Sun lavora ai chip fluttuanti

E spera di rivoluzionare l'hardware dei computer con una serie di tecnologie che permetterà di eliminare ogni contatto fisico tra chip e scheda madre. L'obiettivo è moltiplicare la velocità e abbattere i consumi


Santa Clara (USA) – Nei laboratori di ricerca di Sun si sta lavorando ad un progetto che, in futuro, potrebbe consentire la costruzione di computer i cui componenti interni, primo fra tutti il processore, comunicheranno con la scheda madre per mezzo di connessioni senza contatto: in soldoni, “galleggeranno” a pochissima distanza da essa.

Il progetto, chiamato “proximity communications”, ha l’obiettivo di incrementare drasticamente la velocità di comunicazione fra chip e scheda madre e ridurre i consumi energetici. L’assenza di contatto fra chip e motherboard consentirà inoltre di sbarazzarsi degli attuali sistemi meccanici utilizzati per l’innesto dei chip, come quelli di memoria e le CPU, nei rispettivi alloggiamenti (socket, slot, ecc.): ciò si tradurrà in una notevole semplificazione del montaggio di tali componenti, che potrebbe divenire accessibile anche ai meno esperti.

Gli scienziati di Sun hanno spiegato che i chip, invece di essere collegati alla scheda tramite contatti in rame, “fluttueranno” al di sopra di essa separati da uno spazio di pochi micron. Questa tecnologia, che sfrutta il principio dell’accoppiamento capacitivo fra due conduttori, si preoccuperà anche di allineare automaticamente i chip e di trattenerli saldamente nella corretta posizione.

Sun ha già registrato vari brevetti legati alle tecnologie di proximity communications, tra cui ” Method and apparatus for electrostatically aligning integrated circuits “.

I ricercatori di Sun impegnati nel progetto sostengono che le prime applicazioni pratiche della tecnologia in sviluppo potrebbero vedere la luce già verso la fine dell’attuale decennio.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • chef scrive:
    Re: Inutile preoccuparsi...
    - Scritto da: Gallone
    Tanto andrà tutto a ramengo, il
    sistema così non regge e presto ci
    saranno rivoluzioni nel campo
    dell'information technology, una è
    già cominciata ed è quella del
    copyright.Il copyright c'e' sempre stato, giustamente.Intendi i brevetti software ? quella e' una involuzione
    Ne seguiranno altre, poi cadranno
    varie istituzioni, molti (pochi) uomini
    potenti perderanno tutti i loro averi e
    poteri. Verrànno cancellati molti
    errori commessi da uomini avidi e calmata la
    tempesta si ricomincerà a fare regole
    intelligenti ed eque, si imparerà
    dagli errori commessi, come è sempre
    stato nelcorso della storia.

    Amen :Decco cosa succede a guardare troppa TV :)
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    - Scritto da: chef

    - Scritto da: Anonimo



    - Scritto da: Anonimo


    e' l'unico modo con cui MS puo'
    frenare


    l'open source



    Non è vero, evidentemente non sai

    cosa significa open source.



    L'open source non interferisce
    nè con

    i brevetti nè con i copyright.



    Infatti tu devi pagare per poter usare

    l'idea a prescindere che sia sottoforma
    di

    eseguibile o di sorgente aperto e a

    prescindere da chi l'abbia implementata.

    ma non state dicendo la stessa cosa ?esattamente, ma sai qui sono tutti professori e dottori
    forse il primo anonimo si riferiva al fatto
    che se m$ brevetta tutto, gli altri non
    possono implementare le stesse minch...
    ehm.. idee anche se sanno come fareuno che capisce su mille si trova allora !!!
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    Secondo me hai le idee un po confuse.. Io navigo nel mondo di Linux da parecchio tempo, ma di IBM ne ho sentito parlare veramente poco per quanto riguarda questo OS..
  • Anonimo scrive:
    Re: Mah..
    Mmmh... credo che paragonare un software con una penna sia "leggermente" fuori luogo...
  • chef scrive:
    Re: il brevetto . . .
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    e' l'unico modo con cui MS puo' frenare

    l'open source

    Non è vero, evidentemente non sai
    cosa significa open source.

    L'open source non interferisce nè con
    i brevetti nè con i copyright.

    Infatti tu devi pagare per poter usare
    l'idea a prescindere che sia sottoforma di
    eseguibile o di sorgente aperto e a
    prescindere da chi l'abbia implementata.ma non state dicendo la stessa cosa ?forse il primo anonimo si riferiva al fatto che se m$ brevetta tutto, gli altri non possono implementare le stesse minch... ehm.. idee anche se sanno come fare
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    - Scritto da: Anonimo
    Come la mettiamo? Si perchè per anni
    ha lasciato che in internet si usassero le
    GIF e poi sul più bello, a sorpresa,
    ha preteso il pagamento delle royaltes.

    Per questo motivo è nato il JPG.Volevi dire PNG? JPG e GIF hanno caratteristiche molto diverse...
  • chef scrive:
    Re: Mah..


    La vera

    innovazione secondo me é il
    software

    Open-Source

    Si, e in che modo ? Il fatto di disporre del
    sorgente di un programma non significa
    automaticamente innovare.che risposta e' ?ha la stessa logica della frase Ne e' la prova il
    fatto che moltissimi programmi non sono
    altro che "interfacce" o front-end verso un
    unico programma che fa tutto. Dove sarebbe
    l'innovazione in questo ?esiste un programma che sbuccia/trita/omogeneizza/cuoce/serve-in-tavola ?

    , i brevetti sono solo degli

    ostacoli per lo sviluppo di nuove idee e

    alla libera programmazione.

    Il brevetto in se e' non e' ostacolo a
    nulla, e' una tutela di un diritto
    sacrosanto, cioe' quello di sfruttare
    economicamente anni di lavoro e ricerca (che
    costano soldi).stiamo parlando di gente che brevetta l'uso del cestino per la carta virtuale !ora, se c'e' una cosa nota da centinaia di anni e' proprio il secchio della monnezza.il fatto di metterci dei documenti elettronici non mi sembra un'idea brillante, e non credo che siano stai necessari grossi investimenti per concepirla.non solo: anche se tu hai l'idea della "progress bar", ti sviluppi il software e poi si scopre che qualcuno ci ha gia' pensato, ti impediscono di usarla !ora ... non voglio fare il filosofo (che non son capace )... ma se io tiro fuori un'idea dalla mia testa (es la progress bar) e la implemento in un programma ... rendendo cosi' "reale" una cosa che era solo "potenziale" SENZA venirtela a rubare a casa tua, non ti viene da pensare che forse questa cosa non e' ne' mia ne' tua, ma trascende le nostre piccole menti che l'hanno trovata ed usata in modo del tutto indipendente ?e solo per il fatto di averla trovata prima di me ti da il diritto di impedirmi di usarla ?eh no. se no saremmo tutti qui ad inventarci un modo alternativo di pensare a come fare 2+2 (purtroppo coperto da brevetto)
    Quello che e' fondamentalmente sbagliato e'
    la possibilita' di registrare brevetti
    talmente ampi da non lasciare spazio agli
    inventori che trovano strade alternative. Le
    leggi sui brevetti dovrebbero consentire di
    brevettare un procedimento, un algoritmo, un
    pezzo di codice ben definito, non ad esempio
    "sistema per il trasferimento di dati binari
    da un sistema informativo all'altro tramite
    mezzo di trasmissione arbitrario" (prova ad
    inventare qualcosa che ti faccia il download
    di un file e non vada contro questa
    descrizione).infatti. non e' facile decidere se una invenzione meriti di essere brevettata. purtroppo la prassi dell'ufficio brevetti, sovraccarico com'e' di richieste, e' quella di approvare. tanto in caso di problemi ci si mette di mezzo l'avvocato, ilgiudice e la cosa viene esaminata dettagliatamente (e lentamente). il problema e' il solito: ben pochi possono permettersi di mantenere una squadra di avvocati dedicata allo scopo.
    L'accanimento contro Microsoft poi e' del
    tutto fuori luogo, visto che tutte le
    aziende del mondo brevettano.beh, l'articolo era a proposito di guglielmo cancelli.credo sia sconttato estendere la critica a tutto il sistema del brevetto software.e' anche vero che qualcuno pur essendo contrario, magari brevetta per difendersi e magari poi aver qualcosa da scambiare con gli altri.
    Guardacaso le
    cause legali in corso per i brevetti
    software nascono da societa' (sconosciute)
    che hanno come unico introioto le royalty
    sui brevetti che detengono e non hanno mai
    realizzato e venduto un solo pacchetto
    software.non volevi l'innovazione ?
    E comunque mi sono sempre chiesto perche' ci
    si scandalizza tanto per i brevetti software
    e non si dice nulla sull'hardware. Tu credi
    forse di poter produrre una penna a sfera
    senza dover pagare i diritti agli eredi del
    sig. Bic ? Bella illusione. Tutti gli
    oggetti che ci circondano sono coperti da
    brevetto, non vedo perche' per il software
    debba essere diverso solo perche' e'
    un'entita' intangibile.guarda che anche i programmi per elaboratore sono gia' tutelati (copyright). quello di cui stiamo parlando sono le "idee" come il cestino della carta e le progress bar (di cui sopra).Se la brevettabilita' del software passa come vorrebbero i "ministri europei", non puoi usare certe "idee" neanche se ti fai il programma da solo dall'inizio alla fine.ovviamente non e' a te piccolo programmatore che vengono a rompere le scatole.appena pero' la tua aziendina inizia a fatturare qualche miliardo ecco che arriva la letterina:
  • Anonimo scrive:
    Stallman l'ha brevettato
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    - Scritto da: Anonimo
    e' l'unico modo con cui MS puo' frenare
    l'open sourceNon è vero, evidentemente non sai cosa significa open source.L'open source non interferisce nè con i brevetti nè con i copyright.Infatti tu devi pagare per poter usare l'idea a prescindere che sia sottoforma di eseguibile o di sorgente aperto e a prescindere da chi l'abbia implementata.
  • Anonimo scrive:
    Re: C'è solo una cosa intelligente da fare
    - Scritto da: Anonimo
    Vista la logica delle multinazionali sempre
    più arrembanti che col brevetto
    chiudono il passo a chi vuole rimanere al
    passo con i tempi, propongo l'unica cosa
    intelligente da fare contro questo
    disfattismo che porterà
    all'impoverimento culturale e di monopolio
    del mondo, iniziare noi utenti a riversarci
    all'ufficio brevetti e brevettare tutto ma
    veramente tutto dal logico all'inlogico per
    fermare definitivamente questa barbarie.Volentieri, mi paghi tu le spese? vai tu in giro per uffici? e nel caso il mio brevetto si sovrapponga ad un'altro, perchè fare il controllo è impossibile, paghi tu le spese legali? io mi lancerei a brevettare tutto, sono pieno di idee.
    Non so voi, ma io non posso tollerare che
    Gates abbia brevettato il corpo umano come
    se ne fosse lui il creatore snaturando cosiPer me è una butade propagandistica per il signor Pepi affascinato dal mondo high-tech e da scenari futuribili.
    anche i valori che solo una donna può
    dire interamente suoi, i computer sono fattiInteramente? ah si, ti riferisci alla partenogenesi, VERO?
    per gli uomini e non il contrario, il mio
    corpo è solo ed unicamente mio e ne
    faccio ciò che voglio senza doverneNon è vero, nel nostro ordinamento giuridico è indisponibile quindi non puoi farne quello che vuoi.
    pagare alcun brevetto, perchè fino a
    prova contraria è dal corpo che
    nascono le idee e le soluzioni ai problemi,Dal corpo? L'anima, la coscienza e tutto ciò che trascende dove li metti? Ahhh... ho capito, sei un riduzionista scientisto-positivista, certo che le tue soluzioni escono dal corpo!!! da dove altrimenti!!
    ritengo oltretutto che il gestore
    dell'ufficio brevetti che ha avvallato
    questa infamia debba essere giudicato per
    gravi delitti contro
    l'umanità:@:@:@:@:@Anche quello che predica di non usare il profilattico dovrebbe essere giudicato per....Francesco
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    - Scritto da: Anonimo
    Forse xche' IBM, in mezzo alle migliaia di
    brevetti fuffa brevetta anche INVENZIONI
    VERE. Hai sbagliato ordine di grandezza. IBM fa milioni di brevetti, non migliaia, ed in un anno. Ancora convinto che IBM è il bene perché fa innovazione con i suoi tre milioni e passa di brevetti annui e microsoft, che come numero di brevetti è qualche ordine di grandezza in meno dell'ibm, il male?
  • Gallone scrive:
    Re: Inutile preoccuparsi...
    - Scritto da: Anonimo
    ROTFL! Ho paura che tu abbia letto la storia
    di un altro pianeta.Non servono le rivoluzioni con la R maiuscola come dici tu, anche quelle con la r molto minuscola cambiano le cose e secondo me non manca molto, la gente ha sempre meno soldi e gli avidi ne voglion sempre di più...
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM patents method for paying open s
    - Scritto da: Anonimo
    IBM patents method for paying open source
    volunteers

    A PATENT IBM was granted last December is
    for an "invention" that allows independent
    programmers who might work together to
    produce a unified software product.

    In fact, the patent, 6,658,642 goes further
    and gives examples such as open source
    software development such as Linux as the
    basis for its patent.

    The patent says that selected module
    programmers could earn money while those who
    don't win might get a "pre-authorised" small
    payment as an extra incentive.

    Those payments, it continues, would be
    awarded to developers that submitted letters
    of intent and who submit modules that pass
    the module tests but are not selected.

    After this vetting, the modules will be
    integrated into a software package. It adds
    "those skilled in the art will recognize
    that the invention can be practiced with
    modification within the spirit and scope of
    the appended claims".

    Well, it may be an ingenious way of paying
    open source developers and volunteers, Big
    Blue, but can it really be described as an
    invention?

    There's even a little flowchart to show how
    it works. Perhaps journalists should try
    patenting our "inventions"?http://img21.exs.cx/img21/6753/bluepate.gif
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    - Scritto da: Anonimo
    Gran parte dei brevetti IBM sono brevetti su
    hardware, i brevetti software sono una moda
    recente. IBM in ogni caso non usa i brevetti
    se non quando una qualche ditta X gli fa
    causa (vedi ad esempio SCO), quindi usa i
    brevetti in modo difensivo e non come
    strategia d'attacco, cosa che invece M$ non
    fa (vedasi brevetto FAT e la pretesa di
    essere pagati da ogni produttore di hardware
    che lo usa).
    IBM quindi SI ha i brevetti, ma non li usa
    se non in caso essa venga attaccata da
    qualche altra ditta.E questo chi lo dice, tu?E questo dove sta scritto, sul brevetto?Ecco un'altro esempio di tecnico espertissimo con cyber impianto che ignora tutto il resto, magari sei pure pinguino.E come la mettiamo con la UNISYS e il brevetto dell'algoritmo LZW ( presto decadrà ) utilizzato tanto nei modem analogici a compressione MNP quanto nel formato .GIF e chissà in quante altre applicazioni?Come la mettiamo? Si perchè per anni ha lasciato che in internet si usassero le GIF e poi sul più bello, a sorpresa, ha preteso il pagamento delle royaltes.Per questo motivo è nato il JPG.Evidentemente lo ignori, allora come la mettiamo? Si sarebbe potuto dire lo stesso della UNISYS? si può dire lo stesso della IBM?Io non ci credo, non ci sta scritto da nessuna parte e da uno che propaganda nobili fini per obiettivi concreti suoi personali non mi fido proprio.Sarà una mia opinione.Francesco
  • Spierpa89 scrive:
    Re: Inutile preoccuparsi...

    - Scritto da: Gallone


    si imparerà

    dagli errori commessi, come è
    sempre

    stato nel corso della storia.Sembra tanto la solita storiella di qualche politico demente :s
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM patents method for paying open sourc

    The patent says that selected module
    programmers could earn money while those who
    don't win might get a "pre-authorised" small
    payment as an extra incentive.Hanno brevettato il multi-level marketing, MLM?
  • Anonimo scrive:
    Re: Mah..
    - Scritto da: Anonimo
    Solo uno come Bill Gates poteva dire una
    stronzata simile: la brevettazione gioca "un
    ruolo molto importante" nell'ambito del
    "ciclo dell'innovazione".E' in parte vero perche' chi non vuole pagare i diritti ai legittimi proprietari deve inventare nuovi sistemi. Peccato che tutto cio' sia inficiato dal fatto che i brevetti spesso sono talmente generici che anche inventando strade alternative ci si ricade sempre dentro. Un esempio lampante e' l'algoritmo MPEG, hai voglia ad innovare quando il brevetto copre praticamente ogni strada. Innovi solo inventando algoritmi diversi (vedi OGG Vorbis ad esempio) ma anche qui devi stare attento, perche' se usi il modello psicoaucustico dell'MPEG ricadi nuovamente nel brevetto.
    La vera
    innovazione secondo me é il software
    Open-SourceSi, e in che modo ? Il fatto di disporre del sorgente di un programma non significa automaticamente innovare. Ne e' la prova il fatto che moltissimi programmi non sono altro che "interfacce" o front-end verso un unico programma che fa tutto. Dove sarebbe l'innovazione in questo ?
    , i brevetti sono solo degli
    ostacoli per lo sviluppo di nuove idee e
    alla libera programmazione.Il brevetto in se e' non e' ostacolo a nulla, e' una tutela di un diritto sacrosanto, cioe' quello di sfruttare economicamente anni di lavoro e ricerca (che costano soldi).Quello che e' fondamentalmente sbagliato e' la possibilita' di registrare brevetti talmente ampi da non lasciare spazio agli inventori che trovano strade alternative. Le leggi sui brevetti dovrebbero consentire di brevettare un procedimento, un algoritmo, un pezzo di codice ben definito, non ad esempio "sistema per il trasferimento di dati binari da un sistema informativo all'altro tramite mezzo di trasmissione arbitrario" (prova ad inventare qualcosa che ti faccia il download di un file e non vada contro questa descrizione).L'accanimento contro Microsoft poi e' del tutto fuori luogo, visto che tutte le aziende del mondo brevettano. Guardacaso le cause legali in corso per i brevetti software nascono da societa' (sconosciute) che hanno come unico introioto le royalty sui brevetti che detengono e non hanno mai realizzato e venduto un solo pacchetto software.E comunque mi sono sempre chiesto perche' ci si scandalizza tanto per i brevetti software e non si dice nulla sull'hardware. Tu credi forse di poter produrre una penna a sfera senza dover pagare i diritti agli eredi del sig. Bic ? Bella illusione. Tutti gli oggetti che ci circondano sono coperti da brevetto, non vedo perche' per il software debba essere diverso solo perche' e' un'entita' intangibile.
  • Anonimo scrive:
    IBM patents method for paying open sourc
    IBM patents method for paying open source volunteersA PATENT IBM was granted last December is for an "invention" that allows independent programmers who might work together to produce a unified software product.In fact, the patent, 6,658,642 goes further and gives examples such as open source software development such as Linux as the basis for its patent.The patent says that selected module programmers could earn money while those who don't win might get a "pre-authorised" small payment as an extra incentive.Those payments, it continues, would be awarded to developers that submitted letters of intent and who submit modules that pass the module tests but are not selected.After this vetting, the modules will be integrated into a software package. It adds "those skilled in the art will recognize that the invention can be practiced with modification within the spirit and scope of the appended claims".Well, it may be an ingenious way of paying open source developers and volunteers, Big Blue, but can it really be described as an invention?There's even a little flowchart to show how it works. Perhaps journalists should try patenting our "inventions"?
  • Anonimo scrive:
    Re: Inutile preoccuparsi...
    - Scritto da: Gallone
    si imparerà
    dagli errori commessi, come è sempre
    stato nel corso della storia.ROTFL! Ho paura che tu abbia letto la storia di un altro pianeta.Per il resto, complimenti per l'immaginazione, degna di un romanzo di fantascenza, si perche' per quanto condivisibile e auspicabile, cio' che descrivi non accadra' mai, almeno finche' non ci sara' una rivoluzione di quelle con la R maiuscola (che non descrivo per non essere schedato come terrorista da echelon).
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    ma dove vivi?mai sentito parlare di Trusted Computing e DRM ?[QUOTE]Il Trusted Computing Group (TCG) è un alleanza di Microsoft, Intel, IBM, HP ed AMD per promuovere computer più 'sicuri'. La loro definizione di sicurezza è controversa; macchine costruite rispettando le loro specifiche saranno più 'fidate' dal punto di vista dei venditori di software e di contenuti, ma lo sarebbe meno dal punto di vista dei proprietari dei computer stessi. A tutti gli effetti, le specifiche TCG, trasferiranno il controllo definitivo del tuo computer da te stesso a chiunque abbia scritto il software che utilizzi. (Molto di più di ciò che succede ora.)[/QUOTE]- Scritto da: Anonimo


    - Scritto da: Anonimo

    O il palladium...

    'zzo c'entra Palladium ?
  • Gallone scrive:
    Inutile preoccuparsi...
    Tanto andrà tutto a ramengo, il sistema così non regge e presto ci saranno rivoluzioni nel campo dell'information technology, una è già cominciata ed è quella del copyright. Ne seguiranno altre, poi cadranno varie istituzioni, molti (pochi) uomini potenti perderanno tutti i loro averi e poteri. Verrànno cancellati molti errori commessi da uomini avidi e calmata la tempesta si ricomincerà a fare regole intelligenti ed eque, si imparerà dagli errori commessi, come è sempre stato nelcorso della storia.Amen :D
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    Gran parte dei brevetti IBM sono brevetti su hardware, i brevetti software sono una moda recente. IBM in ogni caso non usa i brevetti se non quando una qualche ditta X gli fa causa (vedi ad esempio SCO), quindi usa i brevetti in modo difensivo e non come strategia d'attacco, cosa che invece M$ non fa (vedasi brevetto FAT e la pretesa di essere pagati da ogni produttore di hardware che lo usa).IBM quindi SI ha i brevetti, ma non li usa se non in caso essa venga attaccata da qualche altra ditta.Bye, Luca
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    - Scritto da: Anonimo
    O il palladium...'zzo c'entra Palladium ?
  • Anonimo scrive:
    brevettare bug e worm
    non capisco che dovrebbe brevettare microsoft visto che le poche tecnologie implementate si sono rivelate un colossale fallimento (ole, activex), le poche che sembrano fungere le ha copiate oops abbracciate ed estese. Se riuscisse invece a brevettare il bug o il virus potrebbe davvero svoltare, solo con 2 o 3c di royalty a worm o bug potrebbe incassare in un giorno quanto il pil annuale di un piccolo stato come la siria :D
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma il brevetto europeo....

    e qui è dove euro e dollari degli
    infami delle multinazionali incominciano a
    scorrerequello l'avevano gia' fatto con la presidenza irlandese dove infatti abbiamo avuto il capovolgimento improvviso del maggio scorso;a quel che ricordo l'Olanda disse di voler ritirare il voto per prima, poi se ne sono aggiunte altre 3 fra cui come hai scritto anche la germania; in totale sono 4 voti da girare, speriamo bene.
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    - Scritto da: Anonimo
    O il palladium...frenare il palladium con il brevetto?
  • Anonimo scrive:
    Re: C'è solo una cosa intelligente da fare

    Non so voi, ma io non posso tollerare che
    Gates abbia brevettato il corpo umano come
    se ne fosse lui il creatore snaturando cosi
    anche i valori che solo una donna può
    dire interamente suoi,!!!????!!!!?????Certo c'è una cosa che di sicuro dobbiamo fare.Prima di parlare (o scrivere) conviene riflettere con la testa e non con gli umori.bye
  • Anonimo scrive:
    Re: IBM
    Per il momento Linux e l'OSS fa gioco a IBM che quindi lo sponsorizza in chiave anti-MS.Nel frattempo continua ad acquisire tutti i brevetti possibili che gli ritorneranno utili in un secondo tempo quando MS sarà meno dominante e Linux / OSS avranno una quota abbastanza grande.Quando MS non farà più paura vedrai come cambierà la musica IBM su Linux / OSS... :)
  • Mechano scrive:
    Re: C'è solo una cosa intelligente da fa
    - Scritto da: Anonimo
    all'impoverimento culturale e di monopolio
    del mondo, iniziare noi utenti a riversarci
    all'ufficio brevetti e brevettare tutto ma
    veramente tutto dal logico all'inlogico per
    fermare definitivamente questa barbarie.Io lo farei, ma i i soldi me li dai tu?E la trafila burocratica da seguire, anche quella me la fai tu?Il sistema dei brevetti e' stato studiato per impedire ai piccoli e ai singoli intelligenti di poter brevettare cose interessanti, perche' non si sa se ci sara' un ritorno, peche' costa caro, perche' e' difficile. Tutte cose che invece non sono un problema per una grande azienda che ha una sezione specializzata solo in questo.--Ciao. Mr. Mechano
  • Kheru scrive:
    Re: IBM
    - Scritto da: Anonimo
    a tutti gli estimatori linux che spesso
    hanno elogiato IBM per le sue aperture al
    codice aperto: come la mettiamo con il fatto
    che la vostra cara IBM è la
    società che detiene più
    brevetti e non ha nessuna intenzione di
    fermarsi???

    Con affetto (win) (linux) (apple)Avrà brevetti ... ma almeno non rompe le scatole ..."Vivi e lascia vivere ... "
  • Anonimo scrive:
    C'è solo una cosa intelligente da fare
    Vista la logica delle multinazionali sempre più arrembanti che col brevetto chiudono il passo a chi vuole rimanere al passo con i tempi, propongo l'unica cosa intelligente da fare contro questo disfattismo che porterà all'impoverimento culturale e di monopolio del mondo, iniziare noi utenti a riversarci all'ufficio brevetti e brevettare tutto ma veramente tutto dal logico all'inlogico per fermare definitivamente questa barbarie.Non so voi, ma io non posso tollerare che Gates abbia brevettato il corpo umano come se ne fosse lui il creatore snaturando cosi anche i valori che solo una donna può dire interamente suoi, i computer sono fatti per gli uomini e non il contrario, il mio corpo è solo ed unicamente mio e ne faccio ciò che voglio senza doverne pagare alcun brevetto, perchè fino a prova contraria è dal corpo che nascono le idee e le soluzioni ai problemi, ritengo oltretutto che il gestore dell'ufficio brevetti che ha avvallato questa infamia debba essere giudicato per gravi delitti contro l'umanità:@:@:@:@:@
  • Anonimo scrive:
    Re: il brevetto . . .
    O il palladium...
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma il brevetto europeo....

    Infatti non è concluso, deve rivotare
    il parlamento europeo.
    E l'Olanda ha chiesto di rifare la votazione
    in consiglio dei ministri e anche la
    Germania ci sta ripensando.e qui è dove euro e dollari degli infami delle multinazionali incominciano a scorrere
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro i brevetti si è sempre battut
    - Scritto da: Anonimo

    - Scritto da: Anonimo

    Non sto parlando di Stallaman o Linus

    ma di John Maddog Hall

    hanno tutti e tre la stessa
    acconciatura....Passì per Stallman, ma tu Torvalds non l'hai mai visto...http://www.sujee.net/albums/sujee/sujee-with-linus-torvalds.jpg(è il bianco..)
  • Anonimo scrive:
    Re: Contro i brevetti si è sempre battut
    - Scritto da: Anonimo
    Non sto parlando di Stallaman o Linus
    ma di John Maddog Hallhanno tutti e tre la stessa acconciatura....che coincidenza.... forse parlano spesso con insegnanti di informatica e bambini.....
    www.soft-land.org/img/jmh.jpg
  • Anonimo scrive:
    IBM
    a tutti gli estimatori linux che spesso hanno elogiato IBM per le sue aperture al codice aperto: come la mettiamo con il fatto che la vostra cara IBM è la società che detiene più brevetti e non ha nessuna intenzione di fermarsi???Con affetto (win) (linux) (apple)
  • Anonimo scrive:
    il brevetto . . .
    e' l'unico modo con cui MS puo' frenare l'open source
  • Anonimo scrive:
    Re: Mah..
    Purtroppo comincio a pensare che gli stolti siano proprio quelli che non lucrano sulle proprie idee, tanto prima o poi qualcuno arriva, le modifica quanto basta e le brevetta...( qualcuno ha detto Dirt Operating System ? )Aivoglia da allora ad oggi....
  • Anonimo scrive:
    Re: Mah..
    - Scritto da: Anonimo
    Solo uno come Bill Gates poteva dire una
    stronzata simile:Però è in buona compagnia, compresa quella dell'IBM che genera qualche *milione* di brevetti all'anno, e che appoggia il mondo opensource. Prima di dare contro alla microsoft bisogna in questo caso dare contro al sistema dei brevetti sw.
  • Anonimo scrive:
    Re: Ma il brevetto europeo....
    - Scritto da: Anonimo
    ...mi pareva che non fosse ancora concluso
    come dibattiti e votazioni, mi sono perso
    qualcosa nel frattempo?Infatti non è concluso, deve rivotare il parlamento europeo.E l'Olanda ha chiesto di rifare la votazione in consiglio dei ministri e anche la Germania ci sta ripensando.
  • Anonimo scrive:
    Re: Mah..

    La vera
    innovazione secondo me é il software
    Open-Source, i brevetti sono solo degli
    ostacoli per lo sviluppo di nuove idee e
    alla libera programmazione.i brevetti mettono i bastoni tra le ruote anche al Closed Source, se è fatto da chi non ha abbastanza soldi da permettersi di acquistarli o di pagare avvocati.
  • Anonimo scrive:
    Mah..
    Solo uno come Bill Gates poteva dire una stronzata simile: la brevettazione gioca "un ruolo molto importante" nell'ambito del "ciclo dell'innovazione". La vera innovazione secondo me é il software Open-Source, i brevetti sono solo degli ostacoli per lo sviluppo di nuove idee e alla libera programmazione.
  • Anonimo scrive:
    Contro i brevetti si è sempre battuto
    Non sto parlando di Stallaman o Linusma di John Maddog Hallhttp://www.soft-land.org/img/jmh.jpg
  • Anonimo scrive:
    Ma il brevetto europeo....
    ...mi pareva che non fosse ancora concluso come dibattiti e votazioni, mi sono perso qualcosa nel frattempo?
  • Anonimo scrive:
    Brevettati
  • Anonimo scrive:
    brevetta brevetta
Chiudi i commenti