Sony cova un mini HDD da 10 GB

Il produttore lavora con un broadcaster nipponico per realizzare hard disk da 1 pollice che promettono quasi il doppio di capacità e uno spessore dimezzato rispetto a quelli oggi sul mercato


Tokyo (Giappone) – Il mercato dei mini hard drive sembra cominciare a far gola anche all’industria dell’intrattenimento, attratta soprattutto dalla prospettiva che questo genere di dischi possa progressivamente affermarsi anche sui dispositivi mobili. Tra le prime aziende del settore che potrebbero sfidare i produttori di hard disk vi sono l’ente di radiodiffusione giapponese Nippon Hoso Kyokai ( NHK ) e Sony .

Le due società, in collaborazione con l’ Università di Tokyo , stanno sviluppando un drive magnetico da 1 pollice più sottile e capiente degli analoghi prodotti oggi sul mercato.

Come noto, gli hard disk con dimensioni intorno a 1 o 2 pollici vengono utilizzati soprattutto all’interno dei player audio portatili, come l’iPod di Apple ma di recente sono stati utilizzati anche su telefoni cellulari e PDA.

I nuovi drive sono sottili 2,5 millimetri e possono contenere fino a 10 GB di dati: caratteristiche molto interessanti se si pensa che gli hard disk da 1 pollice attualmente prodotti da Hitachi, leader di questo segmento, sono spessi il doppio e disponibili in tagli massimi di 6 GB.

Gli scienziati giapponesi sono riusciti a incrementare la densità di registrazione dei propri dischi grazie all’adozione della tecnologia perpendicular recording , la stessa a cui stanno lavorando un po’ tutti i principali produttori di hard disk: tra questi vi sono anche Hitachi e Toshiba, che hanno già annunciato l’intenzione di utilizzare il perpendicular recording nei loro futuri drive da 1 pollice.

NHK e i propri partner hanno detto di aver già sviluppato diversi prototipi di hard disk ma di non aver ancora alcun piano sulla loro commercializzazione. Il broadcaster giapponese potrebbe utilizzare questi drive sulla futura generazione di telefoni cellulari dotato di ricevitore per la TV digitale terrestre.

NHK e Sony stanno anche sviluppando dischi con tecnologia perpendicular recording da 0,85 pollici.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    LA PIRATERI VINCERA SEMPRE!!!!!!
    Se collaboriamo tutti!!!!    Si trovera sempre qualche soluzione perche i primi pirati sino "la legge"
  • Anonimo scrive:
    Nel prossimo futuro...
    ,,,, grazie al DRM, le quotazioni dell'usato saranno stratosferiche! Fioriranno le botteghe d'antiquariato informatico :D
  • Anonimo scrive:
    primo crack per il palladium
    non compratelo.
  • Anonimo scrive:
    MULI DI STALLMAN? MULI E BASTA
    L'importante e' solo lavorare, lavorare, lavorare, lavorare e pagare, pagare, pagare, pagare, pagare.Saluti
  • Anonimo scrive:
    Scusata ma,insomma, che è 'sto di DRM?
    Come da oggettoe aggiungo: ma cioè... che cambia?
    • Crazy scrive:
      Re: Scusata ma,insomma, che è 'sto di DRM?
      - Scritto da: Anonimo
      Come da oggetto
      e aggiungo: ma cioè... che cambia?CAMBIA Cambia, e non pocoFai cosi`: clikka qui:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PIe se non hai pazienza, vai avanti con il Documento, e troverai degli esempi esplicativi di cio` che cambiera`, ma se vuoi essere informato un po' di piu`, abbi un pizzico di pazienza e leggiti i 5 Post concatenati di questo Linkhttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI
    • Crazy scrive:
      Link Utili
      Scusa, il documento che leggi ha un Link che non e` piu` attivo, il Link giusto e`:" https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/members "Per il resto, so che e` lungo leggersi 5 Post in fila, ma dato il limite dei 7000 caratteri a Post ho dovuto fare cosi`, comunque, quei Post sono anche stati pubblicati su qualche Sito, il che e` positivohttp://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PICio` che noi dobbiamo fare e` non comperare nessuno dei prodotti delle marche elencate nel sito del TCPA, in modo da far capire loro che non vogliamo essere messi cosi` sotto controllo.Sara` un gfrosso sacrificio, anche per me, ma sono disposto a farlo per la liberta`==================================Modificato dall'autore il 30/05/2005 19.01.47
      • Anonimo scrive:
        Re: Link Utili
        - Scritto da: Crazy
        Scusa, il documento che leggi ha un Link che non
        e` piu` attivo, il Link giusto e`:
        "
        https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member

        Per il resto, so che e` lungo leggersi 5 Post in
        fila, ma dato il limite dei 7000 caratteri a Post
        ho dovuto fare cosi`, comunque, quei Post sono
        anche stati pubblicati su qualche Sito, il che e`
        positivo

        http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=4813

        Cio` che noi dobbiamo fare e` non comperare
        nessuno dei prodotti delle marche elencate nel
        sito del TCPA, in modo da far capire loro che non
        vogliamo essere messi cosi` sotto controllo.
        Sara` un gfrosso sacrificio, anche per me, ma
        sono disposto a farlo per la liberta`Ma leggendo i link sono incappato nella discussione di Quasar e da quello che ha scritto mi sembra di capire che non è grave come viene tinta la situazione, ma anzi si possono trarre dei benefici. Non ho ancora letto tutto ovviamente perché è lunghissimo.
        • Crazy scrive:
          Re: Link Utili
          In se, sono 5 Post, il resto e` la discussione successiva a tali Post.Tu, per leggere il Documento completo, basta che clikkchi dove dice "Continua" e da un Link e ti passa automaticamente alla pagina successiva.E` lunghetto, lo so, ma ne vale la pena
        • Anonimo scrive:
          Re: Link Utili

          Ma leggendo i link sono incappato nella
          discussione di Quasar e da quello che ha scritto
          mi sembra di capire che non è grave come viene
          tinta la situazione, ma anzi si possono trarre
          dei benefici. dipende per chi... sicuramente chi gia ora e' onesto e non pirata non ne trae alcun beneficio anzi viene penalizzato ingiustamente, visto che verranno rese impossibili o difficili alcune delle cose perfettamente legali che e' possibile fare oggi
          • Anonimo scrive:
            Re: Link Utili
            - Scritto da: Anonimo
            dipende per chi... sicuramente chi gia ora e'
            onesto e non pirata non ne trae alcun beneficio
            anzi viene penalizzato ingiustamente, visto che
            verranno rese impossibili o difficili alcune
            delle cose perfettamente legali che e' possibile
            fare oggiLeggi il thread di Quasar in cui discute con Crazy spiega tutto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Link Utili
            Ecco il link:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=482517
  • Anonimo scrive:
    bottegai deliranti del nuovo milelnnio
    ...piuttosto che mettermi nel pc un chip con il drm me lo vedo a comprare in Cina!!! :/:/:/Speriamo che amd non segua le tracce...
    • Crazy scrive:
      Re: bottegai deliranti del nuovo milelnnio
      Mi spiace ma AMD e` una delle promotrici di Palladiumhttps://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/membersQuindi, l'unica cosa e` cambiare piattaforma, per capirsi, abbandonare X86 e con esso Windows
  • Anonimo scrive:
    sparc, pa risc, alpha
    Sto gia' sbirciando i prezzi.Ho gia' comprato una blade 150 usataQuando voglio "giocare" palpo una femmina.
  • Anonimo scrive:
    Il DRM è un problema che non esiste
    E' un falso problema, state caotizzando il discorso.State facendo di un soffio di vento una tempesta.Diciamo che avete un'idea superficiale del trusted computing e vi siete costruiti una childish idea nelle vostre menti.
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DRM è un problema che non esiste
      - Scritto da: Anonimo
      E' un falso problema, state caotizzando il
      discorso.
      State facendo di un soffio di vento una tempesta.
      Diciamo che avete un'idea superficiale del
      trusted computing e vi siete costruiti una
      childish idea nelle vostre menti.Non che questo tuo post sia molto illuminante...Cos'hai scritto a fare?
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DRM è un problema che non esiste
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        E' un falso problema, state caotizzando il

        discorso.

        State facendo di un soffio di vento una
        tempesta.

        Diciamo che avete un'idea superficiale del

        trusted computing e vi siete costruiti una

        childish idea nelle vostre menti.

        Non che questo tuo post sia molto illuminante...
        Cos'hai scritto a fare?Puoi girare la domanda a te stesso.
  • Anonimo scrive:
    c7 della Via: che ne pensate?
    speriamo che sto nuovo processore della Via sia veloce..cosi risparmiamo soldini e lo mettiamo in quel posto alla Intel..sarebbe il successore delCyrix?
    • Anonimo scrive:
      Re: c7 della Via: che ne pensate?
      - Scritto da: Anonimo
      speriamo che sto nuovo processore della Via sia
      veloce..cosi risparmiamo soldini e lo mettiamo in
      quel posto alla Intel..
      sarebbe il successore delCyrix?

      Ma non farmi ridere, secondo te perché tutti usano ppc intel e amd? Le altre aziende non hanno processori simili.
  • Sandro kensan scrive:
    Mi pare di essere in Cina...
    In Cina per vedere i siti esteri occorre passare per i proxy di Stato, in occidente per vedere un sito o usare un programma o vedere un film occorre passare per l'autorità che certifica: io ho molta fantasia ma la differenza mi sfugge.Adesso ho capito! I Cinesi censurano a fin di male mentre noi occidentali diamo il pemesso a fin di bene.Spero che PI abbia ragione ad essere prudente su questa notizia, magari è infondata, speriamo...
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare di essere in Cina...
      - Scritto da: Sandro kensan
      In Cina per vedere i siti esteri occorre passare
      per i proxy di Stato, in occidente per vedere un
      sito o usare un programma o vedere un film
      occorre passare per l'autorità che certifica: io
      ho molta fantasia ma la differenza mi sfugge.

      Adesso ho capito! I Cinesi censurano a fin di
      male mentre noi occidentali diamo il pemesso a
      fin di bene.

      Spero che PI abbia ragione ad essere prudente su
      questa notizia, magari è infondata, speriamo...Penso che aspettino qualcosa di piu' concreto pero' la prospettiva e' molto inquietante
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare di essere in Cina...
      - Scritto da: Sandro kensan
      Adesso ho capito! I Cinesi censurano a fin di
      male mentre noi occidentali diamo il pemesso a
      fin di bene.Bé, i nostri politici benpensanti vogliono mettere i filtri ad Internet anche da noi... per proteggere i bambini.. s'intende...
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Mi pare di essere in Cina...
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Sandro kensan

        Adesso ho capito! I Cinesi censurano a fin di

        male mentre noi occidentali diamo il pemesso a

        fin di bene.

        Bé, i nostri politici benpensanti vogliono
        mettere i filtri ad Internet anche da noi... per
        proteggere i bambini.. s'intende...Certamente, i bambini, s'intende...
  • swamiji65 scrive:
    Nuova tangente all'orizzonte
    Mi chiedo: e chi fa software quindi, ed in particolare i piccoli professionisti che producono software 'ad hoc' per i propri clienti, saranno costretti a pagare una tengente per vedersi certificare il proprio prodotto?Credo proprio di si!Quindi il costo finale del software salira' dovendo ricaricare o quantomeno dividire questa spesa con il cliente.
    • Crazy scrive:
      Re: Nuova tangente all'orizzonte
      Questo e` ovvio, dovranno apgare un qualcosa per avere il permesso di installazione sui Computer Palladium, ovviamente il loro software dovra` essere Palladium compilant, ma ovviamente saranno anche liberi di vendere Software per chi ha scelto di non entrare a far parte di Palladium, e che quindi costera` molto meno.
      • swamiji65 scrive:
        Re: Nuova tangente all'orizzonte
        - Scritto da: Crazy
        Questo e` ovvio, dovranno apgare un qualcosa per
        avere il permesso di installazione sui Computer
        Palladium, ovviamente il loro software dovra`
        essere Palladium compilant, ma ovviamente saranno
        anche liberi di vendere Software per chi ha
        scelto di non entrare a far parte di Palladium, e
        che quindi costera` molto meno.Credo che questo ulteriore aspetto vada aggiunto alle riflessioni che hai scritto e che mi sembra manchi concentrandosi per intero sui problemi dell'utente finale.ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Nuova tangente all'orizzonte
      A questo punto sorge anche un dubbio. E per quanto riguarda i virus? Cioè visto che OVVIAMENTE non daranno mai l'autorizzazione agli hacker a mettere i virus sui sistemi (palladium), cosa faranno case di produzione come McAfee o Symantec che hanno sempre basato i loro guadagni sui rispettivi software antivirus? Muoiono di fame? Secondo me ci sarà uno sbarramento di qualche tipo da parte di queste aziende nel momento in cui verrà (se verrà) messo in funzione. Se Microsoft & Apple & Intel eccetera mandano tutti sul lastrico mi sa che possono anche essere citati per danni... ma chi glielo fa fare? Non sono convinto...
  • Anonimo scrive:
    Bisogna diffonedere il DRM!
    solo col DRM il business dei contenuti digitali può diventare una realtà importante.Poi sarà l'effetto concorrenza a rendere i prezzi più accessibili.Non credete a chi vi incita all'anarchia totale, il futuro della nostra economia dipenderà proprio dai contenuti, visto che per l'industria manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando tutto il mercato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna diffonedere il DRM!
      - Scritto da: Anonimo
      solo col DRM il business dei contenuti digitali
      può diventare una realtà importante.
      Poi sarà l'effetto concorrenza a rendere i prezzi
      più accessibili.
      Non credete a chi vi incita all'anarchia totale,
      il futuro della nostra economia dipenderà proprio
      dai contenuti, visto che per l'industria
      manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando
      tutto il mercato.Ma vai a lavorare fannullone.I DRM delineeranno una ennesima condizione di monopolio e il dovere sottostare alle regole degli insaziabili pirana del multimedia e i loro bambolotti di plastica messi su un palco a cantare con tecnologie di correzione delle stonature, e che durano giusto una stagione per poi essere sotituiti da altre parrucchette e jeans strappati.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna diffonedere il DRM!
        - Scritto da: Anonimo
        Ma vai a lavorare fannullone.
        I DRM delineeranno una ennesima condizione di
        monopolio e il dovere sottostare alle regole
        degli insaziabili pirana del multimedia e i loro
        bambolotti di plastica messi su un palco a
        cantare con tecnologie di correzione delle
        stonature, e che durano giusto una stagione per
        poi essere sotituiti da altre parrucchette e
        jeans strappati.Ah ecco la risposta di un adolescente sopraffatto dal caldo.Ok dai, ne riparliamo quando ti sei calmato e sei in grado di discutere a mente fredda, facciamo tra un 10 anni...
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!
          - Scritto da: AnonimoSono un altro...
          - Scritto da: Anonimo

          Ma vai a lavorare fannullone.

          I DRM delineeranno una ennesima condizione di

          monopolio e il dovere sottostare alle regole

          degli insaziabili pirana del multimedia e i loro

          bambolotti di plastica messi su un palco a

          cantare con tecnologie di correzione delle

          stonature, e che durano giusto una stagione per

          poi essere sotituiti da altre parrucchette e

          jeans strappati.

          Ah ecco la risposta di un adolescente sopraffatto
          dal caldo.
          Ok dai, ne riparliamo quando ti sei calmato e sei
          in grado di discutere a mente fredda, facciamo
          tra un 10 anni...Beh... peccato che sullo strapotere delle case discografiche anche alcuni cantanti hanno dato una visione del tutto identica... Masochisti o cosa ?Sul resto del discorso basterebbe essere appassionati di Musica per capire che quella che spacciano oggi è merda per cerebrolesi condita di culi al vento e poppe al silicone, ma ben povera della benchè minima forma d'arte. E se non te ne sei ancora reso conto penso che non saranno sufficenti 10 anni perchè si possa parlare seriamente di Musica.
    • illegalinstruct scrive:
      Re: Bisogna diffonedere il DRM!
      - Scritto da: Anonimo
      Non credete a chi vi incita all'anarchia totale,
      il futuro della nostra economia dipenderà proprio
      dai contenuti, visto che per l'industria
      manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando
      tutto il mercato.e tu ,o sommo genio ,pensi che i cinesi e i giapponesi o i coreani non ci fregheranno anche il mercato dell'audiovisivo , o che riusciremo a reggere la concorrenza indiana sul software ? SVEGLIA !
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna diffonedere il DRM!
        - Scritto da: illegalinstruct

        - Scritto da: Anonimo

        Non credete a chi vi incita all'anarchia totale,

        il futuro della nostra economia dipenderà
        proprio

        dai contenuti, visto che per l'industria

        manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando

        tutto il mercato.
        e tu ,o sommo genio ,pensi che i cinesi e i
        giapponesi o i coreani non ci fregheranno anche
        il mercato dell'audiovisivo , o che riusciremo a
        reggere la concorrenza indiana sul software ?
        SVEGLIA !Svegliati tu perché hai detto una fesseria, cosa guardi film in cinese e ascolti canzoni in cantonese?
        • illegalinstruct scrive:
          .....
          - Scritto da: Anonimo

          e tu ,o sommo genio ,pensi che i cinesi e i

          giapponesi o i coreani non ci fregheranno anche

          il mercato dell'audiovisivo , o che riusciremo a

          reggere la concorrenza indiana sul software ?

          SVEGLIA !

          Svegliati tu perché hai detto una fesseria, cosa
          guardi film in cinese e ascolti canzoni in
          cantonese?il doppiaggio , questo sconosciuto ...quanti film italiani raggiungono gli incassi (in italia) di quelli MADE IN USA ?ripeto: sveglia!
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna diffonedere il DRM!
      - Scritto da: Anonimo
      solo col DRM il business dei contenuti digitali
      può diventare una realtà importante.
      Poi sarà l'effetto concorrenza a rendere i prezzi
      più accessibili.
      Non credete a chi vi incita all'anarchia totale,
      il futuro della nostra economia dipenderà proprio
      dai contenuti, visto che per l'industria
      manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando
      tutto il mercato.Giusto. Hai ragione. Perfettamente assolutamente ragione. Chi detiene i diritti e vuole essere pagato così potrà essere sicuro che chi desidererà il suo prodotto lo pagherà. Solo che..... be ecco, non trovo proprio giusto-giusto-giusto che io, single, se compro un dvd poi potrò usarlo solo sul primo lettore dvd in cui verrà inserito. E se ne possiedo due? uno in salotto e uno in camera da letto? devo comprare due copie dello stesso dvd? oppure compro 1 lettore e lo sposto tra salotto e camera da letto, a seconda che lo desideri guardare sul divano o a letto. Non capisco perché, secondo le majors, usare un dvd in due lettori entrambi di mia proprietà è un PROBABILE reato (da accertare con perquisizione della GdF e sequestro del disco originale e di tutti quelli, sempre originali, che possiedo, di entrambi i lettori dvd, di entrambi i televisori comprese le prolunghe e i cavi dell'antenna, o magari l'antenna stessa e perché no, pure del divano e del letto), mentre spostare un lettore dvd (e magari pure il televisore DRM-compliant) dal salotto alla camera o alla cucina, per ottenere lo STESSO risultato... quello va bene? strano però, così mi invogli a comprare un lettore dvd in meno. Vabbe, contenti loro...Ma poi penso anche: e se mi sposo? e se faccio figli? posso vedere un dvd con la mia famiglia come ho sempre fatto con le videocassette quando vivevo dai miei genitori oppure all'atto dell'acquisto devo dichiarare il numero di componenti del mio nucleo familiare e pagare una licenza per due, per tre, per quattro... (a scalare, ovviamente, vedi come son buone le majors, vivi da solo? 20 euro! Con la moglie? 40 euro? NO! solo 30! 'La tua dolce metà paga la metà!'. Figli? due? Non 80, nemeno 60, ma 50!!! più la tua famiglia è numerosa, più risparmi sul costo delle licenze (aggiuntive)! come sono buoni...P.S Questo post è pieno di IRONIA! no flame please.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna diffonedere il DRM!
        - Scritto da: AnonimoIronia a parte, il fatto che ci sia il DRM non vuol dire che le limitazioni saranno così restrittive per tutto. Per esempio su napster.com alcune canzoni durano finché paghi l'abbonamento e altre se le compri durano tutta la vita.E' un esempio di DRM già funzionante perché sfrutta i nuovi mp3 player che hanno il drm compatibile con quello microsoft.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!

          Ironia a parte, il fatto che ci sia il DRM non
          vuol dire che le limitazioni saranno così
          restrittive per tutto. mah, gia adesso mi paiono eccessivamente restrittive. prendi in mano un dvd a caso e leggi sempre robe del genere:Attenzione: il film riprodotto in questo dvd e' solo per uso provato. Tutti gli altri diritto sono riservati. La limitazione all'uso privato esclude l'utilizzazione di questo DVD in luoghi quali club, mezzi di trasporto, ospedali, alberghi, cantieri, prigioni, scuole. Sono rigorosamente vietati se non autorizzati la riproduzione, l'adattamento, l'esecuzione in pubblico, il noleggio da parte di provati, il prestito, la diffusione e la trasmissione televisiva di questo DVD o di parti di esso. Ogni violazione sara perseguita in sede civile e penale.quindi a sentire sta marea di scemenze io non posso guardare un dvd se sono in ospedale (spero si siano solo espressi male...), non posso PRESTARLO a un amico (ASSURDO), non posso farmene una copia di backup, non posso transcodarlo per metterlo dentro a un lettore multimediale portatile, ecc... tutte restrizioni RIDICOLE.e hanno gia provato a impedirmi di fare alcune di queste cose col css, che e' stato aggirato perche era penoso, e i dvd vendono alla grande lo stesso. adesso chissa perche ci riprovano piu convinti di prima.... come si fa a non essere fermamente e categoricamente contrari al drm?
          Per esempio su napster.com
          alcune canzoni durano finché paghi l'abbonamento
          e altre se le compri durano tutta la vita.
          E' un esempio di DRM già funzionante perché
          sfrutta i nuovi mp3 player che hanno il drm
          compatibile con quello microsoft.se il drm e' gia funzionante allora perche in giro esistono ancora copie pirata di tutto? sfugge sempre la questione fondamentale: il drm non impedira mai al pirata di ottenere una copia, a costo di registrarla in analogico, ma impedira alla gente onesta di utilizzare in modo onesto il prodotto che compra.
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna diffonedere il DRM!
            - Scritto da: Anonimo

            Ironia a parte, il fatto che ci sia il DRM non

            vuol dire che le limitazioni saranno così

            restrittive per tutto.

            mah, gia adesso mi paiono eccessivamente
            restrittive. prendi in mano un dvd a caso e leggi
            sempre robe del genere:
            Attenzione: il film riprodotto in questo dvd e'
            solo per uso provato. Come si fa a PROVARNE l'uso?
            quindi a sentire sta marea di scemenze io non
            posso guardare un dvd se sono in ospedale (spero
            si siano solo espressi male...), Credo significhi che non lo puoi usare nella sala tv di un luogo pubblico come un ospedale. Non penso ci siano problemi se ti porti nella tua stanza un lettore dvd e ti guardi li il tuo film...
            non posso
            PRESTARLO a un amico (ASSURDO), Non tanto: il tuo amico potrebbe non comprare a sua volta quel dvd, o peggio, duplicarlo e spacciarlo. E tu avresti fornito la matrice per la sua attività illecita. Per la legge italiana ed europea (EUCD) sei complice.
            non posso farmene
            una copia di backup, non posso transcodarlo per
            metterlo dentro a un lettore multimediale
            portatile, ecc... tutte restrizioni RIDICOLE. Su questo ti do ragione al 1000%
            e hanno gia provato a impedirmi di fare alcune di
            queste cose col css, che e' stato aggirato perche
            era penoso, ma ricordati che, sempre in base all'eucd, violare il css è illegale, anche se per copia privata. come dire: è vietato scassinare qualsiasi serratura o rompere una finestra per entrare in una qualsiasi casa... anche casa tua. Se resti fuori casa senza chiavi devi chiamare l'Assistenza che verrà a fornire (a pagamento) un duplicato delle chiavi, ma i tempi d'attesa sono lunghi, e l'albergo non te lo paga nessuno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Bisogna diffonedere il DRM!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Ironia a parte, il fatto che ci sia il DRM non


            vuol dire che le limitazioni saranno così


            restrittive per tutto.



            mah, gia adesso mi paiono eccessivamente

            restrittive. prendi in mano un dvd a caso e
            leggi

            sempre robe del genere:

            Attenzione: il film riprodotto in questo dvd e'

            solo per uso provato.

            Come si fa a PROVARNE l'uso?Magari il tuo interlocutore voleva scrivere 'privato'... non credi ?

            quindi a sentire sta marea di scemenze io non

            posso guardare un dvd se sono in ospedale (spero

            si siano solo espressi male...),

            Credo significhi che non lo puoi usare nella sala
            tv di un luogo pubblico come un ospedale. Non
            penso ci siano problemi se ti porti nella tua
            stanza un lettore dvd e ti guardi li il tuo
            film...AHAHAH !!!!Camera di ospedale ad un letto solo... Se per caso amico del primario ?
    • Crazy scrive:
      Re: Bisogna diffonedere il DRM!
      Soyyi, ma ti sei mai accorto che con il Service Pack 2, ci sono un bel po' di programmi in piu` rispetto al passato che prima di essere installati ti fanno apparire uno strano messaggino che in parole povere dice il seguente: "Si sta per Installare un'applicazione non Certificata, Microsoft sconsiglia di intallare questo programma perche` potrebbe causare probelmi al Computer" [OK] [Continua Comunque] ... per ora si puo` cliccare si continua comunque, quando arrivera` LongHorn, il messaggino sara` piu` critico e non ti permettera` di installare comunque il programma.Per la cronaca, tale messaggio mi e` apparso svariate volte, ma un computer con il ServicePack 2 mi voleva bloccare l'installazione di WinAmp, semplicemente perche` WinAmp non ha aderito come hanno fatto molti altri a questo progetto.Se hai un po' di furbizia, lo eviti, se poi a te piace l'idea di essere costretto all'utilizzo di determinati Hardware e Software perche` sono quelli approvati..." http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI " nulla da dire, c'e` gente a cui piace vivere in una gabbia, altri preferiscono vivere nella prateria. DISTINTI SALUTI
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna diffonedere il DRM!
        - Scritto da: Crazy
        quando arrivera` LongHorn, il
        messaggino sara` piu` critico e non ti
        permettera` di installare comunque il programma.Ma vedi che fai disinformazione? Sarà l'amministratore della macchina a decidere se attivarlo o no. E nelle aziende lo faranno perché aumenterà la sicurezza.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!

          E nelle aziende lo faranno perché aumenterà la
          sicurezza.Certo che tu ci devi mangiare sopra giorno dopo giorno per dire tante stro__ate come fai in questo 3d.Quello che tu sembri pagato (poco) pervendere come libertà, sicurezza e giusta economiaè il controllo completo da parte di una sola aziendasu tutti i computer dei tuoi presunti clienti, e a proposito aggiungiamo al drm cosette indispensabilicome:http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4070Quanto alla sicurezza semplicemente non esiste inquanto nessuno sa cosa facciano i sistemi della microsoft con i dati dei tuoi presunti clienti, e tu menodi tutti, fuorché la microsoft: quindi stai parlando diradicale insicurezza. Infine le ragioni economiche si riducono a perpetuareil monopolio di una sola azienda a danno di tutti i tuoipresunti clienti, nonchè di tutti i consumatori.E questo per la facciaccia tua ?Quanto ti pagano per distribuire stron°°te sui forum come questo ? Tre euro al giorno ?
    • scorpioprise scrive:
      Re: Bisogna diffonedere il DRM!
      - Scritto da: Anonimo
      solo col DRM il business dei contenuti digitali
      può diventare una realtà importante.
      Poi sarà l'effetto concorrenza a rendere i prezzi
      più accessibili.
      Non credete a chi vi incita all'anarchia totale,
      il futuro della nostra economia dipenderà proprio
      dai contenuti, visto che per l'industria
      manifatturiera Cina e simili ci stanno soffiando
      tutto il mercato.Dunque, tu, caro anonimo, sostieni che sia un mercato capace di rendere i prezzi accessibili, quello in cui WinTel (permettimi di unire sw e hw) è un monopolio di fatto che viene alimentato da politica e ignoranza...Meno male che ora qualcosa si sta muovendo...Dubito nell'avvento di un mercato libero CON il DRM.... Per essere un mercato in grado di avere un benchè minimo concetto di concorrenza non dovrebbe esserci un monopolio....L'Adsl/fibra ottica è in mano a Telecom (per fare esempi vicini alla nostra realtà attuale). Il satellite è in mano a Sky. Quanti sono passati ad altro? Ma , soprattutto, possono? Distribuzione dell'energia elettrica, ferrovie, tanti altri esempi.Ragiona su questo e fammi sapere se una politica di restrizione dei diritti di accesso (come il DRM, appunto) possa permettere il libero mercato.....A questo punto mi viene la domanda: hai voluto generare flames (facendolo in tono sarcastico) o sei stipendiato per fare l'avvocato del diavolo?
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna diffonedere il DRM!
        - Scritto da: scorpioprise
        L'Adsl/fibra ottica è in mano a Telecom (per fare
        esempi vicini alla nostra realtà attuale). Io ho la fibra e non ho telecom.Il
        satellite è in mano a Sky. Quanti sono passati ad
        altro?
        Ragiona su questo e fammi sapere se una politica
        di restrizione dei diritti di accesso (come il
        DRM, appunto) possa permettere il libero
        mercato.....Mi parli di monopoli dove sono richieste licenze per trasmettere o miliardi e miliardi per stendere cavi. I contenuti digitali invece li vendi su internet, basta avere i contenuti e una piattaforma col drm e sei a posto. Il DRM serve solo per combattere la pirateria che è il nemico maggiore del libero mercato.Dimmi tu come fai a investire nei contenuti digitali online sapendo che possono essere copiati infinite volte su internet.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!

          I contenuti digitali invece li vendi su internet,
          basta avere i contenuti e una piattaforma col drm
          e sei a posto. E io devo comprare la stessa piattaforma, se no il DRM impedisce l'esecuzione del contenuto che acquisto. Quindi: 1. Io mi devo comprare un software/hardware per la fruizione dei contenuti col DRM... PER OGNI DRM ESISTENTE.oppure2. I produttori di contenuti si mettono d'accordo per usare una unica piattaforma DRM regalando interamente il mercato ad un unico fornitore, che potrà quindi TASSARMI per ogni singolo contenuto che comprerò.
          Il DRM serve solo per combattere la pirateria che
          è il nemico maggiore del libero mercato.E anche per combattere il software libero, che è il peggior nemico del mercato monopolizzato (che caso che non si fosse sentita tanta urgenza di drm quando il software libero era semi(s)conosciuto anche all'interno delle università e linux poco più di un progettino di uno studentello di informatica... prima c'erano solo protezioncine blande, chiavi di attivazione stranote e tutte uguali...)
          Dimmi tu come fai a investire nei contenuti
          digitali online sapendo che possono essere
          copiati infinite volte su internet.TU stai investendo in contenuti digitali online? e dimmi, cosa produci? hai un sito dove acquistare?
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!

          Il DRM serve solo per combattere la pirateria che
          è il nemico maggiore del libero mercato.fesseria, visto che qualunque imbecille puo registrare dal lineout analogico della scheda audio con qualita soddisfacente per le masse e rimettere tutto su internet esattamente come se il drm non ci fosse.il drm serve solo a prendere piu soldi da chi paga gia, non da chi non vuole pagare.
        • Anonimo scrive:
          Re: Bisogna diffonedere il DRM!

          Dimmi tu come fai a investire nei contenuti
          digitali online sapendo che possono essere
          copiati infinite volte su internet.la roba che compri con itunes e' GIA copiata infinite volte su internet...
  • Anonimo scrive:
    Hardware open source!!!
    Come esiste il software libero (free as in freedom) perché non può esistere l'hardware libero?
    • Anonimo scrive:
      Re: Hardware open source!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Come esiste il software libero (free as in
      freedom) perché non può esistere l'hardware
      libero?Infatti esisterà: un mercato troppo allettante perchè nessuno lo copra. Dove c'è domanda, c'è offerta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Hardware open source!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Come esiste il software libero (free as in
      freedom) perché non può esistere l'hardware
      libero?A parte il fatto che esiste l'hardware open.Però per ovvie ragioni non si può sviluppare e diffondere come per i programmi.Un programma opensource non costa niente scriverlo e distribuirlo su internet, proprio perché può essere duplicato infinite volte a costo zero.Un computer invece necessita materiali, tecnici, operai, magazzini ecc... Cioè centinaia di miliardi.Nel mondo del software poi i programmatori possono stare sparsi per il mondo, perché basta un computer per programmare e una linea collegata ad internet ecc... Per l'hardware invece bisogna stare tutti nello stesso posto, non puoi fare un mini-laboratorio in ogni appartamento.Ci sono progetti di schede video 3d, processori e schede madri completamente open, però senza finanziamenti non vanno molto avanti.
    • scorpioprise scrive:
      Re: Hardware open source!!!
      L'HardWare "free as freedom" può esistere a tutti gli effetti, il problema (non piccolo) è fabbricarlo.Tuttavia un processore a prestazioni medio basse (specie se application specific) o anche un general purpose (per intenderci, cpu come pentium, centrino, duron, athlon, sempron, g3, g4, g5), seppure di LIMITATE capacità per salire in frequenza o scendere in consumi, è descrivibile mediante il linguaggio software VHDL (moduli di memoria, bus di sistema, alu a n bit, cache dati e cache istruzioni, qualunque cosa possa esserci dentro un processore), pertanto può essere spedito via internet in un qualunque posto del pianeta e "riversato" su un FieldProgrammableGateArray, che come dice il nome, è in grado di essere predisposto a fare qualunque tipo di operazione, sebbene non possa eseguirla velocemente come i succitati processori, o se ci riesce, con consumi elettrici e dissipativi molto maggiori.Ovviamente serve la capacità tecnica di sviluppare un dispositivo per interfacciare questo FPGA al resto, ed è un altro paio di maniche ;)Però diciamo che esiste :p
      • Anonimo scrive:
        Re: Hardware open source!!!
        Veramente l'hw open source è l'hw di cui sinao note le specifiche. L'esempio è l'x86, le specifiche sono state condivise e la concorrenza che ne è nata ne ha fatto una dell piattaforme di maggiore succwesso per versatilità, economicità e velocità di sviluppo semnza dovere essere riprogettato ex novo.IBM sta ora ritentando qualcosa di simile per il cell.
    • illegalinstruct scrive:
      Re: Hardware open source!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Come esiste il software libero (free as in
      freedom) perché non può esistere l'hardware
      libero?esiste:www.opencores.org
    • Crazy scrive:
      Re: Hardware open source!!!
      Si, esistera`, ma non aspettarti tanta scelta quanta nel Software, hai mai guardato la lista delle aziende che hanno aderito al progetto:www.trustedcomputing.org/home/membership/Sara` dura, ma ce la si puo` fare
      • Anonimo scrive:
        Re: Hardware open source!!!
        - Scritto da: Crazy
        Sara` dura, ma ce la si puo` fareAh sì e cosa?Per il momento stai solo dicendo su un forum di non comprare niente. Non mi sembra un granché, anche perché se a uno gli serve il PC mica aspetta 5 anni di boicottaggio.
        • Crazy scrive:
          Re: Hardware open source!!!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Crazy

          Sara` dura, ma ce la si puo` fare

          Ah sì e cosa?
          Per il momento stai solo dicendo su un forum di
          non comprare niente. Non mi sembra un granché,
          anche perché se a uno gli serve il PC mica
          aspetta 5 anni di boicottaggio.Esattamente, un sacrificio personale in nome della liberta`. E poi non e`vero che non potrai avere un Computer per 5 anni, basta boicottare per molto meno perche` si arrendano, se gli mancano soldi per qualche mese sono fregati.Comunque, se in quel perido hai proprio bisogno di un PC puoi fartelo acquistando pezzi che non siano di nessuna di queste marche:https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/membersPrefersico soffrire un po' in nome della liberta` piuttosto che nons offrire e trovarmi privato di liberta` che fino ad oggi avevo.DISTINTI SALUTI
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Crazy


            Sara` dura, ma ce la si puo` fare



            Ah sì e cosa?

            Per il momento stai solo dicendo su un forum di

            non comprare niente. Non mi sembra un granché,

            anche perché se a uno gli serve il PC mica

            aspetta 5 anni di boicottaggio.

            Esattamente, un sacrificio personale in nome
            della liberta`.
            E poi non e`vero che non potrai avere un Computer
            per 5 anni, basta boicottare per molto meno
            perche` si arrendano, se gli mancano soldi per
            qualche mese sono fregati.
            Comunque, se in quel perido hai proprio bisogno
            di un PC puoi fartelo acquistando pezzi che non
            siano di nessuna di queste marche:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
            Prefersico soffrire un po' in nome della liberta`
            piuttosto che nons offrire e trovarmi privato di
            liberta` che fino ad oggi avevo.
            DISTINTI SALUTIil guaio è che c'è un sacco di gente che compra il pc al supermercato senza sapere nemmeno che processore ha...
          • Crazy scrive:
            Re: Hardware open source!!!



            il guaio è che c'è un sacco di gente che compra
            il pc al supermercato senza sapere nemmeno che
            processore ha...E per questo che dovremmo sforzarci in qualche modo facendo conoscere il piu` possibile alla gente quetsa cosa, mettendo Post sui Forum, mandando Email, insomma, tutto quello che ci viene in mente, l'importante e` fare si che si crei un passa-parola che di persona in persona, anche utonto, sia informato su Palladium e nei limiti del possibile eviti tale affare
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy






            il guaio è che c'è un sacco di gente che compra

            il pc al supermercato senza sapere nemmeno che

            processore ha...

            E per questo che dovremmo sforzarci in qualche
            modo facendo conoscere il piu` possibile alla
            gente quetsa cosa, mettendo Post sui Forum,
            mandando Email, insomma, tutto quello che ci
            viene in mente, l'importante e` fare si che si
            crei un passa-parola che di persona in persona,
            anche utonto, sia informato su Palladium e nei
            limiti del possibile eviti tale affareMa tu sino a poco tempo fa non parlavi male di linux proprio su questi forum e difendevi a spada tratta windows?
          • Crazy scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            Perche` La Microsoft ha fatto degli ottimi programmi, ma ora, sta facendo una cosa che va contro i miei principi, e quindi, la abbandonero`.Nei limiti del possibile lottero` perche` Palladium non si diffonda, nella speranza che cambino idea e quindi possa continuare ad utilizzare i miei tanto apprezzati Sistemi, altrimenti, se Palladium di diffondera` dovro` migrare ad altre tecnologie.Sinceramente Mac mi piace, ma il G5 penso che non aspettera` molto prima di aderire a Palladium, anche se per ora Mac sembra voler restarne fuori.Io per ora mi limitero` al non acquistare prodotti delle marche che hanno aderito al TCPA e che sono quelle che vedi in questo Link:https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/membersE` l'arma piu` potente che abbiamo a disposizione contro Palladium ed e` proprio il Boicottaggio di questi prodotti
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy
            Perche` La Microsoft ha fatto degli ottimi
            programmi, ma ora, sta facendo una cosa che va
            contro i miei principi, e quindi, la
            abbandonero`.
            Nei limiti del possibile lottero` perche`
            Palladium non si diffonda, nella speranza che
            cambino idea e quindi possa continuare ad
            utilizzare i miei tanto apprezzati Sistemi,
            altrimenti, se Palladium di diffondera` dovro`
            migrare ad altre tecnologie.
            Sinceramente Mac mi piace, ma il G5 penso che non
            aspettera` molto prima di aderire a Palladium,
            anche se per ora Mac sembra voler restarne fuori.
            Io per ora mi limitero` al non acquistare
            prodotti delle marche che hanno aderito al TCPA e
            che sono quelle che vedi in questo Link:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
            E` l'arma piu` potente che abbiamo a disposizione
            contro Palladium ed e` proprio il Boicottaggio di
            questi prodottiComunque se usi linux il DRM non funziona, tranne per i programmi microsoft che per il momento girano con wine. Il DRM ha bisogno non solo dell'hardware ma anche di un software che lo implementi.
          • Crazy scrive:
            Re: Hardware open source!!!


            Comunque se usi linux il DRM non funziona, tranne
            per i programmi microsoft che per il momento
            girano con wine. Il DRM ha bisogno non solo
            dell'hardware ma anche di un software che lo
            implementi.l'Hardware Palladium potra` solo lavorare con Software Palladium, ed il Software Palladium potra` girare solo con Hardware Palladium, non c'e` storia, se vuoi stare fuori da Palladium dovrai farti un Computer con tutto l'Hardware non Palladium e tutto il Software non Palladium
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy
            l'Hardware Palladium potra` solo lavorare con
            Software Palladium, ed il Software Palladium
            potra` girare solo con Hardware Palladium, non
            c'e` storia, se vuoi stare fuori da Palladium
            dovrai farti un Computer con tutto l'Hardware non
            Palladium e tutto il Software non PalladiumPalladium è un'implementazione microsoft, non esiste e non è in progetto l'hardware che funziona solo con Palladium. Ci sarà l'hardware trusted su cui linux si installa tranquillamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!

            l'Hardware Palladium potra` solo lavorare con
            Software Palladium, ed il Software Palladium
            potra` girare solo con Hardware Palladium, non
            c'e` storia, se vuoi stare fuori da Palladium
            dovrai farti un Computer con tutto l'Hardware non
            Palladium e tutto il Software non Palladiumse mi compro per sbaglio o per obbligo un hardware che funziona SOLO con palladium, quindi non disattivabile, posso stare ragionevolmente certo che non ci funzionera sopra il software libero. quindi finche stai usando solo software libero sei a posto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!

            E` l'arma piu` potente che abbiamo a disposizione
            contro Palladium ed e` proprio il Boicottaggio di
            questi prodottipuoi fare anche di meglio, smetti subito di usare windows e passa a sistemi operativi liberi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy
            Perche` La Microsoft ha fatto degli ottimi
            programmi, ma ora, sta facendo una cosa che va
            contro i miei principi, e quindi, la
            abbandonero`.
            Tempo futuro...andiamo male.
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy
            Perche` La Microsoft ha fatto degli ottimi
            programmi, ma ora, sta facendo una cosa che va
            contro i miei principi, e quindi, la
            abbandonero`.Un "te lo avevo detto" direi che ci sta proprio bene...
          • Anonimo scrive:
            Re: Hardware open source!!!
            - Scritto da: Crazy

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Crazy


            Sara` dura, ma ce la si puo` fare



            Ah sì e cosa?

            Per il momento stai solo dicendo su un forum di

            non comprare niente. Non mi sembra un granché,

            anche perché se a uno gli serve il PC mica

            aspetta 5 anni di boicottaggio.

            Esattamente, un sacrificio personale in nome
            della liberta`.
            E poi non e`vero che non potrai avere un Computer
            per 5 anni, basta boicottare per molto meno
            perche` si arrendano, se gli mancano soldi per
            qualche mese sono fregati.
            Comunque, se in quel perido hai proprio bisogno
            di un PC puoi fartelo acquistando pezzi che non
            siano di nessuna di queste marche:
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member
            Prefersico soffrire un po' in nome della liberta`
            piuttosto che nons offrire e trovarmi privato di
            liberta` che fino ad oggi avevo.
            DISTINTI SALUTI
            Hai dimenticato di dire che, ovviamente, il tuo PCnon ha niente a che fare con quelle marche.
  • s0r4 scrive:
    Mi pare che sia disattivabile
    Non ne sono sicuro, non posso citare le fonti perchè non me le ricordo, ma mi pare di aver letto da qualche parte che questi blocchi saranno disattivabili dal bios oppure aggirabili in qualche modo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Mi pare che sia disattivabile
      - Scritto da: s0r4
      Non ne sono sicuro, non posso citare le fonti
      perchè non me le ricordo, ma mi pare di aver
      letto da qualche parte che questi blocchi saranno
      disattivabili dal bios oppure aggirabili in
      qualche modo.crackano tutto, figuriamoci se non crackano questo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Mi pare che sia disattivabile

        crackano tutto, figuriamoci se non crackano
        questo.si possono comprare le leggi che rendano illegale craccarlo (dmca docet). non voglio essere considerato un criminale solo perche voglio usare il mio computer come accidenti voglio io.
      • Sandro kensan scrive:
        Re: Mi pare che sia disattivabile
        - Scritto da: Anonimo
        crackano tutto, figuriamoci se non crackano
        questo.Non credo sarà una cosa facile. La tecnologia palladium si basa sulla crittografia asimmetrica che nessuno ha ancora rotto.Se sei certo di quel che dici dimmi quale è la mia chiave privata che corrisponde univocamente alla seguente chiave pubblica:-----BEGIN PGP PUBLIC KEY BLOCK-----Version: GnuPG v1.2.1 (Darwin)mQGiBDtgfSURBAD1N2JqnjPmBRTxjFmQx3Gt6RViEFIGC+0+ayDoZTavvYU3ogpGlLRwTQgVZEE5Fhhx8F1oF3T/EgpQ9O1SwCA2vNQAWb9nVLuoprqnBqorPOg6goBDWy/4c0/lhN1JUfHOq1zPpG9s786sjBGnJM0BLKAGWRl6j87HtVTC1elPswCg/0m3KUeE66M0xTL0hPQAB0YiOTsD/jTjNFZpyggFoTFu03qocRe+T8VFx3o3wfOcaLuqHEXZ0sObPQbm6UqPVcYINIafHhrV1ZC3tj03Ylma4iWUCA4ewHO/OU/nomUe6OOTI9J8MYDP9NzS7s2qew9QKk4UT7pRkBAft41gMPwj3FmPF47uLXk0gJUnJ/HuGXpyaNjaA/9YkeJN53NJlH+z44FEI0HK0Y4qG9E/fDThv1i2cY6MGAmmZQ5thgI96TQqurgH/g8YvGLKB5Zr0sJh7ILIHlCOxBH3iN/svYNyFh64h+UafyqBFUdHfZ3jQ76gL9PODGDk4OTdw2eVKf5LPOZmI7POibV8KeJGpUaUDEsE3IcHzrQZU2FuZHJvIDxrZW5zYW5AbGliZXJvLml0PohYBBARAgAYBQI7YH0lCAsDCQgHAgEKAhkBBRsDAAAAAAoJEMhTHRXV0ouplPAAn2Hth3iTtmDE8LD8p6O7rGeaMekrAKC0dDlglE7jTWqXCc8Jr8Y0g4ltLrkCDQQ7YH0mEAgA9kJXtwh/CBdyorrWqULzBej5UxE5T7bxbrlLOCDaAadWoxTpj0BV89AHxstDqZSt90xkhkn4DIO9ZekX1KHTUPj1WV/cdlJPPT2N286Z4VeSWc39uK50T8X8dryDxUcwYc58yWb/Ffm7/ZFexwGq01uejaClcjrUGvC/RgBYK+X0iP1YTknbzSC0neSRBzZrM2w4DUUdD3yIsxx8Wy2O9vPJI8BD8KVbGI2Ou1WMuF040zT9fBdXQ6MdGGzeMyEstSr/POGxKUAYEY18hKcKctaGxAMZyAcpesqVDNmWn6vQClCbAkbTCD1mpF1Bn5x8vYlLIhkmuquiXsNV6TILOwACAgf9HXteobdjw53WY9euVtBbzioJSH27IGvR0eoMtyjns+aIOzR0SOi7axj0hlWsB+Z/+OS7yhxQ3WBuYYMrKWFR9EI+OGnyeqAarTekhU2I3mVBVRMz0TLhQQnwC2ICXrOakQGfWxDw1o+4NmZen3WcOYrxl7RNTK6O/hvrpyhR4TjGTbg8X2WXmWM2KFgbkdktDuuqTPf2hKT8WKgLQY9OPc91fCVWx3zDdLoHe4NeAtpFpv4vCL7eP4f3xdppXRD7Q6y4zofIwtzR8Ntb9gQJEzb2rAPpPpRWO25WFAICQQdGoPDAw7QCWtb+lLSc7mOsVzaqIfF1MrTB2omA7u5XnIhMBBgRAgAMBQI7YH0mBRsMAAAAAAoJEMhTHRXV0oup1kkAn3RXpdAtu2NgI44YJaiPtKBFpAfZAKCocq6EHNoq3VLoj657tOcTY9toyw===2JSO-----END PGP PUBLIC KEY BLOCK-----E' un problemino che non sono ancora riusciti a risolvere e che i vari hacker dovranno affrontare per crackare palladium, le alternative sono poche e tutte difficili. Questo problema della difficoltà di invertire una chiave privata sta impegnando matematici (hacker) da migliaia d'anni (problemi con i numei primi o altri), non è che tu conosci la soluzione :) (ci sono un sacco di soldi in ballo per chi rompe questi algoritmi)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi pare che sia disattivabile
          Be', e` opinione diffusa che i numeri primi potrebbero essere gli zeri di una fantomatica funzione, pero` la funzione non e` mai stata trovata: se qualcuno la trovasse davvero, e fosse relativamente semplice da calcolare, quegli algoritmi potremmo buttarli via tutti...
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Mi pare che sia disattivabile
            - Scritto da: Alex¸tg
            Be', e` opinione diffusa che i numeri primi
            potrebbero essere gli zeri di una fantomatica
            funzione, pero` la funzione non e` mai stata
            trovata: se qualcuno la trovasse davvero, e fosse
            relativamente semplice da calcolare, quegli
            algoritmi potremmo buttarli via tutti...Di leggende in matematica ce ne sono tante, come il teorema di Fermat che è stato risolto in modo estremamente complicato qualche anno fa (spero di non sbagliare teorema). Si suppone che la soluzione semplice trovata da Fermat sia stata errata e che in realtà lui avesse proposto solo un problema.Di problemi non invertibili ce ne sono diversi, quelli sui numeri primi sono solo una categoria.La questione è che milioni di matematici si sono occupati del problema e ogni uno ha trovato solo una piccola soluzione, non ci sono passi da gigante soprattutto nell'ultimo secolo. La matematica non è on-off ma è fatta di progressi piccoli, Palladium è per questo in una botte di ferro con poche speranze di aprire il coperchio nei prossimi anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: Mi pare che sia disattivabile
            - Scritto da: Sandro kensan

            - Scritto da: Alex¸tg

            Be', e` opinione diffusa che i numeri primi

            potrebbero essere gli zeri di una fantomatica

            funzione, pero` la funzione non e` mai stata

            trovata: se qualcuno la trovasse davvero, e
            fosse

            relativamente semplice da calcolare, quegli

            algoritmi potremmo buttarli via tutti...

            Di leggende in matematica ce ne sono tante, come
            il teorema di Fermat che è stato risolto in modo
            estremamente complicato qualche anno fa (spero di
            non sbagliare teorema). Si suppone che la
            soluzione semplice trovata da Fermat sia stata
            errata e che in realtà lui avesse proposto solo
            un problema.Il teorema di Fermat l'aveva scritto a matita su un libro, però era andata persa la soluzione (se mai è esistita), quindi non esiste la "soluzione errata di Fermat"
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Mi pare che sia disattivabile
            - Scritto da: Anonimo
            Il teorema di Fermat l'aveva scritto a matita su
            un libro, però era andata persa la soluzione (se
            mai è esistita), quindi non esiste la "soluzione
            errata di Fermat"Se non sbaglio si chiama ultimo teorema di Fermat e se non erro scriveva le sue dimostrazioni sul bordo dei libri di marematica e se non erro riguardo a questo teorema ha scritto che ha trovato una elegante dimostrazione ma non avendo più spazio sul bordo del libro non l'ha scritta.Sempre se non sbaglio, negli anni è stata trovata una elegante dimostrazione da parte di un famoso matematico che però si è dimostrata errata. Dacché si suppone che Fermat avesse trovato la stessa dimostrazione errata.La dimostrazione corretta è stata trovata da un eminente matematico qualche anno fa che coinvolge teoremi non ancora noti all'epoca di Fermat e una innovativa dimostrazione. La dimostrazione è estremamente lunga tanto che si è parlato spesso della morte della matematica in quanto più si va avanti e più e difficile risolvere i teoremi.P.S. non sono un matematico.
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi pare che sia disattivabile
          chi vivrà vedrà ;)
        • Anonimo scrive:
          Re: Mi pare che sia disattivabile
          Sempre la stessa storia... guarda le codifiche dei sistemi satellitari (SECA, SECA2). Tanta crittografia per nulla... alla fine si è sempre trovato il modo di "aggirare" la protezione senza dover decrittare il segnale (cosa come hai fatto notare tu abbastanza ardua).
          • Sandro kensan scrive:
            Re: Mi pare che sia disattivabile
            - Scritto da: Anonimo
            Sempre la stessa storia... guarda le codifiche
            dei sistemi satellitari (SECA, SECA2). Tanta
            crittografia per nulla... alla fine si è sempre
            trovato il modo di "aggirare" la protezione senza
            dover decrittare il segnale (cosa come hai fatto
            notare tu abbastanza ardua).Non so come funzioni il seca ma dovrebbe essere diverso dall'installazione di un programma.Se ho capito come funziona palladium e come attua il DRM, c'è bisogno di sbloccare il sw per poterlo installare comunicando in qualche modo i dati del proprio pc all'ente.Rispetto a seca presumo che il sw sia crittografato in modo diverso per ogni copia mentre il segnale video è crittografato nello stesso modo per ogni decoder. Poi credo che qui si usino chiavi serie e che col brute forse non si venga a capo di nulla. Se per caso si scoprisse la chiave privata memorizzata nel microprocessore allora si sproteggerebbe solo quel pc e non tutto il sistema palladium come invece presumo avvenga nel seca.
    • Crazy scrive:
      Re: Mi pare che sia disattivabile
      E` un'Utopia, il DRM forse per ora e` disattivabile, ma in futuro non lo sara` piu` e se tu non avrai il DRM regoralmente attivo, non ti potrai nemmeno collegare ad Internet, questo e` il conetto base di Palladium, permettere comunicazione solo tra Computer Trusted:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PIForse ti chiarira` un po' le idee questo LinkDISTINTI SALUTI
    • Anonimo scrive:
      Tutto previsto...
      - Scritto da: s0r4
      Non ne sono sicuro, non posso citare le fonti
      perchè non me le ricordo, ma mi pare di aver
      letto da qualche parte che questi blocchi saranno
      disattivabili dal bios oppure aggirabili in
      qualche modo.E' almeno un paio di anni che diciamo che l'introduzione di Palladium procederà per gradi. Prima sarà (era...) un s.o. che intrudurrà (ha introdotto...) qualche forma leggera di controllo (Win XP). Poi un hardware accrocchiato con qualche forma di controllo (è successo su alcuni portatili). Poi un Palladium implementato direttamente sulla CPU ma disattivabile dall'utente (e siamo arrivati a questo punto...). Poi un s.o. che userà pesantemente queste caratteristiche (chi ha detto Longhorn ?). Poi ancora sw che necessiterà di avere Palladium attivo per funzionare. Infine l'eliminazione della possibilità di disabilitare Palaldium... tanto serve sempre...E' una visione paranoica ? Beh, può essere, però al momento è supportata dai fatti...
  • Anonimo scrive:
    Puoi fidarti del tuo computer? [1]
    Vi invito a leggere il testo di stallman indicato in [1]. Questo del DRM è un bieco tentativo di togliere al digitale una delle sue proprietà fondamentali ossia l'essere duplicabile esattamente [2]. Tutto questo viene fatto per proteggere un vecchio modo di fare business e per permettere l'introduzione di peggiori (come ad esempio quello che potrà toglierci il diritto di fruire di un contenuto dopo averlo acquistato).Saremo noi a scegliere se la rete debba essere castrata, blindata, perchè pochi possano guadagnare molto o se debba continuare ad essere uno strumento che permetta una comunicazione (almeno in potenza) paritetica.Pensate e scegliete[1] http://www.gnu.org/philosophy/can-you-trust.html[2] Nicholas Negroponte - Essere digitali
    • Anonimo scrive:
      Re: Puoi fidarti del tuo computer? [1]
      La traduzione del testo [1] in italiano, tra l'altro a cura di PI, la trovate qui: http://punto-informatico.it/p.asp?i=41911
  • Crazy scrive:
    Bisogna BOICOTTARE il DRM
    " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI "CIAO A TUTTI,come gia` da anni dico, l'unica cosa che possiamo fare per difernderci da questa deturpazione delle nostre liberta` e` Boicottare tali sistemi che fanno parte del famoso progetto Palladium.In particolare, questo Processore di Intel sara` l'anello di congiunzione tra Hardware e Software, quindi il famoso punto di unione tra TCPA e DRM, ottenendo cosi` il TIA piu` conosciuto come Palladium.DOBBIAMO RIFIUTARLO non possiamo fare altrimenti, se questo tipo di tecnologie prendera` piede non potremo piu` essere liberi nemmeno nel navigare in Internet, saremo costretti ad acquistare Hardware "approvato" ed utilizzare solo Software approvato, altrimenti non funziona piu` nulla.E se si decide di evitare Palladium, ci si trova relegati a navigare in una Internet di soli siti non Palladium... orribile: il muro di Berlino Informatico.Dobiamo fare di tutto per tenerci questa liberta`, io gia` da anni mi adopero per rifiutare tutte queste teconologie restrittive come ad esempio il Decoder Sky che in un qualche modo ci mostra come sarebbe la vita con Palladium attivo... ve lo immaginate?Un Decoder per ogni compagnia televisiva e 2 COmputer, uno per navigare nei siti Palladium ed uno per quelli non.Tanto per capirsi, chi ha installato il Service Pack 2 gia` oggi, installando certi programmi, come ad esempio il WinAmp si trova di fronte ad un avviso che avverte che si sta per installare un Programma non approvato da Microsoft... per ora possiamo installarlo lo stesso, in futuro, il DRM ce lo impedira` e basta e se in qualche modo riusciamo ad installaroo, automaticamente il nostro COmputer verrebbe escluso da Palladium, e ci trfoveremmo nella condizione di non poter piu` navigare in Internet.Lo stesso vale per gli Hardware, se deciderai di comperare un pezzo TCPA, tutto il resto del Computer dovra` essere TCPA, ed in un Computer TCPA, grazie a questo processore, non si potra` mai mettere un Hardware che non sia TCPA approved.TCPA e DRM fondamentalmente sono la stessa cosa, solo che uno riguarda il Software ed uno Hardware, il punto di congiunzione parte da questo nuovo processore che permettera` di installare solo software DRM e che ci obblighera` ad avere tutto l'Hardware TCPA... ricordate?: " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI "DIFENDIAMOCI, UTILIZZIAMO LA NOSTRA MIGLIOR ARMA CONTRO COLORO CHE CI VOGLIONO IMPRIGIONAREP.S.: per chi vuole avere maggiori delucidazioni e magari qualche sempio esplicativi, si colleghi a questo Link: "http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI "DISTINTI SALUTI==================================Modificato dall'autore il 30/05/2005 4.59.06
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
      - Scritto da: Crazy
      nostre liberta` e` Boicottare tali sistemi che
      fanno parte del famoso progetto Palladium.Ma cosa vuoi boicottare... Se la gente lo vuole lo prende altrimenti lo lascia sugli scaffali, non hanno bisogno dei tuoi proclami per decidere.
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Crazy

        nostre liberta` e` Boicottare tali sistemi che

        fanno parte del famoso progetto Palladium.

        Ma cosa vuoi boicottare... Se la gente lo vuole
        lo prende altrimenti lo lascia sugli scaffali,
        non hanno bisogno dei tuoi proclami per decidere.Basta che siano informati di quello che stanno comprando. Sarei proprio curioso di sapere quanta gente comprerebbe il pentium D se fosse veramente informata di cosa sia il DRM.
        • Sandro kensan scrive:
          Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Crazy


          nostre liberta` e` Boicottare tali sistemi che


          fanno parte del famoso progetto Palladium.



          Ma cosa vuoi boicottare... Se la gente lo vuole

          lo prende altrimenti lo lascia sugli scaffali,

          non hanno bisogno dei tuoi proclami per
          decidere.

          Basta che siano informati di quello che stanno
          comprando. Sarei proprio curioso di sapere quanta
          gente comprerebbe il pentium D se fosse veramente
          informata di cosa sia il DRM.Ha ragione l'anonimo che ti ha preceduto, "se la gente vuole il PC sfavillante e trendy" lo compra altrimenti lo lascia sullo scaffale. Il microprocessore è un termine inesistente nel vocabolario del consumatore.Il consumatore è stato educato da molti anni che il pc è uno strumento che non si può capire (ci sono un sacco di vignette in proposito), occorre fidarsi del negoziante e di Bill Gates (la TV magnifica il "genio" in ogni occasione, perché occorre essere dei geni per fare il pc o windows (sono la stessa cosa per il consumatore)).La gente è educata, quindi ora Bill passa a riscuotere la tassa. E' giusto sia così, la libertà è stata persa molti anni fa, questo è il conto che arriva. Figurarsi se il popolo dei telefonini si preoccupa di una roba che ha il nome di un pittore, nemmeno per idea, non fatemi sorridere.Come hanno detto in molti sarà poi la volta del legislatore che farà leggi apposite per difendere i diritti dei musicisti dai pirati (quelli della pubblicità coi cd che si impiantano sui muri), siamo a buon punto.Ricordatevi pure i terroristi e i pedofili, ricordatevi che i bambini vanno difesi e ricordatevi che la chiesa avrà modo di apoggiare un mondo più pulito, senza siti sozzoni e immagini illegali e sozzone sul proprio pc.Spero che i tempi saranno lunghi e che abbia tempo di organizzarmi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM

      saremo costretti ad acquistare Hardware "approvato" ed utilizzare solo Software approvato, altrimenti non funziona piu` nulla.Proprio come il millenium bug. Fortuna che ci sei tu a salvarci la vita!
    • The FoX scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
      Ovviamente la due risposte date prima di questa sono state scritte da gente pagata x fare disinformazione...Informazioni che rendano consapevoli le persone fanno sempre piu' paura.E per difendere Palladium, che rappresenta una vera e propria dittatura digitale, val bene la pena di pagare gente x fare FUD sui forum e nei luoghi di aggregazione e discussione digitali.OKKIO RAGA!!!La vasella digitale non l'hanno ancora inventata!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
        - Scritto da: The FoX
        Ovviamente la due risposte date prima di questa
        sono state scritte da gente pagata x fare
        disinformazione...
        Informazioni che rendano consapevoli le persone
        fanno sempre piu' paura.
        E per difendere Palladium, che rappresenta una
        vera e propria dittatura digitale, val bene la
        pena di pagare gente x fare FUD sui forum e nei
        luoghi di aggregazione e discussione digitali.

        OKKIO RAGA!!!
        La vasella digitale non l'hanno ancora
        inventata!!!"okkio raga!" "x fare FUD"Attenzione vi ha messo in guardia uno di 15 anni che confonde il forum con un cellulare per spedire sms....Ma almeno sai leggere? Nessun FUD, solo che essere messi in guardia da uno che "ama Windows" mi fa un po' ridere... Poi qui su punto-informatico deve mettere in guardia la gente? Crazy la deve mettere in guardia? Ma fatemi il piacere...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
      come è uscita una versione di XP senza attivazione, uscirà xp senza drm.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
      Mah, io volevo rifiutare Windows95 quando usci` nel '96.Ho perso su tutta la linea, ma hai visto mai?Posso anche riprovarci...
      • Anonimo scrive:
        Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
        - Scritto da: Alex¸tg
        Mah, io volevo rifiutare Windows95 quando usci`
        nel '96.
        Ho perso su tutta la linea, ma hai visto mai?
        Posso anche riprovarci...Volevi rifiutarlo e non ci sei riuscito?Cos'è successo? Te l'hanno installato mentre dormivi?Uno mette quello che gli serve, non c'è bisogno di evangelizzatori...
    • Crazy scrive:
      SPERANZA: io non mollo mai
      Questo Post e` rivolto a chi mi ha lanciato accuse tipo FUD o cose del genere:Vedete, io quello che scrivo ci credo, e non nego, Vi sto scrivendo da un Computer con Windows XP Service Pack 1 con licenza originale.Attualmente sto porprio seguendo i corsi della Microsoft qui negli Stati Uniti, ma questo non toglie che una volta fatto questo, iniziero` a studiarmi il modo per tirarmi fuori da Palladium, per ora, quello che mi interessa di piu`, e` informare il piu` possibile la gente di che cosa sta arrivandoloro che cosa e` Palladium in modo che loro stesse vogliano evitarlo.Noi Consumatori siamo coloro che tengono vive queste aziende, se per qualche mese, non viene acquistato questo Processore, le aziende come Intel capiranno che la gente ha ancora una coscienza pensante che ha fatto si che evitassero di acquistare tale prodotto, e si creera` un effetto a catena. " www.trustedcomputing.org/home/membership/ "Il passo piu` difficile sara` quello di rifiutare il prossimo Windows, il LongHorn, li` sara` piu` difficile perche` praticamente non si potranno acquistare Computer per un po', almeno fino a quando Microsoft non ritirera` il prodotto dal mercato, ed a quel punto, il progetto Palladium fallira` e potremo riprendere a navigare in pace senza probelmi.Gente, io non mi arrendo e basta, io lotto fino alla fine e se alla fine mi trovero` ad essere l'unico al mondo con il Computer non Trusted, non importa, sono disposto a rimetterci per i principi che sono alla base della nostra vita.DISTINTI SALUTI
      • Anonimo scrive:
        Re: SPERANZA: io non mollo mai
        - Scritto da: Crazy
        Questo Post e` rivolto a chi mi ha lanciato
        accuse tipo FUD o cose del genere:
        Vedete, io quello che scrivo ci credo, e non
        nego, Vi sto scrivendo da un Computer con Windows
        XP Service Pack 1 con licenza originale.
        Attualmente sto porprio seguendo i corsi della
        Microsoft qui negli Stati Uniti, ma questo non
        toglie che una volta fatto questo, iniziero` a
        studiarmi il modo per tirarmi fuori da Palladium,
        per ora, quello che mi interessa di piu`, e`
        informare il piu` possibile la gente di che cosa
        sta arrivandoloro che cosa e` Palladium in modo
        che loro stesse vogliano evitarlo.
        Noi Consumatori siamo coloro che tengono vive
        queste aziende, se per qualche mese, non viene
        acquistato questo Processore, le aziende come
        Intel capiranno che la gente ha ancora una
        coscienza pensante che ha fatto si che evitassero
        di acquistare tale prodotto, e si creera` un
        effetto a catena. "
        www.trustedcomputing.org/home/membership/ "
        Il passo piu` difficile sara` quello di rifiutare
        il prossimo Windows, il LongHorn, li` sara` piu`
        difficile perche` praticamente non si potranno
        acquistare Computer per un po', almeno fino a
        quando Microsoft non ritirera` il prodotto dal
        mercato, ed a quel punto, il progetto Palladium
        fallira` e potremo riprendere a navigare in pace
        senza probelmi.
        Gente, io non mi arrendo e basta, io lotto fino
        alla fine e se alla fine mi trovero` ad essere
        l'unico al mondo con il Computer non Trusted, non
        importa, sono disposto a rimetterci per i
        principi che sono alla base della nostra vita.
        DISTINTI SALUTI
        Usare un altro so è troppo difficile per te?
        • Crazy scrive:
          Re: SPERANZA: io non mollo mai



          Usare un altro so è troppo difficile per te?E` un po' difficile cambiare Sistema Operativo in un Computer Palladium, o per meglio dire, puoi a patto che il nuovo Sistema Operativo sia Palladium anch'esso.Credi forse che in Futuro su questo Pentium D potrai installarci Linux?Forse non hai troppo chiaro il concetto di Palladium: Hardware e Software diventano una cosa sola e questo processore e` l'anello di congiunzione tra le due.Non c'e` nulla da fare, se vuoi cambiare Sistema Operativo, devi cambiare processore e metterne uno non Palladium, e con esso, dovrai trovare una Scheda Madre che non sia Palladium, e la Scheda Video... ho reso l'idea?Per il Software, speri che Microsoft Office funzioni sotto un Computer non Palladium?
          • Anonimo scrive:
            Re: SPERANZA: io non mollo mai
            - Scritto da: Crazy





            Usare un altro so è troppo difficile per te?

            E` un po' difficile cambiare Sistema Operativo in
            un Computer Palladium, o per meglio dire, puoi a
            patto che il nuovo Sistema Operativo sia
            Palladium anch'esso.
            Credi forse che in Futuro su questo Pentium D
            potrai installarci Linux?Certo che potrai, lo dicono tuti: quelli dell'OSDL (è dove lavora linus torvalds), quelli di IBM, quelli di Microsoft, lo dice la commissione europea, le leggi antitrust ecc...
            Forse non hai troppo chiaro il concetto di
            Palladium: Hardware e Software diventano una cosa
            sola e questo processore e` l'anello di
            congiunzione tra le due.
            Non c'e` nulla da fare, se vuoi cambiare Sistema
            Operativo, devi cambiare processore e metterne
            uno non PalladiumSenti non è vero, non lo dico io ma quelli che si occupano del kernel. Se leggi la documentazione del TCPA vedi che non c'è niente di quello che dici.
          • Anonimo scrive:
            Re: SPERANZA: io non mollo mai
            - Scritto da: Crazy





            Usare un altro so è troppo difficile per te?

            E` un po' difficile cambiare Sistema Operativo in
            un Computer Palladium, o per meglio dire, puoi a
            patto che il nuovo Sistema Operativo sia
            Palladium anch'esso.appunto. comincia a usare ADESSO un sistema operativo che sicuramente non funzionera mai su palladium e sei in una botte di ferro.
            Credi forse che in Futuro su questo Pentium D
            potrai installarci Linux?tecnicamente si. il che non e' un buon motivo per non usarcelo fin da adesso sul tuo Pentium C.
            Forse non hai troppo chiaro il concetto di
            Palladium: Hardware e Software diventano una cosa
            sola e questo processore e` l'anello di
            congiunzione tra le due.se linux non gira su palladium io sono a posto, se incappo in hardware palladium-only lo posso riconoscere e cambiare.
            Non c'e` nulla da fare, se vuoi cambiare Sistema
            Operativo, devi cambiare processore e metterne
            uno non Palladiumil tuo processore di adesso e' ovviamente non palladium, comincia da adesso cosi poi non devi cambiare.
            , e con esso, dovrai trovare una
            Scheda Madre che non sia Palladium, e la Scheda
            Video... ho reso l'idea?
            Per il Software, speri che Microsoft Office
            funzioni sotto un Computer non Palladium?e chissenefrega di office...
    • zazu scrive:
      Re: Bisogna BOICOTTARE il DRM
      Questa e una brutta faccenda che speriamo non aqbbia un reale seguito :(.Concordo pienamente bisogna fare nel nostro piccolo il possibile per boicottare palladium
  • kaioh scrive:
    Dovevate avere più coraggio !
    Bello spot alla cpu intel , il primo 90% di pubblicità e solo alla fine un timido cenno alla vera innovazione introdotta e cioè che questa cpu comincia già ad avvicinarsi al progetto Palladium.invito tutti a leggere questo articolo http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=4161&numero=999
    • Anonimo scrive:
      Re: Dovevate avere più coraggio !
      - Scritto da: kaioh
      Bello spot alla cpu intel , il primo 90% di
      pubblicità e solo alla fine un timido cenno alla
      vera innovazione introdotta e cioè che questa
      cpu comincia già ad avvicinarsi al progetto
      Palladium.

      invito tutti a leggere questo articolo

      http://www.zeusnews.it/index.php3?ar=stampa&cod=41
      Anche tu a pubblicità non scherzi.
      • kaioh scrive:
        Re: Dovevate avere più coraggio !

        Anche tu a pubblicità non scherzi.visto che ne è vietata la riproduzione non potevo copiarlo, non mi restava che mettere l'url .;)==================================Modificato dall'autore il 30/05/2005 0.31.28
        • Anonimo scrive:
          Re: Dovevate avere più coraggio !
          - Scritto da: kaioh
          visto che ne è vietata la riproduzione non potevo
          copiarlo, non mi restava che mettere l'url .;)Sì peccato che loro stessi abbiano copiato pari pari il testo originale in Italiano senza neanche citarlo.
          • Anonimo scrive:
            Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: Anonimo
            Sì peccato che loro stessi abbiano copiato pari
            pari il testo originale in Italiano senza neanche
            citarlo.Ciao,mi diresti dove trovare il testo originale?Grazie :)
          • Anonimo scrive:
            Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: casteredandblue

            Istintivamente ti manderei più volentieri a

            fanculo,

            Ci sono appena stato e meritatamente :$ :) Tutti i miei complimenti (solo se anteculo c'era altro buco eh però)
          • Anonimo scrive:
            Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: casteredandblue


            Istintivamente ti manderei più volentieri a


            fanculo,



            Ci sono appena stato e meritatamente :$ :)

            Tutti i miei complimenti (solo se anteculo c'era
            altro buco eh però) ;) :D
        • Anonimo scrive:
          ot Re: Dovevate avere più coraggio !
          - Scritto da: kaioh

          Anche tu a pubblicità non scherzi.

          visto che ne è vietata la riproduzione non potevo
          copiarlo, non mi restava che mettere l'url .;)Diciamo pure che c'e' chi si fionda su qualsiasi voce e chi aspetta di verificare le cose.
          • Anonimo scrive:
            Re: ot Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: Anonimo
            Diciamo pure che c'e' chi si fionda su qualsiasi
            voce e chi aspetta di verificare le cose.Si dice che è stato detto alla presentazione australiana quindi puoi verificare benissimo.Diciamo comunque che c'è chi è furbo e sospetta per tempo, chi aspetta pronto a 90°, e chi ti incoraggia a mettertici (come la persona a cui replico).
          • Anonimo scrive:
            Re: ot Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Diciamo pure che c'e' chi si fionda su qualsiasi

            voce e chi aspetta di verificare le cose.

            Si dice che è stato detto alla presentazione
            australiana quindi puoi verificare benissimo.
            Diciamo comunque che c'è chi è furbo e sospetta
            per tempo, chi aspetta pronto a 90°, e chi ti
            incoraggia a mettertici (come la persona a cui
            replico).
          • Anonimo scrive:
            Re: ot Re: Dovevate avere più coraggio !
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Diciamo pure che c'e' chi si fionda su qualsiasi

            voce e chi aspetta di verificare le cose.

            Si dice che è stato detto alla presentazione
            australiana quindi puoi verificare benissimo.
            Diciamo comunque che c'è chi è furbo e sospetta
            per tempo, chi aspetta pronto a 90°, e chi ti
            incoraggia a mettertici (come la persona a cui
            replico).
            Una vera volpe:(
        • Anonimo scrive:
          Re: Dovevate avere più coraggio !
          - Scritto da: kaioh

          Anche tu a pubblicità non scherzi.

          visto che ne è vietata la riproduzione non potevo
          copiarlo, non mi restava che mettere l'url .;)

          ==================================
          Modificato dall'autore il 30/05/2005 0.31.28
          Atteggiamento molto costruttivo.
    • Crazy scrive:
      Re: Dovevate avere più coraggio !
      Ma loro non vogliono fare pubblicita` a Palladium, e` ovvio, perche` se la gente capisse cosa e` veramente (clikkasi Link per capire " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI ") nessuno lo comprerebbe e probabilmente molti abbandonerebbero la piattaforma X86, sarebbe un passaggio doloroso, anche per me che sono un Microsoftista di prima, ma a questo punto diverrebbe necessario un passaggio prima di trovarsi imbrigliati a qualcos'altro, che ne so, a Mac... Ciao a Tutti
      • Anonimo scrive:
        Re: Dovevate avere più coraggio !
        Già in due post viene detto qualcosa tipo "ci toccherà passare a Mac" con un tono come dire "Oh mio Dio!".Io sono passato a Mac: ho usato/montato/aggiustato/risolto problemi SW pc per 10 e più anni, da DOS 3.3 in poi. Posso dire a distanza di un anno dal mio switch che è la cosa migliore che potevo fare. Adesso sistemo solo la roba degli altri. E siccome di mestiere faccio questo, non consiglio a nessuno Mac perchè rimarrei senza lavoro! (qui lo dico, datemi pure del codardo, protetto dall'anonimato; rimane che ho avuto il coraggio di dire ciò che molti esperti informatici pensano: windows fa comodo perchè crea i problemi, i quali vanno risolti, e questo tempo "perso" equivale a lavoro e soldi).Chi dice che si spende di più x Mac semplicemente mente, perchè macchine Mac/PC con capacità paragonabili (attenzione non potenza di calcolo) hanno una differenza di prezzo che si aggira al più al 3/4 %, senza però contare che la dotazione software di un Mac è mediamente superiore a quella di un PC (specialemente assemblato dove in pratica non c'è nessun software) e che questi raramente creano intoppi al tuo lavoro, il che non ha prezzo.C'è Linux e ok, ma per l'equazione tempo=denaro è che chiaro che i soldi che risparmio con Linux li "spendo" col tempo necessario a scontrarmi con piccoli e grandi problemi che questo presenta (cosa che comunque faccio regolarmente con piacere per non pagare le licenze).Palladium ed il DRM come si è detto c'è la possibilità di respingerli: è sufficiente non comprarli. L'hardware alternativo ci sarà sempre, al più tenetevi stretti i vostri elaboratori attuali.
  • sk scrive:
    DRM? Intel già fuori dal mercato
    Una bella spinta all'acquisto di processori AMD, che trovata geniale.
    • Anonimo scrive:
      Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
      - Scritto da: sk
      Una bella spinta all'acquisto di processori AMD,
      che trovata geniale.Magari, purtroppo anche AMD lo introdurrà. L'unica possibilità sono le armi.
      • Anonimo scrive:
        Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
        uh? aivoglia a possibilita': ppc, sparc, transmeta, ecc..
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
          - Scritto da: Anonimo
          uh? aivoglia a possibilita':
          ppcIBM
          sparcSun (e quattrini)
          transmetaTransmeta
          , ecc..ecc.( https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members )
    • kaioh scrive:
      Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
      - Scritto da: sk
      Una bella spinta all'acquisto di processori AMD,
      che trovata geniale.non ho letto fonti autorevoli ma ho letto che pure lei si prostri a microsoft.
      • castigo scrive:
        Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
        - Scritto da: kaioh

        - Scritto da: sk

        Una bella spinta all'acquisto di processori AMD,

        che trovata geniale.

        non ho letto fonti autorevoli ma ho letto che
        pure lei si prostri a microsoft.hemmm... non c'è pure VIA??magari quella riesce a resistere??
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
          - Scritto da: castigo
          hemmm... non c'è pure VIA??
          magari quella riesce a resistere??Qua non c'è ( https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members ), ma se comincia a fare processori competitivi è molto probabile che ci entri, potrebbe anche fare la furba e trovare un ottimo elemento per l'acquisto nell'assenza di questi sistemi ma stai pur certo che se ci sarà la possibilità per i cittadini di non esserne soggetti verranno resi obbligatori per legge. Propongo di passare alle armi.
          • castigo scrive:
            Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: castigo

            hemmm... non c'è pure VIA??

            magari quella riesce a resistere??

            Qua non c'è (
            https://www.trustedcomputinggroup.org/about/member),
            ma se comincia a fare processori competitivi è molto
            probabile che ci entri, potrebbe anche fare la furba e
            trovare un ottimo elemento per l'acquisto nell'assenza di
            questi sistemi ma stai pur certo che se ci sarà la
            possibilità per i cittadini di non esserne soggetti
            verranno resi obbligatori per legge. Propongo di
            passare alle armi.hehehe.... stavolta però cerchiamo di NON fare prigionieri....
          • Anonimo scrive:
            Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
            - Scritto da: castigo

            Propongo di passare alle armi.
            hehehe.... stavolta però cerchiamo di NON fare
            prigionieri....Tutti ghigliottinati vuoi dire? :p
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
          - Scritto da: castigo

          - Scritto da: kaioh



          - Scritto da: sk


          Una bella spinta all'acquisto di processori
          AMD,


          che trovata geniale.



          non ho letto fonti autorevoli ma ho letto che

          pure lei si prostri a microsoft.

          hemmm... non c'è pure VIA??
          magari quella riesce a resistere??magari se forse.....e aggiungiamoci pure i congiuntivi...quante certezze!
      • Anonimo scrive:
        Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
        - Scritto da: kaioh
        non ho letto fonti autorevoliGuarda qua, prima e in maiuscolo:https://www.trustedcomputinggroup.org/about/members/
        • Anonimo scrive:
          Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: kaioh

          non ho letto fonti autorevoli

          Guarda qua, prima e in maiuscolo:
          https://www.trustedcomputinggroup.org/about/memberMa guardate che Alan Cox ha detto che se uno usa linux l'unico problema che può avere con il trusted computing è con quelle applicazioni che richiedono wine.
    • Crazy scrive:
      Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
      Mi dispiace molto, anche se l'idea e` al quanto allettante, anche AMD aderisce al progetto Palladium...: " http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=481348&tid=481348&p=1&r=PI " quindi, al limite, e` ora di passare a Mac.A me piace Windows, ma devo dire che se c'e` un sistema all'altezza di XP, quello e` proprio Mac, sempre che non decida di entrare in Palladium pure quello...
      • Anonimo scrive:
        Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
        - Scritto da: Crazy
        A me piace Windows, ma devo dire che se c'e` un
        sistema all'altezza di XP, quello e` proprio Mac,
        sempre che non decida di entrare in Palladium
        pure quello...Ma coi soldi che spendi col mac fai prima a comprarti tutta roba originale e usare il palladium.
        • rootINO scrive:
          Re: DRM? Intel già fuori dal mercato

          Ma coi soldi che spendi col mac fai prima a
          comprarti tutta roba originale e usare il
          palladium.Vabbe, ok ho guardato l' ora in cui hai scritto il mess.........ma davvero pensi che la gente non voglia usare palladium per i giochini copiati???
          • Anonimo scrive:
            Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
            - Scritto da: rootINO



            Ma coi soldi che spendi col mac fai prima a

            comprarti tutta roba originale e usare il

            palladium.
            Vabbe, ok ho guardato l' ora in cui hai scritto
            il mess.........
            ma davvero pensi che la gente non voglia usare
            palladium per i giochini copiati???Anche per i film copiati?
      • Anonimo scrive:
        Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
        Mi spiace deluderti, ma anchè la Apple si è già aggregata a questo schifo...
    • Anonimo scrive:
      Re: DRM? Intel già fuori dal mercato
      Sempre che amd non salga sulcarrozzone MS
Chiudi i commenti