Sony svela un display sottile come carta

E' un dispositivo OLED. Il suo spessore? Quello di un foglio di carta fotografica per stampante. In futuro verrà utilizzato per la produzione di pannelli TV. I dettagli
E' un dispositivo OLED. Il suo spessore? Quello di un foglio di carta fotografica per stampante. In futuro verrà utilizzato per la produzione di pannelli TV. I dettagli

Tokyo – Nel corso della conferenza giapponese Display2008, Sony ha mostrato un prototipo di display OLED di soli 0,3 millimetri di spessore: l’equivalente, secondo gli esperti, di un tipico foglio di carta lucida fotografica per stampanti.

Un OLED più sottile che mai Questo display rappresenta un ulteriore passo avanti nella realizzazione di pannelli LCD ultrasottili ed eventualmente piegabili. Attualmente il televisore Sony più sottile è il Drive XEL-1, il cui schermo OLED misura 1,4 mm di spessore (incastonato in un pannello di 3 mm): il suo prezzo è di 190mila yen, pari a circa 1.160 euro.

Come lo XEL-1, il prototipo di display mostrato da Sony ha una diagonale di 11 cm, una risoluzione di 960 x 540 pixel e un rapporto di contrasto di un milione a uno. In futuro verrà utilizzato su di una nuova generazione di televisori OLED.

La tecnologia OLED, che come noto non richiede un sistema di retroilluminazione, è in grado di sopravanzare quella LCD in quasi tutti i comparti: consumi, fedeltà cromatica, gamma dinamica, contrasto, angolo di visione e tempi di aggiornamento dello schermo (refresh). Oltre ai costi di produzione, uno dei pochi aspetti in cui la tecnologia LCD mostra ancora un certo vantaggio è il tempo di vita: i materiali organici utilizzati nei pannelli OLED, infatti, tendono a deteriorarsi più velocemente rispetto ai cristalli liquidi.

Sony ha iniziato a produrre display OLED per i piccoli device fin dal 2004.

( fonte immagine )

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

20 04 2008
Link copiato negli appunti