Stanca: e ora.. Sicurezza!

Stanca: e ora.. Sicurezza!

Con un tempismo che fa sospirare qualcuno il Ministro all'Innovazione conferma che dopo intensi lavori a marzo partirà una task force per la sicurezza dei sistemi informativi della PA
Con un tempismo che fa sospirare qualcuno il Ministro all'Innovazione conferma che dopo intensi lavori a marzo partirà una task force per la sicurezza dei sistemi informativi della PA


Roma – Nel 2003 l’Italia si doterà di una task force che avrà in carico la sicurezza dei sistemi informativi della Pubblica Amministrazione. Lo ha confermato ieri il ministro all’Innovazione e alle Tecnologie Lucio Stanca, con un tempismo decisamente clamoroso considerati i disagi provocati a numerose infrastrutture pubbliche e di interesse pubblico dal worm SQL Slammer nei giorni scorsi.

La task force arriva dopo lunghi lavori di consultazione, studio e fattibilità condotti dal Ministero in collaborazione con il dicastero delle Comunicazioni. C’è infatti una “Commissione di studio” che deve ancora definire tutti gli aspetti, la composizione, gli incarichi e i limiti operativi della task force.

La task force, che nasce sul modello di quelle che in Europa e Stati Uniti hanno visto la luce negli anni scorsi, sarà corroborata anche dalla presenza di privati.

“Per sostenere lo sforzo notevole che stiamo facendo in termini di risorse, mezzi e personale finalizzato alle problematiche delle reti pubbliche – ha affermato il Ministro – uno degli obiettivi di breve termine è l’unità per la sicurezza informatica nell’ambito della Pubblica Amministrazione. Una Task Force permanente che dovrà proteggere tutte le infrastrutture digitali, con il monitoraggio continuo, il supporto tecnologico e l’intervento in caso di emergenza”. Una struttura, ha concluso il ministro, che sarà “aperta, perchè occorre muoversi in una logica di sistema-paese, in cui al pubblico si affianchi anche il privato”.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 01 2003
Link copiato negli appunti