Spam, giornata di studio a Roma

Garante e ISOC


Roma – Si terrà martedì 4 maggio a partire dalle 9 presso la “Sala Convegni del Garante per la Protezione dei dati personali” a piazza Montecitorio 121 a Roma l’appuntamento Giornata di lavoro sullo spam organizzata dalla stessa Autorità garante con la collaborazione di ISOC (Società Internet).

“Lo spam – si legge in una nota – è un fastidioso fenomeno facente parte delle patologie della rete che è andato aggravandosi in modo preoccupante nei tempi recenti. Lo spam reca un danno economico perché occupa banda, intasa i mail server, impone la presenza di risorse software ed umane per limitarlo, impone un fastidio e perdita di tempo agli utenti della rete, costituisce una indebita intromissione nella sfera personale degli utenti, mina la catena di fiducia che è alla base dello sviluppo del commercio elettronico, etc. Anche nelle discussioni in corso in ambito globale (World Summit on Information Society), lo spam viene citato come uno dei problemi ai quali porre particolare attenzione per un sano sviluppo della Società dell?Informazione stessa”.

La giornata è pensata per mettere attorno ad un tavolo esperti tecnici, gestori di servizi, esperti di diritto e rappresentanti delle istituzioni, “per approfondire – spiega la nota – un discorso tecnico-culturale che delinei i confini del fenomeno, per passare in rassegna le misure tecniche più efficaci in uso e per trovare una sinergia tra giuristi, tecnici, operatori e rappresentanti delle istituzioni atta a ridurre significativamente il fenomeno”.

Tra gli interventi previsti quelli di: Stefano Rodotà, presidente dell’Autorità garante, Stefano Trumpy, presidente ISOC, Furio Ercolessi, uno dei maggiori esperti italiani di spam e Raimondo Bruschi, operatore internet e altri ancora.

Dalla giornata ci si attende la formazione di un Gruppo di lavoro misto che possa elaborare “codici di comportamento, misure tecniche e di sensibilizzazione sia per i fornitori di servizi che per gli utenti finali”.

Il programma completo e le istruzioni per chi desidera iscriversi all’incontro di Roma sono disponbili su questa pagina .

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Promesse elettorali
    Sicuramente, all 100% promesse da non mantenere, pero` vuoi mettere con le promesse (purtroppo da mantenere) sul digitale terrestre in Italia? Magari desse uno scappellotto anche al suo amico Silvio, sul tema...
  • DKDIB scrive:
    Re: Promesse elettorali
    Anonimo wrote:
    Idrogeno? Considerando che lui fa il petroliere e che per
    l'idrogeno ci vorranno decenni, basta fare 2+2...Fra l' altro a Milano gli USA volevano produrre idrogeno usando tecnologie tradizionali (tipo il petrolio) e quidni inquinanti. :(Bah... Qua in Italia abbiamo almeno il polo per l' auto ecologica (in Lombardia), mentre in Nipponia, a Tokyo, hanno gia' i primi distributori per le auto (sperimentali) ad idrogeno.
  • Anonimo scrive:
    Promesse elettorali
    Niente di più. 2007? cioè quando il suo (eventuale) secondo mandato sarà quasi alla fine e non potrà essere nuovamente rieletto?Idrogeno? Considerando che lui fa il petroliere e che per l'idrogeno ci vorranno decenni, basta fare 2+2...
Chiudi i commenti