Skype e SkypeOUT, pro e contro

Recensione senza peli sulla lingua di un lettore che ha studiato il funzionamento dei due celebri sistemi per le telefonate via Internet. Promosso a pieni voti questo VoIP


Roma – Buon giorno, incuriosito dalla segnalazione di un amico, circa 10 giorni fa ho cominciato ad informarmi su Skype e SkypeOut. Una volta verificato che l’installazione era semplice (durata circa 2 minuti compresa la creazione dell’utente) e che non si portava dietro malware/spyware, ho cominciato ad utilizzarlo con amici via DSL.

Sin dalle prime battute mi sono reso conto che lo slogan adottato da Skype “Telephony that just works” corrisponde a realtà. Le comunicazioni audio, peraltro di ottima qualità, una volta messo a punto il sistema microfono/altoparlanti, sono “passate” attraverso routers e firewalls di diverse realtà aziendali più o meno complesse senza battere ciglio. La comunicazione PC-PC, quindi, è assolutamente affidabile, GRATUITA e, dal punto di vista audio, con latenza zero e in full duplex.

Dopo le varie esperienze fatte con altre applicazioni VoIP, mando un complimento sentito ai programmatori e decido di investire 10Euro per provare SkypeOut, ovvero la possibilità di uscire via DSL e chiamare tutti i numeri di rete fissa.

Acquisto il credito (con carta di credito) e IMMEDIATAMENTE compare sulla schermata di Avvio di Skype il credito residuo. Provo le prime chiamate: squilla…. squilla…. risponde! Evviva funzio… “Pronto?” Ahia… “Pronto mi sente?” “Sì, un po’ disturbato ma la sento”…fiuuuu….

La qualità della comunicazione non è come quella tra PC e PC ed è praticamente in half-duplex (se parlo non sento il mio interlocutore). La latenza è su livelli accettabili (qui sotto cerco di spiegare cosa intendo), bisogna farci un attimo l’orecchio. Una volta che anche l’interlocutore si abitua, la comunicazione si svolge abbastanza fluidamente. La tariffazione è arrotondata al minuto successivo, una volta passati i primi 5 secondi (a 5sec. viene addebitato il primo minuto per intero; a 1min e 5sec viene addebitato il secondo minuto per intero; se la durata è minore di 5sec non viene addebitato nulla).

Mi permetto una piccola digressione sulla latenza ritenuta accettabile in campo audio.

Il nostro cervello ha dei tempi di risposta molto rapidi, specialmente nel parlato (a meno che non si sia fumato/bevuto qualcosa). La risposta ad una pausa nel parlato viene elaborata entro 0.25sec, che guarda caso è il tempo massimo accettabile dal nostro cervello nel caso si senta l’eco della propria voce. Se stiamo dentro ai 2.5 decimi, la conversazione si svolge fluidamente e con un minimo fastidio.
Se questo ritardo nella risposta aumenta, il nostro cervello entra in palla. Ecco che con echi della propria voce che arrivano oltre i 2.5 decimi di secondo non si riesce più a parlare, in una sala non si capisce più nulla, ci si impappina o, se c’è silenzio, si comincia a chiedere “Pronto?”

Tirando un attimo le somme e volendo sintetizzare con dei voti:
Chiamate tra PC e PC: 10, senza remore. Pulito, latenza zero e full duplex.
Chiamate tra PC e tel fissi: 6/7. Bisogna abituarsi un attimo, sia da parte del chiamante che da parte del ricevente. La qualità è sempre buona, la latenza accettabile/critica, le tariffe ECCEZIONALI. Molto dipende anche dalla centrale telefonica (chiamate verso Milano godono di qualità al livello del PC, mentre altre zone pagano lo scotto di centrali più vecchiotte). Qualche volta non riesce a chiamare per “Proxy Skype non raggiungibile”.
Gli concediamo qualche attenuante vista la giovane età del sistema?
Chiamate tra PC e cellulari: 4. Ritardi anche di 30 secondi per instaurare la chiamata, che spesso non va a buon fine (peraltro senza nessun addebito).

Impressione globale: buona/ottima. Il sistema funziona, paga qualche scotto per la sua giovinezza, l’implementazione in una rete aziendale è praticamente a costo zero e velocissima, l’impegno di banda assolutamente accettabile (circa 16Kb). Sicuramente il futuro per le comunicazioni voce, una volta che le infrastrutture saranno adeguate (sempre lì si casca…)

Ancora buona giornata a tutti.

dott. Cesare Burei

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Ferry chi???
    Caro MR. Ferry, celebre esperto di accessibilità,...1) sarebbe il caso di imparare ad essere un po meno arroganti...2) ma dai ! Addirittura un "falso storico sull'accessibilità " !!!3) quello che conta, e forse conterà nella storia... MA CHI TI CREDI DI ESSERE!4) Se avessi espresso il tuo parere in un altro modo saresti apparso sicuramente più credibile.Saluti
    • TieFighter scrive:
      Re: Ferry chi???
      Non so chi tu sia ma se non conosci Ferry Byte, fidati,il problema e' tuo non suo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ferry chi???
        L'arrogante e il maleducato perde sempre per definizione.Visto che lo conosci bene potresti fargli arrivare il consiglio.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Ferry chi??? Provate a validare cybe
        Prova a validare il tuo fantastico sito (https://www.ecn.org/wws/arc/cyber-rights) con uno dei validatori del W3C http://www.w3.org/QA/Tools/#validatorsFerry Ferry sei proprio bravo!!!!Provare per credere....
    • Anonimo scrive:
      Re: Ferry chi???
      L'intervento di una persona che chiede "Ferry chi?", senza informarsi di chi si tratta (prova a cercare in Rete e vedrai), senza neanche firmarsi, vale meno di niente. Sono d'accordo con Ferry Byte.SalutiFranzina
      • Anonimo scrive:
        Re: Ferry chi???
      • Anonimo scrive:
        Re: Ferry chi???
        - Scritto da: Anonimo
        L'intervento di una persona che chiede
        "Ferry chi?", senza informarsi di chi si
        tratta (prova a cercare in Rete e vedrai),Cosa c'è da cercare ? Per me è un perfetto sconosciuto. Sembra che tu stia parlando di Enrico Fermi o John Von Neumann......... ridimensionate i vostri miti, ragazzi. Modestia, umiltà e basso profilo... i veri grandi stanno altrove.
  • Anonimo scrive:
    www.comune.firenze.it/ufstampa/
    se andate su http://www.comune.firenze.it/ufstampa/dall'home page è sparito il linkvedrete che nemeno gli assessori sono stati aggiornati e sono ancora quelli della vecchia giunta!!Vincenzo Bugliani, Marzia Monciatti, Simone Tani,Emilio Becheri, Francesco Colonna, Elisabetta Tesinon ci sono piu'.Alla faccia dell'attualità!!!:'(:'(
  • Anonimo scrive:
    Disobbediamo alla Guerra!
  • Anonimo scrive:
    Misteri
    Io sono di Mantova, per cui sono andato a vedere la posizione della Rete Civica della mia città: 17esima.....e ha preso veramente pochi punti nella colonna usabilità/accessibilità.Per me si sono drogati, credo sia la migliore in assoluto in tal senso: www.comune.mantova.itBoh?!
  • Anonimo scrive:
    Precisazioni da Rur-Censis
    Mi permetto di intervenire sul merito di questa discussione, dal momento che mi occupo in modo diretto dell?indagine sulle Città Digitali in Italia per conto di Rur-Censis. Il sito del Comune di Firenze si classifica secondo tra i siti istituzionali dei Comuni italiani per la qualità dei contenuti e dei servizi offerti. Il suo punto debole, leggendo i risultati pubblicati dall'indagine, è per l'appunto l'indice accessibilità e usabilità, dimensione su cui ottiene un punteggio del tutto insufficiente, pari a 56. Pertanto non credo che la nostra indagine possa aver dato credito ad un "falso storico" in tal senso. Tra gli indicatori di rilevazione dell'accessibilità uno solo è automatico: il superamento o meno del test di accessibilità livello A secondo il software Bobby (utile a ponderare l'indice). Gli altri vengono rilevati manualmente. tra questi:- presenza di frame - versione alternativa del sito sincronizzata con la versione originale- possibilità di ingrandire i caratteri- presenza di shortcut per la navigazione- utilizzo dei fogli di stileed altri..siamo consapevoli della difficoltà di rilevare senza un test con gli utenti la complessiva accessibilità e (soprattutto) usabilità dei siti, ma credo che la nostra indagine si stia affinando. Pertanto mi sembra coerente che sotto questo profilo sia stata valorizzata, contrariamente a quanto dice l'articolo di Ferrybyte, l?esperienza del Comune di Modena piuttosto che del Comune di Firenze.Il discorso che ha indotto in confusione è forse quello relativo all'e-democracy, ovvero la predisposizione di strumenti per favorire l?accesso e la partecipazione e dei cittadini all'attività politica dell'ente e il dialogo con gli amministratori. E' una realtà embrionale, da sempre attesa ma mai concretamente realizzata sui siti istituzionali. In modo completamente o solo parzialmente riuscito, sono i siti dei Comuni di Torino e Firenze che più si stanno impegnando su questo fronte. Guardando uno ad uno oltre 500 siti istituzionali, è questo ciò che risulta (invito a farlo, scorrendo la classifica). Un'ultima precisazione: l'indagine non assegna premi, nè si basa su votazioni. Gli indici di valutazione che decretano il punteggio finale sono l'elaborazione di oltre 130 indicatori puntuali, rilevati da un?equipe di valutatori esperti. La classifica finale serve a collocare un sito rispetto all'altro e ad evidenziare best practice. Qualsiasi posizione è relativa: non è detto che anche i "primi della lista" non abbiano margini di miglioramento.Marta Pieroni
  • barney scrive:
    Re: mi dispiace contrattidere mah...
    - Scritto da: Anonimo
    premesso che sui punti di non
    accessibilità riportati nell'articolo
    sono completamente daccordo vi chiedo:

    - vi sembra che ce ne siano molti di siti
    istituzionali o di grandi ditte che
    soddisfano completamente i requisiti di
    accessibilità? :(completamente forse no, ma molti sono un passo avanti, tipohttp://www.comune.prato.it/
    tobia (linux)
    PS: ovviamente lavoro al comune di firenze e
    faccio parte della giuria che ha dato i
    voti.....no comment ..... un po' di pudore ogni tanto?
    • Anonimo scrive:
      Re: mi dispiace contrattidere mah...
      - Scritto da: barney
      completamente forse no, ma molti sono un
      passo avanti, tipo
      www.comune.prato.it /Eh... anche noi sancascianesi siamo un passo avanti:http://www.comune.san-casciano-val-di-pesa.fi.it/:D :D(e questo penso spieghi cosa intendeva l'autore del thread)Montex
  • Anonimo scrive:
    LEGGETE LEGGETE !!!
    http://www.e-firenze-govt.it/diva/index.php?basedir=./&doc=homedice: Il sito è in fase di progettazione e sarà soggetto a modificazioni sensibili nei prossimi giorniNon sara' che il sito premiato e' una versione preliminare non online? Perche' quella online, effettivamente, non e' tutto questo esempio di pulizia grafica e soluzioni avveniristiche?Vedremo se queste "modificazioni sensibili" saranno cosi' sensibili e rapide come promesso...
  • Anonimo scrive:
    Complimenti!
    Non sarà come la Fondazione Ibm che si fregia della tripla A senza esserlo? complimenti a Ferry Byte e al suo intervento. Non se ne puo' piu' delle Pr della pubblica amministrazione che si vantano di cose inesistenti quando invece realizzano siti Web inutili e inaccessibili...
  • Anonimo scrive:
    E' un sito inutile.....
    Il sito del comune di Firenze e' veramente inguardabile....non so' chi abbia avuto il coraggio di premiarlo.....ma di coraggio ne ha avuto tanto....e' incomprensibile...senza soprattutto una logica predefinita, cosa gravissima data la funzione, a questo punto solo teorica, di servizio per il cittadino...... assolutamente ingestibile per un disabile ma anche per un comune mortale che ha bisogno di semplici ed elementari informazioni....apri la home page e sei sommerso di schifezze in movimento .....di menu' microscopici......di "roba" sparpagliata sulla home page senza un criterio ben definito....l'unica cosa certa e' che nn rispetta gli standard di accessibilita' w3c.....P.s. in compenso ben visibile al centro c'e' il logo del 150° anniversario della polizia municipale......tutti noi fiorentini interessatissimi all'evento saremo tutti presenti....per un fiorente anno 2005 di multe, parcheggi (pochi) e tutti a pagamento e di viabilita' congestionata.Grazie Domenici!
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un sito inutile.....

      Grazie Domenici!Bravo! E magari l'hai anche rivotato.Non sono di Firenze ma ci lavoro e tutti i fiorentini che sento parlare si lamentano di Domenici. Ma allora sono dei masochisti che pur di non cambiare con la destra vogliono mantenere al potere i massoni che fanno finta di essere di sinistra.Comunque questo premio dimostra quanto detto.
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un sito inutile.....
        Concordo in pieno!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' un sito inutile.....
        - Scritto da: Anonimo
        Ma allora sono dei masochisti che
        pur di non cambiare con la destra vogliono
        mantenere al potere i massoni che fanno
        finta di essere di sinistra.Mah, la destra in toscana sarà difficile vederla... levato forse Lucca... a Livorno Bertinotti fa il 35%: questi zucconi son più rossi degli emilianoromagnoli, e per giunta non hanno nemmen goduto di cinquantanni di cooperative oliate per benino da tutte le parti. Contenti loro...
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un sito inutile.....
          purtroppo mi rattrista che la vostra visione sia cosi' povera e legata SOLO alla politica; FIRENZE e' una citta' aperta, democratica, innovativa, intelligente, etc..etc..etc..etc...etc...ovviamente ha anche dei problemi come tutte le citta' italiane, o ci sono citta' dove le cose vanno senza problemi ??? vorrei vedere come se la passano in padania fra una nebbia e l'altra..... non so per quanti di noi possono essere dei valori, ma il SocialForum di 2 anni fa, che era stato descritto dalla destra e dal governo berlucchi$ come la piu' grande catastrofe dopo "Indipendence Day" si e' rivelata la piu' grande e importante manifestazione svoltasi in europa negli ultimi 10 anni e questo e' quello che conta !!!ciao invidiosi ! Firenze ha molti difetti, ma non andrei a vivere in altre citta' !8) (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: E' un sito inutile.....

            FIRENZE e' una citta' aperta, democratica,
            innovativa, intelligente,
            etc..etc..etc..etc...etc...

            ovviamente ha anche dei problemi come tutte
            le citta' italiane, o ci sono citta' dove le
            cose vanno senza problemi ??? Il problema non e' Firenze, ma Domenici e i fiorentini che hanno fatto diventare questa bellissima citta' una schifezza invivibile. Bravi sinistrofili che l'avete rivotato. :'(
        • Anonimo scrive:
          Re: E' un sito inutile.....

          Mah, la destra in toscana sarà
          difficile vederla... levato forse Lucca... a
          Livorno Bertinotti fa il 35%: questi zucconi
          son più rossi degli
          emilianoromagnoli, e per giunta non hanno
          nemmen goduto di cinquantanni di cooperative
          oliate per benino da tutte le parti.
          Contenti loro...A Livorno Bertinotti (elezioni uropee 2004) "ha fatto" 11,3%.L'ignoranza è una brutta cosa.
  • Anonimo scrive:
    Bravi
    Dai su su mandiamolo giù Firenze che noi dobbiamo salire...:-PNo no, ma non è un commento interessato no no...
Chiudi i commenti