Sicurezza IT, le contraddizioni degli USA

Continua la discussione sull'esportazione di tecnologie per la sicurezza fuori dagli States, con le autorità che propongono FAQ poco risolutive e la Marina che parla di "arruolare" le vulnerabilità nei software più popolari

Roma – Il Bureau of Industry and Security (BIS) del Dipartimento del Commercio USA ha rilasciato delle FAQ sulla proposta di modifica dell’accordo di Wassenaar, elenco di prodotti e tecnologie informatiche a cui viene imposta una serie di limitazioni all’esportazione fuori dagli States: piuttosto che chiarire le cose, però, solleva nuovi dubbi.

Gli attivisti di Electronic Frontier Foundation (EFF) sottolineano infatti come, mentre le tecnologie di pubblico dominio per la “ricerca scientifica di base” sembrano esentate dai limiti alle esportazioni, altrove si parla dell’obbligo, per i produttori di dette tecnologie, di fornire il codice sorgente alle autorità per un controllo.

Altrettanto preoccupante è poi il rischio che il nuovo elenco e le nuove norme Wassenaar pongano limiti eccessivi ai “professionisti” della caccia ai bug, un settore che ha già i suoi problemi e per cui le falle più pregiate (e pericolose) finiscono per garantire introiti superiori ai loro scopritori: il possibile obbligo di passare per il Dipartimento del Commercio , o addirittura di chiedere una licenza alle autorità USA, renderebbe problematici l’attività del “bug hunting” e i rapporti con le aziende IT statunitensi.

Le autorità americane sembrano avere l’intenzione di complicare la sicurezza informatica per come la conosciamo oggi, ma alla Marina si sono inventati una “chiamata alle armi” per richiedere accesso alle vulnerabilità nei software commerciali popolari come quelli di Microsoft, Adobe e Apple: la pagina messa online è stata rimossa, mentre la EFF dice di volerci vedere chiaro con una richiesta di trasparenza sulle attività del governo sulla base del Freedom of Information Act.

Alfonso Maruccia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • zxe scrive:
    mi sta bene
    E' un bel calcio in faccia ai furbi del cloud d' oltre oceano.
  • prova123 scrive:
    Gli unici accordi che stipula l'europa
    riguardano le banche, su questi sono sempre tutti d'accordo.Tutti gli altri argomenti privacy, roaming, immigrazione, etc. non c'è mai accordo e dopo un pò nella migliore delle ipotesi viene detto che non sono una priorità.Se il problema riguarda la germania si chiama tutti all'appello, se il problema riguarda la francia si chiama tutti all'appello, se il problema riguarda tutti gli altri se lo devono risolvere da soli.L'europa non esiste.
    • tvdxg scrive:
      Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
      Scommetto che sei inc....to perchè grazie alle leggie europee adesso abbiamo una legge anti corruzione (anche se Renzi e il resto della casta si stanno muovendo per neutralizzarla).
      • prova123 scrive:
        Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
        Purtroppo questa legge anti corruzione è una legge comunque farlocca. Il distinguere tra corruzione e concussione è quello che di più stupido si possa fare ed è irrisolvibile, è solo una distinzione per poi aggiustare le cose all'italiana maniera. Alla fine c'è stato qualcuno che ha dato del denaro ed un altro l'ha preso, quindi questo distinzione non ha alcun senso e sono colpevoli allo stesso modo.
        • dtcthtv scrive:
          Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
          La legge anticorruzione è stata annacquata dai nostri parlamentari.Nonostante tutti i tuoi sproloqui dall'europa vengono leggi molto migliori di quelle che vengono dal nostro parlamento.
      • ninnoli portafortu na scrive:
        Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
        L'europa delle banche e dell'euro e' stata un freno tremendo per il suo sviluppo era l'ultima cosa da fare ma chissa' perche' e' arrivata per prima.Anche l'america divisa in 50 stati era stato ipotizzato un aumento delle divise monetarie al propio interno per creare un sistema piu' omogeneo e piu' equilibrato al propio interno ma anche altre grandi paesi ne avrebbero bisogno come Cina e Russia.Un decentramento dei poteri puo' solo fare bene a tutti.
        • dtcthtv scrive:
          Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
          gli unici a chiedere un decentramneto in questi anni sono stati quelli della casta che volevano essere liberi di fare tutte le XXXXXte possibili.Con questa classe politica che ci ritroviamo l'europa è l'unica difesa dal saccheggio continuo che abbiamo.
          • prova123 scrive:
            Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
            l'europa è il nuovo strumento della casta.
          • silvan scrive:
            Re: Gli unici accordi che stipula l'europa
            Purtroppo finora con le leggi europee abbiamo avuto solo complicazioni e stagnazione dell'economia e del lavoro italiano.
Chiudi i commenti