Auto elettriche: Stellantis, una scommessa da 30 miliardi

Stellantis, scommessa da 30 miliardi sull'elettrico

Confermata la realizzazione della Gigafactory in Molise: il gruppo fa all-in sulla produzione di auto elettriche e ibride, definendo nuovi obiettivi.
Confermata la realizzazione della Gigafactory in Molise: il gruppo fa all-in sulla produzione di auto elettriche e ibride, definendo nuovi obiettivi.

Con un investimento quantificato in oltre 30 miliardi di euro, Stellantis (il quarto automaker al mondo per volume di veicoli) mira a popolare il suo catalogo di vetture con le auto elettriche entro il 2025. Lo ha reso noto oggi il gruppo, nato a gennaio dalla fusione tra Fiat Chrysler Automobiles e PSA.

Gigafactory Stellantis a Termoli, all-in sulle auto elettriche

L'obiettivo sarà perseguito attraverso una strategia che poggerà anzitutto sugli impianti per la produzione delle batterie: cinque quelli localizzati tra Europa e Nord America. Nelle scorse settimane è stata avanzata anche l'ipotesi di una Gigafactory italiana, ora giunge la conferma: sorgerà a Termoli, in provincia di Campobasso. Riportiamo di seguito in forma tradotta la dichiarazione dell'amministratore delegato Carlos Tavares.

Questo momento di trasformazione rappresenta una fantastica opportunità per azzerare l'orologio e dare il via a una nuova gara. Il gruppo è concentrato al massimo su questo viaggio di elettrificazione.

In occasione dell'evento EV Day 2021 organizzato oggi, giovedì 8 luglio, Stellantis ha messo nero su bianco i propri target al 2030: 70% di auto elettriche o ibride vendute in Europa su tutti i veicoli commercializzati, 40% negli Stati Uniti. Ognuno dei brand controllati contribuirà con modelli i rispettivi modelli: Abarth, Alfa Romeo, Chrysler, Citroën, Dodge, DS, Fiat, Fiat Professional, Jeep, Lancia, Maserati, Mopar, Opel, Peugeot, Ram e Vauxhal.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

Link copiato negli appunti