Software libero in Emilia Romagna

Entro l'anno dovrebbe essere approvata una legge regionale che favorirà l'open source nella pubblica amministrazione. Se ne è parlato in un convegno a Bologna


Roma – Introdurre piattaforme software a codice aperto nella pubblica amministrazione regionale. Questo l’obiettivo di un progetto di “Legge Quadro per lo sviluppo delle infrastrutture, dei servizi e dei sistemi informativi regionali nella società dell’Informazione” destinato probabilmente ad entrare in vigore entro l’anno.

Il progetto, presentato due giorni fa a Bologna in occasione di un convegno sul Software libero (“Software Libero: un’opportunità per la pubblica amministrazione e il sistema economico regionale”, organizzato da Regione Emilia-Romagna e Aster), intende promuovere il pluralismo delle piattaforme senza costringere le amministrazioni a scelte aprioristiche tra software proprietario e software libero.

“Il Software Libero – ha dichiarato Flavio Delbono, vice presidente della Regione – è conveniente per la PA sul piano dei costi, come ha riconosciuto lo stesso Ministero per l’Innovazione e le Tecnologie, e una volta prodotto può essere condiviso liberamente e in sinergia tra le varie Amministrazioni. Per questo intendiamo inserire nella nuova legge quadro regionale sui sistemi informativi un articolo che prevede la progressiva introduzione del Software Libero. Il principio è un po’ quello che vale nell’ambito diverso della spesa sanitaria per i farmaci generici, quelli appunto non coperti da brevetto, ai quali la nostra Regione aveva dedicato una campagna ad hoc”.

“Entro il 2003 – ha osservato il presidente della Commissione consiliare Bilancio, Antonio Nervegna – si dovrebbe arrivare ad una legge regionale sul settore. Inoltre la riscrittura della L.R. 30/89 attinente il sistema informativo della Regione Emilia-Romagna, dovrebbe tenere conto della discussione aperta sul Software Libero”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    Se sei un tagliato fuori in sistemistica linux,evita molto umilmente di denigrare il lavoro degli altri e continua a giocare con i tuoi mac, che hanno cominciato a funzionare dopo che hanno copiato la logica di linux.Buffone...
  • Anonimo scrive:
    e come ha ricambiato Transmeta?
    as subject
  • Anonimo scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    anche a me non risulta..... c'è chi si sta facendo i soldi con le sue azioni...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: Anonimo
    A parte occuparsi del kernel indendo.
    Cioe', cosa faceva PER transmeta ?

    So che i loro processori sono supportati da
    Linux, ma non penso fosse questa
    l'occupazione principale di Torvalds li.

    Ne sapete qualcosa ?
    Chi ha letto il suo libro "Come ho creato Linux - solo per divertirmi" sa cosa fa/faceva Linus in Transmeta.Si occupava di programmazione a basso livello del software dei processori (o una cosa del genere... l'ho letto qualche mese fa e non mi ricordo di certo esattamente parola per parola :) )Ciao!
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Sarge




    .....


    E secondo te e' cosi' difficile
    inserire

    un


    tool a linea di comando potente che si


    dedichi solo a questo?


    (c'e' gia'. prendi windows xp, per

    esempio,


    e scrivi netsh).



    Beh, allora puoi prendere sempre un tool
    gui

    sotto Linux...



    Non e' altrettanto facile. Per cominciare su
    linux vi sono N gui.Scegli quella che ti è più comoda o facile da utilizzare... non vedo dove stia il problema....


    Cosa dici? Guardati i permessi su


    c:windowssystem32 per esempio. E'
    falso.


    Non crederai che un utente limitato
    possa


    scrivere in quelle directory?



    Ora non posso verificare, ma quello che ho

    notato è che anche un utente limitato può

    combinare un bel po' di danni...

    Compreso installare dialer, spyware & C.

    E questo cosa c'entra? Non un utente guest,
    di sicuro. E' sempre una questione di
    permessi dunque... windows ha i permessi,
    linux ha i permessi (meno granulari comunque
    di windows).Provare per credere.....Finchè non setti i permessi a dovere l'utente guest può fare di tutto....


    Sono "annoyances" facilmente risolubili

    che


    non c'entrano col discorso protezione.
    In


    genere connessi col discorso anteprima
    di


    explorer.



    Insomma: tutto normale .... :-o

    No, annoyances. Rogne, fastidi, grattacapi,
    chiamali come vuoi. Ma niente di
    irrisolubile.Percarità.... mica ho detto che sono irrisolubili... Ho detti che se li vuoi risolvere ti devi sbattere. Con Linux ti sbatti prima e poi tutto funziona. Con Windows tutto è facile, ma poi ti devi sbattere per risolvere i problemi che sorgono....


    Mai andato sul tab "protezione" ? :)
    Per


    windows utenti e gruppi oggetti PARI
    sono.



    Vedo che non hai capito nulla del mio

    discorso...

    Anche tu, ti ho appena detto che i livelli
    di gruppo/utenti si settano con facilita'. A
    quanto serva questo, su un computer desktop,
    non ti so dire, comunque si puo'...Vediamo quanto è facile per gli utenti poco esperti....

    Anche quì vedo che non hai capito nulla o

    fai finta di non capire....



    Comunque esistono anche i modem adsl

    ethernet....

    Mi fa molto piacere che esistano, ma io non
    ho quel modem.Peccato... avresti un modem che non richiede alcun componente software strano per poter funzionare.Stesso discorso vale per i modem analogici, che dovrebbero funzionare su seriale tramite comandi standard, ma poi qualcuno si è inventato i winmodem su bus PCI....

    Ho detto che è un orpello ?



    No. Ho detto che il produttore fornisce

    supporto solo a Windows. Chiaro che poi

    l'installazione sotto Winoows sia più

    semplice...

    Certo. Oltre al fatto che su linux
    l'installazione la vedo (se c'e' garantita
    solo per certe distro (redhat, per esempio).
    E se uno ha altro?Alora funziona anche sulle altre distro... il kernel infatti è lo stesso...


    Puoi garantirmi, che, con un'adozione


    massiccia di Linux, questo standard per


    windows rimanga? Oppure devo
    rassegnarmi

    ad


    un peggioramente oggettivo della
    qualita'


    del software?



    E perchè i produttori dovrebbero smettere
    di

    supportare Windows ?

    Perche' le risorse sono le stesse, e
    sviluppare driver/software specifico per
    entrambi i sistemi richiede scelte.
    Conseguenze?
    1) Riduzione del supporto verso windows
    (visto che piu' di cosi' e' difficile) in
    favore di quello linux
    2) Peggioramento della qualita' del
    software, a parita' di forza lavoro.Davvero pensi che sia così difficile scrivere il driver per più sistemi operativi ?
    Com'e' che nessuno le dice mai, queste cose?
    E' ovvio che tra produrre N drivers /
    applicativi per N sistemi operativi e
    produre uno c'e' una bella differenza.Non ho capito perchè si preferisce risparmiare l'hardware utilizzando driver software, evidentemente molto più economico, e poi ci si lamenta di dover scrivere i driver software (ma non erano molto più economici ?).


    Se le cose stanno cosi',

    quest'"interregno"


    sarebbe da evitare come la peste. Per
    un


    sacco di motivi, non solo informatici.



    Interregno di che ?

    Quello causato da 1) e 2)


    Mica bisogna sostituire Windows con
    Linux....

    Chiedi un po' in giro, se la pensano tutti
    cosi'. Di fatto e' utile avere UN solo
    sistema di riferimento nell'ambito desktop,Questo è quello che pensi tu....
    per un sacco di motivi di efficienza. Lo ha
    capito persino la MS, che ha fatto finire laNo. Lo ha capito _SOLO_ la MS, visto che gli fa comodo....


    Chissa' cosa c'entra questo poi...



    Che nessuno pretende che la gente abbandi

    Windows per Linux. Semplicemente ciascuno
    ha

    diritto ad usare quello che vuole. Tu

    preferisci Windows ed usi Windows. Io

    preferisco Linux ed uso Linux. Il discorso

    non mi sembra così difficile da capire...

    "Usare windows" sono solo due parole;
    supponi 50% windows, 50% linux. Credi
    veramente che le cose sarebbero cosi' rose e
    fiori? Io non ne sono per nulla sicuro.No. Ma in un mercato concorrenziale l'utenza ha solo da guadagnarci....E' notizia di oggi che in Tailandia MS ha iniziato a vendere Win+Office a 50 Euro per contrastare i programmi locali basati su Linux....Quì in Italia lo stesso software costa 10 volte tanto....

    Solo che c'è sempre qualcuno che vorrebbe

    limitare il _MIO_ diritto ad usare il sw
    che

    voglio...

    A me basta che la MIA situazione non cambi
    di una virgola o migliori... non sono
    disposto ad accettare "sacrifici" perche'
    qualcuno possa usare linux. Se qualcuno lo
    vuole usare, lo usi pure...Beh, io non credo cambi nulla, se non in meglio, ma se qualcosa cambia in peggio, mi spiace per te ma ti dovrai adattare alle regole del mercato esattamente come ora ci adattiamo noi....
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Sarge


    .....

    E secondo te e' cosi' difficile inserire
    un

    tool a linea di comando potente che si

    dedichi solo a questo?

    (c'e' gia'. prendi windows xp, per
    esempio,

    e scrivi netsh).

    Beh, allora puoi prendere sempre un tool gui
    sotto Linux...
    Non e' altrettanto facile. Per cominciare su linux vi sono N gui.Ognuna con il suo pannello di controllo, ecc. ecc...Non c'e' coerenza tra le stesse. Quanto a windows, credo che si affermera' una shell ad autocompletion orientata ad oggetti, basata sul framework .net...

    Cosa dici? Guardati i permessi su

    c:windowssystem32 per esempio. E' falso.

    Non crederai che un utente limitato possa

    scrivere in quelle directory?

    Ora non posso verificare, ma quello che ho
    notato è che anche un utente limitato può
    combinare un bel po' di danni...
    Compreso installare dialer, spyware & C.E questo cosa c'entra? Non un utente guest, di sicuro. E' sempre una questione di permessi dunque... windows ha i permessi, linux ha i permessi (meno granulari comunque di windows).

    Sono "annoyances" facilmente risolubili
    che

    non c'entrano col discorso protezione. In

    genere connessi col discorso anteprima di

    explorer.

    Insomma: tutto normale .... :-oNo, annoyances. Rogne, fastidi, grattacapi, chiamali come vuoi. Ma niente di irrisolubile.

    Mai andato sul tab "protezione" ? :) Per

    windows utenti e gruppi oggetti PARI sono.

    Vedo che non hai capito nulla del mio
    discorso...Anche tu, ti ho appena detto che i livelli di gruppo/utenti si settano con facilita'. A quanto serva questo, su un computer desktop, non ti so dire, comunque si puo'...
    Anche quì vedo che non hai capito nulla o
    fai finta di non capire....

    Comunque esistono anche i modem adsl
    ethernet....Mi fa molto piacere che esistano, ma io non ho quel modem.
    Ho detto che è un orpello ?

    No. Ho detto che il produttore fornisce
    supporto solo a Windows. Chiaro che poi
    l'installazione sotto Winoows sia più
    semplice...Certo. Oltre al fatto che su linux l'installazione la vedo (se c'e' garantita solo per certe distro (redhat, per esempio). E se uno ha altro?


    Puoi garantirmi, che, con un'adozione

    massiccia di Linux, questo standard per

    windows rimanga? Oppure devo rassegnarmi
    ad

    un peggioramente oggettivo della qualita'

    del software?

    E perchè i produttori dovrebbero smettere di
    supportare Windows ?Perche' le risorse sono le stesse, e sviluppare driver/software specifico per entrambi i sistemi richiede scelte.Conseguenze?1) Riduzione del supporto verso windows (visto che piu' di cosi' e' difficile) in favore di quello linux2) Peggioramento della qualita' del software, a parita' di forza lavoro.Com'e' che nessuno le dice mai, queste cose? E' ovvio che tra produrre N drivers / applicativi per N sistemi operativi e produre uno c'e' una bella differenza.

    Se le cose stanno cosi',
    quest'"interregno"

    sarebbe da evitare come la peste. Per un

    sacco di motivi, non solo informatici.

    Interregno di che ?Quello causato da 1) e 2)
    Mica bisogna sostituire Windows con Linux....Chiedi un po' in giro, se la pensano tutti cosi'. Di fatto e' utile avere UN solo sistema di riferimento nell'ambito desktop, per un sacco di motivi di efficienza. Lo ha capito persino la MS, che ha fatto finire la dinastia win9x (con notevole ritardo, c'e' da dire...). Semplificando (vedi sopra) anche la vita ai produttori di HW/software...

    Chissa' cosa c'entra questo poi...

    Che nessuno pretende che la gente abbandi
    Windows per Linux. Semplicemente ciascuno ha
    diritto ad usare quello che vuole. Tu
    preferisci Windows ed usi Windows. Io
    preferisco Linux ed uso Linux. Il discorso
    non mi sembra così difficile da capire... "Usare windows" sono solo due parole; supponi 50% windows, 50% linux. Credi veramente che le cose sarebbero cosi' rose e fiori? Io non ne sono per nulla sicuro.
    Solo che c'è sempre qualcuno che vorrebbe
    limitare il _MIO_ diritto ad usare il sw che
    voglio...A me basta che la MIA situazione non cambi di una virgola o migliori... non sono disposto ad accettare "sacrifici" perche' qualcuno possa usare linux. Se qualcuno lo vuole usare, lo usi pure...

    E' permesso e legale. Ma fidati, non credo

    proprio che lo abbiano copiato senza

    guardarlo prima... in ogni caso ci sono
    cose

    ben piu' importanti.

    Hai la strana capacità di pretendere
    risposte serie alle trollate....Io tratto tutto ugualmente, se la tua sparata sul TCP/IP era una trollata meglio cosi' ;)Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge
    .....
    E secondo te e' cosi' difficile inserire un
    tool a linea di comando potente che si
    dedichi solo a questo?
    (c'e' gia'. prendi windows xp, per esempio,
    e scrivi netsh).Beh, allora puoi prendere sempre un tool gui sotto Linux...
    Cosa dici? Guardati i permessi su
    c:windowssystem32 per esempio. E' falso.
    Non crederai che un utente limitato possa
    scrivere in quelle directory?Ora non posso verificare, ma quello che ho notato è che anche un utente limitato può combinare un bel po' di danni...Compreso installare dialer, spyware & C.

    sangue. E regolarmente qualche problema

    salta fuori anche nel tempo, come file che

    non riesci a cancellare neppure da

    Administrator, ecc. ecc.

    Sono "annoyances" facilmente risolubili che
    non c'entrano col discorso protezione. In
    genere connessi col discorso anteprima di
    explorer.Insomma: tutto normale .... :-o

    Con Linux le protezioni a livello di
    utente

    sono automatiche, mentre quelle a livello
    di

    gruppo si impostano con notevole facilità.

    Mai andato sul tab "protezione" ? :) Per
    windows utenti e gruppi oggetti PARI sono.Vedo che non hai capito nulla del mio discorso...

    Certamente poi l'utente inesperto si trova

    un modem ADSL su USB fornito insieme ad un

    software di installazione automatica del

    driver per Windows, mentre per Linux non

    viene fornito neppure il driver,
    figuriamoci

    il software di installazione
    automatica....

    Non e' un discorso marginale. L'adsl
    vorrebbero usarla tutti, ma proprio tutti...Anche quì vedo che non hai capito nulla o fai finta di non capire.... Comunque esistono anche i modem adsl ethernet....

    Beh, prova a fare una cosa, prendi il tuo

    modem, butta nel cestino il CD di

    installazione, e fallo funzionare su un PC

    senza andare sul sito ufficiale del

    produttore a scaricare il driver e le

    istruzioni....

    Il fatto e' che pensi che questo sia un
    orpello. In realta' e' proprio la diffusione
    del software e lo "standard" de facto che
    windows ha imposto che hanno creato quello
    che dici (positivo per l'utente finale).Ho detto che è un orpello ?No. Ho detto che il produttore fornisce supporto solo a Windows. Chiaro che poi l'installazione sotto Winoows sia più semplice...
    Puoi garantirmi, che, con un'adozione
    massiccia di Linux, questo standard per
    windows rimanga? Oppure devo rassegnarmi ad
    un peggioramente oggettivo della qualita'
    del software? E perchè i produttori dovrebbero smettere di supportare Windows ?
    Se le cose stanno cosi', quest'"interregno"
    sarebbe da evitare come la peste. Per un
    sacco di motivi, non solo informatici.Interregno di che ?Mica bisogna sostituire Windows con Linux....

    Guarda che se uno si trova male con Linux
    e

    bene con Windows è meglio che utilizzi

    quest'ultimo....

    Chissa' cosa c'entra questo poi...Che nessuno pretende che la gente abbandi Windows per Linux. Semplicemente ciascuno ha diritto ad usare quello che vuole. Tu preferisci Windows ed usi Windows. Io preferisco Linux ed uso Linux. Il discorso non mi sembra così difficile da capire... Solo che c'è sempre qualcuno che vorrebbe limitare il _MIO_ diritto ad usare il sw che voglio...

    Questo però non mi vieta di dire quali
    sono

    i vantaggi di Linux rispetto a Windows, e

    neppure di rispondere ai troll.

    Potevi rispondere a me, e lo hai fatto (dopo
    3 post).




    Può essere.... alla Microsoft lo stack

    TCP/IP lo hanno copiato...

    (anche qui, che c'entra? ti scatta un
    trigger quando dico tcp/ip?).
    E' permesso e legale. Ma fidati, non credo
    proprio che lo abbiano copiato senza
    guardarlo prima... in ogni caso ci sono cose
    ben piu' importanti.Hai la strana capacità di pretendere risposte serie alle trollate....
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    Solo che poi ti accorgi che per fare le
    stesse cose su Linux è più complesso ma le
    fai meglio e non ci sono problemi. Con
    Windows le fai con un colpo di click, ma se
    per caso saltano fuori problemi, e prima o
    poi saltano, o ti sbatti molto più che con
    Linux oppure reinstalli tutto. E' il rovescio della medaglia. Comunque si tratta il 90% delle volte di configurazioni di rete, vero?E secondo te e' cosi' difficile inserire un tool a linea di comando potente che si dedichi solo a questo?(c'e' gia'. prendi windows xp, per esempio, e scrivi netsh).
    Ti faccio un esempio molto banale.
    Normalmente Windows (parlo del 2000, ma il
    discorso dovrebbe valere anche per XP Pro,
    non prendo assolutamente in considerazione
    altre versioni) appena installato non ha
    impostata alcuna protezione sulle directory,Cosa dici? Guardati i permessi su c:windowssystem32 per esempio. E' falso. Non crederai che un utente limitato possa scrivere in quelle directory?Per maggiori info, vedasi il file "setup security.inf".
    sangue. E regolarmente qualche problema
    salta fuori anche nel tempo, come file che
    non riesci a cancellare neppure da
    Administrator, ecc. ecc.Sono "annoyances" facilmente risolubili che non c'entrano col discorso protezione. In genere connessi col discorso anteprima di explorer.
    Con Linux le protezioni a livello di utente
    sono automatiche, mentre quelle a livello di
    gruppo si impostano con notevole facilità.Mai andato sul tab "protezione" ? :) Per windows utenti e gruppi oggetti PARI sono.
    Certamente poi l'utente inesperto si trova
    un modem ADSL su USB fornito insieme ad un
    software di installazione automatica del
    driver per Windows, mentre per Linux non
    viene fornito neppure il driver, figuriamoci
    il software di installazione automatica....Non e' un discorso marginale. L'adsl vorrebbero usarla tutti, ma proprio tutti...
    Beh, prova a fare una cosa, prendi il tuo
    modem, butta nel cestino il CD di
    installazione, e fallo funzionare su un PC
    senza andare sul sito ufficiale del
    produttore a scaricare il driver e le
    istruzioni....Il fatto e' che pensi che questo sia un orpello. In realta' e' proprio la diffusione del software e lo "standard" de facto che windows ha imposto che hanno creato quello che dici (positivo per l'utente finale).Puoi garantirmi, che, con un'adozione massiccia di Linux, questo standard per windows rimanga? Oppure devo rassegnarmi ad un peggioramente oggettivo della qualita' del software? Se le cose stanno cosi', quest'"interregno" sarebbe da evitare come la peste. Per un sacco di motivi, non solo informatici.

    Guarda che se uno si trova male con Linux e
    bene con Windows è meglio che utilizzi
    quest'ultimo....Chissa' cosa c'entra questo poi...

    Questo però non mi vieta di dire quali sono
    i vantaggi di Linux rispetto a Windows, e
    neppure di rispondere ai troll.Potevi rispondere a me, e lo hai fatto (dopo 3 post).

    Può essere.... alla Microsoft lo stack
    TCP/IP lo hanno copiato...(anche qui, che c'entra? ti scatta un trigger quando dico tcp/ip?).E' permesso e legale. Ma fidati, non credo proprio che lo abbiano copiato senza guardarlo prima... in ogni caso ci sono cose ben piu' importanti.
    Chissà perchè quando non uso il nick vengo
    accusato di postare da anonimo e di non
    essere rispettoso....E' una considerazione generale che vale per TUTTI gli anonimi. Avete paura di farvi sgamare dalla BSA ? :)

    Quando uso il nick invece mi ritrovo spesso
    in risposta dei commenti che vanno sul
    personale... Commenti ovviamente anonimi e
    ai quali tu non hai mai risposto chiedendo
    maggior rispetto... Evidentemente anche il
    rispetto è a senso unico....Io posto sempre con nick. Insulti personali non ne ho quasi mai ricevuti. Puo' capitare o no, ma dipende dalla persona. E dal modo in cui esponi le tue idee...Saluti.
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...
    - Scritto da: Anonimo

    te lo hanno già detto che non includono i
    dirver philips per motivi di stabilità e
    sicurezza.

    Ma tu insisti con le tue buffonate !

    Sai come si chiama il tuo ?

    FUD


    A laurà !cos'è il FUD?
  • Elwood_ scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    - Scritto da: Anonimo

    Questi della Philips, sono stati davvero

    furbi IMHO, peccato che gli sia andata
    male.

    sei per la linea dura vedo.....open vs
    closed.Mah semmai è il contrario sono quelli del closed, che scassano ad ogni piè sospinto, per tagliarci le gambuccieSCO, "l'ultima impresa!" IMHO, le regole esistono anche per chi voglia abbracciare la GPL, te lo ripeto e lo ripeto agli amici di bille gates, le regole ce le abbiamo pure noi, se compri una licenza e leggi l'Eula mi pare che la Micro$oft sia chiarissima. Mi spieghi come mai ti piacciono le regole dell Eula, e le Nostre no? cos'è sei leggermente di parte?
    a questo punto pare che nessuno della cupola
    voglia raggiungere compromessi, vedremo con
    i driver della prossima generazione di un
    prodotto un po' più consistente che
    necessiteranno di appoggiarsi a nuove
    funzioni del kernel cosa decideranno di fare
    in philips.Di quale cupola stai parlando? Io ne conosco una ma secondo me non è quella che stai citando tu credo...Te lo spiego io IMHO cosa dovrebbero fare alla Philps, o si adattano o i drivers per linux non li fanno.Che tragedia......... Non hanno i drivers per linux? Mi serve una webcam, ne compro un'altra che mi assicuri drivers GPLCosì va il mercato.....
    100 euro sul piatto che i sorgenti philips
    non li rilascia neanche morta, fosse anche
    per una questione di principio !
    E ti dirò di più, siccome il kernel
    ufficiale non permetterà il linking di tali
    moduli non gpl, philips smetterà di
    rilasciare pure i binari.
    E il linux-talebano rimane a bocca
    asciutta......I talebani te lo dico io, stanno solo in afganistan. Sai che fa il linuxista che gli serve la webcam per linux, ne compera un'altra e la philips rimane a bocca asciutta....
    Passo all'incasso dei 100 euro fra qualche
    anno.
    Con quei cento euro ti consiglio di comperare una webcam che supporti i driver per linux :-DElwood

  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge

    - Scritto da: Anonimo


    Visto che nel discorso mi sembra
    intrinseco

    che l'uso di Linux è più complesso di un

    certo uso becero di Windows, la risposta
    che

    mi hai dato è del tutto fuori luogo.

    Se l'uso di linux per fare le STESSE cose di
    windows risultasse piu' complesso, mi spiace
    ma linux sarebbe da rivedere.Solo che poi ti accorgi che per fare le stesse cose su Linux è più complesso ma le fai meglio e non ci sono problemi. Con Windows le fai con un colpo di click, ma se per caso saltano fuori problemi, e prima o poi saltano, o ti sbatti molto più che con Linux oppure reinstalli tutto. E in queste condizioni per me è Windows che andrebbe rivisto....
    Se per impostare una connessione con il mio
    modem USB adsl (se e' supportato) devo
    impiegarci piu' di 5 minuti, non ci siamo.
    Se invece un uso piu' complesso permette di
    fare cose che windows non puo' fare ne' ora
    ne' mai, allora avresti ragione.Ti faccio un esempio molto banale. Normalmente Windows (parlo del 2000, ma il discorso dovrebbe valere anche per XP Pro, non prendo assolutamente in considerazione altre versioni) appena installato non ha impostata alcuna protezione sulle directory, comportandosi all'incirca come WIndows 95. La maggior parte dei sistemi Win 2000 rimangono così.... Se vuoi lavorare con più utenti impostando delle protezioni ti devi mettere tu a mano a settare le permission a tutto. Beh... prova a farlo senza impazzire ed in modo che tutto ti funzioni correttamente.... In pratica è un bagno di sangue. E regolarmente qualche problema salta fuori anche nel tempo, come file che non riesci a cancellare neppure da Administrator, ecc. ecc.Con Linux le protezioni a livello di utente sono automatiche, mentre quelle a livello di gruppo si impostano con notevole facilità.Certamente poi l'utente inesperto si trova un modem ADSL su USB fornito insieme ad un software di installazione automatica del driver per Windows, mentre per Linux non viene fornito neppure il driver, figuriamoci il software di installazione automatica.... e il commento invariabilmente è: che schifo Linux, per fare ciò che in Windows ci metto 5 minuti sotto Linux mi devo sbattere 2 ore....Beh, prova a fare una cosa, prendi il tuo modem, butta nel cestino il CD di installazione, e fallo funzionare su un PC senza andare sul sito ufficiale del produttore a scaricare il driver e le istruzioni....

    visto che nel darmi quella risposta hai

    preso le difese di un tizio che si è

    limitato alla trollata quotidiana, mi
    sento

    autorizzato a dire che il tuo post era

    fazioso.

    Forse non te ne sei accorto, rileggi il mio
    primo post di quest a catena e noterai che
    del tizio originario non c'e' neanche il
    quote... io ho ripreso un argomento ben
    preciso, non il suo, se hai notato. (e se
    non l'hai notato tu, fa nulla, l'han notato
    altri)Guarda che se uno si trova male con Linux e bene con Windows è meglio che utilizzi quest'ultimo....Questo però non mi vieta di dire quali sono i vantaggi di Linux rispetto a Windows, e neppure di rispondere ai troll.

    Riguardo poi all'anonimato... non mi
    sembra

    che un nick sia molto meno anonimo....

    Sbagli. Mi permette di capire se sto
    replicando sempre alla stessa persona, senza
    supporlo, come sto facendo invece in questo
    momento (ma l'intelligenza la si mette solo
    sullo stack tcp/ip?).Può essere.... alla Microsoft lo stack TCP/IP lo hanno copiato...
    Come ho detto, e' una questione di
    *rispetto*.
    Non pretendo che tutti abbiano la
    sensibilita' di capirlo, ma forse qualcuno
    ci arriva.Chissà perchè quando non uso il nick vengo accusato di postare da anonimo e di non essere rispettoso....Quando uso il nick invece mi ritrovo spesso in risposta dei commenti che vanno sul personale... Commenti ovviamente anonimi e ai quali tu non hai mai risposto chiedendo maggior rispetto... Evidentemente anche il rispetto è a senso unico....
  • postmaster scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.... e poi si sveglio' tutto sudato .. eh eh eh eh eh eh
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi

    Questi della Philips, sono stati davvero
    furbi IMHO, peccato che gli sia andata male.sei per la linea dura vedo.....open vs closed.a questo punto pare che nessuno della cupola voglia raggiungere compromessi, vedremo con i driver della prossima generazione di un prodotto un po' più consistente che necessiteranno di appoggiarsi a nuove funzioni del kernel cosa decideranno di fare in philips.100 euro sul piatto che i sorgenti philips non li rilascia neanche morta, fosse anche per una questione di principio !E ti dirò di più, siccome il kernel ufficiale non permetterà il linking di tali moduli non gpl, philips smetterà di rilasciare pure i binari.E il linux-talebano rimane a bocca asciutta......Passo all'incasso dei 100 euro fra qualche anno.Tamerlano
  • Elwood_ scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: Anonimo
    A parte occuparsi del kernel indendo.
    Cioe', cosa faceva PER transmeta ?

    So che i loro processori sono supportati da
    Linux, ma non penso fosse questa
    l'occupazione principale di Torvalds li.

    Ne sapete qualcosa ?
    Ma che faceva per la Transmeta... Nulla, veniva pagato per parlare di linux in giro, e per far vedere la sua faccia e per dire che lavorava alla Transmeta, ma che faceva.....Certo non processori 8-)Lo avevano assunto perchè senno la gente avrebbe continuato a dire TRANSCHE?Invece così era l'azienda dove lavorava IL PADRE DEL PINGUINO.Ma ve pare difficile capire che lo pagavano per andare in giro e fare pubblicità alla Transmeta?Elwood
  • Elwood_ scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi


    Ci sono standard per tutto: per gli HD, per
    i processori, per i mouse. Non capisco
    perche` una periferica su un bus standard
    (USB) non possa usare un protocollo standard
    di comunicazione, in modo da rendere inutili
    i driver. In fin dei conti cosa deve fare?
    Mandare "cattura immagine", aspettare la
    bitmap magari compressa in qualche modo e
    passarla all'applicazione. Non capisco che
    segreti industriali ci siano da
    proteggere...Te lo spiego io, secondo me ci vedo una furbata, per vedere, se qualcuno avrebbe deciso di mettere il veto, oppure se lasciavano correre.Hanno provato con una periferica praticamente e totalmente secondaria e intanto hanno tastato il terreno... se gli andava bene, tra qualche tempo avremmo avuto linux GPL e tutto il resto NO! riuscendo per vie traverse a tagliare le gambe a GNU.Questi della Philps, sono stati davvero furbi IMHO, peccato che gli sia andata male.
  • Elwood_ scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi...


    ---------------------------------------------
    Questo a parole, poi nei fatti sai che
    succede dietro le quinte della "dirigenza"
    Linux?

    Te lo spiego in due parole. Hai presente le
    webcam Philips?
    Philips ha realizzato un driver per Linux
    (pwcx.o) in formato binario e non open.
    Questo per fare un regalo ai clienti Philips
    che desiderano usare le webcam Philips su
    Linux.
    Philips ha ritenuto legittimamente di non
    licenziare sotto GPL il suo driver ,è un suo
    diritto no?, lei ci ha messo i soldi.

    Ora, il gruppo di bambinoni che sovraintende
    alle decisioni strategiche sul kernel ha
    deciso che se di modulo viene fornito solo
    il binario, esso non può accedere alle
    risorse messe a disposizione dai moduli GPL
    del kernel !

    Come dire, voi non ci date i sorgenti dei
    vostri giocattoli? E noi non vi facciamo
    usare i nostri giocattoli così imparate !
    Tie! Tie! Tie!

    Della serie: asilo infantile , l'unico che
    ci rimette è l'utente che così non può usare
    di fatto i driver non GPL.
    e per me hanno fatto benissimo, non ti stanno bene le regole della GPL? Allora il driver non lo fai.Non ti piacciono queste regole? il driver per la webcam per linux non lo fai, poi me stai a parlà di una periferica IMPORTANTISSIMA per il computer,Ma mi faccia il piacere............Pure al sottoscritto piacerebbe dare un occhiatina alle sorgenti di windows, ma microsoft mi dice che il codice è protettoooo!La Gpl è così, le regole signor Tamerlano non valgono solo per la microsoft. Quelli della Gpl, danno libertà di utilizzo, e questo atteggiamento non va scambiato con il concetto di "fesso".Secondo me qualcuno con la scusa del driveretto ci ha provato, per "tastare" la forza d'urto della GPL, IMHOMo ci proviamo, se ci vabbene chi tace acconsente, e magari un domani..............ANEFACCA NISCIUNO E FESSO
  • Anonimo scrive:
    Re: E' arrivato il genio.....

    1. in nessun modo viene IMPEDITO di caricare il modulo "incriminato"
    2. il modulo non è incluso nel kernel
    'vanilla', ma mi sembra pure giusto dal
    momento che non si dispone del sorgenteAllora non hai ancora compreso quale è punto?Il modulo PWCX viene accettato seppur con riserva perchè rientra nella sanatoria voluta da Torvalds. L'esempio di PWCX ti mette in luce quale è la vera minaccia della decisione di fondo presa dalla cupola: i driver closed che vorranno accedere alle future funzioni integrate nel kernel verranno scartati automaticamente che tu lo voglia o no. E l'utente inesperto non potrà fare altro che rinunciare ad usare la periferica che gli serve.
    3. nel momento in cui venisse impedito il
    caricamento di moduli non-gpl ci sarebbe
    sempre il modo di patchare o modificare il
    sorgente del kernel in modo da forzarlo a
    caricarli.Ecco la trovata del genio. Ma grazie, se modifico direttamente il sorgente delle modutils per evitare il check della signature è ovvio che risolvo il problema a monte.Così mi posso scaricare la mia distro preferita e patcharla per bypassare la limitazione della cupola.Allora perchè non togliamo questa totale ipocrisia e diciamo chiaro e tondo che i moduli binari esterni non GPL li si può lanciare assumendosene l'individuale responsabilità ?E' tutto qua il senso ultimo della discussione, stigmatizzare un atteggiamento ipocrita e infantile nel vietare l'accesso a delle risorse tramite blocchi formali, che possono essere banalmente rimossi con una semplice patch, come ho anche già scritto in altri post. La cosa triste è che molto probabilmente finirà proprio nella maniera più ipocrita: si continuerà con il veto assoluto ai moduli non GPL per intimorire le aziende closed e sottobanco girerà la patch per addolcire il kernel.Fortuna che sta per tornare papà.....Tamerlano
  • godzilla scrive:
    non ti sembra ora di finirla?
    questa è la stessa pagina che ti piace tanto citare, giusto?http://www.smcc.demon.nl/webcam/tainting.htmlallora permettimi un copia-e-incolla dai primi due paragrafi della stessa:[...] since PWCX is based on an NDA and closed source, it cannot be released as a GPL module. So I put in another text for the license type, and that's why modutils complains. Fortunately, this does not affect the working of the module in any way; it is just a reminder that the module you're loading isn't 100% GPL 'pure'. To most people this doesn't matter; as long as it works without much hassle they don't care. cosa dice?per chi non conosce l'inglese, traduco e riadatto:"poiché PWCX è basato su di un NDA, e closed source, non può essere rilasciato come modulo GPL. Quindi [all'atto di caricare il modulo] ho inserito un'altro testo quando mi è stato chiesto il tipo di licenza.Fortunatamente, questo non ne inficia il corretto funzionamento in nessun modo. Si viene solo avvisati del fatto che il modulo non è 100% 'puro' GPL. A molta gente questo non importa, finché funziona senza troppi problemi non se ne preoccupano."allora, cosa si capisce?1. in nessun modo viene IMPEDITO di caricare il modulo "incriminato"2. il modulo non è incluso nel kernel 'vanilla', ma mi sembra pure giusto dal momento che non si dispone del sorgente3. nel momento in cui venisse impedito il caricamento di moduli non-gpl ci sarebbe sempre il modo di patchare o modificare il sorgente del kernel in modo da forzarlo a caricarli.4. non c'è comunque nessun problema neppure ad usare applicativi closed sotto linux. anzi molti pacchetti inclusi nelle distro più popolari non sono GPL e non mi pare che finora nessuno se ne sia mai lamentato.5. chi vuole un sistema totalmente 'free', 100% GPL, ha semplicemente la possibilità di SCEGLIERE se caricare il modulo/installare il pacchetto oppure no. tutto il resto, per quanto mi riguarda, è aria fritta.caro Tamerlano, direi che adesso potresti anche finirla di rompere con questa storia.graziegodzilla
  • Anonimo scrive:
    Re: Dimostrazione di non faziosità

    Cosa c'è di irritante nell'avviso che il
    kernel riporta quando carichi un modulo non
    GPL? Spiegati meglio.Se il problema fosse l'avviso sarebbe sopportabilissimo. Anzi sarebbe il miglior compromesso: usi i moduli esterni che ti pare presi da dove ti pare extra distribuzione in forma non GPL pagando il piccolo pegno di vederti avvertito dal kernel che stai usando un modulo non GPL. Però se lo voglio usare quel modulo lo devo poter usare!O devo arrivare a craccare il kernel eliminando il check della signature GPL per riuscire a caricare quel fottutissimo modulo ?Solo l'avviso sarebbe ragionevole, irritante magari ma accettabile.
    Nessuno ti vieta niente, sei fazioso. Ogni
    distribuzione può scegliere per se se
    compilare il kernel con quelle opzioni
    attivate o meno, il kernel è open source e
    la licenza ti consente la modifica. Ogni
    distribuzione sceglie la sua politica, il
    kernel ti dà solo la scelta, e le tue accuse
    sono faziose e FUD.Allora forse non hai letto tutto il thread con attenzione: vi sono moduli esterni che possono non essere presenti nè nel package del kernel nè nelle distribuzioni. Può essere un modulo che ti fai tu stesso.Il punto è che fino ad ora il kernel accettava di caricarlo a runtime anche se era disponibile solo il binario, d'ora in poi non è più possibile perchè è stato inserito un check che verifica che il binario sia aderente alla GPL._Se non è GPL il kernel di rifiuta di caricarlo_I vecchi moduli non GPL invece continua a caricarteli al prezzo di un disgustato warning in cui ti si dice che il kernel adesso è stato "tainted" (disonorato !!!!) Cioè il modulino che non è marchiato GPL ti ha "disonorato" il kernel...... quando l'ho visto la prima volta non sono riuscito a smettere di ridere....

    Linux non gradisce i binari?

    No, infatti si chiama "free software", ed è
    anche "open source". Microsoft non gradisce
    l'open source, nessuno glie ne può fare una
    colpa. E' ovvio che chi sviluppa free non
    ami i driver binari.una cosa è decidere di includere nel kernel esclusivamente moduli GPL, altra è fare ostruzionismo alle aziende impedendo di caricare moduli esterni non GPL.Questa è volontà politica di scontro open vs closed, alla faccia della mutua collaborazione.Tamerlano
  • godzilla scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: Anonimo
    Piu' o meno quello che fa David Miller (per
    chi nn lo sapesse: maintainer del network
    layer v4 per linux) in RedHat o Alan Cox
    (maintainer kernel serie -ac, driver audio e
    altre cose) sempre in RedHat:
    fondalmentalmente NIENTE per RedHat in
    quanto tale, ma il loro lavoro viene
    utilizzato direttamente da RedHat stessa
    oltre che dalla comunita' linux.
    io sapevo che sviluppava il livello ISA dei loro processori veramente... o qualcosa di simile.
  • void() scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Tanto il futuro è Microsoft e basta.

    Linux è una illusione che presto finirà.

    E tu che cosa ci guadagni ?La liberta'. Ma tu queste cose non puoi capirle, evidentemente.
  • void() scrive:
    Re: Tutto tempo perso !

    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.Una persona intelligente non si augura che una sola azienda monopolizzi il mercato mondiale, in quanto i monopoli sono una cosa estremamente negativa. Da cio si deduce che non sei esattamente una persona intelligente.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    pian col fagian!se tu mi dai un driver binario per una periferica... beh, io evito di comprare quella periferica! E non lo faccio per principio, ma perché ho già un sacco di periferiche di cui i produttori non hanno mai rilasciato specifiche o driver open... beh, giacciono inutilizzate, visto che non hanno più aggiornato i driver e che sui nuovi OS Micros~1 non funzionano più!Invece, guarda caso, da quando ho capito che i produttori di hardware come la Philips sono farabutti nati, acquisto solo da chi è onesto e rilascia il codice... beh, da allora tutte le mie periferiche vengono viste subito da Linux (alla faccia che è difficile configurare l'hardware sotto Linux... comprate hardware sano!), e sotto Windows continuo ad avere supporto... a volte con driver non ufficiali fatti da un 14enne[*], ma continuo ad avere supporto![*] vedi la mia scheda TV che funziona sotto windows xp solo grazie ad un progetto open source!
  • Anonimo scrive:
    Dimostrazione di faziosità di Tamerlano

    Puoi avvertirmi, (come del resto già succede
    in modo abbastanza irritante peraltro), Cosa c'è di irritante nell'avviso che il kernel riporta quando carichi un modulo non GPL? Spiegati meglio.
    che
    il modulo non è GPL, e puoi evitare di
    inserirlo nel già voluminoso package del
    kernel, ma come fai a giustificare il fatto
    di vietarmi di poter accedere a quel modulo
    esterno se non ne ho i sorgenti?
    Nessuno ti vieta niente, sei fazioso. Ogni distribuzione può scegliere per se se compilare il kernel con quelle opzioni attivate o meno, il kernel è open source e la licenza ti consente la modifica. Ogni distribuzione sceglie la sua politica, il kernel ti dà solo la scelta, e le tue accuse sono faziose e FUD.
    E' la tua religione che ti impone di
    condividere i sorgenti, non la mia, io ti
    faccio condividere il prodotto finale, ma il
    sorgente non te lo posso dare perchè devo
    ammortare il costo di sviluppo.
    Allora come pensi di far convivere in modo
    produttivo il mondo open con il mondo
    closed?
    La licenza GPL, per esempio (ma non è questo il caso) proibisce il linking con codice di terze parti, eppure di software GPL che convive con quello closed ce n'è tanto.
    Linux non gradisce i binari?No, infatti si chiama "free software", ed è anche "open source". Microsoft non gradisce l'open source, nessuno glie ne può fare una colpa. E' ovvio che chi sviluppa free non ami i driver binari.
    Bene, vorrà
    dire che Philips non spenderà neanche un
    centesimo per scrivere nuovi drivers. Questo deve deciderlo philips, ma per curiosità da dove riporti questa lettera?
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...
    - Scritto da: Anonimo


    Ma falla finita! Hai travisato i fatti, e
    te

    ne vanti pure! Per chi fosse nuovo, prima
    di

    credere alle parole di questo mentecatto,

    cercatevi gli altri suoi post e capirete
    che

    razza di tremarelli sia

    Complimenti. Vecchia tecnica dialettica
    usata per delegittimare l'interlocutore
    senza fornire uno straccio di
    contro-argomentazione.Lo straccio di controargomentazione è banale: linux lo puoi compilare. Ogni distribuzione decide se attivare le opzioni del kernel o meno, fra cui l'opzione di non permettere ai moduli binari di accedere a tutte le risorse. Gli sviluppatori del kernel ti hanno dato la scelta, non sta a loro scegliere per te; siccome loro non possono sapere che cosa fa un modulo chiuso, ti danno la scelta di limitarne l'uso di risorse.Ti ricordo che stiamo parlando di un kernel monolitico, dove l'accesso indiscriminato alle risorse può signicare un deadlock difficilmente debuggabile se il modulo è privo del sorgente.
    Il problema è che davvero stai penosamente
    tentando di insabbiare questioni che a
    scelta:
    a) non comprendi, è un tuo limite, pace.
    b) comprendi bene ma preferisci mettere la
    testa sotto la sabbia.
    Comprendo bene, sei tu che tratti da talebani gli sviluppatori del kernel, che lavorano per un progetto free, quindi probabilmente sono a favore del software free.
    Nel caso b) probabilmente del futuro di
    Linux te ne frega ben poco....Dici? E per quale motivo dici questo? Non mi pare che tutti quelli che hanno scritto un driver per linux si sono rifiutati di rilasciare i sorgenti. E non mi pare che tu sappia quello che dici, altrimenti ti verrebbero in mente i tanti casi di driver di terze parti ma open source. Non vedo proprio quale tecnologia da nascondere ci possa essere in un driver per una webcam.
    Nel caso a) buon gameboy.....

    P.S: forse manco conosci l'inglese e non hai
    compreso una parola del link che ho
    riportato?
    Hai riportato una lettera in italiano veramente.
    Tamerlano





  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi

    Sì, si chiama reverse-engineering ed è
    illegale nel software closed.Falso.Se hai acquistato una periferica puoi reversarla come e quando vuoi.Altrimenti link alla legge.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi

    Un'azienda ha (per definizione) tutte le
    specifiche hardware delle periferiche che
    produce. Fare un driver non dovrebbe costare piu` di una decina di ore di tempo a un
    programmatore esperto.Non pensare solo ad un micragnosissimo driver per webcam, pensa che in un driver vi può stare il frutto di anni di ricerca nel campo degli algoritmi di compressione per esempio. La discussione è aperta a _qualunque_ drive di qualunque complessità.
    Veramente a volte mi stupisce la miopia dei
    produttori hardware...Il problema è proprio questo, c'è il rischio di combattere con i mulini a vento parlando due lingue completamente diverse: non volete i driver binari ? bene, noi non vi diamo neppure quelli così rimanete a bocca asciutta.
    Io uso tranquillamente schede nVidia senza
    usare i driver nVidia, vedi tu.Se arrivi a scriverti i driver da solo pur di non piegarti al "binary-only" sei liberissimo di farlo.Purtroppo spesso è un'ipotesi impraticabile.Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Re: I sorgenti del driver NVdia ci sono

    Affatto, la parte lato kernel dei driver
    NVidia è disponibile sotto forma di sorgenti
    (con una licenza cmq non GPL) è il
    pacchetto GLX per XFree che viene rilasciato
    solo come binario, questo fa una certa
    differenza non trovi?da ora in poi i moduli del kernel dovranno essere GPL , grazie all'intervento di Linus il dictat non è retroattivo.Ma se in futuro NVidia vorrà utilizzare nuove funzioni presenti nel kernel non potrà farlo a meno che non decida di rilasciare i suoi moduli in GPL.Il problema è cosa decideranno di fare le aziende da ora in poi, per il passato non c'è problema.Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...

    Scherzi a parte, non riesco comunque a
    capire cosa ci possa essere di tanto segreto
    nel sorgente dei driver di una webcam !!Il problema è chiaramente di principio, anche se fosse un modulino da 1K che carichi dinamicamente a runtime deve essere un sacrosanto diritto di chi l'ha prodotto a non doverne rilasciare i sorgenti, esattamente come per qualunque applicazione enduser.A prescindere dalle motivazioni sottostanti, altrimenti la cooperazione open-close diventa un dialogo fra sordi.Pensa che estendendo lo stesso ragionamento potresti impedire di far girare applicazioni closed sul kernel linux adducendo come motivazione il fatto che se non si hanno i sorgenti non si possono correggere i bugs che rendono instabile il sistema (e da X si possono ottenere dei freeze formidabili di tutta la macchina senza dover scomodare i moduli del kernel...).ma che diamine: se il sistema diventa instabile sarà interesse del produttore del modulo esterno a correggere eventuali bugs.Il produttore non li corregge?Vorrà dire che l'utente non richiamerà a runtime quel modulo. Non lo userà affatto, ma per sua scelta, non per divieto aprioristico della dirigenza linux.Magari a quell'utente linux va benissimo di usare quel driver seppur bacato, pur di poter usare il relativo dispositivo, magari rinunciando a qualche funzionalità non ancora terminata dal produttore.E l'addurre motivazioni legate alla licenza è solo una mera giustificazione formale, tant'è che finora i moduli binari a runtime sono stati finora all'ordine del giorno. La vera ragione purtroppo è politico-strategica: pur di convincere le aziende a rilasciare i sorgenti dei loro moduli si arriva a vietare loro l'uso dei binari a runtimes se privi della marchiatura GPL.E in questo braccio di ferro tra linux-strateghi e aziende chi rischia di rimetterci è proprio l'utente finale, il quale già oggi non è più in grado di scegliere cosa poter lanciare e cosa no.Grazie all'intervento di Torvalds questa decisione arbitraria non è retroattiva (ma ci è mancato poco...) ed è limitata alle nuove funzioni del kernel aggiunte da ora in poi.Allora se le aziende rideranno di fronte alla pretesa di rilascio dei sorgenti dei loro drivers allora la mazzata pesante cadrà proprio sull'utente Linux. E non è escluso che in quel caso la resistenza dei linux-strateghi si spezzi di fronte al sogghigno delle aziende. Se saranno le aziende a cedere perchè i volumi di utenza linux diverranno economicamente interessanti allora sarà una vittoria della linea dura, ma è su questo punto che sono fondamentalmente pessimista, da qui l'esigenza di porre all'attenzione e al confronto un problema "reale" che pochi utenti linux probabilmente conoscono.
    E poi perchè invece i driver invidia (che
    sono binari pure loro) non hanno lo stesso
    problema ?
    Forse non sono binari ?
    E la ATI ? Come fa con i driver del radeon ?grazie a torvald il divieto non è retroattivo.
    Io non sono sviluppatore del kernel e non mi
    permetto di dire che quelli sono una
    linux.cupola, accetto le loro decisioni
    fintanto che sono un utente passivo.
    Anche se non sono d'accordo. linux = monarchia assoluta ?la discussione serve proprio a mettere in evidenza i possibili problemi e ad analizzare criticamente ciò che viene deciso dall'alto.Se poi i linux-gerarchi fanno come gli pare al linux-suddito non resta che adeguarsi.Ma non puoi togliergli la libertà di esprimere un'opinione contraria alla linea del "partito".
    E' questione di punti di vista credo, loro
    dicono "io sono qui a farmi il mazzo e a
    rendere pubblico e GPL il mio codice, non
    vedo perchè una società non debba fare
    altreattanto".Per il semplice fatto che le società non sono operatori noprofit ed operano con logiche commerciali. La questione quindi è sempre politica: collaborazione o scontro?Si è scelto lo scontro.Vediamo come va a finire.
    Spesso non ti capisco, mi sembri uno che ne
    capisce di Linux e che magari è anche
    appassionato, però poi dai dei giudizi così
    drasticamente negativi su di esso e su chi
    ci lavora.Proprio perchè non è una posizione ideologica, vedo molti lati positivi ma anche pericolosi lati negativi che sarebbe da ipocriti misconoscere.Tamerlano
  • pikappa scrive:
    Re: I sorgenti del driver NVdia ci sono
    - Scritto da: Anonimo


    tralasciando il fatto che philips non fa
    di

    certo soldi dai sorgenti di un driver ma

    dalla device hardware che necessita quel

    driver, quindi non c'e' nessuna ragione

    economica e pratica per cui non debba

    rilasciarne i sorgenti, nvidia rilascia i

    driver per le proprie schede video da
    almeno

    un paio d'anni esclusivamente in formato

    binario, e si innesta nel kernel senza

    problemi.

    ma guarda un po', due pesi due misure?
    A nvidia è permesso agganciarsi al kernel
    con un binario e a philips no? Curioso non
    trovi?Affatto, la parte lato kernel dei driver NVidia è disponibile sotto forma di sorgenti (con una licenza cmq non GPL) è il pacchetto GLX per XFree che viene rilasciato solo come binario, questo fa una certa differenza non trovi?
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    Piu' o meno quello che fa David Miller (per chi nn lo sapesse: maintainer del network layer v4 per linux) in RedHat o Alan Cox (maintainer kernel serie -ac, driver audio e altre cose) sempre in RedHat: fondalmentalmente NIENTE per RedHat in quanto tale, ma il loro lavoro viene utilizzato direttamente da RedHat stessa oltre che dalla comunita' linux.Credo sia una forma di controllo da vicino dello sviluppo linux: non potendo, giustamente, controllarlo direttamente, assumono gli sviluppatori e i maintainer vari del kernel linux.Probabilmente, se non lo facessero, queste persone non avrebbero tutto quel tempo da dedicare allo sviluppo.In italia un concetto del genere non e' neanche, purtroppo, immaginabile.cuba|ibre
  • karma scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: Anonimo
    ..i processori crusoe hanno uno strato sw di
    traduzione in real-time del set di
    istruzioni....piu' precisamente: I crusoe sono processori di base RISC (come gli Apple le Sun le SGI e le PlayStation)ma comprendono un microcodice che gli permette di tradurre il set di istruzioni CISC (i comuni pc x86) e di far girare applicazioni e sistemi operativi compilati per x86.L'altro grandissimo punto di forza dei crusoe e' il bassissimo consumo energetico che gli garantisce un'autonomia a batteria (non a caso molti tablet pc e laptop moderni hanno crusoe) fino a 5 ore a regime medio alto.
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Visto che nel discorso mi sembra intrinseco
    che l'uso di Linux è più complesso di un
    certo uso becero di Windows, la risposta che
    mi hai dato è del tutto fuori luogo.Se l'uso di linux per fare le STESSE cose di windows risultasse piu' complesso, mi spiace ma linux sarebbe da rivedere.Se per impostare una connessione con il mio modem USB adsl (se e' supportato) devo impiegarci piu' di 5 minuti, non ci siamo.Se invece un uso piu' complesso permette di fare cose che windows non puo' fare ne' ora ne' mai, allora avresti ragione.
    visto che nel darmi quella risposta hai
    preso le difese di un tizio che si è
    limitato alla trollata quotidiana, mi sento
    autorizzato a dire che il tuo post era
    fazioso.Forse non te ne sei accorto, rileggi il mio primo post di quest a catena e noterai che del tizio originario non c'e' neanche il quote... io ho ripreso un argomento ben preciso, non il suo, se hai notato. (e se non l'hai notato tu, fa nulla, l'han notato altri)

    Riguardo poi all'anonimato... non mi sembra
    che un nick sia molto meno anonimo.... Sbagli. Mi permette di capire se sto replicando sempre alla stessa persona, senza supporlo, come sto facendo invece in questo momento (ma l'intelligenza la si mette solo sullo stack tcp/ip?).Come ho detto, e' una questione di *rispetto*. Non pretendo che tutti abbiano la sensibilita' di capirlo, ma forse qualcuno ci arriva.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?

    ehh...ma l'ammore non potrò mai averlo, la
    cosa più importante 8)gates e' sposato
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    Vecchia discussione, ma la riporti in modo sbagliato (ovviamente per dimostrare il tuo punto) e fuorviante (se è fatto in buona fede, non hai capito nulla della questione).* Premessa (per chi non fosse al corrente)Nei vecchi kernel (
  • Shu scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    - Scritto da: AnonimoQui mi pare che tu non voglia capire.
    ma guarda un po', due pesi due misure?
    A nvidia è permesso agganciarsi al kernel
    con un binario e a philips no? Curioso non
    trovi?Non hai letto il link che tu stesso hai postato?Ti riassumo in breve la storia: c'era il kernel completamente opensource. nVidia e` arrivata coi driver closed. Linus ha detto ok, fate pure. I driver piantavano i computer degli utenti che si lamentavano con Alan Cox che il kernel faceva schifo. Alan Cox ha messo il controllo della licenza nel kernel e se gli arrivava una segnalazione di bug da un kernel tainted (che usa moduli closed) la ignora.OK fin qui?Poi ci sono alcuni sviluppatori a cui non sta simpatico che si violi la licenza GPL (usare moduli non GPL col kernel viola la licenza. E` solo per la benevolenza di Linus che si puo` fare), quindi hanno deciso che ALCUNE FUNZIONI scritte COMPLETAMENTE da loro (sviluppatori del kernel) sono sotto STRICT GPL, quindi chi vuole usarle deve rendere GPL il suo sorgente. Semplicemente vogliono far valere la licenza che c'e` gia`.A questo punto la conclusione e` semplice: nVidia non usa parti vietate, Philips si`. La prima funziona, la seconda no. Che la Philips si scriva le parti di codice del kernel che le servono, se proprio vuole usarle.
    Sì, si chiama reverse-engineering ed è
    illegale nel software closed.No, non e` illegale. E` illegale lo sfruttamento commerciale del reverse engineering.
    Nell'industria si chiama spionaggio
    industriale, nel software si chiama
    violazione della licenza. Anche i moduli closed sono una violazione di licenza, quindi vanno a braccetto con lo spionaggio industriale, quindi Philips e nVidia sono passibili di denuncia in qualsiasi momento.
    dillo a chi ha bisogno di usare una
    periferica di cui ha solo driver binari.Torniamo un po' indietro. Alla Philips che gliene frega di vendere i driver? Niente! Sono disponibili per il download gratuito dal sito. A lei interessa vendere l'hardware. Perche` non rilascia sotto GPL i suoi driver? Molto probabilmente perche` la webcam e` un pezzo di ferro che non fa praticamente niente, e gran parte delle funzionalita` vengono svolte dal software. Proprio come uno (schifosissimo) winmodem o winprinter. Quindi non vale la pena usarla, quindi non si usa.Ci sono standard per tutto: per gli HD, per i processori, per i mouse. Non capisco perche` una periferica su un bus standard (USB) non possa usare un protocollo standard di comunicazione, in modo da rendere inutili i driver. In fin dei conti cosa deve fare? Mandare "cattura immagine", aspettare la bitmap magari compressa in qualche modo e passarla all'applicazione. Non capisco che segreti industriali ci siano da proteggere...
    E ti faccio notare che oggi si tratta di un
    insulso driver per webcam, domani si può
    trattare di qualunque driver tu abbia
    bisogno. Per cui probabilmente esistera` un altro "pezzo di ferro" con i driver opensource che funziona.Perche` la ATI ha rilasciato le specifiche dell'hardware e la nVidia no? Eppure le ATI recentemente sono anche piu` veloci delle nVidia... mah
    l'azienda investe nello sviluppo dei driver,
    che possono costare anche decine di milioni
    (ovviamente non un driver per webcam ma il
    discorso è generale), e poi ti mette aUn'azienda ha (per definizione) tutte le specifiche hardware delle periferiche che produce. Fare un driver non dovrebbe costare piu` di una decina di ore di tempo a un programmatore esperto. 500 Euro sarebbero gia` tanti. Vendi 10.000 pezzi in piu` e quei 500 Euro sono belli e ripresi. Rilasciare le specifiche forse costa ancora meno perche` si tratta solo di reimpaginare un documento interno e renderlo disponibile a chi lo chiede.
    Stop. Ma se ti desse anche i sorgenti una
    qualunque azienda concorrente potrebbe
    modificare gli stessi con poca spesa ed
    adattarli ai propri prodotti.
    Risultato: la prima azienda ha investito 50
    milioni, la seconda ne ha investiti 3,
    sfruttando i sorgenti della prima. Furbo
    eh?Per definizione un driver ha una stretta relazione con l'hardware. Se la seconda azienda potesse fare quello che dici tu significa che avrebbe clonato anche l'hardware, quindi sarebbe passibile di denuncia per reverse engineering.Se invece si tratta di un driver per un protocollo standard (pensa alla MS che faceva driver appositi per i lettori CD quando erano tutti in standard ATAPI che significa praticamente SCSI) metterlo OpenSource non fa altro che bene, perche` hai milioni di utenti che ti aiutano a migliorare il supporto per il tuo stesso hardware, quindi "rischi" solo di vendere piu` hardware.Veramente a volte mi stupisce la miopia dei produttori hardware...
    Poi ci pensi tu a giustificarti con gli
    utenti nvidia.....La nVidia ha rilasciato le specifiche per la parte 2D (accelerata) delle sue schede. Ed e` pure fatta bene perche` le API sono le stesse per tutte le schede. Si tiene il "segreto" solo per la parte 3D, probabilmente perche` usa algoritmi brevettati per trasferire le texture alla GPU o qualcosa del genere.Io uso tranquillamente schede nVidia senza usare i driver nVidia, vedi tu.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge

    - Scritto da: Anonimo


    Semplicemente quando si fanno post
    faziosi

    non è il caso di pretendere risposte

    serie....



    A me non pare di aver fatto un post fazioso,
    e infatti ho avuto risposte serie, i cui
    autori ringrazio.
    Amenoche' tu non definisca fazioso
    semplicemente chi non la pensa come te. C'e'
    gia' un presidente del consiglio che fa
    cosi'... non imitatelo ;)Te l'ho già spiegato. Rileggi i post e ci arrivi...Riguardo alle risposte serie... fra le righe ci sono anche quelle. Ciascuno ha il diritto di utilizzare il sistema operativo che preferisce, ma post del tipo "Tanto il futuro è Microsoft e basta. Linux è una illusione che presto finirà." indicano che per qualcuno Linux è una totale iattura, e non un altro sistema operativo. Siccome sono convinto che un utente esperto può passare con relativa facilità da Windows a Linux o viceversa, la mia opinione è che molti di questi post sono scritti da gente che del computer conosce poco o nulla e che quindi con Linux avrebbe solo da rimetterci. D'altronde mi è capitato di vedere troppi, autoproclamati o meno, tecnici, sysadmin, esperti, ecc. ecc. che al minimo problema con Windows procedono ad un bel formattone.... Visto che nel discorso mi sembra intrinseco che l'uso di Linux è più complesso di un certo uso becero di Windows, la risposta che mi hai dato è del tutto fuori luogo. E visto che nel darmi quella risposta hai preso le difese di un tizio che si è limitato alla trollata quotidiana, mi sento autorizzato a dire che il tuo post era fazioso.Riguardo poi all'anonimato... non mi sembra che un nick sia molto meno anonimo....
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?

    ehh...ma l'ammore non potrà mai averlo, la
    cosa più importante 8)ma come no, sai quanto lo amano tutti i suoi utenti? ;)*** (linux) ***
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    ..i processori crusoe hanno uno strato sw di traduzione in real-time del set di istruzioni....
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi

    Stop. Ma se ti desse anche i sorgenti una
    qualunque azienda concorrente potrebbe
    modificare gli stessi con poca spesa ed
    adattarli ai propri prodotti.
    Risultato: la prima azienda ha investito 50
    milioni, la seconda ne ha investiti 3,
    sfruttando i sorgenti della prima. Furbo
    eh?vediamo, la prima azienda invece che spendere 50 la prima volta spende 10 perchè tutte le atrezzature hw e sw che utilizza sono tate progettate in questa maniera, stile gpl, ovvero una sola azienda ha pagato lo scotto di inventare e tutte hanno usato... si chiama evoluzione, per questo i brevetti dopo un po scadonoaltrimenti dovresti ancora pagare royalties arbitrariamente alte agli eredi del primo uomo che inventò la ruota, quindi la Volvo ti coterebbe molto di più, e ancora di più per le royalties dell'inventore del fuoco, dell'acciaiatura, del motore diesel, della gomma vulcanizzata, del common rail...in un mondo sempre più veloce, sempre più evoluto e con sempre minori margini di errore non c'è più spazio per "segreti industriali" (tipo la formula segreta del cristallo swarowsky) praticamente brevetti a vita, o per diritti d'autore centenari come vorrebbe la disney, la capacità di condividere le idee e le applicazioni delle idee è alla base del successo evolutivo dell'uomo sugli altri animali e non saranno certo 2 str. in doppiopetto che fermeranno il mondo con un codice penale in una mano e il brevetto nell'altra, o se lo faranno in una parte di mondo che si preparino a vendere i biglietti di prima fila per "il crollo dell'impero romano 2"
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    il reverse-engineering ILLEGALE sul software closed?Ma che stai dicendo! Guarda che puoi scriverele clausole che vuoi nella licenza, ma se questa vanno contro diritti fondamentali, sono NULLE.Poi di quello che ne puoi fare con quello che hai ottenuto,e' un'altro discorso. Solo in America mi sembra ci sianorestrizioni e da noi solo problemi con l'EUCD, ma sulresto puoi fare quello che ti pare.per chi vuole approfondire:http://fravia.anticrack.de/legal.htmMacs
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Semplicemente quando si fanno post faziosi
    non è il caso di pretendere risposte
    serie....
    A me non pare di aver fatto un post fazioso, e infatti ho avuto risposte serie, i cui autori ringrazio.Amenoche' tu non definisca fazioso semplicemente chi non la pensa come te. C'e' gia' un presidente del consiglio che fa cosi'... non imitatelo ;)Saluti.
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: DuDe

    Che vantaggio ha un utente ad usare linux

    come desktop?
    Un sistema che se clicchi a vacca, non
    esplode?
    un sistema un po' piu' stabile? un sistema
    che costa quasi ZERO? Intanto occorre sfatare il discorso stabilita', anche perche' chi ha windows 2000 o XP non ti capirebbe... il PC da cui ti scrivo e' acceso da settimane, non e' un server, ci carico e installo di tutto, e non ha linux. Non e' una discrimintate questa. Non piu', per lo meno. Se mi dici che sono fortunato ti dico anche che ho HW medio, mb da 90 euro, processore athlon XP, niente di che. E non sono fortunato :)Il costo invece e' un discorso serio. Dipende se accetti che gratis = meglio sempre e comunque.Comunque riconosco che windows dovrebbe costare di meno. Di certo non zero.

    Forza. Attendo risposte. SERIE.

    Possibilmente non da anomini.

    I Disagi sicuramente ci saranno, e questo e'
    valido sempre quando si passa da una
    tecnologia ad un'altra, ci sono stati pure
    da win 3.1 a win 95 e sono della stessa
    razza, figuariamoci con S.O. di razze
    diverse .Non parlo di transizioni, purtroppo non mi sono spiegato bene.Parlo ANCHE della transizione da windows a linux, ma parlo anche di disagi causati da software non sempre all'altezza. A cui si perdona tutto perche' e' open source. Ma fidatevi, mentre il sysadmin dispone, sotto linux, di strumenti collaudati ed affidabili, all'utente finale questo non interessa. Vuole software di qualita'. E' molto molto schizzinoso. Odia arrangiarsi, editanto rognosissimi files di configurazione. Odia riavviare KDE perche' qualcosa te lo crasa (e puo' capitare).Ecco, il disagio e' questo, nel senso che usare linux impone una mentalita' differente. Non sempre richiesta.
    Se persone qualificate, e non il solito
    super-esperto di PC che e' tale eprche' sa'
    configurare outlook, configureranno a dovere
    un desktop, i disagi sono ridotti al minimo,Che vuol dire persone qualificate?Chiariscimi una cosa... secondo te il pc deve diventare o no piu' semplice?Rifletti, quanto compiti fa un sysadmin che potrebbero non essere automatizzati?
    linux, che fuffo os che os2 e quant'altro.
    Lo vogliamo capire o no che il pc non e'
    un'elettrodomestico, che inserisci la spina,
    e vai, lo vogliamo capire o no, che complice
    l'instabilita' delle finestre e la deficenza
    dei certi utonti, provoca dannni ( vedi
    bugbear e affini) Discorsi come questi hanno portato all'NGSCP. Tanto quello che sai adesso potrebbe non esserti sufficiente domani, il "controllo" e' pura utopia. I "danni" di bugbear sono stati ben limitati, alla fine...
    m$ ci ha dato la falsa sicurezza di avere il
    controllo sul sistema, e cio'non e'
    possibile se non conosci il sistema, e' veroIl problema e' che il controllo non ce l'hai MAI, alla fine. Credi di poter sapere tutto sul SO solo perche' visualizzi le porte TCP/UDP aperte da ogni applicativo? Cosa dovresti monitorare, istante per istante? Quanti microsecondi avresti liberi nella giornata?
    Quello che io dico, provatelo, se vi piace
    lo tenete, se no, cancellatelo, spende x
    centinaia di euro in licenze e vivete
    felici, che vi devo dire, vi piace
    foraggiare una compagnia americana, quando
    gia' ne foraggiamo una cifra, ma un Minimo
    di orgoglio italiano lo avete?Secondo te in Italia per la MS quante persone lavorano?Vagli a dire che pagargli lo stipendio e' uno sputo in faccia all'italianita'... e poi chi foraggi scaricando una redhat?
    Immaginate solo per un'attimo che linux
    prenda piede nei desktop, ci vuole gente che
    lo sappia configurare, e gente ce n'e' ed e'
    italiana, aziende potrebbero nascere con
    queste specifiche mansioni, ma sarebbero
    aziende italiane, e ci sarebbe un'incremento
    di lavoro, e aggiungo pure selettivo, visto
    che sistemare uno *nix, non e' roba per il
    primo che clicca a casaccio, quindi? gente
    preparata per fare un lavoro specializzato,
    mbe'? che c'e' di male? C'e' di male che si presuppone che il PC e' e rimarra' sempre un coso complicato, che richiede gente qualificata. La mia impressione e' che si voglia farlo rimanere cosi'. Da una parte Sacerdoti e guru e dall'altra utonti (termine casualmente coniato da molti sostenitori di linux...)Potrei raccontarti decine di esperienze in merito, ma il sunto e' che solitamente questi guru sono molto restii a rivelarti la loro "conoscenza" (sai che roba, poi... quattro cose sui protocolli, le porte ed i firewall, era quello che mi serviva al tempo, giusto per citare un caso). L'atteggiamento e' "io so, tu non DEVI sapere, se sai sei una minaccia, per cui al max ti spiego le cose a meta' ". Che patetico atteggiamento...
    Oppure debbo dedurne che i window-taleban
    hanno paura di usare il cervello?Io non conosco molti windows-taleban, ma sicuramente sono nati di riflesso... d'altronde che motivo avrebbe un utente windows per prendere in giro qualcuno che usa linux? Fino ad un po' di tempo fa neanche si sapeva cosa fosse, mentre adesso e' LA buzzword per eccellenza... ma la percentuale di W-Taleban e' di gran lunga minore, questo di sicuro.Saluti.
  • MemoRemigi scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...
    - Scritto da: Anonimo
    Che difesa d'ufficio triste, perchè non
    ammetti che non vogliono includere drivers
    binari per partito preso?Perchè non avevo letto il link che mi hai dato :)Inoltre non mi ero mai accorto di tale testo anche se ho una webcam philips pure io e sono andato sulle stesse pagine in passato a prendere i binari :))
    Per tua informazione i driver philips sono
    estremamenti stabili e performanti, l'unico
    difetto che hanno secondo i linux-capoccia
    consiste nel fatto che non vengono
    rilasciati i sorgenti.
    Che cattivoni alla philips eh?Si, brutti e cattivi !Scherzi a parte, non riesco comunque a capire cosa ci possa essere di tanto segreto nel sorgente dei driver di una webcam !!E poi perchè invece i driver invidia (che sono binari pure loro) non hanno lo stesso problema ?Forse non sono binari ?E la ATI ? Come fa con i driver del radeon ?
    Sul mio sistema open-source avrò il diritto
    di usare i driver che mi pare e piace o devo
    chiedere il permesso alla linux-cupola ?
    Mica ho chiesto di certificarli e inserirli
    nel kernel, ma solo di poterli agganciare se
    ne ho bisogno, anche se ne possiedo solo il
    binario.Concordo, penso però che gli sviluppatori sono loro, se non ti va diventi sviluppatore, partecipi alle discussioni e cerchi di far prevalere la tua opinione.Troppo facile non fare niente e giudicare le decisioni degli altri.Io non sono sviluppatore del kernel e non mi permetto di dire che quelli sono una linux.cupola, accetto le loro decisioni fintanto che sono un utente passivo.Anche se non sono d'accordo.
    Loro invece sono così carini che mi
    impediscono di farlo perchè gli rode
    alquanto che un azienda metta disposizione
    solo i binari dei drivers.
    Se non è infantilismo questo....E' questione di punti di vista credo, loro dicono "io sono qui a farmi il mazzo e a rendere pubblico e GPL il mio codice, non vedo perchè una società non debba fare altreattanto".Certo, commercialmente parlando non è un discorso molto lungimirante, ma ideologicamente si.E c'è anche chi è idealista fino in fondo, e se anche è una cosa che mi da sui nervi, fintantoche uso qualcosa fatto da lui non posso lamentarmi.
    Leggiti qualche info in più:

    http://www.smcc.demon.nl/webcam/tainting.htmlFatto :)
    TamerlanoSpesso non ti capisco, mi sembri uno che ne capisce di Linux e che magari è anche appassionato, però poi dai dei giudizi così drasticamente negativi su di esso e su chi ci lavora.
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    - Scritto da: Anonimo
    ma guarda un po', due pesi due misure?
    A nvidia è permesso agganciarsi al kernel
    con un binario e a philips no? Curioso non
    trovi?probabilmente c'erano ben altre ragioni oltre a quelle che tu sostieni.

    si ma l'auto posso smontarla, vedere come

    funziona e cambiargli la guarnizione della

    testata senza andare dal meccanico "di

    fiducia" dell'azienda da cui l'ho
    comprata.

    Sì, si chiama reverse-engineering ed è
    illegale nel software closed.ma non sulle automobili, per fortuna... o preferiresti fosse cosi'?
    Poi magari pensi anche di passare i progetti
    della testata ad un'azienda automobilistica
    concorrente così risparmiano i costi di
    sviluppo eh?
    Nell'industria si chiama spionaggio
    industriale, nel software si chiama
    violazione della licenza. ma bona con sto spionaggio industriale... se adesso non puoi nemmeno studiare cosa fa il tuo concorrente siamo proprio alla frutta.. un conto e' appropriarsi dei piani di sviluppo di qualcosa che e' in preparazione, un altro conto e' studiare un prodotto gia' rilasciato da un tuo concorrente per proporne uno migliore. Il commercio si basa su questo... se a te non va bene, allora che si istituiscano singole aziende, una per ogni bisogno e prodotto, e qualsiasi altra azienda che propone una risorsa analoga viola automaticamente i "diritti" della concorrente... si chiama monopolio questo.
    dillo a chi ha bisogno di usare una
    periferica di cui ha solo driver binari.
    E ti faccio notare che oggi si tratta di un
    insulso driver per webcam, domani si può
    trattare di qualunque driver tu abbia
    bisogno. io ho una scheda nvidia, ho i driver binari e li uso. Mi rompe assai ma non essendoci altra strada mi tocca usarli. Preferirei fossero opensource, anche perche' per piu' di un anno puntualmente facevano macello, e si doveva aspettare i porci comodi della nvidia. Non a caso venivano sconsigliati per macchine mission critical.
    l'azienda investe nello sviluppo dei driver,
    che possono costare anche decine di milioni
    (ovviamente non un driver per webcam ma il
    discorso è generale), e poi ti mette a
    disposizione i binari e i metodi per usarli.e se mette a disposizione i sorgenti cosa gli cambia nella sua spesa?
    Stop. Ma se ti desse anche i sorgenti una
    qualunque azienda concorrente potrebbe
    modificare gli stessi con poca spesa ed
    adattarli ai propri prodotti.embe'? a parte che personalmente non credo proprio che adattare i driver di un'altra azienda e di un altro hardware al proprio hardware sia cosi' semplice.
    Risultato: la prima azienda ha investito 50
    milioni, la seconda ne ha investiti 3,
    sfruttando i sorgenti della prima. Furbo
    eh?embe'? pero' ha proposto i driver prima dell'altra e quindi prima che la sua concorrente esegua il lavoro di conversione, la philips ha gia' venduto molte piu' telecamere della sua concorrente, che quando arriva sul mercato ha speso meno ma ha il mercato saturo.chi e' piu' furbo?
    Comunque grazie della segnalazione su nvidia.
    Provvederò quantoprima ad avvertire i
    linux-capoccia che da domani occorre vietare
    l'uso dei drivers nvidia in quanto non vi
    sono i sorgenti disponibili.
    Poi ci pensi tu a giustificarti con gli
    utenti nvidia.....sono utente nvidia da piu' di due anni ma non mi risulta che qualcuno abbia posto veti per l'utilizzo di questi driver. Un conto e' l'innesto nel kernel in runtime, un altro e' l'inclusione nel tree e nella distribuzione del kernel stesso.
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge

    - Scritto da: Anonimo


    A post seri si risponde con post seri. A

    trollate si risponde con trollate.... e
    non

    mi pare di aver visto un tuo post
    criticare

    la trollata originale.... o sbaglio ?

    Scusa, quindi se non si premette con
    critiche al primo post (troppo breve per
    meritare qualunque cosa), ogni messaggio e'
    da cestinare? Spiegami su, anonimo... sono
    molto interessato.

    SalutiSemplicemente quando si fanno post faziosi non è il caso di pretendere risposte serie....
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    A post seri si risponde con post seri. A
    trollate si risponde con trollate.... e non
    mi pare di aver visto un tuo post criticare
    la trollata originale.... o sbaglio ?Scusa, quindi se non si premette con critiche al primo post (troppo breve per meritare qualunque cosa), ogni messaggio e' da cestinare? Spiegami su, anonimo... sono molto interessato.Saluti
  • cutler scrive:
    Re: Tutto tempo perso !

    Gia', adesso pero' mettiti nei panni di un
    utente, non di un sysadmin, a cui i click
    piacciono e molto.. come la mettiamo?Su linux i click esistono eccome... non restiamoancorati al pregiudizio "linux è la console e basta"
    Che vantaggio ha un utente ad usare linux
    come desktop?Sul piano economico risparmierebbe (io almenorisparmio), su quello tecnico avrebbe un sistemapiù sicuro almeno per i virus &co (non c'è nulladi equivalente a outlook, quindi virus in vbs &co non funzionerebbero)
    Si trovera' meglio? Esperienza: a mia cuGGina al lavoro hanno installatoopenoffice (anche se su windows), e mi ha detto "fa schifo"perchè non riusciva a fare quei wordart che si fanno con word.Io, pazientemente, le ho fatto vedere che per quello si usavaoodraw, che fa le stesse cose, e lei ha imparato e apprezza.Su un pc all' uni abbiamo rh 8. Due miei colleghi, che nonsanno nulla di linux, hanno avviato mozilla con il percorsodel desktop start-here-
    programmi-
    internet-
    browserAnche mia madre c'è riuscita, mentre su windows se non glidicevo che il browser era explorer col cavolo che navigava...
    Ma qualcuno ONESTO, che dica che il
    passaggio a Linux comporta e comportera'
    disagi anche non brevi nel tempo, c'e'? E' vero che ci sono disagi, e per questo esistono i LUG ee le mailing list. Almeno nel mio LUG tutti sono molto disponibili, e qualcuno è andato gratis a casa di altriper aiutarlo. La difficoltà sta nella configurazione e gestione.ma per capire come funziona kde o gnome non ci vuole molto e dopo poco gli utenti ci si destreggiano abbastanzabene
    Oppure siete tutti convinvti che Linux sia
    sempre e comunque, ed in ogni ambito, la
    migliore delle soluzioni possibili? E' ovvio che per quelli che hanno preso l'ECDL solo permetterlo nel curriculum linux non serve a nulla, perchènon hanno voglia di imparare.Facciano pure, ma se applicano questa filosofia in tutto,allora non si troveranno molto bene nella vita...Dovete
    per forza contrastare notizie futili con
    argomenti ancora piu' futili?Spero di non essere stato futile
    Forza. Attendo risposte. SERIE.IDEM
    Possibilmente non da anomini.Mi spiace, nome e cognome non lo metto, però sonoregistrato
    Saluti.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...

    Ma falla finita! Hai travisato i fatti, e te
    ne vanti pure! Per chi fosse nuovo, prima di
    credere alle parole di questo mentecatto,
    cercatevi gli altri suoi post e capirete che
    razza di tremarelli siaComplimenti. Vecchia tecnica dialettica usata per delegittimare l'interlocutore senza fornire uno straccio di contro-argomentazione.Negli altri post ho espresso opinioni che sono state argomentate, confutate da qualcuno, appoggiate da altri.Il problema è che davvero stai penosamente tentando di insabbiare questioni che a scelta:a) non comprendi, è un tuo limite, pace.b) comprendi bene ma preferisci mettere la testa sotto la sabbia. Nel caso b) probabilmente del futuro di Linux te ne frega ben poco....Nel caso a) buon gameboy.....P.S: forse manco conosci l'inglese e non hai compreso una parola del link che ho riportato?Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso ?
    - Scritto da: Sarge
    Gia', adesso pero' mettiti nei panni di un
    utente, non di un sysadmin,
    ................
    Ma qualcuno ONESTO, che dica che il
    passaggio a Linux comporta e comportera'
    disagi anche non brevi nel tempo, c'e'?
    ...............
    Forza. Attendo risposte. SERIE.http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=382218
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...
    - Scritto da: Anonimo



    te lo hanno già detto che non includono i

    dirver philips per motivi di stabilità e

    sicurezza.

    Che difesa d'ufficio triste, perchè non
    ammetti che non vogliono includere drivers
    binari per partito preso?Ma falla finita! Hai travisato i fatti, e te ne vanti pure! Per chi fosse nuovo, prima di credere alle parole di questo mentecatto, cercatevi gli altri suoi post e capirete che razza di tremarelli sia

    Per tua informazione i driver philips sono
    estremamenti stabili e performanti, l'unico
    difetto che hanno secondo i linux-capoccia
    consiste nel fatto che non vengono
    rilasciati i sorgenti.
    Che cattivoni alla philips eh?

    Sul mio sistema open-source avrò il diritto
    di usare i driver che mi pare e piace o devo
    chiedere il permesso alla linux-cupola ?
    Mica ho chiesto di certificarli e inserirli
    nel kernel, ma solo di poterli agganciare se
    ne ho bisogno, anche se ne possiedo solo il
    binario.

    Loro invece sono così carini che mi
    impediscono di farlo perchè gli rode
    alquanto che un azienda metta disposizione
    solo i binari dei drivers.
    Se non è infantilismo questo....

    Leggiti qualche info in più:

    http://www.smcc.demon.nl/webcam/tainting.html

    Tamerlano





  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    sese intanto torvalds ha gia' 2 figlie sempre che non sia nato anche il terzo .. io la morosa ce la ho Gill Bates potra' vedere tutti li culi di playmate che vuole ma intanto ... le playmate non gli e la danno perche' non sono prostitute e a sto punto nasarla e non far niente e meglio non nasarla e se anche fosse, andare con una puttakkia non c'e' mica tanto da vantarsi...
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Vaira


    Come siete tristi voi, gente incapace
    di


    avere dei sogni.



    Non sono sogni... sono incubi....



    Pensa per un carciofo del genere cosa vuol

    dire dover lavorare su un sistema dove non

    basta un colpo di click per spacciarsi da

    super-esperto.... e dove non ti puoi
    salvare

    in corner per ogni minimo problema dicendo

    che è necessario riformattare il disco....

    Gia', adesso pero' mettiti nei panni di un
    utente, non di un sysadmin, a cui i click
    piacciono e molto.. come la mettiamo?
    Che vantaggio ha un utente ad usare linux
    come desktop?
    Si trovera' meglio?
    Ma qualcuno ONESTO, che dica che il
    passaggio a Linux comporta e comportera'
    disagi anche non brevi nel tempo, c'e'?
    Oppure siete tutti convinvti che Linux sia
    sempre e comunque, ed in ogni ambito, la
    migliore delle soluzioni possibili? Dovete
    per forza contrastare notizie futili con
    argomenti ancora piu' futili?

    Forza. Attendo risposte. SERIE.
    Possibilmente non da anomini.A post seri si risponde con post seri. A trollate si risponde con trollate.... e non mi pare di aver visto un tuo post criticare la trollata originale.... o sbaglio ?
  • DuDe scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Sarge
    Gia', adesso pero' mettiti nei panni di un
    utente, non di un sysadmin, a cui i click
    piacciono e molto.. come la mettiamo?Kde, Gnome, ed altre che non cito perche' non me le ricordo, pure li clicchi, e se hai voglia e sei capace, molto meglio che su win*
    Che vantaggio ha un utente ad usare linux
    come desktop?Un sistema che se clicchi a vacca, non esplode?un sistema un po' piu' stabile? un sistema che costa quasi ZERO?
    Si trovera' meglio?
    Ma qualcuno ONESTO, che dica che il
    passaggio a Linux comporta e comportera'
    disagi anche non brevi nel tempo, c'e'?
    Oppure siete tutti convinvti che Linux sia
    sempre e comunque, ed in ogni ambito, la
    migliore delle soluzioni possibili? Dovete
    per forza contrastare notizie futili con
    argomenti ancora piu' futili?

    Forza. Attendo risposte. SERIE.
    Possibilmente non da anomini.I Disagi sicuramente ci saranno, e questo e' valido sempre quando si passa da una tecnologia ad un'altra, ci sono stati pure da win 3.1 a win 95 e sono della stessa razza, figuariamoci con S.O. di razze diverse .Se persone qualificate, e non il solito super-esperto di PC che e' tale eprche' sa' configurare outlook, configureranno a dovere un desktop, i disagi sono ridotti al minimo, certo che se la gente e' idiota e il cervello lo usa per spartire le orecchie, continueranno ad usare cio' che si trovano, ma questo e' vero sia se ci fosse stato linux, che fuffo os che os2 e quant'altro.Lo vogliamo capire o no che il pc non e' un'elettrodomestico, che inserisci la spina, e vai, lo vogliamo capire o no, che complice l'instabilita' delle finestre e la deficenza dei certi utonti, provoca dannni ( vedi bugbear e affini) m$ ci ha dato la falsa sicurezza di avere il controllo sul sistema, e cio'non e' possibile se non conosci il sistema, e' vero che per guidare una macchina non devo conoscere i principi termodinamici su cui si basa, se mi va me li studio, ma come minimo devo sapere che si guida a destra, che devo rispettare una serie di norme, altrimenti pago, ovvio che con l'auto uccido gente col pc no, ma era per fare un paragone.Quello che io dico, provatelo, se vi piace lo tenete, se no, cancellatelo, spende x centinaia di euro in licenze e vivete felici, che vi devo dire, vi piace foraggiare una compagnia americana, quando gia' ne foraggiamo una cifra, ma un Minimo di orgoglio italiano lo avete?Immaginate solo per un'attimo che linux prenda piede nei desktop, ci vuole gente che lo sappia configurare, e gente ce n'e' ed e' italiana, aziende potrebbero nascere con queste specifiche mansioni, ma sarebbero aziende italiane, e ci sarebbe un'incremento di lavoro, e aggiungo pure selettivo, visto che sistemare uno *nix, non e' roba per il primo che clicca a casaccio, quindi? gente preparata per fare un lavoro specializzato, mbe'? che c'e' di male? Oppure debbo dedurne che i window-taleban hanno paura di usare il cervello?
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi

    tralasciando il fatto che philips non fa di
    certo soldi dai sorgenti di un driver ma
    dalla device hardware che necessita quel
    driver, quindi non c'e' nessuna ragione
    economica e pratica per cui non debba
    rilasciarne i sorgenti, nvidia rilascia i
    driver per le proprie schede video da almeno
    un paio d'anni esclusivamente in formato
    binario, e si innesta nel kernel senza
    problemi.ma guarda un po', due pesi due misure?A nvidia è permesso agganciarsi al kernel con un binario e a philips no? Curioso non trovi?

    si ma l'auto posso smontarla, vedere come
    funziona e cambiargli la guarnizione della
    testata senza andare dal meccanico "di
    fiducia" dell'azienda da cui l'ho comprata.Sì, si chiama reverse-engineering ed è illegale nel software closed.Poi magari pensi anche di passare i progetti della testata ad un'azienda automobilistica concorrente così risparmiano i costi di sviluppo eh? Nell'industria si chiama spionaggio industriale, nel software si chiama violazione della licenza.

    E' la tua religione che ti impone di

    condividere i sorgenti, non la mia

    e allora non usare linux.dillo a chi ha bisogno di usare una periferica di cui ha solo driver binari.E ti faccio notare che oggi si tratta di un insulso driver per webcam, domani si può trattare di qualunque driver tu abbia bisogno.


    faccio condividere il prodotto finale, ma
    il sorgente non te lo posso dare perchè devo

    ammortare il costo di sviluppo.

    ma non diciamo troiate... quanto paghi per
    scaricare i driver di qualsiasi periferica
    dal sito di un'azienda? e quanto ci guadagna
    l'azienda se scarichi 10.000 copie del
    driver o una? l'azienda investe nello sviluppo dei driver, che possono costare anche decine di milioni (ovviamente non un driver per webcam ma il discorso è generale), e poi ti mette a disposizione i binari e i metodi per usarli. Stop. Ma se ti desse anche i sorgenti una qualunque azienda concorrente potrebbe modificare gli stessi con poca spesa ed adattarli ai propri prodotti.Risultato: la prima azienda ha investito 50 milioni, la seconda ne ha investiti 3, sfruttando i sorgenti della prima. Furbo eh?Comunque grazie della segnalazione su nvidia.Provvederò quantoprima ad avvertire i linux-capoccia che da domani occorre vietare l'uso dei drivers nvidia in quanto non vi sono i sorgenti disponibili.Poi ci pensi tu a giustificarti con gli utenti nvidia.....Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Re: ti hanno già risposto e perseveri...


    te lo hanno già detto che non includono i
    dirver philips per motivi di stabilità e
    sicurezza.Che difesa d'ufficio triste, perchè non ammetti che non vogliono includere drivers binari per partito preso?Per tua informazione i driver philips sono estremamenti stabili e performanti, l'unico difetto che hanno secondo i linux-capoccia consiste nel fatto che non vengono rilasciati i sorgenti.Che cattivoni alla philips eh?Sul mio sistema open-source avrò il diritto di usare i driver che mi pare e piace o devo chiedere il permesso alla linux-cupola ?Mica ho chiesto di certificarli e inserirli nel kernel, ma solo di poterli agganciare se ne ho bisogno, anche se ne possiedo solo il binario.Loro invece sono così carini che mi impediscono di farlo perchè gli rode alquanto che un azienda metta disposizione solo i binari dei drivers. Se non è infantilismo questo....Leggiti qualche info in più:http://www.smcc.demon.nl/webcam/tainting.html#personalTamerlano
  • HackerProf scrive:
    Re: Paranoici
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: HackerProf

    Hai letto molti libri di fantascienza

    ultimamente ...

    il futuro e la liberta ne consegue che il

    futuro e GNU/Linux,

    chiudi i tuoi libroni di fantademenza e

    ritorna nel mondo reale,

    ormai tutte le maggiori aziende pubbliche
    e

    private stanno

    convergendo su GNU/Linux e presto la M$
    sara

    solo un ricordo



    Beh, però anche tu che ti metti a rispondere
    seriosamente a un post del genere ...
    Hai ragione .. dovevo ingnoralo ... sorry :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    - Scritto da: Anonimo

    Te lo spiego in due parole. Hai presente le
    webcam Philips?
    Philips ha realizzato un driver per Linux
    (pwcx.o) in formato binario e non open.
    Questo per fare un regalo ai clienti Philips
    che desiderano usare le webcam Philips su
    Linux.
    Philips ha ritenuto legittimamente di non
    licenziare sotto GPL il suo driver ,è un suo
    diritto no?, lei ci ha messo i soldi.tralasciando il fatto che philips non fa di certo soldi dai sorgenti di un driver ma dalla device hardware che necessita quel driver, quindi non c'e' nessuna ragione economica e pratica per cui non debba rilasciarne i sorgenti, nvidia rilascia i driver per le proprie schede video da almeno un paio d'anni esclusivamente in formato binario, e si innesta nel kernel senza problemi.
    Ora, il gruppo di bambinoni che sovraintende
    alle decisioni strategiche sul kernel ha
    deciso che se di modulo viene fornito solo
    il binario, esso non può accedere alle
    risorse messe a disposizione dai moduli GPL
    del kernel !

    Come dire, voi non ci date i sorgenti dei
    vostri giocattoli? E noi non vi facciamo
    usare i nostri giocattoli così imparate !facendo finta che cio' che io ho scritto poco sopra non esista, vediamola sotto questi punti di vista:1) quanto tempo ci avrebbe messo la philips a scrivere un driver senza vedere i sorgenti del kernel e vedendoli? sicuramente meno -
    ergo la liberta' di vedere i sorgenti gli ha fatto spendere meno tempo.2) philips produce un driver per linux... perche' non deve attenersi alle licenze di linux? forse perche' lo fa "per il bene dei suoi clienti" la esonera dal rispetto delle licenze? uhm... se e' cosi' allora se sono un rivenditore di hw e mi metto ad installare copie pirata di office "per il bene dei miei clienti" non vado in galera...
    Non rispettando il fatto che io ho speso
    soldi per lo sviluppo e ti vendo l'auto, non
    i progetti industriali per realizzarla. si ma l'auto posso smontarla, vedere come funziona e cambiargli la guarnizione della testata senza andare dal meccanico "di fiducia" dell'azienda da cui l'ho comprata.
    E' la tua religione che ti impone di
    condividere i sorgenti, non la miae allora non usare linux.
    faccio condividere il prodotto finale, ma il
    sorgente non te lo posso dare perchè devo
    ammortare il costo di sviluppo.ma non diciamo troiate... quanto paghi per scaricare i driver di qualsiasi periferica dal sito di un'azienda? e quanto ci guadagna l'azienda se scarichi 10.000 copie del driver o una?
  • Sarge scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Vaira

    Come siete tristi voi, gente incapace di

    avere dei sogni.

    Non sono sogni... sono incubi....

    Pensa per un carciofo del genere cosa vuol
    dire dover lavorare su un sistema dove non
    basta un colpo di click per spacciarsi da
    super-esperto.... e dove non ti puoi salvare
    in corner per ogni minimo problema dicendo
    che è necessario riformattare il disco....Gia', adesso pero' mettiti nei panni di un utente, non di un sysadmin, a cui i click piacciono e molto.. come la mettiamo?Che vantaggio ha un utente ad usare linux come desktop?Si trovera' meglio? Ma qualcuno ONESTO, che dica che il passaggio a Linux comporta e comportera' disagi anche non brevi nel tempo, c'e'? Oppure siete tutti convinvti che Linux sia sempre e comunque, ed in ogni ambito, la migliore delle soluzioni possibili? Dovete per forza contrastare notizie futili con argomenti ancora piu' futili?Forza. Attendo risposte. SERIE. Possibilmente non da anomini.Saluti.
  • Anonimo scrive:
    ti hanno già risposto e perseveri...
    te lo hanno già detto che non includono i dirver philips per motivi di stabilità e sicurezza.Ma tu insisti con le tue buffonate !Sai come si chiama il tuo ?FUDA laurà !
  • leonardo() scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi
    - Scritto da: Anonimo
    ---------------------------------------------

    Bella storia vero? In extremis, grazie
    all'intervento del papà Linus Torvalds, i
    bambinoni sono stati convinti a permettere
    l'accesso almeno alle funzioni finora
    scritte nel kernel.
    Ma le nuove funzionalità che verranno
    aggiunte in futuro non potranno essere
    utilizzate da moduli non GPL.

    Alla faccia della convivenza tra open e
    close !!!!

    Tamerlano
    E' sempre molto piu' pragmatico torvalds...
  • Anonimo scrive:
    Re: E' tornato papà Linus a sculacciarvi...
    il mondo closed e il mondo open hanno bisogno entrambi di un rivale per migliorare e sopravvivere, la concorrenza da vita, se sparisce linux windows si siede di più ma se sparisce windows nemmeno linux migliora. E assusro però pensare che tutto possa essere open e free, si è visto che l'open e free non sempre bastanoed è giusto che i produttori di hardware che hanno margini sempre più bassi si tutelino come chi vuole fare programi a pagamento per linux li faccia, il vero mondo free e open e quello che non mette limiti, se qualcuno mette limiti a linux allora rende linux meno free-open
  • Anonimo scrive:
    ti hanno già risposto e perseveri...
    te lo hanno già detto che non includono i dirver philips per motivi di stabilità e sicurezza.Ma tu insisti con le tue buffonate !Sai come si chiama il tuo ?FUDA laurà !
  • Anonimo scrive:
    E' tornato papà Linus a sculacciarvi...
    Il ritorno di Linus Torvalds a tempo pieno è ben più di una buona notizia, i linux-dirigenti della combriccola ultimamente si stavano montando la testa e cominciavano a dare segni di megalomania infantile.Questa è una chicca di qualche giorno fa che vi ripropongo volentieri:-----------------------------------------------Questo a parole, poi nei fatti sai che succede dietro le quinte della "dirigenza" Linux?Te lo spiego in due parole. Hai presente le webcam Philips? Philips ha realizzato un driver per Linux (pwcx.o) in formato binario e non open.Questo per fare un regalo ai clienti Philips che desiderano usare le webcam Philips su Linux.Philips ha ritenuto legittimamente di non licenziare sotto GPL il suo driver ,è un suo diritto no?, lei ci ha messo i soldi.Ora, il gruppo di bambinoni che sovraintende alle decisioni strategiche sul kernel ha deciso che se di modulo viene fornito solo il binario, esso non può accedere alle risorse messe a disposizione dai moduli GPL del kernel !Come dire, voi non ci date i sorgenti dei vostri giocattoli? E noi non vi facciamo usare i nostri giocattoli così imparate ! Tie! Tie! Tie!Della serie: asilo infantile , l'unico che ci rimette è l'utente che così non può usare di fatto i driver non GPL.Non rispettando il fatto che io ho speso soldi per lo sviluppo e ti vendo l'auto, non i progetti industriali per realizzarla. Puoi avvertirmi, (come del resto già succede in modo abbastanza irritante peraltro), che il modulo non è GPL, e puoi evitare di inserirlo nel già voluminoso package del kernel, ma come fai a giustificare il fatto di vietarmi di poter accedere a quel modulo esterno se non ne ho i sorgenti?E' la tua religione che ti impone di condividere i sorgenti, non la mia, io ti faccio condividere il prodotto finale, ma il sorgente non te lo posso dare perchè devo ammortare il costo di sviluppo.Allora come pensi di far convivere in modo produttivo il mondo open con il mondo closed?Linux non gradisce i binari? Bene, vorrà dire che Philips non spenderà neanche un centesimo per scrivere nuovi drivers. E forse gli conviene pure , considerando che gli utenti desktop Linux interessati non gli coprirebbero nemmeno il costo di sviluppo...-------------------------------------------------------Bella storia vero? In extremis, grazie all'intervento del papà Linus Torvalds, i bambinoni sono stati convinti a permettere l'accesso almeno alle funzioni finora scritte nel kernel.Ma le nuove funzionalità che verranno aggiunte in futuro non potranno essere utilizzate da moduli non GPL.Alla faccia della convivenza tra open e close !!!!Tamerlano
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto

    che microsoft domini il mercato?

    di solito i casi sono 2:

    - è gente stipendiata direttamente o
    indirettamente da M$ dunque tifa per chi gli
    da il pane.

    - è gente che ha provato linux ma per
    carenze intellettive non è stata in grado e
    ha rinunciato. Ora spera che linuzzo crepi
    per non rimanere con le chiappe per terra!potrebbe anche essere gente che ripudia la filosofia free e la gpl ...tutto il resto ben vengaMS rappresenta per eccellenza le soluzioni closed e lo sviluppo... ma c'è anche macromedia, adobe, kinetix e tanti altri...
  • spino scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Meglio scappare prima che la nave affondi.

    :-)

    penso che l'ultimo dei problemi di Linus sia
    di rimanere disoccupato perche' l'azienda
    per la quale lavora fallisce...
    Casomai l'ultimo dei problemi di Torvalds sia rimanere al verde, visti i soci fondatori della sua nuova sede di lavoro... :)
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    sono 12 anni che deve finire eppure e'

    ancora li.



    P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto

    che microsoft domini il mercato?

    Suppongo che se l'unico sistema operativo
    presente nel
    mercato home rimane un sistema per disabili,
    quale è Windows, beh, il nostro amico non
    avrà più problemi! ;)http://www.gnomedesktop.org/article.php?sid=648&mode=&order=0... ma ovviamente sarà tutta una bugia creata dai malvagi achers nei centri sociali :p
  • Anonimo scrive:
    buffone
    hai ragione, è tempo perso rispondere ai dementi come te.Perchè lo sto facendo ?Forse per il sadico piacere di sentirmi a te infinitamente superiore !
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    sono 12 anni che deve finire eppure e'
    ancora li.

    P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto
    che microsoft domini il mercato?Suppongo che se l'unico sistema operativo presente nelmercato home rimane un sistema per disabili, quale è Windows, beh, il nostro amico non avrà più problemi! ;)Cz
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: HackerProf
    Hai letto molti libri di fantascienza
    ultimamente ...
    il futuro e la liberta ne consegue che il
    futuro e GNU/Linux,
    chiudi i tuoi libroni di fantademenza e
    ritorna nel mondo reale,
    ormai tutte le maggiori aziende pubbliche e
    private stanno
    convergendo su GNU/Linux e presto la M$ sara
    solo un ricordo
    Beh, però anche tu che ti metti a rispondere seriosamente a un post del genere ...
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.E tu che cosa ci guadagni ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.E tu che cosa ci guadagni ?
  • HackerProf scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.Hai letto molti libri di fantascienza ultimamente ...il futuro e la liberta ne consegue che il futuro e GNU/Linux,chiudi i tuoi libroni di fantademenza e ritorna nel mondo reale, ormai tutte le maggiori aziende pubbliche e private stanno convergendo su GNU/Linux e presto la M$ sara solo un ricordo
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Akiro
    errore di sbaglio ci fù:
    potrò è sbagliato... potrà è corretto! o.OClassico caso di lapsus freudiano!:D
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Akiro

    Invidia? sai che lui con i soldi si può

    sollazzare con una dozzina di playmate

    mentre tu hai la tua mano per

    soddisfarti....

    ehh...ma l'ammore non potrò mai averlo, la
    cosa più importante 8)Amore da una playmate? .... nooooooo molto meglio la gnocca. :-)))))
  • Akiro scrive:
    Re: Come fa?
    errore di sbaglio ci fù:potrò è sbagliato... potrà è corretto! o.O
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Akiro

    Invidia? sai che lui con i soldi si può

    sollazzare con una dozzina di playmate

    mentre tu hai la tua mano per

    soddisfarti....

    ehh...ma l'ammore non potrò mai averlo, la
    cosa più importante 8).... questa e' una balla inventata dai comunisti per trombare gratis! ;-)Silvio
  • Anonimo scrive:
    Re: tempo al tempo
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà. IMHO...la Microsoft dominerà nel client, ormai è troppo radicata...Linux si farà strada nei server, con la IBM...
  • Akiro scrive:
    Re: Come fa?

    Invidia? sai che lui con i soldi si può
    sollazzare con una dozzina di playmate
    mentre tu hai la tua mano per
    soddisfarti....ehh...ma l'ammore non potrò mai averlo, la cosa più importante 8)
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Anonimo
    Io Gill Bates lo vedo su un sito zozzo a
    soddisfare altre cose che non riesce a
    soddisfare nel mondo reale :PInvidia? sai che lui con i soldi si può sollazzare con una dozzina di playmate mentre tu hai la tua mano per soddisfarti....Eh che brutta bestia l'invidia....
  • stevie scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    - Scritto da: Anonimo
    Meglio scappare prima che la nave affondi.
    :-)Ah sì? Fallimento? A me non risulta...Regards,Stevie
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    Midori Linux, una versione ottimizzata per i processori Transmeta - che ha appena fatto un accordo per la distribuzione in larga scala sul mercato cinese di Crusoe+Midori Linux
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    giusto !!tempo perso dato che M$ dovra treninare una causa antitrust in USA e una IN europatra l'altro potrebbe rischiare di dover fornire il codice sorgente dei suoi prodotti o ritirarli come stava succedendo con xp
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    Io Gill Bates lo vedo su un sito zozzo a soddisfare altre cose che non riesce a soddisfare nel mondo reale :P
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Vaira
    Come siete tristi voi, gente incapace di
    avere dei sogni.Non sono sogni... sono incubi....Pensa per un carciofo del genere cosa vuol dire dover lavorare su un sistema dove non basta un colpo di click per spacciarsi da super-esperto.... e dove non ti puoi salvare in corner per ogni minimo problema dicendo che è necessario riformattare il disco....
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: KerNivore

    - Scritto da: leonardo()



    - Scritto da: Anonimo


    Tanto il futuro è Microsoft e basta.


    Linux è una illusione che presto
    finirà.



    ti pagano per la pubblicita'?

    Si, gli danno 5 centesimi a post !

    Microsoft ha fatto un accordo con PI.

    I 5 centesimi che PI risparmiera' per ogni
    transazione XML passando a Windows server
    2003 saranno devoluti ai troll per ogni
    messaggio come quello !ROTFL :-)
  • DuDe scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: leonardo()

    - Scritto da: Anonimo

    A parte occuparsi del kernel indendo.

    Cioe', cosa faceva PER transmeta ?



    So che i loro processori sono supportati
    da

    Linux, ma non penso fosse questa

    l'occupazione principale di Torvalds li.



    Ne sapete qualcosa ?

    suppongo di software. Se non sbaglio nei
    processori tipo crusoe e' implementata anche
    una parte software usata per ridurre in
    qualche modo il carico del processore..
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?

    A parte occuparsi del kernel indendo.
    Cioe', cosa faceva PER transmeta ?

    So che i loro processori sono supportati da
    Linux, ma non penso fosse questa
    l'occupazione principale di Torvalds li.

    Ne sapete qualcosa ?
    voleva fare anche quelli open source,lo hanno scoperto e lo hanno cacciato:-) sorry couldn't resist :-P
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !

    Come siete tristi voi, gente incapace di
    avere dei sogni.ma per piacere...almeno qualcuno cerca di buttarla sullaconsistenza, ma buttarla sugli idealismiè proprio triste e dire che non sei proprioun ragazzetto
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !

    P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto
    che microsoft domini il mercato?non ci posso credere....sono passati poco più di 40 mins ec'é già il solito post: "non capisco perchè.."marò che due giberne
  • cla scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    Bellissima ...Ora vado a nanna ridendo :-DCla
  • leonardo() scrive:
    Re: Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    - Scritto da: Anonimo
    A parte occuparsi del kernel indendo.
    Cioe', cosa faceva PER transmeta ?

    So che i loro processori sono supportati da
    Linux, ma non penso fosse questa
    l'occupazione principale di Torvalds li.

    Ne sapete qualcosa ?suppongo di software. Se non sbaglio nei processori tipo crusoe e' implementata anche una parte software usata per ridurre in qualche modo il carico del processore..
  • Skaven scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    - Scritto da: Anonimo
    Meglio scappare prima che la nave affondi.
    :-)(seriamente)è una tua idea o hai qualche dato alla mano?ciao
  • Anonimo scrive:
    Re: Transmeta al fallimento...
    - Scritto da: Anonimo
    Meglio scappare prima che la nave affondi.
    :-)penso che l'ultimo dei problemi di Linus sia di rimanere disoccupato perche' l'azienda per la quale lavora fallisce...
  • Anonimo scrive:
    Transmeta al fallimento...
    Meglio scappare prima che la nave affondi. :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto
    che microsoft domini il mercato?di solito i casi sono 2:- è gente stipendiata direttamente o indirettamente da M$ dunque tifa per chi gli da il pane.- è gente che ha provato linux ma per carenze intellettive non è stata in grado e ha rinunciato. Ora spera che linuzzo crepi per non rimanere con le chiappe per terra!
  • KerNivore scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: leonardo()

    - Scritto da: Anonimo

    Tanto il futuro è Microsoft e basta.

    Linux è una illusione che presto finirà.

    ti pagano per la pubblicita'?Si, gli danno 5 centesimi a post ! Microsoft ha fatto un accordo con PI.I 5 centesimi che PI risparmiera' per ogni transazione XML passando a Windows server 2003 saranno devoluti ai troll per ogni messaggio come quello !
  • leonardo() scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.
    Linux è una illusione che presto finirà.ti pagano per la pubblicita'?
  • Skaven scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Anonimo

    usera' spamassassin :-)ahah me lo vedo gia Bill Gatez su un sito zozzo che iscrive l'indirizzo di Linus nelle mailing lists!! :)
  • Anonimo scrive:
    Ma cosa faceva in Trasmeta ?
    A parte occuparsi del kernel indendo. Cioe', cosa faceva PER transmeta ?So che i loro processori sono supportati da Linux, ma non penso fosse questa l'occupazione principale di Torvalds li.Ne sapete qualcosa ?
  • Anonimo scrive:
    Re: Come fa?
    - Scritto da: Skaven
    ... con lo spam? io ne ricevo a tonnellate
    senza rendere pubblica la mia mail.. e lui
    che la "dice al mondo"?

    mboh!usera' spamassassin :-)
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    sono 12 anni che deve finire eppure e' ancora li.P.S. ma scusa tu che ci guadagni dal fatto che microsoft domini il mercato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    ti prego di ricordare questo commento fra un paio di anni.sono convinto che non sara cosi.ciao Nostradamus !!!!!!
  • Vaira scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    Come siete tristi voi, gente incapace di avere dei sogni.
  • Skaven scrive:
    Re: Tutto tempo perso !
    - Scritto da: Anonimo
    Linux è una illusione che presto finirà.hey raga è venuto a trovarci l'oracolo di Matrix! ocio a non rompergli di nuovo il vaso di fiori eh! :)
  • Anonimo scrive:
    Tutto tempo perso !
    Tanto il futuro è Microsoft e basta.Linux è una illusione che presto finirà.
  • Skaven scrive:
    Come fa?
    ... con lo spam? io ne ricevo a tonnellate senza rendere pubblica la mia mail.. e lui che la "dice al mondo"?mboh!
Chiudi i commenti