Sony ficca Linux nel super telecomando

Una versione ai minimi termini del Pinguino gira su di un telecomando-computer di Sony capace di gestire più dispositivi e di memorizzare una sequenza di azioni sotto forma di macro
Una versione ai minimi termini del Pinguino gira su di un telecomando-computer di Sony capace di gestire più dispositivi e di memorizzare una sequenza di azioni sotto forma di macro


Tokyo (Giappone) – C’è Linux nel telecomando da 700 dollari che Sony si appresta a lanciare sul mercato con il nome di RM-NX7000 “Navitus Remote Commander”. Dotato di uno schermo LCD a colori sensibile al tocco e di una serie di funzionalità “intelligenti”, il telecomando hi-tech può essere utilizzato per controllare quasi tutti i dispositivi elettronici della casa, inclusi televisori, decoder satellitari e lettori di DVD.

La cosa più interessante di questo dispositivo sono le sue funzioni di programmazione: attraverso di esse è infatti possibile, con un solo tasto, accendere più elettrodomestici contemporaneamente, selezionare un programma TV e avviarne automaticamente la registrazione, iniziare la riproduzione di un insieme selezionati di brani audio, e memorizzare altre sequenze di azioni sotto forma di macro.

Il telecomando Linux può essere utilizzato da subito con tutti i dispositivi di Sony, ma può funzionare anche con i dispositivi di altre marche grazie alla capacità di memorizzarne i protocolli utilizzati per la trasmissione via raggi infrarossi.

Navitus, che utilizza un’interfaccia grafica, può memorizzare skin, sfondi, suoni, macro e plug-in software attraverso l’uso di una Memory Stick o di un collegamento alla porta USB di un computer.

Il cuore del telecomando tuttofare di Sony è costituito da una versione ridotta del kernel Linux 2.4 di MontaVista e da un processore ARM-based di Motorola da 200 MHz: quest’accoppiata, insieme a 32 MB di memoria flash integrata, lo rende potenzialmente adatto a far girare piccole applicazioni e giochi o a riprodurre file MP3.

La capacità del dispositivo di supportare la codifica dei caratteri latina lascia supporre l’intenzione di Sony di commercializzare il telecomando anche in Europa.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

01 08 2004
Link copiato negli appunti