Spam sempre più pornografico

Ne parla Brightmail, società specializzata in sistemi antispam, che descrive uno scenario inquietante nel Regno Unito. Quest'anno sarà ricordato come l'anno del pornospam


Roma – “Cliccami se mi vuoi, cliccami più in basso se sei così egoista da non volermi più”. Questa una delle tante frasi che arrivano nelle sempre più numerose email porno e spammatorie rivolte ad utenti internet di mezzo mondo. E, a quanto pare, il pornospam è destinato ad aumentare senza posa.

Ad affermarlo è Brightmail, società specializzata in sistemi antispam, secondo cui nel 2003 più di metà della posta elettronica rivolta alle imprese britanniche sarà costituita da spam. E un quinto di questo spam avrà carattere pornografico.

Secondo Brightmail , a maggio 2003 il numero di quelle che l’azienda definisce “aggressioni spammatorie” ha raggiunto quota 7,5 milioni contro le alcune centinaia di email spammatorie che venivano registrate nel 1998: in questi cinque anni l’aumento è stato esponenziale.

Gli esperti dell’azienda ritengono che i numerosi sforzi internazionali tuttora in corso per reagire allo spam, un più efficiente coordinamento dell’industria e un intervento diretto dei governi nel giro di tre anni potrebbero però mettere sotto controllo il deprecato fenomeno. Proprio l’aumento esponenziale delle email non richieste e il conseguente intasamento dei network con aumento degli oneri per tutti, operatori ed utenti, ha iniziato da qualche mese a spingere ad una maggiore risolutezza anche le istituzioni dei paesi a maggiore “densità” di accessi ad internet, USA in testa. Bisognerà vedere se tutto questo basterà a fermare quel manipolo di spammer, alcune centinaia, che sfruttano tecniche spesso molto sofisticate per far arrivare la propria pubblicità nelle mailbox di mezzo mondo.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    solo se è gratis (e a malincuore)
    ormai quello che offre microsoft è fuori mercato. Con Linux o con altri software Open-source ottengo gratis (e con maggior sicurezza) quello che M$ vende a caro prezzo e senza darmi sicurezze di mantenimento dei prodotti (vedi i vari windows 95/98, ecc, che non vengono più mantenuti, oltre alla storia del mancato rilascio gratuito di Explorer se non acquistato insieme ai nuovi sistemi operativi)
    • Anlan scrive:
      Re: solo se è gratis (e a malincuore)
      - Scritto da: Anonimo
      ormai quello che offre microsoft è fuori
      mercato. Con Linux o con altri software
      Open-source ottengo gratis (e con maggior
      sicurezza) quello che M$ vende a caro prezzo
      e senza darmi sicurezze di mantenimento dei
      prodotti (vedi i vari windows 95/98, ecc,
      che non vengono più mantenuti, oltre alla
      storia del mancato rilascio gratuito di
      Explorer se non acquistato insieme ai nuovi
      sistemi operativi)Ma hai proprio la fissa del "fuori mercato". Intanto, credo fuori di dubbio, Microsoft è IL MERCATO (inteso come quella piccola :D fetta di utenti che pagano ancora il software). In secondo luogo abbinare l'Open-Source al termine gratis (sic et simpliciter) è, mi si perdoni, una grande cavolata.
      • Anlan scrive:
        Re: solo se è gratis (e a malincuore)
        addendum...con i tempi dell'informatica pensare che ci sia ancora supporto per Windows 95 è come chiedere ancora alla Fiat se ti riparano in garanzia la 850.
  • Anonimo scrive:
    Il problema è un altro.....
    Le aziende piccole o grandi che siano, non voglono spendere.Non è un problemane linux ne di Windows, ma in questo momento l'informatica è vissuta come un peso, e non come un motore......Le aziende pensano spesso che un ragazzino, preso per pochi soldi con un CoCoCo, possa fare lo stesso di persone con anni di esperienza.W2003, Linux 2.6?????Ma stiamo scherzando?Le aziende sono al 70% ferme Nt 4.0, o qualche Debian o RH di 4 - 5 anni fà!!!!!Poi magari c'è un AS400 o Qualcosa su SUN (quest'ultimi 2 solo nel medio grande), e i vari responsabili ti rispondono c'è questo, funziona, perchè cambiare.Il parco client, in oltre il 50% dei casi è W95 - 98...Le reti sono paritetiche....Se prima non si sblocca il mercato.....Danilo Podda
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è un altro.....

      Le aziende piccole o grandi che siano, non
      voglono spendere.Su questo siamo daccordo....
      Non è un problemane linux ne di Windows, ma
      in questo momento l'informatica è vissuta
      come un peso, e non come un motore......
      Le aziende pensano spesso che un ragazzino,
      preso per pochi soldi con un CoCoCo, possa
      fare lo stesso di persone con anni di
      esperienza.Su questo dipende da cosa vuole ottenere l'azienda dal suo supporto informatico. Se il PC deve essere solo un peso allora forse manca proprio una figura di sistemista, altrimenti si passa ai NeoSistemisti. Dove invece da tempo è radicata l'idea che il PC è il tuo mezzo di lavoro primario allora è presenta un resposabile informatico con le balle...
      W2003, Linux 2.6?????
      Ma stiamo scherzando?
      Le aziende sono al 70% ferme Nt 4.0, o
      qualche Debian o RH di 4 - 5 anni fà!!!!!Che molte aziende siano ferme all'NT4 è verissimo, ma che si parli del 70% forse è un pochetto eccessivo. Che poi abbiano macchine con RH o Debian di 4-5 anni fa mi pare eccessivo, anche perchè il boom di linux e molto posteriore a tale data, diciamo negli ultimi 2 anni e non prima...
      Poi magari c'è un AS400 o Qualcosa su SUN
      (quest'ultimi 2 solo nel medio grande), e i
      vari responsabili ti rispondono c'è questo,
      funziona, perchè cambiare.Ma hai mai messo mano su macchine del genere? AS400 è una macchina che la metti li non la caghi e va avanti e macina il suo lavoro senza romperti le tasche.. Poi per cambiare un AS400 occorrono parecchi soldini.. Soprattuto per quelli nuovi tipo 8xx che hanno supporto per i nuovi prodotti Web e che hanno abbandonato la feature interattiva e vogliono abbandonare l'interfaccia 5250.
      Il parco client, in oltre il 50% dei casi è W95 - 98...Mah anche qui ritengo l'affermazione quantomeno pesante. Avere macchine w95/98 significa avere pc piùttosto vecchi e quindi non utilizzarli neanche per un office automation o meglio si ti funziona ma non so quanti per spedire una lettera ci vogliono mettere una vita...Diciamo che molti sono migrati a w2000pro, con buona pace dell'admin perchè ha molti meno problemi di versioni antecedenti di windows...
      Le reti sono paritetiche....Dipende dal contesto aziendale...
      Se prima non si sblocca il mercato.....Il mercato è indubbiamente bloccato, ma anche non lo fosse quale sysadmin che si rispetti installerebbe subito w2003svr a caldo????
      • Anonimo scrive:
        Re: Il problema è un altro.....
        - Scritto da: il_fabry

        Le aziende piccole o grandi che siano, non

        voglono spendere.

        Su questo siamo daccordo....


        Non è un problemane linux ne di Windows,
        ma

        in questo momento l'informatica è vissuta

        come un peso, e non come un motore......

        Le aziende pensano spesso che un
        ragazzino,

        preso per pochi soldi con un CoCoCo,
        possa

        fare lo stesso di persone con anni di

        esperienza.

        Su questo dipende da cosa vuole ottenere
        l'azienda dal suo supporto informatico. Se
        il PC deve essere solo un peso allora forse
        manca proprio una figura di sistemista,
        altrimenti si passa ai NeoSistemisti. Dove
        invece da tempo è radicata l'idea che il PC
        è il tuo mezzo di lavoro primario allora è
        presenta un resposabile informatico con le
        balle...
        il picci in asienda e' una macchina da scrivere, nulla di piu'.i server sono quei cosi strani a cui dare la colpa quando lastampante non funziona.


        W2003, Linux 2.6?????

        Ma stiamo scherzando?

        Le aziende sono al 70% ferme Nt 4.0, o

        qualche Debian o RH di 4 - 5 anni fà!!!!!

        Che molte aziende siano ferme all'NT4 è
        verissimo, ma che si parli del 70% forse è
        un pochetto eccessivo. Che poi abbiano
        macchine con RH o Debian di 4-5 anni fa mi
        pare eccessivo, anche perchè il boom di
        linux e molto posteriore a tale data,
        diciamo negli ultimi 2 anni e non prima...
        non so per linux, ma per nt4.0 concordo (a volte sp4)...

        Poi magari c'è un AS400 o Qualcosa su SUN

        (quest'ultimi 2 solo nel medio grande), e
        i

        vari responsabili ti rispondono c'è
        questo,

        funziona, perchè cambiare.

        Ma hai mai messo mano su macchine del
        genere? AS400 è una macchina che la metti li
        non la caghi e va avanti e macina il suo
        lavoro senza romperti le tasche.. Poi per
        cambiare un AS400 occorrono parecchi
        soldini.. Soprattuto per quelli nuovi tipo
        8xx che hanno supporto per i nuovi prodotti
        Web e che hanno abbandonato la feature
        interattiva e vogliono abbandonare
        l'interfaccia 5250.
        balle. ne ho crashata 1 pingando l'ip con un mac....

        Il parco client, in oltre il 50% dei casi
        è W95 - 98...

        Mah anche qui ritengo l'affermazione
        quantomeno pesante. Avere macchine w95/98
        significa avere pc piùttosto vecchi e quindi
        non utilizzarli neanche per un office
        automation o meglio si ti funziona ma non so
        quanti per spedire una lettera
        ci vogliono mettere una vita...

        Diciamo che molti sono migrati a w2000pro,
        con buona pace dell'admin perchè ha molti
        meno problemi di versioni antecedenti di
        windows...allora ho ragione: picci=macchina da scrivere


        Le reti sono paritetiche....

        Dipende dal contesto aziendale...
        ...e da chi le gestisce...

        Se prima non si sblocca il mercato.....

        Il mercato è indubbiamente bloccato, ma
        anche non lo fosse quale sysadmin che si
        rispetti installerebbe subito w2003svr a
        caldo????questo e' un bel quesito. grazie per averlo chiesto.
        • Anonimo scrive:
          Re: Il problema è un altro.....

          il picci in asienda e' una macchina da
          scrivere, nulla di piu'.
          i server sono quei cosi strani a cui dare la
          colpa quando la stampante non funziona.Trollata pazzesca... Tutto dipende dall'azienda. Se questa è un azienda di sviluppo sw, col cavolo che sono poco più di una macchina da scrivere...


          W2003, Linux 2.6?????


          Ma stiamo scherzando?


          Le aziende sono al 70% ferme Nt 4.0, o


          qualche Debian o RH di 4 - 5 anni fà!!!!!

          Che molte aziende siano ferme all'NT4 è

          verissimo, ma che si parli del 70% forse è
          non so per linux, ma per nt4.0 concordo (a
          volte sp4)...Anche li dipende dall'uso che ne fanno...



          Poi magari c'è un AS400 o Qualcosa su
          SUN


          (quest'ultimi 2 solo nel medio
          grande), e

          i


          vari responsabili ti rispondono c'è

          questo,


          funziona, perchè cambiare.



          Ma hai mai messo mano su macchine del

          genere? AS400 è una macchina che la metti li

          non la caghi e va avanti e macina il suo

          lavoro senza romperti le tasche..
          balle. ne ho crashata 1 pingando l'ip con un
          mac....Balle le tue... Ma forse non sai nemmeno di cosa si sta parlando... Crashare un as400 con un ping... Fai ridere i polli...
          allora ho ragione: picci=macchina da scrivereDiciamo che sono uno strumento che non conosci...

          Il mercato è indubbiamente bloccato, ma

          anche non lo fosse quale sysadmin che si

          rispetti installerebbe subito w2003svr a

          caldo????
          questo e' un bel quesito. grazie per averlo chiesto.Indubbiamente sei un trollone polemico...
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: il_fabry


            lavoro senza romperti le tasche..

            balle. ne ho crashata 1 pingando l'ip con
            un

            mac....
            Balle le tue... Ma forse non sai nemmeno di
            cosa si sta parlando... Crashare un as400
            con un ping... Fai ridere i polli...Beh forse ora no, pero' qualche anno fa io crashavo di tutto con dei semplici ping a datagramma fuori standard.Poi furono scritte e rilasciate le patch per tutti gli stacp TCP/IP, pero' anche AS400 faceva il suo bel botto. Ovviamente parliamo di istanza, o macchina virtuale, per chi conosce la struttura di quei sistemi..Ovvio che un amministratore serio non ti mette un database importante e altri processi sensibili in un'instanza che colloqui con l'esterno cosi'...Per quel che ricordo io di quelle macchine.
            Diciamo che sono uno strumento che non
            conosci...



            Il mercato è indubbiamente bloccato, ma


            anche non lo fosse quale sysadmin che
            si


            rispetti installerebbe subito w2003svr
            a


            caldo????

            questo e' un bel quesito. grazie per
            averlo chiesto.Il mercato e' semplicemente saturo. La gente ha speso i suoi soldi qualche tempo fa ed ora sono finiti i soldi o si preferisce non buttarli in upgrade continui per poter fare le stesse cose.E' un peccato perche' con Linux un upgrade di sistema operativo con un kernel piu' recente unito a un po' di RAM (e HD che ora te li tirano dietro) riesce a fare tante cose in piu' rispetto a qualche anno fa.Ora tutto il software libero e' piu' potente a raffinato, i fax server, le possibilita' dei firewall con ipchains e poi cose comodissime come l'automazione di processi e la possibilita' di sfruttare perfino SMS gateway per fati avvisare dal server se qualcosa non e' andata a buon fine come per esempio un backup, o tentativi d'intrusione. Perfino la masterizzazione ha comode interfacce web e l'unica cosa noiosa e' chiamare in sala macchine e farsi inserire un CD vergine nel masterizzatore.Linux e' magnifico, e' come il Lego o il Meccano (dal quale ho preso il mio nick) tutti mattoncini come la Bash e il suo linguaggio, comandi e procedurine ma anche linguaggi dedicati a scopi specifici come Perl, Python ecc. mattoncini che messi insieme permettono di costruire fortezze e robot automatici per qualsiasi cosa, che una volta messa in piedi non si blocca quasi piu' e necessita di pochissima manutenzione.Windows non e' altrettanto versatile...Un modo intelligente per investire, per le aziende oggi e' senz'altro Linux e un paio di ragazzi in gamba o al limite trovarne nella propria provincia a cui affidare l'assistenza e la gestione del tutto. In questo modo si fa un passo avanti tecnologico e ci si migliora la vita e la produttivita' in azienda, e si da una mano al mondo del lavoro. E tutto senza pagare nessuna azienda americana per licenze o altre spese superflue.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Beh forse ora no, pero' qualche anno fa io
            crashavo di tutto con dei semplici ping a
            datagramma fuori standard.
            Poi furono scritte e rilasciate le patch per
            tutti gli stacp TCP/IP, pero' anche AS400
            faceva il suo bel botto. Ovviamente parliamo
            di istanza, o macchina virtuale, per chi
            conosce la struttura di quei sistemi..E' vero ci fù un problema nel DATAGRAMMA, ma fu risolto molto prontamente e cmq non nei sistemi molto recenti.. Si parla di sistemi 170 o addirittura antecedenti...
            Ovvio che un amministratore serio non ti
            mette un database importante e altri
            processi sensibili in un'instanza che
            colloqui con l'esterno cosi'...
            Per quel che ricordo io di quelle macchine.Personalmente ci lavoro tutti i giorni e credimi che la reputo la macchina più affidabile nel mondo. Un esempio? Il backup dei dati: ogni giorno ok, al contario di quel che accade con macchine linux o windows. Stessa manutenzione eppure tutto funziona tranquillamente. Certo un pezzo di AS400 ti costa un patrimonio ma puoi aver sicurezza che funziona e per un lungo periodo di tempo.
            Il mercato e' semplicemente saturo. La gente
            ha speso i suoi soldi qualche tempo fa ed
            ora sono finiti i soldi o si preferisce non
            buttarli in upgrade continui per poter fare
            le stesse cose.Mi ripeto ma e' l'evidenza dei fatti che vedo: tutto dipende dal contesto aziendale. Esempio: se per il lavoro che devo fare mi occorre per forza un hw specifico lo compro altrimenti non realizzo quanto voglio. Al contrario se me ne posso sbattere lascio nel dimenticatoio.
            E' un peccato perche' con Linux un upgrade
            di sistema operativo con un kernel piu'
            recente unito a un po' di RAM (e HD che ora
            te li tirano dietro) riesce a fare tante
            cose in piu' rispetto a qualche anno fa.Dipende cosa vuoi fargli fare e se deve essere un client o un server. Attualmente sto facendo un server con un vecchio PC P200MMx con 64 mb di ram e da fileserver per roba statica fa benissimo ed egregiamente il suo lavoro. Con poco e con la spesa maggiore per un disco da 40 GB ho fatto un PC che possa immagazzinare un sacco di dati senza troppe pretese. Se poi volessi backuppare della roba, basta che gli metta un masterizzatore che adesso a riga comando riesco anche a masterizzare.
            Ora tutto il software libero e' piu' potente
            a raffinato, i fax server, le possibilita'
            dei firewall con ipchains e poi coseEhehe sei rimasto indietro... IPTABLES vorrai dire... :)
            comodissime come l'automazione di processi e
            la possibilita' di sfruttare perfino SMS
            gateway per fati avvisare dal server se
            qualcosa non e' andata a buon fine come per
            esempio un backup, o tentativi d'intrusione.
            Perfino la masterizzazione ha comode
            interfacce web e l'unica cosa noiosa e'
            chiamare in sala macchine e farsi inserire
            un CD vergine nel masterizzatore.Ehehe vero vero... Tante belle cosine che attualmente non vengono "pensate" da altri sistemi operativi.
            Linux e' magnifico, e' come il Lego o il
            Meccano (dal quale ho preso il mio nick)
            tutti mattoncini come la Bash e il suo
            linguaggio, comandi e procedurine ma anche
            linguaggi dedicati a scopi specifici come
            Perl, Python ecc. mattoncini che messi
            insieme permettono di costruire fortezze e
            robot automatici per qualsiasi cosa, che una
            volta messa in piedi non si blocca quasi
            piu' e necessita di pochissima manutenzione.Ecco che si ritorna al mio primo punto in un altro post... Forse è proprio per questo che non ricorrono contratti di manutenzione su linux...
            Windows non e' altrettanto versatile...Windows è fatto di wizard che non permettono una buona customizzazione del sistema...
            Un modo intelligente per investire, per le
            aziende oggi e' senz'altro Linux e un paio
            di ragazzi in gamba o al limite trovarne
            nella propria provincia a cui affidare
            l'assistenza e la gestione del tutto. In
            questo modo si fa un passo avanti
            tecnologico e ci si migliora la vita e la
            produttivita' in azienda, e si da una mano
            al mondo del lavoro. E tutto senza pagare
            nessuna azienda americana per licenze o
            altre spese superflue.Eh magari fosse cosi semplice....
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Windows è fatto di wizard che non permettono
            una buona customizzazione del sistema...
            Guarda che Windows ha ANCHE i wizard, ma lo puoi personalizzare come vuoi.Certo non è un linux che ti riscrivi il sorgente del kernel ma è vero anche che lo fano in pochi. Riguardo il software l'Open-source potrebbe esistere anche per windows, nessuno lo vieta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Guarda che Windows ha ANCHE i wizard, ma lo
            puoi personalizzare come vuoi.Non ne sarei così certo.. Se vuoi promuovere una macchina w2000svr a domain controller devi in un modo o in un altro passare per DCPROMO ad esempio... Altra cosa l'altro mese un mio cliente si è rivolto ad uno di quei servizi a pagamento per quanto riguarda la customizzazione di alcuni servizi aziendali... Eppure la risposta è stata: MI SPIACE MA DEVE FARE QUESTO WIZARD E ATTENERSI ALLE SUE SCELTE, NON NE SONO PREVISTE ALTRE... Alla faccia del sistema che dovrebbe essere il massimo..
            Certo non è un linux che ti riscrivi il
            sorgente del kernel ma è vero anche che lo
            fano in pochi. Riguardo il software
            l'Open-source potrebbe esistere anche per
            windows, nessuno lo vieta.Ma il voluto dai molti non lo vuole...
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: Anonimo
            Guarda che Windows ha ANCHE i wizard, ma lo
            puoi personalizzare come vuoi.

            Certo non è un linux che ti riscrivi il
            sorgente del kernel ma è vero anche che lo
            fano in pochi. Riguardo il software
            l'Open-source potrebbe esistere anche per
            windows, nessuno lo vieta.A parte che il software open source su Windows e' un po' una forzatura anche se conserva la versatilita' che ha su Linux e altri Unix liberi. Ma con Win non puoi fare le stesse cose che puoi fare con Linux.Anche senza doverti scrivere del software apposta, cosa obbligatoria in Win, Unix e' un sistema fatto di mattoncini, che mesi insieme permettono di costruire progetti piu' grandi. Conoscere anche il solo linguaggio di script della shell Bourne, con tutti i programmini open source a linea di comando, con Linux riescia far fare cose stratosferiche.Ci sono comandini per spedire velocemente mail, messaggi sms via gateway, controllare schede multi i/o leggendo o scrivendo su file di device.Riesci col backup di sistema di Win a istruirlo per fare un backup, fargli fare una verifica di cio' che ha scritto su nastro e avvisarti via SMS se qualcosa on va? Tanto per citare quello che sto facendo in questi giorni.Oppure leggere dai registri di una scheda controller a cui e' collegato un sensore di presenza a infrarossi e iniziare a registrare con una webcam a 4 fotogrammi al secondo, e avvisarti via mail o sms di quelloche succede ed eventualmente pubblicarti su un sito i minifilmati della telecamera per andare a guardarli da qualsiasi parte del mondo tu ti trovi. E questo con poche decine di comandi shell, con quello che ti offre il sistema senza pagare per altri strumenti, sensa doversi crivere programmi apposta da compilare e lanciare sul sistema.E potrei continuare all'infinito perche' ogni votla che ti viene in mente un'idea, una cosa da fargli fare, poche righe di qualche linguaggio interpretato disponibile e metti su un servizio utile.--Ciao. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            E potrei continuare all'infinito perche'
            ogni votla che ti viene in mente un'idea,
            una cosa da fargli fare, poche righe di
            qualche linguaggio interpretato disponibile
            e metti su un servizio utile.Questo mi batte 6-0 6-0.. Beh indubbiamente ne hai di numeri che stai realizzando ultimamente... Cosa usi per smsgateway? Stavo cercando qualcosa di simile per un sistema incrociato di audit e advising, ma non ho notizie al riguardo l'invio di sms in base a determinati eventi...
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: il_fabry
            Questo mi batte 6-0 6-0.. Beh indubbiamente
            ne hai di numeri che stai realizzando
            ultimamente... Cosa usi per smsgateway?
            Stavo cercando qualcosa di simile per un
            sistema incrociato di audit e advising, ma
            non ho notizie al riguardo l'invio di sms in
            base a determinati eventi...Per gli eventi crei delle normali condizioni con l'if e/o dei case (simile allo switch/case del C) usando lo stesso linguaggio di script della Bourne Shell.L'sms gateway l'ha preso la mia azienda a pagamento, ma ci sono vari servizi in giro per Internet se ti va di sperimentare, solo che l'affidabilita' va vista di caso in caso.Il tool a riga di comando per eccellenza e' smssend.Se vuoi entrare in un mondo infinito e intrigante vai sul classico www.freshmeat.net e nel suo motore di ricerca in alto a sinistra metti sms e cerca, ti perderai in mezzo a tante risorse e cose utile. --Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Linux e' magnifico, e' come il Lego o il
            Meccano (dal quale ho preso il mio nick)
            tutti mattoncini come la Bash e il suo
            linguaggio, comandi e procedurine ma anche
            linguaggi dedicati a scopi specifici come
            Perl, Python ecc. mattoncini che messi
            insieme permettono di costruire fortezze e
            robot automatici per qualsiasi cosa, che una
            volta messa in piedi non si blocca quasi
            piu' e necessita di pochissima manutenzione.

            Windows non e' altrettanto versatile...perl, python, scripting della shellsi possono fare anche con windowsil vero problema e' che chi conosce windows solo marginalmente pensa che senza mouse non si possa usare
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: Anonimo

            Windows non e' altrettanto versatile...

            perl, python, scripting della shell
            si possono fare anche con windows
            il vero problema e' che chi conosce windows
            solo marginalmente pensa che senza mouse non
            si possa usareNon hai tutto, non hai nulla di equivalente a smssend a linea di comando non hai l'anacron anche se il "operazioni pianificate" lo riesce a sostituire in parte.Non e' completo di tutti gli strumenti open source.Non vedo perche' usare per forza win e trovarsi a costruire servizi appositamente studiati su e per unix su un s.o. che non lo e' e dove tutto e' un porting piu' o meno completo.non capisco che senso possa avere se non l'essere obbligati da cause di forza maggiore. E per cause di forza maggiore io vedrei solo un dipendente M$ che mi punta una pistola alla tempia. Perche' l'utilizzo di licenze Win gia' pagate non e' una sufficiente scusa... Dato che buone distribuzioni Linux per server sono gratuite e molto stabili (Slackware, Yoper, SOL-Linux, Debian, Gentoo, Arch, ecc. ecc.) Tutte a basso livello, stabili, gratuite e liberamente scaricabili.--Ciao. Mr. Mechanomechano@punto-informatico.it
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....


            perl, python, scripting della shell

            si possono fare anche con windows

            il vero problema e' che chi conosce
            windows

            solo marginalmente pensa che senza mouse
            non

            si possa usare

            Non hai tutto, non hai nulla di equivalente
            a smssend a linea di comando non hai
            l'anacron anche se il "operazioni
            pianificate" lo riesce a sostituire in
            parte.ma perche' dite ste cose?perche' windows dovrebbe avere anacron?windows ha at.. che e' l'equivalente di cron...se non ti pace te ne scarichi un altro...ce ne sono sia di opensource, che di freeware, che a pagamento...
            Non e' completo di tutti gli strumenti open
            source.chi lo ha detto?cosa manca?e poi perche' uno strumento DEVE per forza essere open source????ma chi lo ha detto?cristo sulla croce???
            Non vedo perche' usare per forza win e
            trovarsi a costruire servizi appositamente
            studiati su e per unix su un s.o. che non lo
            e' e dove tutto e' un porting piu' o meno
            completo.appuntoma su windows ci sono strumenti DIVERSI per fare le stesse cosecon un qualsiasi linguaggio di scripting supportato da WSH (windows scripting host, quindi anche perl e python) e una minima conoscenza di active directory (se lo usi) e wmi puoi far fare a una macchina windows qualsiasi cosa...sono anni che configuro IIS e i servizi di windows da linea di comando
            non capisco che senso possa avere se non
            l'essere obbligati da cause di forza
            maggiore. E per cause di forza maggiore ioperche' fare uno script perl che analizzi i log della posta per esempio e' una causa di forza maggiore?guarda che perl e linux sono due cose diverseed e' anche una cosa diversa rispetto a open source
            vedrei solo un dipendente M$ che mi punta
            una pistola alla tempia. Perche' l'utilizzoma che stai a di?????cioe' se io mi installo GCC perche' VOGLIO usarlo su windows o apache qualcuno me lo impedisce????
            di licenze Win gia' pagate non e' una
            sufficiente scusa... Dato che buone
            distribuzioni Linux per server sono gratuite
            e molto stabili (Slackware, Yoper,
            SOL-Linux, Debian, Gentoo, Arch, ecc. ecc.)
            Tutte a basso livello, stabili, gratuite e
            liberamente scaricabili.guarda che ti volevo far notare che quello che dicevi tu era una falsita'la scarsa flessibilita di windows non e' dovuta al fatto che non ci giri perl o python o che non si possano fare script da shellcome invece asserivi tuti faccio notare che tutto questo si puo' fare anche in windows e tu mi rispondi che su NT non c'e' anacron o smssend....francamente mi fai cadere le bracciacome se io ti dicessi che su Xbox non posso usare i pad della playstation... e per questo playstation e' meglio...permettimi di dirti che non conosci abbastanza bene windows per criticare la sua flessibilita.Semmai i problemi di windows sono altri e sono per lo piu' politici/amministrativile ultime licenze MS (quelle nate con wndows 2000) fanno pena Le modalita con cui vengono distribuite le patch fa abbastanza schifoma non dire che windows non e' flessibile perche' non c'e' perl... ti risparmi una brutta figura
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: Anonimo

            Ma dico che non sono nativi. A parte che

            come no?
            il perl per windows di activestate e' nativo
            per windowsCon nativo intendo una cosa nata e inventata con e epr Windows. E' un porting anch'esso.

            'at' non e' ne' cron ne' anacron, ma una

            procedura che esegue una volta al

            verificarsi di un evento, mentre cron lo

            programmi per fare le cose ciclicamente

            (giornalmente, mensilmente ecc), e anacron

            lo programmi per eseguire anche se salti

            qualche ciclo come per esempio dopo uno

            spegnimento.

            ma perche' parli di cose che non conosci?
            at /? restituisce il seguente messaggio
            The AT command schedules commands and
            programs to run on a computer at
            a specified time and date. The Schedule
            service must be running to use
            the AT command.No, sei tu che mi dai ragione. Se sai leggere l'inglese:
            The AT command schedules commands and
            programs to run on a computer at
            a specified time and date. Come ho detto io non lo fa giornalmente. Lo fa ad una specifica ora o data una sola volta.Cron li esegue ciclicamente, giornalmente, settimanalmente, ogni 2 ore ecc.anacron invece e' come cron ma con in piu' la possibilita' di dirgli cosa fare se si salta un ciclo, nel senso che se lo istruisci per fare qualcosa ogni giorno alle 02:00 di notte se una notte c'e' un black-out puoi istruirlo per un'operazione alternativa o l'esecuzione anche se ritardata ma comunque di quel comando. Il cron salta comunque l'esecuzione (certo il server e' spento) e passa al ciclo successivo.Per il resto daccordo con te io uso Linux e vorrei usare Windows come Linux. Ma allora voi perche' volete la console, le shell, il Perl, il cron, l'ftp server, il telnet server ecc. ecc.?Perche' forse li considerate irrinunciabili e quindi mi date ragione sulla flessibilita' e potenza della "unix way"?--Ciao. Mr. Mechano
          • Anlan scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: Mechano


            ma perche' parli di cose che non conosci?

            at /? restituisce il seguente messaggio

            The AT command schedules commands and

            programs to run on a computer at

            a specified time and date. The Schedule

            service must be running to use

            the AT command.

            No, sei tu che mi dai ragione. Se sai
            leggere l'inglese:

            The AT command schedules commands and

            programs to run on a computer at

            a specified time and date.
            Come ho detto io non lo fa giornalmente. Lo
            fa ad una specifica ora o data una sola
            volta.Scusa Mr. Mechano ma dici una sciocchezza. Lo schedulatore AT permette proprio la gestione ciclica del lancio JOBS. Ci mancherebbe che dopo una esecuzione il comando andasse nel dimenticatoio. E con un minimo di skill sui codici di ritorno puoi tranquillamente "rischedulare" le esecuzioni in base a mille altri fattori oltre alla normale riproposizione del lavoro alla prossima data programmata.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Non hai tutto, non hai nulla di equivalente
            a smssend a linea di comando non haiputtanatehttp://freshmeat.net/projects/smssend/?topic_id=20%2C247%2C87%2C861SmsSend allows you to send free SMS to any GSM, connecting to Internet sites using scripts. It is available both for Windows and Unix.e qui crolla inesorabilmente la tua credibilitanon vai neanche a controllare cio che affermi "senza ombra di dubbio"spacciandolo per veritatra l'altro smssend non fa altro che gestire l'invio di sms usando degli script che sfruttano i gateway web gratuiti in giro per la rete...niente di che...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            e qui crolla inesorabilmente la tua
            credibilita
            non vai neanche a controllare cio che
            affermi "senza ombra di dubbio"
            spacciandolo per veritaNon conoscevo SMSSend ma andando a vedere per windows non c'e' a riga comando... Che puoi associare ad eventi di sistema... Il che è differente da altro in ambito di prodotti per MS. Che poi si appoggi a server per inviare sms non vedrei altra alternativa.. Realizzare un sistema di messaggistica automatica in base ad eventi su sistemi MS non è così immediata come su sistemi a riga comando unix like. Ti sfido a smentirmi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: il_fabry

            e qui crolla inesorabilmente la tua

            credibilita

            non vai neanche a controllare cio che

            affermi "senza ombra di dubbio"

            spacciandolo per verita

            Non conoscevo SMSSend ma andando a vedere
            per windows non c'e' a riga comando... Che
            puoi associare ad eventi di sistema... Il
            che è differente da altro in ambito di
            prodotti per MS. Che poi si appoggi a server
            per inviare sms non vedrei altra
            alternativa.. Realizzare un sistema di
            messaggistica automatica in base ad eventi
            su sistemi MS non è così immediata come su
            sistemi a riga comando unix like. Ti sfido a
            smentirmi.
            Ovviamente intendo un servizio di messaggistica SMSLike visto che l'argomento del contendere era questo...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            Non conoscevo SMSSend ma andando a vedere
            per windows non c'e' a riga comando... Che
            puoi associare ad eventi di sistema... Il
            che è differente da altro in ambito di
            prodotti per MS. Che poi si appoggi a server
            per inviare sms non vedrei altradi nuovo non ti sei preso la briga di verificare:SmsSend-console.exeSmsSend version 3.2 - Copyright(c) Ze KiLleR / SkyTech - 2000'03Usage : smssend [options] [arguments] -- [SkyUtils options] Options : -q -v -h -update SkyUtils Options : -pproxy:port -uusername:password -tTimeout -dDebugLevel -hHeaderFile * Use -help as the first provider option to get required fields for this provider * Use -update as the first provider option to search for a new version of this script * Use -install as the first provider option to download and install this scriptProvider not specified.
            alternativa.. Realizzare un sistema di
            messaggistica automatica in base ad eventi
            su sistemi MS non è così immediata come su
            sistemi a riga comando unix like. Ti sfido a
            smentirmi.
            e perche' mai scusa?a parte che lo fai nello stesso modo se usi smssendma io stesso ho messo su un gateway sms su windows usando dei modem gsm l'invio poteva essere fatto in due modio da una pagina web che inseriva l'sms nella coda dei messaggi da inviare, o tramite email mettendo come subject il numero di telefono a cui inviare l'sms. Un parser si occupava di validare gli sms, spezzarli se piu' lunghi di 160 caratteri etc. etc.un programmino in vb (pensa un po.. scritto in poco piu' di un'ora) si occupava di inviare sulla porta seriale i comandi al modem gsm che spediva a mazzetta...non ha mai dato nessun problemaed e' stato affittato anche a TIM per gestire un concorso, stavolta pero' con gli sms in entrata, invece che in uscita...
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            gestire meglio i processi... Difficile fare
            un programma tale ke controlli che la tale
            operazione del tal sw e' andata a farsi
            benedire e ke ti avverte... perche'?non vedo motivi tecnici a supporto di questa tua affermazionemi dirai che non si fanno alla stessa maniera degli unix vabbe ma questo e' ovvio
          • Anonimo scrive:
            Re: Il problema è un altro.....

            mi dirai che non si fanno alla stessa
            maniera degli unixmagari io non sono informato ma ad esempio vorrei capire come dici che posso da riga di comando configurare che la rete (compreso hostname), il packet filter (uno stile iptables che fà tante cose), i servizi con accesso alla rete, la connessione a internet, i servizi al boot (magari senza riavviare, ma giusto magari) su windows, tanto per dirti le prime cose che mi vengono in mente... che sono cosette che si fanno molto velocemente da shell senza girare tante finestrelle e comunque che puoi configurare anche a distanza (supponendo che almeno una cosa della rete ti funzioni, senza vnc e cose varie)mi sorprenderesti...ehm non mi tirare fuori 1k righe di codice in vb o cose simile però eh... su *nix si fanno con pochi comandi
          • Mechano scrive:
            Re: Il problema è un altro.....
            - Scritto da: Anonimo

            Non hai tutto, non hai nulla di
            equivalente

            a smssend a linea di comando non hai

            puttanate
            http://freshmeat.net/projects/smssend/?topic_

            SmsSend allows you to send free SMS to any
            GSM, connecting to Internet sites using
            scripts. It is available both for Windows
            and Unix.

            e qui crolla inesorabilmente la tua
            credibilita
            non vai neanche a controllare cio che
            affermi "senza ombra di dubbio"
            spacciandolo per veritaNon crolla nessuna credibilita'.La versione Win per la console e' recente, del marzo 2003 e quando ho visitato l'homepage per l'ultima volta, quando ho scaricato cio' che mi serviva, la versione a linea di comando per Win ancora non c'era.Conosco come funziona, e funziona cosi' bene da molto tempo, la versione win console e' arrivata solo da poco, da quando M$ ha migliorato questo tipo di strumenti su Win. Sara' che la "Unix way" sia piu' efficiente?--Ciao. Mr. Mechano
          • Anonimo scrive:
            l'efficienza Microsoft...
            - Scritto da: Mechano
            Sara' che la "Unix way" sia piu' efficiente?
            In una toilette pubblica ci sono tre programmatori, dopo aver finito di "cambiare l'acqua alle olive", quello di Microsoft, si lava le mani... usa mezzo litro di sapone... e 2 pacchi di carta per ascugarsi... alla fine dice, noi alla Microsoft facciamo il nostro lavoro perfetto, costi quel che costi, senza badare a spese... Appena finito quello che lavorava per Unix... si lava le mani, usa pochissimo sapone, e un'angolino di carta rimasta... dopo un lavoro minuzioso finisce e dice: "noi di Unix otteniamo i massimi risultati con un minimo di risorse..." Finisce quello della Apple, e esce senza lavarsi le mani, va dai altri due e dice: Noi della Apple non ci pisciamo sulle mani" ;-)))))
          • Mechano scrive:
            Re: l'efficienza Microsoft...
            - Scritto da: Anonimo
            Finisce quello della Apple, e esce senza
            lavarsi le mani, va dai altri due e dice:
            Noi della Apple non ci pisciamo sulle mani"
            ;-)))))Ma come cacchio si fa a pisciare, cioe' a lavorare con un solo tasto del mouse? :-)--Ciao. Mr. Mechano
    • Anonimo scrive:
      Re: Il problema è un altro.....
      - Scritto da: Anonimo
      Le aziende piccole o grandi che siano, non
      voglono spendere.
      Non è un problemane linux ne di Windows, ma
      in questo momento l'informatica è vissuta
      come un peso, e non come un motore......
      Le aziende pensano spesso che un ragazzino,
      preso per pochi soldi con un CoCoCo, possa
      fare lo stesso di persone con anni di
      esperienza.Bingo! Decisamente tu non sarai mai un manager di successo... sei troppo a contatto con la realta'
  • MemoRemigi scrive:
    Sarà un FLOP pauroso !
    La maggior parte delle aziende non si fida ancora a passare a win2k, piuttosto migra su linux o si tiene nt40.Come diceva già qualcuno in questo forum, win2003 verrà utilizzato forse fra 2 o 3 anni quando m$ rilascerà il secondo o terzo service pack.Intanto linux avanza imperterrito.I tempi si fanno sempre più duri per m$.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un FLOP pauroso !

      La maggior parte delle aziende non si fida
      ancora a passare a win2k, piuttosto migra su
      linux o si tiene nt40.Personalmente per quanto mi serve un server di dominio posso tenermi tranquillamente un NT40 Sp6a. In un futuro potrò pensare, se ci saranno alcune cose che mi saranno determinanti in azienda, di passare ad un bel linux server (già adesso potrei farlo ma preferisco attendere)
      Come diceva già qualcuno in questo forum,
      win2003 verrà utilizzato forse fra 2 o 3
      anni quando m$ rilascerà il secondo o terzo
      service pack.Vero, ma è anche vero che se ti giri un po' trovi già nuovi server con APPIOPPATO gia il w2003 server...
      Intanto linux avanza imperterrito.No fa la sua strada costante e regolare....
      I tempi si fanno sempre più duri per m$.Non è vero neppure questo. Dipende molto dai contesti aziendali. Personalmente ribadisco una cosa, il mio portatile personale che uso per diverse cose ha un s.o. linux red hat, e riesco a fare tutto quanto occorre a livello aziendale e forse più, per quanto riguarda l'amministrazione...
      • MemoRemigi scrive:
        Re: Sarà un FLOP pauroso !
        - Scritto da: il_fabry
        Personalmente per quanto mi serve un server
        di dominio posso tenermi tranquillamente un
        NT40 Sp6a. In un futuro potrò pensare, se ci
        saranno alcune cose che mi saranno
        determinanti in azienda, di passare ad un
        bel linux server (già adesso potrei farlo ma
        preferisco attendere)Esattamente.Samba come domain server può tranquillamente sostituire un NT4 però, il costo è zero.
        Vero, ma è anche vero che se ti giri un po'
        trovi già nuovi server con APPIOPPATO gia il
        w2003 server... Hai ragione, e spesso le piccole imprese non ci stanno molto a pensare e comprano i server col os m$ già installato (e pagato).Comunque conosco anche altri che comprano server senza os e ci mettono poi quello che gli server.

        Intanto linux avanza imperterrito.

        No fa la sua strada costante e regolare....Appunto, avanza imperterrito :)

        I tempi si fanno sempre più duri per m$.

        Non è vero neppure questo. Dipende molto dai
        contesti aziendali. Personalmente ribadisco
        una cosa, il mio portatile personale che uso
        per diverse cose ha un s.o. linux red hat, e
        riesco a fare tutto quanto occorre a livello
        aziendale e forse più, per quanto riguarda
        l'amministrazione...Sicuramente il contesto aziendale conta parecchio, comunque, da quelloc he posso notare, linux sta facendosi strada molto velocemente, soprattutto per il suo costo nullo/minimo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà un FLOP pauroso !
          Non volevo interrompere il vostro interessante dialogo ma solo puntualizzare:
          Samba come domain server può tranquillamente
          sostituire un NT4 però, il costo è zero.
          Credevo che SAMBA fosse solo un pacchetto per far vedere a client MS il file server su Linux.

          Vero, ma è anche vero che se ti giri un
          po'

          trovi già nuovi server con APPIOPPATO gia
          il

          w2003 server... Neppure sul più piccolo server che ho installato ho visto l'obbligo di installarci windows, al massimo su qualcuno era preinstallato su richiesta.
          Hai ragione, e spesso le piccole imprese non
          ci stanno molto a pensare e comprano i
          server col os m$ già installato (e pagato).E si vede che solo voi siete intelligenti e vi sapete fare i conti
          Comunque conosco anche altri che comprano
          server senza os e ci mettono poi quello che
          gli server.
          Come si fa di solito, un pò di esperienza non vi guasterebbe


          Intanto linux avanza imperterrito.



          No fa la sua strada costante e
          regolare....

          Appunto, avanza imperterrito :)


          I tempi si fanno sempre più duri per
          m$.qua vi do ragione, guai se non fosse così, basta che non litigate



          Non è vero neppure questo. Dipende molto
          dai

          contesti aziendali. Personalmente
          ribadisco

          una cosa, il mio portatile personale che
          uso

          per diverse cose ha un s.o. linux red
          hat, e

          riesco a fare tutto quanto occorre a
          livello

          aziendale e forse più, per quanto riguarda

          l'amministrazione...cosa fa, ti da il bacio della buonanotte?
          Sicuramente il contesto aziendale conta
          parecchio, comunque, da quelloc he posso
          notare, linux sta facendosi strada molto
          velocemente, soprattutto per il suo costo
          nullo/minimo.e basatevi solo su quello che fate bene...
        • MemoRemigi scrive:
          Re: Sarà un FLOP pauroso !
          - Scritto da: Anonimo
          Veramente e' vero il contrario. L'unica
          amministrazione
          che gli utenti non esperti possono fare su
          Windows
          e' installare le patch o reinstallare il
          sistema
          dall'inizio quando qualcosa va storto. Se
          c'e' qualcosa
          che non va su Windows (il che avviene quasi
          sempre, per esempio dopo aver installato
          qualche
          patch) sono cazzi amari anche per l'utente
          esperto, perché hai voglia a smazzarti
          i registri...Parole sante e tremendamente vere purtroppo !Vi è mai capitato che dopo qualche installazione/aggiornamento windows si inchioda al boot sia normale che in safe mode ?A quel punto che si fa ?Si prova con la mitica e utilissima "Recovery Console", con la quale il massimo che si può fare è ripristinare l'MBR del disco !E poi ?Ah si, si prova a ribootare col cd di installazione e si sceglie "ripristino del sistema", andando a sovrascrivere buona parte dei file di sistema con file vetusti di 2 anni prima !Naturalmente poi funziona tutto vero ? :)Poveri noi, poveri noi, anzi poveri loro, io uindos non lo uso più :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà un FLOP pauroso !

          Esattamente.
          Samba come domain server può tranquillamente
          sostituire un NT4 però, il costo è zero.
          non puo' sostituire un domain controller Active Directory pero

          Vero, ma è anche vero che se ti giri un
          po'

          trovi già nuovi server con APPIOPPATO gia
          il

          w2003 server...

          Hai ragione, e spesso le piccole imprese non
          ci stanno molto a pensare e comprano i
          server col os m$ già installato (e pagato).
          Comunque conosco anche altri che comprano
          server senza os e ci mettono poi quello che
          gli server.
          che se compri un HP/Compaq e lo paghi 6-7 mila euro, i 300 euro di licenza windows 2003 web server edition te li ripaghi gia al primo anno di utilizzo


          Intanto linux avanza imperterrito.



          No fa la sua strada costante e
          regolare....

          Appunto, avanza imperterrito :)
          a scapito di chi?io vedo sparire tanti Unix e pochi windows in favore di linuxchi ha unix migra piu' volentieri perche' e' quasi indolore
          Sicuramente il contesto aziendale conta
          parecchio, comunque, da quelloc he posso
          notare, linux sta facendosi strada molto
          velocemente, soprattutto per il suo costo
          nullo/minimo.e questo e' dovuto alla lungimiranza dei management che considerano gli esborsi di denaro sempre e solo come costi..e per di piu' a breve termineaver installato windows 2000 non vuol dire per forza dover aggiornare oggi a 2003e calcolando che la licenza l'hai spalmata su 4 o 5 anni di utilizzo, incide marginalmente sul calcolo del TCO
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un FLOP pauroso !

      I tempi si fanno sempre più duri per m$.talmente duri che per ridurre la liquidita di cassa microsoft donera agli azionisti 10 miliardi di dollari in dividendi...vorrei passare io tempi duri come i loro...
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarà un FLOP pauroso !


        I tempi si fanno sempre più duri per m$.
        talmente duri che per ridurre la liquidita
        di cassa microsoft donera agli azionisti 10
        miliardi di dollari in dividendi...
        vorrei passare io tempi duri come i loro...Ovvio se fanno in MS da sempre come hanno fatto in per NT con la Digital
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà un FLOP pauroso !

          Ovvio se fanno in MS da sempre come hanno
          fatto in per NT con la DigitalEH????ho provato su babelfish.. ma non lo traduce :)
      • Giambo scrive:
        Re: Sarà un FLOP pauroso !
        - Scritto da: Anonimo
        talmente duri che per ridurre la liquidita
        di cassa microsoft donera agli azionisti 10
        miliardi di dollari in dividendi...
        vorrei passare io tempi duri come i loro...Quando la Microsoft aveva il vento in poppa non l'ha mai fatto, che sia un segnale ?Ah, circa il 12% della somma torna nelle tasche di BGates, quindi ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarà un FLOP pauroso !

          Quando la Microsoft aveva il vento in poppa
          non l'ha mai fatto, che sia un segnale ?perche' all'epoca non c'era una legge come quella che sta per varare il governo USA che detassava i dividendi
          Ah, circa il 12% della somma torna nelle
          tasche di BGates, quindi ...il restante 88% no pero'...
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un FLOP pauroso !

      La maggior parte delle aziende non si fida
      ancora a passare a win2k, piuttosto migra su
      linux o si tiene nt40.yawn, quante OO
      Come diceva già qualcuno in questo forum,
      win2003 verrà utilizzato forse fra 2 o 3
      anni quando m$ rilascerà il secondo o terzo
      service pack.funziona che è un piacere, ne ho già 3in produzione senza alcun problema.
      Intanto linux avanza imperterrito.si certo
      I tempi si fanno sempre più duri per m$.ROTFL ogni tanto leggiti il Financial Time
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarà un FLOP pauroso !

        yawn, quante OOSoffri di premonizioni...

        Come diceva già qualcuno in questo forum,

        win2003 verrà utilizzato forse fra 2 o 3

        anni quando m$ rilascerà il secondo o terzo

        service pack.
        funziona che è un piacere, ne ho già 3
        in produzione senza alcun problema.Ammazza quanti soldi che avete da spendere.. E che coraggio gia in produzione...

        Intanto linux avanza imperterrito.
        si certoSi che ti piaccia oppure meno i sistemi linux vanno avanti.... Come quelli ms...
        ROTFL ogni tanto leggiti il Financial TimeSai quanto mi interessa il FT per giudicare se un s.o. è valido oppure meno... Mi sa che devi vedere meno film di fantascienza...
  • Anonimo scrive:
    Bene, e vaiii !!!
    Mi sembra giusto rilasciare delle versioni di win 2003 a basso costo per contrastare linux!Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è un ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora anche economico !Eh eh, si prospettano tempi duri per il pinguino.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!
      sono d'accordo a metà :-)ritengo win 2000 e win 2003 server ottimi prodotti, altresì ritengo il pinguino perfettamente in grado di competere... ma i tempi duri saranno per entrambi.... la crisi nel IT c'è ed è dura da scacciare... le aziende che bene o male non hanno problemi, difficilmente si aggiorneranno o cambieranno... i sistemisti linux si presentano un attimino più salati (parlo di lombardia e hinterland milanese) rispetto ai sistemisti windows eh eh (parlo di Sistemisti con la S maiuscola)... i sistemisti "ibridi" bene o male se la cavicchiano sempre eh eh
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!
      io posso avere la versione web edition solo per 5 euro
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra giusto rilasciare delle versioni
      di win 2003 a basso costo per contrastare
      linux!
      Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è un
      ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora
      anche economico !
      Eh eh, si prospettano tempi duri per il
      pinguino.Azionista o dipendente MS ?A me personalmente non mi importa se nella "fabbrichetta" viene installato Linux o Windows.Al massimo ne farei una "questione etica" su Linux, dato che la diffusione del software libero _può_ (ma non sempre, anzi) implicare anche una connotazione sociale, ma essere contenti dei progressi commerciali di una ditta.....Fosse poi una ditta Italiana o Europea almeno, contribuirebbe a migliorare la nostra economia ....Scusate ma non capisco proprio....
      • Anonimo scrive:
        Re: Bene, e vaiii !!!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Mi sembra giusto rilasciare delle versioni

        di win 2003 a basso costo per contrastare

        linux!

        Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è
        un

        ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora

        anche economico !

        Eh eh, si prospettano tempi duri per il

        pinguino.

        Azionista o dipendente MS ?

        A me personalmente non mi importa se nella
        "fabbrichetta" viene installato Linux o
        Windows.

        Al massimo ne farei una "questione etica" su
        Linux, dato che la diffusione del software
        libero _può_ (ma non sempre, anzi) implicare
        anche una connotazione sociale, ma essere
        contenti dei progressi commerciali di una
        ditta.....
        Fosse poi una ditta Italiana o Europea
        almeno, contribuirebbe a migliorare la
        nostra economia ....

        Scusate ma non capisco proprio....infatti...mi pare piu' una cosa tipo... nuovo gusto di cornetto algida... business business businesss e nulla di piu' qui sono semplicemente persone che vogliono vendere e non roba italiana, cosa ci sia da essere felici...
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!

      Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è un
      ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora
      anche economico !Ma tutti chi?? Guarda che l'hanno appena rilasciato, nelle aziende (serie) se ci entrerà non ci entrerà prima di un paio d'anni quando sarà giunto al terzo service pack, anzi forse al quarto.
      Eh eh, si prospettano tempi duri per il
      pinguino.Tu parli perchè non conosci il pinguino, altrimenti queste castronerie da principiante non oseresti neanche pensarle.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra giusto rilasciare delle versioni
      di win 2003 a basso costo per contrastare
      linux!
      Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è un
      ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora
      anche economico !
      Eh eh, si prospettano tempi duri per il
      pinguino.Se l'offensiiva e' WIn2003 il pinguino dorme sonni piu' che tranquilliCiao
      • dotnet scrive:
        Re: Bene, e vaiii !!!
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        Mi sembra giusto rilasciare delle versioni

        di win 2003 a basso costo per contrastare

        linux!

        Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è
        un

        ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora

        anche economico !

        Eh eh, si prospettano tempi duri per il

        pinguino.

        Se l'offensiiva e' WIn2003 il pinguino dorme
        sonni piu' che tranquilli

        Ciaoinfatti WinNT ai tempi strappò circa il 40% del mercato server a unix......è meglio invece che il pinguino cominci a bere più caffè...
        • Anonimo scrive:
          Re: Bene, e vaiii !!!
          - Scritto da: dotnet

          - Scritto da: Anonimo.....
          infatti WinNT ai tempi strappò circa il 40%
          del mercato server a unix...E lì si è fermato....
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene, e vaiii !!!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra giusto rilasciare delle versioni
      di win 2003 a basso costo per contrastare
      linux!
      Tanto sappiamo tutti ormai che win 2003 è un
      ottimo prodotto, stabile e sicuro ed ora
      anche economico !
      Eh eh, si prospettano tempi duri per il
      pinguino.e pensa che non l'XML risparmiamo 5 centesimi a transazione...
  • Anonimo scrive:
    fortemente radicato e diffuso
    "... fortemente radicato e diffuso." mi pare una affermazione discutibile. Per la mia esperienza, nelle piccole imprese di Linux ce ne è ben poco. Troppe poche risorse umane per gestirlo...
    • Needful Things scrive:
      Re: fortemente radicato e diffuso
      - Scritto da: Anonimo
      "... fortemente radicato e diffuso." mi pare
      una affermazione discutibile. Per la mia
      esperienza, nelle piccole imprese di Linux
      ce ne è ben poco. Troppe poche risorse umane
      per gestirlo...si, concordo. Linux è "radicato e diffuso" soprattutto nel cervello di chi afferma ciò:-)
      • Anonimo scrive:
        Re: fortemente radicato e diffuso

        si, concordo. Linux è "radicato e diffuso"
        soprattutto nel cervello di chi afferma
        ciò:-)Eheh... Esagerato...Linux è un po' di tempo che in alcune aziende soprattuto medio grandi (dove c'è possibilità di "sperimentare") si sta instaurando in un rapporto di "osmosi". Ovvero molto semplicemente, per fare un buon fileserver, compri una buona macchina con buon hw e grazie a linux, riesci a gestirlo e farlo vedere in modo trasparente alla rete. Samba oramai ha ottenuto buoni livelli di usabilità e di sicurezza.Poi personalmente essendo un volontario di una onlus, che non ha molti soldi per le licenze sw, ho provveduto a creare la necessaria rete locale con 2 macchine w95 e 3 linux e si integrano a meraviglia.
      • Anonimo scrive:
        Re: fortemente radicato e diffuso

        si, concordo. Linux è "radicato e diffuso"
        soprattutto nel cervello di chi afferma
        ciò:-) hai solo un gran fifa !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: fortemente radicato e diffuso

      Troppe poche risorse umane
      per gestirlo...Nella mia realtà di media azienda (piemonte) stiamo passando a Linux su diversi server, vorremmo anche passare sui alcuni client. Ma abbiamo personale interno capace e non amministratori punta e clicca. I piccoli purtroppo si affidano ad aziende esterne e li (parlo per esperienza personale) di tenici validi ce ne sono veramente pochi, i più cercano di vendere e di fatturare quindi è da anni che propongono Microsoft proprio per questo motivo. Con Linux potrebbero poi fatturare sull'assistenza ma nella maggior parte dei casi non ne hanno le competenze per poterlo supportare.
      • Anonimo scrive:
        Re: infatti...

        Con Linux potrebbero poi
        fatturare sull'assistenza ma nella maggior
        parte dei casi non ne hanno le competenze
        per poterlo supportare.Ricevo tantissime offerte di "installazione" dei servizi e del sistema operativo ma di configurazione e manutenzione non se ne parla.Ovvero, il rappresentante ne parla e tanto, ma nel contratto non ce' scritto nulla e comunque i costi di installazione sono esorbitanti.
    • postmaster scrive:
      Re: fortemente radicato e diffuso


      La mia esperienza invece e' l'opposto: tante
      aziende piccole/medie sono passate a linux e
      la gestione dei server e' affidata a ditte
      esterne.

      E parlando con altri colleghi, l'impressione
      generale e' proprio questa.

      AnonymousConfermo , la situazione e' di migrazione ed affidamento esterno dei servizi di gestione / controllo
Chiudi i commenti