Su Google Earth la spesa pubblica

Per una società civile attiva e per una politica più trasparente bastano dei segnaposti su Google Earth. Possono mostrare la destinazione degli stanziamenti pubblici

Roma – Per i cittadini americani ci sono buone nuove sul fronte della trasparenza, annuncia cnet . Forse non potranno toccare con mano il denaro pubblico che il governo decide di stanziare, ma almeno sarà concessa loro la possibilità di visualizzarne la destinazione su una mappa degli Stati Uniti, grazie ad un layer Google Earth sviluppato da Sunlight Foundation in collaborazione con Taxpayers for Common Sense .

La mappa degli stanziamenti Sono tanti segnaposto gli investimenti statali distribuiti a manciate su tutto il territorio americano. Ogni segnaposto è un capitolo di spesa , ogni capitolo di spesa linka ad una scheda presso EarmarkWatch.org . Le schede, complete di ogni dettaglio riguardo a destinazione, entità e propositore del finanziamento, sono frutto di un’iniziativa collaborativa che opera per tracciare e mostrare alla società civile il percorso del denaro pubblico, mettendo in evidenza, fra gli stanziamenti previsti dal governo, quali vengano destinati a progetti necessari alla nazione, e quali invece risultino utili a soddisfare le richieste di pochi o vengano investiti per consolidare legami clientelari.

Il livello , pronto per essere aggiunto alle mappe tematiche di Google Earth, si concentra per ora sui capitoli di spesa proposti nel National Defense Authorization Act , un documento che annualmente riepiloga come il Dipartimento della Difesa decida di sfruttare i fondi pubblici. Sono cospicui, fra i 7,6 miliardi di dollari stanziati per 447 progetti, gli investimenti nelle più futuribili tecnologie di impronta militare, tutti immediatamente localizzabili sulle foto satellitari.

“Navigare tra gli stanziamenti su Google Earth è molto più stimolante e user friendly rispetto alla consultazione di liste e tabelle”, ha spiegato Ellen Miller, a capo di Sunlight Foundation. Semplificare e svecchiare le procedure burocratizzate necessarie al cittadino per informarsi è un obiettivo che l’organizzazione si pone da tempo, anche con iniziative 2.0 come OpenCongress , cane da guardia che vigila sul Congresso Usa.

Gaia Bottà

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Ionela scrive:
    Hardware open source
    Siamo abituati ad associare lespressione Open Source ai software, soprattutto grazie a Linux, Firefox, ecc., ma il mondo della condivisione della conoscenza tecnologia si estende anche alla categoria hardware, grazie ad Arduino. Arduino, insieme allintero movimento open hardware, sta ponendo le basi per lo sviluppo di una nuova generazione fatta di pensatori high-tech.http://it.emcelettronica.com/hardware-open-source-muoviamo-mondo-con-arduino
  • eheheh scrive:
    Ma esattamente cosa fa?
    Ma esattamente cosa fa?
    • DIoniso scrive:
      Re: Ma esattamente cosa fa?
      è un cell a pezzettini modulari che puoi attaccare e staccare a piacimento / necessitàessdo una piattaforam dalle specifiche aperte chiunque può progettaree e costruire delle "schede" (moduli) da aggiungere o togliere. Non sò / non ho capito come si comportino per la vendita di suddetti moduli, forse vorranno delle royalties...boh..non ho tempo di leggermi la licenza.per ora hanno la camera il gps ed i moduli elencati nell'articolo
      • painlord2k scrive:
        Re: Ma esattamente cosa fa?
        - Scritto da: DIoniso
        è un cell a pezzettini modulari che puoi
        attaccare e staccare a piacimento /
        necessità

        essdo una piattaforam dalle specifiche aperte
        chiunque può progettaree e costruire delle
        "schede" (moduli) da aggiungere o togliere. Non
        sò / non ho capito come si comportino per la
        vendita di suddetti moduli, forse vorranno delle
        royalties...boh..non ho tempo di leggermi la
        licenza.Dato che le specifiche sono aperte e il software è aperto, un concorrente potrebbe benissimo costruire una base o dei moduli equivalenti a quelli che vendono loro. Il software è open-source completamente.Probabilmente, però, per chi vuole fare soldi, invece che scannarsi per produrre prodotti concorrenti, vale di più la pena di sviluppare moduli da connettere che abbiano un mercato.Il vantaggio è che lo sviluppatore deve solo concentrarsi sullo sviluppo del modulo e del software, il resto è già pronto. Questo riduce i costi di sviluppo e i tempi e quindi anche roba che potrebbe interessare a pochi potrebbe essere sviluppata, o roba che potrebbe o no avere un mercato. Si sviluppa rischiando poco e dopo,se va bene, si aumenta la produzione per accontentare il mercato.Inoltre, una caratteristica importante, e da non sottovalutare, è quella di rendere disponibile il flusso dati di ogni modulo a tutti gli altri moduli. Questo significa che se sono già stati sviluppati una serie di moduli che fanno già delle cose, basta sviluppare un singolo modulo che fa una cosa differtente e il software che si interfaccia con gli altri moduli per ottenere un gadget completamente innovativo.Ad esempio, con un modulo specifico si potrebbe registrare un ECG multitraccia ed avere un elettrocardiografo wireless a disposizione. Con un software adatto lo si potrebbe usare come cardiofrequenzimetro per gli allenamenti o per registrare in continuo ECG e verificare se ci sono problemi sporadici.Un'altro modulo potrebbe misurare temperatura e sudorazione di un soggetto e un terzo l'attività cerebrale (EEG) ed un'altro analizza la voce. Ecco fatta una macchina della verità.Se il software di ogni modulo è abbastanza complesso o aggiornabile, ogni modulo potrebbe riconoscere la presenza degli altri moduli e configurarsi in modo automatico per sfruttarli
  • Filippus scrive:
    arduino
    Non credo si possa parlare di vera e propria novità. Arduino esiste già da tempo, è in commercio (costa circa 25 euri) ed è fatto in Italia.vai qui: http://www.arduino.cc/ e qui http://www.pcb-europe.net/catalog/
    • anonimo01 scrive:
      Re: arduino
      - Scritto da: Filippus
      Non credo si possa parlare di vera e propria
      novità. Arduino esiste già da tempo, è in
      commercio (costa circa 25 euri) ed è fatto in
      Italia.

      vai qui: http://www.arduino.cc/ e qui
      http://www.pcb-europe.net/catalog/mai provato ad usarlo? :per carità, funziona anche bene, ma...
      • frik--- scrive:
        Re: arduino
        ma.. cosa? post intrigante ma inutile, sei pregato di raccontare le tue esperienze o tacere :-)cheersfrik---
        • Io blocco il p2p scrive:
          Re: arduino
          MODERATORE SEI UN FIGLIO DI PUTTANA, SPERO CHE QUALCUNO TI PREND A SCHIAFFI, E POI SI LAVI LE MANI PERCHE' PUZZANO DI MERDA!
          • Ansiogino scrive:
            Re: arduino
            - Scritto da: Io blocco il p2p
            MODERATORE SEI UN FIGLIO DI PUTTANA, SPERO CHE
            QUALCUNO TI PREND A SCHIAFFI, E POI SI LAVI LE
            MANI PERCHE' PUZZANO DI MERDA!Ma lo vedi quanto stress che ti da' bloccare tutto questo p2p ?!?
          • Io blocco il p2p scrive:
            Re: arduino
            - Scritto da: Ansiogino
            - Scritto da: Io blocco il p2p

            MODERATORE SEI UN FIGLIO DI PUTTANA, SPERO CHE

            QUALCUNO TI PREND A SCHIAFFI, E POI SI LAVI LE

            MANI PERCHE' PUZZANO DI MERDA!

            Ma lo vedi quanto stress che ti da' bloccare
            tutto questo p2p
            ?!?Guarda il lato positivo, col p2p bloccato i siti porno viaggiano molto di più!!!
        • anonimo01 scrive:
          Re: arduino
          ma.. cosa?

          post intrigante ma inutile, sei pregato di
          raccontare le tue esperienze o tacere
          :-)

          cheers

          frik---ma non c'arrivi da solo?Arduino è un'ottima piattaforma, lavora abb bene ed è molto versatile MA va bene solo in fase di progettazione, oppure per installazioni o impianti che durano poco.non ha molto senso per un uso "stand alone" (sennò me ne servono decine).dopo la progettazione e i test, di solito si passa alla realizzazione di una bb ottimizzata per il tipo di lavoro che deve compiere, se ad esempio devo gestire un lcd non mi serve una pippa avere l'usb o dei pin di input, e così via...questo coso invece (per quanto a tutt'ora mi sia inutile) è pensato per una fase "finale" del progetto, per un uso comune.è destinato ad altri progetti, imho il paragone con arduino non s'ha da fare, perchè è come confrontare mele con le pere....e non era poi così difficile arrivarci ;)
          • Questo e' un bel commento! scrive:
            Re: arduino

            ma non c'arrivi da solo?ovvio che non ci arriviamola maggior parte di noi non ha (ancora) mai avuto tra le mani apparecchiature di questo tipo
            Arduino è un'ottima piattaforma, lavora abb bene
            ed è molto versatile MA va bene solo in fase di
            progettazione, oppure per installazioni o
            impianti che durano
            poco.esattamente perche'?
    • Io blocco il p2p scrive:
      Re: arduino
      A parte la bruttezza oscena e la programmabilità da nerd lebbroso...ma tu andresti fiero di aver comprato qualcosa che si chiama ARDUINO mwuhauhauhauhauhauh.
  • marotfl scrive:
    flop
    cdo a parte l'orrendo design, un vero smanettone non ha bisogno di 'sto coso, e chi non è uno smanettone non che farsene (molto meglio la pappa pronta)
    • Nicola scrive:
      Re: flop
      beh il design non mi sembra brutto.Mi pare carino. e un trasmettitore gps è molto molto interessante
      • marotfl scrive:
        Re: flop
        - Scritto da: Nicola
        beh il design non mi sembra brutto.
        Mi pare carino.ragazzi... voi avete gusti un po' strani... va bene sostenere l'opensource, ma se è brutto è brutto
        e un trasmettitore gps è molto molto
        interessantenon è certo una novità... e cmq, ripeto, i vari smanettoni (pochi) non ne hanno bisogno, e la gente comune non lo userà mai. risultato? flop
        • alfa beta scrive:
          Re: flop
          risultato: troll.
        • Gongolo scrive:
          Re: flop
          - Scritto da: marotfl
          - Scritto da: Nicola


          beh il design non mi sembra brutto.

          Mi pare carino.

          ragazzi... voi avete gusti un po' strani... va
          bene sostenere l'opensource, ma se è brutto è
          brutto
          1: che c'entra l'open source con il design?2: se mi dai la definizione di "brutto" me la scrivo, non si sa mai in futuro dovessi essere costretto a divulgare LA Verità! :D

          e un trasmettitore gps è molto molto

          interessante

          non è certo una novità... Non deve per forza esserlo.
          e cmq, ripeto, i vari smanettoni (pochi) non ne
          hanno bisogno, e la gente comune non lo userà
          mai.Mi suona tanto di: "Nessuno vorrebbe mai avere un PC in casa propria"... (rotfl)
          risultato? floprisultato: chi vivrà vedrà! Di oracoli ancora non ne esistono ;)
          • marotfl scrive:
            Re: flop
            - Scritto da: Gongolo
            1: che c'entra l'open source con il design?niente... sto semplicemente dicendo che è brutto, ma pare che ci sia gente disposta a dire che è bello per sostenere la "filosofia" che sta dietro questo oggetto
            2: se mi dai la definizione di "brutto" me la
            scrivo, non si sa mai in futuro dovessi essere
            costretto a divulgare LA Verità!brutto = non gradevole alla vistaE' inutile che tiri fuori la pantomima della Verità assoluta


            e un trasmettitore gps è molto molto


            interessante



            non è certo una novità...

            Non deve per forza esserlo.certo... ma non capisco cosa dovrebbe avere di tanto interessante

            e cmq, ripeto, i vari smanettoni (pochi) non ne

            hanno bisogno, e la gente comune non lo userà

            mai.

            Mi suona tanto di: "Nessuno vorrebbe mai avere un
            PC in casa propria"...
            (rotfl)sei completamente fuori strada... un conto è "avere un PC", un conto è comprare i pezzi, assemblarlo, e programmarlo di persona.

            risultato? flop

            risultato: chi vivrà vedrà! Di oracoli ancora non
            ne esistono
            ;)ovvio... ma la mia opinone è che sarà un clamoroso flop: devo tenermela per me solo perché non corrisponde alla "tua"? o forse sei tu che vuoi imporci la tua di Verità?
          • Commenti senza senso scrive:
            Re: flop
            marotfl, perche' non provi a portare un'argomentazione valida quando esprimi un'opinione? in questo thread non l'hai fatto.
        • DIoniso scrive:
          Re: flop
          - Scritto da: marotfl
          - Scritto da: Nicola


          beh il design non mi sembra brutto.

          Mi pare carino.

          ragazzi... voi avete gusti un po' strani... va
          bene sostenere l'opensource, ma se è brutto è
          brutto


          e un trasmettitore gps è molto molto

          interessante

          non è certo una novità...

          e cmq, ripeto, i vari smanettoni (pochi) non ne
          hanno bisogno, e la gente comune non lo userà
          mai.

          risultato? flopnon credo, io ad es. non sarei in grado di assemblare un circuito elettronico nè di fare mezza saldatura nè di mettere mano a del codice, eppure l'idea di uno cell modulare mi piace molto, che sia opensource sinceramente me ne frega poco, credo che la scelta sia caduta su una piattaforma aperta per stimolare la produzione di schedine aggiuntive da parte di altri produttori e non perchè gli smanettoni ricompilassero il loro beneamato kernel sul cell in questione
    • Paolo scrive:
      Re: flop
      Stampagli sopra una mela e vedrai come vende!! :D
    • Commenti senza senso scrive:
      Re: flop
      - Scritto da: marotfl
      cdo

      a parte l'orrendo design, un vero smanettone non
      ha bisogno di 'sto coso, e chi non è uno
      smanettone non che farsene (molto meglio la pappa
      pronta)ma di che parli?
Chiudi i commenti