Sony sistema la Playstation 3

Pronto un nuovo aggiornamento per la console. Che risolve il problema delle console bloccate dopo l'update precedente

Roma – C’è voluto un po’ più di una settimana per venire a capo definitivamente della questione, ma ora c’è una patch ufficiale e (si spera) definitiva per i blocchi causati alle Playstation 3 dal firmware 4.45. Sony ha pubblicato sul suo sito la nuova release 4.46 , assieme a una dettagliata procedura per riportare in vita le sfortunate console incappate nei guai del firmware precedente.

La scorsa settimana, parecchi utenti avevano lamentanto il “brick” della loro Playstation in seguito all’aggiornamento ufficiale del firmware. Sony aveva confermato il problema e si era scusata per quanto accaduto.

La metodologia descritta da Sony richiede un’unità esterna (USB o altri formati, a seconda del modello della console), il riavvio della macchina in modalità “Safe” e l’aggiornamento manuale alla nuova versione del software. Nel caso qualcosa dovesse andare storto, si può ritentare l’aggiornamento: se la console non torna in vita, sarà necessario rivolgersi all’assistenza Sony. ( L.A. )

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Skywalkersenior scrive:
    Che tristezza
    Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi multi milionari che si attaccano anche agli spiccioli mi fanno una tale rabbia!
    • panda rossa scrive:
      Re: Che tristezza
      - Scritto da: Skywalkersenior
      Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi multi
      milionari che si attaccano anche agli spiccioli
      mi fanno una tale
      rabbia!Ne' piu' ne' meno come i fotografi che se la prendono con chi utilizza una loro foto in formato 640x480 da mettere sul proprio blog senza scopo di lucro.
      • thebecker scrive:
        Re: Che tristezza
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Skywalkersenior

        Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi multi

        milionari che si attaccano anche agli
        spiccioli

        mi fanno una tale

        rabbia!

        Ne' piu' ne' meno come i fotografi che se la
        prendono con chi utilizza una loro foto in
        formato 640x480 da mettere sul proprio blog senza
        scopo di
        lucro.Ma non solo se il tuo il blog ha dei visitatori regolari e un buon numero di visite gli fai pure pubblicità gratuita e si lamentano!Una volta avevo postato su un canale youtube che ora non ho più un video cartoon già pubblicato sul sito dell'autore gratis, video satirico sul senso civico degli italiani, mi piaceva volevo farlo vedere sul mio canale da cui non guadagnavo niente e me l'hanno cancellato per violazione di copyright, la richiesta non proveniva dall'autore ma da una società sconosciuta..Cioè gli facevo pubblicità gratuita. Nella descrizione del video avevo messo il nome dell'autore e il link al sito del video già pubblicato gratuitamente. Assurdo!Le assurdità del copyright!
        • panda rossa scrive:
          Re: Che tristezza
          - Scritto da: thebecker
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Skywalkersenior


          Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi multi


          milionari che si attaccano anche agli

          spiccioli


          mi fanno una tale


          rabbia!



          Ne' piu' ne' meno come i fotografi che se la

          prendono con chi utilizza una loro foto in

          formato 640x480 da mettere sul proprio blog
          senza

          scopo di

          lucro.

          Ma non solo se il tuo il blog ha dei visitatori
          regolari e un buon numero di visite gli fai pure
          pubblicità gratuita e si
          lamentano!

          Una volta avevo postato su un canale youtube che
          ora non ho più un video cartoon già pubblicato
          sul sito dell'autore gratis, video satirico sul
          senso civico degli italiani, mi piaceva volevo
          farlo vedere sul mio canale da cui non guadagnavo
          niente e me l'hanno cancellato per violazione di
          copyright, la richiesta non proveniva dall'autore
          ma da una società sconosciuta..Cioè gli facevo
          pubblicità gratuita. Nella descrizione del video
          avevo messo il nome dell'autore e il link al sito
          del video già pubblicato gratuitamente.
          Assurdo!

          Le assurdità del copyright!Per questo il mio sito sta su un server estero, cosi' se mi dovessero arrivare richieste del genere, rispondo come ha fatto Alberto Sordi ne I Vitelloni.[img]http://www.movimentozero.org/mz/images/stories/1aluglio/sordivitellone.jpg[/img]
      • Skywalkersenior scrive:
        Re: Che tristezza
        - Scritto da: panda rossa
        - Scritto da: Skywalkersenior

        Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi multi

        milionari che si attaccano anche agli
        spiccioli

        mi fanno una tale

        rabbia!

        Ne' piu' ne' meno come i fotografi che se la
        prendono con chi utilizza una loro foto in
        formato 640x480 da mettere sul proprio blog senza
        scopo di
        lucro.Se permetti c'è una leggera differenza tra chi guadagna milioni e si lamenta per un "danno" di qualche migliaio di dollari, e chi fatica a sbarcare il lunario. Magari non per la legge, ma per il buon senso...
        • panda rossa scrive:
          Re: Che tristezza
          - Scritto da: Skywalkersenior
          - Scritto da: panda rossa

          - Scritto da: Skywalkersenior


          Sono un fan dei Pink Floyd, ma questi
          multi


          milionari che si attaccano anche agli

          spiccioli


          mi fanno una tale


          rabbia!



          Ne' piu' ne' meno come i fotografi che se la

          prendono con chi utilizza una loro foto in

          formato 640x480 da mettere sul proprio blog
          senza

          scopo di

          lucro.

          Se permetti c'è una leggera differenza tra chi
          guadagna milioni e si lamenta per un "danno" di
          qualche migliaio di dollari, e chi fatica a
          sbarcare il lunario. Magari non per la legge, ma
          per il buon
          senso...Se permetti c'e' una leggera differenza tra quelli che raccattano roba dalla rete per poi usarla in un quotidiano, in una rivista stampata, in un telegiornale, e quelli che invece la mettono su un blog.
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: panda rossa
            - Scritto da: Skywalkersenior

            - Scritto da: panda rossa


            - Scritto da: Skywalkersenior



            Sono un fan dei Pink Floyd, ma
            questi

            multi



            milionari che si attaccano anche
            agli


            spiccioli



            mi fanno una tale



            rabbia!





            Ne' piu' ne' meno come i fotografi che
            se
            la


            prendono con chi utilizza una loro foto
            in


            formato 640x480 da mettere sul proprio
            blog

            senza


            scopo di


            lucro.



            Se permetti c'è una leggera differenza tra
            chi

            guadagna milioni e si lamenta per un "danno"
            di

            qualche migliaio di dollari, e chi fatica a

            sbarcare il lunario. Magari non per la
            legge,
            ma

            per il buon

            senso...

            Se permetti c'e' una leggera differenza tra
            quelli che raccattano roba dalla rete per poi
            usarla in un quotidiano, in una rivista stampata,
            in un telegiornale, e quelli che invece la
            mettono su un
            blog.Si, la differenza sta nel fatto che la maggior parte di coloro che si vedono sottrarre materiale per vederlo pubblicato in piattaforme senza scopo di lucro, sarebbero sicuramente disposti a concederlo se solo si chiedesse loro il permesso.
          • panda rossa scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: Skywalkersenior

            Si, la differenza sta nel fatto che la maggior
            parte di coloro che si vedono sottrarre materiale
            per vederlo pubblicato in piattaforme senza scopo
            di lucro, sarebbero sicuramente disposti a
            concederlo se solo si chiedesse loro il
            permesso.Spiegami che differenza fa tra il concedere il permesso o usarle senza chiedere nulla.Guarda che spessissimo chi usa una immagine raccattata in rete, manco lo sa chi e' l'autore.Io per esempio vado su google, faccio una ricerca per immagini, cerco quello che mi serve, ad esempio "gatto" e quando trovo l'immagine che mi piace faccio un copia/incolla del link, cosi'.[img]http://www.gattoegatti.com/images/News/gatti%20milano.jpg[/img]Se invece per qualunque motivo il sito non ha un link diretto o ne impedisce l'utilizzo, con un click la copio su imageshack, e uso il link da imageshack.La pagina con la foto (ed eventuale disclaimer) manco la apro, e neppure mi interessa farlo.E mi sono gia' sbattuto anche troppo.Figurati se mi metto a cercare di capire chi e' l'autore della foto, mandargli mail per chiederne l'utilizzo, che mi tocca pure usare una mail farlocca per mantenere la mia privacy, e poi quello manco mi risponde.E' piu' facile col tacito assenso.Se tu metti una foto in rete, implicitamente autorizzi chiunque ad utilizzarla per scopi senza lucro.Tanto a me mica serve una tua foto, a me serve la foto di un gatto.
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: panda rossa

            Spiegami che differenza fa tra il concedere il
            permesso o usarle senza chiedere
            nulla.L'educazione... materia sempre più rara.[CUT]Taglio tutto perché lo trovo delirante.Hai fatto il classico esempio di malcostume e, cosa ancor più grave, l'hai fatto con tutta la beatitudine data dalla convinzione che sia giusto così. Inutile continuare la discussione con gente convinta che, visto che lo fanno tutti senza conseguenze, allora si può fare.
          • thebecker scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: Skywalkersenior
            - Scritto da: panda rossa




            Spiegami che differenza fa tra il concedere
            il

            permesso o usarle senza chiedere

            nulla.

            L'educazione... materia sempre più rara.

            [CUT]

            Taglio tutto perché lo trovo delirante.

            Hai fatto il classico esempio di malcostume e,
            cosa ancor più grave, l'hai fatto con tutta la
            beatitudine data dalla convinzione che sia giusto
            così.

            Inutile continuare la discussione con gente
            convinta che, visto che lo fanno tutti senza
            conseguenze, allora si può
            fare.Ha fatto l'esempio del Creative Commons, usare l'immagine metendo il link, il riferimento all'autore ma senza dover andare a chiedere permessi con email e simili. Se tu non vuoi rendere pubblico il tuo database di fotografie o vuoi autorizzare singoli utenti crei un sistema di registrazione nel tuo sito in PHP chi ha un account autorizzato li vedrà i ll resto no. Semplice programmazione lato server e stai sicuro che le foto non vengono neanche indicizzate, visto che non sono visibli senza login. O semplicemente metti nella pagina delle imamgini robot.txt e google non indicizza.Non si può avere la botte piena e la moglie ubriaca...
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: thebecker
            - Scritto da: Skywalkersenior

            - Scritto da: panda rossa







            Spiegami che differenza fa tra il
            concedere

            il


            permesso o usarle senza chiedere


            nulla.



            L'educazione... materia sempre più rara.



            [CUT]



            Taglio tutto perché lo trovo delirante.



            Hai fatto il classico esempio di malcostume
            e,

            cosa ancor più grave, l'hai fatto con tutta
            la

            beatitudine data dalla convinzione che sia
            giusto

            così.



            Inutile continuare la discussione con gente

            convinta che, visto che lo fanno tutti senza

            conseguenze, allora si può

            fare.

            Ha fatto l'esempio del Creative Commons, usare
            l'immagine metendo il link, il riferimento
            all'autore ma senza dover andare a chiedere
            permessi con email e simili.No, ha detto molto chiaramente che se ne frega di eventuali limiti e disclaimer, non entra neanche nel sito originale per andarseli a leggere e, men che meno, mette riferimenti all'origine, come richiesto da quel tipo di licenza. Questo non è sfruttamento del Creative Commons, è semplicemente menefreghismo dei diritti altrui.


            Se tu non vuoi rendere pubblico il tuo database
            di fotografie o vuoi autorizzare singoli utenti
            crei un sistema di registrazione nel tuo sito in
            PHP chi ha un account autorizzato li vedrà i ll
            resto no. Semplice programmazione lato server e
            stai sicuro che le foto non vengono neanche
            indicizzate, visto che non sono visibli senza
            login. O semplicemente metti nella pagina delle
            imamgini robot.txt e google non
            indicizza.Non tutti hanno queste capacità. Se l'unico modo di non farsi rubare un'opera è non pubblicarla, vuol dire che siamo in una società incivile.

            Non si può avere la botte piena e la moglie
            ubriaca...Quindi?
          • krane scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: Skywalkersenior
            - Scritto da: thebecker

            - Scritto da: Skywalkersenior


            - Scritto da: panda rossa










            Spiegami che differenza fa tra il

            concedere


            il



            permesso o usarle senza chiedere



            nulla.





            L'educazione... materia sempre più rara.





            [CUT]





            Taglio tutto perché lo trovo delirante.





            Hai fatto il classico esempio di
            malcostume

            e,


            cosa ancor più grave, l'hai fatto con
            tutta

            la


            beatitudine data dalla convinzione che
            sia

            giusto


            così.





            Inutile continuare la discussione con
            gente


            convinta che, visto che lo fanno tutti
            senza


            conseguenze, allora si può


            fare.



            Ha fatto l'esempio del Creative Commons,
            usare

            l'immagine metendo il link, il riferimento

            all'autore ma senza dover andare a chiedere

            permessi con email e simili.

            No, ha detto molto chiaramente che se ne frega di
            eventuali limiti e disclaimer, non entra neanche
            nel sito originale per andarseli a leggere e, men
            che meno, mette riferimenti all'origine, come
            richiesto da quel tipo di licenza.

            Questo non è sfruttamento del Creative Commons, è
            semplicemente menefreghismo dei diritti
            altrui.







            Se tu non vuoi rendere pubblico il tuo
            database

            di fotografie o vuoi autorizzare singoli
            utenti

            crei un sistema di registrazione nel tuo
            sito
            in

            PHP chi ha un account autorizzato li vedrà i
            ll

            resto no. Semplice programmazione lato
            server
            e

            stai sicuro che le foto non vengono neanche

            indicizzate, visto che non sono visibli senza

            login. O semplicemente metti nella pagina
            delle

            imamgini robot.txt e google non

            indicizza.

            Non tutti hanno queste capacità. Se l'unico modo
            di non farsi rubare un'opera è non pubblicarla,
            vuol dire che siamo in una società incivile.Ma infatti: chi te la ruba ?Qualcuno sta dicendo che e' fatta da lui o simili ?
          • Skywalkersenior scrive:
            Re: Che tristezza
            - Scritto da: krane



            Non tutti hanno queste capacità. Se l'unico
            modo

            di non farsi rubare un'opera è non
            pubblicarla,

            vuol dire che siamo in una società incivile.

            Ma infatti: chi te la ruba ?
            Qualcuno sta dicendo che e' fatta da lui o simili
            ?No, ma non indicando chi è l'autore originale, lo ha comunque danneggiato in qualche modo, anche se il contenuto era stato distribuito con licenza creative commons. Se poi l'autore si aspettava un introito per quell'opera, il danno è ancora più evidente.Comunque ho capito che stiamo sfociando nella guerra di religione, tra quelli convinti che tutto debba essere liberamente condiviso (purché siano stati altri a fare la fatica di produrre l'originale) e quelli che vorrebbero blindare tutto.Io resto dell'idea che ci si debba sforzare un minimo per andare incontro alle richieste dell'autore, che in molti casi sono minime o non comportano alcun esborso monetario, senza però sfociare nell'avidità dimostrata dai soggetti di cui si parlava nell'articolo.
Chiudi i commenti