Sony manda il suo PDA tra i lupi

Con la seconda generazione di palmari Cliè Sony distilla ogni singola goccia di multimedialità dal PalmOS, sfidando così da vicino il mercato PocketPC. In futuro Cliè potrebbe trasformarsi in un avversario del GameBoy


Tokyo (USA) – Sony si appresta a lanciare sul mercato americano la seconda generazione del suo palmare Cliè, basato sul sistema operativo PalmOS; un dispositivo che, in perfetto stile Sony, appare quanto mai orientato ad un uso multimediale.

Il PEG N710C, questo il nome del nuovo modello, ha un display a colori con risoluzione di 320×320 pixel, è dotato di 8 MB di memoria interna ed è capace di riprodurre filmati e file audio in formato MP3 e AC3.

I modelli precedenti della famiglia di PDA Cliè non hanno riscosso il successo previsto incontrando non poche difficoltà nel trovare spazi in un mercato già monopolizzato, per quel che riguarda gli hand held PalmOS, da Palm e Handspring.

Tuttavia l’incremento di risoluzione, che nel modello N700 era di soli 160×160 pixel, la profondità di colore a 16 bit e le nuove capacità di riprodurre file audio, potrebbero posizionare il PDA di Sony in una fascia di mercato fra quella dei dispositivi PalmOS e quella dei dispositivi PocketPC.

Proprio recentemente il sito di analisi di mercato Nikko Salomon Smith Barney sosteneva che anche Sony potrebbe presto decidere di entrare nel fertile mercato degli hand held da gioco, un settore ora largamente dominato dal GameBoy Advance di Nintendo. Sony potrebbe fare questo passo proprio con una versione del suo Cliè in grado di connettersi alla Playstation 2 e scaricare giochi da Internet.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    giusto in tempo!
    wow, stavo giusto per cambiare il mio ipersfruttato K6-2 380 (gente, ormai mi sta stretto) e questi mi tagliano il prezzo del 47,7%! Ma chi si fa piu' fregare dalla Intel?Spero che faccia buona compagnia per qualche annetto ai 512 mega di ram che ho comprato oggi...
  • Anonimo scrive:
    Si Fregano Da Soli
    Non possono reggere l'acquisto di pc alto come era negli anni passati ancora oggi solamente rendendo applicazioni inutilmente pesanti, scialacquatrici di risorse (primi tra tutti gli os microsoft). Ora si trovano di fronte ad un pubblico non più idiota, non più disposto ad aggiornare il proprio os per la mania inculcata dell'ultima versione, ma solo (spero) persone furbe che si tengono il win98 con ie sradicato, magari con la shell di windows95, non disposto ad agiornare a winxp o altre stupidaggini differenziate dalle precedenti versioni solo dai requisiti decuplicati. Oltretutto chi spinge su questa politica (da intel a chiunque abbia interesse a vendere hardware) si ritrova ad aver creato un popolo dotato di supercomputer talmente super da far capire anche al minore di non aver necessità di doverne comprare un altro.Credo nell'informazione e nella lotta, non fatevi fottere. Bye!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: Si Fregano Da Soli
      C'è gente (come me) che in questo periodo deve aggiornare il proprio computer perchè non lo fa da anni (2 e 1/2, forse 3) e si ritrova con una Diamond Monster 3D non più supportata dalla Diamond, un processore piuttosto mediocre (AMD K6 266) e ram insufficente (64 Mb).Questi sconti mi fanno tutt'altro che dispiacere, anche perchè so che:A) Con un Athlon 1.2 Gb ci tirerò avanti qualche annettoB) Windows XP non ce lo metto di sicuroC) Per l'aggiornamento globale spendo relativamente pocoMeglio che la AMD abbia diminuito i prezzi, così invece si frega da sola la Intel che fa dei processori che fanno ridere a dei prezzi assurdi! =)
Chiudi i commenti