Sony anticiperà la Playstation 3

L'arrivo di Xbox cambia le carte in tavola e potrebbe costringere Sony a rilasciare la Playstation 3 prima del previsto. Parla Kunitake Ando
L'arrivo di Xbox cambia le carte in tavola e potrebbe costringere Sony a rilasciare la Playstation 3 prima del previsto. Parla Kunitake Ando


Roma – L’ arrivo di Microsoft sul mercato delle console da gioco potrebbe costringere Sony ad accelerare i tempi di produzione del successore della Playstation 2. E’ questo quanto ha dichiarato al Financial Times Kunitake Ando, presidente e CEO di Sony.

“La più grande minaccia alla Playstation 2 – ha spiegato Ando – è data dal fatto che Xbox cambia i cicli di vita industriali. Non è chiaro quanto a lungo potremo mantenere questo modello di business”.

Ando è dunque preoccupato che con l’arrivo di Microsoft sul mercato delle console da gioco l'”età dell’oro”, quella in cui un prodotto poteva rimanere sul mercato per lunghi anni, stia inesorabilmente volgendo al termine. E’ come se Microsoft, con Xbox, avesse “contaminato” questo settore portandovi parte di quella febbrile corsa all’evoluzione che caratterizza il mondo dei computer.

Tradizionalmente, infatti, una console da gioco rimaneva sul mercato almeno 5 anni, dando il tempo ai produttori di recuperare con tutta calma i costi per poi cominciare a registrare profitti attraverso la vendita di software. Ma, secondo Ando, con Xbox i tempi di vita di una console arriveranno quasi a dimezzarsi. “Se Xbox li ridurrà a tre anni, per noi andrà già bene”, ha detto Ando, ammettendo poi che Sony deve ancora recuperare totalmente i costi di produzione della PS2.

Ando ha poi affermato che Sony potrebbe essere costretta a rilasciare la Playstation 3 prima del previsto, una mossa tesa a contrattaccare Microsoft: secondo Ando è infatti quest’ultima, e non più Nintendo, il maggiore rivale di Sony sul mercato delle console da gioco.

Ando si è però detto fiducioso sulle possibilità della divisione Playstation di Sony, sostenendo che già a partire da quest’anno i profitti saranno elevati – e questo anche grazie al recente taglio dei costi – mentre per il prossimo la battaglia infiammerà: “Questo è un business davvero ciclico. Altri tipi di business, come quello dei televisori a colori o delle videocamere, sono molto più stabili”. Ne sa qualcosa Sega.

Sony ha già iniziato il lavoro di ricerca per lo sviluppo della futura Playstation 3 all’inizio di quest’anno e, in partnership con Toshiba e IBM ( che ha già firmato parte della componentistica del GameCube di Nintendo), ha intenzione di investire nel progetto circa 400 milioni di dollari in un arco di tempo che, inizialmente, era stato definito in 5 anni (ma che, stando alle dichiarazioni di Ando, potrebbe ora accorciarsi). L’obiettivo dichiarato è quello di mantenere la leadership del mercato, costi quel che costi.

Secondo le prime indiscrezioni, la nuova Playstation 3 sarà maggiormente votata alla comunicazione ed ai servizi a larga banda, completando quella transizione da console a home entertainment system già intrapresa dalla PS2. Ad inizio anno uno degli ingegneri impegnati nel progetto parlò di una capacità di calcolo circa mille volte superiore a quella attuale e di un’architettura interna completamente rinnovata.

Sony sta cercando di far convergere sul progetto PS3 tutte le sue divisioni legate all’intrattenimento ed alla produzione di contenuti digitali (musica, video, servizi on-line), un decisivo passo verso quel sodalizio da lungo tempo previsto fra media digitali.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

15 11 2001
Link copiato negli appunti