Sul P2P i pirati della musica sacra

La Gospel Music Association sostiene che i giovani cristiani non solo fanno uso pesante dei sistemi di peering ma sono anche convinti che la pirateria non sia espressione del Demonio. Urge un'evangelizzazione


Roma – La Gospel Music Association americana non ha più dubbi: gli appassionati di gospel, di musica cristiana o di produzioni di musica sacra, utilizzano abbondantemente il peer-to-peer per scambiarla con utenti di tutto il mondo. E ne sono felici.

La singolare rilevazione si deve ad una società dedicata a cui l’Association ha chiesto di indagare. Stando al Dallas Morning News , che per primo ha riportato le dichiarazioni dell’industria musicale cristiana, sono anche numerosi i CD che vengono masterizzati in modo abusivo con la copia illegale di brani spesso scaricati da internet.

Ciò che forse colpisce di più l’Association, però, è che solo il 10 per cento dei giovani cristiani intervistati dagli autori dello studio per capire l’estensione del fenomeno ha dichiarato di ritenere la pirateria moralmente sbagliata . Il 64 per cento di loro ha anche ammesso di aver scaricato musica via internet o di aver realizzato copie su CD.

Va detto che l’industria della musica cristiana ha visto calare le vendite l’anno scorso del 5,2 per cento e ha dovuto tagliare del 10 per cento la forza lavoro del settore. Si tratta di dati del tutto analoghi a quelli registrati dall’industria musicale nel suo complesso e l’Association li attribuisce tanto alla congiuntura economica quanto, appunto, alla pirateria via internet e alla masterizzazione illegale.

Barry Landis, presidente della Word Records , una etichetta di settore, ha dichiarato al giornale texano che “uno non ruberebbe mai delle Bibbie per darle via, allo stesso modo uno non dovrebbe mai dar via in giro musica cristiana rubata”.

Di interesse il fatto che queste rilevazioni, che a quanto pare hanno sorpreso l’industria di settore, arrivino a pochi giorni dall’apertura del grande festival della Gospel Music . Ai reporter, gli artisti che producono musica cristiana hanno preferito non rispondere sull’argomento. Uno di loro ha però fornito una spiegazione: “Non possiamo fare come Christina Aguilera e prendercela a morte. Seguiamo le orme di Cristo e porgiamo l’altra guancia”.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Re: Ma che buffonate!!
    - Scritto da: Anonimo
    Eh eh...ogni tanto se ne inventano una nuova
    che non funzionera' mai.... :)
    L?unico modo per evitare che la gente si
    informi e si scambi informazioni e' tagliare
    tutti i fili, inibire l'accesso e cose del
    genere, cosa che in Italia con berlusca
    potra' succedere (ma mancano solo due anni
    alla sua dipartita politica quindi si spera
    che non ce la faccia) ma negli USA mai,
    soprattutto in vista della caduta di Bush :)Quello in due anni e' capace di cucirsi altre 4 o 5 leggi su misura, fare altri DL che definire mentecatti e parzialissimi e' un eufemismo e affossare l'italia intera. Se ripenso al lodo schifani impaurito dalla sentenza del processo SME, al DL gasparri per legalizzare il furto della frequenza televisiva da parte di R4 ai danni di Europa7, alla depenalizzazione per la bancarotta, al DL Urbani che si commenta da se e a tutte le altre PORCHERIE... mi viene paura.
  • Anonimo scrive:
    Re: e c'era pure...
    - Scritto da: Anonimo
    ... chi diceva che i cinesi sono pericolosi
    perchè sono comunisti... che belle
    cose che fanno nella 'democratica'
    america...Il comunismo non e' il pericolo. Guardate troppa televisione ragazzi.. in italia se viene giu' una frana e' colpa dei sovversivi comunisti, quando si dice la verita' su come il nano si e' fatto i soldi o solo su come agisce e' colpa della propaganda comunista, ecc ecc. BALLE!Il comunismo e' ben altro e le estremizzazioni sono nocive in tutte le direzioni.. destra o sinistra.
  • Anonimo scrive:
    JAWOL MEIN FUHRER!
    Ormai possiamo cominciare a parlare così quando si toccano gli interessi di multinazionali, potenti e leccascarpe derivati. Io dico che è meglio mettere un lucchetto ai pc della gente (e con il nuovo Polladium siamo da quelle parti!). Ma si cominciamo a inserire gas tossico nei monitor di chi scarica pronto per l'uso!Siamo in pieno stile rivoluzione francese o zar, pian pianino vedrete che cominceranno a sfilarci il pane dalla bocca contando sulla totale ignoranza delle masse.E' solo una questione di tempo sarà la 10000miliardesima volta che i "nobili" ci provano. Spero finisca per l'ennesissima volta a colpi di ghigliottina
  • Anonimo scrive:
    Re: 1948

    si, ma il libro era 1984...si, ma era il 1948 quando lo ha scritto...
  • Anonimo scrive:
    Re: 1948
    - Scritto da: Anonimo
    E pensare che Orwell aveva immaginato il suo
    mondo da incubo ispirandosi ai paesi della
    ex cortina di ferro ed affini! :|

    Emmanwel Goldsteinsi, ma il libro era 1984...
  • Anonimo scrive:
    Re: e le reti criptate?
    Quindi un po' di gente comincerà ad utilizzare reti criptate di proposito (pur non avendo assolutamente nulla da nascondere) per far valere i propri diritti, verrà arrestata, perquisita e processata, magari vincerà la causa e a quel punto saranno da capo.
  • Anonimo scrive:
    Re: Semplice
    Perchè no?Non è un rappresaglia, come non sarebbe una rappresaglia il disdire l'abbonamento flat nel caso in Italia comincino a perseguitare gli utenti p2p. Si tratta semplicemente di valutare i vari fattori prima di fare una scelta, adesso è possibile usare il p2p? Questo pesa a favore dell'abbonamento flat.Tra due università, una è nota per i controlli pesanti sull'attività degli studenti e per le denunce a chi sgarra, un'altra è nota per essere tollerante...al momento di scegliere dove andare lo studente terrà conto anche di questo...immagino che le menti più brillanti preferiscano avere il minor numero di controlli possibili, mentre le famiglie bene vorranno una università più rigida...le conseguenze comunque si avvertono sempre nel medio periodo, ma non c'è modo per evitarle.
  • Anonimo scrive:
    Re: e le reti criptate?
    Semplice... si fa una bella leggina dove si dice che tutto quello che io, che sono lo Stato, non capisco quando origlio... è illegale e tu vai in galera...Ingenuo 2001- Scritto da: Anonimo
    come può intromettersi quel programma
    in un trasferimento crittato a chiave a
    simmetrica?
  • Anonimo scrive:
    1948
    E pensare che Orwell aveva immaginato il suo mondo da incubo ispirandosi ai paesi della ex cortina di ferro ed affini! :|Emmanwel Goldstein
  • Fiamel scrive:
    Re: Ma che buffonate!!
    - Scritto da: Anonimo
    Eh eh...ogni tanto se ne inventano una nuova
    che non funzionera' mai.... :)
    L?unico modo per evitare che la gente si
    informi e si scambi informazioni e' tagliare
    tutti i filiCosì la gente costituirà una mega WAN Wireless, come già succede in America (forse fanno già il coast 2 coast...). Quindi ciao al piffero! Bye bye controlli.[CUT]
  • Anonimo scrive:
    Re: Semplice
    Stai consigliando di scegliere a quale università inscriversi in base al tipo di controllo di rete che adoperano?
  • Anonimo scrive:
    Ma che buffonate!!
    Eh eh...ogni tanto se ne inventano una nuova che non funzionera' mai.... :)L?unico modo per evitare che la gente si informi e si scambi informazioni e' tagliare tutti i fili, inibire l'accesso e cose del genere, cosa che in Italia con berlusca potra' succedere (ma mancano solo due anni alla sua dipartita politica quindi si spera che non ce la faccia) ma negli USA mai, soprattutto in vista della caduta di Bush :)
  • Anonimo scrive:
    e c'era pure...
    ... chi diceva che i cinesi sono pericolosi perchè sono comunisti... che belle cose che fanno nella 'democratica' america...
  • Anonimo scrive:
    Re: Diritto d' Autore?
    A me soprattutto scoccia l'idea di pagare per un prodotto hardware o software il costo dello sviluppo di tecnologie atte a limitarne l'utilizzo da parte mia, legittimo acquirente.Sono passato oggi in un negozio di cd. Credevo fosse una balla quella dei cd a 20?. Col cacchio! Erano veramente 20 e spicci. e Le edizioni di roba meno recente a prezzo presunto di favore a 15? e spiccioli. Roba di qualche anno fa che costa più di quando era nuova. Dischi nuovi con sistemi anticopia che "potrebbero" darmi dei problemi su alcuni apparecchi °_°
  • Anonimo scrive:
    Semplice
    Tu usi sistemi di controllo, io non ti scelgo, se tutti fan così alla fine vincerà chi non ha i blocchi
  • Anonimo scrive:
    e le reti criptate?
    come può intromettersi quel programma in un trasferimento crittato a chiave a simmetrica?
  • Anonimo scrive:
    Diritto d' Autore?
Chiudi i commenti