Stanca: verso gli arabi, via Tunisia

Il ministro all'Innovazione continua il suo tour all'estero per portare progetti e tecnologie di e-government. E sogna Call center italiani a Tunisi


Tunisi – “In Tunisia sono sicuramente avanzati rispetto a altri paesi, ma allo stesso tempo debbono ancora fare molta strada”. Così il ministro all’Innovazione Lucio Stanca, in questi giorni impegnato in un “tour” che lo porterà in diversi paesi in via di sviluppo, ha raccontato la Tunisia ai reporter dopo un giorno di visita nel paese.

Stanca ha incontrato Ahmed Friaa, responsabile tecnologico del governo tunisino, per verificare le possibilità di collaborazione tra i due paesi sul tema dell’e-government, sui progetti e le tecnologie per la pubblica amministrazione in rete, con obiettivi di efficienza e trasparenza. Ieri Stanca aveva portato a Tirana, in Albania, un approccio simile condito da un messaggio sulla questione dell’e-government scritto dal premier italiano Silvio Berlusconi.

Il ministro italiano, che ha visitato vicino Tunisi il Polo della comunicazione del paese, ha spiegato che “ci sono spazi di collaborazione per l’e-government, anche perché loro si stanno ponendo come polo per altri paesi. Quindi la prospettiva che il paese offre è interessante”. Rispetto alle strutture tunisine, Stanca ha affermato che “questo è un polo giovane, ed è possibile una collaborazione a livello di imprese italiane, visto il costo del lavoro molto basso e la presenza di spazi. Ad esempio, un call center si può allestire a Palermo, ma nello stesso modo lo si può fare a Tunisi, con le stesse funzionalità e gli stessi servizi a prescindere da dove è localizzato”.

Ma se l’Albania, secondo Stanca, “ha più bisogno di aiuti concreti”, con la Tunisia si deve ragionare su “un livello di partnership e di cooperazione” perché “qui la logica è: lavoriamo insieme, noi trasferiamo la nostra esperienza per sviluppare alcune applicazioni che poi andranno bene a tutto il mondo arabo”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Sentite questa
    Navigo in internet sette, otto ore al giorno. Mi abbono a Libero "Tempo zero" di Infostrada. 116.000 vecchie lirette e posso spaziare dal web alle interurbane, alle urbane. Purchè sul fisso. Poi mi scrivono: Fa "Solo Infostrada", con noi e noi ti togliamo il prefisso e tifacciamo cancellare dagli elenchi Telecom. Detto e fatto. Ovviamente attendo da secoli che la Telecom mi cancelli, risparmiare il canone e fare il contratto ADSL. Ma Infostrada mi dice OGGI che non è possibile fare il contratto ADSL se Telecom ci cancella. In pratica l'ADSL di Infostrada è in comunella con Telecom. Morale, prima avevo un vincolo, ora ne ho due. Tutti e due di Stato. Arriba Afghanistalia!
  • Anonimo scrive:
    che belle minchiata!!
    ". Il Commissario ha anche spiegato: "Mi domando, comunque, se avremmo la facoltà di intervenire sull'organizzazione interna di una società. Non l'ho visto fare in nessuna parte del mondo".Nel bel paese di Berlusconi e Previti tutto sembra possibile, a meno che, non si tocchino i potenti.
  • Anonimo scrive:
    Che se la tenga la sua rete pietosa
    Che se la tenga la sua rete, cosi' fra qualche mese, potra' creare un museo sulla storia delle telecomunicazioni in Italia. Quando le pantegane giravano nei centralini telefonici di tutte le citta', quando i doppini venivano rosicchiati dai topi e nessuno faceva niente.Quando spaccio' una tecnologia vecchia come l'adsl come l'ultima linea superveloce.Quando trasformo' il DSL a 8Mbit in downstream/upstream in una caccola da 640kbit e successivamente in 300kbit (e 128 in upstream)secondo me fanno meglio a usare la dinamite e rifare tutto a nuovo...FORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEBFORZA FASTWEB
    • Anonimo scrive:
      Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
      Si', tu userai Fastweb, ma conta che in Italia non ci sei mica solo tu e che la gente non vive solo a Milano, Genova, Torino, Roma, Napoli, Bologna, Reggio Emilia e zone limitrofe.Capito?Ciao.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
        Esatto!E ti assicuro che a Genova, per ora, di fast web ci sono solo i buchi perterra!Non dite le solite caxxate.Telecom e' una struttura seria e tecnologicamente "avanzata" guidata da una banda di "deficenti" (dal latino "deficere" mancare di qualche cosa, in sto caso di cervello)
        • Anonimo scrive:
          Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
          Telecom tecnologicamente avanzata ??? Quali infrastrutture tecnologicamente avanzate ha (intendo per collegamenti internet a banda larga) ??? Ma daiiiiiiii !
          • Anonimo scrive:
            Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
            Che palle questo forum...
          • Anonimo scrive:
            Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
            Bene, un'altra volta nel nostro paese "libero" si verifica una privazione di una libertà!Tutto questo mi fa pensare che, in fondo, di Telecom non ci si voglia sbarazzare, forse soltanto perché ha appoggi politici e gente potente che si prende le sue bustarelle!A tutto ciò rispondo migrando ad una nuova società, che per il fatto di non nascere come monopolista politicizzata, promette di evolversi verso il rispetto e l'attenzione verso il cliente.Tale società si chiama Fastweb, e vi garantisco che passerà ben poco tempo prima che quei buchi in terra di cui qualche disinformato tra voi parlava diventeranno una serie di fasci in fibra ottica dalle prestazioni (minime) di 1,28 Mbit/s e (massime) di 10 Mbit/s!Il tutto senza canone, senza soprusi, e con la massima funzionalità!E se non volete fastweb, aspettate Infostrada, che sta predisponendo fior fiori di cavi in fibra in tutta Italia!E non vi lamentate per qualcosa che tutti avete sopportato senza mai fare niente, e mi riferisco al fatto che di soprusi ce ne sono stati tanti da parte di telecom, e al fatto che dell'inettitudine di tale ridicola società tutti avete avuto esperienza.Io sono alla mia terza causa, quindi posso dire di avere alzato la testa contro gli inetti ingordi maiali fetenti burocrati politicizzati dirigenti di questa zozza vergognosa ridicola inutile ladra società.basta che guardiate l'ultima bolletta per rilevare furti, incongruenze, addebiti indebiti.Ma l'italiano medio ha il culo pesante, e quindi tutti viviamo in questa situazione, accompagnati dalle risate dei paesi che, di queste cose, se ne sono liberati decenni fa!Non vi piangete addosso, alzate la testa, protestate! forse il cliente dovrebbe essere un pochino più rispettato, non credete? Siamo noi che gli abbiamo pagato le ville e gli stipendi, e siamo noi che avremmo dovuto destituirli da anni!Prendete coscienza! C'è chi ha dato la vita per un ideale, noi non siamo capaci nemmeno di dare un minuti di tempo al nostro ideale, però poi tutti a lamentarci!TELECOM deve MORIRE, la sua rete deve CROLLARE, i dirigenti devono FARE LA FAME!Tutti lo vogliamo, ma nessuno ci prova!Ce lo meritiamo, come tutto quello che in politica succede! E gli altri ci ridono dietro!!!!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
            Anche io ho FastWeb e sono d'accordo con te sul fatto che la Telecom debba chiudere :) Però purtroppo FastWeb come atteggiamenti non è da meno...non si preoccupa molto dei propri clienti, purtroppo...Come dico sempre però, FastWeb ci tratta un po' male, ma almeno abbiamo un (grosso) vantaggio ! Anche se non parlerei di rete efficientissima....
          • Anonimo scrive:
            Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
            Purtroppo, causa una causa con la suddetta Telecom, che sta partendo in questi giorni (visto che ha avuto il coraggio di mandarmi, nel 99, una bolletta da 800.000 di cui 500.000 erano intercontinentali, giustificate dal fatto, secondo la stessa Telezozz, che le mie telefonate internet tramite un numero urbano tin.it erano passate, per un errore successo a molte persone, tramite numeri intercontinentali in Papua nuova guinea), dicevo che avrò ritardi nell'attivazione di fastweb. Se magari tu che lo hai mi sapessi dire quali sono i problemi della sua rete, magari se lo reputo opportuno mi evito di finire in mano di altri incompetenti, anche se, viste le referenze di fasweb, parte del gruppo e.biscom, credo che i problemi derivino forse anche da sottovalutazione dell'adesione! ma comunque ogni informazione mi è gradita. Comunque spero vivamente che questa storia dell'autority prenda una piega diversa, altrimenti faremo la solita figuraccia in Europa e nel mondo (come se non bastassero le figuracce fatteci fare dal beneamato presidente biscione!)GrazieSimorebel
          • Anonimo scrive:
            Re: Che se la tenga la sua rete pietosa
            Mi associo. Abito a pochi passi da Sanremo, e neanche posso avere una linea ISDN e impensabile una ADSL. Pensate che TECNOLOGIA abbiamo in Italia.Mi sento come un confinato della tecnologia....avanzata...(a chi??) , forse avanzata al BURUNDI, con tutto il rispetto degli indigeni.
  • Anonimo scrive:
    Corrompman
    Potrebbe essere il suo nuovo soprannomeahahahche razza di buffoni... d'altro canto io ho gia' dato disdetta al telefono, spero che portino la bolleta a 1 milione al mese cosi' tutti seguono il mio esempio(dare disdetta).
  • Anonimo scrive:
    L'authority delle burle
    Come al solito l'Authority per le telecomunicazioni, come tutte le authority italiane (vedi antitrust...) si è rivelata per quella che è: assoggettata non alla missione che ricopre, e cioè garantire lo sviluppo delle telecomunicazioni a favore dei cittadini, ma al potere, assoggettata all'azienda più fastidiosa d'Italia. Vi chiedo se avete notato, che da quando la Telecoz è in mano a Tronchetto della Felicità-Provera (senza offesa), uomo del Berlusca grazie al quale il nostro Presidente Operaio ha potuto distruggere La 7, ogni accusa contro Telecom cade nel dimenticatoio...Questa sarebbe un'authority ??? Si vergogni ! Grazie a voi, Telecom & CO, l'Italia sta vivendo una regressione tecnologica ! Come si può pensare vincente una strategia che punta tutto su quell'orrenda ADSL stralenta, e non investe in infrastrutture potenti come quelle di E-VIA (EDISONTEL), FastWeb e altri ! L'unico futuro delle connessioni sono le fibre, i satelliti (e in sperimentazione al Politecnico di Milano le microonde, ma le vedremo tra diversi anni) !!! Altro che ADSL. L'unico servizio che deve fare l'adsl adesso è portare la connessione veloce su tutto il territorio, in modo da coprire quel lasso di tempo che serve a creare le infrastrutture. E invece, sta Telecoz, non ha coperto neanche tutto il territorio ! Ma si può ! Questa politica, miei cari amici, vi porterà alla distruzione. Quante persone pensate saranno disposte a pagare ancora il vostro canone, quando finalmente in Italia si deciderà di applicare le leggi e liberalizzare l'ultimo miglio ??? E non pensate di poter protrarre la vostra situazione di illegalità ancora per molti anni...
    • Anonimo scrive:
      Re: L'authority delle burle
      Rispondo ad Hakkar.Pochi hanno il coraggio di dire la verità. Per come stanno andando le cose penso che il coraggio ci voglia davvero. Fra poco ci metteranno la mordacchia. La questione è semplice, Berlusconi ha sostenuto e finanziato con altri il Tronchetti, che in cambio gli serve la 7 su un piatto d'argento. D'altronde lo stesso aveva tentato di fare D'Alema con Colaninno. In cambio noi restiamo schiavi di un'industria che senz'esser di Stato, continua ad esser di Stato. E di un potere che non lascerà UNA SOLA VOCE che parli fuori dal coro. Vale.
      • Anonimo scrive:
        Re: L'authority delle burle
        Infatti è quello che intendevo io, e concordo pienamente con te. Ma io non ho paura di dirle certe cose. E' verissimo: Berlusconi si è servito del Tronky per distruggere La 7, e ora gli lascia campo libero. Ma non è l'unica cosa che ha fatto: si sta creando un habitat politico che possa manovrare a suo piacimento, come fa ogni politico d'altronde. L'unica differenza, che è però drammatica, è che nel suo caso tutti i suoi "dipendenti"...ops ministri, sono assolutamente a lui allineati, non pensano con la propria testa ma ripetono semplicemente quello che pensa il capo. Quindi è chiaro che questa situazione è molto più dannosa. Detto questo, significa che la Telecom continuerà a fare quello che vuole finchè il sistema non salterà. Il problema è: quanto tempo ci vorrà perchè il sistema salti ?
        • Anonimo scrive:
          Re: L'authority delle burle
          - Scritto da: Hakkar
          Infatti è quello che intendevo io, e
          concordo pienamente con te. Ma io non ho
          paura di dirle certe cose. E' verissimo:
          Berlusconi si è servito del Tronky per
          distruggere La 7, e ora gli lascia campo
          libero. Ma non è l'unica cosa che ha fatto:
          si sta creando un habitat politico che possa
          manovrare a suo piacimento, come fa ogni
          politico d'altronde. L'unica differenza, che
          è però drammatica, è che nel suo caso tutti
          i suoi "dipendenti"...ops ministri, sono
          assolutamente a lui allineati, non pensano
          con la propria testa ma ripetono
          semplicemente quello che pensa il capo.
          Quindi è chiaro che questa situazione è
          molto più dannosa. Detto questo, significa
          che la Telecom continuerà a fare quello che
          vuole finchè il sistema non salterà. Il
          problema è: quanto tempo ci vorrà perchè il
          sistema salti ?perche' secondo te col governo di prima andava meglio? e' comunque una merda di governo sia prima che dopo. I politici ce l'hanno nel sangue di fregarci
          • Anonimo scrive:
            Re: L'authority delle burle
            - Scritto da: Giustiziere della notte
            perche' secondo te col governo di prima
            andava meglio? e' comunque una merda di
            governo sia prima che dopo. I politici ce
            l'hanno nel sangue di fregarciHai ragione, ma magari si poteva fare meglio di eleggere una persona che oltre a cercare di fregarci, cerca anche di creare un regime ? E meno male che l'euro è stato programmato con Prodi e non adesso con questo governo, altrimenti col cavolo che saremmo entrati...e saremmo ancora qui con la nostra cara liretta...solo che non varrebbe più un cazzo.... Cmq la Telecom salterà, appena si riuscirà a liberalizzare il mercato: quando avverrà dipenderà dal mercato stesso e da quando la gente aprirà gli occhi.
    • Anonimo scrive:
      Re: L'authority delle burle
      Purtroppo devo dire che ci riusciranno a mantenere il monopolio, io sono 4 mesi che aspetto la DSL di fastweb e sapete come mai 4 mesi??? la telecom non lascia entrare nei suoi locali i tecnici di fastweb!!!!! e non solo nella mia zona hanno incominciato a disconnetere le linee da telecom a coloro che avevano fatto richiesta per fastweb!!! è vergognoso!!! così sembra che sia fastweb a non funzionare e invece??? sono ancora loro ti disconnettono e non lasciano terminare il lavoro di connessione a fastweb!!!!!!!!!!!!!!!!!E meno male che c'e' il garante !!! che giustamente porta avanti la GARANZIA di monopolio a telecoZZZ.E' ora di finirla di farci prendere per il culo!!!!!
      • Anonimo scrive:
        Re: L'authority delle burle
        E la rete rimarrà a Telecom Italia e sarà stata fatta un'altra finta privatizzazione. I sinistri ci hanno preso per i fondelli perchè l'industria di Stato è nel loro DNA e perchè sono sempre stati dei mascalzoni. La destra di oggi ci prende per i fondelli perchè è tutto tranne che destra (intendo destra liberale). E' un'insalata mista di socialfascisti, di trogloditi ruinici che appunto alla ruina ci porteranno e di vanitosissimi grand'uomini che si comportano come prime donne. Schiaffateci mezzo chilo di preti spretati, di ex ciellini demì-vierge e di ex appartenenti alle bande di Ghino di Tacco. E noi schiavi siamo e schiavi rimarremo, a meno che l'Europa non ci raddrizzi.
  • Anonimo scrive:
    MA fare come AT&T no?
    Ma la lezione dell' "spezzatino" di AT&T successa negli USA non ha insegnato a nessuno?Era la soluzione migliore per Telecom
    • Anonimo scrive:
      Re: MA fare come AT&T no?
      - Scritto da: ATT
      Ma la lezione dell' "spezzatino" di AT&T
      successa negli USA non ha insegnato aCi potete spiegare bene di questo cosidetto "spezzatino", per piacere?Sembra parecchio interessante.
    • Anonimo scrive:
      Re: MA fare come AT&T no?
      peccato che non siamo negli usa, altrimenti Tronchetti sarebbe sotto un ponte a quest'ora!!!
  • Anonimo scrive:
    Ma sì, lasciamo la rete a Telecom Italia va...
    Ma sì, lasciamo la rete a Telecom Italia va... Ma sì, andiamo avanti con questa "finta" concorrenza...Beati i pochi fortunelli che hanno Fastweb, che nonostante anche loro abbiamo vari problemi, possono godere, nell'essersi staccati totalmente da Telecom.Io abito in una zona rurale, ADSL non la vedrò MAI, a Telecom non interessa la mia zona, ma le interessa che continui a pagare il CANONE come tutti, nonostante sia abbonato con un'altro operatore della mia regione e sulla bolletta TI figuri solo quello, inoltre un paio di operatori (la pseudo-concorrenza a Telecom) non ha accettato la sottoscrizione di alcune delle loro offerte, perchè ho una linea ISDN. PENSA TE!!!CI STANNO PRENDENDO IN GIRO!!!Come può esserci concorrenza, quando gli altri operatori rivendono servizi di TI (vedi ADSL)???Come può esserci concorrenza, se la rete più grande e diffusa sul territorio e di TI?Mah... sono davvero triste e perplesso...
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma sì, lasciamo la rete a Telecom Italia va...
      dio mio dove siamo finiti ! dopo che la telecom ha aumentato il contratto di affitto delle linee telefoniche a Galactica ,facendola cosi fallire e mettendo in ginocchio pure gli altri provider , ma siiiiiiii lasciamole tutto in mano!!!!!!che tristezza !!!!!!!!
Chiudi i commenti