Spazio, asteroidi e satelliti cadenti

NASA progetta di acchiappare almeno uno di tre asteroidi, grazie alle proposte arrivate dopo una chiamata alle armi. ESA deve invece fare fronte a un oggetto sfuggito al controllo

Roma – Accalappiare un asteroide e trascinarlo sulla Luna: e lì iniziare a studiarlo. L’ obiettivo della NASA è di individuare l’idea giusta da tradurre in realtà, selezionata tra le decine arrivate a Huston dopo la pubblicazione di un bando pubblico per raccogliere suggerimenti. La scelta si avvicina, sono anche stati trovati tre asteroidi adatti al compito , e le ipotesi proposte saranno presto discusse per scegliere il giusto compromesso e stabilire un piano.

L’obiettivo dell’agenzia spaziale USA è di catturare un oggetto di almeno 7 metri di diametro per piazzarlo in orbita attorno al nostro satellite : un programma a medio termine, da concludere entro il 2021 quando il programma Orion dovrebbe aver finalmente prodotto il modulo adatto al volo umano capace di condurre sul posto un gruppo di astronauti che potrebbero così dedicarsi alla ricerca scientifica sulla roccia spaziale. In particolare, i ricercatori sono interessati alla composizione chimica dei corpi celesti, alla ricerca tra l’altro di fonti alternative di acqua e ossigeno.

Mentre NASA punta a controllare l’orbita di un asteroide, l’Agenzia Spaziale Europea deve fare in conti con la perdita del controllo su un suo satellite : GOCE ( Gravity Field and Steady-State Ocean Circulation Explorer ) sta esaurendo il combustibile e finirà per precipitare sulla Terra, privo di guida, disintegrandosi in atmosfera prevedibilmente entro il mese di ottobre. Il satellite in questione è lungo circa 5 metri e pesa circa 1 tonnellata, e fino ad oggi ha svolto il proprio lavoro a circa 200 chilometri di altitudine: secondo le stime ESA, alcuni frammenti potrebbero sopravvivere al rientro e raggiungere il suolo (la stima è che circa 250 chilogrammi divisi in diverse decine di detriti potrebbero superare l’incenerimento per attrito). In ogni caso, in termini assoluti, si tratta di un oggetto relativamente piccolo e potenzialmente innocuo nonostante la situazione attuale.

Fino a oggi, GOCE ha contribuito a ridisegnare le mappe della superficie terrestre grazie a precise misure che hanno consentito di tracciare una sagoma dettagliata del geoide : la Terra è tutt’altro che una sfera perfetta, e il compito svolto dalla sonda europea è stato dal 2009 in avanti quello di misurare correttamente la gravità dei diversi punti del pianeta per ottenere una rappresentazione il più possibile fedele della realtà.

Tra le peculiarità di questo rientro “rude” in atmosfera c’è la vasta gamma di materiali con i quali GOCE è stato realizzato: tralasciando il pericoloso serbatoio di Xenon che sarà comunque svuotato e reso inoffensivo prima del burnout , ci sono elementi in fibra di carbonio e altre leghe esotiche che solo negli anni recenti sono entrati nel novero dei materiali impiegati nella costruzione dei satelliti, ed è proprio quel tipo di materiali che i tecnici ritengono meglio resisterà al violento rientro.

Luca Annunziata

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Paul scrive:
    linux - android
    la vera spinta è android con gli smartphone.La mossa giusta è prima curare la sostanza e poi gli ideali, mi spiego:linux è inesistente per il gaming, sfido non ci sono nemmeno giochi di livello non c'è una console, linux in azienda è sempre deficitario dal punto di vista suite per ufficio, per l'editing video idem... se non ci sono gli strumenti non viene usato.Per i telefoni hanno creato un buon prodotto hardware e poi montato su android, senza rinunciare niente come prestazioni o compatibilità
    • Gino Tavera scrive:
      Re: linux - android
      - Scritto da: Paul
      la vera spinta è android con gli smartphone.
      La mossa giusta è prima curare la sostanza e poi
      gli ideali, mi spiego:linux è inesistente per il
      gaming, sfido non ci sono nemmeno giochi di
      livello non c'è una console, linux in azienda è
      sempre deficitario dal punto di vista suite per
      ufficio, per l'editing video idem... se non ci
      sono gli strumenti non viene
      usato.Ti diranno che c'è Open o Libre Office, e qui non gli dò torto.Ti diranno che ci sono Avidemux, Cinelerra, Kdenlive ma,dato che li ho provati su un computer predisposto per Linuxe concluso che non funzionano come iMovie o Power Director,anzi, non funzionano proprio, devo dire che ci dovrebbero ritornare,ma sul serio.E così anche per l'editing audio. Audacity... lasciamo perdere.Inoltre non può esistere un editor audio o video senza l'hwche li supportano.Arduino? Si facciano progetti seri e innovativi, e non ripeterequelli di 20 anni fa di Nuova Elettronica.
  • Gianfranco scrive:
    Linux e il suo inganno elegante
    Decantate l'open source e ne fate quasi un grido di battaglia quasi come s e fosse il bene assoluto ma è solo un altro modo di prendervi in giro. l'open source ha portato di buono solo una cosa: una maggiore stratificazione dei software e basta. Questo ha fatto si che potessero nascere community di sviluppatori autonomi che hanno fatto diventare questo lavoro un hobby e oggi mediamente sfruttati dall'apparenza che non ci sia un proprietario dietro quel software, il solido bieco rapporto padrone-servo da nerd frustrati. Forse siete legati ancora a vecchie ideologie da guerra fredda, proprietà o libertà, come se vi convinceste che un software open source non sia un software proprietario. Oggi aziende private creano community e offrono software libero che realizzano in metà tempo grazie ad un impiego intelligente delle risorse umane o software open che diventano poi proprietari perché devono fornire continua assistenza, aggiornamenti continui cosa che un software open non sempre assicura...Quanto spreco di risorse umane e di intelligenza per scrivere milioni di righe di codice sparse poi in miriadi di versioni... per difendere un obiettivo "markettizzato" ad hoc che ritorna sempre su se stesso, un circolo vizioso...E' come pensare che esiste una alternativa al capitalismo... sognate...
    • cicciobello scrive:
      Re: Linux e il suo inganno elegante
      In quale modo un software libero diventerebbe proprietario?Se puoi scaricarlo gratis (sorgente incluso), puoi modificarlo e puoi darlo ad altri, come fai a dire che è proprietario?
      • Gianfranco scrive:
        Re: Linux e il suo inganno elegante
        (non è una offesa personale. Premetto che mi piace discutere animatamente e non voglio offendere nessuno. Quindi non facciamo i permalosi :) Vi pavoneggiate a linussiani del piffero e poi vedo che nessun qua sembra partecipare ad una community dove è la stessa cosa che per lavorare per una azienda dove ti pagano e hai orari. Fino a prova contraria una community detta le linee di sviluppo, linee guida per non rendere vanificato il lavoro di tanti geni che spinti da una ideologia del caxxo pensano di fare del bene al mondo e credimi pensare che non sia proprietario è solo un prete che cambia il suo abito facendo credere che si è convertito. Per non parlare di come poi sopravvive questa community. Insomma è una eleganza fatta sola...
        • cicciobello scrive:
          Re: Linux e il suo inganno elegante
          non è una offesa personale, ma quello che hai scritto è quasi incomprensibile.Comunque, ti stupisci delle linee guida? In qualunque progetto che coinvolga più di uno sviluppatore é necessario mettere degli obiettivi da raggiungere, per evitare che i vari collaboratori si ostacolino a vicenda.
          • Gianfranco scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            Appunto e cosa ho detto? Guarda che diciamo la stessa cosa. In una azienda succede lo stesso solo che l'unico vantaggio probabilmente è che all'inizio grazie al software open puoi sviluppare "senza costi" e poi dopo se hai (il se è d'obbligo) sucXXXXX sfondi... diventando poi centri veri e propri di business... continui a non vedere o fai finta. Però anche questa tendenza si è invertita... Oggi aziende private (non faccio nomi per non scatenare tifi da stadio) grosse creano le loro community che offrono sorgenti gratis per poter implementare qualsiasi programma su qualsiasi piattaforma(spero che tu conosca quali linguaggi proprietari lo permettono). Detto in soldoni il mondo open deve ringraziare il linguaggio Java per la sua diffusione ma oggi è ancora diffusa l'idea che solo grazie a Java puoi realizzare software open source. Insomma avverto ancora questa dicotomia anche se le cose stanno finalmente cambiando grazie ad una maggiore consapevolezza delle persone nell'ambito IT.
          • cicciobello scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            Se pensi che i programmatori dell'open source prediligano java, è chiaro che non ne hai mai visto uno.
          • Gianfranco scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            Certo che no ma è grazie a Java che Linux deve la sua diffusione e che ha permesso ad aziende private di risollevarsi e lucrare su Linux. Queste poi sono sottigliezze che lasciano il tempo che trovano.
          • krane scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            - Scritto da: Gianfranco
            Detto in soldoni il
            mondo open deve ringraziare il linguaggio Java
            per la sua diffusione ma oggi è ancora diffusa
            l'idea che solo grazie a Java puoi realizzare
            software open source.Scrive software open in java ????(rotfl)
          • Gianfranco scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            Vedo che ti è chiaro il significato di open o forse non hai inteso che un software open può essere scritto anche in js purché condivisibile (sorgente modificabile). vai a studiare...dai su..
          • krane scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            - Scritto da: Gianfranco
            Vedo che ti è chiaro il significato di open o
            forse non hai inteso che un software open può
            essere scritto anche in js purché condivisibile
            (sorgente modificabile). vai a studiare...dai
            su..Se e' per quello si puo' scrivere anche nel buon vecchio VB, da li a che qualcuno lo faccia a parte qualche mosca bianca...
          • collione scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            - Scritto da: Gianfranco
            tendenza si è invertita... Oggi aziende private
            (non faccio nomi per non scatenare tifi da
            stadio) grosse creano le loro community che
            offrono sorgenti gratis per poter implementare
            qualsiasi programma su qualsiasi
            piattaforma(spero che tu conosca quali linguaggi
            proprietari lo permettono). Detto in soldoni ilsarebbe? aziende private che scrivono software opensource? benissimo, ci fa piacerequali sarebbero questi linguaggi proprietari? nemmeno i linguaggi specifici di microsoft sono più proprietarisi parte da c e c++ e si finisce con python, lua, javascript, tutta roba opensource e a specifiche aperte
            mondo open deve ringraziare il linguaggio Java
            per la sua diffusione ma oggi è ancora diffusa
            l'idea che solo grazie a Java puoi realizzareveramente dobbiamo ringraziare la free software foundation e ancorprima la berkeley software distribution della uclanon capisco che c'entri java, visto la stragrande maggioranza dei software open sono realizzati in c, c++ e python
            software open source. Insomma avverto ancora
            questa dicotomia anche se le cose stannoio avverto tanta tanta ignoranza sul tema in oggetto
            finalmente cambiando grazie ad una maggiore
            consapevolezza delle persone nell'ambito
            IT.infatti hanno capito che il crapware closed è costoso, insicuro, lento nell'evolversi, impossibile da customizzareil software non è una coscia di XXXXX, che è fatta in un certo modo e va bene così, ma è un asset che spessissimo dev'essere adattato alle esigenze dell'utilizzatore
    • Gino Tavera scrive:
      Re: Linux e il suo inganno elegante
      - Scritto da: collione
      vedo che l'avanzamento di linux fa rosicare gli
      zeloti delle finestre
      :D

      ormai è tutto un linux, tra android, software per
      tv, auto, macchinari vari, steambox e chi più ne
      ha più ne
      mettaTutti progetti closed che contraddice i punti 1 2 3 4.Meglio dire: più se ne metta se ce ne fosse. ;)
      linux ha permesso la realizzazione di una serie
      obiettivi ( questo è innegabile ), tra
      cui:

      1. la conoscenza è disponibile a tutti, sotto
      forma di codice
      sorgente
      2. è possibile personalizzare ogni tipo di
      software
      openNon certo un sw per la TV.
      3. l'open sta spingendo alcune realtà closed ad
      aprirsi ( amd, intel, voci di corridoio parlano
      di una prossima apertura di nvidiaE' da 20 anni che spinge.
      • collione scrive:
        Re: Linux e il suo inganno elegante
        - Scritto da: Gino Tavera
        Tutti progetti closed che contraddice i punti 1 2
        3
        4.
        Meglio dire: più se ne metta se ce ne fosse. ;)
        progetti closed? come fai a creare una tv con linux e mantenere il codice closed source?le tv usano principalmente il kernel linux + busybox e contribuiscono patch in upstream
        Non certo un sw per la TV.il fatto che tu non lo sappia fare, non vuol dire che non si possa fareesempio a caso http://www.samygo.tv/


        3. l'open sta spingendo alcune realtà closed
        ad

        aprirsi ( amd, intel, voci di corridoio
        parlano

        di una prossima apertura di nvidia

        E' da 20 anni che spinge.infatti ve lo spinge e forte pure (rotfl)
        • Gino Tavera scrive:
          Re: Linux e il suo inganno elegante
          - Scritto da: collione

          E' da 20 anni che spinge.

          infatti ve lo spinge e forte pure (rotfl)Però il problema della vostra inefficacia è "che cosa spinge?".Che cosa volete fare se avete il pistolino di ricotta?
          • collione scrive:
            Re: Linux e il suo inganno elegante
            - Scritto da: Gino Tavera
            - Scritto da: collione



            E' da 20 anni che spinge.



            infatti ve lo spinge e forte pure (rotfl)

            Però il problema della vostra inefficacia è "che
            cosa
            spinge?".
            Che cosa volete fare se avete il pistolino di
            ricotta?vedo che ti fa un male canedai, c'è la vaselina (rotfl)
    • cicciobello scrive:
      Re: Linux e il suo inganno elegante
      se per te linux è un linguaggio é chiaro che stai rispondendo a casaccio.
    • collione scrive:
      Re: Linux e il suo inganno elegante
      - Scritto da: Gianfranco
      Tutto Linux cosa? Mica stai parlando di un
      linguaggio universale ma un insieme
      di <spedifica

      mi associo a cicciobelloè evidente che non sai di cosa parli
  • Gingle scrive:
    GNU-Linux anche sulla ISS
    Hi all,non sarà per caso? http://training.linuxfoundation.org/why-our-linux-training/training-reviews/linux-foundation-training-prepares-the-international-space-station-for-linux-migrationOppure questo in italiano:http://www.webnews.it/2013/05/10/stazione-spaziale-internazionale-linux-al-posto-di-windows/Buona giornata
  • claudio scrive:
    diffusione
    Seguendo la discussione che infiamma, anche se off topic ma interessante_Non e' vero che linux non e' diffusoPreso dahttp://www.allarovescia.blogspot.it/2013/06/pochi-pc-usano-windows.htmlcut------------------ Per più di vent'anni il mercato si era diviso tra il computer del consumatore, tipicamente una macchina con su una qualche versione Microsoft, i grossi computer che utilizzavano una qualche versione di UNIX, quelli medi che utilizzavano una qualche versione del sistema operativo proprietario come OS/400 e quelli molto piccoli che utilizzavano l'unica cosa che esisteva in giro che era un sistema operativo chiamato epoc di una certa Symbian.Si può quindi dire che computer dagli anni 80 al 2000 non sono mai stati così tanto Microsoft come si vuole credere ma quelle percentuali parlano solo di una specifica tipologia di macchine.Gli smartphone (non pensavate che fossero roba nuova vero?) semplicemente non impattavano sul consumatore visto che molte societa' del terzo mondo come in italia non erano ancora avezze alle email.Era giusto qualche strano che aveva l'ericcson 380 o il nonno del mobile office l'atari portfolio (ne ho tenuto uno nel 1991 per 6 mesi ed era una cosa favolosa) o lo sharp.Durante questo tempo Microsoft ha cercato più volte di entrare nelle nicchie di mercato ma, forse reputandole uguali alle altre, con scarso sucXXXXX.Dopo un tentativo fatto nei computer ad alte prestazioni sostanzialmente è sparita dal mercato.Dopo una piccola fiammata nel campo dei cellulari è sostanzialmente sparita.Dopo aver speso ingenti cifre, spesso apocalittiche, per entrare nel mondo dei server ad oggi ha una quota di mercato interessante solo ed esclusivamente nei piccoli server all'interno delle aziende.Le grandissime aziende, il Web, chi ha bisogno di un prodotto funzionante 24 ore al giorno 365 all'anno sostanzialmente non sa cosa sia il marchio Microsoft.Mentre succedeva tutto questo, questi tentativi fatti con molta supponenza e richieste ingenti di soldi tutti piccoli oggetti cominciavano a prendere vita attraverso un sistema operativo gratuito: Linux.Mano mano che questi oggetti crescevano avevano bisogno di un sistema operativo che non costasse il quadruplo dell'apparecchio stesso. Il travaso era inevitabile.Oggi un televisore costa 300 euro ma sarebbe assurdo se per cambiare canale dovessimo spendere altri 150-300 euro da donare a Microsoft. Al consumatore non sembra di aver nessun vantaggio ad avere un prodotto Windows sul televisore non tanto perché potrebbe fare qualcosa in più o in meno ma soprattutto perché non identifica il televisore come un computer nonostante sia decisamente più performante di quel vecchio scatolone pagato quattro stipendi negli anni 90.Questo uso pressoché ubiquo del sistema operativo open source ha fatto sì che dal punto di vista dei progettisti degli oggetti divenisse uno standard de facto come lo era stato Microsoft nel suo piccolo laghetto negli anni 90.Con una differenza: non e' un laghetto, e' l'oceano baby!Oggi il computer assume molte forme, molti stati e tutti questi hanno caratteristiche superiori al vecchio PC con msdos.Se pensiamo al diffuso ipad3, sostanzialmente un pc portatile senza tastiera, ha 1024MB di memoria e pompa 4000Mips. Mica noccioline!Giusto per capirci un pentium4 mediamente viaggiava a circa 4000Mips (dai 2000 ai 9000) e raramente aveva piu' di 512KB di memoria.Alcuni telefononini e tablet sono equipaggiati con il cortex A15 (come il nexus) che surclassa qualsiasi pentium4 mai prodotto e venduto.Insomma nel 2012 un tablet altro non e' che un fisso del 2007 (o un portatile del 2010) che non ha la tastiera: perche' non chiamarlo PC?Quindi il problema e' questo:il 92% dei mini-pc non usa windows ma uno UNIX (tendenzialmente Linux rinominato android)E' il mercato piu' grande; vende decine di milioni di pezzi al mese (solo apple vende 15 milioni di I-cosi unix al mese)il 97% dei supercomputer usa unixSi tratta di entita' importanti visto che un supercomputer di oggi e' un agglomerato di migliaia di pcil 90% di computer nascosti usa unix (TV, registratori video, firewall, router... con l'eccezione di Xbox e playstation)E' un mercato che se comprensivo delle unita' microbiche, quelle sotto i 50Euretti, parla di milioni di pezzi al giorno.il 90% dei web servers e' unix.Anche questo e' un mercato grosso e grasso.Rimane con un 90% dei PC-oldstyle.Ma e' un mercato statico, che non cresce e non puo' farlo. Il consumatore ha scoperto che l'ipad su internet e' molto piu' veloce del pc- portatile.Come dargli torto visto che il PC e' stato comprato dal salumiere in offerta (AKA non comprarlo se non sei lobotomizzato) a 199E + 100E microsoft 3 anni fa e per il tablet (con mela o senza) ha speso 599E 3 giorni fa.Se un coso da 600E con ddr3 e SSD non andasse piu' veloce di un vecchio celertont con HDD da 4000giri mi farei delle domande.Ecco che il consumatore da un lato non spende sul PC ma usa sempre piu' il tablet/telefono.Il computer consumatore e' un mercato di soli 300 milioni di pezzi con contrazione del 4% annuale.Per la cronaca 200M di portatili e 100 fissi.Visto che i tablet si attesteranno da soli a quota 200 milioni di pezzi e' ovvio che solo con questi (ai quali manca solo la tastiera per essere un normale portatile) abbiano gia' messo in minoranza MS nel mobile senza contare gli smartfone che hanno un display piu' grande del mio primo portatile (5: non per nulla li chiamano phablet). Abbiamo stracciato i fissi.CUT-------------Dietro a questi numeri ci sono i motivi per fare l'interfaccia ribbon di Office 2007 e la GUI metro di Win8. Pessime cose dettate dalla disperazione. Assomigliare al nemico: android e IOS.Con questi numeri si puo' affermare che da anni microsoft e' una piccola realta' nel mare dei computers che occupa una piccola quanto redditizia isola che sta affondando nelle preferenze dei consumatori che si sentono piu' liberi con formati diversi ma soprattutto piu' economici (o piu' reclamizzati: e' la stessa cosa) poiche' sgravati dal costo della licenza.Sostanzialmente microsoft da anni non viene installata che su un esiguo numero di computer, forse meno dell'1%, e anche in quelli definibili PC perche' hanno uno schermo, puoi giocarci a doom e scaricano la posta microsoft detiene al massimo un 10%.Il rischio per microsoft e' che i consumatori divengano utenti e comincino a provare alternative a MS per avere un HW piu' performante. Spendere 200 o 300 euro di computer fa cut-------
    • Donatello scrive:
      Re: diffusione
      Al di là dei ragionamenti che fa Blue Flame, un articolo che confonde così sfacciatamente Unix e Linux non vale nemmeno il tempo della lettura. Ricordo per i distratti che Linux non è un derivato di unix: è unix-like, è diverso.Fra i derivati di Unix (veri) c'è ad esempio Mac OS X e Solaris.
      • collione scrive:
        Re: diffusione
        perchè mai?unix entra nel discorso in frasi del genere "il 92% dei mini-pc non usa windows ma uno UNIX"direi che linux è uno unix è corretto, visto che è costruito sull'architettura e i concetti di unixnon sta scritto da nessuna parte "linux è un derivato unix", ma "linux è uno unix", cioè è della famiglia unix, nella quale rientrano pure gli unix-likedel resto lo stesso discorso vale per macos x, che è un collage di mach, freebsd, netbsd
        • Quelo scrive:
          Re: diffusione
          - Scritto da: collione
          perchè mai?

          unix entra nel discorso in frasi del genere "il
          92% dei mini-pc non usa windows ma uno
          UNIX"

          direi che linux è uno unix è corretto, visto che
          è costruito sull'architettura e i concetti di
          unix

          non sta scritto da nessuna parte "linux è un
          derivato unix", ma "linux è uno unix", cioè è
          della famiglia unix, nella quale rientrano pure
          gli
          unix-like

          del resto lo stesso discorso vale per macos x,
          che è un collage di mach, freebsd,
          netbsdMa nemmeno per idea !Linux non è uno Unix perché il kernel di Linux non ha nulla a che fare col kernel di Unix e il sistema operativo si chiama GNU-Linux dove GNU signfica "Gnu's Not Unix". È diversa le gestione della memoria, è diversa la gestione dei processi, gli scheduler, la gestione degli IO è diverso tutto !GNU-Linux è un SO basato su POSIX che vuol dire "Portable Operating System Interface", ed è una serie di specifiche IEEE per garantire l'interoperabilità e la portabilità del codice sulla varie piattaforme, cioè fare in modo che se scrivi un pezzo di codice su Linux, poi gira su Solaris, HP-UX, QNX e gli eredi di Jobs, lo possono prendere, modificare un po`, piazzarlo sulle proprie macchine e pubblicizzarlo come se lo avessero inventato loro.Che poi il sistema operativo più diffuso al mondo (cioè Microsoft Windows) non rispetti gli standard posix è un altro paio di maniche.Anzi, non lo è nemmeno, visto che il substrato Posix è quasi completamente presente nelle API di sistema sotto altra forma e può essere reso perfettamente compatibile con qualche wrapper e piccole modifiche, come fa per esempio Cygwin.
          • collione scrive:
            Re: diffusione
            ma infatti io non ho scritto che linux è derivato dal codice di unix, ma che linux implementa l'architettura unixper questo è definito unix-likeinoltre posix non è l'opposto di unix, una sorta di antagonista o avversario, bensì un set di raccomandazioni per garantire che i sistemi operativi si comportino come unix ( partendo dalle api fino all'interfaccia delle utility dell'userland )l'acronimo gnu indica che l'userland gnu ( che non c'entra direttamente col kernel linux ) non è derivato dal codice dell'userland dell'unix originale, ma non mi pare che venga detto che è diverso dall'userland unix ( anzi implementa proprio le stesse funzionalità e utility )idem per la libc, che implementa tutte le tipiche funzioni dell'api unixe posso continuare col virtual file system, il concetto di "ogni risorsa è un file", ecc...linux non è codice unix, ma è architettura unix!!!
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione

            ma infatti io non ho scritto che linux è derivato
            dal codice di unix, ma che linux implementa
            l'architettura
            unixGuarda che il concetto è lo stesso, non è che sposstando i paletti salvi la frittata. Ecco cosa avevi scritto:"direi che linux è uno unix è corretto, visto che è costruito sull'architettura e i concetti di unix""[...] "linux è uno unix", cioè è della famiglia unix, nella quale rientrano pure gli unix-like".
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello

            ma infatti io non ho scritto che linux è
            derivato

            dal codice di unix, ma che linux implementa

            l'architettura

            unix

            Guarda che il concetto è lo stesso, non è che
            sposstando i paletti salvi la frittata. Ecco cosa
            avevi
            scritto:

            "direi che linux è uno unix è corretto, visto che
            è costruito sull'architettura e i concetti di
            unix"

            "[...] "linux è uno unix", cioè è della famiglia
            unix, nella quale rientrano pure gli
            unix-like".Come chiamare il cerchio poligono regolare di 900.000.000 di lati uguali tra loro.Altrimenti forse sarebbe un copia-incolla.Diverso da quello di 900.000.010 lati.
          • _bubu_ scrive:
            Re: diffusione
            Il problema è che il cerchio non è un poligono, sono le fondamenta ad essere differenti...- Scritto da: Gino Tavera
            - Scritto da: Donatello


            ma infatti io non ho scritto che linux è

            derivato


            dal codice di unix, ma che linux
            implementa


            l'architettura


            unix



            Guarda che il concetto è lo stesso, non è che

            sposstando i paletti salvi la frittata. Ecco
            cosa

            avevi

            scritto:



            "direi che linux è uno unix è corretto,
            visto
            che

            è costruito sull'architettura e i concetti di

            unix"



            "[...] "linux è uno unix", cioè è della
            famiglia

            unix, nella quale rientrano pure gli

            unix-like".

            Come chiamare il cerchio poligono regolare di
            900.000.000 di lati uguali tra
            loro.
            Altrimenti forse sarebbe un copia-incolla.
            Diverso da quello di 900.000.010 lati.
          • collione scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello

            Guarda che il concetto è lo stesso, non è che
            sposstando i paletti salvi la frittata. Ecco cosa
            avevi
            scritto:

            "direi che linux è uno unix è corretto, visto che
            è costruito sull'architettura e i concetti di
            unix"
            rigirare? mai sai leggere? quella frase che dice?se sai leggere ( e capire ) l'italiano, noterai che la frase che hai quotato è identica a questa mia affermazione

            ma infatti io non ho scritto che linux è
            derivato

            dal codice di unix, ma che linux implementa

            l'architettura

            unixarchitettura != codiceè difficile? devo fare un disegno?
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione

            rigirare? mai sai leggere? quella frase che dice?

            se sai leggere ( e capire ) l'italiano, noterai
            che la frase che hai quotato è identica a questa
            mia
            affermazioneAl di là delle tue carenze di italiano (scrivere "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi parte la si veda), carenze che non sono l'oggetto di questa discussione, ciò che hai detto sul rapporti fra Linux e Unix è sbagliato. La storia dell'informatica non la riscrivi dando significati a piacere ai termini "implementare" e "architettura".
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello

            rigirare? mai sai leggere? quella frase che
            dice?



            se sai leggere ( e capire ) l'italiano,
            noterai

            che la frase che hai quotato è identica a
            questa

            mia

            affermazione

            Al di là delle tue carenze di italiano (scrivere
            "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi parte la si
            veda), carenze che non sono l'oggetto di questa
            discussione, ciò che hai detto sul rapporti fra
            Linux e Unix è sbagliato. La storia
            dell'informatica non la riscrivi dando
            significati a piacere ai termini "implementare" e
            "architettura".Noto negli anni che i significati che danno non sono tanto "a piacere",ma sono... sinonimi. Per il gusto di essere bastian contrario.Se fossero tanto approfonditi anche nella cura della grafica delle applicazioni enella creazione di programmi per la produzione di qualcosa di sempre più avanzatoavrebbero battuto da tempo OSX e Windows.
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione



            rigirare? mai sai leggere? quella frase
            che

            dice?





            se sai leggere ( e capire ) l'italiano,

            noterai


            che la frase che hai quotato è identica
            a

            questa


            mia


            affermazione



            Al di là delle tue carenze di italiano
            (scrivere

            "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi parte la
            si

            veda), carenze che non sono l'oggetto di
            questa

            discussione, ciò che hai detto sul rapporti
            fra

            Linux e Unix è sbagliato. La storia

            dell'informatica non la riscrivi dando

            significati a piacere ai termini
            "implementare"
            e

            "architettura".

            Noto negli anni che i significati che danno non
            sono tanto "a
            piacere",
            ma sono... sinonimi. Per il gusto di essere
            bastian
            contrario.Danno, chi? I responsabili del progetto Linux? Non conosco così bene il loro linguaggio settoriale.
            Se fossero tanto approfonditi anche nella cura
            della grafica delle applicazioni
            e
            nella creazione di programmi per la produzione di
            qualcosa di sempre più
            avanzato
            avrebbero battuto da tempo OSX e Windows.No, non è detto. Ti invito a riguardare la storia degli standard <I
            de facto </I
            . Ad esempio, la vicenda del formato VHS contro il Betacam, il Video Cassette Recording e il Video 2000. Vinse paradossssalmente quello che offriva di meno in termini di prestazioni, per ragioni che non sto ad approfondire qui.Non esiste un rapporto diretto fra qualità e sucXXXXX commerciale.
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello



            rigirare? mai sai leggere? quella
            frase

            che


            dice?







            se sai leggere ( e capire )
            l'italiano,


            noterai



            che la frase che hai quotato è
            identica

            a


            questa



            mia



            affermazione





            Al di là delle tue carenze di italiano

            (scrivere


            "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi
            parte
            la

            si


            veda), carenze che non sono l'oggetto di

            questa


            discussione, ciò che hai detto sul
            rapporti

            fra


            Linux e Unix è sbagliato. La storia


            dell'informatica non la riscrivi dando


            significati a piacere ai termini

            "implementare"

            e


            "architettura".



            Noto negli anni che i significati che danno
            non

            sono tanto "a

            piacere",

            ma sono... sinonimi. Per il gusto di essere

            bastian

            contrario.

            Danno, chi? I responsabili del progetto Linux?Proprio loro. Responsabili e semplici collaboratori.
            Non conosco così bene il loro linguaggio
            settoriale.Come ti invidio.

            Se fossero tanto approfonditi anche nella
            cura

            della grafica delle applicazioni

            e

            nella creazione di programmi per la
            produzione
            di

            qualcosa di sempre più

            avanzato

            avrebbero battuto da tempo OSX e Windows.

            No, non è detto.Mah, metti la solidità e sicurezza del loro kernel e sistema operativo,aggiungici cose tipo Final Cut, Logic, Sound forge, senza dimenticareil supporto alle varie e più usate periferiche sia in campo pro che consumere di nuovi dispositivi hw con arduino (scanner con scansione a flashsenza computer con memorizzazione su SD,convertitori video in tempo reale, ...)...non credi che sarebbe molto competitivo? Ti invito a riguardare la storia
            degli standard <I
            de facto </I
            .
            Ad esempio, la vicenda del formato VHS contro il
            Betacam, il Video Cassette Recording e il Video
            2000. Vinse paradossssalmente quello che offriva
            di meno in termini di prestazioni, per ragioni
            che non sto ad approfondire
            qui.Allora e in questi casi si considerava quello che voleva la gente comune:il XXXXX era su VHS e le macchine per registrare e vedere erano meno costose.Ora ci si è un po' più evoluti e il raggiungimento di certi livelli è più facile:vedi il fotoritocco - in tantissimi usano Photoshop. Vero anche che tendenzialmentele sw-house seguono le direttive di comuni fotografi e videomaker e foniciprofessionisti e non.Ora i comandi si sono semplificati e alla portata di tutti.Ho sentito voci che dicevano che Garage Band (Mac - 14 euro) scompariràper lasciare posto a Logic, il quale è molto usato dai pro. Per chi ha un'infarinaturasi può benissimo imparare smanettando un po', mica come il Cubase di anni fa.Pensare a quello che fa, 180 euro è un prezzo ridicolo.
            Non esiste un rapporto diretto fra qualità e
            sucXXXXX
            commerciale.Oggi penso di sì.
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione

            nella creazione di programmi per la

            produzione

            di


            qualcosa di sempre più


            avanzato


            avrebbero battuto da tempo OSX e
            Windows.



            No, non è detto.

            Mah, metti la solidità e sicurezza del loro
            kernel e sistema
            operativo,
            aggiungici cose tipo Final Cut, Logic, Sound
            forge, senza
            dimenticare
            il supporto alle varie e più usate periferiche
            sia in campo pro che
            consumer
            e di nuovi dispositivi hw con arduino (scanner
            con scansione a
            flash
            senza computer con memorizzazione su SD,
            convertitori video in tempo reale, ...)...La storia dice che se queste cose interessano a una nicchia sufficiente di pubblico le introducono abbastanza rapidamente sia Apple sia Microsoft. E le fanno passare come innovazioni esclusive... potere del marketing.Viceversa, se non interessano non vedo perché dovrebbero attrarre clienti verso Linux. :|
            non credi che sarebbe molto competitivo?No. :-)
            Ti invito a riguardare la storia

            degli standard <I
            de facto
            </I

            .

            Ad esempio, la vicenda del formato VHS
            contro
            il

            Betacam, il Video Cassette Recording e il
            Video

            2000. Vinse paradossssalmente quello che
            offriva

            di meno in termini di prestazioni, per
            ragioni

            che non sto ad approfondire

            qui.

            Allora e in questi casi si considerava quello che
            voleva la gente
            comune:Infatti. E la gente comune c'era negli anni Ottanta e c'è oggi, e sempre quello vuole...
            il XXXXX era su VHS e le macchine per registrare
            e vedere erano meno
            costose.La storia del XXXXX su VHS è una leggenda urbana, si dice un po' per scherzare, oramai a chi interessa più... :-D ma è semplicemente falsa, i film XXXXXgrafici si trovavano anche in altri formati, e già prima del VHS. È vero invece che gli apparecchi erano meno costosi, e pure le videocasette.
            Ora ci si è un po' più evoluti e il
            raggiungimento di certi livelli è più
            facile:
            vedi il fotoritocco - in tantissimi usano
            Photoshop. Pure io.
            Vero anche che
            tendenzialmente
            le sw-house seguono le direttive di comuni
            fotografi e videomaker e
            fonici
            professionisti e non.
            Ora i comandi si sono semplificati e alla portata
            di
            tutti.
            Ho sentito voci che dicevano che Garage Band (Mac
            - 14 euro)
            scomparirà
            per lasciare posto a Logic, il quale è molto
            usato dai pro. Per chi ha
            un'infarinatura
            si può benissimo imparare smanettando un po',
            mica come il Cubase di anni
            fa.Ripeto, alla gente comune queste raffinatezze non interessano, spesso nemmeno sono in grado di apprezzarle, anche se fai loro vedere un confronto in tempo reale su due schermi affiancati. E il mercato è la gente comune, non i professionisti. :-(
            Pensare a quello che fa, 180 euro è un prezzo
            ridicolo.E sapendo che ci sono alternative gratis, magari meno professionali (machissene), diventa meno ridicolo. :|

            Non esiste un rapporto diretto fra qualità e

            sucXXXXX

            commerciale.

            Oggi penso di sì.Cosa è cambiato oggi rispetto ad allora? Come nella vecchia unione sovietica, abbiamo raggiunto l'"uomo nuovo"? In questo caso, l'"utente informatico nuovo"?
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione


            Mah, metti la solidità e sicurezza del loro

            kernel e sistema

            operativo,

            aggiungici cose tipo Final Cut, Logic, Sound

            forge, senza

            dimenticare

            il supporto alle varie e più usate
            periferiche

            sia in campo pro che

            consumer

            e di nuovi dispositivi hw con arduino
            (scanner

            con scansione a

            flash

            senza computer con memorizzazione su SD,

            convertitori video in tempo reale, ...)...

            La storia dice che se queste cose interessano a
            una nicchia sufficiente di pubblico le
            introducono abbastanza rapidamente sia Apple sia
            Microsoft. E le fanno passare come innovazioni
            esclusive... potere del
            marketing.
            Viceversa, se non interessano non vedo perché
            dovrebbero attrarre clienti verso Linux.Piano.La storia me la racconta tutta?Potrei tirarti fuori casi che mi dicono che certi prodotti che escononon sono così appetibili come dovrebbero (malfunzionamenti, prezzo,veicolamento ad altro, ecc).Come ad esempio questo http://tinyurl.com/ng6l5ygla qualità era scarsa e spesso si bloccava il video prodotto. Se fosse stato spinto come si devee se il risultato fosse stato buono/ottimo, non sarebbe stato un prodotto poco interessante.Vedremo se questo: http://www.terratec.it/img/new/coming-soon-grabster.jpgprenderà piede.Una parola sui DVD recorder con HDD. Perché sono spariti quelli che avevano un editingperfetto (Pioneer)? Non é che si voleva che si usasse il Computer (con improbabili chiavette o condecoder registrabili, che producono svariati file spesso danneggiati se si trasferiscono su computer) che costano almeno il triplo?

            Ti invito a riguardare la storia


            degli standard <I
            de facto

            </I


            .


            Ad esempio, la vicenda del formato VHS

            contro

            il


            Betacam, il Video Cassette Recording e
            il

            Video


            2000. Vinse paradossssalmente quello che

            offriva


            di meno in termini di prestazioni, per

            ragioni


            che non sto ad approfondire


            qui.



            Allora e in questi casi si considerava
            quello
            che

            voleva la gente

            comune:

            Infatti. E la gente comune c'era negli anni
            Ottanta e c'è oggi, e sempre quello vuole...



            il XXXXX era su VHS e le macchine per
            registrare

            e vedere erano meno

            costose.

            La storia del XXXXX su VHS è una leggenda urbana,
            si dice un po' per scherzare,Sono stati bravi a fartelo credere.E passare per fesso non ci stai, quindi chiudiamo qua. oramai a chi
            interessa più... :-D ma è semplicemente falsa, i
            film XXXXXgrafici si trovavano anche in altri
            formati, e già prima del VHS.Certo, in superotto. Ma questa è un'altra storia....
            E il mercato è la gente comune, non i
            professionisti.
            :-(Sì, ma mercato nel senso che è quella che compra quello che passa il convento (microsoft docet).Non fa testo, mentre i professionisti sì.Con Apple è un po' diverso. Programmi di montaggio video per es.ce ne sono 3, da 14, da 100, da 270 euro, e tutti e tre sono veloci e creano dei buoni prodotti. Per Windows ce n'è qualcuno in più ma quasi tutti vanno fuori sincrono e sono lentissimi. Quelli a basso prezzo e gratis non ne parliamo (editing molto approssimativo). Quelli per Linux ho lasciato perdere.

            Pensare a quello che fa, 180 euro è un prezzo

            ridicolo.

            E sapendo che ci sono alternative gratis, magari
            meno professionali (machissene), diventa meno
            ridicolo.Le alternative gratis le ho provate, non funzionano. E parlo di alternative su una macchina dove altri sw invece funzionano bene. Poi ci sono esempi tipo Audacity che vorrebbe paragonarsi al fu Cool Edit, ma non è neanche un decimo. Figuriamoci ad Audition o Sound Forge.


            Non esiste un rapporto diretto fra
            qualità
            e


            sucXXXXX


            commerciale.



            Oggi penso di sì.

            Cosa è cambiato oggi rispetto ad allora? Come
            nella vecchia unione sovietica, abbiamo raggiunto
            l'"uomo nuovo"? In questo caso, l'"utente
            informatico
            nuovo"?Penso proprio di sì. Esempio, uno dei primi, sono le fotocamere, dal rullino alle SD, il prodursi un CD, ritoccare una foto, fare una videoripresa in HD?. Era meglio affidarsi a professionisti che ti chiedevano 1000-10.000 euro?Libri e riviste per imparare una certa raffinatezza e cura ce ne sono, e le nozioni in proposito non sono più tabù irraggiungibili.Vabbè che poi ci sono le eccezioni, tipo quella di un signore che mi chiedeva, dato che stavo facendo una ripresa di un saggio scolastico, se avevo una batteria in più per... la sua videocamera - in HD (una delle prime). Io avevo ancora una SD, e di una marca diversa.
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione


            La storia dice che se queste cose
            interessano
            a

            una nicchia sufficiente di pubblico le

            introducono abbastanza rapidamente sia Apple
            sia

            Microsoft. E le fanno passare come
            innovazioni

            esclusive... potere del

            marketing.

            Viceversa, se non interessano non vedo perché

            dovrebbero attrarre clienti verso Linux.

            Piano.
            La storia me la racconta tutta?
            Potrei tirarti fuori casi che mi dicono che certi
            prodotti che
            escono
            non sono così appetibili come dovrebbero
            (malfunzionamenti,
            prezzo,
            veicolamento ad altro, ecc).
            Come ad esempio questo http://tinyurl.com/ng6l5ygSono per uso di nicchia. La gente ha già buttato via le proprie videocassette. Oppure se le tiene ma ha anche il VCR per rivederle, le poche volte che serve. Convertire da un formato all'altro prende comunque tempo, raramente ne vale la pena.
            la qualità era scarsa e spesso si bloccava il
            video prodotto. Se fosse stato spinto come si
            deve
            e se il risultato fosse stato buono/ottimo, non
            sarebbe stato un prodotto poco
            interessante.
            Vedremo se questo:
            http://www.terratec.it/img/new/coming-soon-grabste
            prenderà piede.Ma figuriamoci. Le diapositive e le foto delle vacanze a Cuasso al Monte sono a prender polvere in solaio, e uno dovrebbe preoccuparsi di convertire il relativo filmato, per di più in un formato decisamente deludente rispetto agli standard di oggi.
            spariti quelli che avevano un
            editing
            perfetto (Pioneer)? Non li conosco. Io ho un apparecchio compatto che converte videocassette in DVD, basta premere il tasto, e non l'ho mai usato. :|
            Non é che si voleva che si
            usasse il Computer (con improbabili chiavette o
            con
            decoder registrabili, che producono svariati file
            spesso danneggiati se si trasferiscono su
            computer) che costano almeno il
            triplo?Non lo so. Magari il mercato non li richiedeva.

            La storia del XXXXX su VHS è una leggenda
            urbana,

            si dice un po' per scherzare,

            Sono stati bravi a fartelo credere.
            E passare per fesso non ci stai, quindi chiudiamo
            qua.In che senso passare per fesso? È una leggenda urbana, e basta.Figuriamoci se uno standard si impone solo per i film XXXXXgrafici, che come detto, esistevano tranquillamente anche in altri formati:http://tinyurl.com/n2ffabcVedi qui per una discussione sull'origine di questa leggenda urbana:http://skeptics.stackexchange.com/questions/3089/vhs-vs-betamax-how-influential-was-the-XXXXXgraphy-industry-in-the-format-warDietro ogni standard vincente c'è una spiegazione, ma raramente è un solo motivo. Sono tanti fattori combinati.
            oramai a chi

            interessa più... :-D ma è semplicemente
            falsa,
            i

            film XXXXXgrafici si trovavano anche in altri

            formati, e già prima del VHS.

            Certo, in superotto. Ma questa è un'altra storia.Anche con lo Scopitone: :-)http://tinyurl.com/mj8q5w8Ma senza andare così lontano nel tempo, anche in Betamax.

            E il mercato è la gente comune, non i

            professionisti.

            :-(

            Sì, ma mercato nel senso che è quella che compra
            quello che passa il convento (microsoft
            docet).Non direi proprio "passa il convento". Casomai "passa il rivenditore sotto casa". Inutile star lì: se esiste un apparecchio bellissimo che fa tutto quello che un acquirente si aspetta, ma deve acquistarlo per posta in Giappone o in Corea perché non è distribuito in Italia, giocoforza l'acquirente si rivolge ad apparecchi meno pretenziosi, ma distribuiti, e già noti ad amici e parenti.Succede sempre così.
            Non fa testo, mentre i professionisti sì.I professionisti non arrivano a 1 millesimo del grande pubblico. E i numeri che fanno guadagnare vengono dal grande pubblico. Siamo sempre lì.



            Non esiste un rapporto diretto fra

            qualità

            e



            sucXXXXX



            commerciale.





            Oggi penso di sì.



            Cosa è cambiato oggi rispetto ad allora? Come

            nella vecchia unione sovietica, abbiamo
            raggiunto

            l'"uomo nuovo"? In questo caso, l'"utente

            informatico

            nuovo"?

            Penso proprio di sì. Esempio, uno dei primi, sono
            le fotocamere, dal rullino alle SD, il prodursi
            un CD, ritoccare una foto, fare una videoripresa
            in HD?. Era meglio affidarsi a professionisti che
            ti chiedevano 1000-10.000
            euro?Ora lo possono fare tutti perché i prezzi sono alla portata di tutti e perché le operazioni da fare sono relativamente semplici. Se si desidera un prodotto professionale, o si studia da registi, o ci si affida a professionisti anche oggi. Le XXXXXte da youtube girate col telefonino non interessano a nessuno, a parte a chi li ha girati.Quindi, concludendo, l'uomo non è nuovo: è sempre uguale. E compra sempre le stesse cose, rinnovate.
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello
            Se si desidera un prodotto professionale, o si
            studia da registi, o ci si affida a
            professionisti anche oggi. Le XXXXXte da youtube
            girate col telefonino non interessano a nessuno,
            a parte a chi li ha
            girati.Perbacco!! Per te o bianco o nero.Sfortunatamente per te in mezzo ci sono molte sfumature di grigio.Per il resto... contento tu.
          • collione scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello
            Al di là delle tue carenze di italiano (scrivere
            "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi parte la si
            veda), carenze che non sono l'oggetto di questain pratica, non sapendo controbattere, lanci attacchi ad personam
            discussione, ciò che hai detto sul rapporti fra
            Linux e Unix è sbagliato. La storia
            dell'informatica non la riscrivi dando
            significati a piacere ai termini "implementare" e
            "architettura".ovvero, continui a dimostrare di non avere argomenti PLONK (troll)
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione


            Al di là delle tue carenze di italiano
            (scrivere

            "uno unix" è ridicolo, da qualsiasi parte la
            si

            veda), carenze che non sono l'oggetto di
            questa

            in pratica, non sapendo controbattere, lanci
            attacchi ad
            personamTi sei svagliato dal letargo?

            discussione, ciò che hai detto sul rapporti
            fra

            Linux e Unix è sbagliato. La storia

            dell'informatica non la riscrivi dando

            significati a piacere ai termini
            "implementare"
            e

            "architettura".

            ovvero, continui a dimostrare di non avere
            argomentiVorrà dire che dovrà integrarli con quelli che porti tu qui. Ti consiglio di proporti come docente all'università in "ricerca argomenti I e II - Corso fondamentale". Ne hai le doti.
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Donatello




            Guarda che il concetto è lo stesso, non è che

            sposstando i paletti salvi la frittata. Sbagli. Non sono paletti, sono puntelli.
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione

            non
            è
            che


            sposstando i paletti salvi la frittata.

            Sbagli. Non sono paletti, sono puntelli.Facciamo che sono pioli per la tenda da campeggio, via, e ci si mette tutti d'accordo.
          • Gino Tavera scrive:
            Re: diffusione
            - Scritto da: Donatello

            non

            è

            che



            sposstando i paletti salvi la
            frittata.




            Sbagli. Non sono paletti, sono puntelli.

            Facciamo che sono pioli per la tenda da
            campeggio, via, e ci si mette tutti
            d'accordo.Per me va bene. Non so "loro".
          • PinguinoCattivo scrive:
            Re: diffusione
            Linux è unix, ma non è UNIX (che è invece un marchio registrato).Quando il case sensitive è importante :)
          • Donatello scrive:
            Re: diffusione

            Linux è unix, ma non è UNIX (che è invece un
            marchio
            registrato).
            Quando il case sensitive è importante :)Puoi approfondire? Non ne ho mai sentito parlare.
        • Donatello scrive:
          Re: diffusione
          - Scritto da: collione
          perchè mai?

          unix entra nel discorso in frasi del genere "il
          92% dei mini-pc non usa windows ma uno
          UNIX"Appunto.Cifre allegre a parte (vorrei proprio controllare quel 92 % come è composto... ma non ne ho il tempo), mette nello stesso calderone di Unix Android e iOs. Solo il secondo deriva, pur con molte ibridazioni, da Unix. Il primo no.
          direi che linux è uno unix è corretto, No, è decisamente sbagliato.Per dettagli vedi la risposta di Quelo.
        • Nome e cognome scrive:
          Re: diffusione
          non che avessimo bisogno di conferme (visto il nick che porti con tanto onore) ma è il classico caso di "poche idee ma ben confuse"
    • FDG scrive:
      Re: diffusione
      - Scritto da: claudio
      ...D'accorto ai 90% con quanto scritto nell'articolo. Non condivido però che il problema è che gli utenti/consumatori non hanno ancora realizzato che possono scegliere qualcosa di diverso da un PC con su Windows. Gli devi dare un sistema operativo per quel PC con cui si possano trovare a loro agio e, perdonami, ma una qualsiasi distro linux è ancora lontana dall'essere comoda e confortevole per i comuni mortali dalla concorrenza Windows e OS X. Non che questi siano assolutamente privi di difetti, ma ho già fatto diversi esempi di come, al di la dei casi da depliant o da demo, quando incominci ad usare veramente il sistema ti sbatti più facilmente che con gli altri sistemi con problematiche che richiedono competenze tecniche e una buona dose di pazienza.Quale sarebbe la soluzione?Prima di tutto avere un po' d'umiltà e riconoscere questo fatto. Secondo, disegnare un sistema che possa soddisfare i comuni mortali che vogliono continuare ad usare un desktop/notebook per cazzeggiare o fare cose più serie.Io ho sempre la speranza che qualcuno si renda conto della situazione e con impegno e ingegno la cambi.
      • claudio scrive:
        Re: diffusione
        - Scritto da: FDG
        trovare a loro agio e, perdonami, ma una
        qualsiasi distro linux è ancora lontana
        dall'essere comoda e confortevole per i comuni
        mortali dalla concorrenza Windows e OS X. Non che
        questi siano assolutamente privi di difetti, ma
        ho già fatto diversi esempi di come, al di la dei
        casi da depliant o da demo, quando incominci ad
        usare veramente il sistema ti sbatti più
        facilmente che con gli altri sistemi con
        problematiche che richiedono competenze tecniche
        e una buona dose diPremesso che con la distro "android" milioni di persone non hanno questi problemi.Ho diversi PC e solo quelli con linux gestiscono correttamente i flussi audio multicanale. Quindi un MPC DEVE esssere linux. Certo pui anche taroccare windows ma a quel punto e una delle problematiche che richiedono competenze tecniche...In realta' la differenza che noto e' che magari ci si e' abituati alle idiosicrasie di windows (come il fatto che non gestisce correttamente le conf delle schede di rete) mentre quelle linux sono considerate stracciavesti perche non viste prima.Per non parlare delle bestemmie sui driver. Come tecnico posso dire i piu' GROSSI problemi sono con windows. Provare ad usare una stapante per windows sotto windows e' semplicemente impossibile. Il fatto che una stampate GDI non vada su linux lo trovo meno peggio.
      • collione scrive:
        Re: diffusione
        casi d'uso, casi d'usoun esempio? gli scanner su macos x sono un bagno di sangue!!ogni software funziona benissimo, non richiede interventi nè competenze tecniche, ma solo se lo si usa nei modi previsti da chi l'ha programmatoparlando di windows, come si fa a non sottolineare il fatto che sono gli oem ha fare il lavoro sXXXXX? installarlo, settarlo, controllarne la compatibilità con l'hardwarein più linux ti offre tutta una serie di caratteristiche che gli altri non hannoad esempio linux riconosce dinamicamente l'hardware ( con windows se cambia la scheda grafica, non parte più! )
  • ma vai a dar via il culo scrive:
    l'utilita' sociale di PI
    vedo che PI continua a svolgere una grande utilita': essere il contenitore della raccolta differenziata dedicato ai troll. Mi raccomando, continuate a stare qui e non venite ad impestare tomshw.it, che quello e' un sito ancora quasi-serio: ci vado con le scarpe da tennis. Invece quando vengo su PI devo mettere gli stivaloni, che mi ritrovo sempre nella XXXXX fino al polpaccio.
  • Accelerx scrive:
    Italia assente
    Peccato non trovare nella cima della classifica aziene italiane o sviluppatori italiani, ma solo qualche sviluppatore di origini italiane.
    • Trollollero scrive:
      Re: Italia assente
      - Scritto da: Accelerx
      Peccato non trovare nella cima della classifica
      aziene italiane o sviluppatori italiani, ma solo
      qualche sviluppatore di origini
      italiane.Tenendo conto del fatto che in italia (minuscolo voluto) "informatica" significa essenzialmente contar fagioli per banche, assicurazioni e simile gentaglia direi che non c'e' nulla di cui stupirsi.
      • collione scrive:
        Re: Italia assente
        eeeehhh, ma tu parli dell'informatica evolutala vera informatica ita(g)liana consiste nel realizzare presentazioni powerpoint e scrivere documenti word
        • nizz scrive:
          Re: Italia assente
          - Scritto da: collione
          eeeehhh, ma tu parli dell'informatica evoluta

          la vera informatica ita(g)liana consiste nel
          realizzare presentazioni powerpoint e scrivere
          documenti
          wordsei fuori strada... l'eccelenza e la nostra punta di diamante sono i gestionali in VB
          • collione scrive:
            Re: Italia assente
            - Scritto da: nizz
            - Scritto da: collione

            eeeehhh, ma tu parli dell'informatica evoluta



            la vera informatica ita(g)liana consiste nel

            realizzare presentazioni powerpoint e
            scrivere

            documenti

            word

            sei fuori strada... l'eccelenza e la nostra punta
            di diamante sono i gestionali in
            VBnon nominare il nome di Dio invano inchiniamoci di fronte agli sparagestionali in VB :D
    • nome e cognome scrive:
      Re: Italia assente
      - Scritto da: Accelerx
      Peccato non trovare nella cima della classifica
      aziene italiane o sviluppatori italiani, ma solo
      qualche sviluppatore di origini
      italiane.Strano, a leggere il forum di PI sembra che tutti siano sviluppatori del kernel.
      • collione scrive:
        Re: Italia assente
        è che siamo troppo impegnati a ridere dietro a Inutile Escremento http://punto-informatico.it/3892000/PI/News/internet-explorer-attacco-al-browser.aspx#headercommenti(rotfl)vai vai bimbo, vai di là a difendere il tuo padrone
  • iRoby scrive:
    Nessuna singola azienda
    Questo articolo prova che oggi nessuna singola azienda riuscirà mai a raggiungere le prestazioni delle migliaia di sviluppatori volontari o stipendiati da molte aziende minori.Questo articolo mostra come i sistemi collaborativi sono vincenti e danno il maggiore sviluppo tecnologico.L'individualismo anche corporativo è perdente. Così come i sistemi scolastici che non prevedono la collaborazione di studenti e ricercatori sono perdenti.Me ne accorgo in officina quando io e il mio socio dobbiamo fare una preparazione per un'auto o una moto da competizione. Ognuno di noi è aperto ai consigli e alle correzioni dell'altro senza individualismo o competività, e i risultati si fanno poi vedere sul banco dinamometrico e nella soddisfazione dei clienti.Il massimo sostenitore dei sistemi collaborativi sin dalle basi del sistema educativo è Sir Ken Robinson:[img]http://unclutteredwhitespaces.com/wp-content/uploads/2010/07/Picture-13.png[/img]
    • prinz verde scrive:
      Re: Nessuna singola azienda
      Linus non sembra in massimo del collaborativo... quindi ?
      • collione scrive:
        Re: Nessuna singola azienda
        - Scritto da: prinz verde
        Linus non sembra in massimo del collaborativo...
        quindi
        ?eh? l'essere capaci di esprimere posizioni forti, non vuol dire essere incapaci di fungere da leadertutti i leader nella storia dell'umanità, erano persone spigolose
        • Stefano Lavori scrive:
          Re: Nessuna singola azienda
          - Scritto da: collione
          eh? l'essere capaci di esprimere posizioni forti,
          non vuol dire essere incapaci di fungere da
          leader

          tutti i leader nella storia dell'umanità, erano
          persone
          spigoloseC'è una sostanziale differenza tra assumere posizioni forte ed essere una testa di min*hia
          • iRoby scrive:
            Re: Nessuna singola azienda
            Parli di Steve Jobs vero? Perché a quanto pare era come hai descritto...
          • Stefano Lavori scrive:
            Re: Nessuna singola azienda
            - Scritto da: iRoby
            Parli di Steve Jobs vero? Perché a quanto pare
            era come hai
            descritto...No, parlo di Mister "you are full of bullshit"
          • linusso scrive:
            Re: Nessuna singola azienda
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: iRoby

            Parli di Steve Jobs vero? Perché a quanto
            pare

            era come hai

            descritto...
            No, parlo di Mister "you are full of bullshit"fa bene, se una scelta tecnica fa schifo e il tuo interlocutore è ignorant, l'unico modo è usare toni forti.capito PeeRLONE? :D
    • nome e cognome scrive:
      Re: Nessuna singola azienda
      - Scritto da: iRoby
      Questo articolo prova che oggi nessuna singola
      azienda riuscirà mai a raggiungere le prestazioni
      delle migliaia di sviluppatori volontari o
      stipendiati da molte aziende
      minori.Perché linux fa miracoli, in solo 20 anni decine di migliaia di persone hanno tirato fuori un kernel che fa esattamente quello che fanno tutti gli altri.
      • iRoby scrive:
        Re: Nessuna singola azienda
        Esattamente?Su Windows ancora oggi il RAID software non funziona e le prestazioni sono una XXXXX!http://www.tomshw.it/cont/articolo/24-ssd-dc-s3700-di-intel-in-raid-0-prezzo-e-prestazioni-esorbitanti/48640/1.htmlE non ci ho visto nessun supercomputer con Windows. Tu ne conosci? Eppure dovrebbe fare anche lui queste cose dato che è fuori da più tempo.E Windows o MacOSX o Solaris ci fanno anche i routerini magari col Wifi?
      • collione scrive:
        Re: Nessuna singola azienda
        - Scritto da: nome e cognome
        - Scritto da: iRoby

        Questo articolo prova che oggi nessuna
        singola

        azienda riuscirà mai a raggiungere le
        prestazioni

        delle migliaia di sviluppatori volontari o

        stipendiati da molte aziende

        minori.

        Perché linux fa miracoli, in solo 20 anni decine
        di migliaia di persone hanno tirato fuori un
        kernel che fa esattamente quello che fanno tutti
        gli
        altri.scusa, mi posti un link che supporti questa tua affermazione?o il privilegio di richiedere link a iosa è solo tuoGET THE FACTS (rotfl)
  • Winaro scrive:
    Bene...
    sembra che questi studenti dell'open surs si diano da fare per raggiungere Microsoft. La strada è ancora tanta, ma ammiro la loro testardaggine.Col sistema operativo vulnerabile che si trovano (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus) dimostrano un grande coraggio a voler andare avanti... a testa bassa.Certo, non possono competere con Windows 8, che è un sistema operativo per veri professionisti e per le aziende, ma in fondo che cosa costa sognare?Che sognino anche loro, poveretti e costretti a vivere nelle cantine.Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.Parola di Winaro! ;)
    • FreeBSD scrive:
      Re: Bene...
      Bello. Divertente! :)Comunque:
      Col sistema operativo vulnerabile che si trovano
      (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)Nonostante GNU/Linux sia effettivamente molto meno sicuro di FreeBSD (o OpenBSD) - e questo è un fatto che nemmeno il Winaro si aspettava veritiero e quindi non-trolloso - , sostanzialmente il concetto spiegato dalla storiellina si applica anche a linux: http://catb.org/esr/writings/unix-koans/nervous.html
      • Winaro scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: FreeBSD
        Bello. Divertente! :)

        Comunque:


        Col sistema operativo vulnerabile che si
        trovano

        (nel 2013 e nemmeno uno straccio di
        antivirus)

        Nonostante GNU/Linux sia effettivamente molto
        meno sicuro di FreeBSD (o OpenBSD) - e questo è
        un fatto che nemmeno il Winaro si aspettava
        veritiero e quindi non-trolloso - ,
        sostanzialmente il concetto spiegato dalla
        storiellina si applica anche a linux:
        http://catb.org/esr/writings/unix-koans/nervous.htInteressante, comunque credo che anche per FreeBSD valga la famosa regola.E cioé che più un sistema è usato, maggiori sono le attenzioni dei malviventi che sviluppano virus. Ora linux gode di un po' di notorietà perché attira le simpatie degli alternativi di sinistra, ma è praticamente impossibile che superi la soglia del 2%, è più una moda che altro.Di questo FreeBSD non ne avevo mai sentito parlare, anzi quando ho letto il commento credevo fosse un doppio senso fra i lacci e lacciouli della GPL e quei film a luci rosse con la gente mascherata che usa le corde.Da quello che ho capito invece FreeBSD è un progetto portato avanti dagli studenti degli istituti tecnici e finanziato da Microsoft e da Apple. Molto, molto interessante... 8)Ancora peggio si linux, ma comunque interessante. Bravi anche i ragazzi di BSD. A proposito... ma FreeBSB l'antivirus ce l'ha? Perché io sistemi senza antivirus non ne uso, non li faccio proprio toccare le macchine di produzione perché sono per forza insicuri.Parola di Winaro! ;)
      • collione scrive:
        Re: Bene...
        ho seri dubbi sulla maggiore sicurezzaquelli di freebsd non si sono ancora ripresi ( dopo un anno ), dalla violazione dei loro server!!! se questa è sicurezza ho notato che freebsd si è, in qualche modo, rimesso in carreggiata, ma ha attraversato anni in cui il progetto non aveva una direzione, nè capo nè coda
      • Gino Tavera scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: FreeBSD
        Bello. Divertente! :)

        Comunque:


        Col sistema operativo vulnerabile che si
        trovano

        (nel 2013 e nemmeno uno straccio di
        antivirus)

        Nonostante GNU/Linux sia effettivamente molto
        meno sicuro di FreeBSD (o OpenBSD) - e questo è
        un fatto che nemmeno il Winaro si aspettava
        veritiero e quindi non-trolloso - ,
        sostanzialmente il concetto spiegato dalla
        storiellina si applica anche a linux:
        http://catb.org/esr/writings/unix-koans/nervous.htLinux è sicuro perché quasi nessuno lo usa, per la mancanza di applicazioni.La casa è sicura perché è semivuota. Prova a mettere un pianoforte a coda, di quellipiù grandi, dato che hanno il suono migliore, oppure una bella sala d'incisione ouno studio di posa. Ci vogliono pareti più spesse e adatte per insonorizzare oppurepareti a vari colori per gli sfondi, colonne altrimenti cade il soffitto, un impianto elettricocon le palle altrimenti salta tutto.Piaciuta la storiellina?
    • bradipao scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Winaro
      Certo, non possono competere con Windows 8, che è
      un sistema operativo per veri professionisti e
      per le aziende, ma in fondo che cosa costa
      sognare?Per le grandi corporation effettivamente hai ragione, ma ti posso assicurare che ancor oggi c'è una grandissima diffusione di Windows XP che viene pian piano rimpiazzata da Windows 7 (Vista saltato a pie' pari, Windows 8 attualmente non considerato). Uso tipico di queste macchine: Word+Outlook, un po' di Excel, tanto facebook.I "veri" professionisti usano Linux. Basta vedere la distribuzione dei sistemi operativi nell'HPC (dati di giugno 2013): 95.2% Linux / 3.2% Unix / 0.6% Windows
      • Winaro scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: Winaro

        Certo, non possono competere con Windows 8, che
        è

        un sistema operativo per veri professionisti e

        per le aziende, ma in fondo che cosa costa

        sognare?

        Per le grandi corporation effettivamente hai
        ragione, ma ti posso assicurare che ancor oggi
        c'è una grandissima diffusione di Windows XP che
        viene pian piano rimpiazzata da Windows 7 (Vista
        saltato a pie' pari, Windows 8 attualmente non
        considerato). Uso tipico di queste macchine:
        Word+Outlook, un po' di Excel, tanto
        facebook.Non direi, a me risulta che Windows 8 vada a ruba... Tutta questa storia che non paice è solo becera propaganda messa in giro da quelli di Google, fidati!
        I "veri" professionisti usano Linux. Basta vedere
        la distribuzione dei sistemi operativi nell'HPC
        (dati di giugno 2013): 95.2% Linux / 3.2% Unix /
        0.6%
        WindowsAh ah... veri professionisti! Linux è un sistema per hobbisti e, nel caso di Ubuntu, per gente che non può permettersi il Mac ma che al contempo non ha alcun interesse per linux, potresti dargli il kernel bingobongo che nemmeno se ne accorgerebbero.Bella battuta comunque. Mi ha fatto sorridere. 8)Parola di Winaro! ;)
      • Gino Tavera scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: bradipao
        - Scritto da: Winaro

        Certo, non possono competere con Windows 8, che
        è

        un sistema operativo per veri professionisti e

        per le aziende, ma in fondo che cosa costa

        sognare?

        Per le grandi corporation effettivamente hai
        ragione, ma ti posso assicurare che ancor oggi
        c'è una grandissima diffusione di Windows XP che
        viene pian piano rimpiazzata da Windows 7 (Vista
        saltato a pie' pari, Windows 8 attualmente non
        considerato). Uso tipico di queste macchine:
        Word+Outlook, un po' di Excel, tanto
        facebook.

        I "veri" professionisti usano Linux. Basta vedere
        la distribuzione dei sistemi operativi nell'HPC
        (dati di giugno 2013): 95.2% Linux / 3.2% Unix /
        0.6%
        WindowsProfessionisti di cosa?
    • rockroll scrive:
      Re: Bene...
      Parola di Winaro?Ma allora tale parola vale ben poco!Tra le affermazioni ovvero le sparate di Winaro e la notizia riportata dall'articolo, non so perchè, mi sento di prestar fede di più al secondo, non so voi.
      • Winaro scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: rockroll
        Parola di Winaro?

        Ma allora tale parola vale ben poco!

        Tra le affermazioni ovvero le sparate di Winaro e
        la notizia riportata dall'articolo, non so
        perchè, mi sento di prestar fede di più al
        secondo, non so
        voi.Sì sì, fai come vuoi.Intanto sono i numeri che contano. E parlando di numeri, chi ci guadagna con linux? (geek)Gli utenti? Non direi, dato che è un sistema operativo di infima qualità: i programmi professionali sono pochi e nessuno, lato entertainment non ne parliamo: non legge nemmeno i blue ray e non supporta i DRM per lo streaming delle piattaforme video legali. p)Le aziende? Anche visto da una prospettiva d'uso "aziendale" linux nasconde diversi scheletri nel suo armadio, ad esempio i numerosi BREVETTI Microsoft e non solo, violati in barba ad ogni legge.Certo, si nascondono dietro la "community" ma quando poi le aziende sono costrette a pagare salati risarcimenti a chi è stato frodato dei diritti brevettuali, vedi come lo rimpiangono di aver abbandonato Windows, prodotto da Microsoft Corporation (TM), che - a differenza di Linux - li protegge dalle rivalse dei vari patent troll. :$Vogliamo parlare degli sviluppatori? Cosa ci guadagna uno sviluppatore a lavorare gratis per linux? NULLA! E come dovrebbe sopravvivere questo presunto "sviluppatore"? (rotfl)Io, lavoro da ormai diversi anni con le affidabilissime tecnologie Microsoft, come .NET - ad esempio - e ultimamente mi occupo di grossi progetti sul mobile. Lavoro con 3 soci ed abbiamo un fatturato annuo di 1,8 mln di euro. Questa estate ho invitato gli amici in vacanza (a Porto Cervo)e sto per aggiungere il terzo modello alla mia collezione di auto sportive (tengo tutto all'estero per ovvi motivi). Non male è? 8)Falle tu queste cose con linux.Parola di Winaro! ;)
        • nizz scrive:
          Re: Bene...
          - Scritto da: Winaro

          Io, lavoro da ormai diversi anni con le
          affidabilissime tecnologie Microsoft, come .NET -
          ad esempio - e ultimamente mi occupo di grossi
          progetti sul mobile. Lavoro con 3 soci ed abbiamo
          un fatturato annuo di 1,8 mln di euro. Questa
          estate ho invitato gli amici in vacanza (a Porto
          Cervo)e sto per aggiungere il terzo modello alla
          mia collezione di auto sportive (tengo tutto
          all'estero per ovvi motivi). Non male è?
          8)
          Parola di Winaro! ;)...qualche viaggetto come turista dello spazio ancora no? Pezzente! Miserabile! Winaro!
    • sbrotfl scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Winaro
      sembra che questi studenti dell'open surs si
      diano da fare per raggiungere Microsoft. La
      strada è ancora tanta, ma ammiro la loro
      testardaggine.
      Col sistema operativo vulnerabile che si trovano
      (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)
      dimostrano un grande coraggio a voler andare
      avanti... a testa
      bassa.
      Certo, non possono competere con Windows 8, che è
      un sistema operativo per veri professionisti e
      per le aziende, ma in fondo che cosa costa
      sognare?
      Che sognino anche loro, poveretti e costretti a
      vivere nelle
      cantine.

      Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.

      Parola di Winaro! ;)Le cacchiate che spari sanno di ironia a km di distanza, pero' lo stesso sei riuscito a scatenare un discreto flame. IO TI ADORO :D
      • prugnoso scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: sbrotfl
        Le cacchiate che spari sanno di ironia a km di
        distanza, pero' lo stesso sei riuscito a
        scatenare un discreto flame. IO TI ADORO
        :DGià. Eppure c'è ancora gente che non comprende la grandezza di winaro e del suo distillato di perle di saggezza :D
      • FDG scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: sbrotfl
        Le cacchiate che spari sanno di ironia a km di
        distanza, pero' lo stesso sei riuscito a
        scatenare un discreto flame. IO TI ADORO
        :DWinaro mi sta simpatico. Lo definirei una caricatura del "winaro", che ridicolizza i più stupidi argomenti pro-windows.
    • ma vai a dar via il culo scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Winaro
      sembra che questi studenti dell'open surs si
      diano da fare per raggiungere Microsoft. La
      strada è ancora tanta, ma ammiro la loro
      testardaggine.
      Col sistema operativo vulnerabile che si trovano
      (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)
      dimostrano un grande coraggio a voler andare
      avanti... a testa
      bassa.
      Certo, non possono competere con Windows 8, che è
      un sistema operativo per veri professionisti e
      per le aziende, ma in fondo che cosa costa
      sognare?
      Che sognino anche loro, poveretti e costretti a
      vivere nelle
      cantine.

      Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.

      Parola di Winaro! ;)Vedo che tra te e "La SIAE" e' una spietata competizione per la coppa T.T.d.C. 2013 (Troll Testa di XXXXX). Ma sei ancora indietro, "La SIAE" e' stato campione nelle 8 passate stagioni e se vuoi scalzarlo, devi fare meglio di cosi': le potenzialita' le hai tutte, sevi solo appricarti meglio. Ci starebbe bene una bella XXXXXXXtona, tipo W8.1 che dominera' il mondo.
      • Roberto Giacobbo scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: ma vai a dar via il XXXX
        Vedo che tra te e "La SIAE" e' una spietata
        competizione per la coppa T.T.d.C. 2013 (Troll
        Testa di XXXXX). Ma sei ancora indietro, "La
        SIAE" e' stato campione nelle 8 passate stagioni
        e se vuoi scalzarlo, devi fare meglio di cosi':
        le potenzialita' le hai tutte, sevi solo
        appricarti meglio. Ci starebbe bene una bella
        XXXXXXXtona, tipo W8.1 che dominera' il
        mondo.A quanto pare l'ironia ti è sconosciuta.E poi chissà che Winaro e La SIAE non siano la stessa persona...
    • Funz scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Winaro
      sembra che questi studenti dell'open surs si
      diano da fare per raggiungere Microsoft. La
      strada è ancora tanta, ma ammiro la loro
      testardaggine.
      Col sistema operativo vulnerabile che si trovano
      (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)
      dimostrano un grande coraggio a voler andare
      avanti... a testa
      bassa.
      Certo, non possono competere con Windows 8, che è
      un sistema operativo per veri professionisti e
      per le aziende, ma in fondo che cosa costa
      sognare?
      Che sognino anche loro, poveretti e costretti a
      vivere nelle
      cantine.

      Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.

      Parola di Winaro! ;)(rotfl)ding!Altra marchetta, altra monetina, anche se questa è veramente scarsa, evidente, telefonata, banale e non se la meriterebbe nemmeno :p
    • il signor rossi scrive:
      Re: Bene...
      - Scritto da: Winaro
      sembra che questi studenti dell'open surs si
      diano da fare per raggiungere Microsoft. La
      strada è ancora tanta, ma ammiro la loro
      testardaggine.
      Col sistema operativo vulnerabile che si trovano
      (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)
      dimostrano un grande coraggio a voler andare
      avanti... a testa
      bassa.
      Certo, non possono competere con Windows 8, che è
      un sistema operativo per veri professionisti e
      per le aziende, ma in fondo che cosa costa
      sognare?
      Che sognino anche loro, poveretti e costretti a
      vivere nelle
      cantine.

      Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.

      Parola di Winaro! ;)Parola di chi non ha mai sviluppato applicazioni serie (server ad alte prestazioni o cose così, non l'applicazioncina client) su windows e linux e dunque non sa il perché poi a livello enterprise si fanno girare guardacaso sul secondo.
      • Gino Tavera scrive:
        Re: Bene...
        - Scritto da: il signor rossi
        - Scritto da: Winaro

        sembra che questi studenti dell'open surs si

        diano da fare per raggiungere Microsoft. La

        strada è ancora tanta, ma ammiro la loro

        testardaggine.

        Col sistema operativo vulnerabile che si trovano

        (nel 2013 e nemmeno uno straccio di antivirus)

        dimostrano un grande coraggio a voler andare

        avanti... a testa

        bassa.

        Certo, non possono competere con Windows 8, che
        è

        un sistema operativo per veri professionisti e

        per le aziende, ma in fondo che cosa costa

        sognare?

        Che sognino anche loro, poveretti e costretti a

        vivere nelle

        cantine.



        Microsoft regnerà sempre. Per l'eternità.



        Parola di Winaro! ;)

        Parola di chi non ha mai sviluppato applicazioni
        serie (server ad alte prestazioni o cose così,
        non l'applicazioncina client) su windows e linux
        e dunque non sa il perché poi a livello
        enterprise si fanno girare guardacaso sul
        secondo.Fortunatamente al mondo non c'è solo 1-2 tipi di lavoro.Chi fa applicazioni serie sarebbe finito in manicomio molto tempo fa.E le applicazioni serie sarebbero finite di esistere.
  • vf ncl scrive:
    vizietto
    il vizietto delle censure (ridicole) su PI è duro a morire eh...
  • parappa scrive:
    mhmmm...
    Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di infilarsi qua e là, ma a perte i gadget Android (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna nozione del fatto che c'è dietro un Linux) l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è sempre pari a 00.
    • Passante scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e là, ma a perte i gadget Android
      (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna
      nozione del fatto che c'è dietro un Linux)
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a
      00.MA se e' consumer che cognizione di causa dovrebbe avere ? Anche il 90% degli utilizzatori di windows non sa distinguere tra SO e ferro.
    • cicciobello scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e làE lo sta facendo: si è infilato in telefoni, automobili, router, hard disk di rete...
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a
      00.A livello degli analfabeti informatici che usano il computer solo per andare su facebook, sì, l'uso è vicino allo zero; del resto, non c'è nessun interesse ad attirare tali utenti, che sono completamente inutili per l'evoluzione del sistema
      • nome e cognome scrive:
        Re: mhmmm...

        E lo sta facendo: si è infilato in telefoni,
        automobili, router, hard disk di
        rete...Ma soprattutto tra le chiappe dei suoi utenti.
        • cicciobello scrive:
          Re: mhmmm...
          Hai proprio manie di persecuzione... qualche giorno fa eri terrorizzato dal drm, ora da linux...
          • collione scrive:
            Re: mhmmm...
            è un arcinoto troll di PI ( sospetto sia il famigerato dovella ma con un diverso nick )è un poveraccio che continua a leccare le schifezze di Redmond
          • cicciobello scrive:
            Re: mhmmm...
            ma se qualche tempo fa faceva FUD contro windows 8, insieme a crazy...
          • collione scrive:
            Re: mhmmm...
            forse ti riferisci a Nome e Cognome
          • cicciobello scrive:
            Re: mhmmm...
            Mi riferisco a questo:http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3877747&m=3878880#p3878880
        • ... scrive:
          Re: mhmmm...
          - Scritto da: nome e cognome

          E lo sta facendo: si è infilato in telefoni,

          automobili, router, hard disk di

          rete...

          Ma soprattutto tra le chiappe dei suoi utenti.pinguini vibranti? :D
          • prugnoso scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: nome e cognome


            E lo sta facendo: si è infilato in
            telefoni,


            automobili, router, hard disk di


            rete...



            Ma soprattutto tra le chiappe dei suoi
            utenti.
            pinguini vibranti? :DPost del mese!YOU WIN![img]http://is.gd/33qZt7[/img] (rotfl)(rotfl)
        • Etype scrive:
          Re: mhmmm...
          - Scritto da: nome e cognome

          E lo sta facendo: si è infilato in telefoni,

          automobili, router, hard disk di

          rete...

          Ma soprattutto tra le chiappe dei suoi utenti.Hai provato di persona eh zozzone :D
        • collione scrive:
          Re: mhmmm...
          - Scritto da: nome e cognome

          E lo sta facendo: si è infilato in telefoni,

          automobili, router, hard disk di

          rete...

          Ma soprattutto tra le chiappe dei suoi utenti.[img]http://www.shallcomebigmoustache.com/wp-content/uploads/2012/12/castoro.jpg[/img]GET THE FACTS (rotfl)
      • cognome scrive:
        Re: mhmmm...
        - Scritto da: cicciobello
        - Scritto da: parappa

        Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca
        di

        infilarsi qua e là

        E lo sta facendo: si è infilato in telefoni,
        automobili, router, hard disk di
        rete...


        l'utilizzo di questo sistema a livello
        consumer
        è

        sempre pari a

        00.

        A livello degli analfabeti informatici che usano
        il computer solo per andare su facebook, sì,
        l'uso è vicino allo zero; del resto, non c'è
        nessun interesse ad attirare tali utenti, che
        sono completamente inutili per l'evoluzione del
        sistemaROFLMAO. E i soldi chi li caccia? Quelli che spendono sono gli analfabeti informatici...non quelli che sanno che se comprano il tal componente da Taiwan risparmiano il 2,001%...
    • il signor rossi scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e là, ma a perte i gadget Android
      (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna
      nozione del fatto che c'è dietro un Linux)
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a
      00.ahahah... questa è bella...tanto per cominciare, quelli che tu chiami "gadget android" sono la stragrande maggioranza degli smartphone (dal 56% degli stati uniti al 98% di nazioni come la spagna, con una media che più tipicamente si attesta attorno al 70%) e una cospicua quota dei tablet, in forte crescita, dove la quota di mercato ha raggiunto ipad (peraltro basato su uno unix...) e quest'anno lo supererà ampiamente.E se continui a chiamare "gadget" i tablet, considera che quest'anno è avvenuto il sorpasso sui pc, cioè si sono venduti più tablet che pc.Dimmi come si può sostenere che l'utilizzo consumer è pari a zero.Che la gente sappia che c'è linux sotto o meno è ininfluente, la verità è che con un'interfaccia adeguata (android) linux sta spopolando... fattene una ragione!
    • zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e là, ma a perte i gadget Android
      (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna
      nozione del fatto che c'è dietro un Linux)
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a
      00.eh??? Linux è il sistema operativo più diffuso al mondo, l'unico campo in cui stenta è quello dei pc, ma primeggia in tutti gli altri (smartphone, smart tv, tablet, router, ecc..)
      • otello scrive:
        Re: mhmmm...
        - Scritto da: zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd
        eh??? Linux è il sistema operativo più diffuso al
        mondo, l'unico campo in cui stenta è quello dei
        pcSolo? :p
        ma primeggia in tutti gli altri (smartphone,
        smart tv, tablet, router,
        ecc..)Ma cosa vorresti dimostrare?
        • zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd scrive:
          Re: mhmmm...
          - Scritto da: otello
          - Scritto da: zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd

          eh??? Linux è il sistema operativo più
          diffuso
          al

          mondo, l'unico campo in cui stenta è quello
          dei

          pc
          Solo? :psi, solo, l'ambito PC non è quello che era 10/15 anni fa, oggi costituisce solo una piccola frazione del totale e diventa sempre meno rilevante

          ma primeggia in tutti gli altri (smartphone,

          smart tv, tablet, router,

          ecc..)
          Ma cosa vorresti dimostrare?che la frase "l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è sempre pari a 00", cui ho risposto, è una menzogna, visto che Linux, PC a parte, primeggia ormai su qualsiasi dispositivo ed è il sistema più diffuso al mondo
          • otello scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd
            primeggia ormai su qualsiasi dispositivo
            ed è il sistema più diffuso al
            mondoE questo cosa dovrebbe dimostrare?
          • Carlo scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: otello
            - Scritto da: zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd

            primeggia ormai su qualsiasi dispositivo

            ed è il sistema più diffuso al

            mondo
            E questo cosa dovrebbe dimostrare?La tua risposta dimostra, anzi "timostra" come un troll che rosica.Dai, su su rispondi ancora, in modo da "timostrarci" che rosichi più dell'immaginabile, presto dai, affrettati genio :-)
          • otello scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: Carlo
            La tua risposta dimostra, anzi "timostra" come un
            troll che
            rosica.

            Dai, su su rispondi ancora, in modo da
            "timostrarci" che rosichi più dell'immaginabile,
            presto dai, affrettati genio
            :-)Quindi non riesci a trovare modo di dar valore a quei presunti dati...
          • Carlo scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: otello
            - Scritto da: Carlo

            La tua risposta dimostra, anzi "timostra"
            come
            un

            troll che

            rosica.



            Dai, su su rispondi ancora, in modo da

            "timostrarci" che rosichi più
            dell'immaginabile,

            presto dai, affrettati genio

            :-)
            Quindi non riesci a trovare modo di dar valore a
            quei presunti
            dati...20 minuti di ritardo per farlo, sei lento ciccio, ma grazie lo stesso per l'impegno.Puoi far meglio di così?Vediamo, il cronometro parte alle 18:00
          • il signor rossi scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: otello
            E questo cosa dovrebbe dimostrare?molto semplicemente che l'affermazione dell'OP (che la diffusione di linux nel mercato consumer è pari a zero) è falsa.
          • otello scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: il signor rossi
            molto semplicemente che l'affermazione dell'OP
            (che la diffusione di linux nel mercato consumer
            è pari a zero) è
            falsa.E intorno a quali numeri gira questa diffusione?
          • sberla scrive:
            Re: mhmmm...
            certo che voi troll siete proprio pateticivenite qui, cambiate nick quando qualcosa vi prende a calci sui denti ( sperando di evitare la figura di palta ), rosicate abbestia e difendete affermazioni e posizioni indifendibilifattene una ragione, il tuo amato uindovs finito relegato nella nicchia degli aficionados
          • otello scrive:
            Re: mhmmm...
            - Scritto da: sberla
            certo che voi troll siete proprio patetici

            venite qui, cambiate nick quando qualcosa vi
            prende a calci sui denti ( sperando di evitare la
            figura di palta ), rosicate abbestia e difendete
            affermazioni e posizioni
            indifendibili

            fattene una ragione, il tuo amato uindovs finito
            relegato nella nicchia degli
            aficionadosE meno male che parlavi di trolling...
      • A S D scrive:
        Re: mhmmm...
        Ah gia' le lavatrici...
        • collione scrive:
          Re: mhmmm...
          - Scritto da: A S D
          Ah gia' le lavatrici...almeno così non hai bsod che ti portano ad avere indumenti strappati o ristretti (rotfl)
          • nome e cognome scrive:
            Re: mhmmm...

            almeno così non hai bsod che ti portano ad avere
            indumenti strappati o ristretti
            (rotfl)Si ma non ti lava le mutande perché non c'è il driver.
          • collione scrive:
            Re: mhmmm...
            invece tu c'hai pure i russi nel popò http://punto-informatico.it/3892000/PI/News/internet-explorer-attacco-al-browser.aspx#headercommentiGET THE FACTS (rotfl)HAHAHAHAHAHAHA
    • Etype scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e làNon sapevo che c'era una gara con limite di tempo :D
      ma a perte i gadget Android
      (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna
      nozione del fatto che c'è dietro un Linux)e quali sarebbero gli altri "gadget" che non hanno Linux ma la cui utenza sa che dietro c'è un OS di sucXXXXX ? :D
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a
      00.Ragiionamento da newbie.....
    • collione scrive:
      Re: mhmmm...
      ehm, tutte le tv lcd moderne girano su linux ( mercato consumer, quindi )è giusto un esempio, se vuoi posso fartene altri ( il settore auto )
    • vf ncl scrive:
      Re: mhmmm...
      - Scritto da: parappa
      Saranno 15 anni che sento di Linux che cerca di
      infilarsi qua e là, ma a perte i gadget Android
      (usati, per l'appunto, come gadget, senza alcuna
      nozione del fatto che c'è dietro un Linux)
      l'utilizzo di questo sistema a livello consumer è
      sempre pari a 00.ma che pa..eancora gente che va in giro a sparare queste menate
  • pieno scrive:
    noto che
    è pieno di fanboi ms che rodono dentro :DChe succederà alla notizia di Valve e Gabe? Si immoleranno?aspettiamo fiduciosi.
  • vf ncl scrive:
    attenti a quale kernel linux usate!
    state bene attenti a quale kernel linux usate!!!http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=3887805#p3887805
    • Nhemo Ticahka scrive:
      Re: attenti a quale kernel linux usate!
      - Scritto da: vf ncl
      state bene attenti a quale kernel linux usate!!!
      http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388dovresti dire attenti a quali driver usate.
      • vf ncl scrive:
        Re: attenti a quale kernel linux usate!
        - Scritto da: Nhemo Ticahka
        - Scritto da: vf ncl

        state bene attenti a quale kernel linux usate!!!
        http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388
        dovresti dire attenti a quali driver usate.no, no...confermo e ribadisco: dico proprio "attenti a quale kernel linux usate" dato che i bolb e i firmware e driver sono "embedded" nei sorgenti del kernel (e poi nei pacchetti distribuiti da molti repository)
        • Carlo scrive:
          Re: attenti a quale kernel linux usate!
          - Scritto da: vf ncl
          - Scritto da: Nhemo Ticahka

          - Scritto da: vf ncl


          state bene attenti a quale kernel linux
          usate!!!


          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388

          dovresti dire attenti a quali driver usate.

          no, no...
          confermo e ribadisco: dico proprio "attenti a
          quale kernel linux usate" dato che i bolb e i
          firmware e driver sono "embedded" nei sorgenti
          del kernel (e poi nei pacchetti distribuiti da
          molti
          repository)Sbagli.Benchè i firmware siano embedded e chiusi, il codice che li richiama è aperto.Ergo, se vengono eseguiti, tu puoi saperlo, e cambiare driver ti dice che non vengono eseguiti.
          • vf ncl scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            - Scritto da: Carlo
            - Scritto da: vf ncl

            - Scritto da: Nhemo Ticahka


            - Scritto da: vf ncl



            state bene attenti a quale kernel
            linux

            usate!!!





            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388


            dovresti dire attenti a quali driver
            usate.



            no, no...

            confermo e ribadisco: dico proprio "attenti a

            quale kernel linux usate" dato che i bolb e i

            firmware e driver sono "embedded" nei
            sorgenti

            del kernel (e poi nei pacchetti distribuiti
            da

            molti

            repository)

            Sbagli.
            Benchè i firmware siano embedded e chiusi, il
            codice che li richiama è aperto.hai capito maleil codice aperto è embedded con i blobe questo codice (e l'hardware corrispondente), senza i blob, NON funziona...per esempio:http://packages.debian.org/source/sid/firmware-nonfreeun esempio in particolare:lista: http://packages.debian.org/sid/firmware-atherosda scaricare e scompattare: http://http.us.debian.org/debian/pool/non-free/f/firmware-nonfree/firmware-atheros_0.40_all.debpoi guarda, che so, il file ar9271.fw
            Ergo, se vengono eseguiti, tu puoi saperlo, e
            cambiare driver ti dice che non vengono eseguiti.peccato poi che il 99.9% di chi usa uun kernel linux non ha la minima idea di tutto questo...
          • Carlo scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            - Scritto da: vf ncl
            - Scritto da: Carlo

            - Scritto da: vf ncl


            - Scritto da: Nhemo Ticahka



            - Scritto da: vf ncl




            state bene attenti a quale
            kernel

            linux


            usate!!!









            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388



            dovresti dire attenti a quali
            driver

            usate.





            no, no...


            confermo e ribadisco: dico proprio
            "attenti
            a


            quale kernel linux usate" dato che i
            bolb e
            i


            firmware e driver sono "embedded" nei

            sorgenti


            del kernel (e poi nei pacchetti
            distribuiti

            da


            molti


            repository)



            Sbagli.

            Benchè i firmware siano embedded e chiusi, il

            codice che li richiama è aperto.

            hai capito male

            il codice aperto è embedded con i blob
            e questo codice (e l'hardware corrispondente),
            senza i blob, NON
            funziona...
            per esempio:
            http://packages.debian.org/source/sid/firmware-non

            un esempio in particolare:
            lista:
            http://packages.debian.org/sid/firmware-atheros
            da scaricare e scompattare:
            http://http.us.debian.org/debian/pool/non-free/f/f
            poi guarda, che so, il file ar9271.fwIl codice non è embedded, o meglio dipende da cosa intendi con embedded.Perchè se ti riferisci ad un archivio, beh, il fatto che sia "embedded" non è certo un problema ; scompatti l'archivio e ti ritrovi un blob.fw che è chiuso e una manciata di file .c che sono apertiTi leggi i file .c e ti accorgi che la loro funzione è caricare quel blob.fw - non solo - ti accorgi che cambiando driver non userai quei file .c e pertanto nemmeno il blob.fw.

            Ergo, se vengono eseguiti, tu puoi saperlo, e

            cambiare driver ti dice che non vengono
            eseguiti.

            peccato poi che il 99.9% di chi usa uun kernel
            linux non ha la minima idea di tutto
            questo...Sono liberi di saperlo, però.
        • tucumcari scrive:
          Re: attenti a quale kernel linux usate!
          - Scritto da: vf ncl
          - Scritto da: Nhemo Ticahka

          - Scritto da: vf ncl


          state bene attenti a quale kernel linux
          usate!!!


          http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3887437&m=388

          dovresti dire attenti a quali driver usate.

          no, no...
          confermo e ribadisco: Confermi e ribadisci male...Non è così.
          • vf ncl scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            - Scritto da: tucumcari
            Confermi e ribadisci male...
            Non è così.mi dispiace, ma è esattamente cosìv. http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3890456&m=3891313#p3891313ciao
          • collione scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            no aspèin un package che intende supportare il tal hardware coi driver ufficiali, c'è un bel file contenente un blob binario e una serie di file in c che implementano il glue codealcune distribuzioni effettuano il deblobbing, togliendo quei file binari dai packagesaltre preferiscono mettere la roba proprietaria in package specifici
          • tucumcari scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            - Scritto da: vf ncl
            - Scritto da: tucumcari

            Confermi e ribadisci male...

            Non è così.

            mi dispiace, ma è esattamente così
            v.
            http://punto-informatico.it/b.aspx?i=3890456&m=389
            ciaoMa se proprio gli esempi che citi i binari sono tutti di drivers.Citatami un solo blob binario che non riguardi un driver.
          • Nhemo Ticahka scrive:
            Re: attenti a quale kernel linux usate!
            Sono sì dei blob, ma nel senso in cui lo usa Enrico Ghezzi.
    • Ogekury scrive:
      Re: attenti a quale kernel linux usate!
      Ohhh nooooo, ci sono dei driver proprietari!!!!!No veramente, sti XXXXX??
  • topolinik scrive:
    Sono un pignolo...
    Cito dall'articolo:"In vista dell'inizio dell'evento LinuxCon a New Orleans, Linux Foundation dichiara di aver registrato un totale di 17 milioni di linee di codice sul suo SISTEMA OPERATIVO."Linux è un kernel, nel resto dell'articolo era pure scritto giusto!
    • TuttoaSaldo scrive:
      Re: Sono un pignolo...


      Linux è un kernel, nel resto dell'articolo era
      pure scritto
      giusto!There is no system but GNU, and Linux is one of its kernels.S.Ignucius
  • Fossi Matto scrive:
    google...
    Fa specie che un azienda che fà i miliardi di dollari con linux, molto più di redhat, contribuisca così poco al kernel e sia "solo" ottava in classifica... meno addirittura di samsung, e di "Linaro" che non so neanche bene cosa facciano.
    • ... scrive:
      Re: google...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Fa specie che un azienda che fà i miliardi di
      dollari con linux, molto più di redhat,
      contribuisca così poco al kernel e sia "solo"
      ottava in classifica...Finchè trovano fessi che lavorano gratis per loro, perché dovrebbero? :D
      • thebecker scrive:
        Re: google...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Fossi Matto

        Fa specie che un azienda che fà i miliardi di

        dollari con linux, molto più di redhat,

        contribuisca così poco al kernel e sia "solo"

        ottava in classifica...
        Finchè trovano fessi che lavorano gratis per
        loro, perché dovrebbero?
        :DIl codice è libero (a parte i dirver proprietari) e quindi chi lavora al kernel linux ci gudagna nello scambio di conoscenza e il codice esserndo libero lo puoi sempre riutilizzare per altri progetti personali sempre open, insomma..Google quando usa il kernel linux per Android comunque deve rilasciare il sorgente...Non si può sempre calcolare il valore di qualcosa in base al denaro anche se la società materialista di oggi ci insegna così :( :)
        • Stefano Lavori scrive:
          Re: google...
          - Scritto da: thebecker
          Il codice è libero (a parte i dirver proprietari)Quelli scritti direttamente dall'NSA
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: thebecker

            Il codice è libero (a parte i dirver
            proprietari)
            Quelli scritti direttamente dall'NSAidem per windows e macos quindied inoltre, noi possiamo usare i driver open e togliere ogni blob binario, e tu? tu sei costretto ad usare quello che la nsa ti passa
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Stefano Lavori

            - Scritto da: thebecker


            Il codice è libero (a parte i dirver

            proprietari)

            Quelli scritti direttamente dall'NSA

            idem per windows e macos quindi

            ed inoltre, noi possiamo usare i driver open e
            togliere ogni blob binario, e tu?Proprio tutti, anche quelli che girano sulla scheda di rete o il microcodice sulla cpu?
          • t a n y s t r o p h e u s scrive:
            Re: google...


            togliere ogni blob binario, e tu?
            Proprio tutti, anche quelli che girano sulla
            scheda di rete o il microcodice sulla
            cpu?... che peraltro non c'entrano ne' con Linux ne' con altri OS, dal momento che il firmware e` allegato all'hardware...
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s


            togliere ogni blob binario, e tu?

            Proprio tutti, anche quelli che girano sulla

            scheda di rete o il microcodice sulla

            cpu?


            ... che peraltro non c'entrano ne' con Linux ne'
            con altri OS, dal momento che il firmware e`
            allegato
            all'hardware...spiegalo al furbone che pensa di essere libero di scegliere :D
          • Carlo scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s



            togliere ogni blob binario, e tu?


            Proprio tutti, anche quelli che girano
            sulla


            scheda di rete o il microcodice sulla


            cpu?





            ... che peraltro non c'entrano ne' con Linux
            ne'

            con altri OS, dal momento che il firmware e`

            allegato

            all'hardware...
            spiegalo al furbone che pensa di essere libero di
            scegliere
            :DTu sei uno di quelli che se vede una carta a terra ne butta un' altra dato che è già sXXXXX?Perchè in caso contrario dovresti capire che c'è una differenza tra essere meno liberi e più liberi e non far finta che aggiungere un problema ad un altro lasci le cose come le hai trovate.
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Carlo
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s




            togliere ogni blob binario, e
            tu?



            Proprio tutti, anche quelli che
            girano

            sulla



            scheda di rete o il microcodice
            sulla



            cpu?








            ... che peraltro non c'entrano ne' con
            Linux

            ne'


            con altri OS, dal momento che il
            firmware
            e`


            allegato


            all'hardware...

            spiegalo al furbone che pensa di essere
            libero
            di

            scegliere

            :D

            Tu sei uno di quelli che se vede una carta a
            terra ne butta un' altra dato che è già
            sXXXXX?
            Perchè in caso contrario dovresti capire che c'è
            una differenza tra essere meno liberi e più
            liberi e non far finta che aggiungere un problema
            ad un altro lasci le cose come le hai
            trovate.O sei libero o non lo sei, punto
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            O sei libero o non lo sei, puntocon l'opensource lo seidiscutevo con tucumcari giorni fa, sulla faccenda di tcpdump e compagniaho criticato il suo eccessivo ottimismo, ma rimane il fatto che l'opensource ti dà controllo assoluto su moltissimi aspetti della tua macchinaad esempio, usi linux ma hai una backdoor nella scheda di rete ( e puoi solo usare uno sniffer hardware per scoprirlo )usi windows o mac os, invece, e non sei nemmeno sicuro che il software di crittografia che ti hanno offerto non abbia implementato malamente, ad arte, gli algoritmi crittografici
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: ...


            O sei libero o non lo sei, punto

            con l'opensource lo sei

            discutevo con tucumcari giorni fa, sulla faccenda
            di tcpdump e
            compagnia

            ho criticato il suo eccessivo ottimismo, ma
            rimane il fatto che l'opensource ti dà controllo
            assoluto su moltissimi aspetti della tua
            macchina

            ad esempio, usi linux ma hai una backdoor nella
            scheda di rete ( e puoi solo usare uno sniffer
            hardware per scoprirlo
            )

            usi windows o mac os, invece, e non sei nemmeno
            sicuro che il software di crittografia che ti
            hanno offerto non abbia implementato malamente,
            ad arte, gli algoritmi
            crittograficiSono d'accordo con te, su tutto, trann che neppure tu puoi essere certo di essere senza sorprese ;)
          • collione scrive:
            Re: google...
            truecrypt è opensource, ha subito test ed auditing che un software closed può solo sognarein informatica esistono due bellissimi termini, si chiamano beta testing e auditingo credi che il software venga prodotto, messo in giro e nessuno si prenda la briga di sottoporlo a controlli e torture?
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            truecrypt è opensource, ha subito test ed
            auditing che un software closed può solo
            sognare

            in informatica esistono due bellissimi termini,
            si chiamano beta testing e
            auditing

            o credi che il software venga prodotto, messo in
            giro e nessuno si prenda la briga di sottoporlo a
            controlli e
            torture?Pensi che Windows non passi la sua bella montagna di test prima di essere rilasciato?Eppure qualche bacherozzo si trova sempre...
          • collione scrive:
            Re: google...
            ho forse scritto questo? qui si parla di implementazioni volutamente fallate ( tutto scritto nelle carte di Snowden )sta di fatto che bitlocker è pieno di bug, a differenza di truecrypt ( ad esempio )GET THE FACTS (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            ho forse scritto questo? qui si parla di
            implementazioni volutamente fallate ( tutto
            scritto nelle carte di Snowden
            )

            sta di fatto che bitlocker è pieno di bug, a
            differenza di truecrypt ( ad esempio
            )

            GET THE FACTS (rotfl)bene, dormi tranquillo
          • Carlo scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Carlo

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s





            togliere ogni blob
            binario,
            e

            tu?




            Proprio tutti, anche quelli
            che

            girano


            sulla




            scheda di rete o il
            microcodice

            sulla




            cpu?











            ... che peraltro non c'entrano ne'
            con

            Linux


            ne'



            con altri OS, dal momento che il

            firmware

            e`



            allegato



            all'hardware...


            spiegalo al furbone che pensa di essere

            libero

            di


            scegliere


            :D



            Tu sei uno di quelli che se vede una carta a

            terra ne butta un' altra dato che è già

            sXXXXX?

            Perchè in caso contrario dovresti capire che
            c'è

            una differenza tra essere meno liberi e più

            liberi e non far finta che aggiungere un
            problema

            ad un altro lasci le cose come le hai

            trovate.
            O sei libero o non lo sei, puntoNon concordo affatto.Così sfoci nella filosofia e devi dare una definizione di libertà che ne rispecchi la sua assolutisticità.E un'impersa del genere applicata ad un contesto tanto vario quanto quello che comprende tutte le componenti di un sistema operativo e delle sue applicazioni non è fattibile.In due parole:Il sistema 1 mi da piena libertà di scegliere solo in che formato salvare il mio documento.Il sistema 2 mi da piena libertà di scegliere tra due software che fanno la stessa cosa del punto 1Il sistema 3 mi da piena libertà di analizzare il codice del sistema 2 e di utilizzarlo come il sistema 2[...]itera...Il sistema tre ti da più libertà del sistema 1, quindi è più libero del sistema 1.Su cosa di quanto ho appena scritto non convieni?
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Carlo
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Carlo


            - Scritto da: ...



            - Scritto da: t a n y s t r o p h
            e u
            s






            togliere ogni blob

            binario,

            e


            tu?





            Proprio tutti, anche
            quelli

            che


            girano



            sulla





            scheda di rete o il

            microcodice


            sulla





            cpu?














            ... che peraltro non
            c'entrano
            ne'

            con


            Linux



            ne'




            con altri OS, dal momento che
            il


            firmware


            e`




            allegato




            all'hardware...



            spiegalo al furbone che pensa di
            essere


            libero


            di



            scegliere



            :D





            Tu sei uno di quelli che se vede una
            carta
            a


            terra ne butta un' altra dato che è già


            sXXXXX?


            Perchè in caso contrario dovresti
            capire
            che

            c'è


            una differenza tra essere meno liberi e
            più


            liberi e non far finta che aggiungere un

            problema


            ad un altro lasci le cose come le hai


            trovate.

            O sei libero o non lo sei, punto

            Non concordo affatto.

            Così sfoci nella filosofia e devi dare una
            definizione di libertà che ne rispecchi la sua
            assolutisticità.

            E un'impersa del genere applicata ad un contesto
            tanto vario quanto quello che comprende tutte le
            componenti di un sistema operativo e delle sue
            applicazioni non è
            fattibile.

            In due parole:
            Il sistema 1 mi da piena libertà di scegliere
            solo in che formato salvare il mio
            documento.
            Il sistema 2 mi da piena libertà di scegliere tra
            due software che fanno la stessa cosa del punto
            1
            Il sistema 3 mi da piena libertà di analizzare il
            codice del sistema 2 e di utilizzarlo come il
            sistema
            2
            [...]
            itera...

            Il sistema tre ti da più libertà del sistema 1,
            quindi è più libero del sistema
            1.

            Su cosa di quanto ho appena scritto non convieni?il sistema 3 è sicuro e libero solo se TU hai la possibilità di verificare tutto, ed esserne in grado, altrimenti avrai sempre una possibilità, seppur minima di sorprese...
          • cicciobello scrive:
            Re: google...

            spiegalo al furbone che pensa di essere libero di
            scegliere
            :DIntanto con linux si può scegliere l'hardware che si vuole, con windows si è vincolati ad una certa architettura.
          • Nhemo Ticahka scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: Stefano Lavori


            - Scritto da: thebecker



            Il codice è libero (a parte i
            dirver


            proprietari)


            Quelli scritti direttamente dall'NSA



            idem per windows e macos quindi



            ed inoltre, noi possiamo usare i driver open
            e

            togliere ogni blob binario, e tu?
            Proprio tutti, anche quelli che girano sulla
            scheda di rete o il microcodice sulla
            cpu?1) il firmware delle schede è firmware (se e quando c'è) non microcodice il microcodice è un altra cosa.2) di certo lo scrive l'ufficiale della NSA direttamente ospitato dal governo cinese e da Foxconn e Lenovo a sue spese nel guandong vero? :D3) Biancaneve e i sette nani li ho visti ieri, Babbo natale è reale, Cicciolina è vergine e berlusconi è innocente...Avanti il prossimo.
          • collione scrive:
            Re: google...
            considerando che si può effettuare l'upgrade del microcodice, direi proprio di siguarda, più in basso della jtag non si può andare e a quel punto tieni qualsiasi chip per le palleè vero che siamo spiati, ma renditi conto che il costo di avere backdoor in hardware è altissimo e logisticamente pericoloso ( se lo scoprono? una backdoor in un core i7 implicherebbe il fallimento di intel )ci possono essere bug, ma si combattono con i workarounds
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            considerando che si può effettuare l'upgrade del
            microcodice, direi proprio di
            si

            guarda, più in basso della jtag non si può andare
            e a quel punto tieni qualsiasi chip per le
            palle

            è vero che siamo spiati, ma renditi conto che il
            costo di avere backdoor in hardware è altissimo e
            logisticamente pericoloso ( se lo scoprono? una
            backdoor in un core i7 implicherebbe il
            fallimento di intel
            )basta chiamarli "undocumented opcodes" ;)
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: collione

            considerando che si può effettuare l'upgrade
            del

            microcodice, direi proprio di

            si



            guarda, più in basso della jtag non si può
            andare

            e a quel punto tieni qualsiasi chip per le

            palle



            è vero che siamo spiati, ma renditi conto
            che
            il

            costo di avere backdoor in hardware è
            altissimo
            e

            logisticamente pericoloso ( se lo scoprono?
            una

            backdoor in un core i7 implicherebbe il

            fallimento di intel

            )
            basta chiamarli "undocumented opcodes" ;)certo, ma ad un'ispezione al microscopio elettronico, non sfuggirebbe la presenza di una parte del chip che sembra non fare niente
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: collione


            considerando che si può effettuare
            l'upgrade

            del


            microcodice, direi proprio di


            si





            guarda, più in basso della jtag non si
            può

            andare


            e a quel punto tieni qualsiasi chip per
            le


            palle





            è vero che siamo spiati, ma renditi
            conto

            che

            il


            costo di avere backdoor in hardware è

            altissimo

            e


            logisticamente pericoloso ( se lo
            scoprono?

            una


            backdoor in un core i7 implicherebbe il


            fallimento di intel


            )

            basta chiamarli "undocumented opcodes" ;)

            certo, ma ad un'ispezione al microscopio
            elettronico, non sfuggirebbe la presenza di una
            parte del chip che sembra non fare
            nientene ho giusto un paio in cantina...
          • collione scrive:
            Re: google...
            di troll? (rotfl)
          • Stefano Lavori scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Stefano Lavori

            - Scritto da: thebecker


            Il codice è libero (a parte i dirver

            proprietari)

            Quelli scritti direttamente dall'NSA

            idem per windows e macos quindiMa siete voi a fregiarvi dell'open source e a dire che se non potete leggere quello che viene eseguito si tratta sicuramente di malware...
            ed inoltre, noi possiamo usare i driver open e
            togliere ogni blob binarioSolo in linea teorica, visto che in moltissimi casi la soluzione è o driver closed o aria
          • Nhemo Ticahka scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: Stefano Lavori


            - Scritto da: thebecker



            Il codice è libero (a parte i
            dirver


            proprietari)


            Quelli scritti direttamente dall'NSA



            idem per windows e macos quindi
            Ma siete voi a fregiarvi dell'open source e a
            dire che se non potete leggere quello che viene
            eseguito si tratta sicuramente di
            malware...


            ed inoltre, noi possiamo usare i driver open
            e

            togliere ogni blob binario
            Solo in linea <s
            teorica </s
            pratica, visto che in moltissimi
            casi la soluzione è o driver <s
            closed </s
            open o
            ariaFixed
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            Ma siete voi a fregiarvi dell'open source e a
            dire che se non potete leggere quello che viene
            eseguito si tratta sicuramente di
            malware...
            e infatti io uso solo driver opensource
            Solo in linea teorica, visto che in moltissimi
            casi la soluzione è o driver closed o
            ariase sai scegliere l'hardware, il problema non si pone
          • Thor scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            e infatti io uso solo driver opensource(rotfl)(rotfl)(rotfl)
            se sai scegliere l'hardware, il problema non si
            poneQual è la tua configurazione hardware?
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Thor
            - Scritto da: collione

            e infatti io uso solo driver opensource
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)


            se sai scegliere l'hardware, il problema non
            si

            pone
            Qual è la tua configurazione hardware?l' ipad :D
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: Thor

            - Scritto da: collione


            e infatti io uso solo driver opensource

            (rotfl)(rotfl)(rotfl)




            se sai scegliere l'hardware, il
            problema
            non

            si


            pone

            Qual è la tua configurazione hardware?
            l' ipad :Dmai avuto e mai l'avròè un normalissimo pc core i5, con radeon hd e tanta tanta ram, oltre a vari chip della realtek
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: Thor


            - Scritto da: collione



            e infatti io uso solo driver
            opensource


            (rotfl)(rotfl)(rotfl)






            se sai scegliere l'hardware, il

            problema

            non


            si



            pone


            Qual è la tua configurazione hardware?

            l' ipad :D

            mai avuto e mai l'avrò

            è un normalissimo pc core i5, con radeon hd e
            tanta tanta ram, oltre a vari chip della
            realtekche hai controllato al microscopio elettronico prima di usarli :D
          • collione scrive:
            Re: google...
            no, ma ho uno sniffer hardware sulla rete locale e monitorizzo tutti i pacchetti strani
          • parappa scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Stefano Lavori

            - Scritto da: thebecker


            Il codice è libero (a parte i dirver

            proprietari)

            Quelli scritti direttamente dall'NSA

            idem per windows e macos quindicerto... ma almeno ne siamo consapevoli, non come chi crede di essere esente dai controlli
          • collione scrive:
            Re: google...
            con due differenze importanti:1. la comunità opensource è composta anche da gente capace di stanare backdoor e robe varie e denunciare la cosa2. abbiamo la possibilità di sceglierewindows ha una soluzione crittografica che è un colabrodo, negli anni sono stati scovati bug in bitlocker sfruttabili anche da un bambino di 5 annie non si sa se erano bug accidentali o volutiil fatto rimane, l'opensource dà maggiore sicurezza, non sicurezza assoluta ma molti ordini di grandezza maggiore
          • otello scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            il fatto rimane, l'opensource dà maggiore
            sicurezza, non sicurezza assoluta ma molti ordini
            di grandezza
            maggioreMa molte volte di devi beccare il closed o nulla
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: otello
            - Scritto da: collione

            il fatto rimane, l'opensource dà maggiore

            sicurezza, non sicurezza assoluta ma molti
            ordini

            di grandezza

            maggiore
            Ma molte volte di devi beccare il closed o nullain quel caso compri periferiche che non richiedono driver closed ( io non compro nvidia per questo motivo )
          • otello scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            in quel caso compri periferiche che non
            richiedono driver closed ( io non compro nvidia
            per questo motivo
            )Quindi il mantra è comprare hardware peggiore ed utilizzarlo con drivers meno performanti
          • Carlo scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: otello
            - Scritto da: collione

            in quel caso compri periferiche che non

            richiedono driver closed ( io non compro
            nvidia

            per questo motivo

            )
            Quindi il mantra è comprare hardware peggiore ed
            utilizzarlo con drivers meno
            performantiOppure scegliere di rinunciare ad una fetta di libertà, piccola o grande quanto vuoi...A te la scelta
          • sberla scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: otello
            Quindi il mantra è comprare hardware peggiore ed
            utilizzarlo con drivers meno
            performanticome sei arrivato a questa conclusione?ci sono tantissime periferiche totalmente open e assolutamente all'avanguardiae ti posso citare le radeon, ti posso citare le zydas, ecc...
          • otello scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: sberla
            come sei arrivato a questa conclusione?In base a quanto detto da collione

            ci sono tantissime periferiche totalmente open e
            assolutamente
            all'avanguardia

            e ti posso citare le radeon, ti posso citare le
            zydas,
            ecc...1) Ma non parlavi di periferiche all'avanguardia?2) I drivers open delle radeon ti danno prestazioni irrisorie in confronto a quelle dei malefici driver closed
          • sberla scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: otello
            1) Ma non parlavi di periferiche all'avanguardia?perchè i chip wifi della zydas sono roba vecchia?
            2) I drivers open delle radeon ti danno
            prestazioni irrisorie in confronto a quelle dei
            malefici driver
            closedsi, di un 10-15% http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item=amd_hd5000_dpm93&num=2
          • otello scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: sberla
            perchè i chip wifi della zydas sono roba vecchia?Intendevo avanguardia tecnologica, non cronologica
            si, di un 10-15%
            http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&itemAppunto...Adesso ti si è spiegato il mantra?
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: otello
            - Scritto da: sberla

            perchè i chip wifi della zydas sono roba
            vecchia?
            Intendevo avanguardia tecnologica, non cronologica
            ma sai almeno chi è zydas e che fa? da quello che scrivi, non sai manco chi sono

            si, di un 10-15%


            http://www.phoronix.com/scan.php?page=article&item
            Appunto...
            Adesso ti si è spiegato il mantra?che c'è rigiri la frittata dove aver preso un bel calcio sulle gengiveGET THE FACTS (rotfl)
          • otello scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            che c'è rigiri la frittata dove aver preso un bel
            calcio sulle
            gengive

            GET THE FACTS (rotfl)Ma a sanguinare è quello che vedi davanti allo specchioGET THE STATS (geek)
          • thebecker scrive:
            Re: google...
            post cancellato.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 17 settembre 2013 14.55-----------------------------------------------------------
          • Nhemo Ticahka scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: thebecker

            Il codice è libero (a parte i dirver
            proprietari)
            Quelli scritti direttamente dall'NSANo di quelli hanno "l'esclusiva" microsoft e Os XLui può scegliere quelli open source.
          • lo scarriolan te scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: thebecker

            Il codice è libero (a parte i dirver
            proprietari)
            Quelli scritti direttamente dall'NSAo da furio[img]http://4.bp.blogspot.com/_VF2YtAO5BvM/R2HAYkbuSLI/AAAAAAAAAYg/c2Ql2mwSW9U/s320/rendercmsfield.jpg[/img]
      • giuda scrive:
        Re: google...
        - Scritto da: ...
        - Scritto da: Fossi Matto

        Fa specie che un azienda che fà i miliardi di

        dollari con linux, molto più di redhat,

        contribuisca così poco al kernel e sia "solo"

        ottava in classifica...
        Finchè trovano fessi che lavorano gratis per
        loro, perché dovrebbero?
        :Dse non ci fossero questi fessi che lavorano gratis, tu come andresti su internet, visto che praticamente tutto ciò che fa funzionare internet è basato su linux?
        • ... scrive:
          Re: google...
          - Scritto da: giuda
          - Scritto da: ...

          - Scritto da: Fossi Matto


          Fa specie che un azienda che fà i miliardi di


          dollari con linux, molto più di redhat,


          contribuisca così poco al kernel e sia "solo"


          ottava in classifica...

          Finchè trovano fessi che lavorano gratis per

          loro, perché dovrebbero?

          :D

          se non ci fossero questi fessi che lavorano
          gratis, tu come andresti su internet, visto che
          praticamente tutto ciò che fa funzionare internet
          è basato su
          linux?sei su un sito fatto con tecnologia Microsoft, ti sto scrivendo da un pc Windows e i router che usiamo sono cisco, NON vedo tracce di Linux all'orizzonte... :D
          • giuda scrive:
            Re: google...
            tu si che sei uno che capisce le cose al volo, hai mai pensato di fare il genius?
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: giuda
            tu si che sei uno che capisce le cose al volo,
            hai mai pensato di fare il
            genius?e tu caro il mio pupo, hai bisogno di un po' di storia:http://en.wikipedia.org/wiki/InternetLinus è arrivato sulla scena MOLTO tardi...
          • giuda scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: giuda

            tu si che sei uno che capisce le cose al
            volo,

            hai mai pensato di fare il

            genius?
            e tu caro il mio pupo, hai bisogno di un po' di
            storia:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Internet
            Linus è arrivato sulla scena MOLTO tardi...e sei in grado anche di smentirmi o volevi solo autoumiliarti applefan?
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: giuda
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: giuda


            tu si che sei uno che capisce le cose al

            volo,


            hai mai pensato di fare il


            genius?

            e tu caro il mio pupo, hai bisogno di un po'
            di

            storia:

            http://en.wikipedia.org/wiki/Internet

            Linus è arrivato sulla scena MOLTO tardi...

            e sei in grado anche di smentirmi o volevi solo
            autoumiliarti
            applefan?basta leggere o devo farti copia e incolla? :D
          • giuda scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: giuda

            - Scritto da: ...


            - Scritto da: giuda



            tu si che sei uno che capisce le
            cose
            al


            volo,



            hai mai pensato di fare il



            genius?


            e tu caro il mio pupo, hai bisogno di
            un
            po'

            di


            storia:


            http://en.wikipedia.org/wiki/Internet


            Linus è arrivato sulla scena MOLTO
            tardi...



            e sei in grado anche di smentirmi o volevi
            solo

            autoumiliarti

            applefan?
            basta leggere o devo farti copia e incolla? :Dil mio cervello non arriva ad un tale grado di complessità, meglio che fai copia incolla di dove avresti smentito il mio post applefan
          • collione scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            sei su un sito fatto con tecnologia Microsoft, tie infatti ogni tanto si vede la paginetta di crash (rotfl)
            sto scrivendo da un pc Windows e i router chestai scrivendo tu o i russi del rbn?
            usiamo sono cisco, NON vedo tracce di Linux
            all'orizzonte...
            :Dè ovvio, perchè sei ignorante, e non sai che i due OS usati da cisco ( ios e nx-os ) sono basati su linuxGET THE FACTS winaro puzzone (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: ...


            sei su un sito fatto con tecnologia
            Microsoft,
            ti

            e infatti ogni tanto si vede la paginetta di
            crash
            (rotfl)


            sto scrivendo da un pc Windows e i router che

            stai scrivendo tu o i russi del rbn?


            usiamo sono cisco, NON vedo tracce di Linux

            all'orizzonte...

            :D

            è ovvio, perchè sei ignorante, e non sai che i
            due OS usati da cisco ( ios e nx-os ) sono basati
            su
            linux

            GET THE FACTS winaro puzzone (rotfl)io sarò gnorante, ma tu non sai leggere:http://en.wikipedia.org/wiki/Cisco_IOS
          • bubba scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: ...
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: ...




            sei su un sito fatto con tecnologia

            Microsoft,

            ti



            e infatti ogni tanto si vede la paginetta di

            crash

            (rotfl)




            sto scrivendo da un pc Windows e i
            router
            che



            stai scrivendo tu o i russi del rbn?




            usiamo sono cisco, NON vedo tracce di
            Linux


            all'orizzonte...


            :D



            è ovvio, perchè sei ignorante, e non sai che
            i

            due OS usati da cisco ( ios e nx-os ) sono
            basati

            su

            linux



            GET THE FACTS winaro puzzone (rotfl)
            io sarò gnorante, ma tu non sai leggere:
            http://en.wikipedia.org/wiki/Cisco_IOSfacciamo fifty fifty e tornate a scuola entrambi :) il citato nx-os e' davvero basato su linux.. e cmq all'appello manca almeno anche il cisco ASA (altro linux)...
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: bubba
            - Scritto da: ...

            - Scritto da: collione


            - Scritto da: ...






            sei su un sito fatto con tecnologia


            Microsoft,


            ti





            e infatti ogni tanto si vede la
            paginetta
            di


            crash


            (rotfl)






            sto scrivendo da un pc Windows e i

            router

            che





            stai scrivendo tu o i russi del rbn?






            usiamo sono cisco, NON vedo tracce
            di

            Linux



            all'orizzonte...



            :D





            è ovvio, perchè sei ignorante, e non
            sai
            che

            i


            due OS usati da cisco ( ios e nx-os )
            sono

            basati


            su


            linux





            GET THE FACTS winaro puzzone (rotfl)

            io sarò gnorante, ma tu non sai leggere:

            http://en.wikipedia.org/wiki/Cisco_IOS
            facciamo fifty fifty e tornate a scuola entrambi
            :) il citato nx-os e' davvero basato su linux..
            e cmq all'appello manca almeno anche il cisco ASA
            (altro
            linux)...azz beccato :$ sto usando quelli con qnx ;)
          • collione scrive:
            Re: google...
            buona notte http://www.cisco.com/en/US/prod/collateral/iosswrel/ps9442/ps11192/ps11194/QA_C67-622903.html"IOS 15.0 runs as a single daemon within a modern Linux operating system"nx-os è linux, asa è linux, solo ios xr è basato su qnxalcuni os di altre case sono basati su freebsdNESSUNO E' BASATO SU WINDOWS!!!!GET THE FACTS gnurant (rotfl)
          • ... scrive:
            Re: google...
            - Scritto da: collione
            buona notte
            http://www.cisco.com/en/US/prod/collateral/iosswre

            "IOS 15.0 runs as a single daemon within a modern
            Linux operating
            system"

            nx-os è linux, asa è linux, solo ios xr è basato
            su
            qnx

            alcuni os di altre case sono basati su freebsd

            NESSUNO E' BASATO SU WINDOWS!!!!
            E dove avrei detto questo?
          • nome e cognome scrive:
            Re: google...

            E dove avrei detto questo?Lascia perdere... lui ha bisogno dei disegnini per capire i concetti elementari, quelli più complessi è meglio evitarli per non causargli danni permanenti.
          • collione scrive:
            Re: google...
            come mai non posti qui http://punto-informatico.it/3892000/PI/News/internet-explorer-attacco-al-browser.aspx#headercommentivai vai bello, facci ridere
          • collione scrive:
            Re: google...
            ecco qua cos'hai scritto"sei su un sito fatto con tecnologia Microsoft, ti sto scrivendo da un pc Windows e i router che usiamo sono cisco, NON vedo tracce di Linux all'orizzonte..."mi pare chiaro dove volevi andare a pararee per farlo hai scritto un mare di XXXXXXX e adesso cerchi di pararti il fondoschiena in extremisGET THE FACTS (rotfl)
    • bradipao scrive:
      Re: google...
      - Scritto da: Fossi Matto
      Fa specie che un azienda che fà i miliardi di
      dollari con linux, molto più di redhat,
      contribuisca così poco al kernel e sia "solo"
      ottava in classifica...Non è con il numero di righe scritte che puoi valutare la qualità del contributo.
    • nome e cognome scrive:
      Re: google...

      samsung, e di "Linaro" che non so neanche bene
      cosa
      facciano.Linaro è un nome collettivo come luther blisset, sono tutti i fessi che sviluppano a-gratis.
      • snoopy scrive:
        Re: google...

        Linaro è un nome collettivo come luther blissett,
        sono tutti i fessi che sviluppano
        a-gratis.già, tipo:ARM, Freescale Semiconductor, IBM, Samsung, ST-Ericsson, and Texas Instrumentse per Linaro Enterprise Group (LEG):AMD, AppliedMicro, ARM, Calxeda, Canonical, Cavium, Facebook, HiSilicon, HP, Marvell, Red Hat, Samsung, ST Ericsson and Texas Instrumentse per Linaro Networking Group (LNG):AppliedMicro, ARM, Enea, Freescale, LSI, MontaVista, Nokia Siemens Networks and Texas Instrumentsmaledetti cantinari brufolosi!
  • pippoplutop aperino scrive:
    zillioni di sviluppatori...
    ...su un kernel monolitico (!!!) sigh..
    • netmaniac scrive:
      Re: zillioni di sviluppatori...
      Ecco un altro sparagestionali in VB che non sa cosa voglia dire modulare o la differenza tra run-time e compile-time. XXXXXXX a go go
      • pippoplutop aperino scrive:
        Re: zillioni di sviluppatori...
        E intanto però ti ritrovi con i driver DENTRO al kernel.... sìsì, proprio un gran bel lavoro, un nuovo device e via, nuova versione del kernel..
        • collione scrive:
          Re: zillioni di sviluppatori...
          guarda che pure su macos e windows, i driver girano in kernel space e a ring 0!!!ad oggi, a parte sistemi operativi sperimentali, non esistono OS che fanno girare i driver in userspace
          • t a n y s t r o p h e u s scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: collione
            guarda che pure su macos e windows, i driver
            girano in kernel space e a ring
            0!!!

            ad oggi, a parte sistemi operativi sperimentali,
            non esistono OS che fanno girare i driver in
            userspaceImmagino intendesse *compilati* dentro il kernel.Ad ogni modo, era una boiata di osservazione... modprobe?
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: t a n y s t r o p h e u s
            - Scritto da: collione

            guarda che pure su macos e windows, i driver

            girano in kernel space e a ring

            0!!!



            ad oggi, a parte sistemi operativi sperimentali,

            non esistono OS che fanno girare i driver in

            userspace

            Immagino intendesse *compilati* dentro il kernel.

            Ad ogni modo, era una boiata di osservazione...
            modprobe?ma infattisi può semmai criticare il metodo di distribuzione dei driver ( cioè potrebbe essere pacchetti di codice autonomi )però, una volta compilati come moduli, sono binari standalone, proprio come i .sys di windows
          • Gino Tavera scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: collione
            guarda che pure su macos e windows, i driver
            girano in kernel space e a ring
            0!!!Ma intanto girano applicativi che mai in Linux avranno l'equivalente.
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Gino Tavera
            Ma intanto girano applicativi che mai in Linux
            avranno
            l'equivalente.mai? ma se pure i giochi ormai sono sbarcati su linuxquali sarebbero queste applicazioni, prego?e lo sai che amygdala non gira su windows?come la mettiamo?
          • Gino Tavera scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: collione
            - Scritto da: Gino Tavera


            Ma intanto girano applicativi che mai in
            Linux

            avranno

            l'equivalente.

            mai? ma se pure i giochi ormai sono sbarcati su
            linuxNon li menzioni, quindi è così.
            quali sarebbero queste applicazioni, prego?Qui c'è praticamente quasi tutto:http://software.toptenreviews.com/multimedia/
            e lo sai che amygdala non gira su windows?

            come la mettiamo?e un chissenefrega?
          • Gino Tavera scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Gino Tavera
            - Scritto da: collione

            - Scritto da: Gino Tavera




            Ma intanto girano applicativi che mai in

            Linux


            avranno


            l'equivalente.



            mai? ma se pure i giochi ormai sono sbarcati
            su

            linux

            Non li menzioni, quindi è così.


            quali sarebbero queste applicazioni, prego?Qui vari tutoria sul SW audio.http://en.440tv.comDa notare non solo la cura nei dettagli all'origine, ma anche il supporto.Idem per il videohttp://www.videomakers.netNon so dove si trovi il coraggio di annoverare (esempio) questi, SW videohttp://www.cyberciti.biz/faq/top5-linux-video-editing-system-software/da contrapporre a cose Tipo Premiere, Power Director, Final Cut (e lo fate!!!)Tra gli "zillioni" di sviluppatori, siete a questi livelli ???!!!Mah.
          • BarbaTruth scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            Mah, poveretti.Non loro. Tu e quelli come te che usano determinati software perchè gli dicono che è "il meglio".
          • Gino Tavera scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: BarbaTruth
            Mah, poveretti.

            Non loro. Tu e quelli come te che usano
            determinati software perchè gli dicono che è "il
            meglio".Niente affatto. Li ho provati personalmente, a partire dal semplice fatto che ognuno ti dice che è il meglio.Come sei informato male !!!
        • Etype scrive:
          Re: zillioni di sviluppatori...
          - Scritto da: pippoplutop aperino
          E intanto però ti ritrovi con i driver DENTRO al
          kernel....e quindi ? appena installo una distro non ho bisogno di sbattemi a destra e a sinistra sui siti dei produttori come avviene invece per windows.Vogliamo farci 2 risate quando prima di Vista installando XP non andavi avanti per mancanza dei driver Sata ? :D
          sìsì, proprio un gran bel lavoro, un
          nuovo device e via, nuova versione del
          kernel..Eh si nascono nuovi device ogni minuto :D :D :D
          • Alcibiade scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Etype
            e quindi ? appena installo una distro non ho
            bisogno di sbattemi a destra e a sinistra sui
            siti dei produttori come avviene invece per
            windows.Adesso Linux e' davanti a Windows sui driver e gestione hardware. Questo e' palese revisionismo informatico.
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Alcibiade
            Adesso Linux e' davanti a Windows sui driver e
            gestione hardware. Questo e' palese revisionismo
            informatico.è una palese verità se si considera tutti i tipi di sistemi elettronici su cui giranon è vero se si considerano solo i pcma è vero che con linux non devi andare in giro a cercare i driver di questo o quel dispositivo e faccio notare che microsoft ha implementato questo meccanismo solo da windows 7 in sù
          • otello scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            [img]http://www.shallcomebigmoustache.com/wp-content/uploads/2012/12/castoro.jpg[/img]GET THE FACTS (rotfl)
          • otello scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            00/10
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: otello
            00/10"la verità ti fa male lo so"GET THE FACTS (rotfl)
          • otello scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            :-o :-o :-o
          • otello scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            :-o :-o :-o
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            rosichì rosicà (rotfl)
          • otello scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            (cylon)(cylon)(cylon)
    • Fossi Matto scrive:
      Re: zillioni di sviluppatori...
      bhe... sarà pure monolitico, ma mi pare che frà i vari o.s. sia da considerare frà i più affidabili... mi pare anche più dei vari micro kernel in circolazione... e mi pare anche un pò più di windows.
      • Stefano Lavori scrive:
        Re: zillioni di sviluppatori...
        - Scritto da: Fossi Matto
        bhe... sarà pure monolitico, ma mi pare che frà i
        vari o.s.E' un kernel o un OS? Deciditi!
        • Nhemo Ticahka scrive:
          Re: zillioni di sviluppatori...
          - Scritto da: Stefano Lavori
          - Scritto da: Fossi Matto

          bhe... sarà pure monolitico, ma mi pare che
          frà
          i

          vari o.s.
          E' un kernel o un OS? Deciditi!Dipende da cosa installi secondo te installi un kernel o una distro?
          • Stefano Lavori scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Nhemo Ticahka
            Dipende da cosa installi secondo te installi un
            kernel o una
            distro?Parlava di Linux.Allora è un kernel o un OS? Pareva che il ragazzo avesse le idee un po' confuse
          • lo scarriolan te scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: Nhemo Ticahka

            Dipende da cosa installi secondo te installi
            un

            kernel o una

            distro?
            Parlava di Linux.
            Allora è un kernel o un OS? Pareva che il ragazzo
            avesse le idee un po'
            confusesei tu a averle confuseUna distro linux è linuxun kernel linux è linuxo ti risulta diversamente?
          • Stefano Lavori scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: lo scarriolan te
            sei tu a averle confuse
            Una distro linux è linux
            un kernel linux è linux
            o ti risulta diversamente?Non sai leggere evidentemente...pippoplutop aperino ha scritto:"...su un kernel monolitico (!!!) sigh.."Fossi Matto ha risposto:"bhe... sarà pure monolitico, ma mi pare che frà i vari o.s......"Sta parlando del kernel Linux o di un o.s che per rendere ancor più insensato il suo discorso non ha voluto specificare?
          • Torna a casa sgabbio scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • lo scarriolan te scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: Nhemo Ticahka

            Dipende da cosa installi secondo te installi
            un

            kernel o una

            distro?
            Parlava di Linux.
            Allora è un kernel o un OS? Pareva che il ragazzo
            avesse le idee un po'
            confusesei tu a averle confuseUna distro linux è linuxun kernel linux è linuxo ti risulta diversamente?
          • sberla scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            ma sei massimino? dì la verità, le mazzate prese sui thread apple ti hanno costretto a cambiare nick? (rotfl)
    • cicciobello scrive:
      Re: zillioni di sviluppatori...
      - Scritto da: pippoplutop aperino
      ...su un kernel monolitico (!!!) sigh..E allora? Il kernel monolitico (o meglio, modulare, o al limite ibrido) si è rivelato preferibile all'atto pratico.Tanto è vero che i principali produttori dei sistemi operativi più usati (Linux, Windows, OSX, senza contare i derivati windows phone, android e ios) hanno provato a sviluppare microkernel, ed hanno lasciato perdere: la microsoft aveva iniziato nel 2003 a sviluppare singularity, non era riuscita a ottenere grandi risultati, e perciò nel 2007 per il suo nuovo sistema operativo ha ripescato in fretta e furia il vecchio kernel ibrido di xp (per questo vista era così pieno di bug: era stato sviluppato frettolosamente come "piano B", il piano originario era di mettere il microkernel; la comunità del software libero aveva iniziato nel 1990 a sviluppare il kmicrokernel hurd... e non ha ancora finito adesso: il sistema operativo libero doveva chiamarsi semplicemente GNU: il ritardo nello sviluppo di un kernel funzionante portò qualche anno dopo ad adottare, come soluzione provvisoria, il kernel monolitico sviluppato da Linus Torvalds (dopo tutto, funzionava, era open source ed aveva una licenza compatibile con il progetto GNU); tale soluzione, che doveva essere provvisoria, si rivelò poi quella vincente; la apple... loro avevano già un sistema operativo funzionante (fino a system 9, si basava sul microkernel mach), ma ad un certo punto lo sviluppo si è arenato, e perciò sono ripartiti prendendo il kernel monolitico di freebsd e realizzando un kernel ibrido.Quindi, dove sarebbero i vantaggi del microkernel? Chi sviluppa i sistemi operativi ha dimostrato chiaramente di preferire altre soluzioni.
      • collione scrive:
        Re: zillioni di sviluppatori...
        in parte condivisibile, ma ci sono alcune imprecisionixnu non è basato su freebsd, bensì su mach ( un microkernel, almeno in un certo senso )di freebsd ha parte dell'userlandmicrosoft non ha mai provato a trasformare singularity in un os commercialei problemi c'erano, ma erano relativi al fatto che:1. la protezione dei processi via software è inutile, visto che c'è quella hardware, ha latenze minori ed è più robusta2. l'uso di un garbage collector ingrossava di molto il kernel e, essendo un pezzo di codice molto complesso, introduceva una miriade di bugriguardo hurd, è semplicemente un kernel che ha sofferto di un continuo cambiamento di focus ( ancora oggi non sanno cos'è che vogliono effettivamente ottenere )
        • FDG scrive:
          Re: zillioni di sviluppatori...
          - Scritto da: collione
          1. la protezione dei processi via software è
          inutile, visto che c'è quella hardware, ha
          latenze minori ed è più robustaDi che parli? Non ti seguo.p.s.: Hurd credo che abbia fatto una brutta fine più che altro perché con l'arrivo di Linux non c'era più la necessità di sviluppare un altro kernel per gli obiettivi di gnu.-----------------------------------------------------------Modificato dall' autore il 18 settembre 2013 11.16-----------------------------------------------------------
          • collione scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: FDG
            - Scritto da: collione


            1. la protezione dei processi via software è

            inutile, visto che c'è quella hardware, ha

            latenze minori ed è più robusta

            Di che parli? Non ti seguo.del fatto che singularity implementasse un sistema di protezione della memoria tutto in softwarein pratica l'intero stack software girava in un singolo spazio d'indirizzamento e a ring 0gli accessi ai vari spazi dei singoli componenti software, erano regolati dal software stesso ( in parte non permettendo l'uso dell'algebra dei puntatori, invece per le sezioni unsafe i controlli erano fatti da un apposito componente della vm )tutto ciò non può competere col medesimo meccanismo implementato nelle cpu

            p.s.: Hurd credo che abbia fatto una brutta fine
            più che altro perché con l'arrivo di Linux non
            c'era più la necessità di sviluppare un altro
            kernel per gli obiettivi di
            gnu.Stallman ha detto più volte che lo sviluppo è continuato, ma il problema è che non riuscivano/riescono a mettersi d'accordo sul cosa fare esattamentepartirono col kernel mach, poi parlarono di minix, poi qualcuno tirò fuori l4ci sono un paio di tesine sulla rete ( roba di 1-2 anni fa ), si parla di cose interessanti, ma sembra l'ennesimo cambio di focusmolte idee e ben confuse, si potrebbe dire
          • FDG scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: collione
            del fatto che singularity implementasse un
            sistema di protezione della memoria tutto in
            softwareOk, parlavi in particolare di singularity.
      • pippoplutop aperino scrive:
        Re: zillioni di sviluppatori...
        Più che altro parlerei di svantaggi del monolitico.Un esempio per tutti: http://it.wikipedia.org/wiki/XNU
        • cicciobello scrive:
          Re: zillioni di sviluppatori...
          E allora perchè hai linkato un articolo che parla di un kernel ibrido?
          • risposta scrive:
            Re: zillioni di sviluppatori...
            - Scritto da: cicciobello
            E allora perchè hai linkato un articolo che parla
            di un kernel
            ibrido?perché non sa più dove attaccarsi per scalare la parete a specchio in cui si è infilato.
      • FDG scrive:
        Re: zillioni di sviluppatori...
        - Scritto da: cicciobello
        ...In realtà sono anche questi usati, anche se in altri contesti. Questo non lo puoi dedurre dalle apparenze del sucXXXXX commerciale, quindi della fama, dei kernel che tipicamente si trovano nei sistemi desktop, incidentalmente monolitici. Però, per farti un esempio, c'è chi li usa per virtualizzare altri kernel, come lo stesso linux:http://www.ok-labs.com/products/ok-linuxI vantaggi dell'usare un kernel tipo L4 ci sarebbero. Ma ovviamente Linux è molto più supportato, cosa non da poco. Per cui...
  • ... scrive:
    non vedo
    la nsa, ma loro sono modesti preferiscono lavorare in incognito :D
    • topolinik scrive:
      Re: non vedo
      - Scritto da: ...
      la nsa, ma loro sono modesti preferiscono
      lavorare in incognito
      :D(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl) (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
  • Stefano Lavori scrive:
    10000 patch per Release
    [img]http://a.mytrend.it/prp/2012/05/399994/o.108665.jpg[/img]
    • zfdgsdfgzsd gxdfgsdfg sdfgsdfgsd gsd scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      - Scritto da: Stefano Lavori
      [img]http://a.mytrend.it/prp/2012/05/399994/o.1086non patch nel senso di fix per bug, ma nel senso di file diff che gli sviluppatori inviano ai mainteiner del kernel per l'inclusione in mainline
      • trollolol scrive:
        Re: 10000 patch per Release

        non patch nel senso di fix per bug, ma nel senso
        di file diff che gli sviluppatori inviano ai
        mainteiner del kernel per l'inclusione in
        mainlineè inutile sprecare digits per un troll ingorante
        • Stefano Lavori scrive:
          Re: 10000 patch per Release
          - Scritto da: trollolol

          non patch nel senso di fix per bug, ma nel
          senso

          di file diff che gli sviluppatori inviano ai

          mainteiner del kernel per l'inclusione in

          mainline

          è inutile sprecare digits per un troll ingorantePatch significa letteralmente chiudere un buco, quindi, avete poco da cercare di sviarne il significato...
          • emente scrive:
            Re: 10000 patch per Release
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: trollolol


            non patch nel senso di fix per bug, ma
            nel

            senso


            di file diff che gli sviluppatori
            inviano
            ai


            mainteiner del kernel per l'inclusione
            in


            mainline



            è inutile sprecare digits per un troll
            ingorante
            Patch significa letteralmente chiudere un buco,
            quindi, avete poco da cercare di sviarne il
            significato...man patchah dimenticavo: ROSIK! :D
          • Linaro scrive:
            Re: 10000 patch per Release
            - Scritto da: Stefano Lavori
            - Scritto da: trollolol


            non patch nel senso di fix per bug, ma
            nel

            senso


            di file diff che gli sviluppatori
            inviano
            ai


            mainteiner del kernel per l'inclusione
            in


            mainline



            è inutile sprecare digits per un troll
            ingorante
            Patch significa letteralmente chiudere un buco,
            quindi, avete poco da cercare di sviarne il
            significato...Devi capire che linux e' il sistema operativo perfetto fin da quando e' nato, per questo tutte le implementazioni si chiamano patch. Anche aggiungere un driver e' una patch poiche' serve a chiudere un buco: la mancanza del driver. Quando sara' completo di ogni funzione possibile ed avra' i driver del 100% dell'hd possibile in passato e futuro si smettera' di patcharlo.
    • collione scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      troll e pure ignorantel'Ita(g)lia fa sempre più schifo (rotfl)
      • pesaro urbino scrive:
        Re: 10000 patch per Release
        - Scritto da: collione
        troll e pure ignorante

        l'Ita(g)lia fa sempre più schifo (rotfl)A' collio', sto ancora aspettando quelle centinaia di malware che si autoinstallano sotto Windows 7/8
    • lullo scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      Trollata scarsa o ridicola ignoranza?
      • Stefano Lavori scrive:
        Re: 10000 patch per Release
        - Scritto da: lullo
        Trollata scarsa o ridicola ignoranza?Vera verità, te lo può confermare l'articolo.Troppa fatica farlo prima di venire a fare brutte figure?
        • Carlo scrive:
          Re: 10000 patch per Release
          - Scritto da: Stefano Lavori
          - Scritto da: lullo

          Trollata scarsa o ridicola ignoranza?
          Vera verità, te lo può confermare l'articolo.
          Troppa fatica farlo prima di venire a fare brutte
          figure?Secondo me hai letto l'articolo sbagliato, ma sentiti libero di quotare la porzione di testo che credi avvalori la tua... "tesi"
          • La redazione scrive:
            Re: 10000 patch per Release
            - Scritto da: Carlo
            Secondo me hai letto l'articolo sbagliato, ma
            sentiti libero di quotare la porzione di testo
            che credi avvalori la tua...
            "tesi"[img]http://www.punto-informatico.it/punto/20130917/linux.jpg[/img]
          • Carlo scrive:
            Re: 10000 patch per Release
            - Scritto da: La redazione
            - Scritto da: Carlo

            Secondo me hai letto l'articolo sbagliato, ma

            sentiti libero di quotare la porzione di
            testo

            che credi avvalori la tua...

            "tesi"
            [img]http://www.punto-informatico.it/punto/2013091Oh beh, credevo sinceramente ci fosse altro, dal momento che già "gli hanno" detto cosa è una patch, ma tant'è..."A patch is a piece of software designed to fix problems[1] with, or update a computer program or its supporting data. This includes fixing security vulnerabilities[1] and other bugs, and improving the usability or performance."E traduciamo:Una patch è una parte di software studiata per correggere problemi o aggiornare un programma per calcolatore i dati a suo supporto.Ciò include la correzione di vulnerabilità di sicurezza e altri bug, e migliorare l'usabilità o le performance.E sintetizziamo:patch =
            bug oppure miglioramenti.Chiaro così?
          • Funz scrive:
            Re: 10000 patch per Release
            - Scritto da: Carlo
            E traduciamo:
            Una patch è una parte di software studiata per
            correggere problemi o aggiornare un programma per
            calcolatore i dati a suo
            supporto.
            Ciò include la correzione di vulnerabilità di
            sicurezza e altri bug, e migliorare l'usabilità o
            le
            performance.

            E sintetizziamo:
            patch =
            bug oppure miglioramenti.

            Chiaro così?E' colpa di una certa SW house il fatto che oramai il grande pubblico identifica "patch" con "toppa per un buco" e non la mera aggiunta di righe di codice per aggiungere funzionalità o altro, come è sempre stato inteso nel mondo Linux.
    • Be&O scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      Sbagliato immagine, su ogni buco, metticelo il cerotto, in altri OS quei buchi rimangono per anni.
    • Alvaro Vitali scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      Che figura di m....
    • giuda scrive:
      Re: 10000 patch per Release
      - Scritto da: Stefano Lavori
      [img]http://a.mytrend.it/prp/2012/05/399994/o.1086hai una tara ereditaria o sei diventato stupido da quando hai cominciato ad usare roba apple?
Chiudi i commenti