Sony arma la Play2 contro Xbox

Sony annuncia nuovi accordi per incrementare le capacità multimediali e di connettività della propria console, svelando anche le nuove periferiche in arrivo. L'obiettivo è arrivare a combattere con Xbox ad armi pari
Sony annuncia nuovi accordi per incrementare le capacità multimediali e di connettività della propria console, svelando anche le nuove periferiche in arrivo. L'obiettivo è arrivare a combattere con Xbox ad armi pari


Los Angeles (USA) – Con 10 milioni di Playstation 2 già vendute in tutto il mondo, Sony può ora permettersi di pensare alla fase 2 del suo piano: trasformare la PS2 in una set-top box che possa divenire il fulcro di una casa moderna, offrendo giochi on-line , musica, video, Internet, e-commerce e piccoli applicativi SOHO.

Nelle ultime settimane, gli accordi in questa direzione si sono moltiplicati coinvolgendo AOL, che offrirà l’accesso ed i servizi Internet per il mercato USA, RealNetworks, che porterà sulla PS2 i suoi RealPlayer e RealJukebox , NTT DoComo, che offrirà la sua infrastruttura wireless per il gioco via rete mobile , e vari altri produttori di software per il porting su PS2 di software multimediale o per la casa.

Fra queste mosse, tese a contrastare la temibile avanzata di Microsoft su di un mercato videoludico che sta perdendo parte dei suoi connotati per trasformarsi in qualcosa di ben più vasto ed eterogeneo, da non dimenticare il recentissimo porting di Linux sulla PS2, un fattore che consentirà a questa console di affacciarsi sul vastissimo mondo dell’open source.

Durante l’E3, Sony ha annunciato altri due accordi di interesse: uno con Cisco, per migliorare il supporto al networking della PS2, ed uno con Macromedia, per portare sulla console il Flash Player.


Cisco porterà sulla PS2 il proprio software di rete, che consentirà di sfruttare al meglio le connessioni a larga banda che questa console presto supporterà, impegnandosi, per il futuro, ad implementare nella PS2 i prossimi standard di Internet, fra i quali IPv6.

Cisco rilascerà inoltre un development kit che consentirà agli sviluppatori di giochi e applicativi di implementare nei loro prodotti per PS2 funzionalità e servizi per la larga banda.

Il porting di Flash su PS2 conferma invece quella tendenza, da parte dei produttori di software e tecnologie multimediali per PC – come RealNetworks -, nel cercare di svincolarsi dal mondo dei computer per sbarcare sul fertilissimo mercato delle info appliance.

Ma per divenire una set-top box a tutti gli effetti, la PS2 deve prima appropriarsi degli strumenti giusti, questa volta hardware. E così, come previsto, Sony ha annunciato un hard disk da 40 GB, un adattatore di rete Ethernet/modem, un display LCD, tastiera e modem. I primi due saranno in commercio a novembre, dunque in concomitanza con il rilascio di Xbox.

L’adattatore di rete costerà 40$ e supporterà sia gli standard per la banda larga, CATV e DSL, sia la connessione modem analogica V.90.

Sony ha assicurato che i suoi sforzi vanno nella direzione di rendere la PS2 sempre più ricca di funzionalità, pur mantenendola facile da utilizzare come una tradizionale console da gioco. Agli utenti l’ultima parola.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

17 05 2001
Link copiato negli appunti