Svolta online per BBC

E' ufficiale: tutti i programmi offerti dalla TV pubblica del Regno Unito saranno messi online. Gli utenti potranno scaricare una valanga di contenuti digitali, quando e come preferiscono


Londra – BBC , la prestigiosa emittente pubblica britannica, dice addio all’era della televisione analogica e si tuffa a capofitto nella distribuzione online di contenuti televisivi e radiofonici. Niente digitale terrestre: la svolta made in UK si chiama tv on demand . Mark Thompson, direttore generale di BBC, ha annunciato il lancio del nuovo servizio durante il Festival Internazionale della TV di Edimburgo, in Scozia: “Cambieremo completamente il significato di emittenza e broadcasting grazie alle nuove tecnologie”, ha annunciato il giovane amministratore.

La svolta era nell’aria già da tempo , specie da quando BBC ha abbracciato tecnologie open source per la distribuzione di contenuti digitali e multimediali. A partire dal 2006 verrà rilasciata la piattaforma software MyBBCPlayer , un riproduttore multiformato che permetterà la visione e l’ascolto su richiesta di tutto il palinsesto offerto dal servizio pubblico del Regno Unito: i programmi televisivi e radiofonici saranno a disposizione degli utenti per sette giorni a partire dalla loro prima messa in onda.

La notizia segna un incredibile balzo in avanti verso la TV del domani. BBC prende le distanze da soluzioni alternative come il famigerato digitale terrestre ed abbraccia definitivamente Internet: il verdetto di Thompson è che finalmente “gli utenti hanno dimostrato di essere pronti per utilizzare il web in maniera sofisticata”. Una convinzione sempre più forte all’interno del panorama britannico, confermata dall’assoluto successo della distribuzione online, negli scorsi mesi, delle sinfonie di Beethoven suonate dalla BBC Philarmonic .

“Se non andiamo in questa direzione e BBC rimane un’emittente tradizionale, allora significa che già entro dieci anni non ci meriteremmo più finanziamenti pubblici “, sostiene Thompson. Tuttavia, durante la presentazione del nuovo servizio non sono state rilasciate ulteriori indiscrezioni riguardo alle tecnologie che verranno utilizzate per attuarlo. Il costo dell’impresa sarà sicuramente enorme in termini di infrastrutture e supporto tecnico: le spese per il settore del software saranno sicuramente ammortizzate dallo sviluppo di programmi a codice aperto , tra cui l’infrastruttura multimediale Kamaelia .

Tutto fa pensare ad un sistema di distribuzione P2P aperto a tutti, con restrizioni speciali per chi non risiede sul territorio britannico: sebbene molti contenuti saranno gratuiti, altri, stando a quanto dichiarato da Thompson, avranno un costo o saranno riservati agli abbonati. Il broadcasting di canali TV e l’ accesso all’archivio di BBC saranno affiancati da un portale in stile iTunes ? I vertici dell’emittente non lo mettono in dubbio: alcuni contenuti saranno accessibili anche attraverso i cellulari 3G.

Tommaso Lombardi

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    li pagano per scrivere queste cose
    pensa se invece scrivessero di come il governo e le corporation si scambiano dati dei cittadini quindi
  • NSA scrive:
    palladium
    Vedrai che con la scusa dei pc zombie ci obbligheranno per legge ad usare qualcosa come palladium.
  • Anonimo scrive:
    Pagina 2/2: 10 settembre ?
    Svista o l'autore non sa nemmeno di cosa sta parlando ? :o
    • Anonimo scrive:
      Re: Pagina 2/2: 10 settembre ?
      - Scritto da: Anonimo
      Svista o l'autore non sa nemmeno di cosa sta
      parlando ? :oIl giorno prima del disastro dell'undici settembre,ti dice niente?"...pone una domanda in cerca di risposta: agiremo prima che sia troppo tardi?..."
  • Anonimo scrive:
    bassi stitipendi - molti cracker
    Credo che se la professione di programmatore o sistemista o analista....rendesse non ci sarebbero cosi tanti cracker o virus writer.Infatti l'esplosione c'e stata nel 2000-2001, contemporaneo alla caduta economica del mondo informatico.Molti cracker dopo che hanno ottenuo un lavoro hanno smesso di fare "pazzie" .. il problema è che molti il lavoro non cè l'hanno....o vengono trattati malissimo nel lavoro.
  • Anonimo scrive:
    Check Point NGX...
    Non vedo quale sia il rischio paventato dall'articolo. Tutti i più grandi enti (cui effettivamente potrebbero puntare DDOS) stanno migrando i loro firewall perimetrali a Check Point NGX che oltre ad essere un firewall "massiccio" (non paragonabile a Cisco...) ha implementato un controllo applicativo che lo porta a livello di un IPS (Intrusion Prevention) dedicato, in grado di rilevare qualsiasi genere di pacchetti malformati, per web server, database, mail server ecc ecc... :)E' sottinteso che un simile oggetto deve essere messo in mano a persone che sappiano configurarlo, altrimenti rimane un costoso pezzo di ferro...
    • Anonimo scrive:
      Re: Check Point NGX...
      Non vorrei andare OT, scusate, ma il post mi sembra quasi uno spot pubblicitario, e non credo che anzi la soluzione proposta sia adeguata per i DDOS.Contro un DDOS fatto come si deve, ci puoi mettere un firewall, un IPS o un posacenere con schede ethernet,.. è lo stesso.Anzi, al limite consiglio il posacenere, non scarta traffico alla cieca, non occupa la banda in uscita con RST verso bersagli inesistenti e costa decisamente meno.Al massimo puoi (forse) fare qualcosa sui router perimetrali, ma sulla roba 'seria' senza l'aiuto del provider (rate limiting) non vai da nessuna parte.Magari sei fortunato ed hanno pure dei sistemi che sono in grado di profilare il traffico normale e distinguerlo da quello dell'attacco.IMHO, non credo che pezzo di ferro (posto dietro ai router perimetrali) e competenza sul pezzo di ferro siano sufficienti in caso di saturazione di banda sul link del provider, cosa che può avvenire quando ti attacca una botnetPer il resto Checkpoint è un firewall che ha sicuramente i suoi pregi.
    • Anonimo scrive:
      Re: Check Point NGX...
      - Scritto da: Anonimo
      Non vedo quale sia il rischio paventato
      dall'articolo. Tutti i più grandi enti (cui
      effettivamente potrebbero puntare DDOS) stanno
      migrando i loro firewall perimetrali a Check
      Point NGX che oltre ad essere un firewall
      "massiccio" (non paragonabile a Cisco...) ha
      implementato un controllo applicativo che lo
      porta a livello di un IPS (Intrusion Prevention)
      dedicato, in grado di rilevare qualsiasi genere
      di pacchetti malformati, per web server,
      database, mail server ecc ecc... :)
      Povero illuso, secondo te basta un firewall o un IDS per essere al sicuro da qualsiasi possibile attacco? L'errore più grave che si può commettere è affidare completamente ed esclusivamente la sicurezza dei propri sistemi a un software, che per definizione non è mai essente da errori. L'uso di firewall, IDS; etc.. aiuta ma non è la soluzione definitiva.Sopratutto nelle grandi enti c'è bisogno di un team che si occupi esclusivamente della sicurezza dell'infrastruttra informatica.
  • Anonimo scrive:
    privacy in pericolo?
    http://www.panorama.it/italia/politica/articolo/ix1-A020001032166
  • Anonimo scrive:
    A society....
    "A society that will trade a little liberty for a little order will lose both, and deserve neither" (una società che scambia un po' di libertà per un po' di ordine perderà entrambi e non ne merita alcuno) -- Thomas JeffersonChi ha la memoria corta va poco lontano....
  • Anonimo scrive:
    Nulla di strano.
    Non ci vedo niente di strano: il cracking è un'arma come possono esserlo lo spionaggio, il sabotaggio e tante altre.In altre parole la notizia non fa notizia.
  • Anonimo scrive:
    Le auto del XXI secolo
    I PC e Internet sono le auto del XXI secolo.Anche per le auto, all'inizio, non c'era bisogno di patente. Erano delle semplici carrozze che al posto dei cavalli avevano il motore, erano lente e poche.Poi l'auto è diventata veloce, sempre più veloce.Poi è diventata diffusa, sempre più diffusa.Si è stati nella necessità di imporre delle regole, delle limitazioni, i semafori, i vigili :( ma tutto questo, anzichè limitare la libertà, l'ha aumentata.Se i nostri bisnonni, anzichè accettare l'obbligo di patente ed il codice stradale avessere preteso l'anarchia stradale, il caos conseguente avrebbe "imposto" un giro di vite ben più "cattivo": solo lo stato ed i ricchi possono avere l'auto.Una giusta fase di "intelligenza" dei nostri bisnonni ci ha salvato da una imposizione "obbligtoria" ad andare a piedi.PC ed Internet sono l'auto del XXI secolo. Solo se sapremo accettare e discutere senza chiusure mentali di OBBLIGHI (se vuoi andare in internet ci devi saper andare) e REGOLE (che responsabilizzino l'utente, ma anche che lo tutelino), eviteremo il peggio.Le utopie anarchiche servono solo a esasperare la gente e far nascere le follie totalitarie come unico rimedio. Non so a voi, ma a me non piace nè l'una nè l'altra!E a chi dice che un DDOS non ha mai fatto panico e morti rispondo: l'hai letto l'articolo? Si dice che la pericolosità non sta tanto nell'attacco basato su internet (anche se un attacco DDOS ben strutturato e lungo contro alcuni centri di coordinamento potrebbe avere un costo semi nullo e provocare un notevole danno economico).Ma ti immagini un DDOS portato contro le reti di una città attaccata? Autombulanze nel caos, cittadini pure, telefoni (l'ultima risorsa) al collasso!Saluti...................Enrico (linux) (c64)
  • Anonimo scrive:
    Sicurezza Informatica?
    "Quello che fa più paura agli esperti - sottolinea Costabile - è la possibilità che un nuovo virus, sconosciuto agli antivirus perchè non nato per compromettere gli utenti finali, possa essere installato su sistemi informatici delicati, ad esempio in prossimità di una multinazionale di sostanze tossiche o di un reattore nucleare".Sembra più la trama di un romanzo ...www.redtomahawk.com
    • Anonimo scrive:
      Re: Sicurezza Informatica?
      - Scritto da: Anonimo
      "Quello che fa più paura agli esperti -
      sottolinea Costabile - è la possibilità che un
      nuovo virus, sconosciuto agli antivirus perchè
      non nato per compromettere gli utenti finali,
      possa essere installato su sistemi informatici
      delicati, ad esempio in prossimità di una
      multinazionale di sostanze tossiche o di un
      reattore nucleare".

      Sembra più la trama di un romanzo ...

      www.redtomahawk.comChissa' cosa intende per "in prossimita'"? Sara' cosi' scemo da pensare che sistemi cosi' "delicati" stiano su internet?
  • pandavr scrive:
    Sono esterefatto
    Voglio dire mi sembra chiaro lo scopo di questo articolo: internet va controllata altrimenti i terroriati ci sguazzano!Abbiate paura e fatevi controllare. Persone controllate = persone più sicure.Il bello è che sono convinto che PI è in buona fede. Non lo hanno nemmeno dovuto pagare per publicare questa pubblicità.
  • jacopo.paoletti scrive:
    ennesimo giro di vite
    disinformazione continua.insistono a volerci far credere che il terrorismo (in generale) sia realmente di stampo islamico...ormai spero che nessuno gli creda più... si può essere così stupidi da non capire che dietro a tutto questo ci sono governi corrotti da industrie energetiche (petrolifere) e delle armi?!e quelli che dovrebbero essere gli organi di informazione, ci raccontano le favole...
    • Anonimo scrive:
      Re: ennesimo giro di vite
      - Scritto da: jacopo.paoletti
      disinformazione continua.

      insistono a volerci far credere che il terrorismo
      (in generale) sia realmente di stampo islamico...
      E hanno ragione.
      ormai spero che nessuno gli creda più...per fortuna sono in pochi a pensarla come te.
      • jacopo.paoletti scrive:
        Re: ennesimo giro di vite


        insistono a volerci far credere che il
        terrorismo

        (in generale) sia realmente di stampo
        islamico...


        E hanno ragione.E vai con il troll. Quasi lo aspettavo.

        ormai spero che nessuno gli creda più...
        per fortuna sono in pochi a pensarla come te.Hai ragione comunque, siamo in pochi... Il tasso di scolarizzazione italiano è effettivamente molto basso. Basta pensare a come si chiama il partito di governo e a quante persone l'hanno votato per rendersi in conto che di abbocononi ce sono in quantità nel nostro Paese, purtroppo.Ma dove sono finiti quegli Italiani che sono stati capaci di fare il Rinascimento?
        • Anonimo scrive:
          Re: ennesimo giro di vite
          - Scritto da: jacopo.paoletti


          insistono a volerci far credere che il

          terrorismo


          (in generale) sia realmente di stampo

          islamico...




          E hanno ragione.

          E vai con il troll. Quasi lo aspettavo.



          ormai spero che nessuno gli creda più...

          per fortuna sono in pochi a pensarla come te.

          Hai ragione comunque, siamo in pochi... Il tasso
          di scolarizzazione italiano è effettivamente
          molto basso. Basta pensare a come si chiama il
          partito di governo e a quante persone l'hanno
          votato per rendersi in conto che di abbocononi ce
          sono in quantità nel nostro Paese, purtroppo.Il problema in questo caso non e' la scolarizzazione ma la pigrizia mentale e l'egoismo diffuso.
          Ma dove sono finiti quegli Italiani che sono
          stati capaci di fare il Rinascimento?Ovviamente tutti morti ma cosa gravissima "tutti dimenticati".
        • marcoweb scrive:
          Re: ennesimo giro di vite
          - Scritto da: jacopo.paoletti


          insistono a volerci far credere che il

          terrorismo


          (in generale) sia realmente di stampo

          islamico...Ma cosa dici! non sai che i musulmani sono tutti santi?sono tutti bravi e che invece i cristiani occidentali sono tutti ricchi e cattivi?Io invece penso realmente che dietro tutto questo c'è un pazzo fanatico del corano.

          E hanno ragione.

          E vai con il troll. Quasi lo aspettavo.


          ormai spero che nessuno gli creda più...

          per fortuna sono in pochi a pensarla come te.

          Hai ragione comunque, siamo in pochi... Il tasso
          di scolarizzazione italiano è effettivamente
          molto basso. Basta pensare a come si chiama il
          partito di governo e a quante persone l'hanno
          votato per rendersi in conto che di abbocononi ce
          sono in quantità nel nostro Paese, purtroppo.non è che ci sia un'alternativa in italia. Con una sinistra che fa letteralmente cagare....
          Ma dove sono finiti quegli Italiani che sono
          stati capaci di fare il Rinascimento?Parli del rinascimento o del risorgimento?Rinascimento= XV-XVI secoloRisorgimento= XIX secolo
          • Anonimo scrive:
            Re: ennesimo giro di vite
            - Scritto da: marcoweb

            - Scritto da: jacopo.paoletti



            insistono a volerci far credere che il


            terrorismo



            (in generale) sia realmente di stampo


            islamico...

            Ma cosa dici! non sai che i musulmani sono tutti
            santi?sono tutti bravi e che invece i cristiani
            occidentali sono tutti ricchi e cattivi?
            Io invece penso realmente che dietro tutto questo
            c'è un pazzo fanatico del corano.Pensa che invece alcuni musulmani sono inc....ti neri perche' pensano che dietro ci sia un cattolico con la passione sfrenata per le armi e per il petrolio, spiegaglielo tu che non e' vero ma procurati delle belle ventose


            E hanno ragione.



            E vai con il troll. Quasi lo aspettavo.



            ormai spero che nessuno gli creda più...


            per fortuna sono in pochi a pensarla come te.



            Hai ragione comunque, siamo in pochi... Il tasso

            di scolarizzazione italiano è effettivamente

            molto basso. Basta pensare a come si chiama il

            partito di governo e a quante persone l'hanno

            votato per rendersi in conto che di abbocononi
            ce

            sono in quantità nel nostro Paese, purtroppo.
            non è che ci sia un'alternativa in italia. Con
            una sinistra che fa letteralmente cagare....Bhe, mi sembra chiaro che se sei di destra per convinzione e non per opportunismo non esista alternativa per te. Io che invece ho idee diverse l'alternativa la vedo eccome e non mi va di continuare a farmi cagare in testa da quei 4 pulisci-lucida-deretano dell'Unto che comandano e che tanto avete annunciato come i nuovi Messia della politica italiana. Gente disposta a negare l'evidenza della crisi sempre e comunque pur di non dispiacere al datore di lavoro (e non darmi del comunista perche' non lo sono mai stato).

            Ma dove sono finiti quegli Italiani che sono

            stati capaci di fare il Rinascimento?
            Parli del rinascimento o del risorgimento?
            Rinascimento= XV-XVI secolo
            Risorgimento= XIX secoloDai che l'hai capito, tutta gente che comunque usava la propria testa.
          • Anonimo scrive:
            Re: ennesimo giro di vite
            mah...certo che i malati di mente, altra definizione non è possibile, che non riescono ad aprire gli occhi di fronte alla minaccia del terrorismo islamista fanno pensare!i loro nonni negli anni 30' ci hanno "regalato" Hitler su di un piatto d'argento domani cosa faranno i loro nipoti?non riescono a vedere le minacce neanche quando le hanno a fianco, magari alcune delle risposte date in questi anni al terrorismo sono state sbagliate o inefficaci ma negare il pericolo è da pazzi.è il momento di definire una strategia anche per risolvere il problema legato a questi personaggi.bye bye
          • nattu_panno_dam scrive:
            Re: ennesimo giro di vite
            - Scritto da: Anonimo
            mah...

            certo che i malati di mente, altra definizione
            non è possibile, che non riescono ad aprire gli
            occhi di fronte alla minaccia del terrorismo
            islamista fanno pensare!

            i loro nonni negli anni 30' ci hanno "regalato"
            Hitler su di un piatto d'argento domani cosa
            faranno i loro nipoti?

            non riescono a vedere le minacce neanche quando
            le hanno a fianco, magari alcune delle risposte
            date in questi anni al terrorismo sono state
            sbagliate o inefficaci ma negare il pericolo è da
            pazzi.

            è il momento di definire una strategia anche per
            risolvere il problema legato a questi personaggi.

            bye byeTi conviene lasciare perdere quei cani dei nazisti, perchè se la metti cosi' non ci vuole molto ad immaginarti a pulire le latrine con qualche musulmano, nello stesso lager, celebralmente annientati.
          • Anonimo scrive:
            Re: ennesimo giro di vite
            - Scritto da: Anonimo
            mah...

            certo che i malati di mente, altra definizione
            non è possibile, che non riescono ad aprire gli
            occhi di fronte alla minaccia del terrorismo
            islamista fanno pensare!Gli occhi bisogna aprirli sempre, davanti alle minacce terroristiche palesi e davanti al terrorismo occulto. Stai un po' a vedere che tutto nasce dal nulla ... Cercare di capire i comportamenti della gente non significa giustificarla ne' tantomeno approvarla. Sicuramente pero' e' piu' comodo dare del malato di mente a chi non si allinea al tuo modo di pensare.

            i loro nonni negli anni 30' ci hanno "regalato"
            Hitler su di un piatto d'argento domani cosa
            faranno i loro nipoti?
            parli dei fascisti vero?
            non riescono a vedere le minacce neanche quando
            le hanno a fianco, magari alcune delle risposte
            date in questi anni al terrorismo sono state
            sbagliate o inefficaci ma negare il pericolo è da
            pazzi.
            Nessuno nega il pericolo, si dovrebbe pero' appunto cercare di capire le ragioni per cui certe sciagure avvengono. "Non farlo" e' da pazzi.
            è il momento di definire una strategia anche per
            risolvere il problema legato a questi personaggi.
            Qui magari dovresti essere piu' preciso, di quali personaggi parli? Sempre quelli che non la pensano come te e la cui unica colpa e' di esprimersi liberamente? Non e' che vorresti proporre la lobotomia?
            bye bye
  • bdm scrive:
    COSA?!?!?
    cosa si blatera?!?! terrorismo e cracking + vicini .. herm .. furf .. gulp .. il cracking è una cosa, il lamering un altra.:@non che io sia a favore del cracking, comunque è un arte che tira fuori dal nulla qualcosa, la zombizzazione non è altro che sfruttare qualcosa che qualcuno ha gia tirato fuori!! non fatemi parlare sulla reale origine del problema.. sappiate solo che materia di legge.comenque un bel codicillo maliziosillo nn serve pagarlo a peso d'oro si trova tranquillamente su qualunque bug-traq in rete .. visto .. traq, basta togliere la T e mettere una I e sono penalmente perseguibile! :Dcomunque tiraimo la considerazione di tutto. il terrorismo puo' usare il cracking(h4x0r1ng) semplicemente navigando via web, non servono super esperti pagati, basta aver voglia di farlo!quindi .. aggiornate gli antiQueda .. e i IraqWalls .. :D:D:D
  • Anonimo scrive:
    Che gente di m....
    Io mi chiedo quando la finiranno questi estremisti, kamikaze e compagni bella(anzi brutta) di fare morti innocenti e di spargere terrore per tutto il globo :sPer quale motivo si comportano in questo modo? Seguono una tematica ben precisa oppure si battono per la fantomatica "guerra santa"?Una risposta retorica alla prima domanda ce l'avrei ma non credo assolutamente dipenda da americani, italiani che si ostinano a rimanere li in iraq :Non penso assolutamente che tutto il popolo iracheno sia svitato anzi sono convinto che dietro tutto questo c'è ancora la mano di bin laden ed il suo cerchio ristretto di gente di merda
    • Anonimo scrive:
      Re: Che gente di m....
      - Scritto da: Anonimo
      Io mi chiedo quando la finiranno questi
      estremisti, kamikaze e compagni bella(anzi
      brutta) di fare morti innocenti e di spargere
      terrore per tutto il globo :s
      Per quale motivo si comportano in questo modo?
      Seguono una tematica ben precisa oppure si
      battono per la fantomatica "guerra santa"?

      Una risposta retorica alla prima domanda ce
      l'avrei ma non credo assolutamente dipenda da
      americani, italiani che si ostinano a rimanere li
      in iraq :

      Non penso assolutamente che tutto il popolo
      iracheno sia svitato anzi sono convinto che
      dietro tutto questo c'è ancora la mano di bin
      laden ed il suo cerchio ristretto di gente di
      merdaQuando la Fallaci sarà morta diranno quasi tutti: aveva ragione. Io lo dico sin da ora.
      • Anonimo scrive:
        Re: Che gente di m....
        - Scritto da: Anonimo

        - Scritto da: Anonimo

        Io mi chiedo quando la finiranno questi

        estremisti, kamikaze e compagni bella(anzi

        brutta) di fare morti innocenti e di spargere

        terrore per tutto il globo :s

        Per quale motivo si comportano in questo modo?

        Seguono una tematica ben precisa oppure si

        battono per la fantomatica "guerra santa"?



        Una risposta retorica alla prima domanda ce

        l'avrei ma non credo assolutamente dipenda da

        americani, italiani che si ostinano a rimanere
        li

        in iraq :



        Non penso assolutamente che tutto il popolo

        iracheno sia svitato anzi sono convinto che

        dietro tutto questo c'è ancora la mano di bin

        laden ed il suo cerchio ristretto di gente di

        merda

        Quando la Fallaci sarà morta diranno quasi tutti:
        aveva ragione. Io lo dico sin da ora.Quando la Fallaci sara' morta diro': mi dispiace ma aveva torto marcio.Piuttosto vorrei chiedere a te: cosa ci fanno l'esercito italiano e quello americano in Iraq? Ti pregherei pero' di non rispondere alla E. Fede.
        • Anonimo scrive:
          Re: Che gente di m....
          - Scritto da: Anonimo



          Quando la Fallaci sarà morta diranno quasi
          tutti:

          aveva ragione. Io lo dico sin da ora.

          Quando la Fallaci sara' morta diro': mi dispiace
          ma aveva torto marcio.Ho scritto "quasi tutti" non "tutti"
          Piuttosto vorrei chiedere a te: cosa ci fanno
          l'esercito italiano e quello americano in Iraq?
          Ti pregherei pero' di non rispondere alla E.
          Fede.Difendono la democrazia dai terroristi.
  • Anonimo scrive:
    Ma è logico !
    Leggendo solo le prime righe che riporto:Roma - Lo ha detto per ultimo qualche giorno fa l'espertissimo americano Mark Rasch, già a capo della divisione criminalità informatica del Dipartimento della Giustizia statunitense, ma è ormai un refrain della polizia telematica di molti paesi: dopo le organizzazioni malavitose anche quelle terroristiche, e persino la stessa Al-Qaida, stanno reclutando cracker e virus writer prezzolati, capaci di generare attacchi distribuiti attraverso botnet di computer infetti e manovrati da remoto (i cosiddetti "zombie") o realizzare codici virali, worm e soprattutto trojan che possano consentire di accedere a dati riservati e a scovare le fragilità dei sistemi informatici che governano le infrastrutture di pubblica utilità dei paesi più avanzati, Stati Uniti in particolare. Il tutto condito evidentemente dalla possibilità online di mantenere attivi i contatti tra le cellule del terrore nei diversi paesi in modo semplice, rapido e a bassissimo rischio.----------------------------------------------------------Dunque facendo quattro conti:Gli utenti che utilizzano windows sono una valangaGli utenti che utilizzano windows e non lo proteggono a dovere (aggiornamenti ? un service pack ogni tanto quando la rivista del cuore lo concede - antivirus ? si può infilare una siringa nel pc? dov'è lo slot del vivin c ? - firewall (pronunciato: fireuall) ? What's ?) sono parecchiGli utenti che cascano come delle pere cotte nelle truffe e trappole più banali non si contano neanche, sono troppi.Insomma qualsiasi studentello di informatica che ha studiato per una settimana C++ for Dummies o uno smanettone qualunque che su internet conosce quei due o tre siti giusti forniti di exploit preconfezionati è in grado di fare danni o di creare le famigerate botnet. Basta girare su irc per trovare gente che pur senza capirne un accidente la prima cosa che chiede è dove trovare il sito che dà i programmi per incasinare il computer dell'amico e grazie alla semplicità di molte guide perfino loro riescono a fare danni al prossimo. In genere dovrebbe esistere la mezza-certezza che queste guide siano troppo vecchie per insegnare qualcosa di utile ma chiaramente se tot persone non aggiornano anche i vecchi nuke possono ancora dare problemi...
  • Anonimo scrive:
    Orwell sempre più vicino
    Ragazzi, qui i fascismi stanno tornando alla ribalta. I governi continuano con queste opere di disinformazione e terrorismo neanche stessero seguendo il copione di 1984. Io passerei alla Democrazia Diretta come dice Beppe Grillo. C'è già chi lo sta facendo con www.internetcrazia.com .
    • Anonimo scrive:
      Re: Orwell sempre più vicino
      - Scritto da: Anonimo

      Ragazzi, qui i fascismi stanno tornando
      alla ribalta. I governi continuano con queste
      opere
      di disinformazione e terrorismo neanche
      stessero seguendo il copione di 1984.

      Io passerei alla Democrazia Diretta come
      dice Beppe Grillo.di Beppe Grillo devi leggere e ascoltare tutto; spesso fa ridere, spesso fa pensare, spesso ha ragione.ma non sempre, non prenderlo ad ideologo della Verità. Spesso usa armi sporche, sia dialettiche che da saltimbanco, ovviamente sapendo di avere dalla sua parte gli scudi-tattici chiamati "satira" e "ironia", sempre pronti anche quando in realtà si chiamano "scorrettezza e diffamazione". Non dico mica "fa sempre così" ma vai per favore nei suoi blog e forum e se conosci bene la tua città vedrai che non è sempre così "paladino del bene". E non posso schierarmi con chi gioca sporco pur di far ridere qualcuno che non pensa, magari facendo credere a tutti "su, siete fichi come me! io la so lunga" ...
      C'è già chi lo sta facendo con
      www.internetcrazia.com .clicchi anche tu, oppure scendi qui, sulla terra, come tutti noi e inizi a parlare alla gente vera?
      • Anonimo scrive:
        Re: Orwell sempre più vicino
        sottoscrivo quanto tu abbia scritto. Aprire gli occhi e non farsi abbindolare da predicatori...
    • Anonimo scrive:
      Re: Orwell sempre più vicino
      - Scritto da: Anonimo

      Ragazzi, qui i fascismi stanno tornando
      alla ribalta. I governi continuano con queste
      opere
      di disinformazione e terrorismo neanche
      stessero seguendo il copione di 1984.

      Io passerei alla Democrazia Diretta come
      dice Beppe Grillo.

      C'è già chi lo sta facendo con
      www.internetcrazia.com .vuoi il voto per le prossime elezioni?a lavorare
    • Anonimo scrive:
      Re: Orwell sempre più vicino
      Ma dai comunista, poi sei uno di quelli che da i suoi dati al supermercato senza neppure capire quello che sta facendo, cammina piano e cerca di capire.Grillo è un'ottima persona, però dipinge il mondo che vuole in quello che scrive, putroppo non è un tecnico, e ama vivere la sua favola, peccato che sia una favola un buon 30% di quello che dice, mi piace molto il rimanente 70%, mi piace, ma neppure lui è un Dio da adorare. Piedi per terra per favore !
  • Anonimo scrive:
    Ma guardiamoci in faccia...
    A chi fa paura un terrorista che ti cracca il pc?Tanto succede pure oggi... tutti i giorni, migliaia di pc infetti sparano spam e virus, trojani, keylogger, spyware... siamo assediati da questa immondizia, ormai ci siamo quasi abituati a rispondere al malcapitato di turno: formatta&reinstalla, fai gli aggiornamenti, dai una passata di anti-spyware...Che cosa di così spaventoso potranno mai combinare via internet?Non ho mai visto scene di panico (quello vero) per un pc craccato.Certo sarebbe grave se entrassero in delle banche dati riservate, governative... ma quello accade anche oggi ogni tanto.A me pare una fesseria. O peggio ancora, la solita scusa per mettere paletti, per una "societa' più salda e sicura", come diceva L'Imperatore di Star Wars appena preso il potere :D
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma guardiamoci in faccia...
      - Scritto da: Anonimo
      A chi fa paura un terrorista che ti cracca il pc?

      Tanto succede pure oggi... tutti i giorni,
      migliaia di pc infetti sparano spam e virus,
      trojani, keylogger, spyware... siamo assediati da
      questa immondizia, ormai ci siamo quasi abituati
      a rispondere al malcapitato di turno:
      formatta&reinstalla, fai gli aggiornamenti, dai
      una passata di anti-spyware...

      Che cosa di così spaventoso potranno mai
      combinare via internet?

      Non ho mai visto scene di panico (quello vero)
      per un pc craccato.

      Certo sarebbe grave se entrassero in delle banche
      dati riservate, governative... ma quello accade
      anche oggi ogni tanto.

      A me pare una fesseria. Ecco qui la dimostrazione che la gente non ha la minima idea di cosa significa tutto ciò.Sai cosa significa per un potenziale cracker aver a disposizione migliaia di macchine compromesse? Hai mai sentito di quante aziende che lavorano su internet essere vittime di attacchi DDOS? Nuove armi per abbattere aziende concorrenti o delle vere proprie associazioni a delinquere. Forse non ti rendi conto degli scenari reali e gli impatti che queste cose possono avere in questa era tecnologica.Immagina se qualcuno ti compromette il pc e usa la tua macchina per compiere atti illeciti, sai in che casini potresti finire? Voglio proprio vedere in quel caso come poi ti difenderai. Allarga i tuoi orizzonti, internet non è limitata solo al tuo vicinato.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma guardiamoci in faccia...
        - Scritto da: Anonimo
        Ecco qui la dimostrazione che la gente non ha la
        minima idea di cosa significa tutto ciò.Questo lo dici tu...
        Sai cosa significa per un potenziale cracker aver
        a disposizione migliaia di macchine compromesse?
        Hai mai sentito di quante aziende che lavorano su
        internet essere vittime di attacchi DDOS?E chissenefrega? Li vogliamo paragonare con i grattacieli che crollano, o con le bombe in metro? A sentire il tizio dell'articolo, è il pericolo del futuro.Stiamo parlando di terrorismo, a me i DDOS tutta questa paura non la mettono, sinceramente.E' successo anche ad una nota azienda di hosting, recentemente... avevamo anche nostri clienti lì.Mica che è bello, ma è già successo in passato, succederà ancora... non ci vedo questo effetto "paura" che i terroristi tanto desiderano... mi pare una boutade.
        Immagina se qualcuno ti compromette il pc e usa
        la tua macchina per compiere atti illeciti, sai
        in che casini potresti finire? Voglio proprio
        vedere in quel caso come poi ti difenderai. Questo può essere vero, ma non ha nulla a che vedere con il terrorismo.Poi ripeto la domanda: hai piu' paura di un DDOS o di un ordigno?
        Allarga i tuoi orizzonti, internet non è limitata
        solo al tuo vicinato.E tu staccati dal pc, c'è altro fuori nel mondo... sta palla del terrorismo dei DDOS non regge.
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma guardiamoci in faccia...
          - Scritto da: Anonimo
          - Scritto da: Anonimo

          Ecco qui la dimostrazione che la gente non ha la

          minima idea di cosa significa tutto ciò.

          Questo lo dici tu...
          Non lo dico solo io, leggi l'articolo!

          Sai cosa significa per un potenziale cracker
          aver

          a disposizione migliaia di macchine compromesse?

          Hai mai sentito di quante aziende che lavorano
          su

          internet essere vittime di attacchi DDOS?

          E chissenefrega? Li vogliamo paragonare con i
          grattacieli che crollano, o con le bombe in
          metro? A sentire il tizio dell'articolo, è il
          pericolo del futuro.Quello dei DDOS era solo un esempio, ovvio che gli host compromessi possono essere usati anche per colpiri sistemi governativi ed accedere ad informazioni riservate, e non mi pare cosa da poco. Il terrorismo passa anche per questo, non significa solo uccidere la gente fisicamente, ma anche poter distruggere economicamente un obiettivo strategico. Tanto per fare un esempio un pò al limite, immagina cosa succederebbe se compromettendo il sistema informatico di una banca, verrebbe prosciugato il tuo conto e quello di altre migliaia di persone. Il terrorismo passa anche per questo, non limitarlo solo alle bombe o ai kamikaze.Inoltre la coordinazione degli attacchi terroristici fa molto uso di internet come sistema di comunicazione.Nell'immediato futuro, e soprattutto con le guerre assimetriche, il terrorismo che fa uso di strumenti informatici per portare a termine i suoi obiettivi è una realtà.

          Stiamo parlando di terrorismo, a me i DDOS tutta
          questa paura non la mettono, sinceramente.
          A te non fa paura, perchè internet per te è circosscritta al monitor che è sulla tua scrivania.
          E' successo anche ad una nota azienda di hosting,
          recentemente... avevamo anche nostri clienti lì.
          Immagina in futuro, quando sempre più l'economia e le comunicazioni faranno sempre uso di internet. Pensa cosa significa per un terrorista, bloccare punti critici della rete.
          Mica che è bello, ma è già successo in passato,
          succederà ancora... non ci vedo questo effetto
          "paura" che i terroristi tanto desiderano... mi
          pare una boutade.
          Hai mai sentito parlare di guerra assimetrica?Bhe ti esorto a farlo, perchè mi sa che sei rimasto ancora alla preistoria. Se pensi che gli attentati terroristici siano soltanto bombe, kamikaze etc... C'è tutta una logistica alle spalle che tu neanche ti immagini.Leggiti la recensione del libro "Guerra senza limiti. L'arte della guerra asimmetrica fra terrorismo e globalizzazione" http://www.sisde.it/sito/Rivista24.nsf/0/047c1fe6f7e5f4c4c1256cf0005866cf?OpenDocument,

          Immagina se qualcuno ti compromette il pc e usa

          la tua macchina per compiere atti illeciti, sai

          in che casini potresti finire? Voglio proprio

          vedere in quel caso come poi ti difenderai.

          Questo può essere vero, ma non ha nulla a che
          vedere con il terrorismo.Già no eh? se il tuo sistema venisse usato per scambiare materiale (mappe, obiettivi da colpire etc..) che viene usato per un attentato terroristico non significa nulla eh?

          Poi ripeto la domanda: hai piu' paura di un DDOS
          o di un ordigno?Potevi risparmiartela questa domanda, ti sei fissato sui DDOS e non riesci ad andare oltre. Ma dopotutto è frutto della poca apertura mentale.


          Allarga i tuoi orizzonti, internet non è
          limitata

          solo al tuo vicinato.

          E tu staccati dal pc, c'è altro fuori nel
          mondo... sta palla del terrorismo dei DDOS non
          regge.Tu apri gli occhi e comincia a renderti conto delle potenzialità dei mezzi che usano e come possono essere usati per far danni.Ti ripeto, se solo avessi una benchè minima idea della logisitca di come vengano portati a termine gli attentati , capiresti cosa voleva dire il tizio nell'articoloNessuno vuole gonfiare più di tanto la situazione e spaventare la gente, ma è anche giusto che la stessa gente cominci a capire quali sono le nuove frontiere e i possibili pericoli che nell'immediato futuro prenderanno sempre più forma.
          • Anonimo scrive:
            Re: Ma guardiamoci in faccia...
            ma davvero c'e' ancora gente che crede a sta fsserie del terrorismo? gli americani le bombe se le mettono da soli, altro che islamici.
    • Anonimo scrive:
      Re: Ma guardiamoci in faccia...
      - Scritto da: Anonimo
      A chi fa paura un terrorista che ti cracca il pc?se sei una pedina per raggiungere un obiettivo mirato , dopo non ti fa più paura.la paura è un buon segno: significa avere il tempo di reagire, prepararsi ed averne meno.
      • Anonimo scrive:
        Re: Ma guardiamoci in faccia...

        la paura è un buon segno: significa avere il
        tempo di reagire, prepararsi ed averne meno.Ma la paura raramente è buona consigliera, purtroppo, altrimenti perché i terroristi te la vorrebbero far venire?
        • Anonimo scrive:
          Re: Ma guardiamoci in faccia...
          Tutte idiozie questi paragoni, sono pienamente daccordo sul fatto che un cracker possa combinare dei bei danni non indifferenti, ma a mio parere terrorista è chi paragona la pirateria informatica al pericolo di vita,perchè non si guarda in faccia alla realtà? vorrei proprio vedere se chi fa questi paragoni vivesse in un posto dove ti cadono bombe e ti arrivano kamikaze ogni giorno che cosa direbbe, penso che non farebbe più un simile paragone -.-
  • Anonimo scrive:
    Attivazione tramite cellulare?
    Che cazzo ci azzecca il cellulare con Internet?E' una cafonata.
  • Anonimo scrive:
    INFATTI
    Pura speculazione.
  • Anonimo scrive:
    Solito terrorismo mediatico
    Secondo me questa notizia fa parte dell' arsenale del terrorismo mediatico USA per spaventare gente e preparare sempre meglio il terreno ai giri di vite per mettere Internet sempre più sotto controllo del potere.
    • Anonimo scrive:
      Re: Solito terrorismo mediatico
      Amen, hanno fatto morire nn so quanta gente con la scusa del terrorismo cosa vuoi che sia censurare internet?
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito terrorismo mediatico
        ma che censurino internet e che vadano a fan....o tutti quanti.Internet è mica l'aria. si vive benissimo anche senza.Poi a far incazz..e la comunità web è molto peggio che avere a che fare con 4 beduini bifolchi e zozzi di petrolio."Noi" sono 20 anni che siamo in rete.Loro dall'altro giorno....ciao!
    • Anonimo scrive:
      Re: Solito terrorismo mediatico
      Per me e' una non notiziae perche' questo dovrebbe fare notizia e invece non dovrebbe far notizia il fatto che ci siano parecchi malfattori (perche' chaimarli hacker?) che fanno vere e proprie truffe informatiche per intascarsi dei soldi (e non per motivi di terrorismo) anche negli USA stessi e in molti altri paesi
      • Anonimo scrive:
        Re: Solito terrorismo mediatico

        e perche' questo dovrebbe fare notizia e invece
        non dovrebbe far notizia il fatto che ci siano
        parecchi malfattori (perche' chaimarli hacker?)Mah,qui veramente ne leggo di continuo, credo che una cosa non escluda l'altra...
Chiudi i commenti