STMicro dà una spinta ai chip fotonici

Il colosso europeo dei chip trova un modo per far arrivare sul mercato chip di silicio che utilizzano fotoni per trasmettere dati. Una tecnologia basata su una scoperta tutta italiana


Ginevra (Svizzera) – I ricercatori di STMicroelectronics , il terzo più grande chipmaker al mondo, hanno sviluppato una tecnica che migliora sensibilmente l’efficienza del cosiddetto “laser al silicio” e risolve molti dei problemi implementativi del passato. I chip che utilizzano questa tecnologia potrebbero essere usati per creare processori e reti ottiche molto più veloci degli attuali.

La tecnologia del “laser al silicio” porta indelebile la firma di due ricercatori italiani, Lorenzo Pavesi, dell’Università di Trento, e Francesco Priolo, dell’Università di Catania: insieme, gli staff capeggiati dai due fisici italiani hanno scoperto, quasi due anni or sono, come sia possibile amplificare la luce con il silicio, qualcosa che in precedenza era ritenuto di impossibile attuazione.

La grande rivoluzione introdotta da questa scoperta è rappresentata dalla prospettiva di poter integrare i laser con i circuiti microelettronici dando così il via alla convergenza tecnologica fra telecomunicazioni ottiche e computing: questo, secondo i ricercatori italiani, permetterà in futuro di integrare dei laser al silicio all’interno dei nostri computer e far sì che i diversi chip comunichino fra loro attraverso raggi laser.

I processori del futuro, pertanto, potranno essere non solo molto più veloci di quelli attuali, ma anche più economici e in grado di sviluppare meno calore: è questo infatti uno dei problemi più seri che affliggono le tradizionali tecnologie al silicio.

Un ulteriore vantaggio deriva dal fatto che i materiali usati oggigiorno per i laser sono molto costosi e difficili da trovare. Per contro il silicio, che è possibile ricavare dalla sabbia, è poco caro e molto diffuso.

ST, che da tempo collabora attivamente con i ricercatori italiani dell’Università di Catania, proclama ora di essere riuscita a migliorare fino a 100 volte l’efficienza di questa tecnologia attraverso l’impiego di metalli rari, come il cerio e l’erbio, e attraverso una nuova tecnica per inserire nello strato di silicio di un chip componenti ottici in grado di comportarsi similmente a un LED (light-emitting diode) ed emettere fasci di luce utilizzabili come segnali per la trasmissione dei dati.

ST non è la sola a lavorare su tecnologie basate sul silicio al laser: sono centinaia i ricercatori in tutto il mondo impegnati in questo settore, fra cui l’Università inglese di Surrey, che lo scorso anno annunciò per prima un metodo per integrare un laser al silicio con un circuito elettronico.

Il chipmaker afferma di essere già in grado, entro la fine dell’anno, di mostrare i primi prototipi di chip elettro-ottici che potranno essere prodotti con gli stessi impianti di fabbricazione attuali.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Tutta salute
    Non vedo perche' le features tanto amate tipo installazione a interfaccia caratteri e una marea di strumenti che girano veloci senza X,nonche il comodissimo sistema di gestione di pacchetti dovrebbero essere eliminati... io penso che verra' soltanto AGGIUNTA qualcosa, non rimossa... dopotutto non costa niente(credo) mantenere quello che c'e' gia... se poi il tutto viene affiancato da una interfaccia piu' user-friendly, e' solo una cosa positiva...
  • Anonimo scrive:
    opinione...
    non ho avuto tempo di leggere tutti i post cmq personalmente credo che un installazione piu' user firiendly non sia necessaria, credoche installazioni tipo red hat ho mandrake siano troppo automatizzate e portino ad uno spreco di risorse e ad una configurazione poco specifica...Non condivido l'idea di una debian fatta principalmente per uso desktop, se poi si parlasse di paccare in due le release ufficiali, tipo release standard e release desktop allora è un discorso diverso. Non fossilizzo il discorso su un' installazione grafica o non, pero l'installazione debian è comoda e veloce su ogni tipo di pc, anche vecchi 486 ad esempio; se poi all'inizio viene data la possibilita di scegliere il tipo di installazione ( grafica o non ,desktop o non ) le cose sono molto diverse, perche verrebe mantenuta la particolare possibilita di avere installati pochissimi pacchetti dì default e quindi la possibilita di decidere personalmente e minuziosamente ( tasksel o dselect o ancora apt e dpkg ) il tipo di linux che si vuole avere in base al tipo di utilizzo che se ne vuole fare.in sintesi credo che che la debian debba continuare a essere cosi com'è, magari aggiungendo qualche features, sempre che queste novita non modifichino il normale processo di installazione che io reputo gia decisamente completo.
  • Anonimo scrive:
    e piantatela
    debian fa schifo io uso mandrake quella si che e' una distribuzione no quella ciofeca hahahhahahahhahahhaha hahahhaa hahahahahahahhahah ahahhahahahahaha hahahahahahahuhuhhuuhhuhuhuuhhu huhuhuhuhuhuhuhuhuhu huhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhuhu
  • Anonimo scrive:
    Non capisco
    Ma debian non era la distribuzione dei geeks ? e per quale motivo ora si mettono a fare un installer grafico ? misteri :D
  • Anonimo scrive:
    rosiconi
    dai dite la verita una volta per tutte vi rosica che debian non e' nell'olimpo dei SO GNU piu scaricati.
    • Anonimo scrive:
      Re: rosiconi

      dai dite la verita una volta per tutte
      vi rosica che debian non e' nell'olimpo
      dei SO GNU piu scaricati.non sai neanche come si scarica debian, come puoi esprimere un parere?
    • Anonimo scrive:
      Re: rosiconi
      Ma da quale pianeta scendi l'ai mai provata una debian e parli per sentito dire io prima di passare a debian ho utilizzato sia rh che mdk e ce una differenza gigantesca nella gestone dei pacchetti,prima di parlare di qualche distribuzione in particolare provala.ciao
  • Anonimo scrive:
    debian non ha futuro
    Le distribuzioni linux piu apprezzate sono red hat e mandrake.debian sta pagando a causa di un marchio inesistente e un branding da scuola elementare.se si fossero focalizzati piu sull'aspetto business come le altre distro forse sarebbe riuscita a ritagliarsi una buona fetta di mercato.un piccolo esempio pratico:voi siete un manager o capogruppo fate voi di unaazienda medio piccola e decidete di rinnovare i vostri server con linux.la distribuzione che deciderete di prendere sara' red hat perche potrete contare sul supportocertificato da un marchio che spacca il culo,mentre se poco poco andate con debian il supporto non e' garantito perche debian e' formata da un gruppo di anarchici vedi bruce perence (cacciato a calci in culo dalla HP :D )
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro

      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.Forse non sai bene di cosa stai parlando, a "debian" non frega nulla del commerciale come nemmeno a slackware in ogni caso per uno che sa' cos'e' un sistema *nix non glicambia il mondo ad usare una o l'altra.Seconda cosa il supporto. Non credere che se per caso ti si rasa l'hd per colpa dell'ultima distro quelli li ti ripaghino i danni.. qualsiasi distro sia.Quindi per il supporto e' meglio prendersi un amministratore con i cosi e i controcosi al quale della distro poco frega piuttosto che far telefonate al call center perche' non sai configurare X.
      un piccolo esempio pratico:

      voi siete un manager o capogruppo fate voi
      di una
      azienda medio piccola e decidete di
      rinnovare
      i vostri server con linux.Cose che capitano tutti i giorni vero?... in genere al manager gli frega poco dell'os, basta che funzionano i sistemi... anzi basta che funzionano l'indispensabile da non intaccare la produttivita' poi se la segretaria bestemia in 14 lingue perche' deve riavviare 50 volte al gionro non gli interessa.
      certificato da un marchio che spacca il culo,MEglio lasciar da parte i marchi e le firme e dar spazio a esperienza e analisi approfondite su scopi/necessita'.Ciao ciaoCon simpatia Nonnobyte
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro
      - Scritto da: professore
      Le distribuzioni linux piu apprezzate sono
      red hat e mandrake.
      debian sta pagando a causa di un marchio
      inesistente e un branding da scuola
      elementare.
      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.arrivato a questo punto non voglio neanche proseguire nella lettura del post: non hai la minima idea di quello di cui stai parlando
      • Anonimo scrive:
        Re: debian non ha futuro
        - Scritto da: Raistlin
        arrivato a questo punto non voglio neanche
        proseguire nella lettura del post: non hai
        la minima idea di quello di cui stai
        parlandoguarda debian l'ho utilizzata anchio e la utilizzo tutt'ora per alcuni lavoretti,comunque il mio era un ragionamento molto ma molto cosi nel senso che come azienda di rubinetti (e' un esempio :) ) mi interessa avere server linux e supporto in outsourcing non mi interessa assumere un operation engineer debian o mandrake voglio una cosidetta soluzione turn-key con un contratto pluriennale di supporto stop.se poi il mio tecnico che lavora e' una capra lo caccio a calci in culo e faccio io le telefonate all'help desk di red hat :Din sostanza alle aziende specifiche non interessa una mazza questi discorsi filosofeggianti stile debian vuole soltanto un servizio come tutte le distribuzioni linux commerciali.o sbaglio ? Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: debian non ha futuro
          insipiro....DEBIAN NON E` UNA DISTRIBUZIONE COMMERCIALEEEEEl'hai capito o no?se vuoi assistenza paghi red-hat o madrake o suse o qualcuno che installa quello che vuole e poi ti configura tutto, ma debian non ci fa e non ci fara` una lira
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: Raistlin
            insipiro....

            DEBIAN NON E` UNA DISTRIBUZIONE
            COMMERCIALEEEEE

            l'hai capito o no?
            se vuoi assistenza paghi red-hat o madrake o
            suse o qualcuno che installa quello che
            vuole e poi ti configura tutto, ma debian
            non ci fa e non ci fara` una liraconcordoma come si permette di dire che perence e' un imbecille quello scemo!!
        • Anonimo scrive:
          Re: debian non ha futuro
          e questo equivale a dire che debian non ha futuro?hai una strana visione della realtà...
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro
      - Scritto da: professore
      debian sta pagando a causa di un marchio dicevano lo stesso di Apache.Debian è come 1 diamante: è per sempre;è la nostra assicurazione sul FUTURO
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro

      Le distribuzioni linux piu apprezzate sono
      red hat e mandrake.immagino piu apprezzate dagli utenti redhat e mandrake. dagli altri non penso proprio, senno che senso avrebbe?
      debian sta pagando a causa di un marchio
      inesistente e un branding da scuola
      elementare.marchio? branding? ok, sei scaduto al livello di trollone semplice. non hai neanche idea di cosa stai dicendo. un altro po e accuserai amnesty international di essere poco focalizzati sul business...
      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.negli isp ad esempio debian storicamente e sempre stata usatissima. poi non si capisce certo che mercato si dovrebbe ritagliare, visto che deve vendere niente...
      voi siete un manager o capogruppo fate voi
      di una
      azienda medio piccola e decidete di
      rinnovare
      i vostri server con linux.
      la distribuzione che deciderete di prendere
      sara' red hat perche potrete contare sul
      supporto
      certificato da un marchio che spacca il culo,
      mentre se poco poco andate con debian il
      supporto non e' garantito perche debian e'
      formata da un gruppo di anarchici vedi bruce
      perence tu non hai mai sentito parlare di supporto di terze parti? ormai vi hanno fatto il lavaggio del cervello totale pare... tutto deve essere microsoft, compreso il supporto. no, non funziona necessariamente cosi.
      (cacciato a calci in culo dalla HPah, peccato, ho sprecato il mio tempo rispondendo a un idiota.
      • Anonimo scrive:
        Re: debian non ha futuro
        - Scritto da: qweasdzxc

        Le distribuzioni linux piu apprezzate
        sono

        red hat e mandrake.

        immagino piu apprezzate dagli utenti redhat
        e mandrake. dagli altri non penso proprio,
        senno che senso avrebbe?no piu apprezzate da gente che lavora per portare a casa la pagnotta e non ha nessuna voglia di installare una debian scancanata su un pc ultima generazione per perdere 8 ore di configurazioni kernel frizzi e lazzi vari.

        debian sta pagando a causa di un marchio

        inesistente e un branding da scuola

        elementare.

        marchio? branding? ok, sei scaduto al
        livello di trollone semplice. non hai
        neanche idea di cosa stai dicendo. un altro
        po e accuserai amnesty international di
        essere poco focalizzati sul business...cazzo centra amnesty internetional,seguendo il tuo discorso sembra che quelli della debian siano una fondazione di beneficenza.

        se si fossero focalizzati piu
        sull'aspetto

        business come le altre distro forse
        sarebbe

        riuscita a ritagliarsi una buona fetta di

        mercato.

        negli isp ad esempio debian storicamente e
        sempre stata usatissima. poi non si capisce
        certo che mercato si dovrebbe ritagliare,
        visto che deve vendere niente...gia non vende niente e per questo motivo chi non la usa deve sobbarcarsi l'arroganza di voi poveri sviluppatori che fate questo per aumentare il vostro smisurato ego. tipo "e si la debian e' cool la debian sta sui server abbiamo il contratto sociale ecc ecc"
        tu non hai mai sentito parlare di supporto
        di terze parti? ormai vi hanno fatto il
        lavaggio del cervello totale pare... tutto
        deve essere microsoft, compreso il supporto.
        no, non funziona necessariamente cosi.il supporto terze parti va benissimo peccato che la debian la usano solo gli ISP ( come hai detto tu prima ) quindi che dovrei fare chiedere supporto a genteche non fa del supporto la primaria forma di guadagno ? e chi mi garantisce che lo fanno bene ?

        (cacciato a calci in culo dalla HP

        ah, peccato, ho sprecato il mio tempo
        rispondendo a un idiota.povera stella ti ho fatto perdere tempo :D
        • Anonimo scrive:
          Re: debian non ha futuro

          no piu apprezzate da gente che lavora per
          portare a casa la pagnotta e non ha nessuna
          voglia di installare una debian scancanata
          su un pc ultima generazione per perdere 8
          ore
          di configurazioni kernel frizzi e lazzi vari.
          Guarda che una debian si installa in mezz'ora, e per la cronaca l'ultima red-hat non si installa proprio.Si vede che non installi debian da qualche secolo.Anche la famigerata configurazione dell'hardware in realtà è un echo nomemodulo

          /etc/modules non è che sia quella difficoltà mostruosa. Poi se una volta installato il sistema di base vuoi per esempio aggiungere un servizio ftp, devi scrivere apt-get install nomepacchetto non preoccuparti A MANO delle dipendenze.Ma dico, ci devo credere che la debian la usi?
          "e si la debian e' cool la debian sta
          sui server abbiamo il contratto sociale ecc
          ecc"Hai preso della roba avariata, cambia pusher.
          il supporto terze parti va benissimo peccato
          che la debian la usano solo gli ISP ( come
          hai detto tu prima ) Già ma non è vero
          quindi che dovrei fare chiedere supporto a
          gente
          che non fa del supporto la primaria forma di
          guadagno ? Sul sito di debian ci sono elencate le aziende che vendono supporto e consulenza per debian, ce ne sono molte, sono normali società di servizi affidabili quanto tutte le società di servizi.
          e chi mi garantisce che lo fanno bene ?
          Nessuno, proprio come nessuno ti garantisce che un idraulico ti ripari bene il lavandino o un servizio di assistenza red-hat faccia il suo dovere.Per esempio puoi selezionare le aziende in base a certificazioni o roba del genere. Io però non ci credo troppo.
        • Anonimo scrive:
          Re: debian non ha futuro
          - Scritto da: professore
          no piu apprezzate da gente che lavora per
          portare a casa la pagnotta e non ha nessuna
          voglia di installare una debian scancanata
          su un pc ultima generazione per perdere 8
          ore
          di configurazioni kernel frizzi e lazzi vari.??? ma chi cazzo ti obbliga? Usa una distro commerciale e non rompere le palle a chi vuole fare altre scelte
          cazzo centra amnesty internetional,seguendo
          il tuo discorso sembra che quelli della
          debian
          siano una fondazione di beneficenza.ma sei scemo? Debian NON e' una distro commerciale, Debian non e' una societa' dove deve quadrare il bilancio, lo capisci? Se la vuoi usare la usi altrimenti ciao

          negli isp ad esempio debian storicamente e

          sempre stata usatissima. poi non si
          capisce

          certo che mercato si dovrebbe ritagliare,

          visto che deve vendere niente...

          gia non vende niente e per questo motivo chi
          non la usa deve sobbarcarsi l'arroganza di
          voi poveri sviluppatori che fate questo per
          aumentare il vostro smisurato ego.
          tipo "e si la debian e' cool la debian sta
          sui server abbiamo il contratto sociale ecc
          ecc"ma tu sei un pazzo comelto! gli "sviluppatori con l'ego smisurato" si fanno il mazzo senza chiedere nulla in cambio e mettendo a disposizione di tutti uno strumento potente e non ti sta bene? ma vai a fare in culo e installati windows2000 coglione
          il supporto terze parti va benissimo peccato
          che la debian la usano solo gli ISP ( come
          hai detto tu prima )
          quindi che dovrei fare chiedere supporto a
          gente
          che non fa del supporto la primaria forma di
          guadagno ?
          e chi mi garantisce che lo fanno bene ? non sai nemmeno di cosa stai parlando idiota; esistono aziende che offrono supporto e che non sono ISP (vedi ad esempio Prosa).
        • Anonimo scrive:
          Re: debian non ha futuro

          no piu apprezzate da gente che lavora per
          portare a casa la pagnotta e non ha nessuna
          voglia di installare una debian scancanata
          su un pc ultima generazione per perdere 8
          ore
          di configurazioni kernel frizzi e lazzi vari.no grazie, la gente che lavora con ste cose si fa il suo repository debian e installa tutto in una frazione del tempo. davvero.
          cazzo centra amnesty internetional,seguendo
          il tuo discorso sembra che quelli della
          debian
          siano una fondazione di beneficenza.ci sei arrivato. non e beneficienza, ma e una fondazione non a scopo di lucro.
          gia non vende niente e per questo motivo chi
          non la usa deve sobbarcarsi l'arroganza di
          voi poveri sviluppatori che fate questo per
          aumentare il vostro smisurato ego.
          tipo "e si la debian e' cool la debian sta
          sui server abbiamo il contratto sociale ecc
          ecc"hai bevuto? comunque non sono un debian developer. un comune utente e basta. e qua vedo solo la tua di arroganza, mentre accusi di essere commercialmente debole qualcosa che non ha mai fatto niente per essere commercializzato.piuttosto, perche non porti accuse simili a lindows (ma ce n'e anche un'altra il cui nome mi sfugge ora).
          il supporto terze parti va benissimo peccato
          che la debian la usano solo gli ISP ( come
          hai detto tu prima )
          quindi che dovrei fare chiedere supporto a
          gente
          che non fa del supporto la primaria forma di
          guadagno ?prego? non fa del supporto la primaria fonte di guadagno? ma di che stiamo parlando? non penserai davvero di andare a chiedere supporto a un isp...
          e chi mi garantisce che lo fanno bene ? e chi ti garantisce che redhat faccia bene il suo lavoro? redhat? chi garantisce che il supporto microsoft faccia bene il suo lavoro? microsoft?
          povera stella ti ho fatto perdere tempo :Dpurtroppo si.
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: qweasdzxc

            no piu apprezzate da gente che lavora per

            portare a casa la pagnotta e non ha
            nessuna

            voglia di installare una debian
            scancanata

            su un pc ultima generazione per perdere 8

            ore

            di configurazioni kernel frizzi e lazzi
            vari.

            no grazie, la gente che lavora con ste cose
            si fa il suo repository debian e installa
            tutto in una frazione del tempo. davvero.


            cazzo centra amnesty
            internetional,seguendo

            il tuo discorso sembra che quelli della

            debian

            siano una fondazione di beneficenza.

            ci sei arrivato. non e beneficienza, ma e
            una fondazione non a scopo di lucro.


            gia non vende niente e per questo motivo
            chi

            non la usa deve sobbarcarsi l'arroganza di

            voi poveri sviluppatori che fate questo
            per

            aumentare il vostro smisurato ego.

            tipo "e si la debian e' cool la debian sta

            sui server abbiamo il contratto sociale
            ecc

            ecc"

            hai bevuto? comunque non sono un debian
            developer. un comune utente e basta. e qua
            vedo solo la tua di arroganza, mentre accusi
            di essere commercialmente debole qualcosa
            che non ha mai fatto niente per essere
            commercializzato.
            piuttosto, perche non porti accuse simili a
            lindows (ma ce n'e anche un'altra il cui
            nome mi sfugge ora).


            il supporto terze parti va benissimo
            peccato

            che la debian la usano solo gli ISP ( come

            hai detto tu prima )

            quindi che dovrei fare chiedere supporto a

            gente

            che non fa del supporto la primaria forma
            di

            guadagno ?

            prego? non fa del supporto la primaria fonte
            di guadagno? ma di che stiamo parlando? non
            penserai davvero di andare a chiedere
            supporto a un isp...


            e chi mi garantisce che lo fanno bene ?

            e chi ti garantisce che redhat faccia bene
            il suo lavoro? redhat? chi garantisce che il
            supporto microsoft faccia bene il suo
            lavoro? microsoft?


            povera stella ti ho fatto perdere tempo :D

            purtroppo si.Chiunque sia stato a rispondere a 'sto anti-Debian, è un grande!!
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: Stevie
            Chiunque sia stato a rispondere a 'sto
            anti-Debian, è un grande!!Impara a quotare farfallone
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: qweasdzxc
            no grazie, la gente che lavora con ste cose
            si fa il suo repository debian e installa
            tutto in una frazione del tempo. davvero.senti a parte i soliti problemi di sicurezzala red hat non fa proprio schifo.e in piu io utonto riesco ad installarlacon pochi click :)
            ci sei arrivato. non e beneficienza, ma e
            una fondazione non a scopo di lucro.appunto e' una fondazione di nerds :)

            hai bevuto? comunque non sono un debian
            developer. un comune utente e basta. e qua
            vedo solo la tua di arroganza, mentre accusi
            di essere commercialmente debole qualcosa
            che non ha mai fatto niente per essere
            commercializzato.o ma che e' su punto informatico non bastaval'ora di linuxari inpazziti ora abbiamo pure i paladini della debian
            piuttosto, perche non porti accuse simili a
            lindows (ma ce n'e anche un'altra il cui
            nome mi sfugge ora).si e' vero lindows e' una distribuzione inutile fatta per gli utonti e non ci tengo proprio ad infettare il mio pc co sta roba.
            prego? non fa del supporto la primaria fonte
            di guadagno? ma di che stiamo parlando? non
            penserai davvero di andare a chiedere
            supporto a un isp... certo che no se per questo il supporto me lo faccio da solo

            povera stella ti ho fatto perdere tempo :D

            purtroppo si.allora la prossima volta non replicare ma limitati soltanto a leggere il mio post in silenzio :
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro

            senti a parte i soliti problemi di sicurezza
            la red hat non fa proprio schifo.
            e in piu io utonto riesco ad installarla
            con pochi click :)non ho detto che redhat fa schifo. sei tu che hai detto che debian no va bene per chi ci lavora. ti ho informato che per chi ci lavora va bene come una redhat se non meglio. poi tu utonto usa quello che vuoi, ma allora non venirmi a parlare di chi ci lavora...
            appunto e' una fondazione di nerds :)ti si e resettato il cervello? proseguo la lettura in attesa che completi il boot...
            o ma che e' su punto informatico non bastava
            l'ora di linuxari inpazziti ora abbiamo pure
            i paladini della debiansempre in attesa che completi il boot...
            si e' vero lindows e' una distribuzione
            inutile fatta per gli utonti e non ci tengo
            proprio ad infettare il mio pc co sta roba.avevo detto di attaccare il paradigma commercialmente di lindows o libranet. troppo difficile? e piu facile attaccare il paradigma commerciale di qualcosa che non viene venduto?
            certo che no se per questo il supporto me lo
            faccio da solo ah, il supporto te lo fai da solo adesso? e perche ti lamentavi che debian non fornisce supporto? continuo a sprecare il mio tempo.
            allora la prossima volta non replicare ma
            limitati soltanto a leggere il mio post in
            silenzio :
            tento nel mio piccolo di porre rimedio all'ignoranza dilagante. a volte ci riesco. oggi pare di no.
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: qweasdzxc
            avevo detto di attaccare il paradigma
            commercialmente di lindows o libranet.
            troppo difficile? e piu facile attaccare il
            paradigma commerciale di qualcosa che non
            viene venduto? puo darsi che sia piu facile anzi di sicuro lo e',comunque libranet e lindows secondo me non fanno testo sopratutto lindows dove il proprietario praticamente a sfruttato gli aggangi che aveva per piazzare quella ciofeca di sistema sugli scaffali della wallmart.libranet sinceremente non mi ha mai interesato.

            certo che no se per questo il supporto me
            lo

            faccio da solo

            ah, il supporto te lo fai da solo adesso? e
            perche ti lamentavi che debian non fornisce
            supporto? continuo a sprecare il mio tempo.
            tento nel mio piccolo di porre rimedio
            all'ignoranza dilagante. a volte ci riesco.
            oggi pare di no.suvvia non prendertela debian e' un buon prodotto..io ho una mia angolazione di veduta e tu magari hai la tua.ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: professore
            proprietario praticamente a sfruttato gli
            aggangi che aveva per piazzare quella
            io ho una mia angolazione di veduta e tuNon userai Debian, ma nemmeno il dizionario italiano...
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro
            - Scritto da: maestrino
            Non userai Debian, ma nemmeno il dizionario
            italiano...
            poi dicono a me che sono un troll...uno che si presenta a meta discussione e se neesce con certe frasi che roba e' ?maestrino la prossima volta soffermati sui discorsi cosi eviti di fare la figura dello sborone.
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro

            puo darsi che sia piu facile anzi di sicuro
            lo e',comunque libranet e lindows secondo me
            non fanno testo sopratutto lindows dove il
            proprietario praticamente a sfruttato gli
            aggangi che aveva per piazzare quella
            ciofeca
            di sistema sugli scaffali della wallmart.
            libranet sinceremente non mi ha mai
            interesato.sono entrambe versioni commerciali di debian. hai accusato debian di essere poco commerciale, e accusi lindows di usare tattiche commerciali che non ti piacciono. mi pare un filino contradditorio. infine non sei informato sulle tattiche commerciali di libranet. mi pare un filino superficiale.
            suvvia non prendertela debian e' un buon
            prodotto..
            io ho una mia angolazione di veduta e tu
            magari
            hai la tua.non me la prendo. ma ci tengo a farti notare che la tua iniziale angolazione di veduta era sbagliata. tutto qua.
          • Anonimo scrive:
            Re: debian non ha futuro

            senti a parte i soliti problemi di sicurezza
            la red hat non fa proprio schifo.
            e in piu io utonto riesco ad installarla
            con pochi click :)Io esperto no, perchè sulla mia macchina il programma di installazione crasha inesorabilmente.Sul serio.Sulla mandrake invece, e non sono l'unico a dirlo, dopo un giorno se metti reiserfs hai un crash del filesystem e devi riformattare (una buona occasione per tornare a windows? una buona occasione per mettere una distro più seria).

            appunto e' una fondazione di nerds :)No, quella è la tua testa.
            o ma che e' su punto informatico non bastava
            l'ora di linuxari inpazziti ora abbiamo pure
            i paladini della debianVeramente abbiamo gente come te che butta il sasso e poi nasconde la mano. Sei te che sei arrivato ed hai detto che debian fa schifo, noi ti mostriamo che non è vero, o almeno che le cose che hai detto non sono vere
            certo che no se per questo il supporto me lo
            faccio da solo Ci sono le società apposite...
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro
      - Scritto da: professore
      Le distribuzioni linux piu apprezzate sono
      red hat e mandrake.Non da me *__*
      debian sta pagando a causa di un marchio
      inesistente e un branding da scuola
      elementare.Cosa sta pagando? La popolarità di debian è crescente.
      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.Ma non sarebbero stati la debian
      la distribuzione che deciderete di prendere
      sara' red hat perche potrete contare sul
      supporto
      certificato da un marchio che spacca il culo,questo se credete nei marchi. In quel caso potreste anche prendere un software microsoft. Io per esempio non ho mai creduto nei marchi ma nella qualità dei prodotti.
      mentre se poco poco andate con debian il
      supporto non e' garantito perche debian e'
      formata da un gruppo di anarchici vedi bruce
      perence (cacciato a calci in culo dalla HP
      :D ) Questa è una bella trollata: da una parte la debian non è anarchica, ma ha una organizzazione "governativa" abbastanza rigida per quanto democratica, dall'altra la debian, come già ti ho detto sotto, offre assistenza tramite terze parti.Le aziende esterne possono essere migliori o peggiori del supporto red-hat, possono avere certificazioni minori, uguali o superiori a quelle fornite da red-hat, bisogna saperle scegliere così come si scelgono i propri sistemisti.
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro
      - Scritto da: professore
      Le distribuzioni linux piu apprezzate sono
      red hat e mandrake.
      debian sta pagando a causa di un marchio
      inesistente e un branding da scuola
      elementare.
      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.
      un piccolo esempio pratico:

      voi siete un manager o capogruppo fate voi
      di una
      azienda medio piccola e decidete di
      rinnovare
      i vostri server con linux.
      la distribuzione che deciderete di prendere
      sara' red hat perche potrete contare sul
      supporto
      certificato da un marchio che spacca il culo,
      mentre se poco poco andate con debian il
      supporto non e' garantito perche debian e'
      formata da un gruppo di anarchici vedi bruce
      perence (cacciato a calci in culo dalla HP
      :D ) tanto per cominciare, caro il mio ""professore"", Debian vanta una catena di mailing list tra le più veloci a fornire risposte (anche in mezz'ora, certe volte).Poi, puoi dire quello che vuoi, ma la Red Hat è molto ma molto meno stabile della Debian, sul fronte desktop prima, ma soprattutto sul lato server, dove una distribuzione DEVE essere stabile.E poi dalla nostra abbiamo il sistema di gestione delle dipendenze dei pacchetti migliore al mondo.
      • Anonimo scrive:
        Re: debian non ha futuro

        dpkg-add mooomoo? Ma per caso stai scherzando e usi la debian? (vedi anche super-cow powers)Comunque dpkg è uno strumento di basso livello. Si chiama apt il sistema di gestione pacchetti debian e soddisfa automaticamente le dipendenze dai cdrom e dal sito debian, chiedendoti i cd e scaricando quello che manca.Non mi risulta che altre distribuzioni abbiano un sistema così avanzato, che in debian esiste da anni. La mandrake ha tentato di scopiazzare con urpmi ma non è lo stesso (fondamentalmente ha due problemi: 1. si pianta se non usi proprio i cd mandrake ma te li vuoi fare da te 2. non scarica i pacchetti da rete).
        la debian avra un packager decente certo
        ma non mi venire a dire che l'installer
        grafico
        ti fa perdere tempo prezioso.
        Macchè. Apt soddisfa automaticamente le dipendenze, questo ti fa guadagnare molto tempo sprecato in red-hat a cercare quale pacchetto ti manca, e poi lo installi e te ne mancano altri 10 e così viaApt funziona per gli undicimila pacchetti della distribuzione stable (anche per quelli di testing e unstable ma non c'entra) e permette di creare i tuoi cd personalizzati.Inoltre apt gestisce l'aggiornamento automatico del sistema (includendo tutti i pacchetti necessari) quando c'è un fix per la sicurezza o quando viene rilasciata una nuova versione.Il sistema si preoccupa di aggiornare tutti i pacchetti correlati al pacchetto aggiornato.Dimmi tu.SE POI NON DOVESSE BASTARE, ci sono una marea di ottimi frontend grafici al sistema di gestione dei pacchetti, fra cui kpackage e gnome-apt, che beneficiano di TUTTI I VANTAGGI DI APT, e in più DI UNA INTERFACCIA GRAFICA ESATTAMENTE COME SOTTO RED-HAT.Lo sapevi, no! E perchè? Perchè parli solo a sproposito!
    • Anonimo scrive:
      Re: debian non ha futuro
      - Scritto da: professore
      Le distribuzioni linux piu apprezzate sono
      red hat e mandrake.
      debian sta pagando a causa di un marchio
      inesistente e un branding da scuola
      elementare.
      se si fossero focalizzati piu sull'aspetto
      business come le altre distro forse sarebbe
      riuscita a ritagliarsi una buona fetta di
      mercato.
      un piccolo esempio pratico:

      voi siete un manager o capogruppo fate voi
      di una
      azienda medio piccola e decidete di
      rinnovare
      i vostri server con linux.
      la distribuzione che deciderete di prendere
      sara' red hat perche potrete contare sul
      supporto
      certificato da un marchio che spacca il culo,
      mentre se poco poco andate con debian il
      supporto non e' garantito perche debian e'
      formata da un gruppo di anarchici vedi bruce
      perence (cacciato a calci in culo dalla HP
      :D ) E poi, fino a quando esisterà gente gentile e disponibile (come NON sei tu)la Debian continuerà ad esistere.
  • Anonimo scrive:
    Uso Debian e non sono un genio :)
    riassunto: non c'è bisogno di spendere invano forze a rendere l'installazione di Debian a prova di Scimmie.. ci siamo già evoluti! basta *sforzarsi* a leggere gli help(gli howto ecc.) ed essere umili(non si nasce imparati)
    • Anonimo scrive:
      Re: Uso Debian e non sono un genio :)
      - Scritto da: tom
      riassunto: non c'è bisogno di spendere
      invano forze a rendere l'installazione di
      Debian a prova di Scimmie.. ci siamo già
      evoluti! basta *sforzarsi* a leggere gli
      help(gli howto ecc.) ed essere umili(non si
      nasce imparati)Pienamente d'accordo!! Io l'ho installata da solo, e non avevo mai usato Linux prima!!
  • Anonimo scrive:
    Uso Debian e non sono un genio :)
    Ciao a tutti, ho installato di recente Debian stable *sforzandomi* di leggere info ed help in *italiano* trovati in rete. (oltre agli help nella procedura di installazione); non mi sento affatto un genio ma una persona con buon senso e umiltà di leggere e informarmi su cosa non so, utopia?Debian così composta:woody 3.0r0 ci ho messo il kernel 2.4.19, kde, gnome, wmaker, openoffice.org, giochi vari; periferiche audio e video ok; mi collego tramite adsl e uso apt-get per installare e aggiornare programmi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Uso Debian e non sono un genio :)
      Se non è un server in produzione puoi anche avventurarti nell'oscuro mondo di unstable...Approposito quando alla Microsoft passeranno dalla versione Unstable di Windows a quella Testing? :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso Debian e non sono un genio :)
        - Scritto da: Daniele
        Se non è un server in produzione puoi anche
        avventurarti nell'oscuro mondo di
        unstable...sid: belloooooooo
        Approposito quando alla Microsoft passeranno
        dalla versione Unstable di Windows a quella
        Testing? :Dse windows fosse stabile come sid faremmo festa :))
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)
          ...chissà in futuro se passerò ad una testing, ma preferisco la sicurezza di una DEBIAN STABLE all'insicurezza degli altri sistemi operativi (win e altre distro inclusi)....in fondo sono passato a linux perchè il mio aprroccio con il PC deve essere d'amore e d'accordo! (siccome sarà il mio lavoro per tutta la vita, scelgo di non esaurirmi a 20 anni)
    • Anonimo scrive:
      Re: Uso Debian e non sono un genio :)
      cari miei, invidio il tempo che avete da dedicare a queste cose, anche io vorrei un sistema independente da gates etc etc. capisco che non ci voglia un genio per installare una qualunque versione di linux, ma un bel pò di costanza e di passione (in poche parole, se uno è un neofita ci deve battere la testa parecchio forte). due domande mi son sempre posto: come mai quando parlo con un linux-addict (posso chiamarvi così?) ho sempre l'impressione di parlare uno che si ritiene un unto dal signore? e... dove sta la democraticità di un sistema che è tutto fuorchè facilmente "accessibile" dalla massa? grazie, ciao
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso Debian e non sono un genio :)
        - Scritto da: simm
        cari miei, invidio il tempo che avete da
        dedicare a queste cose, anche io vorrei un
        sistema independente da gates etc etc.
        capisco che non ci voglia un genio per
        installare una qualunque versione di linux,
        ma un bel pò di costanza e di passione (in
        poche parole, se uno è un neofita ci deve
        battere la testa parecchio forte).
        due domande mi son sempre posto: come mai
        quando parlo con un linux-addict (posso
        chiamarvi così?) ho sempre l'impressione di
        parlare uno che si ritiene un unto dal
        signore? e... complessi di inferiorita'?
        dove sta la democraticità di un sistema che
        è tutto fuorchè facilmente "accessibile"
        dalla massa? grazie, ciaodemocraticita'? qualcuno vieta alle masse di leggersi qualche pagina di manuale e installarsi una qualsivoglia distro? No! e' una libera scelta, piu' democratico di cosi'...
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)
          caro cazzodici (bel nome), io ho i complessi di inferiorità tanto quanto i "pinguini" si sentono superiori. le mie erano solo osservazioni riguardo al fatto che linux non è un os facile. se linux fosse stato l'unico os possibile, a che punto sarebbe la diffusione della rete in tutto il mondo? sareste in 3 gatti. sapete adesso quanti siete? il 5 % degli os (nel mondo). benvenga chi si propone, all'interno del pinguino, di renderlo sempre più user friendly, perchè solo attraverso una maggiore diffusione linux potrà diventare un vero os alternativo a windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            - Scritto da: simm
            caro cazzodici (bel nome), io ho i complessi
            di inferiorità tanto quanto i "pinguini" si
            sentono superiori.ma che cazzo dici? e perche' si sentono superiori? perche' ti dicono che per usare un pc devi studiare un minimo? non ti va'? comprati una playstation e non rompere il cazzo al prossimo
            le mie erano solo
            osservazioni riguardo al fatto che linux non
            è un os facile. ti rendi conto che il concetto di "OS facile" e' del tutto soggettivo? Io ad esempio trovo molto piu' facile da usare un OS che mi permette di agire su di esso in ogni suo aspetto, piuttosto che un sistema rigido e poco documentato.
            se linux fosse stato l'unico
            os possibile, a che punto sarebbe la
            diffusione della rete in tutto il mondo?sarebbe molto meno diffusa e vivibile, difatti quelli che ne farebbero parte sarebbero non pecore passive ma attivi e curiosi nel apprendere (a prescindere dalla loro preparazione)
            sareste in 3 gatti. sapete adesso quanti
            siete? il 5 % degli os (nel mondo). benvenga
            chi si propone, all'interno del pinguino, di
            renderlo sempre più user friendly, perchè
            solo attraverso una maggiore diffusione
            linux potrà diventare un vero os alternativo
            a windowsma studia invece di stare qui a vomitare cazzate coglione.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            sarebbe molto meno diffusa e vivibile
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso Debian e non sono un genio :)
        ti rispondo da "unto da nessuno", se non dallo sporco: prova con la mandrake9.0 che trovi in edicola con linux&C a 5 euro o giu` di li`.le uniche cose che devi sapere sono (correggetemi se dimentico qualcosa):-l'amministratore si chiama root;-(non necessaria ma utile) quando formatti il disco con diskdrake scegli ext3 o reiserfs per la partizione primaria e crea una partizione di swap grossa il doppio della RAM che hai;-non esiste c: d: e compagnia bella ma / i tuoi file stanno in /home/nome_utente, i file di configurazione in /etc, ma questo lo trovi anche nella documentazione di mandrake quando hai installato.credimi, basta veramente poco, buon pinguino :)ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)

          le uniche cose che devi sapere sono
          (correggetemi se dimentico qualcosa):
          -l'amministratore si chiama root;e già qui l'utonto non riesce nemmeno ad accedere al sistema e mi telefona verso le 11 di sera
          -(non necessaria ma utile) quando formatti
          il disco con diskdrake scegli ext3 o
          reiserfs per la partizione primaria e crea
          una partizione di swap grossa il doppio
          della RAM che hai;e qui (ore 10.40 pm) l'utonto che di li a 20 minuti non accederà al sistema ti risponderà:"eehhhh?! tapioca la pia?"
          -non esiste c: d: e compagnia bella ma /
          i tuoi file stanno in /home/nome_utente, i
          file di configurazione in /etc, ma questo lo
          trovi anche nella documentazione di mandrake
          quando hai installato.che l'utonto non leggerà mai. ma lo sai quanto sanno cosa sono c: d: ecc... e hda1 ecc...? pochi in entrambe i casi, perchè credi che abbiano creato il desktop e la cartella documenti? perchè al di la di quello gli utonti non sanno dove guardare (neanche f3 cerca!)
          credimi, basta veramente poco, buon pinguinopeccato che l'utonto sia disposto a capire ancora meno del poco (è veramente poco per l'utilizzo medio) che serve per usare win o lin. Solo che bill è più bravo a fare affari e win lo trovi nei desktop della maggior parte degli uffici per cui la gente se lo pirata (troppo sforzo andare in edicola e chiedere Linux e C. o Linux Journal, è meno faticoso rompere le balle a uno del CED), credendo bene o male (male, male) di sapeci cavare i piedi, dato che è terribilmente allergica ad usare la testa per imparare le quattro cose che oggi ti servono per un nuovo o.s.La realtà è che purtroppo win non solo è preinstallato nei pc, ma soprattutto è "preinstallato" nelle zucche vuote del 99% degli utonti, che hanno faticato già a imparare quelle 3 cavolate che credono di sapere e non faranno mai (qualunque sia la convenienza che ci sta dietro) lo stesso "immane" sforzo per imparare le 3 cavolate che servono per fare le stesse cose con lin o altri sistemi (in definitiva li puoi fare installare da uno un po meno stordito e premere 3 o 4 icone o voci di menu, solo che già solo se sono diverse o si chiamano in maniera diversa, tipo home invece di documenti, faranno venire un terribile mal di testa al 99% degli utonti).Questo purtroppo è il fatto triste, l'"alfabetizzazione informatica" per il 99% degli utenti è limitata ad imparare 3 o 4 nomi di qualcosa che si è costretti ad usare tutti giorni in ufficio, su sistemi desktop M$, e questi ne sono i risultati.Poi pensa che alcuni se la tirano e fanno i MicroGuru!Mi fanno lo stesso schifo di quelli che se la tirano perchè si sono letti tutto il manuale della Slack e se la sono riusciti ad installare e sono convinti che l'informatica sia tutta in quei 4 concetti, poi magari non sanno niente di logica, di insiemi, di database, di programmazione, di usabilità, di elettronica ecc... quelle mille cose che fanno l'Informatica e ormai da dieci anni non sono più alla portata, tutte insieme, di una singola figura professionale! E magari per questo vorrebbero l'albo professionale dei duri e puri che sono sopravvissuti all'installazione di Slack!^___^
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            orca, come sei suscettibile :)mi trovi d'accordo quasi su tutto, soprattutto sull'alfabetizzazione informatica, ma io credo che quello che ha postato abbia un minimo di cervello, che non sia uno di quelli che gli togli outlook e gli metti evolution, kmail o sylpheed (o pine :P) e non capisce piu` niente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            Leggendo i tuoi commenti sembra che tu sia il genio infallibile e gli altri una banda di imbecilli! Ma non ti sembra di volare ad un metro da terra solo pieno di aria e boria? Ricordati inoltre che le offese gratuite determinao solo il tuo grado di ignoranza ed arroganza.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            - Scritto da: rc
            Leggendo i tuoi commenti sembra che tu sia
            il genio infallibile e gli altri una banda
            di imbecilli! Ma non ti sembra di volare ad
            un metro da terra solo pieno di aria e
            boria? se così fosse non sarei chiamato in continuazione a risolvere i problemi causati dagli utonti e potrei dedicarmi ad aspetti dell'informatica più gratificanti e remunerativi ; )sotto certi aspetti siamo tutti utonti, mettimi ai lavori forzati su un linguaggio di programmazione o un sistema operativo o un qualunque programma un minimo complesso che non conosco affatto ed ancheio ricado in pieno nell'utonto medio.solo che un informatico e pochissimi tra gli utenti medi (meno dell'1%) cerca di capire come funzionano le cose e seguendo basi logiche non complicatissime ci riesce (secondo me non è solo per passione o smanettonismo, credo che la curiosità e l'apertura mentale guidate da un bricilo di logica siano sempre una benedizione), purtroppo la stragrande maggioranza (secondo la mia non breve esperienze) non fa questo sforzo, non lo fa per usare a casa lin se in ufficio ha win (come nella stragrande maggioranza dei casi grazie alla abilità commerciale di zio bill) e non lo farebbe nemmeno in caso contrario
            Ricordati inoltre che le offese gratuite
            determinao solo il tuo grado di ignoranza ed
            arroganza.ho detto semplicemente dei fatti che la mia esperienza e l'attuale situazione del mercato provano in pieno: 1) alla maggior parte della gente scoccia di usare la testa2) win sono costretti ad usarlo bene o male ul lavoro e quindi lo usano anche a casa per non dovere imparare qualcosa in più (vabbè, se vogliamo addolcire la pillola diciamo che la vita di oggi ci lascia poco tempo libero)se questo suona offensivo poco importa, è così e basta, e non lo dico ne a pro di M$ ne dei linux.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso Debian e non sono un genio :)

        due domande mi son sempre posto: come mai
        quando parlo con un linux-addict (posso
        chiamarvi così?) ho sempre l'impressione di
        parlare uno che si ritiene un unto dal
        signore? e...non lo so, prova a diventare un linux-addict, sarebbe interessante valutare l'impressione che avrai dopo.
      • Anonimo scrive:
        Re: Uso Debian e non sono un genio :)
        - Scritto da: simm
        cari miei, invidio il tempo che avete da
        dedicare a queste cose, anche io vorrei un
        sistema independente da gates etc etc.Figurati. Noi abbiamo un cazzo da fare da mattina a sera....Oppure preferiamo spendere un po' più di tempo nella configurazione del sistema operativo e moooolto meno per reinstallare, ripulire il registro di sistema, controllare l'antivirus, far girare l'antispyware, deframmentare l'HD, affrontare gli altri n-mila problemi per i quali non trovi alcuna soluzione ne in rete ne sulla documentazione del sistema operativo (quale documentazione ?!?!?!?).
        capisco che non ci voglia un genio per
        installare una qualunque versione di linux,
        ma un bel pò di costanza e di passione (in
        poche parole, se uno è un neofita ci deve
        battere la testa parecchio forte).Mandrake. Apri il lettore CD e butti il disco dentro. Poi segui le istruzioni per le poche scelte necessarie.
        due domande mi son sempre posto: come mai
        quando parlo con un linux-addict (posso
        chiamarvi così?) ho sempre l'impressione di
        parlare uno che si ritiene un unto dal
        signore? e... Figurati che a volte io ho la stessa sensazione quando parlo con qualche win-addict che magari non riesce a distinguere un serial number da una serial interface...
        dove sta la democraticità di un sistema che
        è tutto fuorchè facilmente "accessibile"
        dalla massa? grazie, ciaoCi hai dovuto pensare sopra o ti è venuta spontanea ?
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)
          Leggendo le varie risposte mi sono fatto l'idea che usando linux mi sono scrollato di dosso quell'aria di impotenza che avevo quando si creavano casini con il registro del sistema, coi virus o con l'installazione-disintallazione di font e programmi.. secondo me linux farà la fine degli psicanalisti per gli informatici depressi! (secondo me ce ne sono molti e molti e molti e molti.. ..99% :P )grazie alla comunità sono uscito dal tunnel!
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)
          con l'acidità delle tue affermazioni almeno a una delle mie domande hai risposto, quindi grazie. sono solo un neofita, scusami tanto. perdonami, scusami, linux forever.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            - Scritto da: simm
            con l'acidità delle tue affermazioni almeno
            a una delle mie domande hai risposto, quindi
            grazie. sono solo un neofita, scusami tanto.
            perdonami, scusami, linux forever."invidio il tempo che avete da dedicare a queste cose""ho sempre l'impressione di parlare uno che si ritiene un unto dal signore""dove sta la democraticità di un sistema che è tutto fuorchè facilmente "accessibile" dalla massa"Acidità per acidità.
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)

            Acidità per acidità.acidita`^2buahahahahahahahahahahscusate, non lo faccio piu` :P
        • Anonimo scrive:
          Re: Uso Debian e non sono un genio :)
          Mai visto un pallone gonfiato più borioso dell'Ing. Tex...Tanto per cominciare la citazione al CD di installazione di LinuxMandrake è proprio fuori luogo, la motivazione sta nelle difficoltà che può avere un neofita alle prese con configurazione x-window sempre che riesca a far vedere al pinguino la sua skeda video e il monitor correttamente, e poi l'audio? il modem? Insomma, in breve installare linux su un pc come può essere quello domestico è impegnativo (ok, almeno le prime volte) ma non è con la strafottenza di un saputello che daremo una mano free a qualcuno.Meglio mettere un paio link e chiudere il discorso:http://www.debian.org/releases/stable/i386/installhttp://www.linux-mandrake.com/it/fdoc.php3Bye
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            - Scritto da: Adrix
            Mai visto un pallone gonfiato più borioso
            dell'Ing. Tex...Ma fottiti un po...
            Tanto per cominciare la citazione al CD di
            installazione di LinuxMandrake è proprio
            fuori luogo, Perchè ? Non è il più adatto ad un neofito ?Non è quello che si installa più facilmente e con il minimo contributo da parte dell'utente ?
            la motivazione sta nelle
            difficoltà che può avere un neofita alle
            prese con configurazione x-window sempre che
            riesca a far vedere al pinguino la sua skeda
            video e il monitor correttamente, e poi
            l'audio? il modem? Insomma, in breveMa se uno non prova come fa a sapere se avrà dei problemi e quali saranno ?E comunque il post originale non mi sembra che contenesse questioni specifiche...P.S. Perchè non prendi la buona abitudine di postare SEMPRE con lo stesso nick ?
          • Anonimo scrive:
            Aggiungo...
            Il punto è che quando con la scusa della facilità d'uso e della sicurezza (effimera se la facilità d'uso nasconde gli aspetti tecnici) si cerca di introdurre un sistema come Palladium, in tutta sincerità i discorsi del tipo "dove sta la democraticità di un sistema che è tutto fuorchè facilmente accessibile" mi paiono un po' fuori luogo... Visto poi che il sistema in questione te lo scarichi liberamente da internet, sorgenti compresi.Poi se qualcuno vuole dare il suo contributo a renderlo più facile ben venga...
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            al 99,999% degli utenti sai cosa gli e ne importa dei sorgenti?????
          • Anonimo scrive:
            Re: Aggiungo...
            - Scritto da: passavodiqua
            al 99,999% degli utenti sai cosa gli e ne
            importa dei sorgenti?????Va bene. Ti autorizzo a cambiare la frase "Visto poi che il sistema in questione te lo scarichi liberamente da internet, sorgenti compresi" in "Visto poi che il sistema in questione te lo scarichi liberamente da internet e non dai siti warez".A parte questo, i sorgenti non interessano al 99,999% degli utenti Windows che aspettano con ansia anche il crack per Palladium....Quelli che invece vogliono usare il PC in tutta libertà senza violare la legge, ma anche senza essere assoggettati alle angherie di un produttore in regime di monopolio, stai tranquillo che sono molto più interessati ai sorgenti. Magari anche solo per sapere di poterli compilare a distanza di anni su un'altra architettura.Comunque in tutta sincerità io spero che con Palladium non si pretenda che le periferiche e e i siti web non funzionino con sistemi operativi non Palladium. Ma a volte mi viene da sperare che con Windows Palladium funzioni sul serio.....che poi ci sarebbe proprio da ridere....
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            la motivazione sta nelle
            difficoltà che può avere un neofita alle
            prese con configurazione x-windowhai presente knoppix? sempre che
            riesca a far vedere al pinguino la sua skeda
            videomi ha visto delle tnt1, delle geforce2, delle voodoo3, delle i810 integrate, delle matrox, la mia ati rage 128, e diverse altre. e il monitor correttamenteboh, non ho toccato niente, al massimo scrivevo 800x600 all'avvio se non lo volevo 1024x768, e poi
            l'audio?mi ha beccato delle live, delle cmedia, delle sis integrate, anche una via integrata, mmm, che altro.. ah si, anche 2 contemporaneamente senza problemi. il modem?l'ethernet con cui l'ho provata andava dopo 2 secondi, il tempo di inserire nomeutente e password.ti manca la masterizzazione, configura correttamente le unita ottiche con idescsi e permette di masterizzare istantaneamente.ti mancano varie periferiche usb, mai un problema anche con 3/4 mouse e tastiere usb e ps2 anche contemporaneamente.ti mancano le schede di rete, non me ne ha persa una finora.e diverse altre cosine. Insomma, in breve
            installare linux su un pc come può essere
            quello domestico è impegnativoah no, non si installa, quello e uno dei pochi difetti. ma considerando che e debian-based, mi aspetto grandi cose anche da questo progetto per debian-desktop
          • Anonimo scrive:
            Re: Uso Debian e non sono un genio :)
            Ma la volete smettere di dire c....te!!a me funza qui a me lasi vede che hai un hw molto "standard"allora ti dico che io per installare il modem isdn ho dovuto smontarlo e leggere la sigla ke c'è sul cip altrimenti non lo riconosceva giusto(ovviamente dopo aver fatto una ricerca in internet con un'altro pc...), il modem HCF lasciamo stare, la sk audio non me la riconosce e la mia ati me la riconosce come generic radeon e gli devo dire se la ram che segna è giusta....potresti dirmi che i produttori hw non fanno i driver e quindi non è "colpa" di linux ma il concetto finale non cambia!!!ciao
      • Anonimo scrive:
        Unto dal signore??? ROTFL!!!!

        due domande mi son sempre posto: come mai
        quando parlo con un linux-addict (posso
        chiamarvi così?) ho sempre l'impressione di
        parlare uno che si ritiene un unto dal
        signore? bhe che schifo unto da chi???già un noto politico italiano si sbagliòallora,si dici unto del Signore, oppure candidati a leader dell'ulivo, così berlusconui avrà un degno avversario
        • Anonimo scrive:
          Re: Unto dal signore??? ROTFL!!!!
          mi sono fatto da solo, lo giuro sui miei figli, e se lei mi consente scendo in campo.rio po, biancaneve.
  • Anonimo scrive:
    E ZioBill?
    Non hai scritto ancora una delle tue mega-menate?Incredibile...Ma forse non sai cos'e' il Debian Project?
    • Anonimo scrive:
      Re: E ZioBill?
      - Scritto da: incredulo
      Non hai scritto ancora una delle tue
      mega-menate?
      Incredibile...
      Ma forse non sai cos'e' il Debian Project?Appunto. Si sta parlando di Debian, mica di Linux...Aspetta però che qualcuno gli dica cosa è Debian...
  • Anonimo scrive:
    E se si usasse PGI?
    Personalemnete ho trovato ottimo il PGI (Progeny graphic installer). Ti mette su una Debian con quello che vuoi tu in pochissimo tempo.
  • Anonimo scrive:
    Butteremo via anche DEBIAN
    Da Red Hat 5.2a SuSE 6.2a Debian SIDE adesso GRAZIE al ProgettoDEBIAN ON DESKTOPsi passerà tutti a GENTOO LINUX.DEBIAN HA UN CANCRO, PIANGIAMO SULLE SUE METASTASI.Il mio nome è GiobbE...GiobbE, GiobbE
    • Anonimo scrive:
      Re: Butteremo via anche DEBIAN
      Credo che quelli come te facciano male a linux: il fatto che debian abbia la possibilita` di essere semplice da usare non implica che tu non potrai piu` usare vi in console o che sarai obbligato ad usare kde3; sara` semplicemente un'opzione in piu`, che permettera` ai meno smanettoni di poter usare una signora distribuzione. cerchiamo di essere un po' meno integralisti, please
      • Anonimo scrive:
        Re: Butteremo via anche DEBIAN
        Beh, perchè non inizi a usare il vi sotto Mandrake? :)
        • Anonimo scrive:
          Re: Butteremo via anche DEBIAN
          - Scritto da: eminemolo
          Beh, perchè non inizi a usare il vi sotto
          Mandrake? :)perche` lo faccio gia` :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Butteremo via anche DEBIAN
            Lo immaginavo! lol
          • Anonimo scrive:
            Re: Butteremo via anche DEBIAN
            beh, vim e` molto veloce per cambiare una o due righe ad un file di configurazione: chiaro che non ci scrivo pagine di roba, non sono ancora impazzito completamente (c'e` ancora tempo :)).
          • Anonimo scrive:
            Re: Butteremo via anche DEBIAN
            Io uso vim sia sotto Debian che Rh che Caldera, sui server della mia azienda. E mi trovo molto bene... c'e' il trova-sostituisci, il copia incolla, e il resto. Le pagine php e html in genere le modifico con vim. Il mio collega usa emacs e si trova meglio, io vim e mi trovo bene.Per editare i file di testo sotto windows uso Ultraedit. Ovviamente sono conscio delle differense fra un :wq e un file-
            salva, X (per uscire), ma basta farci l'abitudine.
          • Anonimo scrive:
            Re: Butteremo via anche DEBIAN
            ops... differense... mmm:%s/differense/differenze/gchi usa vi mi capisce :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Butteremo via anche DEBIAN
            - Scritto da: Daniele
            Per editare i file di testo sotto windows
            uso Ultraedit. Uh? Come mai non usi pure lì vim? Io uso la versione di gvim per win32, e funziona bene(ci sono minime differenze su alcune combinazioni di tasti per permettere il 'naturale' CTRL-c, CTRL-v 8).
    • Anonimo scrive:
      Re: Butteremo via anche DEBIAN


      si passerà tutti a GENTOO LINUX.In gentoo linux attualmente mozilla non è installabile. A parte che francamente non credo che uno che parla come te abbia le competenze per installarla.Sei passato a debian-sid e ti ha fatto schifo? Bravo il fesso. Passa a debian-woody non a debian-sid. Debian-sid è per chi ancora non ha capito che il motivo per cui si usano pacchetti più vecchi nelle distribuzioni stabili è perchè le nuove feature portano nuovi bug. Altrimenti come si spiegano i bug di mandrake e redhat (nonchè di sid)? Secondo te li aggiungono apposta?Guarda comunque che molto meglio di gentoo è freebsd.
      • Anonimo scrive:
        Re: Butteremo via anche DEBIAN
        - Scritto da: D & B




        si passerà tutti a GENTOO LINUX.

        In gentoo linux attualmente mozilla non è
        installabile.Beh, io ti sto rispondendo dalla mia bella gentoo proprio con mozilla 1.0.1 http://www.gentoo.org/packages/net-www/mozilla.html

        Guarda comunque che molto meglio di gentoo è
        freebsd. Opinone tuaSaluti
        • Anonimo scrive:
          Re: Butteremo via anche DEBIAN
          - Scritto da: nom


          - Scritto da: D & B







          si passerà tutti a GENTOO LINUX.



          In gentoo linux attualmente mozilla non è

          installabile.

          Beh, io ti sto rispondendo dalla mia bella
          gentoo proprio con mozilla 1.0.1
          Mah, io l'ho lasciato a compilare mozilla 5 volte di seguito, c'erano errori di compilazione, li risolvevo, c'erano altri errori. Ma se mi ci fai pensare può essere che non mi ero accorto che c'era anche mozilla 1.0.1 e stavo compilando mozilla 1.1
          http://www.gentoo.org/packages/net-www/mozill




          Guarda comunque che molto meglio di
          gentoo è

          freebsd.

          Opinone tua

          SalutiGentoo è molto interessante, ma la maturità del progetto freebsd è infinitamente più alta.Va bene, dai, comunque gentoo è velocissima, va detto. L'ho provata per un po' di tempo.Paragonare la debian a gentoo però è un errore, sono distribuzioni molto diverse. La debian (almeno così sembra a me) è destinata a chi vuole tener su un server senza fare troppi sforzi. La gentoo è destinata agli smanettoni come me ;) solo che compilare tutto mi fa perdere veramente troppo tempo!
      • Anonimo scrive:
        Re: Butteremo via anche DEBIAN

        In gentoo linux attualmente mozilla non è
        installabile. A parte che francamente non
        credo che uno che parla come te abbia le
        competenze per installarla.Fai una cosa....conta fino a 10....attacca la spina al cervello....

        Sei passato a debian-sid e ti ha fatto
        schifo? Bravo il fesso. Passa a debian-woody
        non a debian-sid. Debian-sid è per chi
        ancora non ha capito che il motivo per cui
        si usano pacchetti più vecchi nelle
        distribuzioni stabili è perchè le nuove
        feature portano nuovi bug. ......

        Altrimenti come si spiegano i bug di
        mandrake e redhat (nonchè di sid)? Secondo
        te li aggiungono apposta?Rispondo come Gesu Cristo...."TU L'HAI DETTO"

        Guarda comunque che molto meglio di gentoo è
        freebsd. Vabbè, senti, aldilà delle offese gratuite,te sei una di quelle persone che mi augurodi non incontrare mai in vita mia.Fammi un solo piacere, visto che tra 2 giorniesce la 3.2....approfittaneper buttare FreeBSD e installare qualcosa di piùserio come OpenBSD.Ah, dimenticavo....prima impara a compilare mozilla (sotto gentoo?!?!?!) ahhauahauahauha.
  • Anonimo scrive:
    e vai naltro clone win eheheheheh
    ibm sun ecc ve ne danno assai di sordi per clona win e da vastidio a bill.comunque continuate cosi e la strada giusta per finire nel cesso
    • Anonimo scrive:
      Re: e vai naltro clone win eheheheheh
      - Scritto da: findus
      ibm sun ecc ve ne danno assai di sordi per
      clona win e da vastidio a bill.

      comunque continuate cosi e la strada giusta
      per finire nel cessoNel cesso WIndows ? No. Debian è ben lontana....
    • Anonimo scrive:
      Re: e vai naltro clone win eheheheheh
      - Scritto da: findus
      ibm sun ecc ve ne danno assai di sordi per
      clona win e da vastidio a bill.

      comunque continuate cosi e la strada giusta
      per finire nel cessoHai proprio una faccia da pesce lesso!non c'è nessun cesso in cui finire, casomai c'è un cesso al quale è ora di tirare l'acqua! Questo succederà se anche l'utente meno scafato avrà la possibilità di provare la differenza ;)
    • Anonimo scrive:
      Re: e vai naltro clone win eheheheheh
      - Scritto da: findus
      ibm sun ecc ve ne danno assai di sordi per
      clona win e da vastidio a bill.

      comunque continuate cosi e la strada giusta
      per finire nel cessose linux è un cesso del vaticano e win uno dell'autogrill allora hai perfettamente ragione :)
  • Anonimo scrive:
    e AQUA il modello
    perche` windows?
    • Anonimo scrive:
      Re: e AQUA il modello
      - Scritto da: Pietro
      perche` windows? veramente il modello non è stato ancora definito, e credo che QUALUNQUE COSA FARANNO, la metà degli utenti apple diranno che è stato copiato dalle interfacce apple.Ma non vi è mai venuto in mente che l'interfaccia testuale è stata copiata dagli appleII ? Strano!
      • Anonimo scrive:
        Re: e AQUA il modello
        - Scritto da: Piratone


        - Scritto da: Pietro

        perche` windows?

        veramente il modello non è stato ancora
        definito, e credo che QUALUNQUE COSA
        FARANNO, la metà degli utenti apple diranno
        che è stato copiato dalle interfacce apple.

        Ma non vi è mai venuto in mente che
        l'interfaccia testuale è stata copiata dagli
        appleII ? Strano!

        Se il mondo linux ha un modello di gui piu` facile da installare, gestire e usare di AQUA ben venga, essere originali ogni tanto fa sempre bene, sono pronto a passare a linux da subito.e se e` piu` facile nessuno potra` dire che e` stato copiato da Apple.
        • Anonimo scrive:
          Re: e AQUA il modello

          Se il mondo linux ha un modello di gui piu`
          facile da installare, gestire e usare di
          AQUA ben venga,Un modello di gui si valuta per quanto è facile da USARE. Installare e gestire sono problemi del software in generale, non c'entrano con la gui.Mi piace la convinzione che apple sia il meglio che esiste ma non la trovo vera. L'interfaccia kde3 è diversa in alcuni dettagli, ma ha caratteristiche di usabilità che mancano a aqua per esempio (e potrebbero mancare a kde caratteristiche di aqua), come i virtual desktops e la possibililtà di decidere la funzione dei tasti nella barra del titolo (non mi dire che è inutile, ad un utente win piace avere il pulsante di chiusura a destra, ad un utente apple a sinistra, se passo a linux posso decidere dove lo trovo più comodo).
          essere originali ogni tanto
          fa sempre bene, sono pronto a passare a
          linux da subito.Il tuo post originale dice "è aqua il modello, perchè windows?" detta cosi pare che tu ti stia lamentando che la debian abbia preso ispirazione da apple e non da microsoft come si afferma, mentre in realtà la debian sta creando un prodotto nuovo.Questo volevo dire.
          e se e` piu` facile nessuno potra` dire che
          e` stato copiato da Apple.Se invece è più difficile potranno dirlo? E se fosse più facile ma copiato da apple e poi migliorato?
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello

            Il tuo post originale dice "è aqua il
            modello, perchè windows?" detta cosi pare
            che tu ti stia lamentando che la debian
            abbia preso ispirazione da apple e non da
            microsoft come si afferma, no non ci siamo capiti qualcuno sotto dice: Questa e' la strada, a cui io ho aggiunto "e aqua il modello" (dovrevve essere) non "e`aqua il modello" nota l`accento su e`, piu` sotto dico peche` windows? (perche` usare windows come modello che e` piu` complesso e meno facile da usare?
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello

            no non ci siamo capiti qualcuno sotto dice:
            Questa e' la strada, a cui io ho aggiunto "e
            aqua il modello" (dovrevve essere) Ah, mocc'a te (jargon materano), ma lo potete dire che ormai si replica direttamente sui subject ;)Ok. In realtà io credo che il modello sia meglio rifarlo con calma (come del resto stanno facendo) discutendo fra utenti di interfacce differenti per tutte le caratteristiche da inserire. Viene un lavoro che prescinde da una specifica "ispirazione" ma ingloba caratteristiche buone di tutti i sistemi.Cmq seguendo le discussioni e i test sugli utonti-cavia di gnome2 e di debian-desktop devo dirti che stanno facendo un gran lavoro
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello


            Un modello di gui si valuta per quanto è
            facile da USARE. Installare e gestire sono
            problemi del software in generale, non
            c'entrano con la gui.
            mi dispiace qui entranio in gioco le differenti filosofie dei due sistemi linux e mac.Aqua e` facile da usare, e ti permette attraverso la gui di installare, configurare e gestire l`OS e mette in grado qualunque utente di usare il personal computer (nota: personal) e di risolvere i problemi senza l`intervento di un system manager o esperto unix .Se vai su un forum Mac ultimamente troverai un mucchio di discussioni in cui gli utenti chiedono ad Apple di mettere a disposizione degli strumenti grafici utilizzabili da tutti che evitino loro di passare al terminale Unix per risolvere dei problemi, gli utenti mac chiedono che il nuovo OS sia uguale al precedente in termini di usabilita` e configurabilita` anche nella gestione della rete. Questa e` la sfida per Apple. Linux vuole andare per questa strada?
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello

            mi dispiace qui entranio in gioco le
            differenti filosofie dei due sistemi linux e
            mac.
            Aqua e` facile da usare, e ti permette
            attraverso la gui di installare, configurare
            e gestire l`OS e mette in grado qualunque
            utente di usare il personal computer (nota:
            personal) e di risolvere i problemi senza
            l`intervento di un system manager o esperto
            unix .Questo è anche l'obiettivo di debian-desktop, ma non è AQUA che ti permette di farlo, è OSX. Se non ho capito male, AQUA è l'interfaccia grafica e basta (quindi widget set, finestre, forse anche filemanager).Per questo parliamo e non ci capiamo, terminologie leggermente diverse :) Sono d'accordo con te, bisogna trovare il modo di rendere un po' più semplice l'amministrazione di sistema se si vuole usare in casa un sistema di rete, multiutente ecc. Comunque non pensare che linux sia molto lontano, vedi una suse o una mandrake, hanno ottimi strumenti di amministrazione. La debian probabilmente affrontando il problema da zero con l'esperienza degli alti eviterà molti errori del passato (speriamo!)
            chiedono ad Apple di mettere a disposizione
            degli strumenti grafici utilizzabili da
            tutti che evitino loro di passare al
            terminale Unix per risolvere dei problemi,quindi qualche problemino c'è in osx :) molti dicono sia perfetto gh gh dai su che scherzoCiao
    • Anonimo scrive:
      Re: e AQUA il modello
      - Scritto da: Pietro
      perche` windows?e perchè sarebbe aqua ?
      • Anonimo scrive:
        Re: e AQUA il modello
        - Scritto da: Numero28


        - Scritto da: Pietro

        perche` windows?

        e perchè sarebbe aqua ?Per i soliti motivi: è molto intuitivo, molto facile da usare, molto bello da vedere. Non è un caso che wmaker sia uno dei wm più amati in assoluto.Inoltre *prendere a modello* non significa affatto *copiare*. Nessuno *copia* ma inventare di nuovo la ruota è una perdita di tempo.Che poi qualche linlebano pretenda che Linux non sia un clone di Unix e che Gnome non abbia preso spunto dall'interfaccia del Mac pazienza, i rispettivi autori la pensano in modo differente.
        • Anonimo scrive:
          Re: e AQUA il modello
          - Scritto da: gsam
          - Scritto da: Numero28





          - Scritto da: Pietro


          perche` windows?



          e perchè sarebbe aqua ?

          Per i soliti motivi: è molto intuitivo,
          molto facile da usare, molto bello da
          vedere. Anche kde3. Anche gnome2. Perchè si deve sempre dire che tutto viene copiato da apple? gnome è nato guardando next, ma l'attuale livello di sviluppo ne ha fatto un destkop con caratteristiche individuali molto diverse da quelle dei prodotti apple. Caratteristiche come i sottopannelli, le applicazioni inglobate e i destkop multipli sono tipiche solo del mondo "interfacce unix" e casomai sono state copiate da altri.
          Non è un caso che wmaker sia uno dei
          wm più amati in assoluto.In quale modo wmaker somiglia ad aqua? Se mai a next. Somiglia molto di più aqua a gnome, soprattutto il pannello "liscio" senza divisioni fra una icona e l'altra, se vogliamo parlare del look.
          Gnome non
          abbia preso spunto dall'interfaccia del Mac
          pazienza, i rispettivi autori la pensano in
          modo differente.Prendere spunto non vuol dire copiare, come dici tu, il fatto che gnome abbia preso spunto dall'interfaccia apple non vuol dire che tutto prende a modello "aqua" come ancora si continua a ripetere.Forse in aqua ci sono le note nel filemanager? La possibilità di ridimensionare le icone? I virtual desktop? I subpanel? No, queste sono caratteristiche uniche di gnome.Cosa veramente ha in comune gnome2 con aqua ? Il pannello! Seriamente, ho capito che gli autori di gnome dicono di aver preso spunto dal macos (non da OSX/aqua comunque), ma questo che c'entra con l'attuale stato delle cose?E kde allora, che ha preso spunto sia da windows che da macos ? (ancora, non da "aqua" come continuate a dire) Vuoi forse dirmi che non ha caratteristiche uniche che non fanno parte nè dell'uno nè dell'altro ma ne migliorano l'usabilità?E diamoci un taglio su queste storie che ce le si porta dietro da 20 anni.
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello
            - Scritto da: Piratone

            Forse in aqua ci sono le note nel
            filemanager? La possibilità di
            ridimensionare le icone? I virtual desktop?
            I subpanel? No, queste sono caratteristiche
            uniche di gnome.
            Il ridimensionamento delle icone c'è di serie, il resto è possibile con sw freeware, ce ne sono diversi (versiontracker.com). I virtual desktop io li chiamo desktop multipli e se non sono la stessa cosa mi scuso. Che gnome abbia "preso spunto" da aqua o viceversa o che tutti e due si siano ispirati a next non mi interessa ma mi viene il dubbio che tu non abbia mai messo le mani sulla gui di apple...:)
          • Anonimo scrive:
            Re: e AQUA il modello

            Il ridimensionamento delle icone c'è di
            serie, il resto è possibile con sw freeware,ma, come di solito dite voialtri quando vi si danno risposte di questo tipo, è una cosa diversa: io ho tutto integrato nel desktop...BTW, freeware vuol dire niente sorgente, e quindi se chi fa questo software decide di smettere di interessarsene, tu non potrai averlo nelle versioni future.
            ce ne sono diversi (versiontracker.com). I
            virtual desktop io li chiamo desktop
            multipli e se non sono la stessa cosa mi
            scuso.Ci sono i viewports e i desktop, tu hai capito bene a cosa mi riferisco. IMHO (e anche secondo molta altra gente) i viewports (non sto qui a spiegare che tanto) sono molto più comodi, ma gnome2 ha rimosso questa feature.
            Che gnome abbia "preso spunto" da
            aqua o viceversa o che tutti e due si siano
            ispirati a next non mi interessa ma mi viene
            il dubbio che tu non abbia mai messo le mani
            sulla gui di apple...:)Me lo dite ogni giorno. Io quando posso lo uso (supermercati, uffici di professori che non ci capiscono un tubo e lasciano fare a me), purtroppo non è che mi posso fare un assemblato PPC con facilità se no credimi lo farei (e piraterei aqua solo per conoscerlo più approfonditamenet), ma ripeto, qui si continua a dire che aqua è il top e tutto si è ispirato ad aqua, ma è sbagliato, aqua è nata un anno e mezzo fa si e no!E si continua a pensare sia da parte degli utenti win che degli utenti mac che linux sta cercando di copiare l'una o l'altra interfaccia ed ancora non ci è arrivato, mentre l'interfaccia di linux è semplicemente "diversa".Tutto qua.
  • Anonimo scrive:
    questa è la strada
    debian ha già in se molte delle caratteristiche per sfondare nel mercato desktop (basta pensare alla genialità di apt-get), io credo che con un po' di lavoro su un installer ben fatto (anche non grafico, ma che sappia riconoscere molte periferiche da solo, in particolare mi riferisco alla scheda video che debian ha sempre un po' di problemi a riconoscere), una gestione grafica di alcuni tool di amministrazione, e un integrazione con gnome decente (per kde chi se ne frega... a me non mi piace :-), si possa davvero arrivare ad essere il punto di riferimento per il mercato desktop, cosa che ora è nelle mani (e molto ben gestito) di mandrake.certamente dev'essere una cosa parallela, debian DEVE restare grezzo e spartano per chi lo vuole così, ma d'altronde è il bello della GPL, ognuno si fa il suo OS come gli piace di più.*no windows and no "non-free software" used to write this post*
    • Anonimo scrive:
      Re: questa è la strada
      - Scritto da: mel4tonin
      certamente dev'essere una cosa parallela,
      debian DEVE restare grezzo e spartano per
      chi lo vuole così, ma d'altronde è il bello
      della GPL, ognuno si fa il suo OS come gli
      piace di più.Ecco, tu mi hai capito! d'accordissimo! :)
      • Anonimo scrive:
        Re: questa è la strada
        Debian è fatta apposta per essere così: non ci vuole nulla a fare due boot-floppies, uno col vecchio installer (per hardware tipo isa che darebbe solo problemi con l'autoriconoscimento) e uno col nuovo. Stesso dicasi per i vari desktop environment: basta un task.
        • Anonimo scrive:
          Re: questa è la strada
          sono contento x questa iniziativa.Debian ci da così una possibilità in + senza ogliere nulla agli utenti + smaliziati!io già sto provando il kernel con patch prempt e low latency e devo dire che funziona davvero bene!!forza debian
  • Anonimo scrive:
    Non so se...
    ... essere triste o felice di questa news.. a me debian piace cosi.. grezza.. testuale.. speriamo che si potra' continuare a usarla come la uso io oggi..
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se...
      Come del resto potresti usare anche una Mandrake...
      • Anonimo scrive:
        Re: Non so se...

        Come del resto potresti usare anche una
        Mandrake...dalle stelle alle stalle insomma...
        • Anonimo scrive:
          Re: Non so se...
          Mi devi spiegare perchè io, non informatico, dovrei usare debian visto che sto benissimo con Mandrake, e visto che io non ho deriso Debian.Io, medico, per misurare la pressione uso lo sfigmomanometro a mercurio (il migliore), ma non per questo evangelizzo i vecchietti che usano quello digitale...
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: ittita

            Io, medico, per misurare la pressione uso lo
            sfigmomanometro a mercurio (il migliore), ma
            non per questo evangelizzo i vecchietti che
            usano quello digitale...GRANDE!! :D
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: ittita
            Mi devi spiegare perchè io, non informatico,
            dovrei usare debian visto che sto benissimo
            con Mandrake, e visto che io non ho deriso
            Debian.uh? qualcuno qui ti ha detto "pirla, usa debian!" ?? Io, nel mio primo post mi sono semplicemente chiesto se sarà possibile continuare ad usare la MIA distro preferita come la uso oggi, e basta.. il tuo reply proprio non l'ho capito!
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            Infatti stavo rispondendo a Xine... ;)Un saluto
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: gsam
            Che poi ognuno usi quello che preferisce. Veramente difficile darti torto, anche se IO la prefisco mettere cosi': " Ognuno usasse quello che volesse, senza che scassi u' azzo a chi non potesse e/o non volesse" :)
            (ma si chiama davvero così ? Non mi faro mai
            piu misurare la pressione per tutta la vita
            !) Effettivamente dal nome che porta tale aggeggio sembra che lo usino per misurarti il tasso di sfiga che hai nel sangue, invece della pressione sanguigna ;-) [OT] Scusa ittita, x curiosita' mia personale, mi spieghi perche' dici che quelli analogici sono da preferire a quelli digitali. Possibile che per tutte le altre misurazioni di solito gli strumenti Digitali moderni sono considerati migliori ma in questo genere di misurazione le cose siano invece diverse, come mai ? Ciao e grazie
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: Simplex

            [OT]
            Scusa ittita, x curiosita' mia personale, mi
            spieghi perche' dici che quelli analogici
            sono da preferire a quelli digitali.
            Possibile che per tutte le altre
            misurazioni di solito gli strumenti Digitali
            moderni sono considerati migliori ma in
            questo genere di misurazione le cose siano
            invece diverse, come mai ?
            Ciao e grazie
            se vuoi ti rispondo io, non sono medico ma se ti fidi...quelli digitali credo usino un altro metodo (che non ricordo) rispetto al passa/nonpassa di quello a colonnina di mercurio, quindi la differenza non sta tanto nell'essere analogico o digitale, quanto nel metodo utilizzato: se di digitale hai solo il display cambia ben poco
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: Raistlin
            se vuoi ti rispondo io, non sono medico ma
            se ti fidi... Si che mi fido, ma tanto la mia era solo merea curiosita'
            quelli digitali credo usino un altro metodo
            (che non ricordo) rispetto al passa/nonpassa
            di quello a colonnina di mercurio, quindi la
            differenza non sta tanto nell'essere
            analogico o digitale, quanto nel metodo
            utilizzato: se di digitale hai solo il
            display cambia ben poco Beh, guarda, siceramente il fatto che uno strumento sia digitale anziche' analogico non sta' tanto nel fatto che ha il display LCD anziche' la lancetta per visualizzare la letturadei valori che deve misurare. La differenza e' oggettiva, ovvero si basa sul sistema di misurazione impiegato nella lettura dei valori da misurare.Nello strumeto digitale il segnale viene campionato con + o - frequenza in base alla qualita' e precisione che deve avere la lettura di un determinato segnale. Giocoforza e' che selo strumento ha una frequenza di campionamentoelevata, si ottengono misurazioni precisissimedifficilmente ottenibili con analoghi apparatianalogici.Nello strumento analogico tutto si basa sulla precisione della/e sonda/e e sulla qualita'dei componenti impiegati nell'apparecchiatura.Se poi nella strumentazione digitale che misura la pressione, ci si limita a una qualita' di campionamento insufficente o scadente, beh...allora e' tutto un'altro discorso.Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            Eheheh siamo andati completamente OTDifetti degli sfigmomanometri (sì si chiamano così) digitali:1) Dopo un anno sono da buttare perchè non sono più assolutamente affidabili (una misurazione su tre è completamente sballata)2) Il metodo di misurazione si basa sul flusso sanguigno dei vasi sottostanti. Per farla breve è come se funzionasse come un sonar... Voi vedete bene che un oggettino che costa sulle sessantamila lire (30 euri) con questa tecnologia, è poco più di un giocattolo.Oltretutto la maggior parte di questi si usano appoggiano il polso :((In corsi abbiamo provato uno di quelli digitali al braccio e dava misurazioni completamente diverse sul solito paziente...Per essere affidabile dovrebbe costare una marea di soldi.Infatti la Littman, nota casa costruttrice di fonendoscopi, ha creato un fonendo digitale SERIO dal costo di 6/700 Euri...Difetti dell'analogico:E' operatore dipendente. E' utilizzabile correttamente solo dai sanitari (infermieri, medici, ecc...), che sanno come usarlo e come interpretare i dati.Per la serie: io mi tengo la mandrake, voi la debian.Almeno mi sono liberato di Winfindus.Sia chiaro: per me la Mandrake è come uno sfigmomanometro aneroide :))
          • Anonimo scrive:
            Re: Non so se...
            - Scritto da: ittita
            Eheheh siamo andati completamente OT Decisamente :) Ma il bello e' proprio questo, PI permettendo s'intende...
            Difetti degli sfigmomanometri (sì si
            chiamano così) digitali:

            1) Dopo un anno sono da buttare perchè non
            sono più assolutamente affidabili (una
            misurazione su tre è completamente sballata)

            2) Il metodo di misurazione si basa sul
            flusso sanguigno dei vasi sottostanti. Per
            farla breve è come se funzionasse come un
            sonar... Si, credo che in realta' si basino sulla + o - trasparenza dei tessuti attraversati dal sangue. Lo dico perche' anni addietro avevo costruito un misuratore di pulsazioni che funzionava con una semplice fotoresistenza e qualche amplificatore operazionale.
            Voi vedete bene che un oggettino
            che costa sulle sessantamila lire (30 euri)
            con questa tecnologia, è poco più di un
            giocattolo.
            Oltretutto la maggior parte di questi si
            usano appoggiano il polso :((
            In corsi abbiamo provato uno di quelli
            digitali al braccio e dava misurazioni
            completamente diverse sul solito paziente...
            Per essere affidabile dovrebbe costare una
            marea di soldi.
            Infatti la Littman, nota casa costruttrice
            di fonendoscopi, ha creato un fonendo
            digitale SERIO dal costo di 6/700 Euri... Haaa, ecco che veniamo al punto dove volevo andare io, digitale si, ma digitale serio, in questo caso e con costo decisamente fuori dalla portata dei vecchietti... ;)
            Per la serie: io mi tengo la mandrake, voi
            la debian.
            Almeno mi sono liberato di Winfindus. Ma non vedo cosa ci sia di male nella Mandrake come distro Linux. Sempre di Linux trattasi, solo che ti devi sbattere molto meno per settare il tutto, e comunque, al contrario di windows,se tu lo vuoi, puoi pure configurarti il tuttoa manina con VI, where is the problem ?A ognuno il suo, l'importante e' POTER scegliere, Punto!
            Sia chiaro: per me la Mandrake è come uno
            sfigmomanometro aneroide :)) E ce mancherebbe, pure, cribbio :D "Poter scegliere, questo sta alla base di ogni liberta'" Ciao e grazie x la risposta.
    • Anonimo scrive:
      Re: Non so se...
      - Scritto da: Skaven
      ... essere triste o felice di questa news..
      a me debian piace cosi.. grezza.. testuale..
      speriamo che si potra' continuare a usarla
      come la uso io oggi.. Lo spero anch'io! Non voglio Microsozz Winzozz 2!!
  • Anonimo scrive:
    Cribbio!!!
    Si scrive "EAZEL" e non "EazIel"...Correggere plz.
Chiudi i commenti