Sony guarda al Blu-ray da 200 GB

La multinazionale giapponese ha sviluppato i primi supporti Blu-ray con capacità di 200 GB, formato che però sembra ancora lontano dal mercato. Più vicina la versione da 100 GB e, ormai imminente, quella da 50 GB
La multinazionale giapponese ha sviluppato i primi supporti Blu-ray con capacità di 200 GB, formato che però sembra ancora lontano dal mercato. Più vicina la versione da 100 GB e, ormai imminente, quella da 50 GB


Tokyo (Giappone) – Sony ha svelato di aver prodotto un prototipo di disco Blu-ray con una capacità di 200 GB, ovvero 8 volte maggiore di quella dei supporti di prima generazione.

Il colosso giapponese, che annuncerà ufficialmente il nuovo traguardo il prossimo mese, ha moltiplicato la capacità dello standard Blu-ray sviluppando dischi ottici contenenti 8 layer: per contro, gli attuali supporti da 25 GB utilizzano un solo layer. La stessa Sony è comunque già pronta a commercializzare un’unità di registrazione capace di scrivere il nuovo formato Blu-ray da 54 GB a doppio layer.

Nonostante lo sviluppo dei primi campioni, i dischi da 200 GB sono ancora lontani. Prima della loro commercializzazione, Sony prevede infatti di lanciare, nel 2007, una versione a 4 layer da 100 GB. Resta poi da vedere se, in seguito, la società “salterà” direttamente al formato da 200 GB o, invece, introdurrà prima una versione da 150 GB.

Sony e Matsushita sono al momento gli unici due produttori a commercializzare delle unità di registrazione Blu-ray.

All’inizio di settembre il consorzio che guida lo sviluppo di Blu-ray ha annunciato, confermando l’ approvazione provvisoria dello scorso marzo, l’aggiunta allo standard del supporto ai codec video MPEG4.AVC e VC1: il primo è basato sul codec H.264 mentre il secondo, noto in precedenza come VC9, si basa sulla tecnologia Windows Media 9 di Microsoft. I due codec saranno supportati da tutti i player certificati Blu-ray.

La più grande spinta alla diffusione di Blu-ray sul mercato potrebbe arrivare, come annunciato da Sony proprio in questi giorni, dall’integrazione di questo formato nella PlayStation 3. La console di nuova generazione potrebbe supportare il nuovo formato a doppio layer e incoraggiare l’industria discografica ad adottare Blu-ray come supporto alternativo al DVD-video per la distribuzione dei film digitali.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

22 09 2004
Link copiato negli appunti