Smartflip, il piccolo smartphone di I-mate

Nel nome di piattaforme e applicativi Microsoft sbarca un nuovo cosino versatile e tuttofare dal design compatto ed essenziale

Milano ? Preceduto da mesi di rumors in cui era stato indicato anche con i nomi di Star Track e Star Trek, arriva il nuovo Smartflip di i-mate , che punta a conquistare nuovi clienti per equipaggiamento e design.

Caratterizzato da un look metallico, guscio esterno sottile e levigato, doppio display a colori e tastiera piatta, il nuovo i-mate Smartflip pesa solamente 99 grammi, ma sfoggia una buona dotazione: Quadband con supporto EDGE, lo Smartflip supporta Microsoft Windows Mobile 5.0, la tecnologia Microsoft Direct Push (che permette di collegarsi rapidamente alla propria mailbox, al calendario, alla rubrica e all’agenda), applicazioni per visualizzare i documenti MS Office (Word, Excel, Powerpoint) e PDF.

Non mancano applicazioni Microsoft come Hotmail, MSN Messenger, Internet Explorer Mobile e Windows Media Player Mobile, e una foto/video camera da 1,3 Megapixel, lettore MP3 e giochi.

Compatibile con la tecnologia Bluetooth, Smartflip ha una memoria interna di 64MB ROM/64MB RAM espandibile con microSD e un display LCD Transflective a 64mila colori. Sarà venduto al prezzo consigliato di 429 euro.

D.B.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    come li utilizzeranno?
    speriamo che in un raptus di onestà li utilizzino per investire in infrastrutture sul territorio, per portare finalmente non dico in tutte, ma almeno in alcune zone d'italia ancora non raggiunte il servizio adsl
    • Davz scrive:
      Re: come li utilizzeranno?
      ci pagheranno una piccola frazione del debito che si ritrovano...
      • Anonimo scrive:
        Re: come li utilizzeranno?
        quale debito?! perchè dovrebbero avere un debito?
        • Davz scrive:
          Re: come li utilizzeranno?
          Grazie alle cosiddette Offerte di Pubblico Acquisto. Io compro una azienda grazie all'appoggio delle banche (con cui contraggo un debito) e poi scarico questo debito sull'azienda che prima era sana ed in attivo. Ecco i grandi imprenditori italiani.
Chiudi i commenti