Sito RAI non accessibile, proteste

Utenti internet che pagano il canone televisivo pretendono con una petizione che il sito della radiotelevisione segua criteri di accessibilità, affinché tutti possano utilizzarne i servizi


Roma – Chi trova un interesse nel far uso del sito RAI se ne sarà accorto: il portalone utilizza tecnologie di presentazione dei contenuti che possono risultare indigeste ai browser non mainstream e ancora di più a chi utilizza tecnologie alternative di supporto alla navigazione, come i disabili. Per questo è partita da qualche giorno una petizione online di protesta animata da quelli di Screentiful , sito che se la prende anche con altri obiettivi, come il progetto Palladium di Microsoft.

I sostenitori della petizione affermano che, poiché gli utilizzatori del portale sono anche tra coloro che pagano il canone radiotelevisivo, la RAI non può evitare di fare i conti con i criteri dell’accessibilità web, cioè con i parametri tecnologici che rendono un sito accessibile agli strumenti di cui sopra.

“Come servizio pubblico – scrivono a Punto Informatico gli organizzatori della petizione – sono tenuti a darlo, questo servizio, a tutti: a chi è disabile, a chi usa Linux, a chi non ha i plug-in Flash installati, ecc”.

La petizione, raggiungibile qui , cita anche la normativa che secondo i suoi proponenti dovrebbe spingere la RAI a modificare il proprio sito o almeno a vararne una versione accessibile, come peraltro già fatto da numerosi soggetti le cui attività sono di interesse pubblico.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    PA continua ad usare il sw open buco cos
    i la prossima volta entrano nell'anagrafica dei cittadini e modificano tutti i dati.
    • Anonimo scrive:
      Re: PA continua ad usare il sw open buco
      - Scritto da: Anonimo
      i la prossima volta entrano nell'anagrafica
      dei cittadini e modificano tutti i dati.Giusto. Meglio utilizzare i buchi closed source....
  • Anonimo scrive:
    sito realizzato in php montato su apache
    e quindi ergo sum coito l'open altro che esente da buchi e stasicuro, i quattro gatti linari vi propinano solo fesserie.win iis asp.net e il sito neanche a cannonate lo tiravano giu.
    • KC scrive:
      Re: sito realizzato in php montato su apache
      - Scritto da: Anonimo
      [...] i quattro gatti linari vi propinano solo fesserie.

      win iis asp.net e il sito neanche a
      cannonate lo tiravano giu.http://209.100.212.5/cgi-bin/search/search.cgi?searchvalue=win+iis+asp.net&type=archives93 results for search: win iis asp.netbella te =)
    • Elendil scrive:
      Re: sito realizzato in php montato su ap
      - Scritto da: Anonimo
      e quindi ergo sum coito l'open altro che
      esente da buchi e stasicuro, i quattro gatti
      linari vi propinano solo fesserie.Mii, ma caro anonimo il sito NON è realizzato in PHP. Che cippa dici?
      win iis asp.net e il sito neanche a
      cannonate lo tiravano giu.Stai male.
  • Anonimo scrive:
    "alla" cosa???
    "alla" sia con voi??? ma che bravi gli islamici e i filoislamici (amici dei brigatisti assassini, avrete seguito i telegiornali immagino) adesso anche reati informatici oltre a spaccio, prostituzione, crimini vari, rapine in villa eccetera. Ma che brava gente. E c'e' qualche idiota che va in giro raccontando che ci pagano le pensioni..
    • Anonimo scrive:
      Re: "alla" cosa??? [OT] per il Moderator
      tengo che il messaggio cui replico meriti la "classica" e giusta X rossa di avvertimento "contenuti forti" per offesa alla religione (islamica). Thanks.
    • Anonimo scrive:
      Re: "alla" cosa???
      - Scritto da: Anonimo
      "alla" sia con voi??? ma che bravi gli
      islamici e i filoislamici (amici dei
      brigatisti assassini, avrete seguito i
      telegiornali immagino) adesso anche reati
      informatici oltre a spaccio, prostituzione,
      crimini vari, rapine in villa eccetera. Ma
      che brava gente. E c'e' qualche idiota che
      va in giro raccontando che ci pagano le
      pensioni..Tu continua ad ascoltare i telegiornali e sei a posto...
    • Anonimo scrive:
      Re: "alla" cosa???
      Allah, Dio, Javeh. In qualsiasi lingua tu lo dica il significato non cambia.Anche io dico "Stop the violence in Iraq" e appoggio pienamente il defacer e la sua protesra.Il fatto che il sito sia in php e giri su Apache non vuol dire proprio niente, quando si dice che l'open source " e' piu' sicuro" s'intende solo focalizzare il vantaggio che risiede nella possibilita' di modificare manualmente alcuni parametri presenti nel codice sorgente del web-server stesso, cosa non possibile con altri software (IIS, netscape-enterpirse, E-planet, ecc.).Nessuno pretende che appoggiate l'open source ma nemmeno potete denigrarlo se prima non lavorate "con lui e per lui".Vi inviterei volentieri ad una sessione di auditing di un sorgente e alla successiva hardenizzazione del codice stesso. AH. ops dimenticavo che voi siete "consulenti tutto giacca, cravatta, gelatina e certificazione MCSE", scusate...non appartenete alla razza "...prendo la tastiera, il saldatore, lo stagno e m'arrangio da solo."Non so se sono epoche diverse oppure solo background "mentali" diversi...Mah...
  • KC scrive:
    ops
    ue niente scherzi e' solo omonimia ^_^
  • Anonimo scrive:
    Defacer intelligente
    quanto sono bugiardo
Chiudi i commenti