Sony porta i magneto-ottici a 9 GB

Il colosso giapponese svela una nuova generazione di drive magneto-ottici in grado di archiviare fino a 9,1 GB su singolo supporto, il doppio della capacità precedente


Tokyo (Giappone) – La tecnologia magneto-ottica di Sony giunge alla sua quinta generazione, mostrando ormai velocità e capacità sempre più interessanti per un vasto numero di campi applicativi.

Il big giapponese ha tolto i veli al nuovo drive magneto-ottico (MO) SMO-F561 da 5.25 pollici SCSI, in grado di archiviare 9,1 GB di dati, il doppio del modello precedente. Il drive, che opera alla velocità di 3.000 RPM ed ha una cache di 8 MB, vanta un 20% in più di prestazioni ed un transfer rate sostenuto di oltre 6 MB/s.

La nuova tecnologia di Sony, che porta l’altisonante nome di Magnetically-induced Super Resolution (MSR), ha reso possibile incrementare la densità delle tracce e di conseguenza la capacità di memorizzazione; inoltre i nuovi meccanismi di lettura sono ora più efficienti e veloci.

L’SMO-F561 uscirà sul mercato fra circa un mese e avrà come campi d’applicazione preferiti quello dell’archiviazione di dati e immagini condivise, delle telecomunicazioni, del multimedia e dell’editing audio/video. Compatibile con le piattaforme Windows e Mac, il suo prezzo sarà di 2.850$.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

Chiudi i commenti