Skype debutta sugli smartphone

Una versione del celebre client di telefonia IP gira sugli smartphone basati su Windows Mobile: per ora consente unicamente di comunicare tramite messaggistica istantanea


Lussemburgo – Dopo essere diventato il client VoIP per antonomasia nel mondo dei personal computer, ad aver recentemente debuttato sui PDA, Skype ha ora portato la propria icona bianco-verde sugli smartphone Windows Mobile.

Una prima versione beta di Skype for Smartphone è stata annunciata la scorsa settimana sui forum di skype.com e può essere scaricata da qui . L’attuale release preliminare manca della possibilità di effettuare chiamate vocali e fornisce esclusivamente le funzionalità di instant messaging.

Tarmo Tali, product manager di Skype, ha spiegato in questo post che “la potenza della CPU e della connettività di rete dei telefoni attualmente sul mercato non è sufficiente per consentire chiamate vocali con Skype”. Il manager ha tuttavia detto che il proprio staff “è al lavoro per ridurre l’uso della rete nella versioni future”.

Tali ha avvertito gli utenti che, a seconda del numero di contatti presenti nella propria rubrica, l’attuale beta di Skype for Smartphone
può generare traffico per diversi megabyte al giorno anche in modalità stand-by: chi utilizza una connessione ad Internet a consumo dovrebbe dunque avvalersi dell’opzione che disconnette automaticamente Skype quando non è in corso alcuna chat.

“Skype si basa su di una piattaforma peer-to-peer e di natura richiede una maggiore comunicazione con gli altri peer rispetto ad un sistema di messaggistica basato su server”, ha spiegato il manager di Skype.

La società lussemburghese ha già rilasciato una versione matura di Skype in grado di girare sui PDA Pocket PC basati sul sistema operativo Windows Mobile 2003: in questo caso le funzionalità di telefonia sono attive, ma il processore minimo richiesto ha un clock di 400 MHz. Di recente anche annunciato lo sviluppo di Skype per i PDA phone di i-mate, basati su Windows Mobile Pocket PC Phone Edition.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    La tecnologia al posto dell'educazione??
    Mi chiedo se ormai siamo arrivati al punto in cui si deve usare la tecnologia per "obbligarci"a tenere un comportamento educato,evidentemente è cosi!!Se vado al cinema il cell lo spengo,primo perchè il film me lo voglio gustare senza rompimenti,secondo perchè non voglio rompere le scatole all'altra gente ovviamente,poi sè uno stà aspettando la chiamata della vita penso che se ne stia a casa,non certo al cinema!!!!!
  • Anonimo scrive:
    E la pubblicita'???
    A me sinceramente da' molto piu' fastidio sorbirmi quei 20 minuti di pubblicita' che buona parte delle sale italiane inserisce prima dell'inizio del film, visti poi il prezzo da pagare al botteghino! E non parlo dei trailer degli altri film (ben vengano!), ma della solita noiosissima pubblicita'! Ormai l'unica differenza con la TV e' che ti mettono la pubblicita' prima invece che durante!Ma questo ovviamente porta soldi in tasca ai gestori, quindi non lo toglieranno mai....
  • Anonimo scrive:
    Lo voglio anche nei ristoranti
    E' vero non se ne puo più di gente cafona che non rispetta niente e nessuno,anche sui treni dovrebbero metterlo.E poi a tavola che dovrebbe essere un momento nel quale ti rilassi e pensi alle delizie della gola ma poi quante delle telefonate che si fanno sono veramente INDISPENSABILI?
  • Akiro scrive:
    sono favorevole, ma..
    l'unico problema che mi sorge è se le onde inviate per isolare i cellulari sono dannose all'uomo...solita solfa lo so, ma con le informazioni che abbiamo al giorno d'oggi e dato che c'è chi farebbe "carte false" per poter vendere (tutti i commercianti sono così, figuriamoci la multinazionale o la società di turno: somma di più coefficienti...) e se poi un domani si scoprisse che forse fan male?d'accordo che l'esposizione sarebbe minima, ma minima di qui minima di là il risultato cambia!
  • Anonimo scrive:
    alcuni di voi mi sembrano tarati...
    ma perche' allora a teatro lo spengono tutti il cellulare??che differenza c'e' fra un film al cinema e uno spettacolo a teatro?me sembrate tutti tarati....( e non spariamo cazzate sul dottore e compagnia bella)
    • teddybear scrive:
      Re: alcuni di voi mi sembrano tarati...
      - Scritto da: Anonimo
      ma perche' allora a teatro lo spengono tutti il
      cellulare??
      che differenza c'e' fra un film al cinema e uno
      spettacolo a teatro?Sinceramente mi e' capitato di sentire trilli anche a teatro.Comunque solitamente c'e' una bella differenza tra il pubblico, non tra il tipo di spettacolo.Vuoi mettere uno spettatore medio di un film di "boldi/desica" con uno che e' andato ad assistere a teatro alla rappresentazione di "morte di un commesso viaggiatore" ?
  • eagleone scrive:
    Senza cellulare
    Oggi siamo diventati così dipendenti da queste baracche che sembra una tragedia se ci dicono di tenerlo spento per un paio d'ore, ma siamo matti?Io ho vissuto per un sacco di anni senza cellulare, si usava il telefono fisso o le gabine e non è mai impazzito nessuno, con questo riconosco determinate utilità di questo mezzo, intendiamoci, per il lavoro che facevo ho in più occasione chiamato mezzi di soccorso in caso di incidenti, è una comodità, questo è indubbio, però non facciamolo diventare come una droga, dove se ci manca per un'ora sembra che cada il mondo! ;)
    • awerellwv scrive:
      Re: Senza cellulare
      - Scritto da: eagleone
      Oggi siamo diventati così dipendenti da queste
      baracche che sembra una tragedia se ci dicono di
      tenerlo spento per un paio d'ore, ma siamo matti?concordo appieno, tuttavia e' sempre un comodissimo strumento, ma diventarne dipendenti (se non a scopo lavorativo) e' da folli...
  • Anonimo scrive:
    Questioni legali e questioni tecniche
    1) sono illegali in italia2) anche se fossero legali, sarebbero illegali quelli che bloccano i triband (solo la polizia può bloccare tutte le frequenze)3) non si sa ancora se ci sono controindicazioni, nè si saprà mai4) mi va benissimo che i cellulari non funzionino nei cinema, ma se il campo del jammer si estende anche solo di un metro fuori dal cinema (che so, sul marciapiede di fronte..), è senz' altro possibile denunciare il cinema
  • Anonimo scrive:
    Finchè..
    (volevo scrivere nel thread iniziato da Segfault..ma visto che non sono registrato, ne inizio uno qua...:-) )Se il gestore mette il cartello, tutto bene, così se vado al cinema, so di essere irreperibile (e questo può essere anche un'ottima scusa a volte..."ti ho cercato tutta la sera dov'èri???" "ero al cinema con gli amici, non te lo avevo detto?"), se no, non vado al cinema, che problema c'è, con quello che costa tanto di guadagnato.Se posso scegliere tra un cinema che mi blocca e uno che non mi blocca, sceglierò dove andare anche in base a questo.L'importante è poter scegliere, detestabile è vedersi imposto un obbligo non necessario.Le persone corrette si dividono comunque tra quelle, me compreso, che al cinema vogliono guardare il film in pace (senza rompico####ni che mi telefonano) e quelle che invece hanno comunque la necessità/il piacere di essere reperibili, non danno fastidio a nessuno e vorrebbero che questa loro necessita venga garantita.Altro discorso sono i maleducati, ma perchè al solito per fermare i maleducati si danneggiano le "minoranze".Prepotenza è quella dei maleducati, prepotenza e quella dei membri del partito "blocchiamo tutto"
    • awerellwv scrive:
      Re: Finchè..
      - Scritto da: Anonimo
      (volevo scrivere nel thread iniziato da
      Segfault..ma visto che non sono registrato, ne
      inizio uno qua...:-) )

      Se il gestore mette il cartello, tutto bene, così
      se vado al cinema, so di essere irreperibile (e
      questo può essere anche un'ottima scusa a
      volte..."ti ho cercato tutta la sera dov'èri???"
      "ero al cinema con gli amici, non te lo avevo
      detto?"), se no, non vado al cinema, che problema
      c'è, con quello che costa tanto di guadagnato.quoto

      Se posso scegliere tra un cinema che mi blocca e
      uno che non mi blocca, sceglierò dove andare
      anche in base a questo.la liberta' di scelta e' giustissima, in questo modo IMHO il pubblico sara' piu' sensibile nel scegliere il cinema...
      L'importante è poter scegliere, detestabile è
      vedersi imposto un obbligo non necessario.se si parla di quest'obbligo forse e' perche' si e' a casi limite dove non si riesce nemmeno a seguire il film in santa pace...
      Le persone corrette si dividono comunque tra
      quelle, me compreso, che al cinema vogliono
      guardare il film in pace (senza rompico####ni che
      mi telefonano) e quelle che invece hanno comunque
      la necessità/il piacere di essere reperibili, non
      danno fastidio a nessuno e vorrebbero che questa
      loro necessita venga garantita.giusto, io pero' scegliero' solo i cinema blindati... (ci sono troppe persone che spaccano le scatole agli altri inutilmente... le scene di scary movie del cinema sono esemplari)
      Altro discorso sono i maleducati, ma perchè al
      solito per fermare i maleducati si danneggiano le
      "minoranze".con questo affermi che i maleducati siano una maggioranza...
      Prepotenza è quella dei maleducati, prepotenza e
      quella dei membri del partito "blocchiamo tutto"io sono per il blocchiamo tutto ( a scelta dei gestori delle sale, saranno loro a decidere se zittire le sale oppure no) almeno dentro i cimena; 2 ora di pace ce le potremmo permettere (e GODERE) no?
  • Anonimo scrive:
    se uno deve essere reperibile in ogni mo
    ..mento... se ne sta a casa e non rompe le balle a chi guarda un film in santa pace...
    • teddybear scrive:
      Re: se uno deve essere reperibile in ogn
      - Scritto da: Anonimo
      ..mento... se ne sta a casa e non rompe le balle
      a chi guarda un film in santa pace...Si puo' anche essere reperibili, andare al cinema e non rompere le scatole.Il cellulare e' uno strumento tecnologico utilissimo. Se ne puo' fare a meno. Alle volte e' utile non rinunciare. In questi casi occorre usare il buon senso. Ma pochi lo fanno.
  • Anonimo scrive:
    Giusto !
    Magari lo facessero anche da noi.brutti cellularedipendenti e quasi tossici ...:-(
    • teddybear scrive:
      Re: Giusto !
      - Scritto da: Anonimo
      Magari lo facessero anche da noi.

      brutti cellularedipendenti e quasi tossici ...

      :-(Piu' che "giusto" direi "inevitabile". Purtroppo.In questo modo anche chi ha usato il cellulare nei cinema, senza mai rompere le palle agli altri, nei modi in cui quell'apparecchietto ti consentiva di non disturbare, e' costretto a stare fuori.Nel mio caso e' una "piccola" rinuncia.Significa che quando sono reperibile, me ne sto a casa a fare altro, visto che non posso allontanarmi troppo dalla azienda. Ed andare al cinema quando non sono reperibile, non sfruttando come possibile due ore di tempo libero.Tra i due mali, scelgo il minore. Repressione.
  • Anonimo scrive:
    sarebbe proprio ora
    Finalmente ed io lo estenderei anche ai treni, agli aerei e soprattutto alle scuole. Prendo spesso aerei e treni e se c'è una cosa che mi fa girare i co....oni sono quei cafoni che non fanno altro che urlare :cosa? non ho ho capito, ripeti, e così per tutto il viaggio. Non parliamo poi degli aerei(pericolosissimo) in cui quasi tutti non fanno che dire: ma ci pensi sono a diecimila metri (falso al massimo cinquemila per i voli interni). E tu per dire queste stronzate mi rompi e metti a rischio la mia vita?Ma leggiti un buon libro che è meglio. Anche io ho il telefonino e lo uso per lavoro come tutti ma lo spengo quando dò fastidio ad altri e lo accendo quando devo fare una tefonata importante andando in un'area dove posso telefonare senza dare fastidio. Gli insegnanti poi sono ossessionati dai trilli dei telefonini e dai ragazzini che si scambiano sms anche se stanno fianco a fianco perdendo una marea di tempo ed attenzione
    • Anonimo scrive:
      Re: sarebbe proprio ora

      Finalmente ed io lo estenderei anche ai treni,
      agli aerei e soprattutto alle scuole.Sondaccordo per le scuole, dove magari più che un jammer ci vorrebbero regole chiare e la volontà di applicarle, sui treni non mi pronuncio ma per quanto riguarda gli aerei, un jammer sarebbe una cura sbagliata per un problema mal posto.
    • awerellwv scrive:
      Re: sarebbe proprio ora
      - Scritto da: Anonimo
      Finalmente ed io lo estenderei anche ai treni,
      agli aerei e soprattutto alle scuole. Prendo
      spesso aerei e treni e se c'è una cosa che mi fa
      girare i co....oni sono quei cafoni che non fanno
      altro che urlare :cosa? non ho ho capito, ripeti,
      e così per tutto il viaggio. Non parliamo poi
      degli aerei(pericolosissimo) in cui quasi tutti
      non fanno che dire: ma ci pensi sono a diecimila
      metri (falso al massimo cinquemila per i voli
      interni). E tu per dire queste stronzate mi rompi
      e metti a rischio la mia vita?Ma leggiti un buon
      libro che è meglio. Anche io ho il telefonino e
      lo uso per lavoro come tutti ma lo spengo quando
      dò fastidio ad altri e lo accendo quando devo
      fare una tefonata importante andando in un'area
      dove posso telefonare senza dare fastidio. Gli
      insegnanti poi sono ossessionati dai trilli dei
      telefonini e dai ragazzini che si scambiano sms
      anche se stanno fianco a fianco perdendo una
      marea di tempo ed attenzionesi trovo che a scuola sistemi del genere debbano essere attivi (con la possibilita' di essere disattivati durante le pause e gli orari esterni alle lezioni ovvio) ma non solo per gli studenti anche per gli insegnanti, spessissimo quando era a scuola quando trillava un cellilare era proprio quello dei vari prof. che nemmeno lo riconoscevano....Se uno studente deve per forza chiamare a casa (per scopi scolastici) puo' sempre utilizzare il telefono di segreteria (almeno a me l'hanno sempre concesso per comunicazioni scolastiche) inoltre per gli aerei la cosa deve essere ancora + radicale in quanto si mette a repentaglio la vita di tutti i passeggeri!!!
  • Anonimo scrive:
    jammer non sono legali
    i vibracall si, inoltre chiedo se si formano campi magnetici lesivi per il pubblico, in quel caso non entrerò più in un cinema.
    • Anonimo scrive:
      Re: jammer non sono legali
      Ecco,bravo. Uno in meno a rompere le palle.Perche' se ti vibra il telefonino,ti che fai? guardi chi ha chiamato ovviamente! e la luce del tuo display a me rompe il cazzo
      • teddybear scrive:
        Re: jammer non sono legali
        - Scritto da: Anonimo
        Ecco,bravo. Uno in meno a rompere le palle.
        Perche' se ti vibra il telefonino,ti che fai?
        guardi chi ha chiamato ovviamente! e la luce del
        tuo display a me rompe il cazzoNo, se vibra esci. Rispondi. E non rientri.Ovviamente se devi tenere il cellulare acceso, usi un modello che ti consenta di filtrare le chiamate. Se il cellulare "suona", significa che la chiamata e' urgente.Ovviamente quando sei entrato al cinema, ti sei messo nella poltrona piu' vicina alla porta, in modo da dare meno fastidio possibile se ti dovesse capitare di dover uscire.
  • Anonimo scrive:
    Finchè 2
    Ma queste bischerate del cellu jammato = sequestro di persona le ha partorite la tua mente fritta dal telefono o le hai lette da qualche parte?Se uno al cine sta male, avverte la gente a fianco e chiamano l'ambulanza in men che non si dica. Se hai un PRINCIPIO DI INFARTO con il cavolo che SPIPPOLI il telefonzello.Nei cantieri dell'alta velocità, dove ci sono detonatori e cariche di tritolo, cosa pensi che facciano? Che si squillino come deficienti per mandarsi i salutini?E lì sì che c'è pericolo, BEN MAGGIORE E PIU' FREQUENTE di infortunio sul lavoro.Che generazione di lobotomizzati! Senza cellulare sembrate dei persi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Finchè 2
      Te mi sembri un po' instabile invece...sai quanti lobotomizzati hai raggiunto con il tuo messaggio? all'incirca 0.....
  • Anonimo scrive:
    Finché...
    ...qualcuno non ci lascerà le penne. Chessò... un paziente che tenta invano di contattare il medico di fiducia per un'urgenza ed è costretto a contattare un medico del pronto soccorso che, a causa della mancata conoscenza della condizione di tale individuo, inietta un antibiotico a cui era allergico.Dopo la denuncia e il riconoscimento dell'omicidio colposo da parte del responsabile del cinema tutti si preoccuperanno di rimuovere questi "sistemi anti-cellulare".Sia chiaro, mi danno un fastidio boia quelli che al cinema non hanno di meglio da fare che telefonare disturbando tutti quanti, ma non si può imporre l'isolamento a nessuno, nemmeno temporaneo... equivale al sequestro di persona. Semmai quando questo accade le maschere dovrebbero invitare l'utente a chiudere la comunicazione o uscire dal cinema.Bye, Luca
    • lkl scrive:
      Re: Uno di 12 anni
      per chi ne ha davvero l'esigenza, esistono i cercapersone .per tutti gli altri, se avvertono la necessità di dare fastidio, vadano a farlo altrove.personalmente, tornerò al cinema quando e se le normative anti-deficienti entreranno in vigore; in caso contrario, ovvierò in altro modo, visto che di astinenza da cinema non è mai morto nessuno.
      • lkl scrive:
        ops...
        chiedo scusa per il titolo, evidentemente errato, della mia risposta.
      • teddybear scrive:
        Re: Uno di 12 anni
        - Scritto da: lkl
        personalmente, tornerò al cinema quando e se le
        normative anti-deficienti entreranno in vigore;La cosa triste e' che servono le normative anti-deficienti. E che alla fine, le persone normali sono quelle che ci rimettono.Basterebbe che tutti usassero il crevello, ma evidentemente la stella marina non e' l'unico animale ad esserne sprovvisto.
    • shevathas scrive:
      Re: Finché...
      - Scritto da: Segfault
      ...qualcuno non ci lascerà le penne. Chessò... un
      paziente che tenta invano di contattare il medico
      di fiducia per un'urgenza ed è costretto a
      contattare un medico del pronto soccorso che, a
      causa della mancata conoscenza della condizione
      di tale individuo, inietta un antibiotico a cui
      era allergico.come scusa mi sembra debole, e se il medico invece di essere al cinema, era a fare trekking in un posto lontano dalle antenne ? denunciamo per irreperibilità il medico? denunciamo chi non ha messo i ripetitori ?lo obblighiamo a comprarsi un satellitare ?Se il medico deve essere reperibile non va al cinema, d'altronde la reperibilità gli viene pagata bene, se può rendersi irreperibile che diiferenza fa sapere se era al cinema o fra i monti ?
      Dopo la denuncia e il riconoscimento
      dell'omicidio colposo da parte del responsabile
      del cinema tutti si preoccuperanno di rimuovere
      questi "sistemi anti-cellulare".
      E se il titololare del cinema lo scrive su un cartello immenso che al suo interno i cellulari sono bloccati ed il medico sapendolo, entra, rendendosi consapevolmente irreperibile ?diamo al medico una parte di colpa ?
      Sia chiaro, mi danno un fastidio boia quelli che
      al cinema non hanno di meglio da fare che
      telefonare disturbando tutti quanti, ma non si
      può imporre l'isolamento a nessuno, nemmeno
      temporaneo...
      equivale al sequestro di persona.Nessuno impone niente, se non vuoi essere isolato non entri in quel cinema.
      Semmai quando questo accade le maschere
      dovrebbero invitare l'utente a chiudere la
      comunicazione o uscire dal cinema.con il rischio di trovarti una chiassata a mezzo film con il tipo che protesta che era una chiamata urgente...anche perchè le chiamate che rompono durante la proiezione sono tutte urgenti...
      • Anonimo scrive:
        Re: Finché...
        - Scritto da: shevathas
        come scusa mi sembra debole, e se il medico
        invece di essere al cinema, era a fare trekking
        in un posto lontano dalle antenne ? denunciamo
        per irreperibilità il medico? denunciamo chi non
        ha messo i ripetitori ?
        lo obblighiamo a comprarsi un satellitare ?
        Se il medico deve essere reperibile non va al
        cinema, d'altronde la reperibilità gli viene
        pagata bene, se può rendersi irreperibile che
        diiferenza fa sapere se era al cinema o fra i
        monti ?C'è differenza fra il _non poter_ essere reperibile (chessò... perché ha avuto un incidente grave) e l'essere irreperibile perché qualcun altro ti sta impedendo le comunicazioni.Non vedo poi perché un medico non possa andare al cinema nei periodi di reperibilità. È il suo tempo libero e lo usa come crede.
        E se il titololare del cinema lo scrive su un
        cartello immenso che al suo interno i cellulari
        sono bloccati ed il medico sapendolo, entra,
        rendendosi consapevolmente irreperibile ?
        diamo al medico una parte di colpa?Bé, che lo scrivano allora. Poi ognuno sceglie se entrare o meno.
        Nessuno impone niente, se non vuoi essere isolato
        non entri in quel cinema.Se lo sai che in tale cinema ci sono tali apparecchiature puoi anche scegliere, se non lo sai no.
        con il rischio di trovarti una chiassata a mezzo
        film con il tipo che protesta che era una
        chiamata urgente...
        anche perchè le chiamate che rompono durante la
        proiezione sono tutte urgenti...Il fatto che esistano gli imbecilli non deve essere usata come scusante per proibire a tutti una determinata cosa.Bye, Luca
        • shevathas scrive:
          Re: Finché...

          C'è differenza fra il _non poter_ essere
          reperibile (chessò... perché ha avuto un
          incidente grave) e l'essere irreperibile perché
          qualcun altro ti sta impedendo le comunicazioni.
          Non vedo poi perché un medico non possa andare al
          cinema nei periodi di reperibilità. È il suo
          tempo libero e lo usa come crede.
          e allora perchè può andare al cinema e non può andare a funghi durante il suo tempo libero ? mica è colpa sua se non mettono le antenne in ogni bosco.

          E se il titololare del cinema lo scrive su un

          cartello immenso che al suo interno i cellulari

          sono bloccati ed il medico sapendolo, entra,

          rendendosi consapevolmente irreperibile ?

          diamo al medico una parte di colpa?

          Bé, che lo scrivano allora. Poi ognuno sceglie se
          entrare o meno.è questa la questione, sono favorevole al blocco dei cellulari ed al fatto che venga scritto esplicitamente.poi se qualcuno deve per forza essere reperibile sta a lui decidere se entrare o se trovare altri mezzi.

          Nessuno impone niente, se non vuoi essere
          isolato

          non entri in quel cinema.

          Se lo sai che in tale cinema ci sono tali
          apparecchiature puoi anche scegliere, se non lo
          sai no.infatti sono favorevole all'obbligatorietà della segnalazione.

          con il rischio di trovarti una chiassata a mezzo

          film con il tipo che protesta che era una

          chiamata urgente...

          anche perchè le chiamate che rompono durante la

          proiezione sono tutte urgenti...

          Il fatto che esistano gli imbecilli non deve
          essere usata come scusante per proibire a tutti
          una determinata cosa.
          di rompere i c... durante i film? beh oggettivamente cosa puoi fare ai maniaci degli squillini durante la proiezione di un film?buttarli fuori ? e se non se ne vogliono andare ? chiami i carabinieri, e poi per quale reato ?talvolta vietare in blocco rimane l'ultima spiaggia. E' triste ma neccessario.
      • teddybear scrive:
        Re: Finché...
        - Scritto da: shevathas
        con il rischio di trovarti una chiassata a mezzo
        film con il tipo che protesta che era una
        chiamata urgente...Vibrazione, se suona, esci, e POI rispondi.
        anche perchè le chiamate che rompono durante la
        proiezione sono tutte urgenti...Puo' essere. Ma rispondi FUORI. Se rispondi dentro, ti sbatto fuori, e ti faccio ripagare il biglietto a tutti gli altri clienti del cinema/teatro/concerto e voglio vedere se protesti.In certi paesi si fa cosi'. E pare che la cosa funzioni.
    • nervoux scrive:
      Re: Finché...
      Io invece sono per la tolleranza ZERO ... se sei reperibile non vai al cinema ... noleggia un DVD non vieni a rompere il pathos che si crea durante la visione del film ... La maleduzione , fenomeno molto ITALIANO , sta diventando quasi un deterrente per non vedere un film al cinema ...Perche' dovrei spendere 7 e piu euro per poi non riuscire a seguire il film per colpa dei soliti maleduti cafoni che rispondono agli sms o al telefono ...Ti faccio presende che in Italia il divieto di fumare nei luoghi pubblici e stato vietato non consigliato xche i fumatori non capivano che e maleduzione imporre il fumo agli altri ... da soli mica ci arrivano ... Altro che invitarli ad uscire ... multazza ... e se non basta crocifissione in sala mensa :D
    • awerellwv scrive:
      Re: Finché...
      - Scritto da: Segfault

      Sia chiaro, mi danno un fastidio boia quelli che
      al cinema non hanno di meglio da fare che
      telefonare disturbando tutti quanti,Io se potessi li affetterei con una katana !!! E' una questione di educazione in primis, lasciare il cellulare acceso con suoneria (la vibrazione non disturba nessuno SE non rispondi) mi provoca degli istinti omicidi irrefrenabili...
      ma non si
      può imporre l'isolamento a nessuno, nemmeno
      temporaneo... equivale al sequestro di persona.sei libero di non entrare nel cinema, ovvio che in biglietteria ci dovra' essere un avviso dell'oscuramento dei cellulari. anzi trovo questo sistema anche per zittire gli "sbadati" quelli che vorrebbero spegnerlo ma spesso si dimenticano (me ne vergogno ma e' successo pure a me una volta)
      Semmai quando questo accade le maschere
      dovrebbero invitare l'utente a chiudere la
      comunicazione o uscire dal cinema.si peccato che sinceramente non ho mai visto una maschera nei cinema che ti becca e ti porta fuori....

      Bye,
      Lucaciauzz
      • johndoe scrive:
        Re: Finché...


        Semmai quando questo accade le maschere

        dovrebbero invitare l'utente a chiudere la

        comunicazione o uscire dal cinema.

        si peccato che sinceramente non ho mai visto una
        maschera nei cinema che ti becca e ti porta
        fuori.... Ma scusate tanto, anche se fosse possibile, non credete che sarebbe origine di disturbo pure quello?
    • Akiro scrive:
      Re: Finché...
      non scherziamo, posso capire se sei contro l'isolamento per gli eventuali danni alla persona dovuti ai raggi x (o sa... che altro tipo di raggi sono) però tirar in ballo il medico non servirà a nulla.In teoria dovrebbe esistere una cartella del paziente in cui sono riportate eventuali allergie inoltre parlare di isolamento per 2h in un cinema mi sembra una barzelletta
  • Anonimo scrive:
    Se mi chiama mia mamma che sta male..
    E non mi trova perchè sto facendo la lastra ai raggi W al cinema, sinceramente mi girano le balls alla grande...Piuttosto facciamo sì che gli addetti della sala prendano la persona per le orecchie e la facciano uscire!
    • Anonimo scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male..
      Se invece ti chima per dirti "ciao ciccino" girano a me.
    • Anonimo scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male..
      - Scritto da: Anonimo
      E non mi trovaSe tua madre sta male non vai al cine, stai accanto a lei.No?
    • Funz scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male.
      Lasci il cellulare all'ingresso e chiedi gentilmente che ti avvertano se ricevi una telefonata. O te ne stai a casa.
    • eagleone scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male..
      - Scritto da: Anonimo
      E non mi trova perchè sto facendo la lastra ai
      raggi W al cinema, sinceramente mi girano le
      balls alla grande...
      Piuttosto facciamo sì che gli addetti della sala
      prendano la persona per le orecchie e la facciano
      uscire!Se tua mamma sta male e non ti trova, come è riuscita a fare il tuo numero può fare il 118, che è anche più efficace che chiamare te.Se tua mamma sta male e non riesce a chiamarti perchè tu sei andato a farti un giro in montagna e non prende cosa fai, te la prendi perchè non hanno messo un ripetitore su ogni cucuzzolo?Sono d'accordo con te sul fatto che gli addetti dovrebbero prendere l'incriminato per le orecchie, ma ricordati che siamo in Italia, probabilmente il giorno dopo l'addetto si ritroverebbe con una pesante denuncia.
    • Akiro scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male..
      io se sto male chiamo il 113
    • Anonimo scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male.
      n-esima soluzione: chiama il cinema e dice di chiamarti.Come si vede le soluzioni sono tante, se si vuole trovarle.
    • teddybear scrive:
      Re: Se mi chiama mia mamma che sta male.
      - Scritto da: Anonimo
      E non mi trova perchè sto facendo la lastra ai
      raggi W al cinema, sinceramente mi girano le
      balls alla grande...Se tua mamma dovesse improvvisamente stare male e tu sei al cinema, lei prima chiama il 118. Poi lei, o il 118 chiamano te. Se hai il cellulare spento, ti arriva un SMS, che ti avvisa chi ti ha chiamato. E se vedi una chiamata di mamma richiami subito. Se poi hai detto a mamma dove sei andato, capita che se e' davvero urgente, chiamano il cinema, e, come si faceva gia' 40 anni fa, senza che ci fossero telefonini, interrompono momentaneamente la proiezione per chiamarti fuori.Certo, questo rompe le palle. Ma mi darebbe meno fastidio un tale tipo di interruzione piuttosto che un cellulare che trilla.
  • Anonimo scrive:
    Jammer
    Radiazioni ionizzanti a go go
    • Anonimo scrive:
      Re: Jammer
      - Scritto da: Anonimo
      Radiazioni ionizzanti a go goE' il prezzo da pagare per i troppi coglioni che ci sono a giro.
      • Anonimo scrive:
        Re: Jammer
        Non dovrebbero essere piu pericolosi del cellulare stesso, comunque se invece lo sono, è un prezzo che IO non voglio pagare. Ed è un prezzo che non voglio mi venga imposto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Jammer
      io direi piuttosto radiazioni coglionizzanti... :-)hai almeno una VAGA idea di quello di cui stai parlando??
  • Anonimo scrive:
    Jammer: e tutti affanculo.
    Un paio di Jammer e passa la paura.Segnale ZERO = Seccature ZERO = Cafoni ZERO.
  • Anonimo scrive:
    Al cinema........
    .....avete rotto gli zebedei.Trilli, squillini, dementi che cianciano durante il film delle loro menate, display flash e menate varie.Basta! Non tutti sono medici in reperibilità (i quali usano ancora, in molti casi, il Teledrin)! Siete solo dei cafoni menefreghisti, celludipendenti, lobotomizzati da Tuitiiii o altre cacatazze del genere.Fatela finita: abbiamo tutti da guadagnarne.E non prendete per i fondelli gli africani: loro la sveglia dal collo e l'anello dal naso se lo sono tolto da un pezzo. Molti italiani il cellulare al collo se lo sono appena messo e l'anello (pardon.....piercing) al naso pure!
    • Anonimo scrive:
      Re: Al cinema........
      - Scritto da: Anonimo
      .....avete rotto gli zebedei.

      Trilli, squillini, dementi che cianciano durante
      il film delle loro menate, display flash e menate
      varie.

      Basta! Non tutti sono medici in reperibilità (i
      quali usano ancora, in molti casi, il Teledrin)!
      Siete solo dei cafoni menefreghisti,
      celludipendenti, lobotomizzati da Tuitiiii o
      altre cacatazze del genere.quatro quatro quatroquatro stelinequatro paperele
      • Anonimo scrive:
        Re: Al cinema........
        - Scritto da: Anonimo

        Basta! Non tutti sono medici in reperibilità (i

        quali usano ancora, in molti casi, il Teledrin)!

        Siete solo dei cafoni menefreghisti,

        celludipendenti, lobotomizzati da Tuitiiii o

        altre cacatazze del genere.

        quatro quatro quatro
        quatro steline
        quatro papereleQuoto tutto, anche se "quatro bottarelle" gliele darei ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Al cinema........
          Quoto 100% ..............anche per le bottarelle!!
          • teddybear scrive:
            Re: Al cinema........
            - Scritto da: Anonimo
            Quoto 100% ..............anche per le bottarelle!!Tra le tante cose che non sono indispensabili. I cellulari (nella stragrande maggioranza dei casi), e certe sciaquette che tentano di convincere a usare servizi/opzioni/gestori.Sinceramente quante volte la presenza di una sciaquetta come quella di quatroquatroquatro o la tettona australiana vi ha convinto a sottoscrivere un servizio con un gestore di telefonia?
          • Anonimo scrive:
            Re: Al cinema........
            - Scritto da: teddybear
            Sinceramente quante volte la presenza di una
            sciaquetta come quella di quatroquatroquatro o la
            tettona australiana vi ha convinto a
            sottoscrivere un servizio con un gestore di
            telefonia?Sono quello delle 4 bottarelle... ho ancora la tariffa azzurra :)Ciao Teddy
  • Anonimo scrive:
    Solo nei paesi anglosassoni.....
    Solo i paesi anglosassoni sono capaci di tali leggi del caxxo !:D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D :D
  • francescor82 scrive:
    E gli altri usi del cellulare?
    [Quote]Rimane da vedere cosa si intenderà fare con chi il cellulare al cinema non lo usa per chiamare ma per giocare, scrivere appunti, fotografare l'avvenente vicino/a di sala o riprendere pezzettini di film...[/Quote]Ma gli ultimi due usi suggeriti non sono illegali pure quelli?E comunque se proprio devi giocare col cellulare lo vai a fare fuori dal cinema, no? Stai spendendo 6.50 euro di biglietto (se ti va bene), cerca almeno di goderti il film. :-DIo rimango dell'idea che invece si dovrebbe cercare di civilizzare invece di proibire, e questo in generale.
    • Anonimo scrive:
      Re: E gli altri usi del cellulare?
      - Scritto da: francescor82
      Ma gli ultimi due usi suggeriti non sono illegali
      pure quelli?Hmmmm, non saprei, penso che quegli ultimi due usi siano coperti dal "fair use". Non credo siano le riprese a 1Mpixel (e limitate nel tempo) di un cellulare a spaventare le Major.
      E comunque se proprio devi giocare col cellulare
      lo vai a fare fuori dal cinema, no? Stai
      spendendo 6.50 euro di biglietto (se ti va bene),
      cerca almeno di goderti il film. :-DSono d'accordo.
      Io rimango dell'idea che invece si dovrebbe
      cercare di civilizzare invece di proibire, e
      questo in generale.D'accordo anche su questo.Bye, Luca
      • francescor82 scrive:
        Re: E gli altri usi del cellulare?


        Ma gli ultimi due usi suggeriti non sono
        illegali

        pure quelli?

        Hmmmm, non saprei, penso che quegli ultimi due
        usi siano coperti dal "fair use". Non credo siano
        le riprese a 1Mpixel (e limitate nel tempo) di un
        cellulare a spaventare le Major.Passi per il film (effettivamente non è quello il problema più grosso per le Major), ma il garante per la privacy si è espresso contro la diffusione delle immagini senza il consenso degli interessati (diritto all'immagine).Qui: http://www.garanteprivacy.it/garante/doc.jsp?ID=1089441si parla di "diffusione", non l'ho letto tutto ma mi sembra che fosse comunque proibito l'uso dei videofonini in locali pubblici proprio per evitare questo tipo di incidenti.
    • Anonimo scrive:
      Re: E gli altri usi del cellulare?

      Io rimango dell'idea che invece si dovrebbe
      cercare di civilizzare invece di proibire, e
      questo in generale.Sarei d'accordo, se non fosse una battaglia contro i mulini a vento.Per me e' molto piu' efficace, ed anche educativo, la proibizione totale...
    • teddybear scrive:
      Re: E gli altri usi del cellulare?
      - Scritto da: francescor82

      fotografare

      l'avvenente vicino/a di sala o riprendere

      pezzettini di film...
      Ma gli ultimi due usi suggeriti non sono illegali
      pure quelli?Il penultimo no. Lo è se lo fai senza il consenso della interessata.
      E comunque se proprio devi giocare col cellulare
      lo vai a fare fuori dal cinema, no? Stai
      spendendo 6.50 euro di biglietto (se ti va bene),
      cerca almeno di goderti il film. :-DAlle volte e' piu' interessante il cellulare che quello che proiettano sullo schermo. E te lo dice uno che sta usando lo stesso cellulare da sei anni. Che non ha giochi, suonerie polifoniche, schermi a colori, fotocamera e quant'altro. Quel "baracchino" pero' va benissimo per telefonare e ricevere telefonate ed SMS.
      Io rimango dell'idea che invece si dovrebbe
      cercare di civilizzare invece di proibire, e
      questo in generale.Sono d'accordissimo con te, aggiungo pero' che spesso e volentieri servirebbe a certa gente una bella mazzata sui denti. Se uno e' idiota non puoi civilizzarlo.Se uno e' idiota non puoi fargli capire che ci sono regole non scritte da rispettare. Allora servono le leggi, repressive a tal punto che danneggi anche gli altri. Purtroppo.
Chiudi i commenti