Spam/ Ecco cosa succede all'opt-out

di A. Massucci. Il caso di eBay sembra esemplare. Il colosso delle aste finisce nei guai per la propria policy di email marketing. Ma il sitone è in buona compagnia: molte imprese non considerano l'opt-in un'opzione possibile


Roma – Incredibile il caso di eBay. Il colosso delle aste online è finito su tutte le prime pagine per aver iscritto d’autorità a numerose mailing list commerciali tonnellate di propri utenti. Una “mossa” che il sitone sostiene sia dovuta al fatto che gli utenti registrati dal sito tra aprile e novembre 2000 non hanno avuto la possibilità di scegliere correttamente se ricevere o meno le diverse newsletter promozionali dell’azienda. Di conseguenza eBay ha contattato tutti questi utenti dando loro tempo fino al 23 gennaio per disiscriversi dalle mailing list eventualmente indesiderate. Dopo quella data inizieranno a ricevere i messaggi delle newsletter.

In altre parole, e per questo eBay è finita sulle prime pagine e in un brutto affare sul piano delle pubbliche relazioni, per tutti quegli utenti la policy commerciale di opt-in è stata trasformata da un giorno all’altro in opt-out. Opt-in si realizza quando l’utente sceglie di iscrivere il proprio indirizzo in una mailing list, anche commerciale; opt-out avviene invece quando all’utente non viene lasciata scelta, perché se non si disiscrive dalle mailing list riceve messaggi che non ha richiesto. Una pratica utilizzata da tanti in questi anni, anche in Italia, per costruire “preziose” newsletter di decine di migliaia di iscritti, iscritti-vittime di una pratica scandalosa e produttrice di spam.

Ora eBay è attaccato da chi si occupa di protezione della privacy e dall’antispam ma sono critiche che possono sembrare speciose, soprattutto negli Stati Uniti dove la privacy dell’utente Internet è da sempre considerata un fastidioso optional. Perché, ci si potrebbe chiedere, si attacca eBay e non si aggrediscono America Online, che ogni anno costringe i propri utenti a inviare una lettera di opt-out per evitare di ricevere comunicazioni commerciali, o Amazon.com che, negli USA, è andata oltre, riservandosi il diritto di passare a chi desidera i dati dei propri utenti?

Si tratta invece di critiche essenziali che testimoniano come, forse, negli USA si stia finalmente svegliando nell’era digitale una nuova coscienza della privacy, oggi ancora allo stato embrionale. Lo dimostrerebbe anche l’ampio risalto dato dai media alla vicenda. Ed è una tendenza che proprio in questi giorni si potrebbe considerare confermata anche dalla scelta del fallimentare Toysmart di distruggere i propri elenchi di utenti invece di venderli per coprire i buchi neri della bancarotta. Non resta da sperare, dunque, che quell’embrione diventi presto un individuo adulto…

Alberigo Massucci

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Anche a 3km da milano la situazione non cambia !
    Abito in un paese ( diciamo anche cittadina : ha 45.000 abitanti) a 3 km da Milano ( confina con Milano ) e cmq anche qui adsl non c'è ...Purtroppo le linee a banda larga rimangono una prerogativa di chi vive nelel grandi metropoli (tutte le volte che penso al fatto che galaflat 56 la pago come i miei amici milanesi pagano Adsl .... ) ....
  • Anonimo scrive:
    Telecom non vuole installare ADSL?!
    Abito in un paese lontano dai grossi centri urbani, non raggiunto "ufficialmente" dal servizio ADSL. Un giorno parlando con uno dei tecnici, incaricato dal TelecomItalia, che mi sostituiva la borchia ISDN, questi, mi metteva al corrente che la centrale che serve il mio paese, come tutte quelli della provincia, è abilitata al servizio ADSL. Grande sorpresa poi qualche giorno fa. Recatomi presso un ente pubblico del mio paese, mi sono reso conto che avevano installato il servizio ADSL. Chiamata la Telecom, mi hanno risposto che quell'ente ha una convenzione particolare con Telecom e che è stato aperto un canale(?) solo per loro! Allora io mi chiedo, chi è che dice bugie? Perché Telecom non vuole fornire il servizio anche ai privati e alle aziende che ne fanno richiesta? Cosa c'è dietro? Siamo o non siamo tutti cittadini italiani? Io posso capire che per abilitare tutte le centrali ci sono dei tempi da aspettare; ma se le centrali sono già abilitate, cosa dobbiamo aspettare?I misteri di casa Telecom non finirannno mai!
  • Anonimo scrive:
    un conio per Telecom
    Per chi non conosce cosa si sta' sviluppando anche a livello centrale .... ecco cosa ho pensato.... poi semmai ne parleremo.. Ciao Fabio-----------che quei soldi che possano guadagnare di piu' i dirigenti assorbendoli dai canoni degli utenti della Societa' per cui lavorano (e c'e', pare, una legge che glielo permette), possano a loro servire per pagare le rate dell'armadio a muro che se ne serviranno esclusivamente per mettere le medicine o gli apparecchi per la loro salute e quella dei loro discendenti.
  • Anonimo scrive:
    Telecom di m***a
    Io abito in un piccolo paese e da me non mi mettono neppure l'ISDN! GRRR
  • Anonimo scrive:
    il problema e' un altro
    io pago lo stesso canone che paga un utente di milano citta'. Perche' loro possono avere adsl e io no?facciamo cosi': siccome io posso accedere a meno servizi, mi fate pagare meno il canone.Mi pare equo no?... smetto di sognare e vado a pagare l'adsl ai milanesi, che mi e' arrivata la bolletta 10 giorni fa.
    • Anonimo scrive:
      Re: il problema e' un altro
      ...sai che un paio di giorni fa stavo pensando esattamente la stessa cosa che hai detto tu.Hai perfettamente ragione, stiamo pagando l'ADSL ad altri.Aggiungo di più, pur avendo la flat su linea analogica non capisco che senso ha che io non riesca a mantenere neanche i circa 5Kb/s di un modem analogico v.90 quando vengono fatte offerte ADSL a 50/60 Kb/s..che naturalmente mi faranno rallentare sempre di più visto che la banda nazionale ed internazionale dei vari provider è sempre quella.Naturalmente il motivo è chiaro....Io abito nel centro di un paese a circa 14Km dalla città...perciò niente ADSL ma stesso canone!In più ho anche una seconda casa in collina e lì non è disponibile neanche ISDN...ma il canone è sempre quello.Ciao- Scritto da: munehiro
      io pago lo stesso canone che paga un utente
      di milano citta'. Perche' loro possono avere
      adsl e io no?
      facciamo cosi': siccome io posso accedere a
      meno servizi, mi fate pagare meno il canone.
      Mi pare equo no?

      ... smetto di sognare e vado a pagare l'adsl
      ai milanesi, che mi e' arrivata la bolletta
      10 giorni fa.
  • Anonimo scrive:
    A me non sembra così drastica.
    Anche io sto in un paese dove non so se mai arriverà l'ADSL ma mi sono messo il cuore in pace ed ho fatto l'ISDN con una flat. Di offerte mi sembra ce ne siano diverse + o - buone.Ad esempio vai al sito www.telephonica.itrimarrai soddisfatto di sicuro.
    • Anonimo scrive:
      Re: A me non sembra così drastica.
      grazie della info... ho gia richiesto l'abbonamento a Kronos 95. Ho visto che poi telefhonica è solo un reseller di albacom. Sai dirmi se riesci a navigare anche a 128K? Trovi la linea veloce? Io non so se dipenda da infostrada ma spesso mi si painta il collegamento e per farlo funzionare mi tocca addirttura riavviare il computer.... ne sapete qualcosa?
      • Anonimo scrive:
        Re: A me non sembra così drastica.
        - Scritto da: loris naldoni
        l'abbonamento a Kronos 95. Ho visto che poi
        telefhonica è solo un reseller di albacom.No, per i servizi Internet è reseller di Edi&Son's. Puoi navigare al massimo a 64kbit, altrimenti ti devi rivolgere direttamente a Edisons (www.edisons.it) e stipulare due abbonamenti flat a 64Kbit con l'opzione di poterli usare contemporaneamente a 128Kbit
  • Anonimo scrive:
    In italia non si capisce mai niente!!
    Leggo nel forum situazioni italiane che mi fanno accaponare la pelle.Io sto in svizzera, praticamente tutti i provider che offrono un'allacciamento a internet includono con la stessa offerta sia ISDN che analogico.Flat: a quanto pare tra problemi tecnici, logistici, ecc... una vera flat funzionante ed economica non esiste!Io pago 30 franchi al mese ca. 35/40mila lire e navigo con ISDN o analogico (il prezzo è indifferente) dalle 17.00 alle 8.00 e festivi tutto il giorno!Nei giorni feriali, dalle 8.00 alle 17.00 pago circa 2.000 all'ora che proprio esagerato non mi pare.Considerando che in settimana lavoro e quindi anche volendo durante il giorno non posso collegarmi il costo che ho e di 35/40mila al mese, PUNTO!Non ho nessun problema di connessione, funziona sempre!Per quanto riguarda gli allacciamenti, un paragone non si può fare, poichè essendo la svizzera molto piccola, quasi tutti possono usufruire di tutti i più moderni servizi.Comunque una pecca c'è pure per noi! Non esistono offerte ADSL per utenti privati, esistono solo per utenti aziendali ma sono, per un privato, econmicamente inaccessibili!
  • Anonimo scrive:
    SERIE B
    adesso che l'ultimo miglio è liberalizzato puoi chiedere anche agli altri gestori di portarti ADSL ( INFOSTRADA, WIND, TISCALI, TELE2,ecc)
    • Anonimo scrive:
      Re: SERIE B
      piero... credi che se telecom non mi da l'adsl me la darà Tiscali o infostrada o galactica??.... santa ingenuità.... è per quello che proponevo... se paghiamo il canone a Telecom per la rete allora lo stato gli imponga di dare a tutti gli stessi servizi... altrimenti un cittadino che non abita a milano sarà sempre di serie B rispetto ad un altro. Verrà poi una tecnologia più avanzata di adsl e telecom come gli altri gestori ripartiranno con i nuovi servizi nei centri più grtandi e i piccoli rimarranno piantati alla cara vecchia linea analogica
  • Anonimo scrive:
    grazie per avere condiviso un problema
    Sono l'autore dell'articolo e vi ringrazio per aver condiviso con me un problema e la redazione di PI che lo ha pubblicato.Ho ricevuto molte email anche alla mia casella ggb@libero.it. Aspettando uan ADSL che non verrà mai (.acci loro) sono interessato ad un abbonamento FLAT che comprenda anche le chiamate urbane ed interurbane. Fra tutte le opzioni possibili la più conveniente mi pare Krono95 www.blucomservizi.it a 95.000 al mese meno rimborso canone di 18.000 mensili e comprende urbane e interurbane e internet illimitato anche con ISDN 128. (purche sia isdn mononumero). nOn resta che provarlo... l'unica cosa è che è da fare almeno per un anno...ma si puo provare per 10 giorni e vedere come gira... Se avete novità aggiornatemi Grazie mille.
  • Anonimo scrive:
    adsl a roma? magari!!!
    ciao, volevo consolarti, anche a Roma se abiti fuori dalla cinta del gra non hai diritto all'attivazione dell'adsl, perciò anche nella capitale l'adsl è limitata ad una cerchia più o meno ristretta di utenti.
  • Anonimo scrive:
    Serie B per sempre
    Anch'io abito in una piccola cittadina di provincia.Il garante non permette a Telecom di vendere i nuovi servizi fino a quando altre aziende non saranno in grado di offrire lo stesso servizio.Questo è giusto, ma intanto io aspetto e spero (invano).Dalle mie parti non c'è tutta questa calca di aziende a portarmi dei servizi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Serie B per sempre
      Purtroppo, parlando con commerciali Telecom, ho saputo che le previsioni di amliamento di banda sono previste solo per grossi centri industriali, io abito a 35 Km da Torino, ma il problema è che l'ADSL rimmarrà un sogno (anche perchè penso che la mia centrale sia ben più lontana di 3,5 Km da cas mia) e la fibra rimane un miraggio, tranne per la val di Susa che ospiterà le olimpiadi del 2006.Devo essere sincero, sono invidioso fino allo spasmo, quando vengo a sapere che ci sono condomini cablati e io vado ancora a 56 Kb, ma una domanda mi sorge spontanea, visto che il futuro della rete è fatto anche di web tv, le varie compagnie sperano di venderla solo nelle città?
      • Anonimo scrive:
        Re: Serie B per sempre
        Sono nelle tue stesse condizioni - collina toscana 20 km da Siena - anzi forse peggio, e senza speranze... la mia connessione va a 31200/32000 nominali e a singhiozzo, dopo due o tre pagine si blocca per 20/40 secondi, a volte di più, prima che compaia la pagina successiva... mi sono stancato di telefonare a telecom per sentirmi dire che i problemi non sono risolvibili.Mi sono stancato di telecom, non vedo l'ora di disdire il contratto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Serie B per sempre (ADSL) c'è ma non si vede!
          Mirano (VE), tra Venezia-Mestre (ADSL) e Padova (ADSL anche lì, e nei comuni degli stessi distretti telefonici di cui sopra); ma sul distretto telefonico di Mira-Mirano. Siamo i "parenti poveri".Galactica, Supereva, Infostrada offrono il servizio nell' area del Miranese. Per finta, giacchè telecom non offre gli allacciamenti!So di negozi di informatica e di imprese che hanno gettato la spugna e si sono fatti il router isdn, perchè mamma telecom non connette la zona come promesso. In compenso munge la mucca-utente il più possibile: invia a tutti coloro che hanno la formula internet, o bollette elevate, i volantini per la superlinea ISDN (doppio canone), che nessuno sottoscriverà mai aspettando l'ADSL.Chiamano anche a casa per convincerti! Capita anche a voi?
  • Anonimo scrive:
    La serie B esiste e Telecom "quasi" lo ammette !!!
    Analogamente alla persona dell'articolo,anch'io ho la "sfortuna" di vivere a 25 Km da Milano (
    2.000.000 ab)e a 5 Km da Monza (
    500.000 ab) ... nella rete telefonica 039.Qui sembra di essere nel Far West Telematico, nonostante arrivino Tangenziale, Autostrade e Metropolitana.E pensare che nel mio paesino ci sono sia i laboratori Alcatel (sponsor ADSL in Italia per Telecom), Telettra (gestore reti digitali Telecom), IBM e Sun Microsystems.So' per certo, perche' lavoro come consulente c/o alcuni di questi signori, che le linee HDSL, ADSL, ATM ci sono in centrale,ma quelli di Telecom NON POSSONO VENDERLE A TUTTI !!!Ho gia' fatto piu' di 10 richieste ai commercialiche le hanno vendute a queste realta' !!!Quindi i "pagatori di canone" di serie B esistono eccome.
  • Anonimo scrive:
    Utente soddisfatto
    IO sono un utente edisons e ne sonon pienamente soddisfatto. Ho abbandonato galactica e sono passato a loro.
  • Anonimo scrive:
    Be'... insomma...
    ti consiglierei di "sfogliare" un po' di più... esistono almeno altre 5 società che offrono isdn flat oltre a Galactica...
    • Anonimo scrive:
      Re: Be'... insomma...
      Si`, ma dimmene una che funziona!!Non dire PlanetSec che ho provato di persona...una valle di lacrime
      • Anonimo scrive:
        Re: Be'... insomma...
        E che dire di Internetzero ??Anche su queste pagine se ne parlo' non poco, qualche settimana fa' ...Controllare sul news it.tlc.provider.disservizi per credere ":-))"Ma anche Aruba ha degli alti e bassi incredibili: ier ie oggi per esempio dalle 10 alle 18 e' stato praticamente impossibile entrare pressoche' da tutta Italia: chissa' se questi orari cosi' identici non nascondano qualche cosa ?E poi ci sono ISP con tariffa FLAT dei quali non si sente mai parlare: www.clic.it per esempio, chi la conosce ??Solo per fare un esempio, perche' su http://www.tariffe.it/free_internet_flat.htm la lista dei provider di questo tipo e' ormai lunghissima ...
Chiudi i commenti