Silverlight 2 vicino al traguardo

Microsoft ha rilasciato la seconda beta del proprio plug-in per il Web. Una release che dovrebbe ormai segnare le ultimissime fasi dello sviluppo di Silverlight 2.0
Microsoft ha rilasciato la seconda beta del proprio plug-in per il Web. Una release che dovrebbe ormai segnare le ultimissime fasi dello sviluppo di Silverlight 2.0

Redmond (USA) – Come promesso da Bill Gates la scorsa settimana, Microsoft ha rilasciato la seconda beta di Silverlight 2 per Windows e Mac. L’ annuncio è stato dato sul blog di Scott Guthrie, general manager della Developer Division di Microsoft, dove sono riassunte le principali novità di questa release.

Nonostante le molte funzionalità aggiunte a questa versione, Guthrie sottolinea come il plug-in di Silverlight 2 Beta 2 conservi una dimensione inferiore ai 5 megabyte, e si installi su di un tipico PC in meno di 10 secondi.

Questa beta è accompagnata dalla licenza Go Live, il che significa che può essere installata e utilizzata anche in ambienti di produzione e all’interno di attività commerciali. Per creare applicazioni capaci di sfruttare le nuove funzionalità di Silverlight 2, gli sviluppatori possono scaricare da qui le versioni d’anteprima di Expression Blend 2.5 e Visual Studio 2008 Tools for Silverlight.

La novità senza dubbio più importante di Silverlight 2.0 consiste nell’inclusione del Common Language Runtime, delle Base Class Libraries e del Dynamic Language Runtime, componenti che consentiranno di eseguire le applicazioni scritte con gli strumenti di sviluppo e con i linguaggi di Visual Studio, tra cui Visual Basic e C#, e di far girare il codice anche là dove non sia presente MS.NET Framework.

Tale possibilità viene esaltata dall’appena lanciato Visual Studio 2008, che integra una serie di tool progettati per semplificare la creazione di applicazioni Silverlight utilizzando un qualsiasi linguaggio di MS.NET.

Il nuovo ambiente runtime di Microsoft aggiungerà poi il supporto al DRM, e dunque alla possibilità, per i fornitori di contenuti, di trasmettere via Web flussi audio e video protetti dalla copia; inoltre sarà in grado di avvalersi di protocolli di comunicazione come REST, POX, RSS e WS* e di accedere a dati che si trovano in domini differenti da quello di origine.

La versione finale di Silverlight 2.0 è attesa entro fine estate.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 06 2008
Link copiato negli appunti