Società dell'informazione? Con Cuba e Iran

I due paesi al centro di alcune delle più preoccupanti proposte della carta che le Nazioni Unite discuteranno a dicembre sulle regole globali per internet. C'è chi minimizza e chi protesta ad alta voce


Roma – Il prossimo dicembre a Ginevra si terrà un evento considerato di un certo rilievo per il futuro di internet, perché per la prima volta verranno esaminate su un tavolo internazionale delle Nazioni Unite le linee guida per lo sviluppo della società dell’informazione. Linee guida e regole che si applicheranno, in primis, ad internet. E Cuba ed Iran, a quanto pare, sono fonti di ispirazione…

Sulla pagina dedicata all’evento del World Summit on the Information Society sono presentati, tra le altre cose, alcuni dei documenti che saranno sottoposti all’attenzione dei partecipanti al Summit. Tra questi anche la bozza della Dichiarazione di principi che dovrà essere approvata dai rappresentanti dei diversi paesi, una bozza i cui contenuti lasciano talvolta a bocca aperta.

Su suggerimento di Cuba e Iran, per esempio, nel testo sono inserite chicche come:

– sì all’accesso ad internet universale per tutti gli individui ma a seconda di quanto previsto dalle leggi nazionali ;
– no ad un governo di internet multilaterale e trasparente, sì a decisioni “intergovernative” e frutto di accordi tra singoli paesi;
– sì alla massima libertà di azione per i media online nell’ambito di un efficace attività di controllo e monitoraggio da parte dei governi .

Ad esprimere preoccupazione, peraltro in modo piuttosto vago, sono stati fino a questo momento solo alcuni funzionari governativi americani, sostenendo che la massima preoccupazione è la spinta a far sì che i media siano sottoposti al controllo governativo. Una visione condivisa peraltro non solo dai proponenti Cuba e Iran ma anche da molti dei paesi dove non vige una costituzione democratica.

In Italia si è mossa l’ ADUC che, in una nota, ha affermato come gli aspetti più allarmanti del documento siano gli emendamenti di Cuba ed Iran, “due Paesi non proprio campioni della libertà d’informazione”. “Ci pare evidente – scrive l’Associazione – che Cuba stia proponendo degli emendamenti per il controllo dei media”.

Va detto che si tratta di un tema delicato, flessibile e difficilissimo, quello della internet governance globale , tema che richiede ad un tempo un consenso internazionale e dall’altro, proprio per questo, ha ben poche possibilità di decollare. Anche per questo sono molti gli esperti che in queste ore minimizzano il possibile impatto di qualsiasi dichiarazione possa essere approvata a Ginevra.

Forse anche per questo, al di là delle contrapposte posizioni destinate di assurgere nei prossimi mesi alla ribalta delle cronache internazionali, fino a questo momento davvero pochi si stanno muovendo in vista del Summit. Per ora si registra a Bruxelles solo una iniziativa del Partito Radicale Transnazionale che ha dichiarato di voler presentare un documento nel quale si chiederà che Internet rimanga un ambiente aperto e libero, capace in questo modo di garantire sicurezza e democrazia. Ma è un dibattito, quello sul Summit, che sembra per il momento ben lontano dal conquistare l’onore delle cronache e, la storia insegna, quando di certe cose non si parla il rischio è che, a prevalere, siano principi anti-libertari e anti-democratici…

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • pippo75 scrive:
    ancora?
    * Costi, perché si ritiene possibile sostituire prodotti * proprietari con prodotti gratuiti sufficienti * a svolgere le funzioni di cui abbisognano * gli uffici pubblici;mi dite una ditta che produce programmi gratis dove guadagna?Nell'assistenza? No, perche' l'assistenza me la fornisce un'altra ditta che non deve recuperare il costo di produzione del programma per cui mi fa un prezzo minore.Conosco una ditta che doveva stampare delle etichette, si è fatta fare un preventivo di un programma, con i sorgenti veniva qualche milione di lire, prezzo che tutto sommato non è alto se si considera il tempo richiesto per lo sviluppo, pero' lo stesso programma lo si puo' trovare closed a circa 50 euro.Quale costa di meno?L'open source puo' tornare utile ed economico se tutti i comuni usassero lo stesso programma e dividessero le spese ma se ogni comune deve prenderlo da se allora il costo diverrebbe molto piu' elevato.L'unico modo è quello di imporre un programma a livello statale (alla faccia del federalismo) o regionale, peccato che se poi ad un comune non va bene per le proprie esigenze......* Compatibilità, laddove l'uso di formati standard * aperti garantisce la "piena compatibilità con futuri * cambiamenti tecnici" soprattutto per quanto * riguarda la conservazione dei dati amministrativi.Mi dite che standard aperti esistono?Escluso l'xml.l'XML è quello che usa anche open office? Spero che quello sia solo una brutta copia altrimenti meglio usare il formato txt che almeno funziona (con limiti ma funziona)Sono pochi o nessuno perche' nessuno ha l'interesse per il momento di crearli (enti esclusi).Se volessi fare un programma per la gestione catasto, che formato uso?
  • Anonimo scrive:
    Visto che è stato censurato il commento
    di ieri sera, lo ripropongo.Un interessante articolo spiega come Microsoft pensa di battere il pinguino.http://www.usatoday.com/usatonline/20030714/5320229s.htm
  • Anonimo scrive:
    Non gli do + di un anno di vita...
    ...torneranno subito al closed (come tanti altri) non appena capiranno che per quei software non risponde nessuno, ne tecnicamente e tantomeno legalmente.../*la soluzione non è l'open*/
    • Anonimo scrive:
      Re: Non gli do + di un anno di vita...
      - Scritto da: Anonimo
      ...torneranno subito al closed (come tanti
      altri) non appena capiranno che per quei
      software non risponde nessuno, ne
      tecnicamente e tantomeno legalmente...

      /*la soluzione non è l'open*/Perchè, secondo te per Windows ne risponde la Microsoft???...ma l'hai mai letta la licenza d'uso di Windows? A quanto pare proprio no...Ciao!
      • Anonimo scrive:
        Re: Non gli do + di un anno di vita...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...torneranno subito al closed (come tanti

        altri) non appena capiranno che per quei

        software non risponde nessuno, ne

        tecnicamente e tantomeno legalmente...



        /*la soluzione non è l'open*/

        Perchè, secondo te per Windows ne risponde
        la Microsoft???

        ...ma l'hai mai letta la licenza d'uso di
        Windows? A quanto pare proprio no...


        Ciao!con windows hai diritto all'assistenza telefonica e on line e comunque la microsoft è una azienda che vende un prodotto e ci tiene al target... il mondo open è troppo precario per essere adottato seriamente
        • Anonimo scrive:
          Re: Non gli do + di un anno di vita...

          con windows hai diritto all'assistenza
          telefonica e on line e comunque la microsoft
          è una azienda che vende un prodotto e ci
          tiene al target... il mondo open è troppo
          precario per essere adottato seriamentecome si dice tutto questo in una parola? fud!dillo a tutti quelli che gia` lavorano con linux
        • Anonimo scrive:
          Re: Non gli do + di un anno di vita...

          con windows hai diritto all'assistenza
          telefonica e on line Balle ! M$ ti da supporto (scadente) per massimo 3 telefonate, dopo ti arrangi.
          e comunque la microsoft
          è una azienda che vende un prodotto e ci
          tiene al target... L'unico target di M$ è il portafoglio dei clienti.
          il mondo open è troppo
          precario per essere adottato seriamenteSe M$ non strizzasse le p***e alle aziende, ci sarebbe un supporto a Linux più vasto; a partire dal riconoscimento delle periferiche.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non gli do + di un anno di vita...
      - Scritto da: Anonimo
      ...torneranno subito al closed (come tanti
      altri) non appena capiranno che per quei
      software non risponde nessuno, ne
      tecnicamente e tantomeno legalmente...
      a parte che tecnicamente red-hat (per dirne una) risponde bene, basta pagare, mi spieghi come risponderebbe legalmente microsoft (perche` l'alternativa e` quella)?
      /*la soluzione non è l'open*/a parte la tristezza del commento in c (fa veramente nerd), sicuramente non e` il closed.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non gli do + di un anno di vita...
      - Scritto da: Anonimo
      ...torneranno subito al closed (come tanti
      altri) non appena capiranno che per quei
      software non risponde nessuno, ne
      tecnicamente e tantomeno legalmente...mai letto le licenze microsoft? pensi che loro rispondano legalmente o tecnicamente (tecnicamente solo se hai un contratto d'assistenza ma questo vale anche per GNU/Linux) ?
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ti do + credito che a un baro
      - Scritto da: Anonimo
      ...torneranno subito al closed (come tanti
      altri) non appena capiranno che per quei
      software non risponde nessuno, ne
      tecnicamente e tantomeno legalmente...la stessa situazione determinata dal monopolio microsoft.
      /*la soluzione non è l'open*/al contrario: la soluzione open è la migliore per la collettività, perché il codice sorgente è un VALORE AGGIUNTO irrinunciabile, ormai.E' ora che il filo-monopolisti lo capiscano: Microsoft si sta posizionando fuori mercato.
  • Anonimo scrive:
    Gemellaggio culturale
    Come mai questo strano accostamento Kingston-Pistoia?Che qualcuno in redazione si sia fatto un giro (ho detto _giro_!) al recente Blues Festival? Con quello la Giamaica c'entra e come! ;-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Gemellaggio culturale - buona idea!
      - Scritto da: Anonimo
      Come mai questo strano accostamento
      Kingston-Pistoia?
      Che qualcuno in redazione si sia fatto un
      giro (ho detto _giro_!) al recente Blues
      Festival? Con quello la Giamaica c'entra e
      come! ;-)dai, i gemellaggi sono sempre positivi.chiunque ha sempre qualcosa da condividereo da imparare dagli altri.l' idea mi piace, e anche il blues festival!
  • Anonimo scrive:
    Giamaica??
    Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????
    • Anonimo scrive:
      Re: Giamaica??
      - Scritto da: Anonimo
      Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????Evidentemente si.Magari con meno stress di qui.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Giamaica??
      - Scritto da: Anonimo
      Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????Forse non lavorano, ma dopo certe "sfumacchiate" sono proprio convinti di farlo...
    • Terra2 scrive:
      Re: Giamaica??
      - Scritto da: Anonimo
      Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????Si... ed hnno una passione innata per il giarginaggio tra l'altro!
    • Anonimo scrive:
      Re: Giamaica??
      - Scritto da: Anonimo
      Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????
    • paulatz scrive:
      Re: Giamaica??
      Non ho ancora capito se doveva essere uno scherzo o una battuta razzista o una battuta proibizionista, comunque non fa ridere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Giamaica?? calma, paulatz!
        - Scritto da: paulatz
        Non ho ancora capito se doveva essere uno
        scherzo o una battuta razzista o una battuta
        proibizionista, comunque non fa ridere.calma, paulatz, calma!!!!se ti incazzi, diventi brutto/acome il tuo nick.
      • Terra2 scrive:
        [OffTopo] hei amico... datti una calmata
        - Scritto da: paulatz
        Non ho ancora capito se doveva essere uno
        scherzo o una battuta razzista o una battuta
        proibizionista, comunque non fa ridere....guarda, a me sembrava quasi una dichiarazione di guerra! :)Rilassiamoci un'attimo... altrimenti fra un po', per non urtare la sensibilità di nessuno, i commenti saranno liberamente esternabili a patto che vengano scelti fra questi 3:a) non ci sono più le mezze stagionib) una volta qui era tutta campagnac) sisisi Venezia è bella, però io non ci vivrei!
        • Anonimo scrive:
          Re: [OffTopo] hei amico... datti una calmata
          - Scritto da: Terra2

          - Scritto da: paulatz

          Non ho ancora capito se doveva essere uno

          scherzo o una battuta razzista o una
          battuta

          proibizionista, comunque non fa ridere.

          ...guarda, a me sembrava quasi una
          dichiarazione di guerra! :)

          Rilassiamoci un'attimo... altrimenti fra un
          po', per non urtare la sensibilità di
          nessuno, i commenti saranno liberamente
          esternabili a patto che vengano scelti fra
          questi 3:

          a) non ci sono più le mezze stagioni
          b) una volta qui era tutta campagna
          c) sisisi Venezia è bella, però io non ci
          vivrei!Non ho ancora capito se doveva essere unoscherzo o una battuta razzista contro i veneziani o unabattuta qualunquista, comunque :P;)
          • Anonimo scrive:
            Re: [OffTopo] hei amico... datti una calmata
            - Scritto da: Anonimo
            .............................
            ..............................

            c) sisisi Venezia è bella, però io non ci

            vivrei!

            Non ho ancora capito se doveva essere uno
            scherzo o una battuta razzista contro i
            veneziani o una
            battuta qualunquista, comunque :Pbattuta razzista contro i veneziani?!?!battuta qualunquista?!?!ma sei fuori???rileggiti bene il titolo del post
    • Anonimo scrive:
      Re: Giamaica?? siiiiii !!
      - Scritto da: Anonimo
      Ma scusate, in Giamaica si lavora??????????di sicuro si fuma, si beve e si tromba.se poi rimane del tempo, si coltiva la terra,e si fa pure del giardinaggio, per dirla conl' amico terra2.comunque sia, è un posto davvero incantevole...vacanze meravigliose.il gemellaggio? perchè no?! i giamaicani sonosimpatici, e le giamaicane poi......
      • Anonimo scrive:
        Re: Giamaica?? siiiiii !!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Ma scusate, in Giamaica si
        lavora??????????

        di sicuro si fuma, si beve e si tromba.
        se poi rimane del tempo, si coltiva la terra,
        e si fa pure del giardinaggio, per dirla con
        l' amico terra2.
        comunque sia, è un posto davvero
        incantevole...
        vacanze meravigliose.
        il gemellaggio? perchè no?! i giamaicani sono
        simpatici, e le giamaicane poi......ah, dimenticavo... ben venga anche l' open source!
Chiudi i commenti