Su Linux il server di applicazioni Sun

Nel processo di avvicinamento a Linux, Sun ha portato sull'OS free un altro pezzo della propria infrastruttura Internet: iPlanet Application Server
Nel processo di avvicinamento a Linux, Sun ha portato sull'OS free un altro pezzo della propria infrastruttura Internet: iPlanet Application Server


San Jose (USA) – Con l’obiettivo di estendere la propria quota di mercato nel campo degli application server ed attrarre nuovi utenti verso la propria infrastruttura Internet, Sun ha rilasciato una versione per Linux del suo iPlanet Application Server.

Un application server è una piattaforma middleware su cui le aziende possono costruire e fornire in rete applicazioni orientate al business, fra cui quelle di e-commerce e di pianificazione delle risorse. BEA e IBM detengono la più grossa fetta di questo lucroso mercato, ma gli analisti sostengono che Sun, attraverso Linux, potrebbe avere buone chance di
riguadagnare il terreno perduto.

Sun, che ha già rilasciato iPlanet AS per Windows, AIX, OS/390 e HP/UX, sostiene che molti suoi clienti testano le proprie applicazioni su economici sistemi basati su Linux. Con il porting di iPlanet AS su questa piattaforma Sun intende facilitare il porting delle applicazioni verso Solaris a beneficio di quelle aziende che utilizzano Linux come ambiente di sviluppo e testing.

Col il nuovo Solaris 9, il cui rilascio è atteso per il prossimo tardo autunno, Sun conta di avvicinare ancor di più i il suo sistema operativo a Linux rendendo possibile l’esecuzione, sotto Solaris, di comandi e applicazioni Linux.

Sun aveva già rilasciato per Linux iPlanet Web Server e iPlanet Message Queue, due componenti che insieme a iPlanet AS permettono alle aziende di costruire e fornire una certa gamma di prodotti per il business su Linux.

Link copiato negli appunti

Ti potrebbe interessare

29 01 2002
Link copiato negli appunti