Sun lima i core di Niagara

Pronto il lancio del processore UltraSPARC T di seconda generazione, che punta a raddoppiare le performance del primo chip Niagara conservando 8 core. Nel frattempo l'azienda lavora ad una CPU da 16 core

Santa Clara (USA) – Dopo il discreto successo ottenuto dal suo processore multicore di ultima generazione, l’ UltraSPARC T1 (anche noto con il nome in codice Niagara ), Sun si appresta a lanciare sul mercato la seconda generazione di chip e, nel frattempo, lavora alacremente alla terza.

L’ UltraSPARC T2 , o Niagara 2 , è atteso sul mercato nella seconda metà del 2007. Derivato direttamente dall’architettura del T1, il nuovo processore condividerà con il suo predecessore un design a 8 core e la capacità di eseguire simultaneamente 32 thread. Sun ha però infuso nei core di Niagara 2 un quantitativo extra di hertz, che passano da 1,2 a 1,4 GHz, e di cache L2, che passa da 3 a 4 MB; ha inoltre dotato il nuovo processore di 7 unità di cifratura contro una sola unità del T1. Queste migliorie sono rese possibili anche grazie all’adozione di una tecnologia di processo a 65 nanometri (il primo Niagara ha circuiti da 90 nm), che dovrebbe anche migliorare i consumi energetici del chip.

Sun sostiene che, a parità di consumi, il T2 fornirà performance doppie rispetto al Niagara di prima generazione: tali prestazioni sono riferite a carichi di lavoro tipicamente enterprise, come quelli generati da un grosso database aziendale.

Un’ulteriore evoluzione del progetto Niagara è rappresentata da Rock , nome in codice di un processore a 16 core di cui lo scorso mese Sun ha annunciato il completamento della specifica progettuale. Atteso per la seconda metà del prossimo anno, dunque ad un anno di distanza dall’imminente T2, il “T3” verrà inizialmente fabbricato con un processo a 65 nm ma, nel corso del tempo, Sun sembra intenzionata ad utilizzare questo chip per introdurre tecnologie di processo a 45 e forse anche 32 nm.

All’inizio della settimana, Sun ha anche comunicato di essere riuscita a far girare con successo Solaris 10 su un prototipo di Rock. “Un traguardo – ha commentato Fadi Azhari, director of marketing della divisione SPARC CMT di Sun – che ci rende molto fiduciosi sulla possibilità di rispettare la nostra roadmap”.

Rock rappresenterà un passo evolutivo assai più importante di T2, e questo perché introdurrà molte novità all’architettura di Niagara: tra queste vi è una funzionalità, detta Hardware Scout , che sfrutterà i tempi morti della CPU per seguire il prefetching delle istruzioni.

Come si è detto, Rock contiene 16 core, ma Sun non ha ancora svelato quanti thread sia in grado di eseguire simultaneamente: il produttore ha però affermato che Rock è più efficiente di T2 grazie ad una migliore architettura multithreading e ad una memoria cache raddoppiata (pari a 8 MB). Il colosso californiano ha anche dichiarato che le unità di calcolo in virgola mobile di Rock potranno essere utilizzate indifferentemente per accelerare applicazioni matematiche o grafiche.

Lo scorso mese Sun ha mostrato un prototipo di Rock con package BGA capace di supportare fino a 256 terabyte di memoria.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    Una domanda...
    questa distro è facile da usare come suse o simili?Si può usare wine ?Ci navigo e attacco la stampante senza star lì a sbattermi + di tanto?Astenersi trolloni per favore.
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda...
      ah poi gira su pc datati tipo amd 1350 mhz con 256 mb di ram?
    • Anonimo scrive:
      Re: Una domanda...
      - Scritto da:
      questa distro è facile da usare come suse o
      simili?
      Si può usare wine ?
      Ci navigo e attacco la stampante senza star lì a
      sbattermi + di
      tanto?
      Astenersi trolloni per favore.Il concetto di distro è specifico di linux, in effetti.. comunque probabilmente non è il sistema che vai cercando, nonostante abbia alcune caratteristiche interessanti è altresi vero che gli mancano tantissime feature che sono su linux da anni..
  • Anonimo scrive:
    non solo Open !
    Si dimentica del potentissimo PC-BSD !http://www.pcbsd.org/Per utilizzo Home [ http://www.pcbsd.org/index.php?p=learnhome ] e piccolo server [ http://www.pcbsd.org/index.php?p=learnbusiness ]= Velocissimo, potente e scurissimo e oggi anche molto più semplice di molti Linux !Provatelo e stupitevi !Ciao
    • Anonimo scrive:
      Re: non solo Open !
      Per contattare un italiano appassionato di PC-BSD (non sono io) :http://forums.pcbsd.org/viewtopic.php?t=1847&start=0&postdays=0&postorder=asc&highlight=&sid=2ef07a5ad637438f1b72b75501006fe3blog di PC-BSDhttp://www.ossblog.it/tag/pc-bsdsito in costruzione :http://www.pcbsd.it/Ciao
  • Anonimo scrive:
    Tra tutti i BSD
    CiccioBSD regna on the 0wnzMI BUMMO
  • Anonimo scrive:
    [OT] Hans Reiser e' innocente!! :)
    Il vero colpevole ha confessato non solo di aver ucciso sua moglie ma anche altre otto persone.http://linux.wordpress.com/2007/05/04/reiser-prosecution-jolt-victims-ex-lover-confesses-to-eight/Congratulazioni Hans,e forza con il Reiser4 che scalpita.
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Hans Reiser e' innocente!! :)
      Ah e' proprio vero che la giustizia e' un colabrodo....Che me ne faccio ora del badile,del sacco nero,usato in tutta fretta quella notte??
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] Hans Reiser e' innocente!! :)
      - Scritto da:
      Il vero colpevole ha confessato non solo di aver
      ucciso sua moglie ma anche altre otto
      persone.

      http://linux.wordpress.com/2007/05/04/reiser-prose

      Congratulazioni Hans,e forza con il Reiser4 che
      scalpita.Rileggi per favoreNon ha confessato di avere ucciso la moglie di Reiser.Semplicemente si dice che i sospetti sono indirizzati su questo tipo che ha ucciso 8 persone ed era amico di Reiser ed ex della moglie.-- http://bolognina.biz
  • Anonimo scrive:
    La variante BSD piu diffusa e' SOLARIS
    Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:++OpenBSD
    • Anonimo scrive:
      Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
      - Scritto da:

      Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:
      ++OpenBSDma vanno bene tutti,basta parlare di Unix,non Linux e lo schifo che ci ruota intorno.
      • Anonimo scrive:
        Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
        - Scritto da:

        - Scritto da:



        Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:

        ++OpenBSD

        ma vanno bene tutti,basta parlare di Unix,non
        Linux e lo schifo che ci ruota
        intorno.Siamo tutti una grande famiglia compatibile POSIX.
        • Anonimo scrive:
          Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:





          Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:


          ++OpenBSD



          ma vanno bene tutti,basta parlare di Unix,non

          Linux e lo schifo che ci ruota

          intorno.

          Siamo tutti una grande famiglia compatibile POSIX.Si intanto tu fatti una licenza compatibile con il resto del pianeta e poi mi parlerai di grande famiglia.
          • Anonimo scrive:
            Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
            Stai parlando della GPL? io tutto sto accanimento non lo capisco....se uno vuole la usa, se no no. E se vuoi usare del codice sotto GPL te lo riscrivi perch'e non si puo'. O forse e' quello il motivo di tanto astio?P.S. sono utente BSD e noon mi piace molto la GPL, ma odio la gente inutilmente aggressiva e che pensa che la sua opinione sia l'unica valida al mondo
        • Anonimo scrive:
          Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:





          Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:


          ++OpenBSD



          ma vanno bene tutti,basta parlare di Unix,non

          Linux e lo schifo che ci ruota

          intorno.

          Siamo tutti una grande famiglia compatibile POSIX.W posix W posixx quel nonautenticato (come me) che ce l'ha con linux:Piciola mi sa tanto che tu di programmazione di s.o. non e sai 'na mazza.se va bene ti acocntenti di usare il mulo e laplay per i videogiochi.decidi cosa preferisci sulla base di quanto fa figo.se tu sapessi qualcosa di cio' di cui stai parlando sapresti che a noi utenti conviene che ci siano tante realtà commerciali diverse che agiscono su standard comuni open source (gli standard) pensa che bello se le applicazioni potessero girare indistintamente su linux o win o bsd...ma non sarai certo tu ad aiutare il formarsi di un mercato del genere
          • Anonimo scrive:
            Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            Nient'altro da aggiungere. Comunque sia:



            ++OpenBSD





            ma vanno bene tutti,basta parlare di Unix,non


            Linux e lo schifo che ci ruota


            intorno.



            Siamo tutti una grande famiglia compatibile
            POSIX.

            W posix W posix

            x quel nonautenticato (come me) che ce l'ha con
            linux:
            Piciola mi sa tanto che tu di programmazione di
            s.o. non e sai 'na
            mazza.
            se va bene ti acocntenti di usare il mulo e
            laplay per i
            videogiochi.
            decidi cosa preferisci sulla base di quanto fa
            figo.Per il non autenticato come me che ha avuto il coraggio di rispondermi: le regole ci sono e vanno rispettate.Stiamo parlando di informatica non di diritti universali.Certo Posix e' uno standard,un bello standard pienamente supportato da linux,ma e' uno dei pochi casi abbastanza vecchi (1998) in cui questo sistema si e' mantenuto compatibile.Di sistemi operativi ne so quanto te e forse piu' di te tanto da stabilire appunto con certezza le differenze sostanziali in gioco.Parliamo di calcio va' che questo non fa' per te.

            se tu sapessi qualcosa di cio' di cui stai
            parlando sapresti che a noi utenti conviene che
            ci siano tante realtà commerciali diverse che
            agiscono su standard comuni open source (gli
            standard)
            pensa che bello se le applicazioni potessero
            girare indistintamente su linux o win o
            bsd...
            ma non sarai certo tu ad aiutare il formarsi di
            un mercato del
            genereeh appunto e' quello che vado a ripetere da mesi.Peccato che la GPL non sia d'accordo cosi' come la sua brillante comunita'!Se non ne sei convinto ti suggerisco di studiarti un po' di licenze open in particolare la differenza che passa fra l'uso per esempio della GPL e della LGPL e perche' FSF in malafede inganna tutti imponendo la prima.Un ultima cosa:ricorda che gli standard sono una cosa le applicazioni che li supportano un'altra.Mi spieghi come crei mercato quando applichi la GPL an entrambe indistintamente??
    • BSD_like scrive:
      Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
      Beh ... Solaris non è più totalmente conforme a UNIX BSD dalle sue versioni 2.x. Con le versioni 5.x (oggi 5.10) è stato portato conforme al SysV.Certo è più vicino a BSD di AIX e HP-UX.Lo UNIX SysV oggi più vicino al BSD è Tru64.
      • Anonimo scrive:
        Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
        - Scritto da: BSD_like
        Beh ... Solaris non è più totalmente conforme a
        UNIX BSD dalle sue versioni 2.x. Con le versioni
        5.x (oggi 5.10) è stato portato conforme al
        SysV.
        Certo è più vicino a BSD di AIX e HP-UX.
        Lo UNIX SysV oggi più vicino al BSD è Tru64.No e' Unixware il diretto discendente dello Unix SVR4 di USL.True64 e' un derivato diretto di Digital Unix che a sua volta deriva da OSF/1 creato dal consorzio OSF alla fine degli anni '80.Digital lo utilizzo' come sostituto del vecchio Ultrix (derivato BSD).Infatti Tru64 eredita soluzioni quali il kernel mach assente nelle soluzioni UI (Unix International) quali Solaris appunto e Unixware.
        • Anonimo scrive:
          Re: La variante BSD piu diffusa e' SOLAR
          - Scritto da:

          - Scritto da: BSD_like

          Beh ... Solaris non è più totalmente conforme a

          UNIX BSD dalle sue versioni 2.x. Con le versioni

          5.x (oggi 5.10) è stato portato conforme al

          SysV.

          Certo è più vicino a BSD di AIX e HP-UX.

          Lo UNIX SysV oggi più vicino al BSD è Tru64.

          No e' Unixware il diretto discendente dello Unix
          SVR4 di USL.True64 e' un derivato diretto di
          Digital Unix che a sua volta deriva da OSF/1
          creato dal consorzio OSF alla fine degli anni
          '80.Digital lo utilizzo' come sostituto del
          vecchio Ultrix (derivato BSD).Infatti Tru64
          eredita soluzioni quali il kernel mach assente
          nelle soluzioni UI (Unix International) quali
          Solaris appunto e
          Unixware.oops avevo capito il contrario mi scuso.Si credo tu abbia ragione.Fra i sistemi commerciali credo che il piu' vicino a BSD sia il Tru64.
  • Anonimo scrive:
    [OT] GPL vs LGPL
    Allora visto che ogni commento,ogni accostamento per l'uso eccessivo,per il fattore etico della GPL viene tacciato come baggianata,vi chiedo,come mai nonostante FSF abbia in casa pure la LGPL che per inciso protegge la liberta' del codice scritto come GPL ma altresi' permette l'affiancamento di altro codice (quindi e' virale a files e non a lavoro derivato) non viene promossa dove le problematiche d'uso della GPL si fanno sentire?Perche' in questi anni si e' proceduto ad una sistematica riscrittura dei tools piu' importanti nonostante fossero magari,gia' presenti sotto licenza BSD? Credete ancora che FSF persegua la via del contenimento del monopolio microsoft anziche' gettare le basi del suo monopolio?A me pare francamente che piu' che limitare il dominio MS stia fagocitando i settori dei sistemi alternativi siano essi open oppure commerciali.I numeri parlano chiaro eh!
    • Anonimo scrive:
      Re: [OT] GPL vs LGPL
      - Scritto da:
      Allora visto che ogni commento, ogni accostamento
      per l'uso eccessivo,per il fattore etico della
      GPL viene tacciato come baggianata, vi chiedo,
      come mai nonostante FSF abbia in casa pure la
      LGPL che per inciso protegge la liberta' del
      codice scritto come GPL ma altresi' permette
      l'affiancamento di altro codice (quindi e'
      virale a files e non a lavoro derivato) non
      viene promossa dove le problematiche d'uso
      della GPL si fanno sentire?E dove le problematiche della GPL si fanno sentire ? Ci puoi indicare degli esempi in cui la FSF abbia avuto problemi tali con la GPL come da te citato ???
      Perche' in questi anni si e' proceduto ad una
      sistematica riscrittura dei tools piu' importanti
      nonostante fossero magari, gia' presenti sotto
      licenza BSD?Per averlo sotto una licenza diversa, del resto la licenza BSD lo consente, pensa che qualche pezzettino di BSD e' finito perfino sotto l'eula di M$ ad esempio.
      Credete ancora che FSF persegua la via del
      contenimento del monopolio microsoft anziche'
      gettare le basi del suo monopolio?Ne' l'una ne' l'altra cosa: la FSF persegue la protezione del proprio codice, il resto del pianeta puo' anche saltare in aria o essere comprato da M$.
      A me pare francamente che piu' che limitare il
      dominio MS stia fagocitando i settori dei
      sistemi alternativi siano essi open oppure
      commerciali. I numeri parlano chiaro eh!Di quali numeri stai parlando ? Sistemi altenativi anche nuovi continuano a nascere e svilupparsi : http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_dei_sistemi_operativi
      • Anonimo scrive:
        Re: [OT] GPL vs LGPL
        - Scritto da:
        - Scritto da:

        Allora visto che ogni commento, ogni
        accostamento

        per l'uso eccessivo,per il fattore etico della

        GPL viene tacciato come baggianata, vi chiedo,

        come mai nonostante FSF abbia in casa pure la

        LGPL che per inciso protegge la liberta' del

        codice scritto come GPL ma altresi' permette

        l'affiancamento di altro codice (quindi e'

        virale a files e non a lavoro derivato) non

        viene promossa dove le problematiche d'uso

        della GPL si fanno sentire?

        E dove le problematiche della GPL si fanno
        sentire ? Ci puoi indicare degli esempi in cui la
        FSF abbia avuto problemi tali con la GPL come da
        te citato
        ???Ovunque dove non ci sia licenza GPL.


        Perche' in questi anni si e' proceduto ad una

        sistematica riscrittura dei tools piu'
        importanti

        nonostante fossero magari, gia' presenti sotto

        licenza BSD?

        Per averlo sotto una licenza diversa, del resto
        la licenza BSD lo consente, pensa che qualche
        pezzettino di BSD e' finito perfino sotto l'eula
        di M$ ad
        esempio.Condizione sufficiente per giustificare tutto quanto? Fatemi il piacere!


        Credete ancora che FSF persegua la via del

        contenimento del monopolio microsoft anziche'

        gettare le basi del suo monopolio?

        Ne' l'una ne' l'altra cosa: la FSF persegue la
        protezione del proprio codice, il resto del
        pianeta puo' anche saltare in aria o essere
        comprato da
        M$.Bene allora non basta la LGPL per proteggere il proprio codice?Bisogna per forza obbligare anche gli altri a rilasciare codice GPL pur non toccando il codice gia' protetto? E' assurdo ed e' una manovra in malafede abilmente orchestrata.


        A me pare francamente che piu' che limitare il

        dominio MS stia fagocitando i settori dei

        sistemi alternativi siano essi open oppure

        commerciali. I numeri parlano chiaro eh!

        Di quali numeri stai parlando ?
        Sistemi altenativi anche nuovi continuano a
        nascere e svilupparsi :
        http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_dei_sistemi_op
        Non certo del CiccioPasticcioOS che lo 0,0000001% del mercato.Non fare orecchie da mercante hai capito molto bene che cosa intendo.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] GPL vs LGPL
          - Scritto da:
          - Scritto da:

          - Scritto da:


          Allora visto che ogni commento, ogni


          accostamento


          per l'uso eccessivo,per il fattore etico della


          GPL viene tacciato come baggianata, vi


          chiedo,


          come mai nonostante FSF abbia in casa pure la


          LGPL che per inciso protegge la liberta' del


          codice scritto come GPL ma altresi' permette


          l'affiancamento di altro codice (quindi e'


          virale a files e non a lavoro derivato) non


          viene promossa dove le problematiche d'uso


          della GPL si fanno sentire?

          E dove le problematiche della GPL si fanno

          sentire ? Ci puoi indicare degli esempi in cui
          la

          FSF abbia avuto problemi tali con la GPL come da

          te citato

          ???
          Ovunque dove non ci sia licenza GPL.Ti ho chiesto esempi concreti in cui la FSF abbia avuto problemi tali con la GPL: link, episodi, discussioni al riguardo nei forum della FSF qualcosa su cui si possa discutere.


          Perche' in questi anni si e' proceduto ad una


          sistematica riscrittura dei tools piu'

          importanti


          nonostante fossero magari, gia' presenti sotto


          licenza BSD?



          Per averlo sotto una licenza diversa, del resto

          la licenza BSD lo consente, pensa che qualche

          pezzettino di BSD e' finito perfino sotto l'eula

          di M$ ad

          esempio.
          Condizione sufficiente per giustificare tutto
          quanto? Fatemi il piacere!Evidentemente, secondo la FSF, si; se hai dubbi perche' non mandi loro una mail ?


          Credete ancora che FSF persegua la via del


          contenimento del monopolio microsoft anziche'


          gettare le basi del suo monopolio?

          Ne' l'una ne' l'altra cosa: la FSF persegue la

          protezione del proprio codice, il resto del

          pianeta puo' anche saltare in aria o essere

          comprato da

          M$.
          Bene allora non basta la LGPL per proteggere
          il proprio codice?No, evidentemente la FSF ritiene la GPL piu' protettiva.
          Bisogna per forza obbligare anche gli altri a
          rilasciare codice GPL pur non toccando il
          codice gia' protetto? Qui non si obbliga nessuno, non capisco quello che stai dicendo...
          E' assurdo ed e' una manovra in malafede
          abilmente orchestrata.Assolutamente no, si parla di contratti non di etica, nei contratti non puo' esserci malafede ma solo regole e compatibilita'.


          A me pare francamente che piu' che limitare il


          dominio MS stia fagocitando i settori dei


          sistemi alternativi siano essi open oppure


          commerciali. I numeri parlano chiaro eh!

          Di quali numeri stai parlando ?

          Sistemi altenativi anche nuovi continuano a

          nascere e svilupparsi :
          http://it.wikipedia.org/wiki/Elenco_dei_sistemi_op


          Non certo del CiccioPasticcioOS che lo 0,0000001%
          del mercato.Non fare orecchie da mercante hai
          capito molto bene che cosa intendo.Al massimo ho letto quello che hai scritto, ma forse non era abbastanza chiaro da essere comprensibile, riprova.
        • Anonimo scrive:
          Re: [OT] GPL vs LGPL
          Nessuno ti obbbliga a usare codice protetto da GPL. Ma se vuoi usare pappa pronta basata su GPL, allora FSF può importi di rilasciare il tuo codice sotto GPL. Se non ti sta bene, scrivilo da zero senza copiare e mettici la licenza che ti pare. Semplice, no?
          • Anonimo scrive:
            Re: [OT] GPL vs LGPL
            - Scritto da:
            Nessuno ti obbbliga a usare codice protetto da
            GPL. Ma se vuoi usare pappa pronta basata su GPL,
            allora FSF può importi di rilasciare il tuo
            codice sotto GPL. Se non ti sta bene, scrivilo da
            zero senza copiare e mettici la licenza che ti
            pare. Semplice,
            no?ma ci sei o ci fai?
  • Anonimo scrive:
    EnnesimaDistroPerFarUnTuffoNegliAnni '70
    se vi piace rimanere agli anni '70 allora unix e linux fanno per voi.
  • drizzt84 scrive:
    OpenBSD non è esattamente sicuro
    http://wideopenbsd.org/
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
      Guarda che l'elenco dei bug lo tengono anche nel sito ufficiale di OpenBSD.Che sia sicuro, nel senso esente da bug al 100% per ogni relase e per tutto il parco sw (che non sono i poco oltre 1 Gb di winvista) su ogni architettura su cui gira, è impossibile per qualsiasi o.s.La sicurezza esente da bug a cui il suo team accenna, è quella della configurazione di default scelta in fase d'installazione. È anche (ovviamente) la più testata.
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
        - Scritto da:
        Guarda che l'elenco dei bug lo tengono anche nel
        sito ufficiale di
        OpenBSD.
        Che sia sicuro, nel senso esente da bug al 100%
        per ogni relase e per tutto il parco sw (che non
        sono i poco oltre 1 Gb di winvista) su ogni
        architettura su cui gira, è impossibile per
        qualsiasi
        o.s.
        La sicurezza esente da bug a cui il suo team
        accenna, è quella della configurazione di default
        scelta in fase d'installazione. È anche
        (ovviamente) la più
        testata.Dove in pratica è tutto bloccato, se non ssh (con allowuser magari).
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          Guarda che l'elenco dei bug lo tengono anche nel

          sito ufficiale di

          OpenBSD.

          Che sia sicuro, nel senso esente da bug al 100%

          per ogni relase e per tutto il parco sw (che non

          sono i poco oltre 1 Gb di winvista) su ogni

          architettura su cui gira, è impossibile per

          qualsiasi

          o.s.

          La sicurezza esente da bug a cui il suo team

          accenna, è quella della configurazione di
          default

          scelta in fase d'installazione. È anche

          (ovviamente) la più

          testata.

          Dove in pratica è tutto bloccato, se non ssh (con
          allowuser
          magari).Bhe, che puo' servire altro ???
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro

            Bhe, che puo' servire altro ???Se il "server" deve stare acceso solo per consumare corrente e prendere polvere, puoi levare anche ssh :-)Se deve invece fare da _server_ e quindi fornire web posta e quant'altro, allora le porte si che le devi aprire.Grazie alla uallera che con TUTTO chiuso avete 2 remote vulnerabilities in 10 anniPure windows 95 se gli levi la condivisione di reti microsoft e tutti i servizi che ascoltano su porte IP, diventa imbucabile :D
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            beh poi devi prendere la scheda di rete, portarla ad almeno 150km di distanza. Bruciarla.Tornare sul pc.Estirpare l'hd e lanciarlo tramite programma NASA secure Windows direttamente sul sole.Dopodiche' devi pazientemente distruggere gran parte dei pc che hanno avuto accesso alla tua macchina ed hanno dati tuoi personali
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:


            Bhe, che puo' servire altro ???

            Se il "server" deve stare acceso solo per
            consumare corrente e prendere polvere, puoi
            levare anche ssh
            :-)

            Se deve invece fare da _server_ e quindi fornire
            web posta e quant'altro, allora le porte si che
            le devi
            aprire.

            Grazie alla uallera che con TUTTO chiuso avete 2
            remote vulnerabilities in 10
            anni

            Pure windows 95 se gli levi la condivisione di
            reti microsoft e tutti i servizi che ascoltano su
            porte IP, diventa imbucabile
            :DLa tua ignoranza sui principi basilari della sicurezza e' disarmante. Hai idea di cosa sia il "default deny"? No? Allora non venir qui a sparare idiozie, perche' rischi solo di fare figure di m*** come quella che stai facendo ora paragonando OpenBSD a Win95.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro

            La tua ignoranza sui principi basilari della
            sicurezza e' disarmante. Hai idea di cosa sia il
            "default deny"? No? Allora non venir qui a
            sparare idiozie, perche' rischi solo di fare
            figure di m*** come quella che stai facendo ora
            paragonando OpenBSD a
            Win95.Non c'entra assolutamente una sega il default deny con quello i cui stiamo parlando.Minore e' il numero di porte aperte, minore e' la probabilita' di essere bucati MA minore e' anche l'utilita' del server stesso.Che cazzo me ne faccio di un server con aperta solo la 22 ?(mi rispondo da solo: il buffone su punto informatico :D)
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:


            La tua ignoranza sui principi basilari della

            sicurezza e' disarmante. Hai idea di cosa sia il

            "default deny"? No? Allora non venir qui a

            sparare idiozie, perche' rischi solo di fare

            figure di m*** come quella che stai facendo ora

            paragonando OpenBSD a

            Win95.


            Non c'entra assolutamente una sega il default
            deny con quello i cui stiamo
            parlando.Certo che c'entra, ma tu non ne conosci il significato.
            Minore e' il numero di porte aperte, minore e' la
            probabilita' di essere bucati MA minore e' anche
            l'utilita' del server
            stessoMa ehe idiozia. Un server deve fare alcune cose, non tutte. Un server non fa da server di posta, da server web, da fileserver, etc. contemporaneamente. Studia studia.
            Che cazzo me ne faccio di un server con aperta
            solo la 22
            ?Non sei capace di aprire le altre.

            (mi rispondo da solo: il buffone su punto
            informatico
            :D)Ecco, definizione che di calza a pennello.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da:




            La tua ignoranza sui principi basilari della


            sicurezza e' disarmante. Hai idea di cosa sia
            il


            "default deny"? No? Allora non venir qui a


            sparare idiozie, perche' rischi solo di fare


            figure di m*** come quella che stai facendo
            ora


            paragonando OpenBSD a


            Win95.





            Non c'entra assolutamente una sega il default

            deny con quello i cui stiamo

            parlando.

            Certo che c'entra, ma tu non ne conosci il
            significato.A casa mia i server danno servizi, a casa tua evidentemente no.Un buon sistema e' tale QUANDO anche con le porte aperte rimane (ragionevolmente) sicuro.Di un server con solo la ssh io non me ne faccio niente.Tu evidetemente dal tuo pc con windows ti diverti a fare ssh al tuo 486 dove hai installato obsd e fai ls -la in maniera veramente sicura :D


            Minore e' il numero di porte aperte, minore e'
            la

            probabilita' di essere bucati MA minore e' anche

            l'utilita' del server

            stesso

            Ma ehe idiozia. Un server deve fare alcune cose,
            non tutte. Un server non fa da server di posta,
            da server web, da fileserver, etc.
            contemporaneamente. Studia studia.e quindi ? Per ogni servizio che devi fornire devi aprire almeno una porta (oltre a ssh) e allora ?non ti sono chiare due o tre cosette _veramente_ basilariCiao ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro


            Ma ehe idiozia. Un server deve fare alcune cose,

            non tutte. Un server non fa da server di posta,

            da server web, da fileserver, etc.

            contemporaneamente. Studia studia.Ah ....visto che siamo in modalita' "sfoggio di cultura" ... E' una enorme idiozia la (tua) teoria secondo la quale UN servizio sta su UN server.Se non hai un cluster dietro sei un dilettante.Si vede che non sono solo due o tre le cosette che non ti sono chiare, ma sono molte di piu'Buon ls -la
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:



            Ma ehe idiozia. Un server deve fare alcune
            cose,


            non tutte. Un server non fa da server di
            posta,


            da server web, da fileserver, etc.


            contemporaneamente. Studia studia.

            Ah ....visto che siamo in modalita' "sfoggio di
            cultura"
            ...

            E' una enorme idiozia la (tua) teoria secondo la
            quale UN servizio sta su UN
            server.

            Se non hai un cluster dietro sei un dilettante.

            Si vede che non sono solo due o tre le cosette
            che non ti sono chiare, ma sono molte di
            piu'

            Buon ls -laNon gli dire poi che moltissime aziende tengono vari server attivi in macchine virtuali con VMWare ESX o VMware GSX ad esempio.. altrimenti gli viene il mal di testa 8)
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:
            Non gli dire poi che moltissime aziende tengono
            vari server attivi in macchine virtuali con
            VMWare ESX o VMware GSX ad esempio.. altrimenti
            gli viene il mal di testa
            8)Ahahahah... ma tornatene all'asilo, ridicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:
            Non gli dire poi che moltissime aziende tengono
            vari server attivi in macchine virtuali con
            VMWare ESX o VMware GSX ad esempio.. Discorso che non c'entra assolutamente NULLA. Ennesimo ignorante che fa una figuraccia senza rendersene conto. Avanti il prossimo. (rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da:


            Non gli dire poi che moltissime aziende tengono

            vari server attivi in macchine virtuali con

            VMWare ESX o VMware GSX ad esempio..

            Discorso che non c'entra assolutamente NULLA.
            Ennesimo ignorante che fa una figuraccia senza
            rendersene conto. Avanti il prossimo.
            (rotfl)L'ignorante sei tu. Evidentemente non hai idea di come lavorano nelle multinazionali e non solo. La figuraccia la fai tu che non sai neppure che esistono i server in macchine virtuali.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:



            Ma ehe idiozia. Un server deve fare alcune
            cose,


            non tutte. Un server non fa da server di
            posta,


            da server web, da fileserver, etc.


            contemporaneamente. Studia studia.

            Ah ....visto che siamo in modalita' "sfoggio di
            cultura"
            ...

            E' una enorme idiozia la (tua) teoria secondo la
            quale UN servizio sta su UN
            server.Ma chi cazzo l'ha scritto?
            Se non hai un cluster dietro sei un dilettante.Ma non venirmi a parlare di dilettantismo tu, che non sai neanche di cosa parli. 9 anni utente OpenBSD qui. Pagliaccio.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            Ma ehe idiozia. Un server deve fare alcune

            cose,



            non tutte. Un server non fa da server di

            posta,



            da server web, da fileserver, etc.



            contemporaneamente. Studia studia.



            Ah ....visto che siamo in modalita' "sfoggio di

            cultura"

            ...



            E' una enorme idiozia la (tua) teoria secondo la

            quale UN servizio sta su UN

            server.

            Ma chi cazzo l'ha scritto?Tu
            Un server non fa da server di posta, da server web, da
            fileserver, etc. contemporaneamenteesattamente qui sopra.e si vedono i 9 anni di obsd come ti hanno ridotto
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:






            La tua ignoranza sui principi basilari della



            sicurezza e' disarmante. Hai idea di cosa
            sia

            il



            "default deny"? No? Allora non venir qui a



            sparare idiozie, perche' rischi solo di fare



            figure di m*** come quella che stai facendo

            ora



            paragonando OpenBSD a



            Win95.








            Non c'entra assolutamente una sega il default


            deny con quello i cui stiamo


            parlando.



            Certo che c'entra, ma tu non ne conosci il

            significato.

            A casa mia i server danno servizi, a casa tua
            evidentemente
            no.

            Un buon sistema e' tale QUANDO anche con le porte
            aperte rimane (ragionevolmente)
            sicuroAppunto, non conosci le regole basilari della sicurezza. Le porte non si lasciano aperte a caso, si chiudono tutte quelle che non servono. Principio fondamentale della sicurezza che tu non conosci, ma fai finta di conoscere.E comunque, OpenBSD ha dimostrato ampiamente di essere ragionevolmente molto piu' sicuro di tutti gli altri Unix anche nei singoli servizi non abilitati di default.
            Tu evidetemente dal tuo pc con windows ti diverti
            a fare ssh al tuo 486 dove hai installato obsd e
            fai ls -la in maniera veramente sicura
            :DSei ridicolo.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro

            Appunto, non conosci le regole basilari della
            sicurezza. Le porte non si lasciano aperte a
            caso, si chiudono tutte quelle che non servono.
            Principio fondamentale della sicurezza che tu non
            conosci, ma fai finta di
            conoscere.
            Premessa:Il default deny si basa sulla _concessione_ e non sulla _negazione_ e quindi la frase "si chiudono tutte quelle che non servono" non ha una minchia a che vedere con il default deny.Premesso questo, che proprio non ti e' chiaro figlio mio, la configurazione di default di OBSD e' INUTILE, quindi l'affermazione "2 vulnerabilita remote in 10 anni in configurazione di default" e' RIDICOLA
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            Appunto, non conosci le regole basilari della

            sicurezza. Le porte non si lasciano aperte a

            caso, si chiudono tutte quelle che non servono.

            Principio fondamentale della sicurezza che tu
            non

            conosci, ma fai finta di

            conoscere.


            Premessa:
            Il default deny si basa sulla _concessione_ e non
            sulla _negazione_ e quindi la frase "si chiudono
            tutte quelle che non servono" non ha una minchia
            a che vedere con il default
            deny."default deny" .. hai idea del significato ? Io direi di no. In italiano può essere tradotto come "negazione automatica"... e quindi, cosa cambia secondo te rispetto al fatto che appunto si tengono chiuse tutte le porte escluse quelle che servono ? Che tu possa non sapere l'inglese d'accordo, ma che tu faccia lo strafottente dicendo agli altri che non hanno capito nulla quando dimostri te stesso di non aver capito davvero, questo è grave. Mai visto un qualsiasi router hardware ? Le porte che vuoi aperte te le devi aprire. Di default ha tutto chiuso, eccetto le porte 80 ed 81 per l' HTTP ed HTTPS.
            Premesso questo, che proprio non ti e' chiaro
            figlio mio, la configurazione di default di OBSD
            e' INUTILE, quindi l'affermazione "2
            vulnerabilita remote in 10 anni in configurazione
            di default" e'
            RIDICOLAAvrai 15 anni se li hai e dici agli altri "figlio mio" .. mah!
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro

            "default deny" .. hai idea del significato ? Io
            direi di no.Direi che tu ne ignori il significato

            In italiano può essere tradotto come "negazione
            automatica"... e quindi, cosa cambia secondo te
            rispetto al fatto che appunto si tengono chiuse
            tutte le porte escluse quelle che servono ?giorno nuovo versione nuova

            caso, si chiudono tutte quelle che non servono. questo l'hai scritto tu ieri e questo e' il default allow e non il default deny, proprio le basi :D

            Che tu possa non sapere l'inglese d'accordo, ma
            che tu faccia lo strafottente dicendo agli altri
            che non hanno capito nulla quando dimostri te
            stesso di non aver capito davvero, questo è
            grave.vabbe' manco l'italiano :D

            Mai visto un qualsiasi router hardware ? Le porte
            che vuoi aperte te le devi aprire. Di default ha
            tutto chiuso, eccetto le porte 80 ed 81 per l'
            HTTP ed
            HTTPS.E quelli che fanno sto router hardware millantano che la loro configurazione di default e' inviolata da 10 anni ?Sara' pure cosi', ma con la configurzione di default non ci fai una fungia di minchia, se non venire a fare il saputello qua sopra e a consumare corrente in sala server, idem per obsd.Quando diranno "da 10 anni con web e/o mail e/o ntp e/o dns e/o aperti non ci ha mai sbucazzati nessuno" allora ne potremo riparlare altrimetni resta un giocattolo per hobbisti.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:


            "default deny" .. hai idea del significato ? Io

            direi di no.

            Direi che tu ne ignori il significatoQui chi lo ignora e dimostra di ignorarlo sei tu.



            In italiano può essere tradotto come "negazione

            automatica"... e quindi, cosa cambia secondo te

            rispetto al fatto che appunto si tengono chiuse

            tutte le porte escluse quelle che servono ?

            giorno nuovo versione nuovaVorrebbe dire che non hai capito quello che ho scritto ?


            caso, si chiudono tutte quelle che non servono.

            questo l'hai scritto tu ieri e questo e' il
            default allow e non il default deny, proprio le
            basi
            :D A parte che rispondi ad una persona diversa dall'altra e neppure te ne rendi conto facendo il quoting come ti fa comodo, ma le basi comunque dimostri che non le hai tu, d'altronde visto che è evidente che non capisci l'inglese e sei tanto strafottente da non considerare neppure le traduzioni che ti ho dato, e dimostri un'arroganza unica, hai detto l'opposto in questa tua ultima frase della realtà. default allow -
            consenso automatico = tutte le porte aperte di default in qualsiasi firewall!default deny -
            negazione automatica = tutte le porte chiuse di default in qualsiasi firewall!Non sono scritte che non hanno significato e puoi usarle in maniera errata come fai tu spacciandola per corretta, "deny" significa negazione/negare ed "allow"=consenso/consentire.Continuare a far finta di nulla e dire l'esatto contrario come fai tu ed oltretutto dare dell'ignorante agli altri è solo sintomo di tua enorme strafottenza, ignoranza e puerilità.



            Che tu possa non sapere l'inglese d'accordo, ma

            che tu faccia lo strafottente dicendo agli altri

            che non hanno capito nulla quando dimostri te

            stesso di non aver capito davvero, questo è

            grave.

            vabbe' manco l'italiano :DAh, io, eh ? Oh, cielo...



            Mai visto un qualsiasi router hardware ? Le
            porte

            che vuoi aperte te le devi aprire. Di default ha

            tutto chiuso, eccetto le porte 80 ed 81 per l'

            HTTP ed

            HTTPS.

            E quelli che fanno sto router hardware millantano
            che la loro configurazione di default e'
            inviolata da 10 anni
            ?"questo router hardware" ?? Ma dove vivi ? Li vendono ovunuque al giorno d'oggi a 35-50 Euro in su nei negozi router D-Link,Linksys,Netgear che hanno firewall con SPI. Qualsiasi router hardware funziona così, queste sono le basi, non le tue idee sbagliate e confuse sull'argomento.
            Sara' pure cosi', ma con la configurzione di
            default non ci fai una fungia di minchia, se non
            venire a fare il saputello qua sopra e a
            consumare corrente in sala server, idem per
            obsd.?? Ma ci sei o ci fai ? Le porte si aprono, c'è un'interfaccia web di norma nei router, prendi e ti crei le regole con le porte che devono essere aperte e poi le abiliti con il forwarding sugli IP della LAN a cui devono applicarsi. Ma si vede che non ne hai mai configurato uno, evidentemente. Eppure al giorno d'oggi è roba economica, non bisogna mica comprarsi un router Cisco come vari anni fa !
            Quando diranno "da 10 anni con web e/o mail e/o
            ntp e/o dns e/o aperti
            non ci ha mai sbucazzati nessuno" allora ne
            potremo riparlare altrimetni resta un giocattolo
            per
            hobbisti.?? Tu non sai che parli. Giocattolo per hobbisti cosa ? I router hardware ? Certo, certo.. allora per te le aziende che comprano router Cisco non hanno capito nulla, eh ? Mamma mia !
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da: ...[megacuttone]...





            Mai visto un qualsiasi router hardware ? Le

            porte


            che vuoi aperte te le devi aprire. Di default
            ha


            tutto chiuso, eccetto le porte 80 ed 81 per l'


            HTTP ed


            HTTPS .

            ...[stracut]...Ma... :| 80 e 81?Ma... :'(http e https?Ma... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)Buhawawahahahhahawaahwhaa (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)81 -
            https .... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)quasi quasi la stampo e la incorniciohttps -
            443 'gnurant!Comunque non sono ne il primo ne il secondo ne il terzo, ne so quanti altri ce ne sono in questo thread.Stavo leggendo e mi sono cappottato dalla sedia quando ho letto quell'81.
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            Notes Network Ports panel, the port used as an HTTP port for the TCPIP port number cannot be used for Secure Socket Layer (SSL) in the SSL port number field. The value of both these fields cannot be the same.NOTE: Product Development does not recommend the following workaround. If used, it is at your own risk.If you want to use 80 for HTTP as the TCPIP port number and port 81 as the HTTPS port as the SSL port number, you should technically be able to do this but consider the following limitations:-- If you change the default port number, Domino client users must change their configurations as well. Usually, the default port number is changed only if a firewall proxy uses the reserved port number.-- If you use Webmail: Webmail requires all SSL communication to use the standard port of 443. For more information, refer to Document #1188598, "WebMail does not function properly when using a non-standard SSL port." Related informationWebMail does not function properly when using a Non-sta
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:
            HTTPS può funzionare su altre porte oltre la
            443.. non è fisso alla 443 :Il 99% dei demoni possono essere impostati per ascoltare su porte diverse da quelle standard, e allora?
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:
            ...
            [megacuttone]
            ...







            Mai visto un qualsiasi router hardware ? Le


            porte



            che vuoi aperte te le devi aprire. Di
            default

            ha



            tutto chiuso, eccetto le porte 80 ed
            81 per
            l'



            HTTP ed



            HTTPS .



            ...
            [stracut]
            ...

            Ma... :|
            80 e 81?
            Ma... :'(
            http e https?
            Ma... (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            Buhawawahahahhahawaahwhaa
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            81 -
            https ....
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

            quasi quasi la stampo e la incornicio

            https -
            443 'gnurant!

            Comunque non sono ne il primo ne il secondo ne il
            terzo, ne so quanti altri ce ne sono in questo
            thread.

            Stavo leggendo e mi sono cappottato dalla sedia
            quando ho letto
            quell'81.In questo thread spiegano come mettere HTTPS sulla porta 81 sui server Apache : http://www.issociate.de/board/post/244107/SSL_support_for_a_VirtualHost_on_a_port_other_than_443.html
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            http://frobbit.se/paf/openssl/index.htmlBackground:On my FreeBSD 5.1 host, I run Apache with mod_ssl and have also openssl installed. On this box, I want to create a certificate which Apache can use for secure SSL connections. This by creating a CA which signs the certificate, install the certificate in the Apache configuration, and letting my MacOSX 10.3.2 laptop trust the CA. Goal is to use WebDAV for some functions (iCal, Finder, GoLive etc) and secure SSL connections for normal "web access" from Web Browsers.This is not a description of how to install Apache, OpenSSL, mod_ssl and mod_dav, but instead how you tie the whole thing together. Easiest way to install the above on FreeBSD is of course to go to /usr/ports/... and do "make install".[...]As you can see, this is also where WebDAV is turned on. Access using http is ok, but as soos as DAV commands are given over HTTP, authentication is needed.The ssl based server listening on port 443 is simply a proxy to this plain http server. A user can because of this connect to either https://dav.paf.se/ or http://dav.paf.se:81/ and reach the same data (although not in a secure way when using port 81).Why port 81 and not 80?Simply because some DAV clients can handle the HTTPS protocol, but the user interface do not allow other URI schemes than HTTP, so on port 80 I have a permanent redirect to the secure web server. ServerAdmin webmaster@paf.se DocumentRoot /local/www/dav.paf.se ServerName dav.paf.se ErrorLog /var/log/dav.paf.se-error.log CustomLog /var/log/dav.paf.se-access.log common Redirect permanent / https://dav.paf.se/ So, at the end of the day one have three URI's that can be used:The preferred: https://dav.paf.se/One with a redirect to the above: http://dav.paf.se/One without SSL: http://dav.paf.se:81/When Apache is configured, you need to restart, and note that the SSL certificates are not reloaded when you do apachectl graceful or reload. You have to do:# apachectl configtest# apachectl stop# apachectl startsslThe first of these three of course only to make sure you don't have any syntactical errors. You should also check the logfile you use for the first couple of requests you do so you are sure the SSL handshake works.[...]
          • Anonimo scrive:
            Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
            - Scritto da: ecc
            Partire da un sistema "tutto chiuso" e' l'unica
            maniera sensata per implementare un server. ConPerfettamente daccordo con te.Pero' non me la puoi menare che il tuo sistema e' sicuro perche' col setup di default ci sono solo 2 vulnerabilita' in 10 anni.Per correttezza dovresti _anche_ dire che col setup di default il sistema e' anche unutilizzabile in ambito server.
            Non credo proprio che i test si facciano a
            macchina spenta o a macchina scollegata (come la
            pubblicita' di una nota marca ha fatto per una
            sua nota e diffusa versione
            passata)La nota marca aveva fatto due manifesti enormi:nel primo c'era un "server notamarca 2k" col cavo di alimentazione scollegato e sotto c'era scritto "ecco l'unico modo per fermare il notamarca 2k"Nel secondo manifesto c'era sempre il server di cui sopra con il case semiaperto e un piede di porco infilato dentro e sotto c'era scritto "ecco l'unico modo per violare notamarca 2k"Needles to say, il giorno dopo o due giorni dopo siccome dio esiste ed e' buono (e un giorno mi convertiro' al cristianesimo) e' uscito il favoloso exploit da remoto che ti dava la "solita" shell di root che nel linguaggio di notamarca 2k credo si chiami "esecuzione di codice arbitrario con privilegi amministrativi"che dire ... :D
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
      - Scritto da: drizzt84
      http://wideopenbsd.org/guarda che anche Solaris (usato ad esempio dalle banche!!!!) ha una zero day exploit, sul server ftp....qui siamo ad un livello di sicurezza che viene superato forse dall'NSA e dalla NATO, *BSD e solaris sono i sistemi piu' sicuri ch eun povero mortale puo' ottenere.Solaris non te lo consiglio a meno che non sappia cosa stai facenso.*BSD puo' essere usato tranquillamente come desktop (vedi macosx), sempre posto che tu sappia installartelo ed usartelo.
      • MeDevil scrive:
        Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
        - Scritto da:

        - Scritto da: drizzt84

        http://wideopenbsd.org/
        guarda che anche Solaris (usato ad esempio dalle
        banche!!!!) ha una zero day exploit, sul server
        ftp....
        qui siamo ad un livello di sicurezza che viene
        superato forse dall'NSA e dalla NATO, *BSD e
        solaris sono i sistemi piu' sicuri ch eun povero
        mortale puo'
        ottenere.
        Solaris non te lo consiglio a meno che non sappia
        cosa stai
        facenso.
        *BSD puo' essere usato tranquillamente come
        desktop (vedi macosx), sempre posto che tu sappia
        installartelo ed
        usartelo.Lol... guarda che stai parlando ad un fanatico di freebsd... (rotfl)
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
          beh dalla lettura della ripssta mi sembrava il tono fosse:"guarda che *BSD ha le stesse problematiche degli altri sistemi (riguardo la sicurezza)"che non mi sembra proprio vero, ci sono delle falle ma è un OS pensato per la sicurezza.
      • Anonimo scrive:
        Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
        - Scritto da:

        - Scritto da: drizzt84

        http://wideopenbsd.org/
        guarda che anche Solaris (usato ad esempio dalle
        banche!!!!) ha una zero day exploit, sul server
        ftp....Beh vai nel blog di Alan Hargreaves ne scoprirai delle belle.Il baco e' stato scoperto grazie alla disponibilita' dei sorgenti del sistema ed e' stato chiuso pubblicando le patch per il sistema commerciale (che di solito ha una lunga trafila tecnico-burocratica) in poco meno di 24h.Posso testimoniartelo pure io che ho seguito la vicenda avendo un paio di sistemi affetti da tale problema.Alla faccia della professionalita'. :)
        • Anonimo scrive:
          Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da: drizzt84


          http://wideopenbsd.org/

          guarda che anche Solaris (usato ad esempio dalle

          banche!!!!) ha una zero day exploit, sul server

          ftp....

          Beh vai nel blog di Alan Hargreaves ne scoprirai
          delle belle.Il baco e' stato scoperto grazie alla
          disponibilita' dei sorgenti del sistema ed e'
          stato chiuso pubblicando le patch per il sistema
          commerciale (che di solito ha una lunga trafila
          tecnico-burocratica) in poco meno di 24h.Posso
          testimoniartelo pure io che ho seguito la vicenda
          avendo un paio di sistemi affetti da tale
          problema.Alla faccia della professionalita'.
          :)meno male che c'erano i sorgenti...il solaris commerciale che licenza ha? non credo sia GPL ma ci sono i sorgenti dipsonibili?24 h per una falla ritenuta grave, mi sembra giusto!
    • Anonimo scrive:
      Re: OpenBSD non è esattamente sicuro
      - Scritto da: drizzt84
      http://wideopenbsd.org/Sei ridicolo.
  • Anonimo scrive:
    Questa distro spacca
    altro che linux!!!solo due vulnerabilità in dieci annimanuale offline super completoservizi base stabili e di defaultinstallazione ridottaetc .. .inchinatevi :)
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa distro spacca
      - Scritto da:
      altro che linux!!!

      solo due vulnerabilità in dieci anni

      manuale offline super completo

      servizi base stabili e di default

      installazione ridotta

      etc .. .
      inchinatevi :)si ma non mettermi i chiodi in terra 'stardo!!! :@
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa distro spacca
      - Scritto da:
      etc .. .
      inchinatevi :)calmati sei tutto bagnato :DOk si va bene OpenBSD è una regina di SO in confronto a cesslinux tuttavia non bisogna fossilizzarsi soltanto su una cosa.io per esempio uso contemporaneamente UbuntuOS X tigerWindows XPOpenBSD ( serverino casalingo )e per i giochiXbox 360Playstation 2 e 3 yeahhh :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        etc .. .

        inchinatevi :)

        calmati sei tutto bagnato :D
        Ok si va bene OpenBSD è una regina di SO in
        confronto a cesslinux tuttavia non bisogna
        fossilizzarsi soltanto su una
        cosa.
        io per esempio uso contemporaneamente
        Ubuntu
        OS X tiger
        Windows XP
        OpenBSD ( serverino casalingo )
        e per i giochi
        Xbox 360
        Playstation 2 e 3
        yeahhh :De scommetto pure che programmi in C# @^
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:

          e scommetto pure che programmi in C# @^bleahh uso Cocoa Python C:D
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            e scommetto pure che programmi in C# @^

            bleahh
            uso Cocoa Python C
            :DSì, certo.. scrivere "hello, world!" è tutta un'altra così con Python, eh? Ehhh!
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:
            Sì, certo.. scrivere "hello, world!" è tutta
            un'altra così con Python, eh?
            Ehhh!PLONK
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        cavolo tu s' che sei togo
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        etc .. .

        inchinatevi :)

        calmati sei tutto bagnato :D
        Ok si va bene OpenBSD è una regina di SO in
        confronto a cesslinux tuttavia non bisogna
        fossilizzarsi soltanto su una
        cosa.
        io per esempio uso contemporaneamente
        Ubuntu
        OS X tiger
        Windows XP
        OpenBSD ( serverino casalingo )
        e per i giochi
        Xbox 360
        Playstation 2 e 3 Abbiamo capito: sei un dipendente pubblico presso qualche comune o regione.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:
        calmati sei tutto bagnato :D
        Ok si va bene OpenBSD è una regina di SO in
        confronto a cesslinux tuttavia non bisogna
        fossilizzarsi soltanto su una
        cosa.
        io per esempio uso contemporaneamente
        Ubuntu
        OS X tiger
        Windows XP
        OpenBSD ( serverino casalingo )
        e per i giochi
        Xbox 360
        Playstation 2 e 3
        yeahhh :DMa almeno scopi ogni tanto?
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa distro spacca
      - Scritto da:
      altro che linux!!!

      solo due vulnerabilità in dieci anni
      tanti come i suoi utenti :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        altro che linux!!!



        solo due vulnerabilità in dieci anni



        tanti come i suoi utenti :Dalmeno loro si diversificano,voi invece siete tanti uguali e pure kamikazzi :D
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        altro che linux!!!



        solo due vulnerabilità in dieci anni



        tanti come i suoi utenti :DSe voleva essere un insulto e' fallito miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo essere certo accomunati ai subnormali Winari.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          altro che linux!!!





          solo due vulnerabilità in dieci anni






          tanti come i suoi utenti :D

          Se voleva essere un insulto e' fallito
          miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo
          essere certo accomunati ai subnormali
          Winari.FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo fanatismo stile Linux, inutile.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            altro che linux!!!







            solo due vulnerabilità in dieci anni









            tanti come i suoi utenti :D



            Se voleva essere un insulto e' fallito

            miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo

            essere certo accomunati ai subnormali

            Winari.

            FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo
            fanatismo stile Linux,
            inutile.Se vogliamo fare i precisetti,il vero Unix fra i tre e' il NetBSD,derivato diretto del BSD Net/2 del 1988.Difatti conserva specie nelle versioni piu' vecchie tipo l'1.5 in giu' molte delle caratteristiche (directory,files) dell'antenato.Il FreeBSD e' il discendente del port del BSD Unix su 386 da parte di Jolitz.Tuttavia gia' il port era stato parecchio "pulito" cosi' e' stato per le successive versioni di FreeBSD specie nel passaggio fra 1.x e 2.x distaccandosi di molto a partire dalla 4.x.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            altro che linux!!!









            solo due vulnerabilità in dieci anni












            tanti come i suoi utenti :D





            Se voleva essere un insulto e' fallito


            miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo


            essere certo accomunati ai subnormali


            Winari.



            FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo

            fanatismo stile Linux,

            inutile.
            Se vogliamo fare i precisetti,il vero Unix fra i
            tre e' il NetBSD,derivato diretto del BSD Net/2
            del 1988.Difatti conserva specie nelle versioni
            piu' vecchie tipo l'1.5 in giu' molte delle
            caratteristiche (directory,files)
            dell'antenato.
            Il FreeBSD e' il discendente del port del BSD
            Unix su 386 da parte di Jolitz.Tuttavia gia' il
            port era stato parecchio "pulito" cosi' e' stato
            per le successive versioni di FreeBSD specie nel
            passaggio fra 1.x e 2.x distaccandosi di molto a
            partire dalla
            4.x.Fantastico! I seguaci di Unix e Linux sono come i mussulmani sunniti e sciiti... disposti anche ad ammazzarsi tra di loro... eeh eeh eeh(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            beh pensavi che solamente utenti window [e ovvimente il tuo post] rappresentassero la completa ignoranza?Non basta avere usare un buon so per essere delle persone ingegnose.Certo usarne uno completamente inutile invece aiuta nella direzione opposta.
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:
            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:









            - Scritto da:





            altro che linux!!!











            solo due vulnerabilità in dieci anni















            tanti come i suoi utenti :D







            Se voleva essere un insulto e' fallito



            miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo



            essere certo accomunati ai subnormali



            Winari.





            FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo


            fanatismo stile Linux,


            inutile.

            Se vogliamo fare i precisetti,il vero Unix fra i

            tre e' il NetBSD,derivato diretto del BSD Net/2

            del 1988.Difatti conserva specie nelle versioni

            piu' vecchie tipo l'1.5 in giu' molte delle

            caratteristiche (directory,files)

            dell'antenato.

            Il FreeBSD e' il discendente del port del BSD

            Unix su 386 da parte di Jolitz.Tuttavia gia' il

            port era stato parecchio "pulito" cosi' e' stato

            per le successive versioni di FreeBSD specie nel

            passaggio fra 1.x e 2.x distaccandosi di molto a

            partire dalla

            4.x.

            Fantastico! I seguaci di Unix e Linux sono come i
            mussulmani sunniti e sciiti... disposti anche ad
            ammazzarsi tra di loro... eeh eeh
            eeh
            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)He He hai ragione sembrano sciiti e sunniti, e dire che io uso linux solo perchè mi gira meglio di win, non vedo il senso di difendere a psada tratta un so piuttosto che un altro.neache fossero loro i programmatori che almeno capirei la difesa...(win)(linux)(apple)(amiga)(atari)(c64)
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:



            altro che linux!!!







            solo due vulnerabilità in dieci anni









            tanti come i suoi utenti :D



            Se voleva essere un insulto e' fallito

            miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo

            essere certo accomunati ai subnormali

            Winari.

            FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo
            fanatismo stile Linux,
            inutile.Dunque :1) Open e free BSD annovera MILIONI d'utenti, anche se sono in maggioranza banche, assicurazioni, militari, Stato, ecc. ecc.2) Il codice è sponsorizzato da banche, assicurazioni, militari, Stato, ecc. ecc.3) Tra free e open la differenza è la licenza, i due codici collaborano tra loro !3) Linux non è fanatismo ! E' supportato da IBM, SUN e altre grandi marche, e le distribuzioni sono Case miliardarie distruggendo ben 70% dei server Win, cancellando lo SCO-UNIX, conquistando il 90% dei computer "gost", prendendo ben il 10% (non secondo MS) dell'Home. Qualche merito ??????4) Meglio Linux o BSD ? Dipende dai gusti e da quello che fai !!!5) SOLO 2 FALLE GRAVI !Ciao
          • Anonimo scrive:
            Re: Questa distro spacca
            - Scritto da:

            - Scritto da:



            - Scritto da:





            - Scritto da:







            - Scritto da:




            altro che linux!!!









            solo due vulnerabilità in dieci anni












            tanti come i suoi utenti :D





            Se voleva essere un insulto e' fallito


            miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo


            essere certo accomunati ai subnormali


            Winari.



            FreeBSD è un vero Unix BSD. OpenBSD è solo

            fanatismo stile Linux,

            inutile.

            Dunque :
            1) Open e free BSD annovera MILIONI d'utenti,
            anche se sono in maggioranza banche,
            assicurazioni, militari, Stato, ecc.
            ecc.

            2) Il codice è sponsorizzato da banche,
            assicurazioni, militari, Stato, ecc.
            ecc.

            3) Tra free e open la differenza è la licenza, i
            due codici collaborano tra loro
            !

            3) Linux non è fanatismo ! E' supportato da IBM,
            SUN e altre grandi marche, e le distribuzioni
            sono Case miliardarie distruggendo ben 70% dei
            server Win, cancellando lo SCO-UNIX, conquistando
            il 90% dei computer "gost", prendendo ben il 10%
            (non secondo MS) dell'Home . Qualche merito
            ??????Sicuro sicuro? Meglio che ti fai venire dei dubbi ora prima di renderti conto di aver perso troppo tempo per nulla,e' un consiglio veramente sincero.Ti assicuro che quello che affermi e' una lettura della realta' purtroppo distorta.Insomma qualcuno ha tutto l'interesse di farti capire questo.In campana!
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:

          Se voleva essere un insulto e' fallito
          miseramente. Noi utenti OpenBSD non vogliamo
          essere certo accomunati ai subnormali
          Winari.hahaha, certo che siete proprio dei frustrati, se uno fa una battuta su linux o bsd allora usa Windows. Mi dispiace ma sei cascato male sara' per un'altra volta
    • ecc scrive:
      Re: Questa distro spacca
      un thread inutile
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa distro spacca
      - Scritto da:
      altro che linux!!!

      solo due vulnerabilità in dieci anni

      manuale offline super completo

      servizi base stabili e di default

      installazione ridotta

      etc .. .
      inchinatevi :)OpenBSD è sicura perché non ci gira un caxxo.L'installazione di default è inutile come il suo ideatore.E come il tuo post.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        Beh, sai come', su un SO che dovra' sicuramente fare da server io sono solo contento se non mi viene installato nessun servizio (al massimo SSH), il resto voglio customizzarmelo tutto io! Almeno so per filo e per segno cosa ci gira sopra, come e perche'. Invece dopo un'installazione di default di solaris devo passare una ventina di minuti comeminimo a trovare e disabilitare servizi/porte TCP aperte che non mi servono.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:
          Beh, sai come', su un SO che dovra' sicuramente
          fare da server io sono solo contento se non mi
          viene installato nessun servizio (al massimo
          SSH), il resto voglio customizzarmelo tutto io!
          Almeno so per filo e per segno cosa ci gira
          sopra, come e perche'. Invece dopo
          un'installazione di default di solaris devo
          passare una ventina di minuti comeminimo a
          trovare e disabilitare servizi/porte TCP aperte
          che non mi
          servono.Questo vale per te e ti do ragione.Non credo che sia lo stesso per chi ha iniziato il post.
    • Anonimo scrive:
      Re: Questa distro spacca
      - Scritto da:
      altro che linux!!!

      solo due vulnerabilità in dieci annisicuro sicuro?Title Date OpenBSD IPv6 Type 0 Route Headers Denial of Service 2007-04-24 OpenBSD update for X.Org 2007-04-05 OpenBSD ICMP6 Packet "mbuf" Memory Corruption Vulnerability 2007-03-12 OpenBSD ICMP6 Denial of Service Vulnerability 2007-01-19 OpenBSD "vga" Privilege Escalation Vulnerability 2007-01-04 OpenBSD ELF ld.so Environment Cleaning Vulnerability 2006-11-20 OpenBSD update for OpenSSH 2006-10-12 OpenBSD systrace "systrace_preprepl()" Integer Overflow Vulnerability 2006-10-09 OpenBSD update for httpd 2006-10-09 OpenBSD update for OpenSSL 2006-10-09 OpenBSD update for OpenSSL 2006-09-11 OpenBSD update for BIND 2006-09-11 OpenBSD update for sppp 2006-09-04 OpenBSD update for sendmail 2006-08-28 OpenBSD isakmpd IPSec Sequence Number Verification Bypass 2006-08-28 OpenBSD sempahores Denial of Service Vulnerability 2006-08-28 OpenBSD update for dhcpd 2006-08-28 OpenBSD update for httpd 2006-07-31 OpenBSD update for sendmail 2006-06-16 OpenBSD update for x.org 2006-05-03 OpenBSD update for sendmail 2006-03-27 OpenBSD update for openssh 2006-02-13 OpenBSD Kernfs Kernel Memory Disclosure Vulnerability 2006-02-03 OpenBSD suid Programs File Re-Opening Vulnerability 2006-01-05 OpenBSD update for perl 2006-01-05 Next 25 matches

      http://secunia.com/search/?search=openbsd
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        altro che linux!!!



        solo due vulnerabilità in dieci anni

        sicuro sicuro?

        Title Date
        OpenBSD IPv6 Type 0 Route Headers Denial of
        Service 2007-04-24


        OpenBSD update for X.Org 2007-04-05

        OpenBSD ICMP6 Packet "mbuf" Memory Corruption
        Vulnerability 2007-03-12


        OpenBSD ICMP6 Denial of Service Vulnerability
        2007-01-19


        OpenBSD "vga" Privilege Escalation Vulnerability
        2007-01-04


        OpenBSD ELF ld.so Environment Cleaning
        Vulnerability 2006-11-20


        OpenBSD update for OpenSSH 2006-10-12

        OpenBSD systrace "systrace_preprepl()" Integer
        Overflow Vulnerability 2006-10-09


        OpenBSD update for httpd 2006-10-09

        OpenBSD update for OpenSSL 2006-10-09

        OpenBSD update for OpenSSL 2006-09-11

        OpenBSD update for BIND 2006-09-11

        OpenBSD update for sppp 2006-09-04

        OpenBSD update for sendmail 2006-08-28

        OpenBSD isakmpd IPSec Sequence Number
        Verification Bypass 2006-08-28


        OpenBSD sempahores Denial of Service
        Vulnerability 2006-08-28


        OpenBSD update for dhcpd 2006-08-28

        OpenBSD update for httpd 2006-07-31

        OpenBSD update for sendmail 2006-06-16

        OpenBSD update for x.org 2006-05-03

        OpenBSD update for sendmail 2006-03-27

        OpenBSD update for openssh 2006-02-13

        OpenBSD Kernfs Kernel Memory Disclosure
        Vulnerability 2006-02-03


        OpenBSD suid Programs File Re-Opening
        Vulnerability 2006-01-05


        OpenBSD update for perl 2006-01-05



        Next 25 matches


        http://secunia.com/search/?search=openbsdVedo con molto interesse che non ti e' ben chiara la differenza (ma non solo a te) fra cio' che e' OpenBSD e cio' che non lo e'.Ti pare che Xorg lo controlli Theo? Che dire di BIND? Insomma un po' di serieta' nei post!
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:

          Next 25 matches



          http://secunia.com/search/?search=openbsd

          Vedo con molto interesse che non ti e' ben chiara
          la differenza (ma non solo a te) fra cio' che e'
          OpenBSD e cio' che non lo e'.Ti pare che Xorg lo
          controlli Theo? Che dire di BIND? Insomma un po'
          di serieta' nei
          postLe vulnerabilita' includono tutti i pacchetti dell'installazione di default, quindi anche X.org e Bind. Cio' che non e' chiaro al poveraccio che ha postato quella lista e' che le patch (tranne due, appunto) si riferiscono anche vulnerabilita' scoperte e sistemate dal team OpenBSD stesso prima che fossero note, e a vulnerabilita' locali (non remote).Ma certa gente si diverte a dimostrare di avere le fette di salame sugli occhi.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        Stai mischiando diverse relase di OpenBSD.Anche fermandosi al solo 2006, vi sono riportate tutte le vulnerabilità di tutte le relase sfornate fino ad allora di OpenBSD, che in quell'anno sono state evidenziate. Lo stesso per gli anni successivi.Senza contare che quei bug, sono dati in assoluto e non divisi per le diverse architetture su cui OpenBSD gira. E senza contare che sono date su oltre 5 Gb di sw zippato da installare.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        altro che linux!!!



        solo due vulnerabilità in dieci anni

        sicuro sicuro?Sai leggere? Evidentemente NO. Oppure non capisci. Solo due vulnerabilita' RIMASTE SCOPERTE PRIMA che il team OpenBSD stesso RILASCIASSE LA PATCH, o, in altre parole, solo due vulnerabilita' che sono diventate note prima del rilascio della patch da parte del team di sviluppatori di OpenBSD.Ora vergognati.
        • Anonimo scrive:
          Re: Questa distro spacca
          - Scritto da:

          - Scritto da:



          - Scritto da:


          altro che linux!!!





          solo due vulnerabilità in dieci anni



          sicuro sicuro?

          Sai leggere? Evidentemente NO. Oppure non
          capisci. Solo due vulnerabilita' RIMASTE SCOPERTE
          PRIMA che il team OpenBSD stesso RILASCIASSE LA
          PATCH, o, in altre parole, solo due
          vulnerabilita' che sono diventate note prima del
          rilascio della patch da parte del team di
          sviluppatori di
          OpenBSD.E aggiungo: sai la differenza tra "vulnerabilita' remota" e "vulnerabilita' locale" o "denial of service"? Evidentemente no.
      • Anonimo scrive:
        Re: Questa distro spacca
        - Scritto da:

        - Scritto da:

        altro che linux!!!



        solo due vulnerabilità in dieci anni

        sicuro sicuro?

        Title Date
        OpenBSD IPv6 Type 0 Route Headers Denial of
        Service 2007-04-24


        OpenBSD update for X.Org 2007-04-05

        OpenBSD ICMP6 Packet "mbuf" Memory Corruption
        Vulnerability 2007-03-12
        [....]Guarda che sono vulnerabilità di sicurezza, non buchi di sicurezza come quelli (milioni) di Win. Ovvero si rinforza, non che esisteva una falla !Impara l'inglese, please !Ciao
  • Anonimo scrive:
    UltraSPARC III
    "UltraSPARC III based machines are now supported even better, and run at full speed now!"Le UltraSPARC III sono supportate da un pezzo.Con OpenBSD 4.0 il loro rendimento era molto inferiore rispetto a quello che avevano con altre versioni di OpenBSD.OpenBSD 4.1 ha corretto il bug della versione 4.0 ripristinandone il corretto supporto.
    • Anonimo scrive:
      Re: UltraSPARC III
      - Scritto da:
      ripristinandone il corretto
      supporto.sticazzi qui su PI usano Linux Ubuntu oppure Windows poi ci sono i macachi OpenBSD non se lo cagano di pezza nessunoper non parlare di SPARC ( CHE ? ) @^
    • Anonimo scrive:
      Re: UltraSPARC III
      UltraSPARC III:IL RITORNO!(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)BSD per i Desktop è chiedere molto?
      • Anonimo scrive:
        Re: UltraSPARC III
        - Scritto da:
        UltraSPARC III:


        IL RITORNO!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

        BSD per i Desktop è chiedere molto?No, ma i linari odiano BSD perchè offusca le gloriose sorti et progressive del pinguozzo redentore. Se gli dici che OpenBSD è 1000 volte meglio dello loro sgangherata distro-pezzente, si inalberano ed iniziano, sempre, a sbavare incontrollabilmente dalla bocca.OpenBSD è un OS serio, mica come quella ciofeca di linucs.
        • Anonimo scrive:
          Re: UltraSPARC III
          - Scritto da:


          - Scritto da:

          UltraSPARC III:





          IL RITORNO!


          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



          BSD per i Desktop è chiedere molto?

          No, ma i linari odiano BSD perchè offusca le
          gloriose sorti et progressive del pinguozzo
          redentore. Se gli dici che OpenBSD è 1000 volte
          meglio dello loro sgangherata distro-pezzente, si
          inalberano ed iniziano, sempre, a sbavare
          incontrollabilmente dalla
          bocca.

          OpenBSD è un OS serio, mica come quella ciofeca
          di
          linucs.Meglio FreeBSD. Purtroppo l'unico BSD commerciale di fatto è OS X con kernel MACH (non compilato in microkernel)
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III
            - Scritto da:

            - Scritto da:





            - Scritto da:


            UltraSPARC III:








            IL RITORNO!





            (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)





            BSD per i Desktop è chiedere molto?



            No, ma i linari odiano BSD perchè offusca le

            gloriose sorti et progressive del pinguozzo

            redentore. Se gli dici che OpenBSD è 1000 volte

            meglio dello loro sgangherata distro-pezzente,
            si

            inalberano ed iniziano, sempre, a sbavare

            incontrollabilmente dalla

            bocca.



            OpenBSD è un OS serio, mica come quella ciofeca

            di

            linucs.

            Meglio FreeBSD. Purtroppo l'unico BSD commerciale
            di fatto è OS X con kernel MACH (non compilato in
            microkernel)ehehehe cmq FreeBSD 7.0 si togliera' un bel po' di soddisfazioni.Visto come ha distrutto Linux 2.6 nei benchmark mysql in multiprocessing massiccio?
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III

            ehehehe cmq FreeBSD 7.0 si togliera' un bel po'
            di soddisfazioni.Visto come ha distrutto Linux
            2.6 nei benchmark mysql in multiprocessing
            massiccio?http://people.freebsd.org/~kris/scaling/mysql.htmlRestando su cose piu' semplici con le versioni decenti di apache (
            2) e freebsd 6.2 qualsiasi confronto con macchine linux risulta impietoso.Facendo girare Oracle per linux in freeBSD ottieni comunque prestazioni migliori che col sistema su cui è studiato.Senza cadere nelle guerre tra fanboy, varrebbe la pena che tanti admin linux guardassero seriamente a freebsd per i server.Il passaggio costa poco e si scopre un mondo completamente diverso.
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III

            Senza cadere nelle guerre tra fanboy, varrebbe la
            pena che tanti admin linux guardassero seriamente
            a freebsd per i
            server.
            Il passaggio costa poco e si scopre un mondo
            completamente
            diverso.dimentichi le licenze diverse, non e' una questione di fan o religione. Se poi l'etica, per te, è solo un'opinione ...
          • ecc scrive:
            Re: UltraSPARC III
            etica=gpl?altre soluzione non etiche?viceversa?mmmpuzza di sciocchezza
          • ecc scrive:
            Re: UltraSPARC III
            Pur di apparire animista [visto che non mi sono per niente informato] sembra anche a me che la gestione dello stack tcp/ip in FreeBSD sia veramente performante
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III
            son quello di prima. allora non è solo una mia impressione!con cosa posso misurare il troughput della rete, conosco i tool per linux ma quelli di *bsd mi sono ancora ostici
          • ecc scrive:
            Re: UltraSPARC III
            I tool che conosco che potrebbero essere utili per controllare la performance in freeBSD:tcpblast (per il troughput della connessione tcp)tmetric e ttcp.Ce ne saranno molti altri credo.
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III
            cd /usr/ports/benchmark e dai un'occhiata, qualcosa trovi (guarderei io per te ma come tutti i buoni informatici sono pigro)quando hai finito:cd /pub && more beer:P
          • Anonimo scrive:
            Re: UltraSPARC III
            ci ho provato ma ho una variabile che mi va in loop continuoil contenuto ècat menu | grep kwack

            stomaco
      • Anonimo scrive:
        Re: UltraSPARC III
        - Scritto da:
        UltraSPARC III:


        IL RITORNO!
        (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)

        BSD per i Desktop è chiedere molto?Esiste PC-BSDhttp://www.pcbsd.org/?p=learnhomeMa il BSD rende quando si "picchia duro" sul computer, usarlo come Home non si vede la differenza. Anche se PC-BSD è più semplice da usare di Win.BSD è superiore al Linux solo per particolari usi, in altri Linux è meglio (tutta la lista è lunga e dipende dai gusti), ambedue sono decisamente meglio della fetecchia Win.Ciao
        • Anonimo scrive:
          Re: UltraSPARC III
          - Scritto da:

          - Scritto da:

          UltraSPARC III:





          IL RITORNO!


          (rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)(rotfl)



          BSD per i Desktop è chiedere molto?

          Esiste PC-BSD
          http://www.pcbsd.org/?p=learnhome

          Ma il BSD rende quando si "picchia duro" sul
          computer, usarlo come Home non si vede la
          differenza. Anche se PC-BSD è più semplice da
          usare di
          Win.

          BSD è superiore al Linux solo per particolari
          usi, in altri Linux è meglio (tutta la lista è
          lunga e dipende dai gusti), ambedue sono
          decisamente meglio della fetecchia
          Win.

          CiaoGuarda che Windows è NT , derivato da VMS. Linux è uno dei peggiori kernel monolotici mai prodotti.Un OS non mostra le sue differenze se viene usato per soluzioni desktop ?? Ma che vorrebbe dire ?? Certo, certo.. decodificare un Blu-Ray H.264 1080p infatti è una cosa da poco...
Chiudi i commenti