Solar Impulse, dagli USA al giro del mondo

L'aereo ad energia solare è atterrato al JFK di New York per completare la sua traversata statunitense in poco più di due mesi. Prossima partenza per il giro del pianeta, entro il 2015
L'aereo ad energia solare è atterrato al JFK di New York per completare la sua traversata statunitense in poco più di due mesi. Prossima partenza per il giro del pianeta, entro il 2015

Ha dovuto rinunciare al simbolico passaggio sulla Statua della Libertà, a causa di uno squarcio di circa 2,5 metri nell’ala sinistra. Nessun pericolo per i due piloti Andre Borschberg e Bertrand Piccard, alternatisi alla guida del celebre aereo ad energia solare Solar Impulse . L’esile velivolo delle istanze ecologiste è dunque atterrato all’aeroporto JFK di New York con tre ore di anticipo rispetto alla tabella di marcia.

Partito agli inizi dello scorso maggio da San Francisco, Solar Impulse ha portato a termine il suo giro degli Stati Uniti in poco più di due mesi , con diverse fermate a Dallas, St. Louis e infine Washington. Con un peso piuma di 1,6 tonnellate – per fare un confronto, un Airbus A340 pesa 370 tonnellate a pieno carico – e una velocità massima di 70 km/h, l’aereo ad energia solare ha superato l’ultimo ostacolo prima dell’ultimo atterraggio.

Dalle circa 12mila celle fotovoltaiche e grazie a circa 400 kg di batterie agli ioni di litio, Solar Impulse ha portato a termine la sua traversata statunitense con poche fermate e nessun rifornimento di carburante. Grande soddisfazione da parte del pilota-fondatore Bertrand Piccard, già pronto per la prossima avventura: un vero e proprio giro del mondo a bordo di un velivolo più grande da completare e testare in volo entro la fine del prossimo anno. ( M.V. )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

08 07 2013
Link copiato negli appunti