Sony guarda al Blu-ray da 200 GB

La multinazionale giapponese ha sviluppato i primi supporti Blu-ray con capacità di 200 GB, formato che però sembra ancora lontano dal mercato. Più vicina la versione da 100 GB e, ormai imminente, quella da 50 GB


Tokyo (Giappone) – Sony ha svelato di aver prodotto un prototipo di disco Blu-ray con una capacità di 200 GB, ovvero 8 volte maggiore di quella dei supporti di prima generazione.

Il colosso giapponese, che annuncerà ufficialmente il nuovo traguardo il prossimo mese, ha moltiplicato la capacità dello standard Blu-ray sviluppando dischi ottici contenenti 8 layer: per contro, gli attuali supporti da 25 GB utilizzano un solo layer. La stessa Sony è comunque già pronta a commercializzare un’unità di registrazione capace di scrivere il nuovo formato Blu-ray da 54 GB a doppio layer.

Nonostante lo sviluppo dei primi campioni, i dischi da 200 GB sono ancora lontani. Prima della loro commercializzazione, Sony prevede infatti di lanciare, nel 2007, una versione a 4 layer da 100 GB. Resta poi da vedere se, in seguito, la società “salterà” direttamente al formato da 200 GB o, invece, introdurrà prima una versione da 150 GB.

Sony e Matsushita sono al momento gli unici due produttori a commercializzare delle unità di registrazione Blu-ray.

All’inizio di settembre il consorzio che guida lo sviluppo di Blu-ray ha annunciato, confermando l’ approvazione provvisoria dello scorso marzo, l’aggiunta allo standard del supporto ai codec video MPEG4.AVC e VC1: il primo è basato sul codec H.264 mentre il secondo, noto in precedenza come VC9, si basa sulla tecnologia Windows Media 9 di Microsoft. I due codec saranno supportati da tutti i player certificati Blu-ray.

La più grande spinta alla diffusione di Blu-ray sul mercato potrebbe arrivare, come annunciato da Sony proprio in questi giorni, dall’integrazione di questo formato nella PlayStation 3. La console di nuova generazione potrebbe supportare il nuovo formato a doppio layer e incoraggiare l’industria discografica ad adottare Blu-ray come supporto alternativo al DVD-video per la distribuzione dei film digitali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Mi sembra ottimo..
    sono bolzanino e non ero a conoscenza di questa iniziativa..dovrebbero "pubblicizzarla" un po' di più...cmq sono contento che proprio da una cittadina così piccola come la mia partano iniziative così importanti..E per chi si lamenta del nome Alto Adige venga un po' a viverci qui e a capire che qualcosa di italiano bisogna pur tenerlo..
  • Anonimo scrive:
    democrazia
    belle parole peccato che sulla costituzione c'e' scritto repubblica e un motivo ci sara' fateci caso
  • Anonimo scrive:
    [OT] Incredibile !!
  • ryoga scrive:
    Si comincia!!!
    Ragazzi, finalmente il progetto che ho sognato per anni sta iniziando.Uno Stato governato DEMOCRATICAMENTE da cittadini e non da politici messi li da qualcuno che ( utilizzando tutto il mio scetticismo ) nessuno ci garantisce esser saliti al potere grazie ai voti espressi dai cittadini.Un progetto quello di Bolzano che attendo con ansia che si realizzi ovunque, in modo da darci la possibilita' di poter annullare sul nascere leggi come quelle di Urbani che "non dovrebbero esser approvate ma che si devono approvare per il bene di alcune organizzazioni ".
    • Anonimo scrive:
      Re: Si comincia!!!
      ehm.. credo che il fine di quello strumento sia puramente consultivo... Il che significa: "ti chiedo il parere, se mi va lo considero, altrimenti faccio di testa mia".Si chiama marketing territoriale ;-)M.
  • Anonimo scrive:
    bella iniziativa,ma...
    ...nel sito non ho visto la sezione dedicata agli atti pubblici come deliberazioni e determinazioni, senza contare che solo la prima pagina del sito può (forse) ritenersi, accessibile, mentre molte altre non sono nemmeno conformi HTML/XHTML (basta provare con il validatore www.w3c.org )
    • Anonimo scrive:
      Re: bella iniziativa,ma...
      - Scritto da: Anonimo
      solo la
      prima pagina del sito può (forse)
      ritenersi, accessibile, mentre molte altre
      non sono nemmeno conformi HTML/XHTML (basta
      provare con il validatore www.w3c.org )Potresti indicare quali?Tieni presente che la Rete Civica è una sorta di "portale" e che la maggior parte della pagine alle quali accedi dai links non fanno parte della Rete Civica stessa.L'accessibilità, comunque, è un processo continuo - quindi se segnali al webmaster gli errori che trovi te ne saranno senz'altro grati.
    • Anonimo scrive:
      Re: bella iniziativa,ma...
      E' vero che non tutte le pagine che si raggiungono dalla Rete Civica e che riguardano l'amministrazione provinciale non sono accessibili e che alcune sono anche datate e con codice superato. La sezione delle pagine della Rete Civica è a mio avviso molto accessibile. Abbiamo fatto girare su quelle pagine il software di verifica di Bobby e sulla stragrande maggioranza delle pagine otteniamo un elevato grado di accessibilità. Sicuramente c'è molto lavoro da fare, il prossimo passo sarà quello di rifare le pagine dell'Amministrazione provinciale in modo che siano più accessibili. Adotteremo la stessa strategia delle pagine della Rete Civica (adesione agli standard e CSS a tutto spiano). Il nostro obiettivo è di rendere sempre più accessibili i servizi della PA in provincia di Bolzano. Segnalazioni di problemi o di errori sono sempre graditi.Uno dei curatori dei sitoAlfredo Iellici
  • Anonimo scrive:
    "alto adige"
    Mussolini l'ha chiamato alto adige e noi ancora oggi non facciamo diversamente a quanto vedo.
    • Anonimo scrive:
      Re: "alto adige"
      E per fortuna!!!! Ma guarda te cosa mi tocca leggere!!!! Il presidente provinciale vuole togliere anche questo piccolo segno per far ricordare che c'e' ancora qualche italiano qui e ci sei tu che fai queste ridicole asserzioni. Ma vergognati!!! E se non vidi anche tu qui in ALTO ADIGE vieni un po' a vedere che trattamento abbiamo noi italiani!!!
  • Anonimo scrive:
    bravi!!!
    se è vero ciò che è scritto, questa è vera e-democracy. i miei complimenti e l'augurio che anche altre città prendano esempio da bolzano.8)
Chiudi i commenti