Speciale/ Xbox 360 marcia sull'Italia

Dopo l'esordio negli Stati uniti, Xbox 360 approda anche in Europa. La redazione di HighScore.it ha testato a fondo la console mettendone a nudo pregi e difetti

Roma – Dopo lo sbarco statunitense , condito dal solito hype e premiato da importanti risultati di vendita, è arrivato per Xbox 360 il momento di invadere il Vecchio Continente. Il quantitativo di console disponibili in Europa, probabilmente attorno alle 300 mila unità, è meno impressionante del dispiegamento di forze in Nordamerica, ma l’obiettivo di Microsoft rimane lo stesso, ovvero ottenere il completo sell-out il giorno del debutto. HighScore ha avuto modo di provare approfonditamente la versione debug della nuova console targata Microsoft, in tutto e per tutto identica come caratteristiche e prestazioni alla versione Premium da oggi in vendita, fatta eccezione per l’impossibilità di utilizzare i giochi pacchettizzati perché compatibile con i codici non signed, ovvero i titoli in versione gold.

Dal design snello, Xbox 360 è una falsa magra . Le linee concave che caratterizzano la nuova piattaforma da gioco targata Microsoft, contrapposte a quelle convesse di Xbox, ingannano l’occhio: sistemate una vicino all’altra, le due console presentano dimensioni di poco differenti, con Xbox 360 solo leggermente più piccola della capostipite. Passando al peso, anche in questo caso si registra continuità col passato – Xbox 360 non si discosta molto dalla prima Xbox.

Xbox 360 Al leggero dimagramento della piattaforma si è accompagnata l’importante crescita dell’alimentatore esterno, ora grande circa un terzo della console e corredato da cavi dal diametro di circa mezzo centimetro alle cui estremità fanno capolino connettori extralarge. Stando ai problemi di surriscaldamento segnalati da diversi utenti nordamericani, la cui incidenza è ancora tutta da verificare, è in ogni caso consigliabile sistemare l’alimentatore in luoghi areati. Durante le prove condotte, comunque, non è stato segnalato alcun problema di blocco della console, anche quando l’alimentatore ha raggiunto temperature elevate.

Xbox 360, che, come PlayStation 2, può essere disposta sia orizzontalmente che verticalmente (il design privilegia palesemente la seconda opzione), ha abbandonato il colore nero della prima Xbox per vestire uno scintillante bianco, contemplando anche una certa dose di personalizzazione, grazie alla possibilità di sostituire il frontalino. Sulla parte alta della console è presente l’hard disk SATA da 20GB (opzione per la versione Core, standard per quella Premium), estraibile con la semplice pressione di un tasto; frontalmente, invece sono disposti due ingressi per memory unit, il caricatore DVD, il tasto di accensione della console e, nascoste da uno sportellino, due porte USB 2.0. Sul retro di Xbox 360, invece, si trovano i connettori di alimentazione e video, una terza presa USB e una per il cavo di rete.

Xbox 360 La console Premium è corredata di un cavo video dotato di uscita audio digitale, con le terminazioni component per l’alta definizione e quelle per il video composito, selezionabili tramite un comodo switch posto sul connettore della console. La lunghezza dei cavi è poco generosa e lo spessore di tutto rispetto li rende ostici da piegare e sistemare in spazi angusti. D’altro canto, le connessioni risultano salde e solide. È quasi superfluo ribadire che per apprezzare al meglio Xbox 360 è necessaria una TV ad alta definizione o, meglio ancora, un monitor che supporti risoluzioni HDTV.

Il pad è un’evoluzione del controller S di Xbox, più leggero e ancor più ergonomico. Fin da subito si nota la presenza del tasto centrale, ovvero lo stemma in rilievo di Xbox 360, che permette di accedere in qualunque momento alla guida della console, per verificare il proprio stato online, la lista degli amici, i messaggi, ma anche cambiare la colonna sonora da riprodurre durante il gioco. Premuto a lungo, il tasto centrale accende e spegne Xbox 360.

L’impugnatura del pad è comoda e offre una presa più che buona. La disposizione dei tasti è confortevole: i quattro pulsanti frontali sono ben distanziati e i grilletti morbidi e precisi. Sopra i due grilletti si notano i tasti bianco e nero, decisamente più comodi che in passato. Gli stick analogici mantengono l’elevata qualità del controller S, mentre la croce direzionale è apparsa molto meno precisa. Se la confezione Premium contiene la versione wireless, quella Core presenta il controller con filo collegabile alle porte frontali di Xbox 360, altrettanto comodo e più leggero. La versione wireless è alimentata da due pile stilo di tipo AAA, ma è anche disponibile un battery pack e un cavo di ricarica che si collega alle porte USB della console. Le specifiche tecniche di Xbox 360 non sono più un segreto sin dallo scorso E3. L’abbandono, lato processore, della architettura CISC e il passaggio alla RISC normalmente impiegata a bordo delle console, e l’accordo con ATI, preferita a nVidia a per la fornitura del chipset grafico, segnano un cambio radicale rispetto a Xbox.

Le novità non si limitano al confronto con la primogenita Microsoft, in quanto l’architettura di Xbox 360 presenta alcune caratteristiche finora inedite fra le console. Il processore, realizzato da IBM e basato su tecnologia PowerPC, è composto da tre core simmetrici con frequenza di 3,2GHz, in grado di gestire due thread simultanei ciascuno. Avvalendosi della tecnica denominata sintesi procedurale , Xbox 360 riesce a bilanciare i trasferimenti di dati fra memoria e processore grafico (GPU) sfruttando la CPU come decompressore di informazioni. Più semplicemente, la CPU recupera i dati immagazzinati nella memoria principale in forma compressa, genera le geometrie in tempo reale e le trasferisce alla GPU per il rendering finale, risparmiando memoria e banda per il trasferimento dati.

Xbox 360, controller Il chipset grafico, dal canto suo, introduce il concetto di shader unificati . I processori grafici tradizionali trattano in maniera separata i vertex e i pixel shader, dove i primi manipolano la posizione e la forma degli oggetti nell’ambiente 3D e i secondi alterano il colore, l’illuminazione e altri dati dei pixel che compongono una superficie. La GPU custom di ATI, invece, si affida a un unico processo, gestito da 48 shader paralleli in grado di elaborare sia pixel che vertici. Il chipset grafico organizza le operazione in maniera autonoma a seconda delle necessità – più effetti (pixel) o geometrie più complesse (vertex) – ottimizzando l’efficienza delle elaborazioni.

Lo stesso concetto di unificazione è stato applicato alla memoria centrale. Xbox 360 mette a disposizione di CPU e GPU una memoria RAM GDDR3 unificata da 512MB. Nonostante possa sembrare una soluzione inusuale – la maggior parte dei produttori opta per memorie dedicate a ogni core – la memoria di Xbox 360 può essere utilizzata in maniera flessibile e, per esempio, può essere partizionata per soddisfare le esigenze di thread relativi a core specifici. Per contravvenire ad abusi da parte della GPU, il chipset grafico integra 10MB di memoria DRAM, che velocizza le elaborazioni grafiche fra cui anti-aliasing e motion blur, senza richiedere risorse alla memoria condivisa.

Xbox 360, controller Le discussioni relative alla validità o meno di tale architettura si sono sprecate fin dallo scorso maggio, soprattutto per comparare le soluzioni adottate da Microsoft con quelle pensate da Sony per PlayStation 3. Al di là della potenza nuda e cruda, la differenza sostanziale fra le due macchine emerge dal supporto ottico utilizzato. Restando neutrale alla battaglia HD-DVD/Blu-Ray, Microsoft ha optato per lo standard DVD9, lo stesso utilizzato per Xbox e PlayStation 2: è questa una scelta che riteniamo eccessivamente conservatrice.

Qui di seguito riportiamo la lista completa delle specifiche tecniche di Xbox 360:

CPU
– CPU custom realizzata da IBM su tecnologia PowerPC
– Tre core simmetrici alla frequenza di 3,2 GHz
– Due thread hardware per core, totale 6 thread hardware
– Un VMX-128 vector unit per core
– 128 VMX-128 registri per thread hardware
– 1MB cache di secondo livello

Prestazioni CPU
– 9 miliardi di operazioni dot per secondo

Chipset Grafico
– GPU custom realizzata da ATI
– 10 MB di RAM montati nella GPU
– Pipeline gestite dinamicamente da 48 shader paralleli in virgola mobile
– Architettura shader unificata

Prestazioni grafiche
– Poligoni: 500 milioni di triangoli al secondo
– Pixel fill rate: 16 gigasample per secondo con 4x MSAA
– Shader: 48 miliardi di operazioni shader al secondo
– Supporto HDTV 720p e 1080i

Memoria volatile
– Architettura a memoria unificata
– 512 MB di GDDR3 RAM a 700 MHz
– Ampiezza di banda del bus dati: 22.4 GB/s
– Ampiezza di banda della memoria: 256 GB/s
– Front-side bus: 21.6 GB/s
– Calcoli in virgola mobile: 1 teraflop

Memoria di massa
– Hard disk da 20GB, estraibile e aggiornabile
– DVD-ROM dual-layer 12x
– Memory unit a partire da 64 MB

Supporti ottici e formati supportati
– DVD-Video, DVD-ROM, DVD-R/RW, DVD+R/RW, CD-DA, CD-ROM, CD-R, CD-RW, WMA CD, MP3 CD, JPEG Photo CD
– Possibilità di acquisire audio e video da lettori MP3 portatili, fotocamere digitali, PC dotati di Windows XP
– Possibilità di immagazzinare file audio su hard disk
– Playlist personalizzabili
– Built-in Media Center Extender per Windows XP Media Center Edition 2005

Audio
– Surround multi canale, 48KHz 16-bit
– 320 canali di decompressione indipendenti
– Audio processato a 32-bit
– Oltre 256 canali audio

Ingressi
– Supporto per quattro controller wireless
– Tre porte USB 2.0
– Due porte per memory card

Funzionalità online
– Accesso a Xbox Live
– Scheda di rete Ethernet
– Wi-Fi ready: 802.11a, 802.11b, and 802.11g
– Supporto per telecamera L’interfaccia di Xbox 360 si presenta con un look sobrio e ordinato, in linea con l’estetica della console. Il menù è organizzato in quattro pagine, conosciute come blade nel gergo di Redmond, che permettono di accedere in modo intuitivo a tutte le funzioni e impostazioni della console. Alla prima accensione di Xbox 360, è necessario creare un profilo giocatore, al cui interno vengono salvate tutte le impostazioni, preferenze e, naturalmente, i progressi nei giochi. Gli abbonati a Xbox Live possono fin da subito migrare il proprio account verso Xbox 360, operazione altamente consigliata in quanto non è possibile trasferire i salvataggi e i punteggi in un secondo momento.

Nell’area Giochi è possibile gestire il proprio profilo giocatore e aggiungerne altri, per condividere la stessa console senza mettere a rischio i propri salvataggi. Nel profilo è possibile personalizzare alcuni aspetti comunemente usati nei giochi, come la visuale interna e il cambio manuale per i giochi di guida, oppure gli assi invertiti per gli sparatutto, senza che si debbano modificare per ogni singolo titolo. Il profilo contiene i dati relativi alla reputazione su Xbox Live e agli obiettivi completati per ciascun gioco. In questa pagina, infine, si accede ai titoli scaricati da Xbox Live Arcade, ai demo e ai trailer prelevati tramite il servizio online di Microsoft.

Clicca per ingrandire Tutte le configurazioni relative a Xbox 360 sono raccolte nella pagina Sistema . Oltre alle impostazioni di rete, video e audio, spiccano le Informazioni familiari , attraverso cui limitare la fruizione di contenuti ritenuti poco adatti ai propri bambini. Nella sezione Multimedia si accede alle funzionalità per la riproduzione di musica, video e fotografie. È possibile riprodurre DVD video senza aggiungere ulteriori periferiche e copiare le tracce audio di un CD musicale sull’hard disk: i brani vengono organizzati per categoria, a seconda del genere, artista e album. Nonostante si possano riprodurre file MP3, non è possibile copiarli sull’hard disk, mentre l’ascolto delle tracce è accompagnato da una serie di effetti grafici generati da un’applicazione prodotta da Jeff Minter (storico papà di Attack of the Mutant Camels) e pre-installata sull’hard disk della console.

Xbox 360 può riprodurre audio e immagini da memorie USB, lettori MP3 e fotocamere, ma anche da PlayStation Portable e iPod (fatta eccezione per i brani scaricati da iTunes per problemi di DRM). La connessione col PC, invece, è limitata ai Windows Media Center, su cui è necessario scaricare le estensioni dal sito ufficiale . La configurazione del PC con Windows Media Center è anche l’unica che permette lo streaming di video da Xbox 360.

Clicca per ingrandire Xbox 360 capitalizza tutta l’esperienza maturata con il servizio online di Xbox integrando due versioni di Xbox Live. L’abbonamento Silver è gratuito e permette il download di demo, trailer e l’uso delle funzioni di chat e messaggistica online. L’abbonamento Gold, a pagamento, offre accesso a tutte le funzionalità del servizio compreso il gioco online. Nel caso in cui si voglia migrare l’account da Xbox a Xbox 360 è necessario registrarsi a Microsoft Passport Network tramite un PC. Per ulteriori informazioni, consigliamo di consultare la pagina di supporto del sito Xbox.com. Sottolineiamo che, una volta migrato, l’abbonamento sarà gestibile esclusivamente tramite Xbox 360, pur se il servizio rimarrà attivo anche per Xbox.

Dalla pagina Xbox Live della dashboard, si ha accesso al controllo del proprio abbonamento, al download di contenuti, trailer e demo dal Marketplace. Non ci è stato possibile verificare tali funzionalità in quanto la versione debug della console si collega a server di test e non a quelli commerciali. Peter Moore, corporate vice president of worldwide marketing and publishing di Xbox, ha sottolineato più volte che la line-up di giochi disponibili al lancio di Xbox 360 è la migliore fra tutte le console commercializzate fino a ora. Si tratta di un’affermazione senz’altro esagerata. Sugli scaffali dei negozi trovano spazio 15 titoli per la nuova console, un numero certamente elevato se paragonato ai lanci effettuati in passato, ma alla quantità non fa eco una sufficiente originalità, vista la solita predominanza di conversioni da PC o dalle attuali console.

La lista dei giochi attualmente disponibili per Xbox 360 comprende:

– Amped 3 (2K Sports)
– Call of Duty 2 (Activision)
– Condemned: Criminal Origins (SEGA)
– FIFA 06: Road to FIFA World Cup (Electronic Arts)
– GUN (Activision)
– Kameo: Elements of Power (Microsoft Game Studios)
– Perfect Dark Zero (Microsoft Game Studios)
– Peter Jackson’s King Kong: The Official Game of the Movie (Ubisoft)
– Madden NFL 06 (Electronic Arts)
– NBA Live 06 (Electronic Arts)
– Need for Speed: Most Wanted (Electronic Arts)
– Project Gotham Racing 3 (Microsoft Game Studios)
– Quake 4 (Activision, id software e Raven Software Corp.)
– Tiger Woods PGA TOUR 06 (Electronic Arts)
– Tony Hawk’s American Wasteland (Activision)

Clicca per ingrandire Elenco alla mano, i titoli originali in esclusiva sono solo due: Kameo: Elements of Power (originariamente annunciato per la prima Xbox) e Condemned: Criminal Origins. Per quanto impressionanti e convincenti, Project Gotham Racing 3 e Perfect Dark Zero sono due sèguiti. I cinque titoli di Electronic Arts sono conversioni dalle controparti per Xbox e PlayStation 2, allo stesso modo di Activision e Ubisoft. Per ora, la carrozza della next generation , ha portato una grafica migliore, ma non l’innovazione che molti speravano: evidentemente, solo fra qualche mese si potrà trarre un primo bilancio, anche perché sono in cantiere alcune interessanti esclusive.

In termini di resa grafica, è indubbio che Xbox 360 ha potenza da vendere. Il supporto dei televisori ad alta definizione ha consentito alla nuova console l’atteso salto generazionale: l’uscita video 1080i garantisce una definizione sorprendente, che mette in risalto i dettagli grafici e le finezze del gioco (e tutti gli eventuali difetti). Fra i quattro titoli in prova, Project Gotham Racing 3 e Kameo sono i migliori rappresentanti delle capacità tecniche della console. Il titolo di Bizarre Creations fa dimenticare l’annoso problema dei 30fps con l’ottima sensazione di velocità unita all’effetto di pixel blur. Auto e percorsi sono ricchi di dettagli e, finalmente, le ambientazioni non sono più nature morte ma le piste sono contornate dalla folla che esulta, si spaventa e fotografa.

Clicca per ingrandire Kameo è anche più spettacolare, grazie al mondo poligonale che brulica letteralmente di vita, sottoforma di uno stormo di draghi che infesta il castello, oppure un’orda di orchi degna delle migliori sequenze del Signore degli Anelli. La conversione da PC di Call of Duty 2 è ottima sotto tutti i punti di vista, con modelli poligonali dettagliati e un motore grafico estremamente fluido. Gun, invece, è un titolo che soffre maggiormente delle radici su Xbox e PlayStation 2: nonostante il motore grafico goda di diverse migliorie, le geometrie risultano visibilmente meno articolate rispetto agli altri titoli, palesando una realizzazione tecnica lontana dagli standard della nuova generazione.

Clicca per ingrandire Considerata l’enorme base installata delle console attuali, c’è il rischio che molti team di sviluppo trattino Xbox 360 alla stregua delle altre macchine, proponendo titoli multipiattaforma che sfruttano a malapena le potenzialità grafiche della nuova nata in casa Microsoft. Nonostante si tratti dei primi titoli – notoriamente in grado di sfruttare solo una minima parte dell’hardware – le premesse rimangono senz’altro positive e, ancora più importante, destinate a consolidarsi con titoli come Gears of War e Dead or Alive 4.

Clicca per ingrandire Xbox 360 è in grado di leggere una parte del catalogo di giochi commercializzati per Xbox. Al momento, Microsoft ha divulgato una lista di compatibilità con 175 titoli Xbox europei, di poco inferiore rispetto ai 201 della versione americana ma di gran lunga superiore ai 12 della versione nipponica . Nella lista appaiono la maggior parte dei best seller di Xbox, ovvero Halo e Halo 2 , Star Wars: Knights of the Old Republic I e II, Ninja Gaiden , la serie Grand Theft Auto , Prince of Persia: Le Sabbie del Tempo , Dead or Alive 3, Fable , Forza Motorsport , Jade Empire, Need For Speed Underground 2 e Pro Evolution Soccer 5.

Clicca per ingrandire Per usufruire della retrocompatibilità è necessario collegare l’hard disk, su cui scaricare gli emulatori di ciascun gioco della lista da Xbox Live o da un normale CD. Microsoft ha garantito il costante aggiornamento della lista di compatibilità, con la chiara intenzione di estenderla alla maggior parte del catalogo giochi di Xbox. Non è stato possibile effettuare alcun test di retrocompatibilità con la versione debug di Xbox 360. Ci promettiamo di pubblicare le prime impressioni non appena disponibile la console in versione retail.

Xbox 360 inaugura la nuova generazione con un hardware dalle ottime potenzialità, le cui prestazioni impressionano fin dai primi titoli. L’alta definizione è un requisito consigliato, se non indispensabile, per apprezzare quanto Xbox 360 offre in fatto di grafica e, seppur senza particolari novità, il parco software appare sufficientemente variegato per soddisfare i gusti dei giocatori. Almeno per il momento, il salto generazionale è palese per la componente tecnica: chi è a caccia di gameplay innovativo o di nuovi esperimenti videoludici dovrà pazientare ancora un po’.

Fonte: HighScore.it

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sondaggio
    Vogliamo verificare quanti tra i lettori di PI abbiano comprato un decoder?Comincio io: non l'ho comprato.axias41
  • Anonimo scrive:
    La TORTA del DTT ITALIOTA
    Se la sono spartita il NANO, il fratello del NANO, il Gasparri e tutti gli altri che l' hano messa in pista.Coi soldi nostri ovviamente.
    • Anonimo scrive:
      Re: La TORTA del DTT ITALIOTA
      Aveva da pagarsi il nuovo lifting no?
      • Anonimo scrive:
        Re: La TORTA del DTT ITALIOTA
        - Scritto da: Anonimo
        Aveva da pagarsi il nuovo lifting no?Ma che te frega dei liftong suoi?Non hai altro cui pensare se non alla sua faccia?Esci di casa.
  • Anonimo scrive:
    IL DTT INVECE E' UN OTTIMA COSA
    Basta con queste critiche al digitale terrestre DTT dai soliti sinistrorsi capaci di parlar male di Berlusconi!!!!!!!!!!!!!!!!!!Che palle.Il DTT è molto meglio della televisione analogica. Punto.Esattamente come il DVD è meglio del VHS.Anche il DVD ci ha messo un po' ad affermarsi. E allora?Il DTT entrerà a regime qualche anno più tardi e allora?Intanto ha già creato un po' di concorrenza nei diritti del calcio con SKY.Si poteva spendere meglio i soldi? Certo si può sempre fare meglio. Ma anche peggio.E basta citare Soru. Un politico di sinistra (e quindi avversario del Governo). E in più con tanti porci interessi personali da non essere certo secondo a nessun altro (Berlusconi compreso).Ah dimenticavo essendo di sinistra Soru può fare quello che vuole. Anche un genocidio. E la redazione di Punto Informatico approverebbe!!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: IL DTT INVECE E' UN OTTIMA COSA
      - Scritto da: Anonimo
      Si poteva spendere meglio i soldi? Certo si può
      sempre fare meglio. Ma anche peggio.Ma che ragionamento del c4zzo.Si sono buttati soldi, ma va bene lo stesso perchè se ne potevano buttare di più...
      • Anonimo scrive:
        Re: IL DTT INVECE E' UN OTTIMA COSA
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        Si poteva spendere meglio i soldi? Certo si può

        sempre fare meglio. Ma anche peggio.

        Ma che ragionamento del c4zzo.

        Si sono buttati soldi, ma va bene lo stesso
        perchè se ne potevano buttare di più...Leggi gli altri post sull'argomento, capirai che non si sono buttati soldi, ma che lo stato ci ha pure guadagnato dal dtt.
        • Anonimo scrive:
          Re: IL DTT INVECE E' UN OTTIMA COSA
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          Si poteva spendere meglio i soldi? Certo si


          può sempre fare meglio. Ma anche peggio.



          Ma che ragionamento del c4zzo.



          Si sono buttati soldi, ma va bene lo stesso

          perchè se ne potevano buttare di più...

          Leggi gli altri post sull'argomento, capirai che
          non si sono buttati soldi, ma che lo stato ci ha
          pure guadagnato dal dtt.Questa affermazione batte pure quella sopra.
  • Anonimo scrive:
    DTT = innutile!
    Ma pensate al contratto dei metalmeccanici che è fermo da 2 anni !!!!!!!altro che DDT ma che vada in fallimento lui e le televisioni di Berlusca!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma a che vi serve?
    Ma a che vi serve il DDT? Ma perchè, piuttosto, non comprate un bel libro, oppure non vi fate una bella escursione al Parco Nazionale d'Abruzzo o, ancora, non parlate della' Amore, della Vita e di tutte le cose belle che ci sono ma non vediamo nel quotidiano a cena, magari al lume di candela?Ma avete davvero bisogno di quella scatola luminosa e rumorosa, piena di figure che parlano senza senno, e che vi toglie tempo prezioso che potreste dedicare a chi vi sta vicino? A casa mia, mia madre vuole sempre la tv accesa. A me da un fastidio immenso. Vorrei parlare, parlare, sapere come gli è andata la giornata, farla partecipe delle mie cose....invece no. C'è sempre quella cosa luminosa e rumorosa come sottofondo, ed il dialogo annega tra la Simona Ventura e il Bruno Vespa di turno.SPEGNETE LA TV. USCITE DI CASA, GUARDATE IL CIELO DI SERA E DEDICATE IL TEMPO CHE VI RIMANE A VOI STESSI!!!!!
  • wyxyx scrive:
    DDt e tv
    Chi contro chi a favore, chi non lo ha comprato con il contributo ( costo zero o quasi ), lo pagherà molto più salato comprando i televisori con il decoder già compreso. ( Ed i futuro saranno tutti così ).Qualcuno di questi è già sul mercato, controllate il prezzo, ma forse la So... la L., la Toms.. sono di Berlusconi..Un saluto a tuttiGiancarlo
  • Anonimo scrive:
    Saverio getta la tessera!

    Però pochi giorni fa il DTT era un disastro
    (pubblicato su PI) perchè si faceva troppo presto
    (il 31/12/2006), oggi è un disastro perchè invece
    che nel 2006 si fa nel 2008!!!Perché PI pubblica solo dati negativi sul dtt, come se aver acquisito la bellezza di 3,5milioni di utenti in digitale terrestre fosse cosa di poco conto.O come se il digitale terrestre davvero non avesse niente di più dell'analogico (quando anche solo parlare della possibilità di minore inquinamento sarebbe già un ottimo motivo per lo switch off).
    Stanca è il ministro che ha meglio fatto nell'ITC
    negli ultimi 20 anni, ma lo si critica non in
    base a ciò che fa, ma alla propria aapartenenza
    politica.Tu parli di una persona che per la maggior parte dei ragazzini che leggono PI nemmeno esiste...Stanca più che uno di destra p di sinistra è un tecnico ed ha fatto molto per la digitalizzazione della PPAA (un giretto sul sito del ministero non farebbe male a nessuno).
  • Anonimo scrive:
    ....
    Ma...sono perplesso vorrei capirne un pò di piùSONDAGGIO ELETTORALE, VOTA IL TUO PARTITO!!http://vote.sparklit.com/web_poll.spark/948100
  • Anonimo scrive:
    che due palle
    perchè non leggete "un buon libro" oppure vedere (si fa per dire) la partita con "coolstreaming"... ah no... gia la vedete la partita "a gratis" dai server cinesi... siete quelli che si incazzano perchè loro stanno guardando e qualcun altro tenta di connettersi disturbandogli la visione... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: che due palle
      Il concetto e' espresso stentatamente... ma anche il contenuto non ha alcun senso!- Scritto da: Anonimo
      perchè non leggete "un buon libro" oppure vedere
      (si fa per dire) la partita con
      "coolstreaming"... ah no... gia la vedete la
      partita "a gratis" dai server cinesi... siete
      quelli che si incazzano perchè loro stanno
      guardando e qualcun altro tenta di connettersi
      disturbandogli la visione... :D
  • Anonimo scrive:
    Prevedibile ?
    Chi non si aspetta l'inaspettato,non troverà la verità - Eraclito
  • Anonimo scrive:
    legge 66/2001 ha lanciato DTT
    La legge era firmata Cardinale e controfirmata da Fassino. E basta.
    • Anonimo scrive:
      Re: legge 66/2001 ha lanciato DTT

      La legge era firmata Cardinale e controfirmata da
      Fassino. E basta.Sì, ma qui nessuno conosce Fassino... sanno solo chi è Berlusconi...Giusto per farlo sapere anche agli altri, Fassino è il segretario della Quercia (cioè i DS), partito diviso in due correnti (giusto a spanne), quella comunista che fa riferimento a Rifondazione Comunista e l'ala moderata/riformista che fa più riferimento a Rutelli.Ah, se ancora non si fosse capito Fassino è di sinistra, quindi la legge è stata firmata dalla sinistra, non da Berlusconi in persona...giusto per chiarezza.Se poi si volesse pure leggere quanto scritto nella legge, basta andare sul sito del Parlamento, lì ci sono tutti i riferimenti...Alla prossima informazione (ovviamente non di parte).
  • Anonimo scrive:
    Saverio butta la tessera (per tutti)
    - Scritto da: THe_ZiPMaN
    Che cazzo c'entra la politica?La politica c'entra perché l'articolo è pieno faziosità.Ad esempio, si parla di interattività morta sul nascere: che vuoi che significhi?L'interattività si costruisce nel tempo, ora ci sono sperimentazioni in tal senso, perché dire che è morta sul nascere???Chi ha il dtt sa che in alcune regioni d'Italia è partita la sperimentazione su servizi di pubblica utilità, è possibile richiedere certificati anagrafici on line, prenotare delle visite mediche e avere informazioni su eventi culturali e mostre della propria regione.Non è molto, ma i servizi non nascono dal nulla, vanno ideati e sperimentati, senza contare che come sappiamo tutti nel pubblico si va sempre più lenti che nel privato.
    Che i piani di sviluppo del DTT fossero fatti da
    incompetenti è palese, che chi ci ha guadagnato
    siano state le grosse emittenti ed i produttori
    di decoder è altrettanto evidente, che gli
    incentivi per l'acquisto del decoder siano stati
    soldi buttati al vento è una certezza.Questo è evidente per chi legge solo una parte della realtà.Se le emittenti locali non investono, è NORMALE che a guadagnarci siano grandi imprese come Mediaset che tira fuori centinaia di milioni per espandersi.Se gli altri non capiscono che per crescere bisogna investire e rischiare, come pensi che possano andare avanti? Trasmettendo i soliti maghi 24 ore su 24?L'articolo parla poi di 220milioni buttati, beh, non vengono fatti bene i conti. O evidentemente non sono proprio stati fatti.Perché quando si danno incentivi per la vendita di qlc, se questo qlc viene venduto (e 3milioni e mezzo di decoder venduti in meno di 2 anni non sono da poco conto...) lo Stato ha un ritorno del 20% sull'iva, cui si sommano le entrate derivanti dall'Ires (le tasse...) che ovviamente sono più alte (conta un 40% di tasse sul fatturato, non sei lontano dalla realtà). A spanne vedrai che lo stato non ci rimette molto e in compenso si apre un nuovo settore dove in europa sono ancora indietro (fino a 2 anni fa lo eravamo noi), su cui sviluppare applicazioni mhp (volendo si fa funzionare pure java sui decoder). E questo puà dare nuove opportunità di lavoro. Nota che sono opportunità, non certezze, come del resto è normale in settori innovativi (tipicamente inensistenti in Italia),Ecco perché sarebbe meglio buttare la tessera quando si scrive su una testata giornalistica (che poi ci sono i ragazzini che rpendono per oro colato tutto quello che leggono dai blog alle cavolate del grillo parlante).
    • Anonimo scrive:
      Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
      Il DTT è stato fin da subito un investimento inutile in una ecnologia immatura che ha visto e vedrà un solo boom: le schede prepagate che permettono a Mediaset di guadagnare (ancra) di più.Uno stato più moderno non passa certo attraverso il tg o i reality in digitale (altri canali non servono a nulla se appartengono tutti a Rai e Mediaset ).Daniele
      • Anonimo scrive:
        Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
        - Scritto da: Anonimo
        Il DTT è stato fin da subito un investimento
        inutile in una ecnologia immatura che ha visto e
        vedrà un solo boom: le schede prepagate che
        permettono a Mediaset di guadagnare (ancra) di
        più.Ma decidetevi, o è immatura o è obsoleta, le due cose non vanno mica a braccetto.Poi se fossi informato sapresti che fino ad ora Mediaset non ha guadagnato una lira dal dtt. E raggiungera il punto di pareggio l'anno prossimo, se non quello dopo ancora. Ora sta in rosso sul dtt. Beata ignoranza.Che poi ci sia il boom per le schede prepagate ti sempba disprezzabile?Cmq il dtt non coincide mica con la ppv.I vantaggi sono ben altri, altrimenti non sarebbe una tecnologia che si sostituirà nel tempo all'analogico.
        Uno stato più moderno non passa certo attraverso
        il tg o i reality in digitale (altri canali non
        servono a nulla se appartengono tutti a Rai e
        Mediaset ).
        DanieleDaniele, dovresti informarti di più.Il digitale terrestre non è cosa nata e cresciuta in Italia, ma è una tecnologia che sta prendendo piede dalla Germania alla Francia, alla Gran Bretagna. Con aree all digital già presenti (mentre qui si pensa di rimandare ancora persino in Sardegna...).E la prova di questo è che entro il 2012 tutta l'Europa sarà passata al digitale. Evita di pensare all'mpeg4 che non arriverà sicuramente nei prossimi 5-10 anni (quando nel frattempo avranno già sviluppato l'mpeg7 o chissà cosa).Su dtt Mediaset ha 5 canali (i 3 nazionali soliti + Boing + MediasetShopping che fa solo pubblicità).Telecom ha La7, MTV, La7SportLa rai ne ha molti (rai1-3, raisport, raiedu, raiutile, raidoc/futura).DFree ha SportItalia, 24Live, e SoloCalcio (e in prospettiva PrimaTV).Poi ci sono AllMusic1 e AllMusic2 (che trasmettono le stesse cose al momento), Senato e Camera (noiose, visto che trasmettono solo pilitica).MusicBox (solo musica)E questi sono quelli presenti a livello nazionale.Ovviamente poi ci sono le locali e tutte le ppv.Non dico che già ora ci sia il fior fiore della televisione (qualunque cosa si possa intendere con tv di qualità), ma dire che su dtt ci sono pochi canali rispetto all'analogico è una cazzata.I canali trasmessi ovviamente sono perfetti, senza effetto nebbia e in audio stereo. Talvolta nell'interattività mettono un doppio flusso video per i non udenti, e in alcuni telefilm c'è il doppio audio per sentire in lingua originale.E nella ppv oltre il doppio audio ci sono pure i sottotitoli e l'audio 5.1 (che si vede poco persino su sky). Ora, se questo sembra poco...avete i cetrioli sugli occhi: toglieteli!Ciao Daniele. Ah, magari prova ad acquistare il decoder con il contributo, prova ad usarlo, poi mi dici che ne pensi...perché senza averlo è facile parlare ignorando la realtà.
    • Anonimo scrive:
      Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
      ragazzini... eheh. il fatto è che votano pure loro. Chissà che diranno quando Grillo si affitterà il suo canale digitale terrestre?Il vero problema è però la sinistra: è questa la sinistra italiana? ci sono solo questi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
        - Scritto da: Anonimo
        ragazzini... eheh. il fatto è che votano pure
        loro.Anche i dementi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          ragazzini... eheh. il fatto è che votano pure

          loro.

          Anche i dementi.E PI certamente non li aiuta a scegliere con imparzialità...MANFREDINI RISPONDI!!!!!Possibile tanta parzialità nei tuoi articoli?Perché non spieghi chiaramente per quale motivo ritieni morta sul nascere l'interattività???E quando fra qualche hanno avverrà lo switch off, metterai la testa sotto la sabbia? O dirai che finalmente è arrivato il vero dtt evoluto (ciò quello attuale) anche in Italia?Se hai argomenti, rispondici.
      • Anonimo scrive:
        Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
        - Scritto da: Anonimo
        ragazzini... eheh. il fatto è che votano pure
        loro. Chissà che diranno quando Grillo si
        affitterà il suo canale digitale terrestre?LOL!!! E dire che volendo per il grillo parlante sarebbe facilissimo prendere in affitto una porzione di frequenza dtt e trasmettere tutte le cavolate che vuole a tutta l'Italia...
        Il vero problema è però la sinistra: è questa la
        sinistra italiana? ci sono solo questi?Il problema è proprio questo: non c'è alternativa. E ognuno sceglie quel che a sentimento gli sembra meno peggio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
      - Scritto da: Anonimo
      Se le emittenti locali non investono, è NORMALE
      che a guadagnarci siano grandi imprese come
      Mediaset che tira fuori centinaia di milioni per
      espandersi.Ah ahahahah senti ma tu... per chi lavori?
      Se gli altri non capiscono che per crescere
      bisogna investire e rischiare, come pensi che
      possano andare avanti? Trasmettendo i soliti
      maghi 24 ore su 24?Ah... ma... chi sarebbe che investe e _rischia_?
      L'articolo parla poi di 220milioni buttati, beh,
      non vengono fatti bene i conti. O evidentemente
      non sono proprio stati fatti.
      Perché quando si danno incentivi per la vendita
      di qlc, se questo qlc viene venduto (e 3milioni e
      mezzo di decoder venduti in meno di 2 anni non
      sono da poco conto...) lo Stato ha un ritorno del
      20% sull'iva, cui si sommano le entrate derivanti
      dall'Ires (le tasse...) che ovviamente sono più
      alte (conta un 40% di tasse sul fatturato, non
      sei lontano dalla realtà).Tu non fai conti per lavoro, eh? Altrimenti saresti a spasso da un pezzo...(A proposito, ti pregherei di evitare di spammare le tue cazzate ovunque, ho visto almeno in altri due thread questa stronzata...).
      A spanne vedrai che lo
      stato non ci rimette moltoA spanne, certo. Senti facciamo che la differenza la metti tu, tanto, a spanne, dai tuoi conti direi che e' poca cosa...
      e in compenso si apre
      un nuovo settore dove in europa sono ancora
      indietro (fino a 2 anni fa lo eravamo noi), su
      cui sviluppare applicazioni mhp (volendo si fa
      funzionare pure java sui decoder).Forse in Europa sono meno fessi...
      E questo puà
      dare nuove opportunità di lavoro.Ah be'... l'immancabile richiamo del posto di lavoro.Sei un pubblicitario, scadente...
      Nota che sono
      opportunità, non certezze, come del resto è
      normale in settori innovativi (tipicamente
      inensistenti in Italia),Della serie: l'opportunita' c'era, poi se non e' stato assunto nessuno... be' mica e' colpa mia.Ripeto: scadente.
      Ecco perché sarebbe meglio buttare la tessera
      quando si scrive su una testata giornalistica
      (che poi ci sono i ragazzini che rpendono per oro
      colato tutto quello che leggono dai blog alle
      cavolate del grillo parlante).Sarebbe meglio che tu cambiassi mestiere: come pubblicitario vali nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        Se le emittenti locali non investono, è NORMALE

        che a guadagnarci siano grandi imprese come

        Mediaset che tira fuori centinaia di milioni per

        espandersi.

        Ah ahahahah senti ma tu... per chi lavori?


        Se gli altri non capiscono che per crescere

        bisogna investire e rischiare, come pensi che

        possano andare avanti? Trasmettendo i soliti

        maghi 24 ore su 24?

        Ah... ma... chi sarebbe che investe e _rischia_?


        L'articolo parla poi di 220milioni buttati, beh,

        non vengono fatti bene i conti. O evidentemente

        non sono proprio stati fatti.

        Perché quando si danno incentivi per la vendita

        di qlc, se questo qlc viene venduto (e 3milioni
        e

        mezzo di decoder venduti in meno di 2 anni non

        sono da poco conto...) lo Stato ha un ritorno
        del

        20% sull'iva, cui si sommano le entrate
        derivanti

        dall'Ires (le tasse...) che ovviamente sono più

        alte (conta un 40% di tasse sul fatturato, non

        sei lontano dalla realtà).

        Tu non fai conti per lavoro, eh? Altrimenti
        saresti a spasso da un pezzo...
        (A proposito, ti pregherei di evitare di spammare
        le tue cazzate ovunque, ho visto almeno in altri
        due thread questa stronzata...).Io non sto spammando. Se hai altri conti da dirare fuori, AVANTI.Se sai solo dire "non è così" peggio per te.Tanto per dirne un'altra: quanto pensi che abbia fatturato mediaset dalla ppv?Diciamo un 150 milioni? Diciamo allora che 25 di questi vanno direttamente nelle casse dello Stato.E sui 3,5 milioni di decoder? Diciamo che siano costati 150 euro l'uno? Bene, quasi altri 90 milioni di iva vanno allo stato.E ancora non abbiamo contato l'ires.E ancora siamo agli esordi, secondo le stime la ppv aumenterà ancora e il gettito derivante dall'iva continuerà ad aumentare, mentre gli incentivi non saranno mica a vita.Come vedi o hai dei numeri o non dire nulla.

        e in compenso si apre

        un nuovo settore dove in europa sono ancora

        indietro (fino a 2 anni fa lo eravamo noi), su

        cui sviluppare applicazioni mhp (volendo si fa

        funzionare pure java sui decoder).
        Forse in Europa sono meno fessi... Forse sei solo tu disinformato.
        Sarebbe meglio che tu cambiassi mestiere: come
        pubblicitario vali nulla.Bene. Tu invece non hai avuto alcun argomento con cui ribattere, se non dire che faccio pubblicità scadente?Io ti do numeri e fonti da cui prendo i dati. Tu sai fare altrettanto? Evidentemente no. Quando ho la verità dalla mia parte, non ho bisogno di fare pubblicità, mi basta indicare da dove escono fuori le cose che scrivo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
          - Scritto da: Anonimo
          Tanto per dirne un'altra: quanto pensi che abbia
          fatturato mediaset dalla ppv?
          Diciamo un 150 milioni? Diciamo allora che 25 di
          questi vanno direttamente nelle casse dello
          Stato.Allora usiamo i soldi dello Stato (chi è il premier?) per far guadagnare ad una azienda privata (di chi è questa azienda?) 125 milioni di euro e tutto va bene!! Ma datti una svegliata, và!
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Tanto per dirne un'altra: quanto pensi che abbia

            fatturato mediaset dalla ppv?

            Diciamo un 150 milioni? Diciamo allora che 25 di

            questi vanno direttamente nelle casse dello

            Stato.

            Allora usiamo i soldi dello Stato (chi è il
            premier?) per far guadagnare ad una azienda
            privata (di chi è questa azienda?) 125 milioni di
            euro e tutto va bene!! Ma datti una svegliata,
            và!Prima di tutto va' non si scrive con l'accento ma con l'apostrofo...Secondo, se avessi letto qualcosa sapresti che Mediaset ha speso molto ma molto di più di quei 125 milioni per investire sul dtt e sulla ppv. Ha acquistato nuove frequenze (HSE) e paga altri per trasmettere sulle loro (DFree). E ha strapagato i diritti del calcio.Tutti investimenti, su cui fino a questo momento non ha guadagnato una cippa. Si prospetta ci possa guadagnare fra un paio di anni. Per ora quindi sta investendo solo lei.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            Tanto per dirne un'altra: quanto pensi che


            abbia fatturato mediaset dalla ppv?


            Diciamo un 150 milioni? Diciamo allora che 25


            di questi vanno direttamente nelle casse dello


            Stato.



            Allora usiamo i soldi dello Stato (chi è il

            premier?) per far guadagnare ad una azienda

            privata (di chi è questa azienda?) 125 milioni

            di euro e tutto va bene!! Ma datti una svegliata,

            và!

            Prima di tutto va' non si scrive con l'accento ma
            con l'apostrofo...Maleducato oltre che "professorino". Sei completamente OT. Se vuoi discutere di quello vai su free.it.lingua.italiano.grammatica e restaci.
            Secondo, se avessi letto qualcosa sapresti che
            Mediaset ha speso molto ma molto di più di quei
            125 milioni per investire sul dtt e sulla ppv.Dici che mediaset ha fatturato 125M dalla ppv. Senza l'esborso iniziale dello stato non li avrebbe quei 125M.Per quale caspita di motivo bisogna aiutare un'azienda privata, me lo sai dire??
            Ha acquistato nuove frequenze (HSE) e paga altri per
            trasmettere sulle loro (DFree).E un bel chissenefrega no?Facciamo così: dammi 30mila euro, io li investo e poi, fra un pò di tempo, ti rido 30mila euro. Ma intanto io ci ho guadagnato.
            E ha strapagato i diritti del calcio.E un bel chissenefrega no?
            Tutti investimenti, su cui fino a questo momento
            non ha guadagnato una cippa.Non ha guardagnato, ma ha *risparmiato*.
            Si prospetta ci
            possa guadagnare fra un paio di anni.Quindi il ddt è un investimento a medio termine per la mediaset....
            Per ora quindi sta investendo solo lei.Quindi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Saverio butta la tessera (per tutti)

          Stai cominciando ad ammettere quello che e' il
          problema di fondo del tuo ragionamento: allo
          Stato torna molto meno di quanto si spende per i
          decoder.
          Il resto entra nelle personali tasche di qualcuno.Più che altro sto convincendo te di quello che dico.In un anno non c'è ritorno totale, esattamente come ho scritto in diversi post addietro. Ma l'iva non si paga mica per un solo anno. E la ppv nemmeno esiste per un solo anno. A fronte di incentivi che invece sono una tantum (improbabile che vengano ripetuti dal prox governo).
          Bravo! Escono dalle tasche dei cittadini, in
          minima parte ritornano nelle casse della Stato,
          tutto il rimanente va dove sopra indicato.Mai pensi di aver scoperto l'acqua calda?
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo

            Stai cominciando ad ammettere quello che e' il

            problema di fondo del tuo ragionamento: allo

            Stato torna molto meno di quanto si spende per i

            decoder.

            Il resto entra nelle personali tasche di
            qualcuno.
            Più che altro sto convincendo te di quello che
            dico.Oh poveretto. Tu hai pure difficolta' di comprensione dell'italiano scritto.Ma per caso sei straniero?
            In un anno non c'è ritorno totale, esattamente
            come ho scritto in diversi post addietro. Ma
            l'iva non si paga mica per un solo anno. E la ppv
            nemmeno esiste per un solo anno. A fronte di
            incentivi che invece sono una tantum (improbabile
            che vengano ripetuti dal prox governo).I moltiplicatori sono un concetto complicato.Se fosse semplice come credi tu, perche' non si sono limitati a dare 70 euro agli italiani piu' poveri (che, come insegna galbraith, li spendono di sicuro) e a godere, per anni e anni e anni, degli effetti moltiplicativi della spesa?

            Bravo! Escono dalle tasche dei cittadini, in

            minima parte ritornano nelle casse della Stato,

            tutto il rimanente va dove sopra indicato.
            Mai pensi di aver scoperto l'acqua calda?Sono contento che alla fine ti sia convinto pure tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Stai cominciando ad ammettere quello che e' il


            problema di fondo del tuo ragionamento: allo


            Stato torna molto meno di quanto si spende
            per i


            decoder.


            Il resto entra nelle personali tasche di

            qualcuno.

            Più che altro sto convincendo te di quello che

            dico.
            Oh poveretto. Tu hai pure difficolta' di
            comprensione dell'italiano scritto.
            Ma per caso sei straniero?Fino ad ora ti sei limitato a dire che non tutti pagano non tutte le tasse. Ed io ti ho risposto che nel tempo il ritorno c'è ugualmente. Oltre purtroppo non sei andato.

            In un anno non c'è ritorno totale, esattamente

            come ho scritto in diversi post addietro. Ma

            l'iva non si paga mica per un solo anno. E la
            ppv

            nemmeno esiste per un solo anno. A fronte di

            incentivi che invece sono una tantum
            (improbabile

            che vengano ripetuti dal prox governo).
            I moltiplicatori sono un concetto complicato.
            Se fosse semplice come credi tu, perche' non si
            sono limitati a dare 70 euro agli italiani piu'
            poveri (che, come insegna galbraith, li spendono
            di sicuro) e a godere, per anni e anni e anni,
            degli effetti moltiplicativi della spesa?A me sembra di aver detto più volte che le cose che ho scritto sono molto semplificate e fatte a spanne. Non mi pare di averlo mai nascosto. Rileggi i miei post se non ne sei convinto. Quel che sostengo è che pure se fatti a spanne sono corretti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo

            I moltiplicatori sono un concetto complicato.

            Se fosse semplice come credi tu, perche' non si

            sono limitati a dare 70 euro agli italiani piu'

            poveri (che, come insegna galbraith, li spendono

            di sicuro) e a godere, per anni e anni e anni,

            degli effetti moltiplicativi della spesa?
            A me sembra di aver detto più volte che le cose
            che ho scritto sono molto semplificate e fatte a
            spanne. Non mi pare di averlo mai nascosto.
            Rileggi i miei post se non ne sei convinto. Quel
            che sostengo è che pure se fatti a spanne sono
            corretti.I conti a spanne sono pure corretti? Ma sei in grado di capire quello che scrivi?Quello che ti si contesta e' che l'investimento fatto dallo Stato e' a favore di alcuni, a spese dello Stato e dei cittadini che hanno comprato il decoder.Tu hai abborracciato una serie di minchiate sostenendo che l'investimento viene interamente recuperato.Ti si e' fatto notare che le cifre che hai sparato non stanno ne' in cielo ne' in terra.E la tua risposta e' che i tuoi conti sono a spanne (cioe' ammetti che non hanno il minimo senso) ma pero' sono corretti.Ripigliati, torna quando avrai qualcosa di sensato (o almeno originale) da scrivere.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)



            I moltiplicatori sono un concetto complicato.


            Se fosse semplice come credi tu, perche' non
            si


            sono limitati a dare 70 euro agli italiani
            piu'


            poveri (che, come insegna galbraith, li
            spendono


            di sicuro) e a godere, per anni e anni e anni,


            degli effetti moltiplicativi della spesa?

            A me sembra di aver detto più volte che le cose

            che ho scritto sono molto semplificate e fatte a

            spanne. Non mi pare di averlo mai nascosto.

            Rileggi i miei post se non ne sei convinto. Quel

            che sostengo è che pure se fatti a spanne sono

            corretti.
            I conti a spanne sono pure corretti?Ovviamente sì, sono corretti nell'ordine di grandezza.Tu dici che è assurdo ipotizzare che un 40-50% degli utili venga versato allo Stato...
            Quello che ti si contesta e' che l'investimento
            fatto dallo Stato e' a favore di alcuni, a spese
            dello Stato e dei cittadini che hanno comprato il
            decoder.E chi dice il contrario? Non mettermi in bocca parole non dette.Io sostengo, a ragione, che l'investimento non ha avuto peso nel bilancio dello stato.Chi ci guadagna è sicuramente chi ha comprato un decoder digitale terrestre, sicuramente non chi, miope, pensa che il contributo ci sarà a vita.
            Tu hai abborracciato una serie di minchiate
            sostenendo che l'investimento viene interamente
            recuperato.Esatto, viene interamente recuperato, ma mica dal giorno alla notte. Nell'arco del tempo.Gli investimenti hanno un ritorno nel medio periodo, mica entro l'anno.
            Ti si e' fatto notare che le cifre che hai
            sparato non stanno ne' in cielo ne' in terra.E quanto ipotizzi che venga sottratto agli utili a bilancio?Oppure quanto ipotizzi venga pagato di iva?
            E la tua risposta e' che i tuoi conti sono a
            spanne (cioe' ammetti che non hanno il minimo
            senso) ma pero' sono corretti.Non ho detto che non hanno senso.Non avrebbe senso fare un conto al centesimo, nemmeno quando si calcola il PIL si fanno conti corretti al 100%. E' normale.Non è normale pensare che a vita le imprese non paghino l'iva o l'ires che che quindi lo stato non abbia un ritorno di quanto investito per il dtt.
            Ripigliati, torna quando avrai qualcosa di
            originale) da scrivere.A me non serve scrivere qualcosa di originale, mi basta scrivere la realtà dei fatti. Che è banale e monotona.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)
            - Scritto da: Anonimo

            I conti a spanne sono pure corretti?
            Ovviamente sì, sono corretti nell'ordine di
            grandezza.
            Tu dici che è assurdo ipotizzare che un 40-50%
            degli utili venga versato allo Stato...Si, e' proprio una minchiata.
            E chi dice il contrario? Non mettermi in bocca
            parole non dette.
            Io sostengo, a ragione, che l'investimento non ha
            avuto peso nel bilancio dello stato.
            Chi ci guadagna è sicuramente chi ha comprato un
            decoder digitale terrestre, sicuramente non chi,
            miope, pensa che il contributo ci sarà a vita.

            Tu hai abborracciato una serie di minchiate

            sostenendo che l'investimento viene interamente

            recuperato.
            Esatto, viene interamente recuperato, ma mica dal
            giorno alla notte. Nell'arco del tempo.
            Gli investimenti hanno un ritorno nel medio
            periodo, mica entro l'anno.D'accordo, facci ridere su: scrivi in quali tempi e con quali percentuali per anno verrebbe interamente recuperato l'investimento.

            Ti si e' fatto notare che le cifre che hai

            sparato non stanno ne' in cielo ne' in terra.
            E quanto ipotizzi che venga sottratto agli utili
            a bilancio?
            Oppure quanto ipotizzi venga pagato di iva?


            E la tua risposta e' che i tuoi conti sono a

            spanne (cioe' ammetti che non hanno il minimo

            senso) ma pero' sono corretti.
            Non ho detto che non hanno senso.
            Non avrebbe senso fare un conto al centesimo,
            nemmeno quando si calcola il PIL si fanno conti
            corretti al 100%. E' normale.
            Non è normale pensare che a vita le imprese non
            paghino l'iva o l'ires che che quindi lo stato
            non abbia un ritorno di quanto investito per il
            dtt.Guarda sono quasi stufo di scriverlo.Ma in fondo i 4 soldini che guadagni te li devi sudare: voglio dire, c'e' chi lavora in miniera!Che ci sia un ritorno, d'accordo.Quello che ti si fa notare e' che complessivamente e' decisamente minore dell'investimento.Quindi si perdono un sacco di soldi, che in ultima analisi sono soldi dei cittadini.

            Ripigliati, torna quando avrai qualcosa di


            originale) da scrivere.
            A me non serve scrivere qualcosa di originale, mi
            basta scrivere la realtà dei fatti. Che è banale
            e monotona.L'unica cosa che e' banale e monotona e' la tua fantasia.
          • Anonimo scrive:
            Re: Saverio butta la tessera (per tutti)



            I conti a spanne sono pure corretti?

            Ovviamente sì, sono corretti nell'ordine di

            grandezza.

            Tu dici che è assurdo ipotizzare che un 40-50%

            degli utili venga versato allo Stato...
            Si, e' proprio una minchiata.E per te quanto si versa? Ti potrei citare statistiche del wef su cui è indicato quanto le società versino allo stato...per te quanto versano? Il 10%? Magari!
            D'accordo, facci ridere su: scrivi in quali tempi
            e con quali percentuali per anno verrebbe
            interamente recuperato l'investimento.Il ritorno si avrà nei prossimi 5 anni.Grazie alla crescita della ppv e del numero di decoder nelle case degli italiani. Ti ho già fornito le cifre in diversi altri post.
            Guarda sono quasi stufo di scriverlo.
            Ma in fondo i 4 soldini che guadagni te li devi
            sudare: voglio dire, c'e' chi lavora in miniera!Ma che c'entra il lavoro in miniera col dtt? Perché divaghi? Se vuoi sostenere un'argomentazione (che non c'è) almeno parla di dtt.
            Che ci sia un ritorno, d'accordo.
            Quello che ti si fa notare e' che
            complessivamente e' decisamente minore
            dell'investimento.Certo che se consideri i flussi di cassa di un anno non si può che darti ragione. Ma l'investimenti sul dtt avrà flussi di cassa per lo Stato anche negli anni a venire, immagina dopo lo switch quanto potrà aumentare la ppv.
            Quindi si perdono un sacco di soldi, che in
            ultima analisi sono soldi dei cittadini.Si perdono? Ti ho già spiegato che tornano nelle casse dello Stato.
            L'unica cosa che e' banale e monotona e' la tua
            fantasia.Fantasia e monotonia sono in disaccordo. Ed è difficile accettare ce un'argomentazione valida e suffragata da cifre possa essere etichettata come fantasiosa...ancora non mi hai detto quanto, secondo la tua immaginazione, le imprese pagano di ires...
  • Anonimo scrive:
    GIORNALAI, buttati a mare 5 miliardi ?
    A tanto ammonta la carta, la banda, i satelliti, gli stipendi, i canoni e i contibuti statali buttati nel cesso ciarlando di DTT permettendo così di affermare la propria beceraccine, inettitudine e IMMENSA ignoranza a tutti i giornalai e relativi simpatizzanti omologati (la quasi totalità).Anche quelli erano soldi nostri.Osso di Seppia
    • Anonimo scrive:
      Re: GIORNALAI, buttati a mare 5 miliardi
      Scusate per la beceraggine e i contributi.....Osso di Seppia
    • marcooasis scrive:
      Re: GIORNALAI, buttati a mare 5 miliardi
      Pensa a quanto inquini tu e quanta corrente sprechi a stare qui...spegni il computer e lavora e produci invece di usare risorse utili per scopi migliori- Scritto da: Anonimo
      A tanto ammonta la carta, la banda, i satelliti,
      gli stipendi, i canoni e i contibuti statali
      buttati nel cesso ciarlando di DTT permettendo
      così di affermare la propria beceraccine,
      inettitudine e IMMENSA ignoranza a tutti i
      giornalai e relativi simpatizzanti omologati (la
      quasi totalità).

      Anche quelli erano soldi nostri.

      Osso di Seppia
    • Anonimo scrive:
      Re: GIORNALAI, buttati a mare 5 miliardi
      Io con il DTT ci lavoro, non scrivo cialtronate come le tue e quelle dei tuoi soci giornalai. Guadagnatevi la pagnotta senza finanziamenti senza nascondersi dietro il "servizio per il pubblico".Vai tu a lavorare, e sul serio.
      Pensa a quanto inquini tu e quanta corrente sprechi a
      stare qui...spegni il computer e lavora e produciE dato che ci sei, impara a coordinare quattro parole per esprimere un concetto, non come hai fatto ora dicendo esattamente il contrario, o siamo al lapsus froidiano ?
      invece di usare risorse utili per scopi miglioriGiornalaio e cialtrone.Osso di Seppia
  • Anonimo scrive:
    Ok, C'e' stato un rinvio Ma
    La tv digitale terrestre e' un bene:a ) e' migliore come qualita'b ) consente oggettivamente di allargare i canali possibilic ) su di una piano prettamente di qualita' offre una concorrenza rispetto d un monopolio satellitare.E' stato ottimistico forse prevedere un boom immediato della cosa, ma oramai e' un processo irreversibile e innescato anche dai soldi spesi per avviare la ruota e qualcuno lo ha fatto. L'articolo non e' scritto con mano equilibrata e sa di clima preelettorale. Peccato.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ok, C'e' stato un rinvio Ma
      - Scritto da: Anonimo
      La tv digitale terrestre e' un bene:
      a ) e' migliore come qualita'
      b ) consente oggettivamente di allargare i canali
      possibili
      c ) su di una piano prettamente di qualita' offre
      una concorrenza rispetto d un monopolio
      satellitare.

      E' stato ottimistico forse prevedere un boom
      immediato della cosa, ma oramai e' un processo
      irreversibile e innescato anche dai soldi spesi
      per avviare la ruota e qualcuno lo ha fatto.
      L'articolo non e' scritto con mano equilibrata e
      sa di clima preelettorale. Peccato.Concordo su tutto.Sono anni che i canali analogici rompono le "scatole" con tutti i loro disturbi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ok, C'e' stato un rinvio Ma
        Non e' la tecnologia digitale in discussione, e' ovviamente il futuro e ben accetta.Il problema e' il decoder fatto in cina e con tecnologia scadente, non integra collegamenti ad internet tramite wifi ma un semplice collegamento telefonico per comporre un numero... una cosa di 15 anni fa...Inoltre i canali sono talmente compressi, in mpeg2 che si vedono peggio dell'analogico...e poi non supporta l'mpeg4, l'alta risoluzione... cioe' il futuro...il fatto del digitale invece e' auspicabile da tutti, ma non cosi'- Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La tv digitale terrestre e' un bene:

        a ) e' migliore come qualita'

        b ) consente oggettivamente di allargare i
        canali

        possibili

        c ) su di una piano prettamente di qualita'
        offre

        una concorrenza rispetto d un monopolio

        satellitare.



        E' stato ottimistico forse prevedere un boom

        immediato della cosa, ma oramai e' un processo

        irreversibile e innescato anche dai soldi spesi

        per avviare la ruota e qualcuno lo ha fatto.

        L'articolo non e' scritto con mano equilibrata e

        sa di clima preelettorale. Peccato.

        Concordo su tutto.
        Sono anni che i canali analogici rompono le
        "scatole" con tutti i loro disturbi.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ok, C'e' stato un rinvio Ma
          - Scritto da: Anonimo
          Non e' la tecnologia digitale in discussione, e'
          ovviamente il futuro e ben accetta.
          Il problema e' il decoder fatto in cina e con
          tecnologia scadente, non integra collegamenti ad
          internet tramite wifi ma un semplice collegamento
          telefonico per comporre un numero... una cosa di
          15 anni fa...Guarda che hanno già provato a mettere sulla tv internet e la cosa è fallita clamorosamente.Internet evolve troppo velocmente e se prendi oggi un decoder da collegare alla rete e alla tv, domani lo trovi già vecchio.Per certe cose serve il pc. La tv serve per guardare la tv e poco più.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ok, C'e' stato un rinvio Ma
      - Scritto da: Anonimo
      La tv digitale terrestre e' un bene:
      a ) e' migliore come qualita'E permette di utilizzare antenne meno potenti, riducendo l'inquinamento da elettrosmog (in attesa di scoprire se fa male).
      b ) consente oggettivamente di allargare i canali
      possibiliSi quintuplicano i canali disponibili.
      c ) su di una piano prettamente di qualita' offre
      una concorrenza rispetto d un monopolio
      satellitare.E, si spera, anche più concorrenza su dtt, grazie alla presenza di canali tematici a fianco dei generalisti.Per chi non avesse il dtt ecco il panorama attuale: immediato della cosa, ma oramai e' un processo
      irreversibile e innescato anche dai soldi spesi
      per avviare la ruota e qualcuno lo ha fatto.Gli incentivi statali non sono stati uno spreco (fra l'alto è acquisito che buona parte di quei soldi sono già tornati nelle casse dello stato).Si spera che anche il prossimo governo darà incentivi per continuare nella direzione dello switch off.
      L'articolo non e' scritto con mano equilibrata e
      sa di clima preelettorale. Peccato.Peccato più che altro che articoli così si leggono un po' ovunque.
  • Anonimo scrive:
    Con Internetcrazia saranno DIPENDENTI
    Prima di spendere 220 milioni di NOSTRI SOLDI la prossima volta CE LO DEVONO CHIEDERE! L'unico modo di responsabilizzare i politici, è cambiare i partiti e trasformarli in partiti come Internetcrazia. Con Internetcrazia finalmente i politici faranno il loro lavoro di DIPENDENTI, e chiederanno agli italiani l'approvazione delle leggi in parlamento prima di votarle. In svizzera lo fanno già, addirittura votano via SMS le leggi comunali! Dico, ma è possibile che in italia un comico e quattro ragazzi sotto i 30 anni devono chiedere cose che in altri paesi civili sono la norma?http://www.lastampa.it/cmstp/rubriche/girata.asp?ID_blog=30&ID_articolo=20&tp=C
  • Anonimo scrive:
    Il DTT ha fatto il suo dovere
    Il DTT non è un fallimento, è servito al suo unico scopo, permettere al presidente del consiglio di continuare a violare la legge Italiana , anche nel settore delle TV. Quindi non preocupiamoci del 220 milioni buttati, tanto ne pagheremo molti di più negli anni a venire...
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
      - Scritto da: Anonimo
      Il DTT non è un fallimento, è servito al suo
      unico scopo, permettere al presidente del
      consiglio di continuare a violare la legge
      Italiana , anche nel settore delle TV. Quindi non
      preocupiamoci del 220 milioni buttati, tanto ne
      pagheremo molti di più negli anni a venire...Sì, ... appena la sinistra salirà al governo vedrai quanto saliranno le tasse, altro che 220 milioni.
      • moresco scrive:
        Si, ha aiutato berlusconi (che novità)
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Il DTT non è un fallimento, è servito al suo

        unico scopo, permettere al presidente del

        consiglio di continuare a violare la legge

        Italiana , anche nel settore delle TV. Quindi
        non

        preocupiamoci del 220 milioni buttati, tanto ne

        pagheremo molti di più negli anni a venire...

        Sì, ... appena la sinistra salirà al governo
        vedrai quanto saliranno le tasse, altro che 220
        milioni.EHEHEHHEHEHHEE... Neppure quando ci sbattete pesantemente il grugno non riuscite ad essere obiettivi e a dire "berlusconi ha fatto una vaccata coi nostri soldi solo per i suoi porci interessi". Per me va anche bene così, intendiamoci. Il vostro fanatismo ideologico nel perdonare sempre tutto a berlusconi, anche quando è lampante più del sole la sua totale incompetenza, non fa che aumentare il distacco di voti già fin troppo evidente. Meno male che siete ormai una sparuta minoranza. Se infatti la maggioranza della gente la pensasse ancora come te, la Sinistra non avrebe vinto TUTTE le elezioni da 4 anni a questa parte, con un'impennata paurosa fino a raggiungere il cappotto!!!Comunque guarda che finora chi ha aumentato le tasse, chi ha buttato spaventose cifre di denaro al macero, chi se n'è fregato di investire in ricerca (quella davvero utile e concorrenziale, non la cazzata del digitale terrestre solo per salvare la lingua di fede), chi ha fatto promesse TUTTE clamorosamente smentite dai fatti e dalle cifre (italiane ed estere), chi ci ha mandati in guerra anche se non c'entriamo un cazzo con l'Irak, è stato il tuo amico berlusconi e non la Sinistra.Grazie Silvio, da parte di tutta la Sinistra. Continua sempre così per favore!!!:D :D :D :D :D :D
        • Anonimo scrive:
          Re: Si, ha aiutato berlusconi (che novit
          Finanziaria 2005, facoltà per l'ANAS di sottoporre a pedaggio alcune strade extraurbane. Grazie DESTRA !Ciao,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, ha aiutato berlusconi (che novit
            - Scritto da: Anonimo
            Finanziaria 2005, facoltà per l'ANAS di
            sottoporre a pedaggio alcune strade extraurbane.

            Grazie DESTRA !Se vuoi che le strade vengano mantenute, devi pure pagare... meglio che paghi chi le usa piuttosto che le paghi la colelttività.Cmq è ot...
          • MiFAn scrive:
            Re: Si, ha aiutato berlusconi (che novit
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Finanziaria 2005, facoltà per l'ANAS di

            sottoporre a pedaggio alcune strade
            extraurbane.



            Grazie DESTRA !
            Se vuoi che le strade vengano mantenute, devi
            pure pagare... meglio che paghi chi le usa
            piuttosto che le paghi la colelttività.
            Cmq è ot...si, è OT, e quello che dici è veramente discutibile, tutti traiamo beneficio da chi usa (e paga) le autostrade----per fare una analogia, sarebbe come dire che le scuole le deve pagare solo chi ha figli
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, ha aiutato berlusconi [OT]
            - Scritto da: MiFAn

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Finanziaria 2005, facoltà per l'ANAS di


            sottoporre a pedaggio alcune strade

            extraurbane.





            Grazie DESTRA !

            Se vuoi che le strade vengano mantenute, devi

            pure pagare... meglio che paghi chi le usa

            piuttosto che le paghi la colelttività.

            Cmq è ot...
            si, è OT, e quello che dici è veramente
            discutibile, tutti traiamo beneficio da chi usa
            (e paga) le autostradeCerto, soprattutto la famiglia Benetton... e anche qui....chissà chi si deve ringraziare per aver trasformato un monopolio pubblico in un monopolio privato...altro che concorrenza, il c-sx ha fatto solo danni.
          • demetrio5 scrive:
            Re: Si, ha aiutato berlusconi [OT]
            Le strade già sono state costruite con i soldi della comunità. Poi per mantenerle e dire che il governo non ti mette le mani in tasca...te le fa mettere dall'Anas per la manutenzione.Avete sentito che vogliono vendere le strade ( non ricordo quali, se provinciali o altro...e chi le acquista fa i soldi col pedaggio). Azz...che finanza creativa. Loro continuano a non metterti le mani in tasca.
          • Anonimo scrive:
            Re: Si, ha aiutato berlusconi (che novit
            A questo punto, voglio una tassa sull'aria.Che la paghi chi la respira !Ciao,Piwi
      • abbasso scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Il DTT non è un fallimento, è servito al suo

        unico scopo, permettere al presidente del

        consiglio di continuare a violare la legge

        Italiana , anche nel settore delle TV. Quindi
        non

        preocupiamoci del 220 milioni buttati, tanto ne

        pagheremo molti di più negli anni a venire...

        Sì, ... appena la sinistra salirà al governo
        vedrai quanto saliranno le tasse, altro che 220
        milioni.Fossero solo le tasse più alte!Sarà un miracolo se non aboliscono la proprietà privata (dichiarazione di Bertinotti: "Io sono contrario alla proprietà privata").
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DTT ha fatto il suo dovere

      Il DTT non è un fallimento, è servito al suo
      unico scopo, permettere al presidente del
      consiglio di continuare a violare la legge
      Italiana , anche nel settore delle TV. Quindi non
      preocupiamoci del 220 milioni buttati, tanto ne
      pagheremo molti di più negli anni a venire...Ma informati prima di sparare cretinate.Fa' un po' di conti, vedrai che soldi buttati proprio non ci sono.Quando si comrpano decoder, lo stato incassa l'iva.Sul fatturato poi lo stato ci guadagna circa la metà (si paga l'ires...che più o meno puoi calcolare al 40%).Vedrai che di soldi buttati ce n'è ben pochi.E quei pochi non è che siano stati buttati, visto che permettono a noi di avere dei decoder e all'Italia di sviluppare aplicazioni interattive (hai notato che sull'articolo si parla di interattività morta sul nascere senza spiegarne il motivo...è una baggianata).
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        - Scritto da: Anonimo
        Purtroppo a sinistra sono ancora ancorati alla
        fallimentare idea di economia pianificata e non
        hanno ancora capito il significato del termine
        investimento.Purtroppo certa DESTRA pensa di speculare ...violando leggi e i diritti degli altri ,impunemente all'infinito .....su stronxxate che non hanno nessun futuro (I dtt e' stato proposto inizialmente da sx)Internet sta sulle palle sia a certi "politici" di Dx che certi di Sx Troppo libera ???Berlusconi bisogna farlo governare per capire che razza di cog....one èUn Indro Montanelli Fan Sono comunista ?Adda passa a nuttata
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        ma cos'e' sta stronzata dell'interattivita' con la televisione? E' dagli anni '80 che ogni tanto salta fuori la comica della televisione-interattiva e ancora ci sono i fessi che ci credono.Mai provato ad usare applicazioni di testo su uno schermo tv? Ad usare un telecomando invece che mouse e tastiera?Questa cosa della tv interattiva NON FUNZIONERA' MAI, ci aveva provato anche un furbone durante il boom di internet, quotandosi in borsa con una societa' che vendeva fantomatici set top-box, fallito prima di cominciare lasciando gli azionisti in mutande, un classico yuppie rampante con i collettoni della camicia lunghi un metro e le cravatte larghe 30 cm, penso che adesso sara' in galera, anzi no siamo in italia, probabilmente l'hanno fatto deputato o senatore.eeeeeehhh forza itagggggliiiaaaaaaTV Interattiva? MAI SENTITO PARLARE DI COMPUTERS E DELLA MOTHER FUCKING INTeRNET????????????CHI SE NE FOTTE DELLA TELEVISIONE INTERATTIVA?????Come dire che chi non vuole usare il computer perche' "troppo complicato" comincia a usare la tv interattiva con il telecomando...MWHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAHAMA SCENDETE DAL PERO!
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
      E quei 220 milioni non gli ha persi lo "Stato", ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per la precisione ogni italiano (inclusi i NON contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro bruciati per non avere nulla in mano. Grazie Silvio.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        - Scritto da: Anonimo
        E quei 220 milioni non gli ha persi lo "Stato",
        ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per la
        precisione ogni italiano (inclusi i NON
        contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che
        per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro
        bruciati per non avere nulla in mano. Grazie
        Silvio.Non preoccuparti: fra un paio di minuti passerà la persona che continua a dire che lo Stato non ci ha perso perché prende il 20% di iva e prende circa il 50% degli utili dell'azienda che produce lo scatolotto interattivo.Lo stato non ci ha perso, ci ha guadagnato (seeee) e noi abbiamo perso 4 euro a testa che sono finiti nelle mani di... chi?
        • Anonimo scrive:
          Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          E quei 220 milioni non gli ha persi lo "Stato",

          ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per
          la

          precisione ogni italiano (inclusi i NON

          contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che

          per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro

          bruciati per non avere nulla in mano. Grazie

          Silvio.

          Non preoccuparti: fra un paio di minuti passerà
          la persona che continua a dire che lo Stato non
          ci ha perso perché prende il 20% di iva e prende
          circa il 50% degli utili dell'azienda che produce
          lo scatolotto interattivo.

          Lo stato non ci ha perso, ci ha guadagnato
          (seeee) e noi abbiamo perso 4 euro a testa che
          sono finiti nelle mani di... chi?Tanto una tra le prime produttrici di decoder è l'Amstrad che è stata acquistata da Paolo Berlusconi (che guarda caso è sponsor del Milan ed ha come madrina Natalia Estrada: un vero squallore tutto in casa Berlusconi insomma) poco prima dell'avvio dei finanziamenti statali. Così il cerchio si chiude.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo





            - Scritto da: Anonimo


            E quei 220 milioni non gli ha persi lo
            "Stato",


            ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per

            la


            precisione ogni italiano (inclusi i NON


            contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che


            per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro


            bruciati per non avere nulla in mano. Grazie


            Silvio.



            Non preoccuparti: fra un paio di minuti passerà

            la persona che continua a dire che lo Stato non

            ci ha perso perché prende il 20% di iva e prende

            circa il 50% degli utili dell'azienda che
            produce

            lo scatolotto interattivo.



            Lo stato non ci ha perso, ci ha guadagnato

            (seeee) e noi abbiamo perso 4 euro a testa che

            sono finiti nelle mani di... chi?

            Tanto una tra le prime produttrici di decoder è
            l'Amstrad che è stata acquistata da Paolo
            Berlusconi (che guarda caso è sponsor del Milan
            ed ha come madrina Natalia Estrada: un vero
            squallore tutto in casa Berlusconi insomma) poco
            prima dell'avvio dei finanziamenti statali. Così
            il cerchio si chiude.Pure quello, ma io puntavo a dire che i nostri soldi sono finiti nella mani dei produttori dello scatolotto.A cosa serve fare i finanziamenti? A fare in modo che i produttori aumentino il prezzo dello scatolotto di un valore pari a quello del finanziamento???(stessa cosa per i finanziamenti adsl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere

            Tanto una tra le prime produttrici di decoder è
            l'Amstrad che è stata acquistata da Paolo
            Berlusconi (che guarda caso è sponsor del Milan
            ed ha come madrina Natalia Estrada: un vero
            squallore tutto in casa Berlusconi insomma) poco
            prima dell'avvio dei finanziamenti statali. Così
            il cerchio si chiude.Io vorrei tanto capire da dove derivano queste informazioni SBAGLIATE. Totalmente SBAGLIATE.La amstrad ha il 2% del mercato dei decoder in Italia.Dire che è fra le prime aziende produttrici (a parte il fatto che non produce, ma rivende prodotti fatti in Cina da imprese cinesi...amstrad è solo il marchio comprato da Berlusconi e incollato sopra i decoder di altri) significa che le prime aziende hanno meno del 5% del mercato. Che vorrebbe dire che ci sono centinaia di microimprese nel settore. Cosa assurda da immaginare.Grandi imprese con grandi quote ci sono, e sono humax, philips, telesystem, thomson, adb...ma non la amstrad per favore, informatevi prima di dare notizie infondate!
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
            bisogna parlare del decoder.... legato anche a Mediaset premium (calcio)Caso strano appena è partita l'offerta sul decoder digitale è spuntata la possibilità per Mediaset di entrare nel business calcio a pagamento, possibilità subito sfruttata.Solo una coincidenza?
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere

            bisogna parlare del decoder.... legato anche a
            Mediaset premium (calcio)
            Caso strano appena è partita l'offerta sul
            decoder digitale è spuntata la possibilità per
            Mediaset di entrare nel business calcio a
            pagamento, possibilità subito sfruttata.
            Solo una coincidenza?Sfruttata?Diciamo che è da anni che si arla di conversione al digitale. E diciamo che è ovvio che l'offerta di MP partisse con l'avvento dei decoder... ti pare che potessero offrire le partite prima che mettessero in vendita i decoder?Cmq lo stato guadagna anche dalla ppv. Fai un bel conto di tutta l'iva che si incamera...intanto mediaset fino ad ora non ha guadagnato un solo centesimo da questa ppv.
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        - Scritto da: Anonimo
        per la
        precisione ogni italiano (inclusi i NON
        contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro.Quei 4 euro non sono stati buttati nel cesso: si sa benissimo che famiglia è disposta a metterci le mani dentro pur di raccoglierli...
      • Anonimo scrive:
        Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
        - Scritto da: Anonimo
        E quei 220 milioni non gli ha persi lo "Stato",
        ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per la
        precisione ogni italiano (inclusi i NON
        contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che
        per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro
        bruciati per non avere nulla in mano. Grazie
        Silvio.Ok, e' bene quindi che si sappia anche che per il programma spaziale, quello di cui si parla con molta soddisfazione nei tg ogni volta che che qualche industria italiana ha partecipato con qualche vite e qualche bullone alle missioni, bene questo programma ci costa 12 euro cadauno all'anno.prefirisco il decoder. IMHO
        • Anonimo scrive:
          Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          E quei 220 milioni non gli ha persi lo "Stato",

          ma li abbiamo buttati noi di tasca nostra: per
          la

          precisione ogni italiano (inclusi i NON

          contribuenti) ha buttato nel cesso 4 euro. Che

          per una famiglia di 4 persone fanno 16 euro

          bruciati per non avere nulla in mano. Grazie

          Silvio.

          Ok, e' bene quindi che si sappia anche che per il
          programma spaziale, quello di cui si parla con
          molta soddisfazione nei tg ogni volta che che
          qualche industria italiana ha partecipato con
          qualche vite e qualche bullone alle missioni,
          bene questo programma ci costa 12 euro cadauno
          all'anno.
          prefirisco il decoder. IMHO
          Meglio 12 euro per la ricerca che 4 per nulla.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere

            Meglio 12 euro per la ricerca che 4 per nulla.Ma chi sei tu per valutare cosa sia meglio per l'Italia quanto non sono d'accordo tutti gli esperti?Tanto per citarne una, molti credono che per aumentare la competitività dell'Italia si dovrebbe cancellare il valore legale del titolo di studio... giusto? Sbagliato?Ognuno ha la sua idea. La tua o la mia mica valgono più di quella degli altri.
          • Anonimo scrive:
            Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
            - Scritto da: Anonimo

            Meglio 12 euro per la ricerca che 4 per nulla.
            Ma chi sei tu per valutare cosa sia meglio per
            l'Italia quanto non sono d'accordo tutti gli
            esperti?Quali esperti? E chi dice che sono esperti?
            Tanto per citarne una, molti credono che per
            aumentare la competitività dell'Italia si
            dovrebbe cancellare il valore legale del titolo
            di studio... giusto? Sbagliato?
            Ognuno ha la sua idea. La tua o la mia mica
            valgono più di quella degli altri.Quindi?
    • Anonimo scrive:
      Re: Il DTT ha fatto il suo dovere
      Infatti ha riempito le saccocce del NANO, di suo fratello, e delle loro bande di amici di famiglia.....coi nostri soldi ovviamente.
  • Anonimo scrive:
    Re: Saverio, prima di scrivere
    Se non è stato un fallimento, spiega allora perché non staccano l'analogico nel 2006 come pianificato, spiega perché solo il 15% delle famiglie italiane dopo un paio di anni hanno il DT, quando per spegnere l'analogico immagino si aspettassero che entro la fine del 2006 questa percentuale fosse un 80-90%. Spiegacelo come mai non è da considerarsi un fallimento, come mai nonostante 220 milioni di euro finanziati dallo stato, nonostante dei decoder praticamente regalati, la gente non vuole il DT.
    • Anonimo scrive:
      Re: Saverio, prima di scrivere
      - Scritto da: Anonimo
      Se non è stato un fallimento, spiega allora
      perché non staccano l'analogico nel 2006 come
      pianificato, spiega perché solo il 15% delle
      famiglie italiane dopo un paio di anni hanno il
      DT2,25 milioni di decoder considerando solo quelli venduti col contributi (a cui vanno aggiunti gli zapper e le schede per pc) ... spiega tu quale altra tecnologia ha mai venduto così tanto in Italia nei primi due anni di vita.
      • Anonimo scrive:
        Re: Saverio, prima di scrivere
        se per "venduti" intendi pagati caro dallo stato, hai ragione nessuna altra tecnologiaDaniele
    • Anonimo scrive:
      Re: Saverio, prima di scrivere

      Se non è stato un fallimento, spiega allora
      perché non staccano l'analogico nel 2006 come
      pianificato, spiega perché solo il 15% delle
      famiglie italiane dopo un paio di anni hanno il
      DT, quando per spegnere l'analogico immagino si
      aspettassero che entro la fine del 2006 questa
      percentuale fosse un 80-90%. Spiegacelo come mai
      non è da considerarsi un fallimento, come mai
      nonostante 220 milioni di euro finanziati dallo
      stato, nonostante dei decoder praticamente
      regalati, la gente non vuole il DT.Che ci fosse nel 2006 un 80% di utenti era sicuramente improponibile e folle (ma Fassino e compagnia, han deciso così nel 2001, prenditela con loro...).Che sia stato e sia tuttora un successo, è lampante.Ci sono 3,5 milioni di decoder dtt in Italia. Il che vuol dire che circa 7 milioni di persone (diciamo 2 persone a famiglia) sono già passate al digitale terrestre. Ti sembra poco in due soli anni?Gli incentivi statali son sono andati sprecati, ma come puoi pure leggere da altre parti e qui sul forum. Di quei 220 milioni di euro, buona parte è già tornata nelle casse dello stato, grazie al gettito iva di quegli stessi decoder venduti e grazie alle tasse che vengono pagate sul fatturato delle imprese che vendono i decoder (conta il 40-50%di tasse).Quindi si eviti di dire che quei soldi sono stati buttati, come ti ho detto bisogna fare correttamente i conti.Poi tu come fai a dire che la gente non vuole il dtt?Prova a montarlo a casa delle vecchiette, fagli vedere la differenza di qualità e vedrai che vorrà tenerlo. Usare il dtt è di pari difficoltà rispetto all'uso di una tv normale, con l'aggiunta di aggiornamenti automatici via etere e addirittura ricerca automatica dei nuovi canali (che permette anche a nuove emittenti di essere immediatamente presenti nei decoder di tutti, senza rieffettuare l'aggiornamento manualmente, cosa non da poco).
  • Rei scrive:
    Investirli in...
    Sanità .... che non fa mai male, anzi.Buttare via tutti sti soldi per vedere(PAGANDO!) la monnezza che è diventata il calcio ( se ancora si può definire cosi) e la faccia della Lecciso in digitale :| Fermate questa Italia voglio scendere!B A S T A !
    • Anonimo scrive:
      Re: Investirli in...
      - Scritto da: Rei
      Sanità ....
      che non fa mai male, anzi.Forse perché la Sanità riceve già abbastanza quattrini?Il probelma della sanità è la sua organizzazione, non i soldi che prende.
      Buttare via tutti sti soldi per vedere(PAGANDO!)
      la monnezza che è diventata il calcio ( se ancora
      si può definire cosi) e la faccia della Lecciso
      in digitaleRagazzo, i 220milioni di euro spesi per il dtt stanno già tornando nelle casse dello stato tramite il gettito fiscale derivante dall'iva e dalle imposte che si pagano sugli utili (mai sentoto parlare di ires? ex-irpeg).L'iva spero saprai che è al 20%, mentre l'ires sta ben oltre. Fai 40 o 50%.Insomma, lo stato non ci ha perso nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: Investirli in...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Rei

        Sanità ....

        che non fa mai male, anzi.
        Forse perché la Sanità riceve già abbastanza
        quattrini?
        Il probelma della sanità è la sua organizzazione,
        non i soldi che prende.


        Buttare via tutti sti soldi per vedere(PAGANDO!)

        la monnezza che è diventata il calcio ( se
        ancora

        si può definire cosi) e la faccia della Lecciso

        in digitale

        Ragazzo, i 220milioni di euro spesi per il dtt
        stanno già tornando nelle casse dello stato
        tramite il gettito fiscale derivante dall'iva e
        dalle imposte che si pagano sugli utili (mai
        sentoto parlare di ires? ex-irpeg).
        L'iva spero saprai che è al 20%, mentre l'ires
        sta ben oltre. Fai 40 o 50%.
        Insomma, lo stato non ci ha perso nulla.Lo stato siamo noi, le famiglie. E le famiglie hanno perso mediamente 4euro/persona.
        • Anonimo scrive:
          Re: Investirli in...


          Ragazzo, i 220milioni di euro spesi per il dtt

          stanno già tornando nelle casse dello stato

          tramite il gettito fiscale derivante dall'iva e

          dalle imposte che si pagano sugli utili (mai

          sentoto parlare di ires? ex-irpeg).

          L'iva spero saprai che è al 20%, mentre l'ires

          sta ben oltre. Fai 40 o 50%.

          Insomma, lo stato non ci ha perso nulla.
          Lo stato siamo noi, le famiglie. E le famiglie
          hanno perso mediamente 4euro/persona.Lo Stato ha i propri conti e sono diversi dai tuoi.Se lo stato dopo aver investito 220 milioni ne ricava altri grazie alle tasse, non ci perde nulla.Tu non hai seguito un 'acca del ragionamento e tirando fuori la storia dei 4 euro a persona dimostri solo di aver letto articoli in cui si fanno conti errati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Investirli in...
            - Scritto da: Anonimo


            Ragazzo, i 220milioni di euro spesi per il dtt


            stanno già tornando nelle casse dello stato


            tramite il gettito fiscale derivante dall'iva
            e


            dalle imposte che si pagano sugli utili (mai


            sentoto parlare di ires? ex-irpeg).


            L'iva spero saprai che è al 20%, mentre l'ires


            sta ben oltre. Fai 40 o 50%.


            Insomma, lo stato non ci ha perso nulla.


            Lo stato siamo noi, le famiglie. E le famiglie

            hanno perso mediamente 4euro/persona.

            Lo Stato ha i propri conti e sono diversi dai
            tuoi.

            Se lo stato dopo aver investito 220 milioni ne
            ricava altri grazie alle tasse, non ci perde
            nulla.Appunto, ma chi paga le tasse? E chi ci perde e chi ci guadagna?
            Tu non hai seguito un 'acca del ragionamento e
            tirando fuori la storia dei 4 euro a persona
            dimostri solo di aver letto articoli in cui si
            fanno conti errati.
          • Anonimo scrive:
            Re: Investirli in...




            Ragazzo, i 220milioni di euro spesi per il
            dtt



            stanno già tornando nelle casse dello stato



            tramite il gettito fiscale derivante
            dall'iva

            e



            dalle imposte che si pagano sugli utili (mai



            sentoto parlare di ires? ex-irpeg).

            Se lo stato dopo aver investito 220 milioni ne

            ricava altri grazie alle tasse, non ci perde

            nulla.
            Appunto, ma chi paga le tasse? E chi ci perde e
            chi ci guadagna?Noi ci guadagnamo un decoder.Lo Stato ci guadagna più tasse e possibilità di più efficienza investendo sui servizi interattivi.Le imprese ci guadagnano grazie alla vendita di decoder e di ppv.I lavoratori ci guadagnano avendo un nuovo settore in cui inserirsi.L'economia non è mica a somma zero dove uno perde e l'altro vince.Ricorda cmq che è tutto molto più complicato di così, più complicato di come te l'ho descritto io.
          • Anonimo scrive:
            Re: Investirli in...


            Appunto, ma chi paga le tasse? E chi ci perde e

            chi ci guadagna?

            Noi ci guadagnamo un decoder.No tesoro, se io lo pago... lo pago, che ci guardagno?
            Lo Stato ci guadagna più tasseChe paghiamo noi, minchia che guadagno per le nostre tasche!
            e possibilità di più efficienza investendo sui servizi
            interattivi.Ma che c4zzo vuol dire più efficenza?E cosa vuol dire "servizi interattivi"? Quei gonzi che votano il grande fratello?Perché, caro, se non te ne sei accorto, quella è l'unica interattività che avrei. Oppure far vedere i sottotitoli o informazioni in più durante uno spettacolo. Bella m3rd4. Interattività minima a prezzo altro.Internet ha tutta la cacchio di interattività che vuoi, e senza finanziare (vedi: http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1220481&tid=1219727&p=1&r=PI#1220481) altri.
            Le imprese ci guadagnano grazie alla vendita di
            decoder e di ppv.Ah l'economia gira con te! Bravo pollo.
            I lavoratori ci guadagnano avendo un nuovo
            settore in cui inserirsi.Ma quale è questo nuovo settore?Ma credi veramente alle str0nz4t3 che dici?
            L'economia non è mica a somma zero dove uno
            perde e l'altro vince.No, però i soldi in circolo sono un numero finito.Se ci guadagna la madiaset, i produttori di decoder, i venditori di antenne, i nuovi lavoratori... chi ci perde?
            Ricorda cmq che è tutto molto più complicato di
            così, più complicato di come te l'ho descritto
            io.Anche perché quello che non sai inventi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Investirli in...


            e possibilità di più efficienza investendo sui
            servizi

            interattivi.
            Ma che c4zzo vuol dire più efficenza?
            E cosa vuol dire "servizi interattivi"? Quei
            gonzi che votano il grande fratello?Ma se nemmeno hai un decoder dtt, non sparare cazzate.I servizi di pubblica utilità presenti su raiutile e su rai3 dove li metti????
            Perché, caro, se non te ne sei accorto, quella è
            l'unica interattività che avrei. Oppure far
            vedere i sottotitoli o informazioni in più
            durante uno spettacolo. Bella m3rd4.
            Interattività minima a prezzo altro.Prova a dirmi quali sono i prezzi...visto che li definisci alti.
            Internet ha tutta la cacchio di interattività che
            vuoi, e senza finanziare (vedi:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1220Certo che se leggi solo qui...L'informazione non è a senso unico.Leggi un po' di tutto: informati.

            Le imprese ci guadagnano grazie alla vendita di

            decoder e di ppv.
            Ah l'economia gira con te! Bravo pollo.Stolto invece è chi non conosce i meccanismi alla base dell'economia.

            I lavoratori ci guadagnano avendo un nuovo

            settore in cui inserirsi.
            Ma quale è questo nuovo settore?
            Ma credi veramente alle str0nz4t3 che dici?Vuoi farmi credere che non c'è un nuovo settore e non ci sono persone addette al suo funzionamento?Secondo te il dtt si regge in piedi da solo?Ha bisogno di risorse umane.

            L'economia non è mica a somma zero dove uno

            perde e l'altro vince.
            No, però i soldi in circolo sono un numero finito.
            Se ci guadagna la madiaset, i produttori di
            decoder, i venditori di antenne, i nuovi
            lavoratori... chi ci perde?Mai sentito parlare in vita tua dei moltiplicatori?Studia un po'...
          • Anonimo scrive:
            Re: Investirli in...
            - Scritto da: Anonimo


            e possibilità di più efficienza investendo sui

            servizi


            interattivi.

            Ma che c4zzo vuol dire più efficenza?Bene, noto che a questa domanda non hai risposto.Mancanza di argomenti?

            E cosa vuol dire "servizi interattivi"? Quei

            gonzi che votano il grande fratello?
            Ma se nemmeno hai un decoder dtt, non sparare
            cazzate.Bene, noto che a questa domanda non hai risposto. #2Mancanza di argomenti? #2
            I servizi di pubblica utilità presenti su
            raiutile e su rai3 dove li metti????Sul satellite, come li vedo ora, furbastro.

            Perché, caro, se non te ne sei accorto, quella è

            l'unica interattività che avrei. Oppure far

            vedere i sottotitoli o informazioni in più

            durante uno spettacolo. Bella m3rd4.

            Interattività minima a prezzo altro.
            Prova a dirmi quali sono i prezzi...visto che li
            definisci alti.Dimmi tu quanto è economico votare per il GF.Dimmi tu quando è economico usare la linea telefonica.

            Internet ha tutta la cacchio di interattività
            che

            vuoi, e senza finanziare (vedi:


            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1220
            Certo che se leggi solo qui...
            L'informazione non è a senso unico.
            Leggi un po' di tutto: informati.E tu sei un grande diffusore di informazioni che non siano inventate, vero?


            Le imprese ci guadagnano grazie alla vendita
            di


            decoder e di ppv.

            Ah l'economia gira con te! Bravo pollo.
            Stolto invece è chi non conosce i meccanismi alla
            base dell'economia.Quindi stavi parlando di te. Stai acquistando un pò di giudizio vedo.


            I lavoratori ci guadagnano avendo un nuovo


            settore in cui inserirsi.

            Ma quale è questo nuovo settore?

            Ma credi veramente alle str0nz4t3 che dici?
            Vuoi farmi credere che non c'è un nuovo settore e
            non ci sono persone addette al suo funzionamento?Quale settore? Dimmelo.
            Secondo te il dtt si regge in piedi da solo?
            Ha bisogno di risorse umane.Secondo te le reti attuali si reggono in piedi da sole?Hanno bisogno di risorse umane.


            L'economia non è mica a somma zero dove uno


            perde e l'altro vince.


            No, però i soldi in circolo sono


            un numero finito.

            Se ci guadagna la madiaset, i produttori di

            decoder, i venditori di antenne, i nuovi

            lavoratori... chi ci perde?
            Mai sentito parlare in vita tua dei
            moltiplicatori?
            Studia un po'...Grazie di non aver ancora risposto.Per me puoi andare dove ti pare, non risponderò più alle tue scemenze.
      • Anonimo scrive:
        Re: Investirli in...
        - Scritto da: Anonimo
        Ragazzo, i 220milioni di euro spesi per il dtt
        stanno già tornando nelle casse dello stato
        tramite il gettito fiscale derivante dall'iva e
        dalle imposte che si pagano sugli utili (mai
        sentoto parlare di ires? ex-irpeg).
        L'iva spero saprai che è al 20%, mentre l'ires
        sta ben oltre. Fai 40 o 50%.Ancora??? Attento che a scrivere stupidaggini non ti si paralizzino le mani...
        Insomma, lo stato non ci ha perso nulla.Se... come no.
  • Anonimo scrive:
    Pocedura d'infrazione dall UE x il decod
    La giusta ciliegina sulla torta che mancava: una bell procedura d'infrazione della UE al governo Berlusconi per il decoder.http://www.corriere.it/ultima_ora/agrnews.jsp?id={382C1032-50CC-4F1D-9C3B-00BBAC542459}Come dicono i manifesti del cavaliere? "abbiamo lavorato bene in questi anni": come no!w Grillo, abbasso gli altri! Franz
    • Anonimo scrive:
      Re: Pocedura d'infrazione dall UE x il d
      - Scritto da: Anonimo
      La giusta ciliegina sulla torta che mancava: una
      bell procedura d'infrazione della UE al governo
      Berlusconi per il decoder.E con questo?Sai quante procedure vengono aperte e chiuse con un nulla di fatto?La procedura si apre per effettuare verifiche, non significa mica cher i contributi attuali siano sbagliati.
    • Anonimo scrive:
      Re: Pocedura d'infrazione dall UE x il d
      E allora? E' l'equivalente di un avviso di garanzia... mica vuol dire che e' colpevole.EB
      • Anonimo scrive:
        Re: Pocedura d'infrazione dall UE x il d
        - Scritto da: Anonimo
        E allora? E' l'equivalente di un avviso di
        garanzia... mica vuol dire che e' colpevole.

        EBeggia' nessuno capisce che anche questa e' innovazione nella politica nessuno prima di FI aveva mai collezionato prima tanti avvisi di garanzia.....oltre che a condanne passate in giudicato!
        • Anonimo scrive:
          Re: Pocedura d'infrazione dall UE x il d
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E allora? E' l'equivalente di un avviso di

          garanzia... mica vuol dire che e' colpevole.
          eggia' nessuno capisce che anche questa e'
          innovazione nella politica nessuno prima di FI
          aveva mai collezionato prima tanti avvisi di
          garanzia.....
          oltre che a condanne passate in giudicato!Hai ragione: se la magistratura attua un comportamento tale da rovinare la reputazione di FI...si dovrebbero vergognare.
  • abbasso scrive:
    Saverio, prima di scrivere butta la tess
    Saverio mio, la tessera di partito va buttata prima di scrivre gli articoli. In mezzo a una montagna di spazzatura ti sei dimenticato di scrivere che l'Italia era rimasta indietro negli investimenti sul DTT, settore che avrà un grosso sviluppo in futuro, e che i finanziamenti hanno permesso di rimetterci in pari.Il resto sono le classiche trollate di chi critica una'idea in base a chi la fa e no ai suoi contenuti.P.S. Continuando con questo genere di disfattismo si porterà il centrosinistra alla sconfitta elettorale alle prossime elezioni, ricordatelo bene.
    • THe_ZiPMaN scrive:
      Re: Saverio, prima di scrivere butta la
      Che cazzo c'entra la politica?Che i piani di sviluppo del DTT fossero fatti da incompetenti è palese, che chi ci ha guadagnato siano state le grosse emittenti ed i produttori di decoder è altrettanto evidente, che gli incentivi per l'acquisto del decoder siano stati soldi buttati al vento è una certezza.Mettere in mezzo la politica o fare le vittime (alla Berlusconi per intenderci) non serve a nulla. I fatti sono evidenti a tutti e tentare di ignorarli è una Berlusconata.
      • abbasso scrive:
        Re: Saverio, prima di scrivere butta la
        - Scritto da: THe_ZiPMaN
        Che cazzo c'entra la politica?Appunto non c'entra niente...Però pochi giorni fa il DTT era un disastro (pubblicato su PI) perchè si faceva troppo presto (il 31/12/2006), oggi è un disastro perchè invece che nel 2006 si fa nel 2008!!!Stanca è il ministro che ha meglio fatto nell'ITC negli ultimi 20 anni, ma lo si critica non in base a ciò che fa, ma alla propria aapartenenza politica.
        • baldios scrive:
          Re: Saverio, prima di scrivere butta la
          - Scritto da: abbasso

          - Scritto da: THe_ZiPMaN

          Che cazzo c'entra la politica?

          Appunto non c'entra niente...

          Però pochi giorni fa il DTT era un disastro
          (pubblicato su PI) perchè si faceva troppo presto
          (il 31/12/2006), oggi è un disastro perchè invece
          che nel 2006 si fa nel 2008!!!

          Stanca è il ministro che ha meglio fatto nell'ITC
          negli ultimi 20 anni, ma lo si critica non in
          base a ciò che fa, ma alla propria aapartenenza
          politica.Sottoscrivo, si puo' non essere d'accordo sui modi, ma per il resto era comunque necessario prima o poi passare dall'analogico al digitale...
    • Pompotron scrive:
      Re: Saverio, prima di scrivere butta la
      - Scritto da: abbasso
      Saverio mio, la tessera di partito va buttata
      prima di scrivre gli articoli. In mezzo a una
      montagna di spazzatura ti sei dimenticato di
      scrivere che l'Italia era rimasta indietro negli
      investimenti sul DTT, settore che avrà un grosso
      sviluppo in futuro, e che i finanziamenti hanno
      permesso di rimetterci in pari.
      Il resto sono le classiche trollate di chi
      critica una'idea in base a chi la fa e no ai suoi
      contenuti.Magari se questi soldi invece di essere spesi in questa maniera becera, fossero stati spesi nella sanità nostrana che fa vomitare le capre? Vabbè, augurati che nella tua famiglia non si ammali mai nessuno di brutto, perchè allora ti renderai conto di cosa hanno fatto i tuoi amici svastica-nostalgici xenofobi sperpera denari del popolo.
      P.S. Continuando con questo genere di disfattismo
      si porterà il centrosinistra alla sconfitta
      elettorale alle prossime elezioni, ricordatelo
      bene.Come no, poi ti svegli tutto sudato con mamma che ti cambia la pezza fredda sulla testa. Cinque anni di schifo, altro che disfattismo, la gente s'è rotta le palle di gente come te che brucia i libri invece di leggerli, e che continua a dire va tutto bene quando non si arriva alla fine del mese. A te magari non frega niente perchè sei il solito fascistino figlio di papà, quindi la crisi non la senti, ma ricorda cosa successe a quei cialtroni parrucconi francesi quando affamarono il popolo, gli tagliarono le ciliege. Auguri bello, ne hai proprio bisogno.
      • abbasso scrive:
        Re: Saverio, prima di scrivere butta la
        - Scritto da: Pompotron

        - Scritto da: abbasso

        Saverio mio, la tessera di partito va buttata

        prima di scrivre gli articoli. In mezzo a una

        montagna di spazzatura ti sei dimenticato di

        scrivere che l'Italia era rimasta indietro negli

        investimenti sul DTT, settore che avrà un grosso

        sviluppo in futuro, e che i finanziamenti hanno

        permesso di rimetterci in pari.

        Il resto sono le classiche trollate di chi

        critica una'idea in base a chi la fa e no ai
        suoi

        contenuti.


        Magari se questi soldi invece di essere spesi in
        questa maniera becera, fossero stati spesi nella
        sanità nostrana che fa vomitare le capre? Vabbè,Affermazione qualunquista. Perchè non spendere in sanità i soldi delle notti bianche? (Tanto per fare un esempio, si potrebbero dire venti altre cose).
        augurati che nella tua famiglia non si ammali mai
        nessuno di brutto, perchè allora ti renderai
        conto di cosa hanno fatto i tuoi amici
        svastica-nostalgici xenofobi sperpera denari del
        popolo.Affermazione da troll.

        P.S. Continuando con questo genere di
        disfattismo

        si porterà il centrosinistra alla sconfitta

        elettorale alle prossime elezioni, ricordatelo

        bene.

        Come no, poi ti svegli tutto sudato con mamma che
        ti cambia la pezza fredda sulla testa. Cinque
        anni di schifo, altro che disfattismo, la gente
        s'è rotta le palle di gente come te che brucia i
        libri invece di leggerli, e che continua a direAltra affermazione da troll (che denota tra l'altro ignoranza: dovresti leggerli tu i libri).
        va tutto bene quando non si arriva alla fine del
        mese. A te magari non frega niente perchè sei il
        solito fascistino figlio di papà, quindi la crisiAncora affermazione da troll.
        non la senti, ma ricorda cosa successe a quei
        cialtroni parrucconi francesi quando affamarono
        il popolo, gli tagliarono le ciliege. Auguri
        bello, ne hai proprio bisogno.Ennesima affermazione da troll.Tirando le somme: sei un grosso troll.
  • Anonimo scrive:
    Dispiacere...
    Si, dispiacere per tutti i soldi buttati...... sapendo di buttarli!Come si fa a investire in un media moribondo come la TV? Promettendo come fossero miracoli tecnologici cose che oggi (come già ieri) su internet sono date per scontate (prenotazioni treni/aerei... tutto in rete).... per non parlare della MITICA 'Interattività'.Insomma 220 milioni (ma sono convinto siano molti di +)cestinati, invece di incentivare l'uso di internet perle classi meno agiate o quelle che per altri motivi rimangono fuori dai suoi (oramai oso dire INDISPENSABILI servizi).
    • Anonimo scrive:
      Re: Dispiacere...
      - Scritto da: Anonimo
      Si, dispiacere per tutti i soldi buttati...
      ... sapendo di buttarli!Ancora?Ma riesci ad informati?I soldi non sono stati buttati da nessuna parte.Quei soldi sono già belli e tornati nelle casse dello Stato.Noi contribuenti paghiamo l'iva (20%) sui decoder, e le imprese sul fattorato pagano qualcosa come il 40-50% di tasse. A spanne puoi fare un conto semplice: su un decoder di 140 euri, 70 pagati dallo stato e 70 dal cittadino. L'iva è di 30 euri. E sui 110 euri rimanenti ci si pagano le tasse. Questo è un conto molto a spanne, ma credo possa rendere l'idea sul fatto che lo stato non ci perde nulla.
      Come si fa a investire in un media moribondo come
      la TV? Promettendo come fossero miracoli
      tecnologici cose che oggi (come già ieri) su
      internet sono date per scontate (prenotazioni
      treni/aerei... tutto in rete).Semplicemente perché la stragrande maggioranza delle persone nemmeno sa cos'è un pc, figuriamoci se è in grado di collegarsialla rete ed utilizzare internet... ma vivi ancora nel mondo dei sogni?
      ... per non parlare della MITICA 'Interattività'.L'interattività è già presente in via sperimentale. Con servizi di richiesta certificati anagrafici, prenotazione visite ospedaliere, informazioni utili e borsalavoro.Ti pare poco in meno di due anni?Conta che su dtt può persino girare java... ci si può fare di tutto, si deve solo investire.... Se non lo facciamo noi, tranquillo che lo fanno all'estero e ci fottono pure sulla tv interattiva! Insomma, o si investe o si resta indietro col rischioo di dover pagare poi agli altri stati cose che si possono tranquillamente sviluppare qui in Italia.
      Insomma [CUT]Insomma, informati.
  • Anonimo scrive:
    E adesso ci si mette anche la UE
    Procedura d' infrazione contro l' Italia per i finanziamenti Statali al DTT.http://www.repubblica.it/2005/l/sezioni/economia/digitaleue/digitaleue/digitaleue.html
  • Anonimo scrive:
    protesto formalmente
    oltre alla firma dell'autore dell'articolo sarebbe il caso di citare chi e' il genio che compone le immagini (spesso migliori dell'articolo)
    • Anonimo scrive:
      Re: protesto formalmente
      mahhh... ho l'impressione che la redazione sia talmente prevenuta nei confronti del DTT da non essere in grado di valutare seriamente i pro ed i contro.Nessuno vi chiede un elogio del digitale terrestre, ma leggere qualche cosa di obiettivo sarebbe utile a tutti. Anche ai ragazzini 16-enni che credono a tutte le ca**ate che scrivete.
      • Luca Schiavoni scrive:
        Re: protesto formalmente
        - Scritto da: Anonimo
        mahhh... ho l'impressione che la redazione sia
        talmente prevenuta nei confronti del DTT da non
        essere in grado di valutare seriamente i pro ed i
        contro.Sinceramente io non ho una posizione nei confronti del DTT e ti dico dopo perche'.Ma penso che spendere 220 milioni e poi rimandare sia roba da scherzi a parte. Senza neanche perdere tempo nei miminalismi e dietrologie del caso.Perche' non ho una posizione sul DTT ? Perche' vivo in un pezzo d italia bellissimo, frequentato da moltissimi turisti, dove non mi hanno installato neanche l ISDN (ripeto, ISDN), dove la prima copertura cellulari e' arrivata a maggio 2005 (pochi mesi fa ma solo vodafone per carita'), dove non si vede la tv perche non c'e' copertura (poco poco raitre e raiuno) e quindi io, anche volendo, NON POSSO avere una posizione sul DTT...:D reso bene l idea ? ciao!LucaSps - ah ovviamente per vedere un po di tv ho dovuto mettermi na parabola con un po di tv satellitare ? Quale ? mmmh non mi ricordo quale, sai.. l imbarazzo della scelta !! perche non penso al DTT ? ;)==================================Modificato dall'autore il 02/12/2005 18.34.02
        • Anonimo scrive:
          Re: protesto formalmente
          - Scritto da: LucaSchiavoni
          - Scritto da: Anonimo

          mahhh... ho l'impressione che la redazione sia

          talmente prevenuta nei confronti del DTT da non

          essere in grado di valutare seriamente i pro edQUOTO IN PIENO.PI dovrebbe valutare più oggettivamente se vuole essere un reale punto di riferimento.E' troppo fazioso dire che 3,5 milioni di italiani hanno comprato qualcosa di inutile, quando la stessa cosa avviene in tutta europa.
          Sinceramente io non ho una posizione nei
          confronti del DTT e ti dico dopo perche'.Prendi un decoder dtt e avrai anche tu un'opinione.La maggior parte di chi disprezza il dtt o ha già sky (avendo molto più di quanto offre il dtt, ma pagando centinaia di euro all'anno), oppure non ha mai visto un decoder dtt in vita sua e fa solo riferimento a PI o al grillo parlante (ancora peggio...).
          Ma penso che spendere 220 milioni e poi rimandare
          sia roba da scherzi a parte. Senza neanche
          perdere tempo nei miminalismi e dietrologie del
          caso.Rimandare era scontato. Perché la data fissata da Fassino era troppo ravvicinata.Ma che lo switch vada fatto nel più breve tempo possibile è ancora più ovvio, in quanto le frequenze del dtt sono le stesse dell'analogico, quindi se si vuole apprezzare davvero il digitale terrestre, gli si deve dare iù spazio, più frequenze, più copertura e più interattività. Ma per questo ci va lo switch. Per ora le frequenze a disposizione sono poche, perciò chi trasmette (Mediaset a parte, ovviamente) lo fa in bassa qualità, con flussi video molto compressi, dovendo mettere oltre 10 canali dove ce ne stanno 5 (in alta qualità). Con lo switch invece i canali disponibili saranno 5 volte maggiori, tanto che probabilmente non si saprà nemmeno che fare con tutta quella banda (ed ecco che si potranno utilizzare per servizi interattivi evoluti).Un articolo serio dovrebbe includere anche i pro, non solo i contro.
          • Luca Schiavoni scrive:
            Re: protesto formalmente
            - Scritto da: Anonimo
            QUOTO IN PIENO.
            PI dovrebbe valutare più oggettivamente se vuole
            essere un reale punto di riferimento.PI e' un quotidiano indipendente. Dire una cosa, e poi farne un altra (spendendo quei soldi pubblici ) e' roba da Scherzi a Parte. Secondo me :)Le vignette di copertina non possono essere sempre oggettive. Non lo sono mai. come potrebbero ?
            E' troppo fazioso dire che 3,5 milioni di
            italiani hanno comprato qualcosa di inutile,
            quando la stessa cosa avviene in tutta europa.Ti posso assicurare che qui in toscana, su strade dove NON arriva il segnale televisivo, hanno speso soldi per piantare pubblicita' del DTTIo lo trovo paradossale, non so tu !

            Sinceramente io non ho una posizione nei

            confronti del DTT e ti dico dopo perche'.
            Prendi un decoder dtt e avrai anche tu
            un'opinione.e allora non hai letto il mio messaggio, nella foga della tua risposta. qui NON c'e' segnale televisivo, ISDN e banda dei cellulari (con eccezione di Vodafone da soli 6 mesi 6)come faccio a provare il DTT ? E vivo nell italia dei 220 soldini spesi per il DTT. cosi e' piu chiaro ? ;)
            La maggior parte di chi disprezza il dtt o ha già
            sky (avendo molto più di quanto offre il dtt, ma
            pagando centinaia di euro all'anno)beh io sono costretto (visto che non ci sono alternative...) per vedere un minimo de tv , rai compresa. visto che qui - repetita juvant - il segnale non arriva sull antenna... (lo ridico, ma si !)

            Ma penso che spendere 220 milioni e poi
            rimandare

            sia roba da scherzi a parte. Senza neanche

            perdere tempo nei miminalismi e dietrologie del

            caso.
            Rimandare era scontato. Perché la data fissata da
            Fassino era troppo ravvicinata.e allora Fassino, Gasparri e tutti quanti di tutti i colori che si occupino d altro.Io li sento dal 1996 parlare di Web e nuove tecnologie senza sapere di cosa stanno parlando. Leggendo da un gobbo a manovella. Mi ricordo una mitica chat di un noto politico che aveva IL SEGRETARIO che digitava quel che lui diceva, e gli leggeva le domande della chat. PI c'era. Io pure. Oggi parlano di DTT, e io ti rispondl col 56k
            Un articolo serio dovrebbe includere anche i pro,
            non solo i contro.Il commento di oggi - commento non notizia e quindi ovviamente soggettivo - riguardava la notizia del rinvio vista dal punto di vista di Saverio Manfredini.Beppe Grillo ha scritto la sua, sul suo sito, se qualcuno ha da esporre l'altra campana.. penso che PI come ha gia fatto in passato e continuera' a fare (proprio perche' e' indipendente ) non dovrebbe avere problemi a parlarne e a pubblicarneun commento per sua natura non e' obblicato ad includere i pro e contro. E che opinione sarebbe allora ? ;)ao! (geek)LucaS
          • Anonimo scrive:
            Re: protesto formalmente
            - Scritto da: LucaSchiavoni
            - Scritto da: Anonimo

            QUOTO IN PIENO.

            PI dovrebbe valutare più oggettivamente se vuole

            essere un reale punto di riferimento.

            PI e' un quotidiano indipendente.
            Dire una cosa, e poi farne un altra (spendendo
            quei soldi pubblici ) e' roba da Scherzi a Parte.
            Secondo me :)
            Le vignette di copertina non possono essere
            sempre oggettive. Non lo sono mai. come
            potrebbero ? Un quotidiano indipendente separa i commenti dai fatti. Valuta attentamente pro e contro. Non dà solo una visione parziale e limitata. PI (o i suoi giornalisti) non lo fa sul dtt. Parla bene solo dell'iptv (che in Italia addirittura corre, leggendo l'articolo sembra quasi che il dtt sia morto e che tutti abbiano l'iptv...) e della banda larga, salvo disprezzarla quando si tratta di quantificare la velocità effettiva raggiunta dagli utenti.

            E' troppo fazioso dire che 3,5 milioni di

            italiani hanno comprato qualcosa di inutile,

            quando la stessa cosa avviene in tutta europa.
            Ti posso assicurare che qui in toscana, su strade
            dove NON arriva il segnale televisivo, hanno
            speso soldi per piantare pubblicita' del DTTLa copertura arriverà. 50 di analogico non sono bastati per far coprire tutta l'Italia alla Rai... il dtt c'è da nemmeno due anni...
            Beppe Grillo ha scritto la sua, sul suo sito, se
            qualcuno ha da esporre l'altra campana.. penso
            che PI come ha gia fatto in passato e continuera'
            a fare (proprio perche' e' indipendente ) non
            dovrebbe avere problemi a parlarne e a
            pubblicarneTrovami un solo articolo di PI in cui vengono acriticamente elencati i pro oltre che i contro.E magari trova pure un solo commento a favore del dtt... se ci riesci: NON ESISTE.Questa non mi sembra indipendenza, ma devozione all'iptv e avversione al dtt.
          • Anonimo scrive:
            Re: protesto formalmente

            E' troppo fazioso dire che 3,5 milioni di
            italiani hanno comprato qualcosa di inutile,
            quando la stessa cosa avviene in tutta europa.E' che non c'e' proprio scrittonell'articolo che invece fa una distinzione tra questo dtt e quello vero, europeomi sa che non c'hai capito una ceppa
          • Anonimo scrive:
            Re: protesto formalmente
            - Scritto da: Anonimo

            E' troppo fazioso dire che 3,5 milioni di

            italiani hanno comprato qualcosa di inutile,

            quando la stessa cosa avviene in tutta europa.

            E' che non c'e' proprio scrittonell'articolo che
            invece fa una distinzione tra questo dtt e quello
            vero, europeo
            mi sa che non c'hai capito una ceppaSentiamo quali differenze ci sono fra i due dtt...tra un po' ne avremo uno per stato... ma leggi quello che scrivi?Il dtt si sviluppa in tutta europa ed è l'europa ad imporcelo come standard.
          • Anonimo scrive:
            Re: protesto formalmente

            Sentiamo quali differenze ci sono fra i due dtt...Basta prendere l'articolo eh"o attraverso un DTT vero, fatto di progetti condivisi, di un mercato interessato e di consumatori disponibili, tutte condizioni assenti oggi nel nostro paese."pass e chiud
          • Anonimo scrive:
            Re: protesto formalmente
            - Scritto da: Anonimo

            Sentiamo quali differenze ci sono fra i due
            dtt...

            Basta prendere l'articolo eh
            "o attraverso un DTT vero, fatto di progetti
            condivisi, di un mercato interessato e di
            consumatori disponibili, tutte condizioni assenti
            oggi nel nostro paese."Cioè una tecnologia si modifica a seconda dell'atteggiamento dei consumatori? Non ti sembra cosa ridicola da dimostrare?
    • Luca Schiavoni scrive:
      Re: protesto formalmente
      - Scritto da: Anonimo
      oltre alla firma dell'autore dell'articolo
      sarebbe il caso di citare chi e' il genio che
      compone le immagini (spesso migliori
      dell'articolo)grazie!fino all ultimo restyling del sito ero citato anche in home page, ma ormai pensavamo che tutti i lettori sanno che e' colpa mia ;) nelle info di PI trovavi comunque il mio nome nella redazione.. dal lontano 1996!ciao daLucaS
  • corrado1972 scrive:
    Vorrei solo una cosa: l'ultimo miglio!
    Ho la sensazione che come stato stiamo "arrancando" tecnologicamente nel progresso, con varie cadute e incespicate, andando verso quello che all'estero è una delle soluzioni piu' diffuse: il cavo.Vale a dire, l'ultimo miglio: quando ce lo daranno? Cosi' saremo veramente liberi di scegliere i contenuti che vorremo.ciao a tutti! ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: Vorrei solo una cosa: l'ultimo migli
      - Scritto da: corrado1972
      Vale a dire, l'ultimo miglio: quando ce lo
      daranno? Te lo daranno come il miglio verde, .............morto che cammmina.Ma non hai ancora capito dove caxxio vivi?
      • Anonimo scrive:
        Re: Vorrei solo una cosa: l'ultimo migli
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: corrado1972


        Vale a dire, l'ultimo miglio: quando ce lo

        daranno?

        Te lo daranno come il miglio verde,
        .............morto che cammmina.
        Ma non hai ancora capito dove caxxio vivi?Appunto... quoto!Viviamo in un Paese in cui l'ex presidente del consiglio romano prodi ha svenduto l'ultimo miglio che ora appartiene a Telecom. Invece di dividere instrastruttura e abbonati, prodi ha pensato bene di lasciare tutto insieme, regalando tutti i flussi di cassa derivanti dal canone a chi controlla Telecom. Pensa che bastavano circa 50 milioni per ottenere il controllo di Telecom.La cosa ovviamente (essendo stata fatta da Prodi) non è andata a buon fine e dopo una serie di scalate Mortadella ha preso il controllo di Telecom, di tutti i suoi abbonati e di tutta l'infrastruttura. Ringraziamo Prodi per la genialata...intanto ora si corre il rischo di averlo come successore di Berlusconi.Berlusconi forse dovrebbe tornare ad amministrare le sue società (cosa in cui è bravissimo e lo ha dimostrato in anni e anni di carriera), Prodi invece ha fallito in tutto: insomma LARGO AI PIU' GIOVANI, com'è possibile che a 10 anni di distanza ci siano gli stessi contendenti? A sinistra non trovano nessuno di meglio? E a destra, avendo già trovato qualcuno, perché non lo sostengono?
        • Anonimo scrive:
          Re: Vorrei solo una cosa: l'ultimo migli
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: corrado1972




          Vale a dire, l'ultimo miglio: quando ce lo


          daranno?



          Te lo daranno come il miglio verde,

          .............morto che cammmina.

          Ma non hai ancora capito dove caxxio vivi?
          Appunto... quoto!
          Viviamo in un Paese in cui l'ex presidente del
          consiglio romano prodi ha svenduto l'ultimo
          miglio che ora appartiene a Telecom. Invece di
          dividere instrastruttura e abbonati, prodi ha
          pensato bene di lasciare tutto insieme, regalando
          tutti i flussi di cassa derivanti dal canone a
          chi controlla Telecom. Pensa che bastavano circa
          50 milioni per ottenere il controllo di Telecom.
          La cosa ovviamente (essendo stata fatta da Prodi)
          non è andata a buon fine e dopo una serie di
          scalate Mortadella ha preso il controllo di
          Telecom, di tutti i suoi abbonati e di tutta
          l'infrastruttura. Ringraziamo Prodi per la
          genialata...intanto ora si corre il rischo di
          averlo come successore di Berlusconi.
          Berlusconi forse dovrebbe tornare ad amministrare
          le sue società (cosa in cui è bravissimo e lo ha
          dimostrato in anni e anni di carriera), grazie a Craxi.Avendo un amico del calibro di Bettino Craxi anche cani&porci sarebbero stati più bravi d quel NANETOTTOLO che ha corrotto e che dovrebbe stare in galera con il Previti & C.
  • sennoDiPoi scrive:
    link a PI sul blog di grillo
    alla voce paolo berlusconihttp://www.beppegrillo.it/2005/12/post_3.html
  • Anonimo scrive:
    Amstrad e Paolo Berlusconi
    Chissà chi ha avuto un grande vantaggio da questo DTT....Bah....E per non parlare di Rete4 che ancora trasmette....
    • Anonimo scrive:
      Re: Amstrad e Paolo Berlusconi
      ma sono quelli che vendono pure le caffettiere fatte in Cina?
      • Anonimo scrive:
        Re: Amstrad e Paolo Berlusconi
        - Scritto da: Anonimo
        ma sono quelli che vendono pure le caffettiere
        fatte in Cina?già!
      • Anonimo scrive:
        Re: Amstrad e Paolo Berlusconi

        ma sono quelli che vendono pure le caffettiere
        fatte in Cina?La amstrad non produce nulla.E' solo un marchio (acquistato da Paolo Berlusconi e altre persone, rimasuglio di un'impresa probabilmente fallita) che viene apposto a prodotti cinesi.Niente di più.Volendo chiunque potrebbe inventarsi un marchio, comprarre in Cina e rivendere in Italia a prezzi convenienti per i clienti e riuscire ugualmente ad avere utili.L'amstrad nemmeno fa molta pubblicità, infatti ha circa il 2% come quota di mercato, avendo venduto meno di 100mila decoder su 3,5milioni...Insomma è un microbo confronto a giganti come philips, humax, adb i-can e telesystem.Pecato che la differenza sia solo di prezzo, i decoder di marche più famose hanno le stesse caratteristiche di quelli meno cari e meno famosi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Amstrad e Paolo Berlusconi
      - Scritto da: Anonimo
      Chissà chi ha avuto un grande vantaggio da questo
      DTT....Ma se l'amstrad ha appena il 2% del mercato dei decoder dtt?Ci sono oltre 100 decoder dtt in commercio, c'è una scelta vastissima, se uno non vuole l'amstrad (che è pure a basso costo), può tranquillamente scegliere un altro decoder di pari qualità a prezzi più alti, chi ce lo vieta?
      E per non parlare di Rete4 che ancora
      trasmette....Ringrazia Ciampi, la destra e la sinistra.Sono sempre stati tutti d'accordo nel lasciare a rai3 la pubblicità e a rete4 la possibilità di trasmettere in analogico, perché meno pubblicità significa un canone più alto (e già 100 euro mi sembrano eccessivi per quel che si vede), mentre per Mediaset, il passaggio al satellitare avrebbe comportato ricadute occupazionali negative e non indifferenti (a causa di minori introiti pubblicitari, circa un migliaio di persone avrebbero dovuto mollare il lavoro). Ti pare poco?Poi che facciamo, mozziamo le gambe ad una delle poche imprese italiane competitive anche all'estero? E che generano utili? Non saremmo dei coglioni se distruggessimo proprio le aziende sane, invece di quelle malate?
  • Anonimo scrive:
    DTT:
    Lo sento ripetere all'infinito:
    (on. dipendente Landolfi).Ma qualcuno hai mai detto quanto costerà pagare una bolletta con il DTT??? Perchè la famosa interattività dell' "e-government"è limitata alla connessione di un doppino telefonico...Questa sarebbe la grande innovazione? Ma valà valà :@ :@
    • Anonimo scrive:
      Re: DTT:
      - Scritto da: Anonimo
      Lo sento ripetere all'infinito:
      (on. dipendente
      Landolfi).

      Ma qualcuno hai mai detto quanto costerà pagare
      una bolletta con il DTT??? Perchè la famosa
      interattività dell' "e-government"è limitata alla
      connessione di un doppino telefonico...Perché con l'adsl o il modem 56k non paghi il collegamento? Ti pare una novità?Poi chi ti dice che non verranno utilizzati numeri verdi, trattandosi di servizi pubblici?Per i servizi di privati, invece, è ovvio che i servizi si paghino, nessuno ti da nulla aggratis? Crescendo imparerai che le imprese non sono enti di beneficenza...
  • Anonimo scrive:
    Ricezione scarsa
    Oltretutto qui a Chiavari la ricezione è scadente e deicanali Rai neanche a parlarne.Sono una manica di pagliacci.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ricezione scarsa

      Oltretutto qui a Chiavari la ricezione è scadente
      e dei
      canali Rai neanche a parlarne.
      Sono una manica di pagliacci.Le osservazioni e le critiche sulla scarsa copertura sono legittime e condivisibili, ma la redazione di punto-informatico (che di tecnologia non capisce NULLA) si limita a fare considerazioni al limite della stupidità.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricezione scarsa
        ma la
        redazione di punto-informatico (che di tecnologia
        non capisce NULLA) si limita a fare
        considerazioni al limite della stupidità.:'( :s :| :| :| :| :|
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricezione scarsa
        - Scritto da: Anonimo

        Oltretutto qui a Chiavari la ricezione è
        scadente

        e dei

        canali Rai neanche a parlarne.

        Sono una manica di pagliacci.

        Le osservazioni e le critiche sulla scarsa
        copertura sono legittime e condivisibili, ma la
        redazione di punto-informatico (che di tecnologia
        non capisce NULLA) si limita a fare
        considerazioni al limite della stupidità.Quoto in pieno.PI dovrebbe assumere giornalisti più informati e più obiettivi.Di una tecnologia si esplicitano pro e contro, non solo quello che fa comodo.
  • Anonimo scrive:
    E' stato un successo...
    Rete 4 non e' andata sul satellite, si puo' vendere la visione delle partite di calcio come alternativa a sky, il contributo statale per i decoder ha permesso di mantenere alti i prezzi degli stessi e pagarli con i soldi delle tasse.Ma di che insuccesso andate blaterando? :D
    • Anonimo scrive:
      Re: E' stato un successo...
      - Scritto da: Anonimo
      Rete 4 non e' andata sul satellite, si puo'
      vendere la visione delle partite di calcio come
      alternativa a sky, il contributo statale per i
      decoder ha permesso di mantenere alti i prezzi
      degli stessi e pagarli con i soldi delle tasse.Altri successi da te non citati sono che rai3 resta con la pubblicità e che a noi che paghiamo le tasse, il canone rai non è aumentato (né aumenterà finché il c-dx starà al governo, poi chissà di quanto aumenrterà...).I 220 milioni del dtt invece torneranno nelle casse dello stato grazie al gettito fiscale derivante dall'iva (20% sul prezzo dei decoder) e dal pagamento delle imposte che le società versano allo stato (conta un buon 40-50% sul fatturato dei decoder).Quindi non ti preoccupare, lo stato non ha perso nulla.In compenso noi abbiamo guadagnato dei decoder a prezzi più bassi rispetto a quelli che avremmo avuto.Non paragonare i prezzi di decoder all'estero rispetto a quelli italiani. Primo perché all'estero i decoder esistono da anni (qui solo da due), quindi paghiamo lo scotto della novità, secondo perché i decoder italiani sono basati sulla piattaforma mhp e permettono l'interattività, mentre quelli presenti all'estero sono solitamente comunissimi zapper non interattivi.
  • Anonimo scrive:
    Dal blog di Grillo
    I guru mondiali dell?Information Technology: Bill Gates (Microsoft), Steve Jobs(Apple), Larry Page (Google), Iorma Olilla (Nokia), Gordon Moore (Intel) si sono riuniti per una intera settimana in una località del Wyoming per discutere del futuro.L?incontro è stato trasmesso in televisione come un reality show ed è stato il programma più seguito negli Stati Uniti.In sette giorni si è discusso di strategia, di tecnologia, di tutto.Ma non è mai stato menzionato neppure una volta il digitale terrestre (DTT).Mi ricordo che a maggio all?incontro della Bagnaia davanti a Gasparri, Cattaneo, Confalonieri e il subdolo Mentana, (Tronchetti non c?era, si era chiuso in camera), dissi ad alta voce che il DTT era una tecnologia finta.Confalonieri, ex compagno di asilo del portatore nano di decoder digitali, si alzò in piedi e tutto rosso in faccia gridò: ?Chi è questo Masaniello che rompe il cazzo??Oggi si è decretato il fallimento del DTT. Sono stati venduti con i contributi statali, e quindi con i nostri soldi, solo tre milioni (rispetto ai venti milioni di famiglie italiane) di inutili decoder, e il governo ha deciso di spostare in avanti di due anni l?adozione obbligatoria del DTT.Sulla Rete si possono vedere già oggi, se la linea arriva (come negli altri Paesi), se la linea è veloce (come negli altri Paesi), se ha un costo ragionevole (come negli altri Paesi) centinaia di canali televisivi.Chi ci ha guadagnato da DTT? Chi ci sta guadagnando dall?adozione di una tecnologia zombie? Un giorno dovremo pur farli i conti.Nel frattempo suggerisco, anche per l?Italia, un bell?incontro di guru trasmesso in diretta tv, con Landolfi, Stanca, Gasparri, Confalonieri e Paolo Berlusconi.A quelli che hanno comprato il decoder-pacco consiglio di portarlo a casa del papà del progetto, Gasparri, e farsi ridare i soldi.www.beppegrillo.it
    • Anonimo scrive:
      Re: Dal blog di Grillo


      L?incontro è stato trasmesso in televisione come
      un reality show ed è stato il programma più
      seguito negli Stati Uniti.ma dai, non su internet?
      In sette giorni si è discusso di strategia, di
      tecnologia, di tutto.
      Ma non è mai stato menzionato neppure una volta
      il digitale terrestre (DTT).forse perché in America c'é gia? Quindi parlando di tv si parla implicitamente di digitale, satellite, via cavo, ecc.O forse perché nessuno dei suddetti si occupa direttamente di tv?
      Mi ricordo che a maggio all?incontro della
      Bagnaia davanti a Gasparri, Cattaneo,
      Confalonieri e il subdolo Mentana, (Tronchetti
      non c?era, si era chiuso in camera), dissi ad
      alta voce che il DTT era una tecnologia finta.Non è che Beppe sia la Bibbia, anche lui ogni tanto dice delle ca**ate.
      Confalonieri, ex compagno di asilo del portatore
      nano di decoder digitali, si alzò in piedi e
      tutto rosso in faccia gridò: ?Chi è questo
      Masaniello che rompe il cazzo??

      Oggi si è decretato il fallimento del DTT. Sono
      stati venduti con i contributi statali, e quindi
      con i nostri soldi, solo tre milioni (rispetto ai
      venti milioni di famiglie italiane) di inutili
      decoder, e il governo ha deciso di spostare in
      avanti di due anni l?adozione obbligatoria del
      DTT.Qualche hanno fa diceva che anche internet era inultile... tra qualche anno si accorgerà anche lui di avere detto delle fesserie.
      Sulla Rete si possono vedere già oggi, se la
      linea arriva (come negli altri Paesi), se la
      linea è veloce (come negli altri Paesi), se ha un
      costo ragionevole (come negli altri Paesi)
      centinaia di canali televisivi.si, è cosi comodo acquistare 3 schede video con uscita tv e tirare 3 cavi dal pc in camera mia ai 3 televisori che ho in casa. Pensa con tutte e 3 le tv accese, 4 Mbit scarsi / 3 ...Ma per favore... l'iptv ha ancora più problemi del DTT, non è standardizzata e per il momento vengono utilizzate codifiche proprietarie (ergo devi avere per forza windows + win media player)
      Chi ci ha guadagnato da DTT? Chi ci sta
      guadagnando dall?adozione di una tecnologia
      zombie? Un giorno dovremo pur farli i conti.Cosa ci guadagna la gente ad opporsi ad un cambio di tecnologia che dovrà avvenire in tutta Europa?
      Nel frattempo suggerisco, anche per l?Italia, un
      bell?incontro di guru trasmesso in diretta tv,
      con Landolfi, Stanca, Gasparri, Confalonieri e
      Paolo Berlusconi.

      A quelli che hanno comprato il decoder-pacco
      consiglio di portarlo a casa del papà del
      progetto, Gasparri, e farsi ridare i soldi.Soddisfattissimo dell'acqusito, ma grazie per l'interessamento.
    • Anonimo scrive:
      Re: Dal blog di Grillo
      - Scritto da: Anonimo
      I guru mondiali dell?Information Technology: Bill
      Gates (Microsoft), Steve Jobs(Apple), Larry Page
      (Google), Iorma Olilla (Nokia), Gordon Moore
      (Intel) si sono riuniti per una intera settimana
      in una località del Wyoming per discutere del
      futuro.La Nokia sta sviluppando il digitale terrestre per la mobilità (può non interessare a te, ma lo stanno facendo ugualmente)... informati ne saprai qualcosa. La Finlandia è persino all'avanguardia e noi ci stiamo avvicinando, tanto che alcuni finlandesi sono venuti in Italia (per l'esattezza a Torino) per osservare i progressi che si stanno facendo qui...
      In sette giorni si è discusso di strategia, di
      tecnologia, di tutto.
      Ma non è mai stato menzionato neppure una volta
      il digitale terrestre (DTT).Ci credo, li hanno già il digitale. E' qui che non lo abbiamo, lì certe cose sono già scontate, visto che estono da tempo.
      www.beppegrillo.itMa come si fa a credere alle baggianate del grillo parlante???Conta che anni fa parlava di internet come del diavolo in persona... non ci si sarebbe mai avvicinato e ne parlava male per farsi pubblicità. Ora lo usa addirittura come mezzo di comunicazione per farsi pubblicità... e parla male di una nuova tecnologia come il dtt, sempre per farsi altra pubblicità.Si può tranquillamente immaginare che fra qualche anno si affitterà delle frequenze su dtt, prendendo in giro chi ancora non l'ha fatto...e probabilmente parlerà male di qualcos'altro ancora...I giovani lo conoscono poco, crescendo vi sarà tutto più chiaro. Il grillo parlante spara un sacco di cazzate cavalcando l'onda della novità.
  • Anonimo scrive:
    Parole sante
    Ho comprato il decoder DTT con tutti soldi miei (il contributo mi avevano detto che era stato esaurito) ed in effetti è stata una spesa al momento INUTILE !Pochi canali, qualità di immagine appena superiore all'analogico, null'altro. Come cantavano i Platters : Smoke in your eyes".Ma questa gente che legifera attenta ad interessi di parte ed indifferente ai consigli di chi sull'argomento ne sa di più, quando farà "mea culpa"?
    • Anonimo scrive:
      Re: Parole sante
      - Scritto da: Anonimo
      Ho comprato il decoder DTT con tutti soldi miei
      (il contributo mi avevano detto che era stato
      esaurito) ed in effetti è stata una spesa al
      momento INUTILE !Decine e decine di canali in più, in qualità migliore dell'analogico, con audio in stereo, canalo monotematici in più, calcio a buon mercato, canali di intrattenimento e interattività.In effetti non c'è proprio nulla sul dtt...ma chi ci crede che l'hai comprato?
  • Anonimo scrive:
    Re: Le mie virgolette del giorno

    L'unica cosa che commento su questa pappardella
    di farneticazioni assortite e' questa: tra 5-10
    l'unico posto per il dtt (perlomeno la versione
    attualmente venduta) sara' la spazzatura...Vedo che non hai alcun argomento a supporto delle farneticazioni che scrivi...Quando finirai la scuola dell'obbligo probabilmente imparerai cosa significa vivere nel mondo... si spera.
  • Anonimo scrive:
    Ragazzi... una sola parola...
    ... CABLE(!) ... altro che DTT ... ho vissuto in California, le case te le affittano con le utilities, acqua, luce, gas e CABLE... ti ritrovi con una valanga di canali tematici, ed internet a banda larga, se per la TV bastano i canali free (che sono parecchi) si paga circa 20 dollari al mese di utilities, altrimenti pagando un po' di piu' si avevano anche i canali con film etc. tipo sky.Voglio sottolineare il concetto... nelle utilities si include anche la banda larga attraverso cui passa internet e TV... mi manca moltissimo la connettivita' che avevo laggiu' (il WiFi nel campus e molto altro) :-(
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi... una sola parola...
      - Scritto da: Anonimo
      ... CABLE(!) ... altro che DTT ... ho vissuto in
      California, le case te le affittano con le
      utilities, acqua, luce, gas e CABLE... ti ritrovi
      con una valanga di canali tematici, ed internet a
      banda larga, se per la TV bastano i canali free
      (che sono parecchi) si paga circa 20 dollari al
      mese di utilities, altrimenti pagando un po' di
      piu' si avevano anche i canali con film etc. tipo
      sky.

      Voglio sottolineare il concetto... nelle
      utilities si include anche la banda larga
      attraverso cui passa internet e TV... mi manca
      moltissimo la connettivita' che avevo laggiu' (il
      WiFi nel campus e molto altro) :-(:'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( :'( ---ITALIA MIA!!! QUAND'E' CHE TI riSVEGLIRAI???---oramai a confronto di altri stati...stiamo decadendo......ormai questo è un paese da 1°mondo...di ultima categoria!!!!maledetti![espresso come la matrona di 'mai dire lunedì' :D ]maledetta sia la progenie di chi ci ha ridotti così!!! :@ :@ NL
    • Anonimo scrive:
      Re: Ragazzi... una sola parola...
      - Scritto da: Anonimo
      ... CABLE(!) ... altro che DTT ... Certo, ma qui siamo in Italia e il collegamento via cavo puoi solo sognarlo.In campagna e in montagna nemmeno arriva la rai in analogico, l'adsl non arriverà mai...figuriamoci il cavo.Torna coi piedi per terra. E apprezza quel che si può avere qui. Siamo ancora fermi all'analogico, si cerca di fare un grande passo avanti con dtt e tutti a bloccarlo...Il cavo c'è a Milano, Siena e pochi altri posti.Pensi che per la tv digitale si debba aspettare che mettano il cavo...qualche era geologica? Non è forse meglio sviluppare ed avere subito il dtt? Che sfrutta le antenne già presenti in tutte le abitazioni italiane?
  • Anonimo scrive:
    Per la redazione
    [...]"La televisione digitale è giunta sulla Terra" recita uno degli slogan che compaiono in milioni di manifesti pubblicitari pagati dal Governo e sparsi sul territorio Italiano: milioni [...]In realtà lo slogan recita "Il digitale terrestre è giunto sulla Terra".IMHO già questo slogan doveva suonare come campanello d'allarme: è mai possibile che sulla Terra giunga qualcosa che è già "terrestre"?E' una piccolezza che fa capire quanto di marcio e losco possa essere una politica che favorisce solo se stessa, presentata però col sorriso e con la classica pacca sulla spalla dicendo che è qualcosa che gioverà solo noi.E' l'Italia, in fin dei conti.
  • grassman scrive:
    Quando la realtà non è fiction o reality
    Sto digitale terrestre non mi è mai piaciuto.E' una tecnologia nata vecchia e che offre poche innovazioni rispetto i sistemi tradizionali.Se sfogliate i miei vecchi messaggi troverete molte cose del digitale terrestre che non mi hanno convinto e mi sono sembrate strumentali:- Copertura del segnale a macchia di leopardo- Offerta televisiva ridicola, a meno che paghi- Interattività inutile, a meno che paghi per giocare con Gerry Scotti (ridicolo!)- Le frequenze sono rimaste in mano ai soliti (il primoministro in testa)- La pluralizzazione non è attualizzabile- Tra i pochi decoder che possono ricevere il finanziamento statale emergono quelli prodotti dall'amstrad (di chi sara?)- Il prezzo dei decoder è rimasto invariato anche senza finanziamenti. Si paga sempre 100/150 euro. (e la guardia di finanza stana chi scarica un mp3...)- Il decoder DT sarà sicuramente integrato sui futuri modelli di televisione, percui avremo una odiosa scatola e un odioso telecomando in meno- la qualità del DT è pari, se non inferiore, a quella dell'analogico. L'hdtv?- I contributi sono destinanti all'acquisto di un solo decoder, pure se uno ha 5 televisori in casa e paga il canone- I nuovi canali mandati col multiplex sono molto interessanti: si passa da mediashopping ai canali che si pescano con un normale FTA, a quelli a pagamento. In cosa si differenzia il DT dal satellite?- Non era meglio, appunto, investire sul satellite che copre già il 98% della popolazione e che offre un numero di canali ben maggiori?Non si sarebbero così risparmiati tutti quei milioni di euro che potevano essere destinati ad aumentare la copertura ADSL?Siamo italiani, popolo mediamente ignorante e che si reputa furbo. Alla fine prendiamo quello che ci meritiamo. E troviamo pure la maniera per gioirci.Allegria!
  • Anonimo scrive:
    il DIPENDENTE Gasparri...
    ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE Berlusconi ha fatto i suoi interssi con i soldi dei cittadini suoi DATORI DI LAVORO?Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000 proposero di investire in una tecno logia come il DTT?
    • Anonimo scrive:
      Re: il DIPENDENTE Gasparri...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti
      i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE Berlusconi
      ha fatto i suoi interssi con i soldi dei
      cittadini suoi DATORI DI LAVORO?
      Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000
      proposero di investire in una tecno logia come il
      DTT?Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre i suoi bei frutti.Ma di quali dipendenti si va cianciando?I nostri parlamentari e le altre cariche istituzionali non sono affatto dei "dipendenti", devono rispondere di un mandato elettorale o istituzionale, non a un datore di lavoro.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...

        Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre i
        suoi bei frutti.
        Ma di quali dipendenti si va cianciando?
        I nostri parlamentari e le altre cariche
        istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",
        devono rispondere di un mandato elettorale o
        istituzionale, non a un datore di lavoro.Appunto, loro devono SERVIRE un mandato, cosi' come il dipendente deve SERVIRE l'azienda che lo paga: non hai capito la metafora usata da Grillo ;-)E poi, pupolismo a chi? Cosa pensi di fare, sminuendo in quel modo i grillo boosters?Intanto paga le tasse, ascolta retequattro e prega che non ti lascino a casa dal lavoro perche' poi voglio vederti a cercarne uno di questi periodi.... altro che populismo... bah.... :|
        • moresco scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Anonimo



          Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre
          i

          suoi bei frutti.

          Ma di quali dipendenti si va cianciando?

          I nostri parlamentari e le altre cariche

          istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",

          devono rispondere di un mandato elettorale o

          istituzionale, non a un datore di lavoro.


          Appunto, loro devono SERVIRE un mandato, cosi'
          come il dipendente deve SERVIRE l'azienda che lo
          paga: non hai capito la metafora usata da Grillo
          ;-)

          E poi, pupolismo a chi? Cosa pensi di fare,
          sminuendo in quel modo i grillo boosters?
          Intanto paga le tasse, ascolta retequattro e
          prega che non ti lascino a casa dal lavoro
          perche' poi voglio vederti a cercarne uno di
          questi periodi.... altro che populismo... bah....

          :|Lascia perdere... è evidente che questo qui non ha mai asocltato nient'altro al di fuori delle parole del suo auto-canonizzato dio padrone. Inutile tentare di spiegare le argomentaizoni serie di Grillo, della stampa internazionale o anche solo di farlo ragionare. Se non capisce che i deputati (almeno in teoria) sono al servizio del popolo che li ha eletti, E NON VICEVERSA è inutile cercare di fargli capire che la Terrà è sferica, o che il sole sorge ad Est. Continuerà sempre a veder tramontare e sorgere il sole nelle parole dell'imbonitore berlusconi.;)
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...

        Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre i
        suoi bei frutti.???non capisco questa provocazione...
        Ma di quali dipendenti si va cianciando?
        I nostri parlamentari e le altre cariche
        istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",
        devono rispondere di un mandato elettorale o
        istituzionale, non a un datore di lavoro.allora:io pago le tasse che servono [tra le atre cose] a pagare quei [cialtroni] signori lassù al parlamento,ergo, se prendono soldi da noi e sono li per il 'bene' nostro SONO [a tutti gli effetti] nostri dipendenti [dipendono dal nostro mandato, o no?]!Inoltre il termine "dipendenti" serve anche a ridimensionarli ed a ricordare a tutti che NOI siamo l'Italia e che loro sono SOLAMENTE delegati ad gestirla.NON sono padroni, capi o quan'altro poichè, ne converrai anche tu, siamo in democrazia e TUTTI siamo uguali.in buona sostanza, sono nostri [di tutti he! anche di te!]DIPENDENTI!!!salutiNL
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...

        Ma di quali dipendenti si va cianciando?
        I nostri parlamentari e le altre cariche
        istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",
        devono rispondere di un mandato elettorale o
        istituzionale, non a un datore di lavoro.Sono dipendenti eccome. Chi credi che paghi i loro stipendi?E' per gente limitata come te che in questo paese la politica si è trasformata in tifo da stadio, ed ha smesso di esercitare la sua reale funzione, ovvero di risolvere i problemi della gente.
        • Anonimo scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Anonimo
          Sono dipendenti eccome. Chi credi che paghi i
          loro stipendi?...Le multinazionali !!!Ad un puro confronto quantitativo i nostri soldi servono al politico giusto per poter regalare qualche mancia all'autista o a pagarsi qualche put.....na senza toccare il loro vero stipendio che prendono dalle multinazionali.
      • Rex1997 scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono
        serviti

        i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE
        Berlusconi

        ha fatto i suoi interssi con i soldi dei

        cittadini suoi DATORI DI LAVORO?

        Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000

        proposero di investire in una tecno logia come
        il

        DTT?


        Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre i
        suoi bei frutti.

        Ma di quali dipendenti si va cianciando?
        I nostri parlamentari e le altre cariche
        istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",
        devono rispondere di un mandato elettorale o
        istituzionale, non a un datore di lavoro.Nel caso non lo sapessi, il titolo (si titolo perché qui in Italia ha questa valenza) di "MINISTRO" significa SERVITORE di, oppure "AL SERVIZIO DI", significato che applicato allo stato indica chiaramente cosa è un Ministro ed allo stesso tempo ricorda che il Ministro DEVE rispondere del suo operato ai cittadini che SERVE! (quanto meno per il fatto che gli stipendi sono pagati con i soldi delle tasse che il cittadino versa allo stato..)Alle volte studiare il latino illumina un poco la mente... :) :) :)==================================Modificato dall'autore il 02/12/2005 23.16.26
        • Anonimo scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Rex1997
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono

          serviti


          i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE

          Berlusconi


          ha fatto i suoi interssi con i soldi dei


          cittadini suoi DATORI DI LAVORO?


          Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel
          2000


          proposero di investire in una tecno logia come

          il


          DTT?





          Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre
          i

          suoi bei frutti.



          Ma di quali dipendenti si va cianciando?

          I nostri parlamentari e le altre cariche

          istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",

          devono rispondere di un mandato elettorale o

          istituzionale, non a un datore di lavoro.
          Nel caso non lo sapessi, il titolo (si titolo
          perché qui in Italia ha questa valenza) di
          "MINISTRO" significa SERVITORE di, oppure "AL
          SERVIZIO DI", significato che applicato allo
          stato indica chiaramente cosa è un Ministro ed
          allo stesso tempo ricorda che il Ministro DEVE
          rispondere del suo operato ai cittadini che
          SERVE! (quanto meno per il fatto che gli stipendi
          sono pagati con i soldi delle tasse che il
          cittadino versa allo stato..)
          Alle volte studiare il latino illumina un poco la
          mente... :) :) :)

          ==================================
          Modificato dall'autore il 02/12/2005 23.16.26Si, ok. Tutto questo in qualsiasi normale Paese che non sia l'Italia, perché mi sembra più che lampante che qui in Italia, tutto ciò non si è mai visto.
        • moresco scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Rex1997
          - Scritto da: Anonimo



          - Scritto da: Anonimo


          ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono

          serviti


          i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE

          Berlusconi


          ha fatto i suoi interssi con i soldi dei


          cittadini suoi DATORI DI LAVORO?


          Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel
          2000


          proposero di investire in una tecno logia come

          il


          DTT?





          Vedo che il basso populismo grilliano dà sempre
          i

          suoi bei frutti.



          Ma di quali dipendenti si va cianciando?

          I nostri parlamentari e le altre cariche

          istituzionali non sono affatto dei "dipendenti",

          devono rispondere di un mandato elettorale o

          istituzionale, non a un datore di lavoro.
          Nel caso non lo sapessi, il titolo (si titolo
          perché qui in Italia ha questa valenza) di
          "MINISTRO" significa SERVITORE di, oppure "AL
          SERVIZIO DI", significato che applicato allo
          stato indica chiaramente cosa è un Ministro ed
          allo stesso tempo ricorda che il Ministro DEVE
          rispondere del suo operato ai cittadini che
          SERVE! (quanto meno per il fatto che gli stipendi
          sono pagati con i soldi delle tasse che il
          cittadino versa allo stato..)
          Alle volte studiare il latino illumina un poco la
          mente... :) :) :)

          ==================================
          Modificato dall'autore il 02/12/2005 23.16.26ROTFL:D
    • Anonimo scrive:
      Re: il DIPENDENTE Gasparri...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti
      i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE Berlusconi
      ha fatto i suoi interssi con i soldi dei
      cittadini suoi DATORI DI LAVORO?
      Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000
      proposero di investire in una tecno logia come il
      DTT?Sono perfettamente daccordo.E' ora di vedere questi signori come dei dipendenti e non come delle potenze inarrivabili.bye
    • Anonimo scrive:
      Re: il DIPENDENTE Gasparri...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti
      i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE Berlusconi
      ha fatto i suoi interssi con i soldi dei
      cittadini suoi DATORI DI LAVORO?
      Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000
      proposero di investire in una tecno logia come il
      DTT?Le tue sono falsità da ragazzino, crescendo vedrai che imparerai ad informarti meglio. Per ora non limitarti alle frasette che pouoi trovare sui blog del grilo parlante.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...
        - Scritto da: Anonimo
        Le tue sono falsità da ragazzino, crescendo
        vedrai che imparerai ad informarti meglio. Per
        ora non limitarti alle frasette che pouoi trovare
        sui blog del grilo parlante.Giusto ! La Verita' si trova solo sul Foglio e sulla Padania.ah, e al tg4 ovviamente
        • Anonimo scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Le tue sono falsità da ragazzino, crescendo

          vedrai che imparerai ad informarti meglio. Per

          ora non limitarti alle frasette che pouoi
          trovare

          sui blog del grilo parlante.

          Giusto ! La Verita' si trova solo sul Foglio e
          sulla Padania.

          ah, e al tg4 ovviamenteE non scordiamoci di studio aperto :P
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...

            E non scordiamoci di studio aperto :PSolo uno molto intelligente potrebbe arrivare a pensare che tg3 e grilli vari (magari comrpesa l'unità e la repubblica) possano avere qualche credibilità in più di Emilio Fido...Ragazzi, su crescete.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...
            - Scritto da: Anonimo

            E non scordiamoci di studio aperto :P
            Solo uno molto intelligente potrebbe arrivare a
            pensare che tg3 e grilli vari (magari comrpesa
            l'unità e la repubblica) possano avere qualche
            credibilità in più di Emilio Fido...
            Ragazzi, su crescete.Sostenere che il tg4 non sia credibile non significa dire che lo sia il tg3.L'unita' poi ...Suvvia, cresci anche tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...



            E non scordiamoci di studio aperto :P

            Solo uno molto intelligente potrebbe arrivare a

            pensare che tg3 e grilli vari (magari comrpesa

            l'unità e la repubblica) possano avere qualche

            credibilità in più di Emilio Fido...

            Ragazzi, su crescete.
            Sostenere che il tg4 non sia credibile non
            significa dire che lo sia il tg3.
            L'unita' poi ...
            Suvvia, cresci anche tu.L'unità è risorta qualche anno fa dalle sue stesse ceneri per denigrare Berlusconi...non fa informazione. E' semplicemente una porcheria. Che dà addosso al governo e al dtt come se fossero la stessa cosa.Le tecnologie invece sono neutrali.Per quanto riguarda le differenze fra rai3 e tg4, il promo è servizio pubblico e in quanto tale dovrebbe essere neutrale, non partigiano inoltre il tg3 è di parte senza ammettere di esserlo, a differenza del tg4 che sebbene sia ugualmente di parte, lo è apertamente e chiunque lo guarda sa che Fede è fido di B.Si può dire lo stesso di chi guarda il tg3 o Floris o Report o tutti gli altri prg di Rai3??Persino quando si parla di cose importanti e contestate come il Ponte di Messina, si fa in modo che passi la tesi per cui non è giusto farlo, senza nemmeno far sentire una voce a favore. E non dico di essere a favore, ma il servizio pubblico nell'informare non deve dare solo una visione limitata della realtà.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...
            - Scritto da: Anonimo



            E non scordiamoci di studio aperto :P


            Solo uno molto intelligente potrebbe arrivare
            a


            pensare che tg3 e grilli vari (magari comrpesa


            l'unità e la repubblica) possano avere qualche


            credibilità in più di Emilio Fido...


            Ragazzi, su crescete. Certo, Grillo non è infallibile e spesso esagera giustamente per fare spettacolo (ci mancherebbe che non lo facesse visto che è un comico) , ma se qualche anno fa uno fosse andato ad un suo spettacolo avrebbe saputo come era la reale situazione della parmalat e forse sarebbe stato piu' attento ad acquistare dei bond di quella azienda.Onestemente preferisco quello a qualcuno che mi invita ad accendere un cero per il presidente del consiglio.Il problema è che quando si critica una scelta (come quella di finanziare il DDT) palesemente sbagliata c'è subito quello che la butta in politica e dice :"se c'era la martadella era peggio".Ma chi se ne frega di sti quattro zozzoni.Chi fa delle boiate è giusto che venga criticato.Che sia di destra, sinistra, centro, avanti e di dietro
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            E non scordiamoci di studio aperto :P



            Solo uno molto intelligente potrebbe
            arrivare

            a



            pensare che tg3 e grilli vari (magari
            comrpesa



            l'unità e la repubblica) possano avere
            qualche



            credibilità in più di Emilio Fido...



            Ragazzi, su crescete.

            Certo, Grillo non è infallibile e spesso
            esagera giustamente per fare spettacolo (ci
            mancherebbe che non lo facesse visto che è un
            comico) , ma se qualche anno fa uno fosse andato
            ad un suo spettacolo avrebbe saputo come era la
            reale situazione della parmalat e forse sarebbe
            stato piu' attento ad acquistare dei bond di
            quella azienda.Grillo ne ha sparate talmente tante che su qualcosa doveva pure azzeccare...Internet doveva andare al rogo anni fa per lui, ora è simboo di libertà...domani apprezzerà il dtt e se la prenderà con qualche nuova tecnologia.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...
            mavisto RAI1, RAI2, TG5, Studio Aperto, Porta a porta, Matrix, obbiettivi eh ?& a 1(tg3)
          • Anonimo scrive:
            Re: il DIPENDENTE Gasparri...
            - Scritto da: Anonimo
            mavisto RAI1, RAI2, TG5, Studio Aperto, Porta a
            porta, Matrix, obbiettivi eh ?
            & a 1(tg3)Hai ragione (anche se si scrive obiettivi con una "b"), i vari tg1,2,5,studio aperto e la7 sono obiettivi. Il problema è solo di Rai3 che fa programmi faziosi dalla mattina alla sera.Su Mediaset ora c'è Matrix, programma più imparziale direi che non esiste. Magari alla rai facessero qualcosa di simile.Certo che se ora tornerà Sant'Oro, si tornerà ai soviet pure in Italia...
  • Anonimo scrive:
    il DIPENDENTE Gasparri...
    ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti i nostri 220mil di euro? Il DIPENDENTE Berlusconi a fatto i suoi interssi con i soldi dei cittadini suoi DATORI DI LAVORO?Perchè i DIPENDENTI del centro sinistra nel 2000 proposero di investire in una tecno logia come il DTT?
    • Anonimo scrive:
      Re: il DIPENDENTE Gasparri...
      - Scritto da: Anonimo
      ...ci deve delle spiegazioni, a cosa sono serviti
      i nostri 220mil di euro?Se tu conoscessi un po' di bilancio statale... ah, no tu non sai nemmeno cos'è un bilancio :(Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono già tornati nelle casse dello stato, grazie al gettito dell'iva (20% su ogni decoder acquistato) e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul fatturato delle imprese che vendono decoder). Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...
        - Scritto da: Anonimo
        Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono già
        tornati nelle casse dello stato, grazie al
        gettito dell'iva (20% su ogni decoder acquistato)
        e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul
        fatturato delle imprese che vendono decoder).
        Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha
        derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.Sì, e la percentuale rimanente si è dispersa nell'aria, eh.... :s .
        • Anonimo scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Anonimo


          - Scritto da: Anonimo

          Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono
          già

          tornati nelle casse dello stato, grazie al

          gettito dell'iva (20% su ogni decoder
          acquistato)

          e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul

          fatturato delle imprese che vendono decoder).

          Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha

          derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.
          Sì, e la percentuale rimanente si è dispersa
          nell'aria, eh.... :s .Guarda, l'unica cosa sbagliata è che il 40-50% di cui si parla nell'altro post va tolta dall'utile non dal fatturato. Per il resto è corretto.La parte rimanente ovviamente è utile per le imprese.Mi spiace per te, ma lo Stato dando questi incentivi non ha perso nulla. Ha solo sviluppato un nuovo settore.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DIPENDENTE Gasparri...
        - Scritto da: Anonimo
        Se tu conoscessi un po' di bilancio statale...
        ah, no tu non sai nemmeno cos'è un bilancio :(Neanche tu, a giudicare da come fai i conti...
        Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono già
        tornati nelle casse dello stato, grazie al
        gettito dell'iva (20% su ogni decoder acquistato)
        e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul
        fatturato delle imprese che vendono decoder).
        Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha
        derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.E il resto? Me lo ridai tu?
        • Anonimo scrive:
          Re: il DIPENDENTE Gasparri...
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Se tu conoscessi un po' di bilancio statale...

          ah, no tu non sai nemmeno cos'è un bilancio :(

          Neanche tu, a giudicare da come fai i conti...


          Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono
          già

          tornati nelle casse dello stato, grazie al

          gettito dell'iva (20% su ogni decoder
          acquistato)

          e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul

          fatturato delle imprese che vendono decoder).

          Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha

          derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.
          E il resto? Me lo ridai tu?Forse non hai capito, il resto non c'è. Torna tutto nelle casse dello Stato.Fai un rapido conto e vedrai che il resto sono meno di un paio di euro (sempre a spanne).Lo stato non perde nulla. E in più si dà da lavorare a chi vende i decoder e si dà un decoder a chi lo compra. Inoltre si dà lavoro a chi progetta applicazioni per il dtt.Questo è il funzionamento dell'economia.
  • Anonimo scrive:
    Spreco.
    Mi fà tanta rabbia vedere tutti questi sprechi soprattutto se a rimetterci sono i cittadini italiani comuni e non quei mangioni del cavolo che per farsi eleggere ci presentano un certo programma e poi si fanno solo i loro interessi.Gasparri dovrebbe andarsene a casa visto che non mi sembra molto ferrato in materia informatica(come la maggior parte dei politici). Ma come fanno a decidere sulle tecnologie se non ne sanno quasi nulla?!?In Italia si finanzia il cinema, il calcio, stà DTT senza la quale si può vivere bene comunque e si stanziano sempre milioni di ? per gli aiuti umanitari non tanto per lo spirito di solidarietà ma per far vedere all'estero che l'Italia c'è!Peccato che poi ci sia gente che vive ancora nelle baraccopoli da anni...Vi parlo per esperienza personale: abito in un paesino in provincia di Milano e 5 anni fà mio padre, a seguito di un aneurisma è rimasto invalido al 100%.In 5 anni non gli hanno mai fatto nulla, l'hanno scaricato subito a casa, le cure e il materiale è sempre state quasi tutte a carico nostro e pensate che gli infermieri dell'ASL che si presentavano a casa non avevano nemmeno il materiale di base (siringhe, garze,ecc....) .Non ci sono strutture per casi come il suo tranne quelle a prezzi proibitivi: perchè al posto di queste cazzate tecnologiche non si investe sulla sanità che dovrebbe essere il settore più importante in italia?CIAO
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco.
      - Scritto da: Anonimo
      Mi fà tanta rabbia vedere tutti questi sprechi
      soprattutto se a rimetterci sono i cittadini
      italiani comuni e non quei mangioni del cavolo
      che per farsi eleggere ci presentano un certo
      programma e poi si fanno solo i loro interessi.
      Gasparri dovrebbe andarsene a casa visto che non
      mi sembra molto ferrato in materia
      informatica(come la maggior parte dei politici).
      Ma come fanno a decidere sulle tecnologie se non
      ne sanno quasi nulla?!?

      In Italia si finanzia il cinema, il calcio, stà
      DTT senza la quale si può vivere bene comunque e
      si stanziano sempre milioni di ? per gli aiuti
      umanitari non tanto per lo spirito di solidarietà
      ma per far vedere all'estero che l'Italia c'è!
      Peccato che poi ci sia gente che vive ancora
      nelle baraccopoli da anni...

      Vi parlo per esperienza personale: abito in un
      paesino in provincia di Milano e 5 anni fà mio
      padre, a seguito di un aneurisma è rimasto
      invalido al 100%.
      In 5 anni non gli hanno mai fatto nulla, l'hanno
      scaricato subito a casa, le cure e il materiale è
      sempre state quasi tutte a carico nostro e
      pensate che gli infermieri dell'ASL che si
      presentavano a casa non avevano nemmeno il
      materiale di base (siringhe, garze,ecc....) .
      Non ci sono strutture per casi come il suo tranne
      quelle a prezzi proibitivi: perchè al posto di
      queste cazzate tecnologiche non si investe sulla
      sanità che dovrebbe essere il settore più
      importante in italia?

      CIAO :( ...io emigro, addio...
    • Anonimo scrive:
      Re: Spreco.

      In Italia si finanzia il cinema, il calcio, stà
      DTT senza la quale si può vivere bene comunque e
      si stanziano sempre milioni di ? per gli aiuti
      umanitari non tanto per lo spirito di solidarietà
      ma per far vedere all'estero che l'Italia c'è!
      Peccato che poi ci sia gente che vive ancora
      nelle baraccopoli da anni...Sta si scrive senza accento... giusto per la cronaca.Se tu conoscessi un po' di bilancio statale... ah, no tu non sai nemmeno cos'è un bilancio :(Ad ogni modo, questi soldi probabilmente sono già tornati nelle casse dello stato, grazie al gettito dell'iva (20% su ogni decoder acquistato) e grazie al prelievo delle imposte (40-50% sul fatturato delle imprese che vendono decoder). Quindi puoi stare tranquillo, nessuno ti ha derubato e lo Stato non ci ha perso nulla.
      In 5 anni non gli hanno mai fatto nulla, l'hanno
      scaricato subito a casa, le cure e il materiale è
      sempre state quasi tutte a carico nostro e
      pensate che gli infermieri dell'ASL che si
      presentavano a casa non avevano nemmeno il
      materiale di base (siringhe, garze,ecc....) .
      Non ci sono strutture per casi come il suo tranne
      quelle a prezzi proibitivi: perchè al posto di
      queste cazzate tecnologiche non si investe sulla
      sanità che dovrebbe essere il settore più
      importante in italia?Per la sanità si spende già molto, il problema è che si spende male. Ma non per questo si deve pensare di rimettere a posto solo la sanità locale, i problemi in Italia sono molti e sviluppare le nuove tecnologie (dtt, internet, digitalizzazione della pubblica amministrazione e moltissimo altro ancora) è l'unico modo per rimanere a galla. Gli altri paesi lo fanno da molto. Noi siamo indietro, ma non è che stoppando gli incentivi statali (che come ti ho detto tornano allo stato con le tasse) si possa migliorare la sanità.
  • Anonimo scrive:
    PIOVE GOVERNO LADRO!
    ...ennesima cappellata di un governo che pienamente fatto capire agli italiani con capacità di giudizio quanto corte sonole sue vedute, il cav mascherato si comporta come un imprenditore che pensa solo al breve termine, mandando un paese allo sfacelo e rafforzando sempre più i suoi interessi....abbatete questo governo!Votate CONTRO!
    • Anonimo scrive:
      Re: PIOVE GOVERNO LADRO!
      - Scritto da: Anonimo
      ...ennesima cappellata di un governo che
      pienamente fatto capire agli italiani con
      capacità di giudizio quanto corte sonole sue
      vedute, il cav mascherato si comporta come un
      imprenditore che pensa solo al breve termine,
      mandando un paese allo sfacelo e rafforzando
      sempre più i suoi interessi.Cos'hai 15 anni, o poco meno? Probabilmente se ne avessi di più diresti "votiamo" e non "votate"...Ad ogni modo, prova ad informati, prima di sparare cavolate.Il dtt è richesto a livello europeo, non dall'attuale governo.E lo switch off (il passaggio dall'analogico al digitale terrestre) era stato previsto al 2001 dal governo precedente e firmato da Fassino (che è di sinistra, giusto per chiarire).
      • Anonimo scrive:
        Re: PIOVE GOVERNO LADRO!
        ..
        Ad ogni modo, prova ad informati, prima di
        sparare cavolate.
        Il dtt è richesto a livello europeo, non
        dall'attuale governo.NO, informati meglio tu, l'europa richiede caratteristiche che l'attuale digitale terrestre, quello per le partite di mediaset, non ha assolutamente.
        E lo switch off (il passaggio dall'analogico al
        digitale terrestre) era stato previsto al 2001
        dal governo precedente e firmato da Fassino (che
        è di sinistra, giusto per chiarire).NO, sempre nel 2006, come tutte le tecnologie analogiche, etacs, radio, tv...Ma per il digitale si erano richieste molte caratteristiche che questo digitale non ha... perche' e' stato fatto in tutta fretta x fare soldi e non come servizio per il futuro.
        • Anonimo scrive:
          Re: PIOVE GOVERNO LADRO!
          - Scritto da: Anonimo
          ..

          Ad ogni modo, prova ad informati, prima di

          sparare cavolate.

          Il dtt è richesto a livello europeo, non

          dall'attuale governo.

          NO, informati meglio tu, l'europa richiede
          caratteristiche che l'attuale digitale terrestre,
          quello per le partite di mediaset, non ha
          assolutamente.


          E lo switch off (il passaggio dall'analogico al

          digitale terrestre) era stato previsto al 2001

          dal governo precedente e firmato da Fassino (che

          è di sinistra, giusto per chiarire).

          NO, sempre nel 2006, come tutte le tecnologie
          analogiche, etacs, radio, tv...
          Ma per il digitale si erano richieste molte
          caratteristiche che questo digitale non ha...
          perche' e' stato fatto in tutta fretta x fare
          soldi e non come servizio per il futuro.Scusa, ho scritto male, ovviamente intendevo dire che è stato deciso NEL 2001, non AL 2001.
  • Anonimo scrive:
    E Rai3?
    Dovreste parlare anche di Rai3, che se non ci fosse stato il DTT sarebbe dovuta andare su satellite.Da satellite, visto che la parabola non ce l'hanno tutti, non sarebbe stata molto efficace la propaganda di sinistra evidente in tutti i suoi programmi: telegiornali, programmi di approfondimento, programmi di intrattenimento e quant'altro.
    • Anonimo scrive:
      Re: E Rai3?
      non entro nel merito della propaganda, ma almeno prima di parlare guardatele le leggi!rai3 doveva essere l'unico canale senza pubblicità mantenuto solo dal canone e fare programmi senza guardare l'auditel, rai1 e rai2 dovevano vivere solo di pubblicità- Scritto da: Anonimo
      Dovreste parlare anche di Rai3, che se non ci
      fosse stato il DTT sarebbe dovuta andare su
      satellite.
      Da satellite, visto che la parabola non ce
      l'hanno tutti, non sarebbe stata molto efficace
      la propaganda di sinistra evidente in tutti i
      suoi programmi: telegiornali, programmi di
      approfondimento, programmi di intrattenimento e
      quant'altro.
      • Anonimo scrive:
        Re: E Rai3?
        Se è come tu dici, a maggior ragione, sarebbe stata una bella batosta alla propaganda di sinistra.Peccato che si sia passato il DTT.- Scritto da: Anonimo
        non entro nel merito della propaganda, ma almeno
        prima di parlare guardatele le leggi!

        rai3 doveva essere l'unico canale senza
        pubblicità mantenuto solo dal canone e fare
        programmi senza guardare l'auditel, rai1 e rai2
        dovevano vivere solo di pubblicità

        - Scritto da: Anonimo

        Dovreste parlare anche di Rai3, che se non ci

        fosse stato il DTT sarebbe dovuta andare su

        satellite.

        Da satellite, visto che la parabola non ce

        l'hanno tutti, non sarebbe stata molto efficace

        la propaganda di sinistra evidente in tutti i

        suoi programmi: telegiornali, programmi di

        approfondimento, programmi di intrattenimento e

        quant'altro.
        • Anonimo scrive:
          Re: E Rai3?
          Non ho mai visto una trasmissione di approfondimento più propagandistica come quella di Ballarò.E noi paghiamo il canone per la propaganda di sinistra.E poi pure si lamentano del DTT.
          • jojob scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo
            Non ho mai visto una trasmissione di
            approfondimento più propagandistica come quella
            di Ballarò.
            E noi paghiamo il canone per la propaganda di
            sinistra.
            E poi pure si lamentano del DTT.
            Azzardatevi a toccare anche Ballaro' e Floris e giuro che dichiaro guerra all'Italia.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: Anonimo

            Non ho mai visto una trasmissione di

            approfondimento più propagandistica come quella

            di Ballarò.

            E noi paghiamo il canone per la propaganda di

            sinistra.

            E poi pure si lamentano del DTT.



            Azzardatevi a toccare anche Ballaro' e Floris e
            giuro che dichiaro guerra all'Italia.Se vuoi sorbirti propaganda di sinistra perchè non ti compri l'Unità? O anche La Repubblica?Non vedo perchè un canale pubblico deva essere dedicato alla propaganda di sinistra.
          • jojob scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: jojob



            - Scritto da: Anonimo


            Non ho mai visto una trasmissione di


            approfondimento più propagandistica come
            quella


            di Ballarò.


            E noi paghiamo il canone per la propaganda di


            sinistra.


            E poi pure si lamentano del DTT.






            Azzardatevi a toccare anche Ballaro' e Floris e

            giuro che dichiaro guerra all'Italia.

            Se vuoi sorbirti propaganda di sinistra perchè
            non ti compri l'Unità? O anche La Repubblica?
            Non vedo perchè un canale pubblico deva essere
            dedicato alla propaganda di sinistra.Non acquisto quotidiani (uno dei quotidiani regionali lo trovo gratuitamente ogni mattina nella mia mail-box) e leggo La Repubblica on-line, pero' hai ragione, un canale pubblico non deve essere dedicato alla propaganda.Il fatto e' proprio questo: Ballaro non e' propaganda!Adoro il contradditorio e in quella trasmissione non mi pare manchi, ma capisco che ad altri possa dispiacere vedere i propri rappresentanti in palese difficolta'.Probabilmente la apprezzerai di piu' quando la parte politica che senti piu' vicina passera' all'opposizione.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: jojob





            - Scritto da: Anonimo



            Non ho mai visto una trasmissione di



            approfondimento più propagandistica come

            quella



            di Ballarò.



            E noi paghiamo il canone per la propaganda
            di



            sinistra.



            E poi pure si lamentano del DTT.









            Azzardatevi a toccare anche Ballaro' e Floris
            e


            giuro che dichiaro guerra all'Italia.



            Se vuoi sorbirti propaganda di sinistra perchè

            non ti compri l'Unità? O anche La Repubblica?

            Non vedo perchè un canale pubblico deva essere

            dedicato alla propaganda di sinistra.

            Non acquisto quotidiani (uno dei quotidiani
            regionali lo trovo gratuitamente ogni mattina
            nella mia mail-box) e leggo La Repubblica
            on-line, pero' hai ragione, un canale pubblico
            non deve essere dedicato alla propaganda.

            Il fatto e' proprio questo: Ballaro non e'
            propaganda!

            Adoro il contradditorio e in quella trasmissione
            non mi pare manchi, ma capisco che ad altri possa
            dispiacere vedere i propri rappresentanti in
            palese difficolta'.
            Probabilmente la apprezzerai di piu' quando la
            parte politica che senti piu' vicina passera'
            all'opposizione.Anch'io adoro il contradditorio.Mi piacciono trasmissioni dove tutte le parti possano esprimere la propria opinione.Purtroppo Ballarò è un po' troppo sbilanciato: non è possibile ascoltare un'opinione sfavorevole alla sinistra senza che in conduttore interrompa o cambi discorso dopo pochi secondi.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?

            Adoro il contradditorio e in quella trasmissione
            non mi pare manchi, ma capisco che ad altri possa
            dispiacere vedere i propri rappresentanti in
            palese difficolta'.
            Probabilmente la apprezzerai di piu' quando la
            parte politica che senti piu' vicina passera'
            all'opposizione.Non è il contradditorio a mancare.E' l'imparzialità del conduttore. Le inquadrature, i tempi. Le battute, il pubblico. Tutto è progettato per un unico scopo: LA PROPAGANDA DI SINISTRA. Tu l'adori perché ti ci ritrovi, ma per chi la pensa diversamente da quelli che conducono il programma, ballarò è semplicemente pietoso. E andrebbe chiuso. O almeno si dovrebbe affiancare a Floris qualcuno che sia di destra e che ristabilisca gli equilibri. Possibilmente con un pubblico non scelto scientificamente come quello attuale (sembra la curva degli stadi...)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: jojob

            - Scritto da: Anonimo

            Non ho mai visto una trasmissione di

            approfondimento più propagandistica come quella

            di Ballarò.

            E noi paghiamo il canone per la propaganda di

            sinistra.

            E poi pure si lamentano del DTT.



            Azzardatevi a toccare anche Ballaro' e Floris e
            giuro che dichiaro guerra all'Italia.Ah, certo! Perché mantenere un programma fazioso come Ballarò è lecito, mentre Fede dovrebbe essere cacciato?Ricordo a tutti che Mediaset è privata e può trasmettere quel che vuole. Mentre la rai è pubblica, viene pagata anche da me, non solo dai sinistrini.Deve trasmettere programmi imparziali. Chi non lo fa può andarsene. Da Santoro a Biagi alla Guzzanti (penosa la faziosità di RaiOt...la cui chiusura le ha permesso di guadagnare come pochi grazie a libri, dvd e recite varie).
          • grassman scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo
            Non ho mai visto una trasmissione di
            approfondimento più propagandistica come quella
            di Ballarò.
            E noi paghiamo il canone per la propaganda di
            sinistra.
            E poi pure si lamentano del DTT.
            E probabilmente non hai mai vistro trasmissioni di utilità come "chi l'ha visto" o "mi manda rai tre"Oppure trasmissioni culturali come "ulisse", "La storia siamo noi", "l'elmo di scipio", "blu notte".Non ti piace ballarò.Non lo vedere.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: grassman

            - Scritto da: Anonimo

            Non ho mai visto una trasmissione di

            approfondimento più propagandistica come quella

            di Ballarò.

            E noi paghiamo il canone per la propaganda di

            sinistra.

            E poi pure si lamentano del DTT.



            E probabilmente non hai mai vistro trasmissioni
            di utilità come "chi l'ha visto" o "mi manda rai
            tre"

            Oppure trasmissioni culturali come "ulisse", "La
            storia siamo noi", "l'elmo di scipio", "blu
            notte".

            Non ti piace ballarò.
            Non lo vedere.Le ho viste, ma si parlava di telegiornali, approfondimenti politici, satira, ed anche trasmissioni di divulgazione scientifica come Gaia, che ha fatto propaganda contro il ponte sullo stretto di Messina, ovviamente senza dare voce a chi la pensava positivamente.
          • dacho scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?

            E probabilmente non hai mai vistro trasmissioni
            di utilità come "chi l'ha visto" o "mi manda rai
            tre"E indovia dove è finito il precedente conduttore di MiMandaRai3... e indovina un po' con quale partito è stato eletto... un caso vero?
            Oppure trasmissioni culturali come "ulisse", "La
            storia siamo noi", "l'elmo di scipio", "blu
            notte".
            Non ti piace ballarò.
            Non lo vedere.E' rai3 tutta al competo a non piacere, perché mascherandosi da servizio pubblico fa solo propaganda di sinistra. Ergo non fa servizio pubblico.
      • Anonimo scrive:
        Re: E Rai3?
        - Scritto da: Anonimo
        non entro nel merito della propaganda, ma almeno
        prima di parlare guardatele le leggi!

        rai3 doveva essere l'unico canale senza
        pubblicità mantenuto solo dal canone e fare
        programmi senza guardare l'auditel, rai1 e rai2
        dovevano vivere solo di pubblicitàEsatto. Così avremmo dovuto pagare molto di più il canone, per mantenere rai3 e tutto quelli che già oggi fanno propaganda di sinistra su quel canale... come si fa a chiamarlo servizio pubblico...fa più servizio pubblico Mediaset con r4 e la Macchina del Tempo (o Saiperché) o c5 con Striscia e Mentana (che cerca di essere sempre imparziale) o Ita1 con le iene e SecondoVoi...Su Mediaset c'è più imparzialità.Sempre escludendo la pecora nera che purtroppo imperversa su r4 (Fede).
    • Anonimo scrive:
      Re: E Rai3?
      - Scritto da: Anonimo
      Dovreste parlare anche di Rai3, che se non ci
      fosse stato il DTT sarebbe dovuta andare su
      satellite.
      Da satellite, visto che la parabola non ce
      l'hanno tutti, non sarebbe stata molto efficace
      la propaganda di sinistra evidente in tutti i
      suoi programmi: telegiornali, programmi di
      approfondimento, programmi di intrattenimento e
      quant'altro.Non stava scritto da nessuna parte che dovesse essere RaiTre a finire sul satellite, ma una delle tre reti rai.Se la smettessi di guardare Emilio Fido faresti un'opera buona soprattutto per il tuo cervello (casomai tu ne abbia ancora uno).
      • Anonimo scrive:
        Re: E Rai3?

        Se la smettessi di guardare Emilio Fido faresti
        un'opera buona soprattutto per il tuo cervello
        (casomai tu ne abbia ancora uno).Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra: appena uno esprime un'opinione diversa dalla loro, subito giù ad insultare.
        • Anonimo scrive:
          Re: E Rai3?
          - Scritto da: Anonimo


          Se la smettessi di guardare Emilio Fido faresti

          un'opera buona soprattutto per il tuo cervello

          (casomai tu ne abbia ancora uno).
          Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:
          appena uno esprime un'opinione diversa dalla
          loro, subito giù ad insultare.sai, viene molto facile insultare certa gente:non c'è peggio sordo di chi non vuol sentire!E poi, non te la devi prendere se la gente t prende per ignorante!'Ignorante' non è un insulto, significa "qualcuno che ignora qualcosa", quindi se la gente t dice ignorante tu non offenderti e spiega loro che non è colpa tua se il cervello lo hai affittato/te lo sei venduto.[fine primo tempo]Ora, caro amico, guardati in torno: questo paese sta andando allo sfacelo!!!!E non è certo colpa dell'Europa [che marcia abb. bene] dei cinesi o a fattori esterni, come c vogliono far credere i nostri dipendenti seduti lassù in parlamento a decidere per noi, ma è colpa NOSTRA!!!Se continueremo a dividerci in rossi e blu, juventini e milanisti, destra e sinistra invece di DARCi DA FARE e tirarci su le maniche tutto quello che vedi cadrà...ACCENDERE IL CERVELLO significa prendere tutto quello che passa per televisione e non crederci per principio [perchè?-il solo fatto che sia una persona a darti una notizia implica che l'informazione è deformata- da cosa?- da interessi economici, preconcetti culturali e quant'altro; c vuole davvero poco: basta mettere qua e la aggettivi, avverbi e quant'altro per modificare l'impèatto sociale della notizia, esempio:Notizia: quest'anno sono entrati Xmila immigrativersione1: Immigrati, quest'anno solo Xmila grazie alla legge XYZ;versione2: Fino a Xmila immigrati in più:e la legge XYZ?t sembra sia uguale???]ACCENDERE IL CERVELLO significa analizzare sotto tutti i punti di vista un fatto, anche quelli più scomodi e non solo quelli che vogliamo sentire!!!ACCENDERE il CERVELLO significa non parlare per sentito dire, ma perchè c si è fatti un'idea analizzando TUTTI i dati a disposizione, anque quelli dell'opposizione politica di turno!!!accendi il cervello e la gente non ti prenderà per il solito fesso che pende dalle labbra del politico potente di turno...auguri, N. L.scusate il lungo post, ma quando c vuole...
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo




            Se la smettessi di guardare Emilio Fido
            faresti


            un'opera buona soprattutto per il tuo cervello


            (casomai tu ne abbia ancora uno).

            Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:

            appena uno esprime un'opinione diversa dalla

            loro, subito giù ad insultare.

            sai, viene molto facile insultare certa gente:...Come volevasi dimostrare.Sembra proprio che certe persone siano incapaci di esprimere le proprie idee senza insultare.Chissà perchè, di solito, sono di sinistra.Non solo abbiamo la propaganda di sinistra su servizio pubblico, come rai3, ma chi la pensa come me, deve subire un sacco di insulti se dice che il DTT ha salvato anche una parte della propaganda di sisnistra.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?




            Se la smettessi di guardare Emilio Fido

            faresti



            un'opera buona soprattutto per il tuo
            cervello



            (casomai tu ne abbia ancora uno).


            Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:


            appena uno esprime un'opinione diversa dalla


            loro, subito giù ad insultare.



            sai, viene molto facile insultare certa gente:
            ...


            Come volevasi dimostrare. :| e dire che la frase dopo era "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" ! :D :D
            Sembra proprio che certe persone siano incapaci
            di esprimere le proprie idee senza insultare.
            Chissà perchè, di solito, sono di sinistra. :| [che siano delle grosse put****e è evidente, ma]e dire chè più sotto ho scritto:"Se continueremo a dividerci in rossi e blu, juventini e milanisti, destra e sinistra invece di..." :D :D
            Non solo abbiamo la propaganda di sinistra su
            servizio pubblico, come rai3, ma chi la pensa
            come me, deve subire un sacco di insulti se dice
            che il DTT ha salvato anche una parte della
            propaganda di sisnistra. :s :( forse non hai capito una cosa:TI STANNO MENADO PER IL CULOOOooooo.....!smettila con stè menate di "propaganda di sinistra"!!!siamo tutti ITALO-Europei, siamo tutti sulla stessa barca [che sta affondando]!!!basta, basta e ancora basta con te menate da campagna elettorale!!!stappati le orecchie e rileggiti il post di prima....altrimenti procurati un bel pò di vaselina...
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo




            Se la smettessi di guardare Emilio Fido


            faresti




            un'opera buona soprattutto per il tuo

            cervello




            (casomai tu ne abbia ancora uno).



            Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:



            appena uno esprime un'opinione diversa dalla



            loro, subito giù ad insultare.





            sai, viene molto facile insultare certa gente:

            ...





            Come volevasi dimostrare.

            :|
            e dire che la frase dopo era
            "non c'è peggior sordo di chi non vuol sentire" !
            :D :D


            Sembra proprio che certe persone siano incapaci

            di esprimere le proprie idee senza insultare.

            Chissà perchè, di solito, sono di sinistra.

            :|
            [che siano delle grosse put****e è evidente, ma]
            e dire chè più sotto ho scritto:
            "Se continueremo a dividerci in rossi e blu,
            juventini e milanisti, destra e sinistra invece
            di..." :D :D


            Non solo abbiamo la propaganda di sinistra su

            servizio pubblico, come rai3, ma chi la pensa

            come me, deve subire un sacco di insulti se dice

            che il DTT ha salvato anche una parte della

            propaganda di sisnistra.

            :s :(

            forse non hai capito una cosa:
            TI STANNO MENADO PER IL CULOOOooooo.....!
            smettila con stè menate di "propaganda di
            sinistra"!!!
            siamo tutti ITALO-Europei, siamo tutti sulla
            stessa barca [che sta affondando]!!!

            basta, basta e ancora basta con te menate da
            campagna elettorale!!!
            stappati le orecchie e rileggiti il post di prima.

            ...altrimenti procurati un bel pò di vaselina...Ecco, se non insultano, usano toni arroganti di quelli "io ho capito tutto e gli altri sono imbecilli".Che sinistroidi!
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?


            Ecco, se non insultano, usano toni arroganti di
            quelli "io ho capito tutto e gli altri sono
            imbecilli".
            Che sinistroidi! :| :| :| :| :| :| :| :| C rinuncio...è impossibile.e per la cronaca, NON sono di sinistra.[è interessante però notare come reagisce un 'programmato' di fronte alla verità! Neanche analizza quello che gli si dice, lo butta per principio xkè "è di sinistra" (che poi sia vero, è un altro paio di maniche...) !!!! :| Incredibile, hanno fatto davvero un buon lavoro, nulla da dire!!!]AlohaNL
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo



            Ecco, se non insultano, usano toni arroganti di

            quelli "io ho capito tutto e gli altri sono

            imbecilli".

            Che sinistroidi!


            :| :| :| :| :| :| :| :|

            C rinuncio...è impossibile.
            e per la cronaca, NON sono di sinistra.

            [è interessante però notare come reagisce un
            'programmato' di fronte alla verità! Neanche
            analizza quello che gli si dice, lo butta per
            principio xkè "è di sinistra" (che poi sia vero,
            è un altro paio di maniche...) !!!! :|
            Incredibile, hanno fatto davvero un buon lavoro,
            nulla da dire!!!]

            Aloha
            NLBe' se non sei di sinistra, ti comporti come loro: o insulti o usi toni arroganti.Non c'è che dire, la propaganda di sinistra ha fatto un buon lavoro.
          • berlin scrive:
            Re: E Rai3?

            Come volevasi dimostrare.
            Sembra proprio che certe persone siano incapaci
            di esprimere le proprie idee senza insultare.
            Chissà perchè, di solito, sono di sinistra.

            Non solo abbiamo la propaganda di sinistra su
            servizio pubblico, come rai3, ma chi la pensa
            come me, deve subire un sacco di insulti se dice
            che il DTT ha salvato anche una parte della
            propaganda di sisnistra.1) Firmati.2) Insulto è la stupidità e l'arroganza con cui dici "chi la pensa come me". Presuppone il fatto che non sei interessato ai fatti, alla realtà, ma ad una sua particolare interpretazione, a causa probabilmente del legame affettivo con chi tale interpretazione ti fornisce, genitore, parente, amichetto del cuore che sia.3) La propaganda di destra è un'invenzione della propaganda di sinistra, certo. I canali di comunicazione, le tv nazionali e i maggiori quotidiani sono in mano ai comunisti. I direttori di rete e i responsabili del palinsesto e dell'informazione dei 7 canali televisivi nazionali sono tutti comunisti, come no. Canale 5 è il canale più libero, come anche striscia la notizia il notiziario più intelligente ed imparziale. Ovvio.4) La storia dell'insulto risparmiatela. I toni denigratori che "quelli che la pensano come te" usano sono ben peggiori di quelli che usano "quelli che la pensano diversamente". Li leggi i giornali? Lo senti parlare Berlusconi? O un leghista qualunque?5) Se anche tu avessi delle idee politiche profonde, ragionate e radicate su basi solide, cosa di cui francamente dubito visto il tono dei tuoi post, dovresti anche accettare critiche sugli uomini che dicono di portare avanti idee simili. L'equazione "io sono di destra = io difendo berlusconi" è perniciosa, per te personalmente, e, ahimé, per "tutti quelli che non la pensano come me".6) Oppure sei un troll. Nel qual caso scusa per la risposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: berlin


            Come volevasi dimostrare.

            Sembra proprio che certe persone siano incapaci

            di esprimere le proprie idee senza insultare.

            Chissà perchè, di solito, sono di sinistra.



            Non solo abbiamo la propaganda di sinistra su

            servizio pubblico, come rai3, ma chi la pensa

            come me, deve subire un sacco di insulti se dice

            che il DTT ha salvato anche una parte della

            propaganda di sisnistra.


            1) Firmati.

            2) Insulto è la stupidità e l'arroganza con cui
            dici "chi la pensa come me". Presuppone il fatto
            che non sei interessato ai fatti, alla realtà, ma
            ad una sua particolare interpretazione, a causa
            probabilmente del legame affettivo con chi tale
            interpretazione ti fornisce, genitore, parente,
            amichetto del cuore che sia.Tu invece ritieni che interessarsi ai fatti significhi seguire la propaganda di sinistra?Be' io non sono d'accordo.

            3) La propaganda di destra è un'invenzione della
            propaganda di sinistra, certo. I canali di
            comunicazione, le tv nazionali e i maggiori
            quotidiani sono in mano ai comunisti. I direttori
            di rete e i responsabili del palinsesto e
            dell'informazione dei 7 canali televisivi
            nazionali sono tutti comunisti, come no. Canale 5
            è il canale più libero, come anche striscia la
            notizia il notiziario più intelligente ed
            imparziale. Ovvio.Io invece continuo a pensare che sia scandaloso come la propaganda di sinistra di rai3 sia considerata dalla sinistra informazione imparziale e oltretutto su servizio pubblico.

            4) La storia dell'insulto risparmiatela. I toni
            denigratori che "quelli che la pensano come te"
            usano sono ben peggiori di quelli che usano
            "quelli che la pensano diversamente". Li leggi i
            giornali? Lo senti parlare Berlusconi? O un
            leghista qualunque?Io i giornali li leggo, anche quelli di propaganda di sinistra come La repubblica, che viene considerato da quelli di sinistra una fonte imparziale.

            5) Se anche tu avessi delle idee politiche
            profonde, ragionate e radicate su basi solide,
            cosa di cui francamente dubito visto il tono dei
            tuoi post, dovresti anche accettare critiche
            sugli uomini che dicono di portare avanti idee
            simili. L'equazione "io sono di destra = io
            difendo berlusconi" è perniciosa, per te
            personalmente, e, ahimé, per "tutti quelli che
            non la pensano come me".E' ormai noto a molti che quello che tu definisci "avere idee politiche profonde, ragionate e radicate su basi solide" è un concetto che la sinistra attribuisce a sè stessa, e che utilizza per insultare chi la pensa diversamente.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            ragazzi, neanche perdere tempo con 'sto fascistoide:e uno scoppiato!Noi siam qui che gli facciam notare che è fuori strada totalmente, e lui neanche c ascolta xkè "siamo di sinistra"(e personalmente, non è vero)...probabilmente da piccolo la mamma gli dava da mangiare con la frusta... :o !che gente! :( Povera Italia mia! :
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            Ragazzi, neanche perdere tempo con 'sto fascistoide:e uno scoppiato!Siam qui che gli facciam notare che è fuori strada totalmente, e lui neanche ascolta xkè "siamo di sinistra"(e personalmente, non è vero)...probabilmente da piccolo la mamma gli dava da mangiare con la frusta... :o !che gente! :( Povera Italia mia! :
          • Anonimo scrive:
            REDAZIONE: doppio post
            - Scritto da: Anonimo
            Ragazzi, neaoooopppsss!!!!scusate, doppio post!!!Redazioneeeeeeeeeeeee!!! me ne cancellate uno???
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo
            Ragazzi, neanche perdere tempo con 'sto
            fascistoide:
            e uno scoppiato!
            Siam qui che gli facciam notare che è fuori
            strada totalmente, e lui neanche ascolta xkè
            "siamo di sinistra"(e personalmente, non è
            vero)...

            probabilmente da piccolo la mamma gli dava da
            mangiare con la frusta...

            :o !che gente! :(

            Povera Italia mia! :Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.Noto che chi segue la propaganda di sinistra pare sia autorizzato a insultare e ad usare toni arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?

            Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.
            Noto che chi segue la propaganda di sinistra pare
            sia autorizzato a insultare e ad usare toni
            arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.[e basta con sta sinistra! ma solo quello hai in mente?] :| :| :| :o :o :o :| :| :| :| :| :o :o :o :| :| :| incredibile!mi sa che me la stampo, sennò nessuno mi crede... :( mi dispiace tu la pensi così, me se proverai a rileggerti i precedenti post scoprirai che non è così...ma, viste le risposte che dai, dubito tu li abbia mai letti i vari post [oppure li hai letti col 'tono' sbagliato]......sono allibito...e assai sconcertato!(newbie)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.

            Noto che chi segue la propaganda di sinistra
            pare

            sia autorizzato a insultare e ad usare toni

            arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.

            [e basta con sta sinistra! ma solo quello hai in
            mente?]
            :| :| :| :o :o :o :| :| :| :| :| :o
            :o :o :| :| :|

            incredibile!
            mi sa che me la stampo, sennò nessuno mi crede...
            :(
            mi dispiace tu la pensi così, me se proverai a
            rileggerti i precedenti post scoprirai che non è
            così...

            ma, viste le risposte che dai, dubito tu li abbia
            mai letti i vari post [oppure li hai letti col
            'tono' sbagliato]...

            ...sono allibito...e assai sconcertato!Non si capisce bene cosa vuoi dire: invece di descrivere il tuo stato d'animo, potresti provare a esprimere un concetto.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?


            Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.
            Noto che chi segue la propaganda di sinistra pare
            sia autorizzato a insultare e ad usare toni
            arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.Be' hai detto che La Repubblica e' un giornale di propaganda, a parte le querele che potrai ricevere dal giornale, ma non ti senti ridicolo? E' vero che a volte repubblica attacca Berlusconi, ma il punto e': Mente? O dice cose scomode, ma VERE?.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo




            Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.

            Noto che chi segue la propaganda di sinistra
            pare

            sia autorizzato a insultare e ad usare toni

            arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.

            Be' hai detto che La Repubblica e' un giornale di
            propaganda, a parte le querele che potrai
            ricevere dal giornale, ma non ti senti ridicolo?
            E' vero che a volte repubblica attacca
            Berlusconi, ma il punto e': Mente? O dice cose
            scomode, ma VERE?.Io pensavo mentisse, poi ho letto De benedetti che diceva che lui, Prodi e gli altri vecchi hanno fatto il loro tempo e ora, nel XXI secolo, dovrebbero cedere il timone della SX a Rutelli e Veltroni.Be', ora penso dica cose scomode ma vere
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo




            Io ho espresso le mie opinioni senza insultare.

            Noto che chi segue la propaganda di sinistra
            pare

            sia autorizzato a insultare e ad usare toni

            arroganti con chiunque abbia opinioni diverse.

            Be' hai detto che La Repubblica e' un giornale di
            propaganda, a parte le querele che potrai
            ricevere dal giornale, ma non ti senti ridicolo?
            E' vero che a volte repubblica attacca
            Berlusconi, ma il punto e': Mente? O dice cose
            scomode, ma VERE?.E' un giornale di propaganda perchè confonde la cronaca con l'opinione: far passare per cronoca un'opinione è un modo di fare propaganda.I giornali seri fanno cronaca e le opinioni le mettono nei corsivi.Mo' ti racconto una simpatica tecnica che usa la sinistra:1) Su vari giornali fa uscire una notizia di una dichiarazione di Berlusconi, ovviamente la distorce e gli fa dire una sciocchezza.2) Berlusconi, interrogato da altri giornalisti, ripete quello che aveva detto in origine e che quello che hanno scritto i giornali non è esatto.3) I giornali controllati dalla sinistra sbadierano titololi dicendo che Berlusconi prima dice una cosa e poi smentisce.4) Tutti i comici di Rai 3 ricamano divertenti storielle sulle smentite.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?

            Mo' ti racconto una simpatica tecnica che usa la
            sinistra:
            1) Su vari giornali fa uscire una notizia di una
            dichiarazione di Berlusconi, ovviamente la
            distorce e gli fa dire una sciocchezza.
            2) Berlusconi, interrogato da altri giornalisti,
            ripete quello che aveva detto in origine e che
            quello che hanno scritto i giornali non è esatto.
            3) I giornali controllati dalla sinistra
            sbadierano titololi dicendo che Berlusconi prima
            dice una cosa e poi smentisce.
            4) Tutti i comici di Rai 3 ricamano divertenti
            storielle sulle smentite.Puoi evitare di scrivere 'ste cose: nessuno ti crederà mai.Benché siano vere.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo
            E' un giornale di propaganda perchè confonde la
            cronaca con l'opinione: far passare per cronoca
            un'opinione è un modo di fare propaganda.Lo fanno tutti i giornali, stampati o meno, di destra o di sinistra.
            I giornali seri fanno cronaca e le opinioni le
            mettono nei corsivi.Casomai ti sfuggisse, in Italia non lo fa nessuno.
            Mo' ti racconto una simpatica tecnica che usa la
            sinistra:
            1) Su vari giornali fa uscire una notizia di una
            dichiarazione di Berlusconi, ovviamente la
            distorce e gli fa dire una sciocchezza.
            2) Berlusconi, interrogato da altri giornalisti,
            ripete quello che aveva detto in origine e che
            quello che hanno scritto i giornali non è esatto.
            3) I giornali controllati dalla sinistra
            sbadierano titololi dicendo che Berlusconi prima
            dice una cosa e poi smentisce.
            4) Tutti i comici di Rai 3 ricamano divertenti
            storielle sulle smentite.Fatti vedere... da uno bravo.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            E' un giornale di propaganda perchè confonde la

            cronaca con l'opinione: far passare per cronoca

            un'opinione è un modo di fare propaganda.

            Lo fanno tutti i giornali, stampati o meno, di
            destra o di sinistra.


            I giornali seri fanno cronaca e le opinioni le

            mettono nei corsivi.

            Casomai ti sfuggisse, in Italia non lo fa nessuno.


            Mo' ti racconto una simpatica tecnica che usa la

            sinistra:

            1) Su vari giornali fa uscire una notizia di una

            dichiarazione di Berlusconi, ovviamente la

            distorce e gli fa dire una sciocchezza.

            2) Berlusconi, interrogato da altri giornalisti,

            ripete quello che aveva detto in origine e che

            quello che hanno scritto i giornali non è
            esatto.

            3) I giornali controllati dalla sinistra

            sbadierano titololi dicendo che Berlusconi prima

            dice una cosa e poi smentisce.

            4) Tutti i comici di Rai 3 ricamano divertenti

            storielle sulle smentite.

            Fatti vedere... da uno bravo.Ecco che ritrona il solito atteggiamento della gente di sinistra: alla fine non riescono a non insultare.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            Fatti vedere... da uno bravo.

            Ecco che ritrona il solito atteggiamento della
            gente di sinistra: alla fine non riescono a non
            insultare.Non te ne rendi conto, perche' sei malato. Ma tu (inconsapevolmente) insulti l'intelligenza di chi legge le stupidaggini che scrivi.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Fatti vedere... da uno bravo.



            Ecco che ritrona il solito atteggiamento della

            gente di sinistra: alla fine non riescono a non

            insultare.

            Non te ne rendi conto, perche' sei malato.
            Ma tu (inconsapevolmente) insulti l'intelligenza
            di chi legge le stupidaggini che scrivi.Non riesci a scrivera nulla senza insultare?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            Fatti vedere... da uno bravo.



            Ecco che ritrona il solito atteggiamento della

            gente di sinistra: alla fine non riescono a non

            insultare.

            Non te ne rendi conto, perche' sei malato.
            Ma tu (inconsapevolmente) insulti l'intelligenza
            di chi legge le stupidaggini che scrivi. E perchè sarei malato?
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            E' un giornale di propaganda perchè confonde la

            cronaca con l'opinione: far passare per cronoca

            un'opinione è un modo di fare propaganda.

            Lo fanno tutti i giornali, stampati o meno, di
            destra o di sinistra.


            I giornali seri fanno cronaca e le opinioni le

            mettono nei corsivi.

            Casomai ti sfuggisse, in Italia non lo fa nessuno.


            Mo' ti racconto una simpatica tecnica che usa la

            sinistra:

            1) Su vari giornali fa uscire una notizia di una

            dichiarazione di Berlusconi, ovviamente la

            distorce e gli fa dire una sciocchezza.

            2) Berlusconi, interrogato da altri giornalisti,

            ripete quello che aveva detto in origine e che

            quello che hanno scritto i giornali non è
            esatto.

            3) I giornali controllati dalla sinistra

            sbadierano titololi dicendo che Berlusconi prima

            dice una cosa e poi smentisce.

            4) Tutti i comici di Rai 3 ricamano divertenti

            storielle sulle smentite.

            Fatti vedere... da uno bravo.Fatti vedere tu
          • berlin scrive:
            Re: E Rai3?

            Tu invece ritieni che interessarsi ai fatti
            significhi seguire la propaganda di sinistra?
            Be' io non sono d'accordo.Piccolo mio, ma lo sai che quelli della P2 sono a destra, li avete riciclati voi (ci sono una dozzina buona di parlamentari ex pidduisti, tutti forzaitalia o an, oltre al venerabile berlusconi, condannato per spergiuro per averlo negato). E ti devo spiegare quale era il programma della p2?Non mi venire a parlare di propaganda di sinistra, quando l'unica, vera propaganda è il lavaggio del cervello della tv dell'era berlusconi. E renditi conto che tu chiami propaganda di sinistra le poche voci dissonanti dal "pensiero" di sua maestà il silvio, o che guardano i fatti con intento di cronaca e non di controllo. E non sono i comunisti che fanno censura, mi pare, al contrario "i comunisti" sono i censurati.O tu vuoi veramente che io ritenga lecito e corretto pensare che silvio sia la vittima dei comunisti? In italia i comunisti non ci sono mai stati, sveglia! Da noi il regime era quello fascista prima e quello "americano" poi, soffici finché vuoi, ma regimi, punto. Il resto sono chiacchiere.
            Io invece continuo a pensare che sia scandaloso
            come la propaganda di sinistra di rai3 sia
            considerata dalla sinistra informazione
            imparziale e oltretutto su servizio pubblico.La banderuola Vespa invece fa informazione corretta ed è imparziale nei dibattiti. I due direttori di tg1 e tg2 sono anime pie che mai si sognerebbero di accoglere le veline di palazzo chigi. Socci è un uomo di grande cultura, non come biagi che è un venduto ai comunisti. Senti, la NON informazione è uno strumento ancora più forte della propaganda. E se riesci a negare che il servizio pubblico televisivo, tranne rai3, faccia NON-informazione, allora credo che tu abbia dei problemi seri di integrità morale.
            Io i giornali li leggo, anche quelli di
            propaganda di sinistra come La repubblica, che
            viene considerato da quelli di sinistra una fonte
            imparziale.Tu vaneggi. Ti hanno insegnato la dialettica al circolo azzurro?
            E' ormai noto a molti che quello che tu definisci
            "avere idee politiche profonde, ragionate e
            radicate su basi solide" è un concetto che la
            sinistra attribuisce a sè stessa, e che utilizza
            per insultare chi la pensa diversamente.Ma piantala. Io non sono contro il concetto di "destra". La "destra" è necessaria in una democrazia rappresentativa, e porta con sè valori ed idee condivisibili. Ma QUESTA destra no, non merita di essere al governo, è veramente fatta da uomini spregevoli che hanno in mente solo il proprio guadagno personale. Potremmo discutere sull'opposizione politica sinistra/destra, a livello di idee, ma non posso transigere sul fatto che sarebbe dovere di ogni cittadino mandare questi manigoldi a casa (o meglio, in tribunale), perché il berlusconi si è impossessato (pagando) della "destra" e agisce come burattinaio, svuotando la vita politica della sua parte e italiana tutta. Invece gente tu li difendi, solo perché non sei "comunista", e fai tuoi i loro argomenti insulsi, questi sì, di propaganda.Detto ciò, buonanotte.
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: berlin


            Tu invece ritieni che interessarsi ai fatti

            significhi seguire la propaganda di sinistra?

            Be' io non sono d'accordo.

            Piccolo mio, ma lo sai che quelli della P2 sono a
            destra, li avete riciclati voi (ci sono una
            dozzina buona di parlamentari ex pidduisti, tutti
            forzaitalia o an, oltre al venerabile berlusconi,
            condannato per spergiuro per averlo negato). E ti
            devo spiegare quale era il programma della p2?
            Non mi venire a parlare di propaganda di
            sinistra, quando l'unica, vera propaganda è il
            lavaggio del cervello della tv dell'era
            berlusconi. E renditi conto che tu chiami
            propaganda di sinistra le poche voci dissonantiPoche voci dissonanti? Quasi tutta rai3 è utilizzata per fare propaganda di sinistra.
            dal "pensiero" di sua maestà il silvio, o che
            guardano i fatti con intento di cronaca e non di
            controllo.
            E non sono i comunisti che fanno censura, mi
            pare, al contrario "i comunisti" sono i
            censurati.
            O tu vuoi veramente che io ritenga lecito e
            corretto pensare che silvio sia la vittima dei
            comunisti?
            In italia i comunisti non ci sono mai stati,
            sveglia! Da noi il regime era quello fascista
            prima e quello "americano" poi, soffici finché
            vuoi, ma regimi, punto. Il resto sono
            chiacchiere.La sinistra ha molti mezzi mediatici a sua completa disposizione, ma che ufficialmente sono mezzi di informazione indipendente, come ad esempio rai3 e La repubblica.



            Io invece continuo a pensare che sia scandaloso

            come la propaganda di sinistra di rai3 sia

            considerata dalla sinistra informazione

            imparziale e oltretutto su servizio pubblico.

            La banderuola Vespa invece fa informazione
            corretta ed è imparziale nei dibattiti. I due
            direttori di tg1 e tg2 sono anime pie che mai si
            sognerebbero di accoglere le veline di palazzo
            chigi. Socci è un uomo di grande cultura, non
            come biagi che è un venduto ai comunisti.
            Senti, la NON informazione è uno strumento ancora
            più forte della propaganda. E se riesci a negare
            che il servizio pubblico televisivo, tranne rai3,
            faccia NON-informazione, allora credo che tu
            abbia dei problemi seri di integrità morale.Vespa, Mentana, Gad Lerner e tanti altri, che sono di idee politiche differenti, fanno parlare tutte le parti in modo equo. Floris e Santoro invece utilizzano tecniche per fare in modo che chi espone un'idea di destra sia sempre interrotto e sopraffatto da altre voci. Alla fine al telespettatore non arriva molto dell'opinione di destra.

            Io i giornali li leggo, anche quelli di

            propaganda di sinistra come La repubblica, che

            viene considerato da quelli di sinistra una
            fonte

            imparziale.

            Tu vaneggi. Ti hanno insegnato la dialettica al
            circolo azzurro?Io ho esposto opinioni chiare e non ho insultato.


            E' ormai noto a molti che quello che tu
            definisci

            "avere idee politiche profonde, ragionate e

            radicate su basi solide" è un concetto che la

            sinistra attribuisce a sè stessa, e che utilizza

            per insultare chi la pensa diversamente.

            Ma piantala.
            Io non sono contro il concetto di "destra". La
            "destra" è necessaria in una democrazia
            rappresentativa, e porta con sè valori ed idee
            condivisibili. Ma QUESTA destra no, non merita di
            essere al governo, è veramente fatta da uomini
            spregevoli che hanno in mente solo il proprio
            guadagno personale. Potremmo discutereEcco, tu non sei contrario a opinioni leggermente diverse dalla tua.Però se sono molto diverse... eh no, allora non merita di andare al governo. Sono statio eletti? Eh no sono uomini spregievoli! Democrazia? Eh no la democrazia si applica solo se sono di sinistra!
        • Anonimo scrive:
          Re: E Rai3?
          - Scritto da: Anonimo


          Se la smettessi di guardare Emilio Fido faresti

          un'opera buona soprattutto per il tuo cervello

          (casomai tu ne abbia ancora uno).
          Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:
          appena uno esprime un'opinione diversa dalla
          loro, subito giù ad insultare.Non DIVERSA, ma SBAGLIATA.Appunto per l'intervento sul ponte... ho visto la puntata e stavano semplicemente dicendo la verita', cioe' andando contro al ponte perchè deturpa il paesaggi. E' una trasmissione di documentari, naturalista e di cosa vuoi che parlino!Comunque il ponte sullo stretto e' indifendibile, ci sono gia' intercettazioni che collegano la mafia alla costruzione del ponte, a politici e imprese locali. Quindi se non lo si fara' sara' meglio per tutta l'italia, che pensino prima a fare le strade,autostrade e ferrovie che in calabria si fermano all'improvviso prima di arrivare alla punta dello stivale!:)ps. mi scuso per i puristi della lingua mi sono soffermato a esporre le mie opinioni come se stessi parlando a ruota libera, mi rendo conto che la punteggiatura non sia un opzionale:)
          • Anonimo scrive:
            Re: E Rai3?
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo




            Se la smettessi di guardare Emilio Fido
            faresti


            un'opera buona soprattutto per il tuo cervello


            (casomai tu ne abbia ancora uno).

            Ecco l'atteggiamento tipico della sinistra:

            appena uno esprime un'opinione diversa dalla

            loro, subito giù ad insultare.

            Non DIVERSA, ma SBAGLIATA.Ah be', allora è un piacere parlare con te che hai un così alto rispetto delle opinioni altrui.

            Appunto per l'intervento sul ponte... ho visto la
            puntata e stavano semplicemente dicendo la
            verita', cioe' andando contro al ponte perchè
            deturpa il paesaggi. E' una trasmissione di
            documentari, naturalista e di cosa vuoi che
            parlino!Se affermano che sarebbe meglio utilizzare i soldi per il ponte per costruire o ristrutturare le abitazioni di Messina, per me è un messaggio politico, chiaro e di parte.Poi inducono le persone come te a dire che non è un messaggio politico perchè è una trasmissione di documentari... che dire... la propaganda di sinistra fa' bene il suo lavoro.Ed il tutto, ovviamente, in assenza di contradditorio.
      • Anonimo scrive:
        Re: E Rai3?

        Non stava scritto da nessuna parte che dovesse
        essere RaiTre a finire sul satellite, ma una
        delle tre reti rai.Si è sempre e solo parlato di rai3. Era chiaro che sarebbe stato quel canale. Perché ha gli ascolti più bassi.Togliere la pubblicità a rai1 sarebbe stato un suicidio er i conti della rai... informati meglio!
        Se la smettessi di guardare Emilio Fido faresti
        un'opera buona soprattutto per il tuo cervello
        (casomai tu ne abbia ancora uno).E tu dovresti evitare l'informazione comunista di rai3 e dell'unità...
  • Anonimo scrive:
    [semi-OT] E il DAB?
    qualcuno sa com'e' lo stato delle cose per le radio DAB? (diffusione e costi di apparecchi, copertura e numero di radio?)
  • Xnusa scrive:
    In Sardegna e Valle D'Aosta invece...
    Pare che il Ministro Landolfi abbia dichiarato che nelle due regioni pilota lo switch-off è solo rimandato di tre mesi, ovvero:- Entro Marzo 2006 l'intero territorio delle due Regioni dovrà essere completamente coperto dal segnale digitale.- Entro Luglio 2006 tutte le frequenze analogiche dovranno essere disattivate.Ma perchè due anni prima delle altre regioni?Perchè in teoria, il servizio è ancora sperimentale e le due regioni fanno da "cavia".Ora, mi chiedo cosa possa esserci di sperimentale, visto che se il segnale arrivava in analogico arriva anche in digitale...E laddove non arriva bene in analogico rischia di non arrivare nemmeno in digitale, anche se si dice che il digitale richiede un livello di segnale non molto elevato.Ma se fosse vera sperimentazione avrebbero detto "Prima vediamo se funziona nelle due regioni, poi decidiamo cosa fare nelle restanti". Ma il futuro per le altre Regioni è già segnato: 2008. Quindi la sperimentazione è una farsa, anche perchè i tecnici "broadcast" sanno benissimo come si comporta il digitale sul campo.Inoltre, un eventuale fallimento della sperimentazione da cosa dovrebbe essere rappresentato? Dal fatto che in montagna le riflessioni del segnale non permettono di vedere la maga di Telecapri? :DE nel caso che si fa, si dice a tutte le emittenti "Scusate, ma non se ne fa più niente, mettete in cantina gli encoder MPEG2 e ripristinate i modulatori analogici...". E ai cittadini "Buttate il decoder". Non credo proprio!Per cui, a questo punto, formare regioni all-digital nel 2006 ed altre nel 2008 o nel 2012 mi sembra inutile. Prendano una decisione chiara e la rispettino.Ah, anche se non è possibile fare un paragone diretto tra sat e DTT, un sassolino dalla scarpa me lo voglio togliere.Prima di parlare di vastissima scelta del DTT (che capisco essere al momento prematura), facciano una ricerca dei canali con un banalissimo ricevitore satellitare digitale. L'ultima volta che ho aggiornato la lista ho trovato 375 nuovi canali Tv e 300 canali radio...Quindi circa 600 canali tv in chiaro e mille radio.Con il DTT sono fermo a 40 (pay per view compresi).E onestamente le risate più che con la maga di Telecapri preferisco farmele con i video musicali indiani :D Ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..

      Ma perchè due anni prima delle altre regioni?
      Perchè in teoria, il servizio è ancora
      sperimentale e le due regioni fanno da "cavia".semplicemente perché potrebbero sorgere delle problematiche non previste.Questo non comporterebbe necessariemente un abbandono ma magari un revisione delel strategie.Che so ad esmepio si vede che i fornitori non sono capaci di fornire decoder a sufficienza per tutti in un lasso di soli 3 mesi, la volta dopo se ne pianificano mari 4 o 6.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..
      Switch-off analogico in Sardegna e Val 'aosta ??? = rivolta dei consumatori!Che coprono queste regioni entro luglio a 100% con il DTT non ci interessa un fico secco, ma lo spegnimento dell'analogico entro luglio 2006 NON è realistico.DOVE C@.... SONO I TELEVISORI, VIDEOREGISTRATORI, REGISTRATORI DVD ED ALTRO CHE POSSONO RICEVERE IL DTT????MA NON ESISTONO ANCORA!!!!!!!!!!! Ma questi politici matti imbeccili si rendono conto che i produttori NON hanno ancora commercializzato NULLA....tranne quelle scatolette vendute da Paolo Berlusconi.
      • Anonimo scrive:
        Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..
        - Scritto da: Anonimo
        Switch-off analogico in Sardegna e Val 'aosta ???
        = rivolta dei consumatori!
        Che coprono queste regioni entro luglio a 100%
        con il DTT non ci interessa un fico secco, ma lo
        spegnimento dell'analogico entro luglio 2006 NON
        è realistico.

        DOVE C@.... SONO I TELEVISORI, VIDEOREGISTRATORI,
        REGISTRATORI DVD ED ALTRO CHE POSSONO RICEVERE IL
        DTT????

        MA NON ESISTONO ANCORA!!!!!!!!!!!

        Ma questi politici matti imbeccili si rendono
        conto che i produttori NON hanno ancora
        commercializzato NULLA.

        ...tranne quelle scatolette vendute da Paolo
        Berlusconi.Hai ragione... la famiglia Berlusconi almeno è sveglia...è il resto del sistema che non funziona.La sinistra nel 2001 avrebbe dovuto obbligare i produttori a non commercializzare più tv analogiche ma solo prodotti per il digitale. Forse adesso non avremmo il problema del dover rimandare lo switch...i produttori ora vogliono disfarsi delle obsolete tv analogiche, prima di cominciare a vendere a carissimo prezzo prodotti per il digitale terrestre. Ringraziamo la politica miope.
        • Anonimo scrive:
          Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..
          - Scritto da: Anonimo
          Hai ragione... la famiglia Berlusconi almeno è
          sveglia...meglio dire corrotta Paolo e' un pregiudicato ...(scandalo discariaca di Milano)
          è il resto del sistema che non funziona.

          La sinistra nel 2001 avrebbe dovuto obbligare i
          produttori a non commercializzare più tv
          analogiche ma solo prodotti per il digitale.La Sinistra avrebbe dovuto mandare TUTTE le TVsul SATELLITE.....e liberare le frequenze TV terrestri per ponti radiodestinati a INTERNETal cittadino non sarebbe costato praticamente niente ...e si sarebbero liberate risorse per fare VERA INNOVAZIONEpurtroppo in questo paese abbiamo una classe dirigente: VECCHIACORROTTASPECULATORI SENZA SCRUPOLIgente che non vede oltre il proprio portafoglie oltre alla propria MISERABILE esistenzae per questo COMPROMETTE IL FUTUROdei propri FIGLI NIPOTI
    • Anonimo scrive:
      Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..
      La sperimentazione e' sociale: come risponde la cittadinanza messa sotto pressione per il passaggio forzato ad una nuova tecnologia? Per vedere quanti si fanno prendere dal panico e vanno a comprare gli scatolotti sovraprezzati contro voglia. BTW a gennaio la scadenza sara' rimandata da marzo a giugno e cosi' via...
    • Anonimo scrive:
      Re: In Sardegna e Valle D'Aosta invece..
      io ancora mi chiedo... ho fatto due ore di fila e ressa per acquistare un Decoder al Auchan a 9 euro lo installato ricevo 40 canali di cui una decina criptati, 4 radio rai e altri che sono doppioni in pratica nulla e in piu' se spengono l'analogico nelle altre due tivu' che ho in casa cosa mi vedo? devo acquistare due decoder a prezzo pieno? oppure devo privarmi della comodità di dormire con in sottofondo sardegna uno e i balli sardi? un ultima cosa... in analogico arriveranno nuove tv? probabilmente si saranno telestreet le tv di quartiere! Staremo a vedere!
  • Anonimo scrive:
    Televisori DTT ?
    Non capisco, perchè i televisori con ricevitore DTT integrato si contano sulle dita di una mano ?Non è strano ?Nel 2006 c'è lo switch-off delle auto EURO 4, mi sembra che tutti i costrutturi di auto si siano adeguati.Non è che hanno fatto finta di niente e hanno lasciato il compito allo stato di dare un contributo per una trappola da acquistare a parte ed applicare al tubo di scappamento.Che senso ha, tecnologicamente parlando, nel 2005 vendere televisori al plasma, lcd, etc... con solo un sintonizzatore analogico ?Quanto ti costa produttore di televisori metterci anche un sintonizzatore DTT zapper o MHP ? 10 ? forse anche meno ?Sento puzza di bruciato, voi no ?Magari fossero le valvole.
    • Anonimo scrive:
      Re: Televisori DTT ?

      Sento puzza di bruciato, voi no ?

      Magari fossero le valvole. Ma no mostro! Dove sei rimasto? Sono i transistor! :P
    • Anonimo scrive:
      Re: Televisori DTT ?
      - Scritto da: Anonimo
      Non capisco, perchè i televisori con ricevitore
      DTT integrato si contano sulle dita di una mano ?
      Non è strano ?Purtroppo quando il c-sx ha previsto lo switch off ha preferito obbligare noi al passaggio, senza prevedere un obbligo di vendita di tv digitali da parte dei produttori (cosa che avrebbe facilitato di molto lo switch). E purtroppo il governo attuale non ha pensato di mettere una norma del genere. Così ci troviamo con produttori di tv con magazzini pieni di tv obsolete, non digitali, ma che continueranno a vendere ancora per molto.
      Nel 2006 c'è lo switch-off delle auto EURO 4, mi
      sembra che tutti i costrutturi di auto si siano
      adeguati.Questo perché l'obbligo è imposto per i produttori, per le tv invece è imposto solo a noi consumatori.
      Non è che hanno fatto finta di niente e hanno
      lasciato il compito allo stato di dare un
      contributo per una trappola
      da acquistare a parte ed applicare al tubo di
      scappamento.Putroppo sì.
      Che senso ha, tecnologicamente parlando, nel 2005
      vendere televisori al plasma, lcd, etc... con
      solo un sintonizzatore analogico ?Conta che alcune tv al plasma o lcd non hanno nemmeno il sintonizzatore analogico.
      Quanto ti costa produttore di televisori metterci
      anche un sintonizzatore DTT zapper o MHP ? 10 ?
      forse anche meno ?Non so. Ma poco.
  • Anonimo scrive:
    il DTT è morto.? evviva il DTT!
    Tralasciamo i toni con cui è stata data la notizia da punto informatico che mi ha fatto scappare anche due sghignazzate, veramente. Gente che non vede oltre il proprio naso. Ma conosco la linea editoriale eaccetto che ognuno scriva quello che gli pare (anche se prima di sparare di IPTV e menate varie sarebbe sempre opportuno parlare con un minimo di cognizione di causa, ma a quanto pare i giornalisti qui sono cresciuti piu' in un'humus -umanistico- che prettamente scientifico. L'importante è sempre comunque trovare un Capro-ne espiatorio e non prendersi mai la responsabilità di nulla.A differenza di quanto è stato urlato a destra e a manca da giornali tipo il corriere o questo è che, se le cose staranno cosi', si tratta di uno slittamento, con previsioni realistiche al 2012, che comunque prima o poi dovrà succedere. E per sardegna e valle d'aosta (nonostante soru) questo avverrrà già a marzo 2006. Per quanto riguarda le altre tecnologie, fatemelo dire, sono solo mere giustificazioni per quelli di PI per dare contro al DTT, sempre e comunque accecati da un odio che non riesce a valutare obbiettivamente nè pro nè contro, quando chiunque potrebbe assicurare che i tempi di introduzione dell'IPTV a banda larga con una copertura adeguata su tutta italia sono pressochè infiniti, ma sopratutto, con spese inevitabilmente a carico degli utenti. Francescohttp://www.digiterrestre.com
    • Anonimo scrive:
      Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!
      - Scritto da: Anonimo
      Tralasciamo i toni con cui è stata data la
      notizia da punto informatico che mi ha fatto
      scappare anche due sghignazzate, veramente. Gente
      che non vede oltre il proprio naso. Ma conosco la
      linea editoriale eaccetto che ognuno scriva
      quello che gli pare (anche se prima di sparare di
      IPTV e menate varie sarebbe sempre opportuno
      parlare con un minimo di cognizione di causa, ma
      a quanto pare i giornalisti qui sono cresciuti
      piu' in un'humus -umanistico- che prettamente
      scientifico. L'importante è sempre comunque
      trovare un Capro-ne espiatorio e non prendersi
      mai la responsabilità di nulla.

      A differenza di quanto è stato urlato a destra e
      a manca da giornali tipo il corriere o questo è
      che, se le cose staranno cosi', si tratta di uno
      slittamento, con previsioni realistiche al 2012,
      che comunque prima o poi dovrà succedere. E per
      sardegna e valle d'aosta (nonostante soru) questo
      avverrrà già a marzo 2006.

      Per quanto riguarda le altre tecnologie, fatemelo
      dire, sono solo mere giustificazioni per quelli
      di PI per dare contro al DTT, sempre e comunque
      accecati da un odio che non riesce a valutare
      obbiettivamente nè pro nè contro, quando
      chiunque potrebbe assicurare che i tempi di
      introduzione dell'IPTV a banda larga con una
      copertura adeguata su tutta italia sono pressochè
      infiniti, ma sopratutto, con spese
      inevitabilmente a carico degli utenti.

      Francesco
      http://www.digiterrestre.comEntro il 2012, come per il DTT, la banda larga per l'IPTV sarà su tutto il territorio, Anzi, dubito che il DTT sia su tutto il territorio per quell'anno visto che neanche l'analogico è su tutto il territorio e addirittura la radio manca ad es. nel mio paese che non si trova in culo al mondo ed intanto............io pago il canone.Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!

        Entro il 2012, come per il DTT, la banda larga
        per l'IPTV sarà su tutto il territorio, Anzi,
        dubito che il DTT sia su tutto il territorio per
        quell'anno visto che neanche l'analogico è su
        tutto il territorio e addirittura la radio manca
        ad es. nel mio paese che non si trova in culo al
        mondo ed intanto............io pago il canone.Con la differenza che la banda larga, in termini di costi di infrastrutture, è molto molto piu onerosa del DTT, e in questi casi i costi ricardono sempre su chi usufruisce del servizio, e poi la copertura della banda larga in tutta italia è molto piu complessa, proprio per motivi legati alla morfologia del territorio e al fatto che la popolazione non è concentrata solo nelle città, ma è sparsa un po' dappertutto.Francescohttp://www.digiterrestre.com
        • Anonimo scrive:
          Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!
          - Scritto da: Anonimo


          Entro il 2012, come per il DTT, la banda larga

          per l'IPTV sarà su tutto il territorio, Anzi,

          dubito che il DTT sia su tutto il territorio per

          quell'anno visto che neanche l'analogico è su

          tutto il territorio e addirittura la radio manca

          ad es. nel mio paese che non si trova in culo al

          mondo ed intanto............io pago il canone.


          Con la differenza che la banda larga, in termini
          di costi di infrastrutture, è molto molto piu
          onerosa del DTT, e in questi casi i costi
          ricardono sempre su chi usufruisce del servizio,
          e poi la copertura della banda larga in tutta
          italia è molto piu complessa, proprio per motivi
          legati alla morfologia del territorio e al fatto
          che la popolazione non è concentrata solo nelle
          città, ma è sparsa un po' dappertutto.

          Francesco
          http://www.digiterrestre.com1) La morfologia del territorio rompe le scatole più al DTT che all'ADSL. I problemi morfologici che secondo te (non secondo me) fermano l'ADSL sono aggirabili nel 2012 dalle connessioni wireless che ci saranno nel 2012. Mentre nel caso del DTT le limitazioni di oggi non sono aggirabili neanche nel 2012.2) L'ADSL costerà di più ma non serve solo per vedere la TV. Tra l'altro con il DTT per interagire con la De Filippi nel 2012 quasi sicuramente ci vorrà più della linea analogica, ma anche se bastasse la linea analogica questa non ha un costo?Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Pensiero laterale
            Inoltre la banda larga è un concetto (da un "non umanista" come te non mi aspettavo una tale chiusura... tse tse) e lo si puo' implementare in diversi modi, oggi ci punti sopra, fra 5 o piu' anni magari lo ottieni con sistemi che oggi non conosciamo ancora, la rete è un sistema aperto che prescinde dalle tecnologie, la tv no.Il cervello è come l'ombrello, per funzionare deve essere aperto.Ciao digitaleterrestre.cov
      • Anonimo scrive:
        Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!

        Entro il 2012, come per il DTT, la banda larga
        per l'IPTV sarà su tutto il territorio, Anzi,
        dubito che il DTT sia su tutto il territorio per
        quell'anno visto che neanche l'analogico è su
        tutto il territorio e addirittura la radio manca
        ad es. nel mio paese che non si trova in culo al
        mondo ed intanto............io pago il canone.Ma davvero pensi che Telecom cablerà tutta l'Italia?a figuriamoci, gran parte degli utili ripaga i debiti che Mortadella ha fatto per comprare il colosso cui fa capo...Senza contare i soliti problemi dell'ultimo miglio.Senza contare, ancora, i soliti ben noti problemi: ti vendono una 4mega e rischi di trovarti con una 56k (se non meno). Quando daranno 20Mega, chi ti dice che saranno davvero 20Mega?Conta che per avere la tv in banda larga su ogni televisore, serve davvero molta banda, non possono prometterti 20 e darti 5...Il dtt invece sfrutta le antenne attuali, ci sono meno problemi nel creare le infrastrutture e i problemi sull'ultimo miglio sono inesistenti, visto che gli utenti finali possono sfruttare l'impianto d'antenna esistente e i cavi d'antenna già presenti in ogni casa.Con lo switch off non ci saranno più neanche i problemi di modifica nel puntamento delle antenne, visto che chi già oggi vede qlc, domani potrà vedere in dtt sulle medesime frequenze. Per cui, invece di attendere secoli per il cablaggio (che probabilmente sarà fatto solo nelle grandi città), tanto vale avere la tv in qualità digitale fin da subito.
    • grassman scrive:
      Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!
      - Scritto da: Anonimo
      Tralasciamo i toni con cui è stata data la
      notizia da punto informatico che mi ha fatto
      scappare anche due sghignazzate, veramente. Gente
      che non vede oltre il proprio naso. Ma conosco la
      linea editoriale eaccetto che ognuno scriva
      quello che gli pare (anche se prima di sparare di
      IPTV e menate varie sarebbe sempre opportuno
      parlare con un minimo di cognizione di causa, ma
      a quanto pare i giornalisti qui sono cresciuti
      piu' in un'humus -umanistico- che prettamente
      scientifico. L'importante è sempre comunque
      trovare un Capro-ne espiatorio e non prendersi
      mai la responsabilità di nulla.C'è una domanda che merita risposte. Specie da chi supporta questa tecnologia così apertamente.PREMESSO CHE:1) La copertura dei satelliti HOT BIRD sull'Italia è prossima al 98% della popolazione. Mentre quella del DT è nettamente inferiore, e richiede cospiqui investimenti.2) La qualità dell'audio e del video delle trasmissioni satellitari sono pari a quelle del DT (se non migliori)3) Esistono dei decoder satellitari interattivi4) La disponibilità di canali satellitari è superiore a quella del DTCI SI CHIEDE:1) quali sono le innovazioni che ha introdotto il digitale terrestre e che la televisione satellitare non poteva offrire?2) non sarebbe costato meno spedire un satellite ad uso esclusivo dell'italia?Attendo risposte.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!

        C'è una domanda che merita risposte. Specie da
        chi supporta questa tecnologia così apertamente.

        PREMESSO CHE:

        1) La copertura dei satelliti HOT BIRD
        sull'Italia è prossima al 98% della popolazione.
        Mentre quella del DT è nettamente inferiore, e
        richiede cospiqui investimenti.

        2) La qualità dell'audio e del video delle
        trasmissioni satellitari sono pari a quelle del
        DT (se non migliori)

        3) Esistono dei decoder satellitari interattivi

        4) La disponibilità di canali satellitari è
        superiore a quella del DT

        CI SI CHIEDE:

        1) quali sono le innovazioni che ha introdotto il
        digitale terrestre e che la televisione
        satellitare non poteva offrire?

        2) non sarebbe costato meno spedire un satellite
        ad uso esclusivo dell'italia?


        Attendo risposte.Bè su questo non posso che essere daccordo è non nego che è sempre stato anche la mia linea di pensiero. Il satellite offre svariati vantaggi, e se volgiamo dirla tutta sono anche daccordo sul fatto che i contributi statali sono stati l'idea meno opportuna per la diffusione del DTT in Italia (anche se in tutta sincerità penso che se quei 220milioni fossero stati destinati altrove nessuno non ne avrei risentito minimamente, si sarebbero persi chissadove mentre cosi' almeno "qualcosa è stato fatto", nel bene o nel male). Probabilmente nel momento della sua introduzione il DTT sembrava il piu indicato per tutta quella fascia di utenti, magari in là con l'età, poco pratica di nuove tecnologie, e anche sull'onda di un sentimento diffuso in tutta europa che, nel 2000, i segnali analogici fossero ormai obsoleti. Con questo non volgio tentare di dare una giustificazione per quanto è stato fatto, è ovvio che sotto ci sono anche grossi interessi economici.Comunque insistere nel voler "sotterrare" una tecnologia, che pure nelle sue contraddizioni, rimane valida (nel senso che funziona) e su cui ormai sono stati investiti dei soldi, mi sembra puro masochismo. Continuando a criticare tutto indistintamente non appena qualcuno fa qualcosa non mi sembra costruttivo. Francescohttp://www.digiterrestre.com
        • grassman scrive:
          Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!

          Bè su questo non posso che essere daccordo è non
          nego che è sempre stato anche la mia linea di
          pensiero. Apprezzo la tua onestà intellettuale.
          Il satellite offre svariati vantaggi, e
          se volgiamo dirla tutta sono anche daccordo sul
          fatto che i contributi statali sono stati l'idea
          meno opportuna per la diffusione del DTT in
          Italia (anche se in tutta sincerità penso che se
          quei 220milioni fossero stati destinati altrove
          nessuno non ne avrei risentito minimamente, si
          sarebbero persi chissadove mentre cosi' almeno
          "qualcosa è stato fatto", nel bene o nel male).
          Probabilmente nel momento della sua introduzione
          il DTT sembrava il piu indicato per tutta quella
          fascia di utenti, magari in là con l'età, poco
          pratica di nuove tecnologie, e anche sull'onda di
          un sentimento diffuso in tutta europa che, nel
          2000, i segnali analogici fossero ormai obsoleti.Ma infatti l'alternativa digitale esiste da diversi anni. E' il satellite.Tra l'altro il satellite ti da la possibilità di conoscere anche altre lingue, ascoltando emittenti straniere...
          Con questo non volgio tentare di dare una
          giustificazione per quanto è stato fatto, è ovvio
          che sotto ci sono anche grossi interessi
          economici.E anche su questo che solleviamo delle critiche.
          Comunque insistere nel voler "sotterrare" una
          tecnologia, che pure nelle sue contraddizioni,
          rimane valida (nel senso che funziona) e su cui
          ormai sono stati investiti dei soldi, mi sembra
          puro masochismo. Quando una cosa nasce morta la si sotterra, senno imputridisce.Hanno sbagliato a investire i soldi, bene. Ma almeno non ne spendano altri.Sbagliare è umano, perseverare...
          Continuando a criticare tutto
          indistintamente non appena qualcuno fa qualcosa
          non mi sembra costruttivo.
          Lavoro (e quindi vivo) con la tecnologia.Tra l'altro lavoro in un ente di ricerca...Ho sempre detto che questa tecnologia NON è innovativa, in quanto non porta nulla di nuovo.Hanno puntato su un cavallo pensandolo purosangue, invece era un brocco. Che ci devo fare? Penso solo che la classe dirigente è alquanto poco lungimirante.Non vorrei che succeda la stessa cosa che è accaduta al crepuscolo dell'olivetti. Quando hanno riempito gli uffici postali di ridicoli macchinari rimpiazzati in pochi anni.E l'olivetti ha chiuso comunque.Su certe cose non si può cambiare il corso degli eventi. Il DT farà il suo corso, ma ci vorranno anni perchè sia digerito.Se invece avessero puntato sul satellitare, probabilmente eravamo più contenti, oggi.
          • Anonimo scrive:
            Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!
            Quoto tutto.Il DTT andava bene 10 anni fa ora purtroppo è in ritardo.Dove potrà dire la sua è sul telefonino-televisorino, ma per il resto non serve.Bisogna dare la banda larga a tutti e poi sarà la gente a decidere se sfruttarla, come sfruttarla e anche, ma questo è solo il 10% di quello che può fare, che (IP)TV vedere.Dare banda larga a tutti (come il telefono) vuol dire costruire le strade del futuro. 50 anni fa si sono fatte le autostrade quando le macchine erano poco diffuse, ora si da la banda larga quando i computer sono già molto diffusi. Questo vuol dire che una volta si era paradossalmente più all'avanguardia. Oggi invece ci preoccupiamo di fermare la TAV ma solo per motivi "politici" o di "interesse economico", così come ci preoccupiamo di spingere il DTT solo per motivi "politici" o di "interesse economico".Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!

        1) La copertura dei satelliti HOT BIRD
        sull'Italia è prossima al 98% della popolazione.
        Mentre quella del DT è nettamente inferiore, e
        richiede cospiqui investimenti.Il sat è fantastico, ma ha alcuni problemi da non sottovalutare.Primo: i problemi sui diritti, trasmettere qualcosa significa trasmetterlo ovunque, mentre i diritti si pagano per trasmettere in una determinata nazione. Quindi alcuni programmi su sat vengono oscurati per questo motivo.Il sat costa più del convertire al dtt gli impianti esistenti.Sul sat c'è un monopolista che fa da padrone nella tv sat a pagamento.Il sat non può matematicamente arrivare nelle case di tutti gli italiani, mentre il dtt sì. Questo perché il dtt sfrutta gli impianti d'antenna già presenti (salvo lievi modifiche di puntamento, che nemmeno saranno più necessarie al momento dello switch), mentre per il sat si deve montare una parabola, cosa facile per alcuni, impossibile per altri, specie in condomini in cui del sat non frega niente a nessuno (discussioni inutili in assemblea) o in cui ci sono problemi tecnici che non permettono di tirare giù i fili (nel mio condominio, ad esempio non si potrebbe proprio apportare nessuna modifica all'impianto esistente, per fortuna il sat c'è, ma non sarebbero possibili ulteriori modifiche) a meno di sventrare il palazzo.
        2) La qualità dell'audio e del video delle
        trasmissioni satellitari sono pari a quelle del
        DT (se non migliori)In dtt si ha già il 5.1 nella ppv... si può dire lo stesso del sat?
        3) Esistono dei decoder satellitari interattiviCi sono quelli di Sky in commercio, ma per quelli si deve pagare perché la piattaforma è proprietaria.Se ci siano altri dec non sky interattivi (avevo sentito di dec sat mhp...) valgono i problemi di sopra: il sat non può arrivare ovunque.
        1) quali sono le innovazioni che ha introdotto il
        digitale terrestre e che la televisione
        satellitare non poteva offrire?essenzialmente la facilità di installazione, utilizzando le infrastrutture esistenti.
        2) non sarebbe costato meno spedire un satellite
        ad uso esclusivo dell'italia?Ah, bella domanda. Ma i satelliti costano. Ricordo una vicenda di qualche anno addietro di una compagnia che aveva spedito satelliti e che non riusciva più a mantenerli, per mancanza di denaro. Poi non avrebbe senso spedire altri satelliti, si usano quelli che già ci sono. Tanto quante tv vuoi che servano in Italia, se fino ad ora agli italiani sono bastati 6 canali nazionali (e gli altri quasi non vengono visti)? :)
    • Anonimo scrive:
      Re: il DTT è morto.? evviva il DTT!
      - Scritto da: Anonimo
      Tralasciamo i toni con cui è stata data la
      notizia da punto informatico che mi ha fatto
      scappare anche due sghignazzate, veramente. Gente
      che non vede oltre il proprio naso. Ma conosco la
      linea editoriale eaccetto che ognuno scriva
      quello che gli pare (anche se prima di sparare di
      IPTV e menate varie sarebbe sempre opportuno
      parlare con un minimo di cognizione di causa, ma
      a quanto pare i giornalisti qui sono cresciuti
      piu' in un'humus -umanistico- che prettamente
      scientifico. L'importante è sempre comunque
      trovare un Capro-ne espiatorio e non prendersi
      mai la responsabilità di nulla.Quoto!PI dovrebbe scegliere meglio i giornalisti che scrivono articoli. E dovrebbe mettere anche pareri pro, non solo contro.In fondo, qui si parla di tecnologia, non di politica. Non si uò sempre essere faziosi e dare sempre e solo una visione limitata e parziale della realtà.
      A differenza di quanto è stato urlato a destra e
      a manca da giornali tipo il corriere o questo è
      che, se le cose staranno cosi', si tratta di uno
      slittamento, con previsioni realistiche al 2012,
      che comunque prima o poi dovrà succedere. E per
      sardegna e valle d'aosta (nonostante soru) questo
      avverrrà già a marzo 2006. Si spera.
      Per quanto riguarda le altre tecnologie, fatemelo
      dire, sono solo mere giustificazioni per quelli
      di PI per dare contro al DTT, sempre e comunque
      accecati da un odio che non riesce a valutare
      obbiettivamente nè pro nè contro, quando
      chiunque potrebbe assicurare che i tempi di
      introduzione dell'IPTV a banda larga con una
      copertura adeguata su tutta italia sono pressochè
      infiniti, ma sopratutto, con spese
      inevitabilmente a carico degli utenti. Qui si spera sempre nella tv via banda larga, dimenticando che anche sulla banda larga ci sono poche imprese "solite note" tra cui spiccano Telecom quasi-monopolista, Infostrada, Tiscali e FW, ma chi pensa che qualcuna di queste renderà l'adsl o il cavo disponibili anche in campagna e in montagna (l'Italia mica è tutta pianeggiante)? Forse per la tv in digitale è meglio affidarsi al dtt, che non aspettare ere geologiche per la banda larga e internet.
      http://www.digiterrestre.comMai visto qst sito... ora ci do un'occhiata.
  • dinolib scrive:
    LI RESTITUISCANO TUTTI!
    Come da oggetto. Di tasca loro. Ogni singolo euro.
      • dinolib scrive:
        Re: LI RESTITUISCANO TUTTI!
        Grazie del complimento.La prossima volta loggati, almeno hai il coraggio di ciò che dici.Perchè sono incazzato? Perche non guardo la TV, non me ne frega niente di DDT e altro, tribulo quotidianamente con una ADSL che fa pena e poi mi dicono pure che hanno buttato nel cesso milioni di euro per NIENTE??? :| Da buon fannullone che sono, ogni errore lo pago di tasca mia. Con la faccia e con i soldi.
    • Anonimo scrive:
      Re: LI RESTITUISCANO TUTTI!
      - Scritto da: dinolib
      Come da oggetto.

      Di tasca loro. Ogni singolo euro.
      Ti piacerebbe, vero? Anche a me piacerebbe, in effetti. Invece ci toccherà spenderne altri...
    • Anonimo scrive:
      Re: LI RESTITUISCANO TUTTI!
      - Scritto da: dinolib
      Come da oggetto.

      Di tasca loro. Ogni singolo euro.
      e poi si ritorni al bianco e nero.Ah il Biano e nero!!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: LI RESTITUISCANO TUTTI!

      Di tasca loro. Ogni singolo euro.Furbo...quei soldi probabilmente sono già tornati allo stato.Quando compri, paghi l'iva che torna direttamente nelle casse dello stato. In più lo stato si becca il 40% (e oltre) del fatturato di quelli che vendono 'sti decoder... come vedi i soldi tornano indietro, che pensi che gli incentivi vengano dati a fondo perduto senza delineare delle entrate future per lo stato? Ingenuo.Se un decoder costa 150 euri (qui si legge che costano pure 200...ma non se ne vedono molti a quei prezzi).70 euri sono di incentivo. Sui 150 togli l'iva del 20% (e fan 30 euri che già tornano in cassa). E sui 150 togli ancora un 40% che va allo stato per le tasse.Il conto è grossolano, ma ti permetterà di capire che bene o male i soldi allo stato tornano.
    • Anonimo scrive:
      Re: LI RESTITUISCANO TUTTI!
      - Scritto da: dinolib
      Come da oggetto.

      Di tasca loro. Ogni singolo euro.Non rivedremo il becco di 1 quattrino.Se li godranno tutti loro alla nostra facciazza e pijandoci puro per il CUxO.
  • bit01 scrive:
    Se Berlusconi...
    Di solito non mi piace parlare di politica perchè poi s'infervorano gli animi e il trhead diventa una discarica di insulti dell'una e dell'altra parte ma 'sta storia del digitale terrestre è a tutti gli effetti un fatto politico. Chi governa ha deciso di spendere 220 milioni di euro dei cittadini per una cosa che ai cittadini non ha portato giovamento, per una cosa che ai cittadini in sintesi non fregava un granchè. Lo si è fatto per ovvi ritorni economici che però come al solito, avrebbero investito solo una parte dell'italia, quella che fa capo a chi nel mondo televisivo e dell'informazione detiene tutt'ora il controllo.Peccato, accidenti, peccato davvero che Berlusconi & C. non traggano profitto dall'investimento nelle linee di telecomunicazione, ad oggi saremmo ricoperti di fibre ottiche, cavi in rame, ponti wireless e l'ADSL costerebbe la metà. Non è necessario investire in quello che di più il paese ha bisogno, NO, si buttano via soldi di tutti e poi ci si lamenta dell'economia italiana, del controllo del mercato da parte dei cinesi, della finanziaria che da sempre stringe ogni volta di più la cinghia degli italiani. Lo stiamo buttando a mare il nostro paese, anche con sprechi di questo tipo. Per fortuna almeno che il mare ce l'abbiamo vicino così almeno sarà una cosa veloce, e alcuni, c'è da giurarci, non se ne accorgeranno nemmeno.==================================Modificato dall'autore il 02/12/2005 10.50.51
    • Anonimo scrive:
      Re: Se Berlusconi...
      Sempre per non scadere nella "politichetta", che cos'ha il DDT che non va bene?Preferiamo forse restare con l'attuale duopolio senza prospettive d'uscita (ah beh, c'è sky come alternativa.. capirai!)L'offerta televisiva può essere realmente diversificata solo con il DDT (e prenderà piede quando le TV saranno prodotte con i decoder DDT già integrati) questo è l'unico fatto.
      • Anonimo scrive:
        Re: Se Berlusconi...
        - Scritto da: Anonimo
        L'offerta televisiva può essere realmente
        diversificata solo con il DDTquesto e' sacrosanto, ma forse non e' proprio quello che tu indendevi veramente.Una bella passata di ddt per spazzare via vespe ed altri insettacci vari...
      • grassman scrive:
        Re: Se Berlusconi...
        - Scritto da: Anonimo
        Sempre per non scadere nella "politichetta", che
        cos'ha il DDT che non va bene?1) La copertura del segnale è ancora limitata (soprattutto alle grandi città). 2) il finanziamento è limitato e a causa della 1) chi non è coperto dal segnale che fa? compra il decoder in attesa che, forse, il segnale arrivi?3) Il 70/80% degli impianti d'antenna devono essere adeguati per ricevere il DT. Con costi non marginali4) La qualità delle trasmissioni e dell'audio NON è migliore di quello analogico.5) Lo standare MPG2 sarà rimpiazzato dall'MPG4 rendendo le scatole inservibili (non si risolve con un update del firmware)6) L'offerta televisiva è rimasta pressochè invariata. Quello che si vede gratuitamente con il DT si poteva già vedere gratuitamente con un ricevitore FTA.I contenuti interessanti e l'interattività sono a pagamento7) il duopolio è rimasto duopolio. Se prima la mediaset possedeva 3 canali e 10 frequenze, adesso possiede 50 canali.Non penso che se io voglia trasmettere su un canale in multiplex della mediaset lo possa fare gratis. Anzi, è sicuro che dovrei pagare... la mediaset.8) Il contributo è destinato solo per l'acquisto di un decoder. Chi ha 4 televisori che fa?... mi fermo qui. E ti rilancio con un quesito:- Cosa ha introdotto il DT che la tv satellitare non offriva? Dov'è la novità?
        • Anonimo scrive:
          Re: Se Berlusconi...

          - Cosa ha introdotto il DT che la tv satellitare
          non offriva? Dov'è la novità?Ti rispondo volentieri: il DDT ha introdotto la possibilità (teorica) di avere un mercato pluralista e diversificato della TV. Con le attuali 7 o 9, come vogliate contarle, frequenze analogiche non è possibile.Il satellitare, di fatto, si riduce ad un monopolio di SKY e soprattutto per il governo non è possibile regolamentare direttamente le trasmissioni satellitari. Invece il governo può gestire le concessioni e le modalità di funzionamento delle frequenze (digitali) terrestri.Se domani nascesse una nuova TV satellitare si scontrerebbe col colosso SKY che la potrebbe tranquillamente acquisire. Se lo stesso network parte sul DDT il governo gli può garantire l'autonomia.Con i pasticci che hanno combinato le TV satellitari (diritti del calcio su tutti, le vicende telepiù e stream) non mi sembra che possano accreditarsi particolari titoli per essere considerate garanti del buon funzionamento dello strumento televisivo.
          • grassman scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            - Scritto da: Anonimo


            - Cosa ha introdotto il DT che la tv satellitare

            non offriva? Dov'è la novità?

            Ti rispondo volentieri: il DDT ha introdotto la
            possibilità (teorica) di avere un mercato
            pluralista e diversificato della TV. Con le
            attuali 7 o 9, come vogliate contarle, frequenze
            analogiche non è possibile.la banda di frequenza UHF per scopi televisivi è divisa in una 50ina di possibili canali (dal 22 al 68)Alcuni canali televisivi trasmettono su diverse frequenze. Per esempio canale 5 lo trovi sul canale 64, sul 35 e sul 47. Dipende dalla regione, dal ripetitore, etc.Potenzialmente, in analogico potrebbero esserci più di 40 canali. Ma le frequenze migliori sono lasciate a rai e mediaset.Col DT ciascuna frequenza può essere multiplexata, ovvero su un canale si possono comprimere fino a 5 trasmissioni.Mafiaset possiede una potenzialità stimata di circa 80 canali. Che sta già utilizzando per fare i vari "palchi" per le trasmissioni payXview.In altre parole, il pluralismo tanto sbanderiato non è mutato.
            Il satellitare, di fatto, si riduce ad un
            monopolio di SKY e soprattutto per il governo non
            è possibile regolamentare direttamente le
            trasmissioni satellitari. Invece il governo può
            gestire le concessioni e le modalità di
            funzionamento delle frequenze (digitali)
            terrestri.
            Con 220milioni di euro potevano spedire in orbita un bel satellite che facesse concorrenza perfino a hot bird...
            Se domani nascesse una nuova TV satellitare si
            scontrerebbe col colosso SKY che la potrebbe
            tranquillamente acquisire. Se lo stesso network
            parte sul DDT il governo gli può garantire
            l'autonomia.Ca%%ata, se il governo non vuole vendere, non vende.
            Con i pasticci che hanno combinato le TV
            satellitari (diritti del calcio su tutti, le
            vicende telepiù e stream) non mi sembra che
            possano accreditarsi particolari titoli per
            essere considerate garanti del buon funzionamento
            dello strumento televisivo.Altra ca%%ata, i problemi li hanno fatto i diriginti delle società di calcio.Viaggia un poco, in altri stati il satellite va che è una meraviglia.C'è niente da fare, l'italia è proprio il paese dei cachi (e tu ne sei uno...)
          • Anonimo scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            - Scritto da: grassman

            - Scritto da: Anonimo




            - Cosa ha introdotto il DT che la tv
            satellitare


            non offriva? Dov'è la novità?



            Ti rispondo volentieri: il DDT ha introdotto la

            possibilità (teorica) di avere un mercato

            pluralista e diversificato della TV. Con le

            attuali 7 o 9, come vogliate contarle, frequenze

            analogiche non è possibile.


            la banda di frequenza UHF per scopi televisivi è
            divisa in una 50ina di possibili canali (dal 22
            al 68)

            Alcuni canali televisivi trasmettono su diverse
            frequenze.
            Per esempio canale 5 lo trovi sul canale 64, sul
            35 e sul 47. Dipende dalla regione, dal
            ripetitore, etc.

            Potenzialmente, in analogico potrebbero esserci
            più di 40 canali. Ma le frequenze migliori sono
            lasciate a rai e mediaset.

            Col DT ciascuna frequenza può essere
            multiplexata, ovvero su un canale si possono
            comprimere fino a 5 trasmissioni.

            Mafiaset possiede una potenzialità stimata di
            circa 80 canali. Che sta già utilizzando per fare
            i vari "palchi" per le trasmissioni payXview.

            In altre parole, il pluralismo tanto sbanderiato
            non è mutato.


            Il satellitare, di fatto, si riduce ad un

            monopolio di SKY e soprattutto per il governo
            non

            è possibile regolamentare direttamente le

            trasmissioni satellitari. Invece il governo può

            gestire le concessioni e le modalità di

            funzionamento delle frequenze (digitali)

            terrestri.



            Con 220milioni di euro potevano spedire in orbita
            un bel satellite che facesse concorrenza perfino
            a hot bird...



            Se domani nascesse una nuova TV satellitare si

            scontrerebbe col colosso SKY che la potrebbe

            tranquillamente acquisire. Se lo stesso network

            parte sul DDT il governo gli può garantire

            l'autonomia.

            Ca%%ata, se il governo non vuole vendere, non
            vende.



            Con i pasticci che hanno combinato le TV

            satellitari (diritti del calcio su tutti, le

            vicende telepiù e stream) non mi sembra che

            possano accreditarsi particolari titoli per

            essere considerate garanti del buon
            funzionamento

            dello strumento televisivo.

            Altra ca%%ata, i problemi li hanno fatto i
            diriginti delle società di calcio.

            Viaggia un poco, in altri stati il satellite va
            che è una meraviglia.

            C'è niente da fare, l'italia è proprio il paese
            dei cachi (e tu ne sei uno...)Ribadisco punto per punto quanto già detto.Aggiungo, il termine caco usalo pure nei confronti di tua moglie/madre o di qualunque altro TUO stretto parente.Solo uno come te può credere che gente come Zamparini sia in grado di ricattare Murdoch. Non ti chiedo di capire (che ti sarebbe difficile) ma di guardare la realtà: i network satellitari hanno fatto le porcherie con i diritti del calcio al fine di arrivare al monopolio di Sky, tanto sapevano che per ripianare i debiti delle società calcistiche (che dei diritti non rientreranno mai) ci penserà il governo.Ma tu sei quello che tutto sà perchè ha girato il mondo, stando però ben attento a non uscire dai villaggi vacanza.
          • grassman scrive:
            Re: Se Berlusconi...

            Ribadisco punto per punto quanto già detto.Nun c'è niente da fà. Sì de coccio!
            Aggiungo, il termine caco usalo pure nei
            confronti di tua moglie/madre o di qualunque
            altro TUO stretto parente.Rilancio con zucchina + melanzana + cappero sottosale.
            Solo uno come te può credere che gente come
            Zamparini sia in grado di ricattare Murdoch. E solo uno come te non capisce che con 220 milioni di euro costruivi un bel satellite made in italy (anche se era meglio made in japan) e lo spedivi in orbita.Altro che concorrenza...
            Non
            ti chiedo di capire (che ti sarebbe difficile) ma
            di guardare la realtà: i network satellitari
            hanno fatto le porcherie con i diritti del calcio
            al fine di arrivare al monopolio di Sky, tanto
            sapevano che per ripianare i debiti delle società
            calcistiche (che dei diritti non rientreranno
            mai) ci penserà il governo.Che ci pensi questo governo è assodato, dato che serve anche per un certo milan...
            Ma tu sei quello che tutto sà perchè ha girato il
            mondo, stando però ben attento a non uscire dai
            villaggi vacanza.Sei uno dei tanti che non riesce a guardare oltre la punta del proprio naso.Ti piace il DT. Tienitelo.Sappi però che c'è gente che sta 30 anni luce davanti a te.
          • mbo63 scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            lavoravo per una società che li produceva i decoder x Sky. Su un prodotto con costo industriale di ca. 60 $, la royalty per NDS (sw di criptazione e compressione) era di 7 $ !con il Dtt ce ne sono altre, sempre su protocolli proprietari di mediaset e Rai.Con queste "mordide" è evidente che è molto meglio investire su protocolli aperti e l'unico è IP. Cioè ADSL e IPTV. Il DTT verrà buono per H3G per ospitare i canali DVB-H, quindi alla fine esisteranno 3 piattaforme che si faranno concorrenza non solo sui contenuti ma anche sulle modalità di accesso: cavo, dtt, satellite. Tutte e tre hanno modalità di fruizione diversa e quindi pari opportunità di sviluppo.La cosa che stona è che di nuovo alcuni operatori invece di fare i gestori di rete si mettono a fare i gestori di contenuti. Peccato, avevano già sbagliato con il wap (qualcuno ricorda Omnitel 2000 ?) e ci ricascano.Come disse qualcuno, le reti devono essere "stupide" cioè super efficenti nel trasportare dati che non conoscono.saluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Se Berlusconi...

          - Scritto da: Anonimo

          Sempre per non scadere nella "politichetta", che

          cos'ha il DDT che non va bene?
          1) La copertura del segnale è ancora limitata
          (soprattutto alle grandi città). www.dgtvi.it prova a darci un'occhiata, vedrai che il dtt sta rapidamente comprendo il territorio. Chi è lento nella copertura è la rai, ma è ovvio che sia così, essendo statale. I privati impiegano sempre meno.
          2) il finanziamento è limitato e a causa della 1)
          chi non è coperto dal segnale che fa? compra il
          decoder in attesa che, forse, il segnale arrivi?Non sarebbe stupido, almeno usufruirebbe del ontributo statale.
          3) Il 70/80% degli impianti d'antenna devono
          essere adeguati per ricevere il DT. Con costi non
          marginaliBalle. Con lo switch off, di fatto si utilizzeranno le stesse frequenze attuali, quindi le attuali antenne, se prendono le frequenze attuali, perché poi non dovranno più riceverle? Ricorda che dtt e analogico trasmettono sulle stesse frequenze.
          4) La qualità delle trasmissioni e dell'audio NON
          è migliore di quello analogico.Evidentemente non hai mai usato un decoder dtt.
          5) Lo standare MPG2 sarà rimpiazzato dall'MPG4
          rendendo le scatole inservibili (non si risolve
          con un update del firmware)Altra balla. Lo standard mpeg2 non verrà sostituito dall'mpeg4 per almeno i prossimi 10 anni.L'mpeg4 è sì più compresso, ma proprio per questo il cambio canali diverrebbe troppo lento. Ecco perché ancora per moltissimo temo non vedrai mpeg4 sui decoder dtt. L'mpeg4 si diffonderà sul web, non sulla tv di casa.
          6) L'offerta televisiva è rimasta pressochè
          invariata. Quello che si vede gratuitamente con
          il DT si poteva già vedere gratuitamente con un
          ricevitore FTA.Questo è vero ora. Ma dipende dal fatto che per analogico e dtt si utilizzano le stesse frequenze. Appena si p'asserà al digitale, ci sarà spazio per avere 5 volte i canali attuali: un'immensità.In secondo luogo l'fta non permette nessun tipo di interattività. Il dtt sì.
          I contenuti interessanti e l'interattività sono a
          pagamentoE con questo? Pensi di vivere di p2p e illegalità a vita?Conta che la ppv è a basso costo.
          7) il duopolio è rimasto duopolio. Se prima la
          mediaset possedeva 3 canali e 10 frequenze,
          adesso possiede 50 canali.Vedi risposta a domanda 5
          Non penso che se io voglia trasmettere su un
          canale in multiplex della mediaset lo possa fare
          gratis. Anzi, è sicuro che dovrei pagare... la
          mediaset.Questo mai. Vale solo per la rai. MEdiaset si basa sulla pubblicità. Questo le permette di farti vedere tutto gratis. Se poi non vuoi la pubblicità ti tocca pagare.
          8) Il contributo è destinato solo per l'acquisto
          di un decoder. Chi ha 4 televisori che fa?Se può permettersi 4 tv può anche permettersi 4 decoder dtt...
          ... mi fermo qui. E ti rilancio con un quesito:

          - Cosa ha introdotto il DT che la tv satellitare
          non offriva? Dov'è la novità?Una piattaforma interattiva. E' questo che manca al sat attuale. O meglio, con sky è possibile, ma la piattaforma sky è privata e proprietaria (e si dovrebbe pagare per usarla). Mentre l'mhp è libero, può essere usato da chiunque per sviluppare applicazioni.Vedi, l'interattività ora è scarsa (nessuno lo nega) ma le potenzialità sono immense. E' come avere un pc in cui è caricato solo l'os: appena iniziwerai a piazzarci anche le applicazioni potrai farci qlc di più.In primis i servizi di pubblica utilità, già in sperimentazione in diverse regioni d'Italia.
          • grassman scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Sempre per non scadere nella "politichetta",
            che


            cos'ha il DDT che non va bene?


            1) La copertura del segnale è ancora limitata

            (soprattutto alle grandi città).
            www.dgtvi.it prova a darci un'occhiata, vedrai
            che il dtt sta rapidamente comprendo il
            territorio. Chi è lento nella copertura è la rai,
            ma è ovvio che sia così, essendo statale. I
            privati impiegano sempre meno.
            Infatti se vivete in un comune
            2) il finanziamento è limitato e a causa della
            1)

            chi non è coperto dal segnale che fa? compra il

            decoder in attesa che, forse, il segnale arrivi?
            Non sarebbe stupido, almeno usufruirebbe del
            ontributo statale.Ridicolo.

            3) Il 70/80% degli impianti d'antenna devono

            essere adeguati per ricevere il DT. Con costi
            non

            marginali
            Balle. Con lo switch off, di fatto si
            utilizzeranno le stesse frequenze attuali, quindi
            le attuali antenne, se prendono le frequenze
            attuali, perché poi non dovranno più riceverle?
            Ricorda che dtt e analogico trasmettono sulle
            stesse frequenze.Guarda che ci sono esposti dei vari codacons proprio su questo punto.Non puoi diramare il segnale usando i famosi fracarro cad-4. Studia prima, 'gnorante!

            4) La qualità delle trasmissioni e dell'audio
            NON

            è migliore di quello analogico.
            Evidentemente non hai mai usato un decoder dtt.Come può un segnale compresso essere migliore di quello non compresso?

            5) Lo standare MPG2 sarà rimpiazzato dall'MPG4

            rendendo le scatole inservibili (non si risolve

            con un update del firmware)
            Altra balla. Lo standard mpeg2 non verrà
            sostituito dall'mpeg4 per almeno i prossimi 10
            anni.
            L'mpeg4 è sì più compresso, ma proprio per questo
            il cambio canali diverrebbe troppo lento. Ecco
            perché ancora per moltissimo temo non vedrai
            mpeg4 sui decoder dtt. L'mpeg4 si diffonderà sul
            web, non sulla tv di casa.Ti ricordo che il DT è, in italia, in sperimentazione. Percui lo standard NON E' ANCORA DEFINITIVO. Questa cosa va detta.Altrimenti perchè i principali produttori di TV non hanno già integrato il decoder?


            6) L'offerta televisiva è rimasta pressochè

            invariata. Quello che si vede gratuitamente con

            il DT si poteva già vedere gratuitamente con un

            ricevitore FTA.
            Questo è vero ora.Questo sottolinea l'inutilità di uno strumento che a distanza di diversi mesi dai primi passi ancora non serve a una cippa.Chi mi assicura che nel futuro ci sarà più offerta? Babbo natale?
            Ma dipende dal fatto che per
            analogico e dtt si utilizzano le stesse
            frequenze. Appena si p'asserà al digitale, ci
            sarà spazio per avere 5 volte i canali attuali:
            un'immensità.Si, così avremo la moltiplicazione del trash.Già con i 7 canali attuali non danno più film in prima visione, sport in diretta, trasmissioni interessati (ecceto celentano e altre poche eccezioni). Solo reality e fiction.
            In secondo luogo l'fta non permette nessun tipo
            di interattività. Il dtt sì.Bene. Ho l'interattività, che ci faccio?Se potessi usare l'interattività per tirare un cazzotto alla defilippi o appendere per le palle costanzo e costantino volentieri.Ma il massimo che posso farci e votare per quale scemo del grande fratello voglio salvare...

            I contenuti interessanti e l'interattività sono
            a

            pagamento
            E con questo? Pensi di vivere di p2p e illegalità
            a vita?
            Conta che la ppv è a basso costo.4 euro per un film è "a basso costo"?Tra l'altro io non uso P2P. Vorrei però sapere se tu sei in regola con le licenze software... visto che chi non usa linux come me fa fatica a entare nella legalità...

            7) il duopolio è rimasto duopolio. Se prima la

            mediaset possedeva 3 canali e 10 frequenze,

            adesso possiede 50 canali.
            Vedi risposta a domanda 5La domanda 5 parlava dello standard MPG2. Non associo... Resta comunque il duopolio.

            Non penso che se io voglia trasmettere su un

            canale in multiplex della mediaset lo possa fare

            gratis. Anzi, è sicuro che dovrei pagare... la

            mediaset.
            Questo mai. Vale solo per la rai. MEdiaset si
            basa sulla pubblicità. Questo le permette di
            farti vedere tutto gratis. Se poi non vuoi la
            pubblicità ti tocca pagare.Se io chiedo alla mediaset di trasmettere sulla loro piattaforma me lo fanno fare gratis?

            8) Il contributo è destinato solo per l'acquisto

            di un decoder. Chi ha 4 televisori che fa?
            Se può permettersi 4 tv può anche permettersi 4
            decoder dtt...mha, le tv le paghi anche 60 euro. Pure alla famiglia di mio zio, disoccupato e con lo sfratto, hanno 3 televisori...
            Una piattaforma interattiva. E' questo che manca
            al sat attuale. Aspetta, che me la segno.
            O meglio, con sky è possibile, ma
            la piattaforma sky è privata e proprietaria (e si
            dovrebbe pagare per usarla). Mentre l'mhp è
            libero, può essere usato da chiunque per
            sviluppare applicazioni.MHP® e MHP® logo sono marchi registrati dal DVB Project.Non mi pare che sia opensource...
            Vedi, l'interattività ora è scarsa (nessuno lo
            nega) ma le potenzialità sono immense. E' come
            avere un pc in cui è caricato solo l'os: appena
            iniziwerai a piazzarci anche le applicazioni
            potrai farci qlc di più.
            In primis i servizi di pubblica utilità, già in
            sperimentazione in diverse regioni d'Italia.Bookmarcati questo post.Così tra dieci anni vedrai chi ha ragione :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Se Berlusconi...



            2) il finanziamento è limitato e a causa della

            1)


            chi non è coperto dal segnale che fa? compra
            il


            decoder in attesa che, forse, il segnale
            arrivi?

            Non sarebbe stupido, almeno usufruirebbe del

            ontributo statale.
            Ridicolo.Ottimo, è chi è che non è in grado di argomentare?

            Balle. Con lo switch off, di fatto si

            utilizzeranno le stesse frequenze attuali,
            quindi

            le attuali antenne, se prendono le frequenze

            attuali, perché poi non dovranno più riceverle?

            Ricorda che dtt e analogico trasmettono sulle

            stesse frequenze.
            Guarda che ci sono esposti dei vari codacons
            proprio su questo punto.Il Codacons non ha alcuna credibilità, è solo un'associazione in perenne ricerca di pubblicità. Ancora non l'hai capito?
            Non puoi diramare il segnale usando i famosi
            fracarro cad-4. Studia prima, 'gnorante!Quindi?Quel che ho detto è corretto.Si trasmette sulle stesse frequenze, pertanto le antenne attuali funzionano benissimo per ricevere il dtt e non serve sventrare palazzi. Cosa su cui non hai detto un bel niente. Che fai, sorvoli sui problemi (instrastruttura, costi e diritti) più grossi del sat?


            4) La qualità delle trasmissioni e dell'audio

            NON


            è migliore di quello analogico.

            Evidentemente non hai mai usato un decoder dtt.
            Come può un segnale compresso essere migliore di
            quello non compresso?Ma che cazzata è?L'mpeg4 è comrpesso, ma va pure in hd...la qualità dipende dal bitrate e dal formato di comrpessione.L'analogico è in sé perfetto, ma i disturbi esistenti danno il tipico effetto neve, mentre ciò col dtt è del tutto assente. Esiste una minima possibilità di vedere lo schermo nero, in caso di zone ai limiti della copertura. Per il resto anche con segnale basso si riceve perfettamente. Cosa che l'analogico non permette.


            5) Lo standare MPG2 sarà rimpiazzato dall'MPG4


            rendendo le scatole inservibili (non si
            risolve


            con un update del firmware)L'mpeg4 non verrà utilizzato per la tv digitale terrestre (se non per il dvb-h). Ci saranno pure seprimentazioni al riguardo, ma lo standard è l'mpeg2. Non illuderti che venga cambiato a breve.Già si fa fatica a convincere 60 milioni di persone alla conversione al digitale, che vuoi, che le emittenti poi chiedano di cambiare nuovamente decoder? Mica sono scemi. Continuano ad usare i decoder attuali.I 200 canali che saranno disponibili con lo switch saranno più che sufficienti, senza che si passi all'mpeg4.
            Ti ricordo che il DT è, in italia, in
            sperimentazione. Percui lo standard NON E' ANCORA
            DEFINITIVO. Questa cosa va detta.
            Altrimenti perchè i principali produttori di TV
            non hanno già integrato il decoder?Mi spiace per te, ma non verrà cambiato. Non avrebbe senso cambiare di nuovo, sarebbe la morte del dtt!
            Chi mi assicura che nel futuro ci sarà più
            offerta? Babbo natale?Nessuno, ma sul sat invece la possibilità è nulla.Il sat è monopolizzato da Sky.

            Ma dipende dal fatto che per

            analogico e dtt si utilizzano le stesse

            frequenze. Appena si p'asserà al digitale, ci

            sarà spazio per avere 5 volte i canali attuali:

            un'immensità.
            Si, così avremo la moltiplicazione del trash.Perché su sat fta invece le cose vanno meglio? Intendo la tv italiana.
            Già con i 7 canali attuali non danno più film in
            prima visione, sport in diretta, trasmissioni
            interessati (ecceto celentano e altre poche
            eccezioni). Solo reality e fiction.Bell'esempio di spreco di denaro pubblico...Celentano.

            In secondo luogo l'fta non permette nessun tipo

            di interattività. Il dtt sì.
            Bene. Ho l'interattività, che ci faccio?Ora poco o nulla.Ci sono news, meteo, traffico, le solite cose.In sperimentazione ci sono la prenotazione di esami ospedalieri e la richeista di certificati anagrafici.Si può visualizzare l'estratto conto...cose del genere che già si fanno in rete ma sono pensate per chi non usa la rete.Come vedi non c'è solo il televoto.E su dtt può girare java, quindi le prospettive non sono da sottovalutare.

            Conta che la ppv è a basso costo.
            4 euro per un film è "a basso costo"?Sì. Per tutti quelli che non hanno ll videonoleggio vicino casa o che hanno solo blockbuster (che cosat più di 4 euro).C'è poi il costo dell'andare a prendere il dvd e riportarlo (c'è chi non ha voglia di fare 'sti giri). Ovvio che non sia conveniente per tutti.
            Tra l'altro io non uso P2P. Vorrei però sapere se
            tu sei in regola con le licenze software... visto
            che chi non usa linux come me fa fatica a entare
            nella legalità...Con le licenze? Win è in regola, che c'entra col dtt?
            Resta comunque il duopolio.Scusa ma non è veroMediaset ha i canali nazionali soliti + Boing+MediashoppingRai ha rai1-2-3, RaiSport, Rai24, Raiedu, Raidoc, RaiutileTelecom ha La7,Mtv,La7sportDfree ha SI, 24Live, Solocalcio (e tra un po' PrimaTV).Poi ci sono ReteA1 e ReteA2 (che al momento trasmettono le stesse cose), Senato, Camera...Più ovviamente le ppv e le emittenti locali.Io ricevo circa 80 canali in dtt. Non sono molti, ma rispetto all'analogicoSu sat fta ce ne sono di più, ma ci sono anche tutti i problemi che ti ho elencato prima e su cui non hai ribattuto minimamente.
            Se io chiedo alla mediaset di trasmettere sulla
            loro piattaforma me lo fanno fare gratis?Ora è Mediaset che paga per trasmettere sulle frequenze di DFree...almeno su un mux, invece sull'altro hanno sborsato i soldi di tasca propria per comprare HSE. Certo che si paga, nulla è gratis.La differenza è che se vuoi trasmettere su sat, devi fare attenzione al monopolista Sky.Su dtt invece il duopolio è ormai un ricordo, ci sono almeno 4 competitor nazionali. Poco? Forse sì, ma devi anche considerare che le frequenze stanno ancora quasi tutte in analogico, passando in digitale potranno esisterne altri.Inoltre la Gasparri incoraggia i network interregionali fra più emittenti. Questo dovrebbe stimolare l'offerta. Che poi le emittenti locali decidano di investire o meno è altro discorso. Nessuno li può obbligare, ma le possibilità ci sono.


            8) Il contributo è destinato solo per
            l'acquisto


            di un decoder. Chi ha 4 televisori che fa?

            Se può permettersi 4 tv può anche permettersi 4

            decoder dtt...
            mha, le tv le paghi anche 60 euro. Pure alla
            famiglia di mio zio, disoccupato e con lo
            sfratto, hanno 3 televisori...Perché, quanto credi che costi un decoder? 70 euri quelli interattivi, anche meno gli zapper.

            O meglio, con sky è possibile, ma

            la piattaforma sky è privata e proprietaria (e
            si

            dovrebbe pagare per usarla). Mentre l'mhp è

            libero, può essere usato da chiunque per

            sviluppare applicazioni.
            MHP® e MHP® logo sono marchi registrati dal DVB
            Project.
            Non mi pare che sia opensource...Certo, è la piattaforma SKY non è monopolistica...
      • Anonimo scrive:
        Re: Se Berlusconi...
        - Scritto da: Anonimo
        Sempre per non scadere nella "politichetta", che
        cos'ha il DDT che non va bene?Tutto.E' obsoleto perchè basato sull'MPEG2. L'MPEG2 ha i suoi anni, è nato quando non c'era abbastanza potenza hardware per la decodifica, oggi è inutile. Il mondo sta passando a MPEG4 H.264, vedi Playstation Portatile, Vedi iPod video, vedi i Blue-Ray e gli HD-DVD, vedi Nero Digital, vedi la TV satellitare di Astra, vedi le nuove offerte di Premiere e Canal+ in HDTV, vedi QuickTime 7.0, TUTTI su MPEG4 H.264.E' obsoleto perchè basato sui ripetitori terrestri. Il numero di canali e la copertura possono essere aumentati solo agendo sul territorio, nazione per nazione. La tecnologia satellitare, unita all'MPEG4, permette non solo una copertura istantanea di gran parte dell'EUROPA, ma anche permette di dividere i COSTI del lancio di un satellite, tra TUTTI gli operatori europei.E' obsoleto perchè in bassa definizione, ed essendo basato su MPEG2, le eventuali richieste di banda per passare all'HDTV rendono impensabile il passaggio all'Alta definizione per il DTT. A meno che, ovviamente, non si buttino TUTTI i decoder appena comprati, per sostituirli con quelli MPEG4 ( NO, non basta cambiare software, ci vuole il chip di decodifica HW MPEG4, altrimenti via software i costi di produzione diventano troppo alti )
    • Anonimo scrive:
      Re: Se Berlusconi...
      hai pienamento d'accordo.....c'è un piano di ri-imbambimento globale.......e qui l'Italia primeggia!Le cose importanti?...la storia Lecciso/Albano....i tronisti della De Filippi..costuirsi un futuro da Grande Fratello....il delitto di Cogne..Anche i nostri telegiornali, ormai sono costruiti non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa (W REPORT!!)Il problema è che stanno vincendo!Sentirete questa notizia del DTT?Mah!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: Se Berlusconi...

        Anche i nostri telegiornali, ormai sono costruiti
        non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa (W
        REPORT!!)Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda più si rischia di diventare liberi...
        • Anonimo scrive:
          Re: Se Berlusconi...
          - Scritto da: Anonimo

          Anche i nostri telegiornali, ormai sono
          costruiti

          non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa (W

          REPORT!!)
          Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda
          più si rischia di diventare liberi...!!! M-A P-E-R F-A-V-O-R-E !!!ma fai apposta o cosa???mi viene il dubbio, che tu sia un (troll)oide invece di una persona seria e ragionata???se non era per report, a quest'ora chissà quanti treni erano deragliati!to, va:http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1218865&tid=1218522&r=PI&p=1auguri anche a te [se non sei lo stesso...]
          • moresco scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Anche i nostri telegiornali, ormai sono

            costruiti


            non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa
            (W


            REPORT!!)

            Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda

            più si rischia di diventare liberi...

            !!! M-A P-E-R F-A-V-O-R-E !!!
            ma fai apposta o cosa???
            mi viene il dubbio, che tu sia un (troll)oide
            invece di una persona seria e ragionata???Ti viene il dubbio????:D

            se non era per report, a quest'ora chissà quanti
            treni erano deragliati!

            to, va:
            http://punto-informatico.it/forum/pol.asp?mid=1218

            auguri anche a te [se non sei lo stesso...]
        • nasoblu4 scrive:
          Re: Se Berlusconi...
          - Scritto da: Anonimo
          Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda
          più si rischia di diventare liberi...Hai ragione però un merito c'è l'ha.Infatti pur nella sua informazione faziosa coesa a dimostrare una tesi ad ogni costo, riesce a parlare di questione importanti di cui non si parla mai sui giornali e sulla tv. Argomenti reale ed importanti per la nostra vita , per nulla trattati dal caravan-serraglio dei media tradizionali di qualsiasi colore. Malgrado quindi una faziosità palese e peraltro facilmente riconoscibile si aggiunge un contenuto informativo "prezioso" su questione degne d'interesse ma del tutto misconosciute.Nasoblu4
          • Anonimo scrive:
            Re: Se Berlusconi...

            - Scritto da: Anonimo

            Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda

            più si rischia di diventare liberi...
            Hai ragione però un merito c'è l'ha.
            Infatti pur nella sua informazione faziosa coesa
            a dimostrare una tesi ad ogni costo, riesce a
            parlare di questione importanti di cui non si
            parla mai sui giornali e sulla tv. Argomenti
            reale ed importanti per la nostra vita , per
            nulla trattati dal caravan-serraglio dei media
            tradizionali di qualsiasi colore.
            Malgrado quindi una faziosità palese e peraltro
            facilmente riconoscibile si aggiunge un contenuto
            informativo "prezioso" su questione degne
            d'interesse ma del tutto misconosciute.Purtroppo è assolutamente vero. Ma l'informazione faziosa è peggio della non informazione.E peggio ancora in Italia ancora non si vedono programmi culturali non faziosi, tranne forse quelli di PieroAngela e della MacchiaDelTempo.
        • Anonimo scrive:
          Re: Se Berlusconi...
          tu lo vedi fazioso....io lo vedo come vero giornalismo.......andare oltre alla notizia data dall'ufficio stampa!
          • Anonimo scrive:
            Re: Se Berlusconi...
            - Scritto da: Anonimo
            tu lo vedi fazioso....io lo vedo come vero
            giornalismo.......andare oltre alla notizia data
            dall'ufficio stampa!Bisogna saper distinguere fra cronaca e commenti.Su articoli seri e giornali seri viene fatto. Qui non lo è stato.
        • Rex1997 scrive:
          Re: Se Berlusconi...
          - Scritto da: Anonimo

          Anche i nostri telegiornali, ormai sono
          costruiti

          non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa (W

          REPORT!!)
          Report è un programma fazioso. Meno lo si guarda
          più si rischia di diventare liberi...Normalmente è fazioso chiunque non la pensi come te, quindi sul termine fazioso ci sarebbe molto da discutere.Che la trasmissione in oggetto ti possa sambrare faziosa è ovvio: non dice le stesse cose di Fede o altri accoliti di regime, per cui ricadi nella definizione sopra esposta.Fai tu.
        • moresco scrive:
          9 --
      • moresco scrive:
        Re: Se Berlusconi...
        - Scritto da: Anonimo
        hai pienamento d'accordo.....
        c'è un piano di ri-imbambimento globale.......e
        qui l'Italia primeggia!
        Le cose importanti?...la storia
        Lecciso/Albano....i tronisti della De
        Filippi..costuirsi un futuro da Grande
        Fratello....il delitto di Cogne..
        Anche i nostri telegiornali, ormai sono costruiti
        non dai giornalisti ma dai vari uffici stampa (W
        REPORT!!)
        Il problema è che stanno vincendo!
        Sentirete questa notizia del DTT?
        Mah!!!Concordo al 100%. Bravo!
  • Anonimo scrive:
    scusate la domanda
    ma la digitale terrestre ha bisogno di una connessione DSL o come viene ricevuto/inviato il segnale?ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate la domanda
      Via etere, come la normale TV analogica. Solo che hai bisogno di un decoder, messo prima dell'entrata dell'antenna, che decodifichi il segnale digitaleciaoFrancescohttp://www.digiterrestre.com
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate la domanda
        - Scritto da: Anonimo
        Via etere, come la normale TV analogica. Solo che
        hai bisogno di un decoder, messo prima
        dell'entrata dell'antenna, che decodifichi il
        segnale digitalequesto per lo zapper...per il multimediale ti serve quella meraviglia tecnologica chiamata presa del telefono.Niente ethernet, niente ADSL... sai com'e'... il DTT e' una tecnologia avanti....
        • Anonimo scrive:
          Re: scusate la domanda
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          Via etere, come la normale TV analogica. Solo
          che

          hai bisogno di un decoder, messo prima

          dell'entrata dell'antenna, che decodifichi il

          segnale digitale

          questo per lo zapper...
          per il multimediale ti serve quella meraviglia
          tecnologica chiamata presa del telefono.
          Niente ethernet, niente ADSL... sai com'e'... il
          DTT e' una tecnologia avanti....guà, infatti i box incorporano un fantastico modem analogico [che, tra l'altro. farà felice la telecoz col la sua TUT] da 56 kapperi!
    • Anonimo scrive:
      Re: scusate la domanda
      - Scritto da: Anonimo
      ma la digitale terrestre ha bisogno di una
      connessione DSL o come viene ricevuto/inviato il
      segnale?Per l'interattività si usa il modem interno da 56k.Non pensare che sia un limite. Perché si tratta di un canale di ritorno, ovvero di dati che invii tu e quei dati non è che possano essere poi molti (nome, cognome, qualche dato personale) insomma molto poco cosa per cui il 56k costa poco e fa benissimo il suo lavoro.
      • Anonimo scrive:
        Re: scusate la domanda
        ma quindi si usa la linea telefonica e si paga nella bolletta telefonica?
        • Anonimo scrive:
          Re: scusate la domanda
          - Scritto da: Anonimo
          ma quindi si usa la linea telefonica e si paga
          nella bolletta telefonica?Assolutamente no.Usi il cavo telefonico solo se vuoi e solo per l'interattività che lo richiede (controllo proprio conto corrente o altro).Per la ppv il cavo telefonico può tranquillamente non essere collegato.
  • Anonimo scrive:
    Sagra del già visto...
    Quanti "progetti" italiani sono finiti così? Uno per tutti: chi si ricorda di Interporto, quando Telecom scavò le nostre città per passare la fibra (con 20 anni di ritardi rispetto agli USA) e poi abbandonò il progetto per "colpa" dell'ADSL?Quando lo capiremo che le scelte e i progetti vanno programmati per tempo, che è finito il tempo di fare le cose "all'italiana" (come dicono all'estero)?Che tristezza.Frank
    • Anonimo scrive:
      Re: Sagra del già visto...
      - Scritto da: Anonimo
      Quanti "progetti" italiani sono finiti così?
      Uno per tutti: chi si ricorda di Interporto,
      quando Telecom scavò le nostre città per passare
      la fibra (con 20 anni di ritardi rispetto agli
      USA) e poi abbandonò il progetto per "colpa"
      dell'ADSL?
      Quando lo capiremo che le scelte e i progetti
      vanno programmati per tempo, che è finito il
      tempo di fare le cose "all'italiana" (come dicono
      all'estero)?
      Che tristezza.
      FrankIl DDT non sarà l'ultimo ritrovato della tecnologia è un'ottima cosa. Che poi non abbia preso piede nei tempi pianificati è un altro paio di maniche.
      • Anonimo scrive:
        Re: Sagra del già visto...
        - Scritto da: Anonimo
        Il DDT non sarà l'ultimo ritrovato della
        tecnologia è un'ottima cosa.a dire il vero e' assolutamente vietato dappertutto...
  • Anonimo scrive:
    Non del tutto d'accordo
    Il digitale terrestre non è senz'altro la tecnologia del futuro, il finanziamento pubblico è stato una cosa indecente (da repubblica delle banane), ma nel presente è una tecnologia non da buttare. Mio padre, che vuole solo vedersi le partite di calcio, non si metterà mai un computer in salotto connesso alla rete. Diciamo che il digitale terrestre avrebbe dovuto essere finanziato da Mediaset e La7, che vendono film e partite, così come Sky ti viene ad installare la parabola e ti noleggia il decoder. Certo quando ci sono i conflitti di interesse...
    • Anonimo scrive:
      Re: Non del tutto d'accordo
      E poi volevo ricordare tutta la povera gente come me malservita dal segnale analogico che con il DTT riesce a vedere tutte le TV perfettamente, pur non essendo un grande amatore della TV italiana in fatto di contenuti, qualche film, se c'è, lo guardo in TV e che con il DTT posso vederlo bene. Per la modica cifra di 220milioni di euro. ;) .
      • Anonimo scrive:
        Re: Non del tutto d'accordo
        - Scritto da: Anonimo
        E poi volevo ricordare tutta la povera gente come
        me malservita dal segnale analogico che con il
        DTT riesce a vedere tutte le TV perfettamente,
        pur non essendo un grande amatore della TV
        italiana in fatto di contenuti, qualche film, se
        c'è, lo guardo in TV e che con il DTT posso
        vederlo bene. Per la modica cifra di 220milioni
        di euro. ;) .Concordo con quanto scrivi.Purtroppo il modesto Manfredini non ha saputo dare una visione oggettiva della situazione scadendo nel mero qualunquismo (con quel tocco di retorica demagogica anti-governativa che conferisce la bramata patina da intellettualoide).
        • Anonimo scrive:
          Re: Non del tutto d'accordo
          Concordo anche io...con questo non voglio dire che non vi siano elementi di verità, ritengo che tali tematiche vadano approfondite e comprese a fondo...ma effettivamente anche io ho sentito la mancanza di un po' di sana oggettività e obiettività nel suo commento. Diciamo che si è fatto un po' prendere la mano il bel Manfredini. Cmq ben vengano discussioni su questi argomenti, meglio se ben più obiettive di queste! ;)
      • Anonimo scrive:
        Re: Non del tutto d'accordo
        - Scritto da: Anonimo
        E poi volevo ricordare tutta la povera gente come
        me malservita dal segnale analogico che con il
        DTT riesce a vedere tutte le TV perfettamente,
        pur non essendo un grande amatore della TV
        italiana in fatto di contenuti, qualche film, se
        c'è, lo guardo in TV e che con il DTT posso
        vederlo bene. Per la modica cifra di 220milioni
        di euro. ;) .Conta che quei 220 milioni saranno già pure tornati nelle casse dello stato... su ogni decoder venduto lo stato acchiappa l'iva al 20% e sul rmanente si prende le tasse (50% circa) che paga la società avendo ottenuto un utile...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non del tutto d'accordo
          - Scritto da: Anonimo
          Conta che quei 220 milioni saranno già pure
          tornati nelle casse dello stato... su ogni
          decoder venduto lo stato acchiappa l'iva al 20% e
          sul rmanente si prende le tasse (50% circa) che
          paga la società avendo ottenuto un utile...Ancora questa storia?Mi ripeto: Sì, e la percentuale rimanente si è dispersa nell'aria, eh.... :s .
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Conta che quei 220 milioni saranno già pure

            tornati nelle casse dello stato... su ogni

            decoder venduto lo stato acchiappa l'iva al 20%
            e

            sul rmanente si prende le tasse (50% circa) che

            paga la società avendo ottenuto un utile...

            Ancora questa storia?

            Mi ripeto: Sì, e la percentuale rimanente si è
            dispersa nell'aria, eh.... :s .Ma che cavolo dici???Non si disperde nulla.Dal prezzo che vedi sullo scontrino togli l'iva (20%)da quel che rimane togli i costi del decoder (non l'ho scritto, ma era ovvio) che ripagano le materie prime e il costo di tutti i dipendenti, dei servizi di trasporto e dell'assistenza tecnica e tutto il resto.E su quel che va ai dipendenti togli le imposte che tornano sempre allo Stato.Su quel che rimane togli ancora il 50% che torna sempre allo Stato.Quel che resta (briciole) remunera il capitale di chi ha investito.Ma un conto a spanne del genere non sapevi farlo da solo?Questo senza considerare le esternalità positive.Un settore nuovo che porta nuova occupazione e personale addetto alla sua manutenzione (su cui sempre si pagano le imposte allo Stato), personale addetto allo sviluppo di applicazioni interattive.E ancora la possibilità di creare applicazioni che forniscano servizi al cittadino, che permetteranno di ridurre le inefficienze nella PPAA, con ulteriori positive ricadute per le casse dello Stato.Il tutto non avviene nel giro di un mese (ma sei tanto intelligente d'averlo capitol da solo). Nonostante ciò lo Stato non ci perde, ecco perché si possono spendere 220 milioni e oltre, perché quei soldi poi tornano indietro, a costi NULLI per lo Stato.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Dal prezzo che vedi sullo scontrino togli l'iva
            (20%)
            da quel che rimane togli i costi del decoder (non
            l'ho scritto, ma era ovvio) che ripagano le
            materie prime e il costo di tutti i dipendenti,
            dei servizi di trasporto e dell'assistenza
            tecnica e tutto il resto.Che quindi NON ritorna allo Stato, casomai il punto non ti fosse chiaro.
            E su quel che va ai dipendenti togli le imposte
            che tornano sempre allo Stato.Il discorso sarebbe un pochino piu' complicato, ma mi rendo conto che da te non si puo' pretendere tanto...
            Su quel che rimane togli ancora il 50% che torna
            sempre allo Stato.Ecco, questa ... fiaba, diciamo cosi', esattamente come la giustificheresti?
            Quel che resta (briciole) remunera il capitale di
            chi ha investito.E quindi, non torna allo Stato.
            Ma un conto a spanne del genere non sapevi farlo
            da solo?Un conto cosi' idiota? No, per mia fortuna non ci sarei mai arrivato. Giuro, neanche sforzandomi...
            Nonostante ciò lo Stato non ci perde, ecco perché
            si possono spendere 220 milioni e oltre, perché
            quei soldi poi tornano indietro, a costi NULLI
            per lo Stato.Vediamo, stai tentando di seguire le elucubrazioni di un fanatico della finanza creativa, senza avere ne' la preparazione ne' le capacita' di capire di cosa sta parlando. Dai frammenti che hai colto qui e la', aggiungendoci qualcosa di tuo, hai prodotto il risultato di cui sopra, che stai (orgogliosamente) spammando per il forum... ci ho preso?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo


            Dal prezzo che vedi sullo scontrino togli l'iva

            (20%)

            da quel che rimane togli i costi del decoder
            (non

            l'ho scritto, ma era ovvio) che ripagano le

            materie prime e il costo di tutti i dipendenti,

            dei servizi di trasporto e dell'assistenza

            tecnica e tutto il resto.
            Che quindi NON ritorna allo Stato, casomai il
            punto non ti fosse chiaro.Certo. Pensi che tutti lavorino gratis?Ma se facessi un po' di conti scopriresti che lo stato rientra di più di quei 200 milioni spesi.

            E su quel che va ai dipendenti togli le imposte

            che tornano sempre allo Stato.
            Il discorso sarebbe un pochino piu' complicato,
            ma mi rendo conto che da te non si puo'
            pretendere tanto...Il discorso è ovviamente più complicato e l'ho pure scritto chiaramente. Qui si parla con dei ragazzini, cui le cose van spiegate in modo semplice e comprensibile.

            Su quel che rimane togli ancora il 50% che torna

            sempre allo Stato.
            Ecco, questa ... fiaba, diciamo cosi',
            esattamente come la giustificheresti?La fiaba per cui tutte le società pagano le tasse sugli utili... ma forse non sai di cosa si sta parlando.

            Quel che resta (briciole) remunera il capitale
            di

            chi ha investito.
            E quindi, non torna allo Stato.Quindi? Il prezzo dei decoder è superiore all'incentivo (tendenzialmente) quindi mica è un gioco a somma zero.

            Ma un conto a spanne del genere non sapevi farlo

            da solo?
            Un conto cosi' idiota? No, per mia fortuna non ci
            sarei mai arrivato. Giuro, neanche sforzandomi...Allora fai tu: se sei in grado di fare due conti, postali, almeno se ne discute. E' stupido limitarsi a dire "così è sbagliato" senza dire in cosa e senza scrivere come secondo te stanno le cose.

            Nonostante ciò lo Stato non ci perde, ecco
            perché

            si possono spendere 220 milioni e oltre, perché

            quei soldi poi tornano indietro, a costi NULLI

            per lo Stato.Quando saprai esprimere un concetto oltre che dire semplicemente "NO", forse si potrà intavolare una discussione.Al momento non hai detto niente.Evidentemente non hai argomenti a supporto di quanto dici.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo


            Dal prezzo che vedi sullo scontrino togli
            l'iva


            (20%)


            da quel che rimane togli i costi del decoder

            (non


            l'ho scritto, ma era ovvio) che ripagano le


            materie prime e il costo di tutti i
            dipendenti,


            dei servizi di trasporto e dell'assistenza


            tecnica e tutto il resto.


            Che quindi NON ritorna allo Stato, casomai il

            punto non ti fosse chiaro.
            Certo. Pensi che tutti lavorino gratis?
            Ma se facessi un po' di conti scopriresti che lo
            stato rientra di più di quei 200 milioni spesi.Quali conti? I tuoi no di sicuro.


            Su quel che rimane togli ancora il 50% che
            torna


            sempre allo Stato.


            Ecco, questa ... fiaba, diciamo cosi',

            esattamente come la giustificheresti?
            La fiaba per cui tutte le società pagano le tasse
            sugli utili... ma forse non sai di cosa si sta
            parlando.Il 50% degli utili... cosa ti fa pensare che sia il 50% delle vendite dei decoder?Ma sai di cosa parli?Ma hai una vaga idea di come sia fatto un bilancio aziendale?Ma perche' non la smetti di scrivere queste cazzate?


            Quel che resta (briciole) remunera il capitale

            di


            chi ha investito.


            E quindi, non torna allo Stato.
            Quindi? Il prezzo dei decoder è superiore
            all'incentivo (tendenzialmente) quindi mica è un
            gioco a somma zero.Sicuramente non e' a somma zero: e' stato un regalo ad alcune aziende... a spese dello Stato e dei cittadini.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo


            Certo. Pensi che tutti lavorino gratis?

            Ma se facessi un po' di conti scopriresti che lo

            stato rientra di più di quei 200 milioni spesi.
            Quali conti? I tuoi no di sicuro.Per?
            Ma perche' non la smetti di scrivere queste
            cazzate?Quando non si ahnno argomenti di solito si comincia con gli insulti... un classico.
            Sicuramente non e' a somma zero: e' stato un
            regalo ad alcune aziende... a spese dello Stato e
            dei cittadini.Lo stato non ci perde... te l'ho già spiegato diverse volte...se non ci arrivi sono problemi tuoi.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            Lo stato non ci perde... te l'ho già spiegato
            diverse volte...se non ci arrivi sono problemi
            tuoi.Vedo che continui a evitare i punti critici del tuo ragionamento fallace, e a rispondere solo a quello che ti fa comodo.Ne deduco che sei pagato per fare disinformazione.Spero per te che non ti venda per 4 monete.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo


            Lo stato non ci perde... te l'ho già spiegato

            diverse volte...se non ci arrivi sono problemi

            tuoi.
            Vedo che continui a evitare i punti critici del
            tuo ragionamento fallace, e a rispondere solo a
            quello che ti fa comodo.E quali sarebbero i punti critici? Ancora non l'hai detto.Tu riesci pure a sostenere che le imprese truccano legalmente i conti per non versare l'iva...Capisco che possano cercare di ridurre quanto dovuto allo stato, ma come pensi di dimostrare che la vendita di decoder non aumenta minimamente il gettito?Mi sa che chi è pagato...sei tu.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo
            E quali sarebbero i punti critici? Ancora non
            l'hai detto.Patetico.Chi ti paga butta i soldi.Una IA farebbe meglio.
            Tu riesci pure a sostenere che le imprese
            truccano legalmente i conti per non versare
            l'iva...Ho solo scritto l'ovvieta' che i bilanci sono fatti da professionisti con lo scopo di ridurre al minimo quanto si paga di tasse.Un concetto troppo difficile per te?
            Capisco che possano cercare di ridurre quanto
            dovuto allo stato, ma come pensi di dimostrare
            che la vendita di decoder non aumenta minimamente
            il gettito?Io non devo dimostrare niente.Sei tu che parli del 50% dell'utile che rientra nelle casse dello Stato, come se questo significasse il 50% del fatturato delle vendite del decoder.L'amara verita' e' che quanto torna nelle casse dello Stato e' molto poco.
            Mi sa che chi è pagato...sei tu.Farei un lavoro migliore.Come quasi qualunque altro, peraltro.
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo


            E quali sarebbero i punti critici? Ancora non

            l'hai detto.
            Patetico.Ancora non rispondi.

            Tu riesci pure a sostenere che le imprese

            truccano legalmente i conti per non versare

            l'iva...
            i bilanci sono
            fatti da professionisti con lo scopo di ridurre
            al minimo quanto si paga di tasse.Si può ridurre quanto vuoi, questo è ovvio, ma la questione è che si paga. E che anno dopo anno lo Stato si rifà di pochi spiccioli spesi una tantum.

            Capisco che possano cercare di ridurre quanto

            dovuto allo stato, ma come pensi di dimostrare

            che la vendita di decoder non aumenta
            minimamente

            il gettito?
            Io non devo dimostrare niente.
            Sei tu che parli del 50% dell'utile che rientra
            nelle casse dello Stato, come se questo
            significasse il 50% del fatturato delle vendite
            del decoder.
            L'amara verita' e' che quanto torna nelle casse
            dello Stato e' molto poco.Io non ho parlato di 50%, ho parlato di 40-50% che è ben diverso e che è pure sensato.Se poi ritieni che non vengano pagati...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo

            i bilanci sono

            fatti da professionisti con lo scopo di ridurre

            al minimo quanto si paga di tasse.
            Si può ridurre quanto vuoi, questo è ovvio, ma la
            questione è che si paga. E che anno dopo anno lo
            Stato si rifà di pochi spiccioli spesi una
            tantum.E fino a quando? Investo oggi e recupero per l'eternita'?I moltiplicatori sono un concetto complicato.Lascia perdere cose che non capisci.

            Io non devo dimostrare niente.

            Sei tu che parli del 50% dell'utile che rientra

            nelle casse dello Stato, come se questo

            significasse il 50% del fatturato delle vendite

            del decoder.

            L'amara verita' e' che quanto torna nelle casse

            dello Stato e' molto poco.
            Io non ho parlato di 50%, ho parlato di 40-50%
            che è ben diverso e che è pure sensato.LOL!Certo, 50% e' sbagliato, ma 40-50% e' giusto.Ma ci sei o ci fai?
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo



            i bilanci sono


            fatti da professionisti con lo scopo di
            ridurre


            al minimo quanto si paga di tasse.

            Si può ridurre quanto vuoi, questo è ovvio, ma
            la

            questione è che si paga. E che anno dopo anno lo

            Stato si rifà di pochi spiccioli spesi una

            tantum.
            E fino a quando? Investo oggi e recupero per
            l'eternita'?Dipende dall'investimento. Il dtt evidentemente sarà la piattaforma della tv free dei prossimi anni. Lo switch avverrà in tutta Europa entro il 2012, quindi è facile ipotizzare che il ritorno sugli investimenti andrà oltre quella data.
            I moltiplicatori sono un concetto complicato.
            Lascia perdere cose che non capisci.Ma che ne sai? Uno che dice di non dover domostrare nulla...(vedi il quote qui sotto..)


            Io non devo dimostrare niente.


            Sei tu che parli del 50% dell'utile che
            rientra


            nelle casse dello Stato, come se questo


            significasse il 50% del fatturato delle
            vendite


            del decoder.


            L'amara verita' e' che quanto torna nelle
            casse


            dello Stato e' molto poco.

            Io non ho parlato di 50%, ho parlato di 40-50%

            che è ben diverso e che è pure sensato.
            Certo, 50% e' sbagliato, ma 40-50% e' giusto.Ci sei arrivato finalmente?E in partenza, nel primo post intendo (in questo o nell'altro thread) era chiaramente scritto che si ipotizzava un prelievo tra il 40 e il 50%. Appunto perché a seconda di come viene terminato il bilancio si può decidere di pagare meno quest'anno e più l'anno prossimo. (questo sempre per usare un linguaggio comprensibile a tutti).
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo
            - Scritto da: Anonimo



            i bilanci sono



            fatti da professionisti con lo scopo di

            ridurre



            al minimo quanto si paga di tasse.


            Si può ridurre quanto vuoi, questo è ovvio, ma

            la


            questione è che si paga. E che anno dopo anno
            lo


            Stato si rifà di pochi spiccioli spesi una


            tantum.

            E fino a quando? Investo oggi e recupero per

            l'eternita'?
            Dipende dall'investimento.Ah ah ah ma tu non sai neanche di cosa parli.Te lo ripeto: se l'effetto moltiplicativo durasse per l'eternita', sarebbe stato piu' efficace regalare i soldi del decoder ai cittadini piu' poveri, e godere per l'eternita' degli effetti moltiplicativi.
            Il dtt evidentemente
            sarà la piattaforma della tv free dei prossimi
            anni. Lo switch avverrà in tutta Europa entro il
            2012, quindi è facile ipotizzare che il ritorno
            sugli investimenti andrà oltre quella data.Fantasticherie prive di ogni fondamento.A parte che il ROI non c'entra nulla (di la' verita', tu metti in mezzo qui e la' concetti che ti sono completamente alieni).

            Certo, 50% e' sbagliato, ma 40-50% e' giusto.
            Ci sei arrivato finalmente?Ma prendi per il culo?Ti rispondo solo perche' evidentemente sei pagato per scrivere queste sciocchezze...E i soldini te li devi sudare!
            E in partenza, nel primo post intendo (in questo
            o nell'altro thread) era chiaramente scritto che
            si ipotizzava un prelievo tra il 40 e il 50%.
            Appunto perché a seconda di come viene terminato
            il bilancio si può decidere di pagare meno
            quest'anno e più l'anno prossimo. (questo sempre
            per usare un linguaggio comprensibile a tutti).Ma se non sai neanche quello che vuoi dire, figurarsi spiegarlo a qualcuno...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non del tutto d'accordo

            Ah ah ah ma tu non sai neanche di cosa parli.
            Te lo ripeto: se l'effetto moltiplicativo durasse
            per l'eternita', sarebbe stato piu' efficace
            regalare i soldi del decoder ai cittadini piu'
            poveri, e godere per l'eternita' degli effetti
            moltiplicativi.Ma chi ha parlato di eternità?Se oggi investi 220, nei prossimi anni rientri dei soldi spesi e ci guadagni sopra. Non è che sia difficile da capire. (impossibile spiegartelo in modo più elementare).Certo che se in Italia ragionassero tutti come te gli investimenti non esisterebbero più... ah no, le cose stanno già così, guarda caso l'Italia non cresce e gli altri Paesi sì.

            Il dtt evidentemente

            sarà la piattaforma della tv free dei prossimi

            anni. Lo switch avverrà in tutta Europa entro il

            2012, quindi è facile ipotizzare che il ritorno

            sugli investimenti andrà oltre quella data.
            Fantasticherie prive di ogni fondamento.Giustificale.


            Certo, 50% e' sbagliato, ma 40-50% e' giusto.

            Ci sei arrivato finalmente?
            Ma prendi per il culo?
            Ti rispondo solo perche' evidentemente sei pagato
            per scrivere queste sciocchezze...
            E i soldini te li devi sudare!Ma chi ha mai detto che sono pagato da Sky per parlare male del dtt???Poi mi dici "ti rispondo" ma a questa domanda basilare non hai risposto: quanto pagano per te???

            E in partenza, nel primo post intendo (in questo

            o nell'altro thread) era chiaramente scritto che

            si ipotizzava un prelievo tra il 40 e il 50%.

            Appunto perché a seconda di come viene terminato

            il bilancio si può decidere di pagare meno

            quest'anno e più l'anno prossimo. (questo sempre

            per usare un linguaggio comprensibile a tutti).Non i pare avessi da obiettare a questo, ti ritengo d'accordo con me.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non del tutto d'accordo
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E poi volevo ricordare tutta la povera gente
          come

          me malservita dal segnale analogico che con il

          DTT riesce a vedere tutte le TV perfettamente,

          pur non essendo un grande amatore della TV

          italiana in fatto di contenuti, qualche film, se

          c'è, lo guardo in TV e che con il DTT posso

          vederlo bene. Per la modica cifra di 220milioni

          di euro. ;) .
          Conta che quei 220 milioni saranno già pure
          tornati nelle casse dello stato... su ogni
          decoder venduto lo stato acchiappa l'iva al 20% e
          sul rmanente si prende le tasse (50% circa) che
          paga la società avendo ottenuto un utile... :| .
    • Anonimo scrive:
      Re: Non del tutto d'accordo
      - Scritto da: Anonimo
      Il digitale terrestre non è senz'altro la
      tecnologia del futuro, il finanziamento pubblico
      è stato una cosa indecente (da repubblica delle
      banane), ma nel presente è una tecnologia non da
      buttare.I contributi hanno permesso di far avviare la vendita di decoder, senza se ne sarebbero venduti molti di meno. E nessuno parlerebbe di dtt.Quindi ben vengano i contributi.Poi se vai a ben vedere, si sono spesi contributi per l'adsl, per i pc, per le auto, per i pannelli solari, per il gpl, per un sacco di cose. Perché non sul dtt?
      Mio padre, che vuole solo vedersi le
      partite di calcio, non si metterà mai un computer
      in salotto connesso alla rete.Io ho provato a metterlo e tempo una settimana mi è stato fatto smontare.
      Diciamo che il
      digitale terrestre avrebbe dovuto essere
      finanziato da Mediaset e La7, che vendono film e
      partite,Su questo sono parzialmente d'accordo.Su dtt non sei obbligato a vedere solo la ppv. Già oggi c'è dfree con i suoi canali e la sua programmazione (per ora di calcio e sport, ma più avanti anche altro).
      così come Sky ti viene ad installare la
      parabola e ti noleggia il decoder. Certo quando
      ci sono i conflitti di interesse...Certo, ma Sky ti dà il decoder perché il suo è un decoder proprietario, un sistema costruito da loro, con l'interattività che decidono loro. Se si dovessere sviluppare applicazioni per il decoder sky, si dovrebbe pagare qualche licenza d'uso... insomma non è che la pubblica amministrazione si debba mettere a pagare un monopolista del sat per offrire i propri servizi (sempre in prospettiva, non parlo di oggi).L'mhp invece non è proprietario e chiunque può sviluppare servizi per il digitale terrestre.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non del tutto d'accordo

        I contributi hanno permesso di far avviare la vendita di
        decoder, senza se ne sarebbero venduti molti di
        meno. E nessuno parlerebbe di dtt.
        Quindi ben vengano i contributi.
        Poi se vai a ben vedere, si sono spesi contributi
        per 'adsl, per i pc, per le auto, per i pannelli solari, per il
        gpl, per un sacco di cose. Perché non sul dtt?I contributi dovrebbero essere dati per cose utili e serie, considerato che il bilancio dello Stato non è certo lo specchio della salute. La televisione in digitale non mi sembra certo una priorità sociale!
        Certo, ma Sky ti dà il decoder perché il suo è un
        decoder proprietario, un sistema costruito da loro,
        con l'interattività che decidono loro. Se si dovessere
        sviluppare applicazioni per il decoder sky, si
        dovrebbe pagare qualche licenza d'uso... insomma
        non è che la pubblica amministrazione si debba
        mettere a pagare un monopolista del sat per offrire i
        propri servizi (sempre in prospettiva, non parlo di
        oggi).
        L'mhp invece non è proprietario e chiunque può
        sviluppare servizi per il digitale terrestre.Nessuno è obbligato a finanziare i decoder, tanto meno lo Stato. Intendevo dire che se proprio doveva esserci un finanziatore sarebbe dovuto essere il diretto interessato. Chi ha fatto la campagna pubblicitaria più massiccia? Chi ha tratto maggiore profitto dal dtt? Non ricordo contributi statali per le parabole...In fondo con Sky non vedi solo i suoi canali, ma anche la Rai, Mediaset e tanti altri che puoi vedere non criptati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Non del tutto d'accordo

          I contributi dovrebbero essere dati per cose
          utili e serie, considerato che il bilancio dello
          Stato non è certo lo specchio della salute. La
          televisione in digitale non mi sembra certo una
          priorità sociale!Perché il gpl lo è? E 220 milioni sono nulla per lo Stato, tanto più se poi con le tasse che pagano i produttori e i distributori di decoder (nonché chi trasmette eventi pay su dtt) quei soldi tornano in cassa.
          Nessuno è obbligato a finanziare i decoder, tanto
          meno lo Stato. Intendevo dire che se proprio
          doveva esserci un finanziatore sarebbe dovuto
          essere il diretto interessato.E ti pare che non sia stato così???Tre ha speso un mare di denaro per acquistare frequenze (Ita7) per trasmettere in digitale, idem Mediaset che ha acquistato HSE o Telecom con Telemarket. Loro si che investono, ed è giusto che ne abbiano un ritorno. Grazie al quale lo stato rientrerà dei soldi spesi per far nascere il dtt in Italia.
          Chi ha fatto la
          campagna pubblicitaria più massiccia? Chi ha
          tratto maggiore profitto dal dtt? Non ricordo
          contributi statali per le parabole...Emmh ricordi male!
          In fondo con
          Sky non vedi solo i suoi canali, ma anche la Rai,
          Mediaset e tanti altri che puoi vedere non
          criptati.Scusa, ma parli di uno che è monopolista e che ti fa pagare centinaia e centinaia di euro l'anno per farti vedere canali sul suo decoder e sulla sua piattaforma proprietaria, in confronto con un oligopolio presente su dtt, nel quale vige una piattaforma libera, grazie alla quale tutti possono produrre applicazioni interattive (ricorda che su dtt funziona persino java...).Ci mancherebbe solo che lo Stato finanziasse il monopolista del satellite a svantaggio delle imprese italiane che operano nel settore televisivo (cosa sarebbe masochismo all'italiana???).Quando poi la pubblica amministrazione dovesse fornre servizi interattivi su sky... dovrebbe pure pagare Sky...(su dtt sarebbe gratuito, perché la piattaforma è libera)... ti sembrerebbe normale una cosa simile?Infine considera che Sky può benissimo usufruire del contributo statale, che a differenza di quanto si pensa non è vincolato al dtt, ma ad una piattaforma libera che permetta l'interattività. Se sky abbandonasse il suo sistema proprietario potrebbe benissimo usufruire dell'incentivo (ma non le converrebbe).Conta che persino Telecom e Fastweb possono usufruire dell'incentivo per l'iptv.
  • Anonimo scrive:
    Peccato salti lo switch-off...
    Peccato salti lo switch-off previsto a fine 2006, si perchè almeno così ci sarebbe stata l'opportunità di starsene in santa pace senza l'oscena/squallida tv italiana!!!Ci sono altre priorità in uno Stato, lo spettacolo televisivo può attendere ...ma in effetti, se così fosse, i burattini della politica italiana non avrebbero lo spazio per esibirsi...!!!Come sempre, l'Italia fa pena e ci facciamo ridere da tutti!Ciao da CristianP
    • Anonimo scrive:
      Re: Peccato salti lo switch-off...
      - Scritto da: Anonimo
      Peccato salti lo switch-off previsto a fine 2006,
      si perchè almeno così ci sarebbe stata
      l'opportunità di starsene in santa pace senza
      l'oscena/squallida tv italiana!!!
      Ci sono altre priorità in uno Stato, lo
      spettacolo televisivo può attendere ...ma in
      effetti, se così fosse, i burattini della
      politica italiana non avrebbero lo spazio per
      esibirsi...!!!

      Come sempre, l'Italia fa pena e ci facciamo
      ridere da tutti!

      Ciao da CristianPMa perché, qualcuno ti obbliga a guardare la TV (accesa)?
      • Anonimo scrive:
        Re: Peccato salti lo switch-off...


        - Scritto da: Anonimo

        Ma perché, qualcuno ti obbliga a guardare la TV
        (accesa)?no, no, infatti la guardo pochisimo!Ma sarebbe stato un bene soprattutto per chi attualmente si rincoglionisce (scusate il termine) assorbendo tutto ciò che gli viene propinato!
  • gimuz scrive:
    E l'Europa?
    Lungi da me difendere l'indifendibile Landolfi, ma quanto riportato nell'articolo è ahimè vero.L' "affaire" della DTT è stato favorito dalla normativa e dalla politica comunitaria in materia, che nelle direttive e nei libri bianchi ha caldeggiato pesantemente la DTT.Si tratta dell'ennesima perla della politica comunitaria, che in questi ultimi cinque anni nel campo delle tecnologie per la comunicazione e delle politiche di sostegno ha prodotto una serie di bufale che i nostri nipoti studieranno come esempio di comicità involontaria.Per non parlare della magnifica strategia di Lisbona, leggetevi la documentazione ufficiale e ridete allegramente, altro che libro dei sogni.Sono stufo di dipendere da burocrati incompetenti che non sono mai usciti dal loro ufficio e che pensano che per risolvere i problemi sia sufficiente scrivere documenti (o magari farli scrivere all'amico consulente).Voglio un'altra Europa!!
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'Europa?
      - Scritto da: gimuz
      Lungi da me difendere l'indifendibile Landolfi,
      ma quanto riportato nell'articolo è ahimè vero.

      L' "affaire" della DTT è stato favorito dalla
      normativa e dalla politica comunitaria in
      materia, che nelle direttive e nei libri bianchi
      ha caldeggiato pesantemente la DTT.

      Si tratta dell'ennesima perla della politica
      comunitaria, che in questi ultimi cinque anni nel
      campo delle tecnologie per la comunicazione e
      delle politiche di sostegno ha prodotto una serie
      di bufale che i nostri nipoti studieranno come
      esempio di comicità involontaria.I nostri nipoti studieranno?Non studiano i nostri figli!
      Per non parlare della magnifica strategia di
      Lisbona, leggetevi la documentazione ufficiale e
      ridete allegramente, altro che libro dei sogni.

      Sono stufo di dipendere da burocrati incompetenti
      che non sono mai usciti dal loro ufficio e che
      pensano che per risolvere i problemi sia
      sufficiente scrivere documenti (o magari farli
      scrivere all'amico consulente).

      Voglio un'altra Europa!!Non voglio nessuna europa!
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'Europa?

      Sono stufo di dipendere da burocrati incompetenti
      che non sono mai usciti dal loro ufficio e che
      pensano che per risolvere i problemi sia
      sufficiente scrivere documenti (o magari farli
      scrivere all'amico consulente). Basta che dai una occhiata ai volumi da decine di migliaia di pagine che vengono firmati nei trattati europei... l'Europa e' costruita sulla carta, e' un esercizio giuridico... intendono classificare e regolamentare l'universo su carta! Si va dai tipi di colletti per le camicie o al modo di produrre un formaggo secondo protocollo, alla regolamentazione delle telecomunicazioni... Il risultato si vede: una mole bizzantina di regolamentazioni comunitarie, un fiorire di organismi deputati ad applicare, controllare e multare... per non avere nulla in mano poi, gia' perche' non c'e' ancora una identita' europea, come si vede nei momenti cruciali.
      • Anonimo scrive:
        Re: E l'Europa?

        Basta che dai una occhiata ai volumi da decine
        di migliaia di pagine che vengono firmati nei
        trattati europei... l'Europa e' costruita sulla
        carta, e' un esercizio giuridico... intendono
        classificare e regolamentare l'universo su carta!Ma no... che dici!Universo scritto sulla carta?Pensa che spenderanno 1 miliardo di euro l'anno per tradurre in tutte le nuove lingue dell'Europa tutta la carta che è stata prodotta negli ultimi 45 anni...
    • Anonimo scrive:
      Re: E l'Europa?
      Le direttive europee mirano a far passare in tempi certi al tutto digitale usando standard riconosciuti dagli organismi di normazione, di DTT le direttive non parlano proprio.Carlo
  • Anonimo scrive:
    Sarebbe stato monopolio
    Quello avrebbe avuto sky sul calcio italiano che all'anno fattura più miliardi delle ADSL.Quindi carri miei, se li avesse investiti Prodi per non regalare tutte le infrastrutture dopo la privatizzazione Telecom a quest'ora non stavamo facendo tutte queste battaglie.Se devo far arricchire Rupert Murdock, che è molto peggio del Berlusca, preferisco una boiaccata del genere che almeno porta posti di lavoro nel nostro paese piuttosto che vedere i soldi che se ne vanno in australia.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarebbe stato monopolio
      E aggiungo che il figlio del Berlusca guadagna sui decoder Amstrad che forse ne avranno venduti il 2% rispetto a Telesystem, Thomson, Nokia, Humax, ICANN.Quindi poi tutto sto grosso guadagno dove sta?
      • Anonimo scrive:
        Re: Sarebbe stato monopolio
        - Scritto da: Anonimo
        E aggiungo che il figlio del Berlusca guadagna
        sui decoder Amstrad che forse ne avranno venduti
        il 2% rispetto a Telesystem, Thomson, Nokia,
        Humax, ICANN.
        Quindi poi tutto sto grosso guadagno dove sta?Mi fa piacere constatare che ci sono ancora persone capaci di sviluppare pensieri autonomamente.Caro mio, purtroppo la corsa a demonizzare Berlusconi travolge tutto e tutti: quattro pseudo intellettuali sparano sentenze (naturalmente faziose) e tutti giù di seguito.PS: non sono certamente un fan di Berlusconi, ma con tutti gli argomenti che ha l'opposizione perchè bisogna attaccarsi alle piccolezze?
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe stato monopolio
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo

          E aggiungo che il figlio del Berlusca guadagna

          sui decoder Amstrad che forse ne avranno venduti

          il 2% rispetto a Telesystem, Thomson, Nokia,

          Humax, ICANN.

          Quindi poi tutto sto grosso guadagno dove sta?


          Mi fa piacere constatare che ci sono ancora
          persone capaci di sviluppare pensieri
          autonomamente.

          Caro mio, purtroppo la corsa a demonizzare
          Berlusconi travolge tutto e tutti: quattro pseudo
          intellettuali sparano sentenze (naturalmente
          faziose) e tutti giù di seguito.

          PS: non sono certamente un fan di Berlusconi, ma
          con tutti gli argomenti che ha l'opposizione
          perchè bisogna attaccarsi alle piccolezze?Ti quoto perchè sei stato costruttivo e non fazioso come la maggior parte qua dentro nella risposta.
        • Anonimo scrive:
          Re: Sarebbe stato monopolio

          PS: non sono certamente un fan di Berlusconi, ma
          con tutti gli argomenti che ha l'opposizione
          perchè bisogna attaccarsi alle piccolezze?Perché le piccolezze benché talvolta false (come nel caso del dtt) vengono capite più facilmente.
  • Anonimo scrive:
    Tanto son soldi Nostri...
    c.d.o.ed i 220 milioni di euro sono andati in tasca alla fam. Berlusconi. E poi tutti a fare foro ed applaudire quando scendono dai loro macchinoni pagati da NOI ! A me vien voglia di sputare alla TV ogni volta che li vedo ! Mi fanno proprio SCHIFO !
    • Anonimo scrive:
      9 --
      • EffeElle scrive:
        9 --
      • Anonimo scrive:
        Re: Tanto son soldi Nostri...
        - Scritto da: Anonimo


        - Scritto da: Anonimo

        c.d.o.



        ed i 220 milioni di euro sono andati in tasca

        alla fam. Berlusconi. E poi tutti a fare foro ed

        applaudire quando scendono dai loro macchinoni

        pagati da NOI ! A me vien voglia di sputare alla

        TV ogni volta che li vedo ! Mi fanno proprio

        SCHIFO !
        A me, sinceramente, ha fatto venire il
        voltastomaco vedere le primarie dell'Unione.
        Un branco di beoti scegliere un cialtrone e
        pagare per farlo.
        Così, alle prossime elezioni, la scelta sarà tra
        un ladrone ed un branco di ladri.
        Preferisco emigrare.Rispetto il tuo punto di vista, ma attenzione, una cosa è scegliere:vado a votare le primarie per sceglire chi rappresenterà lo schieramento del centro sinistra e faccio un versamento di minimo un euro o più. e una cosa è ingannare: con un parte dei soldi delle tasse versate dai cittadini onesti, (220mil di euro), il DIPENDENTE Berlusconi ha fatto inccassare alla AmstradItalia un bel po' di soldini promettendo una nuova tecnologia per migliorare la TVe dar vita al T-government. Purtroppo a pochi giorni dal 1o gennaio 2006 l'unica cosa a cui serve il DTT e per vedere le partite di calcio a pagamento...
        • Anonimo scrive:
          Re: Tanto son soldi Nostri...

          con un parte dei soldi delle tasse versate dai
          cittadini onesti, (220mil di euro),
          Berlusconi ha fatto inccassare alla AmstradItalia
          un bel po' di soldini promettendo una nuova
          tecnologia per migliorare la TV
          e dar vita al T-government. Purtroppo a pochi
          giorni dal 1o gennaio 2006 l'unica cosa a cui
          serve il DTT e per vedere le partite di calcio a
          pagamento...La amstrad ha una quota del mercato infima... il 2% circa... che vuoi che ci abbia guadagnato in confronto ad altre grandi marche come philips, humax, telesystem e compagnia bella? La asmtrad quasi non si vede sugli scaffali.Ricorda che poi amstrad è solo un marchio, i decoder vengono prodotti in cina da cinesi.Per i 220 milioni... non considerarli soldi buttati, visto che su ogni decoder venduto lo stato si rende l'iva. E su quanto le società produttrici ottengono di utile, lo stato si appropria di circa la metà... insomma quei 220 milioni probabilmente stanno già ampiamente tornando nelle casse dello stato.
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            5 --
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo
            Per i 220 milioni... non considerarli soldi
            buttati, visto che su ogni decoder venduto lo
            stato si rende l'iva. E su quanto le società
            produttrici ottengono di utile, lo stato si
            appropria di circa la metà... insomma quei 220
            milioni probabilmente stanno già ampiamente
            tornando nelle casse dello stato.Che ragionamento del piffero...
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo

            Per i 220 milioni... non considerarli soldi

            buttati, visto che su ogni decoder venduto lo

            stato si rende l'iva. E su quanto le società

            produttrici ottengono di utile, lo stato si

            appropria di circa la metà... insomma quei 220

            milioni probabilmente stanno già ampiamente

            tornando nelle casse dello stato.
            Che ragionamento del piffero...Non sono ragionamenti del piffero, se sei ignorante in materia problemi tuoi.I conti sono corretti. Ovviamente sono a spanne, mica ti si può fare un conto corretto al centesimo nel giro di due secondi.Ma che i soldi tornano nelle casse dello Stato è innegabile.Se per te lo è... perché non provi a spiegarti?Ovviamente se ne sapessi qualcosa l'avresti già fatto...La realtà è che è così come è scritto sul post di sopra. Che tu lo sappia o no.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo
            I conti sono corretti.Ma quali conti?Smettila di prendere in giro la gente, per cortesia.
            Ma che i soldi tornano nelle casse dello Stato è
            innegabile.Ma fai la cortesia di annegare nella vergogna...
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            I conti sono corretti.

            Ma quali conti?
            Smettila di prendere in giro la gente, per
            cortesia.Allora dai una tua tesi.Io ho portato argomentazioni a mio sostegno, se non sei d'accordo, elenca le tue.Alle medie forse si può ancora dire NO senza dare spiegazioni, nel mondo reale questo non basta.O hai argomentazioni o quel che dici non vale una cicca.Vuoi dire che non si paga l'ires? Vuoi dire che non si paga l'iva sui decoder acquistati da noi o sulle ricariche delle tessere della ppv?Accomodati, dimostrami che lo stato non riceve un centesimo dell'iva della ppv...o dei decoder.Accomodati pure a spiegarmi com'è che non si dovrebbe pagare l'ires...io aspetto spiegazioni, non parole a vuoto.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...

            L'unica cosa vuota e' il tuo cervello.E si inzia con gli insulti... quando non si hanno argomentazioni si comincia sempre con gli insulti.
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo

            L'unica cosa vuota e' il tuo cervello.
            E si inzia con gli insulti... quando non si hanno
            argomentazioni si comincia sempre con gli
            insulti.Divertente, non trovi.Hai quotato questo ma non il resto: non sapevi cosa rispondere?
          • Anonimo scrive:
            Re: Tanto son soldi Nostri...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            L'unica cosa vuota e' il tuo cervello.

            E si inzia con gli insulti... quando non si
            hanno

            argomentazioni si comincia sempre con gli

            insulti.

            Divertente, non trovi.
            Hai quotato questo ma non il resto: non sapevi
            cosa rispondere?No, le cose che avevi scritto erano solo insulti e sciocchezze.
    • Anonimo scrive:
      Re: Tanto son soldi Nostri...
      Messaggio censurato...
      ed i 220 milioni di euro sono andati in tasca
      alla fam. Berlusconi. E poi tutti a fare foro ed
      applaudire quando scendono dai loro macchinoni
      pagati da NOI ! A me vien voglia di sputare alla
      TV ogni volta che li vedo ! Mi fanno proprio
      SCHIFO !Non badate alla bassa demagogia e guardiamo al succo.Il DDT è l'unica opportunità che abbiamo perchè cambi qualcosa nell'attuale panorama televisivo.Poi le lobbies di internet (di cui fa parte PI) è chiaro che ci sputano sopra: preferiscono che la gente si riversi su RossoAlice et similia, vogliono anche loro la fetta di torta (leggasi sovvenzione).
  • Anonimo scrive:
    figuriamoci...
    io nn ho comprato nessun set-box--decodermeno male 8)
  • Anonimo scrive:
    In Germania...

    una data comunque anticipata rispetto al resto
    d'Europa e dunque ulteriormente rinviabileMi risulta invece che in Germania ci siano già diverse regioni in cui hanno staccato la spina all'analogico. Sono anche molto avanti sul digitale terrestre in versione telefonino...
    • Anonimo scrive:
      Re: In Germania...
      - Scritto da: Anonimo

      una data comunque anticipata rispetto al resto

      d'Europa e dunque ulteriormente rinviabile

      Mi risulta invece che in Germania ci siano già
      diverse regioni in cui hanno staccato la spina
      all'analogico. Sono anche molto avanti sul
      digitale terrestre in versione telefonino...Non sono regioni ma citta' e, se bastano le citta', nel centro storico di siena e' possibile vedere la tv digitale via cavo da almeno cinque anni e le antenne per la tv analogica non esistono piu'. Visto? siamo piu' avanti della germania.
    • Anonimo scrive:
      Re: In Germania...
      - Scritto da: Anonimo

      una data comunque anticipata rispetto al resto

      d'Europa e dunque ulteriormente rinviabile

      Mi risulta invece che in Germania ci siano già
      diverse regioni in cui hanno staccato la spina
      all'analogico. Sono anche molto avanti sul
      digitale terrestre in versione telefonino...Confermo, in Germania (ma non solo) esistono già aree in cui l'analogico non esiste più.Cosa che si sta cercando di fare anche in sardegna e valle d'aosta.
  • Anonimo scrive:
    Vergognoso!
    Ho visto file di 5 ore all'ipermercato con pensionati in preda al panico da switch-off per uno scatolotto col modem archeologico.Eppoi sapete una cosa? Con alcuni decoder ho notato che i colori sono meno accesi (Thomson). Una signora ha detto subito che si vedeva male....aveva ragione.Restituiteci i soldi ed il tempo perduto!
    • Anonimo scrive:
      Re: Vergognoso!
      - Scritto da: Anonimo
      Ho visto file di 5 ore all'ipermercato con
      pensionati in preda al panico da switch-off per
      uno scatolotto col modem archeologico.
      Eppoi sapete una cosa? Con alcuni decoder ho
      notato che i colori sono meno accesi (Thomson).
      Una signora ha detto subito che si vedeva
      male....aveva ragione.
      Restituiteci i soldi ed il tempo perduto!Colori meno accesi? E non ti basta regolare l'immagine dalla tv?Poi i decoder thomson funzionano più che bene
      • Anonimo scrive:
        Re: Vergognoso!

        Colori meno accesi? E non ti basta regolare
        l'immagine dalla tv?
        Poi i decoder thomson funzionano più che beneCosi' saturi i colori, che bel consiglio.Si vede meglio con l'analogico a volte!
        • Anonimo scrive:
          Re: Vergognoso!
          - Scritto da: Anonimo


          Colori meno accesi? E non ti basta regolare

          l'immagine dalla tv?

          Poi i decoder thomson funzionano più che bene

          Cosi' saturi i colori, che bel consiglio.
          Si vede meglio con l'analogico a volte!Il digitale è diverso dall'analogico: bella scoperta!Un'immagine perfetta in analogico sarà sampre meglio di una perfetta in digitale. E così per la musica, le foto o altro.E' normale!Il punto però è che in analogico se ricevi male vedi malissimo, in dtt se ricevi male vedi ugualmente alla perfezione. Solo in alcune zone con segnale molto disturbato si rischia di non vedere nulla.
  • Anonimo scrive:
    E' una Berlusconata
    Ma vi siete chiesi chi è dietro a questo "mostruoso" progetto?????Ebbene si!! il figlio di Berlusconi.(è tutto un "magna-magna")Riflettete amiciiii
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una Berlusconata
      vedi un pò qui:http://punto-informatico.it/p.asp?i=56023&r=PI
    • EffeElle scrive:
      Re: E' una Berlusconata
      - Scritto da: Anonimo
      Ma vi siete chiesi chi è dietro a questo
      "mostruoso" progetto?????
      Ebbene si!! il figlio di Berlusconi.
      (è tutto un "magna-magna")

      Riflettete amiciiiiPiù che il figlio è il fratello, che possiede Amstraditalia che guarda a caso è uno dei più grandi produttori di decoder DTT (venduti anche con altri nomi). AmstradItalia ha anche una serie di denunce pendenti per violazione di svariati brevetti, insomma avrebbe copiato prodotti di Merloni, Imetec e altri. In questo caso aspettatevi a breve una sanatoria o una legge ad personam anche per il fratelluccio, visto ne ha fatte altre per molto meno in questo caso si impegnerà molto di più!
      • Anonimo scrive:
        Re: E' una Berlusconata
        - Scritto da: EffeElle

        - Scritto da: Anonimo

        Ma vi siete chiesi chi è dietro a questo

        "mostruoso" progetto?????

        Ebbene si!! il figlio di Berlusconi.

        (è tutto un "magna-magna")



        Riflettete amiciiii

        Più che il figlio è il fratello, che possiede
        Amstraditalia che guarda a caso è uno dei più
        grandi produttori di decoder DTT (venduti anche
        con altri nomi). AmstradItalia ha anche una serie
        di denunce pendenti per violazione di svariati
        brevetti, insomma avrebbe copiato prodotti di
        Merloni, Imetec e altri. In questo caso
        aspettatevi a breve una sanatoria o una legge ad
        personam anche per il fratelluccio, visto ne ha
        fatte altre per molto meno in questo caso si
        impegnerà molto di più!POSSIEDE Amstrad Italia... che parolone!Diciamo che possiede un marchio. E diciamo che le anziende produttrici sono cinesi gestite da cinesi. La Amstrad compra un prodotto già fatto da altri, ci stampa sopra il marchio e rivende...che poi è quel che fanno molti (anche la thomson è cinese).
    • Anonimo scrive:
      Re: E' una Berlusconata
      - Scritto da: Anonimo
      Ma vi siete chiesi chi è dietro a questo
      "mostruoso" progetto?????
      Ebbene si!! il figlio di Berlusconi.
      (è tutto un "magna-magna")

      Riflettete amiciiiiSì, riflettici con i tuoi amici fra una lezione di letteratura e un'altra di matematica... durante l'intervallo...
  • Anonimo scrive:
    un evento, due articoli
    sarebbe interessante confrontare, anzi parafrasare l'articolo comparso su Repubblica on line dato che presenta lo stesso evento, il rinvio al 2008, in molto diverso, a partire dal titolo, naturalmente ..http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/politica/cdarai4/landolfi/landolfi.html
    • Anonimo scrive:
      Re: un evento, due articoli
      Digitale, switch off a fine 2006Landolfi: "In linea con la Ue"Digitale, switch off a fine 2006Landolfi: "In linea con la Ue"Mario LandolfiBRUXELLES - Il termine per il passaggio dalla tv analogica al digitale è fissato al 31 dicembre 2008, per l'esattezza l'arco di tempo che va da quella data al 31 dicembre 2012. E' quindi rinviato di due anni rispetto a quello stabilito in precedenza per fare in modo che l'Italia possa allinearsi alle direttive Ue. Lo ha annunciato Mario Landolfi, a margine del Consiglio dei ministri delle Comunicazioni dell'Unione europea, a Bruxelles. Il ministro ha inoltre reso noto che l'importo del canone Rai non subirà alcun aumento per il 2006, una decisione che ha suscitato un vespaio di polemiche."Adesso - ha detto Landolfi - siamo in condizione di allineare la nostra scadenza finale con la data di inizio fissata oggi dal Consiglio europeo". "Con la Gran Bretagna e la Francia - ha spiegato il ministro - noi siamo tra i Paesi del gruppo di testa e cioè quelli più avanti nella introduzione della diffusione di questa tecnologia".All'inizio, ha proseguito Landolfi, "il passaggio alla tecnologia digitale era previsto a livello Ue nel periodo 2010-2012, ma la decisione presa oggi accelera il processo per venire incontro alle esigenze di quei Paesi che stanno più avanti". Landolfi ha anche riferito che lascerà immutato il programma sperimentale per le regioni cosiddette "all digital", Sardegna e Val d'Aosta.In quanto al canone Rai, e alla decisione di non sottoporre l'importo ad alcun aumento, Landolfi ha spiegato di aver firmato ieri il decreto che lo lascia invariato perché convinto "che la Rai abbia tutte le risorse necessarie per affrontare le sfide future e presenti". La decisione deriva dal fatto che al bilancio infrannuale del 30 giugno 2005 la Rai ha registrato "un attivo di 97 milioni di euro" ed è "un'azienda che sta bene"."Prima di infilare la mano nelle tasche degli italiani un ministro deve chiedersi se è necessario: mi pare che nel caso della Rai non ce ne sia alcun bisogno", ha concluso Landolfi, replicando così alle affermazioni del presidente della commissione di Vigilanza Rai, Paolo Gentiloni, che lo aveva accusato di "eccesso di zelo".
  • Anonimo scrive:
    e io GODO!
    quando tempo fa scrivevo qui dentro dell'oscenita' della legge gasparri, di iptv, della bufala del DTT e degli interessi collusi del portatore nano di democrazia mi davano del comunista disfattista antidemocratico. adesso che la verita' sta saltando fuori vorrei vedere i paladini della modernita' e della democrazia a mano armata del teleimbonitore risostenere a spada tratta che il dtt cosi' com'e' portato avanti non e' l'ennesima pastetta di berlosconi e che non serve a rete 4 e a fede per evitare il satellite liberando un canale abusivamente occupato per anni a scapito di un altro editore concorrente, quello di italia7.Li voglio leggere ancora mentre difendono la gasparri: e mentre lo faranno godro' da matti a vederli ciarlare tronfi e soddisfatti per una legge antimercato e fortemente illiberale nei fatti che contribuisce ad uccidere la pluralita' dell'informazione.e adesso voglio vedere chi qui dentro ha ancora il coraggio di rivotare le forze politiche attualmente al governo.Se lo fate o siete stupidi o in palese malafede.
    • Anonimo scrive:
      Re: e io GODO!
      hai poco da godere, i 220 milioni in parte erano anche soldi rubati alle tue tasche...
      • Anonimo scrive:
        Re: e io GODO!
        - Scritto da: Anonimo

        hai poco da godere, i 220 milioni in parte erano
        anche soldi rubati alle tue tasche...Assieme ai vai milardi di euro che le società calcistiche risparmaino con il decreto salva calcio (220 milioni il solo milan)...E poi tagliano i servizi sociali perché hanno regalato i soldi al Berluska & C
        • Anonimo scrive:
          Re: e io GODO!
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo



          hai poco da godere, i 220 milioni in parte erano

          anche soldi rubati alle tue tasche...

          Assieme ai vai milardi di euro che le società
          calcistiche risparmaino con il decreto salva
          calcio (220 milioni il solo milan)...
          E poi tagliano i servizi sociali perché hanno
          regalato i soldi al Berluska & CAnche "panem et circenses" è un servizio sociale ;) .
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            Non scadiamo nel qualunquismo però.I metodi di attuazione del DDT possono essere opinabili, così come è vero che è stato ntrodotto per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non sarebbe stata una gran mossa mandarla sul sat).L'unica opportunità per cercare di diversificare l'offerta TV è il DDT.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            Non scadiamo nel qualunquismo però.
            I metodi di attuazione del DDT possono essere
            opinabili, così come è vero che è stato ntrodotto
            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non sarebbe
            stata una gran mossa mandarla sul sat).

            L'unica opportunità per cercare di diversificare
            l'offerta TV è il DDT.Ma in un Paese agonizzante come l'Italia il DTT o il calcio sono realmente una priorità?Certo se al popolo bue togli l'una o l'altra ti scendono in piazza o ti restituiscono le tessere elettorali, mentre se gli tagli il sociale scendono in piazza solo i comunisti che tanto sono voti già persi e quindi chissenfrega.Ma Frottolo (l'ottavo nano, o come i più lo conoscono Fra' Inteso da Arcore) si era proposto come un politico "nuovo" che tagliava col passato di una politica fine a se stessa, mentre invece si è rivelato per quello che è, e cioè un politicante, moooooolto preggiore di qualsiasi "ladro" andato al governo dal dopo-guerra ad oggi.Volesse Iddio che gli cadessero tutti i capelli e gli si scucisse il lifting (magari mentre è in conferenza stampa in diretta tv mondiale col suo amicone d'oltre-oceano)!!!
          • Alessandrox scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            - Scritto da: Anonimo

            Non scadiamo nel qualunquismo però.

            I metodi di attuazione del DDT possono essere

            opinabili, così come è vero che è stato
            ntrodotto

            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non
            sarebbe

            stata una gran mossa mandarla sul sat).



            L'unica opportunità per cercare di diversificare

            l'offerta TV è il DDT.
            Ma in un Paese agonizzante come l'Italia il DTT o
            il calcio sono realmente una priorità?No di certo.... ma nemmeno i decreti salvacalcio, nemmeno il ponte sullo stretto... il DTT e' solo la ciliegina, il dulcis in fundo di questo governo senza intelligenza se non per gli affari personali...Con questo nemmeno i governi passati hanno brillato.Vedremo con il prossimo anche se ho veramente poche speranze.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Alessandrox
            - Scritto da: Anonimo


            - Scritto da: Anonimo


            Non scadiamo nel qualunquismo però.


            I metodi di attuazione del DDT possono essere


            opinabili, così come è vero che è stato

            ntrodotto


            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non

            sarebbe


            stata una gran mossa mandarla sul sat).





            L'unica opportunità per cercare di
            diversificare


            l'offerta TV è il DDT.


            Ma in un Paese agonizzante come l'Italia il DTT
            o

            il calcio sono realmente una priorità?

            No di certo.... ma nemmeno i decreti salvacalcio,
            nemmeno il ponte sullo stretto... il DTT e' solo
            la ciliegina, il dulcis in fundo di questo
            governo senza intelligenza se non per gli affari
            personali...
            Con questo nemmeno i governi passati hanno
            brillato.
            Vedremo con il prossimo anche se ho veramente
            poche speranze.Guarda che per fare peggio di questo governo, bisogna aver prima conseguito un Master persso il CEPU, perché senza aver studiato a dovere è difficile se non impossibile fare peggio.Certo è vero che al peggio non c'è mai fine e che una volta toccato il fondo si può sempre cominciare a scavare, ma per fare peggio della banda Bassotti ci vogliono degli studi speciali e un impegno fuori dal comune che dubito nessuno possa inventarsi dall'oggi al domani. Magari il governo dopo il prossimo, potrebbe aver avuto il tempo per mettersi al pari con gli "studi" ma il prossimo proprio no. Costa troppa fatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Alessandrox

            - Scritto da: Anonimo




            - Scritto da: Anonimo



            Non scadiamo nel qualunquismo però.



            I metodi di attuazione del DDT possono
            essere



            opinabili, così come è vero che è stato


            ntrodotto



            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non


            sarebbe



            stata una gran mossa mandarla sul sat).







            L'unica opportunità per cercare di

            diversificare



            l'offerta TV è il DDT.




            Ma in un Paese agonizzante come l'Italia il
            DTT

            o


            il calcio sono realmente una priorità?



            No di certo.... ma nemmeno i decreti
            salvacalcio,

            nemmeno il ponte sullo stretto... il DTT e'
            solo

            la ciliegina, il dulcis in fundo di questo

            governo senza intelligenza se non per gli affari

            personali...

            Con questo nemmeno i governi passati hanno

            brillato.

            Vedremo con il prossimo anche se ho veramente

            poche speranze.

            Guarda che per fare peggio di questo governo,
            bisogna aver prima conseguito un Master persso il
            CEPU, perché senza aver studiato a dovere è
            difficile se non impossibile fare peggio.beh... non è per dire... ma telekom serbia gia da sola dimostra che quelli che i furbastri non stanno solo a destra... ma ce ne sono di piu a sinistra.... se poi (continuando a parlare di nani) vogliamo parlare anche di fra'mortazza che con nomisma ha fatto i suoi interessi... senza che nessuno se ne accorgesse... e con iri... anche peggio... beh fai te ... la morale della favola è: "in politica il piu pulito ha la rogna" quindi sul piatto della bilancia vanno messe le porcate dell'uno e dell'altro schieramento... prima che le cose buone che hanno fatto ... e sulle porcate... vince la sinistra (nel senso che ne ha fatte di piu... anche se meglio nascoste)
            Certo è vero che al peggio non c'è mai fine e che
            una volta toccato il fondo si può sempre
            cominciare a scavare, ma per fare peggio della
            banda Bassotti ci vogliono degli studi speciali e
            un impegno fuori dal comune che dubito nessuno
            possa inventarsi dall'oggi al domani. Magari il
            governo dopo il prossimo, potrebbe aver avuto il
            tempo per mettersi al pari con gli "studi" ma il
            prossimo proprio no. Costa troppa fatica.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Alessandrox


            - Scritto da: Anonimo






            - Scritto da: Anonimo




            Non scadiamo nel qualunquismo però.




            I metodi di attuazione del DDT possono

            essere




            opinabili, così come è vero che è stato



            ntrodotto




            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non



            sarebbe




            stata una gran mossa mandarla sul sat).









            L'unica opportunità per cercare di


            diversificare




            l'offerta TV è il DDT.






            Ma in un Paese agonizzante come l'Italia il

            DTT


            o



            il calcio sono realmente una priorità?





            No di certo.... ma nemmeno i decreti

            salvacalcio,


            nemmeno il ponte sullo stretto... il DTT e'

            solo


            la ciliegina, il dulcis in fundo di questo


            governo senza intelligenza se non per gli
            affari


            personali...


            Con questo nemmeno i governi passati hanno


            brillato.


            Vedremo con il prossimo anche se ho veramente


            poche speranze.



            Guarda che per fare peggio di questo governo,

            bisogna aver prima conseguito un Master persso
            il

            CEPU, perché senza aver studiato a dovere è

            difficile se non impossibile fare peggio.

            beh... non è per dire... ma telekom serbia gia da
            sola dimostra che quelli che i furbastri non
            stanno solo a destra... ma ce ne sono di piu a
            sinistra.... se poi (continuando a parlare di
            nani) vogliamo parlare anche di fra'mortazza che
            con nomisma ha fatto i suoi interessi... senza
            che nessuno se ne accorgesse... e con iri...
            anche peggio... beh fai te ... la morale della
            favola è: "in politica il piu pulito ha la rogna"
            quindi sul piatto della bilancia vanno messe le
            porcate dell'uno e dell'altro schieramento...
            prima che le cose buone che hanno fatto ... e
            sulle porcate... vince la sinistra (nel senso che
            ne ha fatte di piu... anche se meglio nascoste)


            Certo è vero che al peggio non c'è mai fine e
            che

            una volta toccato il fondo si può sempre

            cominciare a scavare, ma per fare peggio della

            banda Bassotti ci vogliono degli studi speciali
            e

            un impegno fuori dal comune che dubito nessuno

            possa inventarsi dall'oggi al domani. Magari il

            governo dopo il prossimo, potrebbe aver avuto il

            tempo per mettersi al pari con gli "studi" ma il

            prossimo proprio no. Costa troppa fatica.Se quantifichiamo, e non ci limitiamo a ripetere a pappagallo la propaganda di Sforza Italia, Frottolo & C. A.a.D.d.S.M. ha rubato mooooooooolto ma mooooooooolto di più di quanto abbiano fatto 50 anni di governo di centro di destra o di sinistra messi assieme, e in solo 5 anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            sapevo che qualche furbastro avrebbe tirato fuori telekom serbia. peccato che IL FATTO NON SUSSISTA E SIANO TUTTI STATI SCAGIONATI CON FORMULA PIENA e che IGOR MARINI CHE HA RACCONTATO LA BALLA FOTONICA INVECE E' STATO CONDANNATO.Ricordo infine che il nano ha gia' in giudicato una condanna per falsa testimonianza del tribunale di verona.continuate cosi', con le fette di salame davanti agli occhi
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!

            Ricordo infine che il nano ha gia' in giudicato
            una condanna per falsa testimonianza del
            tribunale di verona.

            continuate cosi', con le fette di salame davanti
            agli occhi
            Allora TU che non hai le fette di salame davanti gli occhi mi spieghi perchè invece NON HANNO CONDANNATO PRODI PER FALSA TESTIMONIANZA?Ti pare normale che uno come Prodi racconta alla magistratura che ha IN UNA SEDUTA SPIRITICA ha saputo dove era il covo delle BR che hanno ucciso ALDO MORO?Questa non è falsa testimonianza solo perchè nessuno ha inquisito a dovere il Mortazza, ma in quanto a bassezze morali credetemi che avete poco da imparare dal Berlusca.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            Ignorante di un italoforzuto che non sei altro. Il reato di falsa testimonianza si configura quando durante il processo un imputato sotto giuramento mente al giudice.Prodi - che comunque non era imputato - rispose alle domande di una Commissione parlamentare. Dove c***o lo vedi il reato di falsa testimonianza?- Scritto da: Anonimo



            Ricordo infine che il nano ha gia' in giudicato

            una condanna per falsa testimonianza del

            tribunale di verona.



            continuate cosi', con le fette di salame davanti

            agli occhi



            Allora TU che non hai le fette di salame davanti
            gli occhi mi spieghi perchè invece NON HANNO
            CONDANNATO PRODI PER FALSA TESTIMONIANZA?

            Ti pare normale che uno come Prodi racconta alla
            magistratura che ha IN UNA SEDUTA SPIRITICA ha
            saputo dove era il covo delle BR che hanno ucciso
            ALDO MORO?

            Questa non è falsa testimonianza solo perchè
            nessuno ha inquisito a dovere il Mortazza, ma in
            quanto a bassezze morali credetemi che avete poco
            da imparare dal Berlusca.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            Ignorante di un italoforzuto che non sei altro.
            Il reato di falsa testimonianza si configura
            quando durante il processo un imputato sotto
            giuramento mente al giudice.

            Prodi - che comunque non era imputato - rispose
            alle domande di una Commissione parlamentare.
            Dove c***o lo vedi il reato di falsa
            testimonianza?
            - Scritto da: Anonimo

            Un moderatore (mi auguro sia un ragazzino, avrà tempo per maturare) ha bellamente censurato (come del resto ha sempre fatto anche l'ipocrisia di stato) le verità scomode contenute nella mia risposta.Vatti a leggere la mia risposta che è stata spostata e spiegalo TU alla moglie di ALDO MORO perchè sono state depistate le indagini militarizzando Gradoli invece di andare in cerca del covo delle BR.Del resto è facilmente spiegabile il fenomeno Berlusconi, finchè all'opposizione c'è gente che è disposta a credere a tutto quello che dice Prodi (comprese le sedute spiritiche dalle quali saltano fuori i segreti distato) avrà vita facile.A proposito, Prodi potrebbe allestire una nuova seduta spiritica per sapere che fine hanno fatto i documenti segreti NATO sulla difesa del nord Italia che sono spariti in piena guerra fredda? Pare che i suoi spiriti siano ben informati.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            Falsa che?Credo che tu sia l'unico italiano che non ha capito che la seduta spiritica serviva per coprire un informatore.Con l'intelligenza che ti ritrovi non puoi che votare per il nano deliquens.
            - Scritto da: Anonimo






            Ricordo infine che il nano ha gia' in
            giudicato


            una condanna per falsa testimonianza del


            tribunale di verona.





            continuate cosi', con le fette di salame
            davanti


            agli occhi






            Allora TU che non hai le fette di salame davanti

            gli occhi mi spieghi perchè invece NON HANNO

            CONDANNATO PRODI PER FALSA TESTIMONIANZA?



            Ti pare normale che uno come Prodi racconta alla

            magistratura che ha IN UNA SEDUTA SPIRITICA ha

            saputo dove era il covo delle BR che hanno
            ucciso

            ALDO MORO?



            Questa non è falsa testimonianza solo perchè

            nessuno ha inquisito a dovere il Mortazza, ma in

            quanto a bassezze morali credetemi che avete
            poco

            da imparare dal Berlusca.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            sapevo che qualche furbastro avrebbe tirato fuori
            telekom serbia. peccato che IL FATTO NON SUSSISTA
            E SIANO TUTTI STATI SCAGIONATI CON FORMULA PIENA
            e che IGOR MARINI CHE HA RACCONTATO LA BALLA
            FOTONICA INVECE E' STATO CONDANNATO.

            Ricordo infine che il nano ha gia' in giudicato
            una condanna per falsa testimonianza del
            tribunale di verona.

            continuate cosi', con le fette di salame davanti
            agli occhi
            che vuoi farci, se cè gente che non si interessa e parla per sentito dire "è giusto così"[OT] come anche andreotti che è innocente o colpa di mortadella se l'euro è caro... ;) le fette di salame vanno mangiate :)w il fallimento del dtt :)
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            sapevo che qualche furbastro avrebbe tirato fuori
            telekom serbia. peccato che IL FATTO NON SUSSISTA
            E SIANO TUTTI STATI SCAGIONATI CON FORMULA PIENA
            e che IGOR MARINI CHE HA RACCONTATO LA BALLA
            FOTONICA INVECE E' STATO CONDANNATO.

            Ricordo infine che il nano ha gia' in giudicato
            una condanna per falsa testimonianza del
            tribunale di verona.

            continuate cosi', con le fette di salame davanti
            agli occhi
            giusto, tanto per ribadire...http://www.repubblica.it/online/politica/telekomserbia/giallo/giallo.htmlparliamo di Ricucci e che c'era dietro?http://www.repubblica.it/2005/h/sezioni/economia/banche13/indaga/indaga.html
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            A sinista ci saranno pure ladri ... almeno, però, sono meno sfacciati di questi !Ciao,Piwi
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            la triste verità è che noi stiamo nel mezzo di tutto ciò continuiamo a discutere e in alcuni casi a scannarci....da quello che ho letto.intanto "loro" fanno i "casi" propri che vogliamo fà? bisognerebbe essere più attivi nella propria coscienza sociale.lo siamo veramente?meditate gente..... meditate.....! CICCIUS.
          • berlin scrive:
            Re: e io GODO!


            così come è vero che è stato

            introdotto

            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non

            sarebbe stata una gran mossa mandarla sul sat).Mossa o non mossa, c'è una sentenza della corte costituzionale, c'è la prevaricazione di mediaset ai danni di italia7, c'è il blocco del mercato televisivo e degli introiti pubblicitari da esso derivanti. Non avremmo perso un canale (rete 4), ne avremmo guadagnato uno, "altro" e più libero.
            beh... non è per dire... ma telekom serbia gia da
            sola dimostra che quelli che i furbastri non
            stanno solo a destra... ma ce ne sono di piu a
            sinistra.... Ancora con telekom serbia? Ma non avete capito che era tutta una farsa, una montatura per cercare di screditare Prodi e compagni? Che il Marini (il grande accusatore) è ora in carcere, e non Prodi, Dini e Fassino? Ma che giornali leggete, e che notizie ascoltate?
            se poi (continuando a parlare di
            nani) vogliamo parlare anche di fra'mortazza che
            con nomisma ha fatto i suoi interessi... senza
            che nessuno se ne accorgesse... e con iri...
            anche peggio... beh fai te ... la morale della
            favola è: "in politica il piu pulito ha la rogna"
            quindi sul piatto della bilancia vanno messe le
            porcate dell'uno e dell'altro schieramento...
            prima che le cose buone che hanno fatto ... e
            sulle porcate... vince la sinistra (nel senso che
            ne ha fatte di piu... anche se meglio nascoste)Qui deliri, a mio parere. Primo: durante il governo Prodi non c'è stato lo spudorato magnamagna cui assistiamo impotenti ora ad opera dei rappresentanti stessi del governo. Secondo: un parlamento a maggioranza di centro-sinistra non ha mai fatto leggi a tutela degli interessi privati, penali e civili, di singoli. Terzo: in parlamento, i deputati del centro-sinistra non sono al 50% DIPENDENTI DIRETTI o professionalmente legati (avvocati, amministratori delegati di società affiliate ecc) al capo del governo. Quarto: le porcate e gli errori del governo di centro-sinistra non sono paragonabili, in ordine di grandezza dei danni prodotti, a quelli di questa manica di farabutti che c'è ora. Siamo proprio su un altro piano, su un altro pianeta. Qui tremonti con due o tre decreti su cartolarizzazioni, deduzioni fiscali, e la storia del dtt ha mosso MIGLIAIA di MILIONI di EURO dalle tasche dello stato alle tasche di soggetti privati (ti faccio lo schemino dei più avvantaggiati?). I conti pubblici intanto esplodono, non esistono più garanzie per servizi fondamentali (assistenza anziani, asili, le scuole stesse) perché il finanziamento agli enti locali che li erogavano è stato decurtato del 40-50%. Da sola la riforma Moratti è una mannaia allucinante sul sistema della ricerca e dell'università! Questi hanno abolito il CNR per creare un centro di eccellenza a Genova per gli amichetti loro! Le infrastrutture non sono migliorate, nuove autostrade non sono state costruite (vedi la romea bis, pianificata dal governo di centrosinistra e bloccata dalla cordata degli amichetti di lunardi con il progetto autostrada orte-venezia, una VERA porcata). In compenso spendiamo milioni di euro per progetti sul ponte sullo stretto, che durerà cento anni al massimo e non garantirà un servizio affidabile. E su tutto, l'affermazione del concetto di liberismo inteso come: chi ha i soldi fa quello che vuole, chi non li ha si arrangia.No guarda, mi sa che vivi con degli etti di mortazza sugli occhi per non vedere che questi ci stanno mandando in una crisi simil-argentina, fregandosene del potere d'acquisto e della qualità della vita (precariato, cultura, diritti ) delle persone qualsiasi.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!

            No guarda, mi sa che vivi con degli etti di
            mortazza sugli occhi per non vedere che questi ci
            stanno mandando in una crisi simil-argentina,
            fregandosene del potere d'acquisto e della
            qualità della vita (precariato, cultura, diritti
            ) delle persone qualsiasi.Sappiamo che è brutto vivere da statale. Del resto se non hai voglia di fare altro che ci possiamo fare noi?
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            Sappiamo che è brutto vivere da statale. Del
            resto se non hai voglia di fare altro che ci
            possiamo fare noi?Già, è evidente che è una colpa accontentarsi di uno stipendio che permetterebbe (se lo accettassero tutti) di vivere in maniera onesta e decente.......è invece un elogio sciegliere di rubare ove si può, e dove non ti possono fermare, solo perchè se ne ha la possibilità.Bravo, un applauso, viva la sincerità. Mi fa solo piacere che è per gente come te che l'Italia sta affondando in un baratro, e quando toccherà fare i conti, non vorrei ritrovarmi al tuo posto
          • Rex1997 scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: berlin
            [CUT]
            I conti pubblici intanto
            esplodono, non esistono più garanzie per servizi
            fondamentali (assistenza anziani, asili, le
            scuole stesse) perché il finanziamento agli enti
            locali che li erogavano è stato decurtato del
            40-50%. Da sola la riforma Moratti è una mannaia
            allucinante sul sistema della ricerca e
            dell'università! Questi hanno abolito il CNR per
            creare un centro di eccellenza a Genova per gli
            amichetti loro! A onor del vero sono riusciti a mangiarsi anche i pochi soldi destinati a creare il fantomatico polo tecnologico in quel di Morego a Genova... infatti pare che non si faccia più nulla nella struttura che sembrava idonea al servizio e avrebbe garantito un buon ritorno di un relativamente piccolo investimento...ma si sa con Regione, Provincia e Comune con c-sx al governo un tale progetto va boicottato "per dispetto", anche a costo di mettere in ginocchio quel poco che rimane della ricerca in "itaglia" :(:(:( .P.S. scusate lo sfogo ma sono genovese, anche se di adozione... :@ :@
            Le infrastrutture non sono
            migliorate, nuove autostrade non sono state
            costruite (vedi la romea bis, pianificata dal
            governo di centrosinistra e bloccata dalla
            cordata degli amichetti di lunardi con il
            progetto autostrada orte-venezia, una VERA
            porcata). In compenso spendiamo milioni di euro
            per progetti sul ponte sullo stretto, che durerà
            cento anni al massimo e non garantirà un servizio
            affidabile. Cento anni SE non ci sarà un terremoto come quello di Messina del 1905, altrimenti troveranno solo ruderi... :( :( :@ :@ :@ .==================================Modificato dall'autore il 02/12/2005 23.00.06
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!

            Mossa o non mossa, c'è una sentenza della corte
            costituzionale, c'è la prevaricazione di mediaset
            ai danni di italia7,Ma che dici? Italia7 ha la licenza, ma se non tira fuori i soldi per comprare le frequenze che diritto pensi che debba avere a trasmettere? Che vuole che le frequenze le vengano regalate? Tiri fuori i soldi e compri le tv locali, farebbe un po' di pulizia e potrebbe finalmente trasmettere, nessuno glielo impedisce, se non la voglia di avere tutto gratis grazie a chissà quale santo.
          • Anonimo scrive:
            9 --
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!

            Certo se al popolo bue togli l'una o l'altra ti
            scendono in piazzaGrazie ai sindacalisti del piffero che abbiamo in Italia, gli italiani riescono pure a scioperare per una diminuzione delle tasse (sebbene minima)...
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            Ma in un Paese agonizzante come l'Italia...Le solite favole sinistre ...Vai a vivere in Africa o in Asia e poi cambierai il "tuo" concetto di agonizzante.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            Non capisco perchè bisogna salvare rete4: ma che cazzo me ne frega a me? E' nata abusivamente ed è giusto che faccia la fine delle cose abusive.Piuttosto hanno sovvenzionato a spese dell'erario l'acquisto a prezzo gonfiato di apparati elettronici scadenti e a bassa tecnologia, quali i decoder, a discapito di tante altre priorità: lo capiranno gli elettori di quella parte politica che questo significa NON sapere governare? O andiamo avanti colle solite buffonate del comunismo e i contratti cogli italiani?Che massa di buffoni irresponsabili e criminali...
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!

            Non capisco perchè bisogna salvare rete4: ma che
            cazzo me ne frega a me? E' nata abusivamente ed è
            giusto che faccia la fine delle cose abusive.Destra e sinistra si sono succedute negli ultimi anni, ma tutti sono stati d'accordo nel voler salvare r4 (è storia ormai). Perché? Beh, un motivo semplice è che passando su sat gli introiti pubblicitari verrebbero meno e questo causerebbe licenziamenti in tronco. Ora, come saprai, non è che licenziare un migliaio di persone in tronco sia bella cosa, soprattuto se è evitabile.Addirittura Ciamèi, che non può essere di sicuro considerato partigiano del c-dx, quando ha rinviato alle Camere la Gasparri (correndo appunto il rischio di far davvero passare r4 su sat) ha esplicitamente scritto nel documento di rinvio quali provvedimenti avrebbe dovuto prendere il governo per salvare r4 dal sat.E' cosa seria. E deriva dal modo errato in cui sono state distribuite le frequenza in Italia.Pensa che all'inizio si pensava che solo la rai potesse avere frequenze nazionali. T'immagini se davvero oggi in tv ci fossero solo canali rai? Il pluralismo sarebbe inesistente.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            Non capisco perchè bisogna salvare rete4: ma che

            cazzo me ne frega a me? E' nata abusivamente ed
            è

            giusto che faccia la fine delle cose abusive.
            Destra e sinistra si sono succedute negli ultimi
            anni, ma tutti sono stati d'accordo nel voler
            salvare r4 (è storia ormai). Perché? Beh, un
            motivo semplice è che passando su sat gli
            introiti pubblicitari verrebbero meno e questo
            causerebbe licenziamenti in tronco. Ora, come
            saprai, non è che licenziare un migliaio di
            persone in tronco sia bella cosa, soprattuto se è
            evitabile.Il signor Francesco Di Stefano aveva un centro televisivo "spento" pronto da far partire ed aveva apertamente dichiarato che, come prima cosa, per andare a regime, avrebbe dovuto "assumere": si era persino offerto di assumere quelli che sarebbero stati licenziati da Rete4.Forse un giorno in Italia le aziende falliranno, e quel giorno scopriremo che i soldi che abbiamo dato ai manager per salvare l'azienda, sono molti meno di quelli che servono per fare una rete di solidarietà sociale a quelli in attesa di trovare un altro lavoro.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            Non capisco perchè bisogna salvare rete4: ma che
            cazzo me ne frega a me? E' nata abusivamente ed è
            giusto che faccia la fine delle cose abusive.
            Piuttosto hanno sovvenzionato a spese dell'erario
            l'acquisto a prezzo gonfiato di apparati
            elettronici scadenti e a bassa tecnologia, quali
            i decoder, a discapito di tante altre priorità:
            lo capiranno gli elettori di quella parte
            politica che questo significa NON sapere
            governare? O andiamo avanti colle solite
            buffonate del comunismo e i contratti cogli
            italiani?
            Che massa di buffoni irresponsabili e criminali...Forse è proprio per questo che hanno evitato di diffondere Fede col satellite: per non farsi dare dei buffoni da tutta Europa! :D :D :D
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Non capisco perchè bisogna salvare rete4: ma che

            cazzo me ne frega a me? E' nata abusivamente ed
            è

            giusto che faccia la fine delle cose abusive.

            Piuttosto hanno sovvenzionato a spese
            dell'erario

            l'acquisto a prezzo gonfiato di apparati

            elettronici scadenti e a bassa tecnologia, quali

            i decoder, a discapito di tante altre priorità:

            lo capiranno gli elettori di quella parte

            politica che questo significa NON sapere

            governare? O andiamo avanti colle solite

            buffonate del comunismo e i contratti cogli

            italiani?

            Che massa di buffoni irresponsabili e
            criminali...

            Forse è proprio per questo che hanno evitato di
            diffondere Fede col satellite: per non farsi dare
            dei buffoni da tutta Europa! :D :D :DQuesta scusa ma è ignoranza. R4 già trasmette su satellite. Ma oltre a non avere il dtt nemmeno hai il sat? MA dove vivi?
          • MiFAn scrive:
            Re: e io GODO!


            dei buffoni da tutta Europa! :D :D :D
            Questa scusa ma è ignoranza. R4 già trasmette su
            satellite. Ma oltre a non avere il dtt nemmeno
            hai il sat? MA dove vivi?io non ho nè dtt nè sat, mi spieghi qual'è il mio problema?
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: MiFAn



            dei buffoni da tutta Europa! :D :D :D

            Questa scusa ma è ignoranza. R4 già trasmette su

            satellite. Ma oltre a non avere il dtt nemmeno

            hai il sat? MA dove vivi?

            io non ho nè dtt nè sat, mi spieghi qual'è il mio
            problema?Dicevi che se finalmente r4 andasse su sat tutti in europa saprebbero che fa fede...ma r4 sta già su sat...è questo il passo sbagliato del post di prima.
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: MiFAn





            dei buffoni da tutta Europa! :D :D :D


            Questa scusa ma è ignoranza. R4 già trasmette
            su


            satellite. Ma oltre a non avere il dtt nemmeno


            hai il sat? MA dove vivi?



            io non ho nè dtt nè sat, mi spieghi qual'è il
            mio

            problema?
            Dicevi che se finalmente r4 andasse su sat tutti
            in europa saprebbero che fa fede...ma r4 sta già
            su sat...è questo il passo sbagliato del post di
            prima.???
          • Anonimo scrive:
            Re: e io GODO!
            - Scritto da: Anonimo
            Non scadiamo nel qualunquismo però.
            I metodi di attuazione del DDT possono essere
            opinabili, così come è vero che è stato ntrodotto
            per salvare Rete4 (e, a dire il vero, non sarebbe
            stata una gran mossa mandarla sul sat).

            L'unica opportunità per cercare di diversificare
            l'offerta TV è il DDT.Per DDT intendi il veleno antiparassitario?Sono d'accordo.
          • Anonimo scrive:
            9 --
        • otacu scrive:
          Re: e io GODO!
          Ogni volta che sento nominare il decreto salvacalcio sto male....Ma alla fine qualcuno l'ha votato quello lì quindi alla fine ce lo meritiamo....anche se poi discutendo in giro uno che vota forza italia non lo trovo manco per sbaglio (sarà un caso?)E' un po' come anni fa il cd delle Spice Girls... vendevano milioni di dischi ma quando chiedevi in giro "ma tu lo hai comprato?" la risposta era "io? ma figurati!"..... e allora chi l'aveva comprato? Mah.... stessa cosa oggi...

          hai poco da godere, i 220 milioni in parte erano

          anche soldi rubati alle tue tasche...

          Assieme ai vai milardi di euro che le società
          calcistiche risparmaino con il decreto salva
          calcio (220 milioni il solo milan)...
          E poi tagliano i servizi sociali perché hanno
          regalato i soldi al Berluska & C
      • Anonimo scrive:
        Re: e io GODO!
        - Scritto da: Anonimo

        hai poco da godere, i 220 milioni in parte erano
        anche soldi rubati alle tue tasche....... ma soprattutto come sempre succede in italia... tutto subisce proroghe... ed è questa la cosa verametne brutta... non il ddt
    • Anonimo scrive:
      Re: e io GODO!
      Noto con spiacere che alcuni interessanti messaggi sono stati inopinatamente censurati dai moderatori.Mi fa riflettere il tono dell'articolo che contrappone gli investimenti che il governo (discutibilmente, per carità) ha deciso di riversare sul DDT anzichè sulle linee veloci (ADSL).Non è che sotto sotto questo popo' di accanimento trova origine in mere posizioni di comodo?Ci si lamenta che il lancio del DDT non costituirebbe una priorità per il paese, però si vuole sostenere che sarebbe stata una priorità l'investimento nelle internet TV e, conseguentemente, nella vendita dei contenuti (calcio e quant'altro) via internet.Son tutti bravi a dare lezioni di coerenza in casa altrui...
    • Anonimo scrive:
      Re: e io GODO!
      mi raccomando,contunuate a credere e successivamente a votare i nano della shifocrazia!!!
    • Anonimo scrive:
      Re: e io GODO!
      La madre di siffatti personaggi è tragicamente sempre incinta, e nonb abortisce mai!!!!
    • moresco scrive:
      Re: e io GODO!
      - Scritto da: Anonimo
      quando tempo fa scrivevo qui dentro
      dell'oscenita' della legge gasparri, di iptv,
      della bufala del DTT e degli interessi collusi
      del portatore nano di democrazia mi davano del
      comunista disfattista antidemocratico.

      adesso che la verita' sta saltando fuori vorrei
      vedere i paladini della modernita' e della
      democrazia a mano armata del teleimbonitore
      risostenere a spada tratta che il dtt cosi'
      com'e' portato avanti non e' l'ennesima pastetta
      di berlosconi e che non serve a rete 4 e a fede
      per evitare il satellite liberando un canale
      abusivamente occupato per anni a scapito di un
      altro editore concorrente, quello di italia7.

      Li voglio leggere ancora mentre difendono la
      gasparri: e mentre lo faranno godro' da matti a
      vederli ciarlare tronfi e soddisfatti per una
      legge antimercato e fortemente illiberale nei
      fatti che contribuisce ad uccidere la pluralita'
      dell'informazione.

      e adesso voglio vedere chi qui dentro ha ancora
      il coraggio di rivotare le forze politiche
      attualmente al governo.
      Se lo fate o siete stupidi o in palese malafede.Approvo, sottoscrivo e... GODO!!!!;)
    • Anonimo scrive:
      Re: e io GODO!
      - Scritto da: Anonimo
      quando tempo fa scrivevo qui dentro
      dell'oscenita' della legge gasparri, di iptv,
      della bufala del DTT e degli interessi collusi
      del portatore nano di democrazia mi davano del
      comunista disfattista antidemocratico. Ed infatti a prescindere dalla tua *corretta* opinione sul DTT, si vede lontano un miglio che essa è nata principalmente come conseguenza delle tue ideologie politiche, invece che per l'applicazione di un'illuminata capacità di analisi.Quindi si tratta di due cose distinte e separate: il fatto che tu abbia ragione sul DTT non esclude che tu possa essere un comunista.Insomma, ci hai azzeccato sul DTT solo perché dovevi andare contro al governo. :-)
      • Anonimo scrive:
        Re: e io GODO!
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo


        quando tempo fa scrivevo qui dentro

        dell'oscenita' della legge gasparri, di iptv,

        della bufala del DTT e degli interessi collusi

        del portatore nano di democrazia mi davano del

        comunista disfattista antidemocratico.

        Ed infatti a prescindere dalla tua *corretta*
        opinione sul DTT, si vede lontano un miglio che
        essa è nata principalmente come conseguenza delle
        tue ideologie politiche, invece che per
        l'applicazione di un'illuminata capacità di
        analisi.

        Quindi si tratta di due cose distinte e separate:
        il fatto che tu abbia ragione sul DTT non esclude
        che tu possa essere un comunista.

        Insomma, ci hai azzeccato sul DTT solo perché
        dovevi andare contro al governo. :-)Ma dove ha azzeccato?Il dtt è una rivoluzione, anni luce avanti all'analogico. Solo in Italia si fa fatica a capirlo, quando in tutta Europa è ormai consuetudine.
  • Anonimo scrive:
    Sarà un caso...
    Tutto rimandato al 2008...sarà un caso ma telecom inizia a far tv....sarà un caso ma mediaset ha interessi in telecom e fornisce programmi.....quando si dice il caso......ma vuoi vedere che forse nel giro di pochi mesi la linea adsl verrà adattata a trasmettere film in modo fluido e la sua diffusione aumenterà sul territorio......ma fose è solo un caso.......
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un caso...
      sentivo dire appunto che Telecom sostituisce Virgilio per immettere la TV in rete, possibile che non abbiano capito che chi ha un computer snobba alla grande la meschinità della TV perchè c'è di meglio? questo sia come informazione che interessi, mica sono tutti rincoglioniti come le casalinghe (senza offesa per le medesime) che per tenersi compagnia accendono la TV mentre fanno le faccende.
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un caso...
      - Scritto da: Anonimo
      Tutto rimandato al 2008...sarà un caso ma telecom
      inizia a far tv....sarà un caso ma mediaset ha
      interessi in telecom e fornisce
      programmi.....quando si dice il caso......ma vuoi
      vedere che forse nel giro di pochi mesi la linea
      adsl verrà adattata a trasmettere film in modo
      fluido e la sua diffusione aumenterà sul
      territorio......ma fose è solo un caso.......E il nano Frottolo tiene saldamente per le palle il Tronchetto servendosi delle banche (con 50 Mld € di debiti è facile essere ricattabili)
    • Anonimo scrive:
      Re: Sarà un caso...

      Tutto rimandato al 2008...sarà un caso ma telecom
      inizia a far tv....sarà un caso ma mediaset ha
      interessi in telecom e fornisce
      programmi.....quando si dice il caso......ma vuoi
      vedere che forse nel giro di pochi mesi la linea
      adsl verrà adattata a trasmettere film in modo
      fluido e la sua diffusione aumenterà sul
      territorio......ma fose è solo un caso.......Non è un caso. Ma che l'iptv possa arrivare nelle case di tutti... è impossibile, almeno per molti anni ancora lo sarà!Non riescono a darci una 4 mega decente (leggi tutti gli articoli di PI in proposito!!!), figurarsi come riusciranno a darci 20Mega per avere la iptv in ogni televisore di casa...
  • Anonimo scrive:
    3,5 milioni di decoder da buttare....
    NELLA SPAZZATURA!E' quasi certo che sarà messo in pensione l'attuale standard DVB-T basato sulla compessione MPEG2 in favore del MPEG4, che permetterà di usare un terzo della banda a parità di qualità. La Francia ha già deciso in questo senso lo scorso 10 maggio, OBBLIGANDO i pay-TV sul DTT a passare al MPEG4.L'uso del MPEG4 sarà inoltre indispensabile per le future trasmissioni in HDTV (alta definizione) Non sarà sufficiente un upgrade del software per poter utilizzare i decoder attuali, dovranno essere completamente sostituiti. Finora NESSUN produttore di televisori si è ancora lanciato nella commercializzazione di apparecchi televisivi con il sintonizzatore doppio digitale-analogico....perchè??Per ora il DTT è utile solo a qualche malato del pallone che non vuole fare il contratto SKY. Film a ?5 cad. in Pay-per-view ??? Ma sono PAZZI?....La gatta per fare in fretta ha fatto i figli ciechi....
    • Anonimo scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...

      ....La gatta per fare in fretta ha fatto i figli
      ciechi....Non ti preoccupare, che i loro figli sono belli sani, in carne, e pippano cocaina che è una bellezza...
    • Anonimo scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...

      Finora NESSUN produttore di televisori si è
      ancora lanciato nella commercializzazione di
      apparecchi televisivi con il sintonizzatore
      doppio digitale-analogico....perchè??(e videoregistratori) (e DVD recorder)
    • Anonimo scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
      - Scritto da: Anonimo
      NELLA SPAZZATURA!
      E' quasi certo che sarà messo in pensione
      l'attuale standard DVB-T basato sulla compessione
      MPEG2 in favore del MPEG4, che permetterà di
      usare un terzo della banda a parità di qualità.
      La Francia ha già deciso in questo senso lo
      scorso 10 maggio, OBBLIGANDO i pay-TV sul DTT a
      passare al MPEG4.
      L'uso del MPEG4 sarà inoltre indispensabile per
      le future trasmissioni in HDTV (alta definizione)

      Non sarà sufficiente un upgrade del software per
      poter utilizzare i decoder attuali, dovranno
      essere completamente sostituiti.
      Finora NESSUN produttore di televisori si è
      ancora lanciato nella commercializzazione di
      apparecchi televisivi con il sintonizzatore
      doppio digitale-analogico....perchè??
      Per ora il DTT è utile solo a qualche malato del
      pallone che non vuole fare il contratto SKY.
      Film a ?5 cad. in Pay-per-view ??? Ma sono PAZZI?

      ....La gatta per fare in fretta ha fatto i figli
      ciechi....No serviva a salvare le rete di emilio fido e all'unto e bisunto per rubarci i soldi delle tasse
    • AndreaMilano scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
      - Scritto da: Anonimo
      NELLA SPAZZATURA!
      E' quasi certo che sarà messo in pensione
      l'attuale standard DVB-T basato sulla compessione
      MPEG2 in favore del MPEG4, che permetterà di
      usare un terzo della banda a parità di qualità.
      La Francia ha già deciso in questo senso lo
      scorso 10 maggio, OBBLIGANDO i pay-TV sul DTT a
      passare al MPEG4.
      L'uso del MPEG4 sarà inoltre indispensabile per
      le future trasmissioni in HDTV (alta definizione)

      Non sarà sufficiente un upgrade del software per
      poter utilizzare i decoder attuali, dovranno
      essere completamente sostituiti.
      Finora NESSUN produttore di televisori si è
      ancora lanciato nella commercializzazione di
      apparecchi televisivi con il sintonizzatore
      doppio digitale-analogico....perchè??
      Per ora il DTT è utile solo a qualche malato del
      pallone che non vuole fare il contratto SKY.
      Film a ?5 cad. in Pay-per-view ??? Ma sono PAZZI?

      ....La gatta per fare in fretta ha fatto i figli
      ciechi....Sordi, muti, tetraplegici.... e via discorrendo...
    • Anonimo scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...

      NELLA SPAZZATURA!Che cazzata, i decoder funzionano alla grande, la tv è di qualità e non vedo perché si debba buttare qlc.Se non vuoi il decoder che immagino avrai comprato (altrimenti sei ignorante, perché non puoi sapere come funziona e se è da buttare leggendo qualche articolo di parte) dallo pure a me. Vedi come lo rivendo e ci guadagno.
      E' quasi certo che sarà messo in pensione
      l'attuale standard DVB-T basato sulla compessione
      MPEG2 in favore del MPEG4, che permetterà di
      usare un terzo della banda a parità di qualità.
      La Francia ha già deciso in questo senso lo
      scorso 10 maggio, OBBLIGANDO i pay-TV sul DTT a
      passare al MPEG4.
      L'uso del MPEG4 sarà inoltre indispensabile per
      le future trasmissioni in HDTV (alta definizione)Altra cazzata. Nessuno sulla tv trasmetterà mai in mpeg4, almeno per i prossimi 10 anni.Come pensi che trasmetteranno in mpeg4, se ancora oggi non trasmettono nemmeno in 16:9 e qualcuno non trasmette nemmeno in stereo (quando tutte le tv supportano ste cose da anni)??????????Vivi di più nel mondo reale.
      • Anonimo scrive:
        Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
        Prima di rispondere dicendo cazzaate perchè non ti informi meglio??
        • Anonimo scrive:
          Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
          - Scritto da: Anonimo
          Prima di rispondere dicendo cazzaate perchè non
          ti informi meglio??Cioè? Dove hai letto che trasmetteranno in mpeg4 prima dei prossimi 10 anni su dtt?Nessuno lo dice. Vendono questi decoder perché con questi si trasmetterà. Mica son scemi a venderti una cosa (già difficile da vendere a tutti) per poi fartela cambiare l'anno dopo.Quanto al 16:) lo vedi da qualche parte?Io solo su un canale sky e sui canali MEdiaset Premium.
          • Anonimo scrive:
            Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo

            Prima di rispondere dicendo cazzaate perchè non

            ti informi meglio??
            Cioè? Dove hai letto che trasmetteranno in mpeg4
            prima dei prossimi 10 anni su dtt?
            Nessuno lo dice. Vendono questi decoder perché
            con questi si trasmetterà. Mica son scemi a
            venderti una cosa (già difficile da vendere a
            tutti) per poi fartela cambiare l'anno dopo.
            Quanto al 16:) lo vedi da qualche parte?
            Io solo su un canale sky e sui canali MEdiaset
            Premium.Il 16:9 e lo stereo sono una cosa ben diversa da MPEG4 per il semplice motivo che mentre i primi due NON AMPLIANO il numero di persone raggiungibile (mercato) il secondo (MPEG4) invece si! dato che rende possibile la trasmissione digitale su cavo, su DTT e su Satellite con molta meno banda! e ampliando quindi potenzialmente il target raggiungibile.Le tecnologie non hanno tutte lo stesso "peso" o valore di mercato! Invece di ragliare a caso prova a informarti.
          • Anonimo scrive:
            Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Anonimo


            Prima di rispondere dicendo cazzaate perchè
            non


            ti informi meglio??

            Cioè? Dove hai letto che trasmetteranno in mpeg4

            prima dei prossimi 10 anni su dtt?

            Nessuno lo dice. Vendono questi decoder perché

            con questi si trasmetterà. Mica son scemi a

            venderti una cosa (già difficile da vendere a

            tutti) per poi fartela cambiare l'anno dopo.

            Quanto al 16:) lo vedi da qualche parte?

            Io solo su un canale sky e sui canali MEdiaset

            Premium.

            Il 16:9 e lo stereo sono una cosa ben diversa da
            MPEG4 per il semplice motivo che mentre i primi
            due NON AMPLIANO il numero di persone
            raggiungibile (mercato) il secondo (MPEG4) invece
            si! dato che rende possibile la trasmissione
            digitale su cavo, su DTT e su Satellite con molta
            meno banda! e ampliando quindi potenzialmente il
            target raggiungibile.Tu stai confondendo un po' di concetti...la realtà è esattamente l'opposto di quanto dici.Se ti punto in bianco si trasmettesse in 16:9 non si perderebbero telespettatori (tuttipotrebbero tranquillamente fruire il dtt o l'analogico in 16:9, senza cambi di decoder o altro).Se di punto in bianco si passasse all'mpeg4, non si avrebbe un aumento di spettatori, ma una diminuzione, dato che nessuno ha tv hd ready (se non pochi ricchi) e nessuno ha decoder mpeg4 (si può ben dire che nemmeno esistono in commercio).Quel che dà il dtt è un aumento del 500% del numero di canali a disposizione (5 volte quelli attuali, ovviamente solo a seguito dello switch off, prima è impossibile per mancanza di frequenze occupate già dall'analogico).L'mpeg4 ha l'unico vantaggio di comp'rimere di più le trasmissioni, permettendo di far stare su un'unica frequenza più di quei 5 canali. Quindi si potrebbe aumentare l'offerta, non il numero di spettatori (in via ipotetica). Il risvolto negativo è che, data la maggior compressione, lo zapping fra i canali sarebbe quasi impossibile, dato che ci vorrebbero diversi secondi prima di poter cambiare canale...(già con l'mpeg2 c'è il problema , con l'mpeg4 sarebbe più pesante).Ora, a noi servono più di 5 volte dei canali attuai? Su dtt ci possono stare già ora 200-400 canali, abbiamo bisogno di un'offerta ancora più elevata?Io sostengo di no. Perché gli italiani sì e no guardano 4-6 canali messi in croce, già 100 sarebbero un'enormità, che ce ne faremmo di 400? Cosa metti in quei canali? Ti pare che l'industria teelvisiva italiana sia così ampia da riempire 400 canali?Guarda su sat, c'è una marea di canali italiani, ma prova a osservare cosa trasmettono: il NULLA. Pochi canali buoni, fatti dalle solite grandi emittenti, musica, qualche tv locale e i soliti fattucchieri e teleimbonitori.Vogliamo una cosa del genere anche su dtt? Avrebbe senso? O meglio, sarebbe utile? Potrebbe davvero considerarsi più pluralista una società in cui in tv trasmettono molti più maghi e imbonitori del lotto?L'mpeg4 va bene per i pc, per l'home video, magari per sky (che tanto cambia il decoder a suo piacimento per restare monopolista). Ma per la tv free, che utilità offre?L'hd è di fatto già raggiungibile con l'mpeg2 (c'è solo un maggior utilizzo di banda): vale la pena cambiare di nuovo tutti i decoder, col rischio di non far mai partire il dtt?
            Le tecnologie non hanno tutte lo stesso "peso" o
            valore di mercato!
            Invece di ragliare a caso prova a informarti.Ah! Ha parlato quello che pensa che l'mpe4 ampli il numero di spettatori della tv...gli spettatori potenziali sono sempre i quasi 60 milioni di italiani.. non aumentano in base alla codifica utilizzata! LOL!
    • Anonimo scrive:
      Re: 3,5 milioni di decoder da buttare...

      Film a ?5 cad. in Pay-per-view ??? Ma sono PAZZI?Quanto sei disinformatoI film sono a 4 euro. Meno di qaunto chiede blockbuster.E' sky a farli pagare di più...semmai è pazzo chi li prende in pv da sky...
  • Anonimo scrive:
    220 milioni buttati....
    e noi li abbiamo pagati....dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse delle holding della famiglia Berlusconi.......E ci lamentavamo di Craxi !!!
    • Anonimo scrive:
      Re: 220 milioni buttati....
      - Scritto da: Anonimo
      e noi li abbiamo pagati....
      dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse
      delle holding della famiglia Berlusconi.......
      E ci lamentavamo di Craxi !!!Non e' difficile, basta NON RIVOTARLO MAI PIU'!!!Non e' che con Prodi sara' tanto meglio, ma a questi livelli NON CI ARRIVERA' MAI!!Quindi scegliete il meno peggio, per il bene del paese.
    • Anonimo scrive:
      Re: 220 milioni buttati....
      - Scritto da: Anonimo
      e noi li abbiamo pagati....
      dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse
      delle holding della famiglia Berlusconi.......
      E ci lamentavamo di Craxi !!!Fonte della notizia?Fatturato o Guadagno? La differenza è molto grande, se la notizia è vera.Ciao!!!
      • AlphaC scrive:
        Re: 220 milioni buttati....
        - Scritto da: Anonimo
        - Scritto da: Anonimo

        e noi li abbiamo pagati....

        dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse

        delle holding della famiglia Berlusconi.......

        E ci lamentavamo di Craxi !!!

        Fonte della notizia?

        Fatturato o Guadagno?

        La differenza è molto grande, se la notizia è
        vera.
        Vai a vedere l'utile annuo di rete4 + MediaPremium quello e' il guadagno che ha ottenuto il berlusca dal dtt, senza quello avrebbe detto ciao ciao ad entrambe le reti.Vabbe' poi ce amstrad e chissa' cos'altro...Secondo me a 110 ci arriviamo...E tutto questo e' solo uno dei tanti motivi che mi spingono a non votarlo e a rabbrividire ogni volta che penso a cosa ha fatto
        • Anonimo scrive:
          Re: 220 milioni buttati....
          - Scritto da: AlphaC

          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          e noi li abbiamo pagati....


          dei quali almeno 110 milioni finiti nelle
          casse


          delle holding della famiglia Berlusconi.......


          E ci lamentavamo di Craxi !!!



          Fonte della notizia?



          Fatturato o Guadagno?



          La differenza è molto grande, se la notizia è

          vera.



          Vai a vedere l'utile annuo di rete4 +
          MediaPremium quello e' il guadagno che ha
          ottenuto il berlusca dal dtt, senza quello
          avrebbe detto ciao ciao ad entrambe le reti.
          Vabbe' poi ce amstrad e chissa' cos'altro...
          Secondo me a 110 ci arriviamo...

          E tutto questo e' solo uno dei tanti motivi che
          mi spingono a non votarlo e a rabbrividire ogni
          volta che penso a cosa ha fattoVa bene.Ma per cambiare, vai a votare Prodi?MA COME CAZZO SIAMO MESSI IN QUESTO PAESE!!!!!
        • Anonimo scrive:
          Re: 220 milioni buttati....
          - Scritto da: AlphaC

          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          e noi li abbiamo pagati....


          dei quali almeno 110 milioni finiti nelle
          casse


          delle holding della famiglia Berlusconi.......


          E ci lamentavamo di Craxi !!!



          Fonte della notizia?



          Fatturato o Guadagno?



          La differenza è molto grande, se la notizia è

          vera.
          Vai a vedere l'utile annuo di rete4 +
          MediaPremium quello e' il guadagno che ha
          ottenuto il berlusca dal dtt, senza quello
          avrebbe detto ciao ciao ad entrambe le reti.
          Vabbe' poi ce amstrad e chissa' cos'altro...
          Secondo me a 110 ci arriviamo...A parte il fatto che degli utili di Mediaset devi moltiplicare poi per 0.34 (più o meno) perché Mediaset è circa per un terzo di Berlusconi, il resto o è di stranieri o di altri italiani soci di minoranza.Cmq gli utili di Mediaset non hanno nulla a che vedere con gli utili di Amstrad Italia (che sicuramente sono molto ma molto inferiori).
    • Anonimo scrive:
      Re: 220 milioni buttati....
      - Scritto da: Anonimo
      e noi li abbiamo pagati....
      dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse
      delle holding della famiglia Berlusconi.......Ma che conti del ca--*** sta facendo?Di quei 220 milioni, molti saranno già tornati nelle casse dello stato.Sapevi che esistono le tasse? Iva, ires...Su ogni decoder si paga il 20% allo stato e sugli utili che fa la società che ti vende i decoder si paga il 40-50% di tasse, che finiscono sempre nelle casse dello stato.Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo stato non ci perde...Poi la amstrad non produce decoder. Amstrad è solo un marchio, acqustato dalla famiglia berlusconi (e altri soci), di una società probabilmente fallita.In pratica i decoder vengono prodotti in cina da cinesi, vengono portati in italia dove si mette il marchio amstrad e li si rivende a basso costo.Tutto qui.Ne sono stati venduti circa 98mila pezzi. Il 2% circa del mercato. Considera che decoder amstrad quasi non si trovano in giro...
      • Anonimo scrive:
        Re: 220 milioni buttati....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        e noi li abbiamo pagati....

        dei quali almeno 110 milioni finiti nelle casse

        delle holding della famiglia Berlusconi.......
        Ma che conti del ca--*** sta facendo?
        Di quei 220 milioni, molti saranno già tornati
        nelle casse dello stato.
        Sapevi che esistono le tasse? Iva, ires...
        Su ogni decoder si paga il 20% allo stato e sugli
        utili che fa la società che ti vende i decoder si
        paga il 40-50% di tasse, che finiscono sempre
        nelle casse dello stato.
        Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo stato
        non ci perde...Ottima argomentazione.Mi hai convinto.
        Poi la amstrad non produce decoder. Amstrad è
        solo un marchio, acqustato dalla famiglia
        berlusconi (e altri soci), di una società
        probabilmente fallita.
        In pratica i decoder vengono prodotti in cina da
        cinesi, vengono portati in italia dove si mette
        il marchio amstrad e li si rivende a basso
        costo.Tutto qui.
        Ne sono stati venduti circa 98mila pezzi. Il 2%
        circa del mercato. Considera che decoder amstrad
        quasi non si trovano in giro...
      • Anonimo scrive:
        Re: 220 milioni buttati....
        - Scritto da: Anonimo
        Di quei 220 milioni, molti saranno già tornati
        nelle casse dello stato.A si, e come?
        Sapevi che esistono le tasse? Iva, ires...Si.
        Su ogni decoder si paga il 20% allo stato e sugli
        utili che fa la società che ti vende i decoder si
        paga il 40-50% di tasse, che finiscono sempre
        nelle casse dello stato.Mi pare che manchino un sacco di soldi.Ma se non sei convinto, facciamo cosi': la differenza la metti tu, eh?
        Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo stato
        non ci perde...Non sono per niente d'accordo.
        Poi la amstrad non produce decoder. Amstrad è
        solo un marchio, acqustato dalla famiglia
        berlusconi (e altri soci), di una società
        probabilmente fallita.'probabilmente'... cioe' non sai nulla di quello di cui stai scrivendo, giusto?
        In pratica i decoder vengono prodotti in cina da
        cinesi, vengono portati in italia dove si mette
        il marchio amstrad e li si rivende a basso
        costo.Con un ricarico del 3000 %, giusto?
        Tutto qui.Tutto qui...
        • Anonimo scrive:
          Re: 220 milioni buttati....
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: Anonimo


          Di quei 220 milioni, molti saranno già tornati

          nelle casse dello stato.

          Sapevi che esistono le tasse? Iva, ires...
          Si.Sei un genio!

          Su ogni decoder si paga il 20% allo stato e
          sugli

          utili che fa la società che ti vende i decoder
          si

          paga il 40-50% di tasse, che finiscono sempre

          nelle casse dello stato.
          Mi pare che manchino un sacco di soldi.
          Ma se non sei convinto, facciamo cosi': la
          differenza la metti tu, eh?Probabilmente non hai fatto molto bene i conti, perché non consideri che anche tutti i dipendenti che lavorano per le società che producono e distribuiscono in Italia pagano le tasse dopo aver percepito lo stipendio.E probabilmente non hai mai nemmeno sentito parlare di esternalità positive, modo molto sintetico per indicare (te lo spiego in modo semplice, così capisci) che gli investimenti fatti oggi possono avere ricadute positive per il futuro.In primis nuova occupazione nel settore (tanto per citarne qualcuna, tutti i tecnici Mediaset per la ppv e per l'assistenza tecnica ai decoder e per lo sviluppo delle applicazioni interattive), tutta gente, ovviamente, che lavora e che paga le tasse (che, guarda caso tornano sempre allo Stato). E' un circolo positivo, semplice e classico, tipico del Capitalismo.

          Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo
          stato

          non ci perde...
          Non sono per niente d'accordo.Capirai, facile dire "non sono d'accordo" senza dare motivazioni...

          Poi la amstrad non produce decoder. Amstrad è

          solo un marchio, acqustato dalla famiglia

          berlusconi (e altri soci), di una società

          probabilmente fallita.
          'probabilmente'... cioe' non sai nulla di quello
          di cui stai scrivendo, giusto?Ho detto probabilmente perché ho letto che è andata così, ma non avendo link da postare, preferisco scrivere "probabilmente", che è più corretto, quando non si conosce la veridicità complessiva delle fonti da cui provengono gli articoli letti.

          In pratica i decoder vengono prodotti in cina da

          cinesi, vengono portati in italia dove si mette

          il marchio amstrad e li si rivende a basso

          costo.
          Con un ricarico del 3000 %, giusto?Il ricarico di Amstrad Italia a me è sconosciuto, dato che non ho trovato il suo bilancio.E anche fosse del di 30 volte i costi che sostengono, i decoder amstrad, sebbene quasi sconosciuti sugli scaffali italiani, costano molto meno di altri prodotti (pur offrendo le stesse e identiche caratteristiche), a volte li ho anche visti a 70 euro, che è il prezzo minimo in presenza di un incentivo statale di pari importo.
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            Mi pare che manchino un sacco di soldi.

            Ma se non sei convinto, facciamo cosi': la

            differenza la metti tu, eh?
            Probabilmente non hai fatto molto bene i conti,
            perché non consideri che anche tutti i dipendenti
            che lavorano per le società che producono e
            distribuiscono in Italia pagano le tasse dopo
            aver percepito lo stipendio.Cerco di avvicinarmi al tuo livello, e spiegartelo in maniera semplice: i dipendenti ecc. avrebbero pagato le tasse anche se non ci fosse stato il decoder.
            E probabilmente non hai mai nemmeno sentito
            parlare di esternalità positive, modo molto
            sintetico per indicare (te lo spiego in modo
            semplice, così capisci) che gli investimenti
            fatti oggi possono avere ricadute positive per il
            futuro.Il punto chiave, qui, e' _possono_.L'altro, che quando si valuta un investimento, si guarda alle alternative.Ora mi pare un po' dura sostenere che non ci fossero investimenti alternativi migliori...
            In primis nuova occupazione nel settore (tanto
            per citarne qualcuna, tutti i tecnici Mediaset
            per la ppv e per l'assistenza tecnica ai decoder
            e per lo sviluppo delle applicazioni
            interattive), tutta gente, ovviamente, che lavora
            e che paga le tasse (che, guarda caso tornano
            sempre allo Stato). E' un circolo positivo,
            semplice e classico, tipico del Capitalismo.E' il classico modo di raccontare l'economia a chi non l'ha mai vista prima... Semplice semplice, quasi elementare, del tutto irrealistico.Inapplicabile, insomma, alla realta'.


            Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo

            stato


            non ci perde...

            Non sono per niente d'accordo.
            Capirai, facile dire "non sono d'accordo" senza
            dare motivazioni...La motivazione e' che i tuoi conti non reggono.Meglio di cosi' sinceramente non saprei...

            'probabilmente'... cioe' non sai nulla di quello

            di cui stai scrivendo, giusto?
            Ho detto probabilmente perché ho letto che è
            andata così, ma non avendo link da postare,
            preferisco scrivere "probabilmente", che è più
            corretto, quando non si conosce la veridicità
            complessiva delle fonti da cui provengono gli
            articoli letti.Quindi confermi che non sai un *bip* di quello di cui stai scrivendo...
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....

            i dipendenti
            ecc. avrebbero pagato le tasse anche se non ci
            fosse stato il decoder.Questo è vero in parte. Innanzitutto quota parte di quelle imposte pagate è riferibile al dtt.In secondo luogo se si apre un nuovo settore ci sono anche dipendenti in più riferibili a quel settore (call center, tecnici, lavoro in più per antennisti, sviluppatori di applicazioni...) tutto personale che ovviamente guadagna più di prima o che ha un lavoro che prima non aveva.E qui sono tutte tasse che tornano allo Stato.Per l'iva invece non vale quanto dicevi prima. Se prima i decoder non c'erano e ora si vendono, evidentemente ci sono introiti in più per lo stato riferibili ai decoder dtt.Idem per la ppv, dove se ipotizzi un 150 milioni (direi che sto sottostimando) di spesa da ppv da parte degli utenti finali, 25 sono di iva e vanno allo stato. E questi pure non c'erano prima.
            Il punto chiave, qui, e' _possono_.
            L'altro, che quando si valuta un investimento, si
            guarda alle alternative.
            Ora mi pare un po' dura sostenere che non ci
            fossero investimenti alternativi migliori...Certo che ci sono. Ci sono sempre.



            Come vedi, quei soldi tornano in cassa e lo


            stato



            non ci perde...


            Non sono per niente d'accordo.

            Capirai, facile dire "non sono d'accordo" senza

            dare motivazioni...
            La motivazione e' che i tuoi conti non reggono.
            Meglio di cosi' sinceramente non saprei...Sinceramente o sei in grado di fare altri conti, o il tuo è un non argomento.L'iva si paga e le tasse pure. E questi finiscono allo stato. E' innegabile.La ppv si paga e sulla ppv c'è l'iva da pagare e pure questa finisce allo stato. Anche questo è innegabile.
            Quindi confermi che non sai un *bip* di quello di
            cui stai scrivendo...Probabilmente non hai capito. Io confermo di aver letto quanto ho scritto e di non avere un link da postare.Sono abituato a fornire le fonti di quanto scrivo, siccome ora non ho un link da darti, scrivo "probabilmente", se poi tu hai informazioni in più, invece di limitarti a non dire nulla...ben vengano le ue news.
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            i dipendenti

            ecc. avrebbero pagato le tasse anche se non ci

            fosse stato il decoder.
            Questo è vero in parte. Innanzitutto quota parte
            di quelle imposte pagate è riferibile al dtt.Bene, definiscila allora.
            In secondo luogo se si apre un nuovo settore ci
            sono anche dipendenti in più riferibili a quel
            settore (call center, tecnici, lavoro in più per
            antennisti, sviluppatori di applicazioni...)
            tutto personale che ovviamente guadagna più di
            prima o che ha un lavoro che prima non aveva.
            E qui sono tutte tasse che tornano allo Stato.Pura fantasia. I conti non si fanno sulle fantasticherie...
            Per l'iva invece non vale quanto dicevi prima. Se
            prima i decoder non c'erano e ora si vendono,
            evidentemente ci sono introiti in più per lo
            stato riferibili ai decoder dtt.Certo, ma l'introito e' ampiamente inferiore al contributo. Quindi lo Stato ci perde.
            Idem per la ppv, dove se ipotizzi un 150 milioni
            (direi che sto sottostimando) di spesa da ppv da
            parte degli utenti finali, 25 sono di iva e vanno
            allo stato. E questi pure non c'erano prima.Questo e' il classico conto scemo che puo' fare una persona che non sa di cosa parla.I 150 milioni entrano nel bilancio complessivo dell'azienda, che viene scritto da esperti (non da gente come te) per diminuire il piu' possibile le uscite fiscale.Se speri che da quei 150 ne escano 25, sei davvero ingenuo.

            Il punto chiave, qui, e' _possono_.

            L'altro, che quando si valuta un investimento,
            si

            guarda alle alternative.

            Ora mi pare un po' dura sostenere che non ci

            fossero investimenti alternativi migliori...
            Certo che ci sono. Ci sono sempre.Eh? Che risposta idiota! Perche' allora non hanno fatto un investimento migliore?


            Capirai, facile dire "non sono d'accordo"
            senza


            dare motivazioni...

            La motivazione e' che i tuoi conti non reggono.

            Meglio di cosi' sinceramente non saprei...
            Sinceramente o sei in grado di fare altri conti,
            o il tuo è un non argomento.Te lo ripeto: i tuoi conti non reggono.Non mi pare ci sia altro da dire.
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....

            Questo e' il classico conto scemo che puo' fare
            una persona che non sa di cosa parla.
            I 150 milioni entrano nel bilancio complessivo
            dell'azienda, che viene scritto da esperti (non
            da gente come te) per diminuire il piu' possibile
            le uscite fiscale.
            Se speri che da quei 150 ne escano 25, sei
            davvero ingenuo.Non è ingenuità la sua.E' tua la completa incapacità di giustificare quanto affermi.I conti fatti potranno pure essere approssimativi, dato il generale livello di chi legge il thread, ciò non toglie che tutti quei soldi poi tornano nelle casse dello stato. Non saranno 25? Ok, saranno meno? Ok, ma quei soldi entreranno, e ne entreranno altri negli anni prossimi con l'aumento della ppv. E anche quelli genereranno iva che entra nelle casse dello Stato.Su un investimento, immagino, saprai che i ritorni non si hanno immediatamente ma nel medio periodo.Non credi di essere un po' troppo saccente?


            Ora mi pare un po' dura sostenere che non ci


            fossero investimenti alternativi migliori...

            Certo che ci sono. Ci sono sempre.
            Eh? Che risposta idiota! Perche' allora non hanno
            fatto un investimento migliore?O era tuo il qualinquismo?Che risposta avresti voluto?
            Te lo ripeto: i tuoi conti non reggono.Continui a non spiegare nulla...
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            Questo e' il classico conto scemo che puo' fare

            una persona che non sa di cosa parla.

            I 150 milioni entrano nel bilancio complessivo

            dell'azienda, che viene scritto da esperti (non

            da gente come te) per diminuire il piu'
            possibile

            le uscite fiscale.

            Se speri che da quei 150 ne escano 25, sei

            davvero ingenuo.
            Non è ingenuità la sua.
            E' tua la completa incapacità di giustificare
            quanto affermi.Ah ah ah adesso fai finta di essere un altro?Ma non ti rendi conto di essere penoso...
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Questo e' il classico conto scemo che puo'
            fare


            una persona che non sa di cosa parla.


            I 150 milioni entrano nel bilancio complessivo


            dell'azienda, che viene scritto da esperti
            (non


            da gente come te) per diminuire il piu'

            possibile


            le uscite fiscale.


            Se speri che da quei 150 ne escano 25, sei


            davvero ingenuo.

            Non è ingenuità la sua.

            E' tua la completa incapacità di giustificare

            quanto affermi.
            Ah ah ah adesso fai finta di essere un altro?
            Ma non ti rendi conto di essere penoso...Scusa?Resta la tua completa incapacità di dimostrare che le imprese non pagano l'iva...Se sommi tutti i ritorni che ha lo stato dall'esistenza del dtt, forse riuscirai a capire che non ci si è perso proprio nulla. Più chiaro di così? Ti servono i sottotitoli?
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo
            Resta la tua completa incapacità di dimostrare
            che le imprese non pagano l'iva...Sei penoso.
            Se sommi tutti i ritorni che ha lo stato
            dall'esistenza del dtt, forse riuscirai a capire
            che non ci si è perso proprio nulla.Senti, capisco che la fame spinga a tutto.Capisco anche che tu guadagni qualche soldino.Ma almeno cerca di essere, non dico convincente, ma almeno originale.Tu continui a ripetere le tue fregnacce come un mantra, evitando accuratamente di rispondere alle critiche, sperando che chi ti risponde alla fine si stufi di confutarti.Be'... certo che te li devi sudare, i tuoi soldini!
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            Resta la tua completa incapacità di dimostrare

            che le imprese non pagano l'iva...
            Sei penoso.Si continua con gli insulti. Nota che a te non ho detto in nessun post niente del genere.

            Se sommi tutti i ritorni che ha lo stato

            dall'esistenza del dtt, forse riuscirai a capire

            che non ci si è perso proprio nulla.
            Capisco anche che tu guadagni qualche soldino.
            Ma almeno cerca di essere, non dico convincente,
            ma almeno originale.Tu invece continui a non dire niente, non dico di originale...niente proprio.Ancora non hai detto quali sarebbero questi famosi punti critici.E ancora non hai detto come, misteriosamente, le imprese farebbero a non pagare mai l'iva o l'ires o come non è possibile che vengano assunti nuovi lavoratori visto che vengono creati nuovi servizi.Tanto per dirne una banale e al tuo livello: i dipendenti dei call center aperti recentemente per far fronte alle dinamiche della ppv di Mediaset Premium, secondo te c'erano già? Prima pagavano già? O prima non pagavano e magari non pagano nemmeno ora?
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo

            Sei penoso.
            Si continua con gli insulti. Nota che a te non ho
            detto in nessun post niente del genere.E' che ti vergogni: sotto sotto anche tu sai che scrivi emerite vaccate.
            Tu invece continui a non dire niente, non dico di
            originale...niente proprio.

            Ancora non hai detto quali sarebbero questi
            famosi punti critici.Suvvia...
            E ancora non hai detto come, misteriosamente, le
            imprese farebbero a non pagare mai l'iva o l'iresMai detto questo. Ho scritto che quanto viene pagato di tasse e' ridotto al minimo possibile, relativamente all'intero bilancio aziendale.Quindi solo una parte, decisamente minore di quella da te farneticata, del fatturato relativo ai decoder rientra nelle tasche dello Stato.
            o come non è possibile che vengano assunti nuovi
            lavoratori visto che vengono creati nuovi
            servizi.Per quanto? E se non ci fosse stato quello, magari sarebbero stati assunti da un'altra parte.
            Tanto per dirne una banale e al tuo livello: i
            dipendenti dei call center aperti recentemente
            per far fronte alle dinamiche della ppv di
            Mediaset Premium, secondo
            te c'erano già? Prima pagavano già? O prima non
            pagavano e magari non pagano nemmeno ora?Per quanto sono assunti? Se e' abbastanza poco (temporalmente e paga) effettivamente non pagano proprio.Inoltre attualmente di posti di lavoro temporanei e per nulla garantiti ce ne sono a sufficienza.Non mi pare un gran risultato.
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....


            E ancora non hai detto come, misteriosamente, le

            imprese farebbero a non pagare mai l'iva o

            l'ires
            Ho scritto che quanto viene
            pagato di tasse e' ridotto al minimo possibile,
            relativamente all'intero bilancio aziendale.
            Quindi solo una parte,
            del fatturato relativo
            ai decoder rientra nelle tasche dello Stato.Una parte quest'anno, una parte gli anni a venire.Finalmente stai confermando quanto scritto da me in principio. I soldi tornano nelle casse dello Stato: non si è buttato proprio nulla.

            o come non è possibile che vengano assunti nuovi

            lavoratori visto che vengono creati nuovi

            servizi.
            Per quanto? E se non ci fosse stato quello,
            magari sarebbero stati assunti da un'altra parte.Certo, allora non permettiamo la creazione e lo sviluppo di nuovi posti di lavoro... tanto se ne creeranno di nuovi da altre parti... suvvia, che discorso è?

            Tanto per dirne una banale e al tuo livello: i

            dipendenti dei call center aperti recentemente

            per far fronte alle dinamiche della ppv di

            Mediaset Premium, secondo

            te c'erano già? Prima pagavano già? O prima non

            pagavano e magari non pagano nemmeno ora?
            Per quanto sono assunti? Se e' abbastanza poco
            (temporalmente e paga) effettivamente non pagano
            proprio.Dipende dal successo del dtt. Considerando che lo switch è inevitabile a livello europeo (nonostante altre eventuali proroghe), dici che sarà temporaneo?
            Inoltre attualmente di posti di lavoro temporanei
            e per nulla garantiti ce ne sono a sufficienza.
            Non mi pare un gran risultato.Scusa, ma prima dici che non ci sono, ora dici che ci sono ma che non sono garantiti e che non è un bel risultato..deciditi! I posti ci sono e possono aumentare, grazie allo sviluppo del digitale terrestre.Quanto alle garanzie, posso darti ragione sul fatto che è meglio un lavoro a TI piuttosto che a TD, ma tra un non lavoro e un lavoro a TD...forse è meglio quello a TD, non ti pare?
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....
            - Scritto da: Anonimo
            Una parte quest'anno, una parte gli anni a venire.
            Finalmente stai confermando quanto scritto da me
            in principio. I soldi tornano nelle casse dello
            Stato: non si è buttato proprio nulla.Di' la verita', tu prendi per il culo.Te lo ripeto per l'ennesima volta: i moltiplicatori sono un concetto troppo complicato per te.Non funzionano in maniera cosi' elementare, altrimenti, come gia' scritto, sarebbe bastato dare i 70 euro alle famiglie piu' povere (che li avrebbero spesi subito) per godere per anni e anni e anni degli effetti moltiplicativi della spesa.


            o come non è possibile che vengano assunti
            nuovi


            lavoratori visto che vengono creati nuovi


            servizi.

            Per quanto? E se non ci fosse stato quello,

            magari sarebbero stati assunti da un'altra
            parte.
            Certo, allora non permettiamo la creazione e lo
            sviluppo di nuovi posti di lavoro... tanto se ne
            creeranno di nuovi da altre parti... suvvia, che
            discorso è?Se tu investi in qualcosa, un ritorno c'e' sempre.Bisogna vedere se e' adeguato a quello che si spende.Quello a cui dovresti rispondere (e che eviti molto accuratamente) e' proprio questo: ti si fa notare che la spesa da parte dello Stato e dei cittadini che hanno comprato il decoder va in buona parte nelle tasche di qualcuno.In pratica, la gran parte dell'investimento non produce alcun frutto, se non per poche aziende.


            Tanto per dirne una banale e al tuo livello: i


            dipendenti dei call center aperti recentemente


            per far fronte alle dinamiche della ppv di


            Mediaset Premium, secondo


            te c'erano già? Prima pagavano già? O prima
            non


            pagavano e magari non pagano nemmeno ora?


            Per quanto sono assunti? Se e' abbastanza poco

            (temporalmente e paga) effettivamente non pagano

            proprio.
            Dipende dal successo del dtt. Considerando che lo
            switch è inevitabile a livello europeo
            (nonostante altre eventuali proroghe), dici che
            sarà temporaneo?Visto che c'e' gia' stato un rinvio, come fai a sapere che non ce ne sara' un altro?E se ce ne sara' un altro, chissa' che tipo di decoder si utilizzera' nel 2010.In pratica chi ha comprato adesso, incoraggiato dallo Stato (con i soldi di tutti), ha probabilmente buttato i soldi nel cesso.

            Inoltre attualmente di posti di lavoro
            temporanei

            e per nulla garantiti ce ne sono a sufficienza.

            Non mi pare un gran risultato.
            Scusa, ma prima dici che non ci sono, ora dici
            che ci sono ma che non sono garantiti e che non è
            un bel risultato..deciditi! I posti ci sono e
            possono aumentare, grazie allo sviluppo del
            digitale terrestre.Fantasticherie.Ti ripeto che di posti di lavoro temporanei ce ne sono a bizzeffe.Quelli che mancano sono i posti di lavoro a tempo indeterminato.
            Quanto alle garanzie, posso darti ragione sul
            fatto che è meglio un lavoro a TI piuttosto che a
            TD, ma tra un non lavoro e un lavoro a TD...forse
            è meglio quello a TD, non ti pare?Lavori a TD ne trovi finche' vuoi.Il problema, come probabilmente gia' sai, e' che rischi di arrivare a 40 anni senza nessuna prospettiva.
          • Anonimo scrive:
            Re: 220 milioni buttati....


            Una parte quest'anno, una parte gli anni a
            venire.

            Finalmente stai confermando quanto scritto da me

            in principio. I soldi tornano nelle casse dello

            Stato: non si è buttato proprio nulla.
            Di' la verita', tu prendi per il culo.
            Te lo ripeto per l'ennesima volta: i
            moltiplicatori sono un concetto troppo complicato
            per te.Quoti una cosa per parlare di altro?Conosco più che bene i moltiplicatori in politica economica. Mi spiace.
            Non funzionano in maniera cosi' elementare,
            altrimenti, come gia' scritto, sarebbe bastato
            dare i 70 euro alle famiglie piu' povere (che li
            avrebbero spesi subito) per godere per anni e
            anni e anni degli effetti moltiplicativi della
            spesa.Ma chi ha detto questo? Travisi le parole.



            o come non è possibile che vengano assunti

            nuovi



            lavoratori visto che vengono creati nuovi



            servizi.


            Per quanto? E se non ci fosse stato quello,


            magari sarebbero stati assunti da un'altra

            parte.

            Certo, allora non permettiamo la creazione e lo

            sviluppo di nuovi posti di lavoro... tanto se ne

            creeranno di nuovi da altre parti... suvvia, che

            discorso è?

            Se tu investi in qualcosa, un ritorno c'e' sempre.
            Bisogna vedere se e' adeguato a quello che si
            spende.Non è adeguato, avrebbero dovuto dare molti più incentivi. Su uqesto ti do ragione.
            Quello a cui dovresti rispondere (e che eviti
            molto accuratamente) e' proprio questo: ti si fa
            notare che la spesa da parte dello Stato e dei
            cittadini che hanno comprato il decoder va in
            buona parte nelle tasche di qualcuno.
            In pratica, la gran parte dell'investimento non
            produce alcun frutto, se non per poche aziende.Questo non l'ho mai messo in dubbio (e ho risposto in altri post, se li avessi letti), ho però fatto notare che ci guadagnamo tutti dagli incentivi, Stato compreso.E' una bufala dire che lo stato ha buttato 220 milioni, perché quei soldi ritornano dalle tasse che le società versano.
            Visto che c'e' gia' stato un rinvio, come fai a
            sapere che non ce ne sara' un altro?
            E se ce ne sara' un altro, chissa' che tipo di
            decoder si utilizzera' nel 2010.E' possibile, ma nel 2010 già il ritorno economico dell'investimento fatto oggi sarà più che completato, anche solo grazie alla ppv, che probabilmente nei prossimi anni supererà in numero di utenti la ppv di Sky.
            In pratica chi ha comprato adesso, incoraggiato
            dallo Stato (con i soldi di tutti), ha
            probabilmente buttato i soldi nel cesso.In pratica? Direi che ti sbagli. In pratica, semmai, chi ha usufruitio oggi del contributo non ha tirato fuori una lira e può fin da subito avvantaggiarsi del digitale terrestre.Gli altri, ritardatari si arrangino, gli incentivi non ci saranno a vita.

            I posti ci sono e

            possono aumentare, grazie allo sviluppo del

            digitale terrestre.
            Fantasticherie.Ma che dici? Informati, esistono già laboratori di sperimentazione sul dtt e stanno costruendo anche osservatori per il dtt. Le tv locali fanno sperimentazione in vista dello switch, ci sono già lavoratori assunti per i call center e via discorrendo. Se poi non vuoi notare queste cose a causa delle zucchine sugli occhi...
            Ti ripeto che di posti di lavoro temporanei ce ne
            sono a bizzeffe.Almeno lo ammetti.
            Quelli che mancano sono i posti di lavoro a tempo
            indeterminato.Questa si chiama flessibilità del lavoro. Ma dove vivi?I nuovi posti di lavoro saranno sempre più così. Sta cambiando la struttura del lavor (almeno da 10 anni a questa parte), possibile che non te ne fossi accorto?Questo però non ha a che vedere con la rivoluzione del dtt.
  • Anonimo scrive:
    A Manfredini
    ...un solo appunto: ma da quando in qua "t-government" si traduce con "governo televisivo"?!!!Poi siamo seri, se già scrivi che il dtt si sta diffondendo, come pretendi di essere creduto quando scrivi che l'iptv corre? Insomma, sappiamo tutti che l'iptv è ancora lontana anni luce dall'Italia! Si leggono news a proposito ogni settimana su PI... basta darci un'occhiata per sapere che quando ti promettono 4mega, poi te ne danno, se va bene, 1mega solo... Basta fare un conto a spanne per capire che l'iptv è lungi dal poter sostituire il dtt. Poniamo che in ogni casa ci siano un paio di televisori (si arriva anche a 4 e oltre), ciascuno dovrebbe essere collegato all'adsl (o fibra ottiva... ammesso che ci sia)... ma quanta banda servirebbe per mandare audio e video in streaming su tutte quelle tv? Magari anche col figlio che sta collegato in rete a fare del sano p2p? Tanta, tanta banda che ad oggi non è disponibile e che non lo sarà nemmeno domani. Chissà, qualcuno dice che ci daranno 20Mega per l'anno prossimo... ma chi ci crede? Se nemmeno riescono a garantirci i 4mega che paghiamo oggi?Bellissima anche la parte sull'informatizzazione della sanità locale... che consiste? E sicuramente bastano 220 milioni per ottenerla? Quanto ci va per dotare di pc tutti gli ospedali e studi medici e le asl di tutta Italia? E una volta dotati di pc, ci va il collegamento in rete, i programmi da far girare, ma basta? No, perché si deve pure insegnare a tutti ad usare questi benedetti pc (e loro non sono giovincelli...). L'informatizzazione è una bella cosa, ma per essere attuata necessita di tempi molto lunghi, decenni per essere completata. Se poi si andasse effettivamente a vedere quanto è stato fatto negli ultimi anni dal Ministro Stanca per la digitalizzazione della pubblica amministrazione, si rimarrebbe esterrefatti: i servizi verranno, ma è ovvio che prima si deve completare il processo... e, come detto, ci vogliono molti anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: A Manfredini
      - Scritto da: Anonimo
      ...un solo appunto: ma da quando in qua
      "t-government" si traduce con "governo
      televisivo"?!!!

      Poi siamo seri, se già scrivi che il dtt si sta
      diffondendo, come pretendi di essere creduto
      quando scrivi che l'iptv corre? Insomma, sappiamo
      tutti che l'iptv è ancora lontana anni luce
      dall'Italia! Si leggono news a proposito ogni
      settimana su PI... basta darci un'occhiata per
      sapere che quando ti promettono 4mega, poi te ne
      danno, se va bene, 1mega solo... Basta fare un
      conto a spanne per capire che l'iptv è lungi dal
      poter sostituire il dtt. Poniamo che in ogni casa
      ci siano un paio di televisori (si arriva anche a
      4 e oltre), ciascuno dovrebbe essere collegato
      all'adsl (o fibra ottiva... ammesso che ci
      sia)... ma quanta banda servirebbe per mandare
      audio e video in streaming su tutte quelle tv?
      Magari anche col figlio che sta collegato in rete
      a fare del sano p2p? Tanta, tanta banda che ad
      oggi non è disponibile e che non lo sarà nemmeno
      domani. Chissà, qualcuno dice che ci daranno
      20Mega per l'anno prossimo... ma chi ci crede? Se
      nemmeno riescono a garantirci i 4mega che
      paghiamo oggi?
      il protocollo ipv6 (e addirittura l'ipv4) permettono le trasmessioni broadcast e quindi la capacità trasmissiva del server è un problema di poco conto...(sempre se usano la trasmissione broadcast)
      Bellissima anche la parte sull'informatizzazione
      della sanità locale... che consiste? E
      sicuramente bastano 220 milioni per ottenerla?
      Quanto ci va per dotare di pc tutti gli ospedali
      e studi medici e le asl di tutta Italia? E una
      volta dotati di pc, ci va il collegamento in
      rete, i programmi da far girare, ma basta? No,
      perché si deve pure insegnare a tutti ad usare
      questi benedetti pc (e loro non sono
      giovincelli...). L'informatizzazione è una bella
      cosa, ma per essere attuata necessita di tempi
      molto lunghi, decenni per essere completata. Se
      poi si andasse effettivamente a vedere quanto è
      stato fatto negli ultimi anni dal Ministro Stanca
      per la digitalizzazione della pubblica
      amministrazione, si rimarrebbe esterrefatti: i
      servizi verranno, ma è ovvio che prima si deve
      completare il processo... e, come detto, ci
      vogliono molti anni.magari!i pc sono fondamentali e l'idea di informatizzare tutto (in chiave di maggior risparmio e efficienza) è da lodare.qui non si tratta di imparare tutto, basta solo utilizzare i sotware che verrano istallati nei pc, non mi sembrà granchè complicato.
      • Anonimo scrive:
        Re: A Manfredini

        il protocollo ipv6 (e addirittura l'ipv4)
        permettono le trasmessioni broadcast e quindi la
        capacità trasmissiva del server è un problema di
        poco conto...
        (sempre se usano la trasmissione broadcast)Gli ignoranti sono pregati di rimanere in silenzio senza usare paroloni che hanno letto quà e la senza cognizione di causa. Quello che hai detto non è assolutamente vero, studia poi torna pure a fare il saccente.
        magari!i pc sono fondamentali e l'idea di
        informatizzare tutto (in chiave di maggior
        risparmio e efficienza) è da lodare.
        qui non si tratta di imparare tutto, basta solo
        utilizzare i sotware che verrano istallati nei
        pc, non mi sembrà granchè complicato.Prova a insegnare dall'oggi al domani anche semplicemente come si usa il pacchetto office a delle persone che hanno superato i 45 anni d'età poi torna a dirmi che non è complicato. ma in che mondo vivi?
        • pgozzini scrive:
          Re: A Manfredini
          - Scritto da: Anonimo


          il protocollo ipv6 (e addirittura l'ipv4)

          permettono le trasmessioni broadcast e quindi la

          capacità trasmissiva del server è un problema di

          poco conto...

          (sempre se usano la trasmissione broadcast)

          Gli ignoranti sono pregati di rimanere in
          silenzio senza usare paroloni che hanno letto quà
          e la senza cognizione di causa. Quello che hai
          detto non è assolutamente vero, studia poi torna
          pure a fare il saccente.


          magari!i pc sono fondamentali e l'idea di

          informatizzare tutto (in chiave di maggior

          risparmio e efficienza) è da lodare.

          qui non si tratta di imparare tutto, basta solo

          utilizzare i sotware che verrano istallati nei

          pc, non mi sembrà granchè complicato.


          Prova a insegnare dall'oggi al domani anche
          semplicemente come si usa il pacchetto office a
          delle persone che hanno superato i 45 anni d'età
          poi torna a dirmi che non è complicato. ma in che
          mondo vivi?perchè vuoi dire che un plurilaureato anche se ha 45 o piu' anni trova complicate queste cose.spero di non dover andare per nessun motivo da quete persone.mi auguro e vi auguro buona fortuna.
          • Anonimo scrive:
            Re: A Manfredini

            perchè vuoi dire che un plurilaureato anche se ha
            45 o piu' anni trova complicate queste cose.
            spero di non dover andare per nessun motivo da
            quete persone.Perché nella pubblica amministrazione non ci sono i plurilaureati (che o vanno all'estero o stanno nelle grandi imprese italiane... figurarsi se perdono tempo lavorando per lo stato...), bensì gente con la scuola dell'obbligo o meno... ovvio che non sia possibile generalizzare, ma le cose stanno così.
          • Anonimo scrive:
            Re: A Manfredini
            - Scritto da: Anonimo

            perchè vuoi dire che un plurilaureato anche se
            ha

            45 o piu' anni trova complicate queste cose.E' proprio cosi', infatti.
            Perché nella pubblica amministrazione non ci sono
            i plurilaureati (che o vanno all'estero o stanno
            nelle grandi imprese italiane... figurarsi se
            perdono tempo lavorando per lo stato...),Ma non dire scemenze: e' relativamente facile trovare plurilaureati nella PA. Considera che se vuoi farti la seconda laurea hai tutta una serie di vantaggi che una societa' privata spesso non ti da'...
          • Anonimo scrive:
            Re: A Manfredini

            Ma non dire scemenze: e' relativamente facile
            trovare plurilaureati nella PA. Considera che se
            vuoi farti la seconda laurea hai tutta una serie
            di vantaggi che una societa' privata spesso non
            ti da'...Io sto prendendo una seconda laurea e l'unico vantaggio che si ha consiste nel dover pagare a prezzo pieno la seconda laurea senza aver alcuna agevolazione.
        • Anonimo scrive:
          Re: A Manfredini


          il protocollo ipv6 (e addirittura l'ipv4)

          permettono le trasmessioni broadcast e quindi la

          capacità trasmissiva del server è un problema di

          poco conto...

          (sempre se usano la trasmissione broadcast)
          Gli ignoranti sono pregati di rimanere in
          silenzio senza usare paroloni che hanno letto quà
          e la senza cognizione di causa. Quello che hai
          detto non è assolutamente vero, studia poi torna
          pure a fare il saccente.(non sono quello cui rispondi, ma quello che ha aperto il thread)Ti ringrazio.

          magari!i pc sono fondamentali e l'idea di

          informatizzare tutto (in chiave di maggior

          risparmio e efficienza) è da lodare.

          qui non si tratta di imparare tutto, basta solo

          utilizzare i sotware che verrano istallati nei

          pc, non mi sembrà granchè complicato.
          Prova a insegnare dall'oggi al domani anche
          semplicemente come si usa il pacchetto office a
          delle persone che hanno superato i 45 anni d'età
          poi torna a dirmi che non è complicato. ma in che
          mondo vivi?Quoto!
      • Anonimo scrive:
        Re: A Manfredini

        il protocollo ipv6 (e addirittura l'ipv4)
        permettono le trasmessioni broadcast e quindi la
        capacità trasmissiva del server è un problema di
        poco conto...Allora restiamo fermi all'analogico finché tutti gli italiani non avranno un pc, non sapranno unilizzarlo e finché non ci sarà l'ipv6 e finché sul filo telefonico non riusciranno a far passare 20Mega???Ma che discorsi fai???Restiamo ancorati all'analogico per i prossimi 10 anni aspettando che Telecom realizzi la copertura adsl in tutta Italia?Puoi ci puoi pure mettere l'ipv20 o quello che inventeranno (so che è una cazzata, è giusto per farti capire), ma nel nostro doppino se al max passa la 640 (e già quella ha problemi), come pensi si riuscirà a far passare 20Mega?
        (sempre se usano la trasmissione broadcast)
        Tanto vale usare il dtt, internet mica nasce per quello.

        Bellissima anche la parte sull'informatizzazione

        della sanità locale... che consiste? E

        sicuramente bastano 220 milioni per ottenerla?

        Quanto ci va per dotare di pc tutti gli ospedali

        e studi medici e le asl di tutta Italia? E una

        volta dotati di pc, ci va il collegamento in

        rete, i programmi da far girare, ma basta? No,

        perché si deve pure insegnare a tutti ad usare

        questi benedetti pc (e loro non sono

        giovincelli...). L'informatizzazione è una bella

        cosa, ma per essere attuata necessita di tempi

        molto lunghi, decenni per essere completata. Se

        poi si andasse effettivamente a vedere quanto è

        stato fatto negli ultimi anni dal Ministro
        Stanca

        per la digitalizzazione della pubblica

        amministrazione, si rimarrebbe esterrefatti: i

        servizi verranno, ma è ovvio che prima si deve

        completare il processo... e, come detto, ci

        vogliono molti anni.
        magari!i pc sono fondamentali e l'idea di
        informatizzare tutto (in chiave di maggior
        risparmio e efficienza) è da lodare.
        qui non si tratta di imparare tutto, basta solo
        utilizzare i sotware che verrano istallati nei
        pc, non mi sembrà granchè complicato.E' costoso. E anche complicato. Non lo è per me e per te e per chi usa il web quotidianamente. ma prova a far capire a chi non ha mai usato le tecnologie attuali di capire cos'è il pop3, non lo capirà mai. Figuriamoci il resto.Il telecomando invece è già familiare a tutti.
  • Anonimo scrive:
    Scottante tema frequenze
    il bello è che in Italia ci sarebbero ancora bande libere...ma non le concedono dio solo sa perchè.Inoltre tutti i tentativi di riassetto sono falliti...chissà perchè.Io aspetto con ansia anche la radio sul digitale, ma per ora nisba proprio per un problema di riassetto delle frequenze.Dubito che i militari abbiano bisogno di così tante frequenze...quindi lo status quo a qualcuno fa comodo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scottante tema frequenze
      - Scritto da: Anonimo
      il bello è che in Italia ci sarebbero ancora
      bande libere...ma non le concedono dio solo sa
      perchè.Quali?
      Io aspetto con ansia anche la radio sul digitale,
      ma per ora nisba proprio per un problema di
      riassetto delle frequenze.Più che altro perché non c'è nessuno che abbia radio adatte a ricevere...
      Dubito che i militari abbiano bisogno di così
      tante frequenze...quindi lo status quo a qualcuno
      fa comodo.No, ma la burocrazia presente nelle milizie non si elimina dall'oggi al domani, va già bene che in un solo anno siano riusciti a far partire le sperimentazioni!Ricorda che per burocrazia stiamo molto al fondo nelle classifiche ufficiali di organi indipendenti quali il wef.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scottante tema frequenze
      - Scritto da: Anonimo
      il bello è che in Italia ci sarebbero ancora
      bande libere...ma non le concedono dio solo sa
      perchè.Non esistono bande di frequenze "libere": sono tutte rigidamente assegnate da 0 a 300 GHz. Leggi il DM 8/7/2002, detto anche "Piano Nazionale di Ripartizione delle Frequenze: http://www.cisar.it/noi_ministero/piano_frequenze.html
      Inoltre tutti i tentativi di riassetto sono
      falliti...chissà perchè.

      Io aspetto con ansia anche la radio sul digitale,
      ma per ora nisba proprio per un problema di
      riassetto delle frequenze. Devi aspettare che la Direzione Generale Pianificazione delle Frequenze del "mistero" delle Comunicazioni emani un nuovo Piano...
      Dubito che i militari abbiano bisogno di così
      tante frequenze...quindi lo status quo a qualcuno
      fa comodo.Il "mistero" della Difesa ha più frequenze di quanto tu immagini: solo per farti un esempio da 230 a 328 MHz (quasi 100 MHz...) sono tutti assegnati ad uso esclusivo dei militari...
      • Anonimo scrive:
        Re: Scottante tema frequenze
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        il bello è che in Italia ci sarebbero ancora

        bande libere...ma non le concedono dio solo sa

        perchè.

        Non esistono bande di frequenze "libere": sono
        tutte rigidamente assegnate da 0 a 300 GHz. Leggi
        il DM 8/7/2002, detto anche "Piano Nazionale di
        Ripartizione delle Frequenze:
        http://www.cisar.it/noi_ministero/piano_frequenze.


        Inoltre tutti i tentativi di riassetto sono

        falliti...chissà perchè.



        Io aspetto con ansia anche la radio sul
        digitale,

        ma per ora nisba proprio per un problema di

        riassetto delle frequenze.

        Devi aspettare che la Direzione Generale
        Pianificazione delle Frequenze del "mistero"
        delle Comunicazioni emani un nuovo Piano...
        E credi che Berluska lo permetterà?

        Dubito che i militari abbiano bisogno di così

        tante frequenze...quindi lo status quo a
        qualcuno

        fa comodo.

        Il "mistero" della Difesa ha più frequenze di
        quanto tu immagini: solo per farti un esempio da
        230 a 328 MHz (quasi 100 MHz...) sono tutti
        assegnati ad uso esclusivo dei militari...
        • Anonimo scrive:
          Re: Scottante tema frequenze


          Devi aspettare che la Direzione Generale

          Pianificazione delle Frequenze del "mistero"

          delle Comunicazioni emani un nuovo Piano...
          E credi che Berluska lo permetterà?Ma credi che il nostro Presidente abbia poteri illimitati?LEGGI un po' la COstituzione, poi torna qui...su questo cose praticamente non ha voce in capitolo.Forse con la riforma costituzionale cambierà qlc (e se ne avvantaggerà chi sarà al governo successivamente all'attuazione), ma fino ad allora puoi tranquillamente escludere che Berlusconi abbia voce in capitolo sull'argomento.


          Dubito che i militari abbiano bisogno di così


          tante frequenze...quindi lo status quo a

          qualcuno


          fa comodo.Balle. Da persona che non ne sa niente e prova ad intervenire a casaccio.

          Il "mistero" della Difesa ha più frequenze di

          quanto tu immagini: solo per farti un esempio da

          230 a 328 MHz (quasi 100 MHz...) sono tutti

          assegnati ad uso esclusivo dei militari...Questo sì ma cosa poi ci debbano fare in Italia...non si sa!