SMS antifurto per il cellulare

Il sistema si accorge se chi chiama lo fa al di fuori del proprio comportamento usuale. In quel caso chiede l'inserimento del PIN per continuare ad usare il telefonino. Guai a prestare il cellulare


Londra – Un antifurto per il cellulare: si presenta così un prodotto-servizio di SearchSpace descritto sull’ultimo New Scientist. Un servizio basato su un software intelligente capace di registrare e “capire” il tipo d’uso che l’utente fa del proprio cellulare.

Secondo SearchSpace , quando l’uso “esce dai canoni”, il software se ne rende conto e con un messaggio di testo avverte l’utente chiedendogli di re-inserire il codice PIN nel sistema per continuare ad utilizzarlo. L’idea è che, in caso di furto, il cellulare “se ne accorga” e impedisca al ladro di utilizzarlo.

SearchSpace ha spiegato che gli “indizi” sfruttati dal proprio software per “capire” se chi usa il cellulare è il possessore legittimo, comprendono: informazioni sui numeri chiamati, lunghezza delle chiamate e orari in cui queste vengono effettuate.

Secondo Jason Kingdon, CEO di SearchSpace, intervenuto su New Scientist, “è come offrire a ciascun utente un proprio guardiano personale”. Kingdon ha spiegato che il sistema di controllo, collegato alla centrale operativa di SearchSpace, potrà impedire qualsiasi telefonata in ricezione e in arrivo qualora chi utilizza il telefono non risponda alla richiesta di PIN.

In altro caso, in presenza di ricaricabili, il sistema può chiedere all’utente di aumentare i propri crediti, un dato che secondo SearchSpace servirebbe a documentare l’identità dell’utente. “Ma il software – sostiene Kingdon – è diverso da altri sistemi perché analizza i comportamenti in modo dinamico. Non settando regole fisse, può per esempio capire che a Capodanno si facciano più telefonate del normale e decidere di non intervenire”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    eBay ?
    Io sono registrata da almeno due anni, e non ho mai ricevuto spam da ebay.Senza dubbio ci sono dei furboni (anche italiani) che hanno utilizzato il sito per raccogliere i dati.Con i cambiamenti effettuati, ora funziona alla grande, molto meglio di aucland e ibazar dove a volte i messaggi non arrivano o vengono censurati per futili motivi.Salutoni. Giovanna A.
  • Anonimo scrive:
    Chi é che fa spam?
    Io eBay la ho conosciuto perche loro stessi me inviano due o tre E-Mail al giorno.Non credo di essere vittima di spammers sconosciuti se no propio di eBay.
  • Anonimo scrive:
    Re: era ora ma l` ITALIA piu` avanti????
    - Scritto da: rob(2)
    lavoro e gli utenti devono essere messi in
    una posizione tale da poter capire che non
    sono tenuti ad accettare lo spam.Tu vuoi obbligare degli utenti a non accettare lo spam? E cosa vorressti dire con "devono esssere messi in una posizione tale"?
Chiudi i commenti