Soldati iperconnessi per 161 miliardi di dollari

Future Combat Systems è il mega-progetto militare statunitense che nel 2014 produrrà la prima Brigata hi-tech; uomini connessi con mezzi e con centri di comando. Commad & Conqueror docet. Il video

Washington (USA) – Il progetto militare FCS ( Future Combat Systems ) è diventato il vanto dell’Esercito statunitense e allo stesso tempo l’incubo degli amministratori di bilancio. È definito il “sistema di rete di tutti i sistemi”, perché di fatto controllerà l’hardware e il software delle brigate militari di domani. L’obiettivo è semplice: mettere in comunicazione soldati, mezzi e centri di controllo in modo nuovo e pervasivo. Un po’ come avviene in tutti i videogiochi sci-fi dove vi sia qualche nemico da nebulizzare.

Ogni soldato e ogni mezzo da combattimento saranno dotati di visori, GPS, sistemi di comunicazione wireless e rilevatori ambientali di nuova generazione. Il tutto per sviluppare i sensi e le capacità di comando dei quartieri generali, che tenderanno a stabilirsi sempre più lontano dalle zone di conflitto. Per comprendere di che cosa si tratti sono sufficienti circa 50 euro: con uno videogioco shooter di buona fattura ecco la futura dotazione del super-soldato; con uno strategico in tempo reale, invece, ecco le potenziali future interfacce di controllo.

Ma quanto costa questa “visione”? L’Esercito ha stimato circa 161 miliardi di dollari (vedi video in seconda pagina). Troppi anche per il Congressional Budget Office, che lo scorso agosto ha ribadito l’esigenza di tagliare alcuni pezzi del programma per rispettare scadenze e ottenere un budget ragionevole. I tecnici militari FCS reagiscono con claim dal sapore hollywoodiano: le armate saranno più veloci, più forti, più incisive, più gestibili; ogni elemento sul campo di battaglia potrà essere tracciato e ogni dato analizzato.

“Se posso dire dove sono, dov’è il mio nemico e il mio compagno, fondamentalmente posso scandire i ritmi della battaglia”, ha dichiarato Daniel Zanini, direttore del programma FCS e vice-presidente della SAIC , uno dei più importanti centri di ricerca coinvolti. “Ogni soldato è un nodo del network… condivide dati che passano attraverso sistemi diversi del network”. “Le Forze senza FCS non possono disporre dello stesso livello di monitoraggio e interoperabilità che richiede l’attuale warfare”, ha sottolineato Claude M. Bolton Jr., segretario del Dipartimento per l’acquisto, logistica e tecnologia dell’Esercito.

Il primo obiettivo è proprio quello di rendere network-centrica la gestione dei combattenti. “La rete è ciò che tiene tutto insieme”, ha dichiarato Zanini, riferendosi anche ai progetti
Joint Tactical Radio Systems e Warfighter Information Network-Tactical . Due soluzioni da più di 20 miliardi di dollari che verranno utilizzate per la gestione delle informazioni con le forze sul campo.

Di fatto sono almeno quattro gli elementi chiave delle applicazioni per FCS: un ambiente operativo comune basato su Linux; un software di comando con un’interfaccia simile ai giochi avanzati di strategia militare; software di mobile communication e network management; un ampio supporto dei sensori che permettono di fornire intelligence in tempo reale.

Dario d’Elia Inoltre, tutti i sensori distribuiti ai soldati e montati sui mezzi integreranno tag RFID per abilitare comunicazioni bi-direzionali. Al momento Textron Systems si occupa dell’hardware; General Dynamics è impegnata nel loro data management; Lockheed Martin è concentrata nell’integrazione con altre tecnologie.

FCS non è una sfida solo per alcune aziende, ma per l’intera lobby statunitense degli armamenti . Nel business, oltre alla Difesa e all’Esercito, sono coinvolti circa 11 vendor di riferimento e altri 100 più piccoli. “È qualcosa di ambizioso. Il ciclo di sviluppo è lungo. Funzionerà? Saranno sufficienti i soldi? Tante sfide, insomma”, ha dichiarato Kenneth Krieg, sotto-segretario della Difesa.

La roadmap, poi, è a dir poco “mostruosa”: quasi un progetto di conquista spaziale. Dal 2008 si inizieranno ad intravedere le prime tecnologie FCS, fino al 2014 quando verrà salutata con orgoglio la prima brigata da 3000 uomini veramente wired. Entro il 2025 , poi, dovrebbero essere pronte almeno 15 nuove brigate con capacità analoghe.

“La tecnologia è utile nella guerra non-convenzionale”, ha sentenziato il Generale Robert Scales. “Ma sebbene sepolti da una valanga di informazioni, i comandanti si confrontano ancora con il problema di provare a capire le intenzioni e la volontà di combattere del nemico”. Una valutazione che anche i sistemi più sofisticati non sembrano essere ancor in grado effettuare.

Di seguito un video di propaganda dedicato al progettone americano:

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    questione di soldi....
    Nessuno (immagino) vorrà credere che la cina ha deciso di dare torto alle major (per il momento) perchè la cina è un "pese libero"...Infatti le cose non stanno così.La cina non ha dato torto alle major (in vista delle trattative WTO) perchè è un paese libero ma semplicemente perchè ha interessi economici ormai abbastanza grossi e importanti che sono in diretta concorrenza con quelli americani!Il WTO è una creatura nata direttamente sotto l'egida e gli interessi economici americani.La cina è ora una economia rampante e con interessi direttamente in concorrenza con quelli americani...Il resto è abbastanza semplice da capire!Hanno preferito intanto cominciarea dire che per parlare al WTO non sono disposti a presentarsi a "90 gradi" e che non sono disposti a rinunciare alla difesa dei propri interessi economici... anzi che tutt'alpiù (come minimo) alzeranno il prezzo di eventuali accordi!Difficile da capire?Forse si! per i nostri imbelletati e imbalsamati appartenenti alla "classe dirigente".. loro si sono sempre presentati a "90 gradi".. del resto cosa mai volete che facciano i vassalli?La cina è tutt'altro che "libera" nel senso che noi diamo a questa parola, ma perlomeno è indipendente!Noi invece non siamo mai stati "indipendenti" ma in compenso siamo tutti i giorni un pò meno "liberi" e di questo possiamo ringraziare nell'ordine i Politici (indistintamente gli uni e gli altri nella stragrande maggioranza dei casi e con pochissime eccezzioni) i "grandi" (si fa per dire.. sono quasi tuuti ragionieri...) MANAGER, molte riverite firme del GIORNALISMO e della comunicazione...e infine NOI STESSI colpiti da una epidemia di "accaniusuinoefesso" (una delle malattie più gravi e pericolose per un paese "avanzato")...Va bene... non ho salvato nessuno (o quasi) sono stato qualunquista?... forse... ma almeno mi sono SFOGATO! :@ :@ :@ :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: questione di soldi....
      come ti capisco, anche io voglio il regime in italia! sai al miliardo di poveri che non hanno beneficio alcuno dai soldoni che si fa il regime, quanto gliene frega a loro del WTO e dei loro beneamati rappresentanti? beato te che ci credi! meglio rappresentanti a 90°, che morti di fame (si perchè in Cina o sei immanicato col partito oppure muori di fame, e occhio a dire qualcosa contro al governo, perchè se no finisci anche peggio)
  • Anonimo scrive:
    anche peggio cella cina...
    "In Cina si afferma il diritto di link.Il più popolare motore di ricerca cinese è stato considerato innocente al processo intentato da sette major discografiche: non è colpevole perché i file illegali a cui portano i suoi link non risiedono sui suoi server."... e quindi noi che saremmo "liberi" e "democratici" siamo piu' censurati che in cina...andiamo proprio bene...
  • Anonimo scrive:
    bisogna trovare una definizione...
    bisogna trovare una definizione per indicare "400 milioni di dollari".E' una cifra troppo ricorrente ed è inutile riscriverla tutte le volte.Scegliete pure fra le alternative:-"banfadollaro" -"furtodollaro"-"ahsenoncifosselapirateriadollaro"-"cinesibluttiecattividollaro"-"italianipiratidollaro"
    • Anonimo scrive:
      Re: bisogna trovare una definizione...
      - Scritto da:
      bisogna trovare una definizione per indicare "400
      milioni di
      dollari".
      E' una cifra troppo ricorrente ed è inutile
      riscriverla tutte le
      volte.
      Scegliete pure fra le alternative:
      - "banfadollaro"
      -"furtodollaro"
      -"ahsenoncifosselapirateriadollaro"
      -"cinesibluttiecattividollaro"
      -"italianipiratidollaro"voto "banfadollaro" :De propongo altre varianti:-"fasullocifra"-"scroccovalue" (o anche "scroccomoney" )-"majorcash"-"sobdollari" (o "sighdollari")-"minchiodatacash"-"fakedollar"-"snarfovalore" :D
  • Nerchioforo scrive:
    Perdite stimate
    Le major quando dicono di "perdere" in Italia?400.000.000 di dollari! (seeh..)E quanto in Cina?400.000.000 di dollari!E quanto a San Marino?..Scommetto che avete indovinato :D!Perfavore, mettiamoci in fila e diamogli al prezzo speciale di 0,10 dollari a calcio 4.000.000.000 di calci in culo!-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 21 novembre 2006 01.15-----------------------------------------------------------
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdite stimate
      "Si stima che anche nella repubblica del Ghana le perdite siano intoro ai 400 milioni di dollari."
    • Anonimo scrive:
      Re: Perdite stimate
      - Scritto da: Nerchioforo
      Le major quando dicono di "perdere" in Italia?
      400.000.000 di dollari! (seeh..)
      E quanto in Cina?
      400.000.000 di dollari!
      E quanto a San Marino?
      ..
      Scommetto che avete indovinato :D!400.000.000 globalmente in tutto il mondo.400.000.000 è come inifinito: alcune sue parti sono uguali alla parte intera.
  • Anonimo scrive:
    top 100.
    non sapevo google avesse anche il traduttore cinese - inglesehttp://translate.google.com/translate?u=http%3A%2F%2Flist.mp3.baidu.com%2Flist%2Fnewhits.html%23top1&langpair=en%7Cit&hl=it&ie=UTF-8&oe=UTF-8&prev=%2Flanguage_toolsper lo più sconosciute
  • Anonimo scrive:
    400Milioni di dollari??
    Ma come, è la stessa cifra che ha "stimato" (ed è un parolone) la MPAA in quanto "perde" qua in italia.Le cose sono due :- o qua la pirateria è messa allo stesso livello che in cina ma non abbiamo i loro prezzi stracciati di musica e film e stiamo paghiamo sui supporti vergini nostra stessa pirateria-oppure le major e MPAA sono dei grossi porci mangiasoldi ed ignoranti che potrebbero andare a lavorare alla stradale tanti cartelli, paletti istituiscono.Io sono propenso per entrambi..
    • Anonimo scrive:
      Re: 400Milioni di dollari??
      si stima che anche nella repubblica di San Marino i mancati guadagni siano stimati in 400 Milioni di dollari
      • danieleMM scrive:
        Re: 400Milioni di dollari??

        si stima che anche nella repubblica di San Marino
        i mancati guadagni siano stimati in 400 Milioni
        di
        dollarimi aspetto a giorni una lettera che mi informa che IO sono causa di una perdita "stimata" di 400 milioni di dollaricifra che senza la pirateria avrei certamente sborsato quest'oggi
      • Anonimo scrive:
        Re: 400Milioni di dollari??
        Si stima che anche nella repubblica di Togo i mancati guadagni siano stimati in 400 Milionidi dollari.
      • Anonimo scrive:
        Re: 400Milioni di dollari??
        - Scritto da:
        si stima che anche nella repubblica di San Marino
        i mancati guadagni siano stimati in 400 Milioni
        di
        dollarianche quelli di Castel Porziano, sempre 400 milioni di dollari
        • Anonimo scrive:
          Re: 400Milioni di dollari??
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          si stima che anche nella repubblica di San
          Marino

          i mancati guadagni siano stimati in 400 Milioni

          di

          dollari

          anche quelli di Castel Porziano, sempre 400
          milioni di
          dollarimaddai?anche a Laminate del Cogolese le perdite sono intorno ai 400_milioni_di_dollari...ma guarda te, il mondo è proprio piccolo!
  • Anonimo scrive:
    Il mercato deve difendersi
    Su su dai esportate un po' di sana democrazia ai figli di Mao, una bella testata... poi vedete cosa vi esportano loro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il mercato deve difendersi
      - Scritto da:
      Su su dai esportate un po' di sana democrazia ai
      figli di Mao, una bella testata... poi vedete
      cosa vi esportano
      loro...le altre testate.[img]http://www.everybody-dies.com/screenshots/t_screenshot1.jpg[/img][img]http://www.everybody-dies.com/screenshots/screenshot4.jpg[/img][img]http://www.everybody-dies.com/screenshots/t_screenshot4.jpg[/img] :
  • Anonimo scrive:
    Le MAJOR del malaffare...
    In Cina son rimaste con le pive nel sacco.Cornute e mazziate.Che GODURIA.....W la Cina!
  • Anonimo scrive:
    Sempre detto che la Cina di adesso...
    E' più libera, ma di molto, degli USA del terrorista Bush!
    • outkid scrive:
      Re: Sempre detto che la Cina di adesso...
      non e' la "Cina" ad esser libera.. solo il Partito Comunista e cio' che e' buono e giusto agli occhi dei dirigenti diventa legge.. alcune di queste cose possono far comodo.. ma da qui a dire che la Cina e' libera..
      • Anonimo scrive:
        Re: Sempre detto che la Cina di adesso..
        - Scritto da: outkid
        non e' la "Cina" ad esser libera.. solo il
        Partito Comunista e cio' che e' buono e giusto
        agli occhi dei dirigenti diventa legge.. Conosco un paese europeo con un approccio simile...
        alcune
        di queste cose possono far comodo..Di solito a pochi...
        ma da qui a
        dire che la Cina e'
        libera..Beh sicuramente quel paese occidentale lo e' di piu'... Sicuramente... Ma la crescita economica e' dello 0.0% contro il 10.0%... Ciao
    • Alucard scrive:
      Re: Sempre detto che la Cina di adesso..
      - Scritto da:
      E' più libera, ma di molto, degli USA del
      terrorista
      Bush!Io non so proprio cosa pensare della Cina. Il giorno prima ti censurano wiki e il giorno dopo lo mettono nel culo alle major... :o
    • Anonimo scrive:
      Re: Sempre detto che la Cina di adesso...
      - Scritto da:
      E' più libera, ma di molto, degli USA del
      terrorista
      Bush!e che te ne pare dell'australiettuzza?http://punto-informatico.it/p.aspx?id=1772438&r=PI
    • soulista scrive:
      Re: Sempre detto che la Cina di adesso...
      - Scritto da:
      E' più libera, ma di molto, degli USA del
      terrorista
      Bush!Più libera assolutamente no... però ha di sicuro il potere di tenere per le palle gli stati uniti.
Chiudi i commenti