Siria, tutte le email del presidente

La posta di Bashar al-Assad sotto il controllo dell'opposizione per quasi un anno. Contatti con l'Iran, spese folli della first lady, richieste a Twitter e download illegali su iTunes

Roma – Il Guardian ha rivelato di aver ottenuto oltre 3mila email conteneti le corrispondenze tra il presidente siriano Bashar al-Assad, sua moglie Asma e il suo entourage . A detta del giornale britannico, le email sarebbero state intercettate da attivisti che si oppongono al Governo tra giugno 2011 e febbraio 2012: sembra che gli attivisti siano venuti a conoscenza degli username ( sam@alshahba.com e ak@alshahba.com ) e delle password della coppia presidenziale tramite una talpa.

Lo spionaggio è andato avanti per otto mesi e si è rivelato spesso un mezzo utile per avvertire i militanti delle mosse del regime. Il 7 febbraio Bashar al-Assad ha ricevuto un’email minacciosa e da quel giorno entrambi gli indirizzi di posta sono stati disattivati.

Il Guardian ha riferito di aver effettuato tutte le verifiche possibili per controllare la veridicità delle corrispondenze e sembra che le email appartengano effettivamente al presidente siriano, anche se non si può ottenere una totale certezza al riguardo.

Dagli scritti emerge che Bashar sembra aver costruito una rete di consulenti al di fuori dei circoli governativi tradizionali. In particolare, un suo fidato consigliere sembra essere Hussein Mortada, un importante uomo d’affari libanese che intrattiene regolarmente rapporti con l’Iran . In un’email a sua moglie, poi, il presidente definisce le riforme promesse al paese “leggi spazzatura”, mentre in una missiva elettronica inviata a uno dei suoi più stretti consiglieri si burlava di un video di YouTube che rappresentava, con macchinine e biscotti, l’assedio di Homs.

Anche la moglie intratteneva corrispondenze molto intense e in particolare con Mayassa al-Thani, la figlia dell’emiro del Qatar. Thani suggerisce ad Asma di cercare asilo politico a Doha assieme al marito, e data l’escalation di violenze le consiglia di accettare l’offerta prima che sia troppo tardi.

Ovviamente nelle email non si parla solo di politica, tutt’altro. Mentre il paese sprofonda nella guerra civile e i morti sono arrivati a 10mila, la coppia presidenziale sembra rintanata nel proprio mondo e totalmente ignara della situazione circostante. Asma spende quasi 12mila euro per candelieri, tavoli e lampadari provenienti da Parigi, mentre Assad scarica musica da iTunes raggirando il veto di Apple sulla Siria grazie a un account registrato a New York a una carta American Express .

Infine, dalla fitta corrispondenza è emerso che un assistente di Asma al-Assad avrebbe richiesto a Twitter di rimuovere almeno 11 account considerati fraudolenti . Il social media avrebbe ammesso di aver eliminato “la metà degli account che utilizzavano il nome della first lady siriana e tutti quelli che avevano il nome del presidente”. Tuttavia il tecnofringuello ha specificato di aver disattivato quegli utenti solo perché violavano le nuove norme sulla parodia e la satira.

Gabriella Tesoro

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • marco pulz scrive:
    maruccia
    a me pare che la cagata sia colui che ha scritto l'articolo,si nota subito l'impronta del classico utonto windows.E l'odio per tutto cio' che e linux traspare da tutti i pori.Epoi questo articolo alto non e che un copia e incolla
  • Martinz73 scrive:
    A che serve il kit dell'haker?
    Caxxo serve scaricare le distro per essere come anonymous??Non sarebbe meglio limitarsi ad usare internet nel modo piu' abituale senza ricorrere a cagate congegniate per scaricarsi un file che poi non ci serve a niente fondamentalmente? Ma torniamo a passeggiare all'aria aperta invece di rinXXXXXXXXrci con set cose.........!!!!
  • 62.85.163.4 7 scrive:
    lol
    Primo non è l'OS di Anonymous, quindi evitate di dare notizie FALSE.Secondo, da anni esistono migliaia di distro (prima fra tutte Backtrack) per chi "vuole giocare a fare l'hacker", di sicuro Anonymous non si mette a sharare una distro inutile.Terzo non è grazie ad una distro con tool pre-installati che si diventa "hacker" visto che ce ne passa alla grande.Quarto è un fake.
  • Kelop scrive:
    Mi chiedo cosa ci voglia a capire
    che il gruppo Anonymous non è un gruppo ben definito... c'è forse una lista completa di tutti i membri? Ci sono gli "iscritti"? In quanti saranno che gestiscono il sito ufficiale che dà le conferme o le smentite? Due? Dieci? Venti?Se qualcuno al di fuori di questa decina decide di fare qualcosa e firmarsi Anonymous non capisco perchè ogni volta bisogni chiedersi se sia "ufficiale" o meno. Allora a questo punto è meglio chiedersi se sia opera di quella decina, ma non di tutto Anonymous.Ci manca solo che qualcuno venga a dire che è un gruppo ben controllato e ordinato...
  • fagotto scrive:
    Scaricare una distro per hacking
    E' un po' come voler imparare a cucinare comprando il cibo in rosticceria.
  • . . . scrive:
    Lo strano caso...
    ... è solo un patetico fake.
  • Lazy Cat scrive:
    Un semplice falso.
    non riesco a credere che in così tante persone lo avevano (e magari stanno ancora) scaricando questa falsa distribuzione. Come se nessuno sapesse che gli anon hanno già un loro sistema operativo (sempre basato su linux). Evidentemente chi lo ha fatto non ne sa molto sugli anon; e neppure chi lo ha scaricato.
    • sbrotfl scrive:
      Re: Un semplice falso.
      - Scritto da: Lazy Cat
      Come se nessuno
      sapesse che gli anon hanno già un loro sistema
      operativo (sempre basato su linux). Evidentemente
      chi lo ha fatto non ne sa molto sugli anon; e
      neppure chi lo ha
      scaricato.U WIN (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • uno nessuno scrive:
    uno nessuno
    In base a cosa il "giornalista" pensa che chi si firma Anonymous faccia parte del gruppo che pensa lui? Vi assicuro che anch'io se volessi potrei firmare questo commento come Anonymous. Anche voi. Provateci, scoprirete che è molto facile, anche nel caso in cui non sappiate cos'è Anonymous.
  • prova123 scrive:
    Questo il manuale d'uso
    [img]http://3.bp.blogspot.com/-cV5FcImJTgs/TsZU4CkiONI/AAAAAAAAAL8/3oZ4TqCmdPA/s1600/Ethical+hacking+Ebook.jpg[/img](rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • pagliaccio scrive:
    linux non è windows
    se avessero fatto un os utilizzando windows nessuno lo avrebbe scaricato e nessuno lo scaricherebbe mai. perchè con linux si? perchè è open source, quindi tutti possiamo leggere e capire se ci sono spywere nel sistema operativo. non credo che sia dannoso questo SO, ritengo che sia ridicolo, girare con questo SO è come girare vestiti da banda bassotti, un pugno nell'occhio dello stile.
    • collione scrive:
      Re: linux non è windows
      direi che è il contrario, visto che sourceforge ne ha sospeso la distribuzione http://sourceforge.net/blog/anonymous-os-response/i sorgenti non c'erano e non è chiaro quali componenti fossero occultati all'interno del sistemase volevano trasparenza, dovevano mettere i sorgenti e allora avrebbe potuto fare tutti gli anonymous os che volevano
    • uno nessuno scrive:
      Re: linux non è windows
      - Scritto da: pagliaccio
      sia ridicolo, girare con questo SO è come girare
      vestiti da banda bassotti, un pugno nell'occhioDavvero pensi che chi scarica quella distribuzione sia un hacker?Spero vivamente che tu non sia un magistrato, altrimenti è la fine per chiunque faccia qualcosa che tu non faresti...
    • lolwut scrive:
      Re: linux non è windows
      - Scritto da: pagliaccio
      se avessero fatto un os utilizzando windows
      nessuno lo avrebbe scaricato e nessuno lo
      scaricherebbe mai. perchè con linux si? perchè è
      open source, quindi tutti possiamo leggere e
      capire se ci sono spywere nel sistema operativo.
      non credo che sia dannoso questo SO, ritengo che
      sia ridicolo, girare con questo SO è come girare
      vestiti da banda bassotti, un pugno nell'occhio
      dello
      stile.E infatti google c'ha la mascherina dei bassotti sulle "o" del logo, giusto? sei talmente ovvio che ti manca in prima riga "salve, sono un troll, a seguire la mia trollata:"
    • fagotto scrive:
      Re: linux non è windows
      Se avessi avuto un centesimo per ogni applicativo basato su codice open e distribuito come binario senza possibilità di averne il codice, al giorno d'oggi potrei comprarmi PI e obbligarli a scrivere articoli che non siano pura fuffologia applicata.
  • collione scrive:
    ma ci credete?
    è una bufalauna distribuzione creata o dai feds o da qualche script-kiddie cambia-sfondo
    • bertuccia scrive:
      Re: ma ci credete?
      - Scritto da: collione

      è una bufala

      una distribuzione creata o dai feds o da qualche
      script-kiddie cambia-sfondonemmeno Fiber sarebbe così l4m3r da installarla :D
      • collione scrive:
        Re: ma ci credete?
        - Scritto da: bertuccia
        nemmeno Fiber sarebbe così l4m3r da installarla
        :Dovvio, lui è XXXX e camicia con Ballmermai installerebbe roba da cantinarino no no, lui installa solo Uindovs Original Edition pagato 400 euro ed oltre :D
      • Bifer scrive:
        Re: ma ci credete?
        - Scritto da: bertuccia
        - Scritto da: collione



        è una bufala



        una distribuzione creata o dai feds o da
        qualche

        script-kiddie cambia-sfondo

        nemmeno Fiber sarebbe così l4m3r da installarla
        :DNon esageriamo adesso, Fiber è uno e |_4//3r come lui non c'è nessuno. :
Chiudi i commenti