Sybase porta tutto su Linux

Il noto produttore di software aziendale ha pianificato il porting di tutti i suoi prodotti verso Linux e il rafforzamento del proprio supporto a questa piattaforma attraverso l'apertura di un Linux Competency Center


New York (USA) – Il noto produttore di database e software enterprise Sybase è stregato da Linux. Come già annunciato da altri grossi nomi del settore, come PeopleSoft e Novell , Sybase ha affermato che la sua nuova strategia impone di portare sulla piattaforma Linux l’intero parco software dell’azienda.

L’azienda, che già offre versioni per Linux di alcuni suoi prodotti chiave, quali il database management system relazionale Adaptive Server Enterprise, l’Enterprise Application Server, il Replication Server e SQL Anywhere Studio, ha pianificato penguin release, entro il prossimo anno, di tutti i restanti prodotti, fra cui il database analitico Sybase IQ, l’infrastruttura J2EE/XML Enterprise Portal, la soluzione per l’integrazione e l’ottimizzazione dei processi di business Integration Suite.

Sybase sostiene di essere stata la prima azienda a portare un RDBMS di classe enterprise su Linux nel 1999: in questi tre anni la società afferma di aver focalizzato la propria strategia verso Linux per soddisfare le necessità di quei clienti che chiedono minori costi per la gestione e l’hardware dei propri sistemi.

“Questa strategia è davvero motivata dagli interessi dei clienti”, ha tenuto a sottolineare Raj Nathan, senior vice president e general manager dell’Infrastructure Platform Group di Sybase. “Questo non è un esercizio accademico. I clienti stanno cominciando a vedere Linux come una piattaforma adatta per i propri business”.

Secondo gli analisti, le imminenti applicazioni di Sybase avranno l’effetto di spingere ulteriormente Linux nel settore delle soluzioni mission-critical. In questo senso riveste particolare importanza l’accordo che vedrà Red Hat certificare le applicazioni di Sybase per il suo sistema operativo Enterprise Linux. Le due aziende collaboreranno anche allo sviluppo di applicazioni, al training dei clienti e all’offerta di servizi di supporto tecnico.

Sybase ha annunciato poi l’apertura di un Linux Competency Center a New York dove verranno allestite aree di prova dei prodotti dell’azienda e laboratori per lo sviluppo e il test di applicazioni basate su Linux. Il nuovo centro si occuperà anche di estendere il supporto tecnico fornito da Sybase sui propri prodotti che girano su Linux e fornire aiuto e consulenza alle aziende che intendono migrare verso il sistema operativo free.

La tua email sarà utilizzata per comunicarti se qualcuno risponde al tuo commento e non sarà pubblicato. Dichiari di avere preso visione e di accettare quanto previsto dalla informativa privacy

  • Anonimo scrive:
    abbasso win-tel
    Ci siamo stufati di scaldarci i piedi con macchine che dissipano ( o si potrebbe dire, gettano al vento ) 80 - 90 wattsdi potenza in calore; poi ci sono pure i consumi ( e sopratutto , il rumore ) delle ventole a rompere l'anima. Vogliamo un bel pc con IBM Power G5 ( o G6 , o quello che sarà ) che dissipa circa 20 watts , non necessita di ventole e, se sfruttato bene cioè compilando il software che ci gira sopra con le Altivec abilitate va veramente forte. Secondo me esiste un potenziale mercato, mano a mano che Linux si diffonde , sempre più interessante. Che ne dite di un bel pc così , con hardware PCI standard , dischi IDE?.. non dovrebbe costare troppo e potrebbe veramente essere un Must ( senza contare la questione ecologica del risparmio energetico e dell'inquinamento acustico molto inferiore.)fiducia_zero
  • Anonimo scrive:
    Funzionera?... mha!
    Mi sono ritrovato da poco a dover installare Linux su un ormai vecchio e quindi collaudatissimo pc server 330.La scheda di rete, video, scsi integrata e raid vengono riconosciuti tranquillamente ma ad un certo punto... scompare la scsi e quindi anche il disco. ?!?!!?Speriamo che facciano bene l'hardware e anche i drivers per Linux.Comunque quando fuziona e' proprio una scheggia :)
  • Mechano scrive:
    Per il desktop?
    Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo della solita fuffa intel e compatibili. Processori e motherboard PowerPC sono sempre state piu' raffinate, efficienti, meno babele di bus e tecnologie incompatibili con i vari sistemi operativi.Lo voglio su desktop e con specifiche che permettono a tutti di fabbricare motherboard per abbattere i costi.Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma Voglio un sistema "alternativo" al mondo Wintel con in comune il sistema operativo GNU/Linux.--Ciao. Mr. Mechano
    • pikappa scrive:
      Re: Per il desktop?
      - Scritto da: Mechano
      Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo
      della solita fuffa intel e compatibili.
      Processori e motherboard PowerPC sono
      sempre state piu' raffinate, efficienti,
      meno babele di bus e tecnologie
      incompatibili con i vari sistemi operativi.
      Lo voglio su desktop e con specifiche che
      permettono a tutti di fabbricare motherboard
      per abbattere i costi.
      Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma
      Voglio un sistema "alternativo" al mondo
      Wintel con in comune il sistema operativo
      GNU/Linux.

      --
      Ciao.
      Mr. MechanoBoh se ti puo interessare terrasoft solutions (la stessa che produce yellowdog linux) vende delle motherboard powerpc(con processore G3) formato ATX compatibili con le normali schede PCI per x86, se ti interessa dacci un'occhiata
      • pikappa scrive:
        Re: Per il desktop?
        - Scritto da: pikappa

        - Scritto da: Mechano

        Lo so che c'e' il Mac, ma io sono stufo

        della solita fuffa intel e compatibili.

        Processori e motherboard PowerPC sono

        sempre state piu' raffinate, efficienti,

        meno babele di bus e tecnologie

        incompatibili con i vari sistemi
        operativi.

        Lo voglio su desktop e con specifiche che

        permettono a tutti di fabbricare
        motherboard

        per abbattere i costi.

        Mi accontento di pagarlo un po' di piu' ma

        Voglio un sistema "alternativo" al mondo

        Wintel con in comune il sistema operativo

        GNU/Linux.



        --

        Ciao.

        Mr. Mechano
        Boh se ti puo interessare terrasoft
        solutions (la stessa che produce yellowdog
        linux) vende delle motherboard powerpc(con
        processore G3) formato ATX compatibili con
        le normali schede PCI per x86, se ti
        interessa dacci un'occhiataPs forse ho parlato troppo presto, sul sito non ce n'è piu traccia( o forse io non la trovo) cmq sia queste schede sono state prodotte, magari si trovano in giro
  • Anonimo scrive:
    Evvai !!!
    Il mio Powerbook ringrazia sentitamente BigBlue....
Chiudi i commenti