Sun alla riscossa nel mercato x86

Sun fa di Linux e di Solaris x86 i suoi cavalli di battaglia per la conquista di un mercato, quello dei server di fascia bassa, in cui ha già concesso molto terreno agli avversari. Ora tenta di recuperare, con l'aiuto di Oracle e Red Hat

San Francisco (USA) – Per competere con maggior forza nella fascia bassa del mercato e dar filo da torcere ai sistemi economici basati su processori x86, Sun ha ampliato la propria famiglia di server Intel-based con due nuovi modelli che adottano CPU Xeon e sistema operativo Solaris x86 o, in alternativa, Red Hat Linux.

Le due nuove macchine, Sun Fire V60x e V65x, sono equipaggiate con processori a 2,8 GHz e 3,06 GHz, adottano 6 slot PCI-X e supportano fino a 12 GB di memoria. Il modello V65X integra anche funzionalità di ridondanza dell’hardware e alimentatori di corrente sostituibili a caldo. Il prezzo delle configurazioni base è rispettivamente di 2.450 dollari per il V60x e di 2.650 dollari per il V65x, prezzi con cui Sun intende aggredire le analoghe proposte commerciali di Dell e IBM.

In previsione del lancio di queste nuove macchine, Sun ha rafforzato la propria partnership con Oracle: il colosso dei database promuoverà, insieme alla propria partner, sistemi a basso costo tesi a consolidare le infrastrutture IT delle aziende, impegnandosi inoltre a portare su Solaris x86 alcuni suoi prodotti di punta.

Sun ha poi stipulato alcuni accordi commerciali con Red Hat che, di fatto, eleggono il sistema operativo di quest’ultima come distribuzione Linux ufficiale di Sun: in cambio, Red Hat distribuirà all’interno dei propri software la macchina virtuale Java della partner. Proprio di recente Sun ha comunicato il definitivo abbandono del proprio sistema operativo basato su Linux, lo stesso utilizzato nella sua linea di server x86 LX50.

Pur non trascurando il mercato dei server di fascia alta, un settore dove Sun è leader, l’azienda californiana ha decisamente cambiato rotta rispetto a solo un anno fa, quando espresse l’intenzione di abbandonare lo sviluppo di Solaris x86 : oggi questo sistema operativo, recentemente giunto alla versione 9 , assume un ruolo chiave nelle strategie di Sun per la conquista del mercato di fascia bassa e dei server blade. Un mercato che, come hanno più volte sottolineato gli analisti, Sun non poteva più permettersi il lusso di ignorare: lo stesso CEO di Oracle, Larry Ellison, ha più volte sottolineato come i cluster di server a basso costo siano destinati a rimpiazzare, quasi in qualsiasi settore dell’enterprise, i grossi server e i mainframe.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    SCO rischia di vincere
    In aula i sentimenti valgono come una cicca, contano solo codici e codicilli. Dimenticate una cosa fondamentale: i brevetti americani sono MOLTO piu' specifici di quelli europei e bastano 3 righe di codice per assegnarti la paternita' di un softwarequalcosa sta per cambiare....
    • FDG scrive:
      Re: SCO rischia di vincere
      - Scritto da: Anonimo
      Dimenticate
      una cosa fondamentale: i brevetti americani
      sono MOLTO piu' specifici di quelli europei
      e bastano 3 righe di codice per assegnarti
      la paternita' di un softwareConfondi brevetti e codice. Le pretese di SCO riguardano il codice. E secondo me sarà proprio grazie al codice che SCO farà schiattare dalle risate giudice e giuria.
      • Anonimo scrive:
        Re: SCO rischia di vincere


        Dimenticate

        una cosa fondamentale: i brevetti
        americani

        sono MOLTO piu' specifici di quelli
        europei

        e bastano 3 righe di codice per assegnarti

        la paternita' di un software

        Confondi brevetti e codice. Le pretese di
        SCO riguardano il codice. E secondo me sarà
        proprio grazie al codice che SCO farà
        schiattare dalle risate giudice e giuria.codice sul quale SCO pare abbia dei brevetti da far valere(deve dimostrarlo ovvio)vogliamo rispondere a tema o continuiamo a fare la guerra sulle parole?
        • Anonimo scrive:
          Re: SCO rischia di vincere
          ti rispondo io allora: e secondo te bastano davvero poche righe di codice per vantare la proprietà di un intero kernel?come farà a dimostrare che chi ha creato il codice che sostiene sia stato copiato da unix abbia davvero potuto dare una sbirciatina ai sorgenti e non ci sia arrivato da solo?prova a pensare a quanto sia difficile far condannare qualcuno, anche negli USA, per reverse engineering e dimmi quanto seriamente credi che SCO abbia alcuna possibilità di vincere contro gli avvocati di IBM, SUN, HP e chi più ne ha più ne metta....ricordati che in america, più dei sentimenti e delle giurie, contano gli avvocati, o meglio, i soldi di chi li paga, quindi...
          • Anonimo scrive:
            Re: SCO rischia di vincere
            Se guardate il link al mio post, trovate un'articolo di Paolo Attivissimo.. leggete e capirete che SCO spara solo fesserieMarzia Net
  • Anonimo scrive:
    Illegale Linux... non fatemi ridere.
    Sono tutte delle pagliacciate. SCO e' nella merda fino al collo e spera di farsi comprare da IBM, la quale di loro non frega nulla.MarziaNet
    • Anonimo scrive:
      Re: Illegale Linux... non fatemi ridere.
      Leggete qua' http://www.apogeonline.com/webzine/2003/05/21/01/200305210101
    • Anonimo scrive:
      Re: Illegale Linux... non fatemi ridere.
      - Scritto da: Anonim0

      e spera di farsi
      comprare da IBM, la quale di loro non frega
      nulla.esatto ! IBM sta andando avanti per la sua strada, facendo di Linux un punto forte ma non filando minimamente la SCO e ditte affini...PS: hey.. il mio, e' il centesimo messaggio del thread..:-)
  • Anonimo scrive:
    Ricordate
    che anche Suse ha comprato una licenza da SCOper cui pensateci dieci volte prima di scrivere che e' tutta una mossa organizzata da MS
    • Valkadesh scrive:
      Re: Ricordate
      L'ha comprata? E quando? E soprattutto: a che le serve?SuSE ha solo accordi commerciali con SCO.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ricordate

        L'ha comprata? E quando? E soprattutto: a
        che le serve?

        SuSE ha solo accordi commerciali con SCO.http://punto-informatico.it/p.asp?i=43961in base a non meglio precisati accordi di cross-lcensing con SCOa meno che PI non si inventi le cose
        • Anonimo scrive:
          Re: Ricordate
          - Scritto da: Anonimo

          L'ha comprata? E quando? E soprattutto: a

          che le serve?



          SuSE ha solo accordi commerciali con SCO.

          http://punto-informatico.it/p.asp?i=43961

          in base a non meglio precisati accordi di
          cross-lcensing con SCO

          a meno che PI non si inventi le coseNon le inventa ma guarda cosa ha detto SCO a riguardo:http://www.computerworld.com/softwaretopics/os/linux/story/0,10801,81191,00.htmlSuSE feels protected against any legal action you may consider because of contracts with SCO and with UnitedLinux in which you are a member. Do SuSE and other Linux distributors including Red Hat have reason to be worried? Regarding contracts we have with SuSE and UnitedLinux, I would unequivocally state that there is nothing in those contracts that provides them with any protection or shelter in the way they are characterizing this in the press. If I were them, I would not be making those kinds of statements.
  • FDG scrive:
    Leggete il documento OSI!!!
    Spiega molto chiaramente quali siano le ragioni dell'infondatezza delle tesi di SCO. Anzi, alla luce di questo documento parrebbe quasi che il primo obiettivo di SCO sia quello di alzare un polverone e non di vincere una causa dalla quale difficilmente riuscirebbe ad ottenere qualcosa. E' una buona fonte di informazione utile per difendere linux dall'attacco propagandistico che sta subendo, il più problema in questa storia.
  • Anonimo scrive:
    Comprate Azioni SCO Group
    Le Azioni di SCO Gproup (SCOX) sono aumentate di 8 VOLTE in un anno e prevedo aumenteranno ancora...
    • FDG scrive:
      Re: Comprate Azioni SCO Group
      - Scritto da: Anonimo
      Le Azioni di SCO Gproup (SCOX) sono
      aumentate di 8 VOLTE in un anno e prevedo
      aumenteranno ancora...Porca miseria, un ritorno ai tempi della bolla speculativa della new economy!
  • Anonimo scrive:
    della serie: quanto me fai paura
    sembra che IBM, l'indiziata numero uno di SCO, si prepari alla guerra, perché non è effatto intenzionata a mollare la presa, anzi:ora, nonostante la calunnia di SCO, si prepara a vendere desktop con LINUX precaricato:http://rss.com.com/2100-1003_3-1008219.htmlQueta notizia, dopo quella della vendita di desktop-Linux in Germania, http://www.heise.de/newsticker/data/anw-19.05.03-001/dà il segnale di quanto le premesse buone per l'introduzione di Linux nel mercato di massa siano state rispettate.Ecco la risposta del mondo economico ICT pro-LINUX al bluff di SCO.A proposito: lo sapevate che SCO ha addirittura CERTIFICATO la _sua_ distro di Linux ?Ecco il certificato:www.opengroup.org/lsb/cert/display_product.tpl?CALLER=cert_prodlist.tpl&_pr_id=133pensate: SCO pretenderebbe di riavere indietro i benefici delle sue presunte proprietà intellettuali quando _essa_stessa_ le ha diffuse ai 4 venti (come prevede la licenza GPL) e le ha addirittura fatte CERTIFICARE da un ente esterno (l'Open Group) secondo l'attuale standard LSB.Voglio proprio vedere come finisce in tribunale, ma è abbastanza palese che SCO è stata parte integrante del sistema di licenze GPL che legano il codice del kernel: se anche avesse la Proprietà Intellettuale di una sola riga di codice, ogni sua attuale pretesa sarebbe ridicola
    • Anonimo scrive:
      Re: della serie: quanto me fai paura

      sembra che IBM, l'indiziata numero uno di
      SCO, si prepari alla guerra, perché non è
      effatto intenzionata a mollare la presa,
      anzi:

      ora, nonostante la calunnia di SCO, si
      prepara a vendere desktop con LINUX
      precaricato:
      aridaie ...guarda che riepetere le cose a screzio non le fa diventare vere..
      http://rss.com.com/2100-1003_3-1008219.html
      IBM will also offer special models in the ThinkCentre M family that are created for Red Hat or SuSe Linux, an option created for larger customers. IBM will deliver these models with Linux preloaded or with DOS, allowing customers to install Linux on their own.quindi non e' per tutti, ma for larger customere ti preinstallano Suse (che ha comprato una licenza SCO proprio come MS, quindi anche Suse vuole affossare linux stando a quello che dite su questo forum di MS)
      Queta notizia, dopo quella della vendita di
      desktop-Linux in Germania,

      http://www.heise.de/newsticker/data/anw-19.05
      questa notizia dice solo che puoi scegliere Windows XP o Suse linux su un desktop da 399 euro.secondo te il grosso della gente cosa scegliera?
      dà il segnale di quanto le premesse buone
      per l'introduzione di Linux nel mercato di
      massa siano state rispettate.

      Ecco la risposta del mondo economico ICT
      pro-LINUX al bluff di SCO.

      A proposito: lo sapevate che SCO ha
      addirittura CERTIFICATO la _sua_ distro di
      Linux ?
      ANCORA???basta!ma perche' non avrebbe dovuto farlo?SCO dice che gli hanno copiato parti di software, non che linux faccia schifo!
      Ecco il certificato:

      www.opengroup.org/lsb/cert/display_product.tp

      pensate: SCO pretenderebbe di riavere
      indietro i benefici delle sue presunte
      proprietà intellettuali quando _essa_stessa_
      le ha diffuse ai 4 venti (come prevede la
      licenza GPL) e le ha addirittura fatte
      CERTIFICARE da un ente esterno (l'Open
      Group) secondo l'attuale standard LSB.
      a prescindere dalla valutazione sui brevetti software e sull'operazione di SCO, ma credo proprio che SCO sia l'unica a poter beneficiare dalle PROPRIE proprieta' intellettualiAver distribuito linux non ha di botto cancellato i suoi brevetti
      Voglio proprio vedere come finisce in
      tribunale, ma è abbastanza palese che SCO è
      stata parte integrante del sistema di
      licenze GPL che legano il codice del kernel:
      se anche avesse la Proprietà Intellettuale
      di una sola riga di codice, ogni sua attuale
      pretesa sarebbe ridicolavedo che non conosci per nulla il dirittose una persona mi regala una cosa rubata, questa rimane una cosa rubata, anche se l'ho ricevuta in regalo.Se qualche programmatore SCO avesse messo nel kernel di linux codice protetto da brevetti, questa sarebbe una palese violazione del brevetto, pur avendo SCO distribuito linux...resta da dimostrare che cio' sia realmente avvenuto
      • FDG scrive:
        Re: della serie: quanto me fai paura
        - Scritto da: Anonimo
        a prescindere dalla valutazione sui brevetti
        software e sull'operazione di SCO, ma credo
        proprio che SCO sia l'unica a poter
        beneficiare dalle PROPRIE proprieta'
        intellettuali
        Aver distribuito linux non ha di botto
        cancellato i suoi brevettiRilegiti la GPL. E' fatta per evitare che qualcuno dopo averla accettata si possa tirare indietro e fare brutti scherzi a chi ha usato il software. Si parla anche di brevetti:"Finally, any free program is threatened constantly by software patents. We wish to avoid the danger that redistributors of a free program will individually obtain patent licenses, in effect making the program proprietary. To prevent this, we have made it clear that any patent must be licensed for everyone's free use or not licensed at all"Insomma, se hanno incluso codice loro in linux e questo era coperto da brevetti e non hanno concesso licenza di utilizzo, hanno infranto la licenza di linux e sono perseguibili.
        vedo che non conosci per nulla il diritto
        se una persona mi regala una cosa rubata,
        questa rimane una cosa rubata, anche se l'ho
        ricevuta in regalo.No, tu non hai capito nulla della GPL. Forse non l'hai mai letta.http://www.gnu.org/licenses/gpl.html
        Se qualche programmatore SCO avesse messo
        nel kernel di linux codice protetto da
        brevetti, questa sarebbe una palese
        violazione del brevetto, pur avendo SCO
        distribuito linux...Come supponevo, non hai letto la GPL. E come si vede da ciò che c'è scritto nella licenza, questa è una fesseria. Ripeto, quando accetti la licenza, se includi codice tuo sulla quale hai brevetti, devi concedere licenza d'uso anche sui tuoi brevetti. Se non ti sta bene, non puoi aggiungere il tuo codice. L'unica eccezione è l'eventuale limitazione sulla distribuzione del tuo codice nei paesi in cui non ti viene riconosciuto il tuo brevetto.
        • Anonimo scrive:
          Re: della serie: quanto me fai paura
          Pero' se ho ben capito sco non se la prende col proprio linux (e con coloro con cui ha stretto accordi), ma piuttosto contesta ad *altri* di aver messo del codice sotto gpl senza averne il diritto.In sostanza che sul proprio "ramo" linux non possa fare marcia indietro mi pare palese (e la stessa sco ha gia' detto che non lo fara'). Il problema sono gli altri "rami".Rollo- Scritto da: FDG
          - Scritto da: Anonimo


          a prescindere dalla valutazione sui
          brevetti

          software e sull'operazione di SCO, ma
          credo

          proprio che SCO sia l'unica a poter

          beneficiare dalle PROPRIE proprieta'

          intellettuali

          Aver distribuito linux non ha di botto

          cancellato i suoi brevetti

          Rilegiti la GPL. E' fatta per evitare che
          qualcuno dopo averla accettata si possa
          tirare indietro e fare brutti scherzi a chi
          ha usato il software. Si parla anche di
          brevetti:

          "Finally, any free program is threatened
          constantly by software patents. We wish to
          avoid the danger that redistributors of a
          free program will individually obtain patent
          licenses, in effect making the program
          proprietary. To prevent this, we have made
          it clear that any patent must be licensed
          for everyone's free use or not licensed at
          all"

          Insomma, se hanno incluso codice loro in
          linux e questo era coperto da brevetti e non
          hanno concesso licenza di utilizzo, hanno
          infranto la licenza di linux e sono
          perseguibili.


          vedo che non conosci per nulla il diritto

          se una persona mi regala una cosa rubata,

          questa rimane una cosa rubata, anche se
          l'ho

          ricevuta in regalo.

          No, tu non hai capito nulla della GPL. Forse
          non l'hai mai letta.

          http://www.gnu.org/licenses/gpl.html


          Se qualche programmatore SCO avesse messo

          nel kernel di linux codice protetto da

          brevetti, questa sarebbe una palese

          violazione del brevetto, pur avendo SCO

          distribuito linux...

          Come supponevo, non hai letto la GPL. E come
          si vede da ciò che c'è scritto nella
          licenza, questa è una fesseria. Ripeto,
          quando accetti la licenza, se includi codice
          tuo sulla quale hai brevetti, devi concedere
          licenza d'uso anche sui tuoi brevetti. Se
          non ti sta bene, non puoi aggiungere il tuo
          codice. L'unica eccezione è l'eventuale
          limitazione sulla distribuzione del tuo
          codice nei paesi in cui non ti viene
          riconosciuto il tuo brevetto.
          • FDG scrive:
            Re: della serie: quanto me fai paura
            - Scritto da: Anonimo

            Pero' se ho ben capito sco non se la prende
            col proprio linux (e con coloro con cui ha
            stretto accordi), ma piuttosto contesta ad
            *altri* di aver messo del codice sotto gpl
            senza averne il diritto.Certo, ma così l'accusa di SCO non metterebbe a rischio linux nella sua interezza. Metterebbe a rischio i contributi di IBM nel kernel. Il problema però e diverso. SCO, meglio dire chi possedeva lo unix originale, ha ceduto i diritti a IBM e agli altri tanti anni fa di qualcosa che oramai non ha più alcun valore e di fatto non esiste più se non in archivi dal valore storico (il codice originale, appunto perché oramai privo di valore commerciale, fu reso pubblico proprio da SCO anni fa!). SCO parla di caratteristiche presenti in linux che questo codice non aveva. Nessuno ha mai dato in giro i codici dello unix di SCO sviluppato in seguito (sempre sulla base dell'originale) o di UnixWare. Tral'altro, l'attuale UNIX di SCO, che ripeto non è mai stato dato in giro, non è capace di fare cose che linux fa e su cui sono state fatte contestazioni. Pensate pure che i proprietari del codice, tra cui ricordo Novell, furo pure portati in tribunale perché avevano introdotto codice BSD nel loro unix commerciale senza darne indicazione. E per concludere, solo per brevità, perché ci sarebbe altro da dire, SCO non può vantare diritti nemmeno sul marchio UNIX che appartiene a Open Group. Insomma, è evidente che si tratterebbe di una causa basata su illazioni prive di fondamento.Ripeto, leggetevi il documento di OSI e fatevi quattro risate: http://www.opensource.org/sco-vs-ibm.html
        • Anonimo scrive:
          Re: della serie: quanto me fai paura

          Come supponevo, non hai letto la GPL. E come
          si vede da ciò che c'è scritto nella
          licenza, questa è una fesseria. Ripeto,eccone un altro che capisce tutto luiquando mai ho detto una cosa del genere?SE qualcuno ha preso codice SCO e l'ha inserito in linux SENZA LA SUA autorizzazione, beh, ha violato una proprieta di SCOlo capisci questo?la GPL non c'entra una favama e' possibile che siate cosi' monotematici?sapete parlare solo di GPL e di quanrto faccia schifo windows, senza mai andare al cuore del problema...
          • pippo75 scrive:
            Re: della serie: quanto me fai paura

            eccone un altro che capisce tutto lui
            quando mai ho detto una cosa del genere?
            SE qualcuno ha preso codice SCO e l'ha
            inserito in linux SENZA LA SUA
            autorizzazione, beh, ha violato una
            proprieta di SCO
            lo capisci questo?
            la GPL non c'entra una favasbaglio o la SCO ha rilasciato una sua versione di linux, quella penso che sia stata con GPL e sempre la GPL parla che chi riceve il programma con questa licenza ha gli stessi diritti di chi lo ha scritto, se pero' lo modifica deve dichiarare che non è l'originale ma una versione modificata.l'ho letta non con propria attenzione, ma non mi sembra di aver trovato un punto in cui tratta eventuale codice brevettato e sui diritti da far valere, magari non l'ho visto..Ma si sa quale e' quel codice incriminato?
          • Anonimo scrive:
            Re: della serie: quanto me fai paura

            sbaglio o la SCO ha rilasciato una sua
            versione di linux, quella penso che sia
            stata con GPL e sempre la GPL parla che chi
            riceve il programma con questa licenza ha
            gli stessi diritti di chi lo ha scritto, se
            pero' lo modifica deve dichiarare che non è
            l'originale ma una versione modificata.
            you missed the pointnon sto dicendo che SCO abbia ragionesto solo dicendo che il fatto che SCO abbia distribuito una distro linux non vuol dire nullaSCO afferma che qualcuno (IBM) abbia preso del codice suo e portato dentro linuxe che ora che se ne sono accorti vogliono citarla per questoPotrebbe anche essere un bluff, ma la GPL in questo caso non proteggeAnche le libpcap per windows sono finanziate da MS e sono gplvuol dire che automaticamente qualsiasi codice di proprieta' MS diventa GPL?certamente no...
          • Anonimo scrive:
            Re: della serie: quanto me fai paura
            - Scritto da: Anonimo


            sbaglio o la SCO ha rilasciato una sua

            versione di linux, quella penso che sia

            stata con GPL e sempre la GPL parla che
            chi

            riceve il programma con questa licenza ha

            gli stessi diritti di chi lo ha scritto,
            se

            pero' lo modifica deve dichiarare che non
            è

            l'originale ma una versione modificata.



            you missed the point
            non sto dicendo che SCO abbia ragione
            sto solo dicendo che il fatto che SCO abbia
            distribuito una distro linux non vuol dire
            nullayou lievuol dire che SCO ha accettato qualsivoglia rilascio di codice sotto GPL.
            SCO afferma che qualcuno (IBM) abbia preso
            del codice suo e portato dentro linux
            e che ora che se ne sono accorti vogliono
            citarla per questoavrebbero dovuto evitare di pubblicare una PROPRIA versione di Linux con quelle presunte ruberie di codiceOra che hanno realizzato una PROPRIA distribuzione, hanno ufficializzato qualunque rilascio come GPL.
            Potrebbe anche essere un bluff, ma la GPL in1
            questo caso non proteggeal contrario: il fatto che ANCHE sco abbia rilasciato una SUA versione (sotto gpl) del kernel, ne fa automaticamente ridicola la pretesa di risarcimento.L'eventuale risarcimento riguarderebbe lo sfruttamento delle parti di codice (tra l'altro non rivelate) introdotte DOPO la commercializzazione dell''ultima distribuzione SCO, avvenua lo scorso novembre.Una volta che sco distribuisce qualcosa sotto GPL, vi rimane
    • Anonimo scrive:
      Re: della serie: quanto me fai paura
      Ma di che spacchio vai farfugliando? Neanche t'avessero toccato la mamma... ridicolo.
  • Anonimo scrive:
    vintage
    questa non e' piu' l'informatica di quando ho cominciato io (meta' anni 80), quando i concorrenti venivano battuti da innovazioni tecnologiche.Adesso e' piu' comodo l'avvocato.E tutto questo perche' sulle poltrone di aziende informatiche ci sono sempre piu' manager e meno tecnici.Che poi sono gli stessi manager della niu' economi, che fanno fallire decine di aziende.IMHO
    • HackerProf scrive:
      Re: vintage
      - Scritto da: Anonimo
      questa non e' piu' l'informatica di quando
      ho cominciato io (meta' anni 80), quando i
      concorrenti venivano battuti da innovazioni
      tecnologiche.
      Adesso e' piu' comodo l'avvocato.
      E tutto questo perche' sulle poltrone di
      aziende informatiche ci sono sempre piu'
      manager e meno tecnici.
      Che poi sono gli stessi manager della niu'
      economi, che fanno fallire decine di
      aziende.

      IMHOsono in accordo ... si sa i commerciali non hanno mai capitoun c..zo di informatica per loro vendere una soluzione informatica o pomodori è uguale ... se il margine e piu alto con i pomodori ti vendono pure quelli assieme al S.I.
      • Anonimo scrive:
        Re: vintage
        azz..l'eterna diatriba, business-man o tecnici?ancora non avete capito che tecnici senza commerciali,come li chiamate e commerciali senza tecnici non farebbero un passo gli uni senza gli altri...
        • Anonimo scrive:
          Re: vintage
          - Scritto da: Anonimo
          azz..l'eterna diatriba, business-man o
          tecnici?ancora non avete capito che tecnici
          senza commerciali,come li chiamate e
          commerciali senza tecnici non farebbero un
          passo gli uni senza gli altri...vero, ma mettere quasi tutti manager su poltrone importanti, che non capiscono una sega di informatica, in un azienda che produce sistemi operativi e' una cagata.se mettessero a capo del management della fiat uno che fino al giorno prima faceva il calzolaio?
  • Anonimo scrive:
    Paranoici
    La comunità Linux è sempre più paranoica.Vede Microsoft ovunque....
    • Anonimo scrive:
      Re: Paranoici
      - Scritto da: Anonimo
      La comunità Linux è sempre più paranoica.
      Vede Microsoft ovunque....E tu sei sempre più stronzo
    • Anonimo scrive:
      Re: Paranoici
      - Scritto da: Anonimo
      La comunità Linux è sempre più paranoica.
      Vede Microsoft ovunque....O forse è la "comunità" MS che vede arrivare linux al galoppo e temendone l'impatto cerca di difendersi alla bell'e meglio?(troll)
      • Ekleptical scrive:
        Re: Paranoici

        O forse è la "comunità" MS che vede arrivare
        linux al galoppo e temendone l'impatto cerca
        di difendersi alla bell'e meglio?Ma quale galoppo? E' un bradipo che avanza, altrochè!La crescita di Linux a sfavore della Msoft semplicemente non esiste. Sta solo rimpiazzando Unix.
        • Anonimo scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: Ekleptical

          O forse è la "comunità" MS che vede
          arrivare

          linux al galoppo e temendone l'impatto
          cerca

          di difendersi alla bell'e meglio?

          Ma quale galoppo? E' un bradipo che avanza,
          altrochè!
          La crescita di Linux a sfavore della Msoft
          semplicemente non esiste. Sta solo
          rimpiazzando Unix.Io, come consulente, sto rimpiazzando file e mail server windows che e' una meraviglia...E qualcuno sta gia' anche chiedendo _di provare_ postazioni desktop con linux.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ekleptical


            O forse è la "comunità" MS che vede

            arrivare


            linux al galoppo e temendone l'impatto

            cerca


            di difendersi alla bell'e meglio?



            Ma quale galoppo? E' un bradipo che
            avanza,

            altrochè!

            La crescita di Linux a sfavore della Msoft

            semplicemente non esiste. Sta solo

            rimpiazzando Unix.

            Io, come consulente, sto rimpiazzando file e
            mail server windows che e' una meraviglia...prova l'ottimo phprojektwww.phprojekt.comè un groupware sotto LAMP che va una meraviglia
            E qualcuno sta gia' anche chiedendo _di
            provare_ postazioni desktop con linux.e in Germania la Vobis sta vendendo desktop con Linux a 400 ?http://www.heise.de/newsticker/data/anw-19.05.03-001/e IBM sta lanciando la sua linea di desktop Linux a 500 ?http://rss.com.com/2100-1003_3-1008219.htmlAddio monopolio.....
          • HackerProf scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo



            - Scritto da: Ekleptical



            O forse è la "comunità" MS che vede


            arrivare



            linux al galoppo e temendone
            l'impatto


            cerca



            di difendersi alla bell'e meglio?





            Ma quale galoppo? E' un bradipo che

            avanza,


            altrochè!


            La crescita di Linux a sfavore della
            Msoft


            semplicemente non esiste. Sta solo


            rimpiazzando Unix.



            Io, come consulente, sto rimpiazzando
            file e

            mail server windows che e' una
            meraviglia...

            prova l'ottimo phprojekt

            www.phprojekt.com

            è un groupware sotto LAMP che va una
            meraviglia


            E qualcuno sta gia' anche chiedendo _di

            provare_ postazioni desktop con linux.

            e in Germania la Vobis sta vendendo desktop
            con Linux a 400 ?

            http://www.heise.de/newsticker/data/anw-19.05

            e IBM sta lanciando la sua linea di desktop
            Linux a 500 ?

            http://rss.com.com/2100-1003_3-1008219.html

            Addio monopolio.....
            Ma Magari .... :-) (linux)






          • Ekleptical scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            Ma Magari .... :-) (linux)Infatti, magari!Così i fan di Linux la smetteranno con la favoletta che Linux non sfonda perchè Microsoft piazza il suo OS su tutti i comp di default!Quando i PC con Windows preinstallato continueranno a vedere 100 volte più di quelli con Linux preinstallato, almeno la si finirà con quest'argomento inesistente.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Ekleptical

            Ma Magari .... :-) (linux)

            Infatti, magari!
            Così i fan di Linux la smetteranno con la
            favoletta che Linux non sfonda perchè
            Microsoft piazza il suo OS su tutti i comp
            di default!
            Quando i PC con Windows preinstallato
            continueranno a vedere 100 volte più di
            quelli con Linux preinstallato, almeno la si
            finirà con quest'argomento inesistente.forse non te ne sei accorto, ma almeno la meta` (per essere buono) di quelli che comprano un pc non sanno cos'e` un sistema operativo, figurati se sanno che possono chiedere di non avere windows e che anche solo esiste linux. ai commercianti conviene piazzare windows e continuano a farlo, finche` l'acquirente medio di pc sara` un decerebrato difficilmente la diffusione di linux aumentera`. raist
          • Warp9 scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Ekleptical


            Ma Magari .... :-) (linux)



            Infatti, magari!

            Così i fan di Linux la smetteranno con la

            favoletta che Linux non sfonda perchè

            Microsoft piazza il suo OS su tutti i comp

            di default!

            Quando i PC con Windows preinstallato

            continueranno a vedere 100 volte più di

            quelli con Linux preinstallato, almeno la
            si

            finirà con quest'argomento inesistente.

            forse non te ne sei accorto, ma almeno la
            meta` (per essere buono) di quelli che
            comprano un pc non sanno cos'e` un sistema
            operativo, figurati se sanno che possono
            chiedere di non avere windows e che anche
            solo esiste linux. ai commercianti conviene
            piazzare windows e continuano a farlo,
            finche` l'acquirente medio di pc sara` un
            decerebrato difficilmente la diffusione di
            linux aumentera`.

            raist
            Temo allora che ci siano ben poche soeranze per Linux di diffondersi, basandosi sulla tua tesi, a meno che il mondo non sia invaso da una generazione di inteligentoni...Una domanda... Tu sai fare tutto? non ti e' mai capitato di rivolgerti a qualcuno? no so'... idraulico... elettricista... No... perche', ti piacerebbe se ti "etichettassero" come decerebrato, solo perche' non sai riparare una tubazione? :-)Intendiamoci, capisco perfettamente cosa intendi dire, credo pero' che sia eccessivo considerare "decerebrate" altre persone, solo perche' non condividono la tua stessa passione e/o professione.PSChi ti parla, non e' come dici tu un decerebrato che si e' sentito offeso, ma un professionista del settore, che con un pizzico di presuzione, si ritiene molto piu' equilibrato di molti che scrivono in questo FORUM.PS2Avendo letto anche altri tuoi POST, ti concedo che a volte la pazienza scappa... :-)
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            Temo allora che ci siano ben poche soeranze
            per Linux di diffondersi, basandosi sulla
            tua tesi, a meno che il mondo non sia invaso
            da una generazione di inteligentoni...
            Una domanda...
            Tu sai fare tutto? non ti e' mai capitato di
            rivolgerti a qualcuno? no so'...
            idraulico... elettricista... No... perche',
            ti piacerebbe se ti "etichettassero" come
            decerebrato, solo perche' non sai riparare
            una tubazione? :-)ammetto di avere esagerato: il problema e` io non so riparare una tubazione ma non pretendo di saperlo fare, mentre molte persone che non capiscono una banana di informatica credono di essere delle divinita` perche` sanno usare explorer e outlook.
            Intendiamoci, capisco perfettamente cosa
            intendi dire, credo pero' che sia eccessivo
            considerare "decerebrate" altre persone,
            solo perche' non condividono la tua stessa
            passione e/o professione.

            PS
            Chi ti parla, non e' come dici tu un
            decerebrato che si e' sentito offeso, ma un
            professionista del settore, che con un
            pizzico di presuzione, si ritiene molto piu'
            equilibrato di molti che scrivono in questo
            FORUM.

            PS2
            Avendo letto anche altri tuoi POST, ti
            concedo che a volte la pazienza scappa...
            :-)grazie per la comprensione :)raist
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo
            ammetto di avere esagerato: il problema e`
            io non so riparare una tubazione ma non
            pretendo di saperlo fare, mentre molte
            persone che non capiscono una banana di
            informatica credono di essere delle
            divinita` perche` sanno usare explorer e
            outlook.Guarda... Io ne conosco molti di piu' che si sentono degli espertoni eletti dal destino solo per aver installato su una mandrake.
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            Temo allora che ci siano ben poche
            soeranze

            per Linux di diffondersi, basandosi sulla

            tua tesi, a meno che il mondo non sia
            invaso

            da una generazione di inteligentoni...

            Una domanda...

            Tu sai fare tutto? non ti e' mai capitato
            di

            rivolgerti a qualcuno? no so'...

            idraulico... elettricista... No...
            perche',

            ti piacerebbe se ti "etichettassero" come

            decerebrato, solo perche' non sai riparare

            una tubazione? :-)

            ammetto di avere esagerato: il problema e`
            io non so riparare una tubazione ma non
            pretendo di saperlo fare, mentre molte
            persone che non capiscono una banana di
            informatica credono di essere delle
            divinita` perche` sanno usare explorer e
            outlook.
            e che differenza c'è fra loro e te, loro si vantano di saper usare ie e outlook, tu di usare mozilla o altro il risultato non cambia.un po di umilta non guasterebbe
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Ekleptical

            Ma Magari .... :-) (linux)

            Infatti, magari!
            Così i fan di Linux la smetteranno con la
            favoletta che Linux non sfonda perchè
            Microsoft piazza il suo OS su tutti i comp
            di default!sarebbe una favoletta se non ci fosse una condanna antitrust passata in giudicato che stabilisce quale sia il potere monopolistico di microsoft
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            e in Germania la Vobis sta vendendo desktop
            con Linux a 400 ?

            http://www.heise.de/newsticker/data/anw-19.05

            e IBM sta lanciando la sua linea di desktop
            Linux a 500 ?

            http://rss.com.com/2100-1003_3-1008219.html

            Addio monopolio.....a 400-500$ si fanno anche desktop con windows
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            e in Germania la Vobis sta vendendo desktop
            con Linux a 400 ?
            ehnon conoscere il tedescoVobis reagiert mit seinem Angebot nach eigenen Angaben auf den "Erfolg des 399-Euro-PCs mit Windows XP"in pratica:Vobis reagisce all'offerta di successo "Un pc con windows XP a 399 Euro"in pratica ti installano la Suse (che e' LICENZATARIA SCO proprio come MS) invece di XP ma il prezzo non cambia
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo
            in pratica ti installano la Suse (che e'
            LICENZATARIA SCO proprio come MS) invece di
            XP ma il prezzo non cambiail prezzo forse non cambia, ma il contenuto decisamente si: con windows hai solo il S.O. con SuSE hai gia tutti gli applicativi e sistemi di sviluppo immaginabili allo stesso prezzo.non è proprio uguale :P
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            il prezzo forse non cambia, ma il contenuto
            decisamente si: con windows hai solo il S.O.
            con SuSE hai gia tutti gli applicativi e
            sistemi di sviluppo immaginabili allo stesso
            prezzo.

            non è proprio uguale :P ma perche' Gimp, OpenOffice, Apache, Mozilla su windows non girano?con cygwin poi ci gira il 90% delle utility GNUboh.. a volte mi sembra che si parli per partito preso
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            ma perche' Gimp, OpenOffice, Apache, Mozilla
            su windows non girano?
            con cygwin poi ci gira il 90% delle utility
            GNU
            certo che girano e anche bene, come è vero che anche photoshop, office, lightwave etc, girano sotto linux con wine. Il fatto è che hai già li tutto bello pronto, quello che sto dicendo è che alla linea dello start, se mi concedi la metafora, la soluzione linux parte avvantaggiata avendo già tutto li pronto e senza perdere tempo a procurarselo.
            boh.. a volte mi sembra che si parli per
            partito presodici?
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux

            certo che girano e anche bene, come è vero
            che anche photoshop, office, lightwave etc,
            girano sotto linux con wine.

            Il fatto è che hai già li tutto bello
            pronto, quello che sto dicendo è che alla
            linea dello start, se mi concedi la
            metafora, la soluzione linux parte
            avvantaggiata avendo già tutto li pronto e
            senza perdere tempo a procurarselo.
            puoi fare un OEM XP con dentro quello che vuoi, specie dopo l'SP1 di XP
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici win-maniac, arriva Linux
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: Anonimo


            in pratica ti installano la Suse (che e'

            LICENZATARIA SCO proprio come MS) invece
            di

            XP ma il prezzo non cambia

            il prezzo forse non cambia, ma il contenuto
            decisamente si: con windows hai solo il S.O.
            con SuSE hai gia tutti gli applicativi e
            sistemi di sviluppo immaginabili allo stesso
            prezzo.

            non è proprio uguale :P no dato che poi su linux non hai tutto il software che hai per windows, dove è il vantaggio? windows linux devono esistere entrambi per il bene di tutti, e ancor anon basta dovrebbero esistere ancora altri os per il bene di tutti ma tutti gli os dovrebbero permettere di installare tutti i software.
        • HackerProf scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: Ekleptical

          O forse è la "comunità" MS che vede
          arrivare

          linux al galoppo e temendone l'impatto
          cerca

          di difendersi alla bell'e meglio?

          Ma quale galoppo? E' un bradipo che avanza,
          altrochè!
          La crescita di Linux a sfavore della Msoft
          semplicemente non esiste. Sta solo
          rimpiazzando Unix.Non sono d'accordo con te .. premetto che nella eternabattaglia tra linux e ms sicuramente sono dalla parte di (linux)però non penso che i signori della IBM della SUN della HP,della SIG rinuncini al loro SO, sicuramente hanno capito cheper guadagnare fette di mercato si debbono adeguare allacomunity e alla crescita inarrestabile del pinguino ...
        • Anonimo scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: Ekleptical
          Ma quale galoppo? E' un bradipo che avanza,
          altrochè!
          La crescita di Linux a sfavore della Msoft
          semplicemente non esiste. Sta solo
          rimpiazzando Unix.Si', si', continua a vivere nel mondo della fantasia 8)
        • godzilla scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: Ekleptical

          O forse è la "comunità" MS che vede
          arrivare

          linux al galoppo e temendone l'impatto
          cerca

          di difendersi alla bell'e meglio?

          Ma quale galoppo? E' un bradipo che avanza,
          altrochè!
          La crescita di Linux a sfavore della Msoft
          semplicemente non esiste. Sta solo
          rimpiazzando Unix....e nel mondo c'è mercato solo per 5 computers, giusto?mi dispiace, ma profezie ne abbiamo già sentite parecchie!
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: godzilla

            - Scritto da: Ekleptical


            O forse è la "comunità" MS che vede

            arrivare


            linux al galoppo e temendone l'impatto

            cerca


            di difendersi alla bell'e meglio?



            Ma quale galoppo? E' un bradipo che
            avanza,

            altrochè!

            La crescita di Linux a sfavore della Msoft

            semplicemente non esiste. Sta solo

            rimpiazzando Unix.

            ...e nel mondo c'è mercato solo per 5
            computers, giusto?

            mi dispiace, ma profezie ne abbiamo già
            sentite parecchie!Una di queste e' "linux sfondera' (tra 6 mesi)". Pero' piu' che profezia la definirei "disco incantato".
      • Anonimo scrive:
        Re: Paranoici linari del ciufolo
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        La comunità Linux è sempre più paranoica.

        Vede Microsoft ovunque....

        O forse è la "comunità" MS che vede arrivare
        linux al galoppo e temendone l'impatto cercail galoppo e possente come quello di un cavallo dopato, ma l'impatto non ci sara infatti a meta del tragitto il cuore del cavallo drogato linurzo si schianterà
        di difendersi alla bell'e meglio?difendere cosa (win) si difende da solo e si sviluppa sempre più.
        (troll)l'unica cosa giusta sei un (troll)
    • avvelenato scrive:
      Re: Paranoici
      "paranoico" è una persona con tutti i dati sottomano.avvelenato paranoico :|
    • HackerProf scrive:
      Re: Paranoici
      - Scritto da: Anonimo
      La comunità Linux è sempre più paranoica.
      Vede Microsoft ovunque....A parte le parolaccie ,, che tanto non servono a nullacosa centra M$ chi la vuole tirare in ballo ...lasciatela perdere pe una volta ... se SUN e HPhanno deciso di portare avanti linux, benemeglio per la comunity ... piu il "seme" si diffondepiu germogli nasceranno :-)(linux)
      • Anonimo scrive:
        Re: Paranoici
        - Scritto da: HackerProf

        - Scritto da: Anonimo

        La comunità Linux è sempre più paranoica.

        Vede Microsoft ovunque....

        A parte le parolaccie ,, che tanto non
        servono a nullaScusa, dove le vedi le parolacce???
        • HackerProf scrive:
          Re: Paranoici
          - Scritto da: Anonimo

          - Scritto da: HackerProf



          - Scritto da: Anonimo


          La comunità Linux è sempre più
          paranoica.


          Vede Microsoft ovunque....



          A parte le parolaccie ,, che tanto non

          servono a nulla

          Scusa, dove le vedi le parolacce?
          ?
          ?il post con la parolaccia la censurate il moderatore ... sveglia !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici


            Scusa, dove le vedi le parolacce?

            ?

            ?
            il post con la parolaccia la censurate il
            moderatore ... sveglia !!!Bisognera' fare un'applet java con l'assistente per leggere PI per i winari !'sta gente non sa nemmeno leggere un forum !
          • HackerProf scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: Anonimo




            Scusa, dove le vedi le parolacce?


            ?


            ?

            il post con la parolaccia la censurate il

            moderatore ... sveglia !!!

            Bisognera' fare un'applet java con
            l'assistente per leggere PI per i winari !

            'sta gente non sa nemmeno leggere un forum !(1) winaro sarai tu (2) la parola "stronzo" chi l'ha scritta ... babo natale ?
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: HackerProf

            - Scritto da: Anonimo







            Scusa, dove le vedi le parolacce?



            ?



            ?


            il post con la parolaccia la censurate
            il


            moderatore ... sveglia !!!



            Bisognera' fare un'applet java con

            l'assistente per leggere PI per i winari !



            'sta gente non sa nemmeno leggere un
            forum !

            (1) winaro sarai tu
            (2) la parola "stronzo" chi l'ha scritta ...
            babo natale ?No, scusa ! Forse non era chiaro, ma io ero daccordo con te ! Stavo sbeffeggiando il troll che si chiedeva dove fossero le parolacce !!!
          • HackerProf scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: Anonimo

            - Scritto da: HackerProf



            - Scritto da: Anonimo










            Scusa, dove le vedi le parolacce?




            ?




            ?



            il post con la parolaccia la
            censurate

            il



            moderatore ... sveglia !!!





            Bisognera' fare un'applet java con


            l'assistente per leggere PI per i
            winari !





            'sta gente non sa nemmeno leggere un

            forum !



            (1) winaro sarai tu

            (2) la parola "stronzo" chi l'ha scritta
            ...

            babo natale ?

            No, scusa !

            Forse non era chiaro, ma io ero daccordo con
            te !

            Stavo sbeffeggiando il troll che si chiedeva
            dove fossero le parolacce !!!Oppsss. .. avevo frainteso pure io ... scusa pure a te :-)(linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            poveri linuxari, ora litigano pure tra loro
          • HackerProf scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: Anonimo

            poveri linuxari, ora litigano pure tra loroAttenzione Troll in vista ... almeno noi linariparliamo e discutiamo ... voi gesticolate per farvi capire !!!
          • Anonimo scrive:
            Re: Paranoici
            - Scritto da: HackerProf

            - Scritto da: Anonimo



            poveri linuxari, ora litigano pure tra
            loro

            Attenzione Troll in vista ... grazie di avermi avvisato del tuo arrivo.
    • Anonimo scrive:
      Re: Paranoici
      - Scritto da: Anonimo
      La comunità Linux è sempre più paranoica.
      Vede Microsoft ovunque....Guarda che e' stata sco a cominciare...
  • Anonimo scrive:
    la ridicola SCO, certificata LSB
    è tanto ridicola, la SCO, che fino a qualche giorno fa distribuiva una sua versione del tanto vituperato SO, Linux. E che sia ridicola lo attesta il fatto che SCO stessa è vincolata dalla redistribuzione del CODICE SORGENTE di quanto distribuisce sotto GPL.In breve: ammesso che SCO possieda anche UN solo rigo di codice del kernel di Linux, essa stessa avrebbe violato i suoi "sacri templi del sapere", divulgandoli a tutto il mondo.Che sia ridicola (a coloro che sanno cogliere il senso del ridicolo, chiaramente) è fuor di dubbio quando si nota che SCO ha addirittura certificato una sua distribuzione presso l'Open Group., secondo il programma di certificazioni legato allo standard Linux LSBNon ci credete ?Ecco il certificato:http://www.opengroup.org/lsb/cert/display_product.tpl?CALLER=cert_prodlist.tpl&_pr_id=133Si noti che la data della certificazione è quella del 19/11/2002.Infine: questa è una causa davvero persa per SCO, che ha in mano un bluff scarsissimo e non sa neanche scegliere il momento di tentarlo
    • Anonimo scrive:
      Re: la ridicola SCO, certificata LSB
      Zap, piantala, ti si riconosce lontano un anno luce.- Scritto da: Anonimo
      è tanto ridicola, la SCO, che fino a qualche
      giorno fa distribuiva una sua versione del
      tanto vituperato SO, Linux. E che sia
      ridicola lo attesta il fatto che SCO stessa
      è vincolata dalla redistribuzione del CODICE
      SORGENTE di quanto distribuisce sotto GPL.

      In breve: ammesso che SCO possieda anche UN
      solo rigo di codice del kernel di Linux,
      essa stessa avrebbe violato i suoi "sacri
      templi del sapere", divulgandoli a tutto il
      mondo.

      Che sia ridicola (a coloro che sanno
      cogliere il senso del ridicolo, chiaramente)
      è fuor di dubbio quando si nota che SCO ha
      addirittura certificato una sua
      distribuzione presso l'Open Group., secondo
      il programma di certificazioni legato allo
      standard Linux LSB

      Non ci credete ?

      Ecco il certificato:

      http://www.opengroup.org/lsb/cert/display_pro

      Si noti che la data della certificazione è
      quella del 19/11/2002.

      Infine: questa è una causa davvero persa per
      SCO, che ha in mano un bluff scarsissimo e
      non sa neanche scegliere il momento di
      tentarlo
      • Anonimo scrive:
        Re: la ridicola SCO, certificata LSB
        è tanto ridicola, la SCO, che fino a qualche giorno fa distribuiva una sua versione del tanto vituperato SO, Linux. E che sia ridicola lo attesta il fatto che SCO stessa è vincolata dalla redistribuzione del CODICE SORGENTE di quanto distribuisce sotto GPL.In breve: ammesso che SCO possieda anche UN solo rigo di codice del kernel di Linux, essa stessa avrebbe violato i suoi "sacri templi del sapere", divulgandoli a tutto il mondo.Che sia ridicola (a coloro che sanno cogliere il senso del ridicolo, chiaramente) è fuor di dubbio quando si nota che SCO ha addirittura certificato una sua distribuzione presso l'Open Group., secondo il programma di certificazioni legato allo standard Linux LSBNon ci credete ?Ecco il certificato:www.opengroup.org/lsb/cert/display_product.tpl?CALLER=cert_prodlist.tpl&_pr_id=133Si noti che la data della certificazione è quella del 19/11/2002.Infine: questa è una causa davvero persa per SCO, che ha in mano un bluff scarsissimo e non sa neanche scegliere il momento di tentarlo
  • Anonimo scrive:
    Secondo me...
    sotto sotto c'è M$.La mia personale opinione è che uno dei principali azionisti di SCO sia Gugliemo Cancelli. Almeno dall'epoca di Xenix, che altro non era che la versione M$ di Unix, distribuita con il marchio SCO, in italia venduta da Strhold. Era l'estate del 1986, se vado errabondo....
    • FDG scrive:
      Re: Secondo me...
      - Scritto da: Anonimo
      La mia personale opinione è che uno dei
      principali azionisti di SCO sia Gugliemo
      Cancelli.Non so se ci sia lui. Certamente gli stanno facendo un favore.Ripeto: leggetevi il documento di OSI:http://www.opensource.org/sco-vs-ibm.html
  • Anonimo scrive:
    Ma passassero + tempo...
    ... a fare del buon software invece che cause legali! A quest'ora avremmo SO da paura!
  • Anonimo scrive:
    i diritti del kernel linux
    ricordo che un paio di mesi fa Linus Torvald ha vinto una contesa legale per la paternità e proprietà del kernel linux.Penso che massimando tale sentenza, qualsiasi attacco legale sulla stessa motivazione sarebbe inutile.Inoltre, SCO farebbe una ennesima figuraccia peggio di quella del tradimento dell'open-source.(linux)
    • Anonimo scrive:
      Re: i diritti del kernel linux
      se fosse vero sarebbe la più grande presa per il culo del mondo open source. Torvalds negli ultimi anni al massimo coordina e ci sono grossissimi contributors che hanno letteralmente trasfigurato le nuove versioni del kernel...Chiedere la paternità e proprietà da parte di torvalds mi pare l'inizio di qualcosa di molto più serio e uno scarso rispetto nei confronti della community che ci lavora...Ah già che sbatadato, sicuramente avrà messo una postilla alla GPL che lo permette
      • Anonimo scrive:
        Re: i diritti del kernel linux
        - Scritto da: Anonimo
        se fosse vero sarebbe la più grande presa
        per il culo del mondo open source. Torvalds
        negli ultimi anni al massimo coordina e ci
        sono grossissimi contributors che hanno
        letteralmente trasfigurato le nuove versioni
        del kernel...

        Chiedere la paternità e proprietà da parte
        di torvalds mi pare l'inizio di qualcosa di
        molto più serio e uno scarso rispetto nei
        confronti della community che ci lavora...

        Ah già che sbatadato, sicuramente avrà messo
        una postilla alla GPL che lo permette/* *linux/kernel/softirq.c * *Copyright (C) 1992 Linus Torvalds * * Fixed a disable_bh()/enable_bh() race (was causing a console lockup) * due bh_mask_count not atomic handling. Copyright (C) 1998 Andrea Arcangeli * * Rewritten. Old one was good in 2.2, but in 2.3 it was immoral. --ANK (990903) */#include #include #include #include #include #include #include /* - No shared variables, all the data are CPU local. - If a softirq needs serialization, let it serialize itself by its own spinlocks. - Even if softirq is serialized, only local cpu is marked for execution. Hence, we get something sort of weak cpu binding. Though it is still not clear, will it result in better locality or will not. - These softirqs are not masked by global cli() and start_bh_atomic() (by clear reasons). Hence, old parts of code still using global locks MUST NOT use softirqs, but insert interfacing routines acquiring global locks. F.e. look at BHs implementation.
      • DPY scrive:
        Re: i diritti del kernel linux
        - Scritto da: Anonimo
        Ah già che sbatadato, sicuramente avrà messo
        una postilla alla GPL che lo permetteLa GPL esisteva prima che Linux la adottasse per il proprio lavoro. La GPL stessa non è un tomo chilometrico, e ne esistono varie traduzioni in italiano, ad esempio qui:http://www.apogeonline.com/openpress/gnu_gen_pub_lic.htmlNon credo ci volesse molto per leggerla prima di sparare ipotesi che non stanno né in cielo né in terra.
        • HackerProf scrive:
          Re: i diritti del kernel linux
          - Scritto da: DPY
          - Scritto da: Anonimo


          Ah già che sbatadato, sicuramente avrà
          messo

          una postilla alla GPL che lo permette

          La GPL esisteva prima che Linux la adottasse
          per il proprio lavoro. La GPL stessa non è
          un tomo chilometrico, e ne esistono varie
          traduzioni in italiano, ad esempio qui:
          http://www.apogeonline.com/openpress/gnu_gen_

          Non credo ci volesse molto per leggerla
          prima di sparare ipotesi che non
          stanno né in cielo né in terra.In pieno accordo con te come tutti noi sappiamo la GPL e figlia di RMS e esisteva gia dall'alba dei tempi a mio avvisola scelta di Linus è stata ponderata e mirata, ha ottenutocomunque la proprieta Intellettuale del software rendendo aperto il suo progetto alla comunity e, dalla 0.01 del suo Kernel per passare alla 1.0 con il primo supporto per X sino alla prossima 2.6, è riuscito a realizzare un oggetto ... scusate il termine ..."con le contropalle" ...:-) (linux)
      • godzilla scrive:
        Re: i diritti del kernel linux
        - Scritto da: Anonimo
        se fosse vero sarebbe la più grande presa
        per il culo del mondo open source. Torvalds
        negli ultimi anni al massimo coordina e ci
        sono grossissimi contributors che hanno
        letteralmente trasfigurato le nuove versioni
        del kernel...

        Chiedere la paternità e proprietà da parte
        di torvalds mi pare l'inizio di qualcosa di
        molto più serio e uno scarso rispetto nei
        confronti della community che ci lavora...

        Ah già che sbatadato, sicuramente avrà messo
        una postilla alla GPL che lo permetteguarda che copyright è una cosa, codice proprietario è un'altra.il copyright è la BASE della GPL. rileggitela.
        • HackerProf scrive:
          Re: i diritti del kernel linux
          - Scritto da: godzilla

          - Scritto da: Anonimo

          se fosse vero sarebbe la più grande presa

          per il culo del mondo open source.
          Torvalds

          negli ultimi anni al massimo coordina e ci

          sono grossissimi contributors che hanno

          letteralmente trasfigurato le nuove
          versioni

          del kernel...



          Chiedere la paternità e proprietà da parte

          di torvalds mi pare l'inizio di qualcosa
          di

          molto più serio e uno scarso rispetto nei

          confronti della community che ci lavora...



          Ah già che sbatadato, sicuramente avrà
          messo

          una postilla alla GPL che lo permette

          guarda che copyright è una cosa,
          codice proprietario è un'altra.
          il copyright è la BASE della GPL.
          rileggitela.... Finalmente qualcuno che ha letto la GPL ....:-) (linux)
    • DPY scrive:
      Re: i diritti del kernel linux
      - Scritto da: Anonimo
      ricordo che un paio di mesi fa Linus Torvald
      ha vinto una contesa legale per la
      paternità e proprietà del kernel linux.La cosa, detta così, non sembra molto credibile, non tanto per il discorso sulla proprietà che non si accorda molto con la GPL, quanto per il fatto che il kernel non è un prodotto di Linus 'e basta', ma sono in tanti a lavorarci, parlare di esclusiva sua proprietà mi sembra fuori luogo. Non ho riferimenti sulla questione, ma a occhio penserei a qualcosa sulla proprietà del marchio (Linux) più che sui diritti di sfruttamento del codice. Sarebbe il caso di avere qualche pezza di appoggio in merito.
      • Anonimo scrive:
        Re: i diritti del kernel linux
        - Scritto da: DPY[...]
        La cosa, detta così, non sembra molto
        credibile8OMa posso chiedervi dove c@##0 siete stati?Era successo (riassumo per quelli appena usciti dalla caverna) che un tizio mai visto prima aveva _brevettato_ il marchio Linux (e l'ufficio brevetti americano lo aveva registrato senza fare una grinza). Una cordata di aziende e personaggi vari sono intervenute e alla fine il marchio e' stato passato a Linus Torvalds.
        • Anonimo scrive:
          Re: i diritti del kernel linux


          Ma posso chiedervi dove c@##0 siete stati?

          Era successo (riassumo per quelli appena
          usciti dalla caverna) che un tizio mai visto
          prima aveva _brevettato_ il marchio Linux (e
          l'ufficio brevetti americano lo aveva
          registrato senza fare una grinza). Una
          cordata di aziende e personaggi vari sono
          intervenute e alla fine il marchio e' stato
          passato a Linus Torvalds.Scusa.. non ho seguito molto la storia di cui parli, ma mi interesserebbe approfondirla... hai mica un link a qualche articolo? grazie mille
        • Anonimo scrive:
          Re: i diritti del kernel linux

          Ma posso chiedervi dove c@##0 siete stati?Mi chiedo dov'era il tuo cervello mentre leggevi il thread.Il primo che ha postato ha detto che la causa era sulla parternità del KERNEL Linux.Il secondo ha detto che la cosa gli sembrava poco credibile.Con la tua bella frasetta quotata sopra l'hai semi insultato dicendo poi quello che ho quotato qua sotto...
          Era successo (riassumo per quelli appena
          usciti dalla caverna) che un tizio mai visto
          prima aveva _brevettato_ il marchio Linux (e
          l'ufficio brevetti americano lo aveva
          registrato senza fare una grinza). Una
          cordata di aziende e personaggi vari sono
          intervenute e alla fine il marchio e' stato
          passato a Linus Torvalds.Direi che MARCHIO LINUX e KERNEL LINUX siano concetti un po' differenti. In pratica quello che hai semi-insultato ha detto una cosa che poi, di fatto, hai confermato...Andrea
        • Anonimo scrive:
          Re: i diritti del kernel linux
          - Scritto da: Anonimo
          Era successo (riassumo per quelli appena
          usciti dalla caverna) che un tizio mai visto
          prima aveva _brevettato_ il marchio Linux...Appunto, il marchio, non il codice.
  • CoreDump scrive:
    Speram.......
    Speriamo che una volta tanto da questa battagliane escano vincitori gli utenti.......va ho il vagosospetto che non sarà cosi..... :((linux) :)
    • HackerProf scrive:
      Re: Speram.......
      - Scritto da: CoreDump
      Speriamo che una volta tanto da questa
      battaglia
      ne escano vincitori gli utenti.......va ho
      il vago
      sospetto che non sarà cosi..... :(

      (linux) :)Io sono un pochino più ottimista, infondo si parla di linux, (linux)si parla di un avvenimento sociale si parla di una comunity dimiglia e miglia di persone, si parla di un SO che ha tutte le carte in regola per andare dove vuole e adattarsi a tutte le applicazioni con la sun enorme scalabilità ....Come dice Torvalds nella sua biografia:(Just for fun)le "cose" come le persone passano attraverso tre stadi:(1) Sopravvivenza(2) Evento o contesto sociale(3) DivertimentoGuardiamo linux è diventato un evento sociale e in piu è il puro divertimento lavorando ... che si vuole di piu :-) (linux)
  • Anonimo scrive:
    Bene bene!!!
    Mi sembra che questa sia tutta pubblicità gratuita per Unix e Linux, cmq vada a finire.Come si dice: "male, purché si parli di me!"Tit.
    • Anonimo scrive:
      Re: Bene bene!!!
      - Scritto da: Anonimo
      Mi sembra che questa sia tutta pubblicità
      gratuita per Unix e Linux, cmq vada a
      finire.
      Come si dice: "male, purché si parli di me!"

      Tit.Non concordo. Il danno per linux e' stato fatto con la lettera che sco ha fatto circolare nei giorni scorsi. Le aziende che cominciano a guardare con curiosita' a linux ora sicuramente avranno qualche dubbio in piu' sull'opportunita' di adottarlo per le loro infrastrutture4. Non c'e' nulla che spaventi di piu' un manager che il paventare eventuali beghe legali, anche quando del tutto pretestuose come in questo caso.Ormai il danno e' fatto, meno se ne parla e meglio e'.hola crack
      • DPY scrive:
        Re: Bene bene!!!
        - Scritto da: Anonimo
        Non concordo. Il danno per linux e' stato
        fatto con la lettera che sco ha fatto
        circolare nei giorni scorsi. Le aziende che
        cominciano a guardare con curiosita' a linux
        ora sicuramente avranno qualche dubbio in
        piu' sull'opportunita' di adottarlo per le
        loro infrastrutture4.Io invece ho un vago sospetto: posto che le richieste di SCO siano pretestuose e che verranno smontate in breve tempo, mi sa che qui l'unica a guadagnarci sarà Red Hat: al momento gli attori principali nel campo di Linux sono Red Hat, Suse, Caldera (Ex) e ci possiamo mettere gli altri due componenti di United Linux: Conectiva e TurboLinux. Caldera si è messa fuori gioco da sola, e con se stessa rischia di trascinare giù tutto UnitedLinux, Suse ha fatto uno scivolone a livello di immagine affermando che aveva già accordi con SCO per evitare guai (e se non sbaglio è stata anche smentita)... insomma il rischio è quello di un ridimensionamento pesante di qualsiasi fornitore commerciale che non sia Red Hat.Nel frattempo, è vero che al momento la situazione è incerta, ma se veramente SCO verrà zittata in tempi non biblici, in capo a qualche mese non si sentirà più parlare di minacce legali, in compenso tutta la 'pubblicità' fatta ora a Linux porterà i suoi frutti.
  • Anonimo scrive:
    15%????
    Che dire... Ormai Linux domina il mondo e non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo quanto tempo salta fuori qualcuno a dire "tra sei mesi vedrete".
    • Anonimo scrive:
      Re: 15%????
      - Scritto da: Anonimo

      Che dire... Ormai Linux domina il mondo e
      non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo quanto
      tempo salta fuori qualcuno a dire "tra sei
      mesi vedrete".Netcraft dava il pinguino al 23%, sui web server, quindi questo dato e' consistente (quasi).
      • Anonimo scrive:
        Re: 15%????


        Netcraft dava il pinguino al 23%, sui web
        serverdiverse piccole e medie imprese stanno passando a Linux lato serveranche per applicazioni non web, e' una realta' in continua crescita ed evoluzione i motivi senza voler scatenare delle guerre di religione sono molteplici sia di carattere tecnico che economico.
    • KerNivore scrive:
      Re: 15%????
      - Scritto da: Anonimo

      Che dire... Ormai Linux domina il mondo e
      non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo quanto
      tempo salta fuori qualcuno a dire "tra sei
      mesi vedrete".15% di cosa ?calcolato come ?da chi ?A me risulta che l'installato di windows sui tostapane sia meno dello 0.1%... come si fara' a dire che e' il sistema operativo piu' diffuso del mondo...
      • Anonimo scrive:
        Ancora le fette di pinguino sugli occhi?
        - Scritto da: KerNivore

        - Scritto da: Anonimo



        Che dire... Ormai Linux domina il mondo e

        non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo
        quanto

        tempo salta fuori qualcuno a dire "tra sei

        mesi vedrete".

        15% di cosa ?
        calcolato come ?
        da chi ?Se tu leggessi bene la notizia...------------------------------Sebbene HP sostenga che il 15% dei propri server ProLiant vengono venduti con Linux preinstallato-------------------------HP ha comunicato i propri dati di vendita, il primo tizio trolleggia e tu subito alla carica a testa bassa: sbaglio o non e' la prima volta? ;)Se poi vuoi dire che HP, per i volumi di vendita che fa con i ProLiant, non e' statisticamente rilevante, fai pure, comincia la dimostrazione... :)

        A me risulta che l'installato di windows sui
        tostapane sia meno dello 0.1%... come si
        fara' a dire che e' il sistema operativo
        piu' diffuso del mondo......'cipicchia che sillogismo, Aristotele ti faceva un baffo... :-)Leva le fette di pinguino davanti agli occhi, prima di lanciarti in queste crociate...
        • HackerProf scrive:
          Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
          - Scritto da: Gianluca70

          - Scritto da: KerNivore



          - Scritto da: Anonimo





          Che dire... Ormai Linux domina il
          mondo e


          non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo

          quanto


          tempo salta fuori qualcuno a dire "tra
          sei


          mesi vedrete".



          15% di cosa ?

          calcolato come ?

          da chi ?

          Se tu leggessi bene la notizia...
          ------------------------------
          Sebbene HP sostenga che il 15% dei propri
          server ProLiant vengono venduti con Linux
          preinstallato
          -------------------------

          HP ha comunicato i propri dati di vendita,
          il primo tizio trolleggia e tu subito alla
          carica a testa bassa: sbaglio o non e' la
          prima volta? ;)

          Se poi vuoi dire che HP, per i volumi di
          vendita che fa con i ProLiant, non e'
          statisticamente rilevante, fai pure,
          comincia la dimostrazione... :)




          A me risulta che l'installato di windows
          sui

          tostapane sia meno dello 0.1%... come si

          fara' a dire che e' il sistema operativo

          piu' diffuso del mondo...

          ...'cipicchia che sillogismo, Aristotele ti
          faceva un baffo... :-)
          Leva le fette di pinguino davanti agli
          occhi, prima di lanciarti in queste
          crociate...Le fette di pinguino sono carine pero e ti tengo fresco in estate :-)Diciamo che effettivamente per applicazioni critiche neancheio metterei mai un windows su questo sarai daccordo con mee anche vero che ci sono pompe di benzina, orologi, sistemi di controllo per autobus ... etc .. che hanno dei mikro-kernel(passatemi il termine anche se tutti sanno che è monolitico)linux .. :-) (linux)
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: HackerProf


            Diciamo che effettivamente per applicazioni
            critiche neanche
            io metterei mai un windows su questo sarai
            daccordo con meTi smentisco subito :), io ho progettato ed installato sistemi Windows per servizi ed applicazioni critiche (ovviamente solo cluster e LB, al di sotto di certi requisiti HW-SW non se ne parla neanche di garantire nulla ;) )
            e anche vero che ci sono pompe di benzina,
            orologi, sistemi di controllo per autobus
            ... etc .. che hanno dei mikro-kernel
            (passatemi il termine anche se tutti sanno
            che è monolitico)
            linux .. :-) (linux)Lo strumento giusto al posto giusto, niente di piu': dovrebbe essere sempre cosi', ma il mondo reale e' diverso e/o perverso (dipende dai punti di vista ;)Ciao!
          • HackerProf scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: Gianluca70

            - Scritto da: HackerProf






            Diciamo che effettivamente per
            applicazioni

            critiche neanche

            io metterei mai un windows su questo sarai

            daccordo con me

            Ti smentisco subito :), io ho progettato ed
            installato sistemi Windows per servizi ed
            applicazioni critiche (ovviamente solo
            cluster e LB, al di sotto di certi requisiti
            HW-SW non se ne parla neanche di garantire
            nulla ;) )....mhhh... cosa intendi per applicazioni critiche ?


            e anche vero che ci sono pompe di benzina,

            orologi, sistemi di controllo per autobus

            ... etc .. che hanno dei mikro-kernel

            (passatemi il termine anche se tutti sanno

            che è monolitico)

            linux .. :-) (linux)

            Lo strumento giusto al posto giusto, niente
            di piu': dovrebbe essere sempre cosi', ma il
            mondo reale e' diverso e/o perverso (dipende
            dai punti di vista ;)
            Ciao!...mi piace il tuo modo di ragionare ... nonostante abbiamola stessa eta sei estremamente piu flessibile di me :-):-) Ciao alla prossima
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: HackerProf

            - Scritto da: Gianluca70



            - Scritto da: HackerProf










            Diciamo che effettivamente per

            applicazioni


            critiche neanche


            io metterei mai un windows su questo
            sarai


            daccordo con me



            Ti smentisco subito :), io ho progettato
            ed

            installato sistemi Windows per servizi ed

            applicazioni critiche (ovviamente solo

            cluster e LB, al di sotto di certi
            requisiti

            HW-SW non se ne parla neanche di garantire

            nulla ;) )

            ....mhhh... cosa intendi per applicazioni
            critiche ?Tipo il "Gestionale" di una SIM, che deve essere sempre on-line, aggiornato e garantire risposte in tempo reale, pena la perdita di fior di soldoni in caso di errori, ritardi od omissioni complete di ordini di compra/vendita...In questo caso DB su SQL 2K in cluster, application server in NLB e Client Console WEB-like accedute via Terminal Services su linee a 2Mbit (la SIM e l'IDC distano circa 100Km...)Piu' ammenicoli vari di contorno, ovvero sistemi di staging, backup e disaster recovery, ecc.ecc

            ...mi piace il tuo modo di ragionare ...
            nonostante abbiamo
            la stessa eta sei estremamente piu
            flessibile di me :-)
            :-) Ciao alla prossimaEh eh, tutto allenamento per schivare paduli volanti :)Probabilmente la flessibilita e' dovuta anche all'estrema eterogenia dell'ambito in cui lavoro, dove ho potuto vedere decine di modi e sistemi diversi per raggiungere lo stesso risultato (sono stato fortunato!)Ciao!
          • HackerProf scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: Gianluca70

            - Scritto da: HackerProf



            - Scritto da: Gianluca70





            - Scritto da: HackerProf














            Diciamo che effettivamente per


            applicazioni



            critiche neanche



            io metterei mai un windows su questo

            sarai



            daccordo con me





            Ti smentisco subito :), io ho
            progettato

            ed


            installato sistemi Windows per servizi
            ed


            applicazioni critiche (ovviamente solo


            cluster e LB, al di sotto di certi

            requisiti


            HW-SW non se ne parla neanche di
            garantire


            nulla ;) )



            ....mhhh... cosa intendi per applicazioni

            critiche ?

            Tipo il "Gestionale" di una SIM, che deve
            essere sempre on-line, aggiornato e
            garantire risposte in tempo reale, pena la
            perdita di fior di soldoni in caso di
            errori, ritardi od omissioni complete di
            ordini di compra/vendita...
            In questo caso DB su SQL 2K in cluster,
            application server in NLB e Client Console
            WEB-like accedute via Terminal Services su
            linee a 2Mbit (la SIM e l'IDC distano circa
            100Km...)
            Piu' ammenicoli vari di contorno, ovvero
            sistemi di staging, backup e disaster
            recovery, ecc.eccIo per applicazioni critiche intendo sw come controlloredi processi :Ho sviluppato con altri e sono ancora in sviluppo su alcuni moduli una applicazione in mix utilizzando C,Java e qualche riga di assembler, per il check di tutti i defibrillatori presenti sulle ambulanze di emergenza del 118 tramite wireless con l'invio in tempo reale dei tracciati record dell'ECG .. e altri dati cosi detti "vitali" .... per applicazioni critiche intendo ... applicazioni in cui c'è di mezzo la vita delle persone ...I soldi va be pazienza !!!!




            ...mi piace il tuo modo di ragionare ...

            nonostante abbiamo

            la stessa eta sei estremamente piu

            flessibile di me :-)

            :-) Ciao alla prossima

            Eh eh, tutto allenamento per schivare paduli
            volanti :)
            Probabilmente la flessibilita e' dovuta
            anche all'estrema eterogenia dell'ambito in
            cui lavoro, dove ho potuto vedere decine di
            modi e sistemi diversi per raggiungere lo
            stesso risultato (sono stato fortunato!)
            Ciao!Su questo ti do ragione in parte anche nel mio caso ho avutoopportunita di usare e sviluppare su n.piattaforme diverse e in n. linguaggi ... pero alla fine ... ne ho scelta una come preferenziale ... pero concordo con la tua affermazione il S.O. giusto al posto giusto ... :-) Ciao !
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: HackerProf



            Ho sviluppato con altri e sono ancora in
            sviluppo su alcuni moduli una applicazione
            in mix utilizzando C,Java e qualche riga di
            assembler, per il check di tutti i
            defibrillatori presenti sulle ambulanze di
            emergenza del 118 tramite wireless con
            l'invio in tempo reale dei tracciati record
            dell'ECG .. e altri dati cosi detti "vitali"
            .... per applicazioni critiche intendo ...
            applicazioni in cui c'è di mezzo la vita
            delle persone ...I miei rispetti, sinceramente, di sicuro le tue sono applicazioni DECISAMENTE piu' critiche: e in quel caso sarei anch'io molto cauto ad usare un sistema Finester... minimo clusterizzo tutto, anche la tastiera e il mouse !!!

            I soldi va be pazienza !!!!... hai ragione, ma non vorrei mai che alcuni dei pazienti dei tuoi defibrillatori fossero clienti della mia SIM, il cui sistema di gestione li ha mandati in malora per inefficenza e a loro e' venuto un coccolone...Per non parlare della MIA salute, nel caso in cui il padulo non fossi piu' in grado di schivarlo, a causa di leggerezze di progettazione !!! :|

            pero concordo con la tua affermazione il
            S.O. giusto al posto giusto ... :-)
            Ciao !Sottoscrivo!Ciao!
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: HackerProf
            Io per applicazioni critiche intendo sw come
            controllore
            di processi :

            Ho sviluppato con altri e sono ancora in
            sviluppo su alcuni moduli una applicazione
            in mix utilizzando C,Java e qualche riga di
            assembler, per il check di tutti i
            defibrillatori presenti sulle ambulanze di
            emergenza del 118 tramite wireless con
            l'invio in tempo reale dei tracciati record
            dell'ECG .. e altri dati cosi detti "vitali"
            .... per applicazioni critiche intendo ...
            applicazioni in cui c'è di mezzo la vita
            delle persone ...

            I soldi va be pazienza !!!!Si, buonanotte. Prova a fermare la fatturazione di una azienda per un giorno e vedrai che ululati.... Ti dicono "il tuo stipendio? Va be pazienza!!!".
        • KerNivore scrive:
          Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
          - Scritto da: Gianluca70

          15% di cosa ?

          calcolato come ?

          da chi ?

          Se tu leggessi bene la notizia...
          ------------------------------
          Sebbene HP sostenga che il 15% dei propri
          server ProLiant vengono venduti con Linux
          preinstallato
          -------------------------

          HP ha comunicato i propri dati di vendita,
          il primo tizio trolleggia e tu subito alla
          carica a testa bassa: sbaglio o non e' la
          prima volta? ;)Ok ho sbagliato ! il 15% mi e' sfuggito ! Odio dover ammetere di aver torto :-)E' che ormai sono talmente abituato a leggere di gente che sostiene che linux non e' diffuso perche' i log del proprio sito porno danno explorer al 99.9999%, che do subito la risposta standard !Ad ogni modo, in questo forum mi sembra di essere uno di quelli che ha meno fette di pinguino sugli occhi...Piuttosto mi sembra che ci sia tanta gente che guarda il mondo da una Finestra[TM] chiusa...Ciao.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc
            - Scritto da: KerNivore

            - Scritto da: Gianluca70



            15% di cosa ?


            calcolato come ?


            da chi ?



            Se tu leggessi bene la notizia...

            ------------------------------

            Sebbene HP sostenga che il 15% dei propri

            server ProLiant vengono venduti con Linux

            preinstallato

            -------------------------



            HP ha comunicato i propri dati di vendita,

            il primo tizio trolleggia e tu subito alla

            carica a testa bassa: sbaglio o non e' la

            prima volta? ;)

            Ok ho sbagliato ! il 15% mi e' sfuggito !
            Odio dover ammetere di aver torto :-)Nessun problema, cio' vuol dire che si potra' ancora discutere insieme da persone assenate :)

            E' che ormai sono talmente abituato a
            leggere di gente che sostiene che linux non
            e' diffuso perche' i log del proprio sito
            porno danno explorer al 99.9999%, che do
            subito la risposta standard !Hai ragione, ma questo sto tizio che ti ha istigato stava proprio trolleggiando di brutto!

            Ad ogni modo, in questo forum mi sembra di
            essere uno di quelli che ha meno fette di
            pinguino sugli occhi...Con questa smentita, direi proprio di si'!

            Piuttosto mi sembra che ci sia tanta gente
            che guarda il mondo da una Finestra[TM]
            chiusa...Sono problemi loro, si vede che non lavorano nel mondo reale ;)

            Ciao.Alla prossima !
        • Anonimo scrive:
          Re: Ancora le fette di pinguino sugli oc

          Se poi vuoi dire che HP, per i volumi di
          vendita che fa con i ProLiant, non e'
          statisticamente rilevante, fai pure,
          comincia la dimostrazione... :)resta un 85% su cui e' installato altrodirei che sui proliant, altro vuol dire windowsciao
    • Anonimo scrive:
      Re: 15%????

      Che dire... Ormai Linux domina il mondo e
      non ce ne' piu' per nessuno! Vediamo quanto
      tempo salta fuori qualcuno a dire "tra sei
      mesi vedrete".si sa che con il 15% si domina il mondoallora il restante 85% cosa fa?Spatruneggia?
Chiudi i commenti