Software libero e libertà di pensiero

Un itinerario scolasticamente percorribile?


Roma – Linuxdidattica.org ha pubblicato un articolo della professoressa Mariacarla Vian dal tema “Il software libero e libertà di pensiero: un itinerario scolasticamente percorribile?”

L’idea di base proposta dalla prof.ssa Vian è quella di “far lavorare una classe quarta di un istituto professionale per il commercio sul problema della libertà di espressione a partire dal software libero, ma con collegamenti storici e filosofici con il programma di storia della letteratura che viene svolto normalmente in classe e con la preparazione al saggio breve dell?esame di stato”.

“Il lavoro della prof.ssa Vian è importante – ha commentato Antonio Bernardi, responsabile di Linuxdidattica.org – perché dimostra come sia possibile un nuovo modo di intendere la multidisciplinarietà nelle nuove tecnologie: un collegamento importante tra il software e la filosofia nella società dell’informazione”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti