Si muove il cadavere elettronico

Successo per i primi esperimenti che consentono agli studenti di mettere le mani su un defunto virtuale. Dona conoscenza nei minimi dettagli senza i contro di un... corpo


Little Rock (USA) – Aumentano gli isegnanti e gli studenti che negli Stati Uniti hanno avuto la possibilità di “mettere le mani” su un cadavere fatto di bit , realizzato per consentire loro di studiare anatomia e patologia più facilmente di quanto accada oggi.

Viene infatti accolto con molto interesse il progetto di sperimentazione delle tecnologie sviluppate da Visible Productions e sostenute dal Dipartimento di medicina dell’Università dell’Arkansas.

La società, specializzata nella realizzazione di modelli elettronici del corpo umano e non solo, ha realizzato il suo programma di simulazione sfruttando le molte migliaia di scansioni effettuate con diverse tecnologie sul corpo di un condannato a morte del Texas che, prima di essere fatto fuori, ha donato le proprie spoglie all’Università del Colorado.

Il cadavere elettronico , presentato agli insegnanti delle scuole che inizieranno ad adottarlo nei programmi di Scienze, può essere osservato a qualsiasi livello di dettaglio, consentendo di fatto una dissezione fin nei minimi particolari, senza però dover ricorrere al corpo fisico di un defunto per ottenere lo stesso risultato.

La serietà del progetto è testimoniata anche dal fatto che lo sviluppo dell’e-cadavere è finanziato con quasi 100mila dollari dalla National Science Foundation .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • avvelenato scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    - Scritto da: Anonimo


    Sulla durata non saprei..."meno ti dura"

    parliamo di + o - di 100 anni no?

    non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r
    hanno una vita di circa 10 anni, quindi
    credo che pure i dvd abbiamo una durata
    simile o leggermente inferiore (contanto che
    sono anche piu delicati dei cd visto che
    sono scritti in maniera molto piu fitta e
    precisa del cd)

    se sto dicendo una cavolata smentitemi pure

    alla prossimala maggior parte dei cd e dvd-burner consumer, con dei supporti non di primissima scelta (e pagati per tali) ma neanche di sottosottosottomarca, è già tanto se riesce a far durare un supporto masterizzato per 3 anni dalla data di masterizzazione.io uso solo tdk e verbatim, magari mi lascio andare a "sottomarche" (fujifilm, mica i princo!) in caso di materiale non strettamente importante, come i cd-rw che faccio per l'autoradio (che mi durano sì e no un mesetto, masterizzati quando va bene una volta al giorno).ovviamente poi dipende da masterizzatore a masterizzatore: quelli che come me han fatto la capperata di affidarsi a traxxdata -ignorante che fui!- possono ben sperare poco, mentre i fortunati possessori di plextor e yamaha possono veramente contare su una durata molto alta del supporto, utilizzando supporti di marca ovviamente!ti dico, ho da 10anni un cd-gold traxxdata (quindi non la marca più rinomata), l'ho tenuto sempre fuori dalla custodia, è parecchio graffiato, eppure si legge ancora alla perfezione. Solo che qualcuno ha sparso la voce che i cdr gold non erano più affidabili di quelli col dye blu o verde, e quindi sono spariti.E non so se nel mercato dei dvd vergini questi siano mai apparsi. Comunque, diciamocelo, il mercato dei dvd vergini è fatto soprattutto di gente che si scambia i filmini pirata, e quindi male che vada e si danneggi un dvd, te lo fai ripassare dall'amico e te lo rifai.Chi ha davvero bisogno di muovere i giga di dati con un supporto, non ha paura di spendere 5 o anche 10euro a supporto, magari usando il formato dvd-ram (che non capisco perché non sia supportato almeno in lettura da tutti i lettori.... mah : )
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    - Scritto da: Anonimo
    ciao,

    credo che la durata dei CD-R in alcuni casi
    sia garantita "a vita"
    ovviamente se non vengono usati come
    sottobicchieri o pattine o occhiali da sole
    (un cd-r esposto dirattamente al sole anche
    per 10 min si deteriora anche del 90%)

    Io ho sempre saputo 100 anni...credo valga
    anche per i DVD.

    Non ho mai avuto problemi nemmeno con CD di
    oltr 6 anni...ovviamente lacuni lettori
    faticano...ma non è un problema di
    durata.Attenzione a non confondere i CD "stampati" con quelli masterizzati. Per questi ultimi si parlava di 20 anni (mai di 100 !) ma la qualità dei supporti negli ultimi anni è molto peggiorata per cui non so quanto sia affidabile prendere ad esempio CD masterizzati nel 2000 o nel 1999. Attivissimo, in un suo (ottimo) articolo cita prove che parlano di una durata di due anni:http://www.apogeonline.com/webzine/2003/12/11/01/200312110101Francamento penso che sia la casitica più pessimista, ma non pensate che i CD-R o DVD-R abbiano una grande durata.Considerate poi che scrivere a 4x oppure a 16x può essere molto differente sotto il profilo della durata del supporto.SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    o meglio esiste ma non è ancora in commericio o no? io non l'ho trovato...nemmeno sul sito NEC.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    a 20 euro non vale la pena sicuramente.So che Traxdata li lancia tra poco...sembra costeranno il doppio quindi dovrebbero essere sui 5/7 euro.Il nec di cui parli non mi risulta esistere so che il NEC ND 2500A (circa 90 euro) attraverso un aggiornamento di firmware ufficiale è in grado di scrivere i +R DL.
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    beh credo dipenda da te e dai tuoi lettori.io ho cd molto + vecchi anche su supporti non di marca e funzionano benissimo.Tutti i problemi di lettura che ho avuto sono dovuti al lettore stesso (polvere, laser etc..)
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    ciao,credo che la durata dei CD-R in alcuni casi sia garantita "a vita"ovviamente se non vengono usati come sottobicchieri o pattine o occhiali da sole (un cd-r esposto dirattamente al sole anche per 10 min si deteriora anche del 90%)Io ho sempre saputo 100 anni...credo valga anche per i DVD.Non ho mai avuto problemi nemmeno con CD di oltr 6 anni...ovviamente lacuni lettori faticano...ma non è un problema di durata.
  • carobeppe scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    - Scritto da: Anonimo


    Sulla durata non saprei..."meno ti dura"

    parliamo di + o - di 100 anni no?

    non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r
    hanno una vita di circa 10 anni, quindi
    credo che pure i dvd abbiamo una durata
    simile o leggermente inferiore (contanto che
    sono anche piu delicati dei cd visto che
    sono scritti in maniera molto piu fitta e
    precisa del cd)

    se sto dicendo una cavolata smentitemi pure

    alla prossimaMagari i CD-R durassero 10 anni! io i primi CD masterizzati che ho fatto (ti parlo di giugno 2000) cominciano già a leggersi male...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    - Scritto da: Anonimo
    Ormai tali DVD dual layer sono una
    realtà (LG a 129 euro, Sony a
    149....non male come prezzi). Nessuno sa
    quanto costi al momento un DVD R dual layer?Non ricordo dove li avevo trovati, cmq i supporti DL attualmente sono prodotti solo da Verbatim e costano 20 euro l'uno... anche su cdrfreaks mi pare che non avessero fatto test per l'elevato costo dei supporti.Cmq c'è anche il master. nec 2510A Dual layer che costa 90?, peccato che un pacco di supporti costi più del masterizzatore
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    Sì, le versioni OEM partono da 110 euro (Sony, Lite On).www.eprice.ithttp://forum.hwupgrade.it/showthread.php?threadid=689723&goto=newposthttp://forum.hwupgrade.it/showthread.php?s=&postid=4882208Ciao,Andrea
  • Anonimo scrive:
    Re: Io mi chiedo...
    Ciao!sono abbastanza concoredePerà se ci pensi masterizzare un dvd a 2x significa circa 40 min.... a 16 5 min... come hai detto tu è + comodo no?Certo chi ha gia un master a 4/8 x può benissimo fare a meno del 16x.Sulla durata non saprei..."meno ti dura" parliamo di + o - di 100 anni no?...anche se masterizzi a 16 e ti dura 80 non importa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi chiedo...

      Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
      parliamo di + o - di 100 anni no?non vorrei dire eresie pero' so che i cd-r hanno una vita di circa 10 anni, quindi credo che pure i dvd abbiamo una durata simile o leggermente inferiore (contanto che sono anche piu delicati dei cd visto che sono scritti in maniera molto piu fitta e precisa del cd)se sto dicendo una cavolata smentitemi pure alla prossima
    • Anonimo scrive:
      Re: Io mi chiedo...
      - Scritto da: Anonimo
      Ciao!

      sono abbastanza concorede

      Perà se ci pensi masterizzare un dvd
      a 2x significa circa 40 min.... a 16 5
      min... come hai detto tu è + comodo
      no?
      Certo chi ha gia un master a 4/8 x
      può benissimo fare a meno del 16x.

      Sulla durata non saprei..."meno ti dura"
      parliamo di + o - di 100 anni no?...anche se
      masterizzi a 16 e ti dura 80 non importa.
      Non vorrei deluderti, ma un supporto masterizzato può durare - in media - 4-5 anni; se il supporto è di scarsa qualità e/o viene scritto ad alta velocità questa durata cala pericolosamente. SalutiProspero
  • Anonimo scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    ci sono moltissimi produttori ed alcune marche di supporti vergini sono infallibili (come TDK).Comunque credo che masterizzare un DVD in 20/10 minuti o in 5 non cambi la vita... + o -...nel senso che è difficile pensare che chi ha già un 4x o un 8x passi al 16. Più facile che passi ai nuovi dual layer da 8,5 Gb.Ormai tali DVD dual layer sono una realtà (LG a 129 euro, Sony a 149....non male come prezzi). Nessuno sa quanto costi al momento un DVD R dual layer?
  • Luca69 scrive:
    Re: Ok, ma deve funzionare
    Bhe che dire brava philips! Sicuramente chi oggi vuole acquistare un masterizzatore DVD pensa a questo modello che in futuro garantisce velocitá :-) Ci vorrá tempo, ma i supporti 16x arriveranno.
  • Anonimo scrive:
    Ok, ma deve funzionare
    Se i master li fa philips e i supporti pure i dvd prodotti con questi sistemi a 16X devono andare perfettamente, se no al prezzo proposto di 180 euro se li tengano. Non immagino neanche a quanto li venderanno poi i supporti 16X philips essendo i primi ad uscire.Non deve andare a finire che uno deve cercarsi (provandoli) i supporti ideali per l'accoppiata master-supporto-lettore da tavolo. Perchè finora è stato così più o meno.Anche perchè convincermi a cambiare il mio master-supporti-lettore da tavolo che ho onerosamente messo a punto con varie prove non sarà semplice, se non con una alternativa valida e certificata. Stiamo a vedere che succede. Ora è presto per dare giudizi, aspettiamo di avere sotto mano dati reali e non notizie di anticipazioni.
Chiudi i commenti