Svizzera, accesso negato per Street View

Il servizio di Mountain View deve garantire la privacy dei cittadini al cento per cento. Volti, targhe, e aree interne delle abitazioni devono essere sfocate. A priori, anche manualmente

Roma – Il servizio Street View registra l’ennesima sconfitta . Questa volta è la Svizzera, stato da sempre attento alla tutela della privacy dei propri cittadini e che già da tempo aveva manifestato le sue perplessità sul grande occhio di Google, ad osteggiare il servizio. Una sentenza emessa dal tribunale amministrativo federale (TAF), al termine di un contenzioso che si trascina da tempo, ha dato torto al servizio di mappatura di Google concordando con le argomentazioni portate alla luce dall’ Hanspeter Thur , l’ufficio federale per la protezione dei dati.

Il servizio di Mountain View dovrebbe garantire che le singole persone immortalate al passaggio delle Google Car non debbano essere riconosciute, che si debbano rimuovere assolutamente aree interne delle abitazioni, giardini e strade private e che le targhe dei veicoli debbano essere offuscate. Inoltre, si impone l’obbligo al servizio di mappatura di comunicare, con almeno una settimana di anticipo, le città che verranno fotografate e ciò che intendono pubblicare online.

Grazie anche all’ausilio di un software che interviene automaticamente, circa il 99 per cento dei volti e delle targhe sarebbero già stati resi irriconoscibili. Ma tale dato rappresenterebbe una quota ancora insufficiente per l’incaricato federale della protezione dei dati che si sta occupando della questione. BigG dovrà, pertanto, sfumare il resto delle immagini manualmente, nonostante tale soluzione – stando a quanto rammentato dalla società – abbia costi supplementari ed ingenti oltre che risultare un’operazione logisticamente impossibile.

Nella decisione il TAF ha ribadito che è vietato fotografare una persona senza esplicito consenso . “Ognuno ha diritto di proteggere la propria immagine e ciò fa parte del diritto più ampio della salvaguardia della personalità. “Nell’ambito della protezione dei dati – ha sottolineato il TAF – il diritto all’autodeterminazione in materia di informazione è garantito dalla Costituzione federale”. Il Tribunale amministrativo federale tiene a precisare che non si tratta di vietare Google Street View ma che semplicemente vanno pubblicate online soltanto immagini che salvaguardano il diritto della personalità. e che tale protezione deve essere rispettata in maniera ancora più accurata in prossimità di luoghi “sensibili” quali ospedali, prigioni, tribunali o sedi di servizi sociali.

Per Google vi è ancora la possibilità di ricorrere in appello e portare il caso all’attenzione del Tribunale federale della Svizzera. Mountain View ha dichiarato di essere di essere contraria alla decisione presa dal TAF affermando che gli obblighi imposti a seguito della sentenza sono praticamente inattuabili.

A seguito della decisione Mountain View ha dichiarato: “Siamo molto delusi perché Street View ha dimostrato di essere molto utile a milioni di persone, ma anche ad imprese ed enti turistici. Più di un quarto della popolazione svizzera ha usato il servizio non appena è stato lanciato nel Paese”. “Noi – ha concluso – chiediamo ora del tempo per considerare tale decisione e per valutare le nostre opzioni per ricorrere in appello”.

Raffaella Gargiulo

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Blast el Kamm scrive:
    vecchio
    già preso un modello precedente, comunque buono !
  • Riccardo Perazzo scrive:
    abbonamento senza plafond
    Interessante recensione...ma volevo chiedere cos'è esattamente un "abbonamento senza plafond"??E' un servizio commercializzato da tutti gli operatori o è riservato a nicchie di mercato quali enti pubblici e soccorso.ciao e Grazie
  • banca scrive:
    scheda tecnca
    http://www.chinavasion.com/gps-tracking-devices/cvvmtr23/Dimension: 52 (L) x 40 (W) x 23 (H)non è proprio piccolo, l'autonomia neanche mi convince (mi sa che il modulo gps consuma parecchio)
  • ruppolo scrive:
    È un apparecchio per spiare
    SMS inviati quando si sposta e/o quando si vuole ad una velocità "superiore a". Posizione GPS su richiesta da remoto.L'emergenza è una scusa.
    • Jack Rackham scrive:
      Re: È un apparecchio per spiare
      - Scritto da: ruppolo
      SMS inviati quando si sposta e/o quando si vuole
      ad una velocità "superiore a". Posizione GPS su
      richiesta da
      remoto.

      L'emergenza è una scusa.Non hai figli, vero?--JackRackham
      • Francesco scrive:
        Re: È un apparecchio per spiare
        Non può... l'antenna dell'iPhone lo ha reso sterile....
        • Jack Rackham scrive:
          Re: È un apparecchio per spiare
          Beh, nel caso specifico la considero una preziosissima feature! :D--JackRackham
      • ruppolo scrive:
        Re: È un apparecchio per spiare
        - Scritto da: Jack Rackham
        - Scritto da: ruppolo

        SMS inviati quando si sposta e/o quando si vuole

        ad una velocità "superiore a". Posizione GPS su

        richiesta da

        remoto.



        L'emergenza è una scusa.

        Non hai figli, vero?La domanda non fa che avvalorare la mia tesi.
        • Jack Rackham scrive:
          Re: È un apparecchio per spiare
          - Scritto da: ruppolo


          L'emergenza è una scusa.



          Non hai figli, vero?

          La domanda non fa che avvalorare la mia tesi.La tua risposta non fa che avvalorare la MIA tesi... avere un figlio non sempre è come te lo fanno vedere nei film... avere un figlio ti cambia veramente il modo in cui vivi la tua vita... in alcuni casi sapere dove si trova tuo figlio potrebbe darti il modo per intervenire in tempo, potrebbe darti il modo per impedire gesti avventati e potrebbe servire anche a salvargli la vita... Ma a queste cose non ci si pensa fino a quando non ci si trova coinvolti... Quindi, per rispetto a chi questi argomenti li conosce perchè li vive o li ha vissuti (e anche per evitare di coprirti di ridicolo più del solito) ti consiglierei di parlare di argomenti che conosci...--JackRackham
  • iupiter scrive:
    pro appel
    ah ecco filamente quando mi perdo nei commenti pro apple posso usare l emergenza XXXXXXX per tirarmene fuori.
    • Sky scrive:
      Re: pro appel
      Più che altro: se sono vicino ad una cella GSM è abbastanza improbabile che io sia "disperso chissà dove"... e, nel caso lo fossi, niente cella GSM.
      • Jack Rackham scrive:
        Re: pro appel
        - Scritto da: Sky
        Più che altro: se sono vicino ad una cella GSM è
        abbastanza improbabile che io sia "disperso
        chissà dove"... e, nel caso lo fossi, niente
        cella
        GSM.Ovviamente questo strumento non è pensato per essere un dispositivo di emergenza da usare in una spedizione nel Borneo o nella foresta Amazzonica... Però immagina di essere in vacanza chissadove con la tua famiglia... Immagina di perdere di vista tuo figlio o tua moglie... Oppure immagina di scendere dall'aereo e non trovare il tuo bagaglio... O immagina di uscire di casa e non trovare la tua automobile...--JackRackham
Chiudi i commenti