Spam, la Germania vuole il carcere

Misure drastiche contro gli spammer vengono richieste a gran voce nelle ore in cui in Australia diventa efficace la prima legge antispam che colpisce anche all'estero. Si moltiplicano gli sforzi


Roma – La rete e le mailbox degli utenti sono travolte dai virus in queste settimane ma lo spam contribuisce senza sosta a rendere sempre meno utilizzabile l’applicazione più utilizzata di internet, la posta elettronica. E in Germania a problemi di tale gravità si intende rispondere con la mano dura.

Esponenti del Partito socialdemocratico stanno lavorando su una nuova legge antispam che preveda non solo multe molto pesanti ma anche pene carcerarie dinanzi ad azioni di spam gravi e ripetute. Nel mirino della legge non solo le imprese che si abbandonano allo spam ma anche i loro amministratori.

Va detto che anche in Italia è previsto il carcere per le violazioni più pesanti ma in Germania gli stessi proponenti della nuova legge dichiarano di essere convinti che tuttavia questa normativa non fermerà quel nugolo di spammer professionisti che sono responsabili della maggioranza dello spam internazionale.

Come già accade negli USA, la legge tedesca prenderà di mira non solo la raccolta indiscriminata di indirizzi email ma anche l’utilizzo di mittenti fasulli nelle email, piuttosto che l’utilizzo non autorizzato di server da cui far partire lo spam. Un’altra direzione alla quale si sta pensando è quella di un Trusted Network , una soluzione invisa a molti, in virtù della quale all’interno di quel network circolano soltanto le email di membri riconosciuti del network stesso. Un’idea che convince pochi e che sembra peraltro contraria alle aperture consentite da internet.

In queste stesse ore, intanto, in Australia è entrata in vigore la legge nota come Spam Act of 2003 , una normativa che si occupa dello spam trasmesso con qualsiasi mezzo elettronico, compresi i messaggini dei telefonini, l’instant messaging e così via.

Una delle misure considerate più rilevanti della nuova normativa è che colpisce anche all’estero . Qualora le email spammatorie siano state distribuite agli utenti australiani con mezzi locali, come server e altri servizi australiani, allora le autorità potranno condannare per spam, fino all’arresto, anche spammer che non si trovino in Australia. Va da sé che, perché ciò avvenga, gli spammer stessi vanno prima identificati e questo, come noto, è talvolta estremamente difficile.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    vorrei sapere...[OT]
    come la pensa la ibm in fatto di brevetti:da un lato supporta linux, dall'andro è l'azienda che detiene più brevetti informatici!!
  • Anonimo scrive:
    Riflessioni varie su stà storia...
    Se uno concepisce un software innovativo o comunque potenzialmente utilealla comunità, può semplicemente rilasciare le release su protocollicompletamente anonimi tipo E-MUTE, attraverso il quale il software verrebbe distribuito ela comunità potrebbe contattarlo virtualmente per bugreport/feedback/.... ,e magari un domani ( quando l'E-MUTE maturerà ;-) ) ci sarà la possibilità di creare un intero sito con tanto di forums e tenerlo in piedi solo attraverso l'E-MUTE. In fondo penso che se l'autore lo vuole condividere gratuitamente non a fini di lucro come opera artistica "frutto dell'ingegno umano", il principio base dell'open source, non dovrebbe interessargli essere conosciuto fisicamente, ma solo virtualmente.Il vantaggio sarebbe l'impossibilità di rintracciare fisicamente l'autore equindi l'impossibilità di intentare causa per l'uso di un brevetto da parte di Gargamella (http://entertainment.teleradiostereo.com/archivio/dossier/mute.htm#Gargamella), e comunque una distribuzione globale dei software open-source.Lo svantaggio è l'impossibilità di usare sistemi di donazione stile PayPal e l'impossibilità di organizzare convegni & co, che permetterebbero a Gargamella diidentificare fisicamente l'autore...La morale è che non credo che il software open-source morirà mai, nonostante stàbufera brevetti, perchè non solo ha mezzi infiniti per sopravvivere, ma può anche crearseli... Attendo feedback! Ciao a tutti! (7213D29781593840CF00CDD1E9A7A425AE16DCA5)
  • Anonimo scrive:
    Dai, chiudete tutti i vostri siti!
    Vedrete che col disservizio che creerete agli utenti di tutto il mondo si solleverà un polverone tremendo e milioni di persone domani saranno nelle piazze a manifestare:-)))
  • lupocattivo scrive:
    CHIUSO PER ROTESTA
    Ciao a tutti.... Ho chiuso il sito in segno di adesione alla protesta.... chiuso è dire poco...perchè l'ho SVUOTATO .provate su:http://www.lupocattivo.itSe chi volese aderire, si trova impacciato... metto di seguito il poco codice che serve...per ottenere l'effetto anche senza stravolgere la propria home-page e' una semplice "redirection". Basta aggiungere tra i due tag HEAD PROTESTA !!!
  • Anonimo scrive:
    Tra poco si vota...
    ....occhio e non facciamo c....te
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco si vota...
      - Scritto da: Anonimo
      ....occhio e non facciamo c....teL' e' dura non fare c... !Lo schieramento "pro brevetto" e' trasversale!:'(
      • Anonimo scrive:
        Re: Tra poco si vota...
        comunque non mi sembra di aver riscontrato che il voto del popolo sia tenuto in gran considerazione....e in ogni caso se un esito non gusta ai nostri politici ripeteranno le votazioni e le ripeteranno ancora finche' l'italiano si stanchera' e votera' come sempre per non dover votare di nuovo (e' gia' successo che un esito non li abbia soddisfatti e hanno ripetuto le votazioni a distanza di poche settimane)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco si vota...
      Beh, l'importante è far sapere a chi lo TOGLIAMO il voto....Se vogliono sapere a chi lo daremo..... Devono fare i "bavi bambini"......
      • Anonimo scrive:
        Re: Tra poco si vota...
        sarebbe utile sapere a chi darlo..ormai non esiste piu' dare il voto al migliore ma si deve solos cegliere tra il male minore..quindi chi è il male minore? (tanto poi quando arriva alla poltrona state certi che diventa il peggiore)
    • Anonimo scrive:
      Re: Tra poco si vota...
      lo spero con tutto il cuore anche se ho qualche dubbio sui bei propositi che gli italiani hanno ma solo a parole
  • Anonimo scrive:
    sapete cosa servirebbe?
  • eagleone scrive:
    Come fanno negli USA?
    Premettendo che sono il primo ad essere contro questa legge, che faccio parte dei cosidetti "linari cantinari", come ci definisce qualcuno :D, però leggendo quanto si trova in giro sembra che l'approvazione della stessa legge possa portare alla caduta dell'open source e a un imbottigliamento di Internet e di tutte le innovazioni dentro al meccanismo dei brevetti, leggo che questo modello è già applicato negli USA, ma lì non mi sembra che le cose vadano così male per l'open source, dove starebbe la differenza qua in Europa?Per favore datemi risposte senza flames e/o trollate, grazie. :)Saluti.Eagleone
    • carbonio scrive:
      Re: Come fanno negli USA?
      Cito:"Immaginate che ogni volta che avete preso unadecisione riguardante la progettazione di unprogramma, specialmente quando avete usatoun algoritmo che avete trovato in un giornale, oquando avete implementaato una funzione richiestadagli utenti, abbiate rischiato di essere citati in giudizio.Questo e' quello che succede oggi negli USA grazieai brevetti sul software. Presto potrebbe andare cosi'anche in quasi tutta Europa."il resto dell'intervento:http://www.autistici.org/loa/web/progetti/brevetti/stall_it.htmla me spaventa un pò.
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fanno negli USA?
        immagino che per questo negli USA abbiano edificato un grande quantita' di penitenziari cosi' da contenere tutti quelli che beccano a fare open source infatti i giornali sono pieni di queste notizie
        • Anonimo scrive:
          Re: Come fanno negli USA?
          - Scritto da: Anonimo
          immagino che per questo negli USA abbiano
          edificato un grande quantita' di
          penitenziari cosi' da contenere tutti
          quelli che beccano a fare open source
          infatti i giornali sono pieni di queste
          notizieSi, infatti. Hanno riaperto Alcatraz ...non avevano più posto dove metterli:-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Come fanno negli USA?
      - Scritto da: eagleone
      Premettendo che sono il primo ad essere
      contro questa legge, che faccio parte dei
      cosidetti "linari cantinari", come ci
      definisce qualcuno :D, però leggendo
      quanto si trova in giro sembra che
      l'approvazione della stessa legge possa
      portare alla caduta dell'open source e a un
      imbottigliamento di Internet e di tutte le
      innovazioni dentro al meccanismo dei
      brevetti, leggo che questo modello è
      già applicato negli USA, ma lì
      non mi sembra che le cose vadano così
      male per l'open source, dove starebbe la
      differenza qua in Europa?Hai dimenticato un piccolo particolare!L'open source e' un fenomeno sovranazionale (come internet) non esiste governo al mondo che abbia una tale "giurizdione territoriale".Tale fatto fa si che cio' che e' "illegale" in U.S.A. sia legalissimo altrove (ad esempio vedi le leggi sulla esportazione della crittografia e il caso DECSS).Se pero' riduci a zero sia la liberta' USA che quella EU rimarrebbero poche zone "franche" e il movimento open source avrebbe grosse difficolta' a reperire le "risorse" tipiche dei paesi cosidette "avanzati".Impedire la giunzione tra le pretese e gli interessi delle multinazionali sul territorio Americano e su quello europeo in "contemporanea" e' un obiettivo fondamentale se si vuole salvaguardare la liberta' di innovazione!
      • Anonimo scrive:
        Re: Come fanno negli USA?
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: eagleone

        Premettendo che sono il primo ad essere

        contro questa legge, che faccio parte
        dei

        cosidetti "linari cantinari", come ci

        definisce qualcuno :D, però
        leggendo

        quanto si trova in giro sembra che

        l'approvazione della stessa legge possa

        portare alla caduta dell'open source e
        a un

        imbottigliamento di Internet e di tutte
        le

        innovazioni dentro al meccanismo dei

        brevetti, leggo che questo modello
        è

        già applicato negli USA, ma


        non mi sembra che le cose vadano
        così

        male per l'open source, dove starebbe la

        differenza qua in Europa?

        Hai dimenticato un piccolo particolare!

        L'open source e' un fenomeno sovranazionale
        (come internet) non esiste governo al mondo
        che abbia una tale "giurizdione
        territoriale".

        Tale fatto fa si che cio' che e' "illegale"
        in U.S.A. sia legalissimo altrove (ad
        esempio vedi le leggi sulla esportazione
        della crittografia e il caso DECSS).

        Se pero' riduci a zero sia la liberta' USA
        che quella EU rimarrebbero poche zone
        "franche" e il movimento open source avrebbe
        grosse difficolta' a reperire le "risorse"
        tipiche dei paesi cosidette "avanzati".

        Impedire la giunzione tra le pretese e gli
        interessi delle multinazionali sul
        territorio Americano e su quello europeo in
        "contemporanea" e' un obiettivo fondamentale
        se si vuole salvaguardare la liberta' di
        innovazione!"giurizdione" ? ... ma come c.. scrivo! :-| volevo dire giurisdizione! ovviamente! :'(
  • carbonio scrive:
    Avevo sognato
    Avevo sognato che un giorno l'informaticadiventasse un bene di comune utilizzoAvevo sognato che un giorno l'informaticadiventasse un mezzo dove la creatività,l'intelligenza e la fantasia potesseropermettere a chiunque di creare una soluzionemagari piccola, ma una soluzione.Una soluzione magari per chi ha il bisogno dicomunicare, per chi vuole creare, per chi vuole lavorareAvevo sognato che anche se privi di risorseeconomiche si potesse crescere e migliorarecreare qualcosa di utile per sè e per gli altri.Ho visto potenti mettere vincoli: sui contenuti,sui supporti, sull'hardware, sulla libertà.Ora metteranno la parola fine al concetto di libertàdi utilizzo, per scrivere questo post sto utilizzando unamiriade di possibili brevetti.Forse domani PI metterà il triplo di pubblicità perpoter far continuare noi ad utilizzare i suoi servizi,ma che ne sarà di altri siti che non potranno permetterselo?Penso che si stia arrivando al punto, ricercato spessodagli analisti del marketing in cui internet diventeràcome gli altri media: pochi fornitori di contenuti, tantifruitori passivi. Diventerà come la Tv?Alcuni dicono ancora oggi, che il telecomando è ilmodo con cui far sentire la nostra voce.E' un pezzo che esiste il telecomando ma nonmi sembra che in tv ci sia tutta questa sceltascusate lo sfogo un pò lungo
  • Anonimo scrive:
    tutta colpa dell'open source!
    Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!! Voglio solo esprimere un'idea, la mia idea, l'idea di un esperto nel settore informatico.Ebbene si, diciamo la verità una volta per tutte.Questa filosofia suicida e folle, quella dell'open sorcio, ha portato le grandi software house a fare lobbying verso i governi occidentali per porre un limite alla deriva del mondo informatico.L'unica arma rimasta alle multinazionali è quella del "brevetto selvaggio".Io non sono propenso ad appoggiare questi metodi (tra un po' brevetteranno anche l'aria...) ma bisogna riconoscere che se non ci fossero tutti questi pinguinazzucoli sostenitori di una filosofia (l'open sorcio) apertamente comunista, anzi quasi anarchica, questi problemi non ci sarebbero e forse il mondo dell'informatica sarebbe un po' più giusto...Le grandi "major del software" non fanno altro che difendersi da un'orda barbarica... La prossima volta che fate un download di un software open sorcio, riflettete sul fatto che state in piccola parte contribuendo alla decadenza del sistema...
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      - Scritto da: Anonimo
      Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!!

      Voglio solo esprimere un'idea, la mia idea,
      l'idea di un esperto nel settore
      informatico.

      Ebbene si, diciamo la verità una
      volta per tutte.

      Questa filosofia suicida e folle, quella
      dell'open sorcio, ha portato le grandi
      software house a fare lobbying verso i
      governi occidentali per porre un limite alla
      deriva del mondo informatico.

      L'unica arma rimasta alle multinazionali
      è quella del "brevetto selvaggio".

      Io non sono propenso ad appoggiare questi
      metodi (tra un po' brevetteranno anche
      l'aria...) ma bisogna riconoscere che se non
      ci fossero tutti questi pinguinazzucoli
      sostenitori di una filosofia (l'open sorcio)
      apertamente comunista, anzi quasi anarchica,
      questi problemi non ci sarebbero e forse il
      mondo dell'informatica sarebbe un po'
      più giusto...

      Le grandi "major del software" non fanno
      altro che difendersi da un'orda barbarica...


      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...finalmente un post intelligente e moderato su PI
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!!



        Voglio solo esprimere un'idea, la mia
        idea,

        l'idea di un esperto nel settore

        informatico.



        Ebbene si, diciamo la verità una

        volta per tutte.



        Questa filosofia suicida e folle, quella

        dell'open sorcio, ha portato le grandi

        software house a fare lobbying verso i

        governi occidentali per porre un limite
        alla

        deriva del mondo informatico.



        L'unica arma rimasta alle multinazionali

        è quella del "brevetto
        selvaggio".



        Io non sono propenso ad appoggiare
        questi

        metodi (tra un po' brevetteranno anche

        l'aria...) ma bisogna riconoscere che
        se non

        ci fossero tutti questi pinguinazzucoli

        sostenitori di una filosofia (l'open
        sorcio)

        apertamente comunista, anzi quasi
        anarchica,

        questi problemi non ci sarebbero e
        forse il

        mondo dell'informatica sarebbe un po'

        più giusto...



        Le grandi "major del software" non fanno

        altro che difendersi da un'orda
        barbarica...





        La prossima volta che fate un download
        di un

        software open sorcio, riflettete sul
        fatto

        che state in piccola parte contribuendo
        alla

        decadenza del sistema...

        finalmente un post intelligente e moderato
        su PIalla faccia di mechano, memoremigi o lunix... linari da strapazzo...
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      - Scritto da: Anonimo
      Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!!

      Voglio solo esprimere un'idea, la mia idea,
      l'idea di un esperto nel settore
      informatico.

      Ebbene si, diciamo la verità una
      volta per tutte.

      Questa filosofia suicida e folle, quella
      dell'open sorcio, ha portato le grandi
      software house a fare lobbying verso i
      governi occidentali per porre un limite alla
      deriva del mondo informatico.

      L'unica arma rimasta alle multinazionali
      è quella del "brevetto selvaggio".

      Io non sono propenso ad appoggiare questi
      metodi (tra un po' brevetteranno anche
      l'aria...) ma bisogna riconoscere che se non
      ci fossero tutti questi pinguinazzucoli
      sostenitori di una filosofia (l'open sorcio)
      apertamente comunista, anzi quasi anarchica,
      questi problemi non ci sarebbero e forse il
      mondo dell'informatica sarebbe un po'
      più giusto...

      Le grandi "major del software" non fanno
      altro che difendersi da un'orda barbarica...


      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...hai ragione, io farei lo stesso se fossi in IBM o M$... io credo che si debba continuare ad avere un occhio sui sorgenti, ma non in open sorcio (mi piace la tua definizione, mi ha fatto tanto ridere...)Io credo che lo shared source sia la risposta: il brevetto è salvo e le necessità dei programmatori anche...alla fin fine, che cosa te ne fai del codice sorgente di Apache?Tanto NESSUNO ci capisce niente in ogni caso, quindi a cosa serve davvero l'open source (o open sorcio, come dici tu? eh eh eh).Bah, non capisco.
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: Anonimo[CUT]
        alla fin fine, che cosa te ne fai del codice
        sorgente di Apache?
        Tanto NESSUNO ci capisce niente in ogni
        caso, quindi a cosa serve davvero l'open
        source (o open sorcio, come dici tu? eh eh
        eh).

        Bah, non capisco...????????????????? Anche quelli che hanno programmato Apache non ci capiscono niente, secondo te? Con un sorgente aperto un qualsiasi programmatore dotato puo' imparare e collaborare allo sviluppo del software, con un sorgente chiuso questo non e' assolutamente possibile...Con il tuo ragionamento e' come dire che non serve a niente pubblicare il contenuto degli antichi libri in aramaico, perche' tanto non ci capisce niente NESSUNO! Bah...Salutoni da GiGiO
        • Anonimo scrive:
          Re: tutta colpa dell'open source!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          [CUT]


          alla fin fine, che cosa te ne fai del
          codice

          sorgente di Apache?

          Tanto NESSUNO ci capisce niente in ogni

          caso, quindi a cosa serve davvero l'open

          source (o open sorcio, come dici tu? eh
          eh

          eh).



          Bah, non capisco...

          ????????????????? Anche quelli che hanno
          programmato Apache non ci capiscono niente,
          secondo te? Con un sorgente aperto un
          qualsiasi programmatore dotato puo' imparare
          e collaborare allo sviluppo del software,
          con un sorgente chiuso questo non e'
          assolutamente possibile...
          Con il tuo ragionamento e' come dire che non
          serve a niente pubblicare il contenuto degli
          antichi libri in aramaico, perche' tanto non
          ci capisce niente NESSUNO! Bah...
          Effettivamente, di quale utilità è avere i libri in aramaico? Senza costare il costo del bibliotecario, etc....Open sorcio= utopiaClosed source = realtà, benessere per tutti, felicità degli sviluppatori
          Salutoni da GiGiO
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!

            Open sorcio= utopia
            Closed source = realtà, benessere per
            tutti, felicità degli sviluppatoriE perchè felicità e benessere con l'open source? Perchè così si potrà continuare a vendere i gestionali fatti in Visual Basic con pochi clic alle aziende ortofrutticole facendoli pagare oro? Così qualunque pistola uscito da un istituto tecnico si installa il VB copiato e si fregia dell'appellativo di "programmatore"? E' questo che crea caos nel mondo dell'informatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo


            Open sorcio= utopia

            Closed source = realtà,
            benessere per

            tutti, felicità degli
            sviluppatori

            E perchè felicità e benessere
            con l'open source? Perchè così
            si potrà continuare a vendere i
            gestionali fatti in Visual Basic con pochi
            clic alle aziende ortofrutticole facendoli
            pagare oro? Così qualunque pistola
            uscito da un istituto tecnico si installa il
            VB copiato e si fregia dell'appellativo di
            "programmatore"? E' questo che crea caos nel
            mondo dell'informatica.Non è vero, ma cosi' le grandi software houses potranno continuare a vendere SERVIZI: non lo volete capire che il software è solo una minima parte del problema!!!!!!!!!!!!!Cosa ne dici del supporto, della serietà dell'azienda?Se compro software Microsoft o iIBM o SUN so che posso ricevere un supporto vero!Se compro software di Giggi er buzzicone rilasciato come open sorcio, non avro' mai del vero supporto...
          • TADsince1995 scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!

            Non è vero, ma cosi' le grandi
            software houses potranno continuare a
            vendere SERVIZI: non lo volete capire che il
            software è solo una minima parte del
            problema!!!!!!!!!!!!!

            Cosa ne dici del supporto, della
            serietà dell'azienda?APPUNTO!!! Hai toccato un tasto importante!!! Il SUPPORTO! Esistono aziende (vedi Cygnus) che offrono supporto, VENDONO supporto al software open source, il software, come dici giustamente tu, è solo un dettaglio! E se vendono, guadagnano e vivono! Ricordati che il software si può piratare e avere al costo del CD vergine, il supporto no! E' un investimento sicuro!
            Se compro software Microsoft o iIBM o SUN so
            che posso ricevere un supporto vero!Mah... Io non ne ho mai usufruito, quindi non posso commentare, ma avrei i miei dubbi...
            Se compro software di Giggi er buzzicone
            rilasciato come open sorcio, non avro' mai
            del vero supporto...Beh... Se per supporto intendi la telefonata al numero verde dell'assistenza sono d'accordo, ma ricordati che è la comunità alla fine a sviluppare il progetto, quindi aggiornamenti et similia li puoi scaricare direttamente dal web... Vedi il kernel di linux che è sviluppato da tanta gente ed escono patch e aggiornamenti spessissimo. La Microsoft cosa fa? I service pack una volta l'anno?TAD
      • NoWone scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Questa filosofia suicida e folle, quella

        dell'open sorcio, Beh folle, al limite "sempre più utopica". Qualche anno fapoteva funzionare bene; e non dimenticare che tanti risultatinel mondo dell'informatica consumer li abbiamo raggiuntigrazie all'os ed all'elasticità di certi tipi di licenze sw. Io credoche tu non sia uno sviluppatore, anche se dici di essereun "esperto".
        Io credo che lo shared source sia la
        risposta: il brevetto è salvo e le
        necessità dei programmatori anche...

        alla fin fine, che cosa te ne fai del codice
        sorgente di Apache?
        Tanto NESSUNO ci capisce niente in ogni
        caso, quindi a cosa serve davvero l'open
        source (o open sorcio, come dici tu? eh eh
        eh).

        Bah, non capisco.Anche qua, calma. Apache è quello che è proprio perchètutti possono guardare com'è fatto e cambiarlo. Non è ilcaso che ti ricordi cosa è l'os, ma mi pare che la tuavisione sia un po' lontana dal mondo dello sviluppo sw.Cosa vuol dire "tanto nessuno ci capisce niente"? Magarila maggior parte degli utenti non ci capisce niente - maè grazie a quella percentuale che invece ci capisce qualcosache Apache è il web server più usato del mondo. Senessuno ci capisse nulla non sarebbe così, non credi?Ovviamente quanto detto per Apache vale anche pertutti i programmi os usati in massa - e sono tanti, fattiun giro su sourceforge.==================================Modificato dall'autore il 13/04/2004 15.41.49
        • Anonimo scrive:
          Re: tutta colpa dell'open source!
          - Scritto da: NoWone
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Questa filosofia suicida e folle,
          quella


          dell'open sorcio,

          Beh folle, al limite "sempre più
          utopica". Qualche anno fa
          poteva funzionare bene; e non dimenticare
          che tanti risultati
          nel mondo dell'informatica consumer li
          abbiamo raggiunti
          grazie all'os ed all'elasticità di
          certi tipi di licenze sw. Io credo
          che tu non sia uno sviluppatore, anche se
          dici di essere
          un "esperto".
          Sono un programmatore di OA. Se non sai che cosa sia OA, te lo indico qui: Office Automation.Sono responsabile dell'office automation di una piccola azienda di Cremona. Mi occupo di sviluppare delle macro excel e word. Presto cerchero' di discernere i segreti reconditi di Access.Come vedi, sono un esperto...

          Io credo che lo shared source sia la

          risposta: il brevetto è salvo e
          le

          necessità dei programmatori
          anche...



          alla fin fine, che cosa te ne fai del
          codice

          sorgente di Apache?

          Tanto NESSUNO ci capisce niente in ogni

          caso, quindi a cosa serve davvero l'open

          source (o open sorcio, come dici tu? eh
          eh

          eh).



          Bah, non capisco.

          Anche qua, calma. Apache è quello che
          è proprio perchè
          tutti possono guardare com'è fatto e
          cambiarlo. Non è il
          caso che ti ricordi cosa è l'os, ma
          mi pare che la tua
          visione sia un po' lontana dal mondo dello
          sviluppo sw.
          Cosa vuol dire "tanto nessuno ci capisce
          niente"? Magari
          la maggior parte degli utenti non ci capisce
          niente - ma
          è grazie a quella percentuale che
          invece ci capisce qualcosa
          che Apache è il web server più
          usato del mondo. Se
          nessuno ci capisse nulla non sarebbe
          così, non credi?
          Ovviamente quanto detto per Apache vale
          anche per
          tutti i programmi os usati in massa - e sono
          tanti, fatti
          un giro su sourceforge.
          i progetti su sorcioforge sono praticamente tutti abbandonati, tutti in cerca di developer e mantainer... bello l'open sorcio, mi piace sempre di più...e finiamola con il mito che Apache è il web server più utilizzato al mondo: IIS la fa da padrona nelle aziende, mentre Apache arranca...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!

            Sono un programmatore di OA. Se non sai che
            cosa sia OA, te lo indico qui: Office
            Automation.Insomma gestionali...
            Sono responsabile dell'office automation di
            una piccola azienda di Cremona. Mi occupo di
            sviluppare delle macro excel e word. Presto
            cerchero' di discernere i segreti reconditi
            di Access.
            Come vedi, sono un esperto...AAAHAHAH! Certo!!! :D Sei un "programmatore" di macro di excel e word... Un vero hacker!!! Senza offesa, ma vatti a studiare il C++... Quello è programmare...
            e finiamola con il mito che Apache è
            il web server più utilizzato al
            mondo: IIS la fa da padrona nelle aziende,
            mentre Apache arranca...Solita risposta: vai su netcraft. Io ho lavorato come sviluppatore web (=
            non programmatore) presso un'azienda che usava IIS e lo odiavano a morte, ma erano costretti a usarlo perchè i clienti usavano questo. Evviva la libertà!
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            ...


            Sono responsabile dell'office
            automation di

            una piccola azienda di Cremona. Mi
            occupo di

            sviluppare delle macro excel e word.
            Presto

            cerchero' di discernere i segreti
            reconditi

            di Access.

            Come vedi, sono un esperto...

            AAAHAHAH! Certo!!! :D Sei un "programmatore"
            di macro di excel e word... Un vero
            hacker!!! Senza offesa, ma vatti a studiare
            il C++... Quello è programmare...Io non conosco C++, comunque un mio amico mi ha detto che praticamente nessuno lo usa più perchè è troppo difficile.Comunque la complessità che puo' raggiungere VBA non è secondo a nessuno...


            e finiamola con il mito che Apache
            è

            il web server più utilizzato al

            mondo: IIS la fa da padrona nelle
            aziende,

            mentre Apache arranca...

            Solita risposta: vai su netcraft. Io ho
            lavorato come sviluppatore web (=
            non
            programmatore) presso un'azienda che usava
            IIS e lo odiavano a morte, ma erano
            costretti a usarlo perchè i clienti
            usavano questo. Evviva la libertà!SI, si, tutti sono insoddisfatti di IIS, ma TUTTI LO USANO. e lo confermi anche tu.
          • Anonimo scrive:
            SGAMATO !!!!
            - Scritto da: Anonimo....
            Io non conosco C++, comunque un mio amico mi
            ha detto che praticamente nessuno lo usa
            più perchè è troppo
            difficile.E' il trollone di qualche giorno fa.... usa le stesse frasi...http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=592943
          • Anonimo scrive:
            Re: SGAMATO !!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo
            ....

            Io non conosco C++, comunque un mio
            amico mi

            ha detto che praticamente nessuno lo usa

            più perchè è troppo

            difficile.

            E' il trollone di qualche giorno fa.... usa
            le stesse frasi...

            Non è vero, non sono io.Sto solo dicendo la verità, e se qualcun'altro ha le stesse opinioni vuol dire che sono nel GIUSTO!!!
            punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=592943
          • Anonimo scrive:
            Re: SGAMATO !!!!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo

            ....


            Io non conosco C++, comunque un mio

            amico mi


            ha detto che praticamente nessuno
            lo usa


            più perchè è
            troppo


            difficile.



            E' il trollone di qualche giorno fa....
            usa

            le stesse frasi...





            Non è vero, non sono io.

            Sto solo dicendo la verità, e se
            qualcun'altro ha le stesse opinioni vuol
            dire che sono nel GIUSTO!!!Ecco chi era a pensarla come te....http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=593168
          • Anonimo scrive:
            Re: SGAMATO !!!!

            Sto solo dicendo la verità, e se
            qualcun'altro ha le stesse opinioni vuol
            dire che sono nel GIUSTO!!!Certo!Della serie: mangiate m**da, milioni di mosche non possono essersi tutte sbagliate!!! :@Maperpiacere...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!


            AAAHAHAH! Certo!!! :D Sei un
            "programmatore"

            di macro di excel e word... Un vero

            hacker!!! Senza offesa, ma vatti a
            studiare

            il C++... Quello è programmare...

            Io non conosco C++, comunque un mio amico mi
            ha detto che praticamente nessuno lo usa
            più perchè è troppo
            difficile.Te lo ha detto tuo cuGGino? Beh... Ripeto, non offenderti, ma uno che conosce solo il VB e non sa nulla di un linguaggio autentico come il C++ non è che sia tanto programmatore... Sicuramente il VB è molto più semplice e il fatto che il C++ non lo usi più nessuno è indicativo del decadimento della cultura informatica. Che tristezza...
            Comunque la complessità che puo'
            raggiungere VBA non è secondo a
            nessuno...Hai mai provato a realizzare un algoritmo di path finding su alberi binari in C++ con procedure ricorsive? Fallo e poi ne riparliamo...
          • NoWone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo
            Sono un programmatore di OA. Se non sai che
            cosa sia OA, te lo indico qui: Office
            Automation.
            Sono responsabile dell'office automation di
            una piccola azienda di Cremona. Mi occupo di
            sviluppare delle macro excel e word. Presto
            cerchero' di discernere i segreti reconditi
            di Access.
            Come vedi, sono un esperto...Interessante questa cosa. :) Allora io tutta la settimanalavoro con 5 classi di "esperti" come te, insegnandoalle superiori il pacchetto office. I miei 5 anni di università,l'esperienza di programmazione in almeno una decinadi linguaggi - permettimi - *veri*, non mi permettono diavvicinarmi al tuo status di "esperto". Meraviglioso. :DPoniti questa domanda, Word in che linguaggio è scritto?
            i progetti su sorcioforge sono praticamente
            tutti abbandonati, tutti in cerca di
            developer e mantainer... bello l'open
            sorcio, mi piace sempre di più...Ah si?!? Caspita allora io e le migliaia di altri programmatoriche collaboriano non ce ne siamo mai accorti! Meno maleche c'è la gente come te a ricordarcelo! :D
            e finiamola con il mito che Apache è
            il web server più utilizzato al
            mondo: IIS la fa da padrona nelle aziende,
            mentre Apache arranca... :):):DGuarda qualunque statistica, parliamo coi numeri. Apache èdi fatto il web server più installato. Se dici che nelleaziende arranca - niente di più facile - è perchè gliespertoni di IT delle aziende sono in gran parte "sviluppatoridi macro di word ed excel". :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: NoWone

            - Scritto da: Anonimo

            Sono un programmatore di OA. Se non sai
            che

            cosa sia OA, te lo indico qui: Office

            Automation.

            Sono responsabile dell'office
            automation di

            una piccola azienda di Cremona. Mi
            occupo di

            sviluppare delle macro excel e word.
            Presto

            cerchero' di discernere i segreti
            reconditi

            di Access.

            Come vedi, sono un esperto...

            Interessante questa cosa. :) Allora io tutta
            la settimana
            lavoro con 5 classi di "esperti" come te,
            insegnando
            alle superiori il pacchetto office. I miei 5
            anni di università,
            l'esperienza di programmazione in almeno una
            decina
            di linguaggi - permettimi - *veri*, non mi
            permettono di
            avvicinarmi al tuo status di "esperto".
            Meraviglioso. :D
            Poniti questa domanda, Word in che
            linguaggio è scritto?
            il tuo orgoglio e la tua presunzione sono seconde soltanto alla tua ignoranza della materia.Io non ho fatto l'università, e allora? Chi se ne frega, dopo tutto non serve a niente. Il lavoro lo impari sul lavoro, non a scuola. Word ed Excel sono i programmi più diffusi al mondo, e VBA è il linguaggio di programmazione più usato al mondo... e se proprio vuoi saperlo, word è stato scritto in Visual Basic, linguaggio nel quale sono davvero molto ferrato.

            i progetti su sorcioforge sono
            praticamente

            tutti abbandonati, tutti in cerca di

            developer e mantainer... bello l'open

            sorcio, mi piace sempre di più...

            Ah si?!? Caspita allora io e le migliaia di
            altri programmatori
            che collaboriano non ce ne siamo mai
            accorti! Meno male
            che c'è la gente come te a
            ricordarcelo! :DMa cosa stai dicendo??? Mi sai citare un solo progetto su sorcioforge che sia degno di questo nome?


            e finiamola con il mito che Apache
            è

            il web server più utilizzato al

            mondo: IIS la fa da padrona nelle
            aziende,

            mentre Apache arranca... :):):D

            Guarda qualunque statistica, parliamo coi
            numeri. Apache è
            di fatto il web server più
            installato. Se dici che nelle
            aziende arranca - niente di più
            facile - è perchè gli
            espertoni di IT delle aziende sono in gran
            parte "sviluppatori
            di macro di word ed excel". :D :D :DApache è fose il più installato, ma sui computer dei lameroni come te. Le aziende usano IIS perchè è migliore e molto più sicuro!
          • NoWone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: NoWone


            il tuo orgoglio e la tua presunzione sono
            seconde soltanto alla tua ignoranza della
            materia.

            Io non ho fatto l'università, e
            allora? Chi se ne frega, dopo tutto non
            serve a niente. Il lavoro lo impari sul
            lavoro, non a scuola.Hai ragione, chiudiamole tutte, 'ste scuole, tanto a cosaservono? :D
            Word ed Excel sono i
            programmi più diffusi al mondo, e VBA
            è il linguaggio di programmazione
            più usato al mondo... e se proprio
            vuoi saperlo, word è stato scritto in
            Visual Basic, linguaggio nel quale sono
            davvero molto ferrato.Sei me-ra-vi-glio-so. Non credevo che ci fosse ancoragente così. Va bè, inutile discutere con chi ha lacertezza delle sue convinzioni. :)


            i progetti su sorcioforge sono

            praticamente


            tutti abbandonati, tutti in cerca
            di


            developer e mantainer... bello
            l'open


            sorcio, mi piace sempre di
            più...



            Ah si?!? Caspita allora io e le
            migliaia di

            altri programmatori

            che collaboriano non ce ne siamo mai

            accorti! Meno male

            che c'è la gente come te a

            ricordarcelo! :D

            Ma cosa stai dicendo???
            Mi sai citare un solo progetto su
            sorcioforge che sia degno di questo nome?Ma ad esempio te phpMyAdmin non l'hai mai sentito nominare? Ah già che te come minimo usi solo .net -l'unica soluzione "seria e sicura", al pari di IIS. Va bene dai, hai vinto sei il più fico dell'universo informatico,almeno però smettila di sparare minc*iate, dai. :DPace.
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: NoWone
            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: NoWone




            il tuo orgoglio e la tua presunzione
            sono

            seconde soltanto alla tua ignoranza
            della

            materia.



            Io non ho fatto l'università, e

            allora? Chi se ne frega, dopo tutto non

            serve a niente. Il lavoro lo impari sul

            lavoro, non a scuola.

            Hai ragione, chiudiamole tutte, 'ste scuole,
            tanto a cosa
            servono? :D


            Word ed Excel sono i

            programmi più diffusi al mondo,
            e VBA

            è il linguaggio di programmazione

            più usato al mondo... e se
            proprio

            vuoi saperlo, word è stato
            scritto in

            Visual Basic, linguaggio nel quale sono

            davvero molto ferrato.

            Sei me-ra-vi-glio-so. Non credevo che ci
            fosse ancora
            gente così. Va bè, inutile
            discutere con chi ha la
            certezza delle sue convinzioni. :)




            i progetti su sorcioforge sono


            praticamente



            tutti abbandonati, tutti in
            cerca

            di



            developer e mantainer... bello

            l'open



            sorcio, mi piace sempre di

            più...





            Ah si?!? Caspita allora io e le

            migliaia di


            altri programmatori


            che collaboriano non ce ne siamo
            mai


            accorti! Meno male


            che c'è la gente come te a


            ricordarcelo! :D



            Ma cosa stai dicendo???

            Mi sai citare un solo progetto su

            sorcioforge che sia degno di questo
            nome?

            Ma ad esempio te phpMyAdmin non l'hai mai
            sentito
            nominare? Ah già che te come minimo
            usi solo .net -
            l'unica soluzione "seria e sicura", al pari
            di IIS.

            Va bene dai, hai vinto sei il più
            fico dell'universo informatico,
            almeno però smettila di sparare
            minc*iate, dai. :D

            Pace.dai non prendertela a male, comunque pace...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: NoWone

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            Questa filosofia suicida e
            folle,

            quella



            dell'open sorcio,



            Beh folle, al limite "sempre più

            utopica". Qualche anno fa

            poteva funzionare bene; e non
            dimenticare

            che tanti risultati

            nel mondo dell'informatica consumer li

            abbiamo raggiunti

            grazie all'os ed all'elasticità
            di

            certi tipi di licenze sw. Io credo

            che tu non sia uno sviluppatore, anche
            se

            dici di essere

            un "esperto".



            Sono un programmatore di OA. Se non sai che
            cosa sia OA, te lo indico qui: Office
            Automation.
            Sono responsabile dell'office automation di
            una piccola azienda di Cremona. Mi occupo di
            sviluppare delle macro excel e word. Presto
            cerchero' di discernere i segreti reconditi
            di Access.
            Come vedi, sono un esperto...
            programmatore offce automation : BUUUUAAAAAAAAAAHAHHAHAHAHHAHHAHHAHHAHAHHAHHA
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      - Scritto da: Anonimo....
      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...Ma per favore.... Guarda che sono questi discorsi a contribuire (e in grossa parte) alla decadenza non del sistema ma della razza umana...
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo
        ....

        La prossima volta che fate un download
        di un

        software open sorcio, riflettete sul
        fatto

        che state in piccola parte contribuendo
        alla

        decadenza del sistema...

        Ma per favore....

        Guarda che sono questi discorsi a
        contribuire (e in grossa parte) alla
        decadenza non del sistema ma della razza
        umana...

        Lo vedi? Voi linari non sapete fare altro che attaccare... io ho apportato delle ragioni tecnicamente valide...aspetto con impazienza i vostri commenti, se avete il coraggio di farlo...
        • Anonimo scrive:
          Re: tutta colpa dell'open source!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo

          ....


          La prossima volta che fate un
          download

          di un


          software open sorcio, riflettete
          sul

          fatto


          che state in piccola parte
          contribuendo

          alla


          decadenza del sistema...



          Ma per favore....



          Guarda che sono questi discorsi a

          contribuire (e in grossa parte) alla

          decadenza non del sistema ma della razza

          umana...





          Lo vedi?

          Voi linari non sapete fare altro che
          attaccare... io ho apportato delle ragioni
          tecnicamente valide...
          "tutta colpa dell'open source""filosofia suicida e folle""open sorcio""deriva del mondo informatico""pinguinazzucoli""open sorcio" (e due...)"filosofia apertamente comunista""quasi anarchica""un'orda barbarica""open sorcio" (e tre...)"decadenza del sistema"Queste ovviamente non erano un attacco, ma semplici ragioni tecnicamente valide...
          aspetto con impazienza i vostri commenti, se
          avete il coraggio di farlo...I commenti seri li riserviamo per i discorsi seri. Di certo non perdiamo tempo con i troll...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            ....



            La prossima volta che fate un

            download


            di un



            software open sorcio,
            riflettete

            sul


            fatto



            che state in piccola parte

            contribuendo


            alla



            decadenza del sistema...





            Ma per favore....





            Guarda che sono questi discorsi a


            contribuire (e in grossa parte)
            alla


            decadenza non del sistema ma della
            razza


            umana...









            Lo vedi?



            Voi linari non sapete fare altro che

            attaccare... io ho apportato delle
            ragioni

            tecnicamente valide...



            "tutta colpa dell'open source"
            "filosofia suicida e folle"
            "open sorcio"
            "deriva del mondo informatico"
            "pinguinazzucoli"
            "open sorcio" (e due...)
            "filosofia apertamente comunista"
            "quasi anarchica"
            "un'orda barbarica"
            "open sorcio" (e tre...)
            "decadenza del sistema"

            Queste ovviamente non erano un attacco, ma
            semplici ragioni tecnicamente valide...


            aspetto con impazienza i vostri
            commenti, se

            avete il coraggio di farlo...

            I commenti seri li riserviamo per i discorsi
            seri. Di certo non perdiamo tempo con i
            troll...


            Ho elencato una verità storica che non puoi negare. Mi dispiace per te, ma ho ragione io. PUNTO E BASTA!Se un giorno capirai, ravvediti finchè sarai in tempo...
          • Gallone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo
            Mi dispiace per te, ma ho ragione io. PUNTO
            E BASTA!Ahahahahahahaha madonna a questo post non ho resistito.Ma sei peggio dei bambini ahuauhuahhauh mi fari ridere di compassione.Ciao ESPERTONE INFORMATICO :)
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Gallone
            - Scritto da: Anonimo

            Mi dispiace per te, ma ho ragione io.
            PUNTO

            E BASTA!

            Ahahahahahahaha madonna a questo post non ho
            resistito.
            Ma sei peggio dei bambini ahuauhuahhauh mi
            fari ridere di compassione.

            Ciao ESPERTONE INFORMATICO :)Voi linari pinguinazzoli non sapete fare altro che attaccare chi è più preparato di voi... bravi, bravi...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            Qui ci sono 2 definizioni dei TROLL...tu mi pare proprio che rispecchi la secondaCi sono basilarmente due specie di troll. Quelli con una mente iperattiva costantemente in cerca di nuove sorgenti di stimoli intellettuali. Per questo gruppo la satira sui newsgroups serve come "gioco intellettuale". Ci sono anche quelli perennemente irritati, in cerca di modi per compensare il loro cattivo umore tramite attacchi personali che riescano a stimolarli intellettualmente. Questi due tipi di troller non seguono le regole del TSA (trolling socialmente accettabile)
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo
            .....
            Ho elencato una verità storica che
            non puoi negare. E quale sarebbe questa verità storica ?Che le società che tu provvedi ad arricchire con il tuo lavorucolo sottopagato non si accontentano e vogliono arricchire ancora di più ?
            Mi dispiace per te, ma ho ragione io. PUNTO
            E BASTA!Scommetto che quando lo hai detto battevi anche i piedi per terra.....
            Se un giorno capirai, ravvediti
            finchè sarai in tempo...Magari ti ravvedi prima tu...
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            .....

            Ho elencato una verità storica
            che

            non puoi negare.

            E quale sarebbe questa verità storica
            ?
            Che le società che tu provvedi ad
            arricchire con il tuo lavorucolo sottopagato
            non si accontentano e vogliono arricchire
            ancora di più ?


            Mi dispiace per te, ma ho ragione io.
            PUNTO

            E BASTA!

            Scommetto che quando lo hai detto battevi
            anche i piedi per terra.....


            Se un giorno capirai, ravvediti

            finchè sarai in tempo...

            Magari ti ravvedi prima tu...stai zitto, che è meglio...
          • NoWone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Se un giorno capirai, ravvediti


            finchè sarai in tempo...



            Magari ti ravvedi prima tu...

            stai zitto, che è meglio...Scusatemi, ma non credete che così non si arrivi mai a nulla?Viglio dire, condurre ke discussione così mi pare soloun pretesto per litigare.
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      - Scritto da: AnonimoNel tuo post:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=600050dici:*************Lo vedi?Voi linari non sapete fare altro che attaccare... io ho apportato delle ragioni tecnicamente valide...aspetto con impazienza i vostri commenti, se avete il coraggio di farlo...*************Ecco il post originale con i miei commenti:- Scritto da: Anonimo
      Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!! Questo e' da dimostrare...

      Voglio solo esprimere un'idea, la mia idea,
      l'idea di un esperto nel settore
      informatico.Ce ne sono un sacco di "esperti"... in questo mondo nel quuale anch'io opero!

      Ebbene si, diciamo la verità una
      volta per tutte.

      Questa filosofia suicida e folle, quella
      dell'open sorcio, ha portato le grandi
      software house a fare lobbying verso i
      governi occidentali per porre un limite alla
      deriva del mondo informatico.Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"

      L'unica arma rimasta alle multinazionali
      è quella del "brevetto selvaggio".Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"

      Io non sono propenso ad appoggiare questi
      metodi (tra un po' brevetteranno anche
      l'aria...) ma bisogna riconoscere che se non
      ci fossero tutti questi pinguinazzucoli
      sostenitori di una filosofia (l'open sorcio)
      apertamente comunista, anzi quasi anarchica,
      questi problemi non ci sarebbero e forse il
      mondo dell'informatica sarebbe un po'
      più giusto...Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"

      Le grandi "major del software" non fanno
      altro che difendersi da un'orda barbarica...Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"


      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"Sto ancora aspettando "ragioni tecnicamente valide": mi sa che sei un (troll)Troll level: (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)Saluti..................Enrico (linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo
        Nel tuo post:
        punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=600050
        dici:
        *************
        Lo vedi?

        Voi linari non sapete fare altro che
        attaccare... io ho apportato delle ragioni
        tecnicamente valide...

        aspetto con impazienza i vostri commenti, se
        avete il coraggio di farlo...
        *************

        Ecco il post originale con i miei commenti:

        - Scritto da: Anonimo

        Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!!
        Questo e' da dimostrare...




        Voglio solo esprimere un'idea, la mia
        idea,

        l'idea di un esperto nel settore

        informatico.
        Ce ne sono un sacco di "esperti"... in
        questo mondo nel quuale anch'io opero!




        Ebbene si, diciamo la verità una

        volta per tutte.



        Questa filosofia suicida e folle, quella

        dell'open sorcio, ha portato le grandi

        software house a fare lobbying verso i

        governi occidentali per porre un limite
        alla

        deriva del mondo informatico.
        Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"




        L'unica arma rimasta alle multinazionali

        è quella del "brevetto
        selvaggio".
        Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"




        Io non sono propenso ad appoggiare
        questi

        metodi (tra un po' brevetteranno anche

        l'aria...) ma bisogna riconoscere che
        se non

        ci fossero tutti questi pinguinazzucoli

        sostenitori di una filosofia (l'open
        sorcio)

        apertamente comunista, anzi quasi
        anarchica,

        questi problemi non ci sarebbero e
        forse il

        mondo dell'informatica sarebbe un po'

        più giusto...
        Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"




        Le grandi "major del software" non fanno

        altro che difendersi da un'orda
        barbarica...
        Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"






        La prossima volta che fate un download
        di un

        software open sorcio, riflettete sul
        fatto

        che state in piccola parte contribuendo
        alla

        decadenza del sistema...
        Opinione, non "ragioni tecnicamente valide"

        Sto ancora aspettando "ragioni tecnicamente
        valide": mi sa che sei un (troll)

        Troll level:
        (troll)(troll)(troll)(troll)(troll)

        Saluti...
        ...............Enrico (linux)cerchero' di essere semplice e conciso, cosi' forse potrai capire anche tu...un software open source non è praticamente vendibile...Prendiamo l'esempio di linux:SUSE= si è fatta comprare per evitare il fallimento.IBM= sblatera di qua e di là il suo supporto a Linux, ma ci pensa bene dal farsi una sua distro, non rapporta niente...REDHAT= ha abbandonato il mercato SOHO, obbligando tutti i suoi clienti ad acquistare i livello enterprise.MANDRAKE= è in fallimento e per i prossimi 9 anni non potrà pagare i suoi debiti!!!Allora, che cosa facciamo? Continuate a sostenere che l'open sorcio è un modello valido di business?Ed intanto i programmatori sono a spasso nelle strade, grazie all'open sorcio....e le grandi società diventano "cattive" per quanto riguarda i brevetti...hai capito anche tu? bravo
        • Anonimo scrive:
          Re: tutta colpa dell'open source!
          - Scritto da: Anonimo

          [cut]

          cerchero' di essere semplice e conciso,
          cosi' forse potrai capire anche tu...

          un software open source non è
          praticamente vendibile...L'hai detto tu: si vendono i servizi, il software e' il meno.

          Prendiamo l'esempio di linux:

          SUSE= si è fatta comprare per evitare
          il fallimento.

          IBM= sblatera di qua e di là il suo
          supporto a Linux, ma ci pensa bene dal farsi
          una sua distro, non rapporta niente...Perche' deve farsi una distro quando ce ne sono gia' 3 (RehHat, Suse e YellowDog) che supportano IBM? Se se la facesse rientrerebbe nelle accuse di "posizione dominante" che le sono gia' state rivolte anni fa e dalle quali e' uscita acconodiscendendo alle richieste dell'anti trust.

          REDHAT= ha abbandonato il mercato SOHO,
          obbligando tutti i suoi clienti ad
          acquistare i livello enterprise.Ti dice niente:http://fedora.redhat.com/http://www.fedoralegacy.org/

          MANDRAKE= è in fallimento e per i
          prossimi 9 anni non potrà pagare i
          suoi debiti!!!Mai letta (ultimamente) la pagina:http://www.mandrakelinux.com/it/Era stata anche una notizia su PI!

          Allora, che cosa facciamo? Continuate a
          sostenere che l'open sorcio è un
          modello valido di business?Se pensi che queste distro, che comunque vanno avanti con un 5% di mercato Linux... ...mi pare che non sia un business cosi' scarso... ...ensa se Linux avesse il 40%!

          Ed intanto i programmatori sono a spasso
          nelle strade, grazie all'open sorcio....Dati che lo dimostrino? Certo tu, peogrammatore di macro, dovresti imparare a programmare...

          e le grandi società diventano
          "cattive" per quanto riguarda i brevetti...Tua illazione.

          hai capito anche tu?
          bravoIo capito si', e tu?Saluti....................Enrico (linux)
    • TADsince1995 scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      - Scritto da: Anonimo
      Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!! Ok.
      Questa filosofia suicida e folle, quella
      dell'open sorcio, ha portato le grandi
      software house a fare lobbying verso i
      governi occidentali per porre un limite alla
      deriva del mondo informatico.Ma perchè deriva!?!?!?!? E' questo quello che non capisco!!! Secondo me è un'enorme spinta al progresso e alla diffusione dell'informatica!!! Secondo te perchè ci sono migliaia di software su sourceforge? E perchè ci sono migliaia di sviluppatori open source?
      Le grandi "major del software" non fanno
      altro che difendersi da un'orda barbarica...Ripeto: Perchè onda barbarica? E' un movimento! Ognuno è libero di abbracciarlo o meno! Nessuno ti obbliga a usare sw open source, se vuoi continuare a pagare software chiuso puoi continuare a farlo!!!
      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...Ancora una volta: mi spieghi perchè tu (e molti altri) credete che l'open source distrugga il mercato dell'informatica? Io non sono libero di fare un software e distribuirlo gratuitamente? Qualcuno, una buona volta, lo vuole dire esplicitamente perchè ha paura dell' open source?Grazie!TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: TADsince1995

        - Scritto da: Anonimo

        Fermi tutti: NON SONO UN TROLL!!!

        Ok.


        Questa filosofia suicida e folle, quella

        dell'open sorcio, ha portato le grandi

        software house a fare lobbying verso i

        governi occidentali per porre un limite
        alla

        deriva del mondo informatico.

        Ma perchè deriva!?!?!?!? E' questo
        quello che non capisco!!! Secondo me
        è un'enorme spinta al progresso e
        alla diffusione dell'informatica!!! Secondo
        te perchè ci sono migliaia di
        software su sourceforge? E perchè ci
        sono migliaia di sviluppatori open source?


        Le grandi "major del software" non fanno

        altro che difendersi da un'orda
        barbarica...

        Ripeto: Perchè onda barbarica? E' un
        movimento! Ognuno è libero di
        abbracciarlo o meno! Nessuno ti obbliga a
        usare sw open source, se vuoi continuare a
        pagare software chiuso puoi continuare a
        farlo!!!


        La prossima volta che fate un download
        di un

        software open sorcio, riflettete sul
        fatto

        che state in piccola parte contribuendo
        alla

        decadenza del sistema...

        Ancora una volta: mi spieghi perchè
        tu (e molti altri) credete che l'open source
        distrugga il mercato dell'informatica? Io
        non sono libero di fare un software e
        distribuirlo gratuitamente? Qualcuno, una
        buona volta, lo vuole dire esplicitamente
        perchè ha paura dell' open source?

        Grazie!

        TAD
        l'ho spiegato nel post sopra, leggere prima di sparare a vanvera, grazie...
        • TADsince1995 scrive:
          Re: tutta colpa dell'open source!

          Qualcuno,
          una

          buona volta, lo vuole dire
          esplicitamente

          perchè ha paura dell' open
          source?



          Grazie!



          TAD



          l'ho spiegato nel post sopra, leggere prima
          di sparare a vanvera, grazie...Non lo avevi ancora scritto quando ho scritto il mio post o io non lo avevo ancora letto... In ogni caso non hai risposto alla mia domanda. Hai solo citato alcuni esempi di aziende basate su Linux, ma ciò non giustifica la paura dell' open source! Insomma ripeto: tu non sei costretto a lavorare per la Suse o la Mandrake, puoi continuare a lavorare per la tua azienda che fa software closed e vivi felice! Invece pare che tu stesso sia minacciato da questo movimento ed è una cosa che non capisco, perchè si riscontra in tanta altra gente, nessuno vi sta imponendo questa filosofia, se non vi piace non la trattate. Fine. Aspetto una risposta.
          • Gallone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: TADsince1995
            Aspetto una risposta.Ma che cosa vuoi che risponda? è un povero troll
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: TADsince1995

            Qualcuno,

            una


            buona volta, lo vuole dire

            esplicitamente


            perchè ha paura dell' open

            source?





            Grazie!





            TAD






            l'ho spiegato nel post sopra, leggere
            prima

            di sparare a vanvera, grazie...

            Non lo avevi ancora scritto quando ho
            scritto il mio post o io non lo avevo ancora
            letto... In ogni caso non hai risposto alla
            mia domanda. Hai solo citato alcuni esempi
            di aziende basate su Linux, ma ciò
            non giustifica la paura dell' open source!
            Insomma ripeto: tu non sei costretto a
            lavorare per la Suse o la Mandrake, puoi
            continuare a lavorare per la tua azienda che
            fa software closed e vivi felice! Invece
            pare che tu stesso sia minacciato da questo
            movimento ed è una cosa che non
            capisco, perchè si riscontra in tanta
            altra gente, nessuno vi sta imponendo questa
            filosofia, se non vi piace non la trattate.
            Fine. Aspetto una risposta.Il closed source è importante. Una azienda come Ms, IBM o SUN non vendono solo software, ma soprattuto servizi. Vendono supporto ai miei software. Se compro Exchange, so che avro' un ottimo supporto e che il prodotto durerà per anni.se compro da Giggi er buzzicone un programma open source, cosa succederà domani?Ed il supporto?Il vero problema è che le aziende comincieranno a voler software open sorcio e pagarlo due lire a dei cantinari. Le società serie di consulenza chiuderanno e il sistema informativo di molte aziende sarà ingestibile e completamente insicuro.Ti bastano come motivazioni?Grazie all'open sorcio, tanta gente pagherà gravi conseguenze...
          • TADsince1995 scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!

            Il vero problema è che le aziende
            comincieranno a voler software open sorcio e
            pagarlo due lire a dei cantinari.Oooooh!!! Finalmente qualcuno ha sputato il rospo!!! E' questo che sospettavo che molti pensassero, ma volevo sentirlo dire onde evitare di sbagliare... Beh... Ricordati che Microsoft il suo primo sistema operativo l'ha comprato da un cantinaro...Inoltre non credo che ci sarà questo pericolo per lo stesso motivo per cui oggi noi stiamo dibattendo qui su PI: non tutti credono nell'open source =
            non tutte le aziende lo abbracceranno! Ma ci sarà una cosa importante: LA LIBERTA' DI SCELTA!
            Le
            società serie di consulenza
            chiuderannoAltra cosa inverosimile, per gli stessi motivi di cui sopra. Anzi... Forse ne nasceranno altre: le società di consulenza basate su software opensource! Già ci sono... =
            Maggiori opportunità imprenditoriali!
            e il sistema informativo di
            molte aziende sarà ingestibile e
            completamente insicuro.Totalmente sbagliato, ho lavorato in un'azienda il cui sistema informativo e il bug tracking erano basati su un software open source (Track+) e funzionava da Dio!!! =
            Risparmio =
            Maggiori soldi per investimenti.
            Ti bastano come motivazioni?Ti bastano le mie risposte? ;)
            Grazie all'open sorcio, tanta gente
            pagherà gravi conseguenze...Non sono d'accordo per i motivi su esposti.TAD Che in molte azienda dove ha lavorato ha visto i benefici del software open source. E il fatto che sono in Sicilia è parecchio indicativo!
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            senti TROLL io non credo a una parola di quello che dici per il fatto che penso una cosa, penso che tu NON sia affato quello che dici di essere, forse lo eri ma ora non lo sei piu', il lavoro che dici di fare lo dobbiamo mettere nel verbo al passato..scusami tanto se lo dico ma da quello che stai dicendo e dal modo che hai di esporre le cose ho la netta sensazione che tu abbia qualche frustrazione derivante probabilmente dal fatto che non sei piu' quello che dici di essere e forse la casa di questo e' proprio il software libero in continuo aumento...e il software libero c'è da tempo..TU non hai paura dell'open source..ma ce l'hai con il software libero in generale che forse ti ha procurato la perdita del posto di lavoro..diversa la cosa.l'open source per te e' solo uno sviluppo che ti ricorda maggiormente la sconfitta..ovviamente non mi aspetto che tu dica che e' cosi' ma una tua negazione farmi cambiare totalmente idea
          • eagleone scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            Il vero problema è che le aziende
            comincieranno a voler software open sorcio e
            pagarlo due lire a dei cantinari. Le
            società serie di consulenza
            chiuderanno e il sistema informativo di
            molte aziende sarà ingestibile e
            completamente insicuro.

            Ti bastano come motivazioni?
            Grazie all'open sorcio, tanta gente
            pagherà gravi conseguenze...Scusa e tu, che come hai detto sei un programmatore professionista di macro world e excel, fai del software migliore dei "cantinari", dov'è il problema? Se non sei capace di fare un prodotto con delle caratteristiche vincenti e se non hai la capacità commerciale di farlo capire ai tuoi clienti non puoi dare la colpa ai "cantinari", o no? ;)E questo, se permetti, te lo dice uno con un'esperienza commerciale di 15 anni! Allora, se io sono un'azienda e, come dici tu, vieni da me con un tuo programma veramente valido, sai pormi delle motivazioni valide all'aquisto dello stesso, mi garantisci un'assistenza come solo MS mi sa dare, alla fine non ci sarà nessun programmatore "opensorcio" a impedirmi di aquistare il tuo prodotto, giusto? Perchè alla fine, in base alle tue parole, non sei tu a dare assistenza ai tuoi programmi ma è MS, o no?(Perchè se fossi tu a dare assistenza non vedo poi una grossa differenza tra tu e un "cantinaro", o no?)Beh, alla fine non vedo come NOI "cantinari" ti potremmo impensierire, o no? ;)Ah, una cosa, visto che parli di codice sicuro, nel caso di "io azienda" e "tu fornitore", ovviamente delle soluzioni che mi dai voglio anche il codice sorgente, non di certo per ridistribuirlo, questa è una cosa da "cantinari", ma in quanto voglio avere la possibilità di farlo visionare all'interno da chi dico io per verificare che non ci siano parti di codice che possano compromettere la sicurezza della mia azienda, che ne so delle backdoor o di eventuali spyware che possono essere scritti all'interno del codice? ;)Immagino che però tu, da professionista, attui già questa pratica da molto tempo.Saluti.EagleonePS: desidererei risposte e non flame o trollate, grazie! :)
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            il ritmo serrato dei reply sembra essersi interrottoprovo a indovinare: finite le argomentazioni da troll?
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo
            il ritmo serrato dei reply sembra essersi
            interrotto
            provo a indovinare: finite le argomentazioni
            da troll?Si e in piu' M$ lo ha licenziato!Il suo posto e' andato a un indiano! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            proprio non gliene va bene una :|
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!

            Se compro Exchange, so che avro' un ottimo
            supporto e che il prodotto durerà per
            anni.Sarai anche un esperto programmatore non sei ben informato sul lato commerciale con i clienti...Se compri il software significa che hai pagato "solo" la licenza+supporti sottware+manuali nulla di piu' (a meno che non sia qualche pacchetto vendita o promozione diversa dalla forma ordinaria).Se vuoi il supporto lo paghi e tanto anche (a proposito di questo puoi andare a vedere il sito M$. Sta facendo delle campagne pubblicitarie allo scopo di dimostrare che il TCO di un generico prodotto open source risulta alla fine più alto del loro) Inoltre, prima di installarlo, "devi OBBLIGATORIAMENTE accettare i termini della licenza proposta" che tra le altre cose suona come: "uno volta che hai installato il programma se poi hai dei problemi io non sono responsabile !E dulcis in fundus:dopo aver pagato la licenza di windows server ,la licenza di tutti i programmi da installare sul server , la licenza windows per tutti i clients dell'azienda e le licenze per tutti i proghrammi presenti sui client stessi, mi viene detto che dovo anche acquistare le licenze "CAL" (di accesso al server da parte dei clients), visto che di default windows server ha solo cinque licenze CAL.Per non parlare delle ditte che fanno assistenza e programmini (chiaramente a sorgente chiuso ed io non posso nemmeno fare modifiche) x uso interno.Quando chiami il tecnico che ti ha fatto il programmino che lavora con Il server SQL, perchè non funziona, ti senti rispondere "..Strano.. sul mio funziona benissimo e non ha mai dato problemi di questo tipo, deve essere un conflitto con qualche cosa installata male sul suo server...".Ma quale conflitto, ho un server M$, un database M$, un applicazione fatta con programmi M$ (Visual Studio),il tutto installato da tecnici che fanno assistenza x sitemi M$, e mi dici che ci sarà qualche incompatibilità?P.S. mi sorge il dubbio che molte ditte (più che altro quelle piccole) non vogliano fare vedere il codice sorgente dei loro softwares solo per giustificare il prezzo salato quando il cliente obbietta per l'elevato costo di un programma?Ciao a tutti.Max.
          • Anonimo scrive:
            Re: tutta colpa dell'open source!
            - Scritto da: Anonimo

            Se compro Exchange, so che avro' un
            ottimo

            supporto e che il prodotto
            durerà per

            anni.
            Sarai anche un esperto programmatore non sei
            ben informato sul lato commerciale con i
            clienti...????????? :-| ????????? :-| ???
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        Vedi TAD io credo che la risposta sia semplicese tu fai un software e lo distribuisci gratuitamente chi ci mangia su questo tuo prodotto? Nessuno quindi e' ovvio che sia contrastato da chi invece si vuole riempire le tasche!
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!

      sostenitori di una filosofia (l'open sorcio)
      apertamente comunista, anzi quasi anarchica,Questa frase rende conto della tua preparazione in campi diversi da quelle informatico.Apri qualche libro di filosofia, studia, impara ad usare le parole nel modo giusto e poi riprova.
    • Anonimo scrive:
      Re: PPPPppppppprrrrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!

      La prossima volta che fate un download di un
      software open sorcio, riflettete sul fatto
      che state in piccola parte contribuendo alla
      decadenza del sistema...PPPPPPppppppppppppppppppprrrrrrrrrrrrrrr!!!!!!!!!!!
    • pippo75 scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!

      Questa filosofia suicida e folle, quella
      dell'open sorcio, ha portato le grandi
      software house a fare lobbying verso i
      governi occidentali per porre un limite alla
      deriva del mondo informatico.
      in linea di principio potresti avere ragione, ma....Se io volessi realizzare un mio piccolo programma (fatto per hobby) e mettrelo su internet perche' non posso metterci anche i sorgenti.Magari qualcuno lo vede, legge i sorgenti e potrebbe trovarci degli errori (dal mio punto di vista non ho niente da perdere).Se una ditta poi non vuole mettere i propri programmi open source, benissimo che non lo faccia.Questa filosofia non è suicida, ha solo dimostrato che si possono avere ottimi SW anche senza dover passare per le Software House.Gimp è un ottimo esempio ma ne esistono anche altri.Se poi una SoftwareHouse vuole vendere un prodotto quando ha di mezzo uno open source a gratis (come concorrente), deve solo realizzarne uno migliore ad un prezzo accettabile.
      • Anonimo scrive:
        Re: tutta colpa dell'open source!
        - Scritto da: pippo75


        Questa filosofia suicida e folle, quella

        dell'open sorcio, ha portato le grandi

        software house a fare lobbying verso i

        governi occidentali per porre un limite
        alla

        deriva del mondo informatico.



        in linea di principio potresti avere
        ragione, ma....

        Se io volessi realizzare un mio piccolo
        programma (fatto per hobby) e mettrelo su
        internet perche' non posso metterci anche i
        sorgenti.

        Magari qualcuno lo vede, legge i sorgenti e
        potrebbe trovarci degli errori (dal mio
        punto di vista non ho niente da perdere).

        Se una ditta poi non vuole mettere i propri
        programmi open source, benissimo che non lo
        faccia.

        Questa filosofia non è suicida, ha
        solo dimostrato che si possono avere ottimi
        SW anche senza dover passare per le Software
        House.

        Gimp è un ottimo esempio ma ne
        esistono anche altri.

        Se poi una SoftwareHouse vuole vendere un
        prodotto quando ha di mezzo uno open source
        a gratis (come concorrente), deve solo
        realizzarne uno migliore ad un prezzo
        accettabile.Se non ci riesce si impicchi vuole dire che scriveva male e in modo che non reggeva la concorrenza!La "competizione" sul mercato e' un concetto liberista e capitalista! non "comunista" come dicono i sostenitori del closed source!O a qualcuno la competizione va bene solo quando e' sicuro di vincere lui ? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      Sarebbe come dire che se in America c'erano gli schiavi era tutta colpa degli africani?
    • Anonimo scrive:
      Re: tutta colpa dell'open source!
      azz tutti esperti qui
  • Anonimo scrive:
    e cosa accade a quanto tutelato da copyr
    e cosa accade a quanto tutelato da copyright?ci sarà una brevettazione selvaggia di tutto oppure si dovrà aspettare fino alla scadenza dei diritti, in alcuni casi una settantina di anni?cioè, come si pone questa cosa con la normativa attuale?perchè lo stato di fatto in europa ha garantito alcuni diritti, sostanziosi anche dal punto di vista patrimoniale e processuali, e adesso che ne sarà di loro?o si limiteranno a una concessione 'protocollare' di brevetto a quanto era già in precedenza coperto da copyright senza verifiche sostanziali se una cosa è effettivamente brevettabile o meno (cosa che comunque, stante le basse competenze informatiche degli uffici brevetti è una prassi consolidata sia in america che in europa)?il punto è questo secondo me: come adegueranno le nuove norme alle vecchie?
    • Anonimo scrive:
      Re: e cosa accade a quanto tutelato da copyr
      - Scritto da: Anonimo
      e cosa accade a quanto tutelato da copyright?
      ci sarà una brevettazione selvaggia
      di tutto oppure si dovrà aspettare
      fino alla scadenza dei diritti, in alcuni
      casi una settantina di anni?
      cioè, come si pone questa cosa con la
      normativa attuale?si paga.
  • Anonimo scrive:
    E la sinistra ?
    Non esiste più, semplicemente c'è capitalismo di destra e di sinistra, ognuno ha i suoi imprenditori, e dato che questo fa comodo a tutti e due.... va bene che passi sotto silenzio.La comunità europea sta diventando solo una bella gabbia nella quale ci troviamo tutti a dover convivere, caro Prodi, ora dobbiamo mantenere un sacco di mangiapane a tradimento oltre a quelli di Roma dobbiamo anche mantenere gente che legifera sul calibro delle zucchine !
    • Anonimo scrive:
      Re: E la sinistra ?
      vero..c'è il capitalismo a destra e a sinistra..poi c'è il capitalista in centro che e' quello che ci sta governando pensando di fare prima i c..i suoi
      • Anonimo scrive:
        Re: E la sinistra ?
        Mi sto chiedendo il significato del nome del partito di berlusconi "forza italia" ..forza italia in che senso? nel senso.."forza italia che ti sto mandando a remengo"????
  • Anonimo scrive:
    ma Prodi non è di sinistra?
    E poi ci lamentiamo delle destre!
    • Anonimo scrive:
      Re: ma Prodi non è di sinistra?
      - Scritto da: Anonimo
      E poi ci lamentiamo delle destre!Prodi non è, ne è mai stato di sinistra; è piuttosto un classico burocrate moderato di quelli che fanno impazzire gli italiani; non è un caso che abbia vinto già una volta le elezioni e che l'Ulivo lo abbia già indicato come avversario di Berlusconi alle politiche 2006.
      • Anonimo scrive:
        Re: ma Prodi non è di sinistra?
        già, un uomo che piace all'italiano medio mediocre, che guiderà l'italia sanza infamia e sanza lode!
        • Anonimo scrive:
          Re: ma Prodi non è di sinistra?
          - Scritto da: Anonimo
          già, un uomo che piace all'italiano
          medio mediocre,
          che guiderà l'italia sanza infamia e
          sanza lode!un po' il contrario del nano!Che guida con infamia (schivando processi e giudizi e facendosi leggi ad hoc) ma che in compenso gode delle "lodi" dei pennivendoli che il cavalier mediatico si e' comprato! :D
  • kermit scrive:
    Per chi volesse aiutare...
    sto preparando un volantino informativo piuttosto sintetico. Come al solito qui si parla molto della cosa sui canali per operatori del settore ma la gente non ne sa niente perchè nei TG i servizi che van per la maggiore riguardano le spese per le colombe di Pasqua.Ora, è ovvio che non ci sia da mettersi a fare volantinaggio nel supermarket, ma chi di voi lavora in settori tecnicamente "limitrofi" a quello IT, chi ha colleghi che possono CAPIRE anche senza essere informatici, chi va a scuola o in università e ha contatti con i giovani (che siano tecnici, scienziati, letterati o filosofi recepiscono il problema in modo più agile) insomma, CHIUNQUE DI VOI SI SENTA DI AIUTARE, può chiedermi una versione stampabile del volantino a questo indirizzo:paolo -at- quadriga.it (mi scuserete la forma antispam, per i meno avvezzi, sostituire -at- con il simbolo @)Con una minima spesa potrete stamparlo, faxarlo e fotocopiarlo. Cercherò di renderlo leggibile anche se inviato via fax o fotocopiato brutalmente!E' poco ma è qualcosa, perchè la gente DEVE SAPERE, e se le persone non vanno alla notiza, allora che la notizia vada alle persone!Uno su 100 si ricorderà di andare a firmare almeno la petizione e non si sa mai che la cosa arrivi in radio o in tv prim o poi! Sarebbe bello!Dai, non vi costa che poca carta e un po' d'inchiostro! Fatemi sapere!Mi raccomando, mandatemi una mail perchè non avrò tempo tutto il giorno di controllare questo forum, quindi potrei non rispondere se postate qui!Ciao a tutti!!!
  • Anonimo scrive:
    Complimenti Prodi!
    Complimenti per l'ottimo lavoro svolto!Non bastava coprirsi di ridicolo nel calcolo del rispetto dei parametri economici :-) ora si ignora pure il voto chiaro(!) del parlamento europeo, tanto per far capire quanto non esista alcuna Europa a dispetto delle belle parole sulla costituzione!L'unica consolazione e' che il mandato sta per terminare ... ma i danni purtroppo restano :-(Ah se solo fossimo stati cosi generosi da tenercelo in Italia, noi ci abbiamo fatto il callo a personaggi del genere e in un modo o nell'altro riusciamo a sopravvivere ;-)
  • Anonimo scrive:
    é cosa buona e giusta...
    i brevetti coprono il lavoro di tanta gente onesta che deve arrivare alla fine del mese...invece voi linari pinguinari open sorci mollazzoni tirchioni non volete fare altro che avere la roba aggratis...a causa vostra tante famiglie di programmatori saranno sulle strade del mondo... in quel momento, sarà troppo tardi...e voi piangerete lacrime amare...
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo
      i brevetti coprono il lavoro di tanta gente
      onesta che deve arrivare alla fine del
      mese...

      invece voi linari pinguinari open sorci
      mollazzoni tirchioni non volete fare altro
      che avere la roba aggratis...

      a causa vostra tante famiglie di
      programmatori saranno sulle strade del
      mondo... in quel momento, sarà troppo
      tardi...

      e voi piangerete lacrime amare...hai dimenticato di scrivere : "comunicato aziendale M$"...
      • Anonimo scrive:
        Re: é cosa buona e giusta...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        i brevetti coprono il lavoro di tanta
        gente

        onesta che deve arrivare alla fine del

        mese...



        invece voi linari pinguinari open sorci

        mollazzoni tirchioni non volete fare
        altro

        che avere la roba aggratis...



        a causa vostra tante famiglie di

        programmatori saranno sulle strade del

        mondo... in quel momento, sarà
        troppo

        tardi...



        e voi piangerete lacrime amare...

        hai dimenticato di scrivere : "comunicato
        aziendale M$"...penso che in fondo in fondo abbia ragione lui... io sono una granze azienda, spendo milioni dieuro per creare una nuova tecnologia, la brevetto...Se voi costruite una casa che cosa fai, la regali a qualcun'altro??? No, te la tieni per te....perchè per il software deve essere diverso?
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          i brevetti coprono il lavoro di
          tanta

          gente


          onesta che deve arrivare alla fine
          del


          mese...





          invece voi linari pinguinari open
          sorci


          mollazzoni tirchioni non volete
          fare

          altro


          che avere la roba aggratis...





          a causa vostra tante famiglie di


          programmatori saranno sulle strade
          del


          mondo... in quel momento,
          sarà

          troppo


          tardi...





          e voi piangerete lacrime amare...



          hai dimenticato di scrivere :
          "comunicato

          aziendale M$"...

          penso che in fondo in fondo abbia ragione
          lui... io sono una granze azienda, spendo
          milioni dieuro per creare una nuova
          tecnologia, la brevetto...
          guarda che qui si parla di brevettare anche i link sulle pagine web... cosa che viene usata da ANNI senza problemi, il modello TCP/IP è pubblico, pensa che cosa potrebbe essere oggi internet se fosse stato 'ingabbiato' da un brevetto...
          Se voi costruite una casa che cosa fai, la
          regali a qualcun'altro??? No, te la tieni
          per te....

          perchè per il software deve essere
          diverso?come paragone non regge, perchè qui si sta parlando ,ad esempio , di brevettare la vista che godi dal balcone di casa tua e farti pagare tot. ogni volta che apri la finestra...
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo
            cut

            guarda che qui si parla di brevettare anche
            i link sulle pagine web... cosa che viene
            usata da ANNI senza problemi, il modello
            TCP/IP è pubblico, pensa che cosa
            potrebbe essere oggi internet se fosse stato
            'ingabbiato' da un brevetto...


            Se voi costruite una casa che cosa fai,
            la

            regali a qualcun'altro??? No, te la
            tieni

            per te....



            perchè per il software deve
            essere

            diverso?

            come paragone non regge, perchè qui
            si sta parlando ,ad esempio , di brevettare
            la vista che godi dal balcone di casa tua e
            farti pagare tot. ogni volta che apri la
            finestra...Attento..: "finestre" è coperto da copyright..hai pagato M$ per aver usato la parola?:)Spero che questa provocazione faccia capire a qualcuno cosa si intende per brevetto sul software all'americana...meditateci sopra...:)
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            cut



            guarda che qui si parla di brevettare
            anche

            i link sulle pagine web... cosa che
            viene

            usata da ANNI senza problemi, il modello

            TCP/IP è pubblico, pensa che cosa

            potrebbe essere oggi internet se fosse
            stato

            'ingabbiato' da un brevetto...




            Se voi costruite una casa che cosa
            fai,

            la


            regali a qualcun'altro??? No, te la

            tieni


            per te....





            perchè per il software deve

            essere


            diverso?



            come paragone non regge, perchè
            qui

            si sta parlando ,ad esempio , di
            brevettare

            la vista che godi dal balcone di casa
            tua e

            farti pagare tot. ogni volta che apri la

            finestra...

            Attento..: "finestre" è coperto da
            copyright..hai pagato M$ per aver usato la
            parola?:)nooooooooooo... adesso mi tocca vendere la casa dei miei genitori... :'(
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo
            ....


            si sta parlando ,ad esempio , di

            brevettare


            la vista che godi dal balcone di
            casa

            tua e


            farti pagare tot. ogni volta che
            apri la


            finestra...



            Attento..: "finestre" è coperto
            da

            copyright..hai pagato M$ per aver usato
            la

            parola?:)

            nooooooooooo... adesso mi tocca vendere la
            casa dei miei genitori... :'(Non basta.... oltre a pronunciare 'finestre(TM)' hai anche implicitamente affermato 'guardafuori(TM)'.... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            ma si puo' sapere quanto si paga per aprire sta finestra?? così non esagero con troppe aperture correndo il rischio di uscire dal mio bilancio familiare no? hahahahahhahahhahahhahahahhahah
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo



            i brevetti coprono il lavoro
            di

            tanta


            gente



            onesta che deve arrivare alla
            fine

            del



            mese...







            invece voi linari pinguinari
            open

            sorci



            mollazzoni tirchioni non
            volete

            fare


            altro



            che avere la roba aggratis...







            a causa vostra tante famiglie
            di



            programmatori saranno sulle
            strade

            del



            mondo... in quel momento,

            sarà


            troppo



            tardi...







            e voi piangerete lacrime
            amare...





            hai dimenticato di scrivere :

            "comunicato


            aziendale M$"...



            penso che in fondo in fondo abbia
            ragione

            lui... io sono una granze azienda,
            spendo

            milioni dieuro per creare una nuova

            tecnologia, la brevetto...



            guarda che qui si parla di brevettare anche
            i link sulle pagine web... cosa che viene
            usata da ANNI senza problemi, il modello
            TCP/IP è pubblico, pensa che cosa
            potrebbe essere oggi internet se fosse stato
            'ingabbiato' da un brevetto...
            ci sarebbe qualcos'altro...

            Se voi costruite una casa che cosa fai,
            la

            regali a qualcun'altro??? No, te la
            tieni

            per te....



            perchè per il software deve
            essere

            diverso?

            come paragone non regge, perchè qui
            si sta parlando ,ad esempio , di brevettare
            la vista che godi dal balcone di casa tua e
            farti pagare tot. ogni volta che apri la
            finestra...beh, se da casa tua vedi casa mia, io ho il diritto di farti pagare per questo...
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo




            i brevetti coprono il
            lavoro

            di


            tanta



            gente




            onesta che deve arrivare
            alla

            fine


            del




            mese...









            invece voi linari
            pinguinari

            open


            sorci




            mollazzoni tirchioni non

            volete


            fare



            altro




            che avere la roba
            aggratis...









            a causa vostra tante
            famiglie

            di




            programmatori saranno
            sulle

            strade


            del




            mondo... in quel momento,


            sarà



            troppo




            tardi...









            e voi piangerete lacrime

            amare...







            hai dimenticato di scrivere :


            "comunicato



            aziendale M$"...





            penso che in fondo in fondo abbia

            ragione


            lui... io sono una granze azienda,

            spendo


            milioni dieuro per creare una nuova


            tecnologia, la brevetto...






            guarda che qui si parla di brevettare
            anche

            i link sulle pagine web... cosa che
            viene

            usata da ANNI senza problemi, il modello

            TCP/IP è pubblico, pensa che cosa

            potrebbe essere oggi internet se fosse
            stato

            'ingabbiato' da un brevetto...



            ci sarebbe qualcos'altro...
            e che aspetti ... la manna ?... ci sarebbe internet con molti meno utenti e basta.


            Se voi costruite una casa che cosa
            fai,

            la


            regali a qualcun'altro??? No, te la

            tieni


            per te....





            perchè per il software deve

            essere


            diverso?



            come paragone non regge, perchè
            qui

            si sta parlando ,ad esempio , di
            brevettare

            la vista che godi dal balcone di casa
            tua e

            farti pagare tot. ogni volta che apri la

            finestra...


            beh, se da casa tua vedi casa mia, io ho il
            diritto di farti pagare per questo...si, e io ti faccio pagare per vedere la marmotta che incarta il cioccolato...
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo







            - Scritto da: Anonimo









            - Scritto da: Anonimo





            i brevetti coprono
            il

            lavoro


            di



            tanta




            gente





            onesta che deve
            arrivare

            alla


            fine



            del





            mese...











            invece voi linari

            pinguinari


            open



            sorci





            mollazzoni
            tirchioni non


            volete



            fare




            altro





            che avere la roba

            aggratis...











            a causa vostra tante

            famiglie


            di





            programmatori
            saranno

            sulle


            strade



            del





            mondo... in quel
            momento,



            sarà




            troppo





            tardi...











            e voi piangerete
            lacrime


            amare...









            hai dimenticato di
            scrivere :



            "comunicato




            aziendale M$"...







            penso che in fondo in fondo
            abbia


            ragione



            lui... io sono una granze
            azienda,


            spendo



            milioni dieuro per creare una
            nuova



            tecnologia, la brevetto...









            guarda che qui si parla di
            brevettare

            anche


            i link sulle pagine web... cosa che

            viene


            usata da ANNI senza problemi, il
            modello


            TCP/IP è pubblico, pensa
            che cosa


            potrebbe essere oggi internet se
            fosse

            stato


            'ingabbiato' da un brevetto...






            ci sarebbe qualcos'altro...



            e che aspetti ... la manna ?... ci sarebbe
            internet con molti meno utenti e basta.




            Se voi costruite una casa che
            cosa

            fai,


            la



            regali a qualcun'altro??? No,
            te la


            tieni



            per te....







            perchè per il software
            deve


            essere



            diverso?





            come paragone non regge,
            perchè

            qui


            si sta parlando ,ad esempio , di

            brevettare


            la vista che godi dal balcone di
            casa

            tua e


            farti pagare tot. ogni volta che
            apri la


            finestra...





            beh, se da casa tua vedi casa mia, io
            ho il

            diritto di farti pagare per questo...

            si, e io ti faccio pagare per vedere la
            marmotta che incarta il cioccolato...se (per assurdo) tu hai inventato questa pubblicità, hai il diritto di farmi pagare per vederla...
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            beh, se da casa tua vedi casa mia, io ho il
            diritto di farti pagare per questo...Se lui da casa sua vede casa tua allora significa che anche tu da casa tua vedi casa sua, a questo punto suggerisco che chi ha la casa più grossa riceva più soldi (perché l' altro vede una porzione di fabbricato più grande) e considerato che come autore delle righe sopra, stante il livello d'intelligenza del post, probabilmente vivi in una cuccia, comincia a cacciare soldi. A proposito, questo post è stato brevettato.
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...

            come paragone non regge, perchè qui
            si sta parlando ,ad esempio , di brevettare
            la vista che godi dal balcone di casa tua e
            farti pagare tot. ogni volta che apri la
            finestra...
            beh, se da casa tua vedi casa mia,
            io ho il diritto di farti pagare per questo... se poi affacciata alla finestra c'è tua sorella sono bell'e che rovinato hhihihihi
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...

          penso che in fondo in fondo abbia ragione
          lui... io sono una granze azienda, spendo
          milioni dieuro per creare una nuova
          tecnologia, la brevetto...

          Se voi costruite una casa che cosa fai, la
          regali a qualcun'altro??? No, te la tieni
          per te....

          perchè per il software deve essere
          diverso?se io ho i miliardi per costruirmi più di una casa posso anche permettermi di regalarle a chi mi pare (fosse veramente così sarebbe il primo passo evolutivo della specie umana dopo la scoperta del fuoco :p)io faccio un programma e lo do via come quando e a chi mi pare
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo


            penso che in fondo in fondo abbia
            ragione

            lui... io sono una granze azienda,
            spendo

            milioni dieuro per creare una nuova

            tecnologia, la brevetto...



            Se voi costruite una casa che cosa fai,
            la

            regali a qualcun'altro??? No, te la
            tieni

            per te....



            perchè per il software deve
            essere

            diverso?

            se io ho i miliardi per costruirmi
            più di una casa posso anche
            permettermi di regalarle a chi mi pare
            (fosse veramente così sarebbe il
            primo passo evolutivo della specie umana
            dopo la scoperta del fuoco :p)
            si ma non puoi costringere i muratori a lavorare gratis
            io faccio un programma e lo do via come
            quando e a chi mi paresi ma non puoi costringere i programmatori computeristi a lavorare gratis
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            penso che in fondo in fondo abbia

            ragione


            lui... io sono una granze azienda,

            spendo


            milioni dieuro per creare una nuova


            tecnologia, la brevetto...





            Se voi costruite una casa che cosa
            fai,

            la


            regali a qualcun'altro??? No, te la

            tieni


            per te....





            perchè per il software deve

            essere


            diverso?



            se io ho i miliardi per costruirmi

            più di una casa posso anche

            permettermi di regalarle a chi mi pare

            (fosse veramente così sarebbe il

            primo passo evolutivo della specie umana

            dopo la scoperta del fuoco :p)



            si ma non puoi costringere i muratori a
            lavorare gratis


            io faccio un programma e lo do via come

            quando e a chi mi pare


            si ma non puoi costringere i programmatori
            computeristi a lavorare gratise chi ha parlato di costringere ? qui si chiede solo il ripsetto della libertà di un programmatore di rilasciare ,se vuole, il frutto del suo lavoro perchè anche altri ne usufruiscano...
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo






            penso che in fondo in fondo
            abbia


            ragione



            lui... io sono una granze
            azienda,


            spendo



            milioni dieuro per creare una
            nuova



            tecnologia, la brevetto...







            Se voi costruite una casa che
            cosa

            fai,


            la



            regali a qualcun'altro??? No,
            te la


            tieni



            per te....







            perchè per il software
            deve


            essere



            diverso?





            se io ho i miliardi per costruirmi


            più di una casa posso anche


            permettermi di regalarle a chi mi
            pare


            (fosse veramente così
            sarebbe il


            primo passo evolutivo della specie
            umana


            dopo la scoperta del fuoco :p)






            si ma non puoi costringere i muratori a

            lavorare gratis




            io faccio un programma e lo do via
            come


            quando e a chi mi pare





            si ma non puoi costringere i
            programmatori

            computeristi a lavorare gratis

            e chi ha parlato di costringere ? qui si
            chiede solo il ripsetto della libertà
            di un programmatore di rilasciare ,se vuole,
            il frutto del suo lavoro perchè anche
            altri ne usufruiscano...e non si parla della libertà di questo programmatore di portare a casa il salario?i suoi figli non hanno il diritto di avere delle scarpe nuove?
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo








            penso che in fondo in
            fondo

            abbia



            ragione




            lui... io sono una granze

            azienda,



            spendo




            milioni dieuro per
            creare una

            nuova




            tecnologia, la
            brevetto...









            Se voi costruite una
            casa che

            cosa


            fai,



            la




            regali a
            qualcun'altro??? No,

            te la



            tieni




            per te....









            perchè per il
            software

            deve



            essere




            diverso?







            se io ho i miliardi per
            costruirmi



            più di una casa posso
            anche



            permettermi di regalarle a
            chi mi

            pare



            (fosse veramente così

            sarebbe il



            primo passo evolutivo della
            specie

            umana



            dopo la scoperta del fuoco :p)









            si ma non puoi costringere i
            muratori a


            lavorare gratis






            io faccio un programma e lo
            do via

            come



            quando e a chi mi pare








            si ma non puoi costringere i

            programmatori


            computeristi a lavorare gratis



            e chi ha parlato di costringere ? qui si

            chiede solo il ripsetto della
            libertà

            di un programmatore di rilasciare ,se
            vuole,

            il frutto del suo lavoro perchè
            anche

            altri ne usufruiscano...

            e non si parla della libertà di
            questo programmatore di portare a casa il
            salario?
            ma si può sapere che ca*** dici ? se IO voglio riasciare un codice per una tecnologia che penso essere utile ad altri, mi spieghi perchè qualcuno me lo deve impedire ?
            i suoi figli non hanno il diritto di avere
            delle scarpe nuove?mi sa che sei un (troll)
          • pippo75 scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...

            ma si può sapere che ca*** dici ? se
            IO voglio riasciare un codice per una
            tecnologia che penso essere utile ad altri,
            mi spieghi perchè qualcuno me lo deve
            impedire ?chi e' contro in genere sono le persone che vendono programmi di bassa qualità a prezzi elevati (hanno paura che i loro clienti vedano programmi migliori e incomincino a capire la realtà).ciaop.s. se una tecnologia in America è sotto brevetto ma in europa e' usata da tempo, puo' essere ancora brevettata?In caso contrario allora si puo' dire che praticamente da brevettare rimane poco (purtroppo riusciranno con vari termini e mezzi termini a ribrevettare tutto)
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            quello della 'retroattività' secondo me è la patata bollente della situazione.cosa può accadere?che adesso ci sarà il corri-corri a chi brevetta prima oppure che quanto sinora è stato coperto da copyright rimarrà inbrevettabile almeno fino alla scadenza dei diritti di copyright?perchè è impossibile che le due tutele vengano sovrapposte.chi si accollerà i costi di tutto cio'?impossibile che non ci abbiano pensato, bisogna vedere come pensano di risolvere....
            p.s. se una tecnologia in America è
            sotto brevetto ma in europa e' usata da
            tempo, puo' essere ancora brevettata?
            In caso contrario allora si puo' dire che
            praticamente da brevettare rimane poco
            (purtroppo riusciranno con vari termini e
            mezzi termini a ribrevettare tutto)
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            state esulando completamente da quello che ' il problema..
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            nessuno li obbliga a lavorare
        • gerry scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
          - Scritto da: Anonimo
          penso che in fondo in fondo abbia ragione
          lui... io sono una granze azienda, spendo
          milioni dieuro per creare una nuova
          tecnologia, la brevetto...Mi spieghi dov'è la grande tecnologia (esempio) in un "metodo per trasferire un file multimediale da un posto ad un altro"?In teoria basterebbe trovare un metodo per distinguere i brevetti utili da quelli creati solamente per mungere il mercato, ma non è proprio una cosa facile
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
          - Scritto da: Anonimo
          Se voi costruite una casa che cosa fai, la
          regali a qualcun'altro??? No, te la tieni
          per te....

          perchè per il software deve essere
          diverso?qui non si parla di costruire una casa,ma si tratta di brevettare la quantità di cemento nell'impasto oppure il metodo di posare i mattoni per costruire la casa (con la mano destra o con la sinistra)se si tratta solo della casa, non ci sarebbe nessun problema
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Se voi costruite una casa che cosa fai,
            la

            regali a qualcun'altro??? No, te la
            tieni

            per te....



            perchè per il software deve
            essere

            diverso?

            qui non si parla di costruire una casa,
            ma si tratta di brevettare la
            quantità di cemento nell'impasto
            oppure il metodo di posare i mattoni per
            costruire la casa (con la mano destra o con
            la sinistra)

            se si tratta solo della casa, non ci sarebbe
            nessun problemaSe il modo di impastare il cemento o di posare i mattoni è unico al mondo e mi è costato soldi e fatica studiarlo, ho il diritto di guadagnarci su... mi sembra normale, no?O si lavora tutti per la gloria?
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo
            cut

            qui non si parla di costruire una casa,

            ma si tratta di brevettare la

            quantità di cemento nell'impasto

            oppure il metodo di posare i mattoni per

            costruire la casa (con la mano destra o
            con

            la sinistra)



            se si tratta solo della casa, non ci
            sarebbe

            nessun problema

            Se il modo di impastare il cemento o di
            posare i mattoni è unico al mondo e
            mi è costato soldi e fatica
            studiarlo, ho il diritto di guadagnarci
            su... mi sembra normale, no?

            O si lavora tutti per la gloria?Hai detto una cosa giusta "guadagnarci"..ma se oltre che a guadagnarci impedisci agli altri di lavorare ed inverntare cose nuove di fatto tu hai un controllo monolitico della situazione "cemento"...quindi:se io scopro un nuovo modo di impastare il cemento non lo posso divulgare o usare perché prima devo pagare soldi a te...bene, ma se poi scoppia una rivoluzione che distrugge il tuo impero non lamentarti..prima guadagnavi tu e tu solo, dopo guadagnano tutti:) tutti ti ricorderanno come l'impersonificazione del male e l'origine dello stesso...oppure pensa a questo: tutti condividono la tua idea, tutti miglioriamo e tutti guadagnamo...tu non hai un impero...ma sarai sempre ricordato come colui che ha permesso lo sviluppo e comunque guadagnerai anche tu..:)E' forse troppo complesso da capire?
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...

          penso che in fondo in fondo abbia ragione
          lui... io sono una granze azienda, spendo
          milioni dieuro per creare una nuova
          tecnologia, la brevetto...

          Se voi costruite una casa che cosa fai, la
          regali a qualcun'altro??? No, te la tieni
          per te....

          perchè per il software deve essere
          diverso? Mi intrometto ... il principio di tutelare la proprieta' e' sacrosanto ma come sempre e' la traduzione in normativa che e' molto carente, il brevetto deve proteggere il tuo investimento ma non lo puo' blindare perche' altrimenti blocchi ogni innovazione, questo si ottiene modulando la durata del brevetto, se per un opera letteraria puo' durare 70 anni per il software dovrebbe essere limitata a 5 anni perche' 20 anni sono troppo lunghi! Pensa a come era l'informatica nel 1980!Secondo punto, si deve poter brevettare una implementazione e non un concetto, una idea, un algoritmo deve essere implementato in un linguaggio. Brevettare le idee e' dannoso per lo sviluppo!Ora fai 2+2 e pensa se nel 1980 qualcuno avesse brevettato il concetto di utilizzare sistemi software o hardware per il calcolo rapido di prodotti di matrici ... poche parole che avrebbero impedito lo sviluppo di tutto il mondo della grafica 3D, perfino dei videogames, dei processori grafici, qu isi parla di centinaia di societa' che no navrebbero potuto mai nascere!Piu' si permette che un brevetto sia generico, e piu' a valle si uccide lo sviluppo e l'innovazione! Guarda che non e' nemmeno solo un problema dell'informatica ma di tutto cio' che e' troppo recente perche' il legislatore possa capire. Ti faccio un altro esempio, da anni c'e' chi brevetta centinaia e centinaia di geni, meglio di presunti geni, in questo caso e' ancora piu' grave perche' nemmeno si brevetta una idea ma si brevetta una potenziale scoperta e tutto il futuro collegato ad essa.Mi spiego meglio (me ne intendo) un gene e' una sequenza di informazioni sul DNA, ognuno consta di pochi Kb su alcuni Gb di dati che fanno il genoma. Ora per trovarli si usano degli algoritmi di ricerca che individuano dei cosiddetti ORF, delle zone marcate da un codice di inizio gene ed un codice di fine gene, questi siti sono potenziali, poi si deve fare tutto un lavoro lungo di ricerca per capire se quello e' veramente un gene, che proteina codifica, che ruolo ha la proteina tra le migliaia di segnali e circuiti cellulari. Da tutte queste conoscenze si puo' sviluppare un farmaco per un particolare disfunzionamento di uno dei meccanismi in cui quel gene e' coinvolto.Bene ora c'e' chi dopo avere sequenziato in modo automatico interi tratti del genoma, con degli algoritmi informatici cerca tutti i possibili ORF, non e' complicato se non ci si cura di escludere i falsi positivi.Poi si presenta una richiesta di brevetto per 5000 ORG che vengono definiti geni, e il brevetto serve per affermare che si ha una ipoteca, se tra quegli ORF ci sono dei geni importanti ... non importa chi fara' la scoperta ... il brevetto concede gia' a qualcuno i diritti completi! Come dire che se tu trovi che tra quelli c'e' un gene fondamentale per risolvere il diabete, chi aveva il brevetto avra' una royalty su tutti i farmaci sviluppati in futuro, fara' soldi sul lavoro e le idee altrui perche' l'ORF e' solo un millesimo del lavoro da fare!
          • Anonimo scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            - Scritto da: Anonimo


            penso che in fondo in fondo abbia
            ragione

            lui... io sono una granze azienda,
            spendo

            milioni dieuro per creare una nuova

            tecnologia, la brevetto...



            Se voi costruite una casa che cosa fai,
            la

            regali a qualcun'altro??? No, te la
            tieni

            per te....



            perchè per il software deve
            essere

            diverso?

            Mi intrometto ... il principio di tutelare
            la proprieta' e' sacrosanto ma come sempre
            e' la traduzione in normativa che e' molto
            carente, il brevetto deve proteggere il tuo
            investimento ma non lo puo' blindare perche'
            altrimenti blocchi ogni innovazione, questo
            si ottiene modulando la durata del brevetto,
            se per un opera letteraria puo' durare 70
            anni per il software dovrebbe essere
            limitata a 5 anni perche' 20 anni sono
            troppo lunghi! Pensa a come era
            l'informatica nel 1980!

            Secondo punto, si deve poter brevettare una
            implementazione e non un concetto, una idea,
            un algoritmo deve essere implementato in un
            linguaggio. Brevettare le idee e' dannoso
            per lo sviluppo!

            Ora fai 2+2 e pensa se nel 1980 qualcuno
            avesse brevettato il concetto di utilizzare
            sistemi software o hardware per il calcolo
            rapido di prodotti di matrici ... poche
            parole che avrebbero impedito lo sviluppo di
            tutto il mondo della grafica 3D, perfino dei
            videogames, dei processori grafici, qu isi
            parla di centinaia di societa' che no
            navrebbero potuto mai nascere!

            Piu' si permette che un brevetto sia
            generico, e piu' a valle si uccide lo
            sviluppo e l'innovazione!

            Guarda che non e' nemmeno solo un problema
            dell'informatica ma di tutto cio' che e'
            troppo recente perche' il legislatore possa
            capire. Ti faccio un altro esempio, da anni
            c'e' chi brevetta centinaia e centinaia di
            geni, meglio di presunti geni, in questo
            caso e' ancora piu' grave perche' nemmeno si
            brevetta una idea ma si brevetta una
            potenziale scoperta e tutto il futuro
            collegato ad essa.

            Mi spiego meglio (me ne intendo) un gene e'
            una sequenza di informazioni sul DNA, ognuno
            consta di pochi Kb su alcuni Gb di dati che
            fanno il genoma. Ora per trovarli si usano
            degli algoritmi di ricerca che individuano
            dei cosiddetti ORF, delle zone marcate da un
            codice di inizio gene ed un codice di fine
            gene, questi siti sono potenziali, poi si
            deve fare tutto un lavoro lungo di ricerca
            per capire se quello e' veramente un gene,
            che proteina codifica, che ruolo ha la
            proteina tra le migliaia di segnali e
            circuiti cellulari. Da tutte queste
            conoscenze si puo' sviluppare un farmaco per
            un particolare disfunzionamento di uno dei
            meccanismi in cui quel gene e' coinvolto.

            Bene ora c'e' chi dopo avere sequenziato in
            modo automatico interi tratti del genoma,
            con degli algoritmi informatici cerca tutti
            i possibili ORF, non e' complicato se non ci
            si cura di escludere i falsi positivi.

            Poi si presenta una richiesta di brevetto
            per 5000 ORG che vengono definiti geni, e il
            brevetto serve per affermare che si ha una
            ipoteca, se tra quegli ORF ci sono dei geni
            importanti ... non importa chi fara' la
            scoperta ... il brevetto concede gia' a
            qualcuno i diritti completi! Come dire che
            se tu trovi che tra quelli c'e' un gene
            fondamentale per risolvere il diabete, chi
            aveva il brevetto avra' una royalty su tutti
            i farmaci sviluppati in futuro, fara' soldi
            sul lavoro e le idee altrui perche' l'ORF e'
            solo un millesimo del lavoro da fare!


            beh, questo è un vero e proprio furto... è incredibile...
          • Arroso scrive:
            Re: é cosa buona e giusta...
            Il testo chiarissimo che hai scritto è applicabile a numerosi altrirami. In altre parole si $tà spianando la strada anche nella nostracara vecchia Europavaleva la pena di iniziare il post con quello che hai scritto, peccato sia mischiato tra gli innumerevoli threads
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...

          perchè per il software deve essere
          diverso?Dire che non hai capito un cazzo e' farti un complimento.
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      i brevetti coprono il lavoro di tanta gente
      onesta che deve arrivare alla fine del
      mese...

      invece voi linari pinguinari open sorci
      mollazzoni tirchioni non volete fare altro
      che avere la roba aggratis...

      a causa vostra tante famiglie di
      programmatori saranno sulle strade del
      mondo... in quel momento, sarà troppo
      tardi...

      e voi piangerete lacrime amare...classico commento inutile e provocatorio guarda che questa non è una discarica per le tue cazzate
      • Anonimo scrive:
        Re: é cosa buona e giusta...
        - Scritto da: Anonimo
        i brevetti coprono il lavoro di tanta gente

        onesta che deve arrivare alla fine del

        mese...



        invece voi linari pinguinari open sorci

        mollazzoni tirchioni non volete fare
        altro

        che avere la roba aggratis...



        a causa vostra tante famiglie di

        programmatori saranno sulle strade del

        mondo... in quel momento, sarà
        troppo

        tardi...



        e voi piangerete lacrime amare...

        classico commento inutile e provocatorio
        guarda che questa non è una
        discarica per le tue cazzate e tu che cosa sei, linaro dei miei coglini?
        • Anonimo scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
          magari se evitiamo commenti pesanti crcando di essere piu' civili sarebbe un ottima cosa
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo
      i brevetti coprono il lavoro di tanta gente
      onesta che deve arrivare alla fine del
      mese...
      Anche chi usa linux in modo serio, invece di sparare sentenze solo per dare fiato alla bocca come stai facendo con questo post, lavora e vive del suo lavoro con una differenza: la sua conoscenza è utile a tanti altri che potranno così sapere cosa fare per vivere...nel caso non lo sapessi anche GNU-Linux ha un suo brevetto, un po diverso da quello che si intende per brevetti normalmente: non impedisce ad altri di conoscere!
      invece voi linari pinguinari open sorci
      mollazzoni tirchioni non volete fare altro
      che avere la roba aggratis...

      a causa vostra tante famiglie di
      programmatori saranno sulle strade del
      mondo... in quel momento, sarà troppo
      tardi...

      e voi piangerete lacrime amare...Anche qui solenni sparate da chi usa la bocca, pardon il post :), solo per muovere aria, pardon le dita :)Puo darsi che Linux sia aggratis come tu dici, ma il lavoro di chi lo fa funzionare non lo è quindi non vedo tutti questi programmatori a spasso...l'unica cosa a spasso che vedo è l'uso del cervello....:@
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      sei un poverEtto.
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      - Scritto da: Anonimo
      i brevetti coprono il lavoro di tanta gente
      onesta che deve arrivare alla fine del
      mese...

      invece voi linari pinguinari open sorci
      mollazzoni tirchioni non volete fare altro
      che avere la roba aggratis...

      a causa vostra tante famiglie di
      programmatori saranno sulle strade del
      mondo... in quel momento, sarà troppo
      tardi...

      e voi piangerete lacrime amare...Tu sei gia' per strada e per di piu' e' una strada indiana !Apri gli occhi povero illuso! :D
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
    • TADsince1995 scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      Qui non si sta parlando di pirateria, ma di libera circolazione delle idee. Saranno proprio i brevetti a far chiudere molte piccole aziende europee che non potranno pagare i diritti per i link e cazzate simili. Quindi mi sa che i tuoi poveri programmatori padri di famiglia saranno i primi a patire le conseguenze di questa follia. Accendi il cervello e spiegami perchè linux e l'open source dovrebbe buttare per strada tanta gente? Dillo esplicitamente!TAD
      • Anonimo scrive:
        Re: é cosa buona e giusta...
        • TADsince1995 scrive:
          Re: é cosa buona e giusta...
          - Scritto da: Anonimo
          non lo dirà perche' nemmeno a quello
          che sta blaterando
          c'è chi prima di parlare mette in
          moto il cervello e chi i testicoliNon è la prima volta che qualcuno (forse è sempre lui) scrive roba contro l'open source e linux che stanno distruggendo l'informatica, però ancora non ho avuto il piacere di sentirmi dire PERCHE' secondo loro stanno distruggendo l'informatica... Danno solo risposte vaghe e generiche, non hanno forse il coraggio di portare esempi concreti. Fino a quando non lo faranno saranno solo byte sprecati sui server di PI.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...
      se volevi provocare ci sei riuscito ma stando a quanto haiscritto deduco che ignori cosa succede, pensi che il fatto non tiriguardi e tristemente persisti ad andare avanti a brodini :|buon divertimento
    • Anonimo scrive:
      Re: é cosa buona e giusta...

      invece voi linari pinguinari open sorci
      mollazzoni tirchioni non volete fare altro
      che avere la roba aggratis...Se passa la legge Brevettero l'uso della lingua italiana in rete, in questo modo se non posso evitare di leggere fesserie almeno ci guadagnero' sopra.Poiche' notoriamente il costo di un brevetto è alto acceto soci x fare il businnes !
  • Anonimo scrive:
    E' un gioco ...
    Purtroppo si perde una occasione di accelerare il progresso e l'innovazione, blindando le idee ed i concetti invece che le specifiche implementazioni, concedendo brevetti troppo lunghi nel tempo per l'informatica dove 20 anni equivalgono ad una eternita' si ottiene come risultato un rallentamento della innovazione, se si riformasse in modo intelligente la brevettabilita' si avrebbe un tale boom da oscurare quelli visti fin'ora ed un aumento di ricchezza generata.Non e' un caso che in USA si cominci a parlare di riforma della legge sui brevetti, e vedrete, prima o poi la cambieranno, dopo anni di crisi economica si fa strada l'idea che si deve liberare l'economia da vetusti vincoli.In fondo e' tutto un gioco di bilanciamento tra societa' emergenti e societa' consolidate, una bilancia che oggi pende troppo dalla parte delle societa' consolidate, protette dai politici che credono cosi' di preservare posti di lavoro, ma e' un effetto solo a breve termine, a lungo termine tutto questo significa stagnazione(!) e percio' impoverimento della societa', si deve avere il coraggio di eliminare le protezioni alle grosse aziende e lasciarle nuotare nel mare della concorrenza pura, falliranno? Non importa c'e' chi le sostituira', la selezione naturale, la competizione fara' sopravvivere le piu' idonee.L'Europa sta imboccando per l'ennesima volta una strada che la rendera' meno competitiva, ma fra 10, 20, 30 anni quando sulla pelle di tutti sara' palpabile l'impoverimento, a fronte di un estremo oriente in pieno sviluppo tumultuoso, vedrete che la lezione sara' compresa e si comincera' ad eliminare la zavorra, a cominciare dai brevetti blindati.
    • Anonimo scrive:
      Re: E' un gioco ...
      - Scritto da: Anonimo
      In fondo e' tutto un gioco di bilanciamento
      tra societa' emergenti e societa'
      consolidate, una bilancia che oggi pende
      troppo dalla parte delle societa'
      consolidate, protette dai politici che
      credono cosi' di preservare posti di lavoro,:|Non voglio essere pessimista, ma che ai politici interessi preservare posti di lavoro mi giunge nuova... Cioe', guarda agli USA.Certo, se stai dicendo che i grossi monopoli, quando minacciati di regolamentazione, prospettino catastrofi e disoccupazione di massa come conseguenza...
      ma e' un effetto solo a breve termine, a
      lungo termine tutto questo significa
      stagnazione(!) e percio' impoverimento della
      societa', si deve avere il coraggio di
      eliminare le protezioni alle grosse aziende
      e lasciarle nuotare nel mare della
      concorrenza pura, falliranno?Una grossa azienda e il mercato concorrenziale non sono compatibili, per definizione.
      Non importa
      c'e' chi le sostituira', la selezione
      naturale, la competizione fara' sopravvivere
      le piu' idonee.Eh eh eh forse dovresti ripensare al tuo "piu' idonee": magari un grosso monopolista come la M$, con un sacco di soldi in saccoccia e ottimi agganci in tutto il mondo che conta, e' effettivamente idoneo, non credi? Certo rallentera' lo sviluppo informatico mondiale, o almeno lo dirigera' verso la direzione che gli e' piu' favorevole, sbattendosene altamente del resto, ma indubbiamente sopravvivera'.
      L'Europa sta imboccando per l'ennesima volta
      una strada che la rendera' meno competitiva,
      ma fra 10, 20, 30 anni quando sulla pelle di
      tutti sara' palpabile l'impoverimento, a
      fronte di un estremo oriente in pieno
      sviluppo tumultuoso, vedrete che la lezione
      sara' compresa e si comincera' ad eliminare
      la zavorra, a cominciare dai brevetti
      blindati.Ah su questo sono d'accordissimo: e infatti gli orientali hanno gia' chiarito che il monopolio M$ non gli va bene (e giustamente, dal loro punto di vista).L'EU e' decisamente un fallimento: il semplice fatto che la commissione possa ignorare le indicazioni del parlamento la dice lunga su cosa ci aspetta in futuro... Combinalo con la totale mancanza di una visione strategica degna del nome e direi che la nostra decadenza e' assicurata. :|
  • Anonimo scrive:
    E' tutto scritto...
    ...in diversi libri.Volete un titolo? Leggetevi "La guerra infinita" di Giulietto Chiesa.Ma attenzione, leggete tra le righe e non fermatevi solo ai titoloni (fatelo magari anche nei giornali o nei "telegiornali").Rifletteteci un po' su e poi ditemi qualcosa, se volete.Ciao
  • Anonimo scrive:
    Ma perché se ne è parlato così poco
    anche su queste pagine?Perché per un mese non si è parlato altro che di decreto Urbani quando l'UE stava lanciando verso il mondo informatico siluri ben più potenti di una leggina locale di un ministrino e una ex showgirl invecchiata?Non tutto è perduto: anche nel caso la direttiva venisse approvata abbiamo ancora tempo per emendamenti in fase di ratifica negli ordinamenti nazionali, che so, ridurre la copertura da brevetto su software a un solo anno, oppure (o anche) creare un organismo di revisione sui brevetti già approvati, qualsiasi cosa... fare proteste a oltranza sui siti, organizzare petizioni materiali, scovare cose non brevettate e brevettarle senza chiedere royalties... ca**o inventiamoci qualcosa, ma soprattutto PARLIAMONE!!!
    • Emilio scrive:
      Re: Ma perché se ne è parlato così poco
      - Scritto da: Anonimo
      anche su queste pagine?http://punto-informatico.it/p.asp?i=47586http://punto-informatico.it/p.asp?i=47403http://punto-informatico.it/p.asp?i=47177Direi che ne hanno parlato ma che, semplicemente, fino ad ora nessuno si e' mosso....
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché se ne è parlato così poco
        - Scritto da: Emilio

        - Scritto da: Anonimo

        anche su queste pagine?

        punto-informatico.it/p.asp?i=47586
        punto-informatico.it/p.asp?i=47403
        punto-informatico.it/p.asp?i=47177

        Direi che ne hanno parlato ma che,
        semplicemente, fino ad ora nessuno si e'
        mosso....TRE articoli in UN mese?Vuoi contare quelli sul decreto urbani?
        • Emilio scrive:
          Re: Ma perché se ne è parlato così poco

          TRE articoli in UN mese?
          Vuoi contare quelli sul decreto urbani?Non credo che PI abbia bisogno di una difesa d'ufficio per aver pubblicato "solo" alcuni articoli, manco avesse ignorato l'argomento. Forse il "numero", ammesso che cio' abbia un senso, dipendera' anche dal fatto che i forum dell'una e dell'altra cosa sono molto diversamente affollati, ma almeno qui se ne e' parlato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma perché se ne è parlato così poco
      Se ne parla, se ne parla. Ma questo è il massimo che ci èconsentito. Anche indirettamente, per chi ha la pazienza di leggere, vedi:http://www.apogeonline.com/webzine/2004/04/08/01/200404080101se ne è parlato.In finale tutto riconduce alla stessa uguaglianza controllo=potere
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma perché se ne è parlato così poco
        - Scritto da: Anonimo
        www.apogeonline.com/webzine/2004/04/08/01/200
        Ma questo cosa c'entra?E comunque qui un fatto è innegabile: anche giudicando dalla scarsa affluenza di messaggi ai forum a quanto pare se in europa consegnano un intero settore economico, con danni per TUTTI (quando un PC costerà 10 mila euro di cui 500 per l'hardware e 9500 per le licenze win+office - che PAGHEREMO perché non avremo più alternative, nemmeno quella di non comprare perché il computer ci serve per lavorare - ne riparleremo) importa poco. Se un ministro vuole togliervi il filmino o la canzoncina della tette spears giù a lamentarvi...
  • Anonimo scrive:
    e PI ?
    ...come la pensa ?
  • Anonimo scrive:
    sciopero?
    non ho capito la protesta..in aumento sembra..di molti siti....nella prima pagina dichiarano..e invitano altri siti a fare 10 giorni di sciopero...mi chiedo quale sciopero..che sciopero è se nel resto del sito tutto è a disposizione come sempre? uno sciopero dev'essere totale con la totale non disponibilita' di tutto il resto e non all'acqua di rose..potete controbattere dicendomi che è sbagliato quanto ho detto ma ditemi dove sto sbagliando...
    • Elendil scrive:
      Re: sciopero?
      - Scritto da: Anonimo
      potete controbattere dicendomi che è
      sbagliato quanto ho detto ma ditemi dove sto
      sbagliando...Credo sia solo una traduzione affrettata dall'inglese: in effetti tutto il messaggio è tradotto male. Nel messaggio in inglese si parla di dimostrazione, non di sciopero, ed in effetti come tu hai fatto notare indirettamente non sono affatto la stessa cosa!Ciao
    • Fiamel scrive:
      Re: sciopero?
      - Scritto da: Anonimo
      non ho capito la protesta..in aumento
      sembra..di molti siti....nella prima pagina
      dichiarano..e invitano altri siti a fare 10
      giorni di sciopero...mi chiedo quale
      sciopero..che sciopero è se nel resto
      del sito tutto è a disposizione come
      sempre? Su http://demo.ffii.org/online.php l'invito è:- present visitors to your site with an online demo page first. Here are some templates.If closing for ten days is not possible, please try to at least close on April 7 and April 14.La chiusura del sito è richiesta, ma non necessaria.L'importante è la protesta, la diffusione dell'informazione ai visitatori, l'equivalente di una manifestazione che si può fare solo attraverso uno sciopero.Peccato che qua in Italia abbiamo perso il vero significato di "scioperare". Ok, sul vocabolario c'è scritto "non operare - astenersi dal lavoro", ma l'unico modo per farsi sentire qua è dare un disservizio, perché quando manifesti ed urli le tue ragioni scomode, tutti si girano dall'altra parte...Spero che in Europa sia ancora sufficiente farsi sentire.[CUT]
      • Anonimo scrive:
        Re: sciopero?

        La chiusura del sito è richiesta, ma
        non necessaria.
        L'importante è la protesta, la
        diffusione dell'informazione ai visitatori,
        l'equivalente di una manifestazione che si
        può fare solo attraverso uno
        sciopero.
        Peccato che qua in Italia abbiamo perso il
        vero significato di "scioperare". Ok, sul
        vocabolario c'è scritto "non operare
        - astenersi dal lavoro", ma l'unico modo per
        farsi sentire qua è dare un
        disservizio, perché quando manifesti
        ed urli le tue ragioni scomode, tutti si
        girano dall'altra parte...
        Certo,ma in inteernet nessun sito web ha il monopolio, così se vadfo su un sito e lo trovo chiuso sicuramente ce ne sono decine che mi fanno concorrenza che sono aperti e che potrebbero approfittarne per acquisire i miei visitatori :s non sono quello di prima
  • Anonimo scrive:
    peccato...
    ... un vero peccato, ma doveva per forza finire così,Linux è davvero un bel progetto, ma non poteva durare in un mondo dominato da multinazionali che prezzolano politici per avere leggi ad hoc, troppa distanza culturale, troppa differenza di stile.
    • Anonimo scrive:
      Re: peccato...
      Ti sei fumato l'impossibile...linux un bel progetto? Direi che e' molto di piu'...:(
      • Anonimo scrive:
        Re: peccato...
        - Scritto da: Anonimo
        Ti sei fumato l'impossibile...linux un bel
        progetto? Direi che e' molto di piu'...:(va bé ... e che sia anche di più, ma che ce ne facciamo se non potremo più usarlo ?
  • Anonimo scrive:
    Il controllo delle masse
    Per chi non se ne fosse ancora reso conto è questo che sta succedendo...in qualsiasi epoca c'è stato il gigante che ha cercato di farlo..riuscendoci anche se per breve tempo...un esempio..non va dimenticato che la chiesa da sempre ha fatto di tutto per avere il controllo delle masse imponendo la religione cattolica....(non siamo piu' nel medioevo ma dubito che tutto quello che ora sta succedendo la chiesa ne sia estranea..ovviamente non per imporre una religione) e non va scordato che il controllo delle masse è cio' che è avvenuto in Russia e altri stati in tempi nemmeno tanto lontani...potrei fare molti altri esempi ma non credo sia necessario...un po' di storia anche se molto manipolata da chi l'ha scritta obbligato a manipolarla per ragioni politiche nei tempi andati...credo la conosciate tutti...In ogni epoca c'è stato che ha cercato di avere il controllo delle masse solamente per dimostrare il potere...ed è quello che qualche assetato di potere sta crcando di fare adesso nell'annno 2004....anno in cui la tecnologia non e' al suo culmine ma sicuramente molto avanzata da poter permettere a chi ha sete di potere di fare tutto questo...e ci riusciranno non c'è dubbio...non si puo' sapere per quanto tempo ma per ora questo controllo ha tutti i presupposti perche' possano realizzarlo...e non sara' il gran sbraitare del popolo a fermare tutto questo...hanno fatto di tutto per l'avanzamento della tecnologia...ma solo per rendercela un giorno nemica...Chiunque usera' il mezzo tecnologico chiamato internet sara' controllato in ogni sua mossa e questo non solo nella privacy domestica e non parlo solo di chi entra nei p2p..e succedera' anche sul lavoro visto che ormai anche in questo si usa molto internet... la parola liberta' che l'essere umano ha sempre cercato di difendere e conquistare con guerre su guerre perdera' ogni significato..La parola delle masse sta contando zero....==================================Modificato dall'autore il 13/04/2004 7.21.23==================================Modificato dall'autore il 13/04/2004 7.23.13
    • Anonimo scrive:
      Re: Il controllo delle masse
      la teconologia vantaggio ormai di molti sta subendo un arresto a vantaggio di pochi....questa e' la realta' dei fatti
    • Anonimo scrive:
      Re: Il controllo delle masse - La chiesa
      Ma figuriamoci se non ci sono quei cattivoni della chiesa di mezzo, che controllano il cervello dei buoni bambini come te... Ma che bevi al mattino quando fai colazione ?Ringrazia la Chiesa se non vesti con un bel Burka, e poi l'influenza della chiesa sulla società è ormai molto tenue...Il risultato ? La società semplicemente se ne va in vacca... vedrai come ti diverti nei prossimi anni. Benvenuti nel futuro prossimo venturo, vi piacerà scommetto ! Poi vai a lamentarti di qualcun altro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il controllo delle masse - La chiesa
        - Scritto da: Anonimo
        Ringrazia la Chiesa se non vesti con un bel
        Burka, e poi l'influenza della chiesa sulla
        società è ormai molto tenue...ma sei sicuro di quello che dici? la chiesa non è mai sola...
        • Anonimo scrive:
          Re: Il controllo delle masse - La chiesa
          infatti questo è convinto che la chiesa sia completamente fuori dalla politica...ma quando mai???? non ci vuole un intelligenza superiore per vedere che la chiesa ha i suoi tentacoli ovunque e in qualunque cosa!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Il controllo delle masse - La chiesa

        e poi l'influenza della chiesa
        sulla società è ormai molto tenue...se pensi questo sei un povero illuso e per di piu' disinformatoinformati prima di chiacchierare a casaccioa meno che tu non sia il classico bigotto che vede la chiesa solo come la grazia di Dio in terra
  • Anonimo scrive:
    I Brevetti distruggeranno le aziende EU
    La peggior cosa che i politici Europei possono fare per iloro paesi, è permettere i brevetti europei sul software.L'Europa perdera' ogni vantaggio competivivo nei confrontidell'industria del software USA.Ancora peggio, la posizione delle aziende europeesara' di un indebolimento fatale. Poiche' labrevettabilita' del software c'e' gia' da tempo negliStati Uniti, e le compagnie americane possiedono gia' lamaggioranza e i piu' importanti brevetti software.Le grosse aziende USA saranno in grado di fare fuorimoltissime aziende Europee usando il loro portfoliodi brevetti, e questo sara' una cosa negativa pertutti i cittadini Europei, poiche' fara' a pezzi l'economiadi ogni settore, visto che ogni settore, dall'agricoloal terziario, ormai dipende dall'information technology perpoter competere.Un altro effetto sara' la sopravvivenza solo di pochegrosse compagnie informatiche in Europa.Le piccole aziende IT costituiscono oltre l'80% delmercato in Europa. La loro competitivita' e' assicuratadal fatto di poter utilizzare tecnologie software ormaidi pubblico dominio da anni. Se queste verrannobrevettate, le grosse corporazioni in Europa avrannoil capitale per acquistare i brevetti e continuare avendere i loro prodotti, ma le piccole aziendemoriranno poiche' sara' per loro impossibile realizzareanche piccoli progetti senza dover pagare diritticostosissimi. E se questo non fosse abbastanza, tutto cio' portera'a regimi di monopolio mai visti prima, tagliando legambe alla possibilita' di innovazione da parte dellepiccole aziende, mentre le grandi non avranno piu'interesse ad investire.Insomma, non esiste UN singolo vantaggio datodalla brevettabilita' del software in Europa. Ne consegueche i Politici Europei o sono molto stupidi, o sonomolto corrotti...
    • Anonimo scrive:
      Re: I Brevetti distruggeranno le aziende EU
      Direi che la tua seconda ipotesia sia senza ombra di dubbio qiuella giusta...
      • Anonimo scrive:
        Re: I Brevetti distruggeranno le aziende EU
        Non sono d'accordo: credo sia più giutsa la prima.Forrse non stupidi, più semplicemente, ignoranti nel senso che, nella maggior parte dei casi, non conoscono la materia su cui legiferano.
        • Anonimo scrive:
          Re: I Brevetti distruggeranno le aziende
          - Scritto da: Anonimo
          Non sono d'accordo: credo sia più
          giutsa la prima.Secondo me sono entrambe le cose....
        • Anonimo scrive:
          Re: I Brevetti distruggeranno le aziende EU
          - Scritto da: Anonimo
          Non sono d'accordo: credo sia più
          giutsa la prima.
          Forrse non stupidi, più
          semplicemente, ignoranti nel senso che,
          nella maggior parte dei casi, non conoscono
          la materia su cui legiferano.
          E se è così è scandaloso.
          • Anonimo scrive:
            Re: I Brevetti distruggeranno le aziende
            - Scritto da: sammily76


            Forrse non stupidi, più

            semplicemente, ignoranti nel senso che,

            nella maggior parte dei casi, non
            conoscono

            la materia su cui legiferano.



            E se è così è
            scandaloso.Sarà pur scandaloso, ma è sempre successo che su materie di cui non siano molto ferrati per la loro natura non-politica (delle materie) succedono i migliori svarioni politici. Questo perchè in quei casi i politici sono fortemente lobbizzati, e quindi non decidono mai da soli ma fanno il favore all'amico, al marito (vedasi la McCarthy), ecc.ecc.Credo che il senso si sappia, sul PERCHE' facciano questo.---Peppe
        • Anonimo scrive:
          Re: I Brevetti distruggeranno le aziende EU
          puo' darsi che hai ragione ma sicuramente conoscono la materia di come piazzartelo in quel posto
    • TADsince1995 scrive:
      Re: I Brevetti distruggeranno le aziende
      Un post pacato e intelligente che condivido appieno.TAD
    • Anonimo scrive:
      Re: I Brevetti distruggeranno le aziende EU
      - Scritto da: Anonimo

      La peggior cosa che i politici Europei
      possono fare per i
      loro paesi, è permettere i brevetti
      europei sul software.
      L'Europa perdera' ogni vantaggio competivivo
      nei confronti
      dell'industria del software USA.
      Ancora peggio, la posizione delle aziende
      europee
      sara' di un indebolimento fatale. Poiche' la
      brevettabilita' del software c'e' gia' da
      tempo negli
      Stati Uniti, e le compagnie americane
      possiedono gia' la
      maggioranza e i piu' importanti brevetti
      software.
      Le grosse aziende USA saranno in grado di
      fare fuori
      moltissime aziende Europee usando il loro
      portfolio
      di brevetti, e questo sara' una cosa
      negativa per
      tutti i cittadini Europei, poiche' fara' a
      pezzi l'economia
      di ogni settore, visto che ogni settore,
      dall'agricolo
      al terziario, ormai dipende dall'information
      technology per
      poter competere.
      Un altro effetto sara' la sopravvivenza solo
      di poche
      grosse compagnie informatiche in Europa.
      Le piccole aziende IT costituiscono oltre
      l'80% del
      mercato in Europa. La loro competitivita' e'
      assicurata
      dal fatto di poter utilizzare tecnologie
      software ormai
      di pubblico dominio da anni. Se queste
      verranno
      brevettate, le grosse corporazioni in Europa
      avranno
      il capitale per acquistare i brevetti e
      continuare a
      vendere i loro prodotti, ma le piccole
      aziende
      moriranno poiche' sara' per loro impossibile
      realizzare
      anche piccoli progetti senza dover pagare
      diritti
      costosissimi.
      E se questo non fosse abbastanza, tutto cio'
      portera'
      a regimi di monopolio mai visti prima,
      tagliando le
      gambe alla possibilita' di innovazione da
      parte delle
      piccole aziende, mentre le grandi non
      avranno piu'
      interesse ad investire.

      Insomma, non esiste UN singolo vantaggio dato
      dalla brevettabilita' del software in
      Europa. Ne consegue
      che i Politici Europei o sono molto stupidi,
      o sono
      molto corrotti...
      Concordo se non pienamente,al 95% ! :|
  • Anonimo scrive:
    Per Punto Informatico
    Anche voi, come tutti, siete a rischio con questa proposta.I banner, i link, le sezioni di un sito, sono tutte cose già brevettate della cui assurdità trovate abbondante esempio sulle pagine della FFII. Perchè non partecipate anche voi al web strike? Sarebbe contrario alla vostra etica schierarvi? Io non credo, visto che con questa direttiva avete solo da perdere.---Peppe
    • Fiamel scrive:
      Re: Per Punto Informatico
      [CUT]
      Perchè non partecipate anche voi al
      web strike? Sarebbe contrario alla vostra
      etica schierarvi? Io non credo, visto che
      con questa direttiva avete solo da perdere.

      ---
      PeppeSono perfettamente d'accordo. Voi che gestite un sito per addetti ai lavori fareste una cosa molto gradita a partecipare almeno con il manifesto di prima pagina.Oppure con un banner.Dai vostri lettori sarebbe molto apprezzato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Per Punto Informatico
        - Scritto da: Fiamel
        Sono perfettamente d'accordo. Voi che
        gestite un sito per addetti ai lavori
        fareste una cosa molto gradita a partecipare
        almeno con il manifesto di prima pagina.
        Oppure con un banner.
        Dai vostri lettori sarebbe molto apprezzato.Spero che si facciano sentire presto! Il tempo stringe, le decisioni verranno prese a giorni...---Peppe
    • Anonimo scrive:
      Re: Per Punto Informatico
      Perfettamente d'accordo con Peppe! Sarebbe molto apprezzato da tutti gli utenti.
      • zirgo scrive:
        Re: Per Punto Informatico
        Condivido!!!E magari potreste chiedere ai TG tipo Neapolis su Rai3 di realizzare un servizio sulla vicenda: col vostro peso penso si darebbero da fare in fretta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Per Punto Informatico
          - Scritto da: zirgo
          Condivido!!!E magari potreste chiedere ai TG
          tipo Neapolis su Rai3 di realizzare un
          servizio sulla vicenda: col vostro peso
          penso si darebbero da fare in fretta.anche perche' il sommario di Neapolis quasi tutti i giorni e' identico a quello che in mattinata appare su PI :p
    • lupocattivo scrive:
      Re: Per Punto Informatico
      Io ho protestato per conto mio... e sono d'accordo con Peppe.Ciao
  • Anonimo scrive:
    in nome della libera concorrenza
    è che è inngabile che il software abba un suo mercato ed è innegabile che il fatto che il software brevettato negli stati uniti non possa trovare una tutela analoga in europa dato che qui 'è il copyright, tanto che è in discussione lo stesso concetto di mercato libero e di concorrenza poichè stati uniti ed europa per questa situazione sono come due sistemi chiusi, a se' stanti, con normative diverse per un oggetto che è di fondamentale imortazione ed esportazione. c'è una discrepanza tra il trattamento riservato agli sviluppatori per le aziende statunitensi rispetto a quelle europee e prima o poi sarebbe dovuto accadere, anzi, è già tanto che siamo arrivati fino al 2004 per gli interessi in gioco. questa soluzione però peggiora più che facilitare le cose perchè rimane tagliata fuori una sezione importante che è costituita dagli sviluppatori 'open'. se allora passerà il brevetto che ne sarà di linux? quale è la soluzione? un brevetto 'pagato' ma di cui ci si riserva di non azionare la tutela processuale (un accordo simile è invalido perchè il diritto d'azione è irrinunciabile ma nulla vieta che si possa 'ritenere' tacitamente anzichè apporre per iscritto, basta che alla fine nessuno denunci la violazione)? è possibile che se io torvalds brevetto linux poi possa fare in modo che nessuno impedisca alla comunità di andare avanti? in concreto, dato che se non è adesso, prima o poi accadrà, cosa si può fare?
    • Anonimo scrive:
      Re: in nome della libera concorrenza
      - Scritto da: Anonimo
      è possibile che se io torvalds
      brevetto linux poi possa fare in modo che
      nessuno impedisca alla comunità di
      andare avanti? Non credo che si possa brevettare linux.Manca il requisito dell'originalità.Con tutto quel codice legalmente copiato a man bassa da Unix.....
      • Anonimo scrive:
        Re: in nome della libera concorrenza
        - Scritto da: Anonimo
        Non credo che si possa brevettare linux.Che intendi con 'brevettare linux'?Il nome linux e' gia' un marchio registrato a nome di Torvalds.Non puoi brevettare tutto il SO.Eventualmente singole funzionalita'... nella maggior parte dei casi manca il requisito della novita', e comunque il brevetto andrebbe a chi ha scritto il codice.
      • Anonimo scrive:
        Re: in nome della libera concorrenza
        beh, per quello esistono i 'brevetti derivati', se unix lo è linux può esserlo, tanto non credo certo si oppongano.è che in tutta questa agitazione bisogna pensare ad organizzarsi in vista del peggio.rimane la domanda: se brevettiamo linux come organizziamo la sopravvivenza del social engineering e della comunità?accordi commerciali simbolici?brevetti multilaterali?patto di non-belligeranza?possibile che non ci abbia pensato nessuno? e dire che è una vita che il brevetto sui software è un'incombenza...- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        è possibile che se io torvalds

        brevetto linux poi possa fare in modo
        che

        nessuno impedisca alla comunità
        di

        andare avanti?

        Non credo che si possa brevettare linux.
        Manca il requisito dell'originalità.
        Con tutto quel codice legalmente copiato a
        man bassa
        da Unix.....


  • Anonimo scrive:
    fòri de coccia...
    io li farei campare a loro, invece che stare in quelle belle poltrone di Bruxelles, una vita a cercare se il loro programmino infranga qualche (c) TOTALMENTE IRRAGIONEVOLE e FUORI DAL MONDO!!!!!vogliono rendere l'informatica appannaggio di pochi potenti, ma se proprio dobbiamo, prima che morire di fame andiamo a stanarli e diamogli FISICAMENTE tutto quello che si meritano!!!
  • Anonimo scrive:
    come al solito click-click non serve
    non serve a niente stare qui a blaterare sui forum.avete parenti che studiano informatica? avete gente che fa ingegneria? dovete iniziare a fare campagne FISICHE e scritte, con volantini e conferenze nelle università e far cambiare la legge!internet va bene come mezzo di comunicazione si, ma per far andare avanti roba nella vita reale!quindi scendere in campo e farsi un culo così!
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: come al solito click-click non serve
      - Scritto da: Anonimo
      non serve a niente stare qui a blaterare sui
      forum.
      avete parenti che studiano informatica?
      avete gente che fa ingegneria? dovete
      iniziare a fare campagne FISICHE e scritte,
      con volantini e conferenze nelle
      università e far cambiare la legge!
      internet va bene come mezzo di comunicazione
      si, ma per far andare avanti roba nella vita
      reale!

      quindi scendere in campo e farsi un culo
      così!Si fa qualcosa anche firmando la seguente petizione con dati reali...http://petition.eurolinux.org/index_html?LANG=en
      • Anonimo scrive:
        Re: come al solito click-click non serve

        Si fa qualcosa anche firmando la seguente
        petizione con dati reali...
        petition.eurolinux.org/index_html?LANG=en ----

        Appena fatto. Ho visto con piacere che le firme raccolte superano le diverse centinaia di migliaia.Continuiamo così. Ne và del futuro del nostro lavoro/hobby/passione comune: l'informatica!
  • Anonimo scrive:
    La prossima mossa:
    Fatemi capire bene: in ogni democrazia le leggi si fanno in parlamento, e anche sui decreti è il parlamento eletto dai cittadini ad avere l'ultima parola, giusto?E allora com'è che nell'UE il parlamento prende una decisione e i ministri la rovesciano? Il parlamento allora è inutile?Ma mettiamo che il software diventi brevettabile: c'è ancora qualcosa che si può fare per contrastare questa decisione?
    • Anonimo scrive:
      a cosa piu' tragica
      - Scritto da: Anonimo
      E allora com'è che nell'UE il
      parlamento prende una decisione e i ministri
      la rovesciano? Il parlamento allora è
      inutile?Eggia'... mi pare questa la cosa piu' grave: di fatto stanno ignorando le richieste del parlamento europeo: ma chi e' che governa l'EU? :|
      • Anonimo scrive:
        Re: a cosa piu' tragica
        Con la struttura attuale dell'Europa, è la Commissione che, al momento è capitanata da un certo Sig. Prodi Prof. Romano.Ovviamante questo non vuole dire che sia lui in persona a prendere le decisioni, i poteri del Presidente della Commissione sono minimali, ma, non cambia il fatto che la responsabilità sugli atti sia e debba essere sua.
      • Anonimo scrive:
        Re: a cosa piu' tragica
        un manovrato
      • Anonimo scrive:
        Re: a cosa piu' tragica
        - Scritto da: Anonimo

        parlamento europeo: ma chi e' che governa
        l'EU? :|una rpc di Rockfeller
    • Anonimo scrive:
      Re: La prossima mossa:
      Purtroppo le istituzioni europee sono quanto di più antidemocratico esista. Il Parlamento Europeo (eletto dal popolo) non ha di fatto alcun potere mentre la Commissione (nominata dai governi), e presieduta da Mortadella, fa ciò che vuole. In compenso il Parlamento Europeo (che pur non contando nulla ha due sontuose sedi, Bruxelles e Strasburgo) è costosissimo ed ai suoi nullafacenti parlamentari rimane in tasca, a fine mandato più o meno un miliardo di vecchie lire. Consiglio a tutti la lettura del libro "L'Unione fa la Truffa" di M. Giordano che spiega a chiare lettere che letamaio siano le istituzioni europee.
  • TADsince1995 scrive:
    Io non riesco a capire...
    Davvero leggendo certe notizie io rimango allibito. Non è che sia una novità sta follia dei brevetti software, ma pensavo fosse un'idea scellerata che avrebbe avuto il tempo che trova, bloccata o quantomeno ridimensionata da chiunque abbia un minimo di intelletto e di buon senso. Ma qui sembra che facciano sul serio. Non oso quindi immaginare quale possa essere il futuro dell'informatica di quì a 10 anni, tra brevetti software e palladium pare che a tessere le fila saranno i soliti due o tre giganti che, incapaci di farlo tecnologicamente, ora potranno dominare incontrastati grazie a delle leggi ad hoc e a delle "tecnologie" chiuse e segrete. Forse la forza del libero arbitrio in informatica, dell'inarrestabile fantasia e della sempre crescente qualità e diffusione del software libero hanno davvero fatto paura a qualche gigante, ma che questi giganti dell'informatica debbano avere dalla loro anche le leggi, no. Questo non lo accetto, è un'idea folle, è un regime intollerabile che soffoca la creatività e lo sviluppo, perchè di questo si tratta, sviluppo tecnologico e soprattutto culturale, perchè è assurdo che solo pochi potenti debbano avere il diritto di innovare e di creare.TAD Che non è mai stato così disgustato...
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non riesco a capire...
      - Scritto da: TADsince1995

      Davvero leggendo certe notizie io rimango
      allibito.Non sei l'unico.... Non è che sia una
      novità sta follia dei brevetti
      software, ma pensavo fosse un'idea
      scellerata che avrebbe avuto il tempo che
      trova, bloccata o quantomeno ridimensionata
      da chiunque abbia un minimo di intelletto e
      di buon senso.Purtroppo non ci si compra le barche le ville ecc con il buon senso..... Ma qui sembra che facciano
      sul serio. Ti sembra solo ???......le stanno provado tutte le stade.....se gli riesce.... bene !!! ...se no ci rpravano la prossima volta tanto a loro non costa una gran fatica tirare qualche filo......Non oso quindi immaginare quale
      possa essere il futuro dell'informatica Qui non si parla solo del futuro dell'informatica.......si tratta in primis di una serie di principi e che stanno cercando deliberatamente di calpestarli....di
      quì a 10 anni, tra brevetti software
      e palladium pare che a tessere le fila
      saranno i soliti due o tre giganti che,
      incapaci di farlo tecnologicamente, ora
      potranno dominare incontrastati grazie a
      delle leggi ad hoc e a delle "tecnologie"
      chiuse e segrete. Forse la forza del libero
      arbitrio in informatica, dell'inarrestabile
      fantasia e della sempre crescente
      qualità e diffusione del software
      libero hanno davvero fatto paura a qualche
      gigante, ma che questi giganti
      dell'informatica debbano avere dalla loro
      anche le leggi,Purtroppo da quando esiste il potere e la politica è sempre stato cosi.... no. Questo non lo accetto,
      è un'idea folle, è un regime
      intollerabile che soffoca la
      creatività e lo sviluppo,
      perchè di questo si tratta, sviluppo
      tecnologico e soprattutto culturale,
      perchè è assurdo che solo
      pochi potenti debbano avere il diritto di
      innovare e di creare.E qua spero che sul forum siano tutti daccordo !!at sault

      TAD

      Che non è mai stato così
      disgustato...
    • Glassex scrive:
      Re: Io non riesco a capire...
      Sono sempre più convinto che c'è un'operazione trasversale, messa in atto da molti, che puntano a rendere tutto a pagamento. Questa mi sembra solo una mossa in questa direzione, così come quella di urbani e tante altre.Non mi fraintendete, non sto dicendo che tutto deve essere gratis, sto dicendo che deve esserci un equilibrio tra prezzi e opportunità,Oggi prendere un brevetto costa parecchio, non tutti possono permettersi decine di brevetti per proteggersi.Questo dunque da spazio solo a chi ha già soldi sufficienti, una sorta di protezionismo per le aziende, così come avviene con la RIAA ecc. Internet evidentemente spaventa i poteri fortissimi, quelli multinazionali e i governi, più o meno direttamente al soldo di questi poteri, non possono far altro che legiferare.Mi chiedo quanto sia ampia la capacità di sopportazione delle masse...Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: Io non riesco a capire...
      io penso che tutto il baccanale con i p2p sia stato solo un mandare fumo negli occhi per nascondere qualcosa di ben piu' grave...e' stata fatta una protesta a Bruxelles non sapendo cne Bruxelles era gia' in accordo per tutto quello che ora sta per succedere...Per rispondere al post "che peccato"..i politici sono sempre stati manovrati dalle multinazionali..senza contare che ne fanno spesso parte...quindi fanno le leggi a proprio personale vantaggio...questa ormai è una realta' molto evidente che non hanno nemmeno intenzione di nascondere...
      • Anonimo scrive:
        Re: Io non riesco a capire...
        L'america è diventata quello che è oggi, proprio facendo della libertà la sua bandiera...Oggi quella bandiera rappresenta sempre di più l'esatto contrario. Se l'Europa continuerà ad essere il vassallo del regime americano subirà il suo stesso crollo, è inevitabile. Il bello di internet è che per far rispettare i loro maledetti brevetti e copyright devono imporre leggi a livello mondiale...Vorrà dire che il futuro sarà di quei paesi che riusciranno a creare il Nuovo Mondo...Peccato solo per la vecchia Europa, con leggi come queste si sta uccidendo da sola! :-(
        • Elendil scrive:
          Re: Io non riesco a capire...
          - Scritto da: Anonimo
          Peccato solo per la vecchia Europa, con
          leggi come queste si sta uccidendo da sola!Certo, in altro contesto, ma è sempre applicabile: lo ha detto una scrittrice e giornalista famosa, proprio in questi giorni, che l'Europa è una Putt@na... e lo è eccome!
  • Anonimo scrive:
    Alle prox elezioni
    CACCIAMO TUTTI QUESTI MERCANTI DAL TEMPIO.Votiamo solo chi non è legato a nessuna lobbies delle multinazionali o degli interessi di parte.Votiamo solo gente che è per l' Open Source.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alle prox elezioni
      Cioè chi?
    • eagleone scrive:
      Re: Alle prox elezioni
      - Scritto da: Anonimo
      CACCIAMO TUTTI QUESTI MERCANTI DAL TEMPIO.
      Votiamo solo chi non è legato a
      nessuna lobbies delle multinazionali o degli
      interessi di parte.
      Votiamo solo gente che è per l' Open
      Source.Mi scusi l'altro utente se clono la sua domanda, ma ti chiedo anch'io, cioè chi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Alle prox elezioni
        - Scritto da: eagleone

        - Scritto da: Anonimo

        CACCIAMO TUTTI QUESTI MERCANTI DAL
        TEMPIO.

        Votiamo solo chi non è legato a

        nessuna lobbies delle multinazionali o
        degli

        interessi di parte.

        Votiamo solo gente che è per l'
        Open

        Source.

        Mi scusi l'altro utente se clono la sua
        domanda, ma ti chiedo anch'io, cioè
        chi?Appunto. Quando vi renderete conto di essere soli con le vostre belle teorie?
      • tagomi62 scrive:
        Re: Alle prox elezioni


        CACCIAMO TUTTI QUESTI MERCANTI DAL

        TEMPIO.
        Mi scusi l'altro utente se clono la sua
        domanda, ma ti chiedo anch'io, cioè
        chi?Mi sembra ovvio no, votate gieeesu con l'accento sulla u oppure il classico Antonio La Trippa. :)
      • Anonimo scrive:
        Re: Alle prox elezioni
        - Scritto da: eagleone

        - Scritto da: Anonimo

        CACCIAMO TUTTI QUESTI MERCANTI DAL
        TEMPIO.

        Votiamo solo chi non è legato a

        nessuna lobbies delle multinazionali o
        degli

        interessi di parte.

        Votiamo solo gente che è per l'
        Open

        Source.

        Mi scusi l'altro utente se clono la sua
        domanda, ma ti chiedo anch'io, cioè
        chi?I radicali. Se vi piace Pannella, che ormai si è dichiaratamente buttato a destra (guru meditation?), ci sono i Radicali Italiani (http://www.radicali.it), altrimenti se vi sentite di sinistra come me, potete magari fare un pensierino sui Radicali di Sinistra (http://www.radicalidisinistra.it), che sono i soliti radicali, ma senza Pannella. I RdS nn credo si resenteranno alle prossime europee, ma ad aprile terranno una loro prima convention organizzativa.
    • Anonimo scrive:
      Re: Alle prox elezioni
      alle prox elezioni faremo tutti esattamente come abbiamo sempre fatto..voteremo gli stessi...succede cosi' da sempre quindi non vedo chi sara' a sfatare questo mito...
    • Anonimo scrive:
      Re: Alle prox elezioni
      Credo che, quanto meno si dovrebbe NON votare chi ha creato e sostenuto la proposta in questa forma.Visto che la proposta originale è stata fatta dalla Commissione così come le modifiche successive agli emendamenti del Parlamento, direi di non votare chi è in questa Commissione o chi è collegato a questi.Quindi non si dovrebbe votare per Prodi & C.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alle prox elezioni
        Bravo votiamo Urbani&C che notoriamente non sono per le major
        • Anonimo scrive:
          Re: Alle prox elezioni
          - Scritto da: Anonimo
          Bravo votiamo Urbani&C che notoriamente non
          sono per le majornon m'interessa scatenare flame politici, ma considera questo: urbani in italia ha partorito un pessimo decreto cha aveva lo scopo di colpire attvità illegali, quindi si può criticare il decreto ma non fare un processo all'intenzone di colpire l'illegalità; l'europa invece vuole rendere illegale ciò che oggi è legale ed espressione della creatività e libertà personale; non credo che le due cose possano essere equiparate con leggerezza...
          • Anonimo scrive:
            Re: Alle prox elezioni
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Bravo votiamo Urbani&C che notoriamente
            non

            sono per le major

            non m'interessa scatenare flame politici, ma
            considera questo: urbani in italia ha
            partorito un pessimo decreto cha aveva lo
            scopo di colpire attvità illegali,
            quindi si può criticare il decreto ma
            non fare un processo all'intenzone di
            colpire l'illegalità; l'europa invece
            vuole rendere illegale ciò che oggi
            è legale ed espressione della
            creatività e libertà
            personale; non credo che le due cose possano
            essere equiparate con leggerezza...Inutile criticare Prodi che sarà sì un burocrate ma non certo il fautore o propositore della brevettabilità del software che invece proviene dai soliti politici espressione dei Governi che ci sono attualmente in Europa (perlopiù di destra conservatrice degli interessi economici delle lobbies)Non è un caso se negli ultimi anni in Europa e negli stati singoli sono sorte tutte queste leggi protezionistiche, e a me basta questo semplice dato di fatto: i Governi di cui sono espressione sono al 90% di centrodx e questo basta ed avanza per non votarli più a vita.Il governi UE che si succedono sono nè più nè meno l'espressione dei governi di maggioranza dei singoli paesi, (e adesso è la DX che comanda In Europa) e venendo all'Italia l'appello a votare contro una coalizione che ancora non ha avuto modo di esprimersi mi sembra senza senso; diamo tempo al tempo.Scorretto da parte tua attribuire alla sinistra la proposta sulla brevettabilità del software che cmq non avrà vita tanto facileessendo questa una proposta fortemente antidemocratica ed illiberale. Per carità ognuno è libero di votare chi crede, ma se per te votare bene è consegnare ancora una volta il paese ai vari Urbani e "BlockBusterMediaset" Berlusca che ci hanno regalato uno Stato ormai allo sbando dal punto di vista dei diritti civili (Libertà costituzionali) dell'economia, e dello sviluppo innovativo (tecnologia,Know how,ricerca) bè allora bisorebbe ricordarsi dei vecchi detti latini "errare humanum est, perseverare est diabolicum...."Andy
          • frk scrive:
            Re: la sinistra centra eccome!
            Qui si mente sapendo di mentire... la maggior parte dei governi euroepi sono di destra? La commissione europea è di Destra?Praticamente fra un po' scopriremo che Prodi, Mario Monti & co. sono tutti esponenti dell Movimento Sociale...La verità è che i più grandi paesi europei sono governati dalla sinistra (Francia, Germania, Inghilterra, preso la Spagna) e come tali hanno dato mandato e influenza alla commissione europea.Quindi la legge dui brevetti è anche opera loro.Non dico che se tutti questi paesi fossero stati di destra la commissione non avrebbe votato questa legge, dico solo che non sarebbe cambiato nulla. Non c'è destra o sinistra che regga, in europa (e nel mondo) sono le lobby che comandano, e questo è male, ma almeno chi è di sinistra non si riempia la bocca con il solito vittimismo dando la colpa a Berlusconi anche del buco dell'ozono.
          • Anonimo scrive:
            Re: la sinistra centra eccome!
            - Scritto da: frk
            Qui si mente sapendo di mentire... la
            maggior parte dei governi euroepi sono di
            destra? La commissione europea è di
            Destra?Scusa ma se fossi un pò meno qualunquista non daresti fiato alla bocca senza riflettere...In Spagna ed in Francia (ma nelle amm.ve cioè a livello locale) la sinistra ha vinto ADESSO , ma in UE la maggioranza è data da PPE cioè i Democristiani d'Europa cui appartiene il partito del "comunista" AZNAR .....In Francia se non sbaglio politicamente c'è CHIRAC anche lui appartenente alla cricca dei "COMUNISTI" in Germania un'altro comunista di nome SCHROEDER; mi sembra che fai un pò confusione.
            Praticamente fra un po' scopriremo che
            Prodi, Mario Monti & co. sono tutti
            esponenti dell Movimento Sociale...Parimenti si può dire il contrario che MONTI & Co sono tutti dei comunisti bolscevichi.....ma fammi ridere!!!MONTI come PRODI sono i classici DC buoni per tutte le stagioni.Cmq il cattivone MONTI ha appena fatto dare la più grossa multa per posizione dominante che ci sia stata nella storia Europea.....PRODI inoltre (e non certo per difendere il personaggio che certo non mi fa impazzire) per suo ruolo deve restare super-partes le proposte le fanno e votano i Delegati dei vari paesi quindi non vedo giustificato tutto questo accanimento .... della serie xchè LUI "non ha fatto" "è stato connivente etc". Sarebbe come a dire che un pres. del senato o della camera impedisse a suo totale arbitrio di approvare Leggi parlamentari votate a maggioranza xchè a Lui non gli stanno bene.Scusa ma il tuo ragionamento è la dimostrazione di come nascono i voti plebiscitari dati al Cavaliere basta far credere agli ingenui che LUI sarà in grado di cambiare tutto da solo .
            La verità è che i più
            grandi paesi europei sono governati dalla
            sinistra (Francia, Germania, Inghilterra,
            preso la Spagna) e come tali hanno dato
            mandato e influenza alla commissione
            europea.

            Quindi la legge dui brevetti è anche
            opera loro.
            Conclusione logica peccato che la premessa è sbagliata xchè come ti ho appena detto i delegati esistenti in parlamento UE sono quelli dei vari Stati che escono dalle elezioni precedenti ( e perlopiù del centrodx ) per le Europee ed il nuovo parlamento invece dovremo votare tra poco.
            Non dico che se tutti questi paesi fossero
            stati di destra la commissione non avrebbe
            votato questa legge, dico solo che non
            sarebbe cambiato nulla. Non c'è
            destra o sinistra che regga, in europa (e
            nel mondo) sono le lobby che comandano, e
            questo è male, ma almeno chi è
            di sinistra non si riempia la bocca con il
            solito vittimismo dando la colpa a
            Berlusconi anche del buco dell'ozonoMi oppongo fermamente a questa analisi qualunquista del "tanto sono tutti uguali" la verità è che anche all'interno dei singoli schieramenti ci sono posizioni molto diverse sta a noifar sì con il ns. voto rendere prevalenti quelle più vicine agli interessi della collettività. Concordo con te che alcuni a sinistra fanno poca opposizione e talvolta tendono a fare un vittismo di comodo......però per quanto mi riguarda e mi riferisco all'Italia la Dx attuale è assai meno rispettabile della sx.Quanto al buco dell'ozono anche qui sbagli xchè Berlusca con la sua politica di servilismo verso gli Americani di fatto legittima le loro politiche tese al non rispetto dei trattati sulle emissioni inquinanti in nome di un liberismo selvaggio quanto mai deleterio per la salute ecologica del pianeta.Francamente mi importa poco che la sinistra si riempa la bocca o meno quello che per me conta che (la dx) non è lontamente paragonabile ai primi per cultura storia sociale, rispetto dei diritti civili, etc e non ultimo capacità di governo (non mi risulta che con il precedente governo è stata approvata qualche legge liberticida) e quanto alla UE purtroppo ricordati che non ci siamo solo noi a votare ma anche il resto d'Europa con tutte le differenze del caso che ci possono essere anche tra schieramenti apparentemente dello stesso colore.
      • Anonimo scrive:
        Re: Alle prox elezioni
        almeno su questo non mi sento nessuna responsabilita' visto che io per prodi non ho MAI votato
    • Anonimo scrive:
      Re: Alle prox elezioni

      Votiamo solo chi non è legato a
      nessuna lobbies delle multinazionali o degli
      interessi di parte.Ne conosci qualcuno?
    • Anonimo scrive:
      Re: Alle prox elezioni STUPIAMOLI!
      Come?.... Di solito votiamo di malavoglia vista la scelta che ci viene offerta... Però visto che ci viene data la possibilità di esprimere anche una preferenza.... Direi: votiamo "dove" ci pare, ma..... sempre L'ULTIMO DELLA LISTA... Quello che hanno aggiuno giusto per fare "numero"....
  • Anonimo scrive:
    A rischio l'innovazione?
    Non ho parole! :|
    • Anonimo scrive:
      Re: A rischio l'innovazione?
      - Scritto da: Anonimo
      Non ho parole! :|Dicevo,non parole per la UE! Brevettare l'invenzioni è umano,brevettare il software è quanto mai diabolico!
  • Anonimo scrive:
    questa e' davvero la fine di tutto
    Il declino europeo segna una delle sue pagine piu' nere.Con questa faccenda in un colpo solo distruggiamo l'idea di democrazia (che era nata qui) e miniamo alle basi i presupposti che hanno portato il mondo occidentale al suo rapido sviluppo tecnologico: la libera circolazione del sapere. Ci giochiamo millenni di civilta' per un piatto di lenticchie. La multa alla microsoft era solo una farsa, c'e' in gioco molto di piu',E destre e sinistre sono ugualmente colpevoli. Prodi e' alla guida della peggiore commissione europea di tutti i tempi, mentre i suoi sedicenti avversari guidano i governi nazionali. Che i nostri pronipoti ci perdonino, ma non li biasimero' se non lo faranno...
    • Santos-Dumont scrive:
      Re: questa e' davvero la fine di tutto
      E' una normativa che va contro il nostro sentire comune e come tale non potrà avere successo. Naturalmente, in caso di approvazione dovremo essere pronti ad infrangerla in massa.... Un consiglio:http://www.liberliber.it/biblioteca/t/thoreau/disobbedienza_civile/html/d_civile.htm
    • Anonimo scrive:
      Re: questa e' davvero la fine di tutto
      - Scritto da: Anonimo
      Il declino europeo segna una delle sue
      pagine piu' nere.
      Con questa faccenda in un colpo solo
      distruggiamo l'idea di democrazia (che era
      nata qui) e miniamo alle basi i presupposti
      che hanno portato il mondo occidentale al
      suo rapido sviluppo tecnologicobhe rapido per l'italia mi sembra un'eufemismo :-)): la libera
      circolazione del sapere. Ci giochiamo
      millenni di civilta' per un piatto di
      lenticchie. Non penso che per loro siano lenticchie ....La multa alla microsoft era solo
      una farsa, c'e' in gioco molto di piu',Ma va ???!!
      E destre e sinistre sono ugualmente
      colpevoli.Anche qua non sono d'accordo....mi sa che ha scuola non vai tanto bene...... Prodi e' alla guida della
      peggiore commissione europea di tutti i
      tempi, GULP scusa quante ce ne sono state secondo te 20 o 30 ????????????mentre i suoi sedicenti avversari
      guidano i governi nazionali. Che i nostri
      pronipoti ci perdonino, ma non li biasimero'
      se non lo faranno...e perchè mio nipote mi dovrebbe biasimare ?? io non ho fatto propio nulla di male a nessuno......e ho pure la coscienza pulita .....cosa che pure difficile di sti tempi ....at salut
      • Anonimo scrive:
        Re: questa e' davvero la fine di tutto

        Anche qua non sono d'accordo....mi sa che ha scuola non vai tanto bene......Mi sa che anche tu sei un po' ciuccetto....
        • Anonimo scrive:
          Re: questa e' davvero la fine di tutto
          Affanculo l'europa...ancora poco e non saremo più liberi nemmeno di farci una bella cacata nel nostro gabinetto!Intanto io pensando a questo fatto corro a svuotarmi prima che sia troppo tardi...aaaaaaaaaa PRRRRRRT PLOOOF :)
          • Anonimo scrive:
            Re: questa e' davvero la fine di tutto
            - Scritto da: Anonimo
            Affanculo l'europa...
            ancora poco e non saremo più liberi
            nemmeno di farci una bella cacata nel nostro
            gabinetto!Vero, potrebbe uscire la cacca con il codice a barre.
            Intanto io pensando a questo fatto corro a
            svuotarmi prima che sia troppo tardi...


            aaaaaaaaaa PRRRRRRT PLOOOF :)Trac, schedato!
          • Anonimo scrive:
            Re: questa e' davvero la fine di tutto
        • Anonimo scrive:
          Re: questa e' davvero la fine di tutto
          - Scritto da: Anonimo

          Anche qua non sono d'accordo....mi sa
          che ha scuola non vai tanto bene......

          Mi sa che anche tu sei un po' ciuccetto.... Gran argomentazione....complimenti.... !!Mario
      • Anonimo scrive:
        Re: questa e' davvero la fine di tutto
        Lo stare con le mani in mano e subire le desisiani dei giganti non mi sembra comporti una coscienza pulita...ma solo da pecora..quale siamo un po' tutti nel mondo...
      • Anonimo scrive:
        Re: questa e' davvero la fine di tutto
        - Scritto da: Anonimo
        cut


        mentre i suoi sedicenti avversari

        guidano i governi nazionali. Che i

        nostri

        pronipoti ci perdonino, ma non li

        biasimero'

        se non lo faranno...


        e perchè mio nipote mi dovrebbe
        biasimare ?? io non ho fatto propio nulla di
        male a nessuno......e ho pure la coscienza
        pulita .....cosa che pure difficile di sti
        tempi ....

        at salutGià il fatto che non fai nulla per contrastare ciò che potrebbe limitare la liberta tua e quella dei tuoi figli è fonte di biasimo:per citare un certo Dante un peccato veramente grosso nei confronti dell'uomo è proprio l'ignavia ovvero il non agire credendo che dato che non faccio nulla di male ciò sia sufficente a dire che non ho colpe di una situazione degenerata....at salut
        • Anonimo scrive:
          Re: questa e' davvero la fine di tutto
          complimenti per cio' che hai detto..molto chiaro e sopratutto veritiero
        • Anonimo scrive:
          Re: questa e' davvero la fine di tutto
          condivido il tuo pensiero, anche se l'azione che sogno divedere realizzata sia contro la legge: fuori gli u$a dall'europaMigrare tutti verso l'Oriente? può essere...
Chiudi i commenti