Software libero alle medie

Una proposta


Roma – Linuxdidattica.org ha pubblicato un documento riguardante il software libero nella riforma della scuola media.

Con l’avvio della Riforma Moratti per la scuola media di I° grado, previsto per il prossimo anno scolastico, si inizieranno ad applicare, per la redazione dei curricula, le indicazioni contenute nel testo della riforma. Tutte le discipline prevedono, in modo più o meno ampio, parti dedicate all’informatica. Il documento “Software Libero e Scuola Media della Riforma”, scritto da Andrea Centomo, vuol essere una tra le tante
possibili proposte di piattaforma libera per la scuola media.

“Tale documento – ha spiegato a Punto Informatico Antonio Bernardi, responsabile di Linuxdidattica.org – dimostra che la comunità del software libero è viva e vegeta nel settore scuola e didattica. Questo nonostante gli sforzi dei produttori di software proprietario monopolistico di accaparrarsela dalle elementari in su”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    ah ah ah
  • Anonimo scrive:
    AVVISO: Nuovo brevetto
    La presente per comunicarvi che è mia intenzione brevettare una bevanda naturale comunemente denominata acqua la quale, nel progetto da depositare, è costitutita da due particelle di H (idrogeno) ed una di O (ossigeno). Il nome del brevetto sarà H2O. Chiunque utilizzi tale prodotto per scopi commerciali può contattarmi per il versamento delle relative licenze. Per informazioni più dettagliate è anche possibile contattare la segreteria di SCO (divisione H2O). Grazie.Hix
  • Anonimo scrive:
    Re: Cena...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Propongo una cena di giubilo quando SCO

    fallirà, al momento oppurtuno si

    potrebbe far partire l'iniziativa...

    bella li ...
    una bella festa planetaria ...
    si protrebbe chiamare "Bye Bye SCO Day" :)l'infrastruttura organizzativa esiste gia' ...ricordate tutti il mozparty 1.0http://www.schnitzer.at/mozparty/
  • Anonimo scrive:
    Re: Cena...
    perfetto. io saro' dei vostri. ci prenderemo una sbronza colossale alla faccia sua
  • Anonimo scrive:
    non pagate e denunciateli per estorsione
    il giudice non si e' pronunciato,questa e' estorsione.
  • Anonimo scrive:
    Re: Cena...
    - Scritto da: Anonimo
    Propongo una cena di giubilo quando SCO
    fallirà, al momento oppurtuno si
    potrebbe far partire l'iniziativa...bella li ...una bella festa planetaria ...si protrebbe chiamare "Bye Bye SCO Day" :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: SCO denuncia i propri clienti....
    Credo semplicemente che SCO denunci i propri clienti perché non ha alcuna speranza con utenti Linux che non lo siano.Attualmente nessun tribunale ha deliberato, non dico con sentenza definitiva ma neanche di primo grado, che le rivendicazioni di SCO sul codice di Linux siano fondate; né tantomeno ha stabilito in che misura SCO potrebbe, nel caso, rivalersi su di essi; per non parlare del fatto che, ovviamente, basta la riscrittura del codice in questione a togliere a SCO ogni appiglio legale per avanzar pretese di risarcimento. La sola possibilità concreta che ha di spuntare soldi da qualcuno è farlo con chi è già finanziariamente esposto con loro, ossia i loro clienti UNIX. Non certo per portare avanti la causa, ovvio, ma per obbligarli ad un compromesso che porti loro in tasca del denaro. Del resto, che la strategia di SCO sia commercialmente suicida non lo scopriamo adesso.
  • Alessandrox scrive:
    Re: SCO denuncia i propri clienti....
    - Scritto da: Anonimo
    "SCO ha per il momento rivelato che entrambe
    le aziende querelate sono licenziatarie di
    SCO UNIX"
    Fantastico !!! SCO denuncia per primi i
    propri clienti.... forse si vuole vendicare
    di quelli che stanno pensando di
    abbandonarla.... Comunque una mossa
    fenomenale, non c'è che dire....
    Probabilmente penserà di campare per
    il resto della sua esistenza di denunce....
    o magari sa già che la sua esistenza
    sarà breve...A me pare una cosa strana... voglio dire da SUICIDIO commerciale, in una situazione normale chiunque avesse avuto una pensata simile sarebbe gia' in odor di licenziamento ma ... questa non mi pare affatto una situazione "normale".Come sperano di , non dico acquisire ma MANTENERE i loro clienti?Ammettiamo anche che Linux sia condannato...ma meglio migrare verso altre piattaforme tipo Solaris o Aix che rimanere legati ad una banda di strozzini. In effetti stanno facendo un gran favore a molti altri sistemi alternativi anche se sembra che abbiano intenzione di invalidare anche le licenze Solaris, Aix Irix ecc. ma ... mi sembra assurdo che riescano da soli ad averla vinta contro un gruppo di aziende tra le maggiori a livello mondiale.Ci dev' essere qualcun'altro dietro, e sicuro del fatto suo e magari pronto anche ad acquisire SCO (che una volta in crisi sarebbe anche piu' facile da acquisire). Bah...Staremo a vedere
  • Anonimo scrive:
    Cena...
    Propongo una cena di giubilo quando SCO fallirà, al momento oppurtuno si potrebbe far partire l'iniziativa...
  • Anonimo scrive:
    SCO denuncia i propri clienti....
    "SCO ha per il momento rivelato che entrambe le aziende querelate sono licenziatarie di SCO UNIX"Fantastico !!! SCO denuncia per primi i propri clienti.... forse si vuole vendicare di quelli che stanno pensando di abbandonarla.... Comunque una mossa fenomenale, non c'è che dire.... Probabilmente penserà di campare per il resto della sua esistenza di denunce.... o magari sa già che la sua esistenza sarà breve...
  • Anonimo scrive:
    Idioti figli di...
Chiudi i commenti