SSD, Stato solido e sicuro

Toshiba e Super Talent si alleano per realizzare dischi da 2,5 pollici destinati ai clienti più discreti. Una joint venture commerciale e tecnologica

Roma – Da una collaborazione tra Super Talent e Toshiba è nata una nuova linea di SSD SATA per notebook, chiamata UltraDrive XT , che si focalizza sulla sicurezza dei dati.

SSD UltraDrive XT I dischi a stato solido UltraDrive XT forniscono un doppio layer di sicurezza: l’autenticazione attraverso l’uso di una password cifrata, che impedisce ad utenti non autorizzati di accedere alle informazioni archiviate sull’SSD, e un generatore di numeri casuali utilizzato per scrivere i dati su disco in modo non prevedibile, rendendone assai più difficile l’eventuale copia e decodifica non autorizzata.

Super Talent sottolinea come questi due layer di protezione, al pari degli algoritmi di correzione degli errori (ECC) e di wear leveling, vengano completamente gestiti dall’hardware del disco e non influiscano in alcun modo sulle performance del drive. Per la verità, confrontando il tempo di accesso degli UltraDrive XT, pari a 1 ms, con quello degli altri SSD di Super Talent, si nota come i primi siano i soli ad avere un tempo di accesso superiore a 0,1 ms. È dunque lecito presumere che la maggiore latenza dichiarata dagli UltraDrive XT derivi proprio dall’utilizzo di motori di cifratura e randomizzazione dei dati.

Venendo alle velocità massime di trasferimento dati, quelle dichiarate dal produttore sono di 230 MB/s per la lettura sequenziale e di 180 MB/s per la scrittura sequenziale.

Gli UltraDrive XT, con formato di 2,5 pollici, sono co-marchiati da Super Talent e Toshiba: la prima si occupa della produzione, del marketing e della distribuzione, la seconda fornisce componenti chiave come il controller e le memorie NAND flash di tipo Multi-Level Cell (MLC).

I nuovi SSD sono attualmente disponibili in Nordamerica con capacità di 64, 128, 256 e 512 GB a prezzi compresi fra 219 e 1649 dollari. In tutti i modelli la cache è di 128 MB è l’MTBF pari a un milione di ore.

Tabella prezzi

Alessandro Del Rosso

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • G Cv scrive:
    Google ha praticamente risolto
    Come si evince da questa pagina,http://code.google.com/p/chromium/issues/detail?id=24190&q=cryptoapi&colspec=ID%20Stars%20Pri%20Area%20Type%20Status%20Summary%20Modified%20Owner%20Mstonegli sviluppatori di Chrome hanno già quasi pronta la patch per la rilevazione della stringa null nei certificati ssl, e presto sarà inserita nel ramo stabile del browser.
  • Sticky scrive:
    Problema atavico...
    http://it.slashdot.org/comments.pl?sid=1394889&cid=29664639Un po' di dettagli tecnici...
Chiudi i commenti