SMS per parlare di foche

Accade nel Mar del Nord per iniziativa di ricercatori scozzesi


Roma – Studiare la vita delle foche è essenziale per capirne le abitudini e proteggere l’ambiente. Ed è per questi scopi che i ricercatori scozzesi dell’Università di Saint Andrews hanno deciso di ricorrere alla telefonia mobile e agli SMS per investigare sulle foche e il Mar del Nord.

Gli esemplari che saranno utilizzati per lo studio verranno dotati dagli studiosi di un device che da una parte raccoglierà i dati necessari e dall’altra potrà inviare questi dati via SMS ogni volta che la foca dovesse trovarsi in zona coperta da segnale GSM.

Il sistema SMS sostituisce un precedente sistema satellitare, molto più costoso, e dopo una prima fase in cui si concentrerà sulle “rotte” delle foche inizierà ad occuparsi di tutti i dati di interesse sul loro comportamento.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Almeno tu, PI...
    usa i termini correttamente! al massimo quello è un cracker!
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno tu, PI...
      - Scritto da: Vertigo
      usa i termini correttamente!
      al massimo quello è un cracker!Hacker esperto tecnologico che supera, attraverso procedure informatiche, limitazioni e sicurezze presenti su siti o spazi virtuali (cracker è un hacker criminale che tenta di superare sicurezza informatiche a scopo di pirateria)Siccome qui non c'è nessuno scopo criminale e nessun atto di pirateria è corretto dire che cercano un "hacker"
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...

        Hacker esperto tecnologico che supera,
        attraverso procedure informatiche,
        limitazioni e sicurezze presenti su siti o
        spazi virtuali (cracker è un hacker
        criminale che tenta di superare sicurezza
        informatiche a scopo di pirateria)e questo chi l'ha detto, panerai?

        Siccome qui non c'è nessuno scopo criminale
        e nessun atto di pirateria è corretto dire
        che cercano un "hacker"
        • Anonimo scrive:
          Re: Almeno tu, PI...
          - Scritto da: Vertigo

          Hacker esperto tecnologico che supera,

          attraverso procedure informatiche,

          limitazioni e sicurezze presenti su siti o

          spazi virtuali (cracker è un hacker

          criminale che tenta di superare sicurezza

          informatiche a scopo di pirateria)

          e questo chi l'ha detto, panerai?Guarda che ha ragione lui.
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...

        Hacker esperto tecnologico che supera,
        attraverso procedure informatiche,
        limitazioni e sicurezze presenti su siti o
        spazi virtuali (cracker è un hacker
        criminale che tenta di superare sicurezza
        informatiche a scopo di pirateria)dove l'hai letta sta cazzata, su panorama?e poi l'hacker è uno che sfrutta le sue conoscenze per costruire, non per distruggere.leggi, bambino!
        Siccome qui non c'è nessuno scopo criminale
        e nessun atto di pirateria è corretto dire
        che cercano un "hacker"una camomilla al signore, please!
        • Anonimo scrive:
          Re: Almeno tu, PI...
          - Scritto da: Topo
          leggi, bambino!
          Senti piccolino te e l'altro pirletta avete letto e capito quello che ho scritto o avete bisogno di un album con figure illustrate?Per tua informazione comunque ho preso il testo dal jargon file che è il manifesto degli hacker
          • Anonimo scrive:
            Re: Almeno tu, PI...
            - Scritto da: ciapate e portate a casa2
            - Scritto da: Topo

            leggi, bambino!
            Senti piccolino te e l'altro pirletta avete
            letto e capito quello che ho scritto o avete
            bisogno di un album con figure illustrate?

            Per tua informazione comunque ho preso il
            testo dal jargon file che è il manifesto
            degli hackerche bello, ne avevo sentito parlare, allora sono andato per la prima volta e ho trovato:---hacker n.[originally, someone who makes furniture with an axe] 1. A person who enjoys exploring the details of programmable systems and how to stretch their capabilities, as opposed to most users, who prefer to learn only the minimum necessary. 2. One who programs enthusiastically (even obsessively) or who enjoys programming rather than just theorizing about programming. 3. A person capable of appreciating hack value. 4. A person who is good at programming quickly. 5. An expert at a particular program, or one who frequently does work using it or on it; as in `a Unix hacker'. (Definitions 1 through 5 are correlated, and people who fit them congregate.) 6. An expert or enthusiast of any kind. One might be an astronomy hacker, for example. 7. One who enjoys the intellectual challenge of creatively overcoming or circumventing limitations. 8. [deprecated] A malicious meddler who tries to discover sensitive information by poking around. Hence `password hacker', `network hacker'. The correct term for this sense is cracker.The term `hacker' also tends to connote membership in the global community defined by the net (see the network and Internet address). For discussion of some of the basics of this culture, see the How To Become A Hacker FAQ. It also implies that the person described is seen to subscribe to some version of the hacker ethic (see hacker ethic).It is better to be described as a hacker by others than to describe oneself that way. Hackers consider themselves something of an elite (a meritocracy based on ability), though one to which new members are gladly welcome. There is thus a certain ego satisfaction to be had in identifying yourself as a hacker (but if you claim to be one and are not, you'll quickly be labeled bogus). See also geek, wannabee.This term seems to have been first adopted as a badge in the 1960s by the hacker culture surrounding TMRC and the MIT AI Lab. We have a report that it was used in a sense close to this entry's by teenage radio hams and electronics tinkerers in the mid-1950s. ---direi molto interessante...gk
        • Anonimo scrive:
          Re: Almeno tu, PI...
          - Scritto da: Topo

          Hacker esperto tecnologico che supera,

          attraverso procedure informatiche,

          limitazioni e sicurezze presenti su siti o

          spazi virtuali (cracker è un hacker

          criminale che tenta di superare sicurezza

          informatiche a scopo di pirateria)

          dove l'hai letta sta cazzata, su panorama?
          e poi l'hacker è uno che sfrutta le sue
          conoscenze per costruire, non per
          distruggere.
          leggi, bambino!
          In questo caso va bene anche hacker, nel senso di massimo esperto sul campo. Leggiti lo Jargon File, bambino!
          • Anonimo scrive:
            Re: Almeno tu, PI...

            In questo caso va bene anche hacker, nel
            senso di massimo esperto sul campo. Leggiti
            lo Jargon File, bambino!gnagnagna, e allora secondo te un esperto nello spaccare le serrature, solo perchè è in gamba lo si chiama hacker?
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno tu, PI...
      Usa tu i termini corretti rimbambio.E' giusto dire hacker. Se questo che entra poi si fotte i dati e li rivende, allora è un cracker.Uno come te che vuole insegnare a tutti i termini corretti e fa figure del cazzo invece, al massimo è un wannabe. Manco un lamer. Proprio un wannabe
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...

        Usa tu i termini corretti rimbambio.ecco una ottima introduzione, bravo pivello...
        E' giusto dire hacker. Se questo che entra
        poi si fotte i dati e li rivende, allora è
        un cracker.vatti a leggere la definizione di hacker e cracker poi ne parliamo.
        Uno come te che vuole insegnare a tutti i
        termini corretti e fa figure del cazzo
        invece, al massimo è un wannabe. Manco un
        lamer. Proprio un wannabeeccone un'altro evaso dal manicomio...
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...
        a proposito, gadano, vatti a leggere lo jargon file, vedi che c'è scritto.
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno tu, PI...
      - Scritto da: Vertigo
      usa i termini correttamente!
      al massimo quello è un cracker!Fatemi capire: un hacker è fondamentalmente buono, mentre un cracker invece fa le stesse cose dell'hacker ma le fa da cattivo?Tanto per fare un esempio, un craker è un assassino, mentre l'hacker è il poliziotto che gli spara? ***Ma non siete stanchi di codificare le persone?Perchè non si dice che in Norvegia stanno cercando un esperto informatico per entrare in un programma blindato?Forse perchè manca di pathos?E' questo il motivo?Se invece nel titolo mettiamo un bell'hacker, allora l'audience si innalza....Proprio come quando si riportano le notizie col titolone "Pedofili in Internet" e poi si legge che uno dei sospettati mandava le e-mail invece che telefonare.A me dà molto fastidio, per esempio, quando si legge sul giornale "idraulico spara alla moglie", come se l'essere idraulico fosse l'elemento scatenante dell'omicidio.Ma stiamo parlando di giornalismo, quindi rischiamo di finire OT.
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...

        Ma stiamo parlando di giornalismo, quindi
        rischiamo di finire OT.meno male non ci sono solo bambini dell'asilo a leggere PI che fanno i capricci!!!!!ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno tu, PI...
      Ma gli angeli, sono maschi o femmine???
    • Anonimo scrive:
      Re: Almeno tu, PI...
      Hacker, cracker, ma chi se ne frega. :) Chiamiamoli hacker senza fare tanti problemi. Le sottoclassificazioni del mondo hacker possono essere utili ma solo in ambiti particolari nei quali si vogliono fare distinzioni precise-precise. O vogliamo rimbrottare la casalinga di Voghera perche' dice hacker piuttosto che cracker piuttosto che script kiddy? Ma per piacere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...
        - Scritto da: Daniele
        Hacker, cracker, ma chi se ne frega. :)
        Chiamiamoli hacker senza fare tanti
        problemi. Le sottoclassificazioni del mondo
        hacker possono essere utili ma solo in
        ambiti particolari nei quali si vogliono
        fare distinzioni precise-precise. O vogliamo
        rimbrottare la casalinga di Voghera perche'
        dice hacker piuttosto che cracker piuttosto
        che script kiddy? Ma per piacere.Giustissimo.D'altronde perchè distinguere fra l'appassionato d'arte e il ladro entrambi al Louvre ad osservare la Gioconda...
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...
        Le differenze quando ci sono vanno dette.Cosi' come e' ovvio che in questo caso PI ha fatto bene a parlare di hacker e non di cracker o script-kiddie
      • Anonimo scrive:
        Re: Almeno tu, PI...

        rimbrottare la casalinga di Voghera perche'
        dice hacker piuttosto che cracker piuttosto
        che script kiddy? Ma per piacere.appunto, qui nessuno parla di casalinghe, ma di nua rivista seria.
  • Anonimo scrive:
    ommamma :-)
    queste cose credevo si leggessero solo nei sito che tengono materiale "educativo".."Questo programma serve a scoprire la password di un file excel nel caso voi ve la siate dimenticata":-)
Chiudi i commenti