Siemens fuori dai cellulari

Li gira a BenQ, che potrà utilizzare a lungo il marchio del colosso tedesco e le sue tecnologie. Siemens continuerà comunque ad appoggiare le attività del nuovo partner


Londra – Ha sollevato grande attenzione la conferma da parte di Siemens dei rumors che da tempo circolavano sulla stampa specializzata: a caccia di un partner a cui cedere le proprie attività nel settore della telefonia mobile, Siemens ha trovato la soluzione in BenQ .

Il produttore taiwanese non solo potrà sfruttare una partnership che la proietta sia nel mondo dei telefonini che in quello dei cordless, dove Siemens è leader, ma anche il marchio stesso del colosso germanico, che potrà utilizzare per 18 mesi e che, per cinque anni dopo quella scadenza, potrà comunque sfruttare per presentare cellulari “co-branded” BenQ-Siemens. Il marchio è cosa essenziale: Siemens non solo è considerato oggi il quinto produttore di cellulari ma il suo marchio è considerato il 39esimo più noto nelle classifiche internazionali di popolarità dei brand industriali.

Siemens ha confermato che BenQ rileverà le due unità produttive dell’azienda, quella tedesca di Kamp-Lintfort e quella brasiliana di Manaus. I suoi diretti concorrenti saranno di certo LG e Sony-Ericsson che BenQ potrà sfidare sfruttando l’importante rete di vendita Siemens, un grosso portfolio di tecnologie e brevetti, nonché i suoi dirigenti: tutti i seimila dipendenti Siemens del settore mobile saranno integrati in BenQ che, stando agli accordi, non ha intenzione di trasformare la struttura produttiva.

La scelta dell’azienda tedesca di vendere ad una società asiatica non sorprende gli analisti: da tempo registra perdite nel settore della telefonia mobile attribuite al costante calo dei margini di profitto.

Sul piano tecnico la cessione sarà definita il prossimo ottobre, quando Siemens acquisterà 50 milioni di euro in titoli BenQ e con 250 milioni di euro contribuirà a sostenere le attività nel comparto mobile del suo nuovo partner.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    John Siracusa mourns the Power PC
    Interessante articolo di John Siracusa di arstechnicahttp://arstechnica.com/columns/mac/mac-20050607.ars/1
  • Anonimo scrive:
    Basta fare la guerra!
    Magari se alcuni di quelli che adesso si scannano tra PC e MAC, dal vivo probabilmente diventerebbero amici, con la comune passione per la tecnologia, il mondo è bello perchè è vario, Win,Mac,Linux ognuno a pregi e difetti, usandoli tutti e imparando ci si arrichisce, vi chiedo solo di essere più calmi e riflessivi, alla fine quello che conta è la passione per l'informatica.Saluti
  • Anonimo scrive:
    A cavallo della lumachina!
    Io personalmente mi sono salvato l'immaginetta del pentium snail sul desktop!Che rosico che devono avere molti manager e pubblicitari di Apple, 7 anni fa facevano una campagna che denigrava il core del P2 rispetto ai PPC... oggi abbracciamo il P-M, che è un core P3 con qualche aggiunta e un bel po di ottimizzazioni per il risparmio energetico, che a sua volta è... UN P2 con l'aggiunta delle sse! Tutto qui!Dopo 7 anni sono saltati a cavallo della lumachina!
    • Anonimo scrive:
      Re: A cavallo della lumachina!
      Veramente i prossimi intel sono un pò diversi dalla lumachina, e all'epoca era una lumacona!!Hasta el Cray
      • Anonimo scrive:
        Re: A cavallo della lumachina!

        Veramente i prossimi intel sono un pò diversi
        dalla lumachina, e all'epoca era una lumacona!!
        Hasta el CraySono lo sviluppo del core del p2.Saranno multicore, avranno le nuove istruzioni mimd e simd, le nuove a 64 bit ecc ecc ecc, grazie al fuocherello acceso da AMD alle chiappette di Intel che ha nome di concorrenza.Ma anche se con gustosi contorni saranno basati sempre sul famoso core-lumachina del p2, confermando, questo è il punto interessante, la bontà di quel progetto tanto deriso all'epoca dai markettari del ppc, le sue potenzialità di sopravvivenza, di essere ancora interessante ed in piena evoluzione a 7 anni dalla nascita, avendo sempre mantenuto una buona compatiblità con se stesso (il che significa facilità di programmazione per i compliatori/ottimizzatori) e mostrando dati alla mano di essere enormemente cresciuto in prestazioni tanto da sopravvivere, in questo segmento di mercato, a progetti ben più giovani ed ambiziosi come il netburst o il ppc.Se poi vogliamo parlare di forza bruta, allor ricordiamoci che oggi viene quasi tutta da unità specifiche come la sk video, quindi il cambio di architettura se consentirà di montare liberamente le ultime sk video senza problemi di firmware e magari di aggiornamento dei drivers sarà un toccasana soprattutto da questo punto di vista.
    • Anonimo scrive:
      Re: A cavallo della lumachina!
      - Scritto da: Anonimo
      Io personalmente mi sono salvato l'immaginetta
      del pentium snail sul desktop!
      Che rosico che devono avere molti manager e
      pubblicitari di Apple, 7 anni fa facevano una
      campagna che denigrava il core del P2 rispetto ai
      PPC... oggi abbracciamo il P-M, che è un core P3
      con qualche aggiunta e un bel po di
      ottimizzazioni per il risparmio energetico, che a
      sua volta è... UN P2 con l'aggiunta delle sse!
      Tutto qui!
      Dopo 7 anni sono saltati a cavallo della
      lumachina!Quindi è da sette anni che ti fai pigliare per il cu*o da Intel con la storia di processori nuovi?Beh, ma allora chi è il più stupido?
      • Anonimo scrive:
        Re: A cavallo della lumachina!
        - Scritto da: Anonimo
        Quindi è da sette anni che ti fai pigliare per il
        cu*o da Intel con la storia di processori nuovi?
        Beh, ma allora chi è il più stupido?e magari pensi anche di dare l'impressione di sapere di cose stai parlando ?P2 -
        P4... ce ne sono di differenze...
        • Anonimo scrive:
          Re: A cavallo della lumachina!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Quindi è da sette anni che ti fai pigliare per
          il

          cu*o da Intel con la storia di processori nuovi?

          Beh, ma allora chi è il più stupido?

          e magari pensi anche di dare l'impressione di
          sapere di cose stai parlando ?
          P2 -
          P4... ce ne sono di differenze...si prima ti facevi cuocere e ora ti cuoce il P4azz
      • Anonimo scrive:
        Re: A cavallo della lumachina!

        Quindi è da sette anni che ti fai pigliare per il
        cu*o da Intel con la storia di processori nuovi?No, infatti ho upgradato solo quando o mi serviva o quando c'erano occasioni particolari. E sono rimasto sulla famiglia p2, non netburst oppure sugli amd.E in ogni caso ci sono stati buoni incrementi di prestazioni, introduzione di novità utili ed interessanti, insomma, la lumachina è andata avanti bene grazie allo stimolo della concorrenza, finalmente sembra che Giobbes abbia metabolizzato il concetto.
        Beh, ma allora chi è il più stupido?è una bella gara, c'è molta concorrenza!
        • Anonimo scrive:
          Re: A cavallo della lumachina!
          - Scritto da: Anonimo

          Quindi è da sette anni che ti fai pigliare per
          il

          cu*o da Intel con la storia di processori nuovi?
          No, infatti ho upgradato solo quando o mi serviva
          o quando c'erano occasioni particolari. E sono
          rimasto sulla famiglia p2, non netburst oppure
          sugli amd.tu..ma tutti quelli che corrodo dietro a qualche mhz in + delle cpu dove li lasci?
          E in ogni caso ci sono stati buoni incrementi di
          prestazioni, introduzione di novità utili ed
          interessanti, insomma, la lumachina è andata
          avanti bene grazie allo stimolo della
          concorrenza, finalmente sembra che Giobbes abbia
          metabolizzato il concetto.
          tutto èandato avanti...solo che ognuno ha i ritmi che ha.

          Beh, ma allora chi è il più stupido?
          è una bella gara, c'è molta concorrenza!
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!

            tu..ma tutti quelli che corrodo dietro a qualche
            mhz in + delle cpu dove li lasci?Insieme a quelli che vogliono l'auto con 100 cavalli in più per andare ai miei stessi limiti di velocità, o che cambiano sk video per un frame in più, o che comprano e compreranno un apple e relative espansioni assolutamente standard sull'applestore (al doppio dei prezzi delle stesse espansioni in un negozio di informatica) "perchè fa figo"...
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo

            tu..ma tutti quelli che corrodo dietro a qualche

            mhz in + delle cpu dove li lasci?
            Insieme a quelli che vogliono l'auto con 100
            cavalli in più per andare ai miei stessi limiti
            di velocità, o che cambiano sk video per un frame
            in più, veroo che comprano e compreranno un apple e
            relative espansioni assolutamente standard
            sull'applestore (al doppio dei prezzi delle
            stesse espansioni in un negozio di informatica)
            "perchè fa figo"...il soltio mito del doppio...a bello non sei obbligato a comprare tutto sull'apple store...anche xke non è rifornito come un negozio di materiale per computer...aggiorna la storiella va
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!

            il soltio mito del doppio...a bello non sei
            obbligato a comprare tutto sull'apple
            store...anche xke non è rifornito come un negozio
            di materiale per computer...aggiorna la storiella
            vaIl mito del doppio fino ad oggi non era controllabile sui mac preconfigurati grazie alle differenze architetturali. Da domani sarà più facile controllarlo.Certo che sullo stesso store acquistavi le stesse cose che potevi trovare in un altro negozio al doppio del prezzo (e questo non è un mito, a questo era riferito il doppio, se poi qualcuno si sente la coda di paglia sui prezzi...). Certo, non eri obbligato a prendere le espansioni sull'applestore... ma avevi appena speso tanti euro per un mac presso lo stesso "fornitore" presso cui gli articoli che potevi confrontare direttamente erano quotati il doppio che in un negozio indipendente... che potevi pensare a riguardo del preconfigurato il cui prezzo reale non potevi confrontare con una concorrenza equivalente?Ba, il doppio è una realtà sull'applestore, sulle linee preconfigurate ora si potrà vedere meglio, spero che non lo sarà.
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo

            il soltio mito del doppio...a bello non sei

            obbligato a comprare tutto sull'apple

            store...anche xke non è rifornito come un
            negozio

            di materiale per computer...aggiorna la
            storiella

            va
            Il mito del doppio fino ad oggi non era
            controllabile sui mac preconfigurati grazie alle
            differenze architetturali. Da domani sarà più
            facile controllarlo.ma non raccontare cose assurde...le uniche cose che costavano di + erano e sono le schede video...sempre che non flashi quelle pc.il resto...periferiche, schede usb, masterizzatori, ram, HD ecc ecc li compri dove ti costano meno...mica sei obbligato ad acquistare all'apple store né ad andare al negozietto + caro o sui siti di vendita online che ti fanno i prezzi + alti.
            Certo che sullo stesso store acquistavi le stesse
            cose che potevi trovare in un altro negozio al
            doppio del prezzo (e questo non è un mito, a
            questo era riferito il doppio, se poi qualcuno si
            sente la coda di paglia sui prezzi...). ah ecco...alora il mito è relativo...non al fatto che per mac costa tutto il doppio...potevi essere chiaro subitoguarda anche per pc trovo negozi o siti che sono molto più cari di altri...per cui mi pare polemica spicciola
            Certo, non eri obbligato a prendere le espansioni
            sull'applestore... ma avevi appena speso tanti
            euro per un mac presso lo stesso "fornitore"
            presso cui gli articoli che potevi confrontare
            direttamente erano quotati il doppio che in un
            negozio indipendente... che potevi pensare a
            riguardo del preconfigurato il cui prezzo reale
            non potevi confrontare con una concorrenza
            equivalente?ma dato che non sei obbligato a prenderli all'applestroe...ti comandi il modello base e il resto lo compri dove costa meno.....mah che problemi per nulla
            Ba, il doppio è una realtà sull'applestore, sulle
            linee preconfigurate ora si potrà vedere meglio,
            spero che non lo sarà.si il doppio è un mito che personaggi come te continuano ad alimentare per nulla
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            I macachi fanno (facevano :D ) ohhh che meraviglia che meraviglia!Ciao, nuovo abbonato x86 macluser!
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo del troll
            - Scritto da: Anonimo
            I macachi fanno (facevano :D ) ohhh che
            meraviglia che meraviglia!
            Ciao, nuovo abbonato x86 macluser!buongiorno solito (troll3)oggi sei monotono come ieri, e l'altro ieri e l'altro giorno ancora20annidifiguremmerd e insisti?
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo del troll
            - Scritto da: Anonimo
            buongiorno solito (troll3)

            oggi sei monotono come ieri, e l'altro ieri e
            l'altro giorno ancora

            20annidifiguremmerd e insisti?lui è un troll, OK.ma tu apri bocca solo per rispondere ai troll con lo stesso reply tutti i giorni...A questo punto registrati col nick "FIGUREMMERD" e siamo pari ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo del troll
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            buongiorno solito (troll3)



            oggi sei monotono come ieri, e l'altro ieri e

            l'altro giorno ancora



            20annidifiguremmerd e insisti?

            lui è un troll, OK.
            ma tu apri bocca solo per rispondere ai troll con
            lo stesso reply tutti i giorni...
            A questo punto registrati col nick "FIGUREMMERD"
            e siamo pari ;)io ho portato argomenti prima...lui e tu noléui 20annidifiguremmerdtu 20annidipostadminchiam come questo?tu hai il nick "rispondoakezz.com"?
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo del troll
            anche se non ha molto senso...PLONK
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo del troll
            - Scritto da: Anonimo
            anche se non ha molto senso...

            PLONKFLOP....tutto non ha senso..a partireda te...PLOF
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            I macachi fanno (facevano :D ) ohhh che
            meraviglia che meraviglia!
            Ciao, nuovo abbonato x86 macluser!contro argomentazione pregnante....si vede che le sai tutte tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            contro argomentazione pregnante....si vede che le
            sai tutte tu.che c'entra l'argomentazione ?era volutamente provocatorio, scemo tu a rispondere.anche se un po sono d'accordo con lui :D
    • Anonimo scrive:
      Re: A cavallo della lumachina!
      L'hai detto tu stesso: 7 anni fa......inutile ricordare che 7 anni sono un'infinità in campo informatico:-7 anni separano la prima versione di Win95 da WinXP-7 anni fa usciva il primo iMac e MacOSX era ancora lontano (e ancora non si sapeva se sarebbe stato MacOSX o Copland o Rhapsody o altro ancora)-7 anni fa il PPC si mangiava ogni processore x86 come niente, ed Apple lo offriva sulle sue macchine in quanto era il meglio disponibile.Oggi il meglio è rappresentato dal PPC-G5 ma Apple sa che non può utilizzarlo ovunque e sa che il suo ritmo di sviluppo è troppo lento per reggere ancora molto. Non potendo rimpiazzare i G4 con i G5, li rimpiazzerà con i processori intel; poi quando anche i G5 saranno inferiori ai Pentium, la transizione verrà completata (data prevista: un non meglio precisato momento del 2007). A transizione terminata, non escludo che possa valutare anche altre alternative x86 (vedi AMD) anche se nel settore dei portatili, che è quello che più preme ad Apple in questo momento, attualmente la scelta migliore è comunque intel.Risultato: Apple offre sempre e comunque il miglior processore sul mercato ai propri utenti.Bye
      • Anonimo scrive:
        Re: A cavallo della lumachina!

        Risultato: Apple offre sempre e comunque il
        miglior processore sul mercato ai propri utenti.No, te lo racconta solo7 anni fa:- il core P2 era un degnissimo concorrente del ppc in quanto a prestazioni pure, i bench di apple erano di parte e parziali, inoltre già ben prima di allora non era la forza bruta, che già da 10 anni prima si otteneva con dsp, coprocessori, schede dedicate come quelle video ecc...- la bontà del core p2 e la concorrenza interna del mondo x86 ne garantivano un migliore e continuo sviluppo, i ppc erano una scelta di nicchia per non avere concorrenza, il che ha significato addormentamento dello sviluppo.
        • Anonimo scrive:
          Re: A cavallo della lumachina!
          - Scritto da: Anonimo

          Risultato: Apple offre sempre e comunque il

          miglior processore sul mercato ai propri utenti.
          No, te lo racconta solo
          [...]No, sei tu che parti troppo tardi.Il primo Pentium è del 93/94 e nel 94 uscì il primo PowerPC (il 601) che era nettamente superiore.Anche ammesso che il Pentium 2 (1997?) fosse stato di pari potenza, sarebbe stato insensato per Apple cambiare nuovamente piattaforma a soli 3 anni di distanza dal passaggio a PPC, senza considerare tutti i progetti per il 603, il 604 e le successive generazioni che (attraverso G3 e G4) hanno portato fino al G5, processore eccellente il cui unico difetto è quello di essersi "fermato" nello sviluppo.Benckmark truccati? Tutta fuffa... ovvio che uno quando fa i benckmark si mette nelle condizioni migliori per dare risalto ai propri pregi, ma questo non significa che fossero truccati.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!

            Anche ammesso che il Pentium 2 (1997?) fosse
            stato di pari potenza, sarebbe stato insensato
            per Apple cambiare nuovamente piattaforma a soli
            3 anni di distanza dal passaggio a PPC, senza
            considerare tutti i progetti per il 603, il 604 e
            le successive generazioni che (attraverso G3 e
            G4) hanno portato fino al G5, processore
            eccellente il cui unico difetto è quello di
            essersi "fermato" nello sviluppo.Dici niente.. il bello della concorrenza è proprio questo: si ferma intel? c'è amd. Si ferma amd? C'è transmeta? fallisce transmeta? ci sono gli x86 cinesi...Insomma, tutti a cercare di andare avanti, non solo come prestazioni brute, ma anche come consumi, dissipazione, litografia, tecnologia sui gate e sui materiali di supporto, virtualizzazione hw e middleware ecc ecc...
            Benckmark truccati? Tutta fuffa... ovvio che uno
            quando fa i benckmark si mette nelle condizioni
            migliori per dare risalto ai propri pregi, ma
            questo non significa che fossero truccati.Mostrare i propri pregi e glissare sui difetti non è barare?In ogni caso la potenza bruta non è tutto e non lo era allora, benchmark da righellari come quelli erano e sono quanto meno non significativi, almeno quanto la pubblicità del p3 "per entrare in internet". Insomma, obrabri pubblicitari da salvare insieme a quell'infelice cartellone della Commodore: "bad news for apple and ibm, commodore 128 is here!"Guarda un po le spec della PS3 e Xbox360, quanta potenza di calcolo viene dalle cpu general purpouse, fossero pure potentissimi g5+una batteria di cell, contro quelle di una scheda video, o confrontale con quelle dei dsp...una cpu deve essere il controllore, la potenza vera e propria oggi la esprime altro, in più ci sono fattori come i bus, le memorie in parallelo, la scalabilità su più cpu (l'unico campo in cui i ppc surclassavano i pentium, peccato che la maggior parte delle macchine apple fossero monoprocessore e solo le poche di alta fascia semplici biprocessori... quando solo con un quad o 8 processore si sarebbe apprezzata questa differenza), l'efficienza dei controller e delle cache ecc ancora più importanti della potenza di calcolo pura e semplice.Ora apple finalmente è in un contesto dove TUTTI questi fattori sono soggetti alla attiva concorrenza di più produttori di cpu e chipset, speriamo non si voglia isolare troppo con firmware proprietari o avrà solo vantaggi marginali da questa ottima mossa!
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            Benckmark truccati? Tutta fuffa... ovvio che uno
            quando fa i benckmark si mette nelle condizioni
            migliori per dare risalto ai propri pregi, ma
            questo non significa che fossero truccati.un cazzo, guarda le performances del G5...nel video va il doppio... poi si scopre che hanno fatto il test comparando FCP SU G5 contro PREMIERE SU PC.come sei il sw non facesse differenza.si sa che FCP è migliore... ma questo test lo fanno passare come potenza del G5, non miglior qualità del codice di FCP rispetto a premiere...HANNO SEMPRE FATTO TEST A CAZZO DI CANE.
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Benckmark truccati? Tutta fuffa... ovvio che uno

            quando fa i benckmark si mette nelle condizioni

            migliori per dare risalto ai propri pregi, ma

            questo non significa che fossero truccati.

            un cazzo, guarda le performances del G5...
            nel video va il doppio... poi si scopre che hanno
            fatto il test comparando FCP SU G5 contro
            PREMIERE SU PC.
            non c^è FCP su PC....e première non è + sviluppato x macxke pensi che amd e intel non fanno i test pro tasca propria...suvvia si serio e non fare polemica spicciola
            come sei il sw non facesse differenza.
            infatti....se usassero premiere su mac che fa + schifo è la stessa cosa..peccato che su mac la referenza è fcp che non esiste su pc
            si sa che FCP è migliore... ma questo test lo
            fanno passare come potenza del G5, non miglior
            qualità del codice di FCP rispetto a premiere...
            il G5 andava meglio di tanti x86 sul mercato quando è uscito....quindi compara quello che è comparabile non cpu che hanno quasi 2 anni di differenza
            HANNO SEMPRE FATTO TEST A CAZZO DI CANE.mah a me pare che vi siano + post su PI fatti così...il tuo ne è un esempio lampante
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            xke pensi che amd e intel non fanno i test pro
            tasca propria...suvvia si serio e non fare
            polemica spicciolaNO.AMD e INTEL vengono benchmarkati da spec e ad oggi è il miglior bench per vedere la potenza bruta (dove i ppc da qualche anno i ppc difettano) ma è il solito righello...oggi una CPU intel e una AMD di pari prestazioni costano più o meno la stessa cifra, mhz a parte.I bench avrebbero senso solo fra un pc generico (amd e intel che sia) e un mac, per valutare NEL COMPLESSO il workflow del SISTEMA in toto...ma se sta gente mi paragona un mac con FCP con un pc con premiere, è un test a cazzo. non cè niente da fare...
            infatti....se usassero premiere su mac che fa +
            schifo è la stessa cosa..peccato che su mac la
            referenza è fcp che non esiste su pcappunto...
            il G5 andava meglio di tanti x86 sul mercato
            quando è uscito....quindi compara quello che è
            comparabile non cpu che hanno quasi 2 anni di
            differenzasi ritorna al solito discorso... peccato che barefeats smentisca apple da sempre...dai su, i test su apple.com fanno tenerezza...

            HANNO SEMPRE FATTO TEST A CAZZO DI CANE.

            mah a me pare che vi siano + post su PI fatti
            così...il tuo ne è un esempio lampante
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            xke pensi che amd e intel non fanno i test pro

            tasca propria...suvvia si serio e non fare

            polemica spicciola

            NO.
            AMD e INTEL vengono benchmarkati da spec e ad
            oggi è il miglior bench per vedere la potenza
            bruta (dove i ppc da qualche anno i ppc
            difettano) ma è il solito righello...
            oggi una CPU intel e una AMD di pari prestazioni
            costano più o meno la stessa cifra, mhz a parte.
            I bench avrebbero senso solo fra un pc generico
            (amd e intel che sia) e un mac, per valutare NEL
            COMPLESSO il workflow del SISTEMA in toto...
            ma se sta gente mi paragona un mac con FCP con un
            pc con premiere, è un test a cazzo. non cè niente
            da fare...
            masuvia che Intel e AMD pilotano i bench come tutti per far apparire meglio della concorrenza i propri prodotti....sono cose lette sulla rete da anni...non usiamo 2 pesi 2 misure suvvi

            infatti....se usassero premiere su mac che fa +

            schifo è la stessa cosa..peccato che su mac la

            referenza è fcp che non esiste su pc

            appunto...
            quale parte di "FCP è il riferimento N1 per il video su mac" non hai capito di quello che ha scritto?se non c^è su win...non c'è.non è che ha + senso comparare premiere che ha stati e qualità di sviluppo diversi su win e X quando poi su mac nessuno o pochi lo usano xke sono passati a FCP.mah

            il G5 andava meglio di tanti x86 sul mercato

            quando è uscito....quindi compara quello che è

            comparabile non cpu che hanno quasi 2 anni di

            differenza

            si ritorna al solito discorso... peccato che
            barefeats smentisca apple da sempre...
            dai su, i test su apple.com fanno tenerezza...
            anche certe uscite poco informate...ma il righello è la specialità tua a quanto pare.


            HANNO SEMPRE FATTO TEST A CAZZO DI CANE.



            mah a me pare che vi siano + post su PI fatti

            così...il tuo ne è un esempio lampantecvd
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            masuvia che Intel e AMD pilotano i bench come
            tutti per far apparire meglio della concorrenza i
            propri prodotti....sono cose lette sulla rete da
            anni...non usiamo 2 pesi 2 misure suvviOgni nuova uscita, intel e amd fanno il bench e lo pubblicano sul sito. è ovvio che il nuovissimo processore di una è più veloce del più recente dell'altra.ma non ho mai visto su amd.com un test tipo amd 2 Ghz 80% più veloce del P4 3 Ghz... come su apple.com in pratica ;)
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            un cazzo, guarda le performances del G5...
            nel video va il doppio... poi si scopre che hanno
            fatto il test comparando FCP SU G5 contro
            PREMIERE SU PC.Se riesci a farmi girare FinalCut su Win o Premiere (ultima versione) su Mac, vinci un "ricco premio"
            come sei il sw non facesse differenza.Il risultato non cambia: un Mac con G5 e FinalCut è la miglior macchina per fare video editing
            si sa che FCP è migliore... ma questo test lo
            fanno passare come potenza del G5, non miglior
            qualità del codice di FCP rispetto a premiere...Veramente di benchmark ce ne sono molti altri, anche su applicazioni scientifiche esistenti per entrame le piattaforme
            HANNO SEMPRE FATTO TEST A CAZZO DI CANE.il problema non è questo: chiunque fa test lo fa per evidenziare i propri pregi (sarebbe stupido il contrario)... è l'utente che dev'essere abbastanza furbo da capire se il risulto di quel test ha senso nell'ottica di quello che andrà a fare lui con quella macchina.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: A cavallo della lumachina!
            - Scritto da: Anonimo
            Se riesci a farmi girare FinalCut su Win o
            Premiere (ultima versione) su Mac, vinci un
            "ricco premio"che risposta idiota.
    • Anonimo scrive:
      Re: A cavallo della lumachina!
      - Scritto da: Anonimo
      Io personalmente mi sono salvato l'immaginetta
      del pentium snail sul desktop!
      Che rosico che devono avere molti manager e
      pubblicitari di Apple, 7 anni fa facevano una
      campagna che denigrava il core del P2 rispetto ai
      PPC... oggi abbracciamo il P-M, che è un core P3
      con qualche aggiunta e un bel po di
      ottimizzazioni per il risparmio energetico, che a
      sua volta è... UN P2 con l'aggiunta delle sse!
      Tutto qui!
      Dopo 7 anni sono saltati a cavallo della
      lumachina!che a sua volta è carta e penna con un po di silicio....mi hanno sempre fatto serridere i sempliciotti.
  • Anonimo scrive:
    E i PowerPC che fine faranno?
    Premettendo che sono un felice utilizzatore di Fedora Core 3 su un Athlon 3000...mi chiedo he fine faranno i "potentissimi" processori PowerPC G5 ??? e chi ha speso cifre folli per un G5 completo???Io penso che qualcuno potrebbe creare un sistema operativo ad hoc per PowerPC e che anzi Linux potrebbe diventare lo standard per i suddetti, dato il passaggio di Apple al "nemico"...e poi certo che per Bill Gates sarebbe una manna fare una versione di Longhorn proprio per il suo vecchio amico-nemico di sempre Steve Jobs...
    • Anonimo scrive:
      Re: E i PowerPC che fine faranno?
      Saranno supportati per diversi anni.Inoltre, pare che i primi Mac ad adottare una cpu Intel saranno quelli di fascia bassa, per poi switchare completamente entro la fine del 2007.Non andare in panico prima di esserti documentato.Bill Gates ci metterà mesi prima di capire che cosa è accaduto...Te lo dico io:1. Sui Mac si potrà installare OSX, Linux e Windows e si presenteranno dunque come computer "totali"2. Le case software, sviluppando per Mac, saranno a un passo dalle release commerciali anche per Linux (finalmente!) ? Mac è infatti BSD3. Smetteranno tutti di flammare sulla questione PPC vs. x86 e si discuterà solo dell'OS, vero cavallo di battaglia della Apple4. Microsoft non farà mai uscire il nuovo OS e si dedicherà solo ai programmi, un ritorno alle origini (Longhorn, un os totalmente nuovo... Prevedo una lunga lista di security patch&update... Le aziende si fideranno o resteranno a XP/200/NT?)5. Leopard farà bellamente girare anche i .exe? Può essere...Dopo l'annuncio, i titoli Apple, Intel e Microsoft hanno perso una buona manciata di punti percentuale. Reazione emotiva, anche se non mi spiego la reazione di Intel. Oggi, a mente più lucida, Apple e Intel hanno riguadagnato e MS ha perso un altro 0,4%. Forse gli investitori hanno capito i pericoli che stanno correndo a Redmond?
      • Anonimo scrive:
        Re: E i PowerPC che fine faranno?
        - Scritto da: Anonimo
        Saranno supportati per diversi anni.Aspetta e spera...La cosa buona e' che un paio di distribuzioni Linux girano su PPC.
        Inoltre, pare che i primi Mac ad adottare una cpu
        Intel saranno quelli di fascia bassa, per poi
        switchare completamente entro la fine del 2007.Queste sono le previsioni...
        Bill Gates ci metterà mesi prima di capire che
        cosa è accaduto...Eggia', infatti il tipo e' notoriamente un ca$$one... Chissa' come mai ha una percentuale di penetrazione nel mercato desktop di circa il 94%? Pure fortuna, suppongo...
        1. Sui Mac si potrà installare OSX, Linux e
        Windows e si presenteranno dunque come computer
        "totali"N.B. l'unico motivo per cui non si potra' installare OSX su un qualsiasi PC e' che (non si sa come) impediranno di farlo.
        2. Le case software, sviluppando per Mac, saranno
        a un passo dalle release commerciali anche per
        Linux (finalmente!) ? Mac è infatti BSDMe lo auguro...
        3. Smetteranno tutti di flammare sulla questione
        PPC vs. x86 e si discuterà solo dell'OS, vero
        cavallo di battaglia della AppleLa Apple vende HW, comunque...
        4. Microsoft non farà mai uscire il nuovo OS e si
        dedicherà solo ai programmi, un ritorno alle
        origini (Longhorn, un os totalmente nuovo...
        Prevedo una lunga lista di security
        patch&update... Le aziende si fideranno o
        resteranno a XP/200/NT?)Sai, quando non sarai piu' in grado di aggiornare XP, ne' di fare nuove installazioni, non avranno mica tanta scelta...
        5. Leopard farà bellamente girare anche i .exe?
        Può essere...Con wine o meccanismo analogo? Il problema e' che, p. es., anche se wine non e' malaccio, per esempio non mi fa girare un applicativo verticale scritto in VB... E allora?
        Forse gli investitori hanno
        capito i pericoli che stanno correndo a Redmond?E' notorio che i mercati finanziari si basano sui maghi e i pendolini... non trarrei particolari conclusioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: E i PowerPC che fine faranno?
          Bello vedere chi costruisce teorie su basi sabbiose perchè ancora nulla è stato definito con chiarezza.- Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Saranno supportati per diversi anni.

          Aspetta e spera...
          La cosa buona e' che un paio di distribuzioni
          Linux girano su PPC.


          Inoltre, pare che i primi Mac ad adottare una
          cpu

          Intel saranno quelli di fascia bassa, per poi

          switchare completamente entro la fine del 2007.

          Queste sono le previsioni...


          Bill Gates ci metterà mesi prima di capire che

          cosa è accaduto...

          Eggia', infatti il tipo e' notoriamente un
          ca$$one... Chissa' come mai ha una percentuale di
          penetrazione nel mercato desktop di circa il 94%?
          Pure fortuna, suppongo...


          1. Sui Mac si potrà installare OSX, Linux e

          Windows e si presenteranno dunque come computer

          "totali"

          N.B. l'unico motivo per cui non si potra'
          installare OSX su un qualsiasi PC e' che (non si
          sa come) impediranno di farlo.


          2. Le case software, sviluppando per Mac,
          saranno

          a un passo dalle release commerciali anche per

          Linux (finalmente!) ? Mac è infatti BSD

          Me lo auguro...


          3. Smetteranno tutti di flammare sulla questione

          PPC vs. x86 e si discuterà solo dell'OS, vero

          cavallo di battaglia della Apple

          La Apple vende HW, comunque...


          4. Microsoft non farà mai uscire il nuovo OS e
          si

          dedicherà solo ai programmi, un ritorno alle

          origini (Longhorn, un os totalmente nuovo...

          Prevedo una lunga lista di security

          patch&update... Le aziende si fideranno o

          resteranno a XP/200/NT?)

          Sai, quando non sarai piu' in grado di aggiornare
          XP, ne' di fare nuove installazioni, non avranno
          mica tanta scelta...


          5. Leopard farà bellamente girare anche i .exe?

          Può essere...

          Con wine o meccanismo analogo? Il problema e'
          che, p. es., anche se wine non e' malaccio, per
          esempio non mi fa girare un applicativo verticale
          scritto in VB... E allora?


          Forse gli investitori hanno

          capito i pericoli che stanno correndo a Redmond?

          E' notorio che i mercati finanziari si basano sui
          maghi e i pendolini... non trarrei particolari
          conclusioni.
        • Anonimo scrive:
          Re: E i PowerPC che fine faranno?
          - Scritto da: Anonimo
          Sai, quando non sarai piu' in grado di aggiornare
          XP, ne' di fare nuove installazioni, non avranno
          mica tanta scelta...Cioè ??
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Sai, quando non sarai piu' in grado di
            aggiornare

            XP, ne' di fare nuove installazioni, non avranno

            mica tanta scelta...

            Cioè ??Cioe', quando sospenderanno il supporto per XP e _impediranno_ l'attivazione... :|
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo
            Cioe', quando sospenderanno il supporto per XP e
            _impediranno_ l'attivazione... :|su macintel intendi ?
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Cioe', quando sospenderanno il supporto per XP e

            _impediranno_ l'attivazione... :|

            su macintel intendi ?Ma leggere i messaggi precedenti prima di fare domande 'sciocchine' e' davvero cosi' difficile? :|
      • Anonimo scrive:
        Re: E i PowerPC che fine faranno?
        - Scritto da: Anonimo
        Bill Gates ci metterà mesi prima di capire che
        cosa è accaduto...Bill Gates è l'unico che ha capito la propria posizione invece...Apple ha creato a Gates un terreno fertile... una macchina per cui vendere windows e un cambiamento che permetterà a MS di spendere la metà nello sviluppare software per i nuovi mac.
        1. Sui Mac si potrà installare OSX, Linux e
        Windows e si presenteranno dunque come computer
        "totali"1: Sul fatto di poter installare windows aspetterei comunicati ufficiali.2: Sul fatto di NON poter installare OSX sui normali PC, aspetterei il parere dei crackers ;)
        2. Le case software, sviluppando per Mac, saranno
        a un passo dalle release commerciali anche per
        Linux (finalmente!) ? Mac è infatti BSDSbagliato.Le softwareHouse che ad oggi sviluppano al 99,9% per windows molto probabilmente sperano in una compatibilità binaria fra OSX e Win... in modo da fare UN SOLO sviluppo in binari Win32/64, questo sarebbe il vero risparmio...e questo se non avverrà in maniera ufficiale, avverrà con l'implementazione di wine in OSX.... (iMHO)
        3. Smetteranno tutti di flammare sulla questione
        PPC vs. x86 e si discuterà solo dell'OS, vero
        cavallo di battaglia della AppleSperiamo...
        4. Microsoft non farà mai uscire il nuovo OS e si
        dedicherà solo ai programmi, un ritorno alle
        origini (Longhorn, un os totalmente nuovo...
        Prevedo una lunga lista di security
        patch&update... Le aziende si fideranno o
        resteranno a XP/200/NT?)Vabè dai questa è una battuta...
        5. Leopard farà bellamente girare anche i .exe?
        Può essere...Risponditi da solo... linux su intel fa girare senza escamoutage i binari win32 ?
        Dopo l'annuncio, i titoli Apple, Intel e
        Microsoft hanno perso una buona manciata di punti
        percentuale. Reazione emotiva, anche se non mi
        spiego la reazione di Intel. Oggi, a mente più
        lucida, Apple e Intel hanno riguadagnato e MS ha
        perso un altro 0,4%. Forse gli investitori hanno
        capito i pericoli che stanno correndo a Redmond?si in 48 ore dalla notizia e soprattutto a due anni dalla realizzazione del progetto ?è un caso... le azioni cambiano di continuo...
        • Anonimo scrive:
          Re: E i PowerPC che fine faranno?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo


          Bill Gates ci metterà mesi prima di capire che

          cosa è accaduto...

          Bill Gates è l'unico che ha capito la propria
          posizione invece...si è insabbiato con lungocorno...
          Apple ha creato a Gates un terreno fertile... una
          macchina per cui vendere windows e un cambiamento
          che permetterà a MS di spendere la metà nello
          sviluppare software per i nuovi mac.
          se compri un macintel con già os x installato..chi te lo fa fare di comprare anche win retail ?

          1. Sui Mac si potrà installare OSX, Linux e

          Windows e si presenteranno dunque come computer

          "totali"

          1: Sul fatto di poter installare windows
          aspetterei comunicati ufficiali.ci sono già stati...forse li hai persi....Schiller a fine KEynote è stato chiarissimo.Apple ufficialmente non impedirà l'installazione di win, ma non la supporterà neppure. Pi^`u chiaro di così.
          2: Sul fatto di NON poter installare OSX sui
          normali PC, aspetterei il parere dei crackers ;)
          azzo tocca aspettare 2 anni per sapere se la retail sarà usabile ovunque

          2. Le case software, sviluppando per Mac,
          saranno

          a un passo dalle release commerciali anche per

          Linux (finalmente!) ? Mac è infatti BSD

          Sbagliato.
          Le softwareHouse che ad oggi sviluppano al 99,9%
          per windows molto probabilmente sperano in una
          compatibilità binaria fra OSX e Win... in modo da
          fare UN SOLO sviluppo in binari Win32/64, questo
          sarebbe il vero risparmio...e quindi questo che ruolo avrebbe nel bloccare quelle sw che vogliano sviluppare anche x lin?
          e questo se non avverrà in maniera ufficiale,
          avverrà con l'implementazione di wine in OSX....
          (iMHO)
          x ora è ancora fumoso l'orizzonte

          3. Smetteranno tutti di flammare sulla questione

          PPC vs. x86 e si discuterà solo dell'OS, vero

          cavallo di battaglia della Apple

          Speriamo...


          4. Microsoft non farà mai uscire il nuovo OS e
          si

          dedicherà solo ai programmi, un ritorno alle

          origini (Longhorn, un os totalmente nuovo...

          Prevedo una lunga lista di security

          patch&update... Le aziende si fideranno o

          resteranno a XP/200/NT?)

          Vabè dai questa è una battuta...
          why not...scenario anche possibile viste le lentezze del cornolungo

          5. Leopard farà bellamente girare anche i .exe?

          Può essere...

          Risponditi da solo... linux su intel fa girare
          senza escamoutage i binari win32 ?
          come intel fa girare sw in codice PPC in modo trasparente e rapido...mai escludere nulla

          Dopo l'annuncio, i titoli Apple, Intel e

          Microsoft hanno perso una buona manciata di
          punti

          percentuale. Reazione emotiva, anche se non mi

          spiego la reazione di Intel. Oggi, a mente più

          lucida, Apple e Intel hanno riguadagnato e MS ha

          perso un altro 0,4%. Forse gli investitori hanno

          capito i pericoli che stanno correndo a Redmond?

          si in 48 ore dalla notizia e soprattutto a due
          anni dalla realizzazione del progetto ?
          è un caso... le azioni cambiano di continuo...normali fluttuazioni...
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo
            se compri un macintel con già os x
            installato..chi te lo fa fare di comprare anche
            win retail ?Mantenere la PERFETTA compatibilità con win ?non dirmi che con un 94% di diffusione, non serve...

            1: Sul fatto di poter installare windows

            aspetterei comunicati ufficiali.

            ci sono già stati...forse li hai
            persi....Schiller a fine KEynote è stato
            chiarissimo.
            Apple ufficialmente non impedirà l'installazione
            di win, ma non la supporterà neppure. Pi^`u
            chiaro di così.era ovvio che intendevo da parte di microsoft...date tutti per scontato che ms lo permetta ?
            azzo tocca aspettare 2 anni per sapere se la
            retail sarà usabile ovunqueGià...
            e quindi questo che ruolo avrebbe nel bloccare
            quelle sw che vogliano sviluppare anche x lin?Probabilmente la gente sceglierà meno linux... purtroppo :(
            why not...scenario anche possibile viste le
            lentezze del cornolungolentezza che sembra colpire un po anche OSX dopo questa novità...chissà quanti si fermeranno di fronte all'acquisto di un mac attuale....
            come intel fa girare sw in codice PPC in modo
            trasparente e rapido...mai escludere nullanono questa è emulazione, e non è rapida perchè non nativa...mi riferivo ai binari nativi.
            normali fluttuazioni...hehehehehe
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            se compri un macintel con già os x

            installato..chi te lo fa fare di comprare anche

            win retail ?

            Mantenere la PERFETTA compatibilità con win ?
            non dirmi che con un 94% di diffusione, non
            serve...
            non vedo dove stia il problema..se hai già avuto un pc o hai conoscenze che hanno win...te lo installi senza problemi...e la compatibilità ce l'hai senza che MS intaschi un cts di dollaro


            1: Sul fatto di poter installare windows


            aspetterei comunicati ufficiali.



            ci sono già stati...forse li hai

            persi....Schiller a fine KEynote è stato

            chiarissimo.

            Apple ufficialmente non impedirà l'installazione

            di win, ma non la supporterà neppure. Pi^`u

            chiaro di così.

            era ovvio che intendevo da parte di microsoft...
            date tutti per scontato che ms lo permetta ?
            e i cracker qui non ce li mettiamo?

            azzo tocca aspettare 2 anni per sapere se la

            retail sarà usabile ovunque

            Già...


            e quindi questo che ruolo avrebbe nel bloccare

            quelle sw che vogliano sviluppare anche x lin?

            Probabilmente la gente sceglierà meno linux...
            purtroppo :(
            difficile da dire

            why not...scenario anche possibile viste le

            lentezze del cornolungo

            lentezza che sembra colpire un po anche OSX dopo
            questa novità...non direi...lo sviluppo continua...ieri è uscita la sec update mensile.non è che xke cambiano cpu che da lunedì tutto si è bloccato eh
            chissà quanti si fermeranno di fronte
            all'acquisto di un mac attuale....
            a chi serve x lavoro (imprese) se ne compra uno oppure lo prende in leasing per 2-3 anni e poi cambia materiale...non mi pare insostenibile come cosa

            come intel fa girare sw in codice PPC in modo

            trasparente e rapido...mai escludere nulla

            nono questa è emulazione, e non è rapida perchè
            non nativa...
            mi riferivo ai binari nativi.
            guarda se è simulazione e non emulazione come classic in os X...gira a velocità normale.

            normali fluttuazioni...

            hehehehehespeculazioni? ;-)
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo
            non vedo dove stia il problema..se hai già avuto
            un pc o hai conoscenze che hanno win...te lo
            installi senza problemi...e la compatibilità ce
            l'hai senza che MS intaschi un cts di dollarola pirateria non è un escamoutage, è un reato.
            non direi...lo sviluppo continua...ieri è uscita
            la sec update mensile.

            non è che xke cambiano cpu che da lunedì tutto si
            è bloccato ehno ma cè già stato quanlche post di gente che dice "e ora che faccio ? aspetto?"
            guarda se è simulazione e non emulazione come
            classic in os X...gira a velocità normale.in tal caso sono d'accordo...
            speculazioni? ;-)bene o male ci sta sempre tutto...
          • Anonimo scrive:
            Re: E i PowerPC che fine faranno?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            non vedo dove stia il problema..se hai già avuto

            un pc o hai conoscenze che hanno win...te lo

            installi senza problemi...e la compatibilità ce

            l'hai senza che MS intaschi un cts di dollaro

            la pirateria non è un escamoutage, è un reato.
            se fosse vero come mai nessuna punizione per le migliaia di copie di win installate in questi anni e che hanno fatto la fortuna di Bill?a volte allora si chiude un okkio...anzi 2 eh

            non direi...lo sviluppo continua...ieri è uscita

            la sec update mensile.



            non è che xke cambiano cpu che da lunedì tutto
            si

            è bloccato eh

            no ma cè già stato quanlche post di gente che
            dice "e ora che faccio ? aspetto?"
            dipende dalle necessità....pare ovvio

            guarda se è simulazione e non emulazione come

            classic in os X...gira a velocità normale.

            in tal caso sono d'accordo...


            speculazioni? ;-)

            bene o male ci sta sempre tutto...
    • Anonimo scrive:
      Re: E i PowerPC che fine faranno?
      - Scritto da: Anonimo
      Premettendo che sono un felice utilizzatore di
      Fedora Core 3 su un Athlon 3000...mi chiedo he
      fine faranno i "potentissimi" processori PowerPC
      G5 ??? e chi ha speso cifre folli per un G5
      completo???Farà la stessa cosa di chi ha speso cifre folli per un Dell...continua ad usarlo fino a quando non decide di pagarlo...o una ditta che l'ha preso in leasing tra 2 anni lo riconsegna
      Io penso che qualcuno potrebbe creare un sistema
      operativo ad hoc per PowerPC e che anzi Linux
      potrebbe diventare lo standard per i suddetti,
      dato il passaggio di Apple al "nemico"...e poi
      certo che per Bill Gates sarebbe una manna fare
      una versione di Longhorn proprio per il suo
      vecchio amico-nemico di sempre Steve Jobs...
  • Anonimo scrive:
    Detto fatto, tutto il sw già pronto...
    Giusto a titolo esemplificativo, per dimostrare la semplicità di "traslazione" e la "disponibilità" delle sw-house:"MAXON announces Cinema4D Universal Binary for Apple 'Macintel' and PowerPC MacsWednesday, June 08, 2005 - 10:20 AM EST"articolo completo su
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa vogliono gli anti-Apple?
    Mi chiedo perchè tutta questa cattiveria contro Apple e gli utenti Apple?Nessuno obbliga nessuno a comprare od usare un Mac, a prescindere dalle sparate degli estremisti Apple e viceversa.Eppure si continua in questo criticare, per cosa per dei computer? bah?Pensate alla salute, andate fuori a ragazze altro che computer.Vi saluto che vado dalla morosa!W la gnocca!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma cosa vogliono gli anti-Apple?
      Concordo, l'unico post intelligente del forum. Ma qui, nell'osteria di Biscardi c'è gente che venderebbe la morosa per una scheda più veloce...
  • Anonimo scrive:
    E perché non l'e600?
    Mi chiedo perché, per i portatili, Apple non abbia scelto il Freescale e600 dual core.Ecco i suoi dati:http://www.freescale.com/webapp/sps/site/overview.jsp?nodeId=018rH3bTdG7249Avrei giurato che le prossime cpu per i Powerbook sarebbero state proprio gli MPC8641D.Che attualmente i PPC siano più performanti degli x86, non è una novità. Basta dare un'occhiata qui:http://top500.org/lists/plists.php?Y=2004&M=11Si prende il valore "Rmax" (i Gigaflop) e lo si divide per il numero di processori impiegati nel cluster. Il risultato è la potenza "bruta" della singola cpu.Ecco la classifica:1. Cray - 11,69 GFlop per cpu2. Nec - 7,00 GFlop per cpu3. PPC 970 G5 - 5,6 GFlop per cpu[e poi, in ordine sparso]Xeon - 4 GFlopItanium - 4,86Opteron - 3,14Vero, verissimo, in ambito scientifico conta soprattutto il calcolo in floating point, l'utilizzo domestico è un'altra cosa, ma in ogni caso, PPC o x86, poco importa. Sulle macchine Apple la differenza la fa il sistema operativo, sul quale si può installare tutto il sw Linux (usando X11 o Xfree86) come server grafico (distribuzione debian, eh... mica cazzetti!). Si va nel terminale, si scrive:apt-get install [nome sw]ed è fatta.E fra poco girerà anche parte del sw per Windows e senza aspettare i Mac x86. Date un'occhiata qua:http://darwine.opendarwin.org/Vogliamo scommettere che in MacOSX 10.5 "Leopard" (cavolo, ma che nomi del menga...), ci sarà questa feature?
    • Anonimo scrive:
      Re: E perché non l'e600?
      - Scritto da: Anonimo
      Che attualmente i PPC siano più performanti degli
      x86, non è una novità. Basta dare un'occhiata
      qui:

      http://top500.org/lists/plists.php?Y=2004&M=114 Barcelona Supercomputer CenterSpain/2004 MareNostrumeServer BladeCenter JS20 (PowerPC970 2.2 GHz), Myrinet / 3564IBM 20530313635 Lawrence Livermore National LaboratoryUnited States/2004 ThunderIntel Itanium2 Tiger4 1.4GHz - Quadrics / 4096California Digital Corporation 1994022938MMMMMHHHHHHH........
      3. PPC 970 G5 - 5,6 GFlop per cpu
      [e poi, in ordine sparso]
      Xeon - 4 GFlop
      Itanium - 4,86
      Opteron - 3,14Come se tutti usassero app scientifici
      Vogliamo scommettere che in MacOSX 10.5 "Leopard"
      (cavolo, ma che nomi del menga...), ci sarà
      questa feature?vogliamo scommettere che prendi wine, lo compili e fai girare gli apps per windows su osx tiger ?peccato per le API... peccato davvero.Tanto fanno SOLO la differenza...
      • Anonimo scrive:
        Re: E perché non l'e600?
        - Scritto da: Anonimo
        vogliamo scommettere che prendi wine, lo compili
        e fai girare gli apps per windows su osx tiger ?
        peccato per le API... peccato davvero.
        Tanto fanno SOLO la differenza...Per la verità Wine implementa una larga parte delle API di windows, tanto che moltissimi applicativi girano problemi. Office e Internet Explorer compresi. Tybor
  • Anonimo scrive:
    Chi ha ragione?
    Gli utenti PC con Win e Linux o gli utenti Apple?Sembra una guerra di ideologie, il mio qua il mio la, ve l'avevo detto, macachi, winzzoz, ecc.Fra poco non ci saranno più di questi problemi, quando l'italia sprofonderà nella crisi più nera della sua storia!Saluti
  • Anonimo scrive:
    era più bello....
    ...Steve Switch Project ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: era più bello....
      - Scritto da: Anonimo
      ...Steve Switch Project ;)....Steve Sinking Project :o
      • Anonimo scrive:
        Re: era più bello....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...Steve Switch Project ;)

        ....Steve Sinking Project :oYTP your trolling post (as usual)
        • Anonimo scrive:
          Re: era più bello....
          - Scritto da: Anonimo
          YTP your trolling post (as usual)io direi che era una semplice battuta...non accettarla significa essere tristi e frustrati...e impara ad usare i termini di slang con criterio, troppo facile dare del troll.
  • acik scrive:
    Be inc.
    Mi ricorda la storia della Be inc, che faceva i propri computer basati su PPC, e con il proprio OS.Si puntava su un OS bello e semplice da utilizzare.Poi il passaggio verso gli x86...L' inizio dei problemi di mancato supporto per le troppe piattaforme esistenti...La Microsoft che decise di schiacciare sul nascere BeOS, che poteva essere un concorrente di Windows...Risultato:Oggi della Be non si ricorda piu' nessuno.
    • LaNberto scrive:
      Re: Be inc.
      non è esatto: Be era nata col fine di vendere alla Apple il BeOS quando lo sviluppo di Copland non procedeva. Sono stati fregati quando la Apple ha comperato next (o viceversa...). A quel punto si sono arrabattati meglio che potevano. Mi ricordo però che sulla BeBox (2PPC 603) andava tutto come un lampo
    • Anonimo scrive:
      Re: Be inc.
      - Scritto da: acik
      Mi ricorda la storia della Be inc, che faceva i
      propri computer basati su PPC, e con il proprio
      OS.
      Si puntava su un OS bello e semplice da
      utilizzare.

      Poi il passaggio verso gli x86...
      L' inizio dei problemi di mancato supporto per le
      troppe piattaforme esistenti...
      La Microsoft che decise di schiacciare sul
      nascere BeOS, che poteva essere un concorrente di
      Windows...

      Risultato:
      Oggi della Be non si ricorda piu' nessuno.Mai esempio fu tanto sbagliato-Be cerca di farsi largo tra i sistemi operativi quando è già tardi, e il mercato è già diviso tra il quasi monopolista MS e le nicchie di Mac e *nix-Apple è sulla scena dell'informatica da sempre, ha già un suo folto gruppo di utenti e sviluppatori, e una grande quantità di sw-Be ha iniziato a produrre una versione di BeOS per x86 quando Apple gli ha chiuso le porte in faccia, cercando di fare diretta concorrenza a MS-Apple non produrrà MacOSX per qualsiasi x86, ma utilizzerà processori intel nelle proprie macchine.La differenza è sottile ma sostanziale: Apple non andrà a fare concorrenza a MS perché il suo sistema girerà solo sulle sue macchine (e contemporaneamente si assicurerà introiti dalla vendita di hw)infine, Be non è affatto caduta nel dimenticatoio...ciao
  • Anonimo scrive:
    sostanzialmente
    IBM aveva promesso processori a 3GHz, non ha mantenuto e Jobs gliel'ha fatta pagare.Sia dal punto di vista pratico che dell'immagine.I prossimi fornitori sono avvertiti
    • Anonimo scrive:
      Re: sostanzialmente
      - Scritto da: Anonimo
      IBM aveva promesso processori a 3GHz, non ha
      mantenuto e Jobs gliel'ha fatta pagare.
      Sia dal punto di vista pratico che dell'immagine.
      I prossimi fornitori sono avvertitiCavolo! I dirigenti Intel saranno preoccupatissimi...
      • Anonimo scrive:
        Re: sostanzialmente
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        IBM aveva promesso processori a 3GHz, non ha

        mantenuto e Jobs gliel'ha fatta pagare.

        Sia dal punto di vista pratico che
        dell'immagine.

        I prossimi fornitori sono avvertiti

        Cavolo! I dirigenti Intel saranno
        preoccupatissimi...se dopo un anno Apple passa a AMD forse si.
        • Anonimo scrive:
          Re: sostanzialmente
          - Scritto da: Anonimo
          se dopo un anno Apple passa a AMD forse si.inizierà a fare una serie di girotondi clamorosa e la cosa bella è che i PC, che rimarranno a lungo su arch X86, con degli emulatori neanche troppo pesanti faranno girare pure OSX quasi a piena velocità adesso che il codice sarà compilato per la medesima famiglia di cpu ;)Alla fine switcheranno al pc bandone assemblato di gigi er truzzo per poter avere un "mac" sicuro :D
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            Ma pensi che chi a una azienda dove si lavora ascolti tutte le perle che dite qui, bambini il mercato va diversamente da come lo vivete voi, smanettamenti overclock ecc.Quando diventerete grandi vedrete che non é come pensate che sia, per adesso divertitevi con linux, registri di win, schede schedine.Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            qui cè diversa gente che ha bisogno di diventare grande.
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            Hai ragione? mi sono rotto di perdere tempo vado a lavorare!Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            - Scritto da: Anonimo
            Ma pensi che chi a una azienda dove si lavora
            ascolti tutte le perle che dite qui, bambini il
            mercato va diversamente da come lo vivete voi,
            smanettamenti overclock ecc.
            Quando diventerete grandi vedrete che non é come
            pensate che sia, per adesso divertitevi con
            linux, registri di win, schede schedine.
            SalutiHai voglia ... qui c'è gente che "gode" per un pezzo di silicio... e il mio è più lungo del tuo, e il mio papi ha la macchina grossa, gna gna gna ... che pena
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            - Scritto da: Anonimo
            Ma pensi che chi a una azienda dove si lavora
            ascolti tutte le perle che dite qui, bambini il
            mercato va diversamente da come lo vivete voi,
            smanettamenti overclock ecc.
            Quando diventerete grandi vedrete che non é come
            pensate che sia, per adesso divertitevi con
            linux, registri di win, schede schedine.
            SalutiCome va il mercato?Illuminaci, o immenso manager!
          • Anonimo scrive:
            Re: sostanzialmente
            Vi illumino, la macchina viene acquistata dall'incaricato aziendale, che ho non capisce niente o ne sa qualcosa, poi all'impiegato di turno che deve lavorare e portare a casa la pagnotta, non gli frega niente di chip e varie, vuole che funzioni che sia Mac o PC, la maggior parte delle volte bestemmia sul computer, ma non perchè win o mac ma solo perchè vuole andare a casa a riposare stare con la moglie i figli o findazata che sia, e dopo 8 o più ore di lavoro ne ha due palle piene.E' a fine mese i problemi sono altri...Saluti
  • Anonimo scrive:
    Politica suicida
    da un anno e mezzo ho un powerbook g4 e ogni volta che lo accendo godo.il motivo per cui godo non è legato al processore, ma all'ingegnerizzazione della macchina e al sistema operativo.da questo punto di vista non sono previsti cambiamenti.certamente non vedo come, dopo un simile annuncio, qualcuno possa ancora andarsi a comprare un mac basato su processori powerpc.mi aspetto che la apple non venda più nulla per i prossimi due anni.è inoltre ipotizzabile un crollo nei prezzi dei sistemi basati su powerpc. forse riuscirò a portarmi a casa un powermac con doppio g5 per meno di 1000 euro.... così poi posso usarlo come tostapane....comunque vada a finire, francamente la vicenda è stata gestita veramente male e steve jobs ne esce con le ossa rotte: da oggi è un po' più ciarlatano e assai meno guru.
    • Anonimo scrive:
      Re: Politica suicida
      steve jobs le ossa le ha già rotte da un pezzo (e non solo quelle) da quando 1 anno fa aveva promesso G5 a 3Ghz da IBM e dopo un anno ancora nulla, senza contare i portatili che ancora girano col G4...purtroppo il G5 non ha saputo evolversi e non si evolverà più, il G4 è già morto da un pezzo invece...
  • Anonimo scrive:
    Questa non è Coerenza..
    Comunque sia e comunque vada, resta un mutamento decisamente poco digeribile per l'utenza Mac che da anni sostiene la apple. Io continuo a ripetere che al di là delle necessità di processore (più o meno credibili)ci sono quelle delle future implementazioni di sicurezza palladium style, visto che di fatto non si capisce a cosa serva questa folle corsa al ghz, se non a far muovere decentemente giochi 3d mal programmati, conditi con intelligenze artificiali bacate e dementi. Alla apple tale potenza di calcolo può solo servire in ambito professionale e se è anche ovvio, che non può certo rimanere indietro con un mercato orientato velocisticamente, non tiene conto che chi al Mac è affezionato, avrebbe anche accettato un più lento e saggio incremento della velocità, in favore della coerenza. La coerenza è o dovrebbe essere un valore di mercato, anni passati a blasonare i G4 e G5, bruciati in un attimo per allearsi con intel?! Ridicolo.. avessero almeno scelto Amd...Se questo porterà ad una riduzione dei prezzi comunque non comporterà per nulla un aumento delle vendite, anzi... Al limite sarà l'usato a decollare.Un mutamento di tale portata comporta una crisi profonda a livello dirigenziale e secondo me non scontenta neppure tanto microsoft, tutt'altro che preoccupata dal fatto che i sitemi operativi apple girino meglio dei suoi. Ormai le masse ragionano in termini di computer =pc=windows e non sarà certo questa mossa cambiare le cose. Apple cerca di sopravvivere in un mercato in cui la concorrenza è un ricordo lontano ed in cui non sono i sistemi migliori ad emergere ma quelli più convenienti.. Tra i-pod, computer in cubetto, vendita online di musichette, la vecchia mela sempre più bacata avanza nella palude, sui trampoli facendo piroette e salti mortali che come quest'ultimo sono sempre più farsesci e pricolosi pericolosi. A quando la sostituzione della simbolo della mela con quella del clown?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non è Coerenza..
      - Scritto da: Anonimo
      Comunque sia e comunque vada, resta un mutamento
      decisamente poco digeribile per l'utenza Mac che
      da anni sostiene la apple. Io continuo a
      ripetere che al di là delle necessità di
      processore (più o meno credibili)ci sono quelle
      delle future implementazioni di sicurezza
      palladium style, visto che di fatto non si
      capisce a cosa serva questa folle corsa al ghz,
      se non a far muovere decentemente giochi 3d mal
      programmati, conditi con intelligenze artificiali
      bacate e dementi. Alla apple tale potenza di
      calcolo può solo servire in ambito professionale
      e se è anche ovvio, che non può certo rimanere
      indietro con un mercato orientato
      velocisticamente, non tiene conto che chi al Mac
      è affezionato, avrebbe anche accettato un più
      lento e saggio incremento della velocità, in
      favore della coerenza. La coerenza è o dovrebbe
      essere un valore di mercato, anni passati a
      blasonare i G4 e G5, bruciati in un attimo per
      allearsi con intel?! Ridicolo.. avessero almeno
      scelto Amd...
      Se questo porterà ad una riduzione dei prezzi
      comunque non comporterà per nulla un aumento
      delle vendite, anzi... Al limite sarà l'usato a
      decollare.
      Un mutamento di tale portata comporta una crisi
      profonda a livello dirigenziale e secondo me non
      scontenta neppure tanto microsoft, tutt'altro che
      preoccupata dal fatto che i sitemi operativi
      apple girino meglio dei suoi. Ormai le masse
      ragionano in termini di computer =pc=windows e
      non sarà certo questa mossa cambiare le cose.
      Apple cerca di sopravvivere in un mercato in cui
      la concorrenza è un ricordo lontano ed in cui non
      sono i sistemi migliori ad emergere ma quelli più
      convenienti.. Tra i-pod, computer in cubetto,
      vendita online di musichette, la vecchia mela
      sempre più bacata avanza nella palude, sui
      trampoli facendo piroette e salti mortali che
      come quest'ultimo sono sempre più farsesci e
      pricolosi pericolosi. A quando la sostituzione
      della simbolo della mela con quella del clown?Quoto tutto, condivido al 100%
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non è Coerenza..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Comunque sia e comunque vada, resta un mutamento

        decisamente poco digeribile per l'utenza Mac che

        da anni sostiene la apple. Io continuo a

        ripetere che al di là delle necessità di

        processore (più o meno credibili)ci sono quelle

        delle future implementazioni di sicurezza

        palladium style, visto che di fatto non si

        capisce a cosa serva questa folle corsa al ghz,

        se non a far muovere decentemente giochi 3d mal

        programmati, conditi con intelligenze
        artificiali

        bacate e dementi. Alla apple tale potenza di

        calcolo può solo servire in ambito professionale

        e se è anche ovvio, che non può certo rimanere

        indietro con un mercato orientato

        velocisticamente, non tiene conto che chi al Mac

        è affezionato, avrebbe anche accettato un più

        lento e saggio incremento della velocità, in

        favore della coerenza. La coerenza è o dovrebbe

        essere un valore di mercato, anni passati a

        blasonare i G4 e G5, bruciati in un attimo per

        allearsi con intel?! Ridicolo.. avessero almeno

        scelto Amd...

        Se questo porterà ad una riduzione dei prezzi

        comunque non comporterà per nulla un aumento

        delle vendite, anzi... Al limite sarà l'usato a

        decollare.

        Un mutamento di tale portata comporta una crisi

        profonda a livello dirigenziale e secondo me non

        scontenta neppure tanto microsoft, tutt'altro
        che

        preoccupata dal fatto che i sitemi operativi

        apple girino meglio dei suoi. Ormai le masse

        ragionano in termini di computer =pc=windows e

        non sarà certo questa mossa cambiare le cose.

        Apple cerca di sopravvivere in un mercato in cui

        la concorrenza è un ricordo lontano ed in cui
        non

        sono i sistemi migliori ad emergere ma quelli
        più

        convenienti.. Tra i-pod, computer in cubetto,

        vendita online di musichette, la vecchia mela

        sempre più bacata avanza nella palude, sui

        trampoli facendo piroette e salti mortali che

        come quest'ultimo sono sempre più farsesci e

        pricolosi pericolosi. A quando la sostituzione

        della simbolo della mela con quella del clown?

        Quoto tutto, condivido al 100%

        sei suo cuggino?
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non è Coerenza..
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Comunque sia e comunque vada, resta un mutamento

        decisamente poco digeribile per l'utenza Mac che

        da anni sostiene la apple. Io continuo a

        ripetere che al di là delle necessità di

        processore (più o meno credibili)ci sono quelle

        delle future implementazioni di sicurezza

        palladium style, visto che di fatto non si

        capisce a cosa serva questa folle corsa al ghz,

        se non a far muovere decentemente giochi 3d mal

        programmati, conditi con intelligenze
        artificiali

        bacate e dementi. Alla apple tale potenza di

        calcolo può solo servire in ambito professionale

        e se è anche ovvio, che non può certo rimanere

        indietro con un mercato orientato

        velocisticamente, non tiene conto che chi al Mac

        è affezionato, avrebbe anche accettato un più

        lento e saggio incremento della velocità, in

        favore della coerenza. La coerenza è o dovrebbe

        essere un valore di mercato, anni passati a

        blasonare i G4 e G5, bruciati in un attimo per

        allearsi con intel?! Ridicolo.. avessero almeno

        scelto Amd...

        Se questo porterà ad una riduzione dei prezzi

        comunque non comporterà per nulla un aumento

        delle vendite, anzi... Al limite sarà l'usato a

        decollare.

        Un mutamento di tale portata comporta una crisi

        profonda a livello dirigenziale e secondo me non

        scontenta neppure tanto microsoft, tutt'altro
        che

        preoccupata dal fatto che i sitemi operativi

        apple girino meglio dei suoi. Ormai le masse

        ragionano in termini di computer =pc=windows e

        non sarà certo questa mossa cambiare le cose.

        Apple cerca di sopravvivere in un mercato in cui

        la concorrenza è un ricordo lontano ed in cui
        non

        sono i sistemi migliori ad emergere ma quelli
        più

        convenienti.. Tra i-pod, computer in cubetto,

        vendita online di musichette, la vecchia mela

        sempre più bacata avanza nella palude, sui

        trampoli facendo piroette e salti mortali che

        come quest'ultimo sono sempre più farsesci e

        pricolosi pericolosi. A quando la sostituzione

        della simbolo della mela con quella del clown?

        Quoto tutto, condivido al 100%Anch'io ti lecco...
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non è Coerenza..
      - Scritto da: Anonimo
      Comunque sia e comunque vada, resta un mutamento
      decisamente poco digeribile per l'utenza Mac che
      da anni sostiene la apple. Io continuo a
      ripetere che al di là delle necessità di
      processore (più o meno credibili)ci sono quelle
      delle future implementazioni di sicurezza
      palladium style, visto che di fatto non si
      capisce a cosa serva questa folle corsa al ghz,
      se non a far muovere decentemente giochi 3d mal
      programmati, conditi con intelligenze artificiali
      bacate e dementi. Alla apple tale potenza di
      calcolo può solo servire in ambito professionale
      e se è anche ovvio, che non può certo rimanere
      indietro con un mercato orientato
      velocisticamente, non tiene conto che chi al Mac
      è affezionato, avrebbe anche accettato un più
      lento e saggio incremento della velocità, in
      favore della coerenza. La coerenza è o dovrebbe
      essere un valore di mercato, anni passati a
      blasonare i G4 e G5, bruciati in un attimo per
      allearsi con intel?! Ridicolo.. avessero almeno
      scelto Amd...
      Se questo porterà ad una riduzione dei prezzi
      comunque non comporterà per nulla un aumento
      delle vendite, anzi... Al limite sarà l'usato a
      decollare.
      Un mutamento di tale portata comporta una crisi
      profonda a livello dirigenziale e secondo me non
      scontenta neppure tanto microsoft, tutt'altro che
      preoccupata dal fatto che i sitemi operativi
      apple girino meglio dei suoi. Ormai le masse
      ragionano in termini di computer =pc=windows e
      non sarà certo questa mossa cambiare le cose.
      Apple cerca di sopravvivere in un mercato in cui
      la concorrenza è un ricordo lontano ed in cui non
      sono i sistemi migliori ad emergere ma quelli più
      convenienti.. Tra i-pod, computer in cubetto,
      vendita online di musichette, la vecchia mela
      sempre più bacata avanza nella palude, sui
      trampoli facendo piroette e salti mortali che
      come quest'ultimo sono sempre più farsesci e
      pricolosi pericolosi. A quando la sostituzione
      della simbolo della mela con quella del clown?copy paste della storiellina del mago otelma e tra qualche anno la tirerò fuori per allientare con ilarità i miei ospiti....mentre il mago otelma continuerà a rimirare il dito invece che la luna
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non è Coerenza..
      Onore al macaco! (apple) No, davvero, tu fai parte della vecchia scuola Mac, quella di cui alla Apple non frega piu' nulla... Ormai sei tornato polvere... :
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non è Coerenza..
        - Scritto da: Anonimo
        Onore al macaco! (apple)

        No, davvero, tu fai parte della vecchia scuola
        Mac, quella di cui alla Apple non frega piu'
        nulla...
        Ormai sei tornato polvere... :tu al contrario suo che saresti? m....
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa non è Coerenza..
      prova a vederla cosi':i prossimi mac potranno far girare:Mac OSX come i PPC (carbon e xcode)Tutte le versioni di Linux per Intele Windows (che preoccupa cosi' tanto a chi vorrebbe switchare)nessun altro computer puo' fare altrettanto
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa non è Coerenza..
        - Scritto da: Anonimo
        prova a vederla cosi':
        i prossimi mac potranno far girare:
        Mac OSX come i PPC (carbon e xcode)
        Tutte le versioni di Linux per Intel
        e Windows (che preoccupa cosi' tanto a chi
        vorrebbe switchare)

        nessun altro computer puo' fare altrettantoAh, geniale proprio.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa non è Coerenza..
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          prova a vederla cosi':

          i prossimi mac potranno far girare:

          Mac OSX come i PPC (carbon e xcode)

          Tutte le versioni di Linux per Intel

          e Windows (che preoccupa cosi' tanto a chi

          vorrebbe switchare)



          nessun altro computer puo' fare altrettanto

          Ah, geniale proprio.Vero? iPod insegna!
  • Anonimo scrive:
    Tutto ma non intel
    piuttosto che intel ci monterie i VIA-Cyrix....ma non potevano prendere gli AMD??!!bedenna
    • Anonimo scrive:
      Re: Tutto ma non intel
      il problema dei mac sono i portatili, il G5 e gli AMD sono potenti ma sono delle stufette. Il pentium M invece andrà benissiomo nei powerbook, ibook e mini mac, rimpiazzando i vecchi G4che poi in futuro si possa usare anche AMD è ampiamente possibile, d'altronde se si è passati da PPC a x86 TUTTO ora è possibile, anche windows su PPC (per la verità c'è già)
      • Anonimo scrive:
        Re: Tutto ma non intel
        questa cosa degli AMD stufetta non mi risulta...anzi. Le ultime versioni del athlon 64 e del turion mostrano come gli equivalenti P4 o PM scaldino anche di + ....senza considerare che a parità di potenza di calcolo devono viaggiare il doppio in termini di GHz....e ciò li fa sudare..
        • Anonimo scrive:
          Re: Tutto ma non intel

          a parità di potenza di calcolo devono viaggiare
          il doppio in termini di GHz....e ciò li fa
          sudare..Non il Pentium-M, ha circa pari frequenza degli amd64 e dissipa da 7 a 25 W. Vedremo cosa saranno capaci di fare gli a64 mobili con quei consumi... speriamo bene per la concorrenza, che come jobbe ci ha evidenziato stavolta, è la chiave dello sviluppo!
  • Anonimo scrive:
    Ma... le differenze architetturali?
    Se non sbaglio I Mac utlizzano già diversi "standard" PC, per dischi, scheda video, memorie ecc., se ora anche la CPU sarà uguale, dove saranno le differenze di architettura? Solo nel BIOS?
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma... le differenze architetturali?
      i mac non hanno il Bios
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma... le differenze architetturali?
        I powerpc della Apple usano OpenFirmware, ma se passano a X86 dovranno ben usare il BIOS o qualcosa di simile.La questione era cosa si inventeranno per renderli incompatibili, visto che le schede grafiche sono uguali, gli hard-disk su Serial ATA e il resto su USB.
    • FDG scrive:
      Re: Ma... le differenze architetturali?
      - Scritto da: Anonimo
      se ora anche la CPU sarà uguale, dove
      saranno le differenze di architettura? Solo nel
      BIOS?Magari neanche quello. Per le macchine usate ora, quelle che verranno distribuite a breve agli sviluppatori, penso che non cambierà granché. Però non penso che perdano un anno di tempo per presentare una macchina che è in pratica un normale PC. Ad esempio, ci sono cose del BIOS che ad Apple non interessano affatto (supporto hardware vecchio). Anzi, ci sarebbe da buttare via il BIOS, non solo per fare i differenti, ma perché è una delle cose peggiori che si porta un PC appresso dagli anni '80.==================================Modificato dall'autore il 08/06/2005 13.33.24
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma... le differenze architetturali?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: Anonimo


        se ora anche la CPU sarà uguale, dove

        saranno le differenze di architettura? Solo nel

        BIOS?

        Magari neanche quello. Per le macchine usate ora,
        quelle che verranno distribuite a breve agli
        sviluppatori, penso che non cambierà granché.
        Però non penso che perdano un anno di tempo per
        presentare una macchina che è in pratica un
        normale PC. Ad esempio, ci sono cose del BIOS che
        ad Apple non interessano affatto (supporto
        hardware vecchio). Anzi, ci sarebbe da buttare
        via il BIOS, non solo per fare i differenti, ma
        perché è una delle cose peggiori che si porta un
        PC appresso dagli anni '80.
        Ho letto sul sito della apple (nella sezione per developer) che non useranno OpenFirmware su Intel.A parte che non so una mazza nè del BIOS nè dell'OpenFirmware... in cosa è da buttare il BIOS?come mai lo giudichi tanto male?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma... le differenze architetturali?

          A parte che non so una mazza nè del BIOS nè
          dell'OpenFirmware... in cosa è da buttare il
          BIOS?
          come mai lo giudichi tanto male?Il BIOS è un softwarino minimale che dice alla macchina come comportarsi almeno fino a che il s.o. non viene caricato, quindi dice perlomeno alla macchina come caricare il s.o.In pratica è il firmware dell'hw fondamentale del pc, cioè alcuni integrati della sk madre, tramite cui è possibile fare andare tutto il resto, detto in parole molto povere.Il difetto dei BIOS in circolazione è dovuto al fatto che deve fare da minimo comune denominatore per una marea di hw e sw (s.o. e firmware) in circolazione, molti dei quali pensati per mantenere una compatibilità col passato e così via di generazione in generazione.Quindi si tratta di un firmware assai poco ricco si funzionalità e soprattutto il cui sviluppo è vincolato da tutta una serie di retrocompatibilità.Alcune case hanno innestato sopra di questo tutta una serie di funzioni più interessanti ma ognuno è andato per la sua strada, quasi sempre, tanto per creare ancora più confusione...In pratica si dovrebbe prima o poi eliminare una serie di vecchie retrocompatibilità non più utili e relativi vincoli e dare uno sviluppo armonico al tutto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma... le differenze architetturali?
        - Scritto da: FDG
        hardware vecchio). Anzi, ci sarebbe da buttare
        via il BIOS, non solo per fare i differenti, ma
        perché è una delle cose peggiori che si porta un
        PC appresso dagli anni '80.perchè ?
  • Anonimo scrive:
    "implementare" i processori intel?
    Aaaaahrgh, vergogna!Dal dizionario online De Mauro (non avevo voglia di prenderne uno cartaceo, ma vi basti)implementare:1 TS filos., sostanziare uno schema astratto, rendere operante un progetto, un piano e sim.2 TS inform., allestire, realizzare un sistema di elaborazione o un programma a partire da un progetto preliminare, attraverso varie fasi intermedie, fino alla sua messa in opera definitiva [quadro 48]Ora, i processori intel sono dei pezzi di plastica, metallo e silicio, quindi non e' possibile "implementarli". I processori si montano!Implementare e' una parola che ha un suono cosi' magnificamente importante, che appena uscita dall'ambito tecnico dell'informatica e' stata subito vitima di ogni abuso da parte di quelli che amano riempirsi la bocca di paroloni (burocrati, soprattutto). Nella mia universita' ho letto, su un volantino dell'azienda comunale trasporti (leggi: autobus), che quest'anno il numero delle corse da e per l'universita' e' stato implementato. Poveretti!
    • Anonimo scrive:
      Re: "implementare" i processori intel?
      la TUA università? Devi essere ricco...:|
      • Anonimo scrive:
        Re: "implementare" i processori intel?
        Ha! Complimenti per la battuta!Invece, mi sono accorto che anche la definizione del De Mauro e' sbagliata. No, non sono pazzo, rifletteteci:1 TS filos., sostanziare uno schema astratto, rendere operante un progetto, un piano e sim.2 TS inform., allestire, realizzare un sistema di elaborazione o un programma a partire da un progetto preliminare, attraverso varie fasi intermedie, fino alla sua messa in opera definitiva [quadro 48]L'accezione 2) parla di "allestire un sistema di elaborazione a partire da un progetto preliminare". Non sono d'accordo. Non si allestisce il sistema di elaborazione a partire da un piano, ma si realizza un piano producendo un sistema di elaborazione. E' il piano il complemento oggetto del verbo, non il sistema. Infatti, si dice "implementare un algoritmo in linguaggio C", ma non si dice "implementare un programma C a partire da un algoritmo". E la dimostrazione del fatto che la definizione ' sbagliata, si ha confrontandola con quella dell'accezione 1), dove si parla di "sostazionare uno schema astratto". Lo schema astratto, e non il sistema prodotto, e' dunque il complemento oggetto del verbo transitivo "implementare".
      • Anonimo scrive:
        Re: "implementare" i processori intel?
        - Scritto da: Anonimo
        la TUA università? Devi essere ricco...:|Piu' di quanto tu possa immaginare. Infatti hola MIA universita'la MIA citta'la MIA regioneil MIO paesee pensa, ho anche degli schiavi:la MIA ragazzaMIO fratelloe tuttii MIEI amiciInoltre ho anche un cervello, cosa che mi pare soprattutto ti faccia difetto.
        • Anonimo scrive:
          Re: "implementare" i processori intel?
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          la TUA università? Devi essere ricco...:|

          Piu' di quanto tu possa immaginare. Infatti ho

          la MIA universita'
          la MIA citta'
          la MIA regione
          il MIO paese

          e pensa, ho anche degli schiavi:

          la MIA ragazza
          MIO fratello
          e tutti
          i MIEI amici

          Inoltre ho anche un cervello, cosa che mi pare
          soprattutto ti faccia difetto.si ma averlo non implica che funziona a dovere (certezza ormai per cui non confermarla ulteriormente)....per cui tieni pure il TUO cervello che a tutti NOI va benissimo il NOSTRO
        • Anonimo scrive:
          Re: "implementare" i processori intel?
          - Scritto da: Anonimo
          e pensa, ho anche degli schiavi:

          la MIA ragazzaOvvio, se non fosse una schiava, chi ti sopporta?
        • Anonimo scrive:
          Re: "implementare" i processori intel?
          Nonostante l'utilizzo che ne fai nel TUO post, mio/mia/miei/mie rimangono - nella loro principale accezione - aggettivi (o pronomi) possessivi, che richiamano quindi il concetto di possesso.La lingua italiana ne tollera l'uso anche al di fuori di questo concetto, ma in tal caso ne scaturisce un'espressione povera ed imprecisa.Infatti, l'università non ti appartiene solo per il fatto che la frequenti, così come la ragazza, la città, gli amici...Anche come filologo non sei molto "ricco": a parte gli imprecisi chiarimenti che hai cercato di fornire, rimane - in chiusura - la caduta di tono provocata da una persona che si fa vanto (impropriamente) della propria cultura.L'unica cosa veramente TUA, quindi, è una saccenza che nessuno ha voluto o richiesto.- Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          la TUA università? Devi essere ricco...:|

          Piu' di quanto tu possa immaginare. Infatti ho

          la MIA universita'
          la MIA citta'
          la MIA regione
          il MIO paese

          e pensa, ho anche degli schiavi:

          la MIA ragazza
          MIO fratello
          e tutti
          i MIEI amici

          Inoltre ho anche un cervello, cosa che mi pare
          soprattutto ti faccia difetto.
    • Anonimo scrive:
      Re: "implementare" i processori intel?
      - Scritto da: Anonimo
      Aaaaahrgh, vergogna!

      Dal dizionario online De Mauro (non avevo voglia
      di prenderne uno cartaceo, ma vi basti)

      implementare:

      1 TS filos., sostanziare uno schema ....Sostanziare ???????
    • Anonimo scrive:
      Re: "implementare" i processori intel?
      - Scritto da: Anonimo
      che amano riempirsi la bocca di paroloni
      (burocrati, soprattutto).Anche tu non scherzi, però...:s
  • Anonimo scrive:
    Ancora???
    ..Ormai è una telenovela da tre giorni... Abbiamo capito!!!! Apple monterà processori x86 Intel e diventerà un pc "di marca" come gli altri, come HP, Dell, Nec etc... resteranno a distinguere le sue macchine solo design e marketing (cioè la fuffa e il nulla) e l'installazione di default di Tiger come s.o con qualche procedura di registrazione e/o vincolo di configurazione x cercare di non farlo piratare su un assemblato PC qualsiasi.... con la strizzatina d'occhio a Windows che si potrà comunque nstallare in complementare..Insomma, una fine della storia decisamente patetica....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora???

      Abbiamo
      capito!!!! Apple monterà processori x86 Intel e
      diventerà un pc "di marca" come gli altriVeramente non hai capito una mazza.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ancora???
        Veramente ha capito perfettamente. Quello che non ha capito una mazza mi pari esser tu che ti sei bevuto le fregnacce post-keynote....
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora???
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente ha capito perfettamente. Quello che non
          ha capito una mazza mi pari esser tu che ti sei
          bevuto le fregnacce post-keynote....scusa... perchè fregnacce?cioè uno deve ritenere le cose dette durante il keynote oro colato perchè ti fa comodo per stuzzicare la comunità mac e poi visto che il post-keynote non ti fa comodo sono fregnacce? spiegaci i motivi, magari hai ragione e non avrò difficolta a dartene.saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora???
      - Scritto da: Anonimo
      ..Ormai è una telenovela da tre giorni... Abbiamo
      capito!!!! Apple monterà processori x86 Intel e
      diventerà un pc "di marca" come gli altri, come
      HP, Dell, Nec etc... resteranno a distinguere le
      sue macchine solo design e marketing (cioè la
      fuffa e il nulla) e l'installazione di default di
      Tiger come s.o con qualche procedura di
      registrazione e/o vincolo di configurazione x
      cercare di non farlo piratare su un assemblato PC
      qualsiasi.... con la strizzatina d'occhio a
      Windows che si potrà comunque nstallare in
      complementare..
      Insomma, una fine della storia decisamente
      patetica....mhhh forse non hai letto bene tutto... e ti capisco... 3 giorni di martellamento tra news e forum di questo livello sono abbastanza difficili da seguire (non per intelligenza... ci mancherebbe.. ma perchè stanca se non ci si appassiona)cerco di spiegare quello che IO ho capito.Apple ha deciso che creerà dei Mac con processore Intel anzichè PPC perchè IBM non è + intenzionata a far progredire il G5.Questi Mac saranno probabilmente dei PC customizzati e con una protezione a livello hw e sw per evitare che OSX venga installato su comuni PC (che poi riescano a garantire ciò è tutto da vedere).Apple ha detto che non ostacolerà l'istallazione di Windows su tali Mac, ma ha anche precisato che non li aiuterà.... rimarrà neutrale... alla fin fine Windows è un software e non possono impedire che qualcuno faccia un programma per le loro macchine (penso).Apple non è solo design e marketing... se tu la vedi così, ti prego spiegami il perchè, sperando che tu abbia avuto modo di provare un loro sistema, altrimenti ti consiglio di trovare qualche amico che ti possa far provare.Di sicuro hanno un design molto forte e un marketing veramente coinvolgente, ma alla fin fine se non c'è la sostanza nessuno è talmente fesso da tenersi della ferraglia che non lo appaga. saluti e buona giornata
    • Anonimo scrive:
      Re: Ancora???
      veramente Apple farà computer come prima ma con provessori pentium invece che G5 e G4.Il tutto rimarrà come prima e cioè OSX girerà solo su macchine Apple ma il vantaggio per gli utenti sarà che chi compraerà macchine Apple potrà far girare anche win senza problemi, quindi perchè comprare assemblat o altre marche???Che poi OSX lo si possa emulare quello si sa da anni, emulatori OS9 e OSX sono sempre esistiti e hanno sempre funzionato da cani
  • The Raptus scrive:
    Perchè non il CELL ?
    Sarebbe stata una scelta più interessante, più "apple stile" e senz'altro interessante!ed impegnativa!Mi dispiace, ma io aspetto ancora di vedere il CELL su qualcosa che non serva solo a giocare ...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non il CELL ?
      Perché il Cell è un processore fatto e finito, che non ha prospettive di crescita o di sviluppo futuri. Il Cell equipagerà le PS3 dal prossimo anno in poi, ma sarà sempre uguale a se stesso finché la PS3 avrà ragione di esistere, dopodiché sparirà nel nulla (o finirà a fare compiti più ingrati).Non si può pensare di utilizzare il Cell per una linea di computer, a meno che non fare un cambio di architettura ogni 5 anni (e in quei 5 anni restare fermi...)
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        - Scritto da: Anonimo
        Perché il Cell è un processore fatto e finito,
        che non ha prospettive di crescita o di sviluppo
        futuri. Il Cell equipagerà le PS3 dal prossimo
        anno in poi, ma sarà sempre uguale a se stesso
        finché la PS3 avrà ragione di esistere, dopodiché
        sparirà nel nulla (o finirà a fare compiti più
        ingrati).
        Non si può pensare di utilizzare il Cell per una
        linea di computer, a meno che non fare un cambio
        di architettura ogni 5 anni (e in quei 5 anni
        restare fermi...)Non e' proprio cosi':- 1) il consorzio Sony/Toshiba/Ibm prevede di continuare a sviluppare Cell per diversi anni.Piuttosto sarebbe corretto dire che lo sviluppo non sara' esclusivamente centrato su un Cell da "computer" e sara prettamente rivolto alle tecnologie di produzione ed integrazione che evoluzioni architetturali.Ci sono Cell per cluster, dispositivi mobile, multimediali, appliance +/- intelligenti ecc... che aspettano ancora di nascere.Le prossime evoluzioni del cell saranno consumi inferiori, frequenze maggiori, bus e numero di core implementati (es. per sistemi embedded saranno ragionevolmente meno di quelli attuali)- 2) --
        CELL NON E' UNA CPU GENERAL PURPOSE
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non il CELL ?
          - Scritto da: Anonimo
          3)
          il PPC di Xbox360 sarebbe stata una cpu adatta
          per il nuovo MAC.Non direttamente, visto che non è un G5, ma un derivato della stessa famiglia.Inoltre ricadiamo nello stesso discorso di prima: il PPC di Xbox360 non è certo un processore destinato ad evolversi: resterà identico a se stesso finché esisterà la Xbox360.IBM ormai si è messa a progettare CPU di questo tipo: potenti, perfezionate e customizzate in base al cliente, ma comunque fini a se stesse. Possibile che in due anni non sia riuscita a sfornare il G5 a 3GHz che aveva promesso per l'estate 2004? Ovvio che poi Apple sceglie un'altra strada...
        • The Raptus scrive:
          Re: Perchè non il CELL ?
          Innanztutto grazie per la risposta,
          3)
          il PPC di Xbox360 sarebbe stata una cpu adatta
          per il nuovo MAC.
          Ma evidentemente gli accordi attuali su questi
          PPC favoriscono Microsoft e non Apple o cmq non
          la rendono una scelta competitiva con una cpu X86
          (Intel oggi, domani chissa'... a produrre x86 non
          e' solo 1 soggetto ! ... e neppure solo 2 :D ).
          Siccome anche questo è fatto da IBM ... ecco il perchè della mia domanda! Certo non può fare un chip custom come quello del 360, ma il cell lo vedo aperto a migliorie future! Insomma: ilprocio si evolve molto bene e apple si è affidata a intel che il mercato lo conosce (infatti nn parla del precotto, ma del centrino!).Ma il cell .. cavolo, ibm s'è lasciata scappare il G5?
      • acik scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        Ehm...... il CELL ha al suo interno un G5.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perchè non il CELL ?

          Ehm...... il CELL ha al suo interno un G5.
          intanto non e' un G5, perche' non ha branch prediction unit ne altivecforse e' un 970e poi quel processore fa da pilota per gli altri 8 che sono dsp general purposema sempre dsp
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        - Scritto da: Anonimo
        Perché il Cell è un processore fatto e finito,
        che non ha prospettive di crescita o di sviluppo
        futuri. Il Cell equipagerà le PS3 dal prossimo
        anno in poi, ma sarà sempre uguale a se stesso
        finché la PS3 avrà ragione di esistere, dopodiché
        sparirà nel nulla (o finirà a fare compiti più
        ingrati).
        Non si può pensare di utilizzare il Cell per una
        linea di computer, a meno che non fare un cambio
        di architettura ogni 5 anni (e in quei 5 anni
        restare fermi...)Visto che ancora non abbiamo visto il Cell all'opera, può darsi che tu abbia ragione... come può darsi di no.Perché progettare un'architettura scalabile ad elevato parallelismo se il processore deve rimanere così com'è e disponibile per una piattaforma sola? Se fosse così, la soluzione adottata per la XBox360 è di gran lunga più logica. Per diretta ammissione dei progettisti il processore è stato studiato per entrare in una vasta gamma di dispositivi, dai televisori ai mainframe... perché non nei PC? Una produzione di massa del processore abbatterebbe notevolmente i costi all'utente finale. Personalmente eviterei di fossilizzarsi sull'idea che la CPU di un PC debba essere unica (anche se multicore) e "general purpose". Un "team" di processori dedicati basati su Cell non potrebbe svolgere la stessa funzione? Non è una novità: il glorioso Amiga si basava su una filosofia di questo tipo, che vede pallidi tentativi di imitazione solo oggi a vent'anni di distanza. E non è stata certo questa filosofia a decretarne il fallimento...
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non il CELL ?
      forse perchè è sclusiva Sony...che fa anche PC
      • The Raptus scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        mi spiace ma sei fuori strada: cell è fatto ache da Toshiba e sarà èpresente un po' dovunque, quasi fosse un microcontroller!
    • FDG scrive:
      Re: Perchè non il CELL ?
      - Scritto da: The Raptus
      Sarebbe stata una scelta più interessante, più
      "apple stile" e senz'altro interessante!Intanto con Cell non ci fai tutto. Poi, ad Apple mancano più che processori desktop, processori per i portatili.
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        e il cell non è portatibilizzabile?...lo infileranno anche nelle TV!!??
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: The Raptus


        Sarebbe stata una scelta più interessante, più

        "apple stile" e senz'altro interessante!

        Intanto con Cell non ci fai tutto.L' insieme minimo di istruzioni deve comprendere:MOV src,dstmuove il contenuto di src in dst, lasciando inalterato srcADD src,dstaddiziona il contenuto di src e dst, ponendo il risultato in dstSUB src,dstsottrae il contenuto di src da dst e pone il risultato in dstCMP src,dstconfronta il contenuto di src e dst e segnala se src è maggiore di dstBGT dst salto condizionato all'indirizzo dst se è verificta la condizione CMPBR dstsalto incondizionatoSe implementa tutte e 6 queste istruzioni allora può calcoare tutto ciò che è Calcolabilehttp://it.wikipedia.org/wiki/Teoria_della_calcolabilt%C3%A0
        • The Raptus scrive:
          Re: Perchè non il CELL ?
          ma secondo te è abbastanza?quello che tu scrivi è un mega-risc!chiedi a chiunque di programmartelo ... vedi cosa ti risponde!per nn parlare dell avelocità: avere istruzione MIMD (tassonomia di Flinn) è ormai obbligatorio in una CPU moderna.... sei fuori strada!
          • Anonimo scrive:
            Re: Perchè non il CELL ?
            - Scritto da: The Raptus
            ma secondo te è abbastanza?
            quello che tu scrivi è un mega-risc!FDG ha detto che non ci puoi fare tutto. Bastano 6 istruzioni per farci tutto quello che stai facendo con l'attuale processore. QUESTO NON SIGNIFICA CHE CELL HA 6 ISTRUZIONI CHIARO?http://www-306.ibm.com/chips/techlib/techlib.nsf/techdocs/E815CC047A60914687256FC000734156/$file/ISSCC-07.4-Cell_SPU.PDF
            per nn parlare dell avelocità: avere istruzione
            MIMD (tassonomia di Flinn) è ormai obbligatorio
            in una CPU moderna.Cell has eight SIMD processing elements and the Powercore, so Cell can also be considered a multiple stream, multiple datastream (MIMD) processor.
            ... sei fuori strada!Vai a giocarci, in autostrada.
          • The Raptus scrive:
            Re: Perchè non il CELL ?
            Ma devi proprio arrabbiarti?Mi pareva (magari a rileggerlo ...) che dicesse che bastano 6 istruzioni, ma così non fai un micro "general purpose". Insomma non parlava di aggiungere SIMD O MIMD, ma che con 6 micro istruzioni "poteva bastare". Forse al CELL, ma non ad un procio NATO per essere un GENERAL PURPOSE.eddai ... che bisogno c'è di offendere?
      • Anonimo scrive:
        Re: Perchè non il CELL ?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: The Raptus


        Sarebbe stata una scelta più interessante, più

        "apple stile" e senz'altro interessante!

        Intanto con Cell non ci fai tuttohttp://images.anandtech.com/reviews/cpu/cell/ppehighlight.jpgThe PPE is a new core unlike any other PowerPC core made by IBM. The PPE is kept simple purposefully, although it has the base functionality of any modern day, general purpose microprocessor. The role of the PPE in Cell is to handle the tasks that any general purpose microprocessor would run; basically, anything that you could run on your Athlon 64 would be run on the PPE.http://www.anandtech.com/cpuchipsets/showdoc.aspx?i=2379&p=3
    • Anonimo scrive:
      Re: Perchè non il CELL ?

      Sarebbe stata una scelta più interessante, più
      "apple stile" e senz'altro interessante!

      ed impegnativa!

      Mi dispiace, ma io aspetto ancora di vedere il
      CELL su qualcosa che non serva solo a giocare ...perche' il cell e' una specie di dspperche' gli manca una branch prediction unitperche' non e' un processore a basso consumoperche' non genera poco caloreperche' significherebbe reingegnerizzare tuttodalla scheda madre, al chipset, al bus etc etc
  • Anonimo scrive:
    I costi delle licenze
    Sara' interessante vedere cosa faranno le Apple e le SW nei confronti degli utenti che hanno speso un pacco di soldi in software.Facendo una spannometrica botta di conti, fra Final Cut Studio, Creative Suite, MS Office ecc. si arriva tranquillamente vicino ai tremila Euro.Cambiare processore implica cambiare anche le applicazioni (si, vabbe', ci sara' pure sto "Rosetta", ma per quanto ben fatto non potra' mai garantire prestazioni comparabili a quelle di un supporto nativo) per cui:1 - chi ha il pauerpicci' se lo tiene MOLTO a lungo2 - il mercato dell'usato potrebbe avere un'impennata3 - non ha senso acquistare ORA un mac (per chi non lo ha) da usare per attivita' professionali (audio/video)4 - c'e' da sperare che le software house si passeranno una mano sulla coscienza e venderanno gli upgrade a un prezzo decente per consentire il cambio di piattaforma.
    • Anonimo scrive:
      Re: I costi delle licenze
      - Scritto da: Anonimo
      Sara' interessante vedere cosa faranno le Apple e
      le SW nei confronti degli utenti che hanno speso
      un pacco di soldi in software.Niente di particolare: la cosa più semplice è ricompilare FAT e fornire un'aggiornamento: lavoro minimo per le sw-house e costo zero per gli utenti... non capisco perché cercare problemi dove non esistono...La situazione non è né più né meno quella che segnò il passaggio tra processori 68k e PPC.
      3 - non ha senso acquistare ORA un mac (per chi
      non lo ha) da usare per attivita' professionali
      (audio/video)Come "non ha senso"?Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC, e sicuramente per i prossimi quattro anni almeno ci sarà sw FAT...Deciditi: prima dici che il problema sarà quello di avere sw Mac-Intel, poi dici che il problema è non ci sarà più sw per Mac-PPC.Almeno una delle due cose è falsa (IMHO entrambe, per quello che ho detto sopra)ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: I costi delle licenze
        - Scritto da: Anonimo
        Niente di particolare: la cosa più semplice è
        ricompilare FAT e fornire un'aggiornamento:
        lavoro minimo per le sw-house e costo zero per
        gli utenti... Ok, se ci sono problemi e per il 'lavoro minimo' la SH mi chiede un... 500 euro, paghi tu?
        non capisco perché cercare problemi
        dove non esistono...Negare l'esistenza di un possibile problema, ti stupira', ma non lo fa sparire...
        La situazione non è né più né meno quella che
        segnò il passaggio tra processori 68k e PPC.Esatto. E come senz'altro ricorderai, problemini ce ne sono stati...

        3 - non ha senso acquistare ORA un mac (per chi

        non lo ha) da usare per attivita' professionali

        (audio/video)

        Come "non ha senso"?
        Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC, e
        sicuramente per i prossimi quattro anni almeno ci
        sarà sw FAT...Ripeto: se sbagli la previsione, rimborsi tu il costo del PPC?
        Deciditi: prima dici che il problema sarà quello
        di avere sw Mac-Intel, poi dici che il problema è
        non ci sarà più sw per Mac-PPC.

        Almeno una delle due cose è falsa (IMHO entrambe,
        per quello che ho detto sopra)No: all'inizio ci sara' poco SW MacIntel nativo, piu' avanti sara' vero il contrario... Tra l'altro, cosa che nessuno ha mai detto ma mi sembra logica: la compilazione FAT raddoppia le dimensioni dell'eseguibile?
        • Anonimo scrive:
          Re: I costi delle licenze

          Tra l'altro, cosa che nessuno ha mai detto ma mi
          sembra logica: la compilazione FAT raddoppia le
          dimensioni dell'eseguibile?si, la raddoppia sul CD di supporto, quando installi il programma ovviamente no!devi essere veramente un programmatore esperto, né?
          • Anonimo scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Anonimo

            Tra l'altro, cosa che nessuno ha mai detto ma mi

            sembra logica: la compilazione FAT raddoppia le

            dimensioni dell'eseguibile?


            si, la raddoppia sul CD di supporto, quando
            installi il programma ovviamente no!

            devi essere veramente un programmatore esperto,
            né?Vero, ma piu' che altro capisco l'italiano.Dal keynote di SJ: 'codice binario "universale" in grado di girare a seconda del chipset utilizzato, sia questo PowerPC che Intel.'. A casa mia, questo significa contenere il codice per entrambi i processori... visto che non credo si parli di Java. :D
          • Stokes scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Anonimo

            Tra l'altro, cosa che nessuno ha mai detto ma mi

            sembra logica: la compilazione FAT raddoppia le

            dimensioni dell'eseguibile?


            si, la raddoppia sul CD di supporto, quando
            installi il programma ovviamente no!
            [Premessa: questa non vuole essere una polemica, sono solo curioso!]Sei davvero sicuro? E di fare lo "stripping" del binario "alieno" chi se ne occupa?Intendo dire: per i programmi che si installano mediante un "installer" la cosa mi sembra piuttosto ovvia, proprio come dici tu... ma per quelli che si installano semplicemente trascinando il file? Non si dovrà agire "a mano" lanciando un comando apposito?Penso ad una cosa un po' come si fa sotto unix per eliminare i dati relativi alle informazioni per il debugging, con il comando "strip".Avete informazioni in merito? Non avendo avuto un mac durante il primo "switch" di processore non ho idea di come venisse gestita la cosa... e sono onestamente curioso!
            devi essere veramente un programmatore esperto,
            né?
          • LaNberto scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Stokes
            Avete informazioni in merito? Non avendo avuto un
            mac durante il primo "switch" di processore non
            ho idea di come venisse gestita la cosa... e sono
            onestamente curioso!Funzionava così: qualcuno generava due eseguibili diversi, e sis installava o copiava solo quello che serviva. tutti i dati non strettamente binari venivano condivisi (risorse, icone etc.).Qualcuno generava applicativi FAT validi per i due processori, generalemente un po' più grandi di un binario semplice.Mi ricordo che uscirono poi programmini che permettevano di eliminare il codice inutile, ma non erano molto usati
          • FDG scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Anonimo
            si, la raddoppia sul CD di supporto, quando
            installi il programma ovviamente no!Non è corretto. Il binario universale è un eseguibile che contiene il codice per più processori. Una applicazione per PPC e x86 contiene entrambi i codici. L'installer non fa selezione del codice, a meno che la software house che fa l'installer non preveda l'installazione di due differenti versioni del software, soluzione a mio avviso inutile. Ovvero, il binario è solo una parte dello spazio occupato su disco e, probabilmente, in molti casi lo spazio occupato aumenterà di poco.
        • Anonimo scrive:
          Re: I costi delle licenze
          - Scritto da: Anonimo

          Niente di particolare: la cosa più semplice è

          ricompilare FAT e fornire un'aggiornamento:

          lavoro minimo per le sw-house e costo zero per

          gli utenti...

          Ok, se ci sono problemi e per il 'lavoro minimo'
          la SH mi chiede un... 500 euro, paghi tu?In molti casi è sufficiente ricompilare, senza alcun lavoro. Nei casi in cui è richiesto un "lavoro minimo" questo lavoro rientra nei normali lavori di aggiornamento del software (hai presente, vero, che di tanto in tanto escono update, patch, ecc...?).

          non capisco perché cercare problemi

          dove non esistono...

          Negare l'esistenza di un possibile problema, ti
          stupira', ma non lo fa sparire...Crearsi problemi dove non ne esistono, ti assicuro, serve solo a generare polemiche.

          La situazione non è né più né meno quella che

          segnò il passaggio tra processori 68k e PPC.

          Esatto. E come senz'altro ricorderai, problemini
          ce ne sono stati...Sinceramente gli unici problemi che ricordo di quel periodo erano quelli legati alla "pessima" versione di OS (MacOS 7.3.2 e simili), e non certo legati al cambio di architettura.


          3 - non ha senso acquistare ORA un mac (per chi


          non lo ha) da usare per attivita' professionali


          (audio/video)



          Come "non ha senso"?

          Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC, e

          sicuramente per i prossimi quattro anni almeno

          ci sarà sw FAT...

          Ripeto: se sbagli la previsione, rimborsi tu il
          costo del PPC?"Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC" non è una previsione, ma un dato di fatto incontestabile.Il fatto che il nuovo sw venga compilato FAT è praticamente scontato in quanto implicito nel compilatore. Senza considerare che realizzare codice only-intel sarebbe controproducente per le stesse sw-house (che, peraltro, già adesso possiedono codice pensato per PPC... perché dovrebbero buttarlo?).L'unico problema che vedo è esattamente opposto a quello che dici tu, ovvero che le ottimizzazioni per x86 potrebbero arrivare più avanti, visto che (ribadisco) "tutto il software esistente ora è per Mac-PPC".Inoltre, se ti serve un Mac adesso, per lavorare adesso, con le applicazioni che ci sono adesso, posso garantirti che le stesse applicazioni che compri (o già possiedi) adesso, funzioneranno anche tra 20 anni sul Mac che compri adesso. Non ci sono "folletti" o "gremlin" che magicamente faranno smettere ti funzionare software attuale non appena usciranno i Mac-intel...

          Deciditi: prima dici che il problema sarà quello

          di avere sw Mac-Intel, poi dici che il problema

          è non ci sarà più sw per Mac-PPC.



          Almeno una delle due cose è falsa (IMHO

          entrambe, per quello che ho detto sopra)

          No: all'inizio ci sara' poco SW MacIntel nativo,[per cui conviene comprare un Mac-PPC]
          piu' avanti sara' vero il contrario... più avanti ci sarà sw FAT...
          Tra l'altro, cosa che nessuno ha mai detto ma mi
          sembra logica: la compilazione FAT raddoppia le
          dimensioni dell'eseguibile?Secondo me quadruplica, perché dovrà tener conto di G4, G5, Pentium e Centrino...Scherzi a parte, sicuramente la dimensione dell'eseguibile sarà maggiore, ma non certo il doppio, e basta "sapere" come sono strutturate gli eseguibili Mac per rendersene conto. Dai un'occhiata alle dimensioni dell'eseguibile di Pages (tanto per fare un esempio) e chiediti come mai è così grosso, e se veramente tutto viene caricato in memoria... ti do un suggerimento: quello che vedi come eseguibile, in realtà è una cartella (un pacchetto) che contiene diverse cose.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Anonimo
            In molti casi è sufficiente ricompilare, senza
            alcun
            lavoro. Nei casi in cui è richiesto un "lavoro
            minimo" questo lavoro rientra nei normali lavori
            di
            aggiornamento del software (hai presente, vero,
            che
            di tanto in tanto escono update, patch, ecc...?).Ammesso che sia a costo (quasi) zero per la SH non implica che non vengano chiesti X euro per l'upgrade.
            Sinceramente gli unici problemi che ricordo di
            quel
            periodo erano quelli legati alla "pessima"
            versione
            di OS (MacOS 7.3.2 e simili), e non certo legati
            al
            cambio di architettura.Io ricordo lamentele per proclami del tipo: "il 68K e' morto, a cosa serve supportarlo ancora, ecc. ecc."...


            Come "non ha senso"?


            Tutto il software esistente ora è per
            Mac-PPC, e


            sicuramente per i prossimi quattro anni almeno


            ci sarà sw FAT...Io invece ipotizzo che dal secondo anno in poi di SW FAT se ne vedra' pochino...
            "Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC"
            non è
            una previsione, ma un dato di fatto
            incontestabile.D'accordo.
            Il fatto che il nuovo sw venga compilato FAT è
            praticamente scontato in quanto implicito nel
            compilatore.Direi proprio di no. Anzi presumo che alcuni SW saranno nativi Intel e basta.
            Senza considerare che realizzare
            codice
            only-intel sarebbe controproducente per le stesse
            sw-house (che, peraltro, già adesso possiedono
            codice pensato per PPC... perché dovrebbero
            buttarlo?).Le architetture sono completamente diverse. In alcuni casi, il costo di supportare entrambe potrebbe essere considerato eccessivo. Inoltre, se il MacInt sara' un successo, l'obsolescenza precoce dei PPC sara' garantita e il supporto svanira' nel nulla...

            No: all'inizio ci sara' poco SW MacIntel nativo,

            [per cui conviene comprare un Mac-PPC]Dipende, se hai un orizzonte di un paio di anni, magari anche si', altrimenti...

            piu' avanti sara' vero il contrario...

            più avanti ci sarà sw FAT...E' una tua supposizione... tutta da confermare.
            ti do
            un suggerimento: quello che vedi come eseguibile,
            in
            realtà è una cartella (un pacchetto) che contiene
            diverse cose.Ah, interessante. Grazie per le info.
          • Anonimo scrive:
            Re: I costi delle licenze
            - Scritto da: Anonimo

            In molti casi è sufficiente ricompilare, senza

            alcun lavoro. Nei casi in cui è richiesto un

            "lavoro minimo" questo lavoro rientra nei normali

            lavori di aggiornamento del software (hai

            presente, vero, che di tanto in tanto escono

            update, patch, ecc...?).

            Ammesso che sia a costo (quasi) zero per la SH
            non implica che non vengano chiesti X euro per
            l'upgrade.Le maggiori sw-house, già adesso, non ti chiedono niente per un cambio licenza WinMacOS, non vedoperché dovrebbero chiedere qualcosa per un aggiornamento MacOS-PPC-
            MacOS-intel o MacOS-PPC-
            MacOS-FAT. Adobe ha mai chiesto qualcosa per i plug-in Altivec o quelli per il doppio processore? Non mi risulta... Ovvio che se la versione FAT viene implementata solo "a partire da" una versione successiva del programma, pagherai l'update, ma lo paghi in quanto acquisti una nuova release, non perché è stato fatto del codice FAT.In ogni caso, vedo molto remota anche questa possibilità: sono quasi sicuro che appena usciranno i primi Mac-intel ci sarà, per esempio, una versione FAT di PhotoshopCS2 pronta e gratuita per chi ha già PhotoshopCS2-PPC. Idem (ovviamente) per tutte le applicazioni Apple.

            Sinceramente gli unici problemi che ricordo di

            quel periodo erano quelli legati alla "pessima"

            versione di OS (MacOS 7.3.2 e simili), e non

            certo legati al cambio di architettura.

            Io ricordo lamentele per proclami del tipo: "il
            68K e' morto, a cosa serve supportarlo ancora,
            ecc. ecc."...La situazione è diversa: 68k-
            PPC era un cambio generazionale, mentre PPC-
            intel è un cambio di architettura. Inoltre lo stesso sistema operativo era differente: con MacOSX, Apple si è preparata praticamente da subito a questo possibile cambio, tant'è che tutti gli strumenti per gli sviluppatori sono già pronti oggi stesso. Su Macity c'è un'interessante intervista, proprio ad uno sviluppatore italiano, in merito a questa scelta di Apple.



            Come "non ha senso"?



            Tutto il software esistente ora è per



            Mac-PPC, e sicuramente per i prossimi quattro



            anni almeno ci sarà sw FAT...

            Io invece ipotizzo che dal secondo anno in poi di
            SW FAT se ne vedra' pochino...Per quale motivo, se non chiedo troppo?

            "Tutto il software esistente ora è per Mac-PPC"

            non è una previsione, ma un dato di fatto

            incontestabile.

            D'accordo.Ah beh... almeno su questo non potrebbe essere diversamente ;)

            Il fatto che il nuovo sw venga compilato FAT è

            praticamente scontato in quanto implicito nel

            compilatore.

            Direi proprio di no. Anzi presumo che alcuni SW
            saranno nativi Intel e basta.Dipende da come scriveranno il software gli sviluppatori. Il compilatore in se può generare codice FAT. Ovviamente se nel codice fai chiamate dirette alle istruzioni del processore (il caso più eclatante che mi viene in mente è Altivec), devi prevedere i due casi, PPC e intel. La parte PPC è già scritta ora, non vedo per quale motivo dovrebbero cancellarla. La parte intel andrà scritta se si vuole ottimizzare, ma ciò non provoca la cancellazione della parte PPC. Se una penalizzazione ci sarà, riguarderà la versione intel, almeno per i sw già esistenti.Aggiungo che molte funzioni potrebbero assumere un livello di astrazione che li renderebbe indipendenti dalla CPU: la stessa ottimizzazione Altivec può diventare di fatto inutile con Core-Image (introdotto in Tiger), e Core-Image è assolutamente indipendente dal processore utilizzato, visto che sposta il lavoro di calcolo grafico sulla GPU.

            Senza considerare che realizzare codice

            only-intel sarebbe controproducente per le stesse

            sw-house (che, peraltro, già adesso possiedono

            codice pensato per PPC... perché dovrebbero

            buttarlo?).

            Le architetture sono completamente diverse.Ma questo è "trasparente" a chi scrive codice... è il compilatore che traduce le linee di codice in istruzioni per il processore; sono esclusi (come dicevo prima) casi di chiamate dirette alle istruzioni del processore ma questo, casomai, dovrebbe penalizzare la versione intel, non quella PPC (che già esiste)
            In alcuni casi, il costo di supportare entrambe
            potrebbe essere considerato eccessivo. Non si tratta di supportare software per due diverse piattaforme scritto in diversi linguaggi per due compilatori: il sistema operativo è lo stesso e il compilatore è lo stesso. Ma se anche fosse come dici tu, per tuttii software già esistenti, la parte PPC è già scritta.
            Inoltre,
            se il MacInt sara' un successo, l'obsolescenza
            precoce dei PPC sara' garantita e il supporto
            svanira' nel nulla...Questo è da vedere: le macchine pro usciranno di scena non prima di due anni a questa parte, e il G5, nonostante tutti i suoi problemi di sviluppo futuro, avrà ancora molto da dire in questo periodo.


            No: all'inizio ci sara' poco SW MacIntel


            nativo,



            [per cui conviene comprare un Mac-PPC]

            Dipende, se hai un orizzonte di un paio di anni,
            magari anche si', altrimenti...Altrimenti cosa?Tra 10 anni la versione di FinalCutHD che ho adesso funzionerà ancora su qualsiasi Mac-PPC comprato da qui al 2007...


            piu' avanti sara' vero il contrario...



            più avanti ci sarà sw FAT...

            E' una tua supposizione... tutta da confermare.Eccerto... ma anche la tua è una supposizione...Solo che la realtà dei fatti ci dice che:a) il software attuale è tutto PPCb) il codice dei sw attuali è già tutto PPCc) il compilatore appena uscito realizza codice FAT

            ti do un suggerimento: quello che vedi come

            eseguibile, in realtà è una cartella (un

            pacchetto) che contiene diverse cose.

            Ah, interessante. Grazie per le info.Ovviamente il "vero" eseguibile è solo una "piccola" parte ;)ciao
    • FDG scrive:
      Re: I costi delle licenze
      - Scritto da: Anonimo
      Cambiare processore implica cambiare anche le
      applicazioni...E perché? Non basta un updater per scaricarsi il binario universale per PPC e x86?Certo, il problema c'è se si utilizza software vecchio. Non so quante software house metteranno a disposizione updater per versioni vecchie del proprio software. Ad esempio, io ho BBEdit 7.1.4, mentre l'ultima versione di BBEdit è la 8.2. Non so se BareBones rilascerà mai un updater per versioni di BBEdit differenti dalla 8.2 (o quella che ci sarà tra un anno).
  • Anonimo scrive:
    Chi se ne frega del processore!
    Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che il case sia figo... anzi se è vuoto è meglio perché fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi se ne frega del processore!
      - Scritto da: Anonimo
      Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che il
      case sia figo... anzi se è vuoto è meglio perché
      fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!La filosofia Apple.
      • Anonimo scrive:
        Re: 2 giri 2 troll
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che
        il

        case sia figo... anzi se è vuoto è meglio perché

        fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!

        La filosofia Apple.colpo grosso a troll town
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi se ne frega del processore!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che
        il

        case sia figo... anzi se è vuoto è meglio perché

        fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!

        La filosofia Apple.E' un macaco D.O.C. (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi se ne frega del processore!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che

          il


          case sia figo... anzi se è vuoto è meglio
          perché


          fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!



          La filosofia Apple.

          E' un macaco D.O.C.

          (rotfl)altro giro altro troll..si vendemmia in questi giorni
    • Anonimo scrive:
      Re: SI INFATTI, CHI SE NE FREGA
      cosa mi cambia? Nulla, se sapranno fare un prodotto valido e solido ben vengano i proc intel!
    • Anonimo scrive:
      Re: troll + che mai
      - Scritto da: Anonimo
      Per me il pc può essere anche vuoto. Basta che il
      case sia figo... anzi se è vuoto è meglio perché
      fa meno rumore!!! E' quello l'importante!!!infatti la tua testa è cosi...vuota...che poi sia anche figa...mahtrollone tagliati le dita va
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi se ne frega del processore!

      Per me il pc può essere anche vuoto. Appunto! quello che conta per un utente sono leprestazioni
    • Anonimo scrive:
      Re: Chi se ne frega del processore!
      - Scritto da: Anonimo
      Per me il pc può essere anche vuoto. Esattamente come quella cosa che hai appoggiata sul collo...
      • Anonimo scrive:
        Re: Chi se ne frega del processore!
        Effettivamente la apple in questi anni ha più curato nei propri prodotti l'aspetto estetico che il contenuto...
        • Anonimo scrive:
          Re: Chi se ne frega del processore!
          - Scritto da: Anonimo
          Effettivamente la apple in questi anni ha più
          curato nei propri prodotti l'aspetto estetico che
          il contenuto...vero DDR, SATA, bus veloci, pci nuoviazzo solo aspetto
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi se ne frega del processore!
            - Scritto da: Anonimo
            vero DDR, SATA, bus veloci, pci nuovi

            azzo solo aspettoNO ! ha fatto anche OSX !!!!ah no scusa... quello lo ha fatto la comunità bsd.
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi se ne frega del processore!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            vero DDR, SATA, bus veloci, pci nuovi



            azzo solo aspetto

            NO ! ha fatto anche OSX !!!!
            quando è spesnto non si vede...non c'azzecca con l'aspetto esteriore.
            ah no scusa... quello lo ha fatto la comunità bsd.si certo....solo un troll osa spararle questemanco x sbaglio ne azzecchi una....figuremmerd
          • Anonimo scrive:
            Re: Chi se ne frega del processore!
            ROTFL...Troppo facile portarvi a flammare.Siete inutili come i vostri mac.
  • TPK scrive:
    Perche'?!?!?
    Quello che più conta però è il fatto che Apple mantenga il controllo sul legame tra le proprie macchine e il proprio OS; come abbiamo accennato all'inizio, Phil Schiller ha dichiarato da un lato che non verrà fornito alcun supporto per far girare Windows sui Mac-Intel (anche se ciò non esclude che possa essere fatto), e dall'altro che non verrà consentito di installare Mac OS X su hardware non Mac. Come venga realizzata questa cosa per ora non è dato saperlo, ma possiamo supporre che, processore a parte, l'architettura dei futuri Mac-Intel sia sufficientemente differente da quella dei "normali" PC. Mi sfugge il motivo perche' cio' sia importante, visto che le macchine Apple montano hardware obsoleto (di default RAM ridicola e schede grafiche peggiori (Radeon 9200?).Mi viene in mente:- per far felici i macachi- perche' chi scrive e' in qualche modo legato ad Apple (altrimenti avrebbe scritto manterra' , un poco piu' neutro...)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche'?!?!?
      - Scritto da: TPK
      Mi viene in mente:
      - per far felici i macachi
      - perche' chi scrive e' in qualche modo legato ad
      Apple (altrimenti avrebbe scritto
      manterra', un poco piu' neutro...)Chiaramente e' un articolo di parte, che tra l'altro giustifica e avalla il comportamento di Apple al 100%, contro l'opinione della maggior parte dei suoi utenti affezionati che in tutto il mondo si sta letteralmente rivoltando.Ma non e' una novita'.
      • Anonimo scrive:
        Re: troll2lavendetta
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: TPK


        Mi viene in mente:

        - per far felici i macachi

        - perche' chi scrive e' in qualche modo legato
        ad

        Apple (altrimenti avrebbe scritto

        manterra', un poco piu' neutro...)

        Chiaramente e' un articolo di parte, che tra
        l'altro giustifica e avalla il comportamento di
        Apple al 100%, contro l'opinione della maggior
        parte dei suoi utenti affezionati che in tutto il
        mondo si sta letteralmente rivoltando.

        Ma non e' una novita'.chiaramente sai sciscerare in ogni paragrafo l'articolo per dimostrare la tua tesisolite argomentazioni sterili e superficiali....altro giro altro troll
        • Anonimo scrive:
          Re: troll2lavendetta
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: TPK




          Mi viene in mente:


          - per far felici i macachi


          - perche' chi scrive e' in qualche modo legato

          ad


          Apple (altrimenti avrebbe scritto


          manterra', un poco piu' neutro...)



          Chiaramente e' un articolo di parte, che tra

          l'altro giustifica e avalla il comportamento di

          Apple al 100%, contro l'opinione della maggior

          parte dei suoi utenti affezionati che in tutto
          il

          mondo si sta letteralmente rivoltando.



          Ma non e' una novita'.


          chiaramente sai sciscerare in ogni paragrafo
          l'articolo per dimostrare la tua tesi

          solite argomentazioni sterili e
          superficiali....altro giro altro trollTu, invece, scarseggi ANCHE in italiano......
        • Anonimo scrive:
          Re: troll2lavendetta
          - Scritto da: Anonimo
          solite argomentazioni sterili e
          superficiali....altro giro altro trollSenti io capisco la delusione, capisco il bruciore (pomatina? :D ), capisco che passi un momento difficile... ma rinchiuderti cosi', dando del troll a tutti... non ti fa bene, ragazzo^Wpaparino caro.Parlane con qualcuno che ti e' vicino, magari un macaco come te, uscite, andate a prendervi una sbronza, in fondo... domani e' un altro giorno! (rotfl) (rotfl) (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: troll2lavendetta
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            solite argomentazioni sterili e

            superficiali....altro giro altro troll

            Senti io capisco la delusione, capisco il
            bruciore (pomatina? :D ), capisco che passi un
            momento difficile... ma rinchiuderti cosi', dando
            del troll a tutti... non ti fa bene,
            ragazzo^Wpaparino caro.
            Parlane con qualcuno che ti e' vicino, magari un
            macaco come te, uscite, andate a prendervi una
            sbronza, in fondo... domani e' un altro giorno!

            (rotfl) (rotfl) (rotfl)se tu sei malato...non è detto che lo siano tutti.ma da un genio come te ci si aspetterebbe un post + consistente...invece...
        • Garson Poole scrive:
          Re: troll2lavendetta
          sciscerare?- Scritto da: Anonnimo:
          chiaramente sai sciscerare in ogni paragrafo
          • Anonimo scrive:
            Re: troll2lavendetta
            - Scritto da: Garson Poole
            sciscerare?
            - Scritto da: Anonnimo:

            chiaramente sai sciscerare in ogni paragrafo

            refuso...prova a guardare che lettera sta sulla tastiera a destra della c.polemica spicciola...
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche'?!?!?
        - Scritto da: Anonimo

        Chiaramente e' un articolo di parte, che tra
        l'altro giustifica e avalla il comportamento di
        Apple al 100%, contro l'opinione della maggior
        parte dei suoi utenti affezionati che in tutto il
        mondo si sta letteralmente rivoltando.Veramente molti utenti non aspettavano altro, senza considerare quelli che addirittura vorrebbero MacOSX su qualsiasi "cassone" x86.L'articolo mi pare che faccia un'analisi "realistica" della situazione: non giustifica Apple, si chiede se la scelta fatta è quella giusta, analizzando le ragioni (peraltro indiscutibili) che hanno spinto verso questa direzione.Ma non è una novità che ci siano troll in continuazione pronti a polemizzare sempre e comunque qualsiasi cosa scritta su Applebye
        • Anonimo scrive:
          Re: Perche'?!?!?
          - Scritto da: Anonimo
          L'articolo mi pare che faccia un'analisi
          "realistica" della situazione: non giustifica
          Apple, si chiede se la scelta fatta è quella
          giusta, analizzando le ragioni (peraltro
          indiscutibili) che hanno spinto verso questa
          direzione.Be'... realistica abbastanza, ma non molto obiettiva IMVHO.Per esempio, non considera il dettaglio di come andranno le vendite di Mac nei prossimi due anni: alcuni prevedono un calo, e non mi pare un'ipotesi cosi' azzardata...Un altro esempio e' questo:"...contemporaneamente avremo la possibilità di valutare il comportamento di Mac OS X su due diverse architetture, anche se il fatto di aver cambiato strada lascia intuire che Apple abbia già riscontrato delle migliorie in questa nuova scelta..."Mah... se Apple ha cambiato strada perche' IBM non forniva garanzie, questa e' solo una speranza. Avrebbe cambiato (visto che non aveva scelta) anche se avesse riscontrato dei peggioramenti...
    • Anonimo scrive:
      Re: trollforever
      - Scritto da: TPK
      Quello che più conta però è il fatto che Apple
      mantenga il controllo sul legame tra le
      proprie macchine e il proprio OS; come abbiamo
      accennato all'inizio, Phil Schiller ha dichiarato
      da un lato che non verrà fornito alcun supporto
      per far girare Windows sui Mac-Intel (anche se
      ciò non esclude che possa essere fatto), e
      dall'altro che non verrà consentito di installare
      Mac OS X su hardware non Mac. Come venga
      realizzata questa cosa per ora non è dato
      saperlo, ma possiamo supporre che, processore a
      parte, l'architettura dei futuri Mac-Intel sia
      sufficientemente differente da quella dei
      "normali" PC.

      Mi sfugge il motivo perche' cio' sia importante,
      visto che le macchine Apple montano hardware
      obsoleto (di default RAM ridicola e schede
      grafiche peggiori (Radeon 9200?).

      Mi viene in mente:
      - per far felici i macachi
      - perche' chi scrive e' in qualche modo legato ad
      Apple (altrimenti avrebbe scritto
      manterra', un poco piu' neutro...)la solita fuffa poco consistente.....yawn che noioso trollpk
      • Anonimo scrive:
        MAC USER E ARGOMENTAZIONE...
        - Scritto da: Anonimo
        la solita fuffa poco consistente.....yawn che
        noioso trollpktroppo facile, argomenta.
        • Anonimo scrive:
          Re: PI luser E ARGOMENTAZIONE...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          la solita fuffa poco consistente.....yawn che

          noioso trollpk

          troppo facile, argomenta.no time to lose with a troll
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche'?!?!?

      Mi sfugge il motivo perche' cio' sia importante, Ti sfugge? C'e' scritto poche righe piu' sotto!
      Mi viene in mente:
      - per far felici i macachiAh ecco perchè ti sfugge...(troll)
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche'?!?!?
      Perché, come chiaramente spiegato nell'articolo e dimostrato dalle sue pratiche commerciali, la Apple è un'azienda che vive dell'hardware che vende. Il software, per quanto bello, le serve solo per vendere l'hardware.E' la stessa cosa che fa Sun nel mercato server.Come esempio delle pratiche commerciali a cui mi riferivo, ogni tanto negli anni 90 Apple ha provato ad espandere la base installata lasciando che altri produttori costruissero dei Mac con sistema operativo fornito dalla Apple. Questi Mac alternativi venivano venduti ovviamente ad un costo inferiore a quello praticato dalla Mela. La base installata cresceva, ma i profitti Apple scendevano e così ogni volta la Apple ha revocato le licenze di distribuzione del sistema operativo ponendo fine al mercato dei Mac-compatibili.La Apple preferisce rimanere relativamente piccola, ma in affari, che cercar di far concorrenza alla Microsoft e probabilmente chiudere. In fondo li capisco, provateci voi a rischiare la ditta entrando in competizione con Redmond quando pur stando in un angolino si possono portar a casa dei gran bei soldi...
    • FDG scrive:
      Re: Perche'?!?!?
      - Scritto da: TPK
      Mi viene in mente:
      - per far felici i macachi
      - perche' chi scrive e' in qualche modo legato ad
      Apple (altrimenti avrebbe scritto
      manterra' , un poco piu' neutro...)Per esperienza personale, se Windows funzionasse su molto meno hardware di quello sulla quale pretende di funzionare senza darti problemi, mentre te li da, sarebbe molto meglio.==================================Modificato dall'autore il 08/06/2005 13.48.09
    • Anonimo scrive:
      Re: Perche'?!?!?
      Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a far girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86? Scenario utopistico:- Uso crescente di Mac OS X tra gli utenti smanettoni con conseguente crollo di mercato di winzoz xp (ancora non ho capito perché la m$ gli sta facendo pubblicità in questi giorni)- Apple comincerebbe a produrre hardware sempre + pompato "all inclusive" per dare dei prodotti "esclusivi" ai suoi utenti (ve l'immaginate un bel mac mini con un pentium4 4.0 ghz 2 gb di ram hd 500gb radeon x800 tutto di serie? :p so solo che ci farebbero male col prezzo...)- Sparirebbero pian piano le differenze tra pc e mac (io voto per un bell'assemblato con mac os X :D)beh... fine delle fantasticherie (ne riparleremo tra qualche anno e poi vedremo come sono andate effettivamente le cose)O:)(rotfl)(ghost)Any
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche'?!?!?
        - Scritto da: Anonimo
        Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a far
        girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86? Fine della Apple... come produttrice di HW, ovviamente.
        • Anonimo scrive:
          Re: Perche'?!?!?


          Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a far

          girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86?

          Fine della Apple... come produttrice di HW,
          ovviamente.si ma... devono spiegarmi una cosetta:http://www.apple.com/it/powermac/performance/mi pare che i processori g5 siano un pelino sopra vero? ;)allora perché effettuare un bel downgrade dell'hardware? sarà windows che rallenta tutto? :p
          • Anonimo scrive:
            Re: Perche'?!?!?
            - Scritto da: Anonimo


            Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a
            far


            girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86?



            Fine della Apple... come produttrice di HW,

            ovviamente.

            si ma... devono spiegarmi una cosetta:
            http://www.apple.com/it/powermac/performance/

            mi pare che i processori g5 siano un pelino sopra
            vero? ;)
            allora perché effettuare un bel downgrade
            dell'hardware? sarà windows che rallenta tutto?
            :ppenso che i g5 potrebbero anche essere superiori (ovvio che quelli sono bench di parte)... ma se sono una tecnologia che morirà(se già non lo è) è normale trovarne un'altra bella viva anche se probabilmente più "scadente".
          • Anonimo scrive:
            Re: Perche'?!?!?

            mi pare che i processori g5 siano un pelino sopra
            vero? ;)
            allora perché effettuare un bel downgrade
            dell'hardware? sarà windows che rallenta tutto?
            :pAlla Apple pare che sviluppino l'os su processori x86 da quando è nato osx. Si devono essere accorti che va altrettanto bene e quindi....
          • Anonimo scrive:
            Re: Perche'?!?!?
            - Scritto da: Anonimo


            mi pare che i processori g5 siano un pelino
            sopra

            vero? ;)

            allora perché effettuare un bel downgrade

            dell'hardware? sarà windows che rallenta tutto?

            :p


            Alla Apple pare che sviluppino l'os su
            processori x86 da quando è nato osx. Si devono
            essere accorti che va altrettanto bene e
            quindi....e quindi non è finito.detto e ridetto, scritto e riscritto in rete da tutti gli addetti ai lavori: X per x86 è stato sviluppato in parallelo "just in case" come è stato chiamato...ovvero nel caso con IBM si verificasse l'impasse già vissuta con motorola....e quindi la necessità di cambio di cpu.né + né -
        • Anonimo scrive:
          Re: Perche'?!?!?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a far

          girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86?

          Fine della Apple... come produttrice di HW,
          ovviamente.perchè?farebbe come Dell HP eSony...computer di marca...che vendono bene anche in concorrenza degli assemblati.per cui non capisco la tua conclusione...tenuto oltretutto conto della svolta verso intel
      • Anonimo scrive:
        Re: Perche'?!?!?
        - Scritto da: Anonimo
        Domanda: e se l'hacker di turno riuscisse a far
        girare mac os X su QUALSIASI piattaforma x86?

        Scenario utopistico:
        - Uso crescente di Mac OS X tra gli utenti
        smanettoni con conseguente crollo di mercato di
        winzoz xp (ancora non ho capito perché la m$ gli
        sta facendo pubblicità in questi giorni)
        - Apple comincerebbe a produrre hardware sempre +
        pompato "all inclusive" per dare dei prodotti
        "esclusivi" ai suoi utentibof può anche essere che diventa come Dell & Co e vende senza problemi....e quindi con os x solo elemento esclusivo attiri clientela a tal punto che il pompato all inclusive non sia una priorità...anzi (ve l'immaginate un
        bel mac mini con un pentium4 4.0 ghz 2 gb di ram
        hd 500gb radeon x800 tutto di serie? :p so solo
        che ci farebbero male col prezzo...)
        - Sparirebbero pian piano le differenze tra pc e
        mac (io voto per un bell'assemblato con mac os X
        :D)

        beh... fine delle fantasticherie (ne riparleremo
        tra qualche anno e poi vedremo come sono andate
        effettivamente le cose)

        O:)(rotfl)(ghost)

        Any
  • Anonimo scrive:
    Come guadagna Apple
    Osx solo su macchine apple oppure no?M$ non vende hw eppure non se la passa male;-) , potrebbe apple cambiare modello di bussiness?
    • Anonimo scrive:
      Re: Come guadagna Apple
      - Scritto da: Anonimo
      Osx solo su macchine apple oppure no?si
      M$ non vende hw eppure non se la passa male
      ;-) , potrebbe apple cambiare modello di
      bussiness?MS possiede il 90% del mercato, nonché migliaia di accordi per licenze OEM, e migliaia di aziende che ormai sono legate a doppio filo con chissà quanti contratti di licenze per vari pacchetti sw (oltre che OS).Inoltre non sono mica sicuro che il bilancio relativo a Windows sia così in attivo... MS vende anche molta altra roba (anche hw... non computer ma hw...)Credi davvero che Apple possa "scalfire" questo monopolio in maniera sufficientemente rapida e cospiqua? IMHO è impossibile...
      • Anonimo scrive:
        Re: Come guadagna Apple
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Osx solo su macchine apple oppure no?

        si


        M$ non vende hw eppure non se la passa male

        ;-) , potrebbe apple cambiare modello di

        bussiness?

        MS possiede il 90% del mercato, nonché migliaia
        di accordi per licenze OEM, e migliaia di aziende
        che ormai sono legate a doppio filo con chissà
        quanti contratti di licenze per vari pacchetti sw
        (oltre che OS).
        Inoltre non sono mica sicuro che il bilancio
        relativo a Windows sia così in attivo... MS vende
        anche molta altra roba (anche hw... non computer
        ma hw...)

        Credi davvero che Apple possa "scalfire" questo
        monopolio in maniera sufficientemente rapida e
        cospiqua? IMHO è impossibile...Penso che OSX su qualsiasi x86 sarebbe unb successo:-gli utonti vedono che OSX è più "bello" e lo apprezzeranno-chiunque abbia un minimo di conoscenza informatica capisca che sul suo cassone beige windows fa cagare (detto da una persona con varie certificazioni MS, pur di lavorare...) per l'home rispetto ad OSX-chi è invece esperto si è già rotto le palline ed usa linux (ma forse non disdegnerebbe OSX)-chi lavora in ambito enterprise ha in genere i paraocchi ("non mi interessa come, è mission critical e deve funzionare"=qualsiasi accrocchio pur di ottenere il mio scopo) ma come potenziale OSX Server è meglio di Windows Server, quindi prima o poi potrebbe scoprirlo.Ergo: una volta finita la transizione aspettatevi OSX su tutti gli x86 ed a casa MS.PS: sul fatto degli OEM, alzi la mano chi crede che HP, Dell e compagnia siano contente di Win. Se pensate che lo siano date un occhio al supporto tecnico che queste aziende offrono (= quanto spendono in assistenze in garanzia). Ve lo dico io: parecchio (erodendo i loro margini). L'80% dei problemi è legato a Win, OSX potrebbe ridurli drasticamente.Anche iPod, quando è diventato compatibile Win, ha creato enormi problemi ad Apple: 9 chiamate su 10 nell'ambito iPod riguardano problemi con Win.
        • Anonimo scrive:
          Re: Come guadagna Apple
          - Scritto da: Anonimo
          Ergo: una volta finita la transizione aspettatevi
          OSX su tutti gli x86 ed a casa MS.Secondo me non tieni conto della grandezze delle aziende in gioco. Non e' che se una di queste decide di fare concorrenza sul software da un anno all'altro, l'altra azienda resti a guardare. E poi comunque Apple fa i soldi grazie all'Hardware, se la gente comprera' solo i suoi software, Apple, per come e' oggi, e' destinata a fallire miseramente in poco tempo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Come guadagna Apple
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Ergo: una volta finita la transizione
            aspettatevi

            OSX su tutti gli x86 ed a casa MS.

            Secondo me non tieni conto della grandezze delle
            aziende in gioco.che è irrilevante quando le roadmap di sviluppo di allungano xke si è in un impasse. Non e' che se una di queste
            decide di fare concorrenza sul software da un
            anno all'altro, l'altra azienda resti a guardare.fosse vero avremmo cornolungo a fine anno...ma non è così...per cui il tempo di posizionarsi prima della arrivo del grande cornone c'è eccome
            E poi comunque Apple fa i soldi grazie
            all'Hardware, se la gente comprera' solo i suoi
            software, Apple, per come e' oggi, e' destinata a
            fallire miseramente in poco tempo.20 anni fa dicevano la stessa cosa.mi spieghi come mai Dell HP e sony vendono bene malgrado la concorrenza degli assemblati?mi spieghi come mai Apple che è come Dell & Co. non dovrebbe vendere?
        • Anonimo scrive:
          Re: Come guadagna Apple
          - Scritto da: Anonimo

          Credi davvero che Apple possa "scalfire" questo

          monopolio in maniera sufficientemente rapida e

          cospiqua? IMHO è impossibile...

          Penso che OSX su qualsiasi x86 sarebbe unb
          successo:Se anche fosse, non significa che Apple ne uscirebbe economicamente in piedi...
          -gli utonti vedono che OSX è più "bello" e lo
          apprezzerannoGli "utonti", quando vedono che il CD allegato alla rivista non funziona, che si fa più fatica a fare P2P e che si trova meno sw piratato, tornano a Win
          -chiunque abbia un minimo di conoscenza
          informatica capisca che sul suo cassone beige
          windows fa cagare (detto da una persona con varie
          certificazioni MS, pur di lavorare...) per l'home
          rispetto ad OSXChiunque abbia un minimo di competenza informatica e la pensasse in questo modo, non ha certo bisogno di aspettare un "OSX per qualsiasi x86"
          -chi è invece esperto si è già rotto le palline
          ed usa linux (ma forse non disdegnerebbe OSX)idem come sopra
          -chi lavora in ambito enterprise ha in genere i
          paraocchi ("non mi interessa come, è mission
          critical e deve funzionare"=qualsiasi accrocchio
          pur di ottenere il mio scopo) ma come potenziale
          OSX Server è meglio di Windows Server, quindi
          prima o poi potrebbe scoprirlo.?Dimentichi sempre gli OEM e le migliaia di aziende che hanno computer, sistemi operativi e software, tutti Windows-oriented (per esempio, dove lavoro oggi la metà dei software che utilizziamo per MacOSX non esistono, e non ce ne sono nemmeno di equivalenti, quindi non potremmo mai passare a MacOS)
          PS: sul fatto degli OEM, alzi la mano chi crede
          che HP, Dell e compagnia siano contente di Win.Sono contente di vendere ciò che la gente vuole, e la gente, oggi, vuole Windowsciao
    • avvelenato scrive:
      Re: Come guadagna Apple
      - Scritto da: Anonimo
      Osx solo su macchine apple oppure no?

      M$ non vende hw eppure non se la passa male
      ;-) , potrebbe apple cambiare modello di
      bussiness?ci ha già provato, e ha dovuto fare marcia indietro alla chetichella.
  • Anonimo scrive:
    Sono tutte rose e fiori!
    Che bello il mac, comunque vada, è sempre una gioia per chi lo usa!Osx su intel? Andrà sicuramente velocissimo, perchè dubitarne?Ed i benchmark sulla stessa piattaforma? Ma naturalmente avvantaggeranno Apple, che ne uscirà vincente senza bisogno di taroccarli (non lo ha mai fatto, giusto?).E gli sviluppatori? Non stanno più nella pelle. Prima hanno dovuto adattare il software per i diversi s.o. usciti a poca distanza temporale l'uno dall'altro, ed ora: addirittura un bel cambio di piattaforma.Ma tanto ci pensa Apple:"Il Developer Transition Kit è disponibile a partire da oggi per $999 per tutti i membri Select e Premium della Apple Developer Connection" (dal sito Apple).
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono tutte rose e fiori!
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello il mac, comunque vada, è sempre una
      gioia per chi lo usa!
      Osx su intel? Andrà sicuramente velocissimo,
      perchè dubitarne?
      Ed i benchmark sulla stessa piattaforma? Ma
      naturalmente avvantaggeranno Apple, che ne uscirà
      vincente senza bisogno di taroccarli (non lo ha
      mai fatto, giusto?).
      E gli sviluppatori? Non stanno più nella pelle.
      Prima hanno dovuto adattare il software per i
      diversi s.o. usciti a poca distanza temporale
      l'uno dall'altro, ed ora: addirittura un bel
      cambio di piattaforma.
      Ma tanto ci pensa Apple:Soprattutto: prima gli X86 era della roba per falliti rispetto ai fantastici PPC (questo era il messaggio martellante delle prove comparative, taroccatissime, Apple), ora, magicamente, Jobs si rimangia tutto e ora i piu' fichi sono gli Intel perche' sopra ci stara' stampata una mela rossa.Che figuraccia. Spero che gli Ultras-MAC, almeno questa volta, capiscano quanto questa gente li stia prendendo per il culo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono tutte rose e fiori!
        non sono mica tutti scemi..
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono tutte rose e fiori!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Che bello il mac, comunque vada, è sempre una

        gioia per chi lo usa!

        Osx su intel? Andrà sicuramente velocissimo,

        perchè dubitarne?

        Ed i benchmark sulla stessa piattaforma? Ma

        naturalmente avvantaggeranno Apple, che ne
        uscirà

        vincente senza bisogno di taroccarli (non lo ha

        mai fatto, giusto?).

        E gli sviluppatori? Non stanno più nella pelle.

        Prima hanno dovuto adattare il software per i

        diversi s.o. usciti a poca distanza temporale

        l'uno dall'altro, ed ora: addirittura un bel

        cambio di piattaforma.

        Ma tanto ci pensa Apple:

        Soprattutto: prima gli X86 era della roba per
        falliti rispetto ai fantastici PPC (questo era il
        messaggio martellante delle prove comparative,
        taroccatissime, Apple), ora, magicamente, Jobs si
        rimangia tutto e ora i piu' fichi sono gli Intel
        perche' sopra ci stara' stampata una mela rossa.
        non hai capito un tubo....lo switch non è dovuto alla scarsità del PPC anzi...sempre meglio di un x86 che deve rinnovarsi nei prossimi anni, ma è dovuto alle inefficienze di sviluppo PPC di IBM
        Che figuraccia. Spero che gli Ultras-MAC, almeno
        questa volta, capiscano quanto questa gente li
        stia prendendo per il culo.che figuraccia non capire le cose e pontificarci sopra in modo cosi superficiale
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono tutte rose e fiori!
        - Scritto da: Anonimo
        Soprattutto: prima gli X86 era della roba per
        falliti rispetto ai fantastici PPC (questo era il
        messaggio martellante delle prove comparative,
        taroccatissime, Apple), ora, magicamente, Jobs si
        rimangia tutto e ora i piu' fichi sono gli Intel
        perche' sopra ci stara' stampata una mela rossa.

        Che figuraccia. Spero che gli Ultras-MAC, almeno
        questa volta, capiscano quanto questa gente li
        stia prendendo per il culo.Sei l'esempio lampante di una persona che non ha capito come stanno le cose. Il Pentium inizialmente andrà a rimpiazzare solo il G4 (che non ha ulteriori possibilità di sviluppo), mentre per le macchine più potenti il G5 resterà ancora la scelta preferita in quanto migliore e più performante, almeno fino al 2007. Il problema è che il G5 non potrà essere infilato in un portatile, e al ritmo di crescita attuale verrà presto superato anch'esso dagli x86: in quel momento Apple avrò già tutto il necessario per offrire ancora una macchina migliore, anche se con architettura differentebye
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono tutte rose e fiori!
          Ah ah ah ah e magari ci credi anche?!La verità è che l'architettura Intel (e AMD, non dimentichiamolo) ormai da tempo ha intrapreso uno sviluppo esponenziale rispetto a quella Motorola/IBM PPC. Questo è il fatto. E commentatori obiettivi lo scrivevano su riviste specializzate per Mac User già da più di uno/due anni.Questa è la verità. Poi, sei vuoi metabolizzare qualunque bufala ti dia da mangiare il buon Jobs....ognuno può scegliere di credere alle boiate che preferisce...
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono tutte rose e fiori!
            - Scritto da: Anonimo
            Ah ah ah ah e magari ci credi anche?!
            La verità è che l'architettura Intel (e AMD, non
            dimentichiamolo) ormai da tempo ha intrapreso uno
            sviluppo esponenziale rispetto a quella
            Motorola/IBM PPC. Questo è il fatto.talmente esponenziale che hanno dovuto arrestare la corsa ai mhz perchè a "fine corsa" e orientarsi su multi-core e multi-thread.... E
            commentatori obiettivi lo scrivevano su riviste
            specializzate per Mac User già da più di uno/due
            anni.1200 anni forse?
            Questa è la verità. Poi, sei vuoi metabolizzare
            qualunque bufala ti dia da mangiare il buon
            Jobs....ognuno può scegliere di credere alle
            boiate che preferisce...tu credi nelle tue immagino
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono tutte rose e fiori!
        Ora ho capito tutto!!! Maledetti mi hanno preso per il culo dal 1984, corro subito a comprare un bel assemblato con Windows XP in dotazione, ma non sarà che mi prendono anche questi per il culo, forse é meglio SUN?Adesso non so più cosa fare, geni del forum illuminatevi voi, vi votero al' ONU affinche eliminiate la fame nel mondo.Grazie ancoraUn Macaco ignorantePS andate a lavorare... ma in fonderia!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Sono tutte rose e fiori!
      - Scritto da: Anonimo
      Che bello il mac, comunque vada, è sempre una
      gioia per chi lo usa!un motivo ci sarà...
      Osx su intel? Andrà sicuramente velocissimo,
      perchè dubitarne?
      Ed i benchmark sulla stessa piattaforma? Ma
      naturalmente avvantaggeranno Apple, che ne uscirà
      vincente senza bisogno di taroccarli (non lo ha
      mai fatto, giusto?).Apple ora come ora può mettere sul mercato macchine di entrambi i tipi: ovvio che rilascerà ciò funziona meglio di momento in momento... finché il G5 farà le scarpe al Pentium, quest'ultimo sarà destinato a rimpiazzare solo i G4....
      E gli sviluppatori? Non stanno più nella pelle.
      Prima hanno dovuto adattare il software per i
      diversi s.o. usciti a poca distanza temporale
      l'uno dall'altro, L'unico "passaggio" rilevante è stato quello da classic a MacOSX, e chi aveva seguito le direttive di programmazione di Apple non ha certo avuto problemi, visto che già MacOS9 integrava tutte le librerie Carbon che poi sarebbero state in MacOSX.
      ed ora: addirittura un bel
      cambio di piattaforma.
      Ma tanto ci pensa Apple:

      "Il Developer Transition Kit è disponibile a
      partire da oggi per $999 per tutti i membri
      Select e Premium della Apple Developer
      Connection" (dal sito Apple).quindi?bahbye bye
      • Anonimo scrive:
        Re: Sono tutte rose e fiori!
        Personalmente penso che i PPC siano potenzialmente superiori agli x86, ma avendo interrotto IBM il loro sviluppo, non potranno più competere con le cpu Intel (c'è chi dice che è già da un pò che il G5 le prende di santa ragione.. ma non sono molto informato in proposito e non voglio flame :D)Di conseguenza accetto la scelta di Apple, anche perchè a me se un sistema gira su un xb6 o su un ppc non me ne può fregar di meno :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sono tutte rose e fiori!
          - Scritto da: Anonimo
          Personalmente penso che i PPC siano
          potenzialmente superiori agli x86, ma avendo
          interrotto IBM il loro sviluppo, non potranno più
          competere con le cpu Intel (c'è chi dice che è
          già da un pò che il G5 le prende di santa
          ragione.. ma non sono molto informato in
          proposito e non voglio flame :D)
          Di conseguenza accetto la scelta di Apple, anche
          perchè a me se un sistema gira su un xb6 o su un
          ppc non me ne può fregar di meno :)A me sembra che entrambe le architetture si stiano avvicinando ai loro limiti (fisici?), non per niente è rallentata la corsa ai MHz e la potenza si cerca altrove: multithread e multicore.
          • Anonimo scrive:
            Re: Sono tutte rose e fiori!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Personalmente penso che i PPC siano

            potenzialmente superiori agli x86, ma avendo

            interrotto IBM il loro sviluppo, non potranno
            più

            competere con le cpu Intel (c'è chi dice che è

            già da un pò che il G5 le prende di santa

            ragione.. ma non sono molto informato in

            proposito e non voglio flame :D)

            Di conseguenza accetto la scelta di Apple, anche

            perchè a me se un sistema gira su un xb6 o su un

            ppc non me ne può fregar di meno :)

            A me sembra che entrambe le architetture si
            stiano avvicinando ai loro limiti (fisici?), non
            per niente è rallentata la corsa ai MHz e la
            potenza si cerca altrove: multithread e
            multicore.vero...infatti credo che la scelta diintel sua dovuta a + solide garanzie di sviluppo nel tempo....dopo la fregatura con motorola prima eIBM ora...credo che apple voglia giustamente evitarne una 3a.
  • Anonimo scrive:
    E il Galimberti ...
    Rosica a manetta!Ma che articolo eh?Non si dica mai che Apple a fatto una colossale cavolata, no... Quello che fa Jobs e' sempre la cosa piu' perfetta di questo mondo.Personalmente questi articoli cosi' di parte vorrei sparissero per sempre da PI.
    • Anonimo scrive:
      Re: E il Galimberti ...
      - Scritto da: Anonimo

      Rosica a manetta!

      Ma che articolo eh?
      Non si dica mai che Apple a fatto una colossale
      cavolata, no... Quello che fa Jobs e' sempre la
      cosa piu' perfetta di questo mondo.

      Personalmente questi articoli cosi' di parte
      vorrei sparissero per sempre da PI.E' chiaro che, non avendo familiarità con la grammatica italiana, tu non riesca a comprendere a fondo un articolo lineare e corretto come quello che stiamo commentando.Articolo di parte? Sei sicuro di aver postato nel posto giusto?
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo
        Articolo di parte?Sì, lo è.
        • Anonimo scrive:
          Re: E il Galimberti ...

          Sì, lo è.Dimostralo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            Sì, lo è.

            Dimostralo.Non va dimostrata una cosa palese ed evidente, bisogna solo prenderne atto. Così come il fatto che dal punto di vista Hardware le macchine ora saranno tutte uguali, cosi' vedremo veramente, a parte i bech inventati, cosa scegliera' la gente.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Sì, lo è.



            Dimostralo.

            Non va dimostrata una cosa palese ed evidente,
            bisogna solo prenderne atto. Così come il fatto
            che dal punto di vista Hardware le macchine ora
            saranno tutte uguali, cosi' vedremo veramente, a
            parte i bech inventati, cosa scegliera' la gente.



            quando non si è in grado di dimostrare le proprie tesi poi si scrivono queste uscite infelici. cosi' vedremo veramente, a
            parte i bech inventati, cosa scegliera' la genteci sono tanti "geni" che scelgono dell hp sony, why not apple.falsi problemi e falsi miti come sempremah
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo
            quando non si è in grado di dimostrare le proprie
            tesi poi si scrivono queste uscite infelici.quando non si è in gradi di controbattere si chiede una dimostrazione assurda, dato che basta usare il cervello per capire.oppure vuoi un link ?per voi macuser ci vorrebbe un sito tipo http://apple.dimostriamotuttocomevoletevoi.comtroppo facile chiedere link e dimostrazioni.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            Sì, lo è.

            Dimostralo.Non e' difficile:1) non tiene conto (curioso?) di quale sara' l'effetto della novita' sulle vendite di Mac dei prossimi due anni.2) Ci sono conclusioni non proprio logiche e conseguenti, tipo: "contemporaneamente avremo la possibilità di valutare il comportamento di Mac OS X su due diverse architetture, anche se il fatto di aver cambiato strada lascia intuire che Apple abbia già riscontrato delle migliorie in questa nuova scelta."Come ho gia' scritto in un altro messaggio, se Apple e' stata costretta a cambiare, l'avrebbe fatto anche in caso avesse riscontrato dei peggioramenti, non avendo altra scelta.3) Sposa in pieno la linea della Apple che le 'terze parti' si addosseranno l'onere di supportare (per quanto tempo, boh) entrambe le piattaforme... Io non ne sarei cosi' convinto.3a) Trascura completamente il problema del SW: se io ho una versione registrata del programma X per PPC, quando passo a Intel ho diritto a un upgrade, un prezzo di favore o quant'altro, o devo (ri)comprare X a prezzo pieno? (si, si l'emulazione, Rosetta,... ma per piacere! :D )Insomma, mi pare che la descrizione dei fatti sia un tantino 'rosea', per cosi' dire...
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo
            1) non tiene conto (curioso?) di quale sara'
            l'effetto della novita' sulle vendite di Mac dei
            prossimi due anni.E' un giornalista, mica il mago Otelma
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            1) non tiene conto (curioso?) di quale sara'

            l'effetto della novita' sulle vendite di Mac dei

            prossimi due anni.

            E' un giornalista, mica il mago OtelmaIntendo, ovviamente, che nell'articolo non viene evidenziato il fatto che il cambio di architettura potrebbe influenzare le vendite di Mac durante il periodo di transizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo




            1) non tiene conto (curioso?) di quale sara'


            l'effetto della novita' sulle vendite di Mac
            dei


            prossimi due anni.



            E' un giornalista, mica il mago Otelma

            Intendo, ovviamente, che nell'articolo non viene
            evidenziato il fatto che il cambio di
            architettura potrebbe influenzare le vendite di
            Mac durante il periodo di transizione.Sono d'accordo e aggiungo che infatti il mercato sta gia' castigando Apple per questa scelta. LA maggior parte degli utenti storici sono in rivolta, e fare un articolo in cui si dice che tutto andra' bene, non ci sono problemi, Jobs ha di nuovo ragione,, etc etc, non mi pare molto professionale.Anzi, un giornalista, se vero professionista, dovrebbe mettere ancora di piu' in evidenza i lati oscuri di tutta questa manovra e non avallarli come per *calmare* la gente.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo






            1) non tiene conto (curioso?) di quale sara'



            l'effetto della novita' sulle vendite di Mac

            dei



            prossimi due anni.





            E' un giornalista, mica il mago Otelma



            Intendo, ovviamente, che nell'articolo non viene

            evidenziato il fatto che il cambio di

            architettura potrebbe influenzare le vendite di

            Mac durante il periodo di transizione.

            Sono d'accordo e aggiungo che infatti il mercato
            sta gia' castigando Apple per questa scelta.non mi pare che dopo 2 giorni si abbiano dati di abbassamento delle vendite che possano essere rilevanti a supporto di tale tesi. LA
            maggior parte degli utenti storici sono in
            rivolta, e fare un articolo in cui si dice che
            tutto andra' bene, non ci sono problemi, Jobs ha
            di nuovo ragione,, etc etc, non mi pare molto
            professionale.guarda mettila così...quando avrai capito che la rabbia è dettata da emozioni e non da razionalità forse poi potrai analizzare meglio la situazione.Che cerchino di gestire al meglio la transizione mi pare scontato...e da quanto s'è sentito (perchè hai visto la keynote vero?) i PPC attuali saranno supportati ancora x diversi anni...e secondo me qualche novità da qui al giugno 06 ci potrà ancora essere.a me pare poco professionale criticare chi fa il proprio lavoro con argomenti puerili.se sei + bravo di lui dimostralo scrivendo un articolo..poi valuteremo le tue capacità
            Anzi, un giornalista, se vero professionista,
            dovrebbe mettere ancora di piu' in evidenza i
            lati oscuri di tutta questa manovra e non
            avallarli come per *calmare* la gente.
            tu sei un giornalista o uno di quelli che fa polemica al bar su chi deve schierare Lippi?
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo
            se sei + bravo di lui dimostralo scrivendo un
            articolo..poi valuteremo le tue capacitàNon e' una gara. Io non sono un giornalista e chi scrive per un giornale deve saper accettare anche le critiche, come per qualsiasi cosa.
            tu sei un giornalista o uno di quelli che fa
            polemica al bar su chi deve schierare Lippi?No, solo uno che sta vedendo che nella comunita Apple, le cose non sono cosi' belle e tranquille come le ha dipinde Galimberti. Avrei voluto, come molti, che si sollevassero un po' piu' di dubbi su tutta questa faccendo, e non sentire che tutto e' perfetto e va bene cosi', per quello ci saranno i comunicati stampa Apple, non serve che li scriva Galimberti da cui invece uno si aspetta un opinione il piu' possibile superpartes.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            se sei + bravo di lui dimostralo scrivendo un

            articolo..poi valuteremo le tue capacità

            Non e' una gara. Io non sono un giornalista e chi
            scrive per un giornale deve saper accettare anche
            le critiche, come per qualsiasi cosa.
            se sono giustificate si...se arrivano da chi non ha capito l'articolo....beh lascio a te trarre le conclusioni

            tu sei un giornalista o uno di quelli che fa

            polemica al bar su chi deve schierare Lippi?

            No, solo uno che sta vedendo che nella comunita
            Apple, le cose non sono cosi' belle e tranquille
            come le ha dipinde Galimberti.strano sulle decine di siti e forum che seguo...non c'è tutto questo disfattismo...e la ragione prevale sulla reazione emotiva di lun sera Avrei voluto, come
            molti, che si sollevassero un po' piu' di dubbi
            su tutta questa faccendo, e non sentire che tutto
            e' perfetto e va bene cosi', per quello ci
            saranno i comunicati stampa Apple, non serve che
            li scriva Galimberti da cui invece uno si aspetta
            un opinione il piu' possibile superpartes.rileggi l'articolo...ci sono dei quesiti...certo che se lo leggi con un filtro particolare ovvio che non cogli...
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo
            Intendo, ovviamente, che nell'articolo non viene
            evidenziato il fatto che il cambio di
            architettura potrebbe influenzare le vendite di
            Mac durante il periodo di transizione.Cosa che sta avvenendo massiciamente gia' oggi a pochi giorni dall'annuncio: una marea di ordini sono stati annullati. Del resto non tutti hanno interesse a comprare una macchina che morira' al massimo da 24 mesi.
    • Anonimo scrive:
      Re: E il Galimberti ...
      - Scritto da: Anonimo
      Personalmente questi articoli cosi' di parte
      vorrei sparissero per sempre da PI.Affermazione davvero democratica: tutto ciò che non è uguale al tuo pensiero fatto di affermazioni vuote senza motivazioni va rimosso. Alla faccia della libertà. A differenza tua io mi auguro di continuare a sentire pareri sempre diversi e sopratutto motivati e circostanziati.Tutto il resto, al pari delle tue affermazioni, è solo un occasione persa per tacere.PS: è fenomenale vedere le conseguenze della scelta aziendale Apple sulla gente comune. Da un giorno all'altro tutti sono diventati aziendalisti, esperti di mrktg e di strategie industriali ed affini.
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo
        PS: è fenomenale vedere le conseguenze della
        scelta aziendale Apple sulla gente comune. Da un
        giorno all'altro tutti sono diventati
        aziendalisti, esperti di mrktg e di strategie
        industriali ed affini.PS: altri invece hanno cortocircuitato il cervello e non sono piu' in grado di distinguere la realta' dal sogno... @^
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo
        PS: è fenomenale vedere le conseguenze della
        scelta aziendale Apple sulla gente comune. Da un
        giorno all'altro tutti sono diventati
        aziendalisti, esperti di mrktg e di strategie
        industriali ed affini.questo perchè è finito il campionato di serie A e tutti gli italiani allenatori ora sono migrati al marketing :D :D
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Personalmente questi articoli cosi' di parte

        vorrei sparissero per sempre da PI.

        Affermazione davvero democratica: tutto ciò che
        non è uguale al tuo pensiero fatto di
        affermazioni vuote senza motivazioni va rimosso.Ti sbagli di grosso, perche' qui non si critica l'opinione, ma il modo in cui si propinano le notizie. C'e' modo e modo di fare il punto della situazione che a detta di tutti i guru MAC, e' assoloutamente problematica per non dire disastrosa.Questo articolo fa invece vedere che va tutto bene, che Jobs ha risolto tutto e Apple vincera' sul male, e' questo che e' sbagliato e poco serio.
        • Anonimo scrive:
          Re: E il Galimberti ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Personalmente questi articoli cosi' di parte


          vorrei sparissero per sempre da PI.



          Affermazione davvero democratica: tutto ciò che

          non è uguale al tuo pensiero fatto di

          affermazioni vuote senza motivazioni va rimosso.

          Ti sbagli di grosso, perche' qui non si critica
          l'opinione, ma il modo in cui si propinano le
          notizie. C'e' modo e modo di fare il punto della
          situazione che a detta di tutti i guru MAC, e'
          assoloutamente problematica per non dire
          disastrosa.

          Questo articolo fa invece vedere che va tutto
          bene, che Jobs ha risolto tutto e Apple vincera'
          sul male, e' questo che e' sbagliato e poco
          serio.questa è la classica e sempliciotta conclusione alla quale giunge chi non capisce i concetti ma legge col pregiudizio.se tu avessi visto la keynote ti accorgeresti che si tratta di un riassunto della stessa con delle riflessioni analitiche...che ritrovi su tanti e tanti siti di attualità informatica e neppure mac-oriented.triste vedere che si legge ed interpreta tutto col filtro "anti-apple" su on
    • Anonimo scrive:
      Re: E il Galimberti ...
      - Scritto da: Anonimo
      Rosica a manetta!Perché?
      Ma che articolo eh?
      Non si dica mai che Apple a fatto una colossale
      cavolata, no... "...a meno che non siano proprio gli svantaggi legati a questa scelta a causare qualche problema""Il problema maggiore non risiede nel software prodotto da Apple, bensì in quello prodotto dalle altre software house""Solo il tempo ci dirà se Apple ha preso la decisione giusta"Se sei capace di comprendere l'italiano, troverai l'articolo una semplice analisi "razionale" di motivazioni che hanno portato a questa scelta, e sulle possibili ripercussioni. Galimberti non ha espresso alcun parere personale (né favorevole né contrario), limitandosi ad osservare lo stato dei fatti: se Apple rimane ancorata a IBM e questa non gli fornisce processori adeguati, è ovvio che rischia di fare una brutta fine...
      Quello che fa Jobs e' sempre la
      cosa piu' perfetta di questo mondo.Finora i fatti gli hanno dato ragione...
      Personalmente questi articoli cosi' di parte
      vorrei sparissero per sempre da PI.Personalmente vorrei che certi commenti così insulsi non venissero lasciati nel Forumciao
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Rosica a manetta!

        Perché?


        Ma che articolo eh?

        Non si dica mai che Apple a fatto una colossale

        cavolata, no...

        "...a meno che non siano proprio gli svantaggi
        legati a questa scelta a causare qualche
        problema"

        "Il problema maggiore non risiede nel software
        prodotto da Apple, bensì in quello prodotto dalle
        altre software house"

        "Solo il tempo ci dirà se Apple ha preso la
        decisione giusta"

        Se sei capace di comprendere l'italiano, troverai
        l'articolo una semplice analisi "razionale" di
        motivazioni che hanno portato a questa scelta, e
        sulle possibili ripercussioni. Galimberti non ha
        espresso alcun parere personale (né favorevole né
        contrario), limitandosi ad osservare lo stato dei
        fatti: se Apple rimane ancorata a IBM e questa
        non gli fornisce processori adeguati, è ovvio che
        rischia di fare una brutta fine...


        Quello che fa Jobs e' sempre la

        cosa piu' perfetta di questo mondo.

        Finora i fatti gli hanno dato ragione...


        Personalmente questi articoli cosi' di parte

        vorrei sparissero per sempre da PI.

        Personalmente vorrei che certi commenti così
        insulsi non venissero lasciati nel Forum

        ciaoQUOTO !e rispondendo a chi giudica l'articolo su Apple di parte:personalmente non mi pare di parte, ma di certo scritto da un affezionato della Mela.Questo implica una sostanziale fiducia al brand ed esprime un non troppo velato ottimismo (o speranza ?) per il futuro.Non mi pare molto criticabile per questo !dopotutto un qualunque analista/giornalista se volesse fare previsioni dovrebbe fare valutazioni sia oggettive che soggettive...Inoltre:SE ANCHE FOSSE SMACCATAMENTE DI PARTE NON E' UN PROBLEMA !Certo in questo caso gradirei che l'autore del messaggio si PALESASSE: in America ad esempio mi pare sia buona norma far sapere al lettore se il giornalista ha qualche legame, azioni ad esempio, con l'oggetto della sua valutazione !Ma scusa...se tu avessi scritto un articolo su questo argomento, con tutta la obiettivita' che ti e' concessa, sei certo che un lettore con opinioni diverse dalle tue non ti potesse accusare di essere di parte ???io ne dubito, e dubito che una persona intelligente lo possa sostenere. (magari prospettare, ma non credere)--------------------------------------------------------------------E' ovvio che le valutazioni non possono essere completamente oggettive e gli elementi di valutazione a disposizione (nonche' le capacita' di valutare) possono differire tra persone e persone.E i contenziosi non nascono solo su previsioni future, ma anche per fatti appartenenti al presente o addirittura al passato !Ma come ? la Storia e' Storia !come puo' il giudizio sui fatti storici mutare ? ;) :D/../../../../../../../../../../../../../../../../../../../../../.Apprezzerei maggiormente il tuo intervento se invece di pretendere Obiettivita' (e quindi drammaticamente uniformita' di pensiero per tutti :( ) dai giornalisti pretendessi Responsabilita' !./../../../../../../../../../../../../../../../../../../../../../Il vizio dei giornalisti e' non prendersi la responsabilita' di cio' che scrivono (ricordi i consigli dei giornalisti esperti finanziari prima di Argentina, Cirio, Parmalat..... ;) ).E non parlo di limitare liberta' di pensiero e parola, anzi incentiviamola ! (in Italia soprattutto :( )Ma probabilmente responsabilizzare puo' migliorare la qualita' delle analisi di questi signori, la loro credibilita' e la diminuire la faziosita' (pur rimanendo parziali come e' naturale che sia)
        • Anonimo scrive:
          Re: E il Galimberti ...
          - Scritto da: Anonimo
          Certo in questo caso gradirei che l'autore del
          messaggio si PALESASSE: in America ad esempio mi
          pare sia buona norma far sapere al lettore se il
          giornalista ha qualche legame, azioni ad esempio,
          con l'oggetto della sua valutazione !Ecco, questo manca.Se Galimberti dicesse "salve sono il protavoce di Apple Italia" e poi scrivesse un articolo del genere, ok, va benissimo, perche' uno puo' contestualizzare. Ma cosi' e' troppo a favore di Apple.
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Certo in questo caso gradirei che l'autore del

            messaggio si PALESASSE: in America ad esempio mi

            pare sia buona norma far sapere al lettore se il

            giornalista ha qualche legame, azioni ad
            esempio,

            con l'oggetto della sua valutazione !

            Ecco, questo manca.
            Se Galimberti dicesse "salve sono il protavoce di
            Apple Italia" e poi scrivesse un articolo del
            genere, ok, va benissimo, perche' uno puo'
            contestualizzare. Ma cosi' e' troppo a favore di
            Apple.azz questo si che è arampicarsi sui vetri....invece di far polemica spicciola...rileggetevi l'articolo avendo una posizione oggettiva e non con preconcetti...se non sapete cogliere le cose scritte figuriamoci cogliere tra le righe
        • winono scrive:
          Re: E il Galimberti ...

          e rispondendo a chi giudica l'articolo su Apple
          di parte:
          personalmente non mi pare di parte, ma di certo
          scritto da un affezionato della Mela.
          Questo implica una sostanziale fiducia al brand
          ed esprime un non troppo velato ottimismo (o
          speranza ?) per il futuro.
          Non mi pare molto criticabile per questo !Infatti. Del resto non esiste l'obiettività assoluta. Ognuno di noi ha opinioni, idee, aspettative, esperienze diverse, che necessariamente traspaiono in qualunque articolo che vada oltre la mera narrazione di un fatto ("Ieri a via Po un autobus è rimasto fermo in panne"). Il massimo che un giornalista può fare è dire da che punto di vista guarda le cose, e non mi pare che in tal senso si possa muovere alcuna accusa a Galimberti.ciaoAgostino
      • Anonimo scrive:
        Re: E il Galimberti ...
        - Scritto da: Anonimo
        Se sei capace di comprendere l'italiano, troverai
        l'articolo una semplice analisi "razionale" di
        motivazioni che hanno portato a questa scelta, e
        sulle possibili ripercussioni. Galimberti non ha
        espresso alcun parere personale (né favorevole né
        contrario), limitandosi ad osservare lo stato dei
        fatti: se Apple rimane ancorata a IBM e questa
        non gli fornisce processori adeguati, è ovvio che
        rischia di fare una brutta fine...Si', peccato che fino a ieri gli X86 nella campagna Apple, erano dei giocattolini per cerebrolesi, e magicamente le cose ora si sono ribaltate. Coerenza allo stato puro, direi. Galimberti, queste cose, doveva dirle. cosi' come il malcontento di tutta la comunita' Apple nel mondo che sta vivendo tragicamente la notizia. Il tono dell'articolo invece sembra che per ogni problema sia stato trovato un rimedio perfetto, questo si sta contestando. E' un articolo troppo schierato.
        Finora i fatti gli hanno dato ragione...Jobs non e' infallibile.
        • Anonimo scrive:
          Re: E il Galimberti ...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Se sei capace di comprendere l'italiano,
          troverai

          l'articolo una semplice analisi "razionale" di

          motivazioni che hanno portato a questa scelta, e

          sulle possibili ripercussioni. Galimberti non ha

          espresso alcun parere personale (né favorevole


          contrario), limitandosi ad osservare lo stato
          dei

          fatti: se Apple rimane ancorata a IBM e questa

          non gli fornisce processori adeguati, è ovvio
          che

          rischia di fare una brutta fine...

          Si', peccato che fino a ieri gli X86 nella
          campagna Apple, erano dei giocattolini per
          cerebrolesi, e magicamente le cose ora si sono
          ribaltate.caciara allo stato puro....apple ha sempre spinto PPC xke + performante degli x86.che attualmente AMD faccia meglio ditutti è palese. che IBM non riesca a far evolvere le cpu è palese.che la situazione fosse insostenibile soprattutto x i portatili che non hanno G5 è palese.da cui la necessità di un frabbricante di cpu dinamico.AMD è + piccola di intel ed è legata ad IBMquindi scelta su Intel.poi per quanto ne so io e ne sai tu...le cpu tra 1 -2-3-10 anni previste da intel potranno anche essere migliori di AMD.è una scelta di lungo temrine...non di corto
          Coerenza allo stato puro, direi.caciara e caciarase non capisci le cose...almeno non pontificare ad minchiam
          Galimberti, queste cose, doveva dirle. cosi' come
          il malcontento di tutta la comunita' Apple nel
          mondo che sta vivendo tragicamente la notizia. Il
          tono dell'articolo invece sembra che per ogni
          problema sia stato trovato un rimedio perfetto,
          questo si sta contestando. E' un articolo troppo
          schierato.
          tutta la comunità?secondo me dovresti usare internet per navigare e leggere invece che abusare della scrittura sul forum di PI.la comunità ha reagito forte da subito....ma con distacco pian piano ne comprende le ragioni.non mi risulta che tutti siano contro questa scelta..per cui la tua tesi che la comunità vive tragicamente la notizia è solo una tua mera e sempliciotta mancanza di informazione.Quale parte di"IBM era in un'impasse nel fornire cpu ad apple che di conseguenza era bloccata nello sviluppo di nuove macchine, da cui l'esigenza di trovare un nuovo fornitore dinamico" ti è difficile capire?

          Finora i fatti gli hanno dato ragione...

          Jobs non e' infallibile.e tu stolto a negare che i fatti gli danno ragione...chiedi agli azionisti se sono conenti o meno del suo operato."tutti allenatori"...mah
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            Jobs non e' infallibile.

            e tu stolto a negare che i fatti gli danno
            ragione...chiedi agli azionisti se sono conenti o
            meno del suo operato.Infatti le azioni stanno andando benissimo...Ma per favore!
          • Anonimo scrive:
            Re: E il Galimberti ...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Jobs non e' infallibile.



            e tu stolto a negare che i fatti gli danno

            ragione...chiedi agli azionisti se sono conenti
            o

            meno del suo operato.

            Infatti le azioni stanno andando benissimo...

            Ma per favore!meno2-3 % e stanno andando malissimo? sono normali assestamenti...erano a 39$ sono a 36.5$sai che sono state splittate poco tempo fa vero?sai a che valore erano lo scorso anno?6 il genio della finanza....il "poros"
        • Anonimo scrive:
          Re: E il Galimberti ...
          - Scritto da: Anonimo
          Si', peccato che fino a ieri gli X86 nella
          campagna Apple, erano dei giocattolini per
          cerebrolesi, e magicamente le cose ora si sono
          ribaltate. Forse non hai capito: il G4 è morto e verrà sostituito al più presto da Pentium, mentre il G5 continuerà ad essere fino al 2007, ovvero fino a che sarà superiore ai Pentium.
          Coerenza allo stato puro, direi.Ti rammento che IBM aveva promesso un G5 a 3GHz (e uno a basso consumo) per l'estate 2004. A queste condizioni Apple aveva ragione di credere alla superiorità del PPC. Se IBM si è bloccata, la colpa non è certo di Apple, e la mancanza di coerenza è di IBM, non di Apple.
          Galimberti, queste cose, doveva dirle. Galimerti ha detto come stanno le cose, ovvero che Apple ha cambiato direzione perché il PPC sta morendo.
          cosi' come
          il malcontento di tutta la comunita' Apple nel
          mondo che sta vivendo tragicamente la notizia. IlVeramente ci sono molti pareri favorevoli, anzi, molta gente non aspettava altro che avere dei processori nuovi che andassero a sostituire i G4
          tono dell'articolo invece sembra che per ogni
          problema sia stato trovato un rimedio perfetto,
          questo si sta contestando. E' un articolo troppo
          schierato.I rimedi sono quelli mostrati da Jobs, nell'articolo non c'è niente di inventato... anzi, l'articolo si conclude chiedendosi se questa è la scelta è giusta.Come si potrebbe esrimere un parer su qualcosa di cui non si conosce ancora il minimo dettaglio (se non quelli mnostrati durante il keynote?)

          Finora i fatti gli hanno dato ragione...

          Jobs non e' infallibile.Certo, ma finora i fatti gli hanno dato ragione, e anche gli analisti appoggiano la scelta fatta da Apple.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: E il Galimberti ...
      Quale sarebbe la cavolata?
    • Anonimo scrive:
      Re: E il Galimberti ...
      - Scritto da: Anonimo
      Ma che articolo eh?la vita EH bella :D
    • Anonimo scrive:
      Re: doppiotroll al volo
      - Scritto da: Anonimo
      e hopp cpresi due con un colpo solo...la sagra
      del trollinoin questi 2 giorni di mac e intel, i soli reply che avete fatto sono stati accusatori di trollaggine.Zero argomenti. Solo insulti.
      • Anonimo scrive:
        Re: doppiotroll al volo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e hopp cpresi due con un colpo solo...la sagra

        del trollino

        in questi 2 giorni di mac e intel, i soli reply
        che avete fatto sono stati accusatori di
        trollaggine.
        Zero argomenti. Solo insulti.quando non vi sono argomenti dalla controparte anti-mac se non sfotto e insulti...la risposta standard è: (troll3).PS: forse hai seguito male il post per rispondere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Cult of the Sacrilegious Apple
      - Scritto da: Anonimo
      perchè forse hai letto solo la battuta...ma se
      vai a scorrere tutti i post iniziali...sono
      critiche spesso arbitrarie all'autoreInfatti, chiedo venia ma ero davvero stanco di leggere post tutti uguali e quindi ho saltato praticamente tutto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Cult of the Sacrilegious Apple
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        perchè forse hai letto solo la battuta...ma se

        vai a scorrere tutti i post iniziali...sono

        critiche spesso arbitrarie all'autore
        Infatti, chiedo venia ma ero davvero stanco di
        leggere post tutti uguali e quindi ho saltato
        praticamente tutto.ma figurati....capisco che sia stancante leggere taluni (a volte troppi) post del genere
  • Anonimo scrive:
    Osx a 64bit?
    "Apple ha speso gli ultimi anni ad ottimizzare il proprio sistema operativo: Mac OS X è diventato sempre più veloce di versione in versione grazie (anche) all'ottimizzazione per Altivec e per i 64 bit del G5."Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a 32Bit.Non esistono applicazioni che girano sulla GUI di osx a 64 bit. Infatti Cinema4D non è uscito a 64bit su mac per questo motivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Osx a 64bit?
      - Scritto da: Anonimo
      "Apple ha speso gli ultimi anni ad ottimizzare il
      proprio sistema operativo: Mac OS X è diventato
      sempre più veloce di versione in versione grazie
      (anche) all'ottimizzazione per Altivec e per i 64
      bit del G5."

      Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a
      32Bit.
      Non esistono applicazioni che girano sulla GUI di
      osx a 64 bit. Infatti Cinema4D non è uscito a
      64bit su mac per questo motivo.
      Inutile dirglielo. I Macachi vivono di falsità .....
    • Anonimo scrive:
      Re: Osx a 64bit?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a
      32Bit.veramente Tiger è a 64 bit... ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Osx a 64bit?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a
      32Bit.
      Non esistono applicazioni che girano sulla GUI di
      osx a 64 bit.E sentiamo, a cosa servirebbe intasare la GUI di 64 bit quando può essere a 32 e fare chiamate a 64?
      • Anonimo scrive:
        Re: Osx a 64bit?
        aiutooooo.visto che mi interessa l'argomento, chiamo qualche esperto a chiarire la cosa.Attualmente Tiger può sfruttare i 64bit? il G5 è 64bit?grazie mille
        • Anonimo scrive:
          Re: Osx a 64bit?
          - Scritto da: Anonimo
          aiutooooo.
          visto che mi interessa l'argomento, chiamo
          qualche esperto a chiarire la cosa.
          Attualmente Tiger può sfruttare i 64bit? il G5 è
          64bit?
          In attesa di esperti, ti anticipo io che Tiger non sfrutta a pieno i 64 bit del G5, ma secondo me per la maggior parte dei compiti non servono 64 bit.Dai un'occhiata quihttp://www.apple.com/it/macosx/features/64bit/http://developer.apple.com/macosx/64bit.html
          • Anonimo scrive:
            Re: Osx a 64bit?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            aiutooooo.

            visto che mi interessa l'argomento, chiamo

            qualche esperto a chiarire la cosa.

            Attualmente Tiger può sfruttare i 64bit? il G5 è

            64bit?


            In attesa di esperti, ti anticipo io che Tiger
            non sfrutta a pieno i 64 bit del G5, ma secondo
            me per la maggior parte dei compiti non servono
            64 bit.
            Dai un'occhiata qui
            http://www.apple.com/it/macosx/features/64bit/
            http://developer.apple.com/macosx/64bit.htmlgrazie mille per i link...ho subito una domanda anche se vado un pò fuori tema:nel primo link viene detto:"Tiger semplifica la distribuzione del software grazie al supporto per gli applicativi fat binary, formati da un unico file che contiene sia il codice binario a 32 bit, sia quello a 64 bit. "quindi questi applicativi FAT già ci sono per usare sia 32bit che 64bit... ora col nuovo passaggio ad intel si ingrosseranno a dismisura!!! in pratica in un eseguibile ce ne saranno 4 (ppc-32bit, ppc-64bit, x86-32bit,x86-64bit) ????
          • Anonimo scrive:
            Re: Osx a 64bit?

            grazie mille per i link...
            ho subito una domanda anche se vado un pò fuori
            tema:

            nel primo link viene detto:"Tiger semplifica la
            distribuzione del software grazie al supporto per
            gli applicativi fat binary, formati da un unico
            file che contiene sia il codice binario a 32 bit,
            sia quello a 64 bit. "
            quindi questi applicativi FAT già ci sono per
            usare sia 32bit che 64bit... ora col nuovo
            passaggio ad intel si ingrosseranno a
            dismisura!!! in pratica in un eseguibile ce ne
            saranno 4 (ppc-32bit, ppc-64bit,
            x86-32bit,x86-64bit) ????mi rispondo da solo.... ho letto in più parti che non ci sarà supporto a Intel a 64 bit, almeno inizialmente... bella fregatura!
          • Anonimo scrive:
            Re: Osx a 64bit?
            - Scritto da: Anonimo

            grazie mille per i link...

            ho subito una domanda anche se vado un pò fuori

            tema:



            nel primo link viene detto:"Tiger semplifica la

            distribuzione del software grazie al supporto
            per

            gli applicativi fat binary, formati da un unico

            file che contiene sia il codice binario a 32
            bit,

            sia quello a 64 bit. "

            quindi questi applicativi FAT già ci sono per

            usare sia 32bit che 64bit... ora col nuovo

            passaggio ad intel si ingrosseranno a

            dismisura!!! in pratica in un eseguibile ce ne

            saranno 4 (ppc-32bit, ppc-64bit,

            x86-32bit,x86-64bit) ????

            mi rispondo da solo.... ho letto in più parti che
            non ci sarà supporto a Intel a 64 bit, almeno
            inizialmente... bella fregatura!come se oggi fosse tutto a 64bit e fossero indispensabili a tutti..anche x postare su PI via IE o meglio firefox
          • Anonimo scrive:
            Re: Osx a 64bit?
            - Scritto da: Anonimo
            come se oggi fosse tutto a 64bit e fossero
            indispensabili a tuttiOggi no. Ma se devi far uscire una nuova architettura tra due anni, sembrerebbe logico partire fin dall'inizio con i 64bit... :o
          • Anonimo scrive:
            Re: Osx a 64bit?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            come se oggi fosse tutto a 64bit e fossero

            indispensabili a tutti

            Oggi no. Ma se devi far uscire una nuova
            architettura tra due anni, sembrerebbe logico
            partire fin dall'inizio con i 64bit... :omentre a sentire te sembrerebbe logico che tra 1-2 non vi siano cpu 64bit di intel in un mac.dai troppe cose scontate..soprattutto per il fatto che non si sa molto di come sarà un mac tra 1 anno.per cui ragionare su cosa ci dovrebbe essere oggi quando si parla di macchine che verranno commercializzate tra 1 anno è un po grottesco
    • FDG scrive:
      Re: Osx a 64bit?
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a
      32Bit.
      Non esistono applicazioni che girano sulla GUI di
      osx a 64 bit. Infatti Cinema4D non è uscito a
      64bit su mac per questo motivo.Che noia..Sui PPC non ci sono sostanziali differenze di prestazioni tra i 32 e i 64 bit.Certo, sugli x86 la situazione cambia. Ma mi pare ancora presto per trarne conclusioni.
      • Anonimo scrive:
        Re: Osx a 64bit?
        - Scritto da: FDG
        - Scritto da: Anonimo


        Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a

        32Bit.

        Non esistono applicazioni che girano sulla GUI
        di

        osx a 64 bit. Infatti Cinema4D non è uscito a

        64bit su mac per questo motivo.

        Che noia..perdonaci... mia cara principessa sul pisello, ma noi poveri mortali facciamo solo discorsi noiosi

        Sui PPC non ci sono sostanziali differenze di
        prestazioni tra i 32 e i 64 bit.link prego sennò... che noia :)
        Certo, sugli x86 la situazione cambia. Ma mi pare
        ancora presto per trarne conclusioni.ahhh va bene allora rimaniamo tutti in silenzio per un paio di anni, sennò alla principessa qui diamo noia... che mascalzoni che siamo... e noi che pensavamo di essere su un forum per scambiarci idee, supposizioni e personali conclusioni!!!! che tapini che siamo... anzi no.. che noiosi :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Osx a 64bit?
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: FDG

          - Scritto da: Anonimo




          Tutto cio' che e' stato fatto da Apple gira a


          32Bit.


          Non esistono applicazioni che girano sulla GUI

          di


          osx a 64 bit. Infatti Cinema4D non è uscito a


          64bit su mac per questo motivo.



          Che noia..

          perdonaci... mia cara principessa sul pisello, ma
          noi poveri mortali facciamo solo discorsi noiosi
          non tutti...solo tu....non fare di un erba un fascio.



          Sui PPC non ci sono sostanziali differenze di

          prestazioni tra i 32 e i 64 bit.

          link prego sennò... che noia :)
          fdg lo ha già spiegato post su post in 3ad di qualche tempo fa...credo che il principino sia in grado di fare una ricerca da solo...o no?

          Certo, sugli x86 la situazione cambia. Ma mi
          pare

          ancora presto per trarne conclusioni.

          ahhh va bene allora rimaniamo tutti in silenzio
          per un paio di anni, sennò alla principessa qui
          diamo noia... che mascalzoni che siamo... e noi
          che pensavamo di essere su un forum per
          scambiarci idee, supposizioni e personali
          conclusioni!!!! che tapini che siamo... anzi no..
          che noiosi :D :D :Dche illuminazione questo post...questa si che è sapienza allo stato puro.mi allineo col commento di fdg "che noia"
  • Anonimo scrive:
    "Giornalisti"
    "È bene premettere da subito che questo non significa che Mac OS X potrà essere installato su qualsiasi PC ad architettura x86: stando alle dichiarazioni post-keynote del vice presidente di Apple Phil Shiller, il "vincolo" che lega Mac OS X all'hardware venduto da Apple resterà sempre valido, e Mac OS X in versione Intel girerà solamente su macchine Apple."http://punto-informatico.it/p.asp?i=41120
    • FDG scrive:
      Re: "Giornalisti"
      - Scritto da: Anonimo
      stando alle dichiarazioni post-keynote del vice
      presidente di Apple Phil Shiller...Mi pare che questo sia un passo da non perdere nei meandri della lettura.
    • Anonimo scrive:
      Re: "Giornalisti"
      - Scritto da: Anonimo
      "È bene premettere da subito che questo non
      significa che Mac OS X potrà essere installato su
      qualsiasi PC ad architettura x86: stando alle
      dichiarazioni post-keynote del vice presidente di
      Apple Phil Shiller, il "vincolo" che lega Mac OS
      X all'hardware venduto da Apple resterà sempre
      valido, e Mac OS X in versione Intel girerà
      solamente su macchine Apple."

      http://punto-informatico.it/p.asp?i=41120quale delle 2 parole non sei riuscito a capire in "dichiarazioni post-keynote" ?
      • Anonimo scrive:
        Re: "Giornalisti"
        ehm.... a me sfugge il senso di entrambe a quanto pare...che significa??Sono dell'idea che qualsiasi protezione possa essere agirata....ma a quanto pare qualcosa mi sfugge davvero....
        • Anonimo scrive:
          Re: "Giornalisti"
          credo che la funzionalità dell'os sia legata a delle rom proprietarie.comunque sia, c'è da giurarci che apple abbia fatto bene i suoi conti sotto questo aspetto. ogni osx che girasse su macchine non apple sarebbe un computer non venduto e non credo che abbiano nessuna intenzione di correre questo rischio.
        • Anonimo scrive:
          Re: "Giornalisti"
          - Scritto da: Anonimo
          ehm.... a me sfugge il senso di entrambe a quanto
          pare...
          che significa??
          Sono dell'idea che qualsiasi protezione possa
          essere agirata....ma a quanto pare qualcosa mi
          sfugge davvero....Non credo intendesse dire che metteranno delle protezioni per farlo installare solo su apple.
        • Anonimo scrive:
          Re: "Giornalisti"
          - Scritto da: Anonimo
          ehm.... a me sfugge il senso di entrambe a quanto
          pare...
          che significa??
          Sono dell'idea che qualsiasi protezione possa
          essere agirata....ma a quanto pare qualcosa mi
          sfugge davvero....Che qualsiasi protezione possa essere aggirata è un'assioma incontestabile. Il problema riguarda casomani quanto dev'essere "grande" lo sforzo per aggirarla... La "vecchia" X-Box è praticamente identica ad un PC, mentre (per ora) non sappiamo come sarà l'architettura dei Mac-intel. Inoltre, installare Linux su qualsiasi cosa è un discorso, mentre instalare MacOSX (di cui non è noto "tutto" il codice, ma solo la parte di Darwin) è un altra cosa.vedremo...ciao ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: "Giornalisti"
      - Scritto da: Anonimo
      http://punto-informatico.it/p.asp?i=41120Quindi?
Chiudi i commenti