Sua Maestà cerca 007 dell'IT, con gli spot

AAA Cercansi 007 disperatamente. L'MI5 sta per lanciare una campagna pubblicitaria per reclutare nuovi impiegati, preferibilmente nerd

Londra – MI5 , la mitica agenzia di Intelligence al servizio di sua Maestà, si è trovata costretta a fare pubblicità sugli autobus che circolano nel Regno Unito per cercare nuovo personale, che si fa di anno in anno più difficile da reclutare per la fortissima concorrenza dei privati.

L’obiettivo, infatti, è reclutare non meno di 500 persone per dare sostegno al suo nuovo progetto di rinnovamento. Si riparte con cecchini, artisti del travestimento e femme fatale? Beh, in verità no. La Regina ha bisogno soprattutto di impiegati, professionisti IT e meccanici .

Forse si sta preparando una parodia di celebri film o forse bisognerà credere per una volta alle locandine pubblicitarie che a breve tappezzeranno la London Underground e i bus. “Il lavoro è così legato alla tecnologia che il settore IT, in tutte le sue forme, è assolutamente centrale e non periferico (il gioco di parole è riportato letteralmente, NdR.). Per un ambiente di seconda linea, ma di primo livello, che chiede molto alla tua squadra e alle abilità interpersonali, sai dove venire – proprio nel cuore del MI5”, si legge su una delle locandine. “Così come avviene per il sostegno e l’aggiornamento degli attuali sistemi, tu potresti occuparti della nuova generazione di sistemi per proteggere la Gran Bretagna dai pericoli terroristici e dallo spionaggio”.

Insomma, è partita la campagna reclutamento per portare MI5 verso nuove frontiere. Invece che affidarsi a sfavillanti tecnologie bisognerà seguire il solito iter di spedizione dei curricula… con uno sguardo all’area jobs . Dopodiché c’è solo da attendere, pare non meno di sei mesi.

Dario d’Elia

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Io l'avevo...
    So che non frega a nessuno ma io l'avevo l'odyssey. La console non so che fine ha fatto ma al fucile gli ho appena tagliato il cavo per darlo a mio figlio per giocarci...Ricordo che si mettevano i fogli in plastica colorati sulla TV e si attaccavano elettrostaticamente (la tv era in BN!!) e poi sparavo alle anatre e simili. Mi viene la lacrimuccia.
  • Anonimo scrive:
    domanda sul primo gioco :)
    Scusate me il primo videogioco della storia non era quel coso strano che veniva giocato su un oscilloscopio?
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda sul primo gioco :)
      - Scritto da:
      Scusate me il primo videogioco della storia non
      era quel coso strano che veniva giocato su un
      oscilloscopio?si, ma qui parlano di primo gioco "commerciale" :)
    • Anonimo scrive:
      Re: domanda sul primo gioco :)
      - Scritto da:
      Scusate me il primo videogioco della storia non
      era quel coso strano che veniva giocato su un
      oscilloscopio?io sapevo che il più papabile candidato ad essere il primo gioco era questo(un tris):http://en.wikipedia.org/wiki/OXOquello sull'oscilloscopio puù o meno degli stessi ani è questo:http://en.wikipedia.org/wiki/Tennis_for_Two
  • Anonimo scrive:
    Come funza il fucile elettronico?
    Come funza il fucile elettronico collegato a una semplice tv?Me lo sono sempre chiesto... forse che il tubo catodico fa anche da input per i raggi infrarossi??? :$
    • Anonimo scrive:
      Re: Come funza il fucile elettronico?
      E' il contrario. la periferica di input è il fucile. Reagisce assegnando un centro quando riceve uno specifico colore (o combinazione di colori) che indica che sta puntando una determinata zona dello schermo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Come funza il fucile elettronico?
      - Scritto da:
      Come funza il fucile elettronico collegato a una
      semplice
      tv?
      Me lo sono sempre chiesto... forse che il tubo
      catodico fa anche da input per i raggi
      infrarossi???
      :$quando si preme il grilletto, lo schermo tv se noti flasha per 2 frame:il primo frame è nero.poi, nel secondo nell'area dei possibili bersagli appaiono dei riquadri chiari, mentre il resto delllo schermo rimane nero.nella pistola vi è un banale fotodiodo (in pratica un sensore da 1px) con una lente molto focalizzata, se la pistola era puntata verso uno delle aree chiare (bersaglio) il fotodiodo interpretava come "1" ed inviava alla console il segnale, viceversa se era puntata sul nero interpretava come non colpito....il bello è che da ragazzino ci misi un'intero pomeriggio di test per capire come funzionava quell'accrocchio! (love) (e non ti dico le teorie "alternative" (rotfl) che avevo)ciao! :)
  • Anonimo scrive:
    Altre infoseszesses.
    http://en.wikipedia.org/wiki/First_Video_Game
    • Anonimo scrive:
      Re: Altre infoseszesses.
      - Scritto da:
      http://en.wikipedia.org/wiki/First_Video_Game
      Però questo articolo, smentisce anche il fatto che il vg di Baer fosse il Primo... Ahi ahi PI (rotfl)(rotfl)(rotfl)
      • Anonimo scrive:
        Re: Altre infoseszesses.
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        http://en.wikipedia.org/wiki/First_Video_Game



        Però questo articolo, smentisce anche il fatto
        che il vg di Baer fosse il Primo... Ahi ahi PI
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)pi parla del primo gioco commerciale, quindi è corretto.a me risulta che il primo video game vero e proprio (e non un simulatore) fu su di un oscilloscopio nel 58
        • Anonimo scrive:
          Re: Altre infoseszesses.
          Infatti fu il primo commerciale ed utilizzabile sul TV di casa.Gli altri avevano strumenti ad hoc e utilizzavano la grafica raster di display per oscilloscopi.
Chiudi i commenti