Speleologia oceanica, e domani spaziale

Il robosommergibile DEPTHX sta mappando una fossa oceanica messicana, ma potrebbe svolgere il suo lavoro anche su una delle lune di Giove

New York – Un gruppo di scienziati statunitensi, questa settimana, cercherà di mappare una delle più profonde fosse oceaniche mondiali utilizzando un particolare robot sottomarino denominato Deep Phreatic Thermal Explorer ( DEPTHX ). Si tratta di un gingillo ben noto realizzato dalla Stone Aerospace che, secondo gli esperti, potrebbe essere utilizzato anche in futuro per eventuali esplorazioni su altri pianeti. La maggior parte dei finanziamenti per il suo sviluppo provengono peraltro dalla NASA .

L’obiettivo immediato, comunque, è rappresentato dalla fossa messicana El Zacaton, profonda più di 282 metri e caratterizzata da una forte attività geotermica, nonché da un prezioso ecosistema. La missione, partita ieri, durerà circa due settimane e si affiderà totalmente al lavoro degli scienziati delle Southwest Research Institute, University of Texas at Austin, Colorado School of Mines e NASA Ames Research Center.

Il robomarino DEPTHX (vedi foto) non si limiterà all’esplorazione, ma anche al mapping 3D delle caverne e gli antri della fossa. Il software che permette il movimento e le rilevazioni è stato sviluppato dalla Carnegie Mellon University. È prevista anche l’estrazione di campioni di acqua e rocce dalle pareti.

Il mini-sommergibile ha un diametro di 2,5 metri ed è capace di muoversi autonomamente grazie alle presenza di 56 sensori sonar e dispositivi di rilevazione della velocità, profondità e posizione. “DEPTHX è l’unico veicolo sottomarino automatico capace di navigare in condizioni estreme come queste senza un collegamento diretto con la nave madre”, ha confermato in un comunicato il Robotics Institute della Carnegie Mellon.

L’attuale missione è la terza del suo genere, e sebbene ne siano state programmate altri simili è convinzione diffusa che DEPTHX possa essere il candidato ideale per l’esplorazione del piccolo blocco di ghiaccio presente su Europa, una delle lune di Giove.

Per un ulteriore approfondimento gli appassionati possono leggere due interessanti articoli su Scintilena e Space.com .

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Il metamondo è pieno di zombie
    che hanno paura a vivere una vita reale, una massa di gente che rifiuta la realtà, perchè non ha le palle, sei un fallito ? quello è il tuo mondo !
  • Sgabbio scrive:
    Puntualizzo su una cosa
    Allora, prima di tutto non capisco perchè si metta in ballo WOW con Second Life, che sono 2 cose totalmente diverse. Da quello che so, solo su Second life si può convertire il denaro virtuale con soldi veri, con Word Of Warcraft no.Per poi considerare che second life NON E' un Mmorpg come molti affermano.
    • Anonimo scrive:
      Re: Puntualizzo su una cosa
      c'è la compravendita di roba wow illegale
      • Sgabbio scrive:
        Re: Puntualizzo su una cosa
        ovvero di quelli che usano Bot e chat per droppare oggetti e soldi per poi rivenderli con denaro vero, dici ?Questo cosa centrerebbe con il riciclaggio del crimine organizzato ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Puntualizzo su una cosa
          sinceramente non so nulla di sti giochi o pseudogiochi, però da quel che dici ti riferisci a fare soldi, qua invece si parla di riciclaggio, il che sottintende qualche tipo di ri-uso (reale o fittizio) di questi soldi. Ovvero l'unica cosa che mi viene in mente riguardo un gioco online (che però sinceramente mi pare poco valido) è comprare account e poi rivenderli a cifre inferiori, del tipo un account costa 10 euro/mese, bene, ne compro un anno (120 euro) e lo rivendo a 100. Però come detto mi pare poco valido. Quello che invece dice l'articolo riguardo second life è che usa soldi virtuali che (a quel che ho capito) possono essere convertiti e riscossi come soldi veri. A questo punto allora è il semplice interscambio, come dice nel testo. Ovvero dalla banca XYZ in svizzera trasferisco tot soldi all'account X1 all'account X2 e X3 da questi ad altri tre ad altri tre ancora poi magari ne ritorno solo metà ai primi e rifaccio il giro, alla fine li mando ad altri 3 ancora divesi che si occupano di riscuotere. Non sono un esperto ma a logica penso sia questo il sistema.
  • Anonimo scrive:
    Scusate, una domanda...
    Ma sono io l'unico che, dopo aver sperimentato 2nd life per qualche ora e averne saggiato le possibilità ritiene che 2nd life non abbia NULLA che l'internet della 1st life già aveva, a parte una pesantissima sovrastruttura 3d?voglio dire: negozi virtuali? c'erano già prima, e vendevano merci reali;spazi personali? i blog funzionavano benissimo;audio e video? cosa manca a youtube o alle web radio?dialogare con gli altri abitanti del metamondo? e cosa manca agli IRC/IM?L'interfaccia 3d? BINGO! 2nd life è il Vista della rete!Vabbè, era la mia opinione di trentaduenne con una 1st life che non è il massimo ma si contenta (e che a 16 anni sarebbe stato straentusiasta del secondlaif). Qualcuno la condivide? si? no?
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, una domanda...
      Però avete sinceramente rotto i coglioni. Possibile che ogni volta ci sia un articolo su secondlife venite qui e dite le stesse cose? NON VI PIACE? OK L'ABBIAMO CAPITO! MA NON ROMPETECI PIU' LE PALLE.
    • Anonimo scrive:
      Re: Scusate, una domanda...
      - Scritto da:
      Ma sono io l'unico che, dopo aver sperimentato
      2nd life per qualche ora e averne saggiato le
      possibilità ritiene che 2nd life non abbia NULLA
      che l'internet della 1st life già aveva, a parte
      una pesantissima sovrastruttura
      3d?

      voglio dire: negozi virtuali? c'erano già prima,
      e vendevano merci
      reali;
      spazi personali? i blog funzionavano benissimo;
      audio e video? cosa manca a youtube o alle web
      radio?
      dialogare con gli altri abitanti del metamondo? e
      cosa manca agli
      IRC/IM?
      L'interfaccia 3d? BINGO! 2nd life è il Vista
      della
      rete!

      Vabbè, era la mia opinione di trentaduenne con
      una 1st life che non è il massimo ma si contenta
      (e che a 16 anni sarebbe stato straentusiasta del
      secondlaif). Qualcuno la condivide? si?
      no?uff che noia, ecco un altro che prima confonde second life con internet e poi l'accusa di non esserne una alternativa adeguata.
    • ishitawa scrive:
      Re: Scusate, una domanda...
      io ho più di 40 anni e ho fatto un ragionamento simile al tuo per il web"ma per scaricare file non basta ftp e telnet? newsgroup e mail vanno benissimo anche solo testuali" mi dicevo nel 95...ora non voglio fare lo stesso errore, si vede che invecchiando ritorno ragazzino, ma a me SL piace se poi diventerà l'internet 3D non lo so...
  • Anonimo scrive:
    si come no
    ma i limiti di spesa che ci sono su second life secondo questi geni a che servono?
    • Anonimo scrive:
      Re: si come no
      - Scritto da:
      ma i limiti di spesa che ci sono su second life
      secondo questi geni a che
      servono?A proposito di geni...I limiti di legge imposti alle banche e alle societa' di credito non fermano la criminalita' organizzata. I limiti di spesa di second life ti sembrano quindi strumenti sufficienti?
Chiudi i commenti