Speciale/Flat-Rate: le offerte superstiti

Alcuni operatori resistono alla pressione del mercato per la connettività a canone forfetario. Ecco una mappa delle offerte, con i prezzi che tendono a puntare verso l'alto in attesa di un chiarimento definitivo da parte dell'Autorità TLC


Roma – La flat è morta? Mentre le ultime speranze si infrangono in disdette e richieste di rimborso, quale possibilità resta all’utente che vuole rimanere connesso a lungo e non può permettersi un contratto ADSL, del resto disponibile solo in alcune zone d’Italia?

La flat-rate è afflitta da un male incurabile ? Il cancro che oggi divora le flat è profondo e risiede proprio alla base di questa tipologia di connessione. Finora gli operatori hanno potuto offrire connessioni flat rate agli utenti solo grazie a contratti non regolamentati con Telecom Italia, che da tempo si è espressa contro questo modello di connettività.

La sensazione è che solo l’intervento dell’Authority potrebbe ridare vita a questa tipologia di contratto, qualora il garante arrivasse a imporre dall’alto nuove modalità di servizio e tariffe che l’ex monopolista sarebbe in quel caso costretta a offrire agli operatori che intendessero fornire connessioni flat. Non è dato sapere quello che accadrà: ogni previsione ora sarebbe azzardata.

La mappa presente in questo speciale propone l’elenco di alcuni operatori che ancora presentano offerte flat rate; elenco che potrebbe, purtroppo, essere destinato presto a sfoltirsi ancora.

Ma attenzione: esistono due tipologie di offerte flat rate. Da una parte quella sempre più diffusa, un “ripiego possibile” in attesa che si sblocchi la situazione sul piano regolamentare, che prevede un costo fisso per l’usufrutto di un monte ore e dall’altra quella, più rara, che assicura connessioni illimitate (in qualunque momento o solo in certi periodi della giornata) in cambio della corresponsione di un canone mensile.

Un dato è certo: sono pochissimi gli operatori ormai che offrono questa seconda opportunità, con la quale la flat fu lanciata sul mercato in Italia per la prima volta; i prezzi, per l’opzione di flat “full time”, sono comunque spesso pari o superiori a quelli richiesti da un contratto ADSL! I fortunati residenti in centri metropolitani, in cui i servizi di banda larga sono disponibili, dovrebbero quindi valutare attentamente la situazione prima di sottoscrivere contratti flat rate che offrono connessioni illimitate.

Per confrontare le varie offerte flat è anche utile considerare il rapporto modem-utenti dichiarato dall’operatore; il rapporto indica da quante persone è condivisa la stessa porta; se per esempio la proporzione è di uno a cinque vuol dire che se uno di questi cinque utenti è connesso, gli altri troveranno la linea occupata. Altra raccomandazione necessaria, dopo quanto accaduto nei mesi scorsi, è quella di leggere attentamente il contratto che si firma quando si sottoscrive un servizio qualsiasi di connettività.

Ma ecco i provider delle flat “sopravvissute”, in ordine alfabetico.


ACTIVE NETWORK
Quest’operatore, con la sue tariffe ReActive e Reactive Night offre pacchetti di ore di connessione prepagati. E’ fornito un accesso analogico o ISDN allo stesso prezzo e una casella di posta elettronica con spazio illimitato.
Active Network è tra i pochi operatori che offrono una connessione flat che prevede l’assicurazione di una banda minima garantita: 32 kb/s (indifferentemente se si utilizza un modem ISDN o a 56k).

La tariffa ReActive permette l’accesso a Internet in qualsiasi momento della giornata, mentre ReActive Night lo assicura solo dalle 23.30 alle 9.30.
Ecco le opzioni disponibili: con l’offerta ReActive, una scheda da 50 ore costa 49.200 lire, da 100 ore 87.000 lire, da 200 ore 164.400 lire, da 300 ore 238.800 lire, da 550 ore 358.800 lire.
Con la tariffa ReActive Night, invece, una scheda da 200 ore costa 147.600 lire, da 300 ore 214.800 lire, da 550 ore 322.800 lire. Prezzi IVA inclusa.

ARUBA
Numerose le offerte Flat di Aruba che non prevede differenze di prezzo tra connessioni analogiche e digitali e assicura sempre un rapporto modem utenti di 4:1.
NoStop Light : a 60mila lire al mese, si offrono 100 ore al mese di connessione, in modalità analogica o ISDN.
NoStop Pro : a 120mila lire al mese, sono permesse connessioni illimitate. Il canone di questa tariffa è aumentato di recente: prima era di 96mila lire.
NoStop Night : a 13.500 lire al mese sono assicurate connessioni illimitate dalle 1.00 alle 8.00, tutti i giorni.
I contratti di Aruba possono durare anche un solo mese, compresi quelli delle due offerte “ricaricabili” che sono: SempreVerde 50 (50 ore di connessione) e VerdeNight 70 (70 ore di connessione solo dalle 20.00 alle 8.00). Il prezzo stabilito per queste due offerte è di 56mila lire. Prezzi IVA inclusa.

CLIC
Le offerte flat di Clic sono state rinnovate di recente: i nomi delle offerte e le condizioni contrattuali sono cambiate nettamente.
Zoomflat 100 costa 60mila lire al mese IVA inclusa e permette 100 ore di connessione mensili (si noti che prima il prezzo per lo stesso numero di ore era di 53mila lire e ora è stato equiparato a quello previsto dall’offerta di Aruba, che presenta medesime caratteristiche).
TotalFlat costa invece 96mila lire (IVA inclusa) e permette connessioni illimitate (prima il prezzo per quest’offerta, con nome diverso ma dalle caratteristiche identiche, era di 89mila lire).
Entrambe le tariffe assicurano connessioni analogiche o ISDN con rapporto modem-utenti 1:3. Interessante notare la durata dei contratti: solo tre mesi. Utile aspetto da considerare, soprattutto in questo momento di grande incertezza per la flat rate.


COMEG
Comeg permette connessioni ISDN o analogiche, offrendo ai suoi utenti anche 20MB di spazio web e quattro caselle di posta con spazio illimitato. Tutte le tariffe prevedono un prezzo fisso per l’usufrutto di un monte ore prestabilito; l’offerta RC50 permette 50 ore di navigazione a 116mila lire, RC 100 include 100 ore di connessione a 232mila lire; RC 200 offre 200 ore a 464mila lire, mentre con RC 300 300 ore costano 697mila lire. Oppure, Comeg presenta una serie di offerte flat in cui è previsto un monte ore settimanale: per esempio la tariffa MF05 permette 5 ore di connessione alle settimana per 35mila lire al mese, F100 offre 100 ore alla settimana per 550mila lire al mese (ci sono molte opzioni intermedie tra queste due tariffe).

DIGITEL
L’offerta Flat Light di quest’operatore si distingue per l’alto livello di banda minima garantita assicurata: 32 kb/s per connessioni in analogico e 64 kb/s con ISDN. In entrambi i casi il rapporto modem utenti è di 1:5 e il canone mensile è di 70.800 lire (IVA inclusa), per massimo 36 ore di collegamento settimanali. L’abbonamento è annuale.

GETNET
L’offerta G-Flat di quest’operatore garantisce 50 ore di connessione (in analogico o ISDN) al costo di 102mila lire (IVA inclusa). Anche questa tariffa ha subito un forte rincaro ultimamente: poco tempo fa il prezzo previsto per 50 ore era di 60mila lire.

INFOSTRADA
Libero@sogno è la nota semi-flat di quest’operatore, che permette connessioni illimitate dalle 18.30 alle 8.00 dei giorni feriali e 24 ore su 24 nei weekend e nei festivi, a 42mila lire al mese (IVA inclusa). Nelle altre ore il costo di connessione è al minuto, addebitato secondo le tariffe di Pronto 1055.

LTS
L’offerta Internet Flat di quest’operatore è riservata ai clienti dei servizi di telefonia fissa. Il prezzo previsto per una connessione illimitata è di 72mila lire al mese (fino a 64 kb/s), IVA inclusa.

NGI
NGI offre varie tipologie di contratti flat, che permettono connessioni in analogico o digitale. È utilizzato il sistema [AUP[http://f4.ngi.it/aup.asp] che decide automaticamente la disconnessione dell’utente, se, dopo il superamento di un certo limite di ore assicurato dal contratto, la linea risulta sovraffollata. Quindi ogni tariffa garantisce una quota minima di ore di connessione, terminate le quali sarà possibile collegarsi solo se le linee non sono sature.
I contratti sono annuali o trimestrali; l’IVA in tutti i casi è inclusa.
AUP 3 : 864mila lire all’anno, 80.400 al mese, 295.200 al trimestre, per 42 ore minime settimanali di connessione.
AUP 6 : 1.320.000 all’anno, 120.000 lire al mese, 420.000 al trimestre, per 63 ore minime settimanali di connessione.
AUP 9 : 2.640.000 all’anno, 180.000 lire al mese, 630.000 al trimestre, per 84 ore minime settimanali di connessione.
AUP 12 : 2.640.000 all’anno, 240.000 lire al mese, 840.000 al trimestre, per 126 ore minime settimanali di connessione.
AUP 24 : 8.880.000 all’anno, 810.000 lire al mese, 2.775.000 al trimestre, connessione illimitata.
AUP 48 : 17.760.000 all’anno, 1.620.000 al mese, 5.550.000 al trimestre, connessione illimitata a 128 kb/s.
I prezzi previsti da quest’operatore sono tendenzialmente piuttosto altri rispetto alle offerte della concorrenza; NGI, tuttavia, offre uno sconto del 20% a chi decide di abbandonare un contratto flat sottoscritto con un altro provider.



FORFLAT
Quattro tariffe previste da quest’operatore: il rapporto modem utenti previsto è sempre di 1:5.
Child : dalle 14.00 alle 22.30, al prezzo mensile di 65mila lire (IVA inclusa). E’ inclusa una casella di posta elettronica da 10 MB e un servizio di esclusione dei siti vietati ai miniori.
Night : dalle 20.00 alle 8.00 nei giorni feriali e sempre durante il sabato e la domenica, al costo mensile di 24mila lire.
Business : incluse nel prezzo cinque caselle di posta elettronica da 10 MB e la registrazione di un dominio di secondo livello. Il costo mensile previsto da questa tariffa è di 60mila lire per le connessioni solo in modalità analogica, mentre è di 90mila lire se si vuole avere la possibilità di connettersi anche con un modem ISDN (prezzi IVA inclusa).

EPLANET
Quest’operatore presenta una flat full time, senza limiti di tempo (uno dei pochi provider ormai a garantire quest’opportunità) a un prezzo contenuto: 72mila lire al mese IVA inclusa.
L’offerta, riservata agli utenti di servizi di telefonia fissa presentati da quest’operatore, permette connessioni in analogico e digitale; incluso nel prezzo l’utilizzo di cinque caselle di posta elettronica e 100MB di spazio web. Chi sottoscrive questo contratto ottiene anche il rimborso del canone di Telecom.

Wind
WIND presenta da tempo l’offerta Internet Nostop (che permette connessioni illimitate), presentata come opzione aggiuntiva rispetto la tariffa Flat voce ideata per la telefonia fissa.
Internet Nostop costa 50mila lire al mese (IVA inclusa), mentre la tariffa Flat prevede un prezzo mensile di 69mila lire IVA inclusa; quindi, per effettuare chiamate urbane, interurbane e internet illimitate, Wind richiede un canone mensile di 119mila lire IVA inclusa. Con quest’offerta flat è possibile tuttavia solo operare connessioni in modalità analogica.

a cura di Alessandro Longo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Banca Mediterranea del Lavoro?
    Ho provato ad "iscrivermi" al loro "servizio" usando un nome falso e un numero di carta inventato ed è comparso il nome di questa fantomatica banca. Immagino che sia falsa vero? ;)
  • Anonimo scrive:
    Ci stavo per cascare anch'io... ffffffffffffffffff
    E pensare che quasi quasi ci cascavo anch'io....!!!Sono uno dei tanti orfani di Galactica (fortuna che mi mancano solo 2 mesi al termine del contratto) ed sono alla ricerca disperata di una flat serale/notturna efficiente e poco costosa (max 50.000). A proposito qualcuno saprebbe darmi una "dritta" in proposito?Anch'io sono venuto a conoscenza del sito LINK da Tariffe.it e pensavo che solo questo fosse una garanzia.Non ho sottoscritto il contratto solo x 2 motivi:1 - per principio sono restio a fare acquisti in internet con la carta di credito;2 - quando kliccavo il link per avere notizie sulla società non ottenevo risposta.Per una volta tanto la mia diffidenza/scetticismo mi è stata d'aiuto......!!!
    • Anonimo scrive:
      Se cerchi una flat...
      Prova il Libero@Sogno dell'Infostrada, costa, tutto compreso, 42 mila lire al mese e ti colleghi durante la settimana dalle 18:30 fino alle 8:00, e 24 ore su 24 il sabato e la domenica.
  • Anonimo scrive:
    EDI&SONs dove la mettiamo?
    Se non son truffatori quelli di EDI&SONs, insieme alla TAG Telecomunicazioni srl hanno ordito un bel raggiro, ci ho rimesso 588.000lire per si e no 2 mesi di flat a stento, ma quand'è che metteranno l'ADSL a Carrara quegli altri ladri della Telecom?
    • Anonimo scrive:
      Re: EDI&SONs dove la mettiamo?
      Mi associo alle tue ingiurie e le moltiplico per 1000000000010 giorni di flat !!!!l'adsl a napoli è arrivata anche a 5 kmda qui, ma nel mio paese ancora no..pork....
  • Anonimo scrive:
    PURE GALACTICA
    Anche Galactica mi ha addebitato sulla carta di credito piu' di 4 volte di piu' di quello che dovevano. Tento da mesi di farmi ridare i soldi che mi hanno sottratto illegalmente...Non date la vostra carta di credito a nessuno.
  • Anonimo scrive:
    38000 al mese ??? solo questo avrebbe dovuto farvi
    dubitare.Ma come le flat falliscono e loro a 38000vi danno la connessione.E poi una delle regole è non inserire numeri di carte senza la connessione protetta.La cosa che mi sconcerta è che il sito è ancora attivo !!!!!!!!!!Podestà ma non eri un hacker,a me sembri uno sprovveduto come quelli che sono cascati nel tranello !!!
  • Anonimo scrive:
    m'hanno RUBATO £ 100.000
    ansioso di riottenere la flat (il messaggio che sembrava autentico chiedeva i numeri della carta per database interno e riattivazione del servizio) ho risposto: il giorno dopo ho avuto un addebito sulla carta di credito di 100.000 lire per ricarica di un cellulare !!! (mai fatta ovvio)Sottolineo la stupidità (oltre che mia: mai inviare dati della propria carta di credito) dei truffatori nell'effettuare una ricarica di cellulare, facilmente rintracciabile ed individuabile con semplici indagini: non solo Galactica, ma io stesso e molti altri abbiamo sporto denuncia alle autorità.
  • Anonimo scrive:
    Eplanet?
    Qualcuno ha esperienza con Eplanet?Attualmente utilizzo Aruba NoStop ma è un disconnettersi unico ed è praticamente impossibile inviare emails...Quali altri forniscono un servizio accettabile:a) numero verdeb) connessione 24/24 senza limiti di tempoc) prezzi contenuti (150000 max)d) no problemi con emails & serversGrazie,Luca
    • Anonimo scrive:
      Re: Eplanet?
      - Scritto da: Luca
      Quali altri forniscono un servizio
      accettabile:

      a) numero verde
      b) connessione 24/24 senza limiti di tempo
      c) prezzi contenuti (150000 max)
      d) no problemi con emails & serversNella tua zona non è accessibile il servizio ADSL? Altrimenti per molto meno potresti avere una connessione più che accettabile e veramente senza limiti di tempo e dati... Con un'abbonamento "minimo" (256kb in download e 128 upload) te la cavi con meno di 100k al mese modem incluso...Saluti
  • Anonimo scrive:
    Non ci sono parole!
    Ho appena visitato il sito incriminato, e la sua form di sottoscrizione. I commenti si sprecano, perchè penso che ci siano cascati in pochissimi a quella truffa.Inoltre l'aspetto è tutto tranne professionale, layout grafico nemmeno sufficiente per un sito personale.Comunque i responsabili devono essere denunciati alle autorità.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non ci sono parole!
      Se ci sono cascati quelli di tariffe.it evidentemente ci puo' cascare chiunque.
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ci sono parole!
        - Scritto da: Classic Vulture
        Se ci sono cascati quelli di tariffe.it
        evidentemente ci puo' cascare chiunque.Questo, evidentemente, potrebbe far riflettere.Comunque appena deciderò di cambiare flat (o ADSL), sarò molto cauto nello scegliere il provider.Per il momento sono uno dei pochi fortunati che non a mai avuto nessun problema con InWind: non mi hanno mai scollegato, non ho mai trovato occupato e la banda è sempre libera. E' passato già un anno, ma prima o poi finirà...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non ci sono parole!
        - Scritto da: Classic Vulture
        Se ci sono cascati quelli di tariffe.it
        evidentemente ci puo' cascare chiunque.Questo, evidentemente, potrebbe far riflettere.Comunque appena deciderò di cambiare flat (o ADSL), sarò molto cauto nello scegliere il provider.Per il momento sono uno dei pochi fortunati che non a mai avuto nessun problema con InWind: non mi hanno mai scollegato, non ho mai trovato occupato e la banda è sempre libera. E' passato già un anno, ma prima o poi finirà...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non ci sono parole! inwind-nostop ...
          - Scritto da: af
          - Scritto da: Classic Vulture

          Se ci sono cascati quelli di tariffe.it

          evidentemente ci puo' cascare chiunque.
          Questo, evidentemente, potrebbe far
          riflettere.si: non fidarsi neanche di tariffe.itquando nacque era un sito davvero "super": ma poi con l'andare del tempo si sono dimostrati un po' pasticcioni.es: c'erano edison ed Internetzero gia' fuori servizio (=decedute) mentre loro ancora non avevano rimosso i links o quantomeno cambiato le info.Io scrissi per dire che Internetzero stava morendo e non accettava piu' contratti (come dal sito del provider) e loro mi risposero: perche' non ti iscrivi al nostro forum per esporre le tue osservazioni ?non risposi neppure: ma la delusione fu molta :(
          InWind: ... e la banda è sempre libera. che volevi dire ?la linea libera o la banda ... ??approposito: la velocita' di navigazione (alias banda) come e' ??
  • Anonimo scrive:
    Italia....
    E' evidente che in un paese di "napoletani" come il nostro, l'acquisto tramite web e carta di credito è destinato al sicuro fallimento. Per quanto mi riguarda, pur non avendo mai subito truffe, non userò MAI la carta di credito per acquisti sul web.
    • Anonimo scrive:
      Re: Italia....
      - Scritto da: mario rossi
      E' evidente che in un paese di "napoletani"
      come il nostro, l'acquisto tramite web e
      carta di credito è destinato al sicuro
      fallimento. Per quanto mi riguarda, pur non
      avendo mai subito truffe, non userò MAI la
      carta di credito per acquisti sul web.Usare carte di credito sul web è in media (in)sicuro come usarle nei negozi, testimoni i fatti non rari di carte utilizzate di nascosto quando si doveva pagare un conto o robe simili.Le truffe ci sono ovunque, sta a te (a tutti) "fidarsi" di compagnie note e enti affidabili...Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: Italia....
        - Scritto da: MaurizioB
        - Scritto da: mario rossi

        E' evidente che in un paese di
        "napoletani"Che intendi dire con paese di Napoletani? Guarda che un giorno in stazione a milano due poliziotti fermarono due ragazzi milanesi perchè avevano rubato un portafogli e quelli dichiarando le generalità dissero di essere di napoli tanto, parole loro, chi ruba non può essere che napoletano. Mah

        come il nostro, l'acquisto tramite web e

        carta di credito è destinato al sicuro

        fallimento. Per quanto mi riguarda, pur
        non

        avendo mai subito truffe, non userò MAI la

        carta di credito per acquisti sul web.

        Usare carte di credito sul web è in media
        (in)sicuro come usarle nei negozi, testimoni
        i fatti non rari di carte utilizzate di
        nascosto quando si doveva pagare un conto o
        robe simili.

        Le truffe ci sono ovunque, sta a te (a
        tutti) "fidarsi" di compagnie note e enti
        affidabili...

        Saluti
  • Anonimo scrive:
    truffatori ma di buon gusto
    Saranno pure dei truffatori ma l'intro in flash del sito è molto bella !!!!Truffatori sì ma con stile ;-)
  • Anonimo scrive:
    Un po' di stats
    Il sito e' tanto ben fatto che lascia visibili a chiunque le statisticheecco il link http://www.linkflat.com/stats/usage_200109.htmlEnjoy
  • Anonimo scrive:
    ...il solito collage
    certo che il form di iscrizione era veramente bruttino e si notava subito che non girava su un SSL (...anche se per il neofita ...) però l'INTRO in flash era abbastanza IMPRESSionante ...non fosse per il fatto che appartiene alla IMPRESS Software ed è stata RUBATA dal loro sito http://www.impress.com/flash/impressl.swf...o forse è un metodo per farsi pubblicità ???Ci vorrebbe una nuova rubrica:AVVISI AI (WEB)-NAVIGANTI !!!! :-D
  • Anonimo scrive:
    Propongo di inquinare i loro dati
    Spero che oramai non ricevano piú adesionie che la truffa sia stata scoperta (ma quantocacchio ci vuole al sig Podestá, che di sicuroha i mezzi, per far cambiare il registro DNS?!?)in ogni modo propongo di andare tutti alla loro pagina di signuphttp://www.linkflat.com/blacksignup.htme inserire dati di adesione falsi, magaricon qualche bel commmento... Di sicuro si divertiranno molto a leggerli :-)Ping
    • Anonimo scrive:
      Ancora meglio! Saturiamo la casella
      Altra idea... si fa molto prima a mandare qualche megadi schifezze all'indirizzo katia.molinari@tin.it Cosí se la casella si riempie, il modulo diregistrazione non avrá piú effetto e le mailrimbalzeranno...Si faccia sotto chi ha una connessione veloce...Ping
  • Anonimo scrive:
    utonti.
    Si va bene l'ignoranza puo' non essere una colpa. Ma dove la mettiamo l'accortezza? prima di dare informazioni del genere della carta di credito...comunque invece di star qui a fare accademia:mandate una bella mail a pol.tel@mininterno.it ogni volta che vi accorgete di un sito sospetto.ciao
  • Anonimo scrive:
    Ora son tutti professori.
    Leggo utonto, frolloccone e altre amenità del genere e mi chiedo: Ma ci vuole la laurera in Navigazione Internettiana per essere in rete? Queste parole sono rivolte a me? Se mi fosse capitato di inbattermi in questo sito, ci sarei cascato anch'io? Probabilmente no. Ma ci ho pensato parecchio prima di decidere. Forse solo perchè è da tanto tempo che navigo con contratto flat e quindi posso permettermi il lusso di approfondire ogni decisione da prendere senza badare agli scatti da pagare a mamma Telecom, o forse perche la mia Home page è Punto Informatico e quindi mi permette di essere aggiornato su avvenimenti del genere. Certo ho visitato il sito incriminato e ho dato uno sguardo al tutto e onestamente, conoscendo le premesse mi è sembrato che non fosse stato fatto da un professionista. Ma ora devo mettermi nei panni di chi inizia a navigare in rete e non ha conoscenze specifiche di webdesign e allora credo che un'offerta come questa può anche essere interessante. Interessante esattamente come la flat offerta da Galactica e scambiata da molti come una linea dedicata, con tutte le conseguenze che è superfluo ricorde. Ci son passato anch'io, :-( e credo anche molti che ora si permettono di dare del frollocone a chi che sia. Sarebbe bene sensibilizzare l'utenza e denunciare i fatti alle autorità competenti senza salire in cattedra.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora son tutti professori.
      Sono d'accordo al 100% con te. Effettivamente, oltre al fatto che il sito fa schifo, non ci sono moltissimi elementi per dedurre che sia una truffa.Forse se non leggessi PI o qualche ng, ci sarei cascato benissimo anch'io, nonostante sia internettaro da parecchi anni.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ora son tutti professori.
      Tanto piu' che Tariffe.iT ce l'aveva nei link. Se uno si fida di quelli regala la carta ai truffers.
  • Anonimo scrive:
    toh..
    quando li riguardano così da vicino, quelli di galactica si fanno sentire, e in fretta!bah
  • Anonimo scrive:
    Per favore punto informatico andate avanti
    Dal momento che siete gli unici a occuparvi di queste truffe e avete voce in capitolo...perche non contattate le autorita competenti per chiedere a loro come mai avvengono ancora queste cose ...se c'è un' indagine in corso o se chiunque oggi puo creare un sito e derubare i malaugurati visitatori piu ingenui con la tranquillità e la sicurezza di chi sa che resterà tranquillamente impunito.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma dov'è il sito???
    - Scritto da: MaurizioB
    Sarò rincoglionito, ma non trovo accesso al
    sito, già hanno tolto i link?Mi correggo, ho provato ad aprirlo con IE e funziona... I furbacchioni hanno inserito il percorso giusto solo nei parametri dell'object e non nell'embed!Scandaloso cmq...Mi restano solo 2 note.Il dominio è intestato al fondatore di Galactica, di conseguenza o ha fatto tutto lui per ragioni pubblicitarie (anche se sembra più un suicidio!) oppure quello che gli è entrato nel sito rischia veramente di brutto...La seconda nota è sul modulo...L'action fa riferimento ad uno script perl su un altro sitohttp://www.thalasson.com/cgi-bin/www.thalasson.com/mf.plIl quale credo sia uno dei soliti servizi gratuiti per l'invio di dati ad un indirizzo di posta elettronica via modulo... Ma il bello è il redirect, che è a questa pagina (indicata come input hidden nel modulo, insieme all'indirizzo di questa fantomatica Katia Molinari):http://www.linkflat.com/thankyou.htmUna bella (si fa per dire) animazione in flash la quale dice che la carta è declinata dai circuiti bancari... Ovviamente è tutto finto, si tratta di un'animazione che non interagisce assolutamente con alcun server.Cmq guardando anche la qualità con cui è stato fatto il tutto, mi sembrano davvero dei poveracci: il sito è fatto male, è brutto, è copiato (male), impostato male... Pur usando frontpage si potrebbe far cmq di meglio!C'è veramente gente che non ha niente di meglio da fare. Ma dico, trovarsi un umile stupidissimo lavoro è troppo difficile? Eh no, anzi, è troppo faticoso. Poverini, poi si devono alzare tutte le mattine, andare in ufficio come gli altri idioti che invece non hanno idee così geniali...Poi mettono in carcere i tossicomani perchè si vogliono far del male. Almeno quelli arrecano danno a loro stessi...Ipocrisia della legge (non solo) italiana :-(Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma dov'è il sito???
      si, ma hai visto a quale email e' registrato il "presunto" Podesta' di questo sito ?"amministrazione@aruba.it"roba da matti... credo che bisognerebbe mettere qualche controllo in piu' sulle registrazioni dei siti..
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma dov'è il sito???
        - Scritto da: lord auberon
        si, ma hai visto a quale email e' registrato
        il "presunto" Podesta' di questo sito ?

        "amministrazione@aruba.it"

        roba da matti... credo che bisognerebbe
        mettere qualche controllo in piu' sulle
        registrazioni dei siti..Beh questo è possibile. Se non ricordo male la registrazione tramite aruba lascia un loro indirizzo come contatto tecnico o robe simili... Forse :-)Saluti
  • Anonimo scrive:
    uhahahaaa uuhaaaa haaa haa...
    ..mi stò scompisciando dalle risate ma avete visto il form per la sottoscrizione??uhahahaaa uuhaaaa haaa haa...
  • Anonimo scrive:
    Sai che novità... :-)
    A Milano, in stazione Centrale, bazzicano 3 imbecilli che fanno il solito gioco delle 3 carte. Si spalleggiano a vicenda e quando arriva qualche poliziotto... fanno finta di nulla.Si capisce lontano un miglio che sono li per spillare soldi alle persone... eppure è pieno di cretini che vanno e giocano, convinti che sia tutto regolare (rido).E poi ci si stupisce se ci sono siti come questo della FintaFlat.
  • Anonimo scrive:
    Solo un broccolone ci può cascare :-)
    pacchetto aziendale:rapporto utenti 1:20 (N.B.)costo mensile lit 40.000 (con o senza IVA?)pacchetto standard:rapporto utenti 1:5 costo mensile lit 38.000pacchetto easy:massimo 8 ore al giornorapporto utenti 1:3costo mensile lit 28.000pacchetto time150 ore da usare in sei mesirapporto utenti 1:1 (N.B.)costo mensile lit 19.000 perché le imprese pagano di più ed il rapporto modem(-utenti) è peggiore degli altri?e l' IVA è a scelta?per il pacchetto time se le 150 ore le consumo in un mese pago solo 19.000? :-) e a che mi serve il costo annuo se ho 6 mesi di tempo?sempre per il pacchetto time quando io non mi connetto i modem vanno al mare? (rapporto 1:1)spero che I broccoli siano solo dei vegetali :-)
    • Anonimo scrive:
      Re: Solo un broccolone ci può cascare :-)
      hihi vero...Se volevano fare la truffa sono una manica di ignoranti...Ma piu ignorante di loro é chi ci casca
  • Anonimo scrive:
    chi ci casca se lo merita...
    ... perchè vuol dire che è un vero ignorante! ma come si fa a fidarsi di una roba del genere!? ma avete visto la pagina di sottoscrizione? solo un frolloccone ci cascherebbe
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ci casca se lo merita...
      - Scritto da: aaa
      ... perchè vuol dire che è un vero
      ignorante! ma come si fa a fidarsi di una
      roba del genere!? ma avete visto la pagina
      di sottoscrizione? solo un frolloccone ci
      cascherebbeNo, solo l'utente medio, che ormai da un po' di anni a questa parte, è informaticamente parlando abbastanza ignorante (nel senso che stiamo assistendo a una rapida diffusione di internet, che porta a un abbassamento notevole dell' degli utilizzatori)...E cmq l'ignoranza non è sempre una colpa.Saluti
      • Anonimo scrive:
        Re: chi ci casca se lo merita...
        L'ignoranza non e' una colpa ??Nel diritto italiano, la mancata conoscenza di una norma legislativa, non le impedisce di avere effetto su di te!Come sempre nel mondo, ci sono uomini e caporali...se non volete essere preda dei caporali, vi consiglio di darvi una svegliata e chiedere sempre pareri agli amici prima di prendere delle decisioni.Nei casi del genere, magari non risparmierete, ma non vi farete svuotare le tasche dal primo arrivato.
        • Anonimo scrive:
          Re: chi ci casca se lo merita...
          - Scritto da: lord auberon
          L'ignoranza non e' una colpa ??

          Nel diritto italiano, la mancata conoscenza
          di una norma legislativa, non le impedisce
          di avere effetto su di te!Siamo d'accordo. Quello che volevo dire è che se uno non ne capisce molto (o non ne sa ancora abbastanza) non è una colpa diretta.In ogni caso "la legge non ammette ignoranza" non è un'accusa all'ignoranza, altrimenti ognuno di noi dovrebbe sapere a menadito le leggi italiane (e ce ne vuole).Questa regola è attuata proprio per evitare che qualcuno dica "non lo sapevo" come scusa, ma non puoi accusare qualcuno perchè non conosce ancora bene Internet o non capisce benissimo di computer (mi riferisco a questa situazione, ovviamente)Saluti
          • Anonimo scrive:
            Re: chi ci casca se lo merita...
            - Scritto da: MaurizioB
            - Scritto da: lord auberon

            L'ignoranza non e' una colpa ??



            Nel diritto italiano, la mancata
            conoscenza

            di una norma legislativa, non le impedisce

            di avere effetto su di te!
            Questo vale per le leggi, è noto.Tu vai in un negozio, paghi con la carta di credito, il commesso agile e lesto prende nota del tuo numero di carta di credito, del tuo nome, della scadenza. Poi riesce a sapere per mezzo di complici altrettanto agili e lesti e nel posto giusto, i tuo dati personali. Tale commesso poi effettua acquisti con la tua carta a tua insaputa. Tu te neaccorgi al successivo estratto conto, fai a fare denuncia alla polizia e loro ti rispondono: ignorante, che ci vuoi fare?Ma è ovvio tu avresti scoperto tutta l'organizzazione solo guardando negli occhi il commesso e avresti deninciato tutti.CiaoLuca
          • Anonimo scrive:
            Re: chi ci casca se lo merita...
            - Scritto da: lord auberon
            Il punto e' : di persona, siamo molto piu'
            guardinghi! Perche' su internet bisogna
            abbassare la guardia ? Informarsi,
            aggiornarsi, "capire" le persone che girano
            su internet, non deve essere opzionale!La questione è che ci si trova un po' come quando si va in un nuovo stato, nuova città, nuova gente... Non sempre si capisce bene di chi puoi fidarti e magari ti confondi laddove con un minimo d'esperienza non avresti messo il piede in fallo...
            Internet esiste anche per scambiare idee,
            opinioni, pareri: Vogliamo deciderci a
            usarla in questa maniera? Già, ma come si fa a capire di chi ci si può fidare? Uno che già ne sa qualcosa può distinguere l'utente esperto da quello "finto", un newbie probabilmente da del genio anche al primo pirla che passa in irc che gli sa dire da dove si sta connettendo! Ricordi di un tipo una volta in irc a cui dissi, appena entrato, da dove si stava connettendo (basta vedere il login e si capisce con molti provider). Mi ha detto qualcosa tipo "addio, mi stanno sul cazzo gli acher..." e se n'è andato subito senza che potessi spiegargli nulla!Vedete un po' voi...Saluti
    • Anonimo scrive:
      Re: chi ci casca se lo merita...
      Potresti dire altrettanto se tua nonna venisse contattata da finti tecnici della TELECOM, e una volta apertagli la porta, questi la derubano di tutto quanto?Ignoranza questa volta forse no, ma buona fede di sicuro
  • Anonimo scrive:
    Beh... però...
    Alla faccia, come è facile fare soldi (disonestamente) su Internet e come sia facile proporre qualsiasi cosa (anche inesistente) ad un buon prezzo per venderla. (Ed intascare soldi VERI!)INCREBILI!!!Ciao!P.S. Quanti Utonti che ci sono in giro. Potrei essere uno di loro? Chissà...
Chiudi i commenti