Spam, il listone opt-out può funzionare

di G. Mondi - Ma il Garante italiano per la privacy lo nega. Tuttavia un listone di indirizzi email da proteggere consentirebbe di tutelare almeno in parte l'utente e dare nuova linfa al direct marketing. Perché non provarci?


Roma – Non me ne vogliano i sostenitori accaniti della privacy ma questa volta non sono affatto d’accordo con le tesi del peraltro ottimo Garante italiano sulla riservatezza dei dati personali. Il Garante infatti sostiene che una lista opt-out, che elenchi gli indirizzi email di chi non vuole ricevere posta elettronica commerciale andrebbero contro l’attuale legge italiana ed europea e non potrebbero funzionare a dovere.

Se è vero che tutti noi siamo quotidianamente bombardati dallo spam è anche vero che se esistesse un “listone” in cui sono elencati i nostri indirizzi ci renderebbe più facile perseguire chi ci spamma. E non si può escludere che in questo modo forse si potrebbe riuscire ad evitare che una parte consistente della posta commerciale indesiderata prodotta in Italia raggiunga le nostre mailbox.

Non credo peraltro che una lista opt-out di questo tipo significhi “calare le brache” dinanzi all’avanzare dello spam. Credo invece che possa rappresentare un atto di realismo a fronte del fatto che un numero sempre crescente di fornitori di servizi, come l’italianissimo Libero ma anche Hotmail, oggi propongano ai propri lettori sottoscrizioni a pagamento per godere di speciali filtri antispam. Nè è corretto ritenere che l’onere di scartare le email non richieste debba ricadere su un provider che offre servizi gratuitamente.

E’ di questi giorni la notizia che il Garante francese ha già ricevuto nella sua casella antispam 203mila messaggi, cioè segnalazioni di spam che gli vengono inviate dagli utenti francesi. Non sappiamo se questo consenta alla “Commission Nationale Informatique et Liberté” di risolvere il problema dello spam, ma certo è uno di quegli sforzi, anche economici, che forse è necessario iniziare a considerare anche qui da noi. Come, appunto, il listone.

Non posso che accettare la dichiarazione del Garante secondo cui una lista del genere sarebbe “fuorilegge” in Italia e in Europa. Ma le leggi devono adeguarsi alle necessità dei cittadini, non impedire loro di difendersi. Se una legge non funziona, anche solo in parte, allora va cambiata.

E se è vero, come dice il Garante, che mantenere e aggiornare una lista del genere sarebbe complesso e persino costoso, è anche vero che vi sono numerose aziende impegnate nel direct marketing che vivono come una necessità bruciante il tener fuori dalla porta chi agisce in modo irresponsabile ricorrendo allo spam. Non si può escludere che proprio da queste imprese, che da tempo propongono soluzioni di questo tipo, non possa pervenire un appoggio economico e tecnico alla gestione di un sistema globale di opt-out.

Con questo non voglio dire che la soluzione sia a portata di mano ma è innegabile, e lo testimoniano non solo le esperienze dirette degli utenti ma anche le rilevazioni di osservatori internazionali come MessageLabs, che lo spam va aumentando. Qualcosa occorre fare, subito, per fermarlo.

Gilberto Mondi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Homer Simpson
    Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer cerca di fare i soldi con una macchinetta che chiama in automatico?Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli operatori costano troppo, eh?
    • Anonimo scrive:
      Re: Homer Simpson
      - Scritto da: H.S.
      Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer
      cerca di fare i soldi con una macchinetta
      che chiama in automatico?eccezionale!!!
      Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli
      operatori costano troppo, eh?le macchinette automatiche comunque penso che siano piu' intelligenti, competenti e cortesi della stragrande maggioranza degli operatori dei call-center italiani.
      • Anonimo scrive:
        Re: Homer Simpson
        E anche più economiche. Un mare di miei amici universitari campava di lavorando presso questi call center ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Homer Simpson
          - Scritto da: piwi
          E anche più economiche. Un mare di miei
          amici universitari campava di lavorando
          presso questi call center ...lavorando, senza il di, scusate.
    • Anonimo scrive:
      Re: Homer Simpson
      - Scritto da: H.S.
      Eh Eh, chi ha visto la puntata in cui Homer
      cerca di fare i soldi con una macchinetta
      che chiama in automatico?
      Adesso lo fanno anche qui? Che schifo, gli
      operatori costano troppo, eh?Si si infatti, si chiamava qualcosa 4000.E comunque era VIETATO anche negli stati uniti
  • Anonimo scrive:
    ANCHE WIND!!!!
    Mi è successa una cosa del tutto simile con WInd, sul numero telefonico della mia azienda, alcuni mesi fa.Per ben 3 volte è squillato il telefono, in orario di lavoro, e dal'altra parte si sentiva un nastro registrato che pubblicizzava le nuove offerte wind.Tale forna pubblicitaria illecita era seguita da un invito a non riagganciare per attendere "importanti comunicazioni" da un operatore.Tali comunicazioni non erano altro che... altra pubblicità e invito a fruire dei loro servizi.Complimenti!!!!!!!
  • Anonimo scrive:
    Anche per corsi autocad
    Ho appena ricevuto una bella telefonata da una segretaria virtuale, peccato che io posso vedere il numero che mi chiama ed eccovi le ccordinate.Istituto Sviluppo Professionale Italia Srl 40026 Imola (BO) - Via Pisacane Carlo, 49/H Il numero da cui chiamano è lo:0542606611Vi invitano a chiamare il numero verde:840000607VERGOGNA!
    • Anonimo scrive:
      Re: Anche per corsi autocad
      Anche io ho la possibilità di leggere il numero del chiamante, ma durante ogni telefonata spam, sul display c'era scritto "non disp" ...Bastardi
  • Anonimo scrive:
    Decreto Legislativo 13 maggio 1998 n. 171.
    Decreto Legislativo 13 maggio 1998,n. 171Disposizioni in materia di tutela della vita privata nel settore delle telecomunicazioni, in attuazione della direttiva 97/66/CE del Parlamento europeo e del Consiglio, ed in tema di attività giornalisticaArt. 10. Chiamate indesiderate1. L'uso di un sistema automatizzato di chiamata senza intervento di un operatore o del telefax per scopi di invio di materiale pubblicitario o di vendita diretta, ovvero per il compimento di ricerche di mercato o di comunicazione commerciale interattiva, è consentito con il consenso espresso dell'abbonato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Decreto Legislativo 13 maggio 1998 n. 171.
      Era quello che volevo scrivere io =)Inoltre una legge simile a questa, federale e quindi valida in ogni stato, vige negli USA. Qui in Italia è permesso farlo con il consenso SCRITTO ed ESPLICITO dell'utente intestatario della linea(in America non so proprio). Quindi occhio a dove mettete la firma, quando nel consenso informato c'è scritto "Acconsente che il suo recapito venga usato per attività di direct marketing", o simile.
  • Anonimo scrive:
    spam telefonico
    volevo segnalare che trovo molto spesso (almeno 1 o 2 volte alla settimana) messaggi automatici preregisrati sulla mia segreteria telefonica, da parte delle aziende più disparate (ad es. offrendo diete per perdere fino a 10 chili in un mese o roba simile).anzi, ho il sospetto che questo tipo di messaggi abbiano mandato in tilt una mia segreteria telefonica digitale, che da quando ho iniziato a riceverne dà i numeri.
  • Anonimo scrive:
    DRIN DRIN
    Buonasera caro italiano,mi consenta di disturbarla un momento.Sono il suo presidente, e vorrei semplicemente augurarle buona notte, sogni d'oro e un felice risveglio per domani mattina.AAAAAAAAAAAAHHHHH! era solo un incubo!
  • Anonimo scrive:
    Li convocai in questura
    Qualche anno fa sono stato oggetto di ripetute telefonate di quel genere, che cominciavano con la frase "Complimenti, signora, lei ha vinto un milione!" e pubblicizzavano ELIANA MONTI.Ho cominciato a telefonare, avvertendoli che se avessero continuato li avrei denunciati.Hanno continuato, ho fatto un esposto in polizia. La responsabile è stata convocata in Questura e ha dichiarato che non l'avrebbe più fatto e che non aveva interesse a farlo.Così è stato, e in seguito quella ditta è finita male ovviamente per fatti più gravi.Noto con delusione solo il particolare che la polizia non li ha denunciati anche perché il messaggio era ingannatorio (i concorsi sono sottoposti a una particolare regolamentazione).
    • Anonimo scrive:
      Re: Li convocai in questura
      Li convocai in questura? Ma come parli? Che schifo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Li convocai in questura
        - Scritto da: DDD
        Li convocai in questura? Ma come parli? Che
        schifo.parla benissimo... trattandosi di un azione svoltasi parecchio tempo addietro (in realta' basterebbe che si fosse svolta non ieri ma l'atro ieri) l'uso del passato remoto e' assolutamente corretto... che poi sia di uso comune la forma sostitutiva "ho convocato" (passato prossimo) e' un altro paio di maniche... cmq ti consiglio di studiarti la grammatica italiana prima di criticare gli altri...ti spiego la regola delle "11 P" come diceva un mio proffe..."Prima Pensa, Poi Parla, Perche' Parola Poco Pensata Puo' Portare Pentimento"ciao...
        • Anonimo scrive:
          Re: Li convocai in questura

          parla benissimo... trattandosi di un azione
          svoltasi parecchio tempo addietro (in
          realta' basterebbe che si fosse svolta non
          ieri ma l'atro ieri) l'uso del passato
          remoto e' assolutamente correttoPrecisiamo. Il passato remoto si usa anche per un'azione che si è svolta ieri. Indica un'azione *del tutto conclusa* nel passato.
          ti spiego la regola delle "11 P" come
          diceva un mio proffe...

          "Prima Pensa, Poi Parla, Perche' Parola Poco
          Pensata Puo' Portare Pentimento"Vanno bene le 11 P, ma la dodicesima che hai inserito tu (proffe) è penosa.
      • Anonimo scrive:
        Re: Li convocai in questura

        Li convocai in questura? Ma come parli? Che
        schifo.mi sembra corretto. cos'ha che non va? il fatto che tu non conosci il passato remoto?
      • Anonimo scrive:
        Re: Li convocai in questura
        - Scritto da: DDD
        Li convocai in questura? Ma come parli? Che
        schifo.ma che schifo vedere la tua ignoranza del passato remoto...
      • Anonimo scrive:
        Re: Li convocai in questura
        Si tratta di una lingua a molti arcana... L'italiano.
      • Anonimo scrive:
        Re: Li convocai in questura
        - Scritto da: DDD
        Li convocai in questura? Ma come parli? Che
        schifo.Sei del Nord, vero? Si vede dal fatto che non sai usare il passato remoto.Drake
  • Anonimo scrive:
    E i fax in piena notte allora?
    Siccome ho il telefono intestato alla ditta, ma e' in casa, mi capita spesso di ricevere telefonate ad ore notturne con conseguente arrabbiatura per dovermi alzare a rispondere e scoprire che si tratta dei soliti fax che tra l'altro pubblicizzano prodotti o servizi di cui non mi importa nulla....Si possono denunciare quelli?
    • Anonimo scrive:
      Re: E i fax in piena notte allora?

      Siccome ho il telefono intestato alla ditta,
      ma e' in casa, ...beh, figlio mio, così te le cerchi però..... Il telefono in casa deve essere privato... o è una forma di elusione fiscale ?
      • Anonimo scrive:
        Re: E i fax in piena notte allora?
        so che non leggerai mai ma avere la linea di casa come utenza commerciale non è illegale, intendi obbligare tutti i piccoli artigiani del pianeta ad avere un ufficio? :) e poi considera che il canone che si paga è diverso da una utenza privata...
  • Anonimo scrive:
    Fate attenzione !
    come da oggetto : spesso e volentieri il mio numero telefonico è stato oggetto di spam di questo genere. ho preso l'abitudine di sbattere giù la cornetta non appena accortomi che quella che mi parla è una voce registrata. Senonchè, una volta sono rimasto ad ascoltare, ed era la voce automatica della compagnia di assicurazioni, che ricordava a mio padre la vicina scadenza della stessa. A causa dell'utilizzo che ne fanno gli spammers, viene annichilita quel poco di reale utilità che un simile modo di comunicazione può avere.spammers, gestori di dialers, disturbatori telefonici e rompiballe vari : alzate il sederino dalle vostre sedioline e andate a schiattare nei campi !
Chiudi i commenti